PDA

Visualizza Versione Completa : Ultimo film visto | I commenti sono graditi!



Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 [43] 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142

Armin
18-02-11, 22:24:03
Mi accodo ai sostenitori di Dogtooth, visto ieri sera. Ultimamente, solo Il Nastro Bianco mi aveva lasciato così completamente soddisfatto.

L'ho messo a registrare stasera su Sky...me lo vedrò nei prossimi giorni :gab:

MasterTuri
19-02-11, 06:33:29
"Sono il numero quattro". Film nè pessimo nè ottimo, ma buono per passarsi qualche oretta. 6,5.

utente 8693
19-02-11, 07:21:20
Dal trailer sembra ***** pura. :asd: strano.

Togg
19-02-11, 07:57:11
Radiofreccia
Semplice e sincero. Passa bene.

6,9

Vigo
19-02-11, 14:08:04
Dal trailer sembra ***** pura. :asd: strano.

Veramente! A me ispirava zero proprio :asd:

Armin
19-02-11, 14:43:20
L'uomo che non c'era (The man who wasn't There) 2001 dei fratelli Coen.

Quando i terribili fratelli mettono mano alle atmosfere noir fanno sempre centro. Questa volta si occupano del fallimento dell'individuo nella società, della sua ineluttabile mediocrità senza speranza. Billy Bob Thornton è perfetto, con la sua maschera impassibile, sublimata da un bianco e nero esemplare che sembra uscito da un film di Robert Siodmak. Presente come al solito qualche elemento bizzarro (il disco volante). Forse il loro film più bello.

http://2.bp.blogspot.com/_FtpzSPC50_0/TIg_leU6V4I/AAAAAAAABdU/tbg7oAN4sCg/s1600/coenmanwho.png

Chissà se questo mi piacerà :asd:

BESTMANU
19-02-11, 15:57:47
Ieri sera mi sono visto A single man di tom ford su sky...davvero molto bello, grande colin firth :sisi:
voto 8

Armin
19-02-11, 17:15:54
Ieri sera mi sono visto A single man di tom ford su sky...davvero molto bello, grande colin firth :sisi:
voto 8

Registrato ieri, lo vedrò a breve :sisi:

L4GANN
19-02-11, 18:17:31
Sì :asd:,più che altro sono scene onirico/lisergiche girate seguendo il loro stile.E anche per me è uno dei loro film migliori.
Sulla Moore posso solo dirti che è una gran bella donna! :alex90:


L'uomo che non c'era (The man who wasn't There) 2001 dei fratelli Coen.

Quando i terribili fratelli mettono mano alle atmosfere noir fanno sempre centro. Questa volta si occupano del fallimento dell'individuo nella società, della sua ineluttabile mediocrità senza speranza. Billy Bob Thornton è perfetto, con la sua maschera impassibile, sublimata da un bianco e nero esemplare che sembra uscito da un film di Robert Siodmak. Presente come al solito qualche elemento bizzarro (il disco volante). Forse il loro film più bello.

http://2.bp.blogspot.com/_FtpzSPC50_0/TIg_leU6V4I/AAAAAAAABdU/tbg7oAN4sCg/s1600/coenmanwho.png
Bianco e nero...
Coen...

DEVO VEDERLO.

---------- Post added at 18:17:31 ---------- Previous post was at 18:16:34 ----------


http://getmovielink.com/images/covers/SinCity.jpg
Ottimo lo stile (che credo sia lo stesso della graphic novel), con la scelta cromatica del bianco e nero, e trama avvincente.

Oh yeah, anche se devo dire che dopo la sesta volta che l'ho visto, il film ha iniziato a stufarmi:wush:

Genitali gialli sparsi per terra:pffs:

Frasier
19-02-11, 18:21:41
Da poco ho visto:

Mulholland Drive: pazzesco, molto molto onirico..

Essere John Malkovic: semplicemente fuori di testa.

Vigo
19-02-11, 18:21:56
Registrati ieri, lo vedrò a breve :sisi:

Io pure, ho l'hard disk di On Demand che sta per esplodere, ha su tutte le porcate di mia sorella più film anche di settembre arretrati miei :asd:


Chissà se questo mi piacerà :asd:

Il fotogramma soltanto è da orgasmo :|

Hushabye
19-02-11, 20:35:20
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/ce/True_Grit_Poster.jpg/220px-True_Grit_Poster.jpg

Buon film...brava la ragazzina cmq:sisi:

Togg
19-02-11, 23:12:45
M. Butterfly, Cronenberg

E mica me lo aspettavo un Cronenberg così! Anche se a un certo punto lo si riconosce. Tutta la baracca tenuta in piedi esclusivamente dalla regia, poteva facilmente venire fuori una schifezzuola da un soggetto del genere e invece no. Prima si estende, poi ripiega e infine muore. Con grande efficacia.

Oo, dimenticavo il voto.

7,5

Darkanno
19-02-11, 23:23:57
Prova a prendermi, Spielberg (2001)
Era da parecchio tempo che non vedevo questo film. Che dire, secondo me è uno dei migliori film di Di Caprio, storia originale,frizzante,che riesce a tenere incollati allo schermo fino alla fine. Ottimo film consigliatissimo, Voto (8.5)

mickes2
20-02-11, 00:30:29
rivisto A.I. Intelligenza Artificiale (2001) di Steven Spielberg
http://img441.imageshack.us/img441/5281/ai1w.jpg
si possono rimproverare alcune cose, credo, a Spielberg, ma stilisticamente e tecnicamente non si discute: da questo punto di vista il film è davvero magnifico. impossibile negargli una spiccata magia nel raccontare gli avvenimenti, una forza narrativa notevole, oserei dire invidiabile. la camera che si muove stupendamente e secondo me, cita ed omaggia per tre o quattro volte Kubrick, realizzando inquadrature che richiamano molto lo stile del Maestro. poi la storia, insomma, ha il suo fascino e la fotografia di Kaminski è assolutamente una delle migliori che abbia mai visto ed il BD la riproduce stupendamente.

8,5


C'era una volta in America (1984) di Sergio Leone
http://img249.imageshack.us/img249/8321/c27eraunavoltainamerica.jpg
Ci sono Opere che generano effetti davvero stranianti: si ha in queste situazioni la rara sensazione che esse siano state create apposta per noi e per noi soltanto.
in una parola: magico.
di solito scrivo sempre un voto, ma in questo caso è del tutto inutile.


http://www.youtube.com/watch?v=FXrQzsLDeMs

mickes2
20-02-11, 00:46:38
Mmm fammi indovinare...
11 :morris82:

:rickds:
pensa al voto più alto e aggiungi +1 :.bip:

Vall77
20-02-11, 01:30:00
appena sarà rintracciabile buttati su homeland di syllas tzoumerkas. un film dalla forza policentrica persino eccessiva. un tragedia contemporanea in cui il tempo viene piegato alle esigenze comunicative (o, meglio, alle grida disperate) di un nucleo familiare di tre generazioni. e, come se non bastasse già questo intreccio, in mezzo c'è anche crisi economica greca.

http://www.youtube.com/watch?v=2uL4L_iEarY

poi, vabbè, io aspetto questo...

http://www.youtube.com/watch?v=fmITAcn9Fns



comunque oh, mi fischiano le orecchie :bio:

Grazie per i consigli, i due trailer mi piacciono molto e tengo sicuramente d'occhio ^^
Adesso però, in stima e ironia massima, arriva la frecciatina....


Radiofreccia
Semplice e sincero. Passa bene.

6,9

http://i35.tinypic.com/o53s01.gif


p.s. Cercavo disperatamente un modo per usare questa gif che mi fa morire.
L'ho trovato :rickds:

gunner85
20-02-11, 02:41:53
ho appena visto "il cigno nero".non avevo tanto voglia di vederlo, ma è stata una piacevole sorpresa.il film ti prende dall'inizio alla fine. Natalie Portman è semplicemente fenomenale nella parte della ballerina complessata ed altrettanto brava a trasmetterti l'angoscia del suo personaggio. Davvero un bel film!!!!

Samurai
20-02-11, 02:50:35
Il grinta al cinema, un film interessante proprio come me lo immaginavo. :ahsisi:

James
20-02-11, 09:45:24
rivisto A.I. Intelligenza Artificiale (2001) di Steven Spielberg
http://img441.imageshack.us/img441/5281/ai1w.jpg
si possono rimproverare alcune cose, credo, a Spielberg, ma stilisticamente e tecnicamente non si discute: da questo punto di vista il film è davvero magnifico. impossibile negargli una spiccata magia nel raccontare gli avvenimenti, una forza narrativa notevole, oserei dire invidiabile. la camera che si muove stupendamente e secondo me, cita ed omaggia per tre o quattro volte Kubrick, realizzando inquadrature che richiamano molto lo stile del Maestro. poi la storia, insomma, ha il suo fascino e la fotografia di Kaminski è assolutamente una delle migliori che abbia mai visto ed il BD la riproduce stupendamente.

8,5


C'era una volta in America (1984) di Sergio Leone
http://img249.imageshack.us/img249/8321/c27eraunavoltainamerica.jpg
Ci sono Opere che generano effetti davvero stranianti: si ha in queste situazioni la rara sensazione che esse siano state create apposta per noi e per noi soltanto.
in una parola: magico.
di solito scrivo sempre un voto, ma in questo caso è del tutto inutile.


http://www.youtube.com/watch?v=FXrQzsLDeMs

1) Non è che cita,omaggia.Il Film era di Kubrick!!:imfao:
2) Era ora di vedersi il film di Leone al posto di quello schifo che hai in avatar:pffs:

Togg
20-02-11, 11:05:49
p.s. Cercavo disperatamente un modo per usare questa gif che mi fa morire.
L'ho trovato :rickds:

Non sono sicuro di aver capito ma l'accetto :rickds:

mickes2
20-02-11, 11:46:03
1) Non è che cita,omaggia.Il Film era di Kubrick!!:imfao:
2) Era ora di vedersi il film di Leone al posto di quello schifo che hai in avatar:pffs:

1) ma lo sapevo ovviamente. appunto per quello secondo me ha scelto di omaggiarlo con inquadrature che richiamano molto il suo stile.
2) c'era una volta in america l'avevo già visto a 8 anni con mio padre, ma non ricordavo assolutamente nulla :asd:; quindi questa per me è stata la prima volta :claudia:
sullo "schifo" dell'avatar ti perdono 'stavolta, non sai quello che dici :kappe:

boogie
20-02-11, 14:51:45
Finalmente sono riuscito a vedere Somewhere, giudizio decisamente positivo, la Coppola su di me ha un ascendente incredibile, fa questi film in cui non succede assolutamente nulla per 90 minuti eppure riesce a comunicarti qualcosa. Un po' come per Lost in Translation, sono riuscito a intenerirmi/commuovermi per gente che vive in hotel e va in giro in ferrari :/ Però non so che farci, mi piace proprio

Rullo
20-02-11, 15:43:46
http://1.bp.blogspot.com/_uxY8tDYUBaQ/TUKMd8mXokI/AAAAAAAAEy8/nSJ6cvb3rH8/s1600/the+fighter+02.jpg

the fighter - david o. russel

traspare grande cura nella realizzazione del film, che sfrutta il mondo della boxe come fondamenta per raccontare un dramma, non che tutto ciò sia una novità, in quanto non è il primo lavoro ad utilizzare una storia vera come pretesto per girare un qualcosa di drammatico, ma rimane sicuramente un piacere vedere come questo sport ormai poco seguito, se non dai più affezionati, possa ancora regalare emozioni anche al cinema.
difficili i ruoli di bale e wahlberg, ma entrambi portano a termine il tutto con grandissima maestria ed impegno, che senza la presenza di altri degni avversari sarebbe stata sicuramente premiata dall'academy
nota di merito anche per le ottime musiche

BUONO

Armin
20-02-11, 16:38:35
Una Notte da Leoni di Todd Phillips
Veramente divertente, Zach Galifianakis idolo assoluto :asd:
Voto 7,5

L' osservatore
20-02-11, 17:11:03
Visto "La versione di Barney"
Molto particolare, caratterizzato da molti flashback sulla vita del personaggio principale per raccontarla

Voto 7,5 non male :sisi:

boogie
20-02-11, 18:05:31
the fighter - david o. russel

traspare grande cura nella realizzazione del film, che sfrutta il mondo della boxe come fondamenta per raccontare un dramma, non che tutto ciò sia una novità, in quanto non è il primo lavoro ad utilizzare una storia vera come pretesto per girare un qualcosa di drammatico, ma rimane sicuramente un piacere vedere come questo sport ormai poco seguito, se non dai più affezionati, possa ancora regalare emozioni anche al cinema.
difficili i ruoli di bale e wahlberg, ma entrambi portano a termine il tutto con grandissima maestria ed impegno, che senza la presenza di altri degni avversari sarebbe stata sicuramente premiata dall'academy
nota di merito anche per le ottime musiche

BUONO

Ma in Italia deve ancora uscire?

Rullo
20-02-11, 18:16:11
Ma in Italia deve ancora uscire?

penso di sì

boogie
20-02-11, 19:22:30
Ah ok, perchè a pelle mi ispira

Rullo
20-02-11, 19:23:32
http://4.bp.blogspot.com/_zgRVns69m3Y/TRAyITb1r_I/AAAAAAAABcY/RoSUHBJX0yI/s1600/large_wonderful.jpg

it's a wonderful life - frank capra

di una bellezza allucinante, una fiaba di due ore che tratta qualunque tema serio con una semplicità e maestria quasi impressionanti, meraviglioso il duo stewart e reed, non da meno tutti gli altri attori, comprese le comparse. anche se per solo 120 minuti, capra regala sia ai cinefili che ai meno avvezzi al cinema un momento di leggerezza mentale, che in questo mondo orribile non può che essere un punto a favore per la pellicola
stupefacenti le musiche, impresse in mente con uno stampo indelebile
scritto d'un fiato senza nemmeno rileggerlo per non rovinarmi il momento, sto troppo bene ora

OTTIMO


http://www.examiner.com/images/blog/EXID3880/images/Rear_Window.jpg

rear window - alfred hitchcock

un giallo al livello di psycho, incredibilmente scorrevole ed ampiamente ambientato nell'appartamento, quasi un antenato di quei tanto moderni "one man show"
ottimo stewart come sempre, molto buono anche l'accompagnamento musicale mai troppo invadente
un plauso ad hitchcock che non sbaglia un colpo e sforna un altro gioiello

PIU' CHE BUONO

mickes2
20-02-11, 19:30:02
http://4.bp.blogspot.com/_zgRVns69m3Y/TRAyITb1r_I/AAAAAAAABcY/RoSUHBJX0yI/s1600/large_wonderful.jpg

it's a wonderful life - frank capra

di una bellezza allucinante, una fiaba di due ore che tratta qualunque tema serio con una semplicità e maestria quasi impressionanti, meraviglioso il duo stewart e reed, non da meno tutti gli altri attori, comprese le comparse. anche se per solo 120 minuti, capra regala sia ai cinefili che ai meno avvezzi al cinema un momento di leggerezza mentale, che in questo mondo orribile non può che essere un punto a favore per la pellicola
stupefacenti le musiche, impresse in mente con uno stampo indelebile
scritto d'un fiato senza nemmeno rileggerlo per non rovinarmi il momento, sto troppo bene ora

OTTIMO


http://www.examiner.com/images/blog/EXID3880/images/Rear_Window.jpg

rear window - alfred hitchcock

un giallo al livello di psycho, incredibilmente scorrevole ed ampiamente ambientato nell'appartamento, quasi un antenato di quei tanto moderni "one man show"
ottimo stewart come sempre, molto buono anche l'accompagnamento musicale mai troppo invadente
un plauso ad hitchcock che non sbaglia un colpo e sforna un altro gioiello

PIU' CHE BUONO

brava. m'hai fatto venir voglia di vederli subito entrambi :claudia:

Togg
20-02-11, 20:36:51
brava. m'hai fatto venir voglia di vederli subito entrambi :claudia:

Non so dirti per il primo ma rear window è il mio preferito di Hitchcock :claudia:

Rivisto al cinema True Grit.

Confermato il parere pienamente positivo. Buono il doppiaggio.

8

IL GURU
20-02-11, 21:32:15
rivisto men in black resta sempre un fottuto capolavoro:hail: non vedo l'ora del 3:unsisi:

medicine bottle
20-02-11, 23:25:19
it's a wonderful life - frank capra


il padre dei film furbetti. alla fine lo amiamo perché è più natale del natale stesso, non per altro.

rabbit hole - ***
fosse stata una produzione italiana sarebbe stata additata a muccinianata (leggasi sette anime). lutto, dramma e nevrosi al cubo. invece è usa-indie e quindi è beggio e toccante. kidman ed eckhart imbolsiti. strabelle le tende in soggiorno.

Rullo
20-02-11, 23:41:49
il padre dei film furbetti. alla fine lo amiamo perché è più natale del natale stesso, non per altro.

rabbit hole - ***
fosse stata una produzione italiana sarebbe stata additata a muccinianata (leggasi sette anime). lutto, dramma e nevrosi al cubo. invece è usa-indie e quindi è beggio e toccante. kidman ed eckhart imbolsiti. strabelle le tende in soggiorno.

mi piacciono i film furbetti

Zweick
20-02-11, 23:43:14
Enter The Void di Gaspar "seul contre tous" Noé

Il film piacerà sicuramente ai fautori dei trip che si sono palesati qualche pagina indietro.
Di base, è la storia di Oscar e Linda, fratelli francesi alla deriva trapiantati a Tokyo tra spaccio di sostanze psicotrope e lap-dance.
Dico di base, perchè il film è in realtà la rappresentazione visiva di quello che succede quando ad andare in stono non è un branco di fighetti cultori dello sballo: si comincia a parlare di problemi più o meno seri della sfera famigliare-affettiva, e si finisce a disquisire di vita, morte e quello che c'è o non c'è dopo tenedosi costantemente in bilico tra la chiacchiera e il tremendamente profondo; il tutto mentre le coordinate spazio-temporali ti salutano bellamente.
E tutto nel film funziona a meraviglia per questo scopo: regia e montaggio ipercinetici e virtuosi che faranno storcere il naso a più di un frequentatore della sezione, una fotografia accecante e ultracolorata che mi fa maledire un blu-ray regione A, struttura narrativa a flashback che fa concorrenza a Memento, utilizzo fiero e disinvolto di metafore e accostamenti di grana grossa e un giusto ecquilibrio tra il proverbiale cinismo di Noé e qualche concessione new-age.

Lisergico.

mickes2
21-02-11, 00:02:36
Enter The Void di Gaspar "seul contre tous" Noé

Il film piacerà sicuramente ai fautori dei trip che si sono palesati qualche pagina indietro.
Di base, è la storia di Oscar e Linda, fratelli francesi alla deriva trapiantati a Tokyo tra spaccio di sostanze psicotrope e lap-dance.
Dico di base, perchè il film è in realtà la rappresentazione visiva di quello che succede quando ad andare in stono non è un branco di fighetti cultori dello sballo: si comincia a parlare di problemi più o meno seri della sfera famigliare-affettiva, e si finisce a disquisire di vita, morte e quello che c'è o non c'è dopo tenedosi costantemente in bilico tra la chiacchiera e il tremendamente profondo; il tutto mentre le coordinate spazio-temporali ti salutano bellamente.
E tutto nel film funziona a meraviglia per questo scopo: regia e montaggio ipercinetici e virtuosi che faranno storcere il naso a più di un frequentatore della sezione, una fotografia accecante e ultracolorata che mi fa maledire un blu-ray regione A, struttura narrativa a flashback che fa concorrenza a Memento, utilizzo fiero e disinvolto di metafore e accostamenti di grana grossa e un giusto ecquilibrio tra il proverbiale cinismo di Noé e qualche concessione new-age.

Lisergico.

se ti interessa è uscito il BD anche in Francia Region B. purtroppo però ha i sub forzati in francese (non eliminabili) http://fr.blu-ray.com/movies/Enter-the-Void-Blu-ray/15568/ comunque non disperare, perchè a breve uscirà di sicuro il BD UK.

il film l'avevo consigliato qualche giorno fa, ma ovviamente nessuno m'ha cagato. a mia volta mi era stato consigliato da un mio amico cinefilo, a giorni me lo sparo anch'io :sisi:

dal commento si evince che il film t'è piaciuto molto, o sbaglio?

Zweick
21-02-11, 00:11:19
se ti interessa è uscito il BD anche in Francia Region B. purtroppo però ha i sub forzati in francese (non eliminabili) http://fr.blu-ray.com/movies/Enter-the-Void-Blu-ray/15568/ comunque non disperare, perchè a breve uscirà di sicuro il BD UK.

il film l'avevo consigliato qualche giorno fa, ma ovviamente nessuno m'ha cagato. a mia volta mi era stato consigliato da un mio amico cinefilo, a giorni me lo sparo anch'io :sisi:

dal commento si evince che il film t'è piaciuto molto, o sbaglio?

Si, il film mi è piaciuto parecchio; non è assolutamente perfetto, ma ha una potenza sensoriale devastante.
Ovviamente, mio subito il BD francese; grazie per la dritta ;)

mickes2
21-02-11, 00:22:18
Si, il film mi è piaciuto parecchio; non è assolutamente perfetto, ma ha una potenza sensoriale devastante.
Ovviamente, mio subito il BD francese; grazie per la dritta ;)

diciamo che prediligo anche questo genere di pellicole, credo sia il tipico film che si insinua sotto pelle :)

figurati ;)

valerio.07
21-02-11, 02:13:52
Apeena finito Mission to Mars su Italia uno

Ottimo film..tranne alcune scene buttate li un po per occupare tempo, me lo sono goduto..trama intrigante, e tutti questi misteri su marte mi hanno fatto riflettere, ancora ora ci sto pensando:asd:

In definitiva lo posso solo consigliare agli amanti dei film di fanascienza.

utente 8693
21-02-11, 07:15:18
http://piczasso.com/i/bba9i.jpg
Mysterious Skin (Araki, 2004):
Bel film, storia forte da digerire, ben girato e ben recitato (anche se Levitt oscura un po' gli altri :asd:) un paio di scene le ho trovate un po' troppo poco realistiche(?) forse, ma nulla di tremendo.
Bel film, appunto, anche se a tratti e difficile da seguire (appunto per i temi forti).

http://piczasso.com/i/qqzke.jpg
Confessions of a dandgerous mind (Clooney, 2002):
Scritto e girato in maniera eccellente, tuttavia non l'ho "sentito".
Non mi sono affezionato ai personaggi (nonostante la grande prova di Rockwell, come sempre) e il senso di colpa ( o quello che è) del protagonista non mi ha toccato minimamente.
Però sicuramente cesellato ben bene, non so cosa gli mancava francamente.

mickes2
21-02-11, 16:20:52
Battle Royale (2000) di Kinji Fukasaku
http://img207.imageshack.us/img207/3713/battleroyale8.jpg
la violenza vera del film sta nella crudezza e velocità con cui quasi tutti i ragazzi reagiscono alla situazione in cui sono stati catapultati, senza concedere sconti a quei pochi che, al contrario, vorrebbero cercare un modo non violento per sopravvivere. la vera durezza del film è questa. le uccisioni si riducono ad episodi "fumettistici" molto buoni. tutto sommato un film potente, però lo ritengo un buon intrattenimento, nulla di più.

6,5/7


Rischiose Abitudini (The Grifters) (1990) di Stephen Frears
http://img19.imageshack.us/img19/926/lillyroyandmyra.png
I “grifters” sono appunto i tre protagonisti del film, piccoli criminali senza speranza in una Los Angeles claustrofobica e violenta in cui domina la legge del più forte. un buonissimo Frears alla regia (già m'era piaciuto molto Altà Fedeltà) mostra rivalità ed inganni in un triangolo costituito da tre attori bravissimi: John Cusack, Anjelica Huston ed Annette Bening. notevoli gli ultimi 20 minuti.

7,5



L'Odio (1995) di Mathieu Kassovitz
http://img207.imageshack.us/img207/7709/lodio.jpg
film dal taglio crudo, essenziale, dal ritmo sempre serrato, con buonissimi dialoghi e storia "da strada". la pellicola è questo, la caduta verso il baratro di una generazione, quella che vive nei ghetti della francia. narrazione ficcante al punto giusto, come l'interpretazione di un Vincent Cassel che ci sguazza nel ruolo del cattivo

8

Vigo
21-02-11, 18:28:40
Battle Royale (2000) di Kinji Fukasaku
http://img207.imageshack.us/img207/3713/battleroyale8.jpg
la violenza vera del film sta nella crudezza e velocità con cui quasi tutti i ragazzi reagiscono alla situazione in cui sono stati catapultati, senza concedere sconti a quei pochi che, al contrario, vorrebbero cercare un modo non violento per sopravvivere. la vera durezza del film è questa. le uccisioni si riducono ad episodi "fumettistici" molto buoni. tutto sommato un film potente, però lo ritengo un buon intrattenimento, nulla di più.

6,5/7


Rischiose Abitudini (The Grifters) (1990) di Stephen Frears
http://img19.imageshack.us/img19/926/lillyroyandmyra.png
I “grifters” sono appunto i tre protagonisti del film, piccoli criminali senza speranza in una Los Angeles claustrofobica e violenta in cui domina la legge del più forte. un buonissimo Frears alla regia (già m'era piaciuto molto Altà Fedeltà) mostra rivalità ed inganni in un triangolo costituito da tre attori bravissimi: John Cusack, Anjelica Huston ed Annette Bening. notevoli gli ultimi 20 minuti.

7,5



L'Odio (1995) di Mathieu Kassovitz
http://img207.imageshack.us/img207/7709/lodio.jpg
film dal taglio crudo, essenziale, dal ritmo sempre serrato, con buonissimi dialoghi e storia "da strada". la pellicola è questo, la caduta verso il baratro di una generazione, quella che vive nei ghetti della francia. narrazione ficcante al punto giusto, come l'interpretazione di un Vincent Cassel che ci sguazza nel ruolo del cattivo

8

Per me è un po' sottovalutato Battle Royale: è molto diverso dal libro come impostazione (non come trama, alla fin fine c'è qualche cambiamento nel finale che anzi rende il tutto più plausibile) e secondo me propone delle riflessioni addirittura migliori del libro, che è uno straordinario incontro tra pulp e distopico e in cui viene dato molto più spazio all'analisi psicologica e culturale dei personaggi (spesso volutamente stereotipati, quasi fosse in chiave autoironica). Nel film acquista più spazio l'aspetto "action", anche se le descrizioni del libro erano da voltastomaco per dovizia di particolari

medicine bottle
21-02-11, 18:51:26
L'Odio (1995) di Mathieu Kassovitz


e vogliamo parlare della panoramica a 360° nella stanza? luv

mickes2
21-02-11, 18:59:44
Per me è un po' sottovalutato Battle Royale: è molto diverso dal libro come impostazione (non come trama, alla fin fine c'è qualche cambiamento nel finale che anzi rende il tutto più plausibile) e secondo me propone delle riflessioni addirittura migliori del libro, che è uno straordinario incontro tra pulp e distopico e in cui viene dato molto più spazio all'analisi psicologica e culturale dei personaggi (spesso volutamente stereotipati, quasi fosse in chiave autoironica). Nel film acquista più spazio l'aspetto "action", anche se le descrizioni del libro erano da voltastomaco per dovizia di particolari

prima mi ero dimenticato di dire che il libro non l'ho letto (e quando mai). parlando esclusivamente del film, sono riuscito a cogliere degli aspetti senza dubbio profondi. un immagine che rimane in mente è per esempio: I ragazzi che uccidono con in mente le immagini di genitori che considerano dei perdenti, dicendo a loro volta che quello che non vogliono, è proprio essere considerati tali.
è presente molta violenza psicologica e c'è in ballo la società giapponese che piano piano si degrada, un paese che sta piantando nel terreno della sua società radici malate, che non possono che restituire frutti marci. insomma la critica del regista è chiara. nel complesso non m'ha convinto del tutto la narrazione, e lo "straordinario incontro" tra pulp e distipico proprio non ce lo vedo; ed anche l'aspetto action m'ha lasciato un po' perplesso in qualche situazione. comunque il film m'è piaciuto e l'ho apprezzato :sisi: ma col voto non mi sento di andare oltre, ecco.

---------- Post added at 18:59:44 ---------- Previous post was at 18:56:51 ----------


e vogliamo parlare della panoramica a 360° nella stanza? luv

ma quella all'inizio nella stanza di Cassel? e parliamone <3
ma c'è anche un'inquadratura a mezzo busto di loro 3 con alle spalle la città, quando sono su una specie di balcone: come diavolo usa il fuoco della camera?:asd: restituisce un effetto stupendo.

Vigo
21-02-11, 19:25:50
prima mi ero dimenticato di dire che il libro non l'ho letto (e quando mai). parlando esclusivamente del film, sono riuscito a cogliere degli aspetti senza dubbio profondi. un immagine che rimane in mente è per esempio: I ragazzi che uccidono con in mente le immagini di genitori che considerano dei perdenti, dicendo a loro volta che quello che non vogliono, è proprio essere considerati tali.
è presente molta violenza psicologica e c'è in ballo la società giapponese che piano piano si degrada, un paese che sta piantando nel terreno della sua società radici malate, che non possono che restituire frutti marci. insomma la critica del regista è chiara. nel complesso non m'ha convinto del tutto la narrazione, e lo "straordinario incontro" tra pulp e distipico proprio non ce lo vedo; ed anche l'aspetto action m'ha lasciato un po' perplesso in qualche situazione. comunque il film m'è piaciuto e l'ho apprezzato :sisi: ma col voto non mi sento di andare oltre, ecco.

---------- Post added at 18:59:44 ---------- Previous post was at 18:56:51 ----------



ma quella all'inizio nella stanza di Cassel? e parliamone <3
ma c'è anche un'inquadratura a mezzo busto di loro 3 con alle spalle la città, quando sono su una specie di balcone: come diavolo usa il fuoco della camera?:asd: restituisce un effetto stupendo.

Infatti l'incontro tra pulp e distopia regge meglio nel libro (dove ci sono molte parti più riflessive e molti più riferimenti culturali e analisi politiche, seppur sempre leggere e non contorte), mentre nel film ha molto più senso lo svolgimento narrativo (nel senso che nel libro alcune soluzioni smettevano non solo di essere verosimili, ma certamente andavano nell'assurdo... evitando proprio al pelo di scadere nel ridicolo). Basta confrontare ciò che succede alla "fine del gioco" in entrambe le opere per capire che il regista ha saputo agire molto bene. Poi purtroppo vorrei avere il tempo per esporre tutte le trovate interessanti del film, ma sono carichissimo di compiti per la scuola :cry2:

medicine bottle
21-02-11, 19:33:47
ma quella all'inizio nella stanza di Cassel? e parliamone <3
ma c'è anche un'inquadratura a mezzo busto di loro 3 con alle spalle la città, quando sono su una specie di balcone: come diavolo usa il fuoco della camera?:asd: restituisce un effetto stupendo.

yep, quella. (da 7.56). quella che dici tu non l'ho presente. rinfrescami la memoria :p

http://www.youtube.com/watch?v=xD126H6gOBc&feature=related


per inciso a me battle royale non ha fatto né caldo né freddo.

mickes2
21-02-11, 20:37:57
Infatti l'incontro tra pulp e distopia regge meglio nel libro (dove ci sono molte parti più riflessive e molti più riferimenti culturali e analisi politiche, seppur sempre leggere e non contorte), mentre nel film ha molto più senso lo svolgimento narrativo (nel senso che nel libro alcune soluzioni smettevano non solo di essere verosimili, ma certamente andavano nell'assurdo... evitando proprio al pelo di scadere nel ridicolo). Basta confrontare ciò che succede alla "fine del gioco" in entrambe le opere per capire che il regista ha saputo agire molto bene. Poi purtroppo vorrei avere il tempo per esporre tutte le trovate interessanti del film, ma sono carichissimo di compiti per la scuola :cry2:

capisco :nev: purtroppo io non avendo letto il libro do un giudizio a metà (me ne rendo conto) comunque quando trovi il tempo vorrei sapere le altre trovate interessanti del film.


yep, quella. (da 7.56). quella che dici tu non l'ho presente. rinfrescami la memoria :p

http://www.youtube.com/watch?v=xD126H6gOBc&feature=related


per inciso a me battle royale non ha fatto né caldo né freddo.

tra l'altro bellissima sequenza iniziale :claudia:
il DVD di questo bellissimo film è andato fuori catalogo da noi *facepalm*

al min 6.23 (purtoppo l'audio è disattivato :()

http://www.youtube.com/watch?v=6OCLOvbqccQ&feature=related

utente 8693
21-02-11, 20:59:14
Ladykillers (The ladykillers) 2004 dei fratelli Coen.

Per quanto mi riguarda questa commedia a base di gospel è il peggior lavoro dei Fratelli Coen. La sceneggiatura è dozzinale, così come lo svolgimento e le gag sono scialbe e non certo all'altezza dei terribili fratelli. Anche il cast è infelice: dall'inadatto Tom Hanks (che si sforza di risultare convincente) allo stereotipato Marlon Wayans (che dà vita a dei siparietti con Simmons decisamente volgarotti e inconcludenti). Remake inutile.

http://images.killermovies.com/l/theladykillers/ladykillers_trailer.jpg
Concordo più o meno con te, ma il personaggio della vecchietta secondo me funziona ottimamente (al contrario degli altri).
certe sue linee sono magnifiche, come quando Tom Hanks, con in mano il flauto del marito (non ricordo i nomi :asd:) le chiede se il marito suonasse anche non so che altro strumento e lei, con la faccia quasi disgustata: "Non si sarebbe mai permesso! Il flauto bastava e avanzava al mio *nome del marito*" :asd:

medicine bottle
21-02-11, 21:22:13
tra l'altro bellissima sequenza iniziale :claudia:
il DVD di questo bellissimo film è andato fuori catalogo da noi *facepalm*

al min 6.23 (purtoppo l'audio è disattivato :()

http://www.youtube.com/watch?v=6OCLOvbqccQ&feature=related

se il corso di fotografia sta dando i suoi frutti credo proprio che in contemporanea al gioco con la focale apra il diaframma in modo da diminuire la profondità di campo.
togg, c'ho preso?

El Buzzo
21-02-11, 21:26:17
The Blair Witch Project...brrrr....


http://www.youtube.com/watch?v=aE-8frHze3Q&feature=related

fate un po' voi...

mickes2
22-02-11, 00:20:34
faccio io? ok :asd:
The blair witch Project è una delle più grosse prese in giro degli ultimi anni di cinema. un filmettino-ino-ino. la presa in giro ci sta tutta.

Togg
22-02-11, 00:37:17
faccio io? ok :asd:
The blair witch Project è una delle più grosse prese in giro degli ultimi anni di cinema. un filmettino-ino-ino. la presa in giro ci sta tutta.

Io gli ho dato la sufficienza :sisi: Nonostante quelle fastidiosissime zuffe inter-gruppo. Du palleeeeeeeeeeee

utente 8693
22-02-11, 00:58:10
A me battle royale fa schifo. :azz:

Togg
22-02-11, 07:51:28
A me battle royale fa schifo. :azz:

Per Tarantino è il miglior film degli ultimi 17 anni :asd:

utente 8693
22-02-11, 08:28:22
Per Tarantino è il miglior film degli ultimi 17 anni :asd:
A me piace poco anche Tarantino.

Vall77
22-02-11, 08:50:45
Onibaba (Le assassine) - Kaneto Shindô

http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcT6WWvmqMFeRdcUZppR8uCl_i0yp7vHF v6zitZm4by_QBwxuS_8

Che sorpresa. Ambientato nel Giappone medioevale, è la storia di due donne, suocera e nuora, che sopravvivono agli stenti della guerra in corso uccidendo e depredando samurai feriti che hanno la sfortuna di avventurarsi tra la selva di canne di bambù in cui si trova la loro capanna. Un disertore torna dalla guerra ed intreccia un rapporto con la più giovane, scatenando la folle gelosia della vecchia.

Fin qui potrebbe non dirvi nulla, invece è un capolavoro assoluto. All'avanguardia sotto molti punti di vista: politico, registico, artistico, sonoro. Mi ha lasciato a bocca aperta. La potenza delle immagini, la regia asciutta e onirica allo stesso tempo, la caratterizzazione dei personaggi sublime, la narrazione impeccabile.

Andate e recuperate figliuoli. Di corsa.



Tokio Drifter - Seijun Suzuki

http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRJpg5epnw2T0uOIBTN-a6ny8WEdx96uqxWv0QAaUMvEqnpE77S

Secondo film del regista che vedo (dopo il più canonico The Woman Sharper), e riconosciuto come uno dei suoi massimi capolavori. Personalmente c'è però qualcosa che non mi convince a livello di montaggio e di interpretazioni. Potete vederlo come una specie di "poliziottesco" yakuza di serie Z, artistico, stilizzato. Bellissimo il main theme, sempre belle le scenografie monocromatiche di alcuni interni. Interessante, ma tutto sommato meno nelle mie corde di quanto mi aspettassi.

mickes2
22-02-11, 11:18:18
Io gli ho dato la sufficienza :sisi: Nonostante quelle fastidiosissime zuffe inter-gruppo. Du palleeeeeeeeeeee

io faccio fatica ad arrivare alla sufficienza, è davvero un film insulso. forse forse per la scena finale, che negli ultimi 5 minuti recupera tutta l'insulsaggine creata prima :sisi:


Onibaba (Le assassine) - Kaneto Shindô

http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcT6WWvmqMFeRdcUZppR8uCl_i0yp7vHF v6zitZm4by_QBwxuS_8

Che sorpresa. Ambientato nel Giappone medioevale, è la storia di due donne, suocera e nuora, che sopravvivono agli stenti della guerra in corso uccidendo e depredando samurai feriti che hanno la sfortuna di avventurarsi tra la selva di canne di bambù in cui si trova la loro capanna. Un disertore torna dalla guerra ed intreccia un rapporto con la più giovane, scatenando la folle gelosia della vecchia.

Fin qui potrebbe non dirvi nulla, invece è un capolavoro assoluto. All'avanguardia sotto molti punti di vista: politico, registico, artistico, sonoro. Mi ha lasciato a bocca aperta. La potenza delle immagini, la regia asciutta e onirica allo stesso tempo, la caratterizzazione dei personaggi sublime, la narrazione impeccabile.

Andate e recuperate figliuoli. Di corsa.



Tokio Drifter - Seijun Suzuki

http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRJpg5epnw2T0uOIBTN-a6ny8WEdx96uqxWv0QAaUMvEqnpE77S

Secondo film del regista che vedo (dopo il più canonico The Woman Sharper), e riconosciuto come uno dei suoi massimi capolavori. Personalmente c'è però qualcosa che non mi convince a livello di montaggio e di interpretazioni. Potete vederlo come una specie di "poliziottesco" yakuza di serie Z, artistico, stilizzato. Bellissimo il main theme, sempre belle le scenografie monocromatiche di alcuni interni. Interessante, ma tutto sommato meno nelle mie corde di quanto mi aspettassi.

io recupero, ma te quando recuperi Kar-wai? :asd:

---------- Post added at 11:18:18 ---------- Previous post was at 09:40:07 ----------

rivisto Stand by me (1986) di Rob Reiner
http://img148.imageshack.us/img148/8853/sbm2.jpg
rivisto a distanza di anni, m'ha lasciato nuovamente delle bellissime sensazioni. ottimo il fattore amicizia che lega i quattro amici in un viaggio per loro, stupendamente avventuroso. uno splendido affresco che delinea sentimenti, paure, incertezze e voglia di vivere. dialoghi ben curati, sentiti; molto buoni anche i flashback che danno quel tocco di malinconia in più, il chè non guasta. narrazione pulitissma, rigorosa, buonissime le interpretazioni dei piccoli protagonisti. sceneggiatura: meravigliosa. in definitiva un film malinconico ma non strappalacrime, che riesce ad entrare nell’anima di chiunque lo veda trascinando lo spettatore in un vortice di emozioni e ricordi.

8,5

Hushabye
22-02-11, 11:44:08
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c9/Taxi_Driver_poster.JPG/220px-Taxi_Driver_poster.JPG

Finalmente l ho visto... Sua maestà Scorsese e che De Niro!!!

James
22-02-11, 12:11:25
Re per una Notte by Martin Scorsese(1982)

43241

"Meglio Re per una notte che buffone per tutta la vita"

Rupert Pupkin(De Niro) è un aspirante comico che vuole lavorare a tutti i costi nello show di Jerry Langford(Jerry Lewis).Quando scoprirà che il suo idolo Jerry non lo vuole nel suo spettacolo per Rupert non rimane altra scelta che rapire il suo comico preferito per trovare i famosi 15 minuti di celebrità.
Uno Scorsese "minore",sottovalutato da molti,che considero un bel film.
Altra grande prova di De Niro e ruolo insolito per Jerry Lewis.

Togg
22-02-11, 13:58:46
io faccio fatica ad arrivare alla sufficienza, è davvero un film insulso. forse forse per la scena finale, che negli ultimi 5 minuti recupera tutta l'insulsaggine creata prima :sisi:


Insulso magari no. Ma non è piaciuto nemmeno a me ;)

A me piace poco anche Tarantino.

questo non lo dovevi dire :unsisi:

utente 8693
22-02-11, 15:40:27
questo non lo dovevi dire :unsisi:
http://punditkitchen.files.wordpress.com/2010/10/deal-with-it-putin-final.gif?w=450&h=248

El Buzzo
22-02-11, 17:03:16
faccio io? ok :asd:
The blair witch Project è una delle più grosse prese in giro degli ultimi anni di cinema. un filmettino-ino-ino. la presa in giro ci sta tutta.
penso anch'io che non sia poi 'sto gran film però devo ammettere che mi ha dato la giusta dose d'ansia

p a n z e r
22-02-11, 17:08:18
faccio io? ok :asd:
The blair witch Project è una delle più grosse prese in giro degli ultimi anni di cinema. un filmettino-ino-ino. la presa in giro ci sta tutta.

Ma che càzzo di film hai visto?

mickes2
22-02-11, 17:08:45
Ma che càzzo di film hai visto?

quello che hai visto te.

p a n z e r
22-02-11, 17:10:40
quello che hai visto te.

Io ho visto il migliore esempio di cinema finto-amatoriale, roba che un REC sta sotto e non di poco.

mickes2
22-02-11, 17:16:38
Io ho visto il migliore esempio di cinema finto-amatoriale, roba che un REC sta sotto e non di poco.

REC sta sotto???
REC è un grande esempio di mockumentary horror, è lui ad essere avanti, e non di poco :sisi: come sta avanti anche rispetto a quella mezza ciofeca di Cloverfield.

Jarhead91
22-02-11, 19:15:05
REC sta sotto???
REC è un grande esempio di mockumentary horror, è lui ad essere avanti, e non di poco :sisi: come sta avanti anche rispetto a quella mezza ciofeca di Cloverfield.

A me Cloverfield è piaciuto molto :morristend:

Togg
22-02-11, 19:27:51
Siete na PALLAAAAA :rickds:

Allora, ho visto finalmente in nome del papa re. Sempre per il progetto della scuola. Niente di imperdibile ma caruccio, soprattutto gestisce molto molto bene i pezzi comici, complice ovviamente Nino Manfredi. Se ride.

7,5

Zweick
22-02-11, 19:32:03
Io ho visto il migliore esempio di cinema finto-amatoriale, roba che un REC sta sotto e non di poco.

Stavi andando quasi bene fino a qua; per me è uno dei migliori, insieme a Rec che però gli è infinitamente superiore e personalmente ci infilo anche Diary of the dead.

mickes2
22-02-11, 20:35:30
A me Cloverfield è piaciuto molto :morristend:

molto?:morristend:
il grande difetto di Cloverfield è che inizia con mezz'ora di introduzione (inutile) per poi sputtanarsi completamente dopo pochi minuti, imho.

medicine bottle
22-02-11, 20:37:42
se il corso di fotografia sta dando i suoi frutti credo proprio che in contemporanea al gioco con la focale apra il diaframma in modo da diminuire la profondità di campo.
togg, c'ho preso?

toooooogg, rispondi!


comunque il difetto di bwp, che in pur minima parte danneggia anche rec, è il troppo non-mostrato, che coinvolgerebbe se sfruttato in modo puntuale e non sistematico. il finale rimane comunque eccezionale.
per cloverfield è come dice mickes.

p a n z e r
22-02-11, 20:44:54
Io su Cloverfield non posso parlare che sono tutto meno che obiettivo visto che ho adorato le cagate con cui ci hanno ricamato sopra :asd: i finti blog erano una figata

Togg
22-02-11, 20:47:42
toooooogg, rispondi!


comunque il difetto di bwp, che in pur minima parte danneggia anche rec, è il troppo non-mostrato, che coinvolgerebbe se sfruttato in modo puntuale e non sistematico. il finale rimane comunque eccezionale.
per cloverfield è come dice mickes.
Ooo, scusa non avevo letto! Beh in teoria mi sembra di si, ci hai preso. Anche se non ho capito a che punto del video ti riferisci. La Pdc (oppure DoF) varia a seconda di quanto sia aperto il diaframma, dalla lunghezza focale, e dalla distanza della lente dal punto messo a fuoco.
Ad esempio nelle macro la DoF è pochissima.

---------- Post added at 20:47:42 ---------- Previous post was at 20:47:06 ----------


Io su Cloverfield non posso parlare che sono tutto meno che obiettivo visto che ho adorato le cagate con cui ci hanno ricamato sopra :asd: i finti blog erano una figata

Quoto :asd:

mickes2
22-02-11, 20:49:42
Ooo, scusa non avevo letto! Beh in teoria mi sembra di si, ci hai preso. Anche se non ho capito a che punto del video ti riferisci. La Pdc (oppure DoF) varia a seconda di quanto sia aperto il diaframma, dalla lunghezza focale, e dalla distanza della lente dal punto messo a fuoco.
Ad esempio nelle macro la DoF è pochissima.[COLOR="Silver"]


allora non ci leggi:tragic:

Togg
22-02-11, 20:57:45
allora non ci leggi:tragic:

Ammetto che quella parte di discussione l'ho persa :(

utente 8693
22-02-11, 23:25:48
Stavi andando quasi bene fino a qua; per me è uno dei migliori, insieme a Rec che però gli è infinitamente superiore e personalmente ci infilo anche Diary of the dead.
http://images.yuku.com/image/gif/54f35755e98d8a7a11911350d579bd8ed033c6a.gif

Hushabye
23-02-11, 11:07:27
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6f/Winters_bone_poster.jpg/220px-Winters_bone_poster.jpg

non mi ha convinto..

Jarhead91
23-02-11, 12:19:57
molto?:morristend:
il grande difetto di Cloverfield è che inizia con mezz'ora di introduzione (inutile) per poi sputtanarsi completamente dopo pochi minuti, imho.

:sisi:
Invece secondo me l'introduzione ci sta tutta. Anche perchè se iniziasse immediatamente col mostro che ditrugge tutto mi saprebbe di fintissimo.

Poi perchè dici che s'è sputtanato subito dopo pochi minuti?

Michael Scofield 992
23-02-11, 12:26:58
Ho visto Buried...bel film alla fine,da un film con un tizio rinchiuso sempre in una bara mi aspettavo pochissimo invece mi è piaciuto molto sopratutto la seconda parte.
Ottimo il finale,le varie critiche alla societa e il dare un "umanita" anche agli Iracheni.

mickes2
23-02-11, 12:28:39
:sisi:
Invece secondo me l'introduzione ci sta tutta. Anche perchè se iniziasse immediatamente col mostro che ditrugge tutto mi saprebbe di fintissimo.

Poi perchè dici che s'è sputtanato subito dopo pochi minuti?

perchè il problema è proprio il mostro, è stato mostrato troppo presto. l'introduzione è inutile perchè non da nulla al film, ma ovviamente sono d'accordo con te che il film non poteva nemmeno partire "a razzo", ma ci stava almeno un introduzione un po' più ficcante e significativa.

Jarhead91
23-02-11, 13:04:06
perchè il problema è proprio il mostro, è stato mostrato troppo presto. l'introduzione è inutile perchè non da nulla al film, ma ovviamente sono d'accordo con te che il film non poteva nemmeno partire "a razzo", ma ci stava almeno un introduzione un po' più ficcante e significativa.

Anche in Godzilla il mostro si vede dopo 15 minuti di film, mica deve essere un discriminante ;)

utente 8693
23-02-11, 13:05:43
Godzilla ha tutto un'altro stile.

mickes2
23-02-11, 13:33:16
Anche in Godzilla il mostro si vede dopo 15 minuti di film, mica deve essere un discriminante ;)

in questo caso lo è, Cloverfield è un mockumentary e il non-vedo in quel caso era imprescindibile.
Godzilla come dice bip, è proprio un altro film con altri intenti. e tra l altro è anche un filmaccio :sisi: (e l ho pure comprato perchè ne avevo un bel ricordo,aargh!)

Jarhead91
23-02-11, 14:02:13
in questo caso lo è, Cloverfield è un mockumentary e il non-vedo in quel caso era imprescindibile.
Godzilla come dice bip, è proprio un altro film con altri intenti. e tra l altro è anche un filmaccio :sisi: (e l ho pure comprato perchè ne avevo un bel ricordo,aargh!)

Ok Myckes, hai molti più film sulle spalle di me e mi fido ;)

Tra l'altro...mi stavo documentando sui mockumentary e m'è saltato fuori questo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Il_cameraman_e_l%27assassino
Com'è?

Zweick
23-02-11, 14:09:37
http://images.yuku.com/image/gif/54f35755e98d8a7a11911350d579bd8ed033c6a.gif

A me è piaciuto :asd: mi è sembrato un Romero molto più in linea con se stesso rispetto a La terra dei morti viventi; ma ancora non ho visto Survival :paura:

mickes2
23-02-11, 14:13:13
Ok Myckes, hai molti più film sulle spalle di me e mi fido ;)

Tra l'altro...mi stavo documentando sui mockumentary e m'è saltato fuori questo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Il_cameraman_e_l%27assassino
Com'è?

rimane sempre un opinione personale eh ;) anche te ne hai visti molti e lo sai ;)

il film invece non lo conosco, ma sembra cazzuto!

Luis
23-02-11, 14:59:55
A me è piaciuto :asd: mi è sembrato un Romero molto più in linea con se stesso rispetto a La terra dei morti viventi; ma ancora non ho visto Survival :paura:

Anche a me tutto sommato è piaciuto Diary of the Dead perchè comunque si riconosce lo stile di Romero, evita invece Survival of the Dead perchè è davvero brutto (e forse è quello che mi ha fatto sembrare molto migliore di quello che è Diary) :asd:

..::JaSoN::..
23-02-11, 15:00:23
Domani mi parte la serata cinema con amici, appuntamento fisso del Giovedi. Primo film Requiem For A Dream.
In questo topic posso chiedere consigli su film da vedere?:kappe:

Jarhead91
23-02-11, 15:32:19
rimane sempre un opinione personale eh ;) anche te ne hai visti molti e lo sai ;)

il film invece non lo conosco, ma sembra cazzuto!

Sì infatti...metto in lista "da vedere" ;) Una lista che ormai conta tipo 100 film XD

Zeno
23-02-11, 15:38:41
Stasera vedo Dogtooth :sisi:

Togg
23-02-11, 17:50:48
Domani mi parte la serata cinema con amici, appuntamento fisso del Giovedi. Primo film Requiem For A Dream.
In questo topic posso chiedere consigli su film da vedere?:kappe:

Chiedi pure :nev: Dimmi cosa ti va di vedere!


Stasera vedo Dogtooth :sisi:

Bravo figlio.


Sì infatti...metto in lista "da vedere" ;) Una lista che ormai conta tipo 100 film XD

Io da quanto è lunga la mia mi ci potrei strangolare.

Forse oggi vi spasso tutti e me vedo the illuuuuuusionist!

Jarhead91
23-02-11, 17:55:24
Forse oggi vi spasso tutti e me vedo the illuuuuuusionist!

A me è piaciuto poco...ho trovato molto superiore The Prestige. :sisi:

Togg
23-02-11, 18:49:53
A me è piaciuto poco...ho trovato molto superiore The Prestige. :sisi:

ERROR!

Non quell'illusionist (bleh, W the prestige). L'animazione del 2010 di Chomet :D

(sto vedendo)

Vincent92
23-02-11, 19:03:28
Evviva internet e lo straming!!! XD comunque io recentemente mi sono visto il cigno nero, devo dire che, anche se non me ne fotte niente della danza, mi e piaciuto moltissimo ed e veramente impostato bene. Si capisce benissimo quello che prova la ragazza...

Comunque chiedo a voi sicuramente piu esperti di me se sapete qualche bel film dello stesso genere

p a n z e r
23-02-11, 19:07:25
proprio gagliardo lo straming

Togg
23-02-11, 19:37:17
Ma siete pazzerelli se pensate che veda i film in streaming. Mi ero fermato un attimo.

L'illusionniste, Chomet

Visto anche il momento... Lo sguardo perfetto sull'uomo e il -suo- mondo. Vedetelo al lampo e in qualsiasi modo lo troviate, anche perché è muto.

8,4

medicine bottle
23-02-11, 19:57:28
stramerda, ho iniziato tre film (khroustaliov, ma voiture!, il primo capitolo di heimat, e vabbè the shock labyrinth) e nessuno concluso per contrattempi. il problema è che se abbandono un film faccio una fatica tremenda a riprenderlo :cry2:

Jarhead91
23-02-11, 21:02:04
ERROR!

Non quell'illusionist (bleh, W the prestige). L'animazione del 2010 di Chomet :D

(sto vedendo)

Eh, se non specifichi :morristend:

Togg
23-02-11, 21:20:02
Eh, se non specifichi :morristend:

Vicini al suicidio si è ambigui :sisi:


stramerda, ho iniziato tre film (khroustaliov, ma voiture!, il primo capitolo di heimat, e vabbè the shock labyrinth) e nessuno concluso per contrattempi. il problema è che se abbandono un film faccio una fatica tremenda a riprenderlo :cry2:

Azz. Male. Dovere interrompere è una cosa che mi fa incazzare alla seconda, ricominciali che è la cosa migliore.

..::JaSoN::..
23-02-11, 21:35:34
Chiedi pure :nev: Dimmi cosa ti va di vedere!



Bravo figlio.



Io da quanto è lunga la mia mi ci potrei strangolare.

Forse oggi vi spasso tutti e me vedo the illuuuuuusionist!

per ora ho segnato questi:

- into the wild
- dead silence
- unbrekeable
- shining
- dead man walking
- fargo
- the departed
- fight club

Insomma non è che ci sia un genere, film che vale la pena vedere. anche meno conosciuti

p a n z e r
23-02-11, 21:37:05
Metti Fargo in cima alla lista come priorità :sisi:

Togg
23-02-11, 21:41:50
per ora ho segnato questi:

- into the wild
- dead silence
- unbrekeable
- shining
- dead man walking
- fargo
- the departed
- fight club

Insomma non è che ci sia un genere, film che vale la pena vedere. anche meno conosciuti

Vediamo se mi viene qualcosa in mente, mmm


1939
the wizard of oz

1940-1948
fantasia
citizen kane
rope

1951-1957
alice in wonderland
shichinin no samurai
dial M for murder
rear window
12 Angry Men

1960-1969
psycho
la dolce vita
the birds
dr. strangelove or: how i learned to stop worrying and love the bomb
per un pugno di dollari
per qualche dollaro in più
repulsion
il buono il brutto e il cattivo
l'armata brancaleone
cul de sac
c'era una volta il west
rosemary's baby
2001: a space odyssey
easy rider

1971-1979
a clockwork orange
aguirre, der zorn gottes
american graffiti
young frankenstein
jeder für sich und gott gegen alle
chinatown
one flew over the cuckoo's nest
salò o le 120 giornate di sodoma
shivers
barry lyndon
le locataire
eraserhead
suspiria
taxi driver
apocalypse now
nosferatu: phantom der nacht

1980-1988
the shining
blade runner
fitzcarraldo
videodrome
brazil
back to the future
after hours
blue velvet
caravaggio
full metal jacket
medea

1990-1999
miller's crossing
edward schissorhands
yume
wild at heart
dances with wolves
da hong deng long gao gao gua
the silence of the lambs
barton fink
europa
naked lunch
the fisher king
unforgiven
bitter moon
kurenai no buta
reservoir dogs
m. butterfly
ed wood
riget
pulp fiction
toy story
the bridges of madison county
12 monkeys
fargo
crash
lost highway
riget II
jackie brown
boogie nights
mononoke-hime
the truman show
idioterne
fear and loathing in las vegas
the big lebowski
happiness
the thin red line
matrix
eyes wide shut
american beauty
fight club
il mistero di sleepy hollow
the straight story
the virgin suicides
existenz
mein liebster feind - klaus kinski
magnolia

2000-2009
princes et princesses
wo hu cang long
the snatch
o brother, where art thou?
memento
le fabuleux destin d'amélie poulain
donnie darko
mulholland dr.
sen to chihiro no kamikakushi
monsters, inc.
la pianiste
the lord of the rings: the fellowship of the ring
yīng xióng
sud sanaeha
the lord of the rings: the two towers
big fish
animatrix
swimming pool
lost in translation
kill bill vol.1
dogville
mystic river
bom yeoreum gaeul gyeoul geurigo bom
finding memo
sud pralad
the lord of the rings: the return of the king
the incredibles
kill bill vol. 2
le conseguenze dell'amore
million dollar baby
the white diamond
eternal sunshine of the spotless mind
sin city
broken flowers
grizzly man
the wild blue yonder
inland empire
the prestige
borate: cultural learnings of america for make benefit glorious nation of kazakhstan
marie antoinette
across the universe
zodiac
funny games u.s.
the assassination of jesse james by the coward robert ford
there will be blood
4 luni, 3 săptămâni şi 2 zile
no country for old men
batman the dark knight
the wrestler
tony manero
låt den rätte komma in
in bruges
wall-e
il divo
burn after reading
gran torino
coraline
up
inglourious basterds
where the wild things are
a serious man
das weiße band - eine deutsche kindergeschichte
antichrist
my son my son what have ye done
fantastic mr. fox
lourdes
capitalism: a love story
the time that remains
kynodontas
mary and max

2010
toy story 3
somewhere
buried
scott pilgrim vs. the world
loong boonmee raleuk chat
true grit
l'illusionniste

mickes2
23-02-11, 21:45:27
Vediamo se mi viene qualcosa in mente, mmm


1939
the wizard of oz

1940-1948
fantasia
citizen kane
rope

1951-1957
alice in wonderland
shichinin no samurai
dial M for murder
rear window
12 Angry Men

1960-1969
psycho
la dolce vita
the birds
dr. strangelove or: how i learned to stop worrying and love the bomb
per un pugno di dollari
per qualche dollaro in più
repulsion
il buono il brutto e il cattivo
l'armata brancaleone
cul de sac
c'era una volta il west
rosemary's baby
2001: a space odyssey
easy rider

1971-1979
a clockwork orange
aguirre, der zorn gottes
american graffiti
young frankenstein
jeder für sich und gott gegen alle
chinatown
one flew over the cuckoo's nest
salò o le 120 giornate di sodoma
shivers
barry lyndon
le locataire
eraserhead
suspiria
taxi driver
apocalypse now
nosferatu: phantom der nacht

1980-1988
the shining
blade runner
fitzcarraldo
videodrome
brazil
back to the future
after hours
blue velvet
caravaggio
full metal jacket
medea

1990-1999
miller's crossing
edward schissorhands
yume
wild at heart
dances with wolves
da hong deng long gao gao gua
the silence of the lambs
barton fink
europa
naked lunch
the fisher king
unforgiven
bitter moon
kurenai no buta
reservoir dogs
m. butterfly
ed wood
riget
pulp fiction
toy story
the bridges of madison county
12 monkeys
fargo
crash
lost highway
riget II
jackie brown
boogie nights
mononoke-hime
the truman show
idioterne
fear and loathing in las vegas
the big lebowski
happiness
the thin red line
matrix
eyes wide shut
american beauty
fight club
il mistero di sleepy hollow
the straight story
the virgin suicides
existenz
mein liebster feind - klaus kinski
magnolia

2000-2009
princes et princesses
wo hu cang long
the snatch
o brother, where art thou?
memento
le fabuleux destin d'amélie poulain
donnie darko
mulholland dr.
sen to chihiro no kamikakushi
monsters, inc.
la pianiste
the lord of the rings: the fellowship of the ring
yīng xióng
sud sanaeha
the lord of the rings: the two towers
big fish
animatrix
swimming pool
lost in translation
kill bill vol.1
dogville
mystic river
bom yeoreum gaeul gyeoul geurigo bom
finding memo
sud pralad
the lord of the rings: the return of the king
the incredibles
kill bill vol. 2
le conseguenze dell'amore
million dollar baby
the white diamond
eternal sunshine of the spotless mind
sin city
broken flowers
grizzly man
the wild blue yonder
inland empire
the prestige
borate: cultural learnings of america for make benefit glorious nation of kazakhstan
marie antoinette
across the universe
zodiac
funny games u.s.
the assassination of jesse james by the coward robert ford
there will be blood
4 luni, 3 săptămâni şi 2 zile
no country for old men
batman the dark knight
the wrestler
tony manero
låt den rätte komma in
in bruges
wall-e
il divo
burn after reading
gran torino
coraline
up
inglourious basterds
where the wild things are
a serious man
das weiße band - eine deutsche kindergeschichte
antichrist
my son my son what have ye done
fantastic mr. fox
lourdes
capitalism: a love story
the time that remains
kynodontas
mary and max

2010
toy story 3
somewhere
buried
scott pilgrim vs. the world
loong boonmee raleuk chat
true grit
l'illusionniste


è bello vedere che negli anni '30-'40 non c'è nemmeno un Chaplin :rickds:

..::JaSoN::..
23-02-11, 21:45:49
Vediamo se mi viene qualcosa in mente, mmm


1939
the wizard of oz

1940-1948
fantasia
citizen kane
rope

1951-1957
alice in wonderland
shichinin no samurai
dial M for murder
rear window
12 Angry Men

1960-1969
psycho
la dolce vita
the birds
dr. strangelove or: how i learned to stop worrying and love the bomb
per un pugno di dollari
per qualche dollaro in più
repulsion
il buono il brutto e il cattivo
l'armata brancaleone
cul de sac
c'era una volta il west
rosemary's baby
2001: a space odyssey
easy rider

1971-1979
a clockwork orange
aguirre, der zorn gottes
american graffiti
young frankenstein
jeder für sich und gott gegen alle
chinatown
one flew over the cuckoo's nest
salò o le 120 giornate di sodoma
shivers
barry lyndon
le locataire
eraserhead
suspiria
taxi driver
apocalypse now
nosferatu: phantom der nacht

1980-1988
the shining
blade runner
fitzcarraldo
videodrome
brazil
back to the future
after hours
blue velvet
caravaggio
full metal jacket
medea

1990-1999
miller's crossing
edward schissorhands
yume
wild at heart
dances with wolves
da hong deng long gao gao gua
the silence of the lambs
barton fink
europa
naked lunch
the fisher king
unforgiven
bitter moon
kurenai no buta
reservoir dogs
m. butterfly
ed wood
riget
pulp fiction
toy story
the bridges of madison county
12 monkeys
fargo
crash
lost highway
riget II
jackie brown
boogie nights
mononoke-hime
the truman show
idioterne
fear and loathing in las vegas
the big lebowski
happiness
the thin red line
matrix
eyes wide shut
american beauty
fight club
il mistero di sleepy hollow
the straight story
the virgin suicides
existenz
mein liebster feind - klaus kinski
magnolia

2000-2009
princes et princesses
wo hu cang long
the snatch
o brother, where art thou?
memento
le fabuleux destin d'amélie poulain
donnie darko
mulholland dr.
sen to chihiro no kamikakushi
monsters, inc.
la pianiste
the lord of the rings: the fellowship of the ring
yīng xióng
sud sanaeha
the lord of the rings: the two towers
big fish
animatrix
swimming pool
lost in translation
kill bill vol.1
dogville
mystic river
bom yeoreum gaeul gyeoul geurigo bom
finding memo
sud pralad
the lord of the rings: the return of the king
the incredibles
kill bill vol. 2
le conseguenze dell'amore
million dollar baby
the white diamond
eternal sunshine of the spotless mind
sin city
broken flowers
grizzly man
the wild blue yonder
inland empire
the prestige
borate: cultural learnings of america for make benefit glorious nation of kazakhstan
marie antoinette
across the universe
zodiac
funny games u.s.
the assassination of jesse james by the coward robert ford
there will be blood
4 luni, 3 săptămâni şi 2 zile
no country for old men
batman the dark knight
the wrestler
tony manero
låt den rätte komma in
in bruges
wall-e
il divo
burn after reading
gran torino
coraline
up
inglourious basterds
where the wild things are
a serious man
das weiße band - eine deutsche kindergeschichte
antichrist
my son my son what have ye done
fantastic mr. fox
lourdes
capitalism: a love story
the time that remains
kynodontas
mary and max

2010
toy story 3
somewhere
buried
scott pilgrim vs. the world
loong boonmee raleuk chat
true grit
l'illusionniste


Giusto qualcosa...Bella li!:kappe:

p a n z e r
23-02-11, 21:47:02
Ma è la solita lista che tiri fuori ogni volta o ti sei degnato di aggiungere roba? :asd:

..::JaSoN::..
23-02-11, 21:50:21
ahahahaha comunque Fargo lo porto su allora. Non erano in ordine ma mi ricorderò di vederlo. Riguarderò anche Lebowski

mickes2
23-02-11, 21:50:26
per ora ho segnato questi:

- into the wild
- dead silence
- unbrekeable
- shining
- dead man walking
- fargo
- the departed
- fight club

Insomma non è che ci sia un genere, film che vale la pena vedere. anche meno conosciuti

Dead silence lo puoi bellamente eliminare all'istante e sostituirlo con The Descent ;)

Togg
23-02-11, 21:51:46
Giusto qualcosa...Bella li!:kappe:

^^


è bello vedere che negli anni '30-'40 non c'è nemmeno un Chaplin :rickds:

Appena li vedrò per bene, se vorrò, li aggiungerò.


Ma è la solita lista che tiri fuori ogni volta o ti sei degnato di aggiungere roba? :asd:

No. C'è il solito buco pre-39.


Non sono scorbutico, solo è una giornata particolare...

p a n z e r
23-02-11, 21:53:49
Oh gente, fate attenzione che togg è in quel periodo del mese!

..::JaSoN::..
23-02-11, 21:54:18
Dead silence lo puoi bellamente eliminare all'istante e sostituirlo con The Descent ;)

Aggiungerò The Descent, Dead silence avevo sentito pareri positivi, niente di eclatante ma positivi. Non ne vale la pena?

El Buzzo
23-02-11, 21:56:27
segno clerks 1 e 2 di kevin smith li riguardo sempre con piacere

mickes2
23-02-11, 21:57:05
Aggiungerò The Descent, Dead silence avevo sentito pareri positivi, niente di eclatante ma positivi. Non ne vale la pena?

beh lo puoi vedere, ma sappi che c'è di mooolto meglio :sisi:

..::JaSoN::..
23-02-11, 21:58:28
beh lo puoi vedere, ma sappi che c'è di mooolto meglio :sisi:

Ok, grazie per la dritta

Togg
23-02-11, 22:01:44
Oh gente, fate attenzione che togg è in quel periodo del mese!

Peggio. Molto. Meglio, non so quanto.

Jarhead91
23-02-11, 22:02:12
Oh gente, fate attenzione che togg è in quel periodo del mese!

Lel.

Sto vedendo Delicatessen. Per ora tanta robba, vi farò sapere.

mickes2
23-02-11, 22:04:32
Lel.

Sto vedendo Delicatessen. Per ora tanta robba, vi farò sapere.

yeeee

Togg
23-02-11, 22:09:56
Lel.

Sto vedendo Delicatessen. Per ora tanta robba, vi farò sapere.

Azzo se è figo. Lo voglio rivedere.

Jarhead91
23-02-11, 22:44:30
Appena finito di vedere Delicatessen.
Mi è piaciuto molto, ambientazioni assurde, situazioni grottesche e personaggi memorabili.
Nulla è lasciato al caso, ogni personaggio è caratterizzando in modo perfetto (forse quello che m'è piaciuto di meno è proprio il protagonista).

Comunque consigliatissimo. 8

Ps: la tizia che cerca di ammazzarsi fa morire :asd:

mickes2
23-02-11, 23:26:31
Appena finito di vedere Delicatessen.
Mi è piaciuto molto, ambientazioni assurde, situazioni grottesche e personaggi memorabili.
Nulla è lasciato al caso, ogni personaggio è caratterizzando in modo perfetto (forse quello che m'è piaciuto di meno è proprio il protagonista).

Comunque consigliatissimo. 8

Ps: la tizia che cerca di ammazzarsi fa morire :asd:

e poi la regia Jeunetiana calza a pennello :claudia: (insieme a Caro ovviamente in questo caso)

Frasier
24-02-11, 00:09:29
Appena visto Fargo. Pazzesco, una commedia black pazzesca. Amo Steve Buscemi :stema:

James
24-02-11, 12:58:59
Se tutti iniziano a prendere consigli da togg e mickes siamo arrivati alla fine....:tragic:

mickes2
24-02-11, 13:27:04
Se tutti iniziano a prendere consigli da togg e mickes siamo arrivati alla fine....:tragic:

e dalli te allora:tragic:

vabbè, ma aspetta faccio io: tutta la filmografia di Carpenter! Piccola Peste e Il Maggiore Payne! :D

medicine bottle
24-02-11, 13:47:01
the shock labyrinth: extreme 3d - *+
horrorino del 2009 di takashi shimizu, ovviamente visto senza il 3d (di cui, tra l'altro, si comprende l'utilizzo anche nella versione 2d, tanto è pacchiano).
storia brutta, svolgimento brutto, qualche baraccontata, du palle insomma.


delicatessen è bellino forte fino al finale monco :(

Togg
24-02-11, 14:01:51
Se tutti iniziano a prendere consigli da togg e mickes siamo arrivati alla fine....:tragic:

"parla colui che tace"

Darkanno
24-02-11, 19:30:46
Qualcuno volò sul nido del Cuculo, (1975).

Capolavoro del cinema,mi ero messo in testa già da un pò di vederlo,occasione perfetta,l'ho visto ieri su sky on demand in HD. Come detto prima, il film è uno dei più belli che abbia mai visto, "spensierato", divertente e allo stesso tempo molto profondo. Semplicemente Grandioso Jack Nicholson insieme agli altri attori. Che dire insomma,questo film ha tanti di quegli ottimi spunti che non sò quale citare per primo, film semplicemente perfetto dalla regia al sonoro e grandissima atmosfera. Capolavoro. Voto (9.5)

Jarhead91
24-02-11, 20:43:24
Appena finito di vedere:
I 400 colpi
Bellissimo, approfondirò Truffaut.
8.5

Ps: vedetevelo in lingua originale, il doppiaggio in italiano non rende del tutto merito alla bravura del piccolo protagonista.

mickes2
24-02-11, 20:46:46
Appena finito di vedere:
I 400 colpi
Bellissimo, approfondirò Truffaut.
8.5

Ps: vedetevelo in lingua originale, il doppiaggio in italiano non rende del tutto merito alla bravura del piccolo protagonista.

:D:D
assolutamente si!!! anche se devo dire che il doppiaggio è buono.
ma quel voto...:tragic: :D

Bakline
24-02-11, 21:01:02
Toy Story 3, stupendo, mi ha riportato all'infanzia quando uscì il primo. : )

Rullo
24-02-11, 21:14:35
http://lh3.ggpht.com/_2vGMHPazncQ/R2EvHixLUcI/AAAAAAAABlQ/KlpIyjjwBzY/fronte%20aa.jpg

fronte del porto - elia kazan

film del '54 che non ha certo bisogno di presentazioni, diretto -fortunatamente in b/w- da kazan in modo magistrale, ha segnato una generazione, ha lanciato marlon brando. quanti riconoscimenti per questo lungometraggio così meravoglioso e stupefacente al tempo stesso che ormai ha fatto storia con il suo mondo di scaricatori di porto new yorkesi, il quale non poteva essere raccontato meglio, complice anche il giovanissimo attore protagonista, presto divo di hollywood. musiche non particolarmente degne di nota, forse abbastanza classiche per i film del periodo, fanno comunque il loro dovere ed immergono meglio nell'atmosfera
finale con un crescendo di ritmo quasi atipico se si pensa al resto della pellicola, che nel complesso è sicuramente degna della sua fama

OTTIMO

Jarhead91
24-02-11, 21:22:07
:D:D
assolutamente si!!! anche se devo dire che il doppiaggio è buono.
ma quel voto...:tragic: :D

Ho visto dei pezzi in francese e mi ha fatto un effetto decisamente migliore ;)
Dai, 8.5 non è poco :asd: Non posso portarlo al nove mi dispiace ;)

Togg
24-02-11, 21:32:52
Bronte - Cronaca di un massacro che i libri di storia non hanno raccontato

E chi se lo aspettava! I flussi interni alla parola "rivoluzione" analizzati con una lucidità non da poco, il "tutto cambia" la rabbia le parole e gli strati di errori-orrori. In quattro, cinque scene si toccano punte incredibili di visione e previsione della fenomenologia umana e rivoluzionaria (oltre?). Ce piace assai l'analisi pissicologica delle, più o meno, masse!
Deciso, taglio registico magistrale. Per ora il migliore della serie dei "da vedere" per Terni.

8,3

Rullo
24-02-11, 21:37:37
Bronte - Cronaca di un massacro che i libri di storia non hanno raccontato

E chi se lo aspettava! I flussi interni alla parola "rivoluzione" analizzati con una lucidità non da poco, il "tutto cambia" la rabbia le parole e gli strati di errori-orrori. In quattro, cinque scene si toccano punte incredibili di visione e previsione della fenomenologia umana e rivoluzionaria (oltre?). Ce piace assai l'analisi pissicologica delle, più o meno, masse!
Deciso, taglio registico magistrale. Per ora il migliore della serie dei "da vedere" per Terni.

8,3

stai diventando peggio di una versione di latino :rickds:

mickes2
24-02-11, 21:38:34
Ho visto dei pezzi in francese e mi ha fatto un effetto decisamente migliore ;)
Dai, 8.5 non è poco :asd: Non posso portarlo al nove mi dispiace ;)

ma certo, 8,5 - 9 - 10 non importa, l'importante è che ti sia piaciuto! :D
ma che mi dici della scena finale? :D

Togg
24-02-11, 21:53:55
Pastore non lovva i Coen :tragic:


stai diventando peggio di una versione di latino :rickds:

Anzi :rickds:

Jarhead91
24-02-11, 22:07:22
ma certo, 8,5 - 9 - 10 non importa, l'importante è che ti sia piaciuto! :D
ma che mi dici della scena finale? :D

Fatta a regola d'arte, una sequenza magnifica.


Che mi dici della battuta:
"...la mamma? Sù, cos'avrà la mamma?"
"E' morta"
"E' morta?!?"

Io ho riso duro :asd:

mickes2
24-02-11, 22:37:44
Fatta a regola d'arte, una sequenza magnifica.


Che mi dici della battuta:
"...la mamma? Sù, cos'avrà la mamma?"
"E' morta"
"E' morta?!?"

Io ho riso duro :asd:

hahahahaha è vero è forte, anch'io ho riso parecchio. il modo in cui glielo dice :asd:

L4GANN
25-02-11, 00:03:12
The social network.
Piccola grande gemma del cinema.

JT26
25-02-11, 00:15:06
Kill mi please BLEAH

James
25-02-11, 00:37:11
"parla colui che tace"

A volte il silenzio è meglio:sisi:

A mickes manco rispondo sa benissimo come la penso....:pffs:


Pastore non lovva i Coen :tragic:
A parte il fatto che non è vero,che tragedia!!

ken-chan90
25-02-11, 00:58:57
Visto da poco il film "Qualcuno volò sul nido del cuculo". Non mi aspettavo niente di meno che un capolavoro ma il film è riuscito a stupirmi ugualmente, immenso jack nicholson come anche diversi altri attori del cast. Raramente mi è capitato di vedere film così belli e significativi, non so trovare aggettivi per descrivere la scena finale (che ad essere sincero ho ben capito solo nei minuti successivi ai titoli di coda). In assoluto il film più impegnato e rappresentativo di temi sociali importanti e attuali (per il periodo di uscita del film) che abbia mai visto

..::JaSoN::..
25-02-11, 01:18:32
Requiem for a dream. Mi piace molto il regista, adoro the Wrestler e domani mi faccio Black Swan. Tuttavia non mi ha entusiasmato, non sono attirato da un film basato su dei tossicodipendenti

mickes2
25-02-11, 08:50:17
Requiem for a dream. Mi piace molto il regista, adoro the Wrestler e domani mi faccio Black Swan. Tuttavia non mi ha entusiasmato, non sono attirato da un film basato su dei tossicodipendenti

ma il film parla di ben altro: Aronofski è in grado di raccontare diverse storie di vita incrociate di vario genere, visioni, illusioni e tanto senso di fuori di testa! Amarissima riflessione sul mondo dell'apparenza, dell'esteriorità a tutti i costi, dell'immagine e dell'ingerenza dei media nella vita degli uomini.


A volte il silenzio è meglio:sisi:

A mickes manco rispondo sa benissimo come la penso....:pffs:



ma perchè non dai anche te dei consigli a chi li chiede? al posto di scrivere questi post inutili?
sei inutilmente e forzatamente polemico.
il silenzio è meglio, ma te taci sempre è questo il problema.

..::JaSoN::..
25-02-11, 09:20:57
ma il film parla di ben altro: Aronofski è in grado di raccontare diverse storie di vita incrociate di vario genere, visioni, illusioni e tanto senso di fuori di testa! Amarissima riflessione sul mondo dell'apparenza, dell'esteriorità a tutti i costi, dell'immagine e dell'ingerenza dei media nella vita degli uomini.



ma perchè non dai anche te dei consigli a chi li chiede? al posto di scrivere questi post inutili?
sei inutilmente e forzatamente polemico.
il silenzio è meglio, ma te taci sempre è questo il problema.


Non sò, The Wrestler mi era piaciuto di più. Gli darò un occhiata più approfondita:wush:

Sebaryu
25-02-11, 11:16:32
Codice genesi.
L'ho trovato un film divertente e ben realizzato con un buon cast di attori. Poi io sono un mega fan della serie Fallout e l'ambientazione è praticamente quella...

7.5

Il missionario
Nulla da dire, i francesi "ne sanno" di commedie.

8

Hushabye
25-02-11, 11:20:01
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/5f/Raging_Bull_poster.jpg/220px-Raging_Bull_poster.jpg

Minchia,de niro alla fine è irriconoscibile..

Vall77
25-02-11, 11:20:50
io recupero, ma te quando recuperi Kar-wai? :asd:

Lo so lo so lo so, a brevissimo recupero ^^


Onibaba l'ho visto in occasione di una rassegna dedicata al cinema giapponese e mi colpì molto,soprattutto l'attenzione dedicata alle armature samurai.
Per quanto riguarda Suzuki:il migliore secondo me è la farfalla sul mirino aka Il marchio dell'assassino,stilizzatissimo,in pieno stile Suzuki.Da noi il film che hai visto è passato su fuori orario diversi anni fa col titolo deriva a tokyo,insieme a elegia della lotta altro suo film da recuperare.

Riguardo a Suzuki, la Farfalla nel Mirino è il prossimo in lista. Ho abbassato un attimo le aspettative ma resto curioso di approfondire.

Tornando su Onibaba: un vero capolavoro misconosciuto. I costumi dei samurai, sì, ma è l'opera nell'insieme che brilla di una luce intensissima. Narrativamente, dal dramma rurale (e fortemente politico rispetto al ruolo della donna) alla storia di fantasmi, dalla sensualità all'indagine sui lati oscuri della natura umana. Cinematograficamente, dal sonoro modernissimo alla cura estrema per le immagini. Anno 1964, valore universale.

Se non fossi così affezionato al mio set William Burroughs cambierei al volo avatar e firma e terrei Onibaba per sempre :asd:

Davvero stupendo.



*fratelli Coen*

Sui Coen sottoscrivo tutto, quasi parola per parola ^^

Togg
25-02-11, 11:50:57
Sui Coen sottoscrivo tutto, quasi parola per parola ^^

Mi hai tradito!

Vall77
25-02-11, 11:57:04
Mi hai tradito!

Ma perchè :rickds:
Non mi sembra che li abbia demoliti

Togg
25-02-11, 11:59:34
Ma perchè :rickds:
Non mi sembra che li abbia demoliti

Non mi capisci :(
Addio, è stato bello finché è durato.

James
25-02-11, 12:48:16
ma il film parla di ben altro: Aronofski è in grado di raccontare diverse storie di vita incrociate di vario genere, visioni, illusioni e tanto senso di fuori di testa! Amarissima riflessione sul mondo dell'apparenza, dell'esteriorità a tutti i costi, dell'immagine e dell'ingerenza dei media nella vita degli uomini.



ma perchè non dai anche te dei consigli a chi li chiede? al posto di scrivere questi post inutili?
sei inutilmente e forzatamente polemico.
il silenzio è meglio, ma te taci sempre è questo il problema.

Madonna ma si sta scherzando:sisi::l4gann:

Non ho capito quella frase.

mickes2
25-02-11, 13:57:42
Madonna ma si sta scherzando:sisi::l4gann:

Non ho capito quella frase.

ma che vuoi scherzare, vabbè ti insulto su msn :kappe: -_-

volevo dire che lo zio Darren adotta una regia azzeccatissima, qualcosa di drogato anch'esso che ti inchioda alla poltrona creando un collegamento di pelle fra spettatore e film.

naxel
25-02-11, 16:23:18
Requiem for a dream
Sono d' accordo con quello che ha scritto mickes.
E' un film che parla di molte cose, di altre dipendenze oltre alla droga.

Jarhead91
25-02-11, 19:35:29
Allora, ho appena finito di vedere Funny Games, quello del 2007.
Il film mi è piaciuto molto, alcune inquadrature e alcune sequenze sono davvero fantastiche, mi sfugge però una cosa...
Che motivo c'era di fare dialogare direttamente il protagonista col pubblico? E quel telocomando che diavolo è?

p a n z e r
25-02-11, 19:45:23
Allora, ho appena finito di vedere Funny Games, quello del 2007.
Il film mi è piaciuto molto, alcune inquadrature e alcune sequenze sono davvero fantastiche, mi sfugge però una cosa...
Che motivo c'era di fare dialogare direttamente il protagonista col pubblico? E quel telocomando che diavolo è?
metacinema?

Jarhead91
25-02-11, 19:48:13
metacinema?

Benissimo, cosa che esisteva già 2mila anni fa con Plauto e che non ho mai digerito, ma "il telecomando"?

JT26
25-02-11, 20:57:34
Benissimo, cosa che esisteva già 2mila anni fa con Plauto e che non ho mai digerito, ma "il telecomando"?

lì mi si è rivoltato l'intestino, se il film aveva una grande credibilità la perde con quella scena.

Bakline
25-02-11, 21:08:00
The kids are all right, diverte senza cadere nel banale o in qualche stupido clichè.

Rullo
25-02-11, 21:08:41
Benissimo, cosa che esisteva già 2mila anni fa con Plauto e che non ho mai digerito, ma "il telecomando"?

ha fatto eiaculare tanti snob in tutto il mondo

Armin
25-02-11, 21:14:18
ha fatto eiaculare tanti snob in tutto il mondo

Anche te? :trollface:

Togg
25-02-11, 21:16:12
lì mi si è rivoltato l'intestino, se il film aveva una grande credibilità la perde con quella scena.

Definisci credibilità.


Benissimo, cosa che esisteva già 2mila anni fa con Plauto e che non ho mai digerito, ma "il telecomando"?

Digeriscilo :asd:


Les triplettes de belleville, Chomet

Un'ora e venti di genio.

8,6

---------- Post added at 21:16:12 ---------- Previous post was at 21:15:32 ----------


ha fatto eiaculare tanti snob in tutto il mondo

looooool

p a n z e r
25-02-11, 21:17:03
Benissimo, cosa che esisteva già 2mila anni fa con Plauto e che non ho mai digerito, ma "il telecomando"?

E bona, se esiste già dall'alba dei tempi che discutiamo a fare? Comunque sono semplicemente tra gli elementi più importanti del film, prima di parlare di credibilità ci ragionerei su un attimo. Per evitare spoiler o altro per i pazzi che ancora non l'hanno visto

è presente una evidentissima denuncia alla violenza gratuita, in qualsiasi ambito. Abbia i due amici di classe borghese, che non sanno come passare il tempo e allora decidono di torturare senza motivo una famiglia (ma anche più di una, come si vede sia all'inizio che alla fine del film). E questo direi che è chiaro, non merita ulteriori spiegazioni.

Altro aspetto da considerare è la violenza mediatica, che sostanzialmente è opera di due persone: chi riprende e chi guarda. Per questo Michael Pitt si rivolge a noi, vuole renderci palese come sia anche nostra la colpa per quello che vediamo, che questa famiglia viene torturata solo perchè noi abbiamo pagato il biglietto.

La scena del telecomando poi è di una potenza devastante, almeno per come l'ho intesa io. Subito prima uno dei due ragazzi viene finalmente ucciso, e in cuor nostro, nel cuore di ogni singolo spettatore si innesca un piccolo sussulto di gioia. Finalmente quel pazzo è stato ucciso! Però ecco cosa succede: Haneke è stronzo e manda tutto indietro, come se non fosse successo nulla. È riuscito a trascinarci al loro livello, ci ha fatto esultare per la morte di una persona, e questo rappresenta il massimo della denuncia alla violenza. Che senso ha fare tanto i moralisti quando poi vediamo un film che si basa solo sulla violenza gratuita?


C'è poco da fare, Funny Games è un'opera raffinatissima. Io personalmente l'ho rivalutato tantissimo alla seconda visione, quindi riprovateci :sisi:

Rullo
25-02-11, 21:28:36
Anche te? :trollface:


E bona, se esiste già dall'alba dei tempi che discutiamo a fare? Comunque sono semplicemente tra gli elementi più importanti del film, prima di parlare di credibilità ci ragionerei su un attimo. Per evitare spoiler o altro per i pazzi che ancora non l'hanno visto

è presente una evidentissima denuncia alla violenza gratuita, in qualsiasi ambito. Abbia i due amici di classe borghese, che non sanno come passare il tempo e allora decidono di torturare senza motivo una famiglia (ma anche più di una, come si vede sia all'inizio che alla fine del film). E questo direi che è chiaro, non merita ulteriori spiegazioni.

Altro aspetto da considerare è la violenza mediatica, che sostanzialmente è opera di due persone: chi riprende e chi guarda. Per questo Michael Pitt si rivolge a noi, vuole renderci palese come sia anche nostra la colpa per quello che vediamo, che questa famiglia viene torturata solo perchè noi abbiamo pagato il biglietto.

La scena del telecomando poi è di una potenza devastante, almeno per come l'ho intesa io. Subito prima uno dei due ragazzi viene finalmente ucciso, e in cuor nostro, nel cuore di ogni singolo spettatore si innesca un piccolo sussulto di gioia. Finalmente quel pazzo è stato ucciso! Però ecco cosa succede: Haneke è stronzo e manda tutto indietro, come se non fosse successo nulla. È riuscito a trascinarci al loro livello, ci ha fatto esultare per la morte di una persona, e questo rappresenta il massimo della denuncia alla violenza. Che senso ha fare tanto i moralisti quando poi vediamo un film che si basa solo sulla violenza gratuita?


C'è poco da fare, Funny Games è un'opera raffinatissima. Io personalmente l'ho rivalutato tantissimo alla seconda visione, quindi riprovateci :sisi:

io tifavo per loro due :asd:

Armin
25-02-11, 21:32:40
io tifavo per loro due :asd:

In alcuni frangenti anche io :pffs:

mickes2
25-02-11, 21:43:10
Funny Games è un capolavoro.

JT26
25-02-11, 21:46:39
Definisci credibilità.

Prima piace, dopo quella scena non mi piace più, intendo credibilità ai miei occhi, far credere di essere un grande film. Poi, dai, il telecomando.

Il commento di panzer è raffinatissimo e mi trova del tutto d'accordo, però obiettivamente dopo quella scena a me il film non è più piaciuto come prima.

p a n z e r
25-02-11, 21:55:26
Prima piace, dopo quella scena non mi piace più, intendo credibilità ai miei occhi, far credere di essere un grande film. Poi, dai, il telecomando.

Il commento di panzer è raffinatissimo e mi trova del tutto d'accordo, però obiettivamente dopo quella scena a me il film non è più piaciuto come prima.

Ti giuro, se lo rivedi con qualcuno che non l'ha mai visto a quella scena per poco ti viene una erezione. O meglio, a me è successo: vedere persone che fino a 30 secondi prima si lamentavano per quella violenza insensata, gioire di fronte a quella scena.

Momenti bellissimi :sisi:

mickes2
25-02-11, 21:57:55
http://www.youtube.com/watch?v=tQ5W1swGsVc :claudia:

JT26
25-02-11, 22:00:29
Ti giuro, se lo rivedi con qualcuno che non l'ha mai visto a quella scena per poco ti viene una erezione. O meglio, a me è successo: vedere persone che fino a 30 secondi prima si lamentavano per quella violenza insensata, gioire di fronte a quella scena.

Momenti bellissimi :sisi:

L'ho visto con amici la prima volta e tutti fecero commenti del tipo ma dai, ma per favore.

Ma io stesso instauro un rapporto molto personale con i film, quella scena mi ha fatto sentire "tradito".

p a n z e r
25-02-11, 22:03:38
L'ho visto con amici la prima volta e tutti fecero commenti del tipo ma dai, ma per favore.

Ma io stesso instauro un rapporto molto personale con i film, quella scena mi ha fatto sentire "tradito".
Forse però hai instaurato un rapporto con un'idea del film che in realtà non lo rispecchia. Tutte le altre incuriosioni di Pitt che parla alla telecamera sono campanelli d'allarme, servono per fare capire che non ci si deve stupire di nulla e che bisogna prendere le distanze il più possibile dal film.

Per dire, in una situazione del genere è anche impossibile (almeno, per me è stato così) provare la minima empatia verso i personaggi. È stato quasi come vedere un documentario :asd: ovviamente esagerando moltissimo.

Rullo
25-02-11, 22:20:38
Anche te? :trollface:


Ti giuro, se lo rivedi con qualcuno che non l'ha mai visto a quella scena per poco ti viene una erezione. O meglio, a me è successo: vedere persone che fino a 30 secondi prima si lamentavano per quella violenza insensata, gioire di fronte a quella scena.

Momenti bellissimi :sisi:

ma chi gioisce? ridicolo

olteretutto la scena può essere sensata e tutto il resto, ma appena vista mi ha fatto cagare

JT26
25-02-11, 23:01:31
ma chi gioisce? ridicolo

olteretutto la scena può essere sensata e tutto il resto, ma appena vista mi ha fatto cagare

Ecco sì questo.

Jarhead91
25-02-11, 23:09:37
Cristo dico il titolo di un film e scateno il delirio. :asd:

@Panzer
Effettivamente dopo aver letto il tuo spoiler anche quelle scene hanno un loro perchè, e che perchè. Rivisto sotto la tua ottica, che poi penso sia quella giusta, il voto che avrei dato al fim sale. 9

Pensate se
a film finito, dopo che viene buttata la donna in mare, uno dei due ragazzi prende il telecomando e dice "No, voi non volete che finisca così".
Rimanda tutto indietro fino alla scena del ragazzino col fucile, e questa volta il fucile spara.
Dissolvenza.
Applausi.

ken-chan90
25-02-11, 23:10:45
Appena visto "A serious man" . Qualcuno sa fornirmi un interpretazione del finale (se non quella simbolica del "tornado" di eventi che accadono intorno alla vita del protagonista) e della scena iniziale ?

Togg
25-02-11, 23:12:59
quella scena mi ha fatto sentire "tradito".

Esattamente.

---------- Post added at 23:12:59 ---------- Previous post was at 23:11:58 ----------


Appena visto "A serious man" . Qualcuno sa fornirmi un interpretazione del finale (se non quella simbolica del "tornado" di eventi che accadono intorno alla vita del protagonista) e della scena iniziale ?

La scena iniziale è caratterizzante del mondo ebraico. La finale è una cosa straordinaria punto :asd:

Rullo
25-02-11, 23:17:21
Cristo dico il titolo di un film e scateno il delirio. :asd:

@Panzer
Effettivamente dopo aver letto il tuo spoiler anche quelle scene hanno un loro perchè, e che perchè. Rivisto sotto la tua ottica, che poi penso sia quella giusta, il voto che avrei dato al fim sale. 9

Pensate se
a film finito, dopo che viene buttata la donna in mare, uno dei due ragazzi prende il telecomando e dice "No, voi non volete che finisca così".
Rimanda tutto indietro fino alla scena del ragazzino col fucile, e questa volta il fucile spara.
Dissolvenza.
Applausi.

il finale è belliffimo, mi ha fatto rotolare :rickds:

ken-chan90
25-02-11, 23:18:45
Esattamente.

---------- Post added at 23:12:59 ---------- Previous post was at 23:11:58 ----------



La scena iniziale è caratterizzante del mondo ebraico. La finale è una cosa straordinaria punto :asd:

ma per quanto straordinaria non saprei come interpretarla, mi sfugge qualcosa evidentemente, penso che domani stesso rivedrò il film per capirlo meglio

cmq il film è molto bello anche se abbastanza incentrato sul mondo ebraico. La scena in cui sparano in testa al fratello è qualcosa di unico, tipico dei coen :asd:

mickes2
25-02-11, 23:29:38
ma per quanto straordinaria non saprei come interpretarla, mi sfugge qualcosa evidentemente, penso che domani stesso rivedrò il film per capirlo meglio

cmq il film è molto bello anche se abbastanza incentrato sul mondo ebraico. La scena in cui sparano in testa al fratello è qualcosa di unico, tipico dei coen :asd:

vabbè lo capirai leggendo e/o pensandoci su, passa ad altro magari sempre dei Coen. Fargo e Il grande Lebowski gli hai visti?

JT26
25-02-11, 23:32:26
ma per quanto straordinaria non saprei come interpretarla, mi sfugge qualcosa evidentemente, penso che domani stesso rivedrò il film per capirlo meglio

cmq il film è molto bello anche se abbastanza incentrato sul mondo ebraico. La scena in cui sparano in testa al fratello è qualcosa di unico, tipico dei coen :asd:

Non ho visto il film, comunque chiedo, può essere spoiler? :morristend:

Togg
26-02-11, 00:26:11
Non ho visto il film, comunque chiedo, può essere spoiler? :morristend:

Meglio sempre mettere sotto spoiler ;)
Ma in questo caso non lo è perché ...

medicine bottle
26-02-11, 01:28:34
il discorso del re - ***
film di tom hooper del 2010 che ripercorre la vicenda del balbuziente giorgio vi fino al discorso alla nazione a seguito della dichiarazione di guerra fatta dalla germania nazista.
paradossalmente la parte meno interessante del film, e con più cliché, è quella che raggruppa lo sviluppo logopedico. non del tutto convincente anche la scrittura e il montaggio del finale.
a tenere in piedi il film ci pensano il fascino delle terre e delle architetture britanniche e, soprattutto, un eccezionale colin firth.

Key Paradise
26-02-11, 08:07:56
http://cdn.screenrant.com/wp-content/uploads/burke-and-hare-header.jpg

burke and hare - john landis
dispiace dirlo ma quest'ultima aspirante black-comedy di john landis delude non poco. l'humour nero è ridotto davvero all'osso e più volte m'è parso quasi che ci si limitasse al racconto del fatto storico, piuttosto che concentrarsi sull'opera in sè. per un tema analogo, 50 volte meglio sweeney todd.

Vall77
26-02-11, 09:27:14
Enter The Void di Gaspar "seul contre tous" Noé

Il film piacerà sicuramente ai fautori dei trip che si sono palesati qualche pagina indietro.
Di base, è la storia di Oscar e Linda, fratelli francesi alla deriva trapiantati a Tokyo tra spaccio di sostanze psicotrope e lap-dance.
Dico di base, perchè il film è in realtà la rappresentazione visiva di quello che succede quando ad andare in stono non è un branco di fighetti cultori dello sballo: si comincia a parlare di problemi più o meno seri della sfera famigliare-affettiva, e si finisce a disquisire di vita, morte e quello che c'è o non c'è dopo tenedosi costantemente in bilico tra la chiacchiera e il tremendamente profondo; il tutto mentre le coordinate spazio-temporali ti salutano bellamente.
E tutto nel film funziona a meraviglia per questo scopo: regia e montaggio ipercinetici e virtuosi che faranno storcere il naso a più di un frequentatore della sezione, una fotografia accecante e ultracolorata che mi fa maledire un blu-ray regione A, struttura narrativa a flashback che fa concorrenza a Memento, utilizzo fiero e disinvolto di metafore e accostamenti di grana grossa e un giusto ecquilibrio tra il proverbiale cinismo di Noé e qualche concessione new-age.

Lisergico.

Visto ieri sera. Giuro che partivo con le migliori intenzioni, ma complessivamente non mi è piaciuto granchè. Buona la prima ora (a tratti buonissima) sia per quanto riguarda regia, fotografia e montaggio che per quanto riguarda il coinvolgimento che riesce a suscitare. Poi a mio parere inizia a sfilacciarsi, a ripetersi, e si accartoccia su se stesso risolvendosi in una buona dose di noia gratuita e di auto-compiacimento un pò fine a se stesso. Le soluzioni visive (buone, sì, ma sempre quelle) non bastano a reggere 2 ore e mezza di pellicola, e neppure aiuta il fatto che si capisce come sarebbe finito dopo 30 minuti di visione. Ecco, poteva venirne fuori un ottimo cortometraggio, così com'è si becca invece la mia (soggettiva e personalissima) bocciatura. Lisergicamente, furbo e di poca sostanza.

Zeno
26-02-11, 09:47:54
http://cdn.screenrant.com/wp-content/uploads/burke-and-hare-header.jpg

burke and hare - john landis
dispiace dirlo ma quest'ultima aspirante black-comedy di john landis delude non poco. l'humour nero è ridotto davvero all'osso e più volte m'è parso quasi che ci si limitasse al racconto del fatto storico, piuttosto che concentrarsi sull'opera in sè. per un tema analogo, 50 volte meglio sweeney todd.

Azz :(

Zweick
26-02-11, 10:35:24
Visto ieri sera. Giuro che partivo con le migliori intenzioni, ma complessivamente non mi è piaciuto granchè. Buona la prima ora (a tratti buonissima) sia per quanto riguarda regia, fotografia e montaggio che per quanto riguarda il coinvolgimento che riesce a suscitare. Poi a mio parere inizia a sfilacciarsi, a ripetersi, e si accartoccia su se stesso risolvendosi in una buona dose di noia gratuita e di auto-compiacimento un pò fine a se stesso. Le soluzioni visive (buone, sì, ma sempre quelle) non bastano a reggere 2 ore e mezza di pellicola, e neppure aiuta il fatto che si capisce come sarebbe finito dopo 30 minuti di visione. Ecco, poteva venirne fuori un ottimo cortometraggio, così com'è si becca invece la mia (soggettiva e personalissima) bocciatura. Lisergicamente, furbo e di poca sostanza.

Sono d'accordo sul fatto che nellla seconda parte il giocattolo di Noé comincia ad incepparsi, ma personalmente non così tanto da farmelo scadere. Ripeto, per me visivamente potentissimo e sulla sostanza credo proprio che il film sia sfacciatamente e orgogliosamente vuoto da questo punto di vista :sisi: Inoltre credo di essermi innamorato di Paz de la Huerta in questo film:chris:

Ieri sera visto Cargo 200 di Aleksej Balabanov
Un pugno allo stomaco declinato con i tempi dilatati del cinema del est europa e improvvise esplosioni di violenza grottesca e allucinata. Caro Vall, guardati questo per rifarti dal vuoto lisergico del Void :kep88:

Hushabye
26-02-11, 11:50:34
http://pad.mymovies.it/filmclub/2009/12/061/locandina.jpg

Quando manca il coraggio di vivere ciò che si prova davvero, è preferibile vivere una menzogna?..

medicine bottle
26-02-11, 13:51:46
50 volte meglio sweeney todd.

fa così cagare, quello di landis? :rickds:

charlesjudges
26-02-11, 14:07:10
In effetti "un cinquantesimo di Sweeney Todd" è uno degli insulti più pesanti che sento dai tempi del "********" dato da Berlusconi a tutto l'elettorato di sinistra.

Key Paradise
26-02-11, 14:26:10
per me sweeney todd è vicino all'8, traete le vostre conclusioni :asd:
(sul film di landis, non su di me)

Armin
26-02-11, 14:30:24
per me sweeney todd è vicino all'8, traete le vostre conclusioni :asd:
(sul film di landis, non su di me)

0,16...non male :sisi:

Vigo
26-02-11, 14:48:56
ma per quanto straordinaria non saprei come interpretarla, mi sfugge qualcosa evidentemente, penso che domani stesso rivedrò il film per capirlo meglio

cmq il film è molto bello anche se abbastanza incentrato sul mondo ebraico. La scena in cui sparano in testa al fratello è qualcosa di unico, tipico dei coen :asd:

Per capire quel film e che cosa vogliono dire i Coen prendi la Bibbia e leggi il libro di Giobbe ;)

Key Paradise
26-02-11, 15:18:45
http://www.filmofilia.com/wp-content/uploads/2010/07/never_let_me_go_m.jpg

never let me go - mark romanek
fantascienza loffia ed eccessivamente melò abbellita da un'estetica da aspirante fotografo su deviantart (che di tanto in tanto qualche bella immagine la regala davvero). l'effetto empatia funziona solo nella parte finale, ma è stato abbastanza stremante giungervi.

da noi dovrebbe uscire il 25 marzo col titolo "non lasciarmi"

ken-chan90
26-02-11, 17:14:18
vabbè lo capirai leggendo e/o pensandoci su, passa ad altro magari sempre dei Coen. Fargo e Il grande Lebowski gli hai visti?

Fargo non l'ho visto, del grande lebowski ho un ricordo un pò vago :asd:

medicine bottle
26-02-11, 17:19:52
per me sweeney todd è vicino all'8, traete le vostre conclusioni :asd:
(sul film di landis, non su di me)

azz, per me che è vicino al 5 la cosa si fa ancora più dura :.bip:

Vall77
26-02-11, 18:53:41
Sono d'accordo sul fatto che nellla seconda parte il giocattolo di Noé comincia ad incepparsi, ma personalmente non così tanto da farmelo scadere. Ripeto, per me visivamente potentissimo e sulla sostanza credo proprio che il film sia sfacciatamente e orgogliosamente vuoto da questo punto di vista :sisi: Inoltre credo di essermi innamorato di Paz de la Huerta in questo film:chris:

Ieri sera visto Cargo 200 di Aleksej Balabanov
Un pugno allo stomaco declinato con i tempi dilatati del cinema del est europa e improvvise esplosioni di violenza grottesca e allucinata. Caro Vall, guardati questo per rifarti dal vuoto lisergico del Void :kep88:

Cargo 200 lo segno volentieri.

Per quanto riguarda Paz de la Huerta, eh beh con me sfondi una porta aperta :asd:
Magari non tanto per le sue doti da attrice, ma quanto a carica erotica non è seconda a nessuno. Che femmina. Una bomba assoluta, e generosissima pure. Te la consiglio nel (non bellissimo) The limits of Control di Jarmusch, dove sfoggia un completino in plastica trasparente, e nell'ottima serie Boardwalk Empire. Devastante.

Una vera incarnazione del sogno erotico, tutte le altre seguono a distanza :asd:

Bakline
26-02-11, 18:59:25
The King's Speech, se l'oscar non lo vince Black Swan allora lo deve vincere questo film. Me ne mancano ancora tre da vedere però.

JT26
26-02-11, 19:31:18
http://www.filmofilia.com/wp-content/uploads/2010/07/never_let_me_go_m.jpg

never let me go - mark romanek
fantascienza loffia ed eccessivamente melò abbellita da un'estetica da aspirante fotografo su deviantart (che di tanto in tanto qualche bella immagine la regala davvero). l'effetto empatia funziona solo nella parte finale, ma è stato abbastanza stremante giungervi.

da noi dovrebbe uscire il 25 marzo col titolo "non lasciarmi"

Ma non lasciarmi andare non entrava nella locandina forse? :morristend:

piuttosto, 0.16 è 0 con uno spunto positivo e 6 battute degne di nota? :azz:

Ah ho visto Requiem for a dream, delizioso, il finale palesa definitivamente come il film non parli solo di droghe, visto che se ne parlava qualche pagina fa.

Blackjack
26-02-11, 19:51:58
Settimana scorsa sono andato con amici al cinema a vedere "Io sono il numero 4".

Qualcuno ha parlato di pubblicità alla apple? :imfao: No? Allora lo faccio io! In quasi tutte le inquadrature, primi piani a: iphone, imac, macbook. Ovviamente questi implicano inquadrature regolari alla vecchia mela morsicata e così via.

Concentrandoci sul film. Troppo casinoso, mischia troppi elementi di storia a troppi elementi di azione. E perlopiù non li distribuisce nemmeno, l'azione la butta tutta alla fine, la noia per 3/4 di film.
Spoiler riguardante una parte di finale:
Troppo banale poi come 3 di questi 4 tizi vengono uccisi come aria ed invece questo, con gli stessi poteri, riesce a fronteggiare tutto e tutti.

E' chiaro che ci sarà un sequel, o forse prima un prequel e poi un sequel. Ne starò molto lontano. Unici aspetti positivi di questo sono l'attrice faiga (dianna agron) ed il maestro Timothy olyphant

Voto: 5

Pulse
26-02-11, 19:56:30
Inception

Ottima regia che riesce a sviluppare un'originalissima idea di base .
Recitazione degli attori molto valida , stesso dicasi per il doppiaggio italiano.
La trama è ben sviluppata , tuttavia avrei preferito che alcuni elementi del background venissero meglio chiariti ; inoltre non ho gradito granché il ritmo .
Menzione d'onore ad Hans Zimmer .
Voto : 8.5

JT26
26-02-11, 21:41:52
Settimana scorsa sono andato con amici al cinema a vedere "Io sono il numero 4".

Qualcuno ha parlato di pubblicità alla apple? :imfao: No? Allora lo faccio io! In quasi tutte le inquadrature, primi piani a: iphone, imac, macbook. Ovviamente questi implicano inquadrature regolari alla vecchia mela morsicata e così via.

Concentrandoci sul film. Troppo casinoso, mischia troppi elementi di storia a troppi elementi di azione. E perlopiù non li distribuisce nemmeno, l'azione la butta tutta alla fine, la noia per 3/4 di film.
Spoiler riguardante una parte di finale:
Troppo banale poi come 3 di questi 4 tizi vengono uccisi come aria ed invece questo, con gli stessi poteri, riesce a fronteggiare tutto e tutti.

E' chiaro che ci sarà un sequel, o forse prima un prequel e poi un sequel. Ne starò molto lontano. Unici aspetti positivi di questo sono l'attrice faiga (dianna agron) ed il maestro Timothy olyphant

Voto: 5

uhm, allora è una metafora dell'iPhone 4. :morris82:

Darkanno
26-02-11, 22:33:37
Shining (1980)
Ecco un'altro capolavoro di Kubrick. Jack Nicholson immane nel suo ruolo (come era successo già nel film "Qualcuno volò sul nido del cuculo" e in molti altri suoi film) protagonista assoluto del film, interpreta il suo personaggio alla perfezione. Oltre a questo, ogni singolo momento del film è stato in grado di generare una gran tensione, ho avuto i brividi per tutta la durata del film. Regia eccezionale affiancata ad una buonissima direzione artistica e a musiche molte evocative. In definitiva, una sola parola è in grado di essere attribuita a questo film, Capolavoro, Voto (9.5)


The Departed (2006)
Comprato e visto ieri in Bluray. "The Departed" secondo me è il migliore film dell'era recente di Martin Scorsese. Il film oltre al fatto di essere stato realizzato da uno dei registi migliori di tutti i tempi (secondo me) possiede oltre ad una trama di sicuro spessore, anche un Cast d'attori che definire stellare è un eufemismo, tra cui spiccano sicuramente Leonardo di Caprio, Jack Nicholson e Matt Damon. Senza fare spoiler sulla fantastica trama ricca di colpi di scena, mi limito a dire che riesce a tenere lo spettatore attaccato allo schermo per tutta la sua intera durata (147") senza mai annoiare. Capolavoro con la "C" maiuscola. Voto (9.4)


Forrest Gump (1994)
Film nato dalla collaborazione tra Robert Zemeckis e Steven Spielberg, "Forrest Gump" si può definire come un film che riesce a coinvolgere lo spettatore dal primo all'ultimo minuto del film. Il film esamina o meglio percorre la storia americana attraverso gli occhi di una persona ingenua come Forrest Gump interpretato alla perfezione da Tom Hanks. Grandiosa la regia, ed anche la sceneggiatura. Grandissimo film oserei dire Capolavoro.Voto (9.2)

mickes2
26-02-11, 23:48:15
Arizona Dream (1992) di Emir Kusturica
http://img218.imageshack.us/img218/3982/b7wr9apqwn4o0dfwhwshwt8.jpg

Gran bel film di Kusturica incentrato sul personaggio di Axel (un bravo Johnny Depp). Axel è ancora giovane ma è già disilluso dalla vita, al contrario di Paul, un esilarante Vincent Gallo che veste i panni di un aspirante attore. I due da New York torneranno in Arizona in occasione del matrimonio di Leo (un Jerry Lewis vestito di rosa), zio di Axel, che vuole insegnare al giovane nipote le regole di una vita di successo. Gran bei personaggi, fanno da cornice: Eveline (Faye Dunaway) e Grace (Lili Taylor). Simpaticissime citazioni a: "Toro Scatenato", "Intrigo Internazionale" e "Il Padrino", il tutto si fonde con una splendida colonna sonora ed una bellissima fotografia.

7/7,5


Kramer vs. Kramer (1979) di Robert Benton
http://img716.imageshack.us/img716/874/article1024304017cf1cb0.jpg

Uno sguardo lucido ed attento sulla vita e sulle crisi di coppia, raccontata dalla parte del marito. Benton da risalto al suo stato d'animo, ossia al dramma che egli vive dopo che la moglie lo ha lasciato. Lo fa però risaltandone anche le colpe, senza renderlo eccessivamente una vittima. Un film emozionante che Benton racconta con la giusta leggerezza e delicatezza. Grandi interpretazioni quelle di Dustin Hoffman e Meryl Streep.

7,5



Days of Being Wild (1991) di Wong Kar-Wai
http://img717.imageshack.us/img717/6766/dayswild1.jpg
La poetica di Kar-Wai inizia a prendere forma, quella che si perfezionerà nei film a seguire: "Hong Kong Express", "Angeli Perduti" e troverà il suo apice tecnico/poetico-sentimentale in "In the Mood for Love". I temi come i rapporti d'amore e la relazione col tempo (ingannatore) ed il suo utilizzo, compongono l'asse principale del suo modo di fare cinema. Il tutto è enormemente sorretto dalla splendida fotografia di Chris Doyle (prima collaborazione) e da un cast molto in sintonia ed affiatato.

7/7,5

BlackWizard
27-02-11, 02:47:41
Ladri di cadaveri - Burke & Hare
Visto oggi, carino ma nulla di chè a tratti mi ha stappato qualche risata. - 6

Zeno
27-02-11, 15:30:12
Andate a vedere "Biutiful" :l4gann:

Armin
27-02-11, 17:55:29
Il cigno nero (Black Swan) 2010 di Darren Aronofsky.

Aronofsky continua ad occuparsi del corpo, abbandonando il realismo del wrestler in favore di un impianto decisamente onirico e dal retrogusto cronenberghiano (ma non è una novità). Nina è una repressa sessuale, psicotica visionaria oppressa da una madre invadente, rinchiusa all'interno di una gabbia che la separa dal mondo, rendendo incerto il suo cammino. La regia è competente, avvolgente e la sofferta trasformazione (estremo gesto pacificatore) trova la giusta intensità nel balletto finale.

http://cristinacoccia.files.wordpress.com/2011/02/black-swan-poster-2010.jpg

Non hai dato il giudizio finale :patpat:


Andate a vedere "Biutiful" :l4gann:

Non c'è al cinema, altrimenti andrei di corsa.
Inarritu è uno dei miei registi "moderni" preferiti.

Rullo
27-02-11, 18:21:08
http://www.stardustmovies.com/gallery_film/Dogtooth(270111181857)Dogtooth_1.jpg

dogtooth - giorgos lanthimos

terribilmente inquietante, volenti o nolenti non si può non rimanere stupiti di fronte alla storia narrata dal film. tre giovani cresciuti dai genitori in una villa magnifica, con tanto di piscina, ma che non hanno mai visto l'esterno. come tenere in piedi tutto ciò? lanthimos è riuscito nell'intento di rappresentere questo dramma in modo diretto, facendo spesso leva sull'ignoranza inculcata nelle menti dei protagonisti fin da giovani, gioca tra l'erotismo e la violenza in modo sapiente non risparmiandoci nulla. il comparto tecnico non è da meno, ottima la fotografia e altrettanto azzeccata la scelta della -quasi- totale assenza di musiche a comporre la pellicola, i piani sequenza sono spesso caraterrizzati da dialoghi quasi surreali, con molto tempo tra domanda e risposta, offrendo un continuo senso di angoscia

BUONO

Bakline
27-02-11, 19:08:57
In che lingua l'hai visto?

medicine bottle
27-02-11, 19:10:52
Arizona Dream

ne ho visto metà, ma mi mancava la seconda parte. mai più recuperata. che rottura di balle :rickds:


Nina è una repressa sessuale

peccato che nella realtà non ci siano represse sessuali con le fattezze della portman. sob.

Key Paradise
27-02-11, 19:14:45
In che lingua l'hai visto?

greco suppongo
paradìgma: la distribuzione italiana fa cacare, dunque ho visto il film in greco

Vall77
27-02-11, 19:16:38
Non hai dato il giudizio finale :patpat:

Cosa buona e giusta :bio:


peccato che nella realtà non ci siano represse sessuali con le fattezze della portman. sob.

Bè, io tifo per quelle con le fattezze della Portman ma aperte ad una sessualità gioiosa e disinibita.

medicine bottle
27-02-11, 19:28:23
Bè, io tifo per quelle con le fattezze della Portman ma aperte ad una sessualità gioiosa e disinibita.

era per dar contro ad arofsticazzi, ma ovviamente appoggio la tua disamina sull'argomento "fìga e suegiù" :cat:

Armin
27-02-11, 21:19:40
Bè, io tifo per quelle con le fattezze della Portman ma aperte ad una sessualità gioiosa e disinibita.

Un po' tutti penso :asd:


era per dar contro ad arofsticazzi, ma ovviamente appoggio la tua disamina sull'argomento "fìga e suegiù" :cat:

:rickds:

Key Paradise
27-02-11, 23:19:27
http://3.bp.blogspot.com/_F73gC7ywAzY/TSRWtqVcYtI/AAAAAAAAG2E/dJW_ZF0goEc/s1600/ancora-matt-damon-nel-film-hereafter-187559.jpg

hereafter - clint eastwood
ovvero: l'incrociarsi di tre storie poco interessanti e qualche catastrofe

Togg
28-02-11, 00:04:05
La grande guerra, Monicelli

Ultimo film per Terni. Che coppia!

8,2



hereafter - clint eastwood
ovvero: l'incrociarsi di tre storie poco interessanti e qualche catastrofe

"Togg have said it!"

Armin
28-02-11, 00:21:26
Il Discorso del Re di Tom Hooper
Ottima prova degli attori, fotografia e musiche di alto livello.
Purtroppo la storia è totalmente lineare, priva di colpi di scena o trovate particolari.
Una bella storia, ben raccontata, ma secondo me non è all'altezza di vincere l'Oscar di miglior film.
Non ci ho trovato nulla di particolarmente eccezionale.
Voto 7,7

JT26
28-02-11, 01:16:41
Non c'è al cinema, altrimenti andrei di corsa.
Inarritu è uno dei miei registi "moderni" preferiti.

Altro film che da me arriva ad Aprile. Non so chi sia Inarritu, ma ho così tanto da approfondire...

Armin
28-02-11, 01:21:51
Altro film che da me arriva ad Aprile. Non so chi sia Inarritu, ma ho così tanto da approfondire...

Il regista di:
-Amore Perros
-21 grammi
-Babel

I primi due straordinari, il terzo buono e premiato agli Oscar.

L4GANN
28-02-11, 03:49:11
-EYES WIDE SHUT

-OCCHI COMPLETAMENTE CHIUSI

Un filmone da dieci e lode.
Posso dire solo che Kubrick andrebbe clonato.

Vall77
28-02-11, 08:55:53
era per dar contro ad arofsticazzi, ma ovviamente appoggio la tua disamina sull'argomento "fìga e suegiù" :cat:

Avevo letto quel "peccato" nel senso di "ce ne fossero di più" (di figaccione represse sessualmente) :asd:

Sarà che ieri ho giocato tutto il giorno a Kirby e la mia dose quotidiana di ironia giaceva sommersa sotto un macigno di puccettosità ovattante :cry:

utente 8693
28-02-11, 11:49:32
Ho visto Paranoid Park l'altro giorno.
Dico la mia, se Val posa la pistola cha in firma.

Vall77
28-02-11, 12:15:16
Ho visto Paranoid Park l'altro giorno.
Dico la mia, se Val posa la pistola cha in firma.

A me il film è piaciuto molto, comunque resto aperto a critiche.
Potrei mettermi a sparacchiare giusto se mi attacchi la colonna sonora e le due canzoni di Elliott Smith presenti nel film, con un commento del tipo: "Mamma mia, che robaccia di canzoni, meno male che Smith è morto giovane così ha smesso di ammorbarci in fretta con le sue cazzatelle da quattro soldi".

Ecco in quel caso sì, probabilmente potrei uccidere :biocaf:

utente 8693
28-02-11, 12:23:02
Il film mi è piaciuto a metà.
Nel senso che ho adorato la regia, la fotografia e la colonna sonora, ma non ho apprezzato altrettanto lo script e la recitazione.
Gli attori (tranne forse il protagonista via) mi sono sembrati abbastanza ingessati, probabilmente per l'età.
La trama, sebbene il tema fosse interessante, non mi ha preso particolarmente, sullo stesso genere, ho apprezzato molto più la sceneggiatura (e la recitazione) in Afterschool.
Tuttavia fotografia, colonna sonora e regia, le ho trovate fantastiche. (riserve sulla regia, che forse ha qualche colpa sul lato narrativo).
Mi è parso asettico (a livello emotivo), senza che volesse esserlo, diciamo.
La fotografia, la colonna sonora ecc, sono belle e passionali, ma la sceneggiatura è priva di qualsiasi reazione emotiva, secondo me le due cose fanno a cazzotti, cosa che non accade appunto in afterschool.

Key Paradise
28-02-11, 21:34:50
http://www.simplyhavefun.com/public/Image/Uscire/Cinema/mike-leigh-another-year.jpg

another year - mike leigh
penso che in un certo senso riesca laddove allen non riesce più, puntando però l'obiettivo su una borghesia molto più reale di quella tipica newyorkese. caldamente consigliato, per peso e caratteristiche occupa un po' il posto che fu del film di virzì l'anno passato.

Donnie Darko
28-02-11, 21:40:18
Con l'influenza sono rimasto a letto a guardare qualche film arretrato.
Solomon Kane: prima ora discreta ed interessante, con una fotografia carina. Finale assurdo e privo di senso che ha rovinato il film.

medicine bottle
28-02-11, 21:49:46
ah, il grinta treppiù.

Vall77
28-02-11, 22:20:12
Rivisto Touching the Void che non vedevo da un pò. Grandissimo film di sopravvivenza in condizioni estreme. Mozzafiato le riprese del Siula Grande in Perù, incredibilmente vera la storia, riflessioni multiple che restano impresse anche molto dopo la visione. Il tutto senza la furberia registica di un Boyle in 127 hours, ma anzi con una grande umiltà documentaristica che non fa altro che amplificare il già di per sè ottimo risultato. Unico consiglio extra se non l'avete ancora visto: rimandate di qualche mese. Godersi la scalata nei ghiacchi mentre fuori imperversa l'afa estiva più atroce, senza aria condiziata... non ha prezzo.

Vigo
28-02-11, 22:37:26
Il film mi è piaciuto a metà.
Nel senso che ho adorato la regia, la fotografia e la colonna sonora, ma non ho apprezzato altrettanto lo script e la recitazione.
Gli attori (tranne forse il protagonista via) mi sono sembrati abbastanza ingessati, probabilmente per l'età.
La trama, sebbene il tema fosse interessante, non mi ha preso particolarmente, sullo stesso genere, ho apprezzato molto più la sceneggiatura (e la recitazione) in Afterschool.
Tuttavia fotografia, colonna sonora e regia, le ho trovate fantastiche. (riserve sulla regia, che forse ha qualche colpa sul lato narrativo).
Mi è parso asettico (a livello emotivo), senza che volesse esserlo, diciamo.
La fotografia, la colonna sonora ecc, sono belle e passionali, ma la sceneggiatura è priva di qualsiasi reazione emotiva, secondo me le due cose fanno a cazzotti, cosa che non accade appunto in afterschool.

A me era piaciuto molto Paranoid Park. Lo stile asettico degli attori è praticamente identico a quello che c'è in Elephant (che io ho preferito) ma in quel caso ero praticamente sicuro che fosse volutamente tale... anche se mi sa che mi baso su opinioni mie personali, perchè a dire il vero non ricordo dichiarazioni del regista in merito :(

utente 8693
28-02-11, 22:57:12
In Elephant l'ho capito di più lo stile asettico, perchè è pareggiato dalla tragedia tremenda che scoppia alla fine e ti fa capire il distacco che i due creano tra loro e il mondo, per essere in grado di compiere una cosa simile.
Uno stile più passionale avrebbe reso il film tedioso e troppo saturo, ma in Paranoid Park non c'è lo stesso arco narrativo.
Per altro la scena del poliziotto tragliato a metà che striscia mi è parsa un po' comica. :asd:

Vall77
28-02-11, 23:06:21
A me è piaciuto proprio come ha saputo riproporre la spersonalizzazione di Elephant in un contesto più narrativo. Non ho avvertito forzature, anzi. Trovo anche decisamente geniale l'uso del sonoro, quando per tutto il film abbiamo musica e narrativa che cozzano volutamente l'una contro l'altra (esplicitando in maniera perfetta il distacco quasi irreale del protagonista da quello che gli sta succedendo) fino a riallinearsi splendidamente alla fine sulle note di Angeles. Forse un pò furbo, forse più mainstream di quanto non voglia farci credere Van Sant, ma un bel film.

JT26
01-03-11, 00:22:16
Mia madre mi ha straconsigliato di vedere Manuale d'amore 3, ha detto "vai e capisci cos'è l'amore", e che ci sono paesaggi da favola, musiche perfette e molta romanticità.

Onestamente fatico a crederci, ma mi ha dato 5 euro e 50 in mano e mi ha pregato di andarci. Che faccio? :morristend:

Vabbè, nessuno di voi l'avrà visto neanche per sbaglio. Magari qualcuno che ha la ragazza e l'ha accontentata...

---------- Post added at 00:22:16 ---------- Previous post was at 00:21:43 ----------


ah, il grinta treppiù.

su una scala di cinque?

Vigo
01-03-11, 00:37:27
In Elephant l'ho capito di più lo stile asettico, perchè è pareggiato dalla tragedia tremenda che scoppia alla fine e ti fa capire il distacco che i due creano tra loro e il mondo, per essere in grado di compiere una cosa simile.
Uno stile più passionale avrebbe reso il film tedioso e troppo saturo, ma in Paranoid Park non c'è lo stesso arco narrativo.
Per altro la scena del poliziotto tragliato a metà che striscia mi è parsa un po' comica. :asd:

Ecco anche a me, adesso che mi ci fai pensare...

Armin
01-03-11, 01:57:34
Le Ali della Libertà di Frank Darabont
Ottime interpretazioni, buona fotografia, musiche evocative, storia toccante, un film che tocca l'anima.
Un film "classico" senza effettti speciali, flashback, colpi di scena o trovate particolari che riesce a colpire lo spettatore in pieno.
Voto 9,0

Visto il giorno dopo de Il Discroso del Re mi fa apprezzare ancora meno il film di Hooper, altro film di stampo "classico".

Zeno
01-03-11, 10:08:11
Le Ali della Libertà di Frank Darabont
Ottime interpretazioni, buona fotografia, musiche evocative, storia toccante, un film che tocca l'anima.
Un film "classico" senza effettti speciali, flashback, colpi di scena o trovate particolari che riesce a colpire lo spettatore in pieno.
Voto 9,0

Filmone. :sisi:

utente 8693
01-03-11, 10:24:46
Io me lo ricordo super smieloso :asd: magari mi sbaglio.

Carnage
01-03-11, 12:57:30
Il Miglio Verde - BluRay

Armin
01-03-11, 13:41:23
Io me lo ricordo super smieloso :asd: magari mi sbaglio.

Un po' sì :asd:
Però non esagera mai :sisi:

Michael Scofield 992
01-03-11, 17:56:06
Ma dove sarebbe smieloso Le Ali della Liberta?
Comunque trovo Il Miglio Verde sempre dello stesso regista un po meglio.

Jarhead91
01-03-11, 19:59:18
Visto:
My Son, My Son, What Have Ye Done
Mi aspettavo qualcosa di più. Ho aspettato per un'ora e mezza un colpa di scena, una sequenza che spiegasse il tutto. Un qualcosa che desse un significato più profondo all'omicidio del protagonista.

Bravi gli attori (la madre del protagonista in primis), ottima l'ultima sequenza del bambino che prende il pallone da basket dall'albero. IMHO non c'è tanto di più, 6.

Occhio allo spoiler;)

Rullo
01-03-11, 22:49:24
http://www.historyinfilm.com/ryan/images/beach2.jpeg

saving private ryan - steven spielberg

toccante storia vera, scelta da spielberg per narrare avvenimenti della seconda guerra mondiale, per onorare i caduti in normandia con quaranta minuti iniziali lascianti il segno nella mente di ognuno, una carneficina di dimensioni mastodontiche riportata su schermo con una direzione sublime ed ispirata. per poi cambiare toni, il resto del film infatti si svolge alla ricerca del titolo, con intermezzi di riflessione, ma senza troppi moralismi, fortunatamente ridotti all'osso, e d'azione, con scontri di minori dimensioni ma comunque angoscianti. l'attenzione si attesta su alti livelli per tutta la durata del film, con un crescendo emozionale verso la fine che provoca inevitabile empatia con i protagonisti.
fotografia caratteristica dei film di spielberg, ovviamente con molta grana e cast di buona qualità conferiscono al film un certo valore, almeno questo incontestabile

BUONO

Magnottone
01-03-11, 23:58:43
appena finito di vedere
"requiem for a dream"

:predicatore::predicatore::predicatore::predicator e:

ken-chan90
02-03-11, 01:13:54
Appena visto "the departed", brevemente: un film con i contro ******** :asd:

utente 8693
02-03-11, 08:49:07
Ieri ho visto la prima parte (di due) di Carlos the Jackal.
http://3.bp.blogspot.com/_EqchNqfBQtQ/TOtjEFqmDKI/AAAAAAAAAY4/dcBEuaFO-as/s1600/Carlos+-+the+Jackal.jpg
Mi sta piacendo abbastanza, la fotografia è veramente bella, il pacing è molto veloce (anche troppo).
Mi piace anche l'intepretazione di Carlos e devo dire che il finale della prima parte è veramente figo, costruisce una buona suspance.
L'unica cosa che ho trovato veramente fastidiosa, è che ti butta addosso veramente parecchi personaggi (senza approfondirli) e salta continuamente avanti nel tempo (ogni 2 scene c'è un "2 giorni dopo" o un "1 mese dopo")il che rende tutto un po' confuso.
Comunque non vedo l'ora di vedere la seconda parte, se lo trovate a prezzo decente lo consiglio.

Hushabye
02-03-11, 10:25:28
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/f/f8/Leon.JPG/300px-Leon.JPG

stupendo!! che dire,la portman a 13 anni già fuoriclasse

Armin
02-03-11, 10:26:48
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/f/f8/Leon.JPG/300px-Leon.JPG

stupendo!! che dire,la portman a 13 anni già fuoriclasse

Film grandioso...l'ho visto molti anni fa e sarebbe ora di rivederlo :ahsisi:

Carnage
02-03-11, 12:27:50
Questa mattina mi sono comprato 2 DvD 9,90 Offerta speciale...Alexander + A-Team.
Io ho visto il film di Alexander in televisione ma non era un gran che...questa sera non sono sicuro di riguardarmelo...sono indeciso per la scelta del film che dovrei guardare questa sera...perpiacere mi consigliate un film da vedere questa sera ?

Armin
02-03-11, 13:58:37
Questa mattina mi sono comprato 2 DvD 9,90 Offerta speciale...Alexander + A-Team.
Io ho visto il film di Alexander in televisione ma non era un gran che...questa sera non sono sicuro di riguardarmelo...sono indeciso per la scelta del film che dovrei guardare questa sera...perpiacere mi consigliate un film da vedere questa sera ?

Genere?

utente 8693
02-03-11, 13:59:23
A me alexander è piaciuto molto, a parte le scelte di casting.

Darkanno
02-03-11, 14:53:40
Appena visto "the departed", brevemente: un film con i contro ******** :asd:

Quotazzo :sisi:

Magnottone
02-03-11, 16:40:51
sto ancora pensando al film di ieri... il che significa che è stato grandioso, in genere la mia mente li mette in stand-by subito dopo....

Carnage
02-03-11, 17:26:15
Genere?
Mi piacciono i film d'azione