PDA

Visualizza Versione Completa : Ultimo film visto | I commenti sono graditi!



Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 [35] 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142

Fabfab
01-12-10, 11:37:21
30 giorni di buio II
Tranquillamente evitabile...

Odarius
01-12-10, 13:13:33
The road di John Hillcott
Bellissimi scenari post-apocalittici, buona atmosfera, inizialmente avvincente si spegne a circa metà film, il finale mi ha deluso.
Voto 7,3

The road è stupendo..angosciante e realistico. Da vedere.

dom87
01-12-10, 13:36:28
Solomon kane
buon film, non un capolavoro, pero mi è piaciuto.

Rullo
01-12-10, 14:08:26
The road di John Hillcott
Bellissimi scenari post-apocalittici, buona atmosfera, inizialmente avvincente si spegne a circa metà film, il finale mi ha deluso.
Voto 7,3

come mai?

Saruman
01-12-10, 14:49:17
Solomon kane
buon film, non un capolavoro, pero mi è piaciuto.

Leggermente retorico... :asd:

Vigo
01-12-10, 15:43:33
Romeo + Juliet di Luhrmann
Assurdo capolavoro. Potrà sembrare blasfemo, ridicolo, e infatti sono una delle poche persone che invece considera il lavoro di Luhrmann come uno dei pochi a rendere giustizia alla tragedia di shakespeare, con una trasposizione postmoderna letteralmente impossibile. Piena di grandi idee, recitata splendidamente, mi è piaciuto quasi tutto, e la cosa pazzesca è che i dialoghi sono pressochè identici a quelli del testo originale. Durante la visione continuavo a sperare che la storia finisse diversamente, non riuscivo a credere che Romeo doveva morire, e con lui Giulietta: non si può negare la potenza di un film, se riesce a fare questo con un'opera e dei personaggi tanto famosi e conosciuti.

Robo@nte
01-12-10, 16:17:15
Romeo + Juliet di Luhrmann
Assurdo capolavoro. Potrà sembrare blasfemo, ridicolo, e infatti sono una delle poche persone che invece considera il lavoro di Luhrmann come uno dei pochi a rendere giustizia alla tragedia di shakespeare, con una trasposizione postmoderna letteralmente impossibile. Piena di grandi idee, recitata splendidamente, mi è piaciuto quasi tutto, e la cosa pazzesca è che i dialoghi sono pressochè identici a quelli del testo originale. Durante la visione continuavo a sperare che la storia finisse diversamente, non riuscivo a credere che Romeo doveva morire, e con lui Giulietta: non si può negare la potenza di un film, se riesce a fare questo con un'opera e dei personaggi tanto famosi e conosciuti.

Non sei l'unico invece....ne ho sentito parlare un gran bene, e prima o pi me lo vedrò pure io:sisi:

E pensare che da ragazzino odiavo sto film solo perchè c'era di caprio:asd: (era Titanic...eh già).

Vigo
01-12-10, 16:18:30
DiCaprio ha fatto prima questo di Titanic... ricordiamolo...

Carnage
01-12-10, 16:23:42
Harry Potter e i doni della morte

Robo@nte
01-12-10, 16:31:43
DiCaprio ha fatto prima questo di Titanic... ricordiamolo...

si lo so, però a l'epoca conobbi Di Caprio solo grazie a Titanic :asd:

Azure Grimoire
01-12-10, 18:52:44
Harry Potter e i doni della morte

win


cristo, non è il topic in Musica "Cosa state ascoltando?" tanto per fare +1 eh :asd:

Key Paradise
01-12-10, 19:01:08
sarà rimasto senza parole

Vigo
01-12-10, 19:21:50
Harry Potter e i doni della morte

Come hanno giustamente notato altri utenti, andrebbe rispettata l'unica regola importante specifica di questo topic, che cito direttamente:



Vi chiedo solo di commentare e dare giudizi su quello che vedete e di non usare il topic solo per fare un + 1.

Per questa volta passi, ma cerchiamo di evitare di farlo in futuro ;)

dom87
01-12-10, 19:49:37
Leggermente retorico... :asd:

la trama mi è piaciuto ( non ho letto i libri), anche le ambientazioni e il protagonista pero potevano migliorare il finale. Ci poteva stare una bella battaglia col gigantone

Woody
01-12-10, 20:41:36
Romeo + Juliet di Luhrmann
Assurdo capolavoro. Potrà sembrare blasfemo, ridicolo, e infatti sono una delle poche persone che invece considera il lavoro di Luhrmann come uno dei pochi a rendere giustizia alla tragedia di shakespeare, con una trasposizione postmoderna letteralmente impossibile. Piena di grandi idee, recitata splendidamente, mi è piaciuto quasi tutto, e la cosa pazzesca è che i dialoghi sono pressochè identici a quelli del testo originale. Durante la visione continuavo a sperare che la storia finisse diversamente, non riuscivo a credere che Romeo doveva morire, e con lui Giulietta: non si può negare la potenza di un film, se riesce a fare questo con un'opera e dei personaggi tanto famosi e conosciuti.

di Luhrmann ho visto questo e Moulin Rouge, ed ho apprezzato molto entrambi. Poi non ho visto altro di Baz , perchè ci sarebbe Australia, ma non mi attira. Non so se hai visto Moulin Rouge, se no te lo consiglio, potrebbe piacerti anche di più di R+J :sisi:

Jarhead91
01-12-10, 20:43:07
Visto:

-"Planet Terror" di Rodriguez

http://www.purotorrent.com/aconfig/files/3482-planet-terror.jpg

E' di Rodriguez e si vede. Zombie e splatter ovunque, non passa un minuto in cui non si veda almeno uno schizzo di sangue o organi che saltano o teste che saltano. :asd:

La trama è molto lineare e il finale non ha niente per farsi ricordare, non mi è piaciuta la recitazione del protagonista ma ho adorato la regia, le riprese e alcuni colpi di genio che distinguono i film di Rodriguez da altri horror/splatter:
La tizia col fucile al posto della gamba.
Il bambino che si spara.
La minimoto. :asd: :asd:
Bruce Willis che vomita tutti gli organi interni ed esplode.


In ogni caso io non gli darei più di un 6.8, sarebbe stato un bel 7 ma la scelta di applicare quelle'effetto "pellicola vecchia" mi ha infastidito un po' durante la visione. Se ne poteva fare a meno.

Ps: ho preferito di gran lunga "Dal Tramonto All'Alba", sempre di Rodriguez.

Azure Grimoire
01-12-10, 20:45:55
Visto:

-"Planet Terror" di Rodriguez

http://www.purotorrent.com/aconfig/files/3482-planet-terror.jpg

E' di Rodriguez e si vede. Zombie e splatter ovunque, non passa un minuto in cui non si veda almeno uno schizzo di sangue o organi che saltano o teste che saltano. :asd:

La trama è molto lineare e il finale non ha niente per farsi ricordare, non mi è piaciuta la recitazione del protagonista ma ho adorato la regia, le riprese e alcuni colpi di genio che distinguono i film di Rodriguez da altri horror/splatter:
La tizia col fucile al posto della gamba.
Il bambino che si spara.
La minimoto. :asd: :asd:
Bruce Willis che vomita tutti gli organi interni ed esplode.


In ogni caso io non gli darei più di un 6.8, sarebbe stato un bel 7 ma la scelta di applicare quelle'effetto "pellicola vecchia" mi ha infastidito un po' durante la visione. Se ne poteva fare a meno.

Ps: ho preferito di gran lunga "Dal Tramonto All'Alba", sempre di Rodriguez.

l'ho adorata questa scelta, gli ha dato quel tocco di classe in più che me lo ha fatto adorare non poco :sisi:

mickes2
01-12-10, 20:53:14
Anche per me Dal Tramonto all'alba è su un'altro livello, anche se solo la seconda parte è più attinente con Planet terror

Vigo
01-12-10, 21:10:13
di Luhrmann ho visto questo e Moulin Rouge, ed ho apprezzato molto entrambi. Poi non ho visto altro di Baz , perchè ci sarebbe Australia, ma non mi attira. Non so se hai visto Moulin Rouge, se no te lo consiglio, potrebbe piacerti anche di più di R+J :sisi:

Impossibile :phraengo:


Anche per me Dal Tramonto all'alba è su un'altro livello, anche se solo la seconda parte è più attinente con Planet terror

Planet terror è molto trash ed in generale è godibile, ma secondo me è appena sufficiente, basta confrontarlo con A prova di morte di tarantino: Planet terror cerca di copiare le trashate anni '70 (ci riesce parzialmente grazie allo stile, mentre i contenuti sono abbastanza trascurabili fatta eccezione per la scena di Tarantino e la liquefazione delle sue palle), mentre A prova di morte ha un gusto, una profondità e una tendenza all'omaggio/citazione (e non alla copiatura/parodia) di gran lunga preferibili.

mickes2
01-12-10, 21:29:19
:sisi: anch'io ho preferito A prova di morte a Planet Terror

Armin
01-12-10, 21:41:44
come mai?

Il film è molto angosciante e cupo, il finale l'avrei preferito dello stesso tenore se non peggio :asd:
Poi lo ritengo anche un po' "semplice", il bambino trova una nuova famiglia e va con loro...mi sarei aspettato qualcosa di più particolare.
Esempi:
1)Dopo la morte del padre il bambino rimasto solo è costretto a spararsi per salvarsi dai cannibali o dagli stenti del vivere in quelle condizioni da solo.
2)Il padre si vede costretto ad uccidere il bambino per evitargli guai peggiori (cannibali) e lui si sacrifica dandosi in pasto ai "nemici".
3)Un finale tipo The Mist :asd: Il padre uccide il bambino o viceversa e continuando il cammino il sopravvissuto trova un posto sicuro e rimane con il rimorso a vita.

Rullo
01-12-10, 22:00:08
Il film è molto angosciante e cupo, il finale l'avrei preferito dello stesso tenore se non peggio :asd:
Poi lo ritengo anche un po' "semplice", il bambino trova una nuova famiglia e va con loro...mi sarei aspettato qualcosa di più particolare.
Esempi:
1)Dopo la morte del padre il bambino rimasto solo è costretto a spararsi per salvarsi dai cannibali o dagli stenti del vivere in quelle condizioni da solo.
2)Il padre si vede costretto ad uccidere il bambino per evitargli guai peggiori (cannibali) e lui si sacrifica dandosi in pasto ai "nemici".
3)Un finale tipo The Mist :asd: Il padre uccide il bambino o viceversa e continuando il cammino il sopravvissuto trova un posto sicuro e rimane con il rimorso a vita.

effettivamente...
comunque non mi ritengo deluso

Armin
01-12-10, 22:02:26
effettivamente...
comunque non mi ritengo deluso

Comunque è un buon film :sisi:
Con uno di quei finali sarebbe stato un ottimo film :asd:

Rullo
01-12-10, 22:08:53
Comunque è un buon film :sisi:
Con uno di quei finali sarebbe stato un ottimo film :asd:

sì forse hai ragione

Armin
01-12-10, 22:22:48
Hai ragione,però il finale è fedele e in linea con l'assunto del libro,il problema è che nella trasposizione cinematografica perde spessore.

Non avendo letto il libro, avrei preferito qualcosa di diverso :asd:

mickes2
02-12-10, 08:43:58
Ponyo sulla scogliera di Hayao Miyazaki

E' il primo film di Miyazaki che guardo e ne sono rimasto incantato, un vero e proprio capolavoro imho, delizioso, profondo e corale, stupendo!!!
Ottimo BD, bellissimi i colori pastellosi e molto buona la definzione.

9

Robo@nte
02-12-10, 12:15:43
Ponyo sulla scogliera di Hayao Miyazaki

E' il primo film di Miyazaki che guardo e ne sono rimasto incantato, un vero e proprio capolavoro imho, delizioso, profondo e corale, stupendo!!!
Ottimo BD, bellissimi i colori pastellosi e molto buona la definzione.

9

bè, allora adesso recupera tutti gli altri capolavori:ahsisi:

James
02-12-10, 12:58:18
Visto:

-"Planet Terror" di Rodriguez

http://www.purotorrent.com/aconfig/files/3482-planet-terror.jpg

E' di Rodriguez e si vede. Zombie e splatter ovunque, non passa un minuto in cui non si veda almeno uno schizzo di sangue o organi che saltano o teste che saltano. :asd:

La trama è molto lineare e il finale non ha niente per farsi ricordare, non mi è piaciuta la recitazione del protagonista ma ho adorato la regia, le riprese e alcuni colpi di genio che distinguono i film di Rodriguez da altri horror/splatter:
La tizia col fucile al posto della gamba.
Il bambino che si spara.
La minimoto. :asd: :asd:
Bruce Willis che vomita tutti gli organi interni ed esplode.


In ogni caso io non gli darei più di un 6.8, sarebbe stato un bel 7 ma la scelta di applicare quelle'effetto "pellicola vecchia" mi ha infastidito un po' durante la visione. Se ne poteva fare a meno.

Ps: ho preferito di gran lunga "Dal Tramonto All'Alba", sempre di Rodriguez.

Ma L effetto della pellicola rovinata è fatto apposta:sisi: come in "Death Proof" è l anima dell operazione "GrindHouse"

TR€NO
02-12-10, 13:10:25
la Papessa...bello bello! che aborto di finale però!

no scherzo, mi ha preso abbastanza

Robo@nte
02-12-10, 13:16:16
Ieri invece mi son visto "Agorà" dopo tanto tempo che volevo vedermelo...
Deluso, parecchio deluso.

A tratti troppo noioso. Giusto nel finale si risolleva un pò, con momenti drammatici veramente forti, ma per il resto è stata una delusione

Nuova votazione by Robo@nte:sisi:

Voto: ★★1/2

Jarhead91
02-12-10, 13:50:08
Ma L effetto della pellicola rovinata è fatto apposta:sisi: come in "Death Proof" è l anima dell operazione "GrindHouse"

Ovvio che è fatto apposta, ma non ne ho compreso il motivo.

mickes2
02-12-10, 13:51:03
bè, allora adesso recupera tutti gli altri capolavori:ahsisi:

di sicuro :sisi:

James
02-12-10, 14:06:59
Ovvio che è fatto apposta, ma non ne ho compreso il motivo.

Per il semplice motivo che i 2 film di Tarantino e Rodriguez si rifanno ai quei film di serie Z che venivano proiettati nei Drive In o in sala,a volte erano più film nella stessa sera.E la maggiorparte di questi film avevano questo problema di pellicola.
Ovviamente qui in Italia non abbiamo potuto apprezzare il progetto"Grindhouse"per come è stato concepito dato che sono usciti separati di mesi.

Togg
02-12-10, 14:10:39
Ponyo sulla scogliera di Hayao Miyazaki

E' il primo film di Miyazaki che guardo e ne sono rimasto incantato, un vero e proprio capolavoro imho, delizioso, profondo e corale, stupendo!!!
Ottimo BD, bellissimi i colori pastellosi e molto buona la definzione.

9

Fa un po' paura però si, bello bello.

Ora recupera quelli che ho adorato:

la città incantata
mononoke
porco rosso (lo dovevi vedere al cinema maledizione)
kiki

Tutti sopra il 9.

Jarhead91
02-12-10, 14:37:41
Per il semplice motivo che i 2 film di Tarantino e Rodriguez si rifanno ai quei film di serie Z che venivano proiettati nei Drive In o in sala,a volte erano più film nella stessa sera.E la maggiorparte di questi film avevano questo problema di pellicola.
Ovviamente qui in Italia non abbiamo potuto apprezzare il progetto"Grindhouse"per come è stato concepito dato che sono usciti separati di mesi.

Ok non ero a conoscenza di tutto ciò, grazie ;)

mickes2
02-12-10, 14:43:47
Fa un po' paura però si, bello bello.

Ora recupera quelli che ho adorato:

la città incantata
mononoke
porco rosso (lo dovevi vedere al cinema maledizione)
kiki

Tutti sopra il 9.

Ad essere sincero mi ha fatto molta tenerezza:sisi:
la paura non l'ho avvertita

Robo@nte
02-12-10, 15:08:11
Appena finito di vedere "Angst", pellicola austriaca datata 1983, che racconta la storia di uno psicopatico serial killer che prova soddisfazione fisica quando uccide le sue vittime. Film praticamente sconosciuto qui in Italia (non esiste in italiano), e "trovarlo" è stata un impresa. Qualcuno di voi l'ha visto? Non so proprio che voto dargli...molti considerano questo film "la più grande opera cinematografica sulla psicologia di un serial killer...".

Non so, a me non ha convinto più di tanto...forse dovrei rivedermelo, boh. Comunque il regista riesce a creare un atmsofera disturbante dall'inizio alla fine. Erwin Leder pazzesco! Interpretazione alluncinante.

Togg
02-12-10, 15:16:38
Ad essere sincero mi ha fatto molta tenerezza:sisi:
la paura non l'ho avvertita
intendevo che alcune animazioni mi hanno un po' impressionato :sisi: strane strane

Brother's Killer
02-12-10, 16:37:42
Fa un po' paura però si, bello bello.

Ora recupera quelli che ho adorato:

la città incantata
mononoke
porco rosso (lo dovevi vedere al cinema maledizione)
kiki

Tutti sopra il 9.

A me ha spaventato La città incantata dei film di Myazaki (probabilmente perchè l'ho visto da piccolo:unsisi:)

Togg
02-12-10, 16:39:45
A me ha spaventato La città incantata dei film di Myazaki (probabilmente perchè l'ho visto da piccolo:unsisi:)

Anche anche. Mi scioccò la trasmutazione in maiali, il mostro mangia tutto ecc.. Mi hai fatto ripensare che devo aprire un certo topic.

Vigo
02-12-10, 18:13:04
Rivisto A prova di morte: signori, non so se è il capolavoro di Tarantino, ma poco ci manca. E' stato il primo film di tarantino che io abbia mai visto, qualche anno fa, e se all'inizio l'avevo snobbato un sacco, specie dopo aver visto i suoi altri lavori, mi rimangio tutto quello che di cattivo ho detto su questo. La sequenza compresa tra l'abbandono del pub dopo la lap dance e il primo scontro d'auto è forse la più bella mai girata da Tarantino in tutta la sua carriera.

Brother's Killer
02-12-10, 18:36:53
Anche anche. Mi scioccò la trasmutazione in maiali, il mostro mangia tutto ecc.. Mi hai fatto ripensare che devo aprire un certo topic.

Esatto, quelle parti sono realmente inquietanti

Odarius
02-12-10, 19:17:12
Salviamo il tutto.

Goodfella
02-12-10, 20:33:15
Donnie Darko.
Aspettavo da molto la posiibilità di vederlo per bene e devo dire che è magnifico.
E' un peccato che quel regista non si è più fatto vedere.

p a n z e r
02-12-10, 20:43:43
Donnie Darko.
Aspettavo da molto la posiibilità di vederlo per bene e devo dire che è magnifico.
E' un peccato che quel regista non si è più fatto vedere.

L'anno scorso ha fatto The Box.

Togg
02-12-10, 21:36:34
L'anno scorso ha fatto The Box.

Imho intorno alla sufficienza :sisi:

Non vedo film da una settimana, sto per impazzire.

Vigo
02-12-10, 22:08:00
Nosferatu il vampiro di Murnau
Beh sicuramente è un'opera importante per il genere horror, anche se naturalmente essendo del 1922 temo che sia impossibile per noi spettatori del 21 secolo ricevere lo stesso impatto che probabilmente ha avuto sui contemporanei. Il personaggio del conte è davvero spaventoso, e pregevole è il finale in cui il vampiro muore per effetto della luce, a quanto ho visto un idea assai originale e rivoluzionaria

beppe92
02-12-10, 23:02:34
Tutti giù per terra - Davide Ferrario
Bellissimo film tratto dall'omonimo romanzo di Culicchia, che mostra la frustrante vita di un giovane torinese alternativo che vuole sottrarsi alla noia della vita quotidiana, e che cerca di vivere in un modo diverso la sua sessualità, la sua libertà e i suoi studi...
Da riportare anche la colonna sonora con molti pezzi dei CCCP ed alcuni cameo d'eccezione come Luciana Littizzetto, Vladimir Luxuria e Caterina Caselli

JT26
02-12-10, 23:52:10
Mammuth con Depardieu. Delizioso e adorabile, a tratti un po' The Wrestler con le scene nel supermercato e soprattutto con l'idea del One-man-show, con il solo Depardieu a tenere la scena e a tenerla stupendamente, con questo capello un po' alla Mickey Rourke. Alcune scene sono assolutamente stupende, ridevo dentro, sorridevo, davvero delle belle sensazioni. Poi riesce a mantenere un'evoluzione di fondo classica per non dire stereotipata e a risultare comunque originalissimo. All'inizio mi dicevo, mi sono perso qualche passaggio, poi ho capito che è un viaggio all'interno del paradosso e dovevo accettarlo in quanto tale. Me lo sono goduto tantissimo. 8+ ma posso aumentare.

http://www.giudiziouniversale.it/d/sites/default/files/imagecache/immagine_interno_articolo_due_colonne/mammuth-gerard-depardieu.jpg

L4GANN
03-12-10, 03:35:22
Nosferatu il vampiro di Murnau
Beh sicuramente è un'opera importante per il genere horror, anche se naturalmente essendo del 1922 temo che sia impossibile per noi spettatori del 21 secolo ricevere lo stesso impatto che probabilmente ha avuto sui contemporanei. Il personaggio del conte è davvero spaventoso, e pregevole è il finale in cui il vampiro muore per effetto della luce, a quanto ho visto un idea assai originale e rivoluzionaria

Qualche annetto fa' ho visto il remake, "L'ombra del vampiro".
http://it.wikipedia.org/wiki/L%27ombra_del_vampiro
Carino.. di sicuro merita la visione.

Rullo
03-12-10, 14:17:44
Mammuth con Depardieu. Delizioso e adorabile, a tratti un po' The Wrestler con le scene nel supermercato e soprattutto con l'idea del One-man-show, con il solo Depardieu a tenere la scena e a tenerla stupendamente, con questo capello un po' alla Mickey Rourke. Alcune scene sono assolutamente stupende, ridevo dentro, sorridevo, davvero delle belle sensazioni. Poi riesce a mantenere un'evoluzione di fondo classica per non dire stereotipata e a risultare comunque originalissimo. All'inizio mi dicevo, mi sono perso qualche passaggio, poi ho capito che è un viaggio all'interno del paradosso e dovevo accettarlo in quanto tale. Me lo sono goduto tantissimo. 8+ ma posso aumentare.

http://www.giudiziouniversale.it/d/sites/default/files/imagecache/immagine_interno_articolo_due_colonne/mammuth-gerard-depardieu.jpg

vero vero vero e ancora vero <3

JT26
03-12-10, 14:53:14
Penso anche 8,5, il più mi sa di professore strònzo. :asd:

Donnie Darko
03-12-10, 16:28:47
Visto Robin Hood di Scott.
Carino, senza infamia ne lode. Intrigante l'idea di narrare le gesta che hanno portato Robin Hood ad essere un fuorilegge. Non male come "prequel".
Voto: 7

Vigo
03-12-10, 19:16:01
The code
A momenti mi addormentavo: manca totalmente di ispirazione, specie in quanto a trama, e non riesce in alcun modo a catturare l'interesse dello spettatore. Evitabilissimo

Robo@nte
03-12-10, 19:21:16
JCVD


La miglior interpretazione di Van Damme, poco ma sicuro:asd:
Si lascia guardare, non annoia e sicuramente merita una visione:sisi:
Si poteva fare di più, ma pazienza....

Voto: ★★★

p a n z e r
03-12-10, 20:06:23
Notare quanto sono professionali le stelline di Robo@nte.

Altro che gli asterischi da quattro soldi.

Armatus
03-12-10, 21:01:18
:rickds:

Scontro tra titani

un film che a me è piaciuto molto sia per la trama che l'ambiente storico dove è svolto(la città di Argo è stupenda:tragic:) ....lo consiglio agli amanti del genere
non posso dare il voto perchè sono influenzato troppo come amante del genere....per la storia per me ha 10!

Rullo
03-12-10, 21:25:11
Notare quanto sono professionali le stelline di Robo@nte.

Altro che gli asterischi da quattro soldi.

purtroppo ormai sono l'unico a portare avanti gli asterischi
freccia :(

p a n z e r
03-12-10, 21:31:13
Freccia cosa, è morto?

Rullo
03-12-10, 21:51:53
Freccia cosa, è morto?

protesta
così si dice in giro

Vigo
03-12-10, 21:52:22
Raga... non in questo topic ;)

Jarhead91
03-12-10, 22:37:25
Rivisto (penso che sia la sesta volta):
-Quei Bravi Ragazzi

Che dire, uno dei miei film preferiti di sempre, sicuramente nella mia top5... Una storia emozionante, bellissima, tre ore di film che volano in un attimo... De Niro, Pesci e Liotta da oscar, tutti e tre.
9+

Togg
03-12-10, 22:46:25
Ritorno al futuro III


Come al solito gioco di citazioni e rimandi imponente. Magari al terzo film si perde un po' quell'aura ma l'effetto continua a essere pienamente godibile.

7,8

Azure Grimoire
04-12-10, 00:29:48
http://static.screenweek.it/2010/9/15/Toy-Story-3-Blu-Ray-Disney-E-copy-Pack_mid.jpg

mio dio quanto mi son divertito, emozionante e che ti lascia con un enorme sorriso stampato

mettendo da parte la qualità audio/video del BD che è qualcosa di imponente ma caxxo

è un fottuto capolavoro, sono stato un ******** a lasciarlo indietro!

Voto 10

Robo@nte
04-12-10, 09:59:44
Notare quanto sono professionali le stelline di Robo@nte.

Altro che gli asterischi da quattro soldi.

vero....sono proprio belle. Ti vien voglia di votare ottanta film con ste stelline:asd:

Jarhead91
04-12-10, 16:38:41
Ritorno al futuro III


Come al solito gioco di citazioni e rimandi imponente. Magari al terzo film si perde un po' quell'aura ma l'effetto continua a essere pienamente godibile.

7,8

Mh...così tanto? Io non andrei più su del 7, anche perchè dei tre è quello che m'è piaciuto meno...

Togg
04-12-10, 19:55:55
Mh...così tanto? Io non andrei più su del 7, anche perchè dei tre è quello che m'è piaciuto meno...

Siamo d'accordo :sisi:

Tieni conto che è stato il mio primo film visto in blu ray con la poltrona a 1,5 m e con due amici. Il voto è influenzato :D

James
04-12-10, 20:29:45
John Carpenter's "The Thing"

Poco da dire su questo Capolavoro del genere Horror.
Dopo anni sono saltato ancora dallo spavento,gli effetti speciali di Rob Bottin danno la cacca a quelli di molti film moderni.

Voto:10

p a n z e r
04-12-10, 22:31:11
http://www.cinematheque.fr/data/photo/10560.jpg

L'inhumaine di Marcel L'Herbier.

Futurismo da noi, l'inumano (o meglio l'inumana), la storia di Claire Lescot, cantante corteggiata da molti, e dal giovane Einar Norsen, ingeniere e scienziato.
Norsen è uno dei tanti pretendenti, ma dopo avere ricevuto l'ennesima delusione decide di farla finita.
Un dramma d'amore che sfocia in fantascienza, 2 ore di film muto non sono mai volate così velocemente.
Lo splendido uso del montaggio, della sovrapposizione delle immagini e del loro ritmo crescente conferisce alle varie sequenze una grandissima carica, è tutto incredibilmente dinamico ed evocativo.
Come la scena dove vediamo il giovane Norsen che guida a tutta velocità, con le strade che si sovrappongono e si sdoppiano, e queste riprese si scambiano con Claire che canta, con un ritmo sempre maggiore e sempre più scandito fino a raggiungere il loro massimo, chiudendosi con l'incidente di lui e l'acuto finale del canto di lei.
Stupenda la sequenza dove a Claire viene chiesto di riconoscere il cadavere, si riesce a sentire anche una certa tensione, e a tale proposito ho trovato fuori luogo la musica d'accompagnamento (troppo apatica e distaccata). In ogni caso in questa sequenza ad alternarsi sono un primissimo piano su di lei, il corpo coperto di Norsen e un megafono che, secondo le didascalie, è partito improvvisamente producendo una strana musica. Qua L'Herbier si diverte a giocare con la luce e le ombre, aggiungendo poi il vento che soffia da una finestra verso il cadavere, muovendo il lenzuolo e spingendo la ragazza, decisamente spaventata, verso di esso.
E poi c'è la splendida sequenza finale, una sintesi delle tecniche che L'Herbier ci ha mostrato nel resto della pellicola. Il ritmo è incessante e crescente, le luci nel laboratorio si accendono e spengono di continuo, le immagini si alternano sempre più veloci e in maniera sempre più astratta, con un primissimo piano di Norse, i suoi assistenti di laboratorio, i suoi macchinari, e qualche altro componente non bene identificato, con Norsen che smebra quasi (usando le stesse parole della pellicola) orchestrare una sinfonia di lavoro.
È magistrale anche l'uso dei colori (ehi, ma è un film del 1924! le pellicole veniva immerse interamente nel colore, a seconda di cosa la scena volesse comunicare), che se in altre sequenze si limitano a scandire la differenza temporale (quando viene richiamato un flashback), nell'ultima scena aumentano il dinamismo delle immagini.

9

E ora c'è una piccola spiegazione! Ma perchè futurismo? Che ci azzecca con il titolo originale? Prima di tutto diciamo che L'Herbier prende spunto dalle principali correnti artistiche di quegli anni (cubismo e futurismo), il che è evidente nelle ambientazioni. La particolarissima architettura della casa di Claire non passa di certo inosservata, così come gli interni dove l'utilizzo di forme e figure geometriche richiama molto le due sopracitate correnti artistiche.
Sono molti infatti gli artisti che hanno collaborato alla realizzazione di questo film (alcuni nomi, Léger e Cavalcanti per i disegni e la progettazione degli interni, Autant-Lara per il giardino artificiale e Mallet-Stevens per le architetture), e il risultato è davvero splendido.

Ora vi obbligo tutti a vederlo, ecco.

mickes2
04-12-10, 22:36:41
The descent (2005) di Neil Marshall.

Film di pulsante introspezione femminile,che comincia come Un tranquillo weekend di paura e finisce in inquietanti pertugi uterini della Madre Terra,in cui un gruppo di ragazze (un po' banali nelle caratterizzazioni) arriveranno alla resa dei conti con i mostri esteriori (che sembrano usciti dalla penna di H. P. Lovecraft) e con quelli interiori (ben più difficili da debellare).Il finale non avvince.
Gran lavoro della fotografia,dell'utilizzo del buio e della luce.Claustrofobico.

In qualche inquadratura si intravede Micky :wush:

BUONO

:nev::nev:

Valzer con Bashir di Ari Folman

Gran bel tuffo nella memoria di Ari Folman, raccontato molto bene. Storia molto bella ed ottima scelta quella di inanellare il tutto con delle interviste, miste ad immagini+ flashback; personalmente avrei preferito un paio di guizzi in più ed una colonna sonora un po' più coinvolgente. Finale crudo ed implacabile.

8

Repulsion di Roman Polanski

Grandiosa regia claustrofobica di Polanski, per un film bellissimo; ci trasporta nel vortice di nevrosi e ossessioni della protagonista, meraviglioso.

8.5

Togg
04-12-10, 23:20:49
:
Repulsion di Roman Polanski

Grandiosa regia claustrofobica di Polanski, per un film bellissimo; ci trasporta nel vortice di nevrosi e ossessioni della protagonista, meraviglioso.

8.5

Crescendo incredibile. Lo voglio anch'io in bd :D

Tron, 1982

Molti buchi di sceneggiatura ma egualmente carinissimo, nonostante gli effetti speciali paleolitici si rimane catturati.

7,5

Rullo
04-12-10, 23:25:32
l'assassinio di jesse james per mano del codardo robert ford - ****
la colonna sonora è fantastica, gli attori sono fantastici, la storia è fantastica, la regia è fantastica, il finale è fantastico, il titolo è fantastico
è tutto così fantastico

mickes2
04-12-10, 23:38:13
Crescendo incredibile. Lo voglio anch'io in bd :D



stupendo!!! :D non commento il BD sennò ti faccio soffrire :D

L4GANN
05-12-10, 04:58:32
L'esercito delle dodici scimmie.
Ottimo cast e buon soggetto, ma secondo me hanno allungato veramente troppo il brodo.

Sette

---------- Post added at 04:58:32 ---------- Previous post was at 04:57:09 ----------


l'assassinio di jesse james per mano del codardo robert ford - ****
la colonna sonora è fantastica, gli attori sono fantastici, la storia è fantastica, la regia è fantastica, il finale è fantastico, il titolo è fantastico
è tutto così fantastico

Lo vedrò a breve.
Spero che sia davvero fantastico :D

Cmq ho visto"Baby gone baby".
Gran bel film, anche se devo dire che nel finale ho odiato il protagonista.

voto 8,5

Armatus
05-12-10, 10:19:55
mi suggerite di vedere: Predators
http://www.youtube.com/watch?v=By-K2-47gHY

dom87
05-12-10, 10:23:39
L'apprendista stregone
FIlm che sa gia di visto, buoni gli effetti speciali ma nicolas cage, la bellucci e il protagonista non dovevano farlo sto film .
Storia d'amore scontata gia ad inizio film alla quale si aggiunge anche quella tra i due maghi. La colonna sonora non sa di niente, soprattutto la canzoncina stile jonas brother che c'è alla fine.
CONCLUSIONE
SOLITO FILM PER FAMIGLIE E SENZA IMPEGNO. Il mistero dei templari e delle pagine perdute sono molto piu belli.
Con i soldi che ha la disney poteva uscire un capolavoro.

VOTO 6.

---------- Post added at 10:23:39 ---------- Previous post was at 10:22:20 ----------


mi suggerite di vedere: Predators
http://www.youtube.com/watch?v=by-k2-47ghy

ancora devo vederlo. Di sicuro non è ai livelli del primo

Robo@nte
05-12-10, 12:19:44
l'assassinio di jesse james per mano del codardo robert ford - ****
la colonna sonora è fantastica, gli attori sono fantastici, la storia è fantastica, la regia è fantastica, il finale è fantastico, il titolo è fantastico
è tutto così fantastico

grande rullo! E anche tu avatar a tema!!! Hai visto casey affleck??? Pazzesco! Capolavoro, pochi caxxi:sisi:

vedetevelo tutti

Rullo
05-12-10, 15:45:12
grande rullo! E anche tu avatar a tema!!! Hai visto casey affleck??? Pazzesco! Capolavoro, pochi caxxi:sisi:

vedetevelo tutti

sisi incredibbolo, alla fine mi son venuti i brividabadibidi per ben due volte

mickes2
05-12-10, 16:15:56
Rock n Rolla di Guy Ritchie

Il meglio del divertimento made in UK :D. Regia di Ritchie ispirata e cazzuta, ma questo film rimane un paio di gradini sotto al capolavoretto The Snatch.

7+

Armatus
05-12-10, 17:30:50
visto nel pomeriggio Shrek (l'ultimo uscito)..... anche se ormai ho una certa età devo dire che è un bellissimo cartone capace di tenerti col sorriso stampato in faccia tutto il film un bel 9

IL GURU
05-12-10, 19:18:11
Zombieland 7 Molto divertente.:asd:

Il ritorno di una scatenata dozzina 7.5-Mi aspettavo qualcosa di più rispetto al primo capitolo,comunque anche questo mi é piaciuto parecchio.

Vigo
05-12-10, 19:21:51
Psycho di Gus Van Sant
Essendo un shot per shot, non c'è molto da dire :asd: Ha aggiunto il colore, e l'ha fatto bene. Ha scelto i nuovi attori, e li ha scelti bene. Ha aggiunto due o tre chicche, e le ha piazzate bene.

Armin
05-12-10, 20:08:42
:nev::nev:

Valzer con Bashir di Ari Folman

Gran bel tuffo nella memoria di Ari Folman, raccontato molto bene. Storia molto bella ed ottima scelta quella di inanellare il tutto con delle interviste, miste ad immagini+ flashback; personalmente avrei preferito un paio di guizzi in più ed una colonna sonora un po' più coinvolgente. Finale crudo ed implacabile.

8

Dopo questo voto dovresti metterti in ginocchio sui ceci :patpat: :asd:

Paolo.o
05-12-10, 20:17:28
La cruna dell'ago, Ken Follet.
Dopo aver letto il libro mi è sembrato ancora migliore, direi un 8 pieno.

beppe92
05-12-10, 20:38:57
I Soliti Ignoti di Monicelli - 10
Perfetto! Ottima regia, ottimi attori e gran bel finale, son morto dalle risate: "Peppe, ma dove vai... dove vai? Peppe, ma ti fanno lavorare, sai!"

Togg
05-12-10, 20:59:03
Blade runner extra

3,30 di documentario :D Ben fatto, sicuramente rivedrò il film con occhio diverso.

---------- Post added at 20:59:03 ---------- Previous post was at 20:50:30 ----------

Precious

Devo dire che poco poco ma la voce fuori campo rompe, piccole cosette mi hanno ricordato requiem for a dream. Buono la recitazione ma in ogni caso non è riuscito a prendermi.

6,4

Alrinach
05-12-10, 21:07:52
L'ultimo esoricsmo: voto 7.5

Film interessante perchè il metodo di ripresa (stile cloverfield, paranormal activity per intenderci )trasmette davvero momenti di ansia pura! :paura: E' diverso da tutti gli altri film che trattano il tema; diciamo che sembra più reale di molti di questi. Lo consiglio solo agli amanti degli horror (e dico horror e non splatter) e a coloro ai quali il metodo di regia non provoca allergia :asd:

mickes2
05-12-10, 21:20:19
Dopo questo voto dovresti metterti in ginocchio sui ceci :patpat: :asd:

Se do di più a Valzer con Bashir, che voto do a The thin red line o FMJ? :asd:


Stranger Than Paradise (1984) di Jim Jarmusch

http://img641.imageshack.us/img641/6519/week8strangerthanparadi.jpg

So già di adorare Jim Jarmusch. Girato con due soldi, film strutturato da piani sequenza intervallati da pause buie di 3-4 secondi, praticamente senza montaggio, racconta in maniera semplice la stramba vita 2 ragazzi ed una ragazza alle prese col "sogno americano"; un film on the road dove i rapporti dei protagonisti hanno un senso di verità davvero alto, narrazione minimale e libera, mi piace un sacco.

8+

Armin
05-12-10, 21:37:52
Se do di più a Valzer con Bashir, che voto do a The thin red line o FMJ? :asd:


Stranger Than Paradise (1984) di Jim Jarmusch

http://img641.imageshack.us/img641/6519/week8strangerthanparadi.jpg

So già di adorare Jim Jarmusch. Girato con due soldi, film strutturato da piani sequenza intervallato da pause buie di 3-4 secondi, praticamente senza montaggio, racconta in maniera semplice la stramba vita 2 ragazzi ed una ragazza alle prese col "sogno americano"; un film on the road dove i rapporti dei protagonisti hanno un senso di verità davvero alto, narrazione minimale e libera, mi piace un sacco.

8+

Agli altri due dai sopra al 9 :D

Comunque oggi ho visto La finestra sul cortile, ennesimo capolavoro di Hitchcock.
Voto 9,0 :sisi:

Ho anche visto le prime due parti della serie I pilastri della Terra, pieno di intrighi :asd:

L4GANN
05-12-10, 23:46:44
Colpo di fulmine, il mago della truffa
Film Carino, ma Jim Carrey ha fatto molto di meglio.
7

Piccola curiosità; ma sono l'unico che ha notato che i capelli di Jim Carrey hanno qualcosa di strano?
E' come se si fosse rasato l'attaccatura dei capelli di un paio di centimetri per fare sembrare la sua fronte più ampia di quanto non sia.. in molte inquadrature la rasatura è evidente..
Curioso.

Vall77
06-12-10, 13:54:35
Stranger Than Paradise (1984) di Jim Jarmusch

http://img641.imageshack.us/img641/6519/week8strangerthanparadi.jpg

So già di adorare Jim Jarmusch. Girato con due soldi, film strutturato da piani sequenza intervallati da pause buie di 3-4 secondi, praticamente senza montaggio, racconta in maniera semplice la stramba vita 2 ragazzi ed una ragazza alle prese col "sogno americano"; un film on the road dove i rapporti dei protagonisti hanno un senso di verità davvero alto, narrazione minimale e libera, mi piace un sacco.

8+

Quoto quoto. Veramente un ottimo Jarmusch, consigliatissimo ^^
Se è il primo suo che vedi... aspettati diverse altre chicche imperdibili. Il mio preferito di sempre resta forse Down By Law (o Daunbailò che dir si voglia) sempre con John Lurie (che è un musicista di razza ma anche ottimo attore), oltre al sommo Tom Waits e a Benigni. Da non perdere.

mickes2
06-12-10, 14:41:25
Quoto quoto. Veramente un ottimo Jarmusch, consigliatissimo ^^
Se è il primo suo che vedi... aspettati diverse altre chicche imperdibili. Il mio preferito di sempre resta forse Down By Law (o Daunbailò che dir si voglia) sempre con John Lurie (che è un musicista di razza ma anche ottimo attore), oltre al sommo Tom Waits e a Benigni. Da non perdere.

^^ si, ho preso sia Daunbailò e Mystery Train, saranno i prossimi che vedrò.

Robo@nte
06-12-10, 15:48:29
Rivisto "Black Hawk Down"


La prima volta neanche l'ho fintio di vedere (appena 40 minuti) talmente mi stavo rompendo i maròn. Questa volta me lo sono visto tutto....regia, montaggio, sonoro...tutto perfetto. Ma a sto film gli manca qualcosa; un anima.
C'è poco da fare, troppo lungo, troppo noioso. Pensavo che a distanza di un anno la mia opinione cambiasse, così non è stato.

Voto: ★★

Jarhead91
06-12-10, 17:46:13
Ho avuto anch'io la stessa sensazione su BHD, forse fosse durato mezz'ora in meno sarebbe stato diverso... Come dici tu, regia, montaggio sonoro, effetti visivi tutti perfetti...ma gli manca quel qualcosa che non sai bene cos'è...

mickes2
06-12-10, 18:00:31
Daunbailò (1986) di Jim Jarmusch

http://img210.imageshack.us/img210/9260/51mafzkv71lss500.jpg

Dopo due anni, si nota senza dubbio un Jarmusch molto più maturo secondo me. Il regista non relega i tre attori in una storia fine a se stessa, ma traccia, sempre in maniera fine e leggera, i caratteri di questi tre personaggi e li rende più importanti della storia in se. Mi è parso addirittura che il suo modo di narrare, prenda addirittura il sopravvento sulla storia stessa, il che per me è un gran merito. Se all'inizio l'incipit e la trama possono sembrare un po' allo sbando, nella seconda parte (da quando entra in scena Benigni diciamolo, grande interpretazione la sua) la pellicola prende una svolta decisiva che gli fa acquisire quello spessore che nella prima parte manca. Bravi tutti e tre, John Lurie, Tom Waits e Benigni che è una spanna su tutti; bellissima fotografia con uno stupendo bianco e nero e bellissima colonna sonora di Tom Waits.

8.5

Mari chan
06-12-10, 18:14:26
Oggi per caso, mentre facevo zapping in tv, ho cominciato a vedere un vecchio film (bianco e nero) noir, che mi ha preso subito, come non mi sarei mai aspettata (di solito gialli, thriller e noir non mi fanno impazzire).
Si intitola "Un posto al sole" (niente a che vedere con la soap opera italiana), grazie ad internet ho scoperto che è del 1951, che ha vinto 6 oscar (O_O wow) e che il regista è George Stevens.
Trama: un ragazzo che viene da una famiglia molto povera, si trasferisce in una grande città pieno di ambizioni e di voglia di rivalsa, andando a lavorare come operaio nella fabbrica di uno zio che mai si è preoccupato di lui o della sua famiglia.
George, questo il suo nome, comincia una storia con un'operaia orfana, Alice, di cui si innamora sinceramente. Ma il ragazzo risveglia l'interessa anche di Angela, una ragazza ingenua e viziata che sogna una storia d'amore come quelle dei romanzi, figlia unica di una famiglia ricchissima. George capisce subito che grande fortuna gli è capitata, e comincia a sedurre la ragazza, covando il desiderio di sposarla e diventare così ricco e avere tutto ciò che non ha mai potuto nemmeno immaginare.
Ma Alice è rimasta incinta, e vuole che George la sposi: la ragazza sogna di creare così una famiglia tranquilla e felice con lui e il bambino in arrivo, come era la sua prima che i genitori morissero. Ma Alice è povera come lui, e George sente di essere sempre più attratto dall'amore romantico (e dai soldi) di Angela.
Le cose precipitano durante le vacanze in un lago: George è lì con Angela e la sua famiglia, ma Alice li raggiunge perchè non si arrende e non vuole essere messa da parte; e George disperato cova desideri di omicidio... e medita di uccidere Angela annegandola nel lago. Ma... (metto il finale sotto spoiler)
una volta in barca da soli, George non ha il coraggio di uccidere Angela. Non la ama più, ed è sempre più preso da Angela, come non avrebbe mai immaginato, ma non è così cattivo da commettere un omicidio, che ammazzerebbe anche suo figlio. I due cominciano a discutere, quando Alice si alza in piedi di scatto e fa ribaltare la barca. I due finiscono nell'acqua gelida, Angela affoga ma George nuotando si salva. Prova a nascondere grossonamente il tutto, ma viene arrestato da un ispettore che capisce subito come sia andata.
Al processo George confessa tutto: voleva ucciderla, ma non l'ha fatto, è stato un incidente. L'ispettore gli crede, ma le prove sono contro di lui, e sia il giudice che i giurati lo dichiarano colpevole di omicidio premeditato: la sentenza è di morte mediante la sedia elettrica.
In cella va a trovarlo la madre che ha chiesto inutilmente la grazie al governatore e alle autorità: ma è proprio parlando con lei che George capisce di non meritarla la grazia: non l'ha ammazzata, ma ha pensato di farlo seriamente e soprattutto non l'ha salvata. Avrebbe potuto, ma non l'ha fatto, l'ha lasciata morire ed è come se avesse commesso l'omicidio, perciò merita la pena.
A me è piaciuto, se lo trovate in giro ve lo consiglio proprio. Non si sa per chi "tifare", è come se ogni personaggio avesse una doppia faccia e identità, ma nessuno sia davvero cattivo ma nessuno sia davvero buono.
Voto: 8+

Vigo
06-12-10, 18:18:42
Il marchese del grillo di Monicelli
L'avevo registrato su Sky già da un mesetto, mi sono divertito un sacco, non so cos'altro dire :asd: Ah già, che signor attore Sordi :ahsisi:

beppe92
06-12-10, 18:46:14
La piccola bottega degli orrori - Roger Corman 7.5
Commedia molto piacevole che sfortunatamente non regge bene il peso degli anni, soprattutto nelle scene della pianta.
Da notare un giovane Jack Nicholson nel ruolo di un folle becchino autolesionista...

medicine bottle
06-12-10, 20:35:48
il compleanno - **
buried - *****
l'uomo fiammifero - ***+
piranha - ***
bal - ****
c'era un volta il west - *****
kelin - ***
l'ultimo esorcismo - **+
strella - ***

avoja per i commenti...

p a n z e r
06-12-10, 20:42:30
Si vabbè sticazzi, tu fai il bolscevico scioperante offeso dei miei cojoni, non ti fai più vedere e quanto torni metti qualche stellina a culo senza nemmeno commentare.

Democraticamente propongo la votazione per il permaban di freccia :sisi:

medicine bottle
06-12-10, 20:48:01
Si vabbè sticazzi, tu fai il bolscevico scioperante offeso dei miei cojoni, non ti fai più vedere e quanto torni metti qualche stellina a culo senza nemmeno commentare.

Democraticamente propongo la votazione per il permaban di freccia :sisi:

uno alla volta si può fare, tutti assieme m'annoio:cat:

charlesjudges
06-12-10, 21:00:51
uno alla volta si può fare, tutti assieme m'annoio:cat:

A me interessa Buried, cinque asterischi mi hanno incuriosito.

Armin
06-12-10, 21:05:59
A me interessa Buried, cinque asterischi mi hanno incuriosito.

Anche a me in effetti :sisi:
Devo vederlo :ninja:

medicine bottle
06-12-10, 21:32:54
A me interessa Buried, cinque asterischi mi hanno incuriosito.

copio parte di un discorso che ho fatto a uno a cui non è piaciuto :asd:
molti di quelli che hanno liquidato il film hanno scartato l'affezione e la visione per seguire solo la narrazione. un'azione che pregiudica il "godimento" del film, perché cortés lavora (divinamente) dal primo all'ultimo secondo su tutti e tre i fronti, non solo su uno.
entrando nello specifico, quando si dice che si sarebbero preferite delle scene esterne per "staccare" si scarta l'affezione, cioè l'entrare in sintonia con il protagonista, provare compassione per lui. sparisce la magia dell' hic et nunc, insomma.
invece quando si parla di un'unica inquadratura si ignora l'apparato tecnico che sta alla base della pellicola. sembra un paradosso, ma al di là di questa staticità di facciata, c'è un mondo di continue trasformazioni del quadro, segno evidente della qualità del lavoro. pur in uno spazio così angusto la macchina da presa si muove, i frammenti di video vengono montati per dare ulteriore dinamismo e il colore e l'illuminazione cambiano a tal punto che non c'è un'inquadratura uguale alla precedente. in novanta minuti, in un paio di metri quadrati, impresa mica da poco.
senza l'immedesimazione e la capacità di cogliere l'attenzione rivolta all'immagine risulta quindi difficile effettuare il lavoro di significazione, con il conseguente insorgere della noia. io, alla fine, avevo il cuore a mille e gli occhi lucidi!

Rullo
06-12-10, 21:35:16
copio parte di un discorso che ho fatto a uno a cui non è piaciuto :asd:
molti di quelli che hanno liquidato il film hanno scartato l'affezione e la visione per seguire solo la narrazione. un'azione che pregiudica il "godimento" del film, perché cortés lavora (divinamente) dal primo all'ultimo secondo su tutti e tre i fronti, non solo su uno.
entrando nello specifico, quando si dice che si sarebbero preferite delle scene esterne per "staccare" si scarta l'affezione, cioè l'entrare in sintonia con il protagonista, provare compassione per lui. sparisce la magia dell' hic et nunc, insomma.
invece quando si parla di un'unica inquadratura si ignora l'apparato tecnico che sta alla base della pellicola. sembra un paradosso, ma al di là di questa staticità di facciata, c'è un mondo di continue trasformazioni del quadro, segno evidente della qualità del lavoro. pur in uno spazio così angusto la macchina da presa si muove, i frammenti di video vengono montati per dare ulteriore dinamismo e il colore e l'illuminazione cambiano a tal punto che non c'è un'inquadratura uguale alla precedente. in novanta minuti, in un paio di metri quadrati, impresa mica da poco.
senza l'immedesimazione e la capacità di cogliere l'attenzione rivolta all'immagine risulta quindi difficile effettuare il lavoro di significazione, con il conseguente insorgere della noia. io, alla fine, avevo il cuore a mille e gli occhi lucidi!

idem
non capisco chi osa dargli l'insufficienza

charlesjudges
06-12-10, 21:36:25
Bon, fatta, appena riesco lo guardo.

Key Paradise
06-12-10, 22:48:26
buried a sto punto lo vedo anch'io

io ho visto precious, il film candidato a quarantamila oscar arrivato da noi con un anno di ritardo. devo dire che dei 10 in nomination l'edizione scorsa, snobbai questo e the blind side perchè mi parevano dei riempitivi, giunti sin lì solo grazie alla nuova formula di votazione. ingiustamente? beh ammetto di sì, la trama è di quelle su cui ci si potrebbe ricamare uno strappalacrime senza precedenti: nera, brutta, obesa, interista, ragazza-madre, molestie sessuali, violenza domestica e via dicendo. ma lee daniels si districa bene, crea il giusto clima e si prende il tempo necessario per gestire le varie questioni, crea un legame che ti porta a pensare non "che *****, tutte a lei", ma "non mi stupisco più di niente". avrei altro da scrivere ma mi rompo le palle, ad ogni modo molto ben girato, con soluzioni anche coraggiose (mi verebbe da dire meglio di scott pilgrim, ma non lo dico), una bella storia insomma.

Togg
06-12-10, 23:30:36
buried - *****
c'era un volta il west - *****


yeaaaa

Belle fivestars :sisi:


copio parte di un discorso che ho fatto a uno a cui non è piaciuto :asd:
molti di quelli che hanno liquidato il film hanno scartato l'affezione e la visione per seguire solo la narrazione. un'azione che pregiudica il "godimento" del film, perché cortés lavora (divinamente) dal primo all'ultimo secondo su tutti e tre i fronti, non solo su uno.
entrando nello specifico, quando si dice che si sarebbero preferite delle scene esterne per "staccare" si scarta l'affezione, cioè l'entrare in sintonia con il protagonista, provare compassione per lui. sparisce la magia dell' hic et nunc, insomma.
invece quando si parla di un'unica inquadratura si ignora l'apparato tecnico che sta alla base della pellicola. sembra un paradosso, ma al di là di questa staticità di facciata, c'è un mondo di continue trasformazioni del quadro, segno evidente della qualità del lavoro. pur in uno spazio così angusto la macchina da presa si muove, i frammenti di video vengono montati per dare ulteriore dinamismo e il colore e l'illuminazione cambiano a tal punto che non c'è un'inquadratura uguale alla precedente. in novanta minuti, in un paio di metri quadrati, impresa mica da poco.
senza l'immedesimazione e la capacità di cogliere l'attenzione rivolta all'immagine risulta quindi difficile effettuare il lavoro di significazione, con il conseguente insorgere della noia. io, alla fine, avevo il cuore a mille e gli occhi lucidi!

Ma infatti, sfido chiunque a gestire 90minuti di inquadrature in uno spazio del genere. Piaciute le sequenza più liriche in cui la bara si "allunga" ?




buried a sto punto lo vedo anch'io


Ma no guarda.




io ho visto precious, il film candidato a quarantamila oscar arrivato da noi con un anno di ritardo. devo dire che dei 10 in nomination l'edizione scorsa, snobbai questo e the blind side perchè mi parevano dei riempitivi, giunti sin lì solo grazie alla nuova formula di votazione. ingiustamente? beh ammetto di sì, la trama è di quelle su cui ci si potrebbe ricamare uno strappalacrime senza precedenti: nera, brutta, obesa, interista, ragazza-madre, molestie sessuali, violenza domestica e via dicendo. ma lee daniels si districa bene, crea il giusto clima e si prende il tempo necessario per gestire le varie questioni, crea un legame che ti porta a pensare non "che *****, tutte a lei", ma "non mi stupisco più di niente". avrei altro da scrivere ma mi rompo le palle, ad ogni modo molto ben girato, con soluzioni anche coraggiose (mi verebbe da dire meglio di scott pilgrim, ma non lo dico), una bella storia insomma.

Mmm, appena puoi dimmi quali intendi per soluzioni coraggiose. Se pensiamo la stessa cosa a me non hanno convinto molto.


Blade runner

Rivisto per la seconda volta. Incredibile tutto ciò che riguarda l'impianto visivo. Continua a non riuscire a coinvolgermi nel profondo la tematica della macchina vita/morte, che abbia un microblocco per i noir ? Però chinatown mi ha sparato dentro mmm

8,7

medicine bottle
07-12-10, 00:08:52
precious

non capisco la discreta fetta di cinefili che lo vedono come il male assoluto.



Ma infatti, sfido chiunque a gestire 90minuti di inquadrature in uno spazio del genere. Piaciute le sequenza più liriche in cui la bara si "allunga" ?


sì, e credo siano delle trovate davvero interessanti, che non tolgono nulla all'atmosfera claustrofobica e che, anzi, danno un valore in più alla pellicola, creando una parentesi riflessiva.

Togg
07-12-10, 00:11:36
non capisco la discreta fetta di cinefili che lo vedono come il male assoluto.

sì, e credo siano delle trovate davvero interessanti, che non tolgono nulla all'atmosfera claustrofobica e che, anzi, danno un valore in più alla pellicola, creando una parentesi riflessiva.

Stupende pochi cacsi :sisi:

C'è sempre chi vede male assoluto.

JT26
07-12-10, 02:13:29
L'interista tra le linee alle due di notte mi ha ucciso. :rickds: Diamine è tanto che non vedo film. :(

Robo@nte
07-12-10, 10:13:04
Falstaff (Chimes at Midnight) 1965 di Orson Welles.

Appoggiandosi a opere del Bardo e alle Chronicles of England di R. Holinshed,Welles costruisce un altro dei suoi troneggianti e titanici personaggi,in un film che riflette sulla disputa del potere,sul suo assolutismo che arena nell'ingratitudine umana.Falstaff cercherà umanità nel potere e verrà allontanato,scacciato malamente.(c'è molto di autobiografico in questa pellicola).Il penultimo capolavoro di un uomo,un artista ormai deluso e solitario.Che film,Falstaff.

OTTIMO

http://simpleappareil.free.fr/lobservatoire/images/Welles/Chimes_7.jpg

so che è introvabile in italiano (non è mai uscito neanche in dvd vero?)

Togg
07-12-10, 12:12:17
L'esercito delle dodici scimmie, Terry Gilliam

Costruzione incredibile, ogni pezzo combacia alla perfezione. L'impianto narrativo (sceneggiatura non di gilliam) funge quasi da pretesto per trattare i temi cari al regista. La distopia assoluta di Brazil è ripresa con altrettanta forza e al centro di tutto è messa la pazzia, vedasi inquadratura iniziale e finale (STUPENDE).
Personalmente amo vedere il tutto come costruzione di una mente folle, dall'inizio alla fine, qualcosa tipo existenz avete presente ? Sarà che così gli attribuisco una sfumatura in più che non fa mai male.

8,5

mickes2
07-12-10, 19:39:15
The Prestige di Chistopher Nolan

Grande "solita" regia di Nolan, buona la storia e la struttura, bellissimo finale.

7.5

2001: Odissea Nello spazio di Stanley Kubrick

Che dire, senza dubbio un capolavoro che travalica la fantascienza per parlare di umanità, filosofia, vita, morte... più che un film un'esperienza.

9.5

Vigo
07-12-10, 19:40:15
2001 non è fantascienza, è metafisica

p a n z e r
07-12-10, 19:42:19
Requiem for a dream merita 10 e odissea nello spazio no? Buuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu uu

mickes2
07-12-10, 19:49:35
Requiem for a dream merita 10 e odissea nello spazio no? Buuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu uu

Caro ragazzo, Requiem for a dream per me è 9.5 e li merita tutti :D

Togg
07-12-10, 19:52:07
The Prestige di Chistopher Nolan

Grande "solita" regia di Nolan, buona la storia e la struttura, bellissimo finale.

7.5


Che amarezza.

extra del bd di mulholland dr.

9.5 qualitativamente ai livelli di quelli di twin peaks, da vedere assolutamente

Vall77
07-12-10, 19:55:46
Paranormal Activity 2

Se il primo è stato a ragione definito il film-evento del 2009, questo secondo episodio non delude le aspettative e, anzi, eleva la metafisica dell'originale sublimando l'Orrore in modo (se possibile) ancora più convincente. Devastante l'intuizione sulla fragilità umana che crea spazio al maligno, geniale e innovativo lo stile registico. Importante in sè, la pellicola risulta ancora più perfetta ragionando sull'intreccio sapiente (e mai scontato) che sa creare con il capostipite di questa saga ormai di culto. Mi auguro caldamente che non sia finita qui. Molte sfumature si colgono alla terza o quarta visione, ma questo è solo un valore aggiunto. Un film allo stesso tempo precursore dei tempi, eppure già cult e classico di genere.

Voto: 4/10

Vigo
07-12-10, 19:58:19
Paranormal Activity 2

Se il primo è stato a ragione definito il film-evento del 2009, questo secondo episodio non delude le aspettative e, anzi, eleva la metafisica dell'originale sublimando l'Orrore in modo (se possibile) ancora più convincente. Devastante l'intuizione sulla fragilità umana che crea spazio al maligno, geniale e innovativo lo stile registico. Importante in sè, la pellicola risulta ancora più perfetta ragionando sull'intreccio sapiente (e mai scontato) che sa creare con il capostipite di questa saga ormai di culto. Mi auguro caldamente che non sia finita qui. Molte sfumature si colgono alla terza o quarta visione, ma questo è solo un valore aggiunto. Un film allo stesso tempo precursore dei tempi, eppure già cult e classico di genere.

Voto: 4/10

:trollface:

James
07-12-10, 20:04:01
The Prestige di Chistopher Nolan

Grande "solita" regia di Nolan, buona la storia e la struttura, bellissimo finale.

7.5



Sto per svenire...... Booooooooom

mickes2
07-12-10, 20:06:53
Sto per svenire...... Booooooooom

Ha parlato quello che diede 9 a Get him to the Greek :D e che apprezza moltissimo 300 di Snyder. quindi siamo almeno sull '8 :D

beppe92
07-12-10, 20:38:00
Il grande Lebowski - fratelli Coen 8.5
Film che lascia spiazzati, tutto succede per un nulla, un povero vecchio hippie troppo pigro viene risucchiato in varie stravaganti vicende solo per uno scambio di nomi...
Epica la scena della lontra nella vasca da bagno...

O Brother, were art thou? - fratelli Coen 8.5
Ottima commedia in stile Coen liberamente ispirata all'odissea... Uno stravagante Ulisse (George Clooney) si trova ad affrontare varie avventure incontrando strambi personaggi ripresi dal testo epico quali un uomo cieco che rivela loro il futuro, un venditore di bibbie con un occhio solo. Viene inserita nel film anche la storia del chitarrista Robert Johnson

Armin
07-12-10, 20:42:23
2001 non è fantascienza, è Dio

Fixed :sisi:


The Prestige di Chistopher Nolan

Grande "solita" regia di Nolan, buona la storia e la struttura, bellissimo finale.

7.5

Mi hai dato una pugnalata :morris82:

mickes2
07-12-10, 20:48:05
Mi hai dato una pugnalata :morris82:

:tristenev: ma mi prometto di riprenderlo tra un po' di tempo :sisi:

Woody
07-12-10, 22:30:30
Purtroppo è difficilissimo procurarselo in italiano, (l'ho visto su vhs prestatami da un cinefilo doc),so che si trova in giro la versione in italiano che trasmise la rai tanti anni fa.(ma è di qualità pessima).
c'è solo un modo per recuperarla...:.bip:


Storia immortale (Histoire immortelle) 1968 di Orson Welles.

L'ultimo capolavoro di Orson Welles,che si ritaglia la parte del mastodontico Charles Clay,ultimo ritratto del delirio d'onnipotenza incarnato da tutti i suoi magnetici personaggi.Un film ambizioso sul tentativo di trasformare la finzione in realtà,manipolandola.Un tentativo titanico destinato al fallimento...
Uno spazio lo trova anche l'amore nella sua accezione più fisica.
Grande Welles.

OTTIMO

http://farm2.static.flickr.com/1331/5109956317_1a174d65f2_z.jpg

mi hai fatto venire la voglia di approfondire Welles. Di suo ho visto soltanto Quarto Potere, quali sono gli altri che meritano assolutamente la visione? grazie.

Rullo
07-12-10, 22:31:42
Ha parlato quello che diede 9 a Get him to the Greek :D e che apprezza moltissimo 300 di Snyder. quindi siamo almeno sull '8 :D

per non dimenticare il tuo 9.5 a requiem for a shit (cit.)

Saruman
07-12-10, 22:33:42
Stanotte ho finito di leggere quel capolavoro de Il conte di Montecristo e domani mi sparo il filmazzo con Depardieu, della bellezza di 6 ore complessive! Daje!

mickes2
07-12-10, 22:35:10
per non dimenticare il tuo 9.5 a requiem for a shit (cit.)

se a te non è piaciuto non devi denigrarlo per forza :D Requiem for a dream merita il 9.5 :D

Rullo
07-12-10, 22:37:53
se a te non è piaciuto non devi denigrarlo per forza :D Requiem for a dream merita il 9.5 :D

ma non è vero, piuttosto a te è piaciuto molto, ma oggettivamente è un 6 stiracchiato
io non critico i tuoi gusti, ma non mi venire a dire che è oggettivamente da 9.5

Key Paradise
07-12-10, 22:44:40
oggettivamente :facepalm:

mickes2
07-12-10, 22:45:34
ma non è vero, piuttosto a te è piaciuto molto, ma oggettivamente è un 6 stiracchiato
io non critico i tuoi gusti, ma non mi venire a dire che è oggettivamente da 9.5

Ma io non sono in grado di dare giudizi oggettivi, ma stiamo scherzando?
L'oggettività implica una preparazione ed una cultura enormi, ma 6 è troppo poco e forse 9.5 è troppo, ma questo è il mio voto, è un film che ho nel cuore :D

Rullo
07-12-10, 22:57:59
vabbè allora fate come vi pare :\

Jarhead91
08-12-10, 00:42:16
se a te non è piaciuto non devi denigrarlo per forza :D Requiem for a dream merita il 9.5 :D


ma non è vero, piuttosto a te è piaciuto molto, ma oggettivamente è un 6 stiracchiato
io non critico i tuoi gusti, ma non mi venire a dire che è oggettivamente da 9.5

Suvvia, o si argomenta o GTFO.

JT26
08-12-10, 02:09:25
Ho visto la prima metà di Bananas, domani completo e recensisco.

rickysaucer
08-12-10, 02:43:58
Mi sono rivisto per la 100esima volta Star Wars: L'Impero Colpisce Ancora...
Che dire, ogni volta non manca mai di stupirmi ed emozionarmi, gli effetti speciali sono fantastici per quell'epoca, la trama è la migliore della trilogia, e i colpi di scena non si risparmiano.
Do per scontato che tutti l'abbiano visto, ma lo stesso metterò sotto spoiler le varie "rivelazioni" sulla trama.
Questo fantastico film è per me il migliore di tutta la saga; ha saputo ampliare la storia dei vari personaggi, come il passato di Han Solo (il mio personaggio preferito della trilogia alla pari con Ben Kenobi); ha dato alla luce la battaglia migliore di tutti i film, ovvero lo scontro su Hoth; ha aggiunto personaggi secondari molto interessanti, come Boba Fett o l'ammiraglio Piett; e soprattutto mi ha dato delle emozioni indescrivibili in moltissimi momenti, come tutta la parte insieme a Yoda, la crescente storia d'amore tra Leila e Han Solo (storia che non è mai noiosa o troppo melensa) oppure il rapporto tra Luke e Darth Vader.

Concludendo, penso che questo film, ed in generale l'intera trilogia sia un MUST per gli appassionati di cinema.
Voto: 10

Ovviamente ci sarebbero ancora tre/quattro kilotoni di roba da dire, ma adesso sono stanco. :ahsisi:

Armin
08-12-10, 02:45:25
oggettivamente :facepalm:

In tutti i topic è la parola più ricorrente :asd:

mickes2
08-12-10, 03:32:43
Suvvia, o si argomenta o GTFO.


Ma che devo argomentare, quando ho dato quel voto scrissi anche un commento :D
per me Requiem è magnetico,ti trasporta nel vortice di degradazione dei protagonisti; Aronofski IMHO è in grado di raccontare diverse storie di vita incrociate di vario genere, visioni, illusioni e tanto senso di fuori di testa! Amarissima riflessione sul mondo dell'apparenza, dell'esteriorità a tutti i costi, dell'immagine e dell'ingerenza dei media nella vita degli uomini. Sarebbe un errore considerare Requiem un film "solo" sulla droga. E poi la regia e soprattutto il montaggio del regista sono eccezionali, qualcosa di "drograto" anche lui e che ti impala alla poltrona creando un collegamento di pelle fra spettatore e film.

e poi sento dire: oggettivamente un 6 stiracchiato...ma per favore-_-

L4GANN
08-12-10, 09:23:36
The descent, discesa nelle tenebre.
Molto affascinante....
Ho un pò di difficoltà nel dare un voto a questo film, perché sebbene l'incipt non è nulla di originale(delle donne esplorano una grotta e trovano i mostri)il tutto è realizzato ad arte, al punto che si può considerare The descent un vero e proprio cult movie, consigliatissimo a chi apprezza il genere horror.


Direi che un otto ci sta' tutto.

Ah, una cosa merita di essere menzionata a parte, ovverosia il... trucco delle protagoniste, che nonostante vadano ad esplorare una grotta sotterranea, rimane sempre al suo posto, nonostante i kg di sporcizia e sangue che inevitabilmente finisce sui volti delle protagoniste.

Cavolo, hanno il trucco indelebile :D

Secsy
08-12-10, 11:32:53
Benvenuti al Sud, davvero un film divertente che riesce a far notare la marcata distanza tra il Sud e il Nord Italia.

7,5 + 0,5 /10

beppe92
08-12-10, 12:09:42
Non è un paese per vecchi - Fratelli Coen 9
Il duo Coen non delude nemmeno sta volta riuscendo a creare un ottimo thriller cupo, pieno di colpi di scena e profondo... Perfetto Tommy Lee Jones ed uno straordinario Javier Bardem che ci regala un interpretazione eccezionale.
Quello mostrato dai due fratelli non è un paese per il" vecchio" sceriffo legato ancora alle figure del passato che per far rispettare la legge non avevano nemmeno bisogno di una pistola, ma non è nemmeno un paese per il "vecchio" Llewelyn Moss reduce del Vietnam che cerca in qualsiasi modo l'avventura, anche se rimarrà invischiato in una molto più grande di lui, e non c'è posto nemmeno per il suo orgoglio da cowboy che vorrebbe un duello uno contro uno, negatogli da un'esecuzione da parte di una banda di messicani, e non è nemmeno un paese per il "vecchio" e pazzo Anton Chigur...

Togg
08-12-10, 16:03:41
Benvenuti al Sud, davvero un film divertente che riesce a far notare la marcata distanza tra il Sud e il Nord Italia.

7,5 + 0,5 /10

=.=

E poi vengono a criticare i miei voti decimali.

Armatus
08-12-10, 17:13:44
Robin Hood: 9 con una grande recitazione roussel croue (o come si scrive;p) e la solito tocco di violenza che da allegria

Wolfman: 7 un horror non di alto livello ma facilmente seguibile come storia

JT26
08-12-10, 17:15:29
Benvenuti al Sud, davvero un film divertente che riesce a far notare la marcata distanza tra il Sud e il Nord Italia.

7,5 + 0,5 /10

Fratto 2, spero.

James
08-12-10, 17:16:42
Un Biglietto in Due by John Hughes

Inizio la rassegna dei miei film natalizi.:sisi:

La Coppia Martin/Candy mi diverte sempre.Una bellissima commedia On The Road dal sapore Agrodolce.Il tutto diretto da John Hughes che ci sapeva fare.

Voto:7

mickes2
08-12-10, 17:55:15
Un Biglietto in Due by John Hughes

Inizio la rassegna dei miei film natalizi.:sisi:

La Coppia Martin/Candy mi diverte sempre.Una bellissima commedia On The Road dal sapore Agrodolce.Il tutto diretto da John Hughes che ci sapeva fare.

Voto:7

Sono d'accordo :sisi:


Departures di Yojiro Takita

Bello e commovente, una storia delicata che fa riflettere, pecca di un paio di passaggi a vuoto; in ogni caso un bellissimo film che come argomento principale ha la morte che viene trattata in maniera molto nobile.

7.5

Cuore Selvaggio di David Lynch

Il Lynch non onirico mi piace ed anche molto, ottima l'impostazione stile "film da inseguimento" con dei risvolti neri con un po' di thriller, grande Cage.

8+

Jarhead91
08-12-10, 18:06:10
Duel di Steven Spielberg

http://pad.mymovies.it/filmclub/2005/05/043/immpg1.jpg

Forse il film che ha lanciato Spielberg.
Suspence che dura dall'inizio alla fine, questa folle fuga da qualcosa di sconosciuto, qualcosa che tu non vedi ma che sai che vuole ucciderti.
Spielberg qui è riuscito, partendo da un'idea così esile, a creare un lungometraggio magnifico e originale.

8 e mezzo

Robo@nte
08-12-10, 18:18:38
Buried - Sepolto


Voto: ★★★1/2

Dopo i commenti, ora non mi va...

Altair2
08-12-10, 18:20:13
"Una 44 magnum per l'ispettore Callaghan" in BD forse il migliore della serie del noto ispettore,il video risulta buono il dettaglio pur non essendo sempre al massimo risulta comunque gradevole anche quando si ammorbidisce un pò rimanendo sempre sufficiente considerando l'età del film, non posso esprimermi per quanto riguarda l'audio (sto cambiando HT e attualmente devo accontentarmi delle casse del tv) ottimi gli extra.
FILM:8,5
VIDEO:8
AUDIO:n.d
EXTRA:9.

medicine bottle
08-12-10, 18:35:30
Buried - Sepolto


Voto: ★★★

Dopo i commenti, ora non mi va...

sappi già che il voto è basso. e che le stelle grosse non ti salvano :asd:

Robo@nte
08-12-10, 18:41:02
sappi già che il voto è basso. e che le stelle grosse non ti salvano :asd:

le stelle invece sono bellissime:sisi:

Il voto, in cifre, sarebbe un 7:sisi:

Cmq....
Film avvincente, ben diretto, che scorre più che bene...ma non l'ho trovato affatto un capolavoro:unsisi:
E poi il finale...l'ho trovato banale:sisi:

Tiè!

JT26
08-12-10, 19:13:58
le stelle invece sono bellissime:sisi:

Il voto, in cifre, sarebbe un 7:sisi:

Cmq....
Film avvincente, ben diretto, che scorre più che bene...ma non l'ho trovato affatto un capolavoro:unsisi:
E poi il finale...l'ho trovato banale:sisi:

Tiè!

Non comprendo il sistema, se il voto fosse sette sarebbe stato 3 e mezzo, scritto così io lo leggo 6.

beppe92
08-12-10, 19:17:01
Non comprendo il sistema, se il voto fosse sette sarebbe stato 3 e mezzo, scritto così io lo leggo 6.

Probabilmente non ha la mezza stella :sisi:

Togg
08-12-10, 19:20:15
le stelle invece sono bellissime:sisi:

Il voto, in cifre, sarebbe un 7:sisi:

Cmq....
Film avvincente, ben diretto, che scorre più che bene...ma non l'ho trovato affatto un capolavoro:unsisi:
E poi il finale...l'ho trovato banale:sisi:

Tiè!

Maledizione, ditemi cosa avreste fatto voi in sto finale :asd:

Zodiac, Fincher

E non mi venite a dire che non è pazzesco.
Un vortice di follia assurdo, montato benissimo. Storia vera per cui si potrebbe veramente uscire matti.

8,3

Robo@nte
08-12-10, 19:23:33
Non comprendo il sistema, se il voto fosse sette sarebbe stato 3 e mezzo, scritto così io lo leggo 6.

semplicemente non metto mezzi voti:unsisi:

Cmq edito va, almeno si capisce meglio:sisi:

---------- Post added at 19:23:33 ---------- Previous post was at 19:21:19 ----------


Maledizione, ditemi cosa avreste fatto voi in sto finale :asd:

Zodiac, Fincher

E non mi venite a dire che non è pazzesco.
Un vortice di follia assurdo, montato benissimo. Storia vera per cui si potrebbe veramente uscire matti.

8,3

io avrei finito il film dopo che il protagonista si fa il video e lo dedica alla moglie e al figlio...dopodichè la sabbia entrava e lui moriva soffocato come previsto. Poi oh, questa è una mio opinione, a me non è piaciuto il finale:asd:

Togg
08-12-10, 19:29:44
[/COLOR]

io avrei finito il film dopo che il protagonista si fa il video e lo dedica alla moglie e al figlio...dopodichè la sabbia entrava e lui moriva soffocato come previsto. Poi oh, questa è una mio opinione, a me non è piaciuto il finale:asd:

Mieloso e piatto :unsisi:

Dreamer95
08-12-10, 19:51:32
Rapunzel (al cinema in 3D), appena tornato quindi posso dare un giudizio fresco.
Come di consuetudine la Disney ci propone un film d' animazione pensato per i più piccini ma che poi alla fine colpisce anche i più grandi. A me è piaciuto molto: non mancano situazioni comiche che strappano più di una risata, il 3D è (secondo me) ottimo (per esempio nella scena delle lanterne, quando inquadrano le due lanterne che si incrociano, magnifico l' effetto tridimensionale...per citarne solo una eh) e non manca il colpo di scena finale. Personaggi in computer grafica riescono a regalare più emozioni degli attori in carne ed ossa...

Voto: 9+ (meritatissimo, non rompete...)

Goodfella
08-12-10, 20:16:42
Fargo, di Etan e Joel Coen
Un film meraviglioso, con un bravissimo Macy ed un buon Buscemi,che, unendosi alla regia e alla trama intensa ed intrigante, sfiorano il capolavoro.
84/100

James
08-12-10, 20:34:56
Benvenuti al Sud, davvero un film divertente che riesce a far notare la marcata distanza tra il Sud e il Nord Italia.

7,5 + 0,5 /10


Ma che mi rappresenta??:rickds:

Ragazzi state esagerando con sti voti...
Manca solo quello che vota con le lettere a questo punto...:pffs:

Brother's Killer
08-12-10, 21:09:15
secondo me voleva mettere ±, ma non sapeva come scriverlo (magari è un fisico e vuole valutare anche l'errore assoluto:rickds:)

JT26
08-12-10, 21:25:51
semplicemente non metto mezzi voti:unsisi:

Buggiardone te l'ho visto fare.

dom87
08-12-10, 21:28:48
oggi ho visto
nel paese delle creature selvagge , film molto interessante.7.5
percy jackson : il ladro di fulmini. A differenza di quella chiavica dell'apprendista stregone questo è un film mai noioso e molto godibile. Ricreare la mitologia greca in chiave moderna è stata una mossa azzeccatissima.Non sara ai livelli di harry potter ma è un buon film sicuramente. 7

Togg
08-12-10, 22:10:43
oggi ho visto
nel paese delle creature selvagge , film molto interessante.7.5

Mi è rimasto lo spinno di rivederlo.

A breve a breve...

Vigo
08-12-10, 22:58:46
Appena visto Alive in Joburg, cortometraggio di Neill Blomkamp e anticipatore del film District 9 per stile e tematiche. Anche se è palesemente amatoriale nella realizzazione (ad esempio degli effetti speciali), è davvero geniale e mostra subito le potenzialità del regista. Si dice che sia grazie a quel corto che Jackson ha contattato Blomkamp per affidargli il (mai nato) film di Halo, tramutatosi in District 9. E' molto interessante, guardatelo :sisi: tanto si trova su Youtube facilmente

mickes2
08-12-10, 23:40:06
Antichrist (2009) di Lars Von Trier

Fottutamente coraggioso ed angosciante. Ultima mezz'ora splendidamente folle, una donna alle prese col suo incubo da cui ne scaturisce pura follia, personalmente meno "pugno nello stomaco" rispetto a Martyrs, ma è caratterizzato da un paio di scene d'impatto davvero notevoli.

8.5

Vigo
08-12-10, 23:40:46
Antichrist (2009) di Lars Von Trier

Fottutamente coraggioso ed angosciante. Ultima mezz'ora splendidamente folle, una donna alle prese col suo incubo da cui ne scaturisce pura follia, personalmente meno "pugno nello stomaco" rispetto a Martyrs, ma un paio di scene d'impatto davvero notevoli.

8+

Una credo di conoscerla :paura:

mickes2
08-12-10, 23:44:58
Una credo di conoscerla :paura:

Immagino di si :rickds:

JT26
08-12-10, 23:45:23
Mi è rimasto lo spinno di rivederlo.

A breve a breve...

Ma tu vedi se dobbiamo sopportarci sti terroni in sezione. -.-

Saruman
09-12-10, 00:05:47
Antichrist (2009) di Lars Von Trier

Fottutamente coraggioso ed angosciante. Ultima mezz'ora splendidamente folle, una donna alle prese col suo incubo da cui ne scaturisce pura follia, personalmente meno "pugno nello stomaco" rispetto a Martyrs, ma è caratterizzato da un paio di scene d'impatto davvero notevoli.

8+

Che capolavoro di film! Il mio battesimo di Von Trier, e posso confermare che l'acqua era benedetta.

mickes2
09-12-10, 02:09:26
Che capolavoro di film! Il mio battesimo di Von Trier, e posso confermare che l'acqua era benedetta.

E meno male :rickds:

rivisto Role Models (2008) di David Wain

ma Seann William Scott mi sta troppo simpatico :asd: Bravi tutti.

7

IamSuperVegito
09-12-10, 03:54:06
Ho appena finito di vedere Devil (2010), quello in cui 5 persone sono in un ascensore ed uno di loro è il diavolo.
E' un film pazzescamente stupendo :) mi ha colpito molto..
Gli do un bel 9 ;)

http://img84.imageshack.us/img84/6900/devilposterusa02.jpg (http://img84.imageshack.us/i/devilposterusa02.jpg/)

Uploaded with ImageShack.us (http://imageshack.us)

medicine bottle
09-12-10, 11:58:41
E poi il finale...l'ho trovato banale:sisi:


no
se puoi trovare banale il qui pro quo del salvataggio, non puoi assolutamente dire lo stesso delle ultime parole del protagonista: "va bene...va bene", che sono il vero finale del film e chiudono non solo la vicenda, ma anche il percorso psicologico dell'uomo.


oggi ho visto
nel paese delle creature selvagge , film molto interessante.7.5
percy jackson : il ladro di fulmini. A differenza di quella chiavica dell'apprendista stregone questo è un film mai noioso e molto godibile. Ricreare la mitologia greca in chiave moderna è stata una mossa azzeccatissima.Non sara ai livelli di harry potter ma è un buon film sicuramente. 7

quanti colpi al cuore in questo commento. comunque il film di jonze vale si mangia quello di columbus a colazione, pranzo, merenda, cena e pure spuntino di mezzanotte.

dom87
09-12-10, 12:32:06
quanti colpi al cuore in questo commento. comunque il film di jonze vale si mangia quello di columbus a colazione, pranzo, merenda, cena e pure spuntino di mezzanotte.[/QUOTE]

sinceramente non sapevo come commentare il film di jonze

Robo@nte
09-12-10, 13:08:14
Buggiardone te l'ho visto fare.

si, ma avevo deciso di non farlo più...ora mi tocca rimetterli:tristenev:

Robo@nte
09-12-10, 13:52:51
Grizzly Man (2005) di Werner Herzog.

Un personaggio come l'ambientalista Timothy Treadwell poteva essere raccontato solo da Werner Herzog (che abilmente con la sua voce off,espone e non giudica).
Evitando da grande signore la pornografia dell' audiocassetta (non so in quanti avrebbero resistito ad un mezzo così basso per attirare spettatori).
Per il resto squarci di natura incontaminata,insperata,mai vissuta dall'uomo,dove lo sguardo di Treadwell e quello di Herzog,diventano per forza i nostri,completandosi.Uno dei migliori film degli ultimi 10 anni.

OTTIMO

http://www.lankelot.eu/filesV2/UserFiles/Image/martello/grizzly/grizzlyman1.jpg

è una vita che dico "mo me lo vedo" e alla fine non ci riesco mai...se lo trovo alla feltrinelli st'altra settimana lo compro, basta:sisi:

Togg
09-12-10, 14:42:44
quanti colpi al cuore in questo commento. comunque il film di jonze vale si mangia quello di columbus a colazione, pranzo, merenda, cena e pure spuntino di mezzanotte.

Basta parlare di "nel paese delle creature selvagge" vi prego :tragic:


è una vita che dico "mo me lo vedo" e alla fine non ci riesco mai...se lo trovo alla feltrinelli st'altra settimana lo compro, basta:sisi:

Vedilo assolutamente :sisi:

L4GANN
09-12-10, 16:53:51
L'assassino di Jesse James per mano del codardo Robert Ford
Dire noioso è dire poco.
Io penso che se non fosse stata per la presenza di Brad Pitt questo film sarebbe caduto subito nel dimenticato, come quei film che fanno al cinema e dopo 14 giorni te li ritrovi di già nelle videoteche.

Secondo la mia umilissima opinione, tutto è troppo diluito lungo le due ore e mezzo del film... forse se fosse durato mezz'ora di meno l'avrei apprezzato maggiormente(se non altro lo strazio sarebbe terminato prima).

La storia di Jesse James potrebbe anche risultare interessante vista dall'ottica documentaristica, ma il problema è che per rendere interessanti due ore e mezzo di film ci vuole ben altro.

Ci tengo a ribadire che la mia è un opinione assolutamente personale.

Voto:6,5

---------- Post added at 16:53:51 ---------- Previous post was at 16:52:18 ----------


Ho appena finito di vedere Devil (2010), quello in cui 5 persone sono in un ascensore ed uno di loro è il diavolo.
E' un film pazzescamente stupendo :) mi ha colpito molto..
Gli do un bel 9 ;)

http://img84.imageshack.us/img84/6900/devilposterusa02.jpg (http://img84.imageshack.us/i/devilposterusa02.jpg/)

Uploaded with ImageShack.us (http://imageshack.us)

Ottimo, non vedo l'ora di vederlo :)

mickes2
09-12-10, 17:24:28
Jules e Jim (1962) di François Truffaut

http://img205.imageshack.us/img205/471/i6027julesetjim06.jpg

La regia di Truffaut è qualcosa di sublime. Tutto è ad altissimi livelli in questo film, dalla fotografia di Raoul Coutard con uno splendido e pressochè perfetto bianco e nero ai dialoghi, passando per le musiche di Georges Delerue, l’interpretazione, il montaggio e, ovviamente, la regia. A colpire in primo luogo è la velocità del montaggio e della narrazione; fin dai primi secondi, si è presi in un vortice, che non molla lo spettatore fino alla folle sequenza che chiude il film (ti si stampa in mente). Si riesce a notare l’incredibile atmosfera di complicità e affetto tra i protagonisti in ogni scena; un sacco di sequenze bellissime: la corsa dei tre sul ponte, il tuffo della Moreau, le carrellate sulle passeggiate in bicicletta (clamorosa), le scene nello chalet.... Voce fuori campo proprio di Truffaut, che accompana benissimo lo svolgimento della sceneggiatura per tutta la durata del film. L'amore e l'amicizia trattati in maniera semplice, leggera. Ma che bello :sisi:

9+

p a n z e r
09-12-10, 17:52:50
E bravo michele <3

E per me giornata Hitchcock oggi

Nodo alla gola, davvero bello. Regia fenomenale, nonostante i vari tagli (immagino dovuti più a limiti tecnologici che altro) i piano-sequenza sono splendidi, gestiti perfettamente. Molto bella la sequenza dove viene ricostruito il delitto e sembra quasi che la telecamera assuma il punto di vista della vittima.
Interessante poi il movente visto come semplice atto estetico, un gesto intellettualmente elevato e superiore e qualsiasi concetto di bene o male così come viene inteso dalla massa. Ho letto poi che questa idea viene in parte ridimensionata dal doppiaggio italiano, e quindi ora sono obbligato a recuperarlo in lingua originale.

8,5


La donna che visse due volte (titolo che trovo orribileeeeeeeeeeeee), per ora quello che mi è piaciuto di alfreduccio (a questi due bisogna aggiungere solo Psycho e La finestra sul cortile).
È tutto bellissimo, tranne James Stewart che che è troppo alto.
È come Psycho, che tutto si incasina e si intreccia senza permetterti di capire nulla fino alla fine, quando tutto risulta così chiaro e così splendido che hai gli occhi lucidi dalla gioia.
Bellissima la sequenza del sogno, e tutto il finale è un crescendo incredibile.

9

mickes2
09-12-10, 18:19:29
E bravo michele <3

yes!!! Capolavoro eh :sisi: ma vogliamo parlare della sequenza al minuto 23? :asd:

Vall77
09-12-10, 19:55:52
Grizzly Man (2005) di Werner Herzog.

Un personaggio come l'ambientalista Timothy Treadwell poteva essere raccontato solo da Werner Herzog (che abilmente con la sua voce off,espone e non giudica).
Evitando da grande signore la pornografia dell' audiocassetta (non so in quanti avrebbero resistito ad un mezzo così basso per attirare spettatori).
Per il resto squarci di natura incontaminata,insperata,mai vissuta dall'uomo,dove lo sguardo di Treadwell e quello di Herzog,diventano per forza i nostri,completandosi.Uno dei migliori film degli ultimi 10 anni.

OTTIMO


Assolutamente vero

Togg
09-12-10, 21:35:58
La donna che visse due volte (titolo che trovo orribileeeeeeeeeeeee), per ora quello che mi è piaciuto di alfreduccio (a questi due bisogna aggiungere solo Psycho e La finestra sul cortile).

9

Devo dire che è tra quelli che per ora mi ha colpito meno. Non so perché, non è riuscito a tenermi col fiato sospeso. Tranne nel finale che mi sono pure cacato dalla paura.

Da rivedere.


Beccatevi questo fumettari:kappe:
Se non siamo fichi noi.:cat:

Ma non c'è paragone.

Vigo
09-12-10, 21:37:12
Vertigo è per me il migliore di Hitchcock... :sisi:

Oggi al cineforum ho fatto vedere District 9: sostanzialmente, metà del pubblico alla fine è andato a vomitare :rickds:

Woody
09-12-10, 21:41:59
Jules e Jim (1962) di François Truffaut

http://img205.imageshack.us/img205/471/i6027julesetjim06.jpg

La regia di Truffaut è qualcosa di sublime. Tutto è ad altissimi livelli in questo film, dalla fotografia di Raoul Coutard con uno splendido e pressochè perfetto bianco e nero ai dialoghi, passando per le musiche di Georges Delerue, l’interpretazione, il montaggio e, ovviamente, la regia. A colpire in primo luogo è la velocità del montaggio e della narrazione; fin dai primi secondi, si è presi in un vortice, che non molla lo spettatore fino alla folle sequenza che chiude il film (ti si stampa in mente). Si riesce a notare l’incredibile atmosfera di complicità e affetto tra i protagonisti in ogni scena; un sacco di sequenze bellissime: la corsa dei tre sul ponte, il tuffo della Moreau, le carrellate sulle passeggiate in bicicletta (clamorosa), le scene nello chalet.... Voce fuori campo proprio di Truffaut, che accompana benissimo lo svolgimento della sceneggiatura per tutta la durata del film. L'amore e l'amicizia trattati in maniera semplice, leggera. Ma che bello :sisi:

9+

devo rivederlo assolutamente, alla prima visione non mi ha entusiasmato così tanto, a differenza di "I 400 colpi" che ho trovato sublime



Nodo alla gola, davvero bello. Regia fenomenale, nonostante i vari tagli (immagino dovuti più a limiti tecnologici che altro) i piano-sequenza sono splendidi, gestiti perfettamente. Molto bella la sequenza dove viene ricostruito il delitto e sembra quasi che la telecamera assuma il punto di vista della vittima.
Interessante poi il movente visto come semplice atto estetico, un gesto intellettualmente elevato e superiore e qualsiasi concetto di bene o male così come viene inteso dalla massa. Ho letto poi che questa idea viene in parte ridimensionata dal doppiaggio italiano, e quindi ora sono obbligato a recuperarlo in lingua originale.

8,5

è stato il primo Hitchcock che ho visto, ormai quasi 2 anni fa, anche questo lo devo rivedere, ma da quanto ricordo mi stupì fortemente, tanto da spingermi ad approfondire la filmografia del maestro.



La donna che visse due volte (titolo che trovo orribileeeeeeeeeeeee), per ora quello che mi è piaciuto di alfreduccio (a questi due bisogna aggiungere solo Psycho e La finestra sul cortile).
È tutto bellissimo, tranne James Stewart che che è troppo alto.
È come Psycho, che tutto si incasina e si intreccia senza permetterti di capire nulla fino alla fine, quando tutto risulta così chiaro e così splendido che hai gli occhi lucidi dalla gioia.
Bellissima la sequenza del sogno, e tutto il finale è un crescendo incredibile.

9

è il lavoro di Hitchcock che preferisco, ed è anche tra i miei film preferiti. Lo ritengo meritevole di un voto anche superiore al 9, diciamo che è a mio parere vicinissimo alla perfezione :sisi:

mickes2
09-12-10, 22:00:00
devo rivederlo assolutamente, alla prima visione non mi ha entusiasmato così tanto, a differenza di "I 400 colpi" che ho trovato sublime


Diciamo che Jules e Jim è splendido, ma per tematiche trattate è terribilmente invecchiato al giorno d'oggi (purtroppo aggiungerei), ripeto per tematiche non per il modo in cui è raccontato da Truffaut
I 400 colpi è tutt'oggi attualissimo, adoro il pathos e direi che siamo in due a trovarlo sublime :claudia: :claudia:

dom87
09-12-10, 23:20:51
STAR trek di j.j. abrams
Non sono un fan della serie tv ( mai visto un episodio) pero questo film mi è piaciuto tantissimo anche se star wars è di molto superiore.
voto 8

JT26
10-12-10, 00:55:24
Oggi ho visto:

Uomini di Dio (Des hommes et des dieux). Il cinema francese confeziona un altro splendido prodotto, la prima parte tocca vette altissime sotto tutti i punti di vista, interpretazione, fotografia, intensità. Troppo angoscioso. Il punto è che un film così incredibilmente intenso se diluito troppo diventa pesante, alla fine ci sono almeno un paio di occasioni per chiudere la storia lì e invece sembra solo un inutile prolungarsi dell'angoscia dello spettatore, anche perchè il finale è palese a tutti (soprattutto perchè tratto da una storia vera). Alcune scene sono dei gioielli, il cast è fantastico e non penso davvero che alcuni momenti molto delicati sarebbero potuti essere trattati meglio, magari tagliare un quarto d'ora sarebbe stato l'ideale. 8.

Ah, poi gli ambienti sacri mi affascinano terribilmente, e la vita in quel monastero è davvero d'impatto.

Holes - Buchi nel deserto. Commedia del 2003 con LaBoeuf, che a fare lo sfigato era parecchio bravo prima di cominciare a bombarsi Megan Fox. Sapiente l'uso del paradossale nelle prime fasi, purtroppo trova qualche incongruenza nel finale ma vabbè. Come prevedibile si perde per strada, peccato perchè la storia di per sè non è irritante e neanche la sceneggiatura è malvagia, ma come quasi tutte le commedie americane che passa SkyCinemaFamily in seconda serata, manca di personalità. Pensavo peggio. 6,5.

Armin
10-12-10, 01:13:00
Visti oggi:

Manhattan di Woody Allen
Tenero, simpatico, schietto, realista.
Affresco degli amori della società moderna ottimamente diretto e interpretato...fotografia a tratti sublime, alcune frasi sono da antologia.
Voto 8,5

La signora di Shanghai di Orson Welles
Un noir ricco di intrighi e complotti, per certi versi mi ha ricordato Rebecca la prima moglie di Hitchcock (uscito 7 anni prima).
Una Hayworth meravigliosa, la scena degli specchi è semplicemente fenomenale.
Voto 8,5

sav23
10-12-10, 09:37:14
Harry Potter e i doni della morte: devo premettere che non essendo poi un così grande fan della serie sono andato a vederlo sia per far compagnia ad un mio amico ma devo dire che è stato accettabile anche se credo che le migliori scene siano nella seconda parte a luglio e che con questo "stratagemma" di dividere il film in 2 parti la produzione si sia assicurata un bel numero di incassi.
Voto: 7

L4GANN
10-12-10, 10:01:17
Capriccio di Tinto Brass.
Avevo voglio di ammirare la Dellera senza veli:sisi:

Voto 7,5

Robo@nte
10-12-10, 10:28:37
Pulse (versione americana)




Non avevo sonno, tant'è che mi son detto: "ma si dai, vediamolo....". Il solito teen-horror, senza fama ne lode. Diretto da cani, interpretato peggio, noioso quanto basta.

Voto: ★


E adesso mi vedo l'originale di Kurosawa, che sti americani hanno rotto il c***o con remake scadenti:sisi:

p a n z e r
10-12-10, 11:44:18
http://blufiles.storage.live.com/y1pCSPPPdEY_FkHOH5zwfeOh9CsoaiyYYhyoFjDfRRk4789LlN xYc_hxQ9iWAiaUNyGurgjWDstKbE

Ecce bombo di Nanni Moretti.

In questo suo secondo film Moretti ci mostra un sacco di cose. Il gruppo principale intorno al quale ruota la storia è quello di questi bei ragazzi che potete vedere nella foto all'inizio del post, i loro problemi personali ma anche verso la società. Perchè la questione di fondo che si trovano ad affrontare è capire cosa fare della loro vita, e quale ruolo possono avere loro in una società come lo era quella italiana degli anni '70.
Prima la questione era diversa, andavano a scuola, erano attivi politicamente e sentivano di fare qualcosa di utile. Ora il massimo che riescono a fare è ritrovarsi insieme per degli esami di auto-coscienza.
Nel mentre ognuno vive i propri problemi, dai quali però non riesce a vedere una via d'uscita.
Goffredo è uno svogliato studente universitario, Vito è un impiegato annoiato, Mirko ha per la testa vari problemi e ospiterà a casa sua Olga, una ragazza napoletana schizofrenica. Infine c'è lui, il nostro Moretti, Michele Apicella, e i suoi problemi familiari e amorosi (termine da prendere con le pinze, Moretti ha sempre affrontato le relazioni in maniera atipica e sicuramente affascinante, sempre coerente con il personaggio che è andato a delineare in particolare con questo film).
Insomma, quello che ci troviamo davanti è uno scatto all'Italia di quel tempo, ma volendo di ogni tempo. L'incolmabile distanza generazionale che rende impossibile ogni forma di comunicazione tra i figli e i genitori, l'apparente apatia degli adolescenti verso ogni cosa, ogni azione che sembra mossa da mera inerzia (in particolare in questo film viene portata come esempio una occupazione scolastica fatta a una settimana dalla fine della scuola, quando diversi studenti non sanno nemmeno quanto senso abbia farla). Intanto i nostri protagonisti cercano di migliorarsi, di discutere dei problemi alla ricerca di una soluzione, ma quando arriviamo al finale ci rendiamo conto che forse questa soluzione è ancora lontana.
E io non posso che amare sempre di più Moretti. Sto adorando la sua filmografia, sempre ricca di ottimi contenuti analizzati perfettamente e ben lontani da ogni facile soluzione moderna. Dal punto di vista della regia Ecce Bombo è molto semplice, molto spoglio e minimalista, direi quasi asciutto. È quindi perfettamente in linea con il resto del film.

9

lowp
10-12-10, 16:06:55
Tropa d'Elite. UN film che parla sul BOPE, la forza di polizia speciale brasiliana, che si addentra nelle favelas. Fantastico.

mickes2
10-12-10, 17:36:10
Hungher (2008) di Steve McQueen

Tratto da una storia vera, racconta le ultime sei settimane di vita del repubblicano irlandese Bobby Sands in pieno sciopero della fame. Dialoghi ridotti all'osso, che si concentrano tutti un in piano-sequenza di 20 min circa nella parte centrale del film; grande regia di McQueen che gioca con gli sguardi, le sensazioni e le inquadrature, con pochissimi dialoghi è difficile rapire lo spettatore, ma lui ci riesce ed anche bene (anche grazie alla durata del film 1h35min). Un bravissimo attore Michael Fassbender (mai sentito nominare) che rispecchia benissimo la prigionia di questo repubblicano in piena protesta; non mancano scene violente, crude, che rappresentano molto bene la vita dei carcerati. Da vedere.

8

Flags our of fathers (2006) di Clint Eastwood

Nulla da dire sulla regia di Clint, sempre ad altissimi livelli, una bella storia raccontata molto bene.

7.5

L4GANN
10-12-10, 17:45:04
http://blufiles.storage.live.com/y1pCSPPPdEY_FkHOH5zwfeOh9CsoaiyYYhyoFjDfRRk4789LlN xYc_hxQ9iWAiaUNyGurgjWDstKbE

Ecce bombo di Nanni Moretti.

In questo suo secondo film Moretti ci mostra un sacco di cose. Il gruppo principale intorno al quale ruota la storia è quello di questi bei ragazzi che potete vedere nella foto all'inizio del post, i loro problemi personali ma anche verso la società. Perchè la questione di fondo che si trovano ad affrontare è capire cosa fare della loro vita, e quale ruolo possono avere loro in una società come lo era quella italiana degli anni '70.
Prima la questione era diversa, andavano a scuola, erano attivi politicamente e sentivano di fare qualcosa di utile. Ora il massimo che riescono a fare è ritrovarsi insieme per degli esami di auto-coscienza.
Nel mentre ognuno vive i propri problemi, dai quali però non riesce a vedere una via d'uscita.
Goffredo è uno svogliato studente universitario, Vito è un impiegato annoiato, Mirko ha per la testa vari problemi e ospiterà a casa sua Olga, una ragazza napoletana schizofrenica. Infine c'è lui, il nostro Moretti, Michele Apicella, e i suoi problemi familiari e amorosi (termine da prendere con le pinze, Moretti ha sempre affrontato le relazioni in maniera atipica e sicuramente affascinante, sempre coerente con il personaggio che è andato a delineare in particolare con questo film).
Insomma, quello che ci troviamo davanti è uno scatto all'Italia di quel tempo, ma volendo di ogni tempo. L'incolmabile distanza generazionale che rende impossibile ogni forma di comunicazione tra i figli e i genitori, l'apparente apatia degli adolescenti verso ogni cosa, ogni azione che sembra mossa da mera inerzia (in particolare in questo film viene portata come esempio una occupazione scolastica fatta a una settimana dalla fine della scuola, quando diversi studenti non sanno nemmeno quanto senso abbia farla). Intanto i nostri protagonisti cercano di migliorarsi, di discutere dei problemi alla ricerca di una soluzione, ma quando arriviamo al finale ci rendiamo conto che forse questa soluzione è ancora lontana.
E io non posso che amare sempre di più Moretti. Sto adorando la sua filmografia, sempre ricca di ottimi contenuti analizzati perfettamente e ben lontani da ogni facile soluzione moderna. Dal punto di vista della regia Ecce Bombo è molto semplice, molto spoglio e minimalista, direi quasi asciutto. È quindi perfettamente in linea con il resto del film.

9

Mi hai incuriosito, questa sera lo vedo.

beppe92
10-12-10, 18:43:00
Tropa d'Elite. UN film che parla sul BOPE, la forza di polizia speciale brasiliana, che si addentra nelle favelas. Fantastico.

Sullo stesso argomento (povertà, violenza nelle favelas brasiliane) ti consiglio City of God :sisi:

p a n z e r
10-12-10, 19:13:52
http://4.bp.blogspot.com/_heYVVq2aMDk/Sw6_KVOa6xI/AAAAAAAAAN0/cjZsfsAk5yc/s1600/gummo008.jpg

Gummo di Harmony Korine.

È orribile! Bruttissimo! Sporco, disgustoso, puzzolente, rivoltante, nichilista, sociopatico, sessualmente deviato, ambiguo, surreale, violento, alienante, pazzo, bellissimo.
Uno sguardo su questa piccola cittadina nell'Ohio, dove un tornado ha distrutto molto e lasciato in totale miseria ciò che aveva risparmiato. I ragazzi crescono in maniera...boh, non trovo le parole, crescono e basta. Come meglio possono, facendo qualche lavoretto come ammazzare gatti da rivendere al macellaio. Poi si sniffano la colla e vanno da un ragazzo che prostituisce la sorella handicappata.
Questa e altre storie più o meno brevi si alternano per delineare quello che è un quadro agghiacciante, sicuramente di impatto.

8


Mi hai incuriosito, questa sera lo vedo.

Mi fa piacere! Per caso hai già visto altro di Moretti?

Togg
10-12-10, 19:38:32
Fata morgana, Herzog

Un Herzog grezzo ma già delineato, suggestivi i testi e la tripartizione della storia. Immagini musica e sceneggiatura ben bilanciati.

7,2

mickes2
10-12-10, 21:09:21
rivisto Rachel Sta Per Sposarsi (2008) di Jonathan Demme

Buona caratterizzazione dei personaggi, alcuni passaggi davvero toccanti ed una bravissima Anne Hathaway.

7.5

Armin
10-12-10, 21:39:18
Sullo stesso argomento (povertà, violenza nelle favelas brasiliane) ti consiglio City of God :sisi:

Lo consiglio anch'io :sisi:

beppe92
10-12-10, 22:34:50
Lo consiglio anch'io :sisi:

Toglimi una curiosità: è uscito qui in italia? Se si con quale titolo?

Togg
10-12-10, 22:41:19
Per la collezione: "rivaluta un film a caso"

Oggi ho ripensato a broken flowers e ho deciso di inserirlo nel listone :sisi:

Rullo
10-12-10, 22:48:51
il cacciatore di taglie - ****
difficile dare meno visto il mio affezionamento all'attore, ma non solo
se lo considerate da meno andate a cagare che è un film divertente e ben fatto. gnè

bruciato!
11-12-10, 00:46:02
Machete (sub-ita) 8
Trash alla Rodriguez,molto piacevole da vedere e sinceramente a me piacciono questi film con molti nomi altisonanti e sbudellamenti vari.

Predators 7

L idea era buona,piano piano però si perde..Peccato perchè poteva essere un film da 8 almeno

mickes2
11-12-10, 02:31:41
Il Maledetto United (2009) di Tom Hooper

Grandissimo film sul calcio che parla di uno dei più grandi allenatori della sua storia, Brian Clough, e del suo assistente Peter Taylor. Ottimo il montaggio alternato a blocchi passato/presente, buonissimi ritmo e dialoghi, buona regia. Un piccolo gioiello per quanto mi riguarda.

8.5


Misery non deve morire (1990) di Rob Reiner

Meraviglioso horror psicologico, grandiosa Kathy Bates che vinse anche un'Oscar come migliore attrice protagonista.

8+

HunterX
11-12-10, 02:47:16
La donna della mia vita 7

Fa ridere,la storia non è granchè perchè si sofferma sempre ai soliti punti,gassman non mi piace molto come attore mentre l'altro mi è andato a genio.
La donna anziana come attrice la odio profondamente,fa calare di stile tutto il film,sembra che sta alla recita dei bambini di 5 anni...

Rapunzel 9

davvero un must nel suo genere :asd:
non si vedevano da un bel pò di tempo dei bei film cartoni così colorati,carini,con il tipico background principesse regno...ci voleva proprio.

Armin
11-12-10, 08:48:50
Toglimi una curiosità: è uscito qui in italia? Se si con quale titolo?

Sì, è uscito con il titolo inglese City of God.

p a n z e r
11-12-10, 11:05:07
http://www.claudiocolombo.net/FotoDVD/lagrandeillusione3.jpg

La grande illusione di Jean Renoir.

Film fortemente antimilitare, ha come protagonisti un gruppo di soldati francesi prigionieri in una fortezza tedesca durante la Grande Guerra.
Ci viene mostrato come, nonostante le numerose differenze sociali tra gli stessi soldati, queste non valgano più nulla di fronte alla guerra. Tra le truppe francesi Marechal è di famiglia proletaria, Rosenthal è un ricco e borghese ebreo, de Boeldieu è un nobile che rimane fedele a valori ormai antichi. Infatti de Boeldieu si sentirà più vicino a von Rauffenstein, l'ufficiale tedesco responsabile del loro campo, e si andrà a formare quella che potremmo definire amicizia, o sicuramente un forte rispetto reciproco. Entrambi sono fedeli a valori quasi feudali, ciecamente convinti che il bene del loro paese sia un bene assoluto e che la morte in battaglia sia più un onore che una tragedia.
La grande illusione però è la convinzione che ci possa essere, in futuro, la pace. Nonostante quindi la vena pacifista del film, e nonostante la splendida scelta di girare un film sulla guerra senza mai mostrarla, Renoir ci dice anche come la condizione di pace sia impossibile da raggiungere dall'uomo per sua stessa natura, e che anzi è solo quando c'è la guerra che riesce ad abbattere delle inutili barriere sociali.
Ottima poi la caratterizzazione dei personaggi, tutti fortemente stereotipati nel loro ruolo che svolgono alla perfezioni. E questo, ovvero il rendere i eprsonaggi stereotipati, non è di certo una scelta criticabile, quanto ampiamente condivisibile. Il tutto risulta quindi quasi idealizzato, e sicuramente molto teatrale.
Infine un aspetto che ho adorato, ma che mi ha reso difficile seguire il film in un paio di punti, è la scelta delle lingue. Infatti si parla francese, tedesco e inglese, doppiando unicamente i francesi, e l'inglese viene utilizzato solo dai gradi più alti (tra i nostri personaggi solo de Boeldieu e von Rauffstein). Questa scelta si è rivelata splendida in una scena che preferirei mettere sotto spoiler.

9

Leggete quindi se avete già visto il film

dicevo che c'è questa scena, quando de Boeldieu distrae le truppe tedesche della fortezza per permettere a Marechal e Rosenthal di fuggire. Arrivati a un certo punto lo stesso von Rauffstein tirerà fuori la pistola e, parlando inglese, si rivolgerà a de Boeldieu domandandogi se era impazzito. Insomma è davvero un bellissimo dialogo, tra questi due fortissimi personaggi che nella scena precedente discutevano di tempi quali il senso della vita e cose così. von Rauffstein infatti era stato gravemente ferito in battaglia, e il non potere più combattere rendeva la sua vita e il suo impiego completamente inutili.
Insomma, von Rauffstein ce la farà a fermare de Boeldieu, ed è abbastanza drammatica la scena dove si vede il francese a letto e il tedesco che taglia il geranio che stava crescendo personalmente.


E il prossimo di Renoir sarà La cagna :sisi:

hyperionx
11-12-10, 13:47:33
π - Il teorema del delirio. di Darren Aronofsky, con Sean Gullette e Mark Margolis. (USA 1998- thriller, fantascienza).

Pellicola indipendente a basso costo che approda a temi metafisici partendo da un presupposto razionale, il film è caratterizzato dall'impiego di camere a spalla, di pellicole bianco e nero dal contrasto e dalla grana molto spinti e dal montaggio ipercinetico. L'atmosfera alienante è enfatizzata dalla colonna sonora in cui figurano Orbital, GusGus, Clint Mansell, Aphex Twin, Massive Attack e Spacetime Continuum. Il film ha vinto il premio alla regia al Sundance Film Festival del 1998 ed ha ottenuto numerosi riconoscimenti a livello internazionale.

trama

Maximillian Cohen, matematico geniale quanto eccentrico, soffre di continue emicranie causate dall'aver guardato direttamente il sole a 6 anni; è costretto a fare uso massiccio di pillole per ridurre i dolori. Uomo solitario, vive quasi in reclusione nel suo appartamento-laboratorio ed il suo unico amico è il professore Sol Robeson. Max crede in alcuni princìpi che regolano la sua vita: la matematica è il linguaggio della natura; ogni cosa esistente può essere spiegata e rappresentata con i numeri; in qualsiasi situazione, se analizzata a fondo, emergono degli schemi......

Un film che avevo già visto nel 1998 o 1999 non ricordo, mi piacque molto, tanto che vista la particolarità del film riusci a strapparlo alla videoteca per una cifra irrisoria in vhs .
Mi è capitato di rivederlo qualche giorno fa e vorrei sottoporlo al vostro giudizio :)

ciao

p a n z e r
11-12-10, 14:12:54
La scena che hai messo sotto spoiler è una delle più commoventi della storia del cinema:sisi:,almeno per me (al pari del finale di Dersu Uzala).

Un sincero omaggio al mondo aristocratico che stava scomparendo in favore di uno più populista.
Sono riuscito a trovare un passo del dialogo tra de boieldieu e von raffenstein (un grande von stroheim):
D. B.:Permette una domanda? perchè avete fatto un'eccezione per me ricevendomi qui?
V. R.:perchè voi vi chiamate de boieldieu ufficiale di carriera dell'esercito francese e io von raffenstein ufficiale di carriera dell'esercito imperiale germanico
D. B.:i miei camerati sono ottimi ufficiali
V. R.:sono i regali della rivoluzione francese
D. B.:credo che né io né voi si possa arrestare la marcia del tempo
V. R.:io non so come andrà a finire questa guerra ma sarà la fine di gente come noi
D.B.:forse il mondo non ha più bisogno di noi
V.R.:e non trovate che sia un peccato?


Grande Cinema,grande Renoir e grande Panza:sisi:
La cagna è un altro capolavoro.

Davvero splendido :sisi: Insieme a La cagna mi sto anche procurando La regola del gioco, che ho letto essere un altro capolavoro.

E ora ho appena finito di vedere (iniziato ieri sera, ma abbandonato per stanchezza XD)

http://www.cinemaplus.it/editoriali/foto/fahrenheit451-3.jpg

Fahrenheit 451 di François Truffaut.

Siamo di fronte a un "classico" futuro distopico. La televisione e i media in generale controllano la mente delle persone, sono onnipresenti nella loro vita e con una minima (quanto farlocca) partecipazione ai programmi televisivi che seguono sempre le persone sono convinte di essere felici. La classica felicità che nasce dall'ignoranza, visto che i libri non solo sono banditi ma vengono anche bruciati dai pompieri! Questi hanno perso il loro antico lavoro di spegnere gli incendi, ma costituiscono a tutti gli effetti un corpo di polizia che setaccia le case alla ricerca di questi oggetti illegali. E ne sono tutti convinti, i libri portano solo malessere all'uomo, lo illudono con storie impossibili e di fantasia e quindi lo fanno stare male.
Il protagonista, Montag, è un pompiere, e svolge così bene il proprio lavoro che a breve riceverà una promozione. Arrivano ora i problemi, vuoi per curiosità, vuoi per l'incontro con la sua vicina di casa che l'ha reso dubbioso, Montag prova a leggere un libro. È il David Copperfield di Dickens, e dire che ne rimane stregato è dire poco. Inizierà quindi a nascondere sempre più libri, finchè non si troverà lui stesso a fuggire da quella società che prima vedeva così perfetta.
Andrà quindi a vivere in questa comunità dove, che è una cosa bellissima, le persone sono i libri. Ognuno si sceglie il proprio libro e lo impara a memoria, così da poterlo poi bruciare per non essere accusato dalla legge e contemporaneamente è in grado di tramandare le conoscenze che ha acquisito. Ed è proprio in questo modo quando raggiunge il campo: "Lei è La repubblica di Platone, ecco Cime tempestose, e quello è Il Corsaro di Byron! Quel signore magro invece è Alice nel paese delle meraviglie".
Inizialmente questo film mi ha sorpreso, i titoli di testa vengono letti a voce! Molto originale, mi sembrava di avere letto che è pratica quasi comune tra i registi della nouvelle vogue. In generale comunque la regia di Truffaut è ottima, così come le musiche, sempre perfette per l'occasione. Una buona prova per Oskar Werner (Jules!), anche se in generale la recitazione dei vari attori non è il punto forte di questo film.

8

mickes2
11-12-10, 14:30:10
http://www.claudiocolombo.net/FotoDVD/lagrandeillusione3.jpg

La grande illusione di Jean Renoir.




Davvero splendido :sisi: Insieme a La cagna mi sto anche procurando La regola del gioco, che ho letto essere un altro capolavoro.

E ora ho appena finito di vedere (iniziato ieri sera, ma abbandonato per stanchezza XD)

http://www.cinemaplus.it/editoriali/foto/fahrenheit451-3.jpg

Fahrenheit 451 di François Truffaut.


8

Te vuoi farmi proprio del male eh :sisi:


π - Il teorema del delirio. di Darren Aronofsky, con Sean Gullette e Mark Margolis. (USA 1998- thriller, fantascienza).

Pellicola indipendente a basso costo che approda a temi metafisici partendo da un presupposto razionale, il film è caratterizzato dall'impiego di camere a spalla, di pellicole bianco e nero dal contrasto e dalla grana molto spinti e dal montaggio ipercinetico. L'atmosfera alienante è enfatizzata dalla colonna sonora in cui figurano Orbital, GusGus, Clint Mansell, Aphex Twin, Massive Attack e Spacetime Continuum. Il film ha vinto il premio alla regia al Sundance Film Festival del 1998 ed ha ottenuto numerosi riconoscimenti a livello internazionale.

trama

Maximillian Cohen, matematico geniale quanto eccentrico, soffre di continue emicranie causate dall'aver guardato direttamente il sole a 6 anni; è costretto a fare uso massiccio di pillole per ridurre i dolori. Uomo solitario, vive quasi in reclusione nel suo appartamento-laboratorio ed il suo unico amico è il professore Sol Robeson. Max crede in alcuni princìpi che regolano la sua vita: la matematica è il linguaggio della natura; ogni cosa esistente può essere spiegata e rappresentata con i numeri; in qualsiasi situazione, se analizzata a fondo, emergono degli schemi......

Un film che avevo già visto nel 1998 o 1999 non ricordo, mi piacque molto, tanto che vista la particolarità del film riusci a strapparlo alla videoteca per una cifra irrisoria in vhs .
Mi è capitato di rivederlo qualche giorno fa e vorrei sottoporlo al vostro giudizio :)

ciao

Un'ottimo Aronofsky, gran film costruito davvero con due soldi, ma tre spanne sotto al capolavoro Requiem for a dream

hyperionx
11-12-10, 14:52:42
Te vuoi farmi proprio del male eh :sisi:



Un'ottimo Aronofsky, gran film costruito davvero con due soldi, ma tre spanne sotto al capolavoro Requiem for a dream

Dio mio, sono due generi completamente diversi. :asd:

mickes2
11-12-10, 16:49:20
Dio mio, sono due generi completamente diversi. :asd:

Che c'entra, io non ho confrontato i due generi, ma il risultato finale dell'opera in se, secondo il mio giudizio, essendo Aronofsky un regista che apprezzo tantissimo.

p a n z e r
11-12-10, 17:21:32
http://guestofaguest.com/wp-content/uploads/2010/01/kids.jpg

Kids di Larry Clark.

Sembra quasi un documentario. Assisstiamo infatti a una tipica giornata di un gruppo di adolescenti di New York, esplorando i loro abusi e i loro eccessi. Il risultato è sicuramente devastante, credo che loro in un giorno bevano e fumino più di quanto io potrei fare in un anno, poi certo sono tutti felici finchè il giocattolo non si rompe: surprise, you have hiv! Però non vogliamo parlare di sentimenti o di conseguenze, viviamo la vita e lo facciamo ora, tutto il resto verrà dopo.
Inomma, carino, splendida colonna sonora, però... boh, nulla di più. Non è Gummo, ecco :asd:

7,5

mickes2
11-12-10, 17:36:48
Il Settimo Sigillo (1956) di Ingmar Bergman

Primo film di Bergman che guardo e ne sono rimasto affascinato. Molto temi come la morte, la vita, l'esistenza, vengono trattati in maniera magistrale. Tutti i personaggi sono metafore dei modi di essere dell'uomo: lo scudiero di Antonius con il suo scetticismo, il fabbro e la moglie con i loro sciocchi battibecchi e la loro pochezza, la ragazza muta che solo nella fine ritrova la parola. Grandiosa la figura della morte. Blu ray Criterion davvero sbalorditivo, definizione pazzesca, secondo me grazie sopratutto a Bergman ed al suo uso sapiente della camera da presa.

9

Armin
11-12-10, 18:01:54
Il Settimo Sigillo (1956) di Ingmar Bergman

Primo film di Bergman che guardo e ne sono rimasto affascinato. Molto temi come la morte, la vita, l'esistenza, vengono trattati in maniera magistrale. Tutti i personaggi sono metafore dei modi di essere dell'uomo: lo scudiero di Antonius con il suo scetticismo, il fabbro e la moglie con i loro sciocchi battibecchi e la loro pochezza, la ragazza muta che solo nella fine ritrova la parola. Grandiosa la figura della morte. Blu ray Criterion davvero sbalorditivo, definizione pazzesca, secondo me grazie sopratutto a Bergman ed al suo uso sapiente della camera da presa.

9

Ha l'audio italiano?
Guardati Persona di Bergman :ahsisi:

mickes2
11-12-10, 18:21:04
Ha l'audio italiano?
Guardati Persona di Bergman :ahsisi:

no no, ed essendo Criterion è anche region A :sisi:
Persona ce l'ho in lista dopo Il Volto, Il posto delle fragole, Sussurri e grida e Fanny & alexander che sono i prossimi che vorrei vedere :sisi:

Lateralus
11-12-10, 18:25:34
Saw 3D
La violenza c'è ma sà di già visto, e io un film del genere lo vado a vedere per vedere qualche nuova ''torture'' e basta.
Gli effetti 3D pure ci sono, nelle pubblicità prima del film però -.-' .
Trama non ne parliamo nemmeno, più scontata non si può. E non è nemmeno detto che la saga sia davvero finita.
Complessivamente gli do un 5 e mezzo, giusto perchè la parte violenta mi ha dato qualche soddisfazione.

Robo@nte
11-12-10, 18:40:16
Ha l'audio italiano?
Guardati Persona di Bergman :ahsisi:

Gli tocca vedere: Persona, L'ora del Lupo, La fontana della vergine, il posto delle fragole, sussurri e grida, Come in uno specchio e per ultimo Fanny & Alexander. Un mattone di 3 e passa ore:asd:

E pensare che la versione integrale dura quasi il doppio:nev:

Woody
11-12-10, 18:41:04
no no, ed essendo Criterion è anche region A :sisi:
Persona ce l'ho in lista dopo Il Volto, Il posto delle fragole, Sussurri e grida e Fanny & alexander che sono i prossimi che vorrei vedere :sisi:

di quelli che hai citato ho visto :
Il settimo sigillo e il Posto delle fragole, che sono due capolavori, e probabilmente i film più rappresentativi di Bergman. Se hai apprezzato il settimo sigillo ti piacerà sicuramente anche il posto delle fragole.

Sussurri e Grida : uno strazio, di gran stile, ma è pur sempre una visione straziante, e probabilmente queste erano le intenzioni di Bergman. Ce l'ho in dvd, ma penso che non lo rivedro mai più.

ho visto anche Sorrisi di una notte d'estate : trovo che sia un ottimo film, ma non indispensabile.

Insomma ti consiglio fortemente la visione di "Il posto delle fragole", se poi ti piace così tanto da voler approfondire la sua filmografia buon strazio:asd: Di fanny e alexander ho sentito parlare benissimo,solo che non riesco a trovarlo.

Robo@nte
11-12-10, 18:44:16
Di fanny e alexander ho sentito parlare benissimo,solo che non riesco a trovarlo.
http://film-dvd.dvd.it/dvd-drammatici/fanny-alexander-e-s-2-dvd/dettaglio/id-26026/

l'ho comprato qui io...non è poco, però in giro non sono riuscito a trovarlo porca miseria!

Woody
11-12-10, 18:50:11
http://film-dvd.dvd.it/dvd-drammatici/fanny-alexander-e-s-2-dvd/dettaglio/id-26026/

l'ho comprato qui io...non è poco, però in giro non sono riuscito a trovarlo porca miseria!

si può fare, solo che mi deve tornare la voglia di Bergman, sorrisi di una notte(che non mi ha entusiasmato) e sussurri e grida l'hanno disintegrata :asd:

Robo@nte
11-12-10, 18:52:33
si può fare, solo che mi deve tornare la voglia di Bergman, sorrisi di una notte(che non mi ha entusiasmato) e sussurri e grida l'hanno disintegrata :asd:

sono film tosti e belli complessi...anche io vado a periodi. Ci son periodi in cui mi voglio vedere film avvincenti e coinvolgenti (tipo adesso), altri in cui mi dedico ad un cinema più "palloso":asd:
Per questo c'ho ancora uan caterba di film da vedermi:ahsisi:

mickes2
11-12-10, 18:53:51
grazie per i consigli :nev:

allora a quelli da me citati ci aggiungo L'ora del lupo :sisi:

Woody il dvd di Fanny & Alexander lo trovi su dvdstore, ma costa 20€ :asd: http://www.dvd-store.it/Cerca.aspx?txtTitolo=fanny%20_AND_%20alexander

medicine bottle
11-12-10, 19:25:23
monica e il desiderio e un'estate d'amore. il resto da tranciarsi le palle, a partire da persona. il fatto è che cogliere solo il bergman cinematografico ha poco senso. tanto era un malaticcio figlio di puttàna. con amore, eh.

Togg
11-12-10, 19:34:42
Io ho visto solo il settimo sigillo :( Mi piacque ma non più di tanto.

Key Paradise
11-12-10, 19:39:10
il primo bergman lo trovo molto leggero e brillante a dire la verità, un allen un po' più proiettato verso lo spirituale :asd:
a quelli citati aggiungo il volto e una leziona d'amore, soprattutto il primo che è un gran film

DellaDesign
11-12-10, 20:15:19
Sonatine

E dopo "Hana-bi - Fiori di fuoco" (già, l'ho visto prima di "Sonatine", problemi? :asd:), Kitano mantiene la promessa di tenermi incollata l'attenzione al televisore da inizio a fine film (pochi fino ad ora a riuscirci). Il quasi assenteismo sonoro è giustificato dall'atmosfera che Takeshi intende creare: pochi dialoghi, molte espressioni, sebbene un suggestivo leitmotiv di Joe Hisaishi compaia nelle sequenze giappoghengsta. Il protagonista soprattutto mi ha colpito per il proprio cinismo e per la continua espressione fredda e spenta che teneva in ogni situazione. Anzi, neppure l'unico personaggio della pellicola a possedere tali caratteristiche. Complimenti infine al cinema giapponese che sta rivelandosi una rivelazione.

[8/10]

beppe92
11-12-10, 21:01:24
Frontiers - Xavier Gens 7.5
Disturbante...
In molti casi mi ha ricordato "Non aprite quella porta"
L'intera famiglia con il padre, la scena della prima cena quando danno da mangiare alla madre, la fuga della protagonista fermata da un componente della famiglia in macchina, il fratello grasso macellaio...

Nate River N
11-12-10, 21:53:19
Oggi sono andato al cinema a vedere:

20 sigarette voto 7 carino come film peccato un po' troppo sbrigativo

Vigo
11-12-10, 22:11:26
Moulin Rouge! di Baz Luhrmann
Assolutamente kitsch, è una tempesta visiva e sonora che sulla carta sembra vomitevole, ma effettivamente funziona. Ottime performance, sia recitative sia vocali, da parte dei due attori protagonisti, Kidman e McGregor. Romeo + Giulietta resta secondo me diverse spanne sopra, più che altro perchè è un lavoro a mio parere più ragionato ed efficace.

Rullo
11-12-10, 23:06:14
gummo - ****+
billu billu
volete il commento? leggete quello di panza

Cloud90
11-12-10, 23:29:57
Ho visto di recente Precious. Davvero bello! Gli do un bel 9. Questo film, anche se non può centrare nulla, mi ricorda Tideland - Il mondo al contrario, però quest'ultimo mi sembra non abbia un lieto fine.

Woody
11-12-10, 23:32:30
Moulin Rouge! di Baz Luhrmann
Assolutamente kitsch, è una tempesta visiva e sonora che sulla carta sembra vomitevole, ma effettivamente funziona. Ottime performance, sia recitative sia vocali, da parte dei due attori protagonisti, Kidman e McGregor. Romeo + Giulietta resta secondo me diverse spanne sopra, più che altro perchè è un lavoro a mio parere più ragionato ed efficace.


http://www.youtube.com/watch?v=GRdUe6DzP7w&feature=related

"One day i'll fly away, leave all this to yesterday" :claudia:

Non sono molto predisposto nei confronti dei musical, ma questo mi ha colpito particolarmente :sisi:

Lateralus
11-12-10, 23:34:16
Christine, la macchina infernale
I film di Carpenter visto che sono molti,decisi di guardarli in ordine cronologico per non fare confusione. Non c'è un film che mi abbia deluso.
Lo stile è sempre quello, e mi piace. Mai esagerato e mai banale, accompagnato da musiche ed effetti sonori azzeccatissimi.
L'atmosfera è quella che è, nel senso che è buona,ti prende e non annoia. Non è un capolavoro, ma un 6,5 se lo merita.
Io i voti non li so dare, quindi non dateci troppo peso.

mickes2
11-12-10, 23:37:21
rivisto Le ali Della Libertà (1994) di Frank Darabont

Semplicemente meraviglioso.

10

medicine bottle
12-12-10, 01:31:19
moulin rouge! può vantare una kidman in stato si grazia <3
però nel complesso, degli albori del 2000, gli ho preferito chicago.
poi a me i musical piacciono un zacco e nelle notti di luna piena vado in giro ad incaprettare quelli che li denigrano:cat:

mickes2
12-12-10, 02:24:37
Non mi scaricare (2008) di Nicholas Stoller

Questa è scritta da Jason Segel, un po' sottotono rispetto ad altre commedie di Apatow e soci, ma li adoro lo stesso :asd:

7

James
12-12-10, 12:08:00
Non mi scaricare (2008) di Nicholas Stoller

Questa è scritta da Jason Segel, un po' sottotono rispetto ad altre commedie di Apatow e soci, ma li adoro lo stesso :asd:

7

Adesso che hai visto "Non mi scaricare" sei pronto per vedere "Get Him To The Greek":sisi:

beppe92
12-12-10, 12:26:43
L'infernale Quinlan - Orson Wells 9
Per me il primo film di Orson Wells e ne sono rimasto piacevolmente colpito.
L'incipit è magistrale, una scena lunghissima piena di suspance che apre una serie di eventi molto interessanti. Ottimo pure l'epilogo - Era un ottimo investigatore -
- Sì, ma uno sporco poliziotto -
La recitazione dei due protagonisti è impeccabile, Orson Wells riesce a restituire perfettamente la pesantezza del personaggio sia fisica che morale, Charlton Heston è un grande ma si sapeva...

Dreamer95
12-12-10, 13:26:09
Ieri al cinema ho visto JACKASS 3D

Una porcata. Disgustoso, non fa ridere. Molta gente è uscita dalla sala alla fine del primo tempo e durante il secondo tempo siamo rimasti io, due miei amici e un altro gruppo di ragazzi. Non ho riso per tutta la durata del film e anzi in alcune scene stavo per vomitare (e molte altre scene neanche le guardavo...).
Si salva solo il 3D, che risulta piacevole durante alcune scene (anche se il 10% del film è in 2D).
In definitiva: a meno che non siate masochisti o vi piacciano cacca a fiumi & vomito, state alla larga da questo pseudo film (che poi non è altro che una serie di skatch messi insieme) come se fosse la peste.

VOTO: 1=

mickes2
12-12-10, 14:03:27
Adesso che hai visto "Non mi scaricare" sei pronto per vedere "Get Him To The Greek":sisi:

Riguardo prima Molto incinta e poi mi guardo Get Him subbato :sisi:

Sebaryu
12-12-10, 15:52:12
Wristcutters - Una storia d'amore
Film molto particolare, che nel complesso mi è piaciuto molto.
Un ragazzo a causa di delusioni amorose varie si suicida e si risveglia in una sorta di "città dei morti suicidi".
Scoprirà che anche la sua ragazza si è suicidata pochi giorni dopo di lui.

Consigliato

7.5


Crank High Voltage.
Mi aspettavo di più onestamente...
Il primo era un film assurdo ma divertente e con una buona dose di "legnate".
Questo secondo capitolo cade spesso sul ridicolo...
Nel complesso comunque godibile.

6 tirato...

Azure Grimoire
12-12-10, 15:58:47
http://blog.screenweek.it/wp-content/uploads/2010/08/Devil-Poster-USA-02.jpg

Non male, mi son divertito parecchio e stranamente non c'è stato lacun momento morto (non è un horror sia chiaro, se non per un paio di scene è totalmente un thriller con una spruzzata di sovrannaturale)...finale molto tirato ma credo di essere soddisfatto essendo partito con zero pretese, più che guardabile

Voto 7


Il bonazzo è stato un surplus per il sottoscritto :asd:

http://hosting11.imagecross.com/image-hosting-57/5322would2.jpg

Togg
12-12-10, 16:17:08
Anche i nani hanno cominciato da piccoli, Herzog

Non mi ha convinto.

5,5

Walls of Jericho
12-12-10, 16:23:03
Jackass 3D semplicemente fantastico, ho riso tutto il tempo...9,5

frost87
12-12-10, 16:29:35
La 25 ora

Con un magnifico Edward Norton, racconta la storia di uno spacciatore condannato a sette anni di carcere che trascorre la sua ultima giornata di libertà.
Da vedere: 9

loreking95
12-12-10, 16:32:42
ultimo film visto jackass 3D , trama e tutto inesistenti , ma faceva ridere ,ottimo per svagarsi con gli amici, la parte 3D è poca ma c' è ed è ben costruita

Sebaryu
12-12-10, 16:40:01
ultimo film visto jackass 3D , trama e tutto inesistenti , ma faceva ridere ,ottimo per svagarsi con gli amici, la parte 3D è poca ma c' è ed è ben costruita

Che trama deve avere Jackass? :morris82:
Sono una serie di "boiate" fatte da un gruppo di stuntman...

James
12-12-10, 18:14:23
Ieri al cinema ho visto JACKASS 3D

Una porcata. Disgustoso, non fa ridere. Molta gente è uscita dalla sala alla fine del primo tempo e durante il secondo tempo siamo rimasti io, due miei amici e un altro gruppo di ragazzi. Non ho riso per tutta la durata del film e anzi in alcune scene stavo per vomitare (e molte altre scene neanche le guardavo...).
Si salva solo il 3D, che risulta piacevole durante alcune scene (anche se il 10% del film è in 2D).
In definitiva: a meno che non siate masochisti o vi piacciano cacca a fiumi & vomito, state alla larga da questo pseudo film (che poi non è altro che una serie di skatch messi insieme) come se fosse la peste.

VOTO: 1=


Jackass 3D semplicemente fantastico, ho riso tutto il tempo...9,5


Mettetevi d accordo!:imfao:
Io sono sicuro che non meriti ne 1-- ne 9,5.
Magari la gente che va a vederlo senza conoscere niente del programma e dei film precedenti rimane negativamente colpita.
Cmmmmmmmq

io ho visto:

Non ci resta che Piangere by Troisi & Benigni
Una delle migliori commedie Italiane degli anni 80:sisi:
I 2 protagonisti al top della loro vena comica ci regalano un sogno lungo quasi 2 ore.
Diverse scene storiche e frasi celebri:imfao:
Voto:9

Piovono Polpette

Molto divertente e fila via che è un piacere.Non mi aspettavo niente...invece...Certo la Pixar è molto lontana da queste produzioni Sony.
Voto:6,5

Jackass the Movie by Jeff Tremaine

Il primo film ci regala numeri estremi e divertenti:rickds: Dalla sniffata di Wasabi all elettrostimolatore sul perineo.Giusto seguito della serie televisa di Mtv

Voto:6,5