PDA

Visualizza Versione Completa : Ultimo film visto | I commenti sono graditi!



Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 [111] 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142

Wurdalak
30-07-14, 18:01:32
Rivisto big fish dopo anni. Uno dei tanti capolavori di burton, magnifico.

Togg
30-07-14, 18:02:16
Persona, Bergman.
Impeccabile, una di quelle visioni in cui non c'è da sprecarsi in sterili considerazioni su quello che il regista ha fatto di più o meno "giusto". Ho abbassato il telo per avere un 4/3 pieno ed è stato bellissimo.
Consiglio :sisi:

Nezumiiro
30-07-14, 19:48:50
Persona, Bergman.
Impeccabile, una di quelle visioni in cui non c'è da sprecarsi in sterili considerazioni su quello che il regista ha fatto di più o meno "giusto". Ho abbassato il telo per avere un 4/3 pieno ed è stato bellissimo.
Consiglio :sisi:

filmone! finora l'unico che sono riuscito a pienamente a digerire di Bergman, ma Persona mi è proprio piaciuto un botto

Brother's Killer
31-07-14, 00:33:27
Ho visto Il cavallo di Torino di Bela Tarr. Mi sa che con Tarr ho fatto male ad iniziare dalla fine. Visto che questa volta si tratta veramente della fine. Della fine di tutto. Mi ha lasciato un'angoscia totale.

Togg
31-07-14, 11:29:17
Bene, si vedono bei film.
Bilancio io che sono stato all'arena estiva gratuita. Spaghetti Story, Ciro de Caro. Commediucciola con scrittura classica che regge fino a quando non vuole chiudere i cerchi, tutto girato con diaframma aperti e profondità di campo minima, non gli do 6 perché non credo se lo meriti ma per l'arena può andare.
Tir, Alberto Fasulo. Questo invece bello, la storia di camionisti che fanno una vita di ***** è già vista ma mai abbastanza. Buon ritmo, ottima ricerca pre-film e gran finale.

mickes2
31-07-14, 11:59:50
Ho visto Il cavallo di Torino di Bela Tarr. Mi sa che con Tarr ho fatto male ad iniziare dalla fine. Visto che questa volta si tratta veramente della fine. Della fine di tutto. Mi ha lasciato un'angoscia totale.
Non che gli altri lascino il sorriso eh :asd:



P.s. Persona immenso

Da_Rap_Star
31-07-14, 12:24:58
Visto ieri sera su Rete 4 contact di Robert Zemeckis. Ben fatto mi è piaciuto molto. :ahsisi:

Quattro
31-07-14, 14:41:05
___

Manhattan - Woody Allen, 1979. Seconda visione. Uno degli Allen più brillanti, e probabilmente il più ricercato dal punto di vista estetico. Purtroppo non dispongo dell'enciclopedismo necessario a cogliere la marea di allusioni, riferimenti e citazioni di cui la sceneggiatura è satura, ma ho comunque apprezzato. Non vado matto per Allen e Manhattan non fa eccezione, ma rimane una visione piacevole e con dei bei momenti.

Maps to the stars - David Cronenberg, 2014. Dura, amara e iperbolica critica agli eccessi dello star system hollywoodiano, velato da un'ironia ora impercettibile, ora evidente che non fa altro che rigirare il coltello nella piaga. Allo stato attuale non posso dire che mi abbia entusiasmato, ma non per questo mi sento di bocciarlo. Necessito di almeno un'ulteriore visione per valutarlo: per la mia ignoranza circa la filmografia di Cronenberg, per una certa quantità di dettagli o scelte stilistiche che immancabilmente non ho colto alla prima.

Spring breakers - Harmony Korine, 2012. Un film mantenuto dal primo all'ultimo fotogramma in uno stato di perenne eccitazione, bombarda lo spettatore con scelte cromatiche eccentriche e sgargianti, musiche martellanti, sesso, droghe, alcool, lusso, fino a degenerare nella più assurda violenza. Assolutamente sorprendente per la schiettezza con cui mette a schermo la perversione, l'amoralità, la totale perdita di controllo dei protagonisti che si riflette nell'evoluzione della trama. Completamente spiazzante, lascia così poco tempo per pensare che ho iniziato ad apprezzarne veramente i meriti solo post-visione. Molte scene fortissime, molti momenti esteticamente magnifici, contemporaneamente in bilico su due opposti, fra lo stucchevole e lo squallido, fra ricercatezza e naturalezza. Anche dal punto di vista tematico e semantico si ha quest'ambivalenza, fra compiacimento e condanna, fra superficialità e consapevolezza. Solo l'iperbolicità del finale mi ha lasciato qualche dubbio, nonostante tutto il film sia costantemente fuori dalle righe. Da rivedere.
___


Tir, Alberto Fasulo. Questo invece bello, la storia di camionisti che fanno una vita di ***** è già vista ma mai abbastanza. Buon ritmo, ottima ricerca pre-film e gran finale.

Te l'avevo detto che ti piaceva. :ahsisi: Prima o poi conto di recuperare il precedente lavoro di Fasulo, mentre attendo impaziente il suo prossimo progetto. E' bellissimo come la commistione di finzione e stile documentaristico riesca a sintetizzare il meglio delle due componenti, e come l'apparente pochezza di contenuti diventi un mezzo per caricare di significato il film. Per ricollegarsi all'altro commento, una cosa in comune con Il cavallo di Torino, seppur in contesti completamente differenti. :asd:

Steeb
31-07-14, 16:34:22
Hunger Games: La ragazza di fuoco cerca di scimmiottare il primo film, serve solo a traghettare lo spettatore al terzo capitolo (tra l'altro diviso in due parti, come và di moda fare :asd:).
Non mi è dispiaciuto, una visione poco impegnativa e tutto sommato scorrevole..se non ci fosse Jennifer Lawrence non so se l'avrei guardato.. Appena sufficente

Istrice450
31-07-14, 17:03:37
Hunger Games: La ragazza di fuoco cerca di scimmiottare il primo film, serve solo a traghettare lo spettatore al terzo capitolo (tra l'altro diviso in due parti, come và di moda fare :asd:).
Non mi è dispiaciuto, una visione poco impegnativa e tutto sommato scorrevole..se non ci fosse Jennifer Lawrence non so se l'avrei guardato.. Appena sufficente
Anche a me la gnocca mi è sempre stata d aiuto a portare in fondo certi film... L apice nel primo transformer

Inviato dal mio SM-N9005

MatKam
01-08-14, 10:20:17
La leggenda del re pescatore
Gilliam non è uno dei miei registi preferiti, ma devo dire che il film è ben fatto. Williams e Bridges recitano delle ottime parti, anche se a spiccare è soprattutto la Ruehl. Trama buona, che diventa interessante col proseguire della visione! a mio avviso da vedere!

Steeb
01-08-14, 10:29:58
Anche a me la gnocca mi è sempre stata d aiuto a portare in fondo certi film... L apice nel primo transformer

Inviato dal mio SM-N9005

I vari Resident evil con Milla Jovovich sono il mio apice :asd:

Togg
01-08-14, 12:01:13
OKI'S MOVIE, Hong-sang Soo

Sempre in arena, il suo primo che vedo e ho apprezzato tantissimo lo stile rigoroso. Un digitale nervoso e non naturalista, alla ricerca di pieghe temporali nascoste. Quando si costruisce un sentimento?

Se avete altri suoi da consigliare ditemi tutto che voglio prepararmi per Venezia.

EIN BILD, Farocki

E' morto ieri quello che mi dicono essere stato un gran documentarista tedesco. In programma è stato aggiunto un documentario di venti minuti su una sessione fotografica di playboy. Vedibile.

PICCOLA PATRIA, Alessandro Rossetto
Rivisto. Piacevole ritrovare le grandi intuizioni musico-visive che all'estero conoscono da tempo. Qualche svolta un po' troppo retorica ma resta un film importante del 2013 italiano. Per adesso introvabile, spero ancora per poco.

Jaga
01-08-14, 12:08:03
Cuore selvaggio di David Lynch. Un film totalmente folle. Mi è piaciuto un casino.

Quattro
01-08-14, 14:12:49
___

Lanterne rosse - Yimou Zhang, 1991. Un film orientale fino al midollo: maniacalmente composto nella forma, tremendamente viscerale nei contenuti e negli esiti. Una giovane, maritata per convenienza ad un ricco commerciante, si trasferisce nella sua nuova, immensa residenza, un mondo a sé stante in cui entra a far parte di un sofisticato e assurdo sistema di rituali e gerarchie. Con il tempo verrà coinvolta, e quindi travolta dalle ipocrisie e dagli odi sotterranei che imperversano fra le mogli e le amanti dello stesso uomo. La regia, perfettamente geometrica, si muove perfettamente a suo agio nei meandri della residenza, e dando vita ad una ricostruzione precisa e inquietante nei risvolti umani.
___

mickes2
01-08-14, 15:09:54
___

Lanterne rosse - Yimou Zhang, 1991. Un film orientale fino al midollo: maniacalmente composto nella forma, tremendamente viscerale nei contenuti e negli esiti. Una giovane, maritata per convenienza ad un ricco commerciante, si trasferisce nella sua nuova, immensa residenza, un mondo a sé stante in cui entra a far parte di un sofisticato e assurdo sistema di rituali e gerarchie. Con il tempo verrà coinvolta, e quindi travolta dalle ipocrisie e dagli odi sotterranei che imperversano fra le mogli e le amanti dello stesso uomo. La regia, perfettamente geometrica, si muove perfettamente a suo agio nei meandri della residenza, e dando vita ad una ricostruzione precisa e inquietante nei risvolti umani.
___
gran bel commento! un grandissimo Yimou da ****½

Nezumiiro
01-08-14, 15:38:01
Cuore selvaggio di David Lynch. Un film totalmente folle. Mi è piaciuto un casino.

forse quando lo vidi la prima volta non ero ancora abbastanza "maturo", mi fece stra-cagare a tal punto da considerarlo per 7-8 anni come un clamoroso passo falso di Lynch, basandomi sempre sulle sensazioni che mi aveva dato la prima visione. solo recentemente mi son deciso a rivederlo una seconda volta e ho goduto come un cinghiale. drasticamente rivalutato.

ken-chan90
01-08-14, 18:16:35
Nella valle di elah: mi è piaciuto molto anche se è l'ennesimo film su un tema di cui si è abusato. Non ricordo molto bene the hurt locker, ma questo imho gli dovrebbe essere leggermente superiore :sisi:. Per me è un 8 pieno.

Le tre sepolture: altro film sempre con tommy lee jones, ma meno riuscito di "nella valle di elah". L'idea di base è buona ma il film manca di incisività, e anche l'immagine dei personaggi è costruita in modo approssimativo. 7-7,5 :sisi:

Hushabye
01-08-14, 19:18:52
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/8/8a/Palo_Alto.jpg

Palo Alto,Gia Coppola,2014 - 7.5/7+

La vicenda ambientata nella cittadina di Palo Alto segue la vita di quattro adolescenti, April che gioca nella squadra di calcio femminile,i due amici Teddy e Fred ed Emily,la ragazza facile. Quello degli adolescenti perduti che sembrano non aver reali interessi,come dirà Teddy a April,è un tema già affrontato anche dalla più celebre Sofia e sicuramente non originale ma la nuova Coppola dimostra uno sguardo capace di cogliere con naturalezza questo malessere esistenziale.Certo,l'assenza degli adulti come anche la relazione che s'instaura tra April e Mr.B sono strade già battute e denotano come la sostanza non sia il punto forte del film.Sicuramente Gia Coppola deve trovare ancora la sua voce ma sento di dover scegliere il bicchiere mezzo pieno.Sul cast, Emma Roberts è ormai dai tempi di Lymelife uno dei visi più belli del cinema indie americano,bene anche Jack Kilmer al suo esordio,credo.

Key Paradise
01-08-14, 22:45:47
allora, per la serie "prepariamoci a venezia": fatih akin

http://www.ownair.it/blog/wp-content/uploads/2013/05/La_Sposa_Turca_3.jpg

la sposa turca - fatih akin (2004)
nulla di nuovo ma fatto dannatamente bene e con impronta personale. outsider costruiti con destrezza. istanbul affascinante ma da cartolina.
http://4.bp.blogspot.com/-FEILBMml444/TbweLJy5cGI/AAAAAAAAB3Y/tZthd8UggbM/s1600/vlcsnap-952058.jpg

crossing the bridge, the sound of istanbul - fatih akin (2005)
documentario sulla scena musicale di istanbul: dal progressive al rock, dal folk al rap passando ovviamente per la musica tradizionale turca. anche qui sguardo un po' da turista, ma non si può dire non sia stato interessante ed a tratti molto evocativo.

http://images.popmatters.com/film_art/e/edgeheaven-splsh.jpg

ai confini del paradiso - fatih akin (2006)
qui akin fa un po' il fassbinder della situazione: i personaggi si moltiplicano (diventano 6, se non vado errato), si moltiplicano le vicende e gli intrecci tra di essi. resta il ponte tra europa (germania) e turchia. in questo caso il meccanismo a volte è forzato e le varie figure sembrano non avere l'adeguato background.


scusate i commenti di mèrda ma scrivo col gesso al naso e più mi concentro più mi sembra che faccia male

Togg
02-08-14, 02:09:11
vabbé meglio hong sang-soo quindi.

Con Il volto inauguro nel mio listone il 1958. Bergman-pop. Altro gran film.

7evil
02-08-14, 11:44:12
Visto 22 jump street, mi hanno quasi obbligato a vederlo. Eppure devo dire che è stata una piacevole scoperta, si ride molto :ahsisi:

PNT
02-08-14, 13:23:26
The Rum Diary - A parte la solita interpretazione superba di Depp, film lento e che non lascia nulla, delusione.

massy95
02-08-14, 13:28:28
Captain America: The Winter Soldier. Mi è piaciuto assai più del primo e anche dei 3 Iron Man, ora dovrei recuperare solo Thor: The Dark World e sono apposto con i film Marvel :sisi:

Togg
02-08-14, 23:54:03
Nona puntata di Heimat. Di flussi e riflussi. Taccio per rispetto alla grandezza.
Non riesco ad immaginare come si troverebbero adesso i finanziamenti per un progetto del genere. A poco non hanno manco i soldi per restaurarlo e fare uscire un buon bluray/dvd! Tempi bui.

mickes2
03-08-14, 00:07:51
Nona puntata di Heimat. Di flussi e riflussi. Taccio per rispetto alla grandezza.
Non riesco ad immaginare come si troverebbero adesso i finanziamenti per un progetto del genere. A poco non hanno manco i soldi per restaurarlo e fare uscire un buon bluray/dvd! Tempi bui.

e i dvd italiani sono fuori catalogo, c'è solo il 3° cofanetto disponibile.

Togg
03-08-14, 02:04:11
e i dvd italiani sono fuori catalogo, c'è solo il 3° cofanetto disponibile.

Un paese che ha gli strumenti per godere a pieno dell'esistenza.

Istrice450
03-08-14, 21:54:12
The Man of TAI CHI... Non male un film... Trama scontata e banale che però invita a seguirlo fino alla fine.. Reeves mi fa morire dalle risate sempre con la stessa espressione pessimo attore... Voto 6

Raid 2 : penso sia il film con il più alto rapporto di scazzottate :asd:.. Tipo 1 ora è trenta di scazzottate e dieci minuti di dialogo... Comunque a parte la spettacolarità dei combattimenti non mi ha preso granché.. Trama fiacca... Voto 6

Inviato dal mio SM-N9005

tjoe1bkhjtqxm
03-08-14, 23:24:08
A serbian film... Solo a una mente malata come la mia, può piacere un film del genere :asd: mi sono preso pure il dvd dopo averlo visto in streaming :sisi:

StrikerEureka90
04-08-14, 00:03:46
A serbian film... Solo a una mente malata come la mia, può piacere un film del genere :asd: mi sono preso pure il dvd dopo averlo visto in streaming :sisi:

new born porn :rickds:

mickes2
04-08-14, 00:57:54
A serbian film... Solo a una mente malata come la mia, può piacere un film del genere :asd: mi sono preso pure il dvd dopo averlo visto in streaming :sisi:

anche a me era abbastanza piaciuto :sisi:

Togg
04-08-14, 01:59:38
Finalmente ho visto Memories of murder di Bong Joon-ho. Sto sclerando, non si trattano così gli spettatori. Io avevo la mia fede incrollabile nel fatto che l'assassino fosse l'idraulico che entra nella sala dell'interrogatorio una volta. Mannaggia la miseria.
Ci sono delle scene con una regia INCREDIBILE.

mickes2
04-08-14, 02:18:29
Finalmente ho visto Memories of murder di Bong Joon-ho. Sto sclerando, non si trattano così gli spettatori. Io avevo la mia fede incrollabile nel fatto che l'assassino fosse l'idraulico che entra nella sala dell'interrogatorio una volta. Mannaggia la miseria.
Ci sono delle scene con una regia INCREDIBILE.

era ora, CAPOLAVORO.

Nezumiiro
04-08-14, 02:24:25
visto L'étrange couleur des larmes de ton corps secondo lungometraggio della coppia Cattet/Forzani.
dato che Amer mi era piaciuto da matti avevo aspettative altissime, ma devo dire che mi ha abbastanza deluso. ci son tantissimi tratti che presi singolarmente sono eccelsi però l'opera intera mi ha lasciato un po' perplesso... il difetto maggiore è quello di aver riciclato troppo dal film precedente

PNT
04-08-14, 02:58:02
Secret Window - film che scorre bene, carino :sisi:

Sard Jack
04-08-14, 11:50:46
Solo a me non è piaciuto Funny Games? (linciaggio in 3... 2... 1...)

Watching you masturbate with Tapatalk

Togg
04-08-14, 12:13:30
Solo a me non è piaciuto Funny Games? (linciaggio in 3... 2... 1...)

Watching you masturbate with Tapatalk

Quale? Perché?

Sard Jack
04-08-14, 12:26:31
Quale? Perché?
Quello nuovo
Boh, girato bene per carità e Tim Roth lo adoro a prescindere, ma non ho capito/apprezzato lo sfondamento della quarta parete. Non parlo solo del rewind perché già prima viene sfondata un paio di volte... ma perché? È una critica allo spettatore e alla sete di sangue? È la dimostrazione del totale controllo del regista? Se sì non mi è sembrato molto originale (forse lo era il primo). Tutto qui per il resto è chiaramente ottimo

Watching you masturbate with Tapatalk

p a n z e r
04-08-14, 12:52:04
Quello nuovo
Boh, girato bene per carità e Tim Roth lo adoro a prescindere, ma non ho capito/apprezzato lo sfondamento della quarta parete. Non parlo solo del rewind perché già prima viene sfondata un paio di volte... ma perché? È una critica allo spettatore e alla sete di sangue? È la dimostrazione del totale controllo del regista? Se sì non mi è sembrato molto originale (forse lo era il primo). Tutto qui per il resto è chiaramente ottimo

Watching you masturbate with Tapatalk
personalmente non credo che haneke sia tipo da volere palesare la presenza o il controllo del regista. non so, semplicemente non mi sembra quel tipo di intellettuale. la violenza sicuramente invece gioca un ruolo più importante, e ci sarebbe da discutere per ore. abbiamo una violenza cieca e gratuita per la quale potremmo azzardare, e se sia semplicemente lì per il piacere dello spettatore? non hanno un motivo per farlo, ma lo fanno. sono due ragazzi borghesi annoiati che torturano una famiglia borghese probabilmente perché non hanno di meglio da fare. e noi spettatori bè ci andiamo a nozze con sta roba. violenza, torture, a chi non piace vederle sul grande schermo? ma c'è qualcosa di irritante nella violenza di funny games. è troppo futile e giocosa, per non parlare di chi si indegna a morte se vede un animale maltrattato sul grande schermo. no non ci siamo, questi aguzzini non mi stanno intrattenendo, vuoi dire forse che stanno facendo del male? oddio no, allora si meritano di morire. la donna prende il fucile, è fatta BOOOM... e invece no, mi spiace caro spettatore ma questa violenza non può essere fermata. volevi il sangue? e allora te lo gusti fino alla fine.

ora domandati, tu in quanto spettatore puoi fare qualcosa? ti ricordo che questi psicopatici stanno facendo tutto ciò solo per intrattenerti. c'è poco che puoi fare insomma, prendi ed esci dalla sala. o togli il dvd dal lettore. o cambia canale.


o almeno, questa è la mia (confusa) interpretazione :sisi:

Sard Jack
04-08-14, 12:55:28
Sì grossomodo è quello che intendevo ma boh non mi ha colpito. Non conosco neanche bene il regista quindi so ben che il mio non è un giudizio attendibile

Watching you masturbate with Tapatalk

p a n z e r
04-08-14, 13:00:36
Sì grossomodo è quello che intendevo ma boh non mi ha colpito. Non conosco neanche bene il regista quindi so ben che il mio non è un giudizio attendibile

Watching you masturbate with Tapatalk

superficialmente io lo considero tra i migliori thriller di sempre o quasi. pochi film riescono così bene nella costruzione della tensione. e soprattutto, pochi film di questo tipo riescono a proporre personaggi credibili. soprattutto dalla parte dei torturati i personaggi sono scritti bene, provano (purtroppo fallendo) a ribellarsi in maniera credibile, e questo aumenta esponenzialmente il senso di angoscia. un film a tratti simili invece come the strangers, per citarne uno, propone personaggi idioti che aspetanno solo di crepare, e questo manda in aria la tensione.


questo appunto, superficialmente. poi credo si possa scavare e interpretare intellettualmente il tutto, ed è una cosa che anche solo per gusto masturbatorio può essere divertente fare MA senza perdere di vista che appunto come detto sopra, semplicemente come thriller funziona alla grande

Togg
04-08-14, 13:24:50
Quello nuovo
Boh, girato bene per carità e Tim Roth lo adoro a prescindere, ma non ho capito/apprezzato lo sfondamento della quarta parete. Non parlo solo del rewind perché già prima viene sfondata un paio di volte... ma perché? È una critica allo spettatore e alla sete di sangue? È la dimostrazione del totale controllo del regista? Se sì non mi è sembrato molto originale (forse lo era il primo). Tutto qui per il resto è chiaramente ottimo

Watching you masturbate with Tapatalk

la prima che hai detto. Ovviamente detta così non può essere originale, il tema in sé e per sé è stato affrontato svariate volte. Qui però bisogna vedere come lo tratta Haneke che per me ha una regia strepitosa. Non per nulla il film mi ha dato proprio fastidio fisico.
Ti consiglio di continuare ad approfondire il regista, questo è il suo solo film sfacciatamente critico verso lo spettatore e programmaticamente retorico. Haneke è uno che ha fatto almeno 5 capolavori, non si può non vederlo.

Sard Jack
04-08-14, 14:26:14
Mi fido :sisi: poi sì, il nervoso è venuto anche a me infatti come ho detto è girato come si deve :asd:

Watching you masturbate with Tapatalk

Zweick
04-08-14, 15:12:16
Merantau di Gareth Evans
Primo incontro del regista con il silat e il suo attore feticcio Iko Uwais e sono già scintille, tra inquadrature estreme, riprese funamboliche con espedienti artigianali e naturalmente botte da orbi coreografate da dio. Bello pure questo, in attesa di vedermi The Raid 2 :sisi: (sperando in un altra capatina di Evans nell'horror, che l'episodio di Vhs 2 è una piccola gemma)

Escape from tomorrow di Randy Moore
Curioso film che mischia un pizzico di horror con la fantascienza, Orwell con Terry Gilliam, ed ha la particolarità di essere stato girato di nascosto nei parchi tematici della Disney. In effetti coglie bene il lato inquietante di questi (non)luoghi e delle famiglie tipo che li popolano.

Anarchia :morris82: - La notte del giudizio di James DeMonaco
A DeMonaco riesce finalmente di sfruttare meglio l'assunto del suo film precedente, evitando l'imbarazzo di sfornare l'ennesimo home invasion con tizi mascherati. Certo, c'è ancora una critica al capitalismo che sembra quella di un seguace di Jobs abbonato a Internazionale e il tutto viaggia sempre con il freno a mano tirato, ma almeno ci si diverte il giusto e gli echi di Carpenter e Hill tengono insieme la baracca.

Togg
04-08-14, 19:35:57
Rise of the Planet of the Apes, Rupert Wyatt

Di che morte è morta la fantascienza.

Ci tengo a chiarire da che posizione ho visto il film. Mi aspettavo un simil-action sclerotizzato nelle formule scritte e non, che mi avrebbe un po' divertito e tanto innervosito e che avrei potuto (e dovuto visto che le giornate passano sempre più veloci e l'università si avvicina :paura: ) liquidare con poche parole. Il film però scorre in modo pacifico, senza mai cadere nell'errore di lasciare il tempo a uno qualsiasi dei potenziali elementi disturbanti di fissarsi e lasciando prevalere il fluire, fin troppo nevrotico, dell'azione. Personalmente la sensazione è di un'eccessiva velocità ma conoscendo l'altra faccia della medaglia non devo lamentarmi.

Detto questo. Se delle scene d'azione non vale neppure la pena parlare perché sono tutto sommato già viste nonostante lo sforzo estetico quello che rimane da dire riguarda tutto l'ossatura del film. La ricerca che una volta muoveva e adesso rianima a mo di cadavere il genere che è stato la fantascienza. Un prequel del pianeta delle scimmie (che pur non è l'esempio più compiuto di quello che per me esemplifica il genere) è ottimo per capire cosa non renda più possibile, o comunque particolarmente difficile e controintuitivo, fare della fantascienza oggi.
La fantascienza era un genere caratterizzato da una spiccata forza critica, cosa che ci viene ricordata allo sfinimento anche nelle produzioni odierne, il malinteso che la fantascienza parlasse banalmente di "cose nuove" robot e alieni è facilmente dissipabile. Questa forza critica era però molto diversa da quella su cui spalanchiamo gli occhi adesso, prima di tutto godeva di una maggiore distanza. Che fosse per mancanza di coscienza o per effettiva posizione poco importa. Fatto sta che si poteva ancora criticare dall'esterno, cosa che ormai, immersi come siamo in tutto ciò di cui parliamo, è impossibile. L'immaginare altri mondi possibili traeva la sua forza da questa prospettiva e le narrazioni godevano di una multiformità difficile da eguagliare (Ballard, Dick, Asimov dal suo positivismo + le decine e decine di autori che non conosco).
Adesso è impossibile mantenere lo stesso spirito. Da In Time a questo Rise ogni produzione odierna non fa che ricordarcelo (gradita eccezione Hard to be a God, vedetelo e la differenza sarà chiara). Tutto è schiacciato sul presente, direi umano troppo umano per godere di una citazione colta. Vedersi dal di fuori sarebbe peccare di, figurarsi immaginare altri mondi possibili. Sono tutte brutte copie di questo mondo e di ciò che si pensa (a torto o a ragione) esserne i problemi. Ma avere una visione completa e inattaccabile del presente non è cosa di molti, ammesso poi che interessi ad un film come questo. Una volta che questa ingenuità critica schiacciata sul presente diventa narrazione i problemi, seppur proiettati nel vortice di piani sequenza godibili, stagnano nel loro brodo.
Superfluo entrare nel dettaglio e far notare come a fermare quella che è chiaramente una serissima minaccia globale venga mandata meno polizia che per una qualsiasi delle proteste che fioccano nelle città in tutto il mondo, come ne consegua un desiderio di più armi, etc. Di "dettagli" del genere ce ne sono a decine e anche più rilevanti.

Di Rise of the Planet of the Apes non resta niente. Non il fastidio durante e post visione, non la gioia per chissà che scene ben coreografate, della forza di cui sopra si è detto il possibile. A questo punto meglio vedere Primate di Wiseman e lasciare questa saga in mano a chiunque voglia scrivere della morte, ormai passata in giudicato, della fantascienza.

Sard Jack
05-08-14, 00:47:09
Hellboy II: The Golden Army
Trama non particolarmente originale ma il lavoro svolto dai personaggi e dall' ambiente (si vede che c'è Mignola dietro) lo fa passare in secondo piano. Combattimenti girati benissimo specie quello finale. Peccato che l'Hellboy cinematografico sia un pò più macchietta e che l'atmosfera generale sia meno fiabesca ma sono piccolezze che non intaccano il film e che vengono notate solo dai fan del fumetto. Degna trasposizione.

Watching you masturbate with Tapatalk

massy95
05-08-14, 13:50:57
Visto questo reboot di Godzilla, negli scontri tra i mostri mi aspettavo di più ma tutto sommato sono spettacolari e ben realizzate, per quanto riguarda il cast umano ho trovato un po' piatta la storia :sisi: Da uno che non capisce una mazza di cinema, volevo che la storia si focalizzasse più su Godzilla, anche perché è apparso per poco nel film :tristenev:

Steeb
05-08-14, 14:58:00
The Royal Tennenbaums l'ultimo di Anderson che mi mancava da vedere, una commedia sottile e divertente, con qualche punto in mezzo al film decisamente lento, ma con l'ultima parte si rivitalizza velocemente. Ottimi personaggi. Al centro del film c'è una famiglia, composta da elementi tutti marcatamente differenti tra loro, con i propri problemi e il proprio carattare per affrontare la vita.. un pò simile a quel treno per darjeling su alcune tematiche, sempre di anderson. Mi ha ricordato un pò il gran budapest per i colori e per come è stato girato. Voto 8

massy95
05-08-14, 22:32:15
A furia di reboot, visto anche Carrie - Lo sguardo di Satana :sisi: Me lo aspettavo peggio, mi è piaciuto :sisi:

Togg
06-08-14, 01:17:41
Infernal Affairs
caruccio.

mickes2
06-08-14, 01:52:25
Infernal Affairs
caruccio.

ma come caruccio :eddai:

Steeb
06-08-14, 08:25:05
A furia di reboot, visto anche Carrie - Lo sguardo di Satana :sisi: Me lo aspettavo peggio, mi è piaciuto :sisi:

Anche a me è piaciuto, guardato senza pretese.. poi sto seguendo la crescita di chloe moretz e devo dire che sta venendo su bene :silent2:

Togg
06-08-14, 11:40:47
ma come caruccio :eddai:

bellino? ;p

Togg
06-08-14, 23:14:52
Crude Oil, Wang Bing
finito :D facciamo che questo non lo consiglio. Ha filmato il nulla, visione molto molto dura.

Braff
06-08-14, 23:24:16
La notte del giudizio (il primo)

No, non ci siamo. Idea di base geniale, realizzazione pessima.

Dura 1 e 25, sembra durare un eternità, personaggi abozzati che si comportano da decerebrati, scene da colpo di scena prevedibilissime.

Brutto davvero, speriamo nel Mid-quel o quel cavolo che è

Steeb
07-08-14, 11:07:59
The Amazing Spiderman 2 Una delusione totale, film troppo bamboccioso, sebbene rispetti alcune pecurialità del fumetto di the amazing, tutto il film è prevedibile, pieno di situazioni wtf, per non parlare dei villain. Ottime alcune scene d'azione, specialmente quando c'è il rallenty, sembra voler ricreare una tavoletta, e ci riesce bene. Ho preferito nettamente il primo, Emma Stone sorca imperiale :sisi: Voto 6

Braff
07-08-14, 12:39:18
The Amazing Spiderman 2 Una delusione totale, film troppo bamboccioso, sebbene rispetti alcune pecurialità del fumetto di the amazing, tutto il film è prevedibile, pieno di situazioni wtf, per non parlare dei villain. Ottime alcune scene d'azione, specialmente quando c'è il rallenty, sembra voler ricreare una tavoletta, e ci riesce bene. Ho preferito nettamente il primo, Emma Stone sorca imperiale :sisi: Voto 6

Concordo, delusione anche per me.

Il primo mi era piaciuto mooooooooooolto di più

Väinämöinen
07-08-14, 13:05:09
Banlieue 13, di Pierre Morel.

Intrattiene, ma dalle premesse, e dalla parte iniziale al fulmicotone, forse era lecito aspettarsi un po' di più. Avrei sperato in un maggior numero di scene analoghe nel corso della pellicola, poiché ne sono senza dubbio la parte migliore.
Sorvoliamo sul finale decisamente troppo "e vissero tutti felici e contenti".

Steeb
07-08-14, 14:23:55
Concordo, delusione anche per me.

Il primo mi era piaciuto mooooooooooolto di più

Più che altro è il film che è molto discontinuo, alterna troppi alti e bassi! Non nascondo che mi ha fatto sorridere ogni tanto con le battute di spidey, ma se nel primo ho sopportato senza difficoltà questo peter parker hypster, qua l'ho trovato fastidioso, e devo dire che l'attore è veramente troppo brutto da vedere, specialmente con le sue smorfie di dolore che sembrano più spasmi di uno stitico :asd: continuo a preferire il pesce lesso di tobey

Electro era fatto bene, ma ha avuto un ruolo un pò ridicolo.. il goblin mi è piaciuto, come osborne era molto credibile! Rhyno sapevo già che era stato ritoccato rendendolo un armatura, ma sia in queste vesti che in quelle di classico criminale con accento russo, ho trovato il personaggio al limite del ridicolo..non all'altezza di Giamatti, che personalmente come attore lo reputo una cima!

stendiamo un velo pietoso sulla morte di Gwen

Braff
07-08-14, 16:31:17
Più che altro è il film che è molto discontinuo, alterna troppi alti e bassi! Non nascondo che mi ha fatto sorridere ogni tanto con le battute di spidey, ma se nel primo ho sopportato senza difficoltà questo peter parker hypster, qua l'ho trovato fastidioso, e devo dire che l'attore è veramente troppo brutto da vedere, specialmente con le sue smorfie di dolore che sembrano più spasmi di uno stitico :asd: continuo a preferire il pesce lesso di tobey

Electro era fatto bene, ma ha avuto un ruolo un pò ridicolo.. il goblin mi è piaciuto, come osborne era molto credibile! Rhyno sapevo già che era stato ritoccato rendendolo un armatura, ma sia in queste vesti che in quelle di classico criminale con accento russo, ho trovato il personaggio al limite del ridicolo..non all'altezza di Giamatti, che personalmente come attore lo reputo una cima!

stendiamo un velo pietoso sulla morte di Gwen

Il problema è che in questo film i Villain al posto di essere al centro dell' attenzione sembra che facciano camei :rickds: cioè in Spider-Man 3 c' erano troppi nemici ma si vedevano troppo e non ci si concentrava mai su uno in particolare (più che altro erano fuori posto e Goblin cambia fazione 500 volte).

Ah, Venom vero, bello davvero...sisi :morristend:

Qui ce ne sono tanti e non vengono ne caratterizzati ne si vedono molto, cioè Electro per metà film scompare e il film ha il suo nome come sottotitolo :morris82:

Non lascia nulla poi, mamma mia, il primo era mooolto meglio. Era un film carino adolescenziale, ma almeno era ben realizzato e il protagonista era veramente figo.

Qui i dialoghi sembrano scritti da un ritardato, e la loro storia d' amore è si ben realizzata ed è il fulcro, ma grazie, loro sono innamorati per davvero, bella forza:morristend:


PS: Non dirlo accanto a qualche ragazza che Garfield è brutto che altrimenti ti azzanna :rickds:

Steeb
07-08-14, 16:35:06
Il problema è che in questo film i Villain al posto di essere al centro dell' attenzione sembra che facciano camei :rickds: cioè in Spider-Man 3 c' erano troppi nemici ma si vedevano troppo e non ci si concentrava mai su uno in particolare (più che altro erano fuori posto e Goblin cambia fazione 500 volte).

Ah, Venom vero, bello davvero...sisi :morristend:

Qui ce ne sono tanti e non vengono ne caratterizzati ne si vedono molto, cioè Electro per metà film scompare e il film ha il suo nome come sottotitolo :morris82:

Non lascia nulla poi, mamma mia, il primo era mooolto meglio. Era un film carino adolescenziale, ma almeno era ben realizzato e il protagonista era veramente figo.

Qui i dialoghi sembrano scritti da un ritardato, e la loro storia d' amore è si ben realizzata ed è il fulcro, ma grazie, loro sono innamorati per davvero, bella forza:morristend:


PS: Non dirlo accanto a qualche ragazza che Garfield è brutto che altrimenti ti azzanna :rickds:

Concordo.

Garfield è un cesso, non si può proprio vedere.

Lucignolo
07-08-14, 16:42:49
JFK (1991, Oliver Stone)


Straordinario film d'inchiesta su una delle pagine più nere della storia USA.

Film che necessita delle 3 e più ore di pellicola per la mole di persone, date, luoghi che tocca la vicenda. La volontà di Stone non è mai stata quella di fare un film che riportasse per filo e per segno la storia delle indagini secondo la versione ufficiale, il contrario: allestisce una fitta trama in tipico stile "detective-story" con continui misteri e colpi di scena, con ricostruzioni ipotetiche e rivisitazione dei fatti sotto un'altra prospettiva. Il film altro non è se non l'idea che Stone, e i molti che credono alle teorie cospirazioniste, si sono fatti sulla vicenda. Il personaggio stesso di "Mr. X" interpretato da Donald Sutherland è un personaggio di fantasia creato dal regista, ma è del tutto verosimile, incarna la figura dell'uomo militare che esegue gli ordini di chi veramente muove i fili al pentagono, gli stessi che hanno poteri tanto grandi e imperscrutabili da poter organizzare un colpo di stato ai danni del Presidente.

La domanda che Stone mette al centro di tutto è "Gli americani sono disposti a vivere lo stesso in un paese che è governato da persone che gli nascondono la verità? Che occultano prove, che fanno sparire testimoni scomodi, alterando la versione dei fatti e propugnando una verità che non è una verità?"

MatKam
07-08-14, 19:04:32
La regola del silenzio
Film da sufficienza e niente di più. Storia che puzza da qualcosa di visto e rivisto, che scema nel banale. All'epoca il trailer mi aveva fatto ben sperare, ma la mia speranza si è persa con la visione. Shia Labeouf mi è piaciuto a tratti, ma l'ho preferito in altri film. Insomma!

Key Paradise
08-08-14, 03:01:27
http://forum.spaziogames.it/board/attachment.php?attachmentid=147703&d=1407459159

songs from the second floor - roy andersson

http://forum.spaziogames.it/board/attachment.php?attachmentid=147704&d=1407459327

you, the living - roy andersson



siparietti nei cui squarci è possibile osservare l'abisso. mediocrità divorante ed infinità bellezza. comicità slapstick e tragedia umana. impossibile spiegare come possano convivere, eppure nel cinema di andersson ciò avviene: semplicemente perchè esso ci parla della vita, e la vita non può essere spiegata, ma solo dispiegata. andersson: ovvero come scoprire un maestro in due film.

naxel
08-08-14, 11:57:26
The Wild Bunch, Sam Peckinpah

If they move, kill 'em
Inizia così, con una frase che regola il tono generale del film: sporco e spietato.
Non c'è spazio per gli eroi nell'Old West alla fine dei suoi giorni messo in scena da Bloody Sam.
Non è l'onore a spingere i personaggi, dai banditi a coloro che dovrebbero rappresentare la legge, ma la logica del profitto. Complementare, da questo punto di vista, a C'era una volta il West, proiettato nei cinema l'anno precedente.
Si distingue con uno stile registico unico ed avanti per i suoi tempi.

Rage Against
09-08-14, 23:22:34
300:L'alba Di Un Impero
Che delusione.
Non avevo buone sensazioni,ma alla fine l'ho voluto vedere lo stesso.
Personaggi inutili,storia resa malissimo
Esageratamente disgustosamente iperviolento,lo schizzo di sangue sembra lo stesso ad ogni colpo.(sangue fatto malissimo tra l'altro)
Rallenty che viene propinato ogni minuto.
La scena di sesso da facepalm perenne :facepalm:
E pensare che il primo mi piace anche.
Voto 4

ken-chan90
10-08-14, 00:07:15
L'estate di kikujiro e Hana bi

Uno più bello dell'altro, e che artista straordinario kitano, versatile sia come regista che come attore (ok, forse come attore un pò meno :asd:).

Togg
10-08-14, 12:14:42
Viste la 10-11-12 di Heimat2. La tirata finale soffre un po' di un periodo storico che Reitz controlla poco, piacevole ma non al livello del resto. Oggi l'ultima.

S1lent17
10-08-14, 19:27:34
Visti gli ultimi film che mi mancavano ancora da vedere del mio grandissimo Stallone (sono un patito dei film d'azione, li avrò visti tutti, tutti quelli anni '90, pure quelli di Dolph Lundgreen. Per assurdo da piccolo era una sorta di Danny Madigan (il ragazzino di Last Action Hero :rickds:)

Uno è Escape Plan. Diciamo che i fan di questi film e di questi attori, aspettava da sempre un film con protagonisti insieme Stallone e Schwarzenegger (ogni volta devo usare Google per scriverlo).
Vista la loro età e la storiella non ci si può dire delusi. A me è piaciuto, poca azione (cosa normale ormai) anche se le solite scene tamatta soprattutto nel finale non mancano affatto.

L'altro è Il Grande Match con Stallone e De Niro. Un po' un siparietto di Rocky e Toro Scatenato (bellissimo film per me). Ci sono diverse battute e prese in giro a molte scene di Rocky. Alla fine è stato un film carino e divertente. Niente di pretenzioso, ma intrattiene e ti fa sorridere per quelle quasi due orette che dura.

:blbl:

Istrice450
10-08-14, 20:43:29
Visti gli ultimi film che mi mancavano ancora da vedere del mio grandissimo Stallone (sono un patito dei film d'azione, li avrò visti tutti, tutti quelli anni '90, pure quelli di Dolph Lundgreen. Per assurdo da piccolo era una sorta di Danny Madigan (il ragazzino di Last Action Hero :rickds:)

Uno è Escape Plan. Diciamo che i fan di questi film e di questi attori, aspettava da sempre un film con protagonisti insieme Stallone e Schwarzenegger (ogni volta devo usare Google per scriverlo).
Vista la loro età e la storiella non ci si può dire delusi. A me è piaciuto, poca azione (cosa normale ormai) anche se le solite scene tamatta soprattutto nel finale non mancano affatto.

L'altro è Il Grande Match con Stallone e De Niro. Un po' un siparietto di Rocky e Toro Scatenato (bellissimo film per me). Ci sono diverse battute e prese in giro a molte scene di Rocky. Alla fine è stato un film carino e divertente. Niente di pretenzioso, ma intrattiene e ti fa sorridere per quelle quasi due orette che dura.

:blbl:
La scena più tamarra l ho vista in mercenari quando tira un missile con le mani a un elicottero :asd:

Whirring
10-08-14, 21:00:33
Mulholland Drive: E' un Capolavoro. 9.5
Quarto Potere: Probabilmente uno dei tre film migliori di tutti i tempi. 10
Human centipede: Osceno, si salva solo l'interpretazione del chirurgo. 4
Human centipede 2: Morboso,noioso, certe scene non sono male, interpretazione discreta del maniaco di turno. 3
La notte del giudizio: Interpretazioni di *****, regia di *****, sceneggiatura di *****. 2.5
Rosemary's Baby: Cult e classico dell'horror, un gran bel film, un vademecum su come mantenere costante la tensione. 8.5
I sette samurai: Un cult, un capolavoro e una pietra miliare nella storia del cinema. L'ho visto da poco, e soprattutto, l'ho visto dopo i 13 Assassini, ho apprezzato davvero tanto la miriade di citazioni ed omaggi alla pellicola di Kurosawa. 9.5

Togg
11-08-14, 00:36:06
Heimat 2 - L'arte o la vita, Edgar Reitz

Episodio finale. Reitz chiude il cerchio, riunisce i personaggi in modo simile alla fine del primo e parte una valanga di emozioni che era anche il momento arrivassero. Queste 25 ore sono ruotate tutte attorno ad un'affermazione. Heimat 2 va per forza visto dopo il primo, altrimenti non esiste.
Per il terzo dovrò aspettare un po' mi sa ma non importa. Mi sono saziato.



P.S. qualcuno ci fa pubblicità ;) http://www.caseaberlino.com/it/heimat2larteolavita.php e in un articolo qualcuno scrive "L'azzardatissima scommessa è stata vinta: a Roma soprattutto, ma anche a Milano, Firenze e nelle altre piazze dove il film è uscito, le vicissitudini di Hermann e dei suoi amici sono state seguite da un pubblico fedele. " Adesso sarebbe possibile? Boh...

AudioSculpt
11-08-14, 01:45:34
Gravity

Molto deluso.
Non so se il mio giudizio è influenzato dal fatto che mi aspettassi molto di più oppure perché è il film che proprio non va.
Per carità, non è noioso ma nemmeno entusiasmante sia per quanto riguarda gli attori che per gli effetti speciali.
Più che un film m'è sembrato un esercizio di stile da parte di regista e fonici.
La colonna sonora e quanto di più banale si possa partorire considerando il tipo di film

Steeb
11-08-14, 11:08:55
Snowpiercer: ottimo film, complesso e profondo. voto 8

Capitain America the Winter Soldier: tutt'altra storia rispetto al primo film, siamo sulla falsa riga di the avengers, mi ha piacevolmente sorpreso. voto 8

Machine Gun Preacher: ottima interpretazione di Gerard Butler, un film toccante e che fà riflettere sulle oscenità che avvengono ogni giorno in Africa. voto 7,5

Quattro
11-08-14, 15:29:45
___

Captai Phillips - Paul Greengrass, 2013. Una bella sorpresa. Tensione sempre alta, ben scritto e recitato, non forza mai gli eventi né cerca di spettacolarizzarli oltre il dovuto. Consigliato.

Il cavaliere oscuro - Christopher Nolan, 2008. Terza visione. Poco da dire, tutto quello che volete ma non ci posso far niente, è e sarà sempre uno dei miei film preferiti in assoluto. Per quanto schizzinoso o snob possa diventare.

Magnolia - Paul Thomas Anderson, 1999. Drammone di quelli pesi, di quelli che tutti piangono, sempre, per tre ore buone di odi, rimpianti e disperazioni. Quindi bello, regia e interpretazioni di primissimo livello, scrittura e colonna sonora all'altezza. Certo mi è un po' mancato il senso di tutta questa commiserazione: l'intrecciarsi delle vicende non ha particolari motivazioni o significati, e i conflitti delineati sembrano voler rimanere fini a se stessi. Non so se sia dovuto ad una mia incomprensione, o ad una scelta del regista, o se effettivamente sia il film a prestare un po' il fianco su questo aspetto. Apprezzamento particolare per l'introduzione, quasi una fusione fra Scorsese e Anderson (Wes). Comunque merita.

Royal affair - Nikolaj Arcel, 2012. Visto un'eternità fa, mi limito quindi a denotare il mio apprezzamento. Tutto molto bello, la storia, i personaggi, la ricostruzione storica. Molto buono.
___

Togg
11-08-14, 15:50:50
The Kingdom of Dream and Madness, Mami Sunada

Se vi interessa capire cos'è stato fare dell'animazione -ma non solo- nel ventesimo secolo -e quindi che secolo è stato- e cos'è diventato farla adesso, il conflitto che ha animato i lavori di Miyazaki, l'importanza di The Wind Rises, il perché dell'addio alla produzione per lo studio e tante altre cose vedete questo documentario.
Una perla, non potevo chiedere di più.

id2010
11-08-14, 17:20:26
Iron Man 3. Per quanto riguarda gli effetti speciali nulla da dire, anzi: mi sono piaciuti molto i nuovi modi di indossare l'armatura (a distanza e ad apertura della stessa), il comando a distanza della stessa e le scene comiche tra Tony e Pepper che riguardavano l'armatura. In questo film si vede un Tony Stark decisamente in paranoia e depresso, dopo gli eventi del film sui Vendicatori, che ho gradito molto come approfondimento del personaggio. Tutto sommato un bel film, anche se personalmente ho gradito di più il secondo capitolo sia per quanto riguarda la storia sia per il personaggio di Tony (depresso e alquanto dipendente dal bere a causa di una sua morte imminente da avvelenamento)
Comunque sto continuando la continuity del Marvel Cinematic Universe, quindi il prossimo film sarà Thor: the dark world.

Togg
11-08-14, 18:02:59
Salva e custodisci, Sokurov
inizia a sperimentare soluzioni formali che esploderanno più tardi, anche il respiro esistenziale è maggiore. Ci si avvicina al suo periodo maturo.

Wurdalak
11-08-14, 18:14:52
___

Captai Phillips - Paul Greengrass, 2013. Una bella sorpresa. Tensione sempre alta, ben scritto e recitato, non forza mai gli eventi né cerca di spettacolarizzarli oltre il dovuto. Consigliato.

Il cavaliere oscuro - Christopher Nolan, 2008. Terza visione. Poco da dire, tutto quello che volete ma non ci posso far niente, è e sarà sempre uno dei miei film preferiti in assoluto. Per quanto schizzinoso o snob possa diventare.

Magnolia - Paul Thomas Anderson, 1999. Drammone di quelli pesi, di quelli che tutti piangono, sempre, per tre ore buone di odi, rimpianti e disperazioni. Quindi bello, regia e interpretazioni di primissimo livello, scrittura e colonna sonora all'altezza. Certo mi è un po' mancato il senso di tutta questa commiserazione: l'intrecciarsi delle vicende non ha particolari motivazioni o significati, e i conflitti delineati sembrano voler rimanere fini a se stessi. Non so se sia dovuto ad una mia incomprensione, o ad una scelta del regista, o se effettivamente sia il film a prestare un po' il fianco su questo aspetto. Apprezzamento particolare per l'introduzione, quasi una fusione fra Scorsese e Anderson (Wes). Comunque merita.

Royal affair - Nikolaj Arcel, 2012. Visto un'eternità fa, mi limito quindi a denotare il mio apprezzamento. Tutto molto bello, la storia, i personaggi, la ricostruzione storica. Molto buono.
___

Io captain philips l'ho trovato mediocre. E' girato in maniera insopportabile e fastidiosa, visivamente e' piattissimo (soprattutto a livello di fotografia), tutta sta "tensione" non l'ho pervenuta, anzi e' noioso, i personaggia sono banalotti, cosi' come la trama. Moralmente mi ha scioccato per come gli """eroi""" americani armati fino ai denti abbiano ucciso a sangue freddo quei disgraziati condannando il "cattivo" a 30 anni di galera (!) per "presunta pirateria"... Mah. La cosa piu' patetica e' il finale con la colonna sonora che scimmiotta inception, oltre alla comicita' della scena stessa con lui che piange disperato mentre la dottoressa impassibile lo bombarda di domande incessantemente, "qua ti fale? E qua? Sente dolore? Se faccio cosi' le fa male? Questo sangue e' suo? Questo sangue e' suo? Il braccio le fa male? Se stringo qua le fa male? Eh le fa male? Allora risponda, le fa male?" Eh che palle :asd: classica cazzatona insipida vista e stravista. Tipico film che attira l'attenzione di quegli incompetenti dell'academy :rickds: dimenticabilissimo.

Pedro92
11-08-14, 18:20:22
Io captain philips l'ho trovato mediocre. E' girato in maniera insopportabile e fastidiosa, visivamente e' piattissimo (soprattutto a livello di fotografia), tutta sta "tensione" non l'ho pervenuta, anzi e' noioso, i personaggia sono banalotti, cosi' come la trama. Moralmente mi ha scioccato per come gli """eroi""" americani armati fino ai denti abbiano ucciso a sangue freddo quei disgraziati condannando il "cattivo" a 30 anni di galera (!) per "presunta pirateria"... Mah. La cosa piu' patetica e' il finale con la colonna sonora che scimmiotta inception, oltre alla comicita' della scena stessa con lui che piange disperato mentre la dottoressa impassibile lo bombarda di domande incessantemente, "qua ti fale? E qua? Sente dolore? Se faccio cosi' le fa male? Questo sangue e' suo? Questo sangue e' suo? Il braccio le fa male? Se stringo qua le fa male? Eh le fa male? Allora risponda, le fa male?" Eh che palle :asd: classica cazzatona insipida vista e stravista. Tipico film che attira l'attenzione di quegli incompetenti dell'academy :rickds: dimenticabilissimo.

Ti devo quotare per forza. Mi sono piaciute solo le interpretazioni :sisi:

Wurdalak
11-08-14, 18:21:43
Snowpiercer: ottimo film, complesso e profondo. voto 8

Capitain America the Winter Soldier: tutt'altra storia rispetto al primo film, siamo sulla falsa riga di the avengers, mi ha piacevolmente sorpreso. voto 8

Machine Gun Preacher: ottima interpretazione di Gerard Butler, un film toccante e che fà riflettere sulle oscenità che avvengono ogni giorno in Africa. voto 7,5

Sorpresona captain. Sto anno certi blockbuster hanno fatto faville (oltre a questo e ovviamente snowpiercer mi viene in mente anche l'ultimo x-men e il piante delle scimmie che sono splendidi). Dopo chiaramente ci sono i soliti noti che controbilanciano ma vabbe'...

- - - Aggiornato - - -


Ti devo quotare per forza. Mi sono piaciute solo le interpretazioni :sisi:

Idem. Tom hanks e' bravissimo come al solito, ma il film non sa assolutamente di niente.

Quattro
11-08-14, 20:04:15
Io captain philips l'ho trovato mediocre. E' girato in maniera insopportabile e fastidiosa, visivamente e' piattissimo (soprattutto a livello di fotografia), tutta sta "tensione" non l'ho pervenuta, anzi e' noioso, i personaggia sono banalotti, cosi' come la trama. Moralmente mi ha scioccato per come gli """eroi""" americani armati fino ai denti abbiano ucciso a sangue freddo quei disgraziati condannando il "cattivo" a 30 anni di galera (!) per "presunta pirateria"... Mah. La cosa piu' patetica e' il finale con la colonna sonora che scimmiotta inception, oltre alla comicita' della scena stessa con lui che piange disperato mentre la dottoressa impassibile lo bombarda di domande incessantemente, "qua ti fale? E qua? Sente dolore? Se faccio cosi' le fa male? Questo sangue e' suo? Questo sangue e' suo? Il braccio le fa male? Se stringo qua le fa male? Eh le fa male? Allora risponda, le fa male?" Eh che palle :asd: classica cazzatona insipida vista e stravista. Tipico film che attira l'attenzione di quegli incompetenti dell'academy :rickds: dimenticabilissimo.

Trama, situazioni e personaggi sono criticabili fino ad un certo punto, dato che si tratta di una storia vera. :asd: A livello fotografico certamente non brilla, ma per quel che la pellicola richiedeva non mi è parso un gran difetto. La dottoressa petulante in effetti poteva essere fatta diversamente, questo sì. :asd:

Togg
11-08-14, 21:13:55
Léon, Besson

grande intrattenimento, quando ancora se ne faceva. Scopro Besson.

Jaga
11-08-14, 21:54:50
Il grande Gatsby. Mi è piaciuto molto.
The Lone Ranger. Simpatico e divertente, intrattiene per tutta la sua durata.
Pacific Rim. Rivisto per la seconda volta, un orgasmo nerdico.
Zohan. Una cagata pazzesca :rickds:

TheNightflier
11-08-14, 22:39:04
Una giornata particolare di Scola

Non c'è niente da fare la coppia Mastroianni-Loren buca letteralmente lo schermo

Quattro
11-08-14, 22:49:35
Zohan. Una cagata pazzesca :rickds:

Ma è bellissimo. :rickds:

TheNightflier
11-08-14, 23:17:16
Al cinema visto:

Divergent

Vera sorpresa gran bel film di azione e sci-fi l'ho trovato migliore anche di The Hunger Games,più profondo meno noioso nonostante non durasse poco.

Un maggiordomo alla casa bianca

A tratti noioso ma bel film di impegno civile,sempre bravo Whitaker

Lucignolo
12-08-14, 00:14:32
Persona (1966, Ingmar Bergman)

Stupefacente, il più sperimentale di Bergman. Comunque ennesimo suo capolavoro

Togg
12-08-14, 00:31:11
The Day a Pig Fell into the Well, Hong Sang-soo

bello, domani continuo.

Luca.Lampard.
12-08-14, 11:14:08
Complice il calo di prezzo, ho deciso di prendere il bluray di Pacific Rim. Il film lo vidi ai tempi quando uscì al cinema, ma ho aspettato che calasse il blu ray per rivedermelo. Che dire...MAGNIFICO! Ok, non avrà una trama fuori di testa e la sceneggiatura zoppica un po', ma *****...cosa non è quel film! Adrenalina allo stato puro. Tamarro e figo allo stesso tempo, ma soprattutto molto nerd. Del Toro lo adoro come regista, e questo Pacific Rim ritengo sia uno dei suoi film più riusciti assieme ai due Hellboy. Semplicemente una figata assurda. Di sicuro è stato uno dei miei film preferiti del 2013. Il bluray poi è di una qualità eccelsa. Filmone :sisi:

VOTO: 8

Rocchio
12-08-14, 11:54:25
Salve ragazzi/e spero di trovare consigli cinematografici e spunti di riflessione interessanti, inizio con gli ultimi due film visti:
Los Muertos (2004) di Lisandro Alonso
Primo film che mi capita di vedere dell'argentino direttore, interessantissima visione del cinema, ci sono scene nella giungla con movimenti di macchina davvero indelebili, con veridicità ammirevole di alcune scene mostrate (quando prende il miele dall'alveare o uccide la capra). Impressione molto positiva aspetto di vedere le altre opere per poter giudicare con più cognizione di causa.
他人の顔 "Tanin no kao" [The Face of Another] (1966) di Hiroshi Teshigahara
Bellissimo, mi piacciono davvero tanto i film delle correnti sperimentali giapponesi di quegli anni, in grado di fondere soluzioni artistiche e coraggiose ad adattamenti di complessi romanzi. Il film è notevolissimo e grazie alla solida base su cui poggia anche i dialoghi e le ideologie che si districano durante la proiezione lasciano il segno.

Väinämöinen
12-08-14, 12:52:01
La maschera di cera di nonsochi.

Mi chiedo perché sia stato a guardarlo, probabilmente avevo bisogno di qualcosa di degnamente idiota dopo una puntata di Voyager inaspettatamente awesome.

mickes2
12-08-14, 13:09:00
Salve ragazzi/e spero di trovare consigli cinematografici e spunti di riflessione interessanti, inizio con gli ultimi due film visti:
Los Muertos (2004) di Lisandro Alonso
Primo film che mi capita di vedere dell'argentino direttore, interessantissima visione del cinema, ci sono scene nella giungla con movimenti di macchina davvero indelebili, con veridicità ammirevole di alcune scene mostrate (quando prende il miele dall'alveare o uccide la capra). Impressione molto positiva aspetto di vedere le altre opere per poter giudicare con più cognizione di causa.

eccolo, era questo l'autore che cercavo tempo fa ma di cui non ricordavo il nome. grazie :sisi:

BESTMANU
12-08-14, 14:11:11
In questi giorni ho visto

Gone baby gone di Affleck. Thriller bellissimo, mi ha colpito molto e fa riflettere. Dopo Argo, anche questo mi ha convinto in pieno :ahsisi:

Pain and Gain di Bay. Trash, che più trash non si può. Qualche scena divertente, ma comunque mediocre

The spirit di Miller. Nammerda, non salvo quasi nulla da questo scempio, tra l'altro anche noiosissimo.

Solaris di Tarkovsky: Un film piu grande di me, sicuramente. Mi rendo conto di essere di fronte ad un capolavoro, ho amato i dialoghi piu di tutto il resto, ma è un film molto impegnativo e che dovrei rivedere tante altre volte per comprenderlo appieno. Finale fantastico a mio parere, potenza delle immagini incredibile. Non adatto a tutti, ma si dovrebbe almeno provare a vederlo 1 volta, perchè è davvero immenso

Togg
12-08-14, 18:20:55
Murder on the Orient Express, Lumet

la struttura non mi ha esaltato, che funzionasse meglio come romanzo? Però sono incuriosito dalle trasposizioni cinematografiche dei gialli della Christie, che voi sappiate è stato fatto qualcosa di valido con dieci piccoli indiani?

ale54
12-08-14, 23:50:33
Ah già, ho visto lo scopone scientifico di sordi.
Che dire... Bello bello

TheNightflier
13-08-14, 08:02:08
Il cacciatore di zombi

Juan de los muertos credo fosse in originale,bello molto meglio di tanti film low budget americani del genere,diverte e non sfigura davanti ai classici,per una volta il doppiaggio italiano non delude l'avevo già visto in originale anzi forse è meglio in ita,parodia riuscita almeno quanto Shaun of the dead e Zombieland.

Pedro92
13-08-14, 14:59:41
Il Ritorno


http://s27.postimg.org/l5axgz74j/ilritorno.jpg

Capolavoro russo. Interpretazioni magistrali, sopratutto da parte dei due bambini. Non lo dimenticherò facilmente.

Togg
13-08-14, 15:53:37
Il ritorno di Cagliostro, Ciprì e Maresco
carino ma non ai livelli dei precedenti, buono per concludere.

Mug
13-08-14, 21:30:36
Apes Revolution
Bello, la trama spesso è scontata però il confronto uomo-scimmia, il bene e il male nelle due fazioni sono sempre interessanti :sisi: Tutta la parte grafica del film è di altissimo livello.

Luca.Lampard.
13-08-14, 21:38:52
La maschera di cera di nonsochi.

Mi chiedo perché sia stato a guardarlo, probabilmente avevo bisogno di qualcosa di degnamente idiota dopo una puntata di Voyager inaspettatamente awesome.

Film indimenticabile, soprattutto per la "magnifica" prestazione attoriale di Paris Hilton :sard:

mickes2
13-08-14, 22:08:58
Il Ritorno


http://s27.postimg.org/l5axgz74j/ilritorno.jpg

Capolavoro russo. Interpretazioni magistrali, sopratutto da parte dei due bambini. Non lo dimenticherò facilmente.
bene, benissimo, film straordinario :sisi:

BeLtAs0r
13-08-14, 23:37:22
Appena visto Al di là dei sogni con Robin Williams....interpretazione magistrale, un po' pesantuccio in alcuni momenti ma posso capire.

TheNightflier
14-08-14, 01:26:26
In questi giorni ho visto

Gone baby gone di Affleck. Thriller bellissimo, mi ha colpito molto e fa riflettere. Dopo Argo, anche questo mi ha convinto in pieno :ahsisi:

Pain and Gain di Bay. Trash, che più trash non si può. Qualche scena divertente, ma comunque mediocre

The spirit di Miller. Nammerda, non salvo quasi nulla da questo scempio, tra l'altro anche noiosissimo.

Solaris di Tarkovsky: Un film piu grande di me, sicuramente. Mi rendo conto di essere di fronte ad un capolavoro, ho amato i dialoghi piu di tutto il resto, ma è un film molto impegnativo e che dovrei rivedere tante altre volte per comprenderlo appieno. Finale fantastico a mio parere, potenza delle immagini incredibile. Non adatto a tutti, ma si dovrebbe almeno provare a vederlo 1 volta, perchè è davvero immenso

Gone baby gone esordio di Affleck se non ricordo male davvero ottimo

Solaris capolavoro assoluto per certi versi è superiore anche a 2001 a livello teorico e filosofico i film di Tarkovsky sono più complessi e articolati di quelli di Kubrick.

Rocchio
14-08-14, 05:34:50
Solaris capolavoro assoluto per certi versi è superiore anche a 2001 a livello teorico e filosofico i film di Tarkovsky sono più complessi e articolati di quelli di Kubrick.

Mah, ma... dissento... Per quanto mi riguarda Solaris non è nulla di ché, l'interesse vero è proprio sta nella potenza del libro da cui è tratto, di Stanisław Lem. Lo stesso T. non era per nulla soddisfatto di come era riuscito il film. Diciamo che al panorama della fantascienza ha dato contributi più autorevoli.

Bello il ritorno!

.GoldenBoy
14-08-14, 13:51:49
Gone baby gone esordio di Affleck se non ricordo male davvero ottimo

Solaris capolavoro assoluto per certi versi è superiore anche a 2001 a livello teorico e filosofico i film di Tarkovsky sono più complessi e articolati di quelli di Kubrick.


ma più che solaris che l'ho trovato un po noiosetto (seppur un opera di qualità) per me il vero capolavoro fantasovietico è Stalker, un'esperienza quel film.

Togg
14-08-14, 14:01:13
Solyaris è bellissimo...

.GoldenBoy
14-08-14, 14:07:48
Solyaris è bellissimo...

come siamo puristi :ahsisi:

lei comunque è una gran topa, ecco forse questo manca a stalker, la topa.. per tutto il film abbiamo 3 finocchi che sproloquiano sull'esistenza e si divertono a lanciare sassi in aria :ahsisi:

TexasRanger
14-08-14, 15:01:47
il più recente proprio è Captain America the winter soldier
ero partito senza aspettative,dato che il personaggio nn è tra i miei preferiti..invece questo film mi ha fatto ricredere,è un'ottimo action che si lascia vedere fino alla fine.
L'ho trovato migliore dell'ultimo Superman man of steel

Rocchio
14-08-14, 15:12:59
ma più che solaris che l'ho trovato un po noiosetto (seppur un opera di qualità) per me il vero capolavoro fantasovietico è Stalker, un'esperienza quel film.

Decisamente.

Oggi sono partito: Heimat - Ep.1: Nostalgia di terre lontane, Ep.2: Il centro del mondo
Non mi sento ancora di dire nulla.

Domino Hurley
14-08-14, 15:14:35
Sinister
http://ia.media-imdb.com/images/M/MV5BMjI5MTg1Njg0Ml5BMl5BanBnXkFtZTcwNzg2Mjc4Nw@@._ V1_SX214_AL_.jpg

Leggevo che era vietato persino ai cardiopatici per la paura che faceva. Beh al massimo due sussulti su 1h e 40 di film sono davvero pochi. Lento e molte scene al buio dove non accade nulla e la suspance non si fa presente.
Carino comunque nella storia e nel finale che termina come ogni film horror dovrebbe fare. Anche se un epilogo sarebbe stato gradito.

Voto 6.5

DeSanMartin.A
14-08-14, 16:08:08
Instructions not included

Un film bellissimo e molto scorrevole che grazie ad uno spesso velo di "allegria" riesce a celare un grande dramma, che per gran parte del tempo rimane solo in sottofondo per poi concretizzarsi e divenire di grande impatto nella parte finale, quasi da lacrime. Pensavo che fosse la solita commedia da domenica pomeriggio ma dopo la visione mi sono ricreduto. Per me è un 4/5 pieno.

knight96-1994
14-08-14, 16:49:02
Apes Revolution

Ovvero tutto quello che Avatar doveva essere e non è riuscito a fare. Peccato per il bassissimo focus dato ai personaggi umani, con l'eccezione del protagonista principale.
Idem vale per le scimmie, che presentano un paio di stereotipi, con l'eccezione di Cesare, il leader.

Domino Hurley
14-08-14, 22:39:54
La migliore offerta

Un gran film che non mi aspettavo. Assolutamente da vedere :sisi:

Togg
15-08-14, 00:42:50
Continuo Hong Sang-soo con grandi soddisfazioni. The Power of Kangwon Province è un racconto freddo in cui la pretestuosità della narrazione è messa completamente da parte, tutto l'investimento viene fatto sullo stile algido, una regia imponente che non sbaglia un'inquadratura. Il fratellino minore e dagli interessi completamente diversi dell'Apichatpong di Syndromes of a century. Poi solito interesse per tradimenti, protagonisti alcolizzati e registi. L'interesse per queste vicende è come dicevo maggiore, più sincero e umano.

Virgin Stripped Bare by Her Bachelorstorna invece alla ricerca di una struttura che fagociti ogni spinta, lasciando ai brandelli di realtà la sola prospettiva di descrivere possibilità, spazi multipli, virtualità conflittuali. Questo processo di destrutturazione e abbandono di un canovaccio narrativo coerente e unitario porterà fino a Oki's Movie che ho visto qualche giorno fa. E' sicuramente la ricerca che anima il cinema di Hong Sang-soo, mi piace molto e lo continuerò fino al picco emozionale veneziano :tragic:

naxel
15-08-14, 11:47:01
http://i.imgur.com/6u9X5xJl.jpg

Straw Dogs
Secondo Peckinpah che vedo e secondo capolavoro.
Decisamente avanti per i suoi tempi. Un film che NON aveva assolutamente bisogno di un remake.

simo_
15-08-14, 13:35:54
Need for speed( 2014)

Gli do 6,5 solo per il parco auto del film. Comunque film godibile che fila liscio come l'olio, inseguimenti molto belli e avvincenti, storia usata come pretesto e molto banale e scontata. Le gare non mi sono piaciute perché si basano sui speronamenti.

Rocchio
16-08-14, 09:23:04
Continuo: Heimat -Ep.3 - Natale come mai fino allora, Ep.4 - Reichshöhenstraße - Via delle Alture del Reich
Rimango ancora attonito.

Adam ~
16-08-14, 15:22:55
Apes Revolution

Ovvero tutto quello che Avatar doveva essere e non è riuscito a fare. Peccato per il bassissimo focus dato ai personaggi umani, con l'eccezione del protagonista principale.
Idem vale per le scimmie, che presentano un paio di stereotipi, con l'eccezione di Cesare, il leader.

A me è piaciuto davvero tantissimo, mi è dispiaciuto per la poca presenza di Gary Oldman.


Drive

Niente da ridire. Non mi aspettavo neanche di vederlo, trovato in un negozietto a pochi euro, perché no? Uno dei pochissimi film a cui darei 10/10, davvero niente da ridire. Ho amato tutto, dai personaggi alla maestrale colonna sonora.

Gianpi
16-08-14, 15:52:43
Need for speed( 2014)

Gli do 6,5 solo per il parco auto del film. Comunque film godibile che fila liscio come l'olio, inseguimenti molto belli e avvincenti, storia usata come pretesto e molto banale e scontata. Le gare non mi sono piaciute che si basano sui speronamenti.

Io me lo vedrò solo per Aaron Paul:ahsisi:

simo_
16-08-14, 18:12:20
Io me lo vedrò solo per Aaron Paul:ahsisi:
Eh lo so breaking bad :)



Dallas buyers club ( 2014 )

Veramente un bel film. La interpretazione di Matthew maconaughey è veramente fantastica, mi è piaciuto molto l approfondimento della psicologia dei personaggi e il loro cambiamento. Si merita un 8 questo film.

BeLtAs0r
17-08-14, 18:32:12
Io ho visto questo quì:


http://imageserver.moviepilot.com/mindscape-anna-looks.jpeg?width=1012&height=1500




Niente da fare, i thriller psicologici stanno diventando sempre più graditi ai miei occhi..

Togg
17-08-14, 22:10:32
Au Hasard Balthazar, Bresson

Della miseria e delicatezza. Sa come mettere le cose in prospettiva. E adesso mi manca Un condannato a morte è fuggito.

Rocchio
18-08-14, 16:47:57
Continuo: Heimat -Ep.5 - Scappato via e ritornato, Ep.6 - Fronte interno
Positivo.

Rocchio
19-08-14, 18:02:16
Verso la fine: Heimat - Ep.7 - L'amore dei soldati, Ep.8 - L'americano
Denso e intenso.

Togg
20-08-14, 01:37:15
Un po' di sane revisioni!

Twin Peaks: fire walk with me, Lynch
quello che un prequel dovrebbe essere. Curioso per gli extra.

Faust, Sokurov
è tardi e domani ho la sveglia (che aggeggio orrido). dico che è una cosa troppo meravigliosa e magari ci ritorno domani.

mickes2
20-08-14, 01:53:58
Twin Peaks: fire walk with me, Lynch
quello che un prequel dovrebbe essere. Curioso per gli extra.

l'ho visto anch'io l'altro giorno, ovviamente per la prima volta. incubo terrificante e lussurioso, film stupendo!

Togg
20-08-14, 08:43:55
E la serie l'hai vista giusto? :paura:

mickes2
20-08-14, 13:12:06
E la serie l'hai vista giusto? :paura:
ovvio :sisi:

Shjnken Matrice
20-08-14, 14:22:30
Sono con il cellullare non mi dilungo troppo.

Old Boy (2003)
Mi è piaciuto. Molto strano e finale molto bello e inaspettato. Voto 8 da vedere.
Lady Vendetta (2005)
Un po' più confusionario di Old Boy, ma più crudele e malinconico.
7,5/8.
Vedetelo.. Però dura un botto e l inizio e lentissimo.

Goodfella
20-08-14, 15:23:38
In questi giorni ho visto


Pain and Gain di Bay. Trash, che più trash non si può. Qualche scena divertente, ma comunque mediocre



ma anche no.

Lucignolo
20-08-14, 22:47:00
Coccodrillo (1996, Kim Ki-duk)

Sorprendente e poeticissimo esordio del regista, e tecnicamente già validissimo, considerando il fatto che il regista è un autodidatta. Un racconto di Eros e Thanatos che travolge un gruppo di senzatetto che vivono sotto a un ponte nella città di Seul. Un film violento, perchè la violenza è la sola lingua parlata da Coccodrillo, il "leader" di questa manica di disgraziati. L'unico rifugio: il fondo del fiume, dove l'acqua è blu e non inquinata dai liquami torbidi e dove si è lontani dalle persone, lontani dai problemi.

Guardia costiera (2002, Kim Ki-duk)

Film con cenni biografici (Ki-duk è stato 5 anni nell'esercito coreano), racconta appunto una delle fasi della vita del regista, pur non facendo dell'opera una biografia totale. Infatti la storia segue il modello di molte altre opere del regista: Misfatto-Colpa-Caduta in una spirale di follia sempre maggiore. Ma come ho detto, è stato fatto anche per raccontare delle esperienze vissute. Il film non regala molti altri spunti a mio parere e non è tra i suoi film che colpiscono e si possono anche non guardare del coreano.

p a n z e r
21-08-14, 01:03:25
è un periodo di magra in cui non riesco mai a trovare la vogia di vedere qualcosa di veramente interessante. sono rimasto intrappolato però in alcune visioni in compagnia, e giusto per essere un minimo presente in sezione proviamo a fare un commentino:


22 jump street, decisamente divertente. apprezzato, come il primo. giocano bene con gli stereotipi e le battute meta funzionano. un sequel che ha senso d'esistere insomma, intrattiene bene

i sogni segreti di walter mitty. parto da una considerazione: perché se il film si intitola the secret life of walter mitty, chiunque si sia occupato della traduzione si è sentito in dovere di tradurlo così? seriamente, perché? dire sogni attira di più di dire "vita"? poi certo, mandiamo all'aria tutto il parallelismo tra la vita e il fatto che walter lavori per la rivista life. è veramente incredibile, non si manca occasione per svolgere male anche il lavoro più semplice. il film boh, carino. un po' ricattatorio nel suo volere a tutti i costi convincerti a vivere la vita, e a conti fatti è decisamente troppo semplicistico, la direzione del film la si intuisce subito e non si viene minimamente sorpresi. pure troppo poco visionario o interessante per quanto riguarda i sogni a occhi aperti di walter. apprezzabile la scelta delle musiche.

crazy, stupid, love. salvo giusto steve carell, che da quando vedo the office mi viene da ridere solo guardandolo. per il resto, commediola romantica che si regge quasi interamente su cliché e frasi fatte. riesce anche a strappare un sorriso in certi punti, e ammetto che il modo in cui si intrecciano i personaggi alla fine sia simpatico. però lascia veramente poco. non lo sapevo e l'ho appena letto su wikipedia, sono gli stessi due registi di i love you phillip morris, che ricordo decisamente più divertente.

simo_
21-08-14, 01:29:35
300 l'alba di un impero: non mi aspettavo molto da questo sequel di un film che ho adorato e visto almeno 5 volte. Ma devo dire che è un buonissimo film, anche se non ai livelli del 1. Voto 7

Adventuraland (2009): un film molto carino che strappa qualche risata. Voto 6,5

Cogam them softly: non mi è piaciuto, non basta Brad Pitt a salvare il film. Un film che parte anche bene ma poi si perde. Voto 5

Key Paradise
21-08-14, 01:31:49
Coccodrillo (1996, Kim Ki-duk)

Sorprendente e poeticissimo esordio del regista, e tecnicamente già validissimo, considerando il fatto che il regista è un autodidatta. Un racconto di Eros e Thanatos che travolge un gruppo di senzatetto che vivono sotto a un ponte nella città di Seul. Un film violento, perchè la violenza è la sola lingua parlata da Coccodrillo, il "leader" di questa manica di disgraziati. L'unico rifugio: il fondo del fiume, dove l'acqua è blu e non inquinata dai liquami torbidi e dove si è lontani dalle persone, lontani dai problemi.

Guardia costiera (2002, Kim Ki-duk)

Film con cenni biografici (Ki-duk è stato 5 anni nell'esercito coreano), racconta appunto una delle fasi della vita del regista, pur non facendo dell'opera una biografia totale. Infatti la storia segue il modello di molte altre opere del regista: Misfatto-Colpa-Caduta in una spirale di follia sempre maggiore. Ma come ho detto, è stato fatto anche per raccontare delle esperienze vissute. Il film non regala molti altri spunti a mio parere e non è tra i suoi film che colpiscono e si possono anche non guardare del coreano.

recupera anche birdcage inn lucì che è bellissimo!
dei tempi in cui vidi tutta la filmografia di kim ho un grandissimo ricordo... le care vecchie estati in cui riuscivo a vedere 3 film al giorno

Tetsuo
21-08-14, 02:28:39
Fuoco fatuo (Malle): Madò che boccone amaro, pochi film sono riusciti a trasmettermi un tale malessere.

Rocchio
21-08-14, 10:52:16
Finito Heimat.
Alti e bassi. L'ultimo episodio, il meno riuscito. Il punto forte del Film è che racconta la Storia e le storie mantenendo il tutto su un piano di umanità che mi ha convinto moltissimo è che tutti fanno del bene e del male. Nonostante ciò, non mi cimenterò nella visione dei successivi Storia-film di Edgar Reitz perché un po' sono rimasto deluso, da come ne avevo sempre sentito parlare pensavo fosse molto di più. Per alcuni dirò un eresia ma la prima parte di Novecento di Bertolucci è molto più riuscita, penso.

Twin peaks è valido?

Togg
21-08-14, 11:16:13
Twin peaks è valido?

Certo, sì. Peccato per Heimat!

Galileo Figarò Magnificò
21-08-14, 12:24:18
Posto per la prima volta in questo topic, un saluto a tutti :ahsisi:
Mi ritengo un "buon cinefilo", nel senso che da un paio d' anni mi sono messo sotto a guardare film con una certa costanza, apprezzando sempre di più quest' arte.

Personalmente amo alla follia i film nei quali siano presenti almeno una di queste componenti:
- Interpretazione di Robert De Niro
- Interpretazione di Al Pacino
- Regia di Tarantino / De Palma / Kubrick / Scorsese
- Trama Gangster
- Colonne sonore di Morricone / Hans Zimmer

I migliori film che fin ora ho visto e che al momento mi vengono in mente sono: Quarto potere, le trilogie "Il padrino" e "Ritorno al futuro", Kill Bill, Carlitos Way, Arancia meccanica, American Beauty, Scarface, Deer Hunter, Quei bravi ragazzi (pazzesco), Casino, Forrest Gump, capolavori d' animazione quali Il Re Leone, Up, Nightmare Before Christmas, gli italianissimi Cinema Paradiso, la vita é bella e soprattutto C'era una Volta in America (che rimane il miglior film che abbia fin ora visto...peccato non ci sia in circolazione un blu-ray decente)...ma ora ne dimentico di sicuro a decine...

Bando alle ciance, attenendomi al titolo del topic do la mia impressione riguardo a qualche film visto di recente.

- ...e ora parliamo di Kevin (Lynne Ramsay - 2011) 7 - Davvero un bel film, a tratti angosciante, ben girato e ottima prestazione di Tilda Swinton...consigliato a chi come me ha qualche perplessità riguardo il fatto di avere figli

- The Deer Hunter (Micheal Cimino - 1978) 8,5 - Un quasi capolavoro, parte iniziale del film un po troppo lenta per i miei gusti, ma la scena della roulette russa con un De Niro pazzesco vale da sola il prezzo del biglietto. Ottima anche l' interpretazione di John Cazale, attore che ultimamente sto rivalutando davvero moltissimo

- Mystic River (Clint Eastwood - 2003) 7 - Bella trama, in generale mi piace molto lo stile di Clint, ma mezzo voto in meno per la scelta di far interpretare il personaggio principale e Tim Robbins: davvero non riesco a farmelo piacere questo attore, troppo inespressivo

Wurdalak
21-08-14, 13:48:24
Posto per la prima volta in questo topic, un saluto a tutti :ahsisi:
Mi ritengo un "buon cinefilo", nel senso che da un paio d' anni mi sono messo sotto a guardare film con una certa costanza, apprezzando sempre di più quest' arte.

Personalmente amo alla follia i film nei quali siano presenti almeno una di queste componenti:
- Interpretazione di Robert De Niro
- Interpretazione di Al Pacino
- Regia di Tarantino / De Palma / Kubrick / Scorsese
- Trama Gangster
- Colonne sonore di Morricone / Hans Zimmer

I migliori film che fin ora ho visto e che al momento mi vengono in mente sono: Quarto potere, le trilogie "Il padrino" e "Ritorno al futuro", Kill Bill, Carlitos Way, Arancia meccanica, American Beauty, Scarface, Deer Hunter, Quei bravi ragazzi (pazzesco), Casino, Forrest Gump, capolavori d' animazione quali Il Re Leone, Up, Nightmare Before Christmas, gli italianissimi Cinema Paradiso, la vita é bella e soprattutto C'era una Volta in America (che rimane il miglior film che abbia fin ora visto...peccato non ci sia in circolazione un blu-ray decente)...ma ora ne dimentico di sicuro a decine...

Bando alle ciance, attenendomi al titolo del topic do la mia impressione riguardo a qualche film visto di recente.

- ...e ora parliamo di Kevin (Lynne Ramsay - 2011) 7 - Davvero un bel film, a tratti angosciante, ben girato e ottima prestazione di Tilda Swinton...consigliato a chi come me ha qualche perplessità riguardo il fatto di avere figli

- The Deer Hunter (Micheal Cimino - 1978) 8,5 - Un quasi capolavoro, parte iniziale del film un po troppo lenta per i miei gusti, ma la scena della roulette russa con un De Niro pazzesco vale da sola il prezzo del biglietto. Ottima anche l' interpretazione di John Cazale, attore che ultimamente sto rivalutando davvero moltissimo

- Mystic River (Clint Eastwood - 2003) 7 - Bella trama, in generale mi piace molto lo stile di Clint, ma mezzo voto in meno per la scelta di far interpretare il personaggio principale e Tim Robbins: davvero non riesco a farmelo piacere questo attore, troppo inespressivo

Oddio, uguale! Sei il mio clone esatto come gusti cinematografici ;p
Poi vabbe', roba del genere a chi non piace? :kappe:

ale54
21-08-14, 17:01:35
questo!! :kappe: bella interpretazione di sordi...direi 8

TheNightflier
22-08-14, 12:47:59
The Deer Hunter toglierei il "quasi".......

Mario87
22-08-14, 13:55:57
Posto per la prima volta in questo topic, un saluto a tutti :ahsisi:
Mi ritengo un "buon cinefilo", nel senso che da un paio d' anni mi sono messo sotto a guardare film con una certa costanza, apprezzando sempre di più quest' arte.

Personalmente amo alla follia i film nei quali siano presenti almeno una di queste componenti:
- Interpretazione di Robert De Niro
- Interpretazione di Al Pacino
- Regia di Tarantino / De Palma / Kubrick / Scorsese
- Trama Gangster
- Colonne sonore di Morricone / Hans Zimmer

I migliori film che fin ora ho visto e che al momento mi vengono in mente sono: Quarto potere, le trilogie "Il padrino" e "Ritorno al futuro", Kill Bill, Carlitos Way, Arancia meccanica, American Beauty, Scarface, Deer Hunter, Quei bravi ragazzi (pazzesco), Casino, Forrest Gump, capolavori d' animazione quali Il Re Leone, Up, Nightmare Before Christmas, gli italianissimi Cinema Paradiso, la vita é bella e soprattutto C'era una Volta in America (che rimane il miglior film che abbia fin ora visto...peccato non ci sia in circolazione un blu-ray decente)...ma ora ne dimentico di sicuro a decine...

Bando alle ciance, attenendomi al titolo del topic do la mia impressione riguardo a qualche film visto di recente.

- ...e ora parliamo di Kevin (Lynne Ramsay - 2011) 7 - Davvero un bel film, a tratti angosciante, ben girato e ottima prestazione di Tilda Swinton...consigliato a chi come me ha qualche perplessità riguardo il fatto di avere figli

- The Deer Hunter (Micheal Cimino - 1978) 8,5 - Un quasi capolavoro, parte iniziale del film un po troppo lenta per i miei gusti, ma la scena della roulette russa con un De Niro pazzesco vale da sola il prezzo del biglietto. Ottima anche l' interpretazione di John Cazale, attore che ultimamente sto rivalutando davvero moltissimo

- Mystic River (Clint Eastwood - 2003) 7 - Bella trama, in generale mi piace molto lo stile di Clint, ma mezzo voto in meno per la scelta di far interpretare il personaggio principale e Tim Robbins: davvero non riesco a farmelo piacere questo attore, troppo inespressivo

Capolavoro assoluto Il Cacciatore.

PS: se non l'hai visto ti consiglio Quel pomeriggio di un giorno da cani ( Al Pacino - Cazale ), e Serpico ( Al Pacino ), due Capolavori.

Rik_drake
22-08-14, 14:03:20
Capolavoro assoluto Il Cacciatore.

PS: se non l'hai visto ti consiglio Quel maledetto pomeriggio di un giorno da cani ( Al Pacino - Cazale ), Capolavoro.

Senza maledetto :asd:

GBRSTYLE
22-08-14, 14:22:47
Transformers 4, una bomba sotto certi aspetti ma troppe cose in un film solo... Un po tutto troppo veloce e poi mark fa la parte del cretino dai :)

id2010
22-08-14, 14:25:30
Educazione Siberiana.
Mi aspettavo troppo da questo film, non dico che mi ha deluso però pensavo fosse migliore.

GBRSTYLE
22-08-14, 14:30:12
Visto ieri Noah, a parte un russel assassino :) il film certe volte ha un po stupito, tanta computer grafica... Da 0 a 10 dati un 7

Mario87
22-08-14, 14:51:17
Senza maledetto :asd:

Corretto, sbaglio sempre il nome. :asd:

Togg
22-08-14, 16:44:29
Detention, Joseph Kahn

Commedia spietata che non ha raccolto un briciolo di successo né di pubblico né di critica, a riprova che il buon intrattenimento ha sempre vita dura. Ottima scrittura che come in tante occasioni del genere si rilassa troppo nell'ultima parte ma poco importa.
Da vedere.


The Counselor, Ridley Scott
L'ho recuperato perché citato da alcuni come film dell'anno. Ha un ritmo particolare che fino a un certo punto me lo aveva fatto piacere, poi le tendenze moralizzatrici e assolutiste si fanno onnipresenti e nella tirata finale mi ha un po' sfracassato. Dallo scrittore di non è un paese per vecchi, una rappresentazione di soldi violenza e avidità che non lascia spazio al caso, con parabola bastonante per "gli ingenui", dei brutti momenti da vedere proiettati.
Lo consiglio per capire come si costruisca il moralismo con le immagini animate, in particolare il pezzo con Pitt. Se invece avete di meglio da fare saltatelo.

GBRSTYLE
22-08-14, 17:04:27
The amazing spiderman 2 il film più figo che possa esistere :)

ale54
23-08-14, 00:00:33
I padroni della notte. Bel film d
'azione - poliziesco come piace a me con dei momenti di suspance
Lo consiglio

knight96-1994
23-08-14, 00:39:05
Antichrist di Lars Von Trier

Non so come ho fatto a tenere questo film tanto a lungo in attesa ma alla fine la voglia l'ho trovata.
La regia di Von Trier mi è sempre molto piaciuta, con quella sua metodologia a mo' di documentario. Il tema della depressione viene trattato in modo molto più viscerale e fisicamente brutale di quanto non fosse nel successivo Melancholia, e per me la singola scena dove la Gainsbourg è da sola in bagno tremante che tira testate al water è una piccola perla nell'ora e tre quarti di film.
Riesce ad essere più inquietante di molti altri film che si professano horror, e lo fa in maniera così subdola da avermi fatto pensare in più di un momento a Lynch, su tutti la sequenza dove si vede il bosco passare ad alta velocità attraverso la finestra, col volto di lei che appare per un millisecondo ogni tanto.
Ciononostante, come ho fatto anche per Nymphomaniac, continuo a criticare l'ostentato desiderio di mostrare immagini di nudo: non perché lo trovi sbagliato, ma perché lo trovo sensato solo se ha un motivo di esistere; posso accettare la disturbante scena finale di lei con la forbice, ma mi chiedo per quale motivo debba avere una inquadratura in primo piano del pene di Defoe ad inizio film.
Film decisamente promosso comunque

Orys-T
23-08-14, 01:27:29
Ho appena visto La migliore offerta, anche grazie a degli amici già sapevo il finale.
Finale che reputo stupido, insensato, cattivo.

Togg
23-08-14, 01:58:53
The Strange Color Of Your Body's Tears, Hélène Cattet, Bruno Forzani
pieno di tutto. troppo. è come se fossero tante visionarietà senza una visione.

Togg
23-08-14, 10:22:08
On the Occasion of Remembering the Turning Gate, Hong Sang-soo

anche questo visto ieri, piccolo ritorno alla ricerca introspettiva del protagonista. Sono quasi pronto per Venezia :cat:

Quattro
23-08-14, 10:38:56
___

Brazil - Terry Gilliam, 1985. Atmosfera riuscitissima, distopia grottesca e surreale, visivamente favolosa e sprizzante stile e idee da ogni inquadratura. Si tratta di un film assolutamente eccentrico, o lo si ama o lo si odia: le situazioni assurde, i personaggi caricaturali, l'esuberante immaginario del regista sono portati costantemente all'eccesso, ma se si riesce a stare al gioco ci si può godere lo spettacolo di questa personalissima rilettura del classico di Orwell. Un rischio, questo, che ha decisamente pagato. Un plauso agli effetti speciali, una vera gioia per gli occhi: molto più della sterile grafica digitale che imperversa al giorno d'oggi. A questo punto dovrei riprendere la filmografia di Gilliam, finora avevo visto due soli film dei quali ho odiato uno (Parnassus) e snobbato l'altro (L'esercito delle dodici scimmie) che mi avevano decisamente sorpreso - non nel senso buono.

Pacific rim - Guillermo Del Toro, 2013. Seconda visione. Che inevitabilmente è stata meno impressionante della prima, vuoi perché visto a casa e non al cinema, vuoi perché ormai svanita la sorpresa. I difetti della sceneggiatura, inoltre, benché evidenti fin da subito, hanno sofferto ancor di più la revisione. Comunque lungi da me rivalutarlo negativamente, resta uno spettacolo, la prova che si può fare intrattenimento che sia anche solido filmicamente. Chissà che si inventeranno per il seguito.

Nashville - Robert Altman, 1975. Questo è uno di quei film che possono essere veramente apprezzati solo dalla seconda visione; e la prima, considerando che non sapevo cosa aspettarmi, è andata piuttosto bene. Ecco cosa si intende per coralità: il continuo intrecciarsi di personaggi, luoghi e storie, costantemente riprese e poi abbandonate, alcune approfondite, altre appena abbozzate, dando così vita ad un disegno più grande per mezzo di tanti, piccoli schizzi sparsi apparentemente a caso per la tela. La trama non parla sostanzialmente di nulla: offre piuttosto uno spaccato di vita, o meglio di vite, visto che l'intera comunità è il solo protagonista e agisce, nell'economia dell'opera, come un unico personaggio. Se c'è una cosa che alla lunga mi ha un po' stancato è l'eccessivo spazio alle parti cantate: belle sì, ma troppe e troppo prolisse. Comunque, affascinante. Da rivedere.

Il gattopardo - Luchino Visconti, 1963. Poco da dire. Semplicemente magnifico, sotto ogni aspetto. Esteticamente è forse una delle migliori cose mai viste, fra l'eleganza degli interni dei palazzi, e la magnificenza della Sicilia al di fuori di essi. La sceneggiatura è perfetta, di grande scrittura, e i personaggi memorabili, su tutti ovviamente il principe di Salina. Riprende molti elementi dal precedente Senso, portandoli però ad un livello ancora superiore sia tecnicamente che tematicamente. Imprescindibile.
___


[...] Ciononostante, come ho fatto anche per Nymphomaniac, continuo a criticare l'ostentato desiderio di mostrare immagini di nudo: non perché lo trovi sbagliato, ma perché lo trovo sensato solo se ha un motivo di esistere; [...]

Questa è una cosa che mal sopporto anch'io in generale, anche per quanto riguarda il nudo parziale. I primi due esempi che mi vengono in mente, per dire, in Miele della Golino o in Viva la libertà di Andò, film "normalissimi" in cui, in un paio di scene, compaiono personaggi femminili a seno scoperto: ma senza motivo, si sarebbe potuta dire la stessa cosa se fossero state completamente vestite.

id2010
23-08-14, 12:25:38
Kick-Ass. La storia è apprezzabile, quasi del tutto fedele al fumetto. I costumi dei supereroi danno un'aria molto trash al film e questo cosa mi è piaciuta. Non capisco proprio perché in Italia hanno esitato per un bel po' prima di distribuirlo, se non sbaglio è stato vietato ai minori di 14 anni al cinema.
Non muoio dalla voglia di vedere il 2 non potendo comunque negare di essere curioso nel vedere come continua la storia.

Galileo Figarò Magnificò
23-08-14, 13:15:17
Capolavoro assoluto Il Cacciatore.

PS: se non l'hai visto ti consiglio Quel pomeriggio di un giorno da cani ( Al Pacino - Cazale ), e Serpico ( Al Pacino ), due Capolavori.

Visto e non mi ha impressionato molto...Serpico invece l ho segnato nella lunga lista di film da vedere, gli darò un occhio


___

Brazil - Terry Gilliam, 1985. Atmosfera riuscitissima, distopia grottesca e surreale, visivamente favolosa e sprizzante stile e idee da ogni inquadratura. Si tratta di un film assolutamente eccentrico, o lo si ama o lo si odia: le situazioni assurde, i personaggi caricaturali, l'esuberante immaginario del regista sono portati costantemente all'eccesso, ma se si riesce a stare al gioco ci si può godere lo spettacolo di questa personalissima rilettura del classico di Orwell. Un rischio, questo, che ha decisamente pagato. Un plauso agli effetti speciali, una vera gioia per gli occhi: molto più della sterile grafica digitale che imperversa al giorno d'oggi. A questo punto dovrei riprendere la filmografia di Gilliam, finora avevo visto due soli film dei quali ho odiato uno (Parnassus) e snobbato l'altro (L'esercito delle dodici scimmie) che mi avevano decisamente sorpreso - non nel senso buono.

Pacific rim - Guillermo Del Toro, 2013. Seconda visione. Che inevitabilmente è stata meno impressionante della prima, vuoi perché visto a casa e non al cinema, vuoi perché ormai svanita la sorpresa. I difetti della sceneggiatura, inoltre, benché evidenti fin da subito, hanno sofferto ancor di più la revisione. Comunque lungi da me rivalutarlo negativamente, resta uno spettacolo, la prova che si può fare intrattenimento che sia anche solido filmicamente. Chissà che si inventeranno per il seguito.

Nashville - Robert Altman, 1975. Questo è uno di quei film che possono essere veramente apprezzati solo dalla seconda visione; e la prima, considerando che non sapevo cosa aspettarmi, è andata piuttosto bene. Ecco cosa si intende per coralità: il continuo intrecciarsi di personaggi, luoghi e storie, costantemente riprese e poi abbandonate, alcune approfondite, altre appena abbozzate, dando così vita ad un disegno più grande per mezzo di tanti, piccoli schizzi sparsi apparentemente a caso per la tela. La trama non parla sostanzialmente di nulla: offre piuttosto uno spaccato di vita, o meglio di vite, visto che l'intera comunità è il solo protagonista e agisce, nell'economia dell'opera, come un unico personaggio. Se c'è una cosa che alla lunga mi ha un po' stancato è l'eccessivo spazio alle parti cantate: belle sì, ma troppe e troppo prolisse. Comunque, affascinante. Da rivedere.

Il gattopardo - Luchino Visconti, 1963. Poco da dire. Semplicemente magnifico, sotto ogni aspetto. Esteticamente è forse una delle migliori cose mai viste, fra l'eleganza degli interni dei palazzi, e la magnificenza della Sicilia al di fuori di essi. La sceneggiatura è perfetta, di grande scrittura, e i personaggi memorabili, su tutti ovviamente il principe di Salina. Riprende molti elementi dal precedente Senso, portandoli però ad un livello ancora superiore sia tecnicamente che tematicamente. Imprescindibile.
___



Questa è una cosa che mal sopporto anch'io in generale, anche per quanto riguarda il nudo parziale. I primi due esempi che mi vengono in mente, per dire, in Miele della Golino o in Viva la libertà di Andò, film "normalissimi" in cui, in un paio di scene, compaiono personaggi femminili a seno scoperto: ma senza motivo, si sarebbe potuta dire la stessa cosa se fossero state completamente vestite.

Odiato, un senso di malessere stranissimo, non sono riuscito a finirlo :rickds:

Strider
23-08-14, 13:22:41
Terminator
Ogni tanto fa bene all'anima rivedere questo Capolavoro.
La prossima volta sarà la volta del 2.


Sotto una buona stella
Bel film del Verdone nostrano.
Il film guarda caso comincia a partire con l'entrata in scena della brava Cortellesi.

Marte89
23-08-14, 16:08:31
Coccodrillo (1996, Kim Ki-duk)

Sorprendente e poeticissimo esordio del regista, e tecnicamente già validissimo, considerando il fatto che il regista è un autodidatta. Un racconto di Eros e Thanatos che travolge un gruppo di senzatetto che vivono sotto a un ponte nella città di Seul. Un film violento, perchè la violenza è la sola lingua parlata da Coccodrillo, il "leader" di questa manica di disgraziati. L'unico rifugio: il fondo del fiume, dove l'acqua è blu e non inquinata dai liquami torbidi e dove si è lontani dalle persone, lontani dai problemi.

Guardia costiera (2002, Kim Ki-duk)

Film con cenni biografici (Ki-duk è stato 5 anni nell'esercito coreano), racconta appunto una delle fasi della vita del regista, pur non facendo dell'opera una biografia totale. Infatti la storia segue il modello di molte altre opere del regista: Misfatto-Colpa-Caduta in una spirale di follia sempre maggiore. Ma come ho detto, è stato fatto anche per raccontare delle esperienze vissute. Il film non regala molti altri spunti a mio parere e non è tra i suoi film che colpiscono e si possono anche non guardare del coreano.

Idem, visti su Rai 3 scommetto :asd:
Messi a registrare per puro culo, me li sto rivedendo a poco a poco.

Visto anche Pacific Rim, meh. Scivolato via proprio.

GBRSTYLE
23-08-14, 19:21:10
Looper
Gran film, coinvolgente con una trama nuova e abbastanza profonda...

- - - Aggiornato - - -

Ho visto per la prima volta pulp fiction ci sono rimasto 0.0

Togg
23-08-14, 23:40:52
Woman is the future of man, Hong sang-soo
una ricerca invidiabile, anche questo più sul versante introspettivo che quello anti-naturalistico. Il suo film è tra quelli che ho più voglia di vedere a Venezia.

simo_
24-08-14, 12:26:12
Ocean's eleven (2001)

Mi è piaciuto abbastanza. Un cast stellare e per quanto odio George cloney come attore qua ha fatto la sua parte in modo decente. Voto 7,5

Good morning Vietnam

Prestazione sontuosa da parte di robin willians, anche migliore dell' attimo fuggente secondo me. Voto 8

Nezumiiro
24-08-14, 18:32:10
finalmente visto il mio primo Fulci, Non si sevizia un paperino, davvero bello. non pensavo che ci avrei trovato così tante future "tarantinate"

Rocchio
24-08-14, 19:32:41
Amer di Hélène Cattet e Bruno Forzani, 2009
Finalmente un film horror fatto come cazzuola si deve, porca paletta! Regia che lascia poco spazio a critiche di qualsiasi natura e un richiamo fortissimo ad Argento.
Un posto sulla terra (Место на земле, Mesto na zemle) Artur Aristakisjan, 2001
Nessuno era pronto per questo cinema. Nessuno. Un cinema mai visto, stupefacente che ci permettere ancora di vivere... Mi ha trapassato, vi trapasserà se vorrete vederlo.

Togg
24-08-14, 20:38:27
Forse Amer lo vedo stasera!

Nezumiiro
24-08-14, 20:38:42
Amer di Hélène Cattet e Bruno Forzani, 2009
Finalmente un film horror fatto come cazzuola si deve, porca paletta!


bum.
stra-quoto


Forse Amer lo vedo stasera!

:gab:
spero ti piaccia. una delle migliori cose che abbia visto in questi ultimi anni

ale54
24-08-14, 23:16:13
Sfida senza regole.

Rigorosamente con De Niro e Al Pacino un ottimo film di serial killer con finale che per me è stato a sorpresa!!! 9/10!!

Togg
25-08-14, 00:03:31
E quindi ho visto Amer :kappe: Interessante realizzazione, come utilizzano loro i dettagli nessuno. Però globalmente non mi ha detto granché, soliti risvolti psicologisti e poco da mostrare realmente. A questo punto preferisco l'ultimo, almeno è più vorticoso e vario.

.GoldenBoy
25-08-14, 16:39:34
E quindi ho visto Amer :kappe: Interessante realizzazione, come utilizzano loro i dettagli nessuno. Però globalmente non mi ha detto granché, soliti risvolti psicologisti e poco da mostrare realmente. A questo punto preferisco l'ultimo, almeno è più vorticoso e vario.

bellissimo il loro secondo film! Di per se la trama è piuttosto normale ma è la realizzazione che mi ha colpito parecchio

amer mi manca invece :sisi:

Wrex
25-08-14, 17:28:55
Hercules,visto sabato sera al cinema...sono andato a vederlo fortunatamente senza alcuna pretesa,ed infatti si è rivelato per quello che immaginavo,ovvero un b-movie...fortunatamente hanno avuto la decenza di farlo durare non più di un ora e mezza,che tutto sommato è passata abbastanza velocemente,anche se di scene da faceplam ce ne sono a bizzeffe...poi oh,fortunatamente hanno capito di affiancare 3-4 spalle a the rock; non si può reggere 1 ora e mezza di solo the rock altrimenti,inespressivo come pochi.

un film da 5 o 5,5..la sufficienza non sento di darla,trama sempliciotta,personaggi dimenticabili e superficiali,discorsi che in teoria dovrebbero essere epici ma che in realtà strappano sorrisi amari

Nezumiiro
25-08-14, 18:56:46
secondo me tra i due film della coppia Cattet/Forzani si preferisce il primo che si guarda. hanno troppa roba in comune.

Adam ~
25-08-14, 23:03:39
Event Horizon

Un Sci-Fi davvero strano e abbastanza psicologico, ma ben fatto. Bella interpretazione di Sam Neill.

Rullo
26-08-14, 00:04:38
21 JUMP STREET IL MEGLIOR FILM CHE HO MAI VISTO da

Gabe Krios
26-08-14, 00:17:57
Kill Bill VOL 1

Bel film; giappoamericata pazzissima e con trama banale per dare spazio all'azione, stile tarantiniano (sai com'è :rickds:)

Kill Bill VOL 2

Pazzo come il primo, godibilissimo, ma con finale troppo affrettato.

ale54
27-08-14, 00:24:46
A training day.

Bel film d'azione-drammatico.8/10

Rocchio
27-08-14, 07:18:08
Liverpool (2008) di Lisandro Alonso
Ma... ma. Non mi ha proprio sconfinferato... Ho apprezzato come nell'altro film, la visione del cinema di Alonso, ma questa volta qualcosa non è scattata, in me.

Ghosts… of the Civil Dead (1988) di John Hillcoat
Cupo. Interessante ma non so se lo consiglierei. Penso che chi ha voglia di un film sulle carceri e sui rapporti tra poteri forti, secondini e carcerati va benissimo ma c'è poco da sorridere.

Goodfella
27-08-14, 16:11:31
Rivisto il melancholia di lav diaz, essendo l'unico dei suoi tre film che ho visto finora che mi sia piaciuto (e tanto anche). Non so perchè, ma me lo rivedrei ancora, diciamo che a differenza degli altri due, le 7 ore hanno un loro perchè

Rivisto anche manhattan ma non mi piace quanto gli altri allen, certo è che rimane una grande prova di forma

Nezumiiro
27-08-14, 16:18:27
Hard Candy
caspita che filmazzo... a livello di disturbo psicologico siamo quasi ai livelli di Funny Games (a livello di disturbo, eh... nonostante Hard Candy sia comunque ottimo sotto tutti i punti di vista Haneke rimane sempre irraggiungibile). davvero una bella regia, incredibile prova recitativa dell'allora 18enne Ellen Page e bravissimo Patrick Wilson. forse la sceneggiatura non è proprio verosimile dall'inizio alla fine ma risulta comunque efficace e qualitativamente molto superiore alla media.
davvero una sorpresa

Gabe Krios
27-08-14, 21:05:39
upside down
Love story dalle poche pretese; godibile. 6.5

Strider
28-08-14, 12:34:40
Terminator 2: il giorno del giudizio

Dopo aver rivisto il primo, quest'altro era d'obbligo.
Un vero e proprio mito che non invecchia per niente.

Adam ~
28-08-14, 18:06:01
This Is the End

Penso sia la commedia che più ho apprezzato. :rickds: La volgarità e le ca**ate mi hanno letteralmente ucciso, dall'inizio alla fine.

Re.
29-08-14, 00:33:42
Ho rivisto Noi siamo infinito, per qualche motivo questo film mi piace troppo, non sarà un capolavoro ma lo trovo davvero ben fatto :sisi: Sto pensando di prendere il libro :ahsisi:

SL/\Yer
29-08-14, 16:01:35
godzilla 2014

Due zanzare, si svegliano dopo millenni di castita' col bisogno di riprodursi, decidono giustamente di celebrale l'evento sessuale consenziente a san francisco, non a caso citta' del libero amore.
Nel frattempo mentre gli uomini corrono a destra e a manca stressati come loro solito, una creatura si risveglia dalle profondita' degli abbissi, infastidita dall'atto fornicatorio. Alche compie a nuoto l'oceano pacifico, arriva in citta', schiaccia le due zanzare e facendosi crollare addosso un palazzo crolla sfinita per la nuotata. Il mattino seguente si risveglia sbadiglia e si rimette a nuotare.

voto 10/10

il film e' una ottima rivisitazione in chiave post moderna dei promessi sposi, dove don abbondio vince col suo imperativo : "questo matrimonio non s'ha da fare"

Domino Hurley
29-08-14, 20:58:41
Rivisto per la ventesima volta V per Vendetta. Mi fa sempre venire la pelle d'oca sto film. Quando si rivolge all'inghilterra la prima volta. Quando racconta il piano del governo per installare la paura e il finale con tutta Londra vestita da Guy Fawkes che cammina verso il parlamento.

Inviato dal mio C6603 utilizzando Tapatalk

urza883
29-08-14, 21:43:21
godzilla 2014

Due zanzare, si svegliano dopo millenni di castita' col bisogno di riprodursi, decidono giustamente di celebrale l'evento sessuale consenziente a san francisco, non a caso citta' del libero amore.
Nel frattempo mentre gli uomini corrono a destra e a manca stressati come loro solito, una creatura si risveglia dalle profondita' degli abbissi, infastidita dall'atto fornicatorio. Alche compie a nuoto l'oceano pacifico, arriva in citta', schiaccia le due zanzare e facendosi crollare addosso un palazzo crolla sfinita per la nuotata. Il mattino seguente si risveglia sbadiglia e si rimette a nuotare.

voto 10/10

il film e' una ottima rivisitazione in chiave post moderna dei promessi sposi, dove don abbondio vince col suo imperativo : "questo matrimonio non s'ha da fare"

:rickds:

Gianpi
30-08-14, 13:11:15
Need for speed.

Film molto apprezabile, soprattutto per Aaron Paul e le scene in auto. Molto meglio di quelle tamarrate di Fast & Furious :ahsisi:

knight96-1994
30-08-14, 14:14:10
godzilla 2014

Due zanzare, si svegliano dopo millenni di castita' col bisogno di riprodursi, decidono giustamente di celebrale l'evento sessuale consenziente a san francisco, non a caso citta' del libero amore.
Nel frattempo mentre gli uomini corrono a destra e a manca stressati come loro solito, una creatura si risveglia dalle profondita' degli abbissi, infastidita dall'atto fornicatorio. Alche compie a nuoto l'oceano pacifico, arriva in citta', schiaccia le due zanzare e facendosi crollare addosso un palazzo crolla sfinita per la nuotata. Il mattino seguente si risveglia sbadiglia e si rimette a nuotare.

voto 10/10

il film e' una ottima rivisitazione in chiave post moderna dei promessi sposi, dove don abbondio vince col suo imperativo : "questo matrimonio non s'ha da fare"


https://www.youtube.com/watch?v=xDr7fi1gFco

Robo@nte
30-08-14, 14:19:51
E' da un bel pezzo che non scrivo qui dentro...comunque, anche se è un pò OFF, nell'ultimo periodo mi sto dedicando quasi esclusivamente alle serie tv. Proprio nelle ultime due settimane mi son visto le due stagioni di Twin Peaks (si, lo so avete ragione; solo adesso mi son deciso a vederlo...non so quante volte ho rimandato la visione:asd:). Vabbè, come già detto, per non andare troppo OFF col topic dico solamente che la prima stagione è una delle tre migliori serie tv che l'essere umano abbia concepito, seconda stagione nella prima parte favolosa, poi perde i colpi, in alcuni tratti anche troppo, e si riprende alla meraviglia con la puntata finale ASSURDA e in puro stile Lynch.
Vabbè, detto questo, per chiudere in bellezza ho visto il prequel, stra-criticato e sottovalutato, Fuoco cammina con me. Che dire; l'ironia e le scene comiche che si erano viste in Twin Peaks qui spariscono del tutto. Il regista realizza un opera angosciante, drammatica, onirica..."incomprensibile" e dannatamente coinvolgente. Oh, sarò io che vado controcorrente, boh...sta di fatto che l'ho visto ieri sera, intorno a l'una di notte...giù in salone da solo, non volava una mosca. Mi sono abbastanza caga*o sotto, e posso dire tranquillamente che sto film ca*a in testa alla stragrande maggioranza degli horror usciti nell'ultimo decennio. Ho fatto parecchia fatica a prender sonno stanotte, e c'avevo una paura assurda a specchiarmi (sto figlio di tro*a di BOB!).

Rocchio
31-08-14, 02:53:59
Hard Candy
caspita che filmazzo... a livello di disturbo psicologico siamo quasi ai livelli di Funny Games (a livello di disturbo, eh... nonostante Hard Candy sia comunque ottimo sotto tutti i punti di vista Haneke rimane sempre irraggiungibile). davvero una bella regia, incredibile prova recitativa dell'allora 18enne Ellen Page e bravissimo Patrick Wilson. forse la sceneggiatura non è proprio verosimile dall'inizio alla fine ma risulta comunque efficace e qualitativamente molto superiore alla media.
davvero una sorpresa

E aggiungo occhio alla fotografia.

Nezumiiro
31-08-14, 13:43:59
ho visto Watchmen.

e mi è piaciuto molto :pffs:

Wurdalak
31-08-14, 17:09:02
Essi Vivono.
Capolavorone.

Rocchio
04-09-14, 13:04:46
Sono stato un po' impegnato e non ho avuto modo di scrivere. Gli ultimi visti sono:

O Barão (Il barone) 2011 di Edgar Pêra
Davvero un film horror? interessante e affascinante. Ho curato la traduzione italiana dei sottotitoli a breve disponibile.

He Who Gets Slapped (L'uomo che prende gli schiaffi) 1928 di Victor Sjöström
Film carino, si vede ma non ho visto nulla di più di quello che veniva messo in scena.

The Act of Killing (L'atto di uccidere) 2012 di Joshua Oppenheimer e Christine Cynn
Decisamente interessante, tutto dall'argomento alla resa di questo documentario su un film fantoccio su un passata storia sepolta.
Lungo, magari non eccelso ma se avete un "attimo" lo consiglio per farsi un'idea su un paese di cui non sappiamo tanto.

dante3vergil
05-09-14, 00:29:03
Ho rivisto Noi siamo infinito, per qualche motivo questo film mi piace troppo, non sarà un capolavoro ma lo trovo davvero ben fatto :sisi: Sto pensando di prendere il libro :ahsisi:

Perchè ha un'ottima sceneggiatura, ottima recitazione (perlomeno dei doppiatori), e una quasi ottima trama IMHO :sisi:

- - - Aggiornato - - -

Comunque visto Dragon Trainer 2. Veramente moooolto ben fatto, molte spanne sopra il primo, molto "maturo", e divertente, più di quanto m'aspettassi. Correte a vederlo.

Domino Hurley
05-09-14, 22:35:43
Ho visto Frozen. Ma è bellissimo :gab::gab:

Le canzoni in inglese mi piacciono di più come testi ma la voce preferisco quella italiana. Il doppiaggio tutto sommato è molto buono :ahsisi:

_gHoSstDeEmon_
06-09-14, 08:28:13
Ieri sera ho visto "Grosso guaio a Cinatown"
su internet avevo letto che era stato un insuccesso e che al tempo dell'uscita aveva ricevuto diverse critiche per poi diventare famoso grazie alla distribuzione in home video.

questo film per me è stato semplicemente: grandioso e i motivi non sono tanto riconducibili alla trama in se, ma proprio a ciò che sta alla base della pellicola.
a me j. carpenter è riuscito a trasmettere ciò che secondo me era sua intenzione fare ovvero varcare la soglia tra la realtà e il mondo fantasy, ma il bello è che me ne sono reso conto solo dopo averlo visto tutto.
reazione a film finito: mah si mi è piaciuto.
solo dopo un pò che ci pensavo mi sono reso conto della grandezza di questo lavoro, a me ha deto quasi l'impressione che alcune scene si svolgessero nella realtà e altre in un quasi universo a parte come se i protagonisti della vicenda avessero attraversato chissà quale passaggio spazio temporale e invece entravano solo in una struttura come un altra, è riuscito a mixare tutto alla perfezione secondo me, è come se lo spettatore venisse trasportato lentamente nel mondo fantasy.
e la genialità sta proprio in questo secondo me, sottovalutato....anche se qualche scenetta nei combattimenti finali l'ho trovata un pò noiosetta :asd:

Quattro
06-09-14, 10:37:44
Ho visto Frozen. Ma è bellissimo :gab::gab:

Le canzoni in inglese mi piacciono di più come testi ma la voce preferisco quella italiana. Il doppiaggio tutto sommato è molto buono :ahsisi:

Io è da mesi che fremo per vederlo, ce l'ho registrato sul decoder ma non trovo mai la serata giusta. :sard: Comunque nell'ultimo periodo ho visto pochi film ma ottimi, mo' quando ho tempo scrivo i commenti. :kep88:

p a n z e r
06-09-14, 10:45:33
frozen <3


http://youtu.be/I4HmlBRWRjQ

Quattro
06-09-14, 10:52:26
E' una sofferenza, devo vederlo. :sard:

Wurdalak
06-09-14, 11:16:41
Ieri sera ho visto "Grosso guaio a Cinatown"
su internet avevo letto che era stato un insuccesso e che al tempo dell'uscita aveva ricevuto diverse critiche per poi diventare famoso grazie alla distribuzione in home video.

questo film per me è stato semplicemente: grandioso e i motivi non sono tanto riconducibili alla trama in se, ma proprio a ciò che sta alla base della pellicola.
a me j. carpenter è riuscito a trasmettere ciò che secondo me era sua intenzione fare ovvero varcare la soglia tra la realtà e il mondo fantasy, ma il bello è che me ne sono reso conto solo dopo averlo visto tutto.
reazione a film finito: mah si mi è piaciuto.
solo dopo un pò che ci pensavo mi sono reso conto della grandezza di questo lavoro, a me ha deto quasi l'impressione che alcune scene si svolgessero nella realtà e altre in un quasi universo a parte come se i protagonisti della vicenda avessero attraversato chissà quale passaggio spazio temporale e invece entravano solo in una struttura come un altra, è riuscito a mixare tutto alla perfezione secondo me, è come se lo spettatore venisse trasportato lentamente nel mondo fantasy.
e la genialità sta proprio in questo secondo me, sottovalutato....anche se qualche scenetta nei combattimenti finali l'ho trovata un pò noiosetta :asd:

"Questione di riflessi" :rickds::rickds::rickds:
Bellissimo grosso guaio a chinatown. Anche se non e' tra i miei preferiti di Carpenter. Sul podio per me ci saranno sempre il seme della follia, essi vivono e la cosa.

Domino Hurley
06-09-14, 12:38:02
Io è da mesi che fremo per vederlo, ce l'ho registrato sul decoder ma non trovo mai la serata giusta. :sard: Comunque nell'ultimo periodo ho visto pochi film ma ottimi, mo' quando ho tempo scrivo i commenti. :kep88:

Guarda io sono rimasto stupefatto da questo film della Disney, di solito le canzoni in film simili le skippavo subito. Ma qui sono talmente fatte bene che è una figata ascoltarsele e la voce della Autieri è proprio azzeccata :sisi:. Vedilo absolutely

_gHoSstDeEmon_
06-09-14, 14:18:05
"Questione di riflessi" :rickds::rickds::rickds:
Bellissimo grosso guaio a chinatown. Anche se non e' tra i miei preferiti di Carpenter. Sul podio per me ci saranno sempre il seme della follia, essi vivono e la cosa.
"Presidente di che?"
http://3.bp.blogspot.com/-LRB6My9W4wE/UaLh_Ng6JkI/AAAAAAAAuQM/a1AytUs5KBI/s400/20-escape-from-new-york-snake-russel.jpg

Wurdalak
06-09-14, 17:56:15
"Presidente di che?"
http://3.bp.blogspot.com/-LRB6My9W4wE/UaLh_Ng6JkI/AAAAAAAAuQM/a1AytUs5KBI/s400/20-escape-from-new-york-snake-russel.jpg

Altro capolavoro :kappe:

teoserio
06-09-14, 20:26:32
Rivisto per la ventesima volta V per Vendetta. Mi fa sempre venire la pelle d'oca sto film. Quando si rivolge all'inghilterra la prima volta. Quando racconta il piano del governo per installare la paura e il finale con tutta Londra vestita da Guy Fawkes che cammina verso il parlamento.

Inviato dal mio C6603 utilizzando Tapatalk
Un film epico

Inviato dal mio MI 2S

Fabio Volo
07-09-14, 09:00:50
E' da un bel pezzo che non scrivo qui dentro...comunque, anche se è un pò OFF, nell'ultimo periodo mi sto dedicando quasi esclusivamente alle serie tv. Proprio nelle ultime due settimane mi son visto le due stagioni di Twin Peaks (si, lo so avete ragione; solo adesso mi son deciso a vederlo...non so quante volte ho rimandato la visione:asd:). Vabbè, come già detto, per non andare troppo OFF col topic dico solamente che la prima stagione è una delle tre migliori serie tv che l'essere umano abbia concepito, seconda stagione nella prima parte favolosa, poi perde i colpi, in alcuni tratti anche troppo, e si riprende alla meraviglia con la puntata finale ASSURDA e in puro stile Lynch.
Vabbè, detto questo, per chiudere in bellezza ho visto il prequel, stra-criticato e sottovalutato, Fuoco cammina con me. Che dire; l'ironia e le scene comiche che si erano viste in Twin Peaks qui spariscono del tutto. Il regista realizza un opera angosciante, drammatica, onirica..."incomprensibile" e dannatamente coinvolgente. Oh, sarò io che vado controcorrente, boh...sta di fatto che l'ho visto ieri sera, intorno a l'una di notte...giù in salone da solo, non volava una mosca. Mi sono abbastanza caga*o sotto, e posso dire tranquillamente che sto film ca*a in testa alla stragrande maggioranza degli horror usciti nell'ultimo decennio. Ho fatto parecchia fatica a prender sonno stanotte, e c'avevo una paura assurda a specchiarmi (sto figlio di tro*a di BOB!).

se vuoi approfondire meglio la serie, ti consiglio il cofanetto in bluray di Twin Peaks che contiene scene tagliate e altre chicche http://www.dvd-store.it/DVD/Blu-Ray/Pag-1/Cerca.aspx?ValoreRic=twin%20peaks sta andando letteralmente a ruba e infatti è andato esaurito ovunque nei centri commerciali e anche sui vari siti online, le poche copie ancora disponibili si trovano a prezzi sempre più costosi, l'unico è dvd store che lo vende ancora a buon prezzo ;)

148682

Robo@nte
07-09-14, 10:37:31
se vuoi approfondire meglio la serie, ti consiglio il cofanetto in bluray di Twin Peaks che contiene scene tagliate e altre chicche http://www.dvd-store.it/DVD/Blu-Ray/Pag-1/Cerca.aspx?ValoreRic=twin%20peaks sta andando letteralmente a ruba e infatti è andato esaurito ovunque nei centri commerciali e anche sui vari siti online, le poche copie ancora disponibili si trovano a prezzi sempre più costosi, l'unico è dvd store che lo vende ancora a buon prezzo ;)

148682
Sisi, ma infatti lo acquisterò sicuro....pensavo per natale, speriamo che in quel periodo non costi il doppio ahahahha. Un pò come successe con il cofanetto extended del signore degli anelli....un periodo lievitó di prezzo in maniera incedibile, sotto i 100 euro non si trovava. Speriamo bene...

Inviato dal mio GT-I9100 introiato

Quattro
07-09-14, 13:14:24
___

Giulietta degli spiriti - Federico Fellini, 1965. Da una parte l'ho odiato, per via delle solite cose che di Fellini odio - su tutte, di agghiacciante bruttezza la scena dal veggente, non me ne vogliate. Però che eleganza, che colori, che movimenti. Più che un regista Fellini sembra un coreografo, ogni scena una danza, i personaggi, la macchina da presa, le scenografie si fondono continuamente in un'unica armonia. I costumi, i trucchi, le scenografie sono di una incredibile bellezza, personaggi e sfondo parti di un unico disegno, e i colori così perfettamente giustapposti, mai uguali eppure sempre magnifici - e si tratta del primo film che Fellini non girò in bianco e nero. E' un circo, uno spettacolo esuberante e travolgente, che pur nei suoi eccessi e nelle occasionali cadute sprizza stile e idee da ogni singolo fotogramma. Personaggi allucinati, atmosfera onirica, dialoghi frenetici, incessanti, assurdi: l'estro del regista è incontenibile, il film sembra faticare nell'assumere una forma fissata e si lascia spesso andare all'immediatezza dell'intuizione, alla forza delle immagini senza scendere a compromessi con alcuno schema o convenzione. Quindi cosa dire? Il film in sé non mi sarebbe nemmeno piaciuto, e in effetti il ritmo stenta in più punti, ma è impossibile considerarlo prescindendo dalla stupefacente qualità estetica. Insomma poco più di un'esperienza visiva, ma che esperienza. Piano piano Fellini sta facendo breccia.

Bellissima - Luchino Visconti, 1951. Francamente, il film in sé non è niente di straordinario: l'intreccio prevedibile fin da subito, i personaggi piuttosto limitati, la forma pur buona non è ancora quella del miglior Visconti, e il forte patetismo appartiene ad un tipo di cinema ormai lontano. Ciò che lo redime da ogni accusa di convenzionalità o anacronismo è un'interpretazione, quella della Magnani, che non saprei definire meglio di così: monumentale. Si muove perfettamente a suo agio nella leggerezza del quotidiano per sfoderare nei momenti più drammatici un'intensità di sentimento, degli sguardi di una tale forza che è impossibile non cedere alla commozione. Lo annovero fra le migliori prove recitative che abbia mai avuto la fortuna di vedere, e non credo di esagerare. Ma le parole non rendono giustizia, è qualcosa che assolutamente deve essere visto con i propri occhi. Finora Visconti non mi ha ancora sbagliato un film, incredibile.

Vogliamo vivere! - Ernst Lubitsch, 1942. In una parola? Brillante. Una commedia perfetta, che partendo dai più classici cliché dello scambio di persona (comunque perfettamente motivati) e va ad affrontare, fra una risata e l'altra, temi delicatissimi ed universali, lasciandone trasparire la drammaticità attraverso una superficie apparentemente leggerissima. Invecchiato incredibilmente bene, sceneggiato magnificamente e graziato da un ritmo infallibile, pare impossibile individuare un solo difetto, pur piccolo che possa essere. Alcune scene di puro genio, indimenticabili. Finalmente riesco a vedere un film di Lubitsch, direi che sarebbe stato difficile cominciare meglio.

Planes - Klay Hall, 2013. Visto non per mia scelta, partivo prevenuto nei riguardi di questo film, complici le recenti delusioni Pixar e i commenti non esattamente esaltanti letti qua e là. Premetto che, ad essere sincero, la visione si è rivelata più scorrevole di quanto pensassi: parliamoci chiaro, lungi da me spandermi in elogi, ma devo ammettere che dopotutto si lascia guardare più del pessimo Cars 2 o del mediocre Ribelle. Detto questo, artisticamente con Planes ha toccato il fondo. Direzione artistica non pervenuta, si limita a riproporre il già tutt'altro che brillante stile di Cars; trama infantile, scopiazzata un po' sempre da Cars, un po' da Cars 2, un po' da un qualunque film per bambini non particolarmente ispirato; e personaggi e situazioni che ricalcano spudoratamente il già banale schema di... sì, sempre di Cars. Insomma un prodotto senz'anima, da questo punto di vista forse ancora peggiore rispetto alle mie aspettative; forse il solo Cars 2 lo salva dall'ultimo posto fra i film Pixar (Ribelle per quanto mediocre aveva almeno dalla sua una discreta direzione artistica). E hanno avuto pure il coraggio di farne un seguito...
___

Fabio Volo
07-09-14, 23:54:24
Sisi, ma infatti lo acquisterò sicuro....pensavo per natale, speriamo che in quel periodo non costi il doppio ahahahha. Un pò come successe con il cofanetto extended del signore degli anelli....un periodo lievitó di prezzo in maniera incedibile, sotto i 100 euro non si trovava. Speriamo bene...

Inviato dal mio GT-I9100 introiato

sinceramente non so se lo trovi ancora sotto Natale ;p sta andando via come il pane e rischia di andare fuori catalogo, meglio che lo compri subito ;)

Domino Hurley
07-09-14, 23:58:48
[...]



Dov'è Frozeen...Dov'èèèè??? :asd:

Scherzo :ahsisi:.

Comunque l'ho visto in blu-ray da un amico su un Sony 42" W705B. Porca madeira i colori e i neri sono assurdi :rickds:

Robo@nte
08-09-14, 11:08:19
sinceramente non so se lo trovi ancora sotto Natale ;p sta andando via come il pane e rischia di andare fuori catalogo, meglio che lo compri subito ;)

è lo so ma in questo momento ho un bel pò di spese da fare:tristenev:

Togg
08-09-14, 12:12:20
Ultimamente ho visto una cinquantina di film :kappe:

Quattro
08-09-14, 13:09:02
Dov'è Frozeen...Dov'èèèè??? :asd:

Scherzo :ahsisi:.

Comunque l'ho visto in blu-ray da un amico su un Sony 42" W705B. Porca madeira i colori e i neri sono assurdi :rickds:

L'ho visto ieri sera dammi il tempo! :rickds:


Ultimamente ho visto una cinquantina di film :kappe:

Fai po'o il ganzo tu. :biocaf:

Brother's Killer
08-09-14, 14:29:14
Frozen bello quanto Giulietta degli spiriti e Nashville nella mia mente è inconcepibile:kep88:

Quattro
08-09-14, 14:38:43
Frozen bello quanto Giulietta degli spiriti e Nashville nella mia mente è inconcepibile:kep88:

Minchia manco il tempo di aggiornare la firma già i commenti. :asd: E beh son cose diverse, se hanno lo stesso voto non vuol dire che siano ugualmente "belli". Poi Frozen è per me molto più semplice da inquadrare, mentre Nashville è stata una novità e necessito di almeno una seconda visione, mentre per Giulietta degli spiriti il voto è una compensazione fra quanto non mi sono piaciuti certi aspetti e quanto ho adorato la componente audiovisiva; poi con Fellini ci devo ancora fare la bocca sinceramente, mi manca un po' di roba e dovrei revisionare quello che già ho visto. Comunque i voti sono appena indicativi, la valutazione sta nel commento.

Prince Wolf
08-09-14, 20:51:37
Drive

Enigmatico e solitario protagonista (Ryan Gosling) che nonostante la freddezza riesce ad entrare in grande empatia con chi osserva. Splendida canzone principale (A Real Hero) in pieno supporto ad una già buona atmosfera, mai esagerata, li per dare qualcosa di più in modo silenzioso. Trama in sé anonima e dimenticabile.

naxel
09-09-14, 12:16:13
Mega riepilogo:

Finding Forrester 7
Submarine 6,5
Enemy 6
Boris - Il film 7,5
King of New York 7
Un Caffè a Berlino 7
Flight 7
Beginners 7,5
Caché 8
The Virgin Suicides 7,5
Smetto quando voglio 7
Stoker 6,5
Locke 7
Il Ritorno 6,5
Bringing out the dead 7
Kynodontas 8
Martyrs 7,5
Detention 5
The Tall Man 6,5
Una lucertola con la pelle di donna 7
The Tree of Life 7,5
Thief 7,5
I love you, man 7
The Act of Killing 8
Frances Ha 8

Mûrazôr
09-09-14, 12:45:18
E' la prima volta che posto in questo topic quindi vorrei inserire gli ultimi film da me visti e che ritengo maggiormente significativi:

Basta Che Funzioni (2009): una delle Commedie dell'ultimo Allen più riuscite. Il personaggio principale é chiaramente il solito Woody travestito ma con una buona dose di cinismo in più. Risate assicurate, ma anche una buona riflessione non la toglie nessuno.
Voto: 8.5/10

La Meglio Gioventù, Marco Tullio Giordana (2003): il film più riuscito sulla nostra Italia e che tutti dovrebbero vedere. Un dramma familiare moderno e contemporaneo, attori bravi, Storia quasi vera (la fine si perde un po').
Voto: 8/10

Arance e Martello, Zoro, (2014): una tragicommedia riuscitissima, che riesce a strapparti tante risate ma che al contempo ti fa anche riflettere molto. Se ora come ora dovete scegliere cosa andare a vedere al cinema, ve lo consiglio animosamente.
Voto: 9/10

Togg
10-09-14, 01:28:02
Ed è subito cinema.

Over your dead body, Miike
formula vecchia, intelaiarsi di connessioni fantasmatiche tra una messa in scena teatrale e la vita reale, ma ottima realizzazione. è il suo primo film che vedo e mi ritengo soddisfatto dal divertissement.

Adieu l'ami, Jean Herman
Non si capisce fino a che punto l'autoironia sia voluta. Classico film con tenuta drammatica nulla, che prosegue a balzi e si aspetta cose che non può ottenere, per fortuna si ride e nonostante il sonno nessuna crisi.


Nei prossimi giorni film come Videodrome, Hard to be a God, Carnival of Souls, Los Olvidados. Visitors, Der Unfertige, Tokyo Tribe. Ci sarebbe anche l'ultimo del regista di Confessions ma siccome per me è cacca pupù lo salterò :paura:

MatKam
10-09-14, 09:30:33
è da un po che non lascio commenti qua, purtroppo ho visto poca roba interessante..

Ancora Tu
L'isola delle coppie
Alvin Superstar 2
Tre all'improvviso
Tutti film di scarsa qualità, banali, che finiscono in modo sempre uguale e lineare. Visti mentre ero a casa con l'influenza, ho fatto una pessima scelta. Tranne Alvin, le altre sono tipiche commedie da casalinghe :bah!:

Hotel Transylvania
Film d'animazione discreto. Niente di eccezionale, ma ti fa perdere un'oretta e mezza in allegria!

Qualunquemente
Anche se tratta in modo divertente un tema come quello meridionale, non sapevo se ridere, o se piangere per la rabbia. Insomma un film nella media!

Il giorno della civetta
Questo film è veramente ben fatto. I quasi 50 anni non si fanno sentire. Nero e la Cardinale spiccano su tutti, ma complimenti anche agli altri attori. Colonna sonora adeguata. Consigliato a tutti, soprattutto a chi cerca un film sulla mafia!

dante3vergil
11-09-14, 00:06:54
Rivisto The Avengers. Quanto può essere maledettamente figo e divertente :ivan:

Togg
11-09-14, 01:57:23
Videodrome, Cronenberg

pensavo di ricordarlo tutto e invece mi ero lasciato dietro molte cose, a parte la genialità nell'introdurre contenuti forme nuove un plauso alla sceneggiatura mastodontica. Dopo un mini-spiegone che permette allo spettatore di riorientarsi Cronenberg butta nella matassa una prospettiva nuova, non prevedibile, esaltante. Così si scrive, ci ho pensato parlando di Her con un amico. Che poi riguardo a Her mi era venuto in mente un bel parallelismo con Blade Runner che permetterebbe di evidenziare molte cose. Ma come al solito è tardi quindi niente.

Quattro
11-09-14, 09:51:17
Videodrome, Cronenberg

pensavo di ricordarlo tutto e invece mi ero lasciato dietro molte cose, a parte la genialità nell'introdurre contenuti forme nuove un plauso alla sceneggiatura mastodontica. Dopo un mini-spiegone che permette allo spettatore di riorientarsi Cronenberg butta nella matassa una prospettiva nuova, non prevedibile, esaltante. Così si scrive, ci ho pensato parlando di Her con un amico. Che poi riguardo a Her mi era venuto in mente un bel parallelismo con Blade Runner che permetterebbe di evidenziare molte cose. Ma come al solito è tardi quindi niente.

Togg ma le cose o le dici o non le dici, non che "mi è venuta in mente una cosa" punto. Cioè se non hai voglia di scrivere puoi risparmiarti direttamente l'allusione. :rickds:

p a n z e r
11-09-14, 10:47:13
Togg ma le cose o le dici o non le dici, non che "mi è venuta in mente una cosa" punto. Cioè se non hai voglia di scrivere puoi risparmiarti direttamente l'allusione. :rickds:

voleva dire che ha capito che in realtà theodore è un nexus 6, e si spiega finalmente come fa un tipo a innamorarsi di un sistema operativo: tra cervelli elettronici ci si intende....

Väinämöinen
11-09-14, 10:57:53
Urgono il Banalizzatore e Togg Frainteso :sisi:

Quattro
11-09-14, 11:08:30
Urgono il Banalizzatore e Togg Frainteso :sisi:

Ahahah li avevo rimossi. :whawha:

1Sirius7
11-09-14, 11:33:50
visto hot fuzzz . che figàta!!!!!!!!!!!!!!!! :ahsisi:

Togg
11-09-14, 13:02:35
Togg ma le cose o le dici o non le dici, non che "mi è venuta in mente una cosa" punto. Cioè se non hai voglia di scrivere puoi risparmiarti direttamente l'allusione. :rickds:

Blade Runner mi è piaciuto di più :sisi:
Anche Panzer si avvicina.


edit: in ogni caso parlando di videodrome avevo introdotto il discorso sulla sceneggiatura che riguarda in negativo anche Her, non è che ho proprio buttato tutto lì senza dire niente. Almeno quello che viene bisogna prenderlo!

Hushabye
11-09-14, 18:12:35
http://cdn.indiewire.com/dims4/INDIEWIRE/2a77381/2147483647/thumbnail/325x227%3E/quality/75/?url=http%3A%2F%2Fd1oi7t5trwfj5d.cloudfront.net%2F 64%2F21%2Ff571aa6943a7a648ceed6431f6e6%2Fresizes%2 F500%2F000036.2771.LifeAfterBeth_still3_AubreyPlaz a_DaneDeHaan__byNA_2013-11-27_04-21-02PM.jpg

Life After Beth,Jeff Baena,2014

Non un film sugli zombie ma una grande metafora sull'impossibilità di rianimare una storia d'amore conclusa. Per questo Jeff Baena butta nel calderone una serie di elementi che rimangono volutamente inspiegati e confeziona un'opera decisamente surreale soprattutto nella seconda parte ma che diverte sempre appesantendosi forse un pochino verso la fine.

•Nancy,Please - 6.5
•Will Hunting - 7.5
•World's Greatest Dad - 7.5
•The Fisher King - 8

Togg
12-09-14, 00:27:16
Ho rivisto Hard to be a God al cinema. L'esistenza durante la reazione eterna.
con i sottotitoli per me più comprensibili il film scala le vette dell'olimpo. Se non l'avete visto vi manca un pilastro dell'annata. Geniale il modo in cui gestisce l'aspetto narrativo, messa in scena travolgente. La riprova che la fantascienza sia un genere morto arriva dall'accoglienza fredda qui a Parigi, si può anche realizzare uno dei film dell'anno ma non ci sono più le condizioni perché venga recepito.

Nezumiiro
12-09-14, 01:40:48
Hard to be a God lo vedrò appena avrò l'occasione, ne ho sentito parlar benissimo da chiunque l'ha visto

Togg
12-09-14, 02:52:44
Sai bene bene l'inglese? Io la prima visione ho un po' inciampato. Comunque qui atmosfera davvero freddissima a fine proiezione...

Istrice450
12-09-14, 12:20:19
Ho rivisto Hard to be a God al cinema. L'esistenza durante la reazione eterna.
con i sottotitoli per me più comprensibili il film scala le vette dell'olimpo. Se non l'avete visto vi manca un pilastro dell'annata. Geniale il modo in cui gestisce l'aspetto narrativo, messa in scena travolgente. La riprova che la fantascienza sia un genere morto arriva dall'accoglienza fredda qui a Parigi, si può anche realizzare uno dei film dell'anno ma non ci sono più le condizioni perché venga recepito.
Messo in lista. Grazie della segnalazione

Nezumiiro
12-09-14, 13:23:16
Sai bene bene l'inglese? Io la prima visione ho un po' inciampato. Comunque qui atmosfera davvero freddissima a fine proiezione...

no, purtroppo faccio schifo col listening dell'inglese colloquiale. immagino l'inglese in quel contesto storico poi :rickds:
me lo guarderò quando sarà possibile visionarlo coi sottotitoli italiani, o al limite inglesi

Togg
12-09-14, 13:29:59
no, purtroppo faccio schifo col listening dell'inglese colloquiale. immagino l'inglese in quel contesto storico poi :rickds:
me lo guarderò quando sarà possibile visionarlo coi sottotitoli italiani, o al limite inglesi

Aspetta aspetta, intendevo che ci sono i sub eng, anche molto buoni, ma un po' ostici da leggere per me.

Nezumiiro
12-09-14, 13:55:56
Aspetta aspetta, intendevo che ci sono i sub eng, anche molto buoni, ma un po' ostici da leggere per me.

ah ma poi che c**** sto a dì :loris: per un attimo mi son dimenticato che il film è in russo.
vabbé in ogni caso aspetto, che ho ancora un sacco di altri film da vedere :kep88:

Quattro
12-09-14, 14:07:33
___

American beauty - Sam Mendes, 1999. Seconda visione. Sono scosso. Perché lo vidi anni fa, quando ancora iniziavo ad avvicinarmi al cinema, e malgrado non mi fosse dispiaciuto non mi fece una grande impressione - a posteriori, mi rendo conto che non ero ancora in grado di apprezzarne appieno la ricchezza dei contenuti. Rivedendolo però ho avuto la costante sensazione che il narratore, o il regista, stesse leggendomi nell'anima. A questo punto mi viene l'inquietante sospetto che subliminalmente questo film da me così sottovalutato abbia avuto invece una fortissima influenza sulla maturazione della mia sensibilità estetica. Non che sia la prima volta che imparo qualcosa da un film, ma è disturbante il fatto che possa essere avvenuto a mia insaputa, e in una tale misura. Accidenti, ci dovrò pensare su. Passando al film in sé: che dire, magnifico. Come si poteva intuire dai vaneggi di cui sopra, c'è dentro un'intera visione del mondo. A cui si aggiunge una regia di primissimo livello (sequenze entrate nella leggenda, l'iconico ricorrere del colore rosso in ogni inquadratura) e prove d'attore che hanno nel solito, formidabile Spacey la punta di diamante. Da vedere e rivedere.

Frozen - Chris Buck, Jennifer Lee, 2013. Solito ottimo film d'animazione targato Disney. Ottimo comparto audiovisivo, buona la scrittura. Certo resta per me un mistero lo spropositato successo commerciale di cui ha goduto, quando un Rapunzel sugli stessi livelli aveva avuto un impatto ben più modesto. La trama è molto classica anche se presenta qualche gradita variazione sul tema: la presenza di due protagoniste, e il fatto che una divenga in un certo senso "l'antagonista" della storia; soprattutto, lo scioglimento finale dell'intreccio si rivela molto più brillante e meno convenzionale di quanto il resto del film non lasciasse supporre. Stava sorprendendomi anche la doppia storia d'amore della sorella più giovane, sarebbe stato interessante scoprire come l'avrebbero risolta: la scelta di “eliminare” un contendente è comprensibile e funzionale, peccato però per l'occasione sprecata. Giudizio positivo quindi, ma al di là degli incassi non rappresenta certo un salto di qualità per la casa di produzione.

Hana-bi - Takeshi Kitano, 1997. Primo mio film del regista. Mi è piaciuto abbastanza, I personaggi sono convincenti e diversi passaggi molto suggestivi. Mi riservo di vedere altro dalla sua filmografia per giudicarlo.
___

King.Crimson
12-09-14, 15:26:25
Aspetta aspetta, intendevo che ci sono i sub eng, anche molto buoni, ma un po' ostici da leggere per me.

Si trovano anche i sub ita :sisi:

Wurdalak
12-09-14, 16:21:37
___

American beauty - Sam Mendes, 1999. Seconda visione. Sono scosso. Perché lo vidi anni fa, quando ancora iniziavo ad avvicinarmi al cinema, e malgrado non mi fosse dispiaciuto non mi fece una grande impressione - a posteriori, mi rendo conto che non ero ancora in grado di apprezzarne appieno la ricchezza dei contenuti. Rivedendolo però ho avuto la costante sensazione che il narratore, o il regista, stesse leggendomi nell'anima. A questo punto mi viene l'inquietante sospetto che subliminalmente questo film da me così sottovalutato abbia avuto invece una fortissima influenza sulla maturazione della mia sensibilità estetica. Non che sia la prima volta che imparo qualcosa da un film, ma è disturbante il fatto che possa essere avvenuto a mia insaputa, e in una tale misura. Accidenti, ci dovrò pensare su. Passando al film in sé: che dire, magnifico. Come si poteva intuire dai vaneggi di cui sopra, c'è dentro un'intera visione del mondo. A cui si aggiunge una regia di primissimo livello (sequenze entrate nella leggenda, l'iconico ricorrere del colore rosso in ogni inquadratura) e prove d'attore che hanno nel solito, formidabile Spacey la punta di diamante. Da vedere e rivedere.

Frozen - Chris Buck, Jennifer Lee, 2013. Solito ottimo film d'animazione targato Disney. Ottimo comparto audiovisivo, buona la scrittura. Certo resta per me un mistero lo spropositato successo commerciale di cui ha goduto, quando un Rapunzel sugli stessi livelli aveva avuto un impatto ben più modesto. La trama è molto classica anche se presenta qualche gradita variazione sul tema: la presenza di due protagoniste, e il fatto che una divenga in un certo senso "l'antagonista" della storia; soprattutto, lo scioglimento finale dell'intreccio si rivela molto più brillante e meno convenzionale di quanto il resto del film non lasciasse supporre. Stava sorprendendomi anche la doppia storia d'amore della sorella più giovane, sarebbe stato interessante scoprire come l'avrebbero risolta: la scelta di “eliminare” un contendente è comprensibile e funzionale, peccato però per l'occasione sprecata. Giudizio positivo quindi, ma al di là degli incassi non rappresenta certo un salto di qualità per la casa di produzione.

Hana-bi - Takeshi Kitano, 1997. Primo mio film del regista. Mi è piaciuto abbastanza, I personaggi sono convincenti e diversi passaggi molto suggestivi. Mi riservo di vedere altro dalla sua filmografia per giudicarlo.
___

Madonna che film american beauty...
Brividi ogni volta

Togg
12-09-14, 16:39:09
Si trovano anche i sub ita :sisi:

sì ma l'ultima volta che li ho guardati erano bruttini, se ce ne sono di nuovi ok, così mi sembravano appiattitissimi.

King.Crimson
12-09-14, 16:45:43
sì ma l'ultima volta che li ho guardati erano bruttini, se ce ne sono di nuovi ok, così mi sembravano appiattitissimi.

Sisi poi sono usciti quelli nuovi corretti.

Togg
12-09-14, 16:50:23
Sisi poi sono usciti quelli nuovi corretti.

ah ma allora è una pacchia! Vedetelo in massa! Lo rivedo pure io :paura:

Darton
12-09-14, 19:32:13
The counselor
sinceramente non ho capito che genere di film vorrebbe essere..
cmq non mi è piaciuto: troppo apparenza e poca sostanza. dialoghi pomposi ed una trama priva di spessore. ho apprezzato solo la regia, che manteneva un stato di tensione continua.

Togg
12-09-14, 20:14:23
Los Olvidados, Bunuel
spaccato sulla bruta miseria, purtroppo un terzo del film me lo sono fatto dormicchiando ma il resto ho potuto comunque seguire. Bellino.



The counselor
sinceramente non ho capito che genere di film vorrebbe essere..
cmq non mi è piaciuto: troppo apparenza e poca sostanza. dialoghi pomposi ed una trama priva di spessore. ho apprezzato solo la regia, che manteneva un stato di tensione continua.

film moralista e determinista che più va avanti più suona insopportabile. Davvero, all'inizio gli ho dato molte possibilità ma poi che cavolo. Il teatrino da "tu non capisci questo mondo spietato" è vecchio come il cucco. Per fortuna le cose sono più complesse di così.

Quattro
12-09-14, 20:17:59
Benvenuto nel club. :ivan:

Istrice450
12-09-14, 20:18:42
Los Olvidados, Bunuel
spaccato sulla bruta miseria, purtroppo un terzo del film me lo sono fatto dormicchiando ma il resto ho potuto comunque seguire. Bellino.




film moralista e determinista che più va avanti più suona insopportabile. Davvero, all'inizio gli ho dato molte possibilità ma poi che cavolo. Il teatrino da "tu non capisci questo mondo spietato" è vecchio come il cucco. Per fortuna le cose sono più complesse di così.
Però la scena dello strangolatore elettronico è forte:asd:.. Ma esisterà davvero quella roba?

Togg
12-09-14, 20:58:35
Però la scena dello strangolatore elettronico è forte:asd:.. Ma esisterà davvero quella roba?

proprio lì ho sbroccato ;p nonso.

Lucignolo
12-09-14, 21:34:00
rivisti Outrage e Outrage Beyond, più votato all'azione il primo, più introspettivo e analizzatore della decadenza di quello che una volta era un mondo, quello Yakuza, fondato su valori e regole morali, il secondo. Completa la padronanza del mezzo di Kitano:ahsisi:

Prince Wolf
12-09-14, 22:01:52
I Soliti Sospetti (seconda visione)

Dall'inizio a un quarto d'ora dalla fine lo ritengo semplicemente godibile ma nulla più, poi è goduria pura.
In generale comunque la figura del Keyser Soze mantiene sempre molto alta l'asticella dell'interesse.

''La beffa più grande che il diavolo abbia mai fatto è stato convincere il mondo che lui non esiste.''

Togg
12-09-14, 23:41:10
Rivisto Carnival of Souls al cinema musicato da dei certi Pere Ubu americani. E' il quarto giorno che sto qui ed il sesto film, e domani altri tre (tra cui Takahata YUUUPPII!). Mi preoccupo per la mia anima dannata.

Domino Hurley
13-09-14, 00:06:20
Aia aia Simone :asd: