PDA

Visualizza Versione Completa : Ultimo film visto | I commenti sono graditi!



Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 [59] 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142

Gargaros
18-08-11, 23:11:45
Con tutto che SP è un semplice giocattolone di puro intrattenimento, la critica sul fatto che una ragazzetta degli anni '50 non potesse immaginare quella roba è demenziale: allora il di molto antecedente Verne, per dirne uno, dove me lo metti?

La "qualità" fantascientifica che immagina la ragazza è troppo moderna, anzi è proprio una SF di questi anni. Fidati, di narrativa fantascientifica di quegli anni ne ho letta parecchia, e nessuno immaginava quelle cose. Non in quel modo, almeno. Verne faceva una SF ingenuissima, i suoi razzi volavano sulla luna senza fare prima dei calcoli al computer, senza radar, senza sonde ecc. Isaac Asimov metteva nei suoi robò valvole, relè, ruote dentate. Il cervello positronico è un complesso misterioso che non contempla il microchip. Figuriamoci se anche l'autore più immaginifico potesse immaginare dei mecha guidati da persone tramite displai digitali olografici o fucili e armi avveniristiche, se non attuali. Gli oggetti anacronstici frantumano la credibilità di questa ragazza e del suo presente.

Quindi no, lo so che ti dà fastidio, ma il mio appunto non è "demenziale" come vuoi credere. C'è impalusibilità, ergo il film scade del tutto, palesandosi troppo scopertamente (e ingenuamente) come operetta per intrattenere due ore, neanche fatta bene, anzi proprio stupida.


E la massa pecorona i film di Snyder non li guarda, fanno sempre incassi ridicoli

Mi riferivo a quelli che li gruardano e ne parlano bene :asd:


[B]Entity by Sidney J. Furie(1982)

Peccato per il finale un po' deboluccio.

Che finale avresti voluto. Nella "realtà" andò a finire proprio così :asd:

Comunque, lo dirò fino alla notte dei tempi, a me quel finale mi ha sempre messo angoscia. E' nell'informa massa di ghiaccio che scorgo un soprannaturale miserioso e inidentificabile. Neanche il mostro più originale avrebbe saputo rendere cos' bene l'impalpabilità e l'alienità di quella "cosa" invisibile.


Come film sui Poltergeist non me ne vengono in mente di migliori,tra 10 anni voglio un remake con Ellen Page al posto della Hershey.

Dubito che quella cerbiatta impaurita della Page ci farebbe vedere una sua tetta :tristenev:

James
18-08-11, 23:25:49
Che finale avresti voluto. Nella "realtà" andò a finire proprio così :asd:

Comunque, lo dirò fino alla notte dei tempi, a me quel finale mi ha sempre messo angoscia. E' nell'informa massa di ghiaccio che scorgo un soprannaturale miserioso e inidentificabile. Neanche il mostro più originale avrebbe saputo rendere cos' bene l'impalpabilità e l'alienità di quella "cosa" invisibile.



Dubito che quella cerbiatta impaurita della Page ci farebbe vedere una sua tetta :tristenev:

Lo so che è tratto da una storia vera,però mi riferivo alla parte della casa farlocca e non al blocco di ghiaccio e al silenzio degli studiosi.:sisi: scena che rispetto alla masturbazione o alla violenza in bagno non mette la stessa tensione.
Poi quel "Bentornata ficaaaaaaaaa" finale è da brividi:rickds:
Mi è piaciuto,per me è da top 20 horror anni 80.

La Page la voglio per la somiglianza con la Hershey che ci mostra più di una semplice tetta!

TheNightflier
18-08-11, 23:34:22
Non esageriamo adesso!
Argento si sarà anche rincoglionito ma a Boll registicamente parlando gli dà ancora la pupù.
Poi 20/25 anni fà,dal 2000 è più corretto.


no mi spiace non sono d'accordo per me l'ultimo suo film guardabile è Phenomena che se non erro è dell'85 quindi siamo lì,tutto il resto dopo poteva evitare tranquillamente di farlo....

---------- Post added at 23:34:22 ---------- Previous post was at 23:31:12 ----------


Magari registicamente, anche se non posso giudicare perchè il Dario Argento degli ultimi 20 anni devo ancora vederlo, però intanto Boll ha fatto disastri con "opere" non sue, non con lavori e idee originali e personali

Ripeto per la terza volta di Boll regista non ne voglio nemmeno parlare ma è grazie a lui che Luca Boni e Marco Ristori hanno potuto girare Eaters che per me è un piccolo gioiello pur con i suoi limiti e fà piacere vedere un film di genere italiano nel 2011 per di più girato discretamente e con taglio internazionale.

James
18-08-11, 23:35:30
no mi spiace non sono d'accordo per me l'ultimo suo film guardabile è Phenomena che se non erro è dell'85 quindi siamo lì,tutto il resto dopo poteva evitare tranquillamente di farlo....

E io non sono d accordo con te,come la mettiamo?:rickds:
Certo che dal 1985 roba salvabile ne ha fatta,nemmeno l episodio di "Due occhi diabolici" salvi?

Togg
18-08-11, 23:35:53
Hanna, Joe Wright
Ecco come si fa quando si ha poco. Prima di tutto non si fa finta di avere tanto, non si aggiungono fronzoli ma si riempie di botto. Niente insistenza su livelli che si è già coscienti in anticipo di non poter raggiungere se non con le gambe rotte. Si gioca di ottime geometrie sperando che basti. E se sei bravo basta.
7

Kung fu panda 2, nonsapreichil'hadiretto
Vedasi il contrario di quello che è successo sopra. Geometrie sdillabrate e rese colpevolmente inconsistenti. Cerca di sfruttare proprio i legami che non avrei voluto toccasse.
5

TheNightflier
19-08-11, 01:13:22
E io non sono d accordo con te,come la mettiamo?:rickds:
Certo che dal 1985 roba salvabile ne ha fatta,nemmeno l episodio di "Due occhi diabolici" salvi?

Nemmeno quello è passabile ma non a livelli dei primi lavori

Dies Irae
19-08-11, 02:42:26
Io Eaters l'ho visto ma, per quanto possa avere in simpatia la produzione indie italiana, mi è sembrato discretamente sceneggiato/girato col culo. Dilettantesco a fargli un complimento, con tutti quei filtri da fotografia smarmellata. E l'amico del protagonista che più di un personaggio sembra un tizio che recita il testo a memoria, sempre enfatizzando, senza misura e direzione (agghiacciante la frase ad effetto finale). Cioè.. restando in tema horror post-indie, At the end of the day o In the market non godranno della fiducia di Boll ma Eaters se lo mangiano a colazione. Andando sull'underground (ma neppure troppo), penso che i film di Zuccon o Il bosco fuori di Albanesi gli sono comunque superiori (non a caso se ne è accorto anche Raimi). Anche sforzandomi non riuscirei a vedere Boll come produttore dalle mani d'oro, del resto basterebbe vedere in cosa si è trasformato ciò che hanno toccato finora. E Dario Argento farà horror senile ma entrambi i suoi episodi dei Masters of Horror sono anni luce avanti rispetto all'idea che Boni e Ristori hanno del cinema.

TheNightflier
19-08-11, 03:42:55
Non c'è paragone con i mezzi che ha a disposizione Argento e quelli di Boni e Ristori gli attori sono praticamente loro conoscenti alla prima esperienza è chiaro che è al limite del cinema amatoriale ma secondo me ben fatto non ho visto i film citati da te li cercherò,ma è ovvio che se dietro c'è una produzione degna di questo nome abbiano enormi vantaggi su Eaters.

Si è vero che negli episodi di Masters of Horror mi ricordo Jennifer ad esempio Argento si è risollevato un pò ma se penso ad esempio a Il cartaio,tanto per citare il primo che mi viene in mente sembra anche lui un film amatoriale mentre sappiamo bene che tipo di produzione c'è dietro.

utente 8693
19-08-11, 06:01:22
Bè, considera che ho "affrontato" il libro Gomorra con molte aspettative, ma mi sono ritrovato a leggere cose che già sapevo. Per intenderci, abito a Marano, la storia di Salvatore Nuvoletta avrei potuto scriverla io.
Non sto a commentare come è stato fatto il film, sai bene che sono la persona meno indicata e da me raramente leggerete cose tipo "la fotografia" o "il montaggio" a meno che non si parli di qualche mia prestazione erotica.
Il film l'ho visto ancora più condizionato, col retrogusto di "dai, facciamone un film così facciamo più soldi". Per carità, non sarà stata questa l'intenzione, ma a me non ha detto niente di particolare.
Il tutto nasconde un mio parere particolare su Saviano e Gomorra, che annoierebbe e sarebbe offtopic.
non ho ancora visto il film io, però anche se capisco il tuo punto di vista, considera che a gente fuori dalla Campania (Italia, ma anche il resto del mondo) una roba del genere può aprire gli occhi su una realtà non proprio ovvia, vista da fuori.
Sono convinto che in America c'è ancora gente che associa Mafia e Italia, al Padrino; avere un punto di vista più onesto e vicino alla realtà, mi pare una buona cosa.

Zweick
19-08-11, 08:50:18
La "qualità" fantascientifica che immagina la ragazza è troppo moderna, anzi è proprio una SF di questi anni. Fidati, di narrativa fantascientifica di quegli anni ne ho letta parecchia, e nessuno immaginava quelle cose. Non in quel modo, almeno. Verne faceva una SF ingenuissima, i suoi razzi volavano sulla luna senza fare prima dei calcoli al computer, senza radar, senza sonde ecc. Isaac Asimov metteva nei suoi robò valvole, relè, ruote dentate. Il cervello positronico è un complesso misterioso che non contempla il microchip. Figuriamoci se anche l'autore più immaginifico potesse immaginare dei mecha guidati da persone tramite displai digitali olografici o fucili e armi avveniristiche, se non attuali. Gli oggetti anacronstici frantumano la credibilità di questa ragazza e del suo presente.

Quindi no, lo so che ti dà fastidio, ma il mio appunto non è "demenziale" come vuoi credere. C'è impalusibilità, ergo il film scade del tutto, palesandosi troppo scopertamente (e ingenuamente) come operetta per intrattenere due ore, neanche fatta bene, anzi proprio stupida.



Mi riferivo a quelli che li gruardano e ne parlano bene :asd:



Che finale avresti voluto. Nella "realtà" andò a finire proprio così :asd:

Comunque, lo dirò fino alla notte dei tempi, a me quel finale mi ha sempre messo angoscia. E' nell'informa massa di ghiaccio che scorgo un soprannaturale miserioso e inidentificabile. Neanche il mostro più originale avrebbe saputo rendere cos' bene l'impalpabilità e l'alienità di quella "cosa" invisibile.



Dubito che quella cerbiatta impaurita della Page ci farebbe vedere una sua tetta :tristenev:

Posto che decidere cosa la mente riesca o non riesca ad immaginare mi sembra ancora demenziale, ma non è che mi dia fastidio o è un'offessa a te :asd:, l'inserimento di elementi tecnologici anacronistici rispetto all'epoca in cui è ambientata una storia è alla base di tantissima fantascienza, dallo steampunk alla ucronia; veramente, non ci vedo nulla di strano. Mi sembra più che una critica un tuo appunto personale, un pò come la lamentela sulla rappresentazione dei piani onirici in Inception che teneva banco su queste pagine virtuali. SP ha un sacco di difetti, che a me lo fanno trovare squilibrato in modo interessante, ma dire che non è coerente nel suo immaginario a me sembra una forzatura.

Ja Rule
19-08-11, 08:58:11
non ho ancora visto il film io, però anche se capisco il tuo punto di vista, considera che a gente fuori dalla Campania (Italia, ma anche il resto del mondo) una roba del genere può aprire gli occhi su una realtà non proprio ovvia, vista da fuori.
Sono convinto che in America c'è ancora gente che associa Mafia e Italia, al Padrino; avere un punto di vista più onesto e vicino alla realtà, mi pare una buona cosa.

Il punto è che Saviano è solo. Non scriverò la banalità che Saviano da anni vive con la scorta, Saviano vive con la tristezza negli occhi. Inizialmente aveva il fuoco dentro, sperava che qualcuno potesse seguirlo, aiutarlo. Si è trovato solo, e credo che spesso si chieda "chi me l'ha fatto fare?". Siamo un popolo di omertosi ed ingrati.
Dal suo punto di vista, credo che il film sia solo l'ennesimo tentativo di fare soldi a discapito altrui, ma magari è una mia sensazione. Avrebbero potuto fare tranquillamente un documentario "Live in Scampia" o "On air from Piazza Garibaldi", senza che una persona annullasse la sua vita. (Chiaro, parlo col senno di poi)

utente 8693
19-08-11, 10:36:48
Sulle INTENZIONI di Garrone non mi voglio sbilanciare, che poi a volte i risultati vanno oltre le intenzioni (vedi Scarface).
Però a volte, la fiction raggiunge quello che l'inchiesta non tocca; sarà triste e tutto quello che vuoi, ma è un fattore umano di cui si DEVE tener conto, purtroppo.
E mi viene in mente quello che ha detto David Simons in un'intervista, e vado a memoria: Sostanzialmente nei suoi anni da giornalista ha tentato in tutti i modi di mettere in luce il lato "dimenticato" dell'America (nello specifico di Baltimora, la sua città) e la paradossale dannosità della famosa "War on Drugs" di Nixon, senza mai risquotere il minimo successo.
Anni dopo ha creato The Wire, raccontando la stessa identica cosa, ma sottoforma di serial televisivo (riconosciuto, per altro, la migliore mai creato, da parecchia gente - me compreso XD) suscitando un riscontro incredibile.
Ovviamente a livello politico non basta una cosa simile per cambiare le cose, ma già dare alla gente la cognizione della realtà è un passo.

Baron Samedi
19-08-11, 10:58:52
Rango di Gore Verbinski
Sono rimasto piacevolmente impressionato da questo film di animazione...la storia di un camaleonte sognatore che vive nella sua teca di vetro e che si ritrova letteralmente catapultato in un paesino del west abitato ad altri animali sporchi, brutti e cattivi...
Visivamente e tecnicamente bellissimo, stracolmo di citazioni (Per Un Pugno Di Dollari, Il Cavaliere Pallido, Lo Straniero Senza Nome...) e piccoli omaggi (Clint Eastwood che raffigura simbolicamente lo spirito del west, le musiche che si ispirano a quelle di Django più varie citazioni a "Paura e delirio a Las Vegas", Johnny Depp che nella versione originale è il doppiatore del camaleonte*) e con una trama da classico western "rivisitato" Rango risulta un film molto più maturo di quanto si possa pensare.

7.5

*
http://t2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQj9IP-ugnX6Bm2lEiniQBAq3FhHP9Mq9TO23QGGjqFoM0iO44K4w
http://1.bp.blogspot.com/-GmttITImlTU/TeuomQdDBgI/AAAAAAAAA5A/j2jzA3TE_J4/s1600/tumblr_li0qvwHdZs1qenn6io1_r1_500.jpg

Hushabye
19-08-11, 12:00:40
http://www.vivacinema.it/img/edge_of_love1.jpg

Oh yeah,io e Maybury andiam d'accordo..dopo il buon The Jacket,eccolo alle prese in questo biopic sul poeta gallese Dylan Thomas e in particolare sulla sua travagliata storia d'amore con due donne...
Cast all'altezza: da Matthew Rhys Evans,si uno dei protagonisti di B&S, a Keira Knightley, in una prova matura e ambigua, a Siena Miller e Cillian Murphy... 7+

Darkanno
19-08-11, 15:58:50
Shutter Island by Martin Scorsese 2010

Film immenso sotto tutti i punti di vista, dal cast che definire superlativo è un eufemismo, Di Caprio ormai è diventato il mio attore preferito grazie ai suoi ultimi lavori, la regia è stupefacente, non per niente il regista è lo straordinario Martin Scorsese, trama intrigante e avvolta nel mistero, con un grande colpo di scena finale. Voto 9. Capolavoro

Vigo
19-08-11, 16:02:56
Napoli violenta 1976 di Umberto Lenzi.

Il commissario Betti cambia città e anche regista: Napoli prende il posto di Roma e Lenzi di Girolami. E proprio il cambio di regia e una migliore coesione della sceneggiatura rendono più ficcante il racconto. Diverse sono le scene memorabili (la funicolare, l'omicidio nella sala da bowling), per non parlare degli incontri "casuali" tra Betti e i suoi colleghi infiltrati. Maurizio Merli, baffuto e con lo sguardo impassibile, è il commissario più incazzato della storia del cinema. Mitico!

http://4.bp.blogspot.com/_gC5ROfXWvpE/TR8Ho8Q0KeI/AAAAAAAAKE0/_ai07nmLRQI/s1600/vlcsnap-2011-01-01-04h26m11s206.jpg

Italia a mano armata 1976 di Mario Girolami.

Terza e ultima avventura del mitico commissario Betti. Alla regia torna Girolami che, pur non essendo brillante come Lenzi, garantisce il giusto intrattenimento tra scazzottate, inseguimenti e sparatorie (bruttine). E chi è genovese come me non può restare indifferente agli insulti in dialetto che si becca il commissario nel carcere di Marassi a Genova. Maurizio Merli come al solito è insuperabile (e questa volta tenta anche qualche sorriso!).

http://noir33.files.wordpress.com/2011/05/franco-micalizzi-italia-a-mano-armata-1976.jpg?w=320&h=314

E' quello dei bambini rapiti dallo scuolabus?

Aku
19-08-11, 17:03:28
Entity by Sidney J. Furie(1982)

52956

"Carla Moran vive a Los Angeles col figlio Billy. Una notte subisce un attacco da parte di un’entità sconosciuta. Le notti successive gli assalti si ripetono e coinvolgono anche il figlio. Pesta, contusa e violentata, Carla si rivolge prima a un neurologo, poi a un gruppo di parapsicologi che riusciranno a costringere l’entità misteriosa a manifestarsi. Ma la storia non finisce così…"

Ovvero come costruire un ottimo film Thriller/Horror senza versare nemmeno un goccia di sangue.
Non è per niente facile fare un film di 2 ore su di una presenza che non si vede praticamente mai,però il tutto gira a meraviglia.
Barbara Hershey è stupenda in questo film(forse dovrebbe radersi in quella zona là)come interpretazione e mutazione fisica mi ha ricordato l Isabelle Adjani di "Possession",si porta sulle spalle l intero film senza mai calare.Peccato per il finale un po' deboluccio.
Buona la colonna sonora che entra con violenza nei momenti giusti:sisi:
Come film sui Poltergeist non me ne vengono in mente di migliori,tra 10 anni voglio un remake con Ellen Page al posto della Hershey.

Un gran bel film, ma il "remake" che doveva fare Nakata che fine ha fatto ?
Visto che il cinema giapponese viene da sempre cannibalizzato (male) dal cinema a stelle e strisce, per un volta mi piacerebbe vedere il contrario, chissà che filmone ne verrebbe fuori.

Ah, ultimi film visti...

Beh Latitudine Zero di Honda (quello di Godzilla)
Incredibile pensare che già nel 1969 l'idea di un Rapture sottomarina l'avevano già avuta i giappi.
Film dalle immagini potenti e con un ottimo livello di FX, onirico e suggestivo dentro c'è di tutto, pure Giulio Verne.

Ja Rule
19-08-11, 18:51:38
Shutter Island by Martin Scorsese 2010

Film immenso sotto tutti i punti di vista, dal cast che definire superlativo è un eufemismo, Di Caprio ormai è diventato il mio attore preferito grazie ai suoi ultimi lavori, la regia è stupefacente, non per niente il regista è lo straordinario Martin Scorsese, trama intrigante e avvolta nel mistero, con un grande colpo di scena finale. Voto 9. Capolavoro

D'accordissimo su tutto! E il libro è ancora meglio :D

Dies Irae
19-08-11, 18:51:39
Un gran bel film, ma il "remake" che doveva fare Nakata che fine ha fatto ?
Visto che il cinema giapponese viene da sempre cannibalizzato (male) dal cinema a stelle e strisce, per un volta mi piacerebbe vedere il contrario, chissà che filmone ne verrebbe fuori.

TBA dopo avere cambiato sceneggiatore. Ma se anche fosse uscito, considerata la produzione sarebbe più vicino al cinema americano che cannibalizza se stesso. Nataka - come visto in The Ring 2 e in quella fesseria de I segreti della mente - ha dimostrato di sapersi annullare pur di farsi controllare sotto lauto compenso.

Hushabye
19-08-11, 19:04:14
Shutter Island by Martin Scorsese 2010

Di Caprio ormai è diventato il mio attore preferito grazie ai suoi ultimi lavori, .

bravo:sisi:

James
19-08-11, 19:20:21
Talk Radio by Oliver Stone (1988)

52980

"Barry conduce il programma “Voci della notte” per una radio locale. È in contatto telefonico ogni volta con persone disperate di ogni estrazione, assillate dai problemi più diversi. Aiutato nel lavoro dalla sua compagna, Laura, attraverso i microfoni si batte contro ogni forma di prevaricazione…"

Barry Champlain:"Ma voi chi vi credete di essere? Siete solo audience: mi assalite come un branco di lupi affamati perché non sopportate la vostra realtà e il vostro modo di essere! Sì, il mondo è veramente un posto terribile! Sì, il cancro e le immondizie vi sommergeranno! Sì, la guerra sta arrivando! Il mondo è andato al diavolo e voi siete tutti fregati! È tutto sottosopra, ma a voi sta bene così, no? Siete affascinati dai dettagli sanguinosi, siete ipnotizzati dalle vostre paure; voi godete delle alluvioni, degli incidenti stradali, delle malattie incurabili. La sofferenza altrui per voi è un piacere. È questa la mia funzione, no? "

Con questa grande pellicola,ispirata alla morte del Dj radiofonico Alan Berg,girata principalmente in una sola location Stone fà un ottimo lavoro.
Gran parte del merito và a Bogosian che interpreta in modo grandioso il Dj Tuttologo ebreo con la risposta sempre pronta e i dialoghi sono scritti in modo divino.
Da antologia lo sfogo finale con la postazione che continua a girare mentre parla e da brividi il finale con le telefonate mentre scorrono le immagini di Dallas.
Da vedere e rivedere e ascoltare.


L Illusionista by Sylvain Chomet (2010)

52981

"Nella Francia del 1959 si incontrano un anziano illusionista in declino, oscurato dalla fama crescente delle rock band, ed una giovane ragazzina scozzese. Ammaliata dai suoi giochi di prestigio, decide di seguirlo nel suo viaggio alla ricerca di nuovi palcoscenici ed insieme a lui diventerà grande…"

Di questo bel film d animazione di Chomet ho 2 versioni:

1

Una ragazzina scozzese, povera,si approfitta di un vecchio illusionista per farsi comprare un guardaroba intero,costrigendolo a trovarsi un doppio lavoro,fino a quando non sfila via tutti i soldi al vecchio trovando un giovane manzo che la mantenga

2

Trovo invece più romantica questa versione.
Un illusionista vecchio che deve lottare con il passare del tempo e l ascesa delle rock band nei locali dove prima c erano:illusionisti,ballerine,clowne ventriloqui
Ho trovato molto belle alcune scene che fanno capire il passare del tempo:
il pupazzo del ventriloquo che scende di prezzo
Il clown ubriaco che per tirarsi su ascolta un vinile
Il ventriloquo ubriaco pure lui che dorme per strada
Fino alla liberazione del coniglio

Preferisco la seconda:rickds:

Gargaros
19-08-11, 20:23:41
Posto che decidere cosa la mente riesca o non riesca ad immaginare mi sembra ancora demenziale, ma non è che mi dia fastidio o è un'offessa a te :asd:, l'inserimento di elementi tecnologici anacronistici rispetto all'epoca in cui è ambientata una storia è alla base di tantissima fantascienza, dallo steampunk alla ucronia; veramente, non ci vedo nulla di strano. Mi sembra più che una critica un tuo appunto personale,SP ha un sacco di difetti, che a me lo fanno trovare squilibrato in modo interessante, ma dire che non è coerente nel suo immaginario a me sembra una forzatura.

Non afferri, ma proprio no.

Lo steampunk immagina tecnologie attuali trapiantate nel passato, ma coerenti con la cultura e (diciamolo pure) l'estetica del tempo in cui la storia è ambientata. Leggiti la macchina della realtà, o La macchina di Lord Kelvin: non troverai display digitali olografici, tanto per dirne una.

Quello di SP non è steampunk, perché è una ragazza che trapianta la sua immaginazione nel futuro, e vi trova il nostro presente. Ed è contraddittorio, perché nessun in quegli anni poteva immaginare quelle cose.

Dici che decidere cosa è immaginabile e cosa no ti sembra demenziale. Bene, ti sfido a citarmi un solo racconto di SF degli anni 40 che si avvicinasse alla perfezione a descrivere il nostro tempo.

SP è un film "anche" stupido, e basta. Obiettivamente le fantasie della protagonista sono piene di anacronismi inspiegabili, non giustificati. Sono stati messi perché chi ha scritto il film è un deficiente. O forse uno furbissimo.


un pò come la lamentela sulla rappresentazione dei piani onirici in Inception che teneva banco su queste pagine virtuali.

Eh? Quale lamentela? Ho solo detto che mi confonde, ma non al punto da attribuire a questa complessità un difetto massimo che rovinerebbe tutto il film. Il film mi dice poco perché mi coinvolge poco, trovando le questioni umane del protagonista trattate con sufficienza e forse superficialità. Ma qui ammetto che potrebbe essere solo una mia impressione.

Ja Rule
19-08-11, 21:24:53
Sono indeciso su cosa vedere...
Ma una cosa è certa VOGLIO vedere l'illusionista! Grazie James

Vigo
19-08-11, 23:22:55
Trauma di Dario Argento
Film non malvagio, purtroppo con tanti difetti, su tutti il pessimo doppiaggio di tutti gli attori (stranieri e non, basta prendere come esempio Asia). Devo dire che il "trauma" che porta l'assassino a compiere gli omicidi mi ha veramente scioccato, è forse uno dei migliori finali tra i film di Dario Argento, sia per come è girato sia per l'idea. Peccato invece che la prima ora e un quarto di film sia decisamente poco interessante :unsisi:

Ja Rule
20-08-11, 00:08:19
Forrest Gump.
Mai visto prima.
DIECI.

p a n z e r
20-08-11, 00:18:13
http://i.imgur.com/GUcmK.png

Hanna, di Joe Wright.


Un buon action confezionato ottimamente ma che non brilla per l'originalità. Storia che sa di già visto, ma l'azione è ben orchestrata e nel complesso riesce a intrattenere bene. Del non capita spesso di imbattersi in un film del genere fatto così bene.

Buone interpretazioni, la giovane Saoirse Ronan è perfetta per la parte, ha proprio l'aria da cerbiatto impaurito che mostra curiosità per ogni novità che si ritrova davanti. Buoni anche Eric Bana e Cate Blanchett, non sono interpretazioni memorabili ma funzionano bene nel contesto del film.

Nota a parte per la colonna sonora realizzata dai Chemical Brothers, che accompagnano alla perfezione le scene più caotiche donando alle varie sequenze un ottimo ritmo.

Rullo
20-08-11, 03:57:08
Sono indeciso su cosa vedere...
Ma una cosa è certa VOGLIO vedere l'illusionista! Grazie James

non è molto realistico, il protagonista ha le gambe troppo lunghe imho

utente 8693
20-08-11, 07:06:39
non è molto realistico, il protagonista ha le gambe troppo lunghe imho
http://k.min.us/ieGSKAbpS.jpg
Non mi paiono molto lunghe qui.

Ja Rule
20-08-11, 09:08:23
non è molto realistico, il protagonista ha le gambe troppo lunghe imho

Il mio film preferito è il signore degli anelli, uscita completamente fail.
Il punto è un film che sembra realistico e poi se ne esce tipo matrix o fight club. Quella è *****. Ma i cartoni o i film che già partono strani (big fish, per dire) vanno benissimo.

James
20-08-11, 10:27:20
Cioè ragazzi facciamo i seri:rickds:
Non si può mica stare quì a discutere su delle gambe disegnate:imfao:

Baron Samedi
20-08-11, 10:31:55
Tra l'altro leggevo che l'Illusionista ha le fattezze di Jacques Tati (regista, attore e sceneggiatore, la sceneggiatura di questo cartone è sua)...il protagonista della pellicola si chiama Tatischeff (cognome vero di Tati era Taticheffe).
http://www.helenwilliams.org/MAPS/images/M%20Hulot%20Tati.jpg

Togg
20-08-11, 10:33:04
Ieri sera ho visto Potiche. Non riesco a conciliarmi con Ozon.

Baron Samedi
20-08-11, 10:41:23
Forrest Gump.
Mai visto prima.
DIECI.
Anche UNDICI!
Film bellissimo, ho perso il conto delle volte in cui l'ho visto!

utente 8693
20-08-11, 11:16:09
Cioè ragazzi facciamo i seri:rickds:
Non si può mica stare quì a discutere su delle gambe disegnate:imfao:
Sia la mia che quella di Rullo erno battute comunque. :asd:

medicine bottle
20-08-11, 14:58:47
la settimana

la casa stregata - ***
bruno corbucci, 1982, italia.

arirang - ****
kim ki-duk, 2011, corea del sud.

le amiche della sposa - ***+
paul feig, 2011, usa.

un ragazzo e una ragazza - ***+
marco risi, 1984, italia.

agenzia riccardo finzi... praticamente detective - ***
bruno corbucci, 1979, italia.

innamorato pazzo - ***+
castellano e pipolo, 1981, italia.

Rullo
20-08-11, 15:00:21
la settimana

la casa stregata - ***
bruno corbucci, 1982, italia.

arirang - ****
kim ki-duk, 2011, corea del sud.

le amiche della sposa - ***+
paul feig, 2011, usa.

un ragazzo e una ragazza - ***+
marco risi, 1984, italia.

agenzia riccardo finzi... praticamente detective - ***
bruno corbucci, 1979, italia.

innamorato pazzo - ***+
castellano e pipolo, 1981, italia.

arirang è proprio fiko, a uno snob come te non poteva non piacere :sisi:
il voto a brides è influenzato dalla byrne per caso?

medicine bottle
20-08-11, 15:04:13
arirang è proprio fiko, a uno snob come te non poteva non piacere :sisi:
il voto a brides è influenzato dalla byrne per caso?

no, anzi, vederla in una parte da antagonista mi ha fatto piangere il cuore :_(
è una commedia con delle parti eccessivamente dilatate, ma che nel complesso diverte e coinvolge.

Rullo
20-08-11, 15:19:29
no, anzi, vederla in una parte da antagonista mi ha fatto piangere il cuore :_(
è una commedia con delle parti eccessivamente dilatate, ma che nel complesso diverte e coinvolge.

fiko oggi mi sparo la trilogia della vendetta e domani bridesmaids allora sisi

James
20-08-11, 16:15:31
Fish Tank by Andrea Arnold (2009)

53002

"Mia (Katie Jarvis) è una quindicenne che finisce sempre nei guai. A scuola le cose non vanno per niente bene per lei e non ci sono molti amici a farle compagnia. Un giorno d’estate sua madre (Kierston Wareing) porta in casa un nuovo fidanzato (Michael Fassbender), il cui arrivo potrebbe sconvolgere la vita di Mia…"

Questo film della Arnold,vincitore del premio della giuria a Cannes,ci porta direttamente nei quartieri popolari dell Essex seguendo Mia in quello che fà.
L esordiente Katie Jarvis è a suo agio nel rappresentare una quindicenne alcolizzata con un rapporto con la madre un po' problematico e con la passione per la danza e la musica Hip Hop...Temi strausati,è vero,ma che vengono raccontati in modo efficace questo grazie anche alla Jarvis.
La regista segue Mia alle spalle(anche questo stra-usato)per far partecipare lo spettatore,è girato molto bene.
Fortissima la scena del provino di ballo con sorpresa:rickds: e nota stonata il rapimento della bambina oltre a:

L incesto con il fidanzato della madre,avrei preferito una maggiore tensione sessuale al rapporto

Per concludere è un film di 2 ore per nulla pesante con una ragazzina che in tenuta:Tuta nera con cappuccio e catena fà la sua sporca figura.:sisi:

Lourdes by Jessica Hausner (2010)

53003


"Christine è una donna condannata alla sedia a rotelle che non si è rassegnata alla sua infermità. Un giorno decide così di recarsi a Lourdes in un cosiddetto viaggio della speranza, anche solo per rompere l’isolamento e la solitudine cui si ritrova confinata. Ma una volta giunta nel luogo di pellegrinaggio, una mattina si sveglia e si ritrova apparentemente, inspiegabilmente guarita…"

Ahhh quanta gente che si trova nel "circo" di Lourdes,ci sono: credenti,atei,miracolati,gente che và a vedere se ci sono miracoli,invidiosi,accompagnatrici che pensano al sesso,accompagnatrici in attesa di miracoli,accompagnatori che pensano alle accompagnatrici e raccontano barzellette fino ad arrivare a Christine miracolata senza una grande fede.
Il film della Hausner col suo taglio documentaristico nei primi 10 minuti sembra voler compiacere i cattolici.(infatti volevo spegnere)
Poi passati quei minuti inizia a lavorarti dentro,empatizzi con il dolore che possono provare certe persone andate lì e specialmente ti mostra che i pellegrinaggi e i devoti alla chiesa non sono tutti perfetti,c'è cattiveria anche nella chiesa stessa durante la messa.
La Testud mi è piaciuta molto per il ruolo che fà,bellissima quando sorride contenta alle persone curiose in mensa.
La scena chiave per me è quella della confessione che verrà tirata fuori nel bellissimo finale aperto sulle note di "Felicità" di Al bano e Romina.
Fotografia e Regia di alto livello,non un Capolavoro però sicuramente un grande film:sisi:

Dies Irae
20-08-11, 16:46:12
Anche la mia settimana, in voto mereghettiano:

Your Highness °
Horror Movie *
Le amiche della sposa *½
Norwegian Wood **½
Exit Trough the Gift Shop ***
Angel's Egg ***½

Hushabye
20-08-11, 17:23:42
http://www.orble.com/images/ryan-reynolds-jeff-daniels-emma-stone-paper-man1.jpg

PAPER MAN

Delizioso:claudia:.. Richard è uno scrittore in crisi,un uomo solitario in crisi anche con la moglie.. Ha un solo amico...immaginario. Si trasferisce a Long Island in cerca di ispirazione e li incontra Abby, una diciassettenne in difficoltà e in cui l uomo si rispecchierà... Tra i due nasce un amicizia sincera dalla quale entrambi impareranno qualcosa...Bravi entrambi i protagonisti,molto carina la colonna sonora.. Semplicemente il miglior film della Stone ad oggi.. 7.5

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/95/Easy_a_australian.jpg/220px-Easy_a_australian.jpg
6.5

---------- Post added at 17:23:42 ---------- Previous post was at 17:12:12 ----------


Anche la mia settimana, in voto mereghettiano:

Your Highness °


in your highness devi solo ammirare quanto è gnocca la Portman:asd:

Ja Rule
20-08-11, 18:21:13
Ho rivisto Seven, dopo molti molti anni.
Sempre eccezionale.
Urlavo KEVIN SPACEY! alla Caparezza :asd:

mickes2
20-08-11, 19:36:13
Anche la mia settimana, in voto mereghettiano:
Norwegian Wood **½


questo mi interessa molto :sisi: qualche altra opinione? :sisi:

Dies Irae
20-08-11, 20:16:36
questo mi interessa molto :sisi: qualche altra opinione? :sisi:
Penso disponga di scene meravigliose (una sequenza nel bosco è particolarmente suggestiva), purtroppo affogate nell'autocompiacimento. Tutto sembra costruito a tavolino e non sarebbe neppure un difetto se il cast artistico/tecnico lasciasse trasparire la passione per il progetto. Qui invece la passione latita ed è un peccato, i precedenti del regista li ho trovati maggiormente sentiti e veri. Poi non ho idea se anche il libro sia così esasperato (ed esasperante) nel trattare le disgrazie su cui Tran Anh Hung calca la mano a più riprese.

Ja Rule
20-08-11, 21:49:02
E andiamo di Spacey-bis, i soliti sospetti.
Lo ricordavo più chiaro, ma sempre filmone. E che interpretazione.

utente 8693
20-08-11, 22:21:11
Anche la mia settimana, in voto mereghettiano:
Norwegian Wood **½
Azz, messo in wish l'altro giorno.
Non me ne volere a male, ma lo guarderò lo stesso.

Vigo
20-08-11, 23:35:59
La sindrome di Stendhal di Dario Argento
Eh non so proprio... Asia Argento mi piace molto come donna, però mamma mia come recita male, soprattutto nella dizione... Le tematiche non mi sono dispiaciute, ma l'ho trovato poco avvincente e un po' troppo superficiale nella rappresentazione delle conseguenze psicologiche sui protagonisti, che in realtà dovrebbero essere l'aspetto portante del film. Una cosa che mi è incomprensibile è come un regista, dopo decenni di carriera e alcune opere veramente di spessore, possa fare dei lavori così "trascurati" sotto certi aspetti tecnici: ho citato prima la recitazione di Asia, ma la maggior parte del cast è comunque a livelli davvero pessimi. E questo solo per citare il difetto più evidente del film :sisi:

Gargaros
20-08-11, 23:59:37
Per Asia c'entra il sangue. Per il resto, me lo chiedo pure io.


Appuntamento a Belleville
Francamente non so. "Grafica" particolare e davvero bella, personaggi caricaturali grotteschi. Dal punto di vista visivo mi ha colpito parecchio, per tacere dell'animazione a mano, che è sempre così impeccabile che mi chiedo perché diavolo, per alcune cose, ci hanno ficcato dentro il PC. Polso pigro? Mah!
E' nella storia che... non so, mi ha convinto pochissimo. Non capisco se ci sono dei messaggi riposti che non ho visto o se la storia è proprio così stiracchiata ed esile per difetto, risultandomi quasi inconsistente, un mero pretesto per far vedere la bravura del grafico. Voi che mi dite?

Dies Irae
21-08-11, 00:47:28
Azz, messo in wish l'altro giorno.
Non me ne volere a male, ma lo guarderò lo stesso.
Non potrei mai prendermi la greve responsabilità di sconsigliare un film. E poi **½ su una scala di quattro non è mica un brutto voto, i pregi superano quelli che secondo me sono più o meno grossi difetti. Guardalo, così poi magari ne discutiamo.

Ja Rule
21-08-11, 00:55:46
Thank you for smoking. Interessante e simpatico.

TheNightflier
21-08-11, 01:28:54
Come ammazzare il capo...e vivere felici

Divertente commedia americana,ho apprezzato molto la Aniston in versione sexy predatrice dovevo scegliere tra questo e Green Lanter al cinema non ho esitato un'attimo e ho fatto bene direi

mickes2
21-08-11, 02:30:42
Penso disponga di scene meravigliose (una sequenza nel bosco è particolarmente suggestiva), purtroppo affogate nell'autocompiacimento. Tutto sembra costruito a tavolino e non sarebbe neppure un difetto se il cast artistico/tecnico lasciasse trasparire la passione per il progetto. Qui invece la passione latita ed è un peccato, i precedenti del regista li ho trovati maggiormente sentiti e veri. Poi non ho idea se anche il libro sia così esasperato (ed esasperante) nel trattare le disgrazie su cui Tran Anh Hung calca la mano a più riprese.

ho capito :sisi: grazie!

degli altri 4 lungometraggi, cosa consigli?

Dies Irae
21-08-11, 02:40:35
Ah ecco, sapevo di avere dimenticato qualcosa nella lista settimanale:
Come ammazzare il capo ...e vivere felici *½
Il ½ sta per la Aniston, ancora ottima milf anche se a forte rischio botulino. Non vorrei facesse la fine della Kidman..


dovevo scegliere tra questo e Green Lanter al cinema
Beati voi che avete le anteprime nazionali.. è già tanto se nel mio multisala (http://www.cineplexx.bz.it/index_it.php) capita qualche commedia scema presa dalla distribuzione austriaca.. :kep88:

TheNightflier
21-08-11, 03:34:39
Già ma a quanto pare Green Lantern anche se era un'anteprima fa cacar....insomma da evitare tranquillamente..

p.s Si la Aniston è una gram Milf anche se pareva stranamente gonfia in viso.......lol

quasi dimenticavo bravissimo e quasi irriconoscibile Colin Farrel credo che un paio di ragazzine sui titoli di coda quando han capito che era lui così truccato da sfigato siano quasi svenute...lol

Vall77
21-08-11, 09:41:40
Exit Trough the Gift Shop ***

Su scala 4? Concordo!
Mi domando cosa aspetti chi non l'ha ancora visto :cat:

Lato mio, proseguo invece con la voglia di film sottozero. Ieri sera ho messo su Omen II (più o meno per sbaglio). Se il primo con Gregory Peck ha in effetti più di un aspetto interessante (pur senza osare granchè) questo improbabile seguito di risolve in una serie di incidenti uno dopo l'altro. Il terzo non l'ho mai visto, ma mi asterrò senza troppi patemi.

utente 8693
21-08-11, 09:44:48
Mi domando cosa aspetti chi non l'ha ancora visto :cat:
http://www.amazon.co.uk/Exit-Through-Gift-Shop-Blu-ray/dp/B003E47Z20/ref=sr_1_3?s=dvd&ie=UTF8&qid=1313912612&sr=1-3

1 to 2 months.

Togg
21-08-11, 10:51:23
Per Asia c'entra il sangue. Per il resto, me lo chiedo pure io.


Appuntamento a Belleville
Francamente non so. "Grafica" particolare e davvero bella, personaggi caricaturali grotteschi. Dal punto di vista visivo mi ha colpito parecchio, per tacere dell'animazione a mano, che è sempre così impeccabile che mi chiedo perché diavolo, per alcune cose, ci hanno ficcato dentro il PC. Polso pigro? Mah!
E' nella storia che... non so, mi ha convinto pochissimo. Non capisco se ci sono dei messaggi riposti che non ho visto o se la storia è proprio così stiracchiata ed esile per difetto, risultandomi quasi inconsistente, un mero pretesto per far vedere la bravura del grafico. Voi che mi dite?

A me è sembrato malinconicissimo :tragic:




Il ½ sta per la Aniston, ancora ottima milf anche se a forte rischio botulino. Non vorrei facesse la fine della Kidman..


Che tristezza che tristezza.

Chen
21-08-11, 11:31:31
Visto:

The Clown - Il giustiziere mascherato



Le singole scene sono belle, forse per l'esagerazione. Ma la trama è di un ovvio esasperante.

Non lo consiglio, non dà nulla di più di quello che un cinofilo medio possa aver già visto.


---------- Post added at 11:31:31 ---------- Previous post was at 11:26:57 ----------

Ostrov (L'isola)

Di una profondità impressionante e una fotografia di altissima qualità. Lo consiglio vivamente solo a chi piacciono i film che fanno riflettere e a chi non è solo interessato all'azione e all'avventura.

In Russia ha vinto parecchi concorsi.

È uno dei pochi film mistici di grande valore. Per capirlo tutto ho dovuto vederlo ben tre volte. ;)

Togg
21-08-11, 11:34:20
Non lo consiglio, non dà nulla di più di quello che un cinofilo medio possa aver già visto.


http://www.tuttozampe.com/wp-content/uploads/2009/09/800x600_cani06.jpg

Jarhead91
21-08-11, 12:56:22
Ultimamente ho visto:
La fabbrica di Cioccolato
Un ottimo Depp, simpatica la storia e gli effetti, odiosi gli Umpa Lumpa.

La Sposa Cadavere
Fin troppo sbrigativo nella narrazione, finale prevedibile.

Buried
Un film che si odia o si ama. Io l'ho amato, soprattutto per il contesto socio-storico-politico che c'è dietro e la critica ad esso connessa.
Purtroppo il finale me lo avevano già spoilerato...

Parto col folle
Siamo decisamente ad un livello più basso rispetto a Una Notte Da Leoni, poche le scene in cui ho riso, poche le trovate divertenti, poco tutto.

Essi vivono
Piaciuto molto più dell'osannatissimo e imho sopravvalutato La Cosa.

p a n z e r
21-08-11, 14:21:49
perchè la cosa sarebbe sopravvalutato?

Gargaros
21-08-11, 14:29:55
perchè la cosa sarebbe sopravvalutato?

Idem


http://www.tuttozampe.com/wp-content/uploads/2009/09/800x600_cani06.jpg

:rickds:


Comunque, sì, malinconico e malinconico, ma se non ci metti motivazioni, è un sentimento un po messo lì alla meh. A bre mi vedrò pure l'altro suo film, L'illusionista.

Vall77
21-08-11, 14:30:08
http://www.amazon.co.uk/Exit-Through-Gift-Shop-Blu-ray/dp/B003E47Z20/ref=sr_1_3?s=dvd&ie=UTF8&qid=1313912612&sr=1-3

1 to 2 months.

Tra l'altro è distribuito anche nel nostro triste Paese, a fare uscire il Dvd cosa aspettano?
L'hanno mandato qualche mese fa su RaiQUALCOSA, con un doppiaggio alieno.

Togg
21-08-11, 14:40:46
Comunque, sì, malinconico e malinconico, ma se non ci metti motivazioni, è un sentimento un po messo lì alla meh. A bre mi vedrò pure l'altro suo film, L'illusionista.

La malinconia è il tempo. Stop. Le motivazioni le devi aggiungere tu :sisi:

Lateralus
21-08-11, 15:16:37
Paranormal Activity: Tokyo Night
Il film è collegato, sia per la trama, sia (inevitabilmente) nello stile al capostipite Paranormal Activity. Qualche cosuccia è proprio identica, cambia solo l'ambientazione, e la modalità, ma non è un difetto.
Si scoprirà infatti, di pari passo con lo scorrere degli eventi, il perchè delle uguaglianze inequivocabili delle attività paranormali che riguardano i fratelli jappo e la precedente coppia americana del primo film della saga. Ciò che ho detto sui collegamenti e uguaglianze è proprio il punto di forza del film, che effettivamente è uno spin-off. Di idee nuove ce ne sono poche, ma è comunque da vedere, anche per scoprire cosa è successo dopo il film originale.
Segnalo solo il doppiaggio italiano un pò scarsino, quasi inespressivo a volte.

Vall77
21-08-11, 15:18:04
Pensandoci, sono (quasi) spaventato all'idea di rivedere una seconda volta Drive.
Perché, anche a distanza di due mesi, ci ripenso veramente come ad un campione di adrenalina e testosterone intelligente.

Ricordo mitizzando? Magari quella sera al cinema non ero pienamente me stesso? :asd:

Non lo so, comunque per come lo ricordo è davvero un filmissimo che dovreste aspettare con trepidazione.

Jarhead91
21-08-11, 15:18:58
perchè la cosa sarebbe sopravvalutato?


E' un mio parere. Quando si parla di Carpenter il suo film più famoso e dai piùi definito come il suo capolavoro è La Cosa. Un film che però non ha nessun messaggio dietro, è un horror come ce ne sono tanti, Essi Vivono invece è incernierato su questo tentativo di denuncia che a me è piaciuto molto.

TheNightflier
21-08-11, 15:33:59
E' un mio parere. Quando si parla di Carpenter il suo film più famoso e dai piùi definito come il suo capolavoro è La Cosa. Un film che però non ha nessun messaggio dietro, è un horror come ce ne sono tanti, Essi Vivono invece è incernierato su questo tentativo di denuncia che a me è piaciuto molto.

La cosa è un capolavoro per me, uno dei capolavori di Carpenter come Il seme della follia,Il signore del male e anche Starman ad esempio,per quanto invece ho apprezzato il messaggio dietro a Essi vivono non si può propio vedere a livello registico sembra l'abbia girato in fretta e furia su commissione,Roddy Piper come attore è scandaloso la scena della scazzottata da sola dura quasi un quarto d'ora ed è al limite del ridicolo,il finale è troppo sbrigativo.

Per me è uno dei peggiori di Carpenter,molto meglio allora Distretto 13 le brigate della morte suo quasi esordio che era già splendido in Essi Vivono mi sembra svogliato.

Lateralus
21-08-11, 15:41:35
Restando su Carpenter, qualcuno ha visto questo ? http://www.imdb.com/title/tt1369706/

Key Paradise
21-08-11, 15:52:58
io, insufficiente

Vigo
21-08-11, 15:58:49
:sisi:


Sì la storia in effetti non è sempre a fuoco (cmq è una celebrazione dei 100 anni del Tour de France),ma l'atmosfera,il rispetto delle cose più piccole e l'amore per tempi ormai perduti sono coinvolgenti e sinceri.L'illusinista è la definitiva consacrazione di Chomet (per me miglior film degli ultimi 10 anni).


No,ti sbagli.
Carpenter instaura la paura all'interno dell'uomo,l'isolamento e quel che ne consegue,la diffidenza e la paranoia (un'ottima analisi dell'animo umano); eppoi i significati sociologici:la dissociazione dell'umanità,l'indeterminatezza dell'identità (sia propria che dell'altro),come dimostrerà l'indispensabile finale.Grande film.

Era fantastico quel film (Italia a mano armata) :asd:

Comunque a me "Appuntamento a Belville" aveva commosso... l'ho visto due o tre volte, la prima ero piccolo e mi aveva stregato :sisi:

Hern Noctis
21-08-11, 16:02:53
I soliti sospetti.

Voto: 10

(E' il mio film preferito :gaf: )

Ja Rule
21-08-11, 16:49:48
I soliti sospetti.

Voto: 10

(E' il mio film preferito :gaf: )

Visto ieri. Ci sono dei punti poco chiari, sarà un mio limite :asd:
Oggi ho visto quel pomeriggio di un giorno da cani, bello, mi è piaciuto molto "scoprire" Sonny col passare del tempo, credo sia uno dei film rapina-in-banca-conosciamo-il-ladro più profondi, sotto questo punto di vista.

Vigo
21-08-11, 17:34:22
Il fantasma dell'opera di Argento
Senza ripetere i difetti che colpiscono tutte le opere di Dario Argento a partire da Tenebre, aggiungo che in questo caso la sceneggiatura non era pessima, ma sembrava proprio scritta da una scimmia. Ormai mi aspetto veramente niente, ma per coerenza mi vedrò anche i film che ha girato negli anni 2000 -_-

Hushabye
21-08-11, 18:15:22
dovreste aspettare con trepidazione.

la mia firma:kep88:

Hern Noctis
21-08-11, 18:28:57
Visto ieri. Ci sono dei punti poco chiari, sarà un mio limite :asd:


Punti poco chiari? :D
mettili in spoiler, magari so a cosa ti riferisci :predicatore:

Ja Rule
21-08-11, 18:56:35
per carità, una scemenza

ma se s'è inventato riferimenti e nomi, chi è l'avvocato che lo va a prendere alla fine? :rickds:

James
21-08-11, 19:08:11
Il fantasma dell'opera di Argento
Senza ripetere i difetti che colpiscono tutte le opere di Dario Argento a partire da Tenebre, aggiungo che in questo caso la sceneggiatura non era pessima, ma sembrava proprio scritta da una scimmia. Ormai mi aspetto veramente niente, ma per coerenza mi vedrò anche i film che ha girato negli anni 2000 -_-

"Non ho sonno" pur con gravi difetti resta decente per via degli omicidi e il ritorno delle musiche dei Goblin.
Resta una copia di "Profondo rosso" e le recitazioni dei 3 protagonisti fanno schifo,per fortuna non c è anche quella cagna di Asia:imfao:

Gargaros
21-08-11, 19:46:21
La malinconia è il tempo. Stop. Le motivazioni le devi aggiungere tu :sisi:

Non ho soldi per comprarne :kep88:


E' un mio parere. Quando si parla di Carpenter il suo film più famoso e dai piùi definito come il suo capolavoro è La Cosa. Un film che però non ha nessun messaggio dietro, è un horror come ce ne sono tanti, Essi Vivono invece è incernierato su questo tentativo di denuncia che a me è piaciuto molto.

Aspé, non è che un film deve averci per forza un messaggio morale dentro per essere una cosa valida. Il film col messaggino incorporato anzi può essere una brutissima cosa. Per fortuna di Carpenter non ha mai mostrato superiorità o boria, e per questo film come Starman o appunto Essi vivono sono gradevoli.

La cosa è un capolavoro per l'orrore che riesce a far provare, quel senso di paranoia del vicino, quel senso di terrore derivato dal fatto che l'alieno può prendere anche te e trasformarti senza che te e accorgi

quello che capita al dottore, in pratica: all'inizio è l'unico a capire cosa succede e impazzisce; poi lo troviamo "cosato".

In questo è un capolavoro. Non dire poi che è un horror come tanti altri, perché... magari ce ne fossero così tanti come dici! In verità centinaia e centinaia di film horror spariscono del tutto al suo confronto :asd:


Restando su Carpenter, qualcuno ha visto questo ? http://www.imdb.com/title/tt1369706/

Mai visto, ma ai Cinepatici qualche sera fa ne hanno parlato benissimo.

Togg
21-08-11, 22:59:31
Fa la cosa giusta, Spike Lee
La strada del film fa da luogo sociale e il caldo da amplificatore. Non c'è speranza per tutti i personaggi di sfuggire alle enormi pressioni del razzismo quotidiano, l'ubriaco è quello che riesce a vedere meglio. La massa, o i singoli massificati, ha la stessa capacità di discernere del malato di mente. Gli accenni discriminatori si moltiplicano e sfociano in follia da entrambi i colori. Plauso alla regia che riesce a dare il giusto peso a ogni personaggio senza mai sfruttarlo come pura pedina pretestuosamente narrativa o ridotta alla sua discorsività politica. Un rischio concreto.
8

Hern Noctis
21-08-11, 23:49:30
per carità, una scemenza

ma se s'è inventato riferimenti e nomi, chi è l'avvocato che lo va a prendere alla fine? :rickds:


effettivamente non si sa quanto si sia inventato, non si sa nemmeno se è un avvocato, potrebbe essere solo il suo braccio destro, o semplicemte l'autista... Io credo che nella storia che ha raccontato qualcosa di vero ci sia, ma di sicuro, kobayashi, redfoot, skokie nell'illinois e il quartetto vocale erano tutte scemenze

:D

Єminence
22-08-11, 00:24:02
Il discorso del re (2010) (T. Hooper)

http://static.blogo.it/cineblog/IlDiscorsodelReTheKingsSpeechRecensioneinAnteprima .jpg

Il re Giorgio V chiede al figlio secondo genito, Duca di York, di eseguire un discorso d'apertura in occasione di una maestosa manifestazione. Il Duca rimedia un'imbarazzante figura, soffrendo sin da piccolo di forte ed evidente balbuzie. La moglie decide di affidarlo ad un ''poco ortodosso'' terapeuta per aiutare il marito, futuro re (in quanto il fratello abdicherà) per risolvere il problema. Visto così, sembrebbe uno di quei leggeri film americani che vengono trasmessi nei caldi pomeriggi estivi, per sopperire al mancante corposo palinsesto invernale. Il Discorso del Re, invece, ha qualcosa in più. Eccellenti recitazioni da parte di Colin Firth e Geoffrey Rush? Tanto per dirne una. Di spessore anche la fotografia ed alcune scelte registiche, e un pathos finale degno di un thriller di qualità. Ma cosa si cela dietro questa storia? Che cos'è in realtà la balbuzie? Non è una semplice disfuzione nel parlare che si acquisisce generalmente da picooli. Essa rappresenta l'insicurezza, la sfiducia in se stessi, ma, soprattutto, la consapevolezza che le proprie parole non vengano considerate dagli altri: il mancato ascolto da parte di chi ci sta intorno è la causa principale di tale ''malattia''. E allora << Io ho una voce!>> grida il protagonista, e questa voce dovrà essere ascoltata non da parenti o amici, ma da un'intera nazione. Finalmente.

Quattro premi Oscar (Miglior film, attore protagonista, sceneggiatura originale, regia)

Voto: 8

Ja Rule
22-08-11, 01:11:23
Diciamo che ho iniziato a vedere bastardi senza gloria, salvo interromperlo per cose più piacevoli.
è eccezionale, ogni volta che lo vedo ho i brividi, fottuto Tarantino.

budobay
22-08-11, 01:19:53
La cosa è un capolavoro per me, uno dei capolavori di Carpenter come Il seme della follia,Il signore del male e anche Starman ad esempio,per quanto invece ho apprezzato il messaggio dietro a Essi vivono non si può propio vedere a livello registico sembra l'abbia girato in fretta e furia su commissione,Roddy Piper come attore è scandaloso la scena della scazzottata da sola dura quasi un quarto d'ora ed è al limite del ridicolo,il finale è troppo sbrigativo.

Per me è uno dei peggiori di Carpenter,molto meglio allora Distretto 13 le brigate della morte suo quasi esordio che era già splendido in Essi Vivono mi sembra svogliato.

Anche a me La Cosa è piaciuto parecchio ma non l'ho mai considerato un capolavoro anche perchè l'idea alla base non è che brilla proprio di originalità...

L4GANN
22-08-11, 01:28:14
http://4.bp.blogspot.com/-YmOPlROmfQA/TbDfm_PgYzI/AAAAAAAACsE/KRIYSp1CD2g/s1600/Devil.jpg

DEVIL
Fantastico, ormai i filmoni così si fanno sempre più rari.

Unica pecca il fatto che i protagonisti abbiano aspettato fino alla fine per capire che forse era il caso di farsi luce con i cellulari.

Per il resto, l'ho apprezzato tantissimo.
Voto 8,5

Zeno
22-08-11, 03:12:46
Ho appena finito di vedere Zodiac.
Domani elaboro qualcosa di sensato, per adesso mi limito a un "bravo Fincher".

budobay
22-08-11, 03:38:45
Visto Hard Candy di David Slade. Con Patrick Wilson, Ellen Page. Film che all'inizio sembra scontato con i due protagonisti (lui 30 lei 14 anni) che si incontrano dopo lunghe sessioni di chat ma poi tutto prende una piega inaspettata...Girato bene, i due attori protagonisti veramente bravi, un thriller veramente godibile che consiglio.

Gargaros
22-08-11, 05:33:02
Insanitarium
Ne parleremo nel topic del trash.


Omega Doom
Anche di questo ne parleremo lì, solo che ci sarà da ridere ancora più forte :rickds:


Zombies - La vendetta degli innocenti
Sarei tentato di farlo anche con questo, ma si tratta di un horroretto mediocre persino nella comicità involontaria, e non ne vale la pena. Mamma con due figlie si trasferisce nella casa ereditata dal marito morto di recente. Qui scoprirà che alcuni zombetti imberbi se ne vanno a zonzo nottetempo a sbranare maiali. Intanto al figlia più piccola stringe amicizia con una zombetta del gruppo. Mentre questi eventi si manifestano, la protagonista mamma scopre che i zombetti altro non sono che i cadaveri, mossi da vendetta, dei piccoli minatori morti un secolo fa circa per mano del rpoprietario della miniera, un uomo cinico, bastardissimo e stronzissimo come se ne vedono pochi in questi film (ma ovviamente scherzo), un uomo insomma non non si fa scrupolo a sacrificare piccoli innocenti. Manco a farlo apposta, la loro sete di vendetta verrà placata quando avranno tra le mani l'ultimo pronipote dell'uomo che li uccise.
Difficile dire dove stanno le qualità buone di questo film. Indubbiamente vedere questi zombetti silenziosi, ancora ben in carne, ma con gli occhi neri e musetti sporchi, è un'immagine che non manca di qualche suggestiva impressione. Le loro azioni sono sempre silenziose, non aprono mai la bocca tranne che per sbranare. E' un tipo di zombi originale, che si discosta dall'immagine classica, ma probabilmente a ben suggerire la penna è intervenuto il timore della censura, trattandosi di bambini: non potevano certo sfigurare quei visini, no? E proprio perché ci sono dei pargoli in campo, la violenza viene appena suggerita, o meglio inquadrata solo a tratti: quando colpiscono le vittime coi loro picconi e pale, la telecamera sta ben lontana dal farci vedere gli impatti. Per quelli basta il sangue che schizza, ma che arriva da fuori campo. Gli zombetti che banchettano sono un piacere per la vista, ma è una truculenza al borotalco, tutto sommato.
La trama non sta in piedi per metà. I personaggi sono parecchio stereotipati, e sembrano di gia visti un milione di volte, dal pazzo del bosco che la sa lunga al cattivone. L'unica cosa davvero valida sono gli zombetti.


Omicidi e incantesimi
La cosa migliore del lotto. Suggerito da Chi ha incastrato Roger Rabbit, Martin Camblell (chi è costui?) decide di trattare la stessa sostanza ma sotto una luce nuova. Fa un noir hard boiled ambientato negli anni 40 di un mondo parallelo in cui tutti usano la magia. Il protagonista detective altri non è se non Howard Philips Lovecraft, anche se per esigenze di credibilità si comporta diversamente e ha la faccia granitica di Fred Ward. Il film è davvero bellino, l'atmosfera da noir c'è tutta, così come tutto il corollario tipico, da furti di oggetti preziosi a femme fatale, da intrighi insospettati a tradimenti dolorosi. Inotre diverte pure, visto che il detective spara certe battute azzeccate. Bel film. L'unica cosa che guasta è che, per essere un film del 91, alcuni effetti speciali sono veramente scarsi, e inoltre si sarebbe potuto fare di più per rendere meglio alcune luci di scena, fra cui tramonti e atmosfere lovecraftiane.

Hushabye
22-08-11, 11:07:39
Visto Hard Candy di David Slade. Con Patrick Wilson, Ellen Page. Film che all'inizio sembra scontato con i due protagonisti (lui 30 lei 14 anni) che si incontrano dopo lunghe sessioni di chat ma poi tutto prende una piega inaspettata...Girato bene, i due attori protagonisti veramente bravi, un thriller veramente godibile che consiglio.

A metà film le prospettive si ribaltano ,tanto da provare empatia per lui...

Quebec
22-08-11, 13:26:57
ieri ho visto il quarto tipo e butterfly effect ,dal primo mi aspettavo di più,aleggia per tutto il film un profondo senso di..mm come dire,presa per il cul* ecco.Più che altro mi ha fatto incavolare un mio amico che me l'ha consigliato,resta fermamente convinto che i filmati registrati siano veri nonostante abbia provato a spiegargli che sono tutti attori -.-''''
Il secondo non è tra i miei preferiti ma diciamo che è il genere che piace a me

Robo@nte
22-08-11, 14:24:16
Sucker Punch


Non gli do ancora un voto perchè ci devo riflettere bene, ma a dispetto di quanto letto su internet (e sentito in giro) mi ha "sorpreso"...lo metto tra virgolette perchè è un pò esagerata come affermazione, ma mi aspettavo decisamente peggio viste le premesse :sisi:

medicine bottle
22-08-11, 15:35:10
Poi non ho idea se anche il libro sia così esasperato (ed esasperante) nel trattare le disgrazie su cui Tran Anh Hung calca la mano a più riprese.

essenzialmente murakami fa lo stesso. se sommiamo a ciò il fatto che la storia e la scrittura mi hanno lasciato ben poco (a differenza di quanto accaduto a molti altri colleghi lettori) otteniamo il motivo che mi tiene ancora lontano dal film.

SuNgLaSsEs_At_NiGhT
22-08-11, 15:51:15
Tekken
Film deludente, mi aspettavo più sangue, Kazuya è un barbone, Steve Fox non è Steve Fox, Anna Williams è completamente inutile

DAV
22-08-11, 15:52:07
Misterymen.
Film datato ma sempre bello a vedersi. Comicità costante e per nulla obsoleta. La pecca sono gli effetti, diciamo pure scadenti, ma non essendo un Colossal, bensì una parodia, è giustificato.
Lo consiglio a tutti.

TheNightflier
22-08-11, 18:14:28
Anche a me La Cosa è piaciuto parecchio ma non l'ho mai considerato un capolavoro anche perchè l'idea alla base non è che brilla proprio di originalità...

Io credo di si non saprei propio che difetti o limiti trovargli anche perchè non si può propiamente chiamarlo remake c'è un abisso tra La cosa e l'originale di Christian Nyby/Howard Hawks a livello di tensione,anche il soggetto è stato molto rielaborato,per conto mio anche solo le musiche sono un capolavoro.

---------- Post added at 18:14:28 ---------- Previous post was at 18:10:41 ----------


Dopo una ponderata riflessione e dopo averli già commentati,metto i miei voti ai film di Clint Eastwood (gli amanti della valutazione numerica apprezzeranno...forse).I mezzi voti sono solo sfumature:sisi::

Brivido nella notte 6,5
Lo straniero senza nome 8
Breezy 6
Assassinio sull'Eiger 5
Il texano dagli occhi di ghiaccio 7,5
L'uomo nel mirino 7
Bronco Billy 6
Firefox volpe di fuoco 4
Honkytonk Man 6,5
Coraggio... fatti ammazzare 7
Il cavaliere pallido 8,5
Gunny 7
Bird 9
Cacciatore bianco, cuore nero 6,5
La recluta 5
Gli spietati 8
Un mondo perfetto 8
I ponti di Madison County 8,5
Potere assoluto 7
Mezzanotte nel giardino del bene e del male 7
Fino a prova contraria 6
Space Cowboys 6
Debito di sangue 5
Mystic River 8
Million Dollar Baby 9
Flags of Our Fathers 6,5
Lettere da Iwo Jima 6,5
Changeling 7
Gran Torino 8
Invictus 6
Hereafter 5

Bronco Billy è almeno da 7,5 per me e Gli spietati non meno di 12.......

Ja Rule
22-08-11, 18:42:58
Il discorso del re.
Direi 6,5.
Nulla di più di un documentario di un logopedista. Carino all'inizio, non decolla mai se non negli ultimi 4 minuti del discorso finale. Poca roba.

TheNightflier
22-08-11, 19:39:57
Il discorso del re.
Direi 6,5.
Nulla di più di un documentario di un logopedista. Carino all'inizio, non decolla mai se non negli ultimi 4 minuti del discorso finale. Poca roba.

Concordo è scandaloso cosa si è portato via agli oscar l'ho visto in 3 riprese mi addormentavo sempre....

Gargaros
22-08-11, 19:56:32
Ma c'è ancora qualcuno che crede all'Oscar? :pffs:

L4GANN
22-08-11, 20:07:20
http://4.bp.blogspot.com/-YmOPlROmfQA/TbDfm_PgYzI/AAAAAAAACsE/KRIYSp1CD2g/s1600/Devil.jpg

DEVIL
Fantastico, ormai i filmoni così si fanno sempre più rari.

Unica pecca il fatto che i protagonisti abbiano aspettato fino alla fine per capire che forse era il caso di farsi luce con i cellulari.

Per il resto, l'ho apprezzato tantissimo.
Voto 8,5

Mi quoto da solo per chiedere:
Alla fine chi piffero era il tizio che si è suicidato all'inizio del film?

Ja Rule
22-08-11, 20:12:55
Ma c'è ancora qualcuno che crede all'Oscar? :pffs:

Dopo non è un paese per vecchi no :asd:
Dai, non è per quello, ma credo che l'oscar rappresenti un po' "l'opinione popolare". Almeno gli oscar più superficiali.

Togg
22-08-11, 20:21:44
Jungle Fever, Spike Lee
Che brutto mondo.
8

Hushabye
22-08-11, 22:45:44
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/10/Joneses_poster.jpg/220px-Joneses_poster.jpg

Piacevole sorpresa... I Joneses sono una famiglia perfetta,almeno in apparenza.. Dietro quella che potrebbe essere una trama già vista,c'è molta originalità 7+

Ja Rule
22-08-11, 22:45:45
L'alba dei morti dementi. 7.
E il voto è dato da 2 risate e da Don't stop me now.
Non mi capacito di come possa essere considerato una pietra miliare della comicità.

DAV
22-08-11, 22:49:07
Penso che L'Alba dei Morti Viventi sia l'horror, a stampo recente, meglio fatto di questo decennio. Forse per comicità ti riferisci alla parodia: L'Alba dei Morti Dementi.

p a n z e r
22-08-11, 22:52:46
L'alba dei morti viventi. 7.
E il voto è dato da 2 risate e da Don't stop me now.
Non mi capacito di come possa essere considerato una pietra miliare della comicità.

ah, ma è L'alba dei morti dementi. comunque non credo che qualcuno lo consideri davvero una pietra miliare della comicità, i suoi punti forti sono il modo in cui omaggia/parodizza il genere horror, riuscendo in entrambi gli intenti.

questo è hot fuzz non sono comunque film da grasse risate, ma certe situazioni sono decisamente divertenti. insomma il primo "incontro" con lo zombi fuori dal locale, i due non morti fuori dal giardino, l'ideazione del piano e così via. sono momenti GENIALI.

Ja Rule
22-08-11, 23:03:30
Sì, pensavo una cosa e ne scrivevo un'altra. Correggo.
Sì, ma pure la carrellata dei 6 personaggi quando si incontrano con l'amica di Shaun. Qualche genialata c'è. Però mi aspettavo più "comicità", nel senso di parodia.

DAV
22-08-11, 23:06:40
Cambia tutto allora, L'Alba dei Morti Viventi è un capolavoro, L'Alba dei morti Dementi una discreta parodia.

JT26
22-08-11, 23:33:17
Ormai non vi seguo più e mi sembra di aver visto 2/3 film dall'inizio dell'estate. Fatto sta che l'avatar di panzer è bellissimo.

p a n z e r
22-08-11, 23:37:57
Ormai non vi seguo più e mi sembra di aver visto 2/3 film dall'inizio dell'estate. Fatto sta che l'avatar di panzer è bellissimo.

apprezzo, ma tanto se non commenti qua dentro mica ti vogliamo.


Sì, pensavo una cosa e ne scrivevo un'altra. Correggo.
Sì, ma pure la carrellata dei 6 personaggi quando si incontrano con l'amica di Shaun. Qualche genialata c'è. Però mi aspettavo più "comicità", nel senso di parodia.

bè di per se L'alba dei morti dementi mantiene un sacco di aspetti riconducibili al classico horror con gli zombi, ma è l'assurdità di tutta la situazione a renderlo una commedia riuscitissima. la scena in cui imitano gli zombi vale tutto il film :asd:

comunque se ancora non l'hai visto hot fuzz gioca molto di più sulla battuta, e in generale è anche lui una gran figata.

Ja Rule
22-08-11, 23:54:21
vedrò! grazie

Luigi delle Bicocche
23-08-11, 00:30:29
ok ho appena finito di vedere Animal House a casa di amici
mi ha fatto schifo, ma il vero schifo l'ho provato quando, esternando il mio parere, mi sento rispondere:
"molto meglio questi de L'alba dei morti dementi (film che avevo proposto io settimana scorsa e che avevamo visto insieme), almeno questo fa ridere"

ok che de gustibus blablabla ciuccia, però a volte penso di essere scemo io

Rullo
23-08-11, 00:32:40
ma siamo al punto di arrivare a criticare shaun? vabbè

Ja Rule
23-08-11, 00:33:33
sì. che mondo, eh?

p a n z e r
23-08-11, 00:35:08
ok ho appena finito di vedere Animal House a casa di amici
mi ha fatto schifo, ma il vero schifo l'ho provato quando, esternando il mio parere, mi sento rispondere:
"molto meglio questi de L'alba dei morti dementi (film che avevo proposto io settimana scorsa e che avevamo visto insieme), almeno questo fa ridere"

ok che de gustibus blablabla ciuccia, però a volte penso di essere scemo io
animal house è devastante eh.

TO-GA, TO-GA, TO-GA

Luigi delle Bicocche
23-08-11, 00:36:07
sì. che mondo, eh?

no dico ognuno può pensarla come gli pare e piace
però ***** giuro di essermi addormentato stasera

---------- Post added at 00:36:07 ---------- Previous post was at 00:35:19 ----------


animal house è devastante eh.

TO-GA, TO-GA, TO-GA

ma semplicemente non fa ridere

Ja Rule
23-08-11, 00:37:22
no dico ognuno può pensarla come gli pare e piace
però ***** giuro di essermi addormentato stasera

---------- Post added at 00:36:07 ---------- Previous post was at 00:35:19 ----------



ma semplicemente non fa ridere

Luigi non rispondevo a te, ma a chi criticava le mie critiche. Tu sei inattaccabile per ora :asd:

Mitch
23-08-11, 00:37:41
Consigio rapidissimo,nella mia videoteca ho tutti i film del mondo..:trollface:

Consigliatemi un qualsiasi film che faccia ridere,ma ridere forte..:asd:

p a n z e r
23-08-11, 00:39:38
ma semplicemente non fa ridere

lui non è d'accordo

http://i.imgur.com/4npIz.jpg

Luigi delle Bicocche
23-08-11, 00:41:10
lui non è d'accordo

http://i.imgur.com/4npIz.jpg

su belushi non mi pronuncio, devo ancora capire se mi sta sui ******** o se mi è simpatico
è proprio il film in sé che fa addormentare. comicità di fine anni '70, uao.

p a n z e r
23-08-11, 00:49:46
su belushi non mi pronuncio, devo ancora capire se mi sta sui ******** o se mi è simpatico
è proprio il film in sé che fa addormentare. comicità di fine anni '70, uao.

francamente non saprei nemmeno come definirla la comicità anni '70, animal house si vede tranquillamente anche ora e si ride uguale.

sostanzialmente è il padre di tutti gli american pie e affini, con la differenza che non scade nel volgare. alla scena del cavallo mi ribalto sempre dalle risate, non so te

Luigi delle Bicocche
23-08-11, 00:55:16
francamente non saprei nemmeno come definirla la comicità anni '70, animal house si vede tranquillamente anche ora e si ride uguale.

sostanzialmente è il padre di tutti gli american pie e affini, con la differenza che non scade nel volgare. alla scena del cavallo mi ribalto sempre dalle risate, non so te

quando gli prende le misure? ammetto che ho sorriso
sai cosa? secondo me è una comicità che vorrebbe essere volgare ma non osa
cioè non ho visto niente di sottile, nessuno humor sottinteso vagante nell'aria... solo alcune trovate che poi sono state riprese e esponenzialmente stuprate dai vari film da te citati

Єminence
23-08-11, 01:05:05
Il discorso del re.
Direi 6,5.
Nulla di più di un documentario di un logopedista. Carino all'inizio, non decolla mai se non negli ultimi 4 minuti del discorso finale. Poca roba.

mmm dai, che visione ''distaccata''

sec me un buon messaggio ce l'ha (ho scritto la recensione 1-2 pagine dietro)

Mitch
23-08-11, 01:06:34
Consigio rapidissimo,nella mia videoteca ho tutti i film del mondo..:trollface:

Consigliatemi un qualsiasi film che faccia ridere,ma ridere forte..:asd:

Mi quoto,ho fretta..:asd:

Jarhead91
23-08-11, 01:13:57
Mi quoto,ho fretta..:asd:
Frankenstein Junior
Il grande Lebowski

p a n z e r
23-08-11, 01:17:53
quando gli prende le misure? ammetto che ho sorriso
sai cosa? secondo me è una comicità che vorrebbe essere volgare ma non osa
cioè non ho visto niente di sottile, nessuno humor sottinteso vagante nell'aria... solo alcune trovate che poi sono state riprese e esponenzialmente stuprate dai vari film da te citati

non so, forse è anche una concezione di volgaritò diversa? non ho vissuto nei '70 e di certo non me ne intendo, sto tirando a indovinare :asd:

per il resto sì, non punta a nessun tipo di humor fine o altro, però come ho detto lo trovo molto più divertente (e soprattutto senza tempo) rispetto a un american pie qualsiasi.

TheNightflier
23-08-11, 01:38:52
Ma c'è ancora qualcuno che crede all'Oscar? :pffs:


no ma che centra? fà incazzare lo stesso quando viene premiato un film che non lo meritava....

Vigo
23-08-11, 01:43:26
Non ho sonno di Dario Argento
Non ci credo neppure io ma mi è piaciuto! Funziona bene! :| Mi è piaciuta la storia, pur non originalissima nella filmografia di Argento, ma almeno è solida e interessante. Mi sono piaciuti molto gli omicidi, e la recitazione funziona bene! Bravo Dario, non è ai livelli di Profondo Rosso o di Suspiria, ma è un film di tutto rispetto :) E secondo me stavolta è lui a prendere ispirazione da Tarantino (la scena nel locale, in cui discutono dell'assassino, mi sembrava girata abbastanza in stile Le iene/Pulp Fiction)

Rullo
23-08-11, 01:44:39
sì. che mondo, eh?

infatti

L4GANN
23-08-11, 03:18:10
Non ho sonno di Dario Argento
Non ci credo neppure io ma mi è piaciuto! Funziona bene! :| Mi è piaciuta la storia, pur non originalissima nella filmografia di Argento, ma almeno è solida e interessante. Mi sono piaciuti molto gli omicidi, e la recitazione funziona bene! Bravo Dario, non è ai livelli di Profondo Rosso o di Suspiria, ma è un film di tutto rispetto :) E secondo me stavolta è lui a prendere ispirazione da Tarantino (la scena nel locale, in cui discutono dell'assassino, mi sembrava girata abbastanza in stile Le iene/Pulp Fiction)

Pensavo di essere l'unico ad averlo apprezzato.

Gargaros
23-08-11, 03:27:22
L'ultima casa a sinistra
Remake. L'originale non l'ho mai visto. Forse una violenza gratuita e brutale poteva colpire allora, ma oggi il fatto che sia fine a sé può dar fastidio, se non carichi il film di qualche significato risposto e potente, magari anche immaginifico come avviene in Martyrs. Insomma questo LUCAS (Oh my god!?) non ha sapore. Non mi ha fatto neanche arrabbiare, forse perché gli attori recitano, cioè recitano i un film... cioè, il film poteva colpire con recitazioni realistiche. Ma qui recitano proprio, urletti, "my god my god" a raffica, risate sadiche, cattivi stereotipati... da qualche sguardo sospeso s'intravvede del potenziale, quando la stronza del gruppo vede la ragazzina in acqua e sembra piangere per la sua stronzità, oppure dopo lo stupro, quando il cattivo e sempre la stessa stronza si guardano e sembrano giudicarsi silenziosamente... ma questi momenti non portano a nessuno sviluppo: la stronza sarà sempre stronza, il cattivo sarà sempre il solito cattivo da film di serie B.
La scena finale poi è la summa della gratuità: ogni spettatore ci si aspetta che, una volta in paese, la famigliola denuncerà l'unico supersitite del gruppo. Invece il padre lo pealizzerà e gli farà saltare la testa in un furno a microonde. Cosa vuol dire? Che il sadismo è un virus che cotnagia tutti, anche i buoni? E come sono riusciti a giustificare una ragazzina stuprata e mezza uccisa e un ragazzo pure mezzo ucciso? la polizia non indaga? E i cadaveri alla casa che fine fanno? Mah.


no ma che centra? fà incazzare lo stesso quando viene premiato un film che non lo meritava....

L'Oscar è un premio risibile, su. Non vale neanche la pena incazzarsi se lo danno a un film mediocre :asd:

Ja Rule
23-08-11, 10:14:20
Il discorso del re (2010) (T. Hooper)

http://static.blogo.it/cineblog/IlDiscorsodelReTheKingsSpeechRecensioneinAnteprima .jpg

Il re Giorgio V chiede al figlio secondo genito, Duca di York, di eseguire un discorso d'apertura in occasione di una maestosa manifestazione. Il Duca rimedia un'imbarazzante figura, soffrendo sin da piccolo di forte ed evidente balbuzie. La moglie decide di affidarlo ad un ''poco ortodosso'' terapeuta per aiutare il marito, futuro re (in quanto il fratello abdicherà) per risolvere il problema. Visto così, sembrebbe uno di quei leggeri film americani che vengono trasmessi nei caldi pomeriggi estivi, per sopperire al mancante corposo palinsesto invernale. Il Discorso del Re, invece, ha qualcosa in più. Eccellenti recitazioni da parte di Colin Firth e Geoffrey Rush? Tanto per dirne una. Di spessore anche la fotografia ed alcune scelte registiche, e un pathos finale degno di un thriller di qualità. Ma cosa si cela dietro questa storia? Che cos'è in realtà la balbuzie? Non è una semplice disfuzione nel parlare che si acquisisce generalmente da picooli. Essa rappresenta l'insicurezza, la sfiducia in se stessi, ma, soprattutto, la consapevolezza che le proprie parole non vengano considerate dagli altri: il mancato ascolto da parte di chi ci sta intorno è la causa principale di tale ''malattia''. E allora << Io ho una voce!>> grida il protagonista, e questa voce dovrà essere ascoltata non da parenti o amici, ma da un'intera nazione. Finalmente.

Quattro premi Oscar (Miglior film, attore protagonista, sceneggiatura originale, regia)

Voto: 8

Analizziamo in base al criterio Ja Rule :asd:
Recitazione: tranne in casi estremi (Lawrence Fishburne per dirne uno) non ci faccio nemmeno caso.
Fotografia: eeeh?
Scelte registiche: peggio ancora!
Pathos finale: dai, giusto il crescendo musicale. Il resto è comunque troppo pieno di pause, confesso di non aver "ascoltato" ma solo sentito, il discorso.

L'analisi sulla balbuzie chi meglio di me avrebbe potuto farla :pffs:

James
23-08-11, 10:15:07
Penso che L'Alba dei Morti Viventi sia l'horror, a stampo recente, meglio fatto di questo decennio.

What?io pensavo parlassi dell originale,invece parli del remake di Zack Snyder che è ben fatto ma..meglio fatto di questo decennio?non credo proprio


Non ho sonno di Dario Argento
Non ci credo neppure io ma mi è piaciuto! Funziona bene! :| Mi è piaciuta la storia, pur non originalissima nella filmografia di Argento, ma almeno è solida e interessante. Mi sono piaciuti molto gli omicidi, e la recitazione funziona bene! Bravo Dario, non è ai livelli di Profondo Rosso o di Suspiria, ma è un film di tutto rispetto :) E secondo me stavolta è lui a prendere ispirazione da Tarantino (la scena nel locale, in cui discutono dell'assassino, mi sembrava girata abbastanza in stile Le iene/Pulp Fiction)


Pensavo di essere l'unico ad averlo apprezzato.

Leggete 2 pagine indietro e l avevo scritto,il doppiaggio penalizza i 3 attori italiani.


L'ultima casa a sinistra
Remake. L'originale non l'ho mai visto. Forse una violenza gratuita e brutale poteva colpire allora, ma oggi il fatto che sia fine a sé può dar fastidio, se non carichi il film di qualche significato risposto e potente, magari anche immaginifico come avviene in Martyrs. Insomma questo LUCAS (Oh my god!?) non ha sapore. Non mi ha fatto neanche arrabbiare, forse perché gli attori recitano, cioè recitano i un film... cioè, il film poteva colpire con recitazioni realistiche. Ma qui recitano proprio, urletti, "my god my god" a raffica, risate sadiche, cattivi stereotipati... da qualche sguardo sospeso s'intravvede del potenziale, quando la stronza del gruppo vede la ragazzina in acqua e sembra piangere per la sua stronzità, oppure dopo lo stupro, quando il cattivo e sempre la stessa stronza si guardano e sembrano giudicarsi silenziosamente... ma questi momenti non portano a nessuno sviluppo: la stronza sarà sempre stronza, il cattivo sarà sempre il solito cattivo da film di serie B.
La scena finale poi è la summa della gratuità: ogni spettatore ci si aspetta che, una volta in paese, la famigliola denuncerà l'unico supersitite del gruppo. Invece il padre lo pealizzerà e gli farà saltare la testa in un furno a microonde. Cosa vuol dire? Che il sadismo è un virus che cotnagia tutti, anche i buoni? E come sono riusciti a giustificare una ragazzina stuprata e mezza uccisa e un ragazzo pure mezzo ucciso? la polizia non indaga? E i cadaveri alla casa che fine fanno? Mah.


Forse dovresti guardare l originale,aveva più senso.
Non che il messaggio di fondo sia diverso,resta sempre un rape & revenge,ma l originale di Craven se contestualizzato all epoca(1972) dopo Vietnam ha un messaggio più potente.Poi c'è David Hess che fà Krug:sisi:

DAV
23-08-11, 10:15:43
What?io pensavo parlassi dell originale,invece parli del remake di Zack Snyder che è ben fatto ma..meglio fatto di questo decennio?non credo proprio
Non ce ne sono di film horror, fatti bene, in questo ultimo decennio

Calabrone Verde (2011). Film molto bello, sia a livello di trama che di effetti, con la giusta dose di comicità. Consigliato.

James
23-08-11, 11:10:18
Non ce ne sono di film horror, fatti bene, in questo ultimo decennio



Sinceramente non riesco a capire perchè dovete sempre esagerare con certe affermazioni:rickds:

10 anni son tanti eh:sisi:

DAV
23-08-11, 11:14:04
Cosa abbiamo avuto in questo ultimo decennio, Underwold? Le Colline Hanno gli Occhi (remake)? Io Sono Leggenda (remake)? R.E.C.? Saranno horror questi?

James
23-08-11, 11:24:16
Cosa abbiamo avuto in questo ultimo decennio, Underwold? Le Colline Hanno gli Occhi (remake)? Io Sono Leggenda (remake)? R.E.C.? Saranno horror questi?


Pulse/kairo
The Others
Visitor Q
Session 9
28 giorni dopo
Ju on
Alta Tensione
Saw - L enigmista
Calvaire
The Descent
La Casa del Diavolo
Slither
Imprint
Ils-Them
Hatchet
A L interieur
Trick r Treat
The poughkeepsie tapes
Martyrs
Mum & Dad
Drag me to hell
Antichrist
The loved ones

Non sono tutti:rickds:

mickes2
23-08-11, 11:26:31
Cosa abbiamo avuto in questo ultimo decennio, Underwold? Le Colline Hanno gli Occhi (remake)? Io Sono Leggenda (remake)? R.E.C.? Saranno horror questi?

Le colline hanno gli occhi remake è un buon horror, di sicuro tra quelli "salvabili".

dove li metti i francesi? Martyrs, A l'interieur, Alta tensione, Calvaire, Frontiers

gli inglesi Mum & dad, Eden lake

REC è un signor horror, 5150 rue des ormes, Baby blues (pur con tutti i suoi difetti), The descent, Antichrist, Lasciami entrare, The poughkeepsie tapes, The orphanage, The mist...

Dies Irae
23-08-11, 11:32:25
Cosa abbiamo avuto in questo ultimo decennio, Underwold? Le Colline Hanno gli Occhi (remake)? Io Sono Leggenda (remake)? R.E.C.? Saranno horror questi?
The Descent, The Dark, Inside, Cold Prey, Martyrs, Them, Right at your door, The House of the Devil, Session 9, Ginger Snaps.. Sono i primi che mi vengono in mente pensando a un decennio importante che ha visto in prima linea i nuovi autori giovani del cinema europeo, essenziale nel tracciare la direzione dell'horror contemporaneo.

Anticipato da James e mickes; come smontare una tesi astrusa con tre post quasi identici fra loro. :asd:

DAV
23-08-11, 11:55:55
Forse The Horde è quello che si avvicina di più al film che elogio. Identico genere, tra l'altro.

Zeno
23-08-11, 11:58:14
Niente, ho un blocco psicologico, non riesco più a commentare un film qui dentro... (esticazzi)

- Aspettando una carezza di Vall o .bip -

mickes2
23-08-11, 12:21:36
Forse The Horde è quello che si avvicina di più al film che elogio. Identico genere, tra l'altro.

e quindi ignori tutti gli altri già citati? visti tutti, piaciuto nessuno?

The horde gioca discretamente col genere, ma non è certo un film da elogiare secondo me

DAV
23-08-11, 12:23:01
E' un ritorno al genere horror-zombie. L'ho apprezzato.

utente 8693
23-08-11, 12:25:53
Niente, ho un blocco psicologico, non riesco più a commentare un film qui dentro... (esticazzi)

- Aspettando una carezza di Vall o .bip -
http://www.animoller.com/images/jean_claude_got_moves.gif






















Ho visto Kickboxer ieri, veditelo e ti passa il blocco, assicurato.

James
23-08-11, 12:34:47
E' un ritorno al genere horror-zombie. L'ho apprezzato.

Un ritorno,ma i morti viventi non se ne sono mai andati,specialmente in questo decennio.
A "The Horde" preferisco sicuramente,anche se debole rispetto agli altri film di Romero,"La Terra dei morti Viventi" o anche lo stesso "28 giorni dopo" che si ha gli infetti ma Boyle riprende certe situazioni e tematiche di Romero.
Cmq per non far andare a quel paese la discussione,ti sei reso conto che hai scritto in precedenza una sciocchezza?
Considerare un solo film in un arco di tempo di 10 anni è incredibile e impossibile.






http://www.animoller.com/images/jean_claude_got_moves.gif






















Ho visto Kickboxer ieri, veditelo e ti passa il blocco, assicurato.

:rickds: Una delle più belle scene del film:rickds:

Zeno
23-08-11, 12:34:59
Ho visto Kickboxer ieri, veditelo e ti passa il blocco, assicurato.

L'ho visto da piccolo. :asd:
Devo vedere qualcosa di powah sulla nuova tv. Che palle, troppa roba nel cervello.

DAV
23-08-11, 12:41:58
28 Giorni Dopo è assai distante dal classico horror-zombie, anche se è uno dei migliori usciti di recente.

Key Paradise
23-08-11, 12:45:22
http://www.gmanreviews.com/wp-content/uploads/2011/08/Cowboys-and-Aliens-1.jpg

cowboy and aliens - jon favreau
parte come western puro visitando diversi luoghi e situazioni comuni del genere, e intrattenendo, ma sfocia in una fantascienza action monotona e fiacca. ero curioso di vedere come fossero stati contaminati i due generi: ebbene il legame è flebile e le motivazioni abbastanza surreali, prive di reale interesse ed originalità, finalizzate unicamente alla caciara. a conti fatti è un western piatto cui hanno incollato con la stick aliens e astronavi qua è là. peccato perchè il concept aveva decisamente più cose da offrire, secondo me.

utente 8693
23-08-11, 12:47:59
L'ho visto da piccolo. :asd:
Devo vedere qualcosa di powah sulla nuova tv. Che palle, troppa roba nel cervello.
Anche io l'ho visto da piccolo, ma non c'è paragone, adesso cogli tutte le sfumature (:sisi:).

Togg
23-08-11, 13:21:20
http://www.gmanreviews.com/wp-content/uploads/2011/08/Cowboys-and-Aliens-1.jpg

cowboy and aliens - jon favreau
parte come western puro visitando diversi luoghi e situazioni comuni del genere, e intrattenendo, ma sfocia in una fantascienza action monotona e fiacca. ero curioso di vedere come fossero stati contaminati i due generi: ebbene il legame è flebile e le motivazioni abbastanza surreali, prive di reale interesse ed originalità, finalizzate unicamente alla caciara. a conti fatti è un western piatto cui hanno incollato con la stick aliens e astronavi qua è là. peccato perchè il concept aveva decisamente più cose da offrire, secondo me.

daje che fra dieci anni fai un remake :sisi:

Rullo
23-08-11, 13:53:15
http://www.gmanreviews.com/wp-content/uploads/2011/08/Cowboys-and-Aliens-1.jpg

cowboy and aliens - jon favreau
parte come western puro visitando diversi luoghi e situazioni comuni del genere, e intrattenendo, ma sfocia in una fantascienza action monotona e fiacca. ero curioso di vedere come fossero stati contaminati i due generi: ebbene il legame è flebile e le motivazioni abbastanza surreali, prive di reale interesse ed originalità, finalizzate unicamente alla caciara. a conti fatti è un western piatto cui hanno incollato con la stick aliens e astronavi qua è là. peccato perchè il concept aveva decisamente più cose da offrire, secondo me.

grande campagna pubblicitaria su youtube tra l'altro
peccato, lo volevo vedere pure io

Gargaros
23-08-11, 18:14:41
Cosa abbiamo avuto in questo ultimo decennio, Underwold? Le Colline Hanno gli Occhi (remake)? Io Sono Leggenda (remake)? R.E.C.? Saranno horror questi?

Pure io denuncio una decadenza generale del cinema in ogni suo genere, ma dire che non sono usciti buoni horror... Su, non esageriamo :asd:

In questo decennio è uscito uno dei migliori film sui vampiri. Non ti dico il titolo... indovina.


Imprint

:gab:

Alcuni di quelli che citi me li segno.


Ginger Snaps

Gradevolissimo.


http://www.animoller.com/images/jean_claude_got_moves.gif

Queo, la caparbietà pure qui! http://img78.imageshack.us/img78/3967/faccinadelvantl6eb2.gif

Vandance!
http://home.comcast.net/%7Ecrews11/jvd02.gif

Luigi delle Bicocche
23-08-11, 18:50:26
In questo decennio è uscito uno dei migliori film sui vampiri. Non ti dico il titolo... indovina.






In questo decennio è uscito uno dei migliori film sui vampiri. Non ti dico il titolo... indovina.

In questo decennio è uscito uno dei migliori film sui vampiri. Non ti dico il titolo... indovina.

In questo decennio è uscito uno dei migliori film sui vampiri. Non ti dico il titolo... indovina.

In questo decennio è uscito uno dei migliori film sui vampiri. Non ti dico il titolo... indovina.

In questo decennio è uscito uno dei migliori film sui vampiri. Non ti dico il titolo... indovina.

http://lmgtfy.com/?q=twilight

Key Paradise
23-08-11, 18:52:04
o lasciami entrare :asd:

Luigi delle Bicocche
23-08-11, 18:53:17
o lasciami entrare :asd:

continuo a pensare che come titolo sia più adatto ad un porno

Key Paradise
23-08-11, 18:54:55
credo l'abbiano pensato tutti
tanti c'avranno pure sperato

Gargaros
23-08-11, 18:58:02
Ho smesso di aprire al quinto spoiler :tristenev:

Comunque l'ha ingarrata Kay, ma lo so che volevi scherzare :sisi:


continuo a pensare che come titolo sia più adatto ad un porno

Ma no, non ricominciamo sui titoli italiani...

Togg
23-08-11, 18:58:16
ma siete in preda al delirio? :rickds:

Clockers, Spike Lee
ha un bel modo di rilanciare tra loro critica sociale e ricerca esistenziale. interessante come riesca a fare perdere nella narrazione l'origine delle colpe e delle responsabilità creando un bel gioco di forze e influssi. qualche "musicona" si poteva organizzare meglio ma non siamo ai livelli di Spielberg ( :asd: ). i cameo di Lee sono FAN TA STI CI, ha pure delle gran trovate alla regia. Ho letto che è fotograficamente è stata una faticaccia, apprezzo lo sforzo ma non sono pienamente convinto.
8/8,5

Ja Rule
23-08-11, 20:35:33
Psycho, inspiegabilmente importato come Psyco.
Sebbene conoscessi la trama (b@stardo d'un Caparezza!) mi ha appassionato. Peccato per le scene di combattimento, davvero mal realizzate.

DellaDesign
23-08-11, 20:39:37
Conoscere film da canzone di Caparezza = ?

TheNightflier
23-08-11, 20:43:01
Ma dai The Horde è bellissimo a parte la scena assurda della scazzottata umano Vs zombi,film brutto sporco e cattivo come pochi come forse solo quelli di Rob Zombie in tempi recenti.

A breve passerà su sky The Horde non vedo l'ora di rivederlo,finale poi bellissimo,giorni fà ho visto l'ultimo Resident Evil mamma mia che boiata...

Ja Rule
23-08-11, 20:50:35
Conoscere film da canzone di Caparezza = ?

Eviterò la punta polemica o ironica e ti risponderò.
Ha inciso una canzone, Kevin Spacey, in cui spoilera una trentina di film. Pur conoscendoli tutti, alcuni non li ho ancora visti. Uno di questi è Psycho.

Vall77
23-08-11, 22:16:01
Niente, ho un blocco psicologico, non riesco più a commentare un film qui dentro... (esticazzi)

- Aspettando una carezza di Vall o .bip -

Ma io sto più inguaiato di te!

Potrei al limite consigliarti roba trita e ritrita.
Oltre all'ultimo disco di Bon Iver che ormai si sta consumando nello stereo :asd:


http://www.animoller.com/images/jean_claude_got_moves.gif

Ecco, la mia carezza volentieri, ma quella di .bip è più stimolante :asd:

Hushabye
23-08-11, 22:53:08
http://www.gmanreviews.com/wp-content/uploads/2011/08/Cowboys-and-Aliens-1.jpg

cowboy and aliens - jon favreau
parte come western puro visitando diversi luoghi e situazioni comuni del genere, e intrattenendo, ma sfocia in una fantascienza action monotona e fiacca. ero curioso di vedere come fossero stati contaminati i due generi: ebbene il legame è flebile e le motivazioni abbastanza surreali, prive di reale interesse ed originalità, finalizzate unicamente alla caciara. a conti fatti è un western piatto cui hanno incollato con la stick aliens e astronavi qua è là. peccato perchè il concept aveva decisamente più cose da offrire, secondo me.

mmm immaginavo...

---------- Post added at 22:53:08 ---------- Previous post was at 22:52:36 ----------


mmm dai, che visione ''distaccata''

sec me un buon messaggio ce l'ha (ho scritto la recensione 1-2 pagine dietro)

per me non va oltre il 7

Rullo
23-08-11, 23:05:55
visto anche io cowboys... mah

Sergente Hartman
23-08-11, 23:06:50
Tekken, tanti dicono bello schifo, io invece dico bel film!

Dies Irae
23-08-11, 23:39:35
Psycho, inspiegabilmente importato come Psyco.
Sebbene conoscessi la trama (b@stardo d'un Caparezza!) mi ha appassionato. Peccato per le scene di combattimento, davvero mal realizzate.
Remake pieno e totale, uno dei pochi che possono definirsi autenticamente tali e risultare divertenti da vedere. Un manifesto in cui Van Sant sembra volerci dire: "se non puoi fare meglio dell'originale, tanto vale rifare sequenza per sequenza, cercando di contenere i danni". Magistrale.


Ma dai The Horde è bellissimo a parte la scena assurda della scazzottata umano Vs zombi,film brutto sporco e cattivo come pochi come forse solo quelli di Rob Zombie in tempi recenti.
Insomma.. quoto duro James (ottimo il riferimento alla terra dei morti viventi) e mickes; buon rimaneggiamento sul tema e trastullamento zombesco che strappa sorrisi a destra e a manca. Ma sporco proprio no e cattivo lo è ancor meno. Addomesticato semmai.

Togg
23-08-11, 23:43:43
Remake pieno e totale, uno dei pochi che possono definirsi autenticamente tali e risultare divertenti da vedere. Un manifesto in cui Van Sant sembra volerci dire: "se non puoi fare meglio dell'originale, tanto vale rifare sequenza per sequenza, cercando di contenere i danni". Magistrale.


Quoto. E quei colori...

Ja Rule
23-08-11, 23:46:30
Ah sì? Mi sa che lo vedrò!
Ho appena finito di vedere The school of rock. Molto carino, ho rivisto tutti quei film in cui la squadra scarsa di qualcosa vince quel qualcosa, ma qui c'erano citazioni e canzoni rock niente male.
Cioè, detta cosa fa schifo, ma è stato piacevole, scorso via veloce.

utente 8693
24-08-11, 00:50:58
Insomma.. quoto duro James (ottimo il riferimento alla terra dei morti viventi) e mickes; buon rimaneggiamento sul tema e trastullamento zombesco che strappa sorrisi a destra e a manca. Ma sporco proprio no e cattivo lo è ancor meno. Addomesticato semmai.
Anche io quoto di brutto.

Francamente parte molto bene, cattivo e brutale, il primo zombie è uno shock, sembra una bestiona inarrestabile, i personaggi sembrano bifolchi cattivi ecc ecc.. poi fine, tutto diventa una burla "addomesticata" come dici, buttata sui soliti stereotipi e le solite autoironie sul film di zombie, viste e riviste.
Spreco totale.

Zeno
24-08-11, 00:57:51
The Horde è una sola, concordo.

TheNightflier
24-08-11, 04:32:59
Ma per me La terra dei morti viventi non è quel granchè uno dei peggio di Romero sugli zombi,allora era meglio il penultimo Diary of the Dead,velo pietoso sull'ultimissimo della saga non ricordo il titolo era assolutamente imbarazzante,The horde invece l'ho apprezzato molto de gustibus.

Hushabye
24-08-11, 10:53:50
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e3/Last_tentation.jpg/215px-Last_tentation.jpg

Il mio amore per Scorsese ormai è infinito :sisi: 8-

Gargaros
24-08-11, 13:27:08
Cattivissimo me
Abbastanza inutile. A un bambino può piacere, ma per un grande è di una stupidità imperdonabile persino in un genere come questo. ma nel complesso non funziona, trama banale, cliché, cose fatte con superficialità e approssimazione. Alcune gag poi mi sono pares molto forzate.




Eviterò la punta polemica o ironica e ti risponderò.
Ha inciso una canzone, Kevin Spacey, in cui spoilera una trentina di film. Pur conoscendoli tutti, alcuni non li ho ancora visti. Uno di questi è Psycho.

Stento a credere che un navigatore della rete, e per di più cinofilo [cit.], non sapesse come va a finire Psycho :asd:

Roberto_cs
24-08-11, 13:27:35
ieri sera ho visto Se7en con Morgan Freeman e Brad Pitt,mi consigliereste un'altro trhiller che si avvicina?ho già visto Zodiac e Slevin
grazie :)

Vigo
24-08-11, 13:57:09
Il cartaio di Argento
No. Suspense inesistente, recitazione mediocre (specie da parte di Muccino): faceva molto puntata di CSI. Puntata brutta.

Rullo
24-08-11, 15:07:38
ieri sera ho visto Se7en con Morgan Freeman e Brad Pitt,mi consigliereste un'altro trhiller che si avvicina?ho già visto Zodiac e Slevin
grazie :)

non mi viene il collegamento tra slevin e seven...

Roberto_cs
24-08-11, 15:10:45
non mi viene il collegamento tra slevin e seven...

sono due Trhiller o sbaglio?Ho specificato anche slevin perchè è un film che mi piace molto...

Ja Rule
24-08-11, 15:11:53
Iniziano per s. Finiscono per n. Hai presente il colpo di scena? Ecco. Quello. Comunque, consiglio il caso thomas crawford.

Inviato dal mio pimpatissimo SGS con Tapatalk (che ho tradotto io!)

Zeno
24-08-11, 15:17:18
Il cartaio di Argento
No. Suspense inesistente, recitazione mediocre (specie da parte di Muccino): faceva molto puntata di CSI. Puntata brutta.

E' il peggior film di Dario secondo me, una tristezza infinita.

Vigo
24-08-11, 15:30:28
E' il peggior film di Dario secondo me, una tristezza infinita.

Per me se la gioca con Il fantasma dell'opera :sisi:

JT26
24-08-11, 16:29:17
Sogni d'oro di Moretti
Michele Apicella, regista apparentemente new wave o presuntuosamente intellettuale, dirige un film, La mamma di Freud, in cui Freud o lo pseudoFreud ha tantissimo dell'Apicella figlio/Edipo. E' bello pensare che lo stesso Moretti abbia girato un film in cui Apicella avesse tantissimo del Moretti giovane regista. In questo triplo passaggio di autoespressione cinematografica si assiste alle solite sovrapposizioni di sequenze. Estranianti, colorate e colorite. Talvolta anche oniriche, coerentemente con il titolo, con Laura Morante che diventa soggetto immaginario di ispirazione e dannazione per il regista, nelle vesti di professore di letteratura durante i sogni. Moretti come al solito sublime, personaggio ritagliato su misura, contesto tipicamente italiano e meravigliosamente paradossale. A me è piaciuto tantissimo. Un attimo sotto Bianca, meno potenza espressiva o capacità comunicativa, non saprei, è una sensazione puramente personale.

Gargaros
24-08-11, 17:17:46
Jurassic Park 1993 di Steven Spielberg.

Ecco uno degli Spielberg più paraculo: un battage pubblicitario da brividi (il più grande incasso del regista) per un gigante gonfio di dollari ma un po' scarsino d'anima.Nella prima parte si assiste ad una meraviglia degli sguardi:"Ohhhh,che carinoooo",con tanto di spiegazione animata sulla clonazione dei dinosauri.Personaggi fiacchi ad eccezione di quello di Goldum e script poco curato.La storia e e suoi risvolti più interessanti sono sacrificati all'altare della commercialità e dell'effettistica (per altro un po' invecchiata) del prodotto.Sul lato avventuroso poi un Indiana Jones a caso (dei primi tre) gli caga in testa.Cmq sia,l'amore per un certo tipo di cinema non si nega e le grandi sequenze non mancano;in più,sul piano formale,Spielberg resta inattaccabile come un T-rex.

Il computer cominciava ametterci lo zampino :asd:

Comunque sono d'accordo ma non su tutto. Alcune scene sono ancora oggi molto gustose e credibili, come la corsa dei gallimimus (o come cavolo si chiamano), oppure l'inseguimento del T-rex.

Key Paradise
24-08-11, 19:58:08
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e3/Last_tentation.jpg/215px-Last_tentation.jpg

Il mio amore per Scorsese ormai è infinito :sisi: 8-

questo film ha delle sequenze spettacolari


Jurassic Park 1993 di Steven Spielberg.

no dai, jurassic park è ancora spielberg buono

DellaDesign
24-08-11, 21:04:30
DFW in crociera ci blatera sopra troppo bene :asd:

Togg
24-08-11, 21:14:14
The kids are all right
vuole avere il gusto della normalità ma non trova una problematizzazione interessante, esasperante. la fotografia tiene insieme la baracca.
6,5

Vigo
24-08-11, 22:03:41
La terza madre di Argento
Mmmmh. Cioè, non lo so. Questo è più nei canoni degli horror contemporanei, molto molto splatter e concentrazione sulla violenza ma rispetto al vecchio Dario degli anni '70 viene quasi totalmente ignorata la suspense e l'atmosfera (atmosfera che al massimo ricorda quella di un film porno "deviato", chi l'ha visto capirà). A me non ha detto molto, per quanto mi abbia intrigato l'idea della roma in preda alla follia.. nessuno di voi l'ha visto?

Zeno
24-08-11, 22:57:12
La terza madre di Argento
Mmmmh. Cioè, non lo so. Questo è più nei canoni degli horror contemporanei, molto molto splatter e concentrazione sulla violenza ma rispetto al vecchio Dario degli anni '70 viene quasi totalmente ignorata la suspense e l'atmosfera (atmosfera che al massimo ricorda quella di un film porno "deviato", chi l'ha visto capirà). A me non ha detto molto, per quanto mi abbia intrigato l'idea della roma in preda alla follia.. nessuno di voi l'ha visto?

Vedo che continui a fracassarti i maroni. :asd:

James
24-08-11, 23:01:06
La terza madre di Argento
Mmmmh. Cioè, non lo so. Questo è più nei canoni degli horror contemporanei, molto molto splatter e concentrazione sulla violenza ma rispetto al vecchio Dario degli anni '70 viene quasi totalmente ignorata la suspense e l'atmosfera (atmosfera che al massimo ricorda quella di un film porno "deviato", chi l'ha visto capirà). A me non ha detto molto, per quanto mi abbia intrigato l'idea della roma in preda alla follia.. nessuno di voi l'ha visto?

Purtroppo l abbiamo visto in molti:bah!:
Argento spinge sulle scene forti lasciando,per l ennesima volta,rovinare tutto a sua figlia Asia:rickds: Fantastica la faccia che fà quando si concentra in biblioteca per diventare invisibile.Anche la Niccolodi in versione fantasma non si può vedere.
Come avevo scritto ai tempi dell uscita:

Argento fà dei titoli iniziali belli e inquietanti poi vediamo un pirla che non sà guidare una gru o scavatrice ora non ricordo...in sala hanno riso tutti.

Certo che se la roma in preda alla follia si limita a 2 che litigano per il parcheggio e una che lancia un bambolotto... lasciamo perdere và:bah!:

Piuttosto recupera i 2 episodi dei Masters of Horror che ha girato,molto meglio di questa porcheria che ha rovinato una trilogia.

medicine bottle
24-08-11, 23:03:30
The kids are all right
vuole avere il gusto della normalità ma non trova una problematizzazione interessante, esasperante.


no-sense & contradiction cccombo

Lateralus
24-08-11, 23:20:37
La leggenda di Al, John e jack
Più male che bene, mi ha strappato si e no un paio di sorrisi. L'idea però era buona.

Vigo
25-08-11, 00:07:42
Purtroppo l abbiamo visto in molti:bah!:
Argento spinge sulle scene forti lasciando,per l ennesima volta,rovinare tutto a sua figlia Asia:rickds: Fantastica la faccia che fà quando si concentra in biblioteca per diventare invisibile.Anche la Niccolodi in versione fantasma non si può vedere.
Come avevo scritto ai tempi dell uscita:

Argento fà dei titoli iniziali belli e inquietanti poi vediamo un pirla che non sà guidare una gru o scavatrice ora non ricordo...in sala hanno riso tutti.

Certo che se la roma in preda alla follia si limita a 2 che litigano per il parcheggio e una che lancia un bambolotto... lasciamo perdere và:bah!:

Piuttosto recupera i 2 episodi dei Masters of Horror che ha girato,molto meglio di questa porcheria che ha rovinato una trilogia.

Ahahahahahah si è all'inizio, ho riso pure io

Comunque ho visto Giallo, e con Argento ho finito (ok, non ho visto Le cinque giornate e gli episodi di qualche progetto televisivo, ma va beh)
Anche questo è purtroppo trascurabile: nel senso che a livello puramente tecnico è un film pulito e con recitazione degli attori buona (uno dei difetti più grandi del cinema di Argento dopo Suspiria), però è banalissimo sotto praticamente ogni punto di vista, nel senso che pure a livello di regia non c'è praticamente niente di quello che ha fatto vedere lui in tutta la sua carriera, nel bene e nel male.

Key Paradise
25-08-11, 01:25:26
appena finito di vedere super di james gunn e scrivo decisamente esaltato dalla visione. mi ha portato a rivalutare kick-ass: se quest'ultimo resta pur sempre buon intrattenimento, super inquadra perfettamente il superhero fai da te e ne da una prospettiva più genuina: profondamente umano ma estremamente rozzo quando attraversato dalla rabbia più comune. davvero un gran protagonista ed un gran rainn wilson.
vado invece controtendenza e boccio una ellen page decisamente troppo sopra le righe: la sua fetta di film è la più standard e dunque la più fiacca, sembra che gunn l'abbia utilizzata semplicemente per avanzare di scena, difatto poco dopo l'obiettivo torna unicamente su wilson.

Dies Irae
25-08-11, 01:33:07
Per le tre madri, Argento ha affidato la sceneggiatura ad una coppia di americani - marito e moglie - già responsabili degli ultimi sfaceli di Hooper. Basti dire che il punto più alto della loro carriera è probabilmente Derailed con Van Damme. A questo andrebbe aggiunto il problemone che affligge molta produzione recente del darione nazionale ovvero il doppaggio fatto dagli stessi interpreti. Se vista in presa diretta, Asia Argento sembrerebbe quasi accettabile (come molte altre sue colleghe, Bellucci in primis). E ancora ricordo la mitica scena de Il Cartaio in cui il commissario se ne esce con un perentorio "Ti prenderemo, bas***do!". Le matte risate. Per quanto mi riguarda, dal meglio al peggio:

- Profondo rosso ****
- Suspiria ****
- 4 mosche di velluto grigio ***½
- Phenomena ***
- Tenebre ***
- L'uccello dalle piume di cristallo ***
– Jenifer ***
- Opera **½
- Inferno **½
- Il gatto a nove code **½
- Trauma **½
- Due occhi diabolici: The Black Cat **½
- Pelts **½
- Non ho sonno **
- Le cinque giornate **
- La terza madre *½
- La sindrome di Stendhal *½
- Il fantasma dell'opera *
- Il cartaio *
- Giallo *

Ctekcop
25-08-11, 02:45:42
stamane ho sorprendentemente visto questo film:

Le fatiche di Ercole - 1958 http://www.imdb.com/title/tt0050381/

http://cinema-tv.corriere.it/multimedia/cinema/2002/02/036/locandina.jpg

Che dire, carino, non eccezionale, e forse con qualche licenza rispetto al mito vero e proprio ma sto controllando ora, ma comunque funzionava, non mi sono addormentato il che è stata una gran cosa! e l'attore fa paura è potentissimo !!!!!

Dies Irae
25-08-11, 03:49:11
Reeves è stato un'icona del peplum all'italiana.. Cinema nobile fatto con pochi mezzi e tantissime idee, roba che ha influenzato e segnato la turgidezza di autori internazionali. A Francisci però preferisco il sempreverde Cottafavi.

Gargaros
25-08-11, 09:15:40
nessuno di voi l'ha visto?

Io lo vidi tempo fa e ne scrissi in un altro forum. Ecco:

Alla fine ho visto La terza madre.


http://img694.imageshack.us/img694/5193/imgaqt6laterzamadre.jpg



Assolutamente triste e ridicolo. Una sceneggiatura scritta a cinquanta mani e risolta nella solita banalità, tra l'altro infarcita di trovate narrative già... ehm... trovate altrove: la madre strega morta quando la protagonista era bimba (Giovani Streghe), la città che si riempie di violenza per la venuta del nuovo male (Il signore del male) e altre cosucce. Per altro il padrone della scimmia scema mi ha ricordato insopportabilmente lui:

http://img190.imageshack.us/img190/8691/zdgzfdg.jpg


Cosa si salva di questo film risibile? I delitti, quelli sì che sono fantastici, specialmente il primo, con la vittima che viene

sventrata e affogata con la sua stessa budella


E ovviamente i nudi femminili, altra cosa salvabile del film.

Momenti da ricordare:

alla fine, sconfitto il male, ecco il solito terremoto locale che distrugge la villa maledetta. Una guglia della stessa cade da venti metri circa, si conficca nel terreno, attraversa trenta chilometri di suolo e infilza la strega cattiva. L'infilzamento è davvero bello e splatteroso, ok, ma come ***** fa quella guglia ad arrivare fin lì a quella profondità?

Asia Argento che viene schifosamente punita alla fine per la sua performance patetica, riversandole addosso cascate di vomito. O, almeno, così il regista vuole darcela a bere. La scena vuole emulare una bella e voltastomachevole sequenza di Phenomena, ma, aimé, riesce solo a far ridere. Ci fosse almeno una zummata sui vermi, invece no: tutto liscio e pulito, coi cadaveri di gomma. Non è una punizione, ma un bagno di salute.


Alla fine non ho capito perché i due scampati ridono come matti. Cioè, sono morti tutti (pure i bambini), mezza Roma s'è svuotata, e loro ridono come sguaiati. Forse è la classica risata liberatoria... Boh, a me il film ha annoiato, quindi si liberano solo loro due.

Voglio solo dire, però, che Asia è gnocca, dài. Il bello è che invecchiando somiglia sempre più al padre, e chi non vorrebbe sposare Dario Argento?


EDIT
Aggiungo

Le apparizioni fantasmiche sono il chiaro segno della trashezza del film, secondo me. La polvere magica è una delle cose più ridicole che abbia mai visto... credevo che cose simili le si sarebbe potute mettere solo in serie televisive adolescenziali come Streghe

La violenza straripante nella città poi è resa davvero male. Non so quanto dipende dalla fotografia che banalizza le scene, rendendole simil-fiction televisive, ma a me non ha convinto per niente. Un regista appena migliore avrebbe saputo rendere meglio questa violenza, anche con poche inquadrature.

Togg
25-08-11, 10:50:30
no-sense & contradiction cccombo

esasperante non è da leggersi in opposizione con "gusto della normalità". per il resto sì-sense.

Ja Rule
25-08-11, 10:51:13
Ieri ho iniziato il settimo sigillo, tolto dopo 10 minuti :rickds:

Vigo
25-08-11, 10:53:32
Io lo vidi tempo fa e ne scrissi in un altro forum. Ecco:

Alla fine ho visto La terza madre.


http://img694.imageshack.us/img694/5193/imgaqt6laterzamadre.jpg



Assolutamente triste e ridicolo. Una sceneggiatura scritta a cinquanta mani e risolta nella solita banalità, tra l'altro infarcita di trovate narrative già... ehm... trovate altrove: la madre strega morta quando la protagonista era bimba (Giovani Streghe), la città che si riempie di violenza per la venuta del nuovo male (Il signore del male) e altre cosucce. Per altro il padrone della scimmia scema mi ha ricordato insopportabilmente lui:

http://img190.imageshack.us/img190/8691/zdgzfdg.jpg


Cosa si salva di questo film risibile? I delitti, quelli sì che sono fantastici, specialmente il primo, con la vittima che viene

sventrata e affogata con la sua stessa budella


E ovviamente i nudi femminili, altra cosa salvabile del film.

Momenti da ricordare:

alla fine, sconfitto il male, ecco il solito terremoto locale che distrugge la villa maledetta. Una guglia della stessa cade da venti metri circa, si conficca nel terreno, attraversa trenta chilometri di suolo e infilza la strega cattiva. L'infilzamento è davvero bello e splatteroso, ok, ma come ***** fa quella guglia ad arrivare fin lì a quella profondità?

Asia Argento che viene schifosamente punita alla fine per la sua performance patetica, riversandole addosso cascate di vomito. O, almeno, così il regista vuole darcela a bere. La scena vuole emulare una bella e voltastomachevole sequenza di Phenomena, ma, aimé, riesce solo a far ridere. Ci fosse almeno una zummata sui vermi, invece no: tutto liscio e pulito, coi cadaveri di gomma. Non è una punizione, ma un bagno di salute.


Alla fine non ho capito perché i due scampati ridono come matti. Cioè, sono morti tutti (pure i bambini), mezza Roma s'è svuotata, e loro ridono come sguaiati. Forse è la classica risata liberatoria... Boh, a me il film ha annoiato, quindi si liberano solo loro due.

Voglio solo dire, però, che Asia è gnocca, dài. Il bello è che invecchiando somiglia sempre più al padre, e chi non vorrebbe sposare Dario Argento?


EDIT
Aggiungo

Le apparizioni fantasmiche sono il chiaro segno della trashezza del film, secondo me. La polvere magica è una delle cose più ridicole che abbia mai visto... credevo che cose simili le si sarebbe potute mettere solo in serie televisive adolescenziali come Streghe

La violenza straripante nella città poi è resa davvero male. Non so quanto dipende dalla fotografia che banalizza le scene, rendendole simil-fiction televisive, ma a me non ha convinto per niente. Un regista appena migliore avrebbe saputo rendere meglio questa violenza, anche con poche inquadrature.

AHAHAH bel post... ed Asia Argento è gnocca si

Rullo
25-08-11, 11:14:56
esasperante non è da leggersi in opposizione con "gusto della normalità". per il resto sì-sense.

lolwut

mickes2
25-08-11, 11:27:22
Ieri ho iniziato il settimo sigillo, tolto dopo 10 minuti :rickds:

e perchè mai? :(

Ja Rule
25-08-11, 11:34:05
Vorrei tanto vederlo, ma non lo so, forse non ero "attento", ma vedevo solo sequenze succedersi ma non capivo il nesso, lui inizia che gioca con la morte, poi sta a cavallo, poi lo scudiero vede un cadavere, poi ci sono i saltimbanchi. boh.

mickes2
25-08-11, 11:50:35
Vorrei tanto vederlo, ma non lo so, forse non ero "attento", ma vedevo solo sequenze succedersi ma non capivo il nesso, lui inizia che gioca con la morte, poi sta a cavallo, poi lo scudiero vede un cadavere, poi ci sono i saltimbanchi. boh.

si, il film è senza dubbio complesso e forse di non facile fruibilità. è un viaggio allegorico introspettivo carico di significati e temi importanti, quali la morte, la vita, la religione, il rapporto con Dio, la paura. lo trovo affascinante nella messa in scena e per come viene ricostruito il mondo medievale. ogni personaggio è una metafora delle sfaccettature dell'animo umano. ti consiglio di dargli un'altra possibilità :sisi:

Togg
25-08-11, 11:58:09
lolwut

stavo rispondendo a freccia, devi leggere dall'inizio per capire ;)

(auguri!)

Rullo
25-08-11, 12:12:37
stavo rispondendo a freccia, devi leggere dall'inizio per capire ;)

(auguri!)

dio mio
lo so che rispondevi a freccia :facepalm:
why togg, why :facepalm:

(grazie)

Key Paradise
25-08-11, 12:20:45
esasperante non è da leggersi in opposizione con "gusto della normalità". per il resto sì-sense.

penso che per contraddizione intenda che una ricerca del senso della normalità in quanto tale non ha bisogno a tutti i costi di una problematizzazione forzata

Togg
25-08-11, 13:02:15
penso che per contraddizione intenda che una ricerca del senso della normalità in quanto tale non ha bisogno a tutti i costi di una problematizzazione forzata
mi rettifico allora:
ho detto interessante, non forzata. imho per dare un gusto alla "normalità" ci vuole una problematizzazione che abbia un minimo di slancio (e di sfere in cui farlo c'è ampia scelta). per quanto mi riguarda il film è piatto e senza nulla da offrire.


dio mio
lo so che rispondevi a freccia :facepalm:
why togg, why :facepalm:

(grazie)

ti prendevo in giro rullo :rickds:

Ja Rule
25-08-11, 13:37:32
si, il film è senza dubbio complesso e forse di non facile fruibilità. è un viaggio allegorico introspettivo carico di significati e temi importanti, quali la morte, la vita, la religione, il rapporto con Dio, la paura. lo trovo affascinante nella messa in scena e per come viene ricostruito il mondo medievale. ogni personaggio è una metafora delle sfaccettature dell'animo umano. ti consiglio di dargli un'altra possibilità :sisi:

A me incuriosce parecchio, da anni. Alla fine lo vedrò, ma vi lascio immaginare i commenti :rickds:

Quebec
25-08-11, 14:56:36
La leggenda di Al, John e jack
Più male che bene, mi ha strappato si e no un paio di sorrisi. L'idea però era buona.
a me sembra geniale,il film non è mai noiso e godibile fino alla fine,per gli amanti di aldo giovanni e giacomo credo che sia una delle massime rappresentazioni della loro comicità in uno stile che riflette fedelmente la loro capacità di intrattenere il pubblico divertendolo

Robo@nte
25-08-11, 15:11:28
Ho cominciato a vedere "Detective Dee"


Non l'ho finito, sia chiaro...ma comincio a pensare che io e i film cinesi (cinesi in stile "La Tigre e il Dragone", "La Foresta dei Pugnali volanti" ecc ecc) proprio non andiamo d'accordo:asd:

a domani per il giudizio definitivo:nev:

---------- Post added at 15:11:28 ---------- Previous post was at 15:10:54 ----------

tra l'altro devo vedermi pure "13 Assassini"...speriamo bene:unsisi:

Vigo
25-08-11, 15:32:46
Fantozzi e Il secondo tragico Fantozzi
Entrambi i primi episodi della serie cinematografica sono ben realizzati, divertenti e intelligenti. Ho forse apprezzato leggermente di più il primo, perchè a mio parere è meglio ritmato, per quanto gli episodi più divertenti li ho ritrovati soprattutto nel secondo (la scena iniziale delle macchine che vengono al lavoro, la parte sul cineforum e sulla partita di calcio) che però diventa più noioso nel finale.

Gargaros
25-08-11, 15:34:14
Nonhosonno
Questo topic mi ha preso proprio bene: basta che si parli di un film qualsiasi e mi viene voglia di vederlo. Ma forse c'entra la stagione...
Comunque, non malissimo come film. Dario a tratti sembra quello classico, forse perché gli agganci a Profondo Rosso sono molti ed evidentissimi. Mettere Lavia in quel ruolo non è stato molto intelliggente, però, visto che fin da subito uno pensa (riconoscendone la fonte in PF) che c'entri qualcosa coi delitti...
In ogni caso, la sceneggiatura cerca di fare il suo lavoro dignitosamente, anche se mi ha lasciato oltremodo interdetto quando il barbone dice che la contessa è morta e il ragazzo non solleva neanche un sopracciglio!
Le musiche dei Goblin sono ascoltabili, peccato solo che la scena le tagli prima ancora che partano del tutto. Max Von Sidow è immortale.

JT26
25-08-11, 15:48:00
La leggenda di Al, John e jack
Più male che bene, mi ha strappato si e no un paio di sorrisi. L'idea però era buona.

no..

James
25-08-11, 16:17:27
Quella Strana Casa by Peter Rader (1988)

53135

"Dopo la morte del padre, Lynn (Kim Valentine) e il fratellino David (Eric Foster) tornano a casa dei nonni materni (Len Lesser e Ida Lee), dove avevano già vissuto con la mamma all’epoca della separazione dei genitori e da dove se n’erano andati dopo la sua morte. Fanno fatica ad ambientarsi e sono turbati: David ha un sogno in cui vede i nonni trasportare e macellare un cadavere; una strana donna (Brinke Stevens) li segue e saluta di nascosto David. Poi il sogno sembra materializzarsi, quando David vede che i nonni hanno effettivamente catturato la donna che li seguiva...."

Peter Rader gira questo horror dal forte stampo televisivo,nonostante la recitazione dei 2 giovani protagonisti e del nonno sia all altezza il film sembra non decollare mai.
C è una scena inspiegabile come quella del razzo in cantina... e l assurda morte dello sbirro
Bello invece il sogno premonitore del ragazzo ad inizio film e le 2 location principali:la casa dei nonni e l aranceto
Nulla di memorabile anche se un paio di scene sono carine ma non spaventa e la tensione non è mai presente,nemmeno nel lunghissimo inseguimento finale.

The Burning by Tony Maylan (1981)

53136


"Uno scherzo goliardico, da parte di alcuni giovani campeggiatori ai danni di un poveraccio, si tramuta in tragedia poiché l’uomo rimane orrendamente ustionato. Ricoverato in clinica, anni dopo il disgraziato viene rimesso in libertà e, inutile dirlo, il suo primo pensiero è quello di macellare quanti più teenagers possibili in spensierata vacanza..."

Esattamente un anno dopo "Venerdì 13" esce questo "The Burning" uno Slasher ambientato in un camping,ma non siamo a Crystal Lake...
E per fortuna direi,perchè il film di Maylan è superiore al film di Cunningham e spazza via tutti gli altri cloni usciti negli anni seguenti tipo "Sleepaway Camp" che prende a piene mani dalla sceneggiatura di questo.
Il "mostro" non entra in azione fino a metà film ma quando ci entra lo fà con una ferocia inaudita.Da incorniciare la stupenda sequenza sulla zattera,dove la regia di Maylan fà un gran lavoro, resa cattivissima dai sempre ottimi effetti di Tom Savini.
Il tutto è seguito dalle musiche ispirate di Rick Wakeman a tratti molto Carpentariane:sisi:
La noia potrebbe cogliervi durante le scene dei ragazzi nel campeggio forse questo è l unico difetto che ho trovato.

Alligator by Lewis Teague (1980)

53144

"Da un acquario casalingo, un piccolo alligatore finisce nelle fogne della città. Nutrendosi di carcasse di animali allevati con superormoni, scaricati da uno spregiudicato laboratorio di ricerca, assume dimensioni e fame mostruose."

Partendo dalla leggenda metropolitana dei coccodrilli nelle fogne di New York,Teague realizza questo Beast Movie dal ritmo sostenuto.
Non ci s annoia mai con la bestia gigante(un pupazzone in animatronic) stupenda la scena della festa dove l alligatore si mastica tutti gli invitati:rickds:
Il film poi è pieno di personaggi stereotipati che però divertono,mi viene in mente il cacciatore di alligatori quando intervistato fà degli improbabili versi da alligiatore.
Gli effetti gore all inizio non sono un granchè,dato che si capisce che braccia o gambe sono di manichini,poi col passare della pellicola migliorano e anche molto:sisi:
Cmq è un film col giusto equilibiro tra dramma e anche commedia che rappresenta in pieno lo spirito horror anni 80

Ja Rule
25-08-11, 19:15:30
I fiumi di porpora.
Devo riconoscere di essere rimasto piacevolmente sorpreso. L'intreccio delle indagini, l'alternarsi di azione e indagini, i colpi di scena.
Mi piacciono i misteri ambientati in piccole realtà, anche nei libri. Tuttavia non sono riuscito bene a fare mie le dinamiche e le motivazioni, forse a causa di un'eccessiva velocità nella parte finale.

IL GURU
25-08-11, 21:46:47
Final Run molto carino e ricco di azione fino all'ultimo molto avvincente
Air rage carino,la trama un pò banale ma mi è piaciuto di più il portare a termine la missione da parte della hostess:unsisi:
Visto Harry Potter e i Doni della Morte 2.dico solo una cosa: SUPERMERAVIGLIOSAMENTEFANTASTICO:hail:

*Non ha importanza*
25-08-11, 21:50:45
Visto Harry Potter e i Doni della Morte 2.dico solo una cosa: SUPERMERAVIGLIOSAMENTEFANTASTICO:hail:


Straquoto!! :D

Vall77
25-08-11, 22:58:01
L'afa. E' una settimana che si muore qua.

Ieri cercavo nella mia modesta libreria qualche film ambientato tra i ghiacci/neve/gelo polare in senso lato. Così, giusto per rinfrescarmi.
Indeciso tra Fargo, Lasciami entrare, Touching the void, Shining... Alla fine ho messo su L'impero colpisce ancora, tanto per godermi l'inizio :asd:

L'ideale sarebbe un film in cui qualcuno muore assiderato.
Non consigliatemi Fronzen però!

James
25-08-11, 23:16:02
L'afa. E' una settimana che si muore qua.

Ieri cercavo nella mia modesta libreria qualche film ambientato tra i ghiacci/neve/gelo polare in senso lato. Così, giusto per rinfrescarmi.
Indeciso tra Fargo, Lasciami entrare, Touching the void, Shining... Alla fine ho messo su L'impero colpisce ancora, tanto per godermi l'inizio :asd:

L'ideale sarebbe un film in cui qualcuno muore assiderato.
Non consigliatemi Fronzen però!

"La Cosa"?

Vall77
25-08-11, 23:17:34
"La Cosa"?

Ci avevo pensato, mannaggia mi manca in collezione!

James
25-08-11, 23:28:22
Ci avevo pensato, mannaggia mi manca in collezione!

"Scarface"è pieno di neve:rickds:


Faresti prima a dire quelli palpabili nella tua collezione:sisi:

Dies Irae
25-08-11, 23:32:28
L'afa. E' una settimana che si muore qua.

Ieri cercavo nella mia modesta libreria qualche film ambientato tra i ghiacci/neve/gelo polare in senso lato. Così, giusto per rinfrescarmi.
Indeciso tra Fargo, Lasciami entrare, Touching the void, Shining... Alla fine ho messo su L'impero colpisce ancora, tanto per godermi l'inizio :asd:

L'ideale sarebbe un film in cui qualcuno muore assiderato.
Non consigliatemi Fronzen però!
Antarctic Journal è la giusta scelta refrigerante.

Vall77
25-08-11, 23:41:25
"Scarface"è pieno di neve:rickds:


Faresti prima a dire quelli palpabili nella tua collezione:sisi:

Mi ero ingiustamente dimenticato di Encounters at the end of the world, per il resto mi sa che quelli che ho citato sono i più nevosi!
Poi cose incerte che avrei voglia di rivedere al momento, tipo Stalker, Stranger than paradise, Dersu Uzala. Cioè, cose incerte nel senso che sono film in cui qualcuno, ad un certo punto, ha un pò freddo :asd:

Ma non mi basta! Voglio la tempesta, gente genuinamente assiderata!

Deciso!
Per stasera ennesima visione estiva di Touching the void!


Antarctic Journal è la giusta scelta refrigerante.

Non lo conoscevo, ho letto qualcosa al volo su Imdb :sisi:
Interessante, mi metto in cerca!

James
25-08-11, 23:50:02
Mi erano venuti in mente anche: "Tempesta di ghiaccio" e "L innocenza del diavolo" però vada per "Touching the void"

Gargaros
25-08-11, 23:52:54
L'afa. E' una settimana che si muore qua.

Ieri cercavo nella mia modesta libreria qualche film ambientato tra i ghiacci/neve/gelo polare in senso lato. Così, giusto per rinfrescarmi.
Indeciso tra Fargo, Lasciami entrare, Touching the void, Shining... Alla fine ho messo su L'impero colpisce ancora, tanto per godermi l'inizio :asd:

L'ideale sarebbe un film in cui qualcuno muore assiderato.
Non consigliatemi Fronzen però!

Io consiglio una terapia omeopatica: Ondata di calore :sisi:

utente 8693
26-08-11, 00:20:26
Last Winter è caruccio, finale osceno a parte.

TheNightflier
26-08-11, 03:51:21
L'afa. E' una settimana che si muore qua.

Ieri cercavo nella mia modesta libreria qualche film ambientato tra i ghiacci/neve/gelo polare in senso lato. Così, giusto per rinfrescarmi.
Indeciso tra Fargo, Lasciami entrare, Touching the void, Shining... Alla fine ho messo su L'impero colpisce ancora, tanto per godermi l'inizio :asd:

L'ideale sarebbe un film in cui qualcuno muore assiderato.
Non consigliatemi Fronzen però!

Guardati Il Grande Nord di ghiaccio e neve c'è ne parecchia oltre ad alcuni splendidi Husky....

utente 8693
26-08-11, 10:49:09
The crazies (remake): Buon horror molto godibile.
Non senza la sua sfilza di clichè e artificiosità, ma anche diverse buone idee ed intepretazioni.
Tutto sommato sono molto soddisfatto.
Fantastica la scena dell'elicottero che fa saltare la macchina e se ne và, da perfetto troll.
Voto a gelato(come avevo promesso): Un buon gelato confezionato.

We are what we are:
Horror decisamente più particolare, praticamente senza plot, ma dall'atmosfera unica.
Interpretazioni fantastiche e personaggi ben delineati (forse a volte leggerissimamente calcati, ma è opinabile).
Unico neo per me è stata la presenza dei due poliziotti, praticamente inutili (non come elemento di tensione, ma come caratterizzazione)che forse erano lì ad incarnare il lato più leggero, ma non mi hanno detto nulla neanche in quel senso; comunque non inficiano più di tanto, sia chiaro.
E poi un paio di piccole scelte un po' forzate a livello di plot device, che però gli concedo come licenza artistica.
Ha un che di Let the right one in, non tanto come mood o stile (è abbastanza diverso) ma come particolrità e presa sul genere.
Voto a gelato: 'na roba dal nome esotico, dal gusto peculiare, ma in una coppetta piccola piccola.. tipo.

Zeno
26-08-11, 10:59:52
We are what we are:
Horror decisamente più particolare, praticamente senza plot, ma dall'atmosfera unica.
Interpretazioni fantastiche e personaggi ben delineati (forse a volte leggerissimamente calcati, ma è opinabile).
Unico neo per me è stata la presenza dei due poliziotti, praticamente inutili (non come elemento di tensione, ma come caratterizzazione)che forse erano lì ad incarnare il lato più leggero, ma non mi hanno detto nulla neanche in quel senso; comunque non inficiano più di tanto, sia chiaro.
E poi un paio di piccole scelte un po' forzate a livello di plot device, che però gli concedo come licenza artistica.
Ha un che di Let the right one in, non tanto come mood o stile (è abbastanza diverso) ma come particolrità e presa sul genere.
Voto a gelato: 'na roba dal nome esotico, dal gusto peculiare, ma in una coppetta piccola piccola.. tipo.

Me lo segno.
E comunque My son, my son è una mezza fetecchia, tanto per ricordarlo. :sisi:

Robo@nte
26-08-11, 11:02:23
Finito di vedere Detective Dee


Alla fine la sufficienza glie la do dai...o un 5 1/2? Mhhhh...

utente 8693
26-08-11, 11:08:01
Me lo segno.
E comunque My son, my son è una mezza fetecchia, tanto per ricordarlo. :sisi:
Ok.
Ok.

mickes2
26-08-11, 11:23:47
Good men, good women di Hou Hsiao-hsien
Criptico, ostico, difficile, sia per il rigore formale misuratissimo, sia per le tematiche. dispersivo nel susseguirsi dei numerosi piani sequenza, ma dotato di ottimi momenti di intensità.
7,5


Goodbye south, goodbye di Hou Hsiao-hsien
qua invece si cambia rotta. elegantissimo ed estetizzante, tre esistenze sconnesse, senza un punto di riferimento, con pochi appigli, narrate con fare distaccato e rispettoso. molto ricercate le inquadrature, ottima fotografia.
8


Millennium mambo di Hou Hsiao-hsien
qua siamo dalle parti del capolavoro. apparte l'incipit memorabile quanto affascinante

http://www.youtube.com/watch?v=NOoB9of-xHM
questa è una deriva carica di sentimento, simbolismi (mai estremi od eccessivi), un viaggio tra gli amori, le amicizie, i ricordi.
rarefatto, minimale, elegante e misuratissimo (si, anche questo), quasi anestetizzante come i ragazzi taiwanesi a detta del regista: anestetizzati e privi di qualsiasi desiderio.
8,5/9


L’estate di Kikujiro di Takeshi Kitano
Straordinario film di Kitano in grado di far breccia nel cuore dello spettatore. Un road-movie in cui il cineasta giapponese esalta i sentimenti, l’infanzia, il lato giocoso della vita. Squisitamente in bilico tra disillusione e ilarità, malinconia e l’ironia delle gag (si ride di gusto), delusioni e divertimenti. Regia attenta e poetica che offre sequenze e immagini di grande bellezza, supportata dalle musiche. Irresistibile Kitano nelle vesti dello yakuza sfaticato e scorbutico, tenerissimo Masao con la sua testa china e le sue gentili richieste ai passanti.
9+


La fiammiferaia di Aki Kaurismaki
L’asfissiante routine che affonda nel quotidiano è composta da un’angusta fabbrica di fiammiferi: opprimente metronomo meccanico di rumori da cui non v’è scampo; una famiglia di spettri: sfuggente, egoista, schiva; colleghi assenti e persone egoiste. Aki con un glaciale rigore formale, delinea prima di tutto un contesto asettico, privo di orpelli e valvole di sfogo; è in grado di far affiorare la profonda disperazione interiore ormai insita nell’animo di Iris, procedendo per sottrazioni e rimanendo cupo e inflessibile. filmone.
8,5

Carnage
26-08-11, 16:12:25
Mohamed Ali

http://www.youtube.com/watch?v=jlLmTXOFEDY

utente 8693
26-08-11, 16:16:56
Il silenzio sul mare (Ano natsu, ichiban shizukana umi) 1991 di Takeshi Kitano.

Il registro è minimale,la storia cavalca le onde del quotidiano,mentre la "diversità" è sorretta dalle stampelle dell'amore.Un Kitano inedito,a digiuno fino allora da certo cinema;ma nonostante un soggetto striminzito e qualche punto un po' monotono (brutta la gara di surf),riesce nell'intento di mostrare una piccola parte dell'essere umano,delle sue passioni,dei suoi desideri.La tenacia e la forza d'animo sono i venti che muovono la piccola storia d'amore tra i due protagonisti.Attori quasi timidi, nella loro semplicità necessari.

http://2.bp.blogspot.com/_lD3Wk2qfPV0/SWaEsKbx-dI/AAAAAAAAESI/CoG76o73FqU/s400/AnoNatsuIchibanShizukanaUmi-TakeshiKitano.png
Concordo più o meno su tutto, però per me questo e Kids Return (questo meno però) hanno una dolcezza e un candore particolare e, al contrario dei melodrammi di Zhang Yimou, non risultano calcati o pesanti, proprio perchè Kitano la gioca molto sui silenzi e ci inserisce la sua vena comica e ridicola/goffa. (tipo la scena in cui gli tirano le pietre).

Vigo
26-08-11, 16:52:57
Fantozzi contro tutti
Anche questo episodio è divertente, per quanto la comicità in alcuni casi non fosse proprio di altissimo livello (la parte sulla settimana bianca non mi è piaciuta molto ad esempio). Diverso è il caso di tutta la parte sul ciclismo e sulla gara aziendale, veramente da morir dal ridere, così come quella sul tradimento della moglie :rickds: Meno originale dei primi due, ma ancora godibile :sisi:

Hushabye
26-08-11, 17:35:11
Fantozzi contro tutti
Anche questo episodio è divertente, per quanto la comicità in alcuni casi non fosse proprio di altissimo livello (la parte sulla settimana bianca non mi è piaciuta molto ad esempio). Diverso è il caso di tutta la parte sul ciclismo e sulla gara aziendale, veramente da morir dal ridere, così come quella sul tradimento della moglie :rickds: Meno originale dei primi due, ma ancora godibile :sisi:
fantozzi,quante risate:asd:

Togg
26-08-11, 18:24:50
oggi sfrutto la giornataccia per rivedere qualcosa. parenti serpenti o la rabbia giovane, vi farò sapere.

Togg
26-08-11, 21:23:36
Parenti Serpenti, Monicelli
estremamente artificioso e didascalico. ma con una regia capace di valorizzarlo come sincera e mai nascosta pulsione etica.
7,5

James
26-08-11, 21:27:40
Vi anticipo che domani farò un post con 6/7 film

torno alla visione:sisi:

Rullo
26-08-11, 23:34:16
bridesmaids = Capolavoro
sappiatelo

Ja Rule
26-08-11, 23:36:55
Ho visto "RRRrrrr!!!"
Stavolta tutto. Boh, non so che dire :rickds: è assurdo. Grottesco, nonsense, assurdo :asd:

Rizla+
26-08-11, 23:40:17
Taxxi 4 ormai so come è il genere quindi mi piace come film ;) se vi piacciono le auto ve lo consiglio è anche un pò demenziale

mickes2
27-08-11, 01:46:55
<3 e anche la fiammiferaia :D
Il resto è da recuperare :sisi:


eheh :kappe:
recupera, gradirai sicuramente :sisi:

utente 8693
27-08-11, 11:16:55
Scott Pilgrimm:
Wright è un genio in quanto a editing.
Se ci si relaziona con la cultura hipster/coolkids/videogames, lo si adora alla follia.
Altrimenti resta sempre un film fatastico, ma che risuona di meno (come nel mio caso).
Ah, voto a gelato: ehm, un gelato a tema super mario estremamente piacevole alla vista, non particolarmente spettacolare nel sapore.
(queste votazioni a gelato sono estremamente hipsterz, in effetti.. non a caso sono un'idea di Togg).

Hushabye
27-08-11, 11:28:25
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/a9/The_Color_Of_Money.jpg/220px-The_Color_Of_Money.jpg

Discreto,ma agli ultimi posti nella filmografia di Scorsese.. 7

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/61/You_will_meet_a_tall_dark_stranger_ver3.jpg/220px-You_will_meet_a_tall_dark_stranger_ver3.jpg

Almeno al cinema mi ero fatto due risate... 5.5

http://2.bp.blogspot.com/-kI_8Q_gbxBk/Tf1ERDY1JnI/AAAAAAAAEw0/iPZu_z6RA3U/s1600/The.Adjustment.Bureau.Los.Agentes.del.Destino.2011 .BRRip.720p.01.png
The Adjustment Bureau
:claudia: 7.5

http://cdn.buzznet.com/assets/users16/yasfx/default/edward-scissorhands--large-msg-128837988717.jpg
Edward Scissorhands
:claudia: 8

James
27-08-11, 12:28:19
La notte dei demoni by Kevin Tenney (1988)

53173

"Nove ragazzi e la più matura Ms. Quigley decidono di passare una notte a casa Hull, un tempo sede di un’impresa di pompe fumebri e ora abbandonata. Angela, che si diletta di magia, propone un rituale per vedere la vita precedente di uno di loro attraverso uno specchio, che però esplode rivelando la figura di mostro…"

Tenney gira questo teen horror dalle forti venature grottesche.
I ragazzi vengono presentati come dei decerebrati mentali,e anche se alcune trasformazioni sono ben riuscite, fra tette,culi e qualche battuta zozza e stupida che và a segno il risultato è discreto.

La Macchina Nera by Elliot Silverstein (1977)

53174

"Nella tranquilla campagna californiana viene un giorno avvistata una fuori serie nera, apparentemente senza guidatore e dalla marca sconosciuta. L’automobile sfreccia per le strade delle città e uccide chiunque capiti a tiro. Qualcuno cerca di fermarla, ma il mostro meccanico si rivela animato da un’entità demoniaca…"

Un classico della mia infanzia rivisto dopo quasi 20 anni.
A volte sarebbe meglio non guardarli più per non rovinare il ricordo.
Cmq il film di Silverstein quando c'è in scena la macchina funziona ancora alla grande(i ciclisti all inizio,il cimitero,lo sfondamento di una casa)quando invece non è presente è una cosa inguardabile con chiacchiere infinite e trama famigliare patetica.


Il Buio si Avvicina by Kathryn Bigelow (1987)

53175


"Quella che si preannunciava come una piacevole avventura per il giovane Caleb, l’incontro con l’affascinante quanto misteriosa Mae, si rivela ben presto un terribile incubo: Mae è infatti una vampira che vive insieme a una strana famiglia sopra un camper a bordo del quale viaggia attraverso l’America…"

La Bigelow sfrutta il tema dei vampiri per contaminarlo con elementi Western(cosa che farà meglio Carpenter in Vampires)
Grande atmosfera,attori in parte(tranne il padre di Caleb) tra cui spicca la sensualissima Jenny Wright.
Interessante il tema della trasfusione per fuggire dal vampirismo e musiche sintetizzate ottime dei Tangerine Dream.
La squadra di vampiri è ben assortita,riuscitissima la scena nel bar,e anche se il finale non è il massimo è coerente.Una vera chicca.

Sideways by Alexander Payne (2004)

53176


"Miles, aspirante romanziere e grande intenditore di vini, decide di fare un viaggio con il suo migliore amico Jack, un attore fallito, tra i vigneti della Santa Ynez Valley la settimana prima che Jack si sposi…"

In questo road movie dalla grande fotografia Payne ci racconta una settimana di 2 amici in mezzo ai vigneti californiani.
Un film ottimo grazie anche alla sceneggiatura e ad un ottimo Giamatti che all inizio parte un po' con il freno a mano ma quando inizia a lasciarsi andare entriamo nella sua depressione.
Trovo che sia fantastica la scena della prima cena con le ragazze,dove Thomas Haden Church fà un gran lavoro da spalla ad un Giamatti depresso e ubriaco marcio.
Uno dei miei film preferiti in assoluto.

Defendor by Peter Stebbings (2009)

53177

"Un poliziotto corrotto, un boss della mafia e la ragazza di cui abusa sono gli abitanti di una città sotterranea di criminali. E' un mondo che l'ordinario Arthur Poppington non capisce ma contro cui si impegna a combattere quando si trasforma in un supereroe, Defendor. Senza nessun altro potere al di fuori del suo coraggio, Defendor si getta nella strada per difendere gli innocenti della città..."

Un film veramente bello questo di Stebbings che narra la storia di un autistico con la mente da bambino e valori molto forti.
Harrelson è perfetto nel rappresentarlo,un uomo che cerca costantemente di vendicare la morte della madre per mano del perfido Capitan Industria.
Verrà aiutato dalla burrosa Kat Dennings e tra armi veramente particolari tipo biglie o vespe riuscirà a farsi amare da tutta la città.
Non è un vero film sui supereroi,sia chiaro questo,è la storia di uomo.

Boogie Nights by Paul Thomas Anderson (1997)

53178

"Jack Horner gestisce una scuderia di attori porno ed è convinto che anche un film hard debba avere una storia credibile. Ma i soldi guadagnati finiscono presto così come finiscono presto le piste di cocaina e i bicchieri di margheritas che i suoi attori consumano ai bordi della sua piscina. Gli anni ’80 porteranno la presidenza di Reagan, il tramonto della cultura alternativa e un maggior attenzione al denaro da guadagnare subito…"

Poco da dire su questo film.
Anderson racconta l ascesa e la discesa di Dirk Diggler(wahlberg) e di tutta l industria porno.
Grande merito và alla colonna sonora perfettamente in tema(mi sembra abbia ripescato anche delle musiche di film porno introvabili)e al cast formidabile.
Scena Clou:l amplesso con Julianne Moore
Quasi Capolavoro.

Togg
27-08-11, 12:46:48
La notte dei demoni by Kevin Tenney (1988)

53173

"Nove ragazzi e la più matura Ms. Quigley decidono di passare una notte a casa Hull, un tempo sede di un’impresa di pompe fumebri e ora abbandonata. Angela, che si diletta di magia, propone un rituale per vedere la vita precedente di uno di loro attraverso uno specchio, che però esplode rivelando la figura di mostro…"

Tenney gira questo teen horror dalle forti venature grottesche.
I ragazzi vengono presentati come dei decerebrati mentali,e anche se alcune trasformazioni sono ben riuscite, fra tette,culi e qualche battuta zozza e stupida che và a segno il risultato è discreto.

La Macchina Nera by Elliot Silverstein (1977)

53174

"Nella tranquilla campagna californiana viene un giorno avvistata una fuori serie nera, apparentemente senza guidatore e dalla marca sconosciuta. L’automobile sfreccia per le strade delle città e uccide chiunque capiti a tiro. Qualcuno cerca di fermarla, ma il mostro meccanico si rivela animato da un’entità demoniaca…"

Un classico della mia infanzia rivisto dopo quasi 20 anni.
A volte sarebbe meglio non guardarli più per non rovinare il ricordo.
Cmq il film di Silverstein quando c'è in scena la macchina funziona ancora alla grande(i ciclisti all inizio,il cimitero,lo sfondamento di una casa)quando invece non è presente è una cosa inguardabile con chiacchiere infinite e trama famigliare patetica.


Il Buio si Avvicina by Kathryn Bigelow (1987)

53175


"Quella che si preannunciava come una piacevole avventura per il giovane Caleb, l’incontro con l’affascinante quanto misteriosa Mae, si rivela ben presto un terribile incubo: Mae è infatti una vampira che vive insieme a una strana famiglia sopra un camper a bordo del quale viaggia attraverso l’America…"

La Bigelow sfrutta il tema dei vampiri per contaminarlo con elementi Western(cosa che farà meglio Carpenter in Vampires)
Grande atmosfera,attori in parte(tranne il padre di Caleb) tra cui spicca la sensualissima Jenny Wright.
Interessante il tema della trasfusione per fuggire dal vampirismo e musiche sintetizzate ottime dei Tangerine Dream.
La squadra di vampiri è ben assortita,riuscitissima la scena nel bar,e anche se il finale non è il massimo è coerente.Una vera chicca.


sembran fighi!



Ah, voto a gelato: ehm, un gelato a tema super mario estremamente piacevole alla vista, non particolarmente spettacolare nel sapore.
(queste votazioni a gelato sono estremamente hipsterz, in effetti.. non a caso sono un'idea di Togg).

bravissimo :sisi: fai bene, io l'ultima volta che ho visto un film senza mettere il voto gelato sono stato frainteso in tutti i modi possibili.

Gargaros
27-08-11, 13:03:08
James hai visto il diavolo nell'esplosione finale della macchina nera? :nev:

James
27-08-11, 13:07:11
James hai visto il diavolo nell'esplosione finale della macchina nera? :nev:

Certo:rickds:
Anche la lingua di fuoco e la forma della macchina:sisi:

medicine bottle
27-08-11, 13:10:45
Sideways by Alexander Payne (2004)
Uno dei miei film preferiti in assoluto

visto pure io questa settimana (solo questo e il bel corpo celeste di alice rohrwacher, poi sono andato a bere) ma non mi ha lasciato poi tanto.