PDA

Visualizza Versione Completa : Ultimo film visto | I commenti sono graditi!



Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 [53] 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142

Key Paradise
27-06-11, 16:40:17
http://24.media.tumblr.com/tumblr_kzir6s7Z9V1qbts5po1_500.jpg
http://28.media.tumblr.com/tumblr_kzytijO4hq1qbts5po1_500.jpg

la mia droga si chiama julie - francois truffaut
'nsomma anche questo molto hitchcockiano, soggetto e sviluppo ricordano abbastanza vertigo, per non parlare dell'estetica. parte come giallo, scontato quanto, ad ogni modo, piuttosto sottile. poi s'evolve in una storia d'amore estremo e viscerale, capace di gettare il protagonista in un vortice autodistruttivo; la deriva è già meno banale, e con tutta probabilità rappresenta il vero cuore del film, ma purtroppo lo rende anche meno interessante ed annulla la suspence. nemmeno questo lavoro mi ha convinto pienamente.

mickes2
27-06-11, 17:07:39
se nn t'ha convinto I 400 colpi, è dura :asd:

Gouki
27-06-11, 17:11:12
Feast
Un bell'horror, mi è piaciuto.
La trama scorre tranquillamente e alcune scene fanno scassare dal ridere. :rickds:
Consigliato.

Key Paradise
27-06-11, 17:34:26
se nn t'ha convinto I 400 colpi, è dura :asd:

persevero

Rullo
27-06-11, 18:13:39
blue valentine (2010) - derek cianfrance

http://2.bp.blogspot.com/_nWDjLkZEzUQ/TUQsdLePGZI/AAAAAAAAAB4/RuUevxXtWKw/s1600/blue-valentine-movie.jpg

film romantico dai toni drammatici, ripropone con sbalzi temporali l'innamoramento e il conseguente sgretolamento di un rapporto, forse fin dall'inizio segnato da troppe differenze. il taglio registico offerto da cianfrance è apprezzabile in quanto molto indie; fotografia interessante e in alcune scene è davvero fondamentale. in generale un buon film, finale discutibile, ma che perlomeno non cade in eccessive banalità.
inferiore a two lovers.

mystic river (2003) - clint eastwood

http://condividilo.net/wp-content/uploads/2011/05/condividilo_film_-mystic-river-.jpg

profonda analisi dello spirito umano, girata con la scusa (tra virgolette, sempre di giallo/thrilla si parla) di un omicidio. proprio questo evento porterà alla riunificazione di tre vecchi amici, ognuno con i rispettivi problemi, con l'eventuale redenzione finale. ottimamente gestito il crescendo di attenzione: la sceneggiatura regge e il finale amaro coglie quando meno ce lo si aspetta. buona prova di clint alla regia (l'ennesima)

american beauty (1999) - sam mendes

http://1.bp.blogspot.com/_oPWF7XahjOQ/TQADLdCh6cI/AAAAAAAAAR0/mgDwke4VX-w/s1600/american+beauty2.jpg

il finale è la prima cosa che il narratore ci rivela. è con questa consapevolezza che la pellicola inizia a scorrere, e più macinerà metri più ci si renderà conto di come ogni singola scena abbia una conseguenza, o sia comunque collegata ad un'altra.
come già detto, si sa già come finirà, però quando il finale arriva colpisce.
ottima la prestazione di spacey e di bentley. molto buono quindi il film.

Hushabye
27-06-11, 18:48:05
Oggi mi aspetta Sheridan...:sisi:

Togg
27-06-11, 19:43:51
eh, recupera Le armonie a 'sto punto.

naggia, speravo non vedessi. Metto in lista.

Vall77
27-06-11, 19:45:03
Ballast 2008 di Lance Hammer.

Premiato al sundance film festival (miglior regia [molto buona] e miglior fotografia), questo dramma di Lance Hammer (già chiaro negli intenti fin dal titolo) affronta una storia di dolenti miserie quotidiane tra droga, suicidio e colpe cui si tenta di sopravvivere.L'operazione è in questi casi in pieno stile indipendente: telecamera a mano, storia criptica e diversi momenti azzeccati (suggeriti più che esposti). Il risultato vale la visione,ampiamente.Bravi gli interpreti.

http://www.seanax.com/wp-content/uploads/2009/02/ballast-dog.jpg

Manifesto perfetto del minimalismo, dal mio punto di vista. L'ho amato parecchio.

Poi sarò telegrafico!

- Lost in translation, sto con freccia: abbastanza meh.
- Eastern Promises di gran lunga meglio di A History of Violence, sto con .bip
- In generale, Cronenberg dopo eXistenZ (che mi è piaciuto da morire) mi ha lasciato parecchio perplesso.

Gli altri film di cui avete parlato nelle ultime pagine o non li ho visti o li ho visti e mi astengo :asd:

Ah no, ecco, ieri ho intravisto per la prima volta Escape from L.A. (per un'oretta buona) e mi ha lasciato allibito dalla bruttezza (mi spiace per i fan di Carpenter - e un pochino lo sono anch'io). Tremendo.

E ho visto anche Carnival of Souls. Questo meritebbe un commento più articolato, ma in sintesi mi aspettavo di meglio. Film di serie Z, gli riconosco solo un valore puramente "enciclopedico", per chi è interessato a vedersi tutto ma proprio tutto l'horror mai prodotto nella Storia. Per il resto, come film in sè, non saprei a cosa appigliarmi per salvarlo.

medicine bottle
28-06-11, 00:33:12
- Lost in translation, sto con freccia: abbastanza meh.

u right, bro :mitch:


michè, ho finito tara. bellino, ma ora sono tristehh.

mickes2
28-06-11, 00:40:32
siete cattivelli con Lost in trasleiscion :unsisi:



michè, ho finito tara. bellino, ma ora sono tristehh.

eheh, posso capire :cry3:

a 'sto punto la prima stagione rimane la migliore da quanto ho capito :sisi:

JT26
28-06-11, 00:41:46
siete cattivelli con Lost in trasleiscion :unsisi:

sì ma infatti neanche commento. tanto se avrà voglia lo farà Togg.

Petro
28-06-11, 00:46:08
Una notte da leoni 2...
Che dire?? Esagerato e ancora esagerato, ma mi ha divertito molto...
Non ho visto l'1, che appena possibile recupererò.
Voto 7,5

Togg
28-06-11, 00:59:46
- Eastern Promises di gran lunga meglio di A History of Violence, sto con .bip
- In generale, Cronenberg dopo eXistenZ (che mi è piaciuto da morire) mi ha lasciato parecchio perplesso.

Sono d'accordo sul periodo di Cronenberg ma Easter Promises è troppo brutto santo dio.



sì ma infatti neanche commento. tanto se avrà voglia lo farà Togg.

non c'ho voglia nemmeno io quindi lasciamoli vaneggiare :sisi:

Gouki
28-06-11, 02:03:16
Non Si Deve Profanare Il Sonno Dei Morti
Un gran bell'horror.
Interessante il mezzo del contagio che riporta alla vita i morti.
Bravi gli attori e belle location.
Un finale che non mi sarei aspettato, mi ha spiazzato davvero.
Consigliato.

JT26
28-06-11, 02:57:22
Il Divo.
Questo film mi ha definitivamente demotivato dal mettere voti. In ordine di preferenza abbastanza sparso:
-La selezione musicale
-La fotografia
-Le interpretazioni
-I colpi di genio
-L'evidente italianità.

Non voto perchè so già che quando mi misurerò con i grandi maestri non mi piaceranno altrettanto, o non li coglierò altrettanto. Per dire, di Kubrick ho visto solo Arancia Meccanica, figata massima, genio assoluto. Ho anche votato 9. Ma lì c'era Beethoven, qui Renato Zero. Viva Renato Zero.
Adoro Sorrentino.

Ah: -i dialoghi
-piano sequenza al party di pomicino
-toni servillo (al di là delle interpretazioni)

Erik
28-06-11, 04:43:43
Io ne ho letto da gente fidata (almeno per me) commenti entusiastici. La regia di Kashish dalla visione che ho avuto di cous cous mi è risultata ottima. Purtroppo da me Venere Nera è stato tenuto da una sola sala per TRE giorni e me lo sono perso. Una cosa incredibile.

Cous Cous non l'ho visto, ma questo era girato veramente da schifo e su questo non c'è molto da discutere perché si parla soprattutto di dettagli tecnici, difatti il film mi è anche piaciuto.
Una riproposizione reiterata di primi piani, una telecamera ballerina, quasi nauseante, e il montaggio opinabilissimo(non voglio però anticiparti la trama eventualmente, sappi solo che l'intercedere dell'intreccio è fortemente rallentato dall'inutile ripetizione di scene identiche o comunque evitabili.) ne rovinano la visione lo rendono lento soprattutto a decollare.
Ne vale comunque la pena perché si tratta di una storia molto toccante interpretata benissimo, soprattutto dalla protagonista, però con un pizzico di cura in più avrebbe potuto essere decisamente migliore.

utente 8693
28-06-11, 05:43:03
Sono d'accordo sul periodo di Cronenberg ma Easter Promises è troppo brutto santo dio.
Ma che, io lo ricordo molto divertente e molto più omogeneo e sensato di History of Violence.

James
28-06-11, 08:34:02
Ma che, io lo ricordo molto divertente e molto più omogeneo e sensato di History of Violence.


A me invece,a parte la scena nella sauna/bagno turco quello che era e il finale,ha fatto 2 dirigibili così.

mickes2
28-06-11, 08:48:23
Le armonie di werckmeister (2000) di Bèla Tarr
http://farm4.static.flickr.com/3074/2523602623_686624579e_o.jpg
Siamo nella campagna ungherese, gli abitanti di un villaggio sono in fermento perchè da un posto non precisato giungeranno una balena imbalsamata ed un nano fomentatore di folle, detto Il Principe.
Tremendamente complesso e criptico, sia nei messaggi, nei richiami e sia per il modus scelto da Tarr (per me è il suo primo film, ma credo sia il "suo" modo di fare cinema). Lento come la lava, ogni scena un piano sequenza perennemente in carrellate e inquadrature fisse, di una durata che varia dai 6 ai 12 minuti circa, dove lo spazio è a questo punto elemento fondamentale, sembra la base su cui poggia tutto.
Il film parte ambientato in un Bar, in cui uomini trasandati ed ubriachi, attendono con impazienza l'arrivo (e l'entrata in scena) di Janos, che mostrerà loro cosa sia e come avviene un'eclissi solare.
E' da qua che si può iniziare a capire la lughezza d'onda sulla quale il regista poggia la sua mano ed il suo sguardo.
Per me il film si può dividere in due parti: c'è la prima molto più introspettiva, dove lo spazio è occupato dai carrelli laterali, dal continuo scandagliare l'anima dei personaggi, dall'introspezione continua che ne deriva, in particolare Janos, perchè è nei suoi occhi che la vicenda si dipana.
La seconda è un concretizzarsi delle immagini, dei discorsi fatti da Il principe, capace di fomentare l'odio, che fanno breccia sulla popolazione spingendoli in atti violenti e distruttivi. Questa fase culmina con la scena più bella del film secondo me: l'invasione nell'ospedale con conseguente distruzione dello stesso. Potenza narrativa disarmante, tecnica e un aura di assoluto realismo, crudeltà e stupidità, si fondono creando qualcosa di potentissimo; una carrellata continua che si trasforma in occhio scrutando le stanze dell'ospedale; si alternano fortissimi campi e controcampi, il tutto sorretto ed accompagnato da una fotografia sublime, un b/n visivamente stupendo, vuoto e struggente.
Come dicevo, di non facile fruibilità, nella sua lentezza esasperante, nei pedinamenti continui (dislocati in 2 ore e 20 di pellicola), nei significati difficili...ma ipnotico e fortissimo nel raccontare la disperazione morale e materiale, interiore ed esteriore, senza alcun compromesso, in simbiosi con le musiche.
Momenti di stanca ce ne sono, tanti, ma credo sia un film da vedere almeno una volta, come tutti i film di Tarr.

James
28-06-11, 10:30:38
Ah no, ecco, ieri ho intravisto per la prima volta Escape from L.A. (per un'oretta buona) e mi ha lasciato allibito dalla bruttezza (mi spiace per i fan di Carpenter - e un pochino lo sono anch'io). Tremendo.



Posso essere d accordo sul fatto che gli effetti al computer siano molto scadenti e evidenti.
Per esempio la scena in cui Jena fà Surf non si può guardare:rickds:
Però non so se sei arrivato al finale,quello è molto bello.
Cmq si rispetto a "1997 fuga da New York" è inferiore.

Togg
28-06-11, 10:48:25
A me invece,a parte la scena nella sauna/bagno turco quello che era e il finale,ha fatto 2 dirigibili così.

Stessa identica cosa per me. Il bagno turco unica scena del film.

Hushabye
28-06-11, 11:15:50
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/0/0a/My_Left_Foot.jpg/220px-My_Left_Foot.jpg

Fa tutto Day Lewis:hail:

p a n z e r
28-06-11, 11:52:44
http://fest07.sffs.org/i/stills/main/films/pather_panchali.jpg

Il lamento sul sentiero, di Satyajit Ray.


Esordio alla regia di Satyajit Ray, Il lamento sul sentiero è un film neorealista sulla vita di una povera famiglia bengalese. Nonostante la loro condizione la famiglia, e in particolare la madre, manterrà comunque una profonda dignità, rischiando di arrivare alla fame pur di chiedere aiuto agli altri abitanti del villaggio.
È in queste condizioni che nasce e cresce Apu, che sarà protagonista di altri due film dopo di questi, che prenderanno il nome appunto di Apu Trilogy. La cosa che più premerà alla madre sarà cercare di dargli un'educazione, nonostante il costo proibitivo della scuola.
Il modo in cui vivono Apu e sua sorella, Durga, è in netto contrasto con il modo in cui vive la madre. Osserviamo i due bambini giocare per la maggior parte del tempo, e quando possono ne approfittano un po' e chiedono anche dei soldi al padre per delle caramelle, nonostante la loro condizione finanziaria non permetta alcuno spreco. Di certo però loro non possono saperlo, e allora tutti i problemi della famiglia ricadono sulla madre, che è anche costretta a subire in silenzio le maldicenze del villaggio nei confronti della figlia, accusata spesso di piccoli furti.
Come se non bastasse, la provvidenza divina non è mai dalla loro parte. Ogni volta che sembra esserci un miglioramento della loro condizione, accade qualcosa che li trascina ancora più in basso.
Questo è il quadro generale della situazione, e all'inizio del film allo spettatore vengono mostrate molte sequenze di vita quotidiana per comprendere meglio in quale ambiente si svolge la storia. Sono scene che basano la propria bellezza sulla semplicità, ma alla lunga rischiano di risultare unicamente un peso, non permettendo al film di suscitare particolare interesse, e siamo solo all'inizio. Fortunatamente queste sequenze sono destinate a diminuire, per dare spazio ad altre ben più significative.
Come detto la forza emotiva nel film sta nel modo semplice in cui vengono rappresentate anche le scene più drammatiche, con un uso della colonna sonora decisamente appropriato. Le musiche non sono frequenti ma comunque ben dosate per tutta la durata, e per quanto ne possa sapere di musica indiana mi sono sembrate sempre adatte all'occasione.

A questo punto nonostante qualche difficoltà a mantenere l'attenzione durante certe sequenze, non possono che ritenermi soddisfatto della visione. Spero che su fuori orario passino al più presto gli altri due capitoli della trilogia, visto che non sono facili da rimediare.

Gouki
28-06-11, 11:57:39
Sì sono d'accordo.Non lo vedo da anni ma diversi momenti sono indimenticabili:il cimitero,l'ospedale,il primo zombi dal fiume...mi sa che è il caso di rivederlo va.

Bravo ragazzo. :stema:

Lady
28-06-11, 12:11:00
The prestige
film che mi sento di consigliare a tutti, piacevolissima visione che sa stupire e tenere attaccati allo schermo

Gouki
28-06-11, 12:12:40
The prestige
film che mi sento di consigliare a tutti, piacevolissima visione che sa stupire e tenere attaccati allo schermo

Concordo. :ahsisi:
E' un gran filmone.

Togg
28-06-11, 12:23:23
http://fest07.sffs.org/i/stills/main/films/pather_panchali.jpg

Il lamento sul sentiero, di Satyajit Ray.
cut
Splendida la figura della madre, davvero un ottimo esordio alla regia.


The prestige
film che mi sento di consigliare a tutti, piacevolissima visione che sa stupire e tenere attaccati allo schermo

Mi compiaccio :sisi:

Gargaros
28-06-11, 12:43:53
A proposito di Lost in traslation, scrissi una piccola rece in un forum con un finale alquanto misterioso, ma nessuno mi cagò. Riposto qui la rece con finale per capire se ho le traveggole io o se invece è tutto vero.


Lost in translation
Pure questo visto ieri. Due film noiosissimi in un giorno, e sono sopravvissuto: merito la stima di tutti. Una commedia romantica sui generis? Un dramma leggero sentimentale? Boh. Se non ci fosse stato Bill Murray lo avrei apprezzato di meno. Ma devo ammettere che il sentimento qui è trattato magnificamente, non stereotipato come si vede in tanti altri film "canonici". Basti pensare che non viene neanche consumato, ma si consolida con un bacio e si interrompe allo stesso modo e nello stesso momento... I due protagonisti continueranno a vivere come sempre, ma con un segreto in più e con un cuore più leggero, perché hanno amato e sono stati amati, ancora una volta. L'amore che fuga i dubbi esistenziali che possono assalirci solo in una città straniera, aliena quasi, abbaglante di luci al neon come lo è Tokio, teatro della scena. Tutto qua, ma fatto bene. La frase detta nell'orecchio dell'amante, e inudita dallo spettatore, è un tocco di genio: l'amore, dopo tutto, è loro.


EDIT
Ora che ricordo, in Lost in T appaiono DUE UFO! Eccoli qua (circa 1:12):

prima Scarlet passeggia
http://www.olaolaonline.net/thumbs/20101115022300_vlcsnap_2010_11_15_02h12m50s55_tn.p ng (http://www.olaolaonline.net/page.php?image=20101115022300_vlcsnap_2010_11_15_0 2h12m50s55.png)

ed ecco apparire nel celo una luce
http://www.olaolaonline.net/thumbs/20101115022300_vlcsnap_2010_11_15_02h13m33s233_tn. png (http://www.olaolaonline.net/page.php?image=20101115022300_vlcsnap_2010_11_15_0 2h13m33s233.png)

due o tre fotogrammi dopo ne appare un'altra
http://www.olaolaonline.net/thumbs/20101115022300_vlcsnap_2010_11_15_02h13m49s155_tn. png (http://www.olaolaonline.net/page.php?image=20101115022300_vlcsnap_2010_11_15_0 2h13m49s155.png)


Tutte e due le luci durano solo l'intervallo di un fotogramma, e le si nota perchè sono troppo vistose, in quel cielo plumbeo.

Mi è capitata una copia difettosa o l'effetto è proprio del film? :fermosi:

medicine bottle
28-06-11, 13:55:54
Le armonie di werckmeister (2000) di Bèla Tarr
dove lo spazio è a questo punto elemento fondamentale

esatto. avevo pure abbozzato un pensiero definendo cezanniani (uno dei più grandi di sempre) i movimenti di macchina di tarr, che definiscono spesso un'orbita circolare od ellittica.
per capirci:
http://uploads1.wikipaintings.org/images/paul-cezanne/bathers-1.jpg



lost in traslation, come ho già detto, mi pare una scialba riproposizione di hiroshima mon amour.

Gargaros
28-06-11, 14:28:17
Ok. Ma l'UFO?

Lateralus
28-06-11, 15:17:47
http://images.movieplayer.it/2011/04/26/samurai-in-posa-per-il-film-13-assassini-201151.jpg

13 Assassini di Takashi Miike

A me è sembrato il Bastardi senza gloria giapponese, il che da un certo punto di vista è un pregio. Il film a Venezia fu apprezzato dallo stesso Tarantino, ma non c'entra questo adesso.
E' ormai noto che è ''diviso'' in due parti, la prima consiste nell'assegnazione della missione, reclutamento degli assassini, preparazione del campo di battaglia; la seconda invece nella battaglia vera e propria.
La caratterizzazione dei personaggi è molto buona, anche se devo ammettere che facevo fatica a distinguerli, anche per i tratti somatici che li rendono troppo simili uno all'altro e per i nomi che ad una prima visione è impossibile assimilare. Ho imparato a distinguerli dagli atteggiamenti singoli, oppure, sono individuabili dei gruppetti per esempio, tra i 13 c'è un gruppo di giovani e un gruppo di più esperti data l'età. Il tredicesimo poi è inconfondibile, dà un interessante tocco di follia e simpatia al film. Il villain è altrettanto ben caratterizzato, ispira fastidio, rabbia e vendetta e quello è lo scopo. La battaglia è spettacolare a tratti, mai noiosa; non una goccia di sangue è sprecata, non è uno splatter, mantiene costante il realismo. Non ci sono super-eroi, solo eroi. Un film nel complesso molto crudo ma mai esagerato, nessuna scena sembra finzione, il tutto è reso incredibilmente bene, intriso ovviamente della rigida cultura e dal codice etico giapponese.

Mi astengo dai voti precisi perchè devo rivalutare il mio sistema, però diciamo che sarebbe stato un 7 e potrebbe essere un 8.

mickes2
28-06-11, 15:37:14
esatto. avevo pure abbozzato un pensiero definendo cezanniani (uno dei più grandi di sempre) i movimenti di macchina di tarr, che definiscono spesso un'orbita circolare od ellittica.
per capirci:
http://uploads1.wikipaintings.org/images/paul-cezanne/bathers-1.jpg


vabbè, te sei troppo avanti :ninja:

cmq si, tecnicamente è davvero notevole :sisi:

Gouki
28-06-11, 15:46:36
Zombi 2
Un Capolavoro di Lucio Fulci.
Ottimo il trucco per gli zombie, davvero ben fatto.
Interessante la trama e bella l'ambientazione.

James
28-06-11, 17:22:58
The Stepfather-Il Patrigno by Joseph Ruben(1987)
50722

"Stephanie, sedici anni, vive con la madre Susan e con il patrigno, Jerry Blake, impegnato professionalmente nel campo immobiliare e che stravede per la propria nuova famiglia. Intanto c’è qualcuno che sta indagando su un tale che ha sterminato poco tempo prima la propria famiglia ed è poi scomparso…"

Si si si il protagonista è proprio lui:Terry O'Quinn(il John Locke di Lost per i profani)
Questo film che è ispirato alle vicende del serial killer John List dalla regia anonima si fà apprezzare per la grande prova di O'Quinn già alle prese con i suoi amati coltelli.Il film lo regge tutto lui insomma,buona la colonna sonora e ridicolo il ruolo dell attore che indaga sul serial killer per tutto il film.:rickds:
Insomma per i nostalgici come me.

Key Paradise
28-06-11, 18:57:57
http://4.bp.blogspot.com/_SPYL8UC1UCY/TJY3E7IgWUI/AAAAAAAADpE/XSfmjdjqBbk/s1600/The+Wild+Child+%281970%29.jpg

il ragazzo selvaggio - francois truffaut
fatto realmente accaduto: un ragazzo ritrovato nei boschi dell'aveyron, isolato dalla civiltà e dalle caratteristiche animalesche viene preso in custodia da un uomo, che provvederà alla sua educazione. la cronaca di truffaut è appunto distaccata, oggettiva, scientifica. lo stesso almendros, direttore della fotografia qui alla sua prima collaborazione col regista francese, opta per un b/n privo di forti contrasti, piatto, vicino al documentario d'epoca. opera anomala all'interno della sua filmografia, interessante quanto poco coinvolgente. mi ha ricordato l'enigma di kaspar hauser, che partiva da un soggetto analogo e che al contrario avevo apprezzato molto, probabilmente per il maggior carisma del protagonista e per una più ampia gamma di registri (che andavano dalle situazione buffe al vero dramma), al contrario di questa rappresentazione decisamente più integralista.

James
28-06-11, 19:28:55
La Casa 3 (GhostHouse)by Umberto Lenzi (1988)

50730

Primo dei sequel apocrifi de "La Casa"(si arriverà fino al 7) in questo dirige Lenzi.
"Paul,un radioamatore,riceve sulla sua radio delle strane urla.Rintracciando il segnale scopre una casa posseduta dagli spiriti della piccola Henrietta e dal suo infernale pupazzo"
Con Raimi non c'entra niente,il titolo de "la casa"è stato messo per attirare il pubblico al cinema.
Discreto film con la buona regia di Lenzi e un paio di ottimi omicidi(la doppietta iniziale,la ragazza segata a metà e l uomo ucciso dalla ventola)
Qualche brivido le apparizioni della piccola Henrietta lo procurano,un po' monotona la colonna sonora.

p a n z e r
28-06-11, 19:30:36
http://img577.imageshack.us/img577/9815/vlcsnap2011050110h46m06.png

Incubi notturni, di Basil Dearden, Charles Crichton, Alberto Cavalcanti e Robert Hamer.


Splendido film a episodi, che riesce a mettere in piedi una cornice di grandissimo interesse, che non si limita quindi a fare da collante ma riesce a conferire alla pellicola una dimensione unica, lasciando uno stato di sconforto e inquietudine anche dopo la visione.
In generale gli episodi sono tutti ottimi, ma differiscono comunque per temi, stile e anche genere:

Hearse Driver, il primo episodio, diretto da Dearden (al quale è affidata anche la regia delle scene tra un episodio e l'altro), è l'inquietante storia di un pilota che subisce un incidente al quale scamperà per miracolo, e che asisterà a un sogno a occhi aperti che si rivelerà essere un sogno premonitore.

Cavalcanti dirige Christmas Party e The Ventriloquist's Dummy, rispettivamente il secondo e l'ultimo episodio. Christmas Party è forse l'episodio più breve, ma nella sua semplicita riesce comunque nell'intento di essere una buonissima storia di fantasmi. The Ventriloquist's Dummy è probabilmente l'episodio migliore, un viaggio breve ma anche incredibilmente intenso nella mente di un ventriloquo pazzo.

Hamer The Haunted Mirror, episodio in cui una moglie regala al proprio marito uno specchio, che finirà per avere una sinistra influenza sull'uomo.

Infine Crichton dirige Golfing Story, l'espisodio più leggero di tutti, praticamente una commedia.

Al di là della storia di cornice comunque tutti gli episodi hanno un comune denominatore: la loro interpretazione. In pratica tutti gli episodi vengono presentati a uno scettico psicologo come esempi di fatti inspiegabili, e puntualmente il dottore cercherà di ricondurre tutto su un piano più razionale e scientifico possibile.

Un lavoro incredibilmente affascinante e ottimamente realizzato.

Vall77
28-06-11, 19:58:03
Sono d'accordo sul periodo di Cronenberg ma Easter Promises è troppo brutto santo dio.

M'è uscita male, Eastern Promises è meglio di quell'altro ma non mi è piaciuto neanche lui. Cronenberg è finito con eXistenZ, lunga vita a Cronenberg.


Posso essere d accordo sul fatto che gli effetti al computer siano molto scadenti e evidenti.
Per esempio la scena in cui Jena fà Surf non si può guardare:rickds:
Però non so se sei arrivato al finale,quello è molto bello.
Cmq si rispetto a "1997 fuga da New York" è inferiore.

Non ho retto fino al finale, ho mollato per andare al parco, all'ombra, a giocare a Final Fantasy IV :sisi:

Snake-Jena è un mito dell'infanzia anche per me, qua l'ho visto un pò struprato da se stesso. C'è anche da dire che 1997 non lo vedo da 20 anni, però certamente lo ricordo mitico.


Machete 2010 di Robert Rodriguez, Ethan Maniquis.

Il regista messicano mette mano al trailer fasullo e ci gira un film. La passeraggine messa in mostra è notevole ed è uno dei motivi (il motivo) per cui si guardano certi film. La trama è uno scherzo o una truffa (fate voi) e serve a dare il via a decine di scene splatter veramente gustose (una su tutte gli intestini usati come corda per calarsi da una finestra). Cast stellare con un super Seagal (io tifavo per lui). Il finale è veramente qualcosa di delirante: un vero guazzabuglio pieno di rimandi ad altri film (uno su tutti la suora con il pistolone che ricorda L'angelo della vendetta di Abel Ferrara). Cinema da ricreazione.


@Vall:capisco benissimo che possa risultare indigesto Carnival of souls (la pochezza dei mezzi e della realizzazione è evidente,ma parliamo di serie b),ma l'idea stessa del film è geniale (quanti film usano questa soluzione oggi?) e le atmosfere rarefatte,visionarie sono state riprese da più autori (per esempio Polanski e anche Lynch,certo con altri risultati ma anche con altri budget),sono appigli più che sufficienti per salvare il film.Eppoi è la morte che reclama!

Riguardo a Machete, pastò io quel film lo odio. No scherzo, ma mi fa veramente ma veramente cadere le palle. Anche se commentavi in generale e non dicevi a me, te lo volevo dì :sisi:

Per Carnival of Souls, è vero, ha le sue suggestioni e probabilmente è legittimo vederci un precursore di diverse soluzioni/tematiche/atmosfere successive. Ma non sono onestamente riuscito a godermelo, considerando soprattutto la sua pochezza realizzativa.

Sarà che ultimamente ho visto troppi capolavori giapponesi girati negli stessi anni. Ovviamente non c'entrano una mazza ed è ingiusto paragonare questo film a quegli altri, ma mentre lo vedevo ci pensavo. Colpa mia quindi?

Può essere :asd:

Erik
28-06-11, 21:32:19
Ma come si fa a dire che Eastern Promises sia brutto *****, ci vuole coraggio per affermare una cosa del genere :facepalm:

Vall77
28-06-11, 21:47:29
Ma come si fa a dire che Eastern Promises sia brutto *****, ci vuole coraggio per affermare una cosa del genere :facepalm:

Only the braves :ahsisi:
Ma qua è vietato prendersela, giustamente. Se ne può parlare però.

Bruttino lo è di certo se sei un fan del Cronenberg prima maniera. Se non lo sei e lo paragoni a chissà cos'altro, magari è un filmone.

Erik
28-06-11, 22:11:03
Only the braves :ahsisi:
Ma qua è vietato prendersela, giustamente. Se ne può parlare però.

Bruttino lo è di certo se sei un fan del Cronenberg prima maniera. Se non lo sei e lo paragoni a chissà cos'altro, magari è un filmone.

Ma guarda che ognuno è libero di esprimere i propri gusti, ci mancherebbe altro. Ma parlare di Eastern Promises come di un film brutto o di una robetta evitabile secondo me non sta ne in cielo, ne in terra(neanche di History of Violence a dire il vero, ma che la sceneggiatura sia lacunosa è un dato di fatto).
Detto questo, di Cronenberg ho visto tutto e ben prima di Eastern Promises.
Capisco che magari rispetto ai prodotti precedenti manca quella dimensione onirica o sovrannaturale che c'era nei suoi precedenti lavori(e che senso avrebbe avuto nel contesto di questa pellicola?), ma la qualità della sceneggiatura, della regia e delle interpretazioni è indiscutibilmente di primo piano ed è da folli asserire il contrario. Un film così ricco di tocchi di classe, background o scene mozzafiato come quella dell'occultamento del cadavere o della rissa nella sauna deve vederlo almeno una volta chiunque ami il cinema, poi chiaramente può anche non piacere, non siamo tutti uguali.

Togg
28-06-11, 22:32:54
E' così brutto che non mi ricordo il perché :sisi:

Scherzi a parte sto notando che piace a tantissimi. Però, bho.

p a n z e r
28-06-11, 22:33:49
E' così brutto che non mi ricordo il perché :sisi:

grazie, togg

utente 8693
28-06-11, 22:58:47
Only the braves :ahsisi:
Ma qua è vietato prendersela, giustamente. Se ne può parlare però.

Bruttino lo è di certo se sei un fan del Cronenberg prima maniera. Se non lo sei e lo paragoni a chissà cos'altro, magari è un filmone.
Vabbè, è un altro stile completamente.
Del resto anche A Straight Story non è il Lynch di Inland Empire, ma non è certo un brutto film.
Il fatto che Eastern Promises sia meno "ambizioso" (conosco poco Cronenberg a dire la verità, quindi dò per scontato) non determina la qualità del film.

Vigo
28-06-11, 23:06:16
Crocodile di Kim Ki-duk e Wild Animals di Kim Ki-duk
Visto che tira molto in sezione, ho deciso di approfondire il regista (di cui ho già visto e apprezzato "Primavera estate ecc.."). Tra l'altro per la prima volta in vita mia sto cercando di mantenere una coerenza e di guardarmi l'intera filmografia, cosa che non ho mai fatto. In ogni caso, parere abbastanza positivo per il primo, abbastanza incerto per il secondo: il primo a parte una qualità audio-video discutibile (ma non so se sia un problema della pellicola originale) ha delle idee molto interessanti e mi ha colpito molto per alcune situazioni e trovate (la figura del nonno l'ho trovata affascinante, forse anche a causa della mia sensibilità personale) ed ho apprezzato moltissimo l'amarezza di fondo, specie nel finale. Il secondo mi è parso invece derivativo da Crocodile per quanto riguarda l'aspetto narrativo, e l'ho trovato forse eccessivamente lungo e inutilmente complicato (certe relazioni fra i personaggi o risvolti nella trama secondo me erano di discutibile verosimiglianza).

Vall77
28-06-11, 23:44:33
Ma guarda che ognuno è libero di esprimere i propri gusti, ci mancherebbe altro. Ma parlare di Eastern Promises come di un film brutto o di una robetta evitabile secondo me non sta ne in cielo, ne in terra(neanche di History of Violence a dire il vero, ma che la sceneggiatura sia lacunosa è un dato di fatto).
Detto questo, di Cronenberg ho visto tutto e ben prima di Eastern Promises.
Capisco che magari rispetto ai prodotti precedenti manca quella dimensione onirica o sovrannaturale che c'era nei suoi precedenti lavori(e che senso avrebbe avuto nel contesto di questa pellicola?), ma la qualità della sceneggiatura, della regia e delle interpretazioni è indiscutibilmente di primo piano ed è da folli asserire il contrario. Un film così ricco di tocchi di classe, background o scene mozzafiato come quella dell'occultamento del cadavere o della rissa nella sauna deve vederlo almeno una volta chiunque ami il cinema, poi chiaramente può anche non piacere, non siamo tutti uguali.

Figurati, la tua è una posizione più che legittima ^^
Lato mio, non credo affatto che i suoi ultimi lavori siano film pessimi in assoluto. Non capolavori, certamente, ma il fatto che siano "superiori alla media" posso appoggiarlo serenamente.

Il mio disappunto nasce dal vedere un regista con un taglio così profondamente autoriale e personale che ad un certo punto inizia a cimentarsi in qualcosa che altri fanno meglio e molto meglio. Contesto il fatto che Eastern Promises e History of Violence siano un must per chiunque ami il cinema, ma posso concordare sul fatto che siano da vedere per chiunque conosca il regista. Non tanto perchè importanti nella sua filmografia (a mio parere, non lo sono affatto) quanto per genuina curiosità.

Altri maestri mi hanno deluso negli ultimi anni rispetto a quanto hanno prodotto in passato (uno su tutti: Scorsese). Ma se nel Martin Scorsese post-Casino, ad esempio, leggo una vaga ma consapevole deriva semi-commerciale, per quanto riguarda Cronenberg resto senza teorie. Se non quella (un pò triste) di un certo esaurimento della vena creativa.



Vabbè, è un altro stile completamente.
Del resto anche A Straight Story non è il Lynch di Inland Empire, ma non è certo un brutto film.
Il fatto che Eastern Promises sia meno "ambizioso" (conosco poco Cronenberg a dire la verità, quindi dò per scontato) non determina la qualità del film.

Ma secondo me non è un paragone calzante. A Straight Story è valido (certamente non il mio preferito di Lynch) ma è un episodio in mezzo al consueto delirio.
La nuova piega di Cronenberg (sempre quella che a mio parere coincide con il certo esaurimento creativo) temo sia definitiva.

In soldoni, le mie aspettative sul fatto che tra un po' ci sfornerà il suo Mulholland Drive sono bassissime.
Felice di essere smentito, ci mancherebbe :asd:

utente 8693
28-06-11, 23:52:02
Magari Cronenberg vuole provare un altro registro.
Del resto ci sta che non abbia più nulla da dire con quel tono per cui lo si conosce e ama.
Il prossimo con Viggo e Fassbender per dire non sembra certo un brutto film, pur avendo i piedi per terra.
Insomma, io credo mantenga comunque un certo carattere, pur non sfornando capolavori.

Vall77
28-06-11, 23:55:31
Magari Cronenberg vuole provare un altro registro.
Del resto ci sta che non abbia più nulla da dire con quel tono per cui lo si conosce e ama.
Il prossimo con Viggo e Fassbender per dire non sembra certo un brutto film, pur avendo i piedi per terra.
Insomma, io credo mantenga comunque un certo carattere, pur non sfornando capolavori.

Sì, però io lo amavo

http://zuunbo.files.wordpress.com/2009/02/sadness.gif?w=400&h=297

utente 8693
28-06-11, 23:59:40
Vivrà per sempre nel tuo cuore.

Vall77
29-06-11, 00:01:43
Ma certo! Bando alla tristezza che ci ammoscia, metto su Dead Ringers e buona notte :asd:

utente 8693
29-06-11, 00:17:55
Domani mi dovrebbe arrivare di che sedermi, così magari posso ricominciare a vedere i film che ho comprato. :I

Rullo
29-06-11, 01:38:22
cars 2 (2011) - john lasseter, brad lewis

http://1.bp.blogspot.com/_JY6W3IOOjvg/TOMZPcOiRMI/AAAAAAAAAB0/55ihrAAd0CU/s1600/Cars%2B2%2BMovie.png

premetto che il doppiaggio italiano è una cosa inconcepibile, sopratutto l'auto di formula uno, in napoletano. ma perchè? cioè **** se dovete proprio fare i divertenti doppiatele in emiliano, siate coerenti *****, il napoletano è inascoltabile e completamente fuoriluogo.
fortunatamente ho potuto vederlo in originale, e la musica cambia. già dopo 10 minuti ho la prima erezione: LEWIS MOTHERFUCKING HAMILTON. dopo 20 vengo. gara in giappone, il rombo di francesco bernoulli (grande torturro in original) mi fa godere e mi gaso da matti. da lì il film decolla, diventa una serie di orgasmi multipli per gli appassionati di motori, pieno di citazioni e di battute meravigliose. sembra quasi un fantastico omaggio al mondo dei motori e dei film di spionaggio, i due generi si amalgamano insieme in un piatto incredibile. le scene in italia sono un'altro orgasmo:
"THEY'D FIGHT ABOUT WHAT FERRARI WAS THE BEST FERRARI"
"THEY'D FIGHT ABOUT WHO OF THEM LOOKED MORE LIKE A FERRARI"
(scusate il caps ma ho copiato da una conversazione col panzor)
stupendo, a questo punto ho già cummato 40 volte. il film non rallenta, anzi, continua a gasarmi sempre più fino alla fine stupenda (hamilton, ancora).
gran film, pixar si riconferma er mejo

PS: togg, mabbaffanculo

utente 8693
29-06-11, 01:42:00
Forse se non ti interessano i motori non fa presa?

Rullo
29-06-11, 01:49:09
Forse se non ti interessano i motori non fa presa?

secondo me, anche oggettivamente è un ottimo film

Darkanno
29-06-11, 03:58:40
Ho visto di nuovo The Departed, è sono fermamente convinto che sia uno dei più grandi Capolavori del cinema :sisi:

medicine bottle
29-06-11, 10:39:15
the tunnel - ***
carlo ledesma, australia, 2011.
mockumentary horror a tutto tondo con interviste e reportage presso i sotterranei di sydney. ha il merito di mantenere uno spiccato realismo, senza la preoccupazione di far paura a tutti i costi. ha pure un paio di particolarità, perchè è stato prodotto dal pubblico (che poteva acquistare uno dei 135k frame) e distribuito tramite torrent.

mickes2
29-06-11, 12:09:19
Tony manero di Pablo Larrain
http://1.bp.blogspot.com/_7XVvV6TkrBY/TSf9Ef0WlkI/AAAAAAAAAQk/-wKhWDNMbsc/s1600/tony-manero-1.jpg
Il sogno (ed unico scopo nella vita) di Raùl è quello di diventare il sosia di Tony Manero, trovando la consacrazione definitiva nel mondo della tv.
Riuscito, feroce ritratto di un perdente, uno spaccato di vita di un uomo disperato nella sua routine che non si fa scrupoli, che non vede vie d'uscita se non quella di diventare il sosia di Tony Manero. Il regista allarga gli orizzonti e ci racconta (seppur in modo piuttosto pleonastico) anche il clima generale di degrado che imperversa nel Cile durante la dittatura di Pinochet, con i coprifuoco e le varie limitazioni che gravano sugli abitanti ed i conoscenti di Raùl: perdenti come, o più di lui. La fotografia livida e desaturata, con tutti i colori che virano al grigio, si adatta benissimo all’atmosfera di degrado Il taglio registico è il punto dolente: mix poco riuscito tra la camera a mano Dardenniana e i pedinamenti alla Van Sant. Passaggi didascalici ed esibizionistici oltre il limite della sopportazione (in tal caso le scene di sesso sono orribili) e comunque il film ha quel velo didascalico dall’inizio alla fine, che finisce il più delle volte per appiattire il pathos e l'interesse dello spettatore. Le immagini a volte sfuocate non le ho proprio capite, anzi irritano ancora di più perché vanno a ricercare quell’aura di autorialità che finisce per essere solamente pretestuosa.

7-

Togg
29-06-11, 13:41:11
PS: togg, mabbaffanculo

per ora sei semplicemente tu contro il resto del mondo.

James
29-06-11, 14:25:22
Spiritika by Kevin Tenney(1987)

50755

"Durante un party per festeggiare Linda e Jim due giovani innamorati, Brandon, un universitario ex fidanzato di lei, porta con sé una misteriosa tavoletta con alfabeto e numeri: si tratta della "ouija", destinata agli amatori e dilettanti di spiritismo. Brandon e Lisa in coppia evocano così lo spirito di David, un bambino di sette anni, morto anni prima in un incidente."

Tipico prodotto degli anni 80 che ci ricorda una delle cose fondamentali da non fare nei film horror:Non si scherza mai con la tavola Ouija
Tenney ci regala una buona regia e opta per la soluzione di non mostrarci mai lo spirito(tranne una volta)giocando con le riprese.
Il personaggio della medium è talmente strampalato da non sembrare vero:rickds:Bella la presenza della Kitaen(linda) che si può apprezzare in un bel nudo in doccia.
Carino:sisi:

Rullo
29-06-11, 15:55:45
per ora sei semplicemente tu contro il resto del mondo.

contro gli snob, ti correggo

James
29-06-11, 16:17:19
La Casa 4-Witchcraft by Fabrizio Laurenti(1988)

50756

"Jane e Gary arrivano in un vecchio hotel abbandonato situato su un'isoletta al largo di Boston assieme ad altri visitatori; lei è incinta ed è una studiosa e appassionata di stregoneria, lui invece è sul posto per fotografare uno strano fenomeno che avviene nella casa: una strana luce che a volte illumina una delle finestre. Uno degli ospiti, il piccolo Tommy, incontra spesso una misteriosa signora vestita di nero che gli parla..."

La presenza di Hasselhoff e Linda Blair con la produzione di Joe D amato non bastano per sollevare le sorti di questo filmetto.
Grandi parti molto noiose spezzate da delle buone trovate tipo:la bocca cucita o la stessa vittima bruciata viva.
Buone le musiche ma pensavo molto meglio in generale.

Vigo
29-06-11, 17:43:20
La Casa 4-Witchcraft by Fabrizio Laurenti(1988)

50756

"Jane e Gary arrivano in un vecchio hotel abbandonato situato su un'isoletta al largo di Boston assieme ad altri visitatori; lei è incinta ed è una studiosa e appassionata di stregoneria, lui invece è sul posto per fotografare uno strano fenomeno che avviene nella casa: una strana luce che a volte illumina una delle finestre. Uno degli ospiti, il piccolo Tommy, incontra spesso una misteriosa signora vestita di nero che gli parla..."

La presenza di Hasselhoff e Linda Blair con la produzione di Joe D amato non bastano per sollevare le sorti di questo filmetto.
Grandi parti molto noiose spezzate da delle buone trovate tipo:la bocca cucita o la stessa vittima bruciata viva.
Buone le musiche ma pensavo molto meglio in generale.

OMG... Hasselhoff con la camicia imbrattata di sangue >_>

Gouki
29-06-11, 19:08:01
Il Grinta
Bellissimo, davvero.
La trama è molto coinvolgente e le ambientazioni western mi hanno sempre affascinato.
Bravi gli attori e belle le musiche.

Seven
Questo, secondo me, è un Capolavoro.
Appassionantissima la trama, ti coinvolge davvero tanto.
Mi ha davvero preso dall'inizio alla fine, bravissimi Pitt e Freeman.

utente 8693
29-06-11, 19:26:34
Visto ToyStory3 in tv ieri.
bellu, sì.

Barissimo Google
29-06-11, 19:38:04
Dossier Odessa




http://www.pixshock.net/pic_b/34a2b72d0392c16b67e4aaa2f7e36cc6.jpg



La lettura del diario di un ebreo suicida e, sapremo poi, il desiderio di vendicare suo padre, spingono il giornalista amburghese Peter Miller a scovare il criminale nazista Eduard Roschmann, già comandante di un campo di sterminio, cui la "Odessa", una misteriosa organizzazione di ex-SS, operante nella Germania democratica, ha provveduto a fornire una "nuova" identità. Mentre, messa in allarme dalle sue ricerche, la "Odessa" tenta subito di eliminarlo, Peter incappa negli uomini del controspionaggio israeliano, impegnati a sventare la fornitura all'Egitto, da parte di una ignota industria germanica, di missili a testata batteriologica, destinati a colpire Israele. Col loro aiuto, Peter si trasforma in una ex-SS, cui necessita il soccorso della "Odessa", entra in contatto con uno dei suoi capi: è inviato dall'uomo, il fotografo Kalus Wenzel, che procura passaporti falsi ai criminali nazisti. In casa di costui, (dopo avere ucciso il killer che l'organizzazione, scoperto il suo inganno, gli aveva sguinzagliato addosso), Peter si impadronisce di un prezioso elenco delle ex-SS trasformate dalla "Odessa" e da Wenzel in rispettabili cittadini. Scopre così che Roschmann, è, ora, un industriale elettronico, proprietario della fabbrica costruttrice dei missili richiesti dall'Egitto. Penetrato nella sua abitazione, Peter lo uccide, mentre il servizio segreto israeliano, oltre ai servizi del "dossier" di Kalus per trascinare in giudizio le ex-SS, col fuoco gli stabilimenti di Roschmann







Un Jon Voight personalmente fantastico......ne consiglio la visione....

Vigo
29-06-11, 21:22:18
Quella cosa ignobile che è Dorian Gray...

Pulse
29-06-11, 21:24:18
Hereafter.
Che mèrda. CHE MÈRDA .

Gargaros
29-06-11, 21:26:29
Carino:sisi:

Concordo, anche io lo trovo siffatto.

La medium è una grande. Esce totalmente dallo stereotipo, è una trovata proprio geniale in un film come questo.

La storia dei due amici mi ha commosso, e secondo me è diretta con misura e sentimento.

p a n z e r
29-06-11, 21:28:05
Quella cosa ignobile che è Dorian Gray...
ahahahah ricordo ancora le matte risate al cinema. solo che ero da solo e quindi avevo poco da ridere, però fu divertente.

in quel film hanno semplicemente sbagliato tutto.

Vigo
29-06-11, 21:39:18
ahahahah ricordo ancora le matte risate al cinema. solo che ero da solo e quindi avevo poco da ridere, però fu divertente.

in quel film hanno semplicemente sbagliato tutto.

Ma che poi, a parte tutte le scelte assurde e incoerenti che hanno fatto... c'era una cosa in particolare, che tendo a odiare in ogni film che vedo (salvo rarissimi casi in cui abbia chiaramente un senso): quelle sequenze continue in cui però ci sono lo stesso dei tagli nel montaggio, per cui gli attori si trovano leggermente spostati, con espressioni diverse, ottenute tagliando qualche secondo. Le trovo veramente insopportabili e antiestetiche, ti pare che io spettatore non ho la pazienza di aspettare quei due secondi? Oppure dovevi proprio tagliare la mezza risatina dell'attore? Non lo so ragazzi, magari ho frainteso, ma in ogni caso le odio :asd:

(il libro tra l'altro non lo considero un capolavoro, rispetto a troppe troppe persone che me ne parlano come della Bibbia... per quanto non mi sia affatto dispiaciuto: fatto sta che questo film è una bestemmia nei suoi confronti)

medicine bottle
29-06-11, 21:45:49
insidious - *+
james wan, usa, 2010.
visto giusto perché c'è rose byrne, però quel 7 di media su imdb mi faceva ben sperare.
sorta di ghost story (ridicola) diretta ancora con culo dal regista di saw. e non si capisce come fa a piacere.

sbaaaaaaaaav
http://2.bp.blogspot.com/-1r6h1ri-vmM/TbYEFwNKCZI/AAAAAAAAFOQ/q73D-xg2Gxo/s1600/1150309-rose_byrne_107803_super.jpeg

p a n z e r
29-06-11, 21:59:08
insidious - *+
james wan, usa, 2010.
visto giusto perché c'è rose byrne, però quel 7 di media su imdb mi faceva ben sperare.
sorta di ghost story (ridicola) diretta ancora con culo dal regista di saw. e non si capisce come fa a piacere.

sbaaaaaaaaav
http://2.bp.blogspot.com/-1r6h1ri-vmM/TbYEFwNKCZI/AAAAAAAAFOQ/q73D-xg2Gxo/s1600/1150309-rose_byrne_107803_super.jpeg
è chiaro perchè piace

Alice
29-06-11, 22:17:47
Ho visto ieri notte un bellissimo film
Miriam si sveglia a mezzanotte
Con David Bowie e Catherine Deneuve

Rullo
29-06-11, 23:20:24
insidious - *+
james wan, usa, 2010.
visto giusto perché c'è rose byrne, però quel 7 di media su imdb mi faceva ben sperare.
sorta di ghost story (ridicola) diretta ancora con culo dal regista di saw. e non si capisce come fa a piacere.

sbaaaaaaaaav
http://2.bp.blogspot.com/-1r6h1ri-vmM/TbYEFwNKCZI/AAAAAAAAFOQ/q73D-xg2Gxo/s1600/1150309-rose_byrne_107803_super.jpeg

http://i677.***********.com/albums/vv133/DToaster/jizz-in-my-pants-andy-samberg.jpg?t=1256356736

Bakline
29-06-11, 23:46:37
Il silenzio degli innocenti, grandissimo Anthony Hopkins

beppe92
30-06-11, 00:55:57
Shadow - F. Zampaglione
Ottimo horror, non ha nulla da invidiare ai più acclamati Martyrs e Frontier. Mi è piaciuto anche il finale, anche se l'ambientazione mi ha lasciato un po perplesso, quel'Iraq assomiglia di più al Vietnam :asd:

Gouki
30-06-11, 01:14:42
La Casa Dei Sortilegi
"Luca è perseguitato dallo stesso incubo da sei mesi, dove corre in una casa in campagna e nella cucina trova una strega che gli mostra la sua testa mozzata per poi cucinarla in un calderone. Dopo essersi risvegliato e dimesso dall'ospedale dove lavora sua cognata, sua moglie pensa che lui debba riposarsi, così gli dice che ha trovato una casa in campagna dove stare... La casa è quella dell'incubo di Luca..."
Che dire... Mi è piaciuto davvero tanto.
La vecchia strega in alcuni pezzi sapeva farmi rabbrividire.
Bella l'atmosfera, bello il film e bello il finale.

Azure Grimoire
30-06-11, 01:25:06
Shadow - F. Zampaglione
Ottimo horror, non ha nulla da invidiare ai più acclamati Martyrs e Frontier. Mi è piaciuto anche il finale, anche se l'ambientazione mi ha lasciato un po perplesso, quel'Iraq assomiglia di più al Vietnam :asd:

davvero un ottimo film, la durata però mi ha spiazzato speravo uno sviluppo migliore dato che un venti minuti in più potevano benissimo infilarceli

---------- Post added at 01:25:06 ---------- Previous post was at 01:23:50 ----------


Hereafter.
Che mèrda. CHE MÈRDA .

mi son costretto da solo a finirlo rischiando di addormentarmi ogni 5 minuti circa, mio dio che cagata

Pulse
30-06-11, 01:48:08
Giuro , per tutta la durata del film non ho capito dove la trama volesse andare a parare .
Per non parlare del finale . MA CHE CRISTO DI FINALE È ?

Woody
30-06-11, 11:36:34
Quella cosa ignobile che è Dorian Gray...

io che adoro il libro l'ho comprato in dvd :bah!: ed anche a prezzo pieno :facepalm:

Hushabye
30-06-11, 11:37:23
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/7/77/Happytearsfilmposter.jpg/220px-Happytearsfilmposter.jpg

classico film di due sorelle che si ritrovano a prendersi cura del padre... 6

beppe92
30-06-11, 12:48:56
davvero un ottimo film, la durata però mi ha spiazzato speravo uno sviluppo migliore dato che un venti minuti in più potevano benissimo infilarceli

Infatti il film sembra un po' castrato e potevano aggiungerci un po' di scene splatter/schifo :asd:

"Vieni, c'è una strada nel bosco, il suo nome conosco, vuoi conoscerlo tu? "

allanon80
30-06-11, 13:29:33
sherlock holmes....

quando la creatura di doyle.....incontra e viene assorbita da indiana jones....con un pizzico di umorismo americano demente....

2 ore di mediocrità....(il cartone di conan in onda in tv è molto più fedee ai libri...per dire...)

James
30-06-11, 13:38:42
Chi è sepolto in quella casa? by Steve Miner(1986)

50781

"Reduce dal Vietnam, dall'abbandono della moglie e dalla perdita di un figlio, Roger cerca rifugio in una casa rimasta vuota. Ma lì lo assalgono tutti i suoi incubi."

Bello,divertente,un Cult

Steve Miner con la produzione di Cunningham dirige questa horror comedy che in alcuni punti ricorda le visioni folli del Raimi di "Evil Dead"
William Katt(Ralph supermaxieroe) nel ruolo dello scrittore Roger Cobb è perfetto nel proporre un uomo a cui è capitato praticamente nello stesso periodo:divorzio,blocco dello scrittore e figlio rapito dalla casa di sua zia.
Tutto molto curato con le creature fatte in lattice e una location che mette i brividi pure in pieno giorno.


The Stuff-Il gelato che uccide by Larry Cohen(1985)

50782

"Due minatori scoprono una strana sostanza, la assaggiano e decidono di metterla in commercio: hanno scoperto il gelato dell'anno. Il pubblico è entusiasta del nuovo dessert, The Stuff", che va letteralmente a ruba, ma sfortunatamente non è così innocuo come sembra: infatti la sostanza si impossessa del cervello di chi la mangia, trasformando il malcapitato in uno zombie. Sarà compito di un ex-agente dell'FBI, David, e di un ragazzino, Jason, di fermare la strage del gelato assassino."

Questo non l avevo mai visto è l ho adorato:rickds:
Non fatevi ingannare dalla trama da film di serie z perchè ci troviamo davanti ad un film low budget che dà la pista a molti film di oggi.
La forma aliena ricorda un po' Blob,uccide quasi nello stesso modo.
Buona la regia e fantastico lo spot del prodotto:rickds:

Vigo
30-06-11, 13:50:01
io che adoro il libro l'ho comprato in dvd :bah!: ed anche a prezzo pieno :facepalm:

Condoglianze :asd:

mickes2
30-06-11, 13:57:37
Spiritika by Kevin Tenney(1987)


La Casa 4-Witchcraft by Fabrizio Laurenti(1988)



Chi è sepolto in quella casa? by Steve Miner(1986)


The Stuff-Il gelato che uccide by Larry Cohen(1985)



ma un film lo guardi ogni tanto? :D

James
30-06-11, 14:08:33
ma un film lo guardi ogni tanto? :D

Lo vedi che sei un pezzo d asino?:sisi:

Key Paradise
30-06-11, 14:12:34
che bella roba che stai vedendo ultimamente jamez :sisi:

mickes2
30-06-11, 14:16:10
lo vedi che sei un pezzo d asino?:sisi:

aeee :D:D


A serbian film (2010) di Srdjan Spasojevic
http://www.joblo.com/images_arrownews/Srpski21.jpg
Spazzia via come un tornado, nella forma e nel modo, i vari Hostel, Captivity, Saw & company...
Ma non voglio pensare ad una critica allo Stato...il seppur agghiacciante ritratto marcio e consumato di una nazione in balìa della guerra con conseguenti distruzioni morali e materiali della famiglia e delle persone che lo abitano, rimane in superficie ed è poco più di un pretesto per mettere in scena ciò che quel pazzo di Spasojevic aveva in testa.
Il film, con una pregevole confezione, si perde tra dialoghi sarcastici e filosofeggianti decisamente poco riusciti e pretenziosi.
Tre scene totalmente raccapriccianti, ma il raccapriccio è direttamente proporzionale alla loro inutilità, alla voglia di sensazionalismo e scioccare gratuitamente lo spettatore.
Crudo, a tratti ridicolo, pesantemente provocatorio ed irrazionale nel suo mostrare lo schifo...si prende il posto per il torture porn misto a snuff più incuneante degli ultimi tempi, ma anche quello più flebile, inutilmente sensazionalistico e pretestuoso.
In fin di conti è robetta, girata bene e confezionata altrettanto.

6+

Togg
30-06-11, 14:22:40
Io ho visto l'esorcista e mi è piaciuto abbastanza.

Gouki
30-06-11, 14:41:10
Io invece devo ringraziare James, perché ogni volta che posta un Horror che non ho visto finisce sempre in lista. :rickds:

Lateralus
30-06-11, 14:42:57
aeee :D:D


A serbian film (2010) di Srdjan Spasojevic
http://www.joblo.com/images_arrownews/Srpski21.jpg
Spazzia via come un tornado, nella forma e nel modo, i vari Hostel, Captivity, Saw & company...
Ma non voglio pensare ad una critica allo Stato...il seppur agghiacciante ritratto marcio e consumato di una nazione in balìa della guerra con conseguenti distruzioni morali e materiali della famiglia e delle persone che lo abitano, rimane in superficie ed è poco più di un pretesto per mettere in scena ciò che quel pazzo di Spasojevic aveva in testa.
Il film, con una pregevole confezione, si perde tra dialoghi sarcastici e filosofeggianti decisamente poco riusciti e pretenziosi.
Tre scene totalmente raccapriccianti, ma il raccapriccio è direttamente proporzionale alla loro inutilità, alla voglia di sensazionalismo e scioccare gratuitamente lo spettatore.
Crudo, a tratti ridicolo, pesantemente provocatorio ed irrazionale nel suo mostrare lo schifo...si prende il posto per il torture porn misto a snuff più incuneante degli ultimi tempi, ma anche quello più flebile, inutilmente sensazionalistico e pretestuoso.
In fin di conti è robetta, girata bene e confezionata altrettanto.

6+
Sto film è una perla :rickds:
New born porn :wush:

Key Paradise
30-06-11, 14:44:28
Io ho visto l'esorcista e mi è piaciuto abbastanza.

"horror"

Togg
30-06-11, 15:35:14
"horror"

Mmm, troppo criptico.

Lateralus
30-06-11, 15:54:01
Io L'esorcista l'ho trovato una commedia , l'ho presa a ridere tutto il tempo. :asd:

Key Paradise
30-06-11, 15:57:26
vedo che stai completando il recupero degli horror :sisi:
ho visto altri due truffò nel frattempo, non metto immagini e tutto il resto perchè ho deciso di adottare una politica "salva-tempo" per ottimizzare e massimizzare lo sfruttamento del tempo disponibile nell'arco della giornata, escludendo tutte quelle azioni che risultano superflue. i film sono le due inglesi, mènage à trois tratto da un romanzo dello stesso autore di jules et jim (altro mènage à trois), ambientato ad inizio 900: freddo, plumbeo, distaccatamente elegante, altoborghese, tuttavia percorso da sottile tensione sessuale per tutta la sua durata, pronta ad emergere in lampi di crudo amore fisico (addirittura uno sverginamento). probabilmente lontano dallo spettatore per tutte le caratteristiche inizialmente elencate, ma comunque in grado di colpire grazie al suo anomalo sviluppo. da rivedere.
il secondo è domicile conjugal, qui tradotto con un titolo indicibile, commedia borghese dalle venature surreali e quarto capitolo della saga antoine doinel, piacevole proprio per questi suoi sprazzi ad un primo sguardo fuori dal contesto che però le permettono di non arenarsi nella più semplice commedia sofisticata.

Lateralus
30-06-11, 16:10:04
ho visto altri due truffò nel frattempo, non metto immagini e tutto il resto perchè ho deciso di adottare una politica "salva-tempo" per ottimizzare e massimizzare lo sfruttamento del tempo disponibile nell'arco della giornata, escludendo tutte quelle azioni che risultano superflue
Interessante :morristend:

mickes2
30-06-11, 16:15:19
leggere "truffò" è un colpo al cuore, sappilo :(


cmq, premesso che la paura è del tutto soggettiva, il valore del film (L'esorcista) sta nella rappresentazione, nel modo... la solidissima regia, che ci regala quasi in ogni inquadratura una sensazione di disagio continuo, alla struttura narrativa che si incastra perfettamente. Sadico, malvagio, malsano...il regista sa sondare nel profondo delle paure dello spettatore portandolo a diretto contatto con la fonte ancestrale di queste,un'entità astratta, il demonio stesso in questo caso. Impeccabile la sceneggiatura; effetti speciali innovativi per l'epoca, e make-up di tutto rispetto, che ora per forza di cose hanno perso il loro "impatto" visivo, ma che comunque ancora oggi raggiungono l'obiettivo prefissato da Friedkin ai tempi: accrescere la tensione, inquietare!. Le risate stanno agli antipodi, altrochè...

James
30-06-11, 16:44:27
che bella roba che stai vedendo ultimamente jamez :sisi:

Grazie:ahsisi: mi sto divertendo un mondo


Io invece devo ringraziare James, perché ogni volta che posta un Horror che non ho visto finisce sempre in lista. :rickds:

Prego:sisi:
L estate è adatta a queste cose.

aeee :D:D



Aeee un cavolo
Quando hai visto "Scream" che ci hai fatto 2 cosi così sulla storia(fasulla) di Craven che attingeva da Cunningham e Carpenter?!
Ti commento un film di Miner che per metà è di Cunningham e non me lo consideri nemmeno un film???
Sei un pezzo d asino non ci sono altre spiegazioni:imfao:
Dopo per la tua gioia ne commento altri 3:ahsisi:

mickes2
30-06-11, 16:52:10
fasulla un par de ciufoli :D i debiti con Carpenter non si contano :D

càzzo, solo ora ho visto che Miner è il regista del secondo e terzo Venerdì 13 :D :claudia:

James
30-06-11, 16:55:17
fasulla un par de ciufoli :D i debiti con Carpenter non si contano :D

càzzo, solo ora ho visto che Miner è il regista del secondo e terzo Venerdì 13 :D :claudia:

Due dei migliori capitoli della saga:sisi:

Donnie Darko
30-06-11, 16:56:36
Io L'esorcista l'ho trovato una commedia , l'ho presa a ridere tutto il tempo. :asd:

Per via delle innumerevoli parodie, ma L'esorcista è un signor film anche a distanza di decenni.

medicine bottle
30-06-11, 17:41:07
A serbian film (2010) di Srdjan Spasojevic
6+

seippiù è come giustificarlo a trovare un'altra puttanata da propinarci in futuro...


Due dei migliori capitoli della saga:sisi:

oddio, l'assassino ti siede a fianco fa cagare di brutto. tra l'altro nello svolgimento è uguale al già scarso primo film :/

Togg
30-06-11, 18:19:04
cmq, premesso che la paura è del tutto soggettiva, il valore del film (L'esorcista) sta nella rappresentazione, nel modo... la solidissima regia, che ci regala quasi in ogni inquadratura una sensazione di disagio continuo, alla struttura narrativa che si incastra perfettamente. Sadico, malvagio, malsano...il regista sa sondare nel profondo delle paure dello spettatore portandolo a diretto contatto con la fonte ancestrale di queste,un'entità astratta, il demonio stesso in questo caso. Impeccabile la sceneggiatura; effetti speciali innovativi per l'epoca, e make-up di tutto rispetto, che ora per forza di cose hanno perso il loro "impatto" visivo, ma che comunque ancora oggi raggiungono l'obiettivo prefissato da Friedkin ai tempi: accrescere la tensione, inquietare!. Le risate stanno agli antipodi, altrochè...

no, disagio no. Anche perché oltre le cuffie mi arrivavano i dialoghi di Don Matteo gentilmente concessi da mia zia (l'avrei ammazzata). Sono d'accordo, gran make-up.



non metto immagini e tutto il resto perchè ho deciso di adottare una politica "salva-tempo" per ottimizzare e massimizzare lo sfruttamento del tempo disponibile nell'arco della giornata, escludendo tutte quelle azioni che risultano superflue.

"microfisica del potere" :sisi:
nel tuo caso pericolosa forma di autodisciplinazione capace di condurre a ideologie mortali, tipo che mi diventi un dittatore sanguinario.


Io L'esorcista l'ho trovato una commedia , l'ho presa a ridere tutto il tempo. :asd:

capisco capisco, stavolta però ero solo e non ho riso granché (ma manco mi sono preso di paura alla Rullo). Ci sono molte cose interessanti, sono soddisfatto.


vedo che stai completando il recupero degli horror :sisi:

poi vedo James e capisco che non ne so una fava :rickds:

medicine bottle
30-06-11, 18:24:42
sul fatto che don matteo > l'esorcista secondo me non ci piove

Togg
30-06-11, 18:41:44
sul fatto che don matteo > l'esorcista secondo me non ci piove

io lo detesto don matteo, porcaccia.

James
30-06-11, 18:46:18
oddio, l'assassino ti siede a fianco fa cagare di brutto. tra l'altro nello svolgimento è uguale al già scarso primo film :/

E manca Rose Byrne:rickds: altro punto a sfavore.Seriamente non lo vedo da anni non ne ho un brutto ricordo.

Cmq:

La Casa 5-Beyond Darkness By Claudio Fragasso (1990)
50791

"in una villa sul lago c'è la porta d'accesso agli inferi, il Maligno s'impossessa delle anime degli abitanti della casa ed uccide due preti esorcisti..."

Un misto di "Sotto Shock" e "L esorcista". bravo Fragasso che ci regala il miglior capitolo delle case apocrife:sisi:
Gran ritmo con buone scelte registiche,certo la recitazione è quella che è,però Padre George(David Brandon) è un personaggione un vero prete con la crisi mistica.
Da segnalare la scena dell esorcismo:rickds:

Brain Damage-La maledizione di Elmer by Frank Henenlotter(1988)

50792

"Un parassita mostruoso, di nome Elmer, che si insedia sulla nuca delle vittime iniettandogli un fluido allucinogeno nel cranio. Una volta drogate, le vittime sono completamente succubi del volere del parassita, che le costringe a diventare feroci assassini pur di procurargli materia cerebrale di cui è ghiotto. Un impacciato ragazzo verrà colpito dall'assurdo verme lobotomizzatore e si tramuterà in uno schiavo ai suoi ordini."

Dopo "Basket Case" Henenlotter matura e ci regala questo bel film horror sulla dipendenza,facile da vedere come metafora sul mondo della droga,dalla fotografia allucinogena quando Elmer(o Aymer)inietta il suo liquido nel collo di Brian.
Gli effetti splatter ci sono e sono ben girati,Elmer ricorda un po' mr Hankey:imfao:
2 scene cult: il fellatio mortale e la superslinguazzata mortale anche quella.
Nella scena in metropolitana c'è una piccola comparsa di un ragazzo con una cesta in mano chissà chi è..( il protagonista di Basket Case)

La casa di Helen(la casa 6 anche se sarebbe House 2) by Ethan Wiley (1987)

50793

"Il nuovo proprietario di una casa, che è alla ricerca di un antico teschio atzeco dai poteri magici, dovrà vedersela con le forze del male che infestano l'abitazione..."

Sequel de "Chi è sepolto in quella casa?" che in Italia è uscito come la casa 6 ma è un sequel.
In questo secondo capitolo tutti gli elementi horror sono andati a farsi benedire,è una commedia.
I 2 protagonisti sono simpatici e tutta la parte nella giungla apparsa nel secondo piano della casa l'è bona.
Non so che altro scrivere...ah si c'è il teschio di cristallo:imfao:chissà se Spielberg..

medicine bottle
30-06-11, 18:52:41
E manca Rose Byrne:rickds: altro punto a sfavore.Seriamente non lo vedo da anni non ne ho un brutto ricordo.


più che altro l'avrebbero chiamata pedofilia :.bip:
fidati, è brutto.

p a n z e r
30-06-11, 18:54:13
vedendo tutto ciò che commenta james sorge spontanea una domanda: ma che cosa è andato storto negli anni '80?

Brain Damage mi incuriosiva, che avevo visto per caso uno spezzone tempo fa. cerco di recuperarlo :sisi:

Gouki
30-06-11, 19:49:30
Audition
Capolavoro di Takashi Miike.
Violento, crudo e cattivo allo stesso tempo.
La scena di violenza finale è un qualcosa di allucinante, davvero mostruoso.

mickes2
30-06-11, 20:37:14
no, disagio no. Anche perché oltre le cuffie mi arrivavano i dialoghi di Don Matteo gentilmente concessi da mia zia (l'avrei ammazzata). Sono d'accordo, gran make-up.


disagio si :kappe:



seippiù è come giustificarlo a trovare un'altra puttanata da propinarci in futuro...


oddio, l'assassino ti siede a fianco fa cagare di brutto. tra l'altro nello svolgimento è uguale al già scarso primo film :/

no, il + è per premiare la confezione :sisi:

da quando il primo Venerdì 13 è scarso :ninja:


sul fatto che don matteo > l'esorcista secondo me non ci piove

ti sei dimenticato il troll :D

James
30-06-11, 20:58:26
vedendo tutto ciò che commenta james sorge spontanea una domanda: ma che cosa è andato storto negli anni '80?

Brain Damage mi incuriosiva, che avevo visto per caso uno spezzone tempo fa. cerco di recuperarlo :sisi:

Semplicemente i 2 decenni 70/80 80/90 sono stati quelli del boom per il genere horror poi negli anni 90 c'è stato un calo pauroso fino al 96(uscita di Scream)

Guardalo Brain Damage:ahsisi:

Gabe Krios
30-06-11, 21:26:46
X-man First Class, un ottimo prequel ben curato,di certo uno dei migliori film MARVEL uscito in questo periodo, 9876576567 spanne sopra a Thor,consigliato. 9/10

Gargaros
30-06-11, 21:48:41
Non so che altro scrivere...

Puoi scrivere che l'elettricista è l'elettricista che tutti vorremmo poter chiamare. "Venite a dare un'occhiata in salotto. Eh, sì, sembra proprio un varco verso una realtà parallela." :asd:


L'ultima parte del film è un po' debole,così come il finale.

Io lo trovo fantastico, il finale. Il ghiaccio che concela una cosa immensa e informe... Non ti ha messo proprio nessun brivido?

Azure Grimoire
30-06-11, 22:10:02
http://img37.imageshack.us/img37/2828/legendhellhouse.jpg

parte col botto e poi va tutto a puttane, peccato...mi ha divertito molto è innagabile, ma anche (e soprattutto) per colpa del finale, sono rimasto con l'amaro in bocca e non me lo ha affatto reso memorabile come speravo

B



http://cinemaetmoi.canalblog.com/images/calvaire.jpg

questo l'ho adorato *****, ritmo pacato e grande atmosfera...non aspettatevi spiegazioni, perchè il bello è anche questo, non ce ne sono :asd:

Ottime le performance e finalmente un film di genere che non usa quintalate e quintalate di gore solo per soddisfare il pubblico :sisi:

B+


Il prossimo è Cronos di Del Toro :sisi:

James
30-06-11, 22:21:11
Puoi scrivere che l'elettricista è l'elettricista che tutti vorremmo poter chiamare. "Venite a dare un'occhiata in salotto. Eh, sì, sembra proprio un varco verso una realtà parallela." :asd:



Ormai l hai scritto te:rickds:

Vigo
30-06-11, 23:39:01
Perchè d'estate guardate solo horror di serie Zetissima a tutto spiano? >_>

p a n z e r
30-06-11, 23:39:37
Perchè d'estate guardate solo horror di serie Zetissima a tutto spiano? >_>

perchè fa caldo

Togg
30-06-11, 23:59:28
ho visto standard operating procedure , c'ha delle cose belle e delle altre cose meno belle. Interviste deliranti.

stiiiv
01-07-11, 00:00:35
127 ore, film stupendo, o meglio, storia stupenda. E' ispirato ad una storia realmente accaduta, non vi racconto la trama, ma vi consiglio di guardarlo, sconsigliato più che altro ai deboli di cuore, ma per il resto, se non vi impressionate facilmente (come me, ma per questo film sono un'eccezione), guardatelo perchè merita.

Vigo
01-07-11, 00:06:39
perchè fa caldo

:bio:

Azure Grimoire
01-07-11, 00:28:31
Perchè d'estate guardate solo horror di serie Zetissima a tutto spiano? >_>

perchè mi son finito quelli di serie A

e poi è bello scoprire roba a random che la gente non si è cagata o ha dato per "serie Z"

Hicks
01-07-11, 00:42:20
Transformers Dark Of the Moon. Mi è piaciuto molto( i pareri li ho già scritti nel topic del film)
Ora sto vedendo Timecop su rai 4( già visto cmq)

medicine bottle
01-07-11, 01:33:32
da quando il primo Venerdì 13 è scarso :ninja:

da quando lo guardi e capisci che lo è




B
B+


ma che so sti voti da scuola media anni 80?



paul - ***+
greg mottola, usa, 2011.
il regista del discutibile suxbad (**+) e del dignitoso adventureland (***) eredita la strepitosa coppia pegg-frost dal mitico wright e fa un piccolo salto di qualità. alcune trovate mi hanno ucciso lol

Gouki
01-07-11, 01:43:45
da quando lo guardi e capisci che lo è

Parere tuo che non condivido affatto. Gusti.
Anyway.
Non Aprite Quella Porta (1974)
Mi ha spiazzato la durata del film, un'ora e tredici minuti appena, ma tutto contenuto benissimo.
Mi è piaciuto parecchio, sia questo che il remake del 2003.
Buona atmosfera e buono tutto il resto.

Lateralus
01-07-11, 01:57:42
http://screencrave.frsucrave.netdna-cdn.com/wp-content/uploads/2010/10/biutiful10-17-10.jpg

Biutiful (2010), di Alejandro González Iñárritu

Ottime le prove di tutti gli attori, i personaggi poi sono caratterizzati benissimo, dal primo all'ultimo. Altrettanto ottima, se non di più, la prova di Javier Bardem, la colonna portante di tutto il film ( sia come attore che come protagonista del film).
La trama è scarna di eventi pubblici ( se non uno, che non spoilero perchè segna un pò, indirettamente, lo spartiacque del film ), tutto si svolge in modo ''sotterraneo''; ma ricchissima di eventi importanti o micro-eventi familiari, privati, ''lavorativi'', e anche trascendentali. Impressionante il modo in cui Uxbal si barcamena tra le difficoltà della vita, in tutti i campi. Questo film è un vero e proprio viaggio in cui i nostri passi e le nostre soste, i nostri sentimenti/sensazioni/dubbi sono sincronizzati con quelli del protagonista.
Tornando a prima, una trama prima di eventi pubblici, ma inerentemente ai personaggi singoli, perchè il film è anche un film universale, c'è una vera Babele in questa pellicola (non solo razziale o culturale, ma anche psicologica) piena di problemi economici e sociali.
Visivamente il film si presenta davvero bene, riesce a trasmettere angoscia, ansia, ribrezzo, insicurezza e altre innumerevoli senzazioni, anche i piccoli frammenti di dolcezza e gioia ( che hanno sempre un fondo amaro ).
La colonna sonora invece l'ho trovata piuttosto scarna (non ci sono veri e propri pezzi se non nella sequenza in discoteca), ma non è male.
Nel complesso è davvero un ottimo film, si è meritato le nomination agli scorsi Oscar, se ne vedono pochi di questa pasta ultimamente.

medicine bottle
01-07-11, 01:58:51
Parere tuo che non condivido affatto. Gusti.
Anyway.
Non Aprite Quella Porta (1974)
Mi ha spiazzato la durata del film, un'ora e tredici minuti appena, ma tutto contenuto benissimo.
Mi è piaciuto parecchio, sia questo che il remake del 2003.
Buona atmosfera e buono tutto il resto.

beh, ma se a te è piaciuto anche il remake (tremendo) di non aprite quella porta vuol dire che hai pretese bassissime! (o che ti bastano le tette della biel :nfox:)

p a n z e r
01-07-11, 02:37:18
suxbad di discutibile non ha niente, è uno spasso

mickes2
01-07-11, 08:46:39
da quando lo guardi e capisci che lo è


no dai, Venerdì 13 rimane un buon film ed un buon esempio di cinema di genere, magari porta maluccio i suoi anni, ma è un film più che dignitoso.



Non Aprite Quella Porta (1974)
Mi ha spiazzato la durata del film, un'ora e tredici minuti appena, ma tutto contenuto benissimo.
Mi è piaciuto parecchio, sia questo che il remake del 2003.
Buona atmosfera e buono tutto il resto.

il remake del 2003 è robaccia, specialmente se rapportato all'originale.

piuttosto guardati il prequel del 2006 che io reputo discreto :sisi:

---------- Post added at 08:44:50 ---------- Previous post was at 08:41:53 ----------


Biutiful (2010), di Alejandro González Iñárritu


bel commento, mi hai incuriosito :sisi:

---------- Post added at 08:46:39 ---------- Previous post was at 08:44:50 ----------


suxbad di discutibile non ha niente, è uno spasso

yeah :kappe:

James
01-07-11, 09:27:12
Perchè d'estate guardate solo horror di serie Zetissima a tutto spiano? >_>

Perchè Estate/Horror è un binomio perfetto.(anche birra gelata)
Poi aggiungi che Notte Horror non esiste più come Zio Tibia e tombola.
Poi film di serie zetissima non sono d accordo.

Gouki
01-07-11, 10:51:07
piuttosto guardati il prequel del 2006 che io reputo discreto :sisi:

L'ho visto, mi piace anche quello. :sisi:

Vigo
01-07-11, 11:22:25
Perchè Estate/Horror è un binomio perfetto.(anche birra gelata)
Poi aggiungi che Notte Horror non esiste più come Zio Tibia e tombola.
Poi film di serie zetissima non sono d accordo.

Non intendevo sminuire questi film :asd: "serie zetissima" = roba decisamente poco conosciuta, soprattutto dal sottoscritto

p a n z e r
01-07-11, 11:32:39
http://s1.wdstatic.com/images/it/ll/f/f4/Killer_Barbys_vs._Dracula.jpg

Killer Barbys, di Jess Franco.


mah, mah, anche come trash non vale granchè. La trama è la solita, un gruppo di ragazzi (a questo giro tocca a un gruppo di musicisti) sta andando in giro per la strada più fottutamente sconosciuta a questo mondo, quando prendono in pieno una buca e sono costretti a fermarsi. Li accoglierà Arkan, che li inviterà ad alloggiare per la notte nel castello della Contessa von Fledermaus, visto che il meccanico sarebbe arrivato solo il giorno dopo.
La Contessa von Fledermaus è... non saprei come definirla. Si potrebbe dire che è un vampiro in quanto ha bisogno del sangue dei giovani per mantenersi bella, ma non succhia il sangue nella maniera classica, e infatti i suoi servi sono costretti a procurarglielo uccidendo brutalmente chiunque si avvicini al castello.
Poi la cosa bella è che non beve solo sangue, ma un intruglio di sangue e sperma. Deriva tutto dalla maledizione che l'ha resa quello che è, tutta colpa di un monaco satanista.
Il film nella prima parte è troppo lento e poco interessante. Aumenta un po' il ritmo nella seconda parte ma senza decollare. I mezzi sono poveri e si vede, cadaveri che sono palesemente delle bambole o, quando sono gli attori stessi a fare da cadavere, si vede che respirano.
C'è anche una malsana concezione del tempo, in quanto nella stessa scena si passa da notte a giorno come se niente fosse. Per dire, c'è un inseguimento in piena notte, cambiano solamente location ed è mezzogiorno. È fatto così male sotto questo aspetto che credo quasi sia voluto.
Nonostante la povertà dei mezzi comunque qualche morte è anche interessante da vedere.
Un altro punto negativo si aggiunge per le scene di sesso, semplicemente interminabili. Quella poi tra la Contessa e uno dei ragazzi doveva essere il culmine dell'erotismo e del sadomaso, invece giuro di non avere capito minimamente come si è svolta l'azione. C'era tipo la Contessa ai piedi del ragazzo che ansimava, e anche il ragazzo ansimava, ma non si stavano toccando! Che squallore mamma mia :asd:

Scena che da sole merita la visione del film

durante l'inseguimento sopracitato sono protagonisti una giovane ragazza completamente nuda e un pervertito armato di falce. Ebbene, questa corre, quando il pervertito sbuca dal nulla e le taglia di netto la testa. La testa cade e rotola, per poi dire "figlio di *******" :rickds:

poi alla fine della scena di sesso tra la Contessa e il ragazzo questa deve ucciderlo, estrae il coltello e glielo pianta nel petto. Almeno questa è l'idea, perchè nonostante la prospettiva si vede PALESEMENTE che ha piantata il coltello vicino al ragazzo, sul letto. Il bello è che l'azione verrà ripetuta altre due volte, sempre allo stesso modo :asd:

James
01-07-11, 12:02:24
Oh oh oh è arrivato babbo horror oh oh oh con 4 nuovi regali:rickds:

Jolly Killer by George Dugdale (1985)

50810


"Dieci ex compagni di scuola ricevono l'invito a recarsi a una festa che si svolgerà a Doddsville County High. La data è fissata per il primo aprile, ricorrenza del tragico scherzo in seguito al quale il giovane Marty rimase orribilmente sfigurato. Gli ospiti giungono senza alcun sospetto al loro ex college."

Veramente un ottimo slasher questo film diretto da Dugdale:sisi:
Il killer con la maschera da Jolly è un idea fantastica,anche se c'è da dire che non scorre tutto così ottimamente.
La recitazione a parte quella del protagonista lascia molto a desiderare,essendo tutti attori sconosciuti non si poteva pretendere un miracolo,anche la sceneggiatura ha qualche buco però si può sorvolare.
La parte forte di questo film sono gli omicidi,molto intelligenti(non poteva essere altrimenti dato che il Jolly è un nerd)e ben girati:sisi:
Spiccano su tutti:quello della lattina di birra e quello del letto elettrico
Le musiche assomigliano molto a quelle di Venerdì 13,sulla locandina c'è scritto:dai creatori di Venerdì 13 ma Dugdale con quella saga non c entra niente:imfao:
Notizia triste:Simon Scuddamore,il protagonista,si suicidò poco dopo le riprese del film.


American Gothic by John Hough (1988)

50811

"Cynthia ha subito un trauma terribile in seguito alla perdita del figlio in un incidente. Ha lasciato da poco la clinica dove ha cercato di rimettersi e il marito decide di portarla a fare un viaggio in idroplano assieme ad alcuni amici in direzione di Seattle. A causa di un problema tecnico, però, il gruppetto è costretto ad atterrare in una località sperduta dove…"

Altro slasher,più psicologico rispetto a "Jolly Killer".
Parte piano piano per poi esplodere con la stupenda parte finale dove la pazzia entra in scena in tutto il suo splendore:sisi:
Il plot non si discosta molto dal massacro texano:questa volta i giovani sperduti sono ospitati da una famiglia "Amish" molto religiosa.
Anche in questo abbiamo 2 scene da segnalare:
La scena dell altalena e la scena del bagno alla bambina.
Fotografia a tratti molto buia.
Consigliato anche questo.

Terror Train by Roger Spottiswoode (1980)

50826

"Uno scherzo di pessimo gusto tra studenti finisce male ed uno di loro viene ricoverato in un istituto d'igiene mentale. Quattro anni dopo, i ragazzi decidono di feteggiare il diploma con una festa in maschera a bordo di un treno, ma qualcuno inizia ad ucciderli uno ad uno indossando di volta in volta i costumi delle vittime..."

Altro Slasher con la regina delle Scream Queen Jamie lee Curtis.
Bella l idea del killer,che sfruttando la festa in maschera sul treno,si cambia sempre di maschera.
Gli omicidi sono standard,forse l ho trovato un po' lunghetto nonostante i 90 minuti di durata.
Bravo David Copperfield e discreto colpo di scena per uno slasher carino nulla più.

Sleepaway Camp by Robert Hiltzik (1983)

50833

"Angela Baker è una ragazzina di 13 anni in vacanza in un camping estivo col cuginetto. I due sono oggetto degli scherzi, talvolta anche pesanti, degli altri ragazzi del campeggio, in particolare Angela è la vittima preferita e si dimostra incapace di reagire. Angela è una ragazzina molto taciturna, porta dentro di se il trauma infantile della prematura scomparsa del padre.

Un susseguirsi di strani e crudeli delitti ha per oggetto gli avventori del campeggio. I sospetti si indirizzano subito proprio su Angela Baker, ma la ragazzina nasconde uno scioccante segreto."

Non riesco a capire come questo film possa essere considerato Cult...mah
E' un piccolo piccolo film con un finale messo lì per scioccare e basta.
Per il resto:non mette tensione,non si vede mai niente ed il tutto è girato come una commedia estiva con i classici amori ormonali,gavettoni e botte.
Qualcuno potrebbe dire che ricorda "Venerdì 13" e a quel qualcuno dico:ma stai zitto!

Togg
02-07-11, 00:15:11
Drugstore cowboy, Gus van Sant
Non rompe le palle come requiem for a drem, non è fighettoso come trainspotting, non fa nemmeno vedere troppe iniezioni (che a me fanno impressione). Sfaccettato, anche grazie al gusto estetico degli anni 90 (quello che fa eccitare key) e a una colonna sonora *relaxed*. Alcuni dialoghi surreali, com'è giusto che sia. E anche una buona apertura, esplicita, storica in tema. Ottima chiusura.

8

Darkanno
02-07-11, 00:33:41
Me lo consigliate il mistero di Sleepy Hollow? Grazie :D

Lateralus
02-07-11, 00:50:33
Me lo consigliate il mistero di Sleepy Hollow? Grazie :D

Assolutamente si :sisi:

Darkanno
02-07-11, 00:51:39
Assolutamente si :sisi:

Grazie ;) aspettavo un commento per iniziare, si parte con la visione :gab:

Gouki
02-07-11, 01:46:29
Il Tunnel Dell'Orrore
Un grandissimo film di Tobe Hooper.
Alcuni tratti fanno saltare dalla sedia e il trucco del mostro mi è piaciuto parecchio.
Davvero un gran film.

SL/\Yer
02-07-11, 03:29:23
TRANSFORMERS 3 -.-"

ebbene si ci sono ricascato come un ******** per l'ennesima volta, se per lo scorso film la scusa era lo sciopero degli scenggiatori , qui non hanno scusanti dato che sono riusciti pure a fare peggio.

piu' vedo sti film e' piu' nel mio cuore si spegne l'ultimo barlume di speranza che il cinema non sia morto e sepoloto ( grazie a dio esiste il passato)

e sapere che registi come michael bay camminino a testa alta con la consapevolezza di aver ucciso il cinema , mi fa accapponare la pelle.

voto 1/2

dopo i primi 10 minuti volevo uscire dal cinema, e quando finalmente ne sono uscito mi sono accorto che della storia non avevo capito assolutamente niente(esattamente come per il secondo film) , perche' la storia e' talmente esile da far schifo
guardando nelle poltrone dietro vedevo gente che dormiva beatamente , oppure una buona parte di persone che se ne andava a fine primo tempo

non e' un film e' na tortura, capisco e' molto figo vedere i robottoni che si menano, ma quando questi lo fanno senza un filo conduttore e' na mazzata nei ********.

se avessi il potere di farlo desiderei che nessuno di quelli che legge il mio messaggio vada al cinema a vedere sta roba, per non far arricchire st'assassino di bay, aihme' e' impossibile ma nel mio piccolo ci provo lo stesso , NON ANDATE AL CINEMA A VEDERLO :(

Lateralus
02-07-11, 03:31:28
TRANSFORMERS 3 -.-"

ebbene si ci sono ricascato come un ******** per l'ennesima volta, se per lo scorso film la scusa era lo sciopero degli scenggiatori , qui non hanno scusanti dato che sono riusciti pure a fare peggio.

piu' vedo sti film e' piu' nel mio cuore si spegne l'ultimo barlume di speranza che il cinema non sia morto e sepoloto ( grazie a dio esiste il passato)

e sapere che registi come michael bay camminino a testa alta con la consapevolezza di aver ucciso il cinema , mi fa accapponare la pelle.

voto 1/2

dopo i primi 10 minuti volevo uscire dal cinema, e quando finalmente ne sono uscito mi sono accorto che della storia non avevo capito assolutamente niente(esattamente come per il secondo film) , perche' la storia e' talmente esile da far schifo
guardando nelle poltrone dietro vedevo gente che dormiva beatamente , oppure una buona parte di persone che se ne andava a fine primo tempo

non e' un film e' na tortura, capisco e' molto figo vedere i robottoni che si menano, ma quando questi lo fanno senza un filo conduttore e' na mazzata nei ********.

se avessi il potere di farlo desiderei che nessuno di quelli che legge il mio messaggio vada al cinema a vedere sta roba, per non far arricchire st'assassino di bay, aihme' e' impossibile ma nel mio piccolo ci provo lo stesso , NON ANDATE AL CINEMA A VEDERLO :(

Sbagliando si impara, basta non andare a vederli sti film, prima, non dopo :asd:

Gargaros
02-07-11, 12:05:11
James, sei proprio un trascione! Ti apprezzo. C'è un topic dedicato al genere?

Sleepway camp devo vederlo a giorni pure io. Dicono che il finale sia l'unica cosa per cui valga la pena vederlo :asd:

Sono curioso, molto.

p a n z e r
02-07-11, 12:07:42
James, sei proprio un trascione! Ti apprezzo. C'è un topic dedicato al genere?

Sleepway camp devo vederlo a giorni pure io. Dicono che il finale sia l'unica cosa per cui valga la pena vederlo :asd:

Sono curioso, molto.

il magnifico topic del cinema horror: http://forum.spaziogames.it/board/showthread.php?t=223607

per poter partecipare alla discussione devi prima insultare il tipo che lo ha aperto :sisi:

Togg
02-07-11, 12:25:21
piu' vedo sti film e' piu' nel mio cuore si spegne l'ultimo barlume di speranza che il cinema non sia morto e sepoloto ( grazie a dio esiste il passato)

e sapere che registi come michael bay camminino a testa alta con la consapevolezza di aver ucciso il cinema , mi fa accapponare la pelle.

Va bhe però non è che il cinema sia morto :asd: Escono ancora tutti i tipi di film tranquillo.

SL/\Yer
02-07-11, 13:40:43
Va bhe però non è che il cinema sia morto :asd: Escono ancora tutti i tipi di film tranquillo.

spet, cinema inteso come film che escono in sala.

al giorno d'oggi per vedere un film decente bisogna procurarselo ( voi sapete come) nella maggior parte delle volte sottotitolato, perche' nel nostro paese non arriva.

mentre una volta la rai si impegnava a proporre film di ogni dove , doppiati in modo eccellente , tranne rare eccezzioni.
adesso invece tabula rasa.

Gargaros
02-07-11, 13:42:49
per poter partecipare alla discussione devi prima insultare il tipo che lo ha aperto :sisi:

:rickds:

Comunque vedo che è dedicato all'horror, io intendo proprio il genere trash... Insomma, un topic dove poter parlare anche di cose disgustomachevoli come Ping flamingos :asd:

Togg
02-07-11, 13:42:54
spet, cinema inteso come film che escono in sala.

al giorno d'oggi per vedere un film decente bisogna procurarselo ( voi sapete come) nella maggior parte delle volte sottotitolato, perche' nel nostro paese non arriva.

mentre una volta la rai si impegnava a proporre film di ogni dove , doppiati in modo eccellente , tranne rare eccezzioni.
adesso invece tabula rasa.

Fuori orario :nev:

http://letture-visioni.blogspot.com/

p a n z e r
02-07-11, 13:46:23
:rotfl:

Comunque vedo che è dedicato all'horror, io intendo proprio il genere trash... Insomma, un topic dove poter parlare anche di cose disgustomachevoli come Ping flamingos :asd:
è anche un genere che si filano in pochi in questo forum, e non sempre viene colta l'incredibile bellezza e profondità artistica dietro un film trash :sisi: poi ultimamente il topic dell'horror è un po' abbandonato, non sarebbe male riprenderlo per parlare di qualche bella trashata :asd: per dire, l'uscita del nuovo Toxic Avenger è sempre più vicina

Togg
02-07-11, 13:57:11
Nostalgia de la luz, Patricio Guzman

Un indagine tra archeologi dello spazio e archeologi della terra. L'ibridazione convince. Contaminazioni Herzoghiane evidenti.

7

SL/\Yer
02-07-11, 14:05:58
Fuori orario :nev:

http://letture-visioni.blogspot.com/


ok on fai altro che confermare quello che ho detto, quelli sono film visti e rivisti , io intendo roba nuova tipo la antena, big man japan , singapore sling, the objective ,synecdoche new york, symbol, cold souls insomma film cosi' che brillano per originalita' che troppi ce ne' ,anche se possono piacere o no

Vortagor
02-07-11, 14:16:59
Visto 13 assassini, ho preferito il primo tempo più tranquillo e incentrato sulla descrizione di parte della società giapponese, che il secondo quasi tutto azione e abbastanza scontato. Tutto sommato piacevole visione.

PS: terminare la visione è stato un calvario dato che a 15 minuti della fine causa un temporale c'è stato un black out e non si sapeva se la proiezione andasse a termine oppure no

Togg
02-07-11, 14:17:28
ok on fai altro che confermare quello che ho detto, quelli sono film visti e rivisti , io intendo roba nuova tipo la antena, big man japan , singapore sling, the objective ,synecdoche new york, symbol, cold souls insomma film cosi' che brillano per originalita' che troppi ce ne' ,anche se possono piacere o no



ma non è vero, ci sono molte primevisioni. guarda bene

SL/\Yer
02-07-11, 14:45:40
ma non è vero, ci sono molte primevisioni. guarda bene


veramente di non sottotitolato c'e' solo death in the land of encantos che e' un documentario

poi sempre di recente c'e' ignoto spazio profondo coi sottotitoli che e' un film di fantascienza fatto a documentario

Togg
02-07-11, 14:54:03
veramente di non sottotitolato c'e' solo death in the land of encantos che e' un documentario

poi sempre di recente c'e' ignoto spazio profondo coi sottotitoli che e' un film di fantascienza fatto a documentario

non ho capito scusa, tu vorresti che fossero doppiati?

Armin
02-07-11, 14:59:57
I quattrocento colpi di Francois Truffaut

Voto 9

Viale del tramonto di Billy Wilder

Voto 9

The Hitcher di Robert Harmon

Voto 8

SL/\Yer
02-07-11, 15:06:50
si si io intendevo che non fanno piu' quel lavoro certosino che facevano una volta sul doppiaggio o sul proprorre film ricercati contemporanei.

faccio un esempio cane randagio di kurosawa , io ero sicuro che non fosse mai uscito in italia doppiato, infatti l'ho dovuto vedere coi sottotitoli( a non mi sto assolutamente lamentando di cio', io amo vedere i film in lingua originale)
poi l'altro giorno a tavola e' saltato fuori il discorso, con mio padre, e lui mi ha detto di averlo visto da giovane in un cinema d'essai in italiano, e da li e' nato un discorsone sulla poca importanza che da la rai odierna al cinema d'autore a contrario che in passato.

Zeno
02-07-11, 15:12:16
Pietà per i giusti - William Wyler (1951)

Film quasi interamente girato in un commissariato di polizia. Uno spaccato del malessere e dei disagi sociali nell'america del secondo dopoguerra. Tra moralità e frustrazione, alcune ombre dell'american way of life.

Rullo
02-07-11, 17:29:49
the hunter (2010) - rafi pitts

http://static.guim.co.uk/sys-images/Observer/Pix/pictures/2010/10/28/1288268139081/rafi-pitts-the-hunter-006.jpg

rafi pitts, che qua si presenta in vesti di attore oltre che regista, confeziona il film in modo molto pulito e curato, e allo stesso tempo offre una recitazione maestosa. stupefacente appunto la cura, si nota in ogni inquadratura, ogni piano sequenza, ogni carellata, sembra tutto perfetto. la stessa cura la si vede nella fotografia, qua al contrario molto sporca, cupa. la storia decolla sopratutto nella seconda metà, mentre la prima è solo un'introduzione allo svolgimento vero e proprio, ma tutta la durata è caratterizzata dalla carenza di dialoghi. si culmina con un finale grandioso, e anche il titolo del film fa il suo lavoro ai fini della trama.

the karate kid (2010) - harald zwart

http://www.filmzone.it/pictures/20091223/karate-kid-jaden-smith.jpeg

remake dell'ormai classico film omonimo, sembra più che altro una copia in chiave moderna. gli stessi elementi che hanno reso grande l'originale sono riproposti in una vista di ventunesimo secolo. metti la cera togli la cera è diventato metti la giacca togli la giacca, il ragazzo bianco adolescente è diventato un ragazzino di colore di 10 anni, più community friendly. non mi ha convinto molto, l'originale mi ha accompagnato l'infanzia e questa rivisitazione non l'ho trovata molto "sicura" di sè. poteva osare di più, e il torneo alla fine con il calcio gru diventato una capriola volante all'indietro con rotazione laterale... meh

senna (2010) - asif kapadia

http://i29.servimg.com/u/f29/14/69/47/01/senna110.jpg

gran documentario (ho visto la versione uscita nei cinema), una raccolta di testimonianze ed immagini che hanno caratterizzato uno dei piloti migliori di tutti i tempi, parlato dal portoghese all'inglese al francese. sarà dato peso alla rivalità tra ayrton e prost e alla paura che aveva il pilota brasiliano di morire, alla sua fede, che gli ha permesso di correre per tutti quegli anni, e che lo ha tenuto lontano dal ritiro, che gli avrebbe forse salvato la vita. tutto in ordine cronologico senza troppi virtuosismi, un film onesto e di grande qualità

Key Paradise
02-07-11, 19:03:03
mi zono vizto aldri due truffò ma niende non c'è niende da fare

http://s3.amazonaws.com/auteurs_production/stills/8283/original.jpg?1289449008

mica scema la ragazza! - francois truffaut
qui siamo in territorio di commedia purissima, anche discretamente divertente pur essendo il meccanismo ripetitivo e quei pochi sottotesti pressochè lanciati appresso allo spettatore. che altro dire... truffaut rivaluta il ruolo della prostituta e lei è proprio una belle fìga.

http://27.media.tumblr.com/8eJUcp8B6kxn2pmalAFM6RKIo1_500.jpg

effetto notte - francois truffaut
evvabbè su questo penso si sia detto e stradetto tanto, decisamente un bel film, però boh, sarà che ho visto altman e idee del genere non mi suonano più tanto esclusive. poi mi ha lasciato un po' il sapore di autoreferenzialità.

Darkanno
02-07-11, 22:09:22
Visto nuovamente Inception, beh penso che sia uno dei film migliori della storia del cinema, perfetto sotto tutti gli aspetti, continuo a domandarmi perché Il Discorso del Re, abbia preso i premi più importanti, preciso reputo The King's Speech un ottimo film, ma Inception gli è superiore sotto quasi tutti gli aspetti :sisi:

James
02-07-11, 22:36:03
James, sei proprio un trascione! Ti apprezzo. C'è un topic dedicato al genere?

Sleepway camp devo vederlo a giorni pure io. Dicono che il finale sia l'unica cosa per cui valga la pena vederlo :asd:

Sono curioso, molto.

Trashone?questi sono i veri film horror:sisi: Cmq grazie:imfao:
Per quanto riguarda "Sleepaway Camp" effettivamente è così.Il finale è l unica cosa buona.

Cmq:

Pesce D' Aprile by Fred Walton (1986)

50868

"Un gruppo di compagni di scuola particolarmente esagitati si ritrova in una villa su un'isola sperduta, per festeggiare l'ultimo anno di liceo. Ognuno dei ragazzi rivela un segreto del proprio passato agli altri, ma queste confessioni gli costano la vita. Tuttavia è il primo di aprile, e potrebbe anche essere tutto un macabro scherzo. Sono veramente morti? La cameriera, Muffy, sembra essere l'unica a conoscenza di ciò che sta realmente succedendo..."

Slasher?Presa in giro?Genialata?
Walton gioca con lo spettatore per 90 minuti depistandolo.
I primi 30 sono lenti poi con il primo omicidio l interesse aumenta ma alla fine non si discosta molto dalle cose già viste in altri film del genere.
Gli omicidi sono girati molto bene e la colonna sonora...mah
Evitabile

976-Chiamata per il Diavolo by Robert Englund (1988)

50869

"Hoax è un ragazzo tranquillo che vive con la madre Lucy bacchettona e ossessiva, e il cugino Spike, che frequenta una banda di giovani teppisti. Hoax è spesso vittima dai compagni di scuola e anche con le ragazze non riesce ad avere fortuna. Sfogliando un giornale, Hoax trova l'annuncio di un numero telefonico di servizio a cui si può rivolgere chi ha problemi. Decide di chiamarlo e si mette in contatto con una voce misteriosa che gli promette di esaudire ogni suo desiderio. Il ragazzo accetta e scatena una serie di diabolici eventi."

Al suo film di esordio come regista Englund ci mette in contatto con il diavolo.
Interessante tutto il rapporto tra cugini e la madre religiosa che però potevano essere sviluppati meglio.
Alla fine ci troviamo davanti ad un prodotto,si godibile,ma che sà di già visto.
Buono l omicidio con le vedove nere e Englund offre una regia modesta che cmq non è da disprezzare.Solo per appassionati

Possession by Andrzej Zulawski (1981)

50870

"Berlino anni ’ 80 Il muro domina la città Mark ex agente spionistico torna a casa dopo l’ ultima missione Il rapporto con la moglie Anna si deteriora Mark indaga sospettando un tradimento Scopre che oltre a un amante “ ufficiale” Heinrich Anna vive una seconda vita con un mistero che non vuole svelare e che lentamente la trascina in un climax di violenza e follia che le fa dimenticare ogni cosa… "

Stupendo,c'è poco da dire..Stupendo
Zulawski gira un film drammatico con contaminazioni horror e come lo gira!
Piani sequenza da togliere il fiato,primi piani,sempre vicino ai 2 protagonisti:Isabelle Adjani e Sam Neill
Loro 2 sono il punto forte del film,sempre in conflitto,fino all enigmatico finale.
L Adjani in particolare tira fuori una recitazione che mai più riuscirà ad eguagliare:Bella,Fragile e Letale allo stesso tempo.
La scena migliore è quella ambientata nel sottosuolo della metrò.
Io ve lo consiglio se non lo conoscete.

Vall77
03-07-11, 00:57:39
Sempre preziosissimi James e pastore :cat: Stasera però niente horror ricercati o fini suggestioni d'annata, per me. Direi: niente estate.



Incendies - Denis Villeneuve

http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQMKSR54bf3kh5dRUjhufdlsXdgO9F2p VywSAnQOZLMRsDCUXQk

Se Villeneuve mi aveva quasi convinto con il valido ma eccessivamente didascalico Polytechnique, in questo bellissimo Incendies si avvicina (e di molto) a convincermi del tutto. Per dire che, nel riconoscerlo forte di una sceneggiatura perfetta e profondamente significativa, un leggero eccesso didascalico l'ho trovato anche qui. Ma non voglio esagerare nè lasciare campo a fraintendimenti: è un film importante e quasi costantemente molto potente. Finale agghiacciante e catartico allo stesso tempo. Bellissimo, da vedere.

Brother's Killer
03-07-11, 01:01:18
Sempre preziosissimi James e pastore :cat: Stasera però niente horror ricercati o fini suggestioni d'annata, per me. Direi: niente estate.



Incendies - Denis Villeneuve

http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQMKSR54bf3kh5dRUjhufdlsXdgO9F2p VywSAnQOZLMRsDCUXQk

Se Villeneuve mi aveva quasi convinto con il valido ma eccessivamente didascalico Polytechnique, in questo bellissimo Incendies si avvicina (e di molto) a convincermi del tutto. Nel senso che, nel suo essere forte di una sceneggiatura perfetta e profondamente significativa, un leggero eccesso didascalico l'ho trovato anche qui. Ma non voglio esagerare nè lasciare campo a fraintendimenti: è un film importante e quasi costantemente molto potente. Finale agghiacciante e catartico allo stesso tempo. Bellissimo, da vedere.

Lo volevo vedere alla replica che facevano in un cinema all'aperto in città, ma non ero in città quando l'hanno fatto:tristenev:

Gouki
03-07-11, 02:27:20
The Night Flier
Cercavo questo film da anni e anni, la prima volta che l'ho visto ero bambino.
Mi è piaciuto, davvero bello (il vampiro fa paura a guardarlo).
Interessante la trama e appassionante l'evolversi della vicenda.

Vigo
03-07-11, 03:11:36
Birdcage Inn di Kim Ki-Duk
Mi è piaciuto molto: tema della prostituzione analizzato in modo molto interessante, è un film a mio parere ben strutturato ed è anche tra i più soft di quelli che per ora ho visto di kim ki-duk. Ottime metafore e simboli (i pochi che ho capito ahah) e ho notato anche un certo ammiccare alle voglie voyeuristiche tipiche dello spettatore in tante inquadrature e situazioni (per quanto non credo proprio sia stato l'intento principale della regia)

The Isle di Kim Ki-Duk
Allora, l'ho appena visto, e sono abbastanza turbato :asd: Ha solamente un paio di scene forti, ma sono tra le più forti che io abbia mai visto in un film: nel senso, a livello di violenza ho visto di peggio, ma bisogna vederle per farsi davvero un'idea dell'impatto che hanno. Per il resto, qualche passaggio poco chiaro nella trama (forse a causa dell'assenza quasi totale di dialoghi) ha minato un po' il mio apprezzamento della pellicola. Devo ancora ragionarci e assimilarlo, cosa che mi è difficile fare subito vista anche l'ora :sisi:

PS- Dopo una lettura della trama su wikipedia, ho chiarito un paio di quei passaggi (forse è stata colpa di un mio calo di attenzione, ma non avevo capito che la prostituta che visita il protagonista fosse sempre la stessa..). Tra l'altro dimenticavo di dire che ci sono anche delle sequenze abbastanza crude con violenza (vera) sugli animali che effettivamente non avevo mai visto in un film. Magari un giorno guarderò persino Cannibal Holocaust :asd:

utente 8693
03-07-11, 05:28:03
Birdcage Inn di Kim Ki-Duk
Mi è piaciuto molto: tema della prostituzione analizzato in modo molto interessante, è un film a mio parere ben strutturato ed è anche tra i più soft di quelli che per ora ho visto di kim ki-duk. Ottime metafore e simboli (i pochi che ho capito ahah) e ho notato anche un certo ammiccare alle voglie voyeuristiche tipiche dello spettatore in tante inquadrature e situazioni (per quanto non credo proprio sia stato l'intento principale della regia)

The Isle di Kim Ki-Duk
Allora, l'ho appena visto, e sono abbastanza turbato :asd: Ha solamente un paio di scene forti, ma sono tra le più forti che io abbia mai visto in un film: nel senso, a livello di violenza ho visto di peggio, ma bisogna vederle per farsi davvero un'idea dell'impatto che hanno. Per il resto, qualche passaggio poco chiaro nella trama (forse a causa dell'assenza quasi totale di dialoghi) ha minato un po' il mio apprezzamento della pellicola. Devo ancora ragionarci e assimilarlo, cosa che mi è difficile fare subito vista anche l'ora :sisi:

PS- Dopo una lettura della trama su wikipedia, ho chiarito un paio di quei passaggi (forse è stata colpa di un mio calo di attenzione, ma non avevo capito che la prostituta che visita il protagonista fosse sempre la stessa..). Tra l'altro dimenticavo di dire che ci sono anche delle sequenze abbastanza crude con violenza (vera) sugli animali che effettivamente non avevo mai visto in un film. Magari un giorno guarderò persino Cannibal Holocaust :asd:
? Tipo? Non ricordo.

Key Paradise
03-07-11, 08:14:37
? Tipo? Non ricordo.

penso si riferisca al pesce sfigurato e poi rimesso in acqua ed al canarino gettato in acqua con tutta la gabbia

Vigo
03-07-11, 11:58:26
penso si riferisca al pesce sfigurato e poi rimesso in acqua ed al canarino gettato in acqua con tutta la gabbia

Si esatto... poi ad esempio ci sono numerose inquadrature di pesci vivi che vengono accoltellati e sminuzzati e all'inizio la protagonista ammazza una rana e la scuoia (si dirà così? boh :asd:)

Togg
03-07-11, 13:03:48
Ieri ho visto My own private idaho e non mi ha convinto tanto il tipo di sceneggiatura. Però ci sono delle cose belle (tipo le scene di sesso o i "ricordi"). Stasera invece opterei per Cowgirl, com'è?

Orfin
03-07-11, 13:07:44
Questa notte ho visto PAUL, devo dire che é stato molto interessante e divertente, é un buon film per passare il tempo :sisi:

James
03-07-11, 18:09:52
Ieri ho visto My own private idaho e non mi ha convinto tanto il tipo di sceneggiatura. Però ci sono delle cose belle (tipo le scene di sesso o i "ricordi"). Stasera invece opterei per Cowgirl, com'è?

Cowgirl di Van sant è fico almeno lo ricordo così,grande Uma con i pollicioni giganti:rickds:

Key Paradise
03-07-11, 18:51:45
Ieri ho visto My own private idaho e non mi ha convinto tanto il tipo di sceneggiatura. Però ci sono delle cose belle (tipo le scene di sesso o i "ricordi"). Stasera invece opterei per Cowgirl, com'è?

parecchio bizzarro cowgirl, ricordo che non m'era garbato

Darkanno
03-07-11, 18:58:07
Il Mistero di Sleepy Hollow

Fantastico film di Tim Burton, che continua a piacermi sempre di più come regista. Il Mistero di Sleepy Hollow è un ottimo film grazie ad una trama interessante e ricca di colpi di scena, oltre a questo la pellicola offre ambientazioni gotiche davvero di ottimo livello, per non parlare del Cast, davvero straordinario, da citare soprattutto l'inimitabile Jhonny Depp e la straordinaria Christina Ricci. In definitiva film consigliato, Voto 8 :ahsisi:

Togg
03-07-11, 19:33:22
Cowgirl di Van sant è fico almeno lo ricordo così,grande Uma con i pollicioni giganti:rickds:

parecchio bizzarro cowgirl, ricordo che non m'era garbato

Vedremo stasera.

Gouki
03-07-11, 19:42:00
Ichi The Killer
Altro Capolavoro di Takashi Miike.
Una violenza allucinante per un film che mi sento di consigliare a tutti.
Due ore di follia pura, sul serio.

Darkanno
03-07-11, 19:52:57
Ragazzi sarei interessato alla visione di Winter's Bone, ovvero Un Gelido Inverno, potete dirmi se merita, per chi l'ha visto, se gli è piaciuto ecc. Che dite merita l'acquisto in Blu Ray? Grazie :D

Togg
03-07-11, 20:03:02
Secondo me da prendere in blu ray c'è altro. Pero vedilo.

utente 8693
03-07-11, 20:03:14
Devo ancora vederlo, ma sicuramente merita.. pareri contrastanti ci sono, ma non ne ho letto di palesemente negativi ancora (mentre ne ho letti di estremamente positivi).

Darkanno
03-07-11, 20:05:11
Secondo me da prendere in blu ray c'è altro. Pero vedilo.


Devo ancora vederlo, ma sicuramente merita.. pareri contrastanti ci sono, ma non ne ho letto di palesemente negativi ancora (mentre ne ho letti di estremamente positivi).

Grazie ad entrambi, ho deciso di vederlo, ma mi sa che non lo prenderò in Blu Ray ;)

Rullo
03-07-11, 21:15:03
lol ma chiedi consiglio prima di vedere qualunque film?

utente 8693
03-07-11, 21:25:03
Giustamente, prima di comprare un blu ray.

Rullo
03-07-11, 21:28:57
Giustamente, prima di comprare un blu ray.

nel topic sbagliato, pergiunta

Darkanno
03-07-11, 21:40:14
nel topic sbagliato, pergiunta


lol ma chiedi consiglio prima di vedere qualunque film?

Questo è il topic più frequentato, se lo chiedo nel topic giusto, dovrei attendere parecchio per una risposta, e dato che domani vado ad acquistare un film in blu ray, la risposta la volevo il prima possibile :ahsisi: Poi chiedo in questo topic prima di vedere film, perché quì c'è gente che ne capisce di cinema, che mi può dare buoni consigli ed opinioni :sisi:

Rullo
03-07-11, 21:52:14
Questo è il topic più frequentato, se lo chiedo nel topic giusto, dovrei attendere parecchio per una risposta, e dato che domani vado ad acquistare un film in blu ray, la risposta la volevo il prima possibile :ahsisi: Poi chiedo in questo topic prima di vedere film, perché quì c'è gente che ne capisce di cinema, che mi può dare buoni consigli ed opinioni :sisi:

si lol ma i film su cui chiedi consigli sono sempre da vedere
poi esistono siti come imdb e rotten che sono molto utili assai tantopiù nemmenopoco

Darkanno
03-07-11, 22:03:55
si lol ma i film su cui chiedi consigli sono sempre da vedere
poi esistono siti come imdb e rotten che sono molto utili assai tantopiù nemmenopoco

Non sono sempre "da vedere" i film che domando sul forum eh, e di certo non chiedo di tutti i film che vorrei vedere, solo quelli di cui non sono sicuro al 100% :asd: Comunque consulto anche alcuni siti di cinema, ma delle volte i film che consigliano non mi piacciono più di tanto e viceversa, quì non sono mai rimasto deluso a dire il vero :ahsisi:

Ctekcop
03-07-11, 22:14:24
sono stato forzato a vedere una decina di minuti un quarto d'ora di questo film

titolo italiano: PAY OFF titolo originale:Gomez & Tavarès

M'è sembrato na roba insulsa e oserei dire molto B-movie, anzi no proprio di serie Z in questa specie di finto pulp. Non c'ho capito niente ma mi sembrava na roba da farsi risate dal quanto faceva schifo.
si salva giusto il personaggio onesto San Giovanni Rasta di cui avete un immagine quì: http://www.wiki-cine.com/photos/5585/mini/35573.jpg
è quello a sinistrahttp://www.cinemotions.com/data/films/0278/58/2/photo-Gomez-vs-Tavares-2007-8.jpg

utente 8693
03-07-11, 22:16:20
Via rullo, siamo 3 gatti, 2 messaggi in più nel topic sbagliato non danno fastidio a nessuno.
E questo:

si lol ma i film su cui chiedi consigli sono sempre da vedere
E' un ragionamento più che opinabile.

Rullo
03-07-11, 22:18:52
Via rullo, siamo 3 gatti, 2 messaggi in più nel topic sbagliato non danno fastidio a nessuno.
E questo:
E' un ragionamento più che opinabile.

proprio per questo è inutile chiedere

Darkanno
03-07-11, 22:51:31
proprio per questo è inutile chiedere

Quindi, per quello che dici è inutile chiedere consigli su qualsiasi film , tanto su 100 persone a cui chiedo, ci sarà sempre qualcuno che dice che il film in questione è brutto :asd: Comunque basta ot, la prossima volta chiedo nel topic dedicato, scusa se ti ho dato in qualche modo fastidio :ahsisi:

Profetz
03-07-11, 22:58:50
Scemo e piu scemo del 1997 con Jim Carrey, visto 1000 volte.. bèh, secondo me il film e l'interpretazione di Jim Carrey sono Dio

Togg
03-07-11, 23:20:42
Finitela su. Che fra l'altro Darkanno ha ragione, fai bene a chiedere.

Key Paradise
04-07-11, 00:48:48
ho beccato un altro truffaut che mi è piaciuto, daje che piano piano :.bip:

http://thefilmdesk.com/smallchange/image/Argent%20de%20poche%20-%20Copyr4450.jpg

gli anni in tasca - francois truffaut
in un certo senso mi ha portato a rivalutare i 400 colpi. sono due film analoghi e se in questo caso truffaut non accenna a intenti apertamente socio-politici, magari non era sua intenzione farlo nemmeno col film d'esordio, cui poi effettivamente delle allegorie sono state attribuite/sovrapposte. ad ogni modo mi ha divertito, interessato e, finalmente, coinvolto.

boogie
04-07-11, 00:55:00
Oddio. Appena visto Requiem for a dream, sono ancora angosciato. Stupendo però, il montaggio e le inquadrature frenetiche mi sono piaciute da impazzire. I film sulla droga mi stendono proprio..

Dr. Hiratzu
04-07-11, 00:56:09
Prima d'iniziare a vedere la partita, mi sono visto "In Linea con l'assassino". Mi è piaciuto poco o niente :asd:

Gouki
04-07-11, 02:10:01
Brother
Ho scoperto ora Takeshi Kitano come regista.
Ho voluto vedere questo film e posso dire di aver visto un Capolavoro.
Appassionante e violento. Ottima la caratterizzazione dei personaggi e, in alcuni tratti, si ride pure di gusto, rendendo il film scorrevole e per niente pesante.
Consigliato a tutti.

Hicks
04-07-11, 08:57:24
Moon: stupendo.
Mi ha stregato, musiche e atmosfera stupende, storia belissima.
GERTY imho caga in testa ad AL 9000 come caratterizzazione( senza contare che mon mi è piaicuto molto di più di 2001 odissea nello spazio che ritengo sopravvalutato)

mickes2
04-07-11, 09:24:53
Yi yi - E uno... e due!(Yi yi) 2000 di Edward Yang.

Le dinamiche interne di diversi nuclei familiari vengono intrecciati e scandagliati da Edward Yang con inquadrature intense,penombre e riflessi,mentre i campi lunghi sono il teatro di uno sguardo che commuove,straniando e allo stesso tempo emozionando lo spettatore."Le cose sono semplici,siamo noi che le complichiamo",ci dice il regista.Come dargli torto.Di livello la prova del cast,in particolar modo il giovanissimo Jonathan Chang.Un'esperianza spossante ma soddisfacente.


notai tre momenti di stanca durante tutto il film, in tre ore è un risultato più che apprezzabile secondo me :sisi:

film strepitoso cmq

:claudia:

p a n z e r
04-07-11, 11:43:33
Moon: stupendo.
Mi ha stregato, musiche e atmosfera stupende, storia belissima.
GERTY imho caga in testa ad AL 9000 come caratterizzazione( senza contare che mon mi è piaicuto molto di più di 2001 odissea nello spazio che ritengo sopravvalutato)

apparte che si scrive HAL. poi diciamolo, è un paragone che non ci azzecca niente.

utente 8693
04-07-11, 11:57:43
Moon: stupendo.
Mi ha stregato, musiche e atmosfera stupende, storia belissima.
GERTY imho caga in testa ad AL 9000 come caratterizzazione( senza contare che mon mi è piaicuto molto di più di 2001 odissea nello spazio che ritengo sopravvalutato)
Sono entrambi ottimi, ma hanno ruoli diversi.
HAL porta un peso narrativo e metaforico più grande di Gerty.

Mentre Gerty serve a dare un senso di solitudine (attraverso le limitazioni del suo software, ogni qualvolta il personaggio di Rockwell diventi più emotivo) HAL serve molti più scopi.
E' una minaccia, ma anche qualcosa di pulsante e vivo, una creazione che si ribella contro il volere dei suoi creatori, per un presunto bene superiore.
Insomma, HAL ha uno spessore decisamente maggiore, a mio avviso, sebbene GETRY sia scritto con molta cura e attenzione.

Hushabye
04-07-11, 12:06:13
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/4e/The_boxer_poster.jpg/220px-The_boxer_poster.jpg

Non un film sulla box come si potrebbe pensare dal titolo...Sheridan ci parla ancora della situazione di guerriglia nell irlanda attraverso il ritorno di Danny,ex membro dell I.R.A..la terza collaborazione con day lewis forse non colpisce come i precedenti due,ma the boxer è un buon film..

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d8/Brothersposter.jpg/220px-Brothersposter.jpg
Mi riservo di vedere un giorno il film danese,ma il remake di Sheridan vanta un trio d attori,soprattutto Tobey,in ottima forma..il tema è quello già visto in altre pellicole,la guerra non è solo annientazione fisica,ma anche e forse soprattutto psicologica...

http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQk3nry4ctCUgGs5IjkCbC_qAxei74Ci pKlxEZd3vMgwVHwRA4X

utente 8693
04-07-11, 12:19:19
Borthers è un buon film.
Peccato per un montaggio e una colonna sonora eccessivamente melodrammatici, che rendono tutto troppo stucchevole.
Maguire veramente ottimo, comunque.

Hushabye
04-07-11, 12:23:47
Tobey maguire si vede troppo poco in giro...

p a n z e r
04-07-11, 12:30:23
meno si vede e meglio è

Revolver Ocelot
04-07-11, 18:35:09
Il giovane Hitler in BD. Molto interessante come film, inoltre è piuttosto raro da trovare in commercio.

allanon80
04-07-11, 18:59:19
amelia ,la storia della famosa aviatrice texana....

poco biografico,segue le tappe salienti della sua carriera....non sviluppando temi molto interessanti...peccato perchè il film non è male...non un capolavoro,ma neanche mediocre....

Lateralus
04-07-11, 21:11:49
http://3.bp.blogspot.com/-OrCvHZiSAdY/TcQG_cRlYWI/AAAAAAAAAlM/YdZV1s-Ekkg/s400/leatherface-tx-chainsaw.jpg

Non aprite quella porta (1974), di Tobe Hooper
Nonostante duri solo un'ora e 13 minuti mi è sembrato durasse un'eternità, quindi la durata complessiva è buona perchè bilancia. Tecnicamente,la messa in scena, per essere uni film di circa 40 anni fa mi sembra ottima. Per quanto riguarda il Dvd, posso segnalare lo sfarfallio/effetto videocassetta datata, e mi pare ovvio. Ma non pregiudica la buona visione, anzi, contribuisce a creare una certa atmosfera. Nella versione restaurata (mi pare ne esista una) dovrebbero averlo eliminato.
Caratterizzazione dei ragazzi pressochè assente, ma in fondo sono solo carne da macello quindi non è molto rilevante la cosa. Solo il ragazzo sulla sedia a rotelle è un pò più approfondito e riesce a suscitare impressioni diverse a seconda di chi lo guarda (a me è risultato molto viscido). Tutti gli altri fanno la loro figura, inquietanti e disturbanti al massimo; sono loro, insieme all'altrettanto ''particolare'' casa/arredamento (alcuni effetti sono ormai superati ovviamente, ma l'atmosfera è ottima), i protagonisti della pellicola.
La trama ovviamente è quella che è, classica, fila liscia liscia a parte pochi colpi di scena. Può risultare a tratti noiosa, magari limitatamente alle scene dell'inseguimento o in cui la camera si concentra sulle urla/viso della ragazza, nella seconda parte. Ma credo sia lo stile registo dell'horror di quegli anni, quindi non è un difetto.
Nel complesso quindi è un ottimo film, un classico che merita almeno una visione.




http://www.dreamlandblog.com/images/mystic%20river%20movie-thumb.jpg

Mystic River (2003), di Clint Eastwood
Il comparto visivo è molto buono, quasi affascinante, l'atmosfera pesante e l'alone di mistero che accompagnano ogni parola, ogni movimento, ogni scena sono rese ottimamente.
Le prove degli attori è superfluo commentarle, parlano da sole. Grandi Sean Penn e gli altri 2 del gruppetto di gioventù che si ritrovano nel futuro profondamente diversi dal passato e tra loro. Ottimi tutti gli altri, dal primo all'ultimo. Tutti i personaggi sono caratterizzati magnificamente, negli atteggiamenti, nella psiche, nei dilemmi, nelle certezze o false tali, pure nell'abbigliamento se vogliamo.
Per quanto riguarda i fatti, il punto cruciale è l'inizio, l'evento che sconvolge i tre neell'infanzia, e da cui tutto si prolunga,si dirama e si intreccia. Niente è lasciato al caso, ogni evento è collegato ad un altro o a molteplici eventi. Nulla è dato per scontato. Il coinvolgimento è alto, ci ritroviamo a vestire e svestire i panni di diversi personaggi che come ho scritto più sù, sono impersonati e caratterizzati egregiamente in tutti gli aspetti.
Un altro film da vedere assolutamente, davvero notevole sotto tutti gli aspetti; poi quello che lascia (probabilmente l'amaro in bocca) dipende dal gusto e dalla sensibilità personale.

utente 8693
04-07-11, 21:30:39
meno si vede e meglio è
http://i.imgur.com/GJC0d.jpg

p a n z e r
04-07-11, 21:50:31
http://s3.amazonaws.com/ticketsolve_production_uploads/production_1/photos/125803567/Nostalgia_for_the_Light_large.jpg

Nostalgia de la luz, di Patricio Guzmán.


una visione consigliata a tutti, il commento nel fighissimo topic del documentario d'autore :sisi:

Magnottone
04-07-11, 22:16:15
ho visto 127 ore...
mi aspettavo meglio, secondo me fa un po acqua su diversi aspetti... film che si puo guardare percarità, ma finisce li.

Hushabye
04-07-11, 23:02:11
ho visto 127 ore...
mi aspettavo meglio, secondo me fa un po acqua su diversi aspetti... film che si puo guardare percarità, ma finisce li.

nahh,era da oscarbazinga:asd:

Lateralus
04-07-11, 23:03:37
ho visto 127 ore...
mi aspettavo meglio, secondo me fa un po acqua su diversi aspetti... film che si puo guardare percarità, ma finisce li.
Vabbè è solo una ricostruzione di una vicenda vera, non potevano farci granchè :asd:

Magnottone
04-07-11, 23:32:46
si ma avevo sentito grande angoscia grande qui su giu... c'è di peggio (meglio)anche tra quelli dello stesso genere che sono magari stati sfigatissimi come successo...

Lateralus
04-07-11, 23:42:14
si ma avevo sentito grande angoscia grande qui su giu... c'è di peggio (meglio)anche tra quelli dello stesso genere che sono magari stati sfigatissimi come successo...

Ah su questo si, hanno hyppato troppo :rickds:

Rullo
05-07-11, 01:24:27
blood simple (1984) - joel and ethan coen

http://us.movies1.yimg.com/movies.yahoo.com/images/hv/photo/movie_pix/usa_films/blood_simple/m__emmet_walsh/bloodsimple.jpg

primo lungometraggio da parte dei diabolici fratellastri. esordio davvero buono, compare la moglie di joel (o era ethan), che prenderà poi parte alla maggior parte dei loro film. lo svolgimento è piuttosto interessante e la regia, nonostante fosse il loro primo lavoro, è davvero buona. contribuiscono buone interpretazioni degli attori e una buona fotografia. peccato per il finale, come ho già fatto notare ad alcuni, rimane comunque un ottimo film.

mister hula hoop (1994) - joel and ethan coen

http://www.jonathanrosenbaum.com/wp-content/uploads/2010/05/hudsucker-proxy-hoop.jpg

questo lungometraggio non è sicuramente uno dei migliori dei coen, molto classico nell'impostazione, quasi una favola. ricorda molto lo stile di capra, sopratutto per il finale. non esattamente degno di nota, ma comunque buono. simpatico tim tobbins che di suo è un attore interessante e ci sono alcune idee altrettanto interessanti.

the man who wasn't there (2001) - joel and ethan coen

http://www.haro-online.com/stuff/manwhow2.jpg

ecco, questo, è uno dei migliori dei fratellastri. una fotografia incredibile (col bianco e nero si possono fare davvero magie) ed una colonna sonora supportata da un pianoforte molto coinvolgente, regia al top e uno dei migliori thornton sono ciò che caratterizzano questa pellicola. come dice il buon pastore, quando i coen si buttano nel noir non sbagliano un colpo, sinceramente non riesco a trovare punti deboli nel film, probabilmente ci sono ma non voglio cercarli.

e con questi tre film ho ufficialmente concluso la filmografia dei coen, butto un po' di voti:

Blood Simple (1984) - 8
Raising Arizona (1987) - 6.5
Miller's Crossing (1990) - 8
Barton Fink (1991) - 8
The Hudsucker Proxy (1994) - 7
Fargo (1996) - 9
The Big Lebowski (1998) - 8.5
O Brother, Where Art Thou? (2000) - 7
The Man Who Wasn't There (2001) - 9
Intolerable Cruelty (2003) - 6.5
The Ladykillers (2004) - 6
No Country for Old men (2007) - 9
Burn After Reading (2008) - 7
A Serious Man (2009) - 8.5
True Grit (2010) - 8

James
05-07-11, 17:59:39
Clownhouse by Victor Salva (1989)

51032

"Alcune settimane dalla festa di Halloween, Casey Collins, figlio di una semplice famiglia residente in una tranquilla cittadina, viene turbato da alcuni incubi notturni con protagonisti i pagliacci. Si rende conto di essere terrorizzato da essi; proprio quella sera stessa viene portato dai suoi due fratelli maggiori al circo dei "Jolly Brothers" dove si fa predire il futuro da una veggente che, spaventata, gli dice di stare in guardia perché la sua morte potrebbe arrivare molto presto. Subito dopo assiste allo spettacolo di quelli che sono i Jolly Brother: tre buffi pagliacci. Casey rimane talmente sconvolto che non riesce neanche a finire di guardare lo spettacolo.
Alcuni giorni dopo, una sera, i tre fratelli vengono lasciati soli in casa. Iniziano i guai perché tre psicopatici hanno notato la paura di Casey durante lo spettacolo dell'altra sera e hanno preso il posto degli innocui tre pagliacci "Jolly Brothers".
Ai tre fratelli toccherà passare una serata da incubo, densa di sangue e di tormenti infantili..."

Victor Salva prima di buttarsi sulla saga di "Jeepers Creepers" ci regala questo slasher circense.
Se da un lato alcune trovate all inizio funzionano(il flyer animato,la cartomante,lo spettacolo al circo)col passare dei minuti il tutto inizia ad assumere le sembianze della cacata.
Questo perchè i 3 killer vestiti da pagliacci sono una delusione,come fanno dei "mostri" a farsi pestare da dei bambini?
Se i 3 cattivi perdono di credibilità il tutto và a farsi benedire e a nulla servono le ottime scene notturne.
Le musiche sono dei buoni ri arrangiamenti delle musiche classiche da circo intervallate dai classici suoni del genere.
Segnalo solo la presenza di un giovane Sam Rockwell unico personaggio interessante.

Brivido by Stephen King (1986)

51033

"La fortuita congiunzione della Terra con la coda di una cometa provoca la ribellione delle macchine agli uomini. Ne seguono una serie di disavventure e di disastri. Alla fine tutti i protagonisti delle varie vicende si ritrovano prigionieri di minacciosi Tir in una stazione di servizio. Quasi come i pionieri circondati dagli indiani. Le fognature finiscono per essere l'unica via di scampo."

Prima regia per Stephen King che riprende un suo racconto breve e amplifica il discorso aperto con "Christine la macchina infernale",ma anche "La macchina nera" oserei dire,ci regala un discreta ora e mezza di macchine fuori controllo.
L inizio è ottimo:il ponte che si apre,il distributore di lattine,la sala giochi.
Ecco dopo i primi 30 minuti il tutto inizia a diventare ripetitivo e nella parte centrale c'è un crollo di tensione che purtroppo ci porterà stancamente verso il finale.
La colonna sonora firmata AC/DC è perfetta e ottima ad accompagnare le scene ad esempio:Who made Who all inizio o Hells Bells con Estevez che magheggia manco fosse un membro dell A Team.
Suff.

Vall77
05-07-11, 22:27:41
Stasera avevo in programma di rivedermi dopo tanti anni un bell'Herzog d'annata, ma sono andato dal dentista e adesso mi butto a letto in preda al post-anestesia.
Che ve ne frega, direte voi?

Ma niente di niente, lo so!


Vabbè è solo una ricostruzione di una vicenda vera, non potevano farci granchè :asd:

Rileggi la frase che hai scritto.
Poi dai un'occhiata al topic dei documentari d'autore.
Poi pentiti :asd:

Posto che 127 Hours non è davvero niente di speciale, è una frase che non si può sentire :asd:


joel and ethan coen

Blood Simple (1984) - 8
Raising Arizona (1987) - 6.5
Miller's Crossing (1990) - 8
Barton Fink (1991) - 8
The Hudsucker Proxy (1994) - 7
Fargo (1996) - 9
The Big Lebowski (1998) - 8
O Brother, Where Art Thou? (2000) - 7
The Man Who Wasn't There (2001) - 9
Intolerable Cruelty (2003) - 6.5
The Ladykillers (2004) - 6
No Country for Old men (2007) - 9
Burn After Reading (2008) - 7
A Serious Man (2009) - 8.5
True Grit (2010) - 8

Alzami un pò Miller's Crossing e Big Lebowski, e abbassami un pò gli ultimi due.
Poi possiamo fare lingua in bocca.

Figuratamente, s'intende :asd:

Togg
05-07-11, 22:32:31
Blood Simple (1984) - 8
Raising Arizona (1987) - 6.5
Miller's Crossing (1990) - 8 9
Barton Fink (1991) - 8 9
The Hudsucker Proxy (1994) - 7
Fargo (1996) - 9
The Big Lebowski (1998) - 8 8,5
O Brother, Where Art Thou? (2000) - 7 8,5
The Man Who Wasn't There (2001) - 9 da rivedere
Intolerable Cruelty (2003) - 6.5
The Ladykillers (2004) - 6
No Country for Old men (2007) - 9
Burn After Reading (2008) - 7 8,5
A Serious Man (2009) - 8.5 9
True Grit (2010) - 8

massì, che supergiù ci siamo.

kry5296
05-07-11, 22:40:55
Io mi sono visto Transformers 3 pochi giorni fa in 3D Imax, essendo un fan della serie lo adoro: effetti speciali e colonna sonora sono le cose che mi hanno "obbligato" a vederlo, la trama era strutturata, un po separata dalle passate, anche perchè Megan Fox era assente... Tutto sommato è un film per cui è valsa la pena spendere il soldi del biglietto!! Bellissimo ;)

Rullo
05-07-11, 23:03:33
Alzami un pò Miller's Crossing e Big Lebowski, e abbassami un pò gli ultimi due.
Poi possiamo fare lingua in bocca.

Figuratamente, s'intende :asd:

big lebowski lo alzo a 8.5, il resto no C:

mickes2
05-07-11, 23:53:16
Burn After Reading (2008) - 7 8,5
A Serious Man (2009) - 8.5 9

no :ninja:

David Fuckin' Rose
06-07-11, 00:56:38
Appena visto The Departed. Stupendo. Davvero bello. :morris82:

Armin
06-07-11, 01:01:36
Fargo (1996) - 7
No Country for Old men (2007) - 8
Burn After Reading (2008) - 5


Fixed :trollface:

Il Grande Lebowski l'ho visto troppo tempo fa quindi devo rivederlo, comunque mi era piaciuto.
Gli altri film invece non li ho visti.

Vigo
06-07-11, 01:23:07
Ho visto musikanten di Battiato incoraggiato dalla durata (90 min).. Profonda delusione: a parte jodorowsky, che è un figo, il resto è pessimo.. Soprattutto la recitazione (e il doppiaggio italiano di jodorowsky). Poi ci sono delle cazzate apocalittiche di regia, tipo che continua a buttare dentro effetti visivi incomprensibili, ad alternare telecamere digitali a pellicola (osceno), e la trama è o volutamente assurda e ridicola o intellettualoide venuta male. (commento copiato da un messaggio che ho mandato ad un amico su facebook, questo spiega la tremenda scrittura ahah)

Gouki
06-07-11, 01:44:46
Venom
Horror scontato, privo di tensione e con colpi di scena "telefonati".
Tuttavia lo si riesce a guardare per farsi due risate.

Gargaros
06-07-11, 03:09:39
gerty imho caga in testa ad al 9000 come caratterizzazione(

wtf!

Lateralus
06-07-11, 03:42:03
wtf!

Anche a me Gerty 3000 piace più di Hal 9000 :asd:

Togg
06-07-11, 11:34:46
no :ninja:

Ma no de che?? Burn after reading fa pisciare dalle risate e ad a serious man meno di nove non riesco a dare!


Fixed :trollface:

Il Grande Lebowski l'ho visto troppo tempo fa quindi devo rivederlo, comunque mi era piaciuto.
Gli altri film invece non li ho visti.

Non ti ascolto non ti ascolto non ti ascolto.

koinzell
06-07-11, 14:04:33
Transformers 3, personalmente ho preferito di più il primo.
Il terzo film ha avuto un budget di 195 milioni di dollari, più del primo capitolo (150 milioni di $) e meno del secondo (200 milioni di $), non si avverte minimamente l'assenza di Megan Fox che è stata licenziata dopo aver rilasciato un'intervista in cui paragonava Michael Bay a Hitler :asd:

Edward
06-07-11, 14:06:12
The Limitlees

Ba, l'idea era buona ma non è stata sviluppata bene.
Non è scoccata la scintilla

Gouki
06-07-11, 15:24:42
Zatoichi
Ottimo film, coinvolgente e anche divertente.
Takeshi Kitano è immenso.

Gabe Krios
06-07-11, 15:33:11
Memento

Un film contorto e ben pensato che si svolge a ritroso, infatti il film parte dalla fine per arrivare fino all'inizio. I primi minuti posson sembrare complicati ma appena si capisce come è concatenato il tutto, il film diventa godibile. La storia non è male, ma dal finale (inizio) si poteva sperare qualcosa in più. VOTO 8

.GoldenBoy
06-07-11, 16:43:05
Mi consigliate al volo un buon film che posso trovare al videonoleggio da vedermi stasera?

Come genere starei sul thriller, ma proponete anche altro se volete.

Togg
06-07-11, 17:38:03
Forse forse (sicuro) sto rivalutanto la sceneggiatura di My own private idaho in relazione alla condizione dei personaggi. Forse ho capito cose che prima non avevo capito.


Mi consigliate al volo un buon film che posso trovare al videonoleggio da vedermi stasera?

Come genere starei sul thriller, ma proponete anche altro se volete.

Facciamo eXistenZ?

James
06-07-11, 17:59:40
Ma no de che?? Burn after reading fa pisciare

Ecco,così è giusto:sisi:

Togg
06-07-11, 18:07:04
Ecco,così è giusto:sisi:

Avete un senso dell'umorismo disgustoso :(

James
06-07-11, 20:38:12
Mi consigliate al volo un buon film che posso trovare al videonoleggio da vedermi stasera?

Come genere starei sul thriller, ma proponete anche altro se volete.

Identità

Gouki
06-07-11, 22:10:07
Biutiful
Un Capolavoro. Emozionante, duro e unico.
Un film che va visto almeno una volta nella vita, davvero stupendo sotto ogni aspetto.

medicine bottle
06-07-11, 23:34:13
tante stelle
http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTSfmFd3JR_JEmaAWEAL0WajN7Ho3E4p 7qXFF6kqEGthVOMQKv9zg&t=1

p a n z e r
06-07-11, 23:38:41
sempre il migliore

Vigo
07-07-11, 00:15:18
Resident Evil
Senza star troppo a girarci intorno: bello schifo.

127 ore
Uhm allora sono appena tornato dal cinema all'aperto che organizzano d'estate nella mia città (bellissimo *ç*), e il primo impatto è normale: nulla di strabiliante, nulla di osceno. E' abbastanza piacevole da guardare, nel senso che per il tipo di film e per la "staticità" delle riprese riesce a non annoiare, e sono stato un po' sorpreso dal tanto split-screen, una tecnica che mi è capitato proprio raramente di vedere impiegata così tanto (infatti voglio capire se Boyle non ne abbia perfino abusato). Io tra l'altro avevo sentito questa storia proprio mentre mi trovavo in uno di questi canyon in vacanza, qualche anno fa, quindi ero abbastanza curioso di vedere il film. Metabolizzerò per capire se è un film buono o non troppo buono :asd:

Gouki
07-07-11, 01:42:12
Ricordo Di Un'Estate
Semplice e leggero, quello che cercavo questa nottata.
Bello.

griever23
07-07-11, 14:59:16
Transformers 3
Niente di nuovo sotto il sole, solito blockbuster di michael bay e solita americanata che comunque si lascia guardare tranquillamente e lascia spazio anche a momenti di ironia

L' Ultimo esorcismo
Cagata :nev:

Gouki
07-07-11, 16:07:13
Dal Tramonto All'Alba 2: Texas, Sangue E Denaro
Mah... Si lascia guardare, diciamo.
La trama è ridicola, c'è questo gruppo di criminali che vogliono rapinare una banca in Messico, quando il capo viene trasformato in vampiro, poco a poco vampirizza tutti gli altri tranne il protagonista.
Qua mi chiedo, perché dei criminali, dopo essere stati vampirizzati, vogliono ancora rapinare la banca per prendere i soldi? Cosa se ne fanno? O_O
Vabbè, tutto sommato è divertente, ma è il capitolo più debole della trilogia (stupendo il primo, caruccio il secondo e bello il terzo).

James
07-07-11, 19:50:24
Vamp by Richard Wenk (1986)

51231

"Due ragazzi, per entrare nell’associazione del loro college, si impegnano a procurare per la prossima festa studentesca una spogliarellista. Come trovarla? Naturalmente andando in uno dei locali dove si esibiscono le ragazze…"

Ai tempi uno dei classici film trasmessi in "Notte Horror" su Italia 1.
Il film di Wenk ha senza dubbio ispirato Rodriguez per il suo "Dal Tramonto all Alba" dato che in Vamp è presente il locale strapieno di vampiri capitanati dalla inquietante bellezza di Grace Jones.
Parlando della regia non ci sono grandissimi spunti,è tutto tipicamente anni 80 con relative musiche che accompagnano i 3 sventurati nel locale.
Almeno le trasformazioni sono ben fatte(su tutte quella di Grace Jones davvero terrificante) ed i vampiri sono incazzosi e non dei fighetti che frequentano il college.
Per concludere è un discreto horror che mantiene il fascino degli anni 80,per i nostalgici và benissimo.

Gargaros
07-07-11, 21:48:56
Fantastico Vamp, c'ho i crampi allo stomaco per il desiderio di rivederlo.

Grace però era una gran brutta zoccolona, e ricordo che pure col testosterone a mille adolescenziale non mi arrapò per niente :asd:


Anche a me Gerty 3000 piace più di Hal 9000 :asd:

Boh, io ho visto Moon (gran bel film, comunque) e tutta sta superiorità del PC della base non la ricordo :asd:

HAL9000 invece sta da un'altra parte. Quella voce melodiosa e pacata (mi riferisco al mitico doppiatore italiano), che tanto cozza con la sua

pazzia omicida

Cioè, HAL è HAL, su :asd:


http://www.youtube.com/watch?v=UMXJ8m8XLd0

Lateralus
07-07-11, 21:57:04
Fantastico Vamp, c'ho i crampi allo stomaco per il desiderio di rivederlo.

Grace però era una gran brutta zoccolona, e ricordo che pure col testosterone a mille adolescenziale non mi arrapò per niente :asd:



Boh, io ho visto Moon (gran bel film, comunque) e tutta sta superiorità del PC della base non la ricordo :asd:

HALL9000 invece sta da un'altra parte. Quella voce melodiosa e pacata (mi riferisco al mitico doppiatore italiano), che tanto cozza con la sua

pazzia omicida

Cioè, HALL è HALL, su :asd:


http://www.youtube.com/watch?v=WRcrHVIJivU

HAL , con una L :asd:

Gerty 3000 non posso dire com'è perchè poi spoilero a chi non l'ha visto, però puoi capire perchè mi piace di più :asd:

Gouki
07-07-11, 21:59:05
Se mettete i video sotto spoiler mi fate un grande favore, grazie.

Gargaros
07-07-11, 22:00:21
però puoi capire perchè mi piace di più :asd:

Eh, sempre lì finiamo :asd:

Comunque, lo sapevo per quella L, ho editato e messo un video meglio :sisi:

Gouki
08-07-11, 01:06:09
Secret Window
Appassionante, assolutamente.
Ti prende dall'inizio alla fine, un vortice di follia che ti porta fino al finale che non ti aspetti.
Bellissimo.

Lateralus
08-07-11, 04:12:47
Sto facendo una maratona Harry Potter per rinfrescarmi la memoria, ieri notte ho rivisto il primo, stanotte il secondo e continuerò fino al 12 , che il 13 c'è il gran finale :nev:
I commenti li evito perchè sono un fan dall'uscita del primo libro nel '98 e non riesco a criticare. Troppo affezionato :asd: