PDA

Visualizza Versione Completa : Ultimo film visto | I commenti sono graditi!



Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 [65] 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142

Rullo
19-11-11, 19:08:12
ma mica ci credo che l'hai letto :ahsisi:



lol si vedeva.

non ci credere ma è vero lol

Lucignolo
19-11-11, 21:28:57
Ultimo CORTO VISTO stavolta


Lo condivido con voi.... Premio Oscar come miglior corto nel 1991


Appena avete 10 minuti potreste visionare questo corto?



Guardatelo perchè è meno scontato di quanto sembra (il sottotitolo "a study of perceptions" è calzante) e soprattutto fate attenzione MASSIMA alla posizione dei due nel ristorante e quando la signora torna a prendere una certa cosa dimenticata nel locale (da 7:30)....




Non è geniale??? :ahsisi: Mio Dio...


http://www.youtube.com/watch?v=epuTZigxUY8

Boom Shakalaka!
19-11-11, 23:01:17
57693

treppiù.
meglio sulla carta e meglio la prima parte (con l'eccezione dell'ultima scena), però merita una visione.
ah, vi consiglio di evitare trame troppo approfondite o il trailer stesso.


Lo vidi tempo fa e mi piacque :sisi:
Che te ne è parso della relazione fra Rhoda e John? a me non ha sconfinferato più di tanto :/ mi è parsa di troppo
Per il resto bel film.

Lelouch vi Britannia
20-11-11, 00:06:47
Drive di Nicolas Winding Refn. Non è un film perfetto, ma sicuramente di alto livello. Ottimo uso dello Slow Motion, che in questo caso serve ad anticipare le scene particolarmente movimentate contribuendo a creare pathos. Non do un voto, sono troppo combattuto :sisi:



Ultimo CORTO VISTO stavolta


Lo condivido con voi.... Premio Oscar come miglior corto nel 1991


Appena avete 10 minuti potreste visionare questo corto?



Guardatelo perchè è meno scontato di quanto sembra (il sottotitolo "a study of perceptions" è calzante) e soprattutto fate attenzione MASSIMA alla posizione dei due nel ristorante e quando la signora torna a prendere una certa cosa dimenticata nel locale (da 7:30)....




Non è geniale??? :ahsisi: Mio Dio...


http://www.youtube.com/watch?v=epuTZigxUY8

Magnifico :asd:

IL GURU
20-11-11, 01:03:00
Oggi ho visto The Town,mi è piaciuto,anche se speravo in un finale diverso:ahsisi:

James
20-11-11, 01:56:09
The Woman by Lucky McKee (2011)

57695

"The Woman è la storia di Chris Cleek, bravo legale, ottimo padre di tre figli e buon marito, residente nella tranquilla provincia americana, quella dei barbecue con i vicini nel weekend. Solo che, contrariamente alle apparenze, Chris è un sadico violento. I suoi familiari lo temono, suo figlio lo venera e ne segue le orme.."

Mckee,grazie alla sceneggiatura del visionario Ketchum,gira un film/sequel del suo "Offspring".La trama è di gran livello,aiutata dalla splendida prova di Pollyanna Mcintosh nel ruolo della donna lupo,come il resto del cast,ma purtroppo si ha la sensazione che Mckee si compiaccia troppo nelle riprese e nella scelta della Ost veramente stucchevole e fuori luogo.Si nota anche uno scarso approfondimento della psiche del nucleo familiare,tranne il padre,ma forse può essere una scelta del regista.Il film nonostante tutto è riuscito,ha un paio di momenti veramente estremi,altri alla "Visitor Q",e una scena pre finale veramente recitata in maniera impeccabile:Mi riferisco allo scambio di battute Padre/Professoressa in salotto,per me è la migliore.Un Rape & Revenge femminista che sicuramente merita la visione,a me è piaciuto,anche se non è quel prodotto estremo che si potrebbe leggere in giro.

Hushabye
20-11-11, 09:35:15
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b5/Help_poster.jpg/215px-Help_poster.jpg

Troppo troppo carino,appassionante,ben recitato,successo meritatissimo; xò non vedo Viola Davis nella cinquina... 7.5

Blue
20-11-11, 11:05:02
Shutter Island


Film fin troppo prevedibile.

medicine bottle
20-11-11, 14:57:19
Lo vidi tempo fa e mi piacque :sisi:
Che te ne è parso della relazione fra Rhoda e John? a me non ha sconfinferato più di tanto :/ mi è parsa di troppo
Per il resto bel film.

perfettamente d'accordo, anche per quello ho preferito la prima parte ;)


the turin horse - *****
punto di non ritorno.

Lucignolo
20-11-11, 15:04:56
Adoro Bela Tarr.........Satantango anche se ci vogliono 2 o 3 giorni per vederlo (la scena della "sospensione" nel bar me la ricorderò per sempre) e anche Le armonie di Werckmeister...

mickes2
20-11-11, 15:43:05
anch'io lo ricorderò Le armonie, specialmente per la rottura di càzzo che mi procurò :D

Satantango ho visto la prima ora, è da 3 mesi che cerco il coraggio di proseguire. anche se poi la storia è interessantissima.

Darkanno
20-11-11, 16:17:25
Shutter Island


Film fin troppo prevedibile.

....ok :asd:

Lucignolo
20-11-11, 16:59:39
anch'io lo ricorderò Le armonie, specialmente per la rottura di càzzo che mi procurò :D

Satantango ho visto la prima ora, è da 3 mesi che cerco il coraggio di proseguire. anche se poi la storia è interessantissima.

Ehh lo sò, è un cinema estremamente lento e meditativo....con riprese anche di 10-12 minuti per sequenza.


Dai, ti mancano solo 6 ore e mezza! XDDD

Carnage
20-11-11, 17:34:06
Che film mi cosigliate Io sono leggenda,pirati dei caraibi 4, 300 ?
Qualcosaltro ?

Lateralus
20-11-11, 17:38:18
Che film mi cosigliate Io sono leggenda,pirati dei caraibi 4, 300 ?
Qualcosaltro ?

Il primo o il terzo.

Per i consigli comunque c'è il topic apposito in rilievo. :sisi:

Lucignolo
20-11-11, 17:42:08
Che film mi cosigliate Io sono leggenda,pirati dei caraibi 4, 300 ?
Qualcosaltro ?

Il terzo

p a n z e r
20-11-11, 17:46:08
Che film mi cosigliate Io sono leggenda,pirati dei caraibi 4, 300 ?
Qualcosaltro ?

gesù, punta su altro :asd:

mickes2
20-11-11, 18:03:30
I sette samurai di Akira Kurosawa
http://www.cinecultist.com/archives/big_SevenSamurai.jpg
quanto orgoglio, senso del dovere, attitudine e fierezza emanano i samurai di Kurosawa. l'epica del racconto al servizio di una storia dove l'animo nobile dei combattenti e degli abitanti del villaggio trova sfogo nel senso di protezione, nel coraggio e nella virilità. in un clima di guerriglia, lento e sospeso fra mille pensieri e timori, grondante di fascino avventuriero, l'autore cesella i suoi personaggi in un racconto profondo e ricco di messaggi. sontuosa la fotografia di Nakai, memorabile l’eclettico Mifune, folgorante l’intensità dei combattenti. immenso, immenso...

Azure Grimoire
20-11-11, 18:36:28
http://sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc3/hs065.snc3/13301_410982466411_514001411_5052056_4360598_n.jpg

Terzo film di Scud, regista dell'eccesso sempre a litigare contro la censura.
Questo Amphetamine non si distingue dai suoi precedenti lavori in quanto a temi trattati.
La storia ruota attorno a Daniel gay dichiarato e dirigente finanziario con una carriera alla top tornato alla sua terra natale per lavoro (il casino finanziario del 2008 è onnipresente sullo sfondo delle vicende) e Kafka giovano istruttore di nuoto con un passato problematico ed un una situazione presente non certo migliore.
Daniel più deciso cerca di approcciare Kafka, il quale seppur provando affetto per l'altro non riesce ad esprimersi, il suo passato, la sua fragilità d'animo e uno stato mentale alterato per l'uso di droghe fanno da contorno a ciò che sembra un sua distacco dall'accettare l'affetto di un uomo.
Scud fa spesso uso di nudi completi, non tanto per creare scompiglio, più un motivo per far capire il sentimento, l'attrazione e a volte la perfezione, e quanto abbia a cuore i personaggi su schermo.
La censura ha macchiato una scena molto importante del film in ogni caso, ora presentata con schermo nero e solo audio.
Il film ha un uno sfendo sterile, molto freddo, così come la pulizia con cui viene mostrato l'amore, rappresentato splendidamente dal ponte in costruzione nel film.
Un'ottima colonna sonora viene accompagnata da una fotografia che varie molte volte durante il film, si passa da uno stile moderato, molto controllato a quello da videoclip, confuso ma mai esagerato.
Cast fantastico, Byron Pang splendido (oltre ad avere il corpo perfetto), ho adorato la dedizione e la disinibizione dei protagonisti nelle varie scene, alcune molte difficili da interpretare, il Making Off mi ha convinto ancora di più delle loro qualità.
Alcune scelte un pò fuori luogo in un paio di momenti in ogni caso, ma per quello che ho capito di Scud questo era nulla :asd:

Voto 7/8

Non ha aiutato affatto la mia depressione temporanea aggiungo ._.

Attesa enorme per il suo prossimo Love Actually...Sucks! che al momento sta venendo distrutto dalla censura as usual :asd:

Lucignolo
20-11-11, 18:46:27
Sento parlare di questo Scud per la prima volta....rimedierò...

Azure Grimoire
20-11-11, 18:54:08
Sento parlare di questo Scud per la prima volta....rimedierò...

Guarda è roba strana, è più per come si differenzia dagli altri che per la proprie capacità se ci penso, poi come dicevo Permanent Residence vale dargli un'occhiata, City Without Baseball lo vidi tempo fa ma ricordo fosse abbastanza buono.

Comunque apparte City dove viene accennata, c' sempre che sempre la storia gay dietro, quindi avverto che potrebbe modificare pesantemente come si vede il film, soprattutto per me dato che tendo a ritrovarmi in più di qualche situazione

Se vuoi vederne uno simile ma più "normale" stra consiglio No Regret che ho amato e sto per rivedere :sisi:

mickes2
20-11-11, 19:33:48
allora mi sa che questo lo passo :sisi: bel commento!

Azure Grimoire
20-11-11, 19:38:38
allora mi sa che questo lo passo :sisi: bel commento!

se per curiosità si vuole dare un'occhiata al trailer


http://www.youtube.com/watch?v=pK9fXanCJTs

denk u btw :sisi:

mickes2
20-11-11, 19:41:58
lo stile è anche interessante, sembra però fin troppo autocompiaciuto e la fotografia non è gran cosa. ok, lo metto in cantiere :sisi:

Lucignolo
20-11-11, 21:09:11
Grazie per l'informazione il pastore


Scusate stò guardando il Tv sorrisi e canzoni....ora: non è che voglio dare importanza a giornalucoli così. Ma l'ho preso stamattina....


Ma per mettere le stelline ai film (da 1 a 5) qualche critico o non sò ci sarà'



A questo film di Tarr viene dato 2 su 5 ..................................


Ma chi li vede i film la...i puffi???:bah!:

utente 8693
20-11-11, 21:33:35
Anche troppo alto, considerando il target a cui è diretto TV Sorrisi e canzoni.
Certo se devi consigliare Bela Tarr a uno che si guarda Don Matteo e i Fatti Vostri ( o come si chiama) gli dai una bassa priorità. :asd:

Rullo
20-11-11, 22:30:55
Lo passa Ghezzi su fuori orario venerdì 25 novembre col titolo Cavallo di Torino,penso sia sottotitolato.non me lo faccio scappare:cat:
Mentre domani notte c'è in versione integrale Attenzione alla puttàna santa! di Fassbinder.Così,giusto per informazione.

mannagg a scola

Lucignolo
21-11-11, 01:17:38
mannagg a scola

Santo Registratore

medicine bottle
21-11-11, 16:38:26
Adoro Bela Tarr.........Satantango anche se ci vogliono 2 o 3 giorni per vederlo (la scena della "sospensione" nel bar me la ricorderò per sempre) e anche Le armonie di Werckmeister...

mitico ;)
per quanto mi riguarda
damnation - ****
werckmeister harmonies - *****
the man from london - *****
the turin horse - *****
per satantango mi devo attrezzare <3


anch'io lo ricorderò Le armonie, specialmente per la rottura di càzzo che mi procurò :D


pippa


Lo passa Ghezzi su fuori orario venerdì 25 novembre col titolo Cavallo di Torino,penso sia sottotitolato.non me lo faccio scappare:cat:



Movies Inspired
The Turin Horse di Bela Tarr vince l'orso d'argento e il premio Fipresci alla 61^ma edizione del Festival di Berlino!
Un'esclusiva MOVIES INSPIRED.

quindi l'han girato a ghezzi? speravo che almeno in due/tre sale uscisse :(


Anche troppo alto, considerando il target a cui è diretto TV Sorrisi e canzoni.
Certo se devi consigliare Bela Tarr a uno che si guarda Don Matteo e i Fatti Vostri ( o come si chiama) gli dai una bassa priorità. :asd:

leave terence alone
http://31337videos.com/z_pics/leave_britney_alone_-_dj_adam_elektro_house_rmx.jpg

mickes2
21-11-11, 16:55:36
le armonie non può essere da 5 stelle, c'è un piano sequenza che è nettamente fasullo, si nota proprio un taglia e cuci :D

:claudia:

Lucignolo
21-11-11, 18:06:28
Satantango è cmq il suo capolavoro indiscusso (critica e pubblico).....Lo considero, insieme a Kusturica e Almodovar, il miglor regista europeo degli ultimi 20 anni.

Rullo
21-11-11, 19:12:48
Santo Registratore

non ce l'ho..

Lucignolo
21-11-11, 19:44:06
Azz.....vabuò io approfitto che ce l'ho;p

Rullo
21-11-11, 21:32:14
Azz.....vabuò io approfitto che ce l'ho;p

eh quel sito da cui tutti registravamo ghezzi ha chiuso no?

p a n z e r
21-11-11, 22:02:18
eh quel sito da cui tutti registravamo ghezzi ha chiuso no?

purtroppo sì

Rullo
21-11-11, 22:05:09
purtroppo sì

non ce ne sono altri?

p a n z e r
21-11-11, 22:06:45
non ce ne sono altri?

purtroppo no

Rullo
21-11-11, 22:29:56
purtroppo no

azz è un peccato

Gargaros
23-11-11, 00:00:22
La guerra dei mondi
Avevo dimenticato quanto fosse brutto vedere un film su Italia Uno. Scommetto che intervalli e cazzi vari, se cronometrati, ammontano a quasi un'ora. Orrido. Però mi era venuto il capriccio di rivedere 'sto film. La prima visione mi aveva lasciato freddo, quasi disgustato. Invece l'ho rivalutato. E' un film minore di Spielberg, anche se per tutta la durata sembra che il nostro si sforzi di farci vedere che lui è ancora il Grande Regista di ET e Incontri Ravvicinati. Però come film è guardabile, e alcune cose riesce a trasmetterle proprio bene, come il terror panico dell'ignoto per fanomeni atmosferici misteriosi, o per le cose che si muovono appena fuori dalla casa. Alcune scene ad ampio campo poi sono molto belle e suggestive, come quella appena dopo che i nostri sono saliti bagnati fradici sulla collina e vedono l'umanità sterminata qualche centinaia di metri più là, o la valle rossa verso la fine. Gli effetti speciali fatti con quello schifoso PC sono quasi sempre ben fatti. E bravini gli attori. La sequenza con Tim Robbins proprio non la capisco. Era proprio necessario che l'eroe lo uccidesse, per rinforzare nello spettatore l'idea che stesse diventando un padre protettivo il giusto? Ma no, dài. Già basta e avanza che si fa catturare per la piccola e riesce a liberarla... Comunque, film abbastanza buono.

Gargaros
24-11-11, 17:51:07
La vedetta dei Sith
Vedere un film su Rete4 è peggio che vederlo su Italia1. Specialmentwe in seconda serata, perché nel mezzo dobbiamo sorbirci quel leccaculo di Fede...
Cosa penso del film? Mah! Una delusione per quanto riguarda gli effetti speciali, fatti completamente al computer. E qualcuno ha il coraggio di dire che la lunga sequenza iniziale è un pezzo d'arte e di tecnica... Non è ironico che l'uomo che ha rivoluzionato l'effettistica nel cinema, proprio quando aveva i soldi e i mezzi per usare quelle vecchie tecniche ancora meglio, abbia deciso di fare tutto col panno verde, cagando una trilogia sintetica e brutta dal punto di vista visivo? Che delusione, Lucas, che delusione. Un vero peccato, perché la storia, anche se scritta in alcune parti coi piedi, c'è tutta. La sostanza narrativa avrebbe dovuto avere una rappresentazione migliore, e materiale. Invece queste battaglie stellari proprio non riescono ad appassionarmi, e non hanno un centesimo della bellezza e dello sforzo profuso di una singola scena dell'assalto alla Morte Nera del primo film. Sono battaglie stupide, gratuite, troppo ricche e ottuse in questa ricchezza. Faccio l'esempio dei minirobot che tentano di distruggere il caccia di Obi. Perché Obi non se ne sbarazza usando la Forza?
La mia tesi è che quando tutto era artigianale, i limiti consigliavano bene, portavano le cose a una misura accettabile, a un buon gusto per l'azione, la trama, la scena. I limiti erano una benedizione. Col digitale questi limiti sono stati abbattutti, e tutti strafanno. E il troppo storpia... I combattimenti di Yoda sono ridicoli, le battaglie così trabordanti che non se ne riesce a seguire neanche la consequenzialità. E insomma è una gran *****...

angelo76
24-11-11, 18:40:03
Io ho visto da poco transformers 3,bellissimo secondo me il migliore dei 3,optimus prime poi è troppo bello!!!Sicuramente ne usciranno altri,magari una nuova trilogia,qsta xo è stata mitica,uno piu bello dell altro...

Hushabye
24-11-11, 21:50:34
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/5b/Anonymous_2011_film_poster.jpg/220px-Anonymous_2011_film_poster.jpg

Confusionario nella parte iniziale,poi si lascia vedere.. 6

play-_-time
25-11-11, 03:31:52
stasera avevo da scegliere tra C'era una volta in America e Angel heart (entrambi in blu ray) , e dato che il primo durava circa 4 ore beh, la scelta è stata facile ... ho iniziato la visione all'una di notte passata ;p

Bel film comunque, mi ero quasi dimenticato di quanto fosse forte da giovane Rourke, il tutto potrebbe risultare un po' troppo forte e carico di tensione e di cadaveri, ma si lascia guardare davvero bene nonostante ciò: se amate questo genere di thriller senz'altro ve lo consiglio, gli do un 7,5, non di più perchè la figura di De Niro in versione diabolica risulta certamente affascinante, ma nulla più e forse avrebbe potuto essere resa meglio.

Carnage
25-11-11, 08:02:10
Jarhead

http://www.youtube.com/watch?v=edq32Q6-gwE

mickes2
25-11-11, 11:49:34
Albakiara di Stefano Salvati

bene, probabilmente è il film più ridicolo, inverosimile, patetico e ridicolmente amorale che abbia mai visto. un vero insulto a tutto quel cinema adolescenziale che documenta con sguardo lucido e attento i problemi che attanagliano i giovani. qua siamo alla pura demenza, un vuoto pneumatico di immani proporzioni: una sceneggiatura che barcolla, zoppica e poi si infrange su un muro di generi dove il regista, molto presuntuosamente, decide di spaziare: si passa dall’erotico patinato, al thriller, poi al poliziesco, sfociando addirittura in una parte finale horrorifica che strizza l’occhio al torture porn. agghiaccianti e da pelle d’oca gli inserti digitali. un videoclip lungo 1 ora e 34 minuti che definire ridicolo è un ccomplimento. semplicemente imbarazzante!!!

DellaDesign
25-11-11, 14:54:29
Albakiara di Stefano Salvati

bene, probabilmente è il film più ridicolo, inverosimile, patetico e ridicolmente amorale che abbia mai visto. un vero insulto a tutto quel cinema adolescenziale che documenta con sguardo lucido e attento i problemi che attanagliano i giovani. qua siamo alla pura demenza, un vuoto pneumatico di immani proporzioni: una sceneggiatura che barcolla, zoppica e poi si infrange su un muro di generi dove il regista, molto presuntuosamente, decide di spaziare: si passa dall’erotico patinato, al thriller, poi al poliziesco, sfociando addirittura in una parte finale horrorifica che strizza l’occhio al torture porn. agghiaccianti e da pelle d’oca gli inserti digitali. un videoclip lungo 1 ora e 34 minuti che definire ridicolo è un ccomplimento. semplicemente imbarazzante!!!

ma anche tu sei sadico :asd:

Lucignolo
25-11-11, 15:23:25
TRILOGIA DEI COLORI by Krzysztof Kieslowski

http://ia.media-imdb.com/images/M/MV5BMjExNzQ5NTA1OV5BMl5BanBnXkFtZTcwMDkxMjcyMQ@@._ V1_.jpghttp://ia.media-imdb.com/images/M/MV5BODUzNDcwNzY4Ml5BMl5BanBnXkFtZTYwODk4Mzk5._V1_. jpg
http://ia.media-imdb.com/images/M/MV5BMTkyNDE0Njk0N15BMl5BanBnXkFtZTYwNTQ4Mzk5._V1_. jpg


Semplicemente una delle vette del cinema europeo degli ultimi anni.....VOTO COMLESSIVO: 9

mickes2
25-11-11, 16:16:09
ma anche tu sei sadico :asd:

lo so lo so, volevo farmi del male :asd:

Vigo
25-11-11, 19:25:58
Ragazzi praticamente non guardo più film da settimane >_>

James
26-11-11, 12:01:59
Ragazzi della Notte by Jerry Calà (1995)

57898

"La “notte brava” di un gruppo di ragazzi, ognuno con i suoi problemi e le sue vicende alle spalle, orbita intorno al mondo delle discoteche. Ci sono i provinciali, i bulletti, i bravi ragazzi, gli spostati. Tra balli, amori, amicizie, premiazioni, corse in macchina e qualche spinello, ricovero in ospedale compreso, si scopre che spesso negli angoli più insospettabili si trovano anche solidarietà e comprensione.."

Niente da fare,il Jerry Calà regista ha fatto solo disastri.
Basterebbero i primi 30 secondi di film per dare un giudizio a questa "pellicola" e spegnere il tutto.
L idea di partenza non è nemmeno malvagia,nel 1995 la dance era al Top tra i giovani e fare un film dove diverse storie si intrecciano tra loro poteva funzionare,poteva,ma non funziona.
Cast formato da cani,zoccoline e vecchie glorie di "Drive in" ormai finite nel dimenticatoio.Storie banali che trattano dei soliti temi:sesso,droga,flirt in discoteca.Le uniche scene che si salvano son quelle dove vediamo ballare la gente in discoteca,almeno nessuno in quel caso può fare qualche danno.
Giudicate voi:rickds:

http://www.youtube.com/watch?v=e5pO2E2x4dQ

Gatsu89
26-11-11, 14:13:58
Ho appena visto Dune,film di Lynch con ambientazione fantascientifica.Sinceramente,nonostante sia un amante di Lynch,non mi ha fatto impazzire.Sicuramente si vede la sua mano in alcune scene però non mi garba con questo tipo di ambientazione.Bisogna considerare anche che è stato uno dei suoi primi film(1984).Il sonoro è ottimo e anche la caratterizzazione di alcuni personaggi.

Voto=6

Vall77
26-11-11, 15:28:45
Dune è controverso per tutti gli amanti di Lynch :asd:
A me è piacuto, al netto della marea di difetti che gli riconosco.

Piaciuto soprattutto per l'alta quantità di frasi del film che per me, negli anni, sono diventate quasi dei Mantra.

"Per il padre niente", "il dormiente deve svegliarsi", "dimmi delle acque del tuo pianeta, Usul", "il verme è la spezia, la spezia è il verme"... e compagnia bella.

Il fatto che me le ricordi è indice del potere che il film ha bene o male esercitato su di me.

Gatsu89
26-11-11, 16:08:28
Dune è controverso per tutti gli amanti di Lynch :asd:
A me è piacuto, al netto della marea di difetti che gli riconosco.

Piaciuto soprattutto per l'alta quantità di frasi del film che per me, negli anni, sono diventate quasi dei Mantra.

"Per il padre niente", "il dormiente deve svegliarsi", "dimmi delle acque del tuo pianeta, Usul", "il verme è la spezia, la spezia è il verme"... e compagnia bella.

Il fatto che me le ricordi è indice del potere che il film ha bene o male esercitato su di me.
:D
Il mio problema è che mi aspettavo qualcosa di diverso,non mi aspettavo un trama così "definita" e chiara...forse anche questo contribuisce sulla mia valutazione

Gargaros
26-11-11, 16:48:56
Per me Dune è un film bellissimo, pure con tutti i suoi difetti. A dire il vero l'unico difetto è la lunghezza troppo corta, che taglia fuori molti dettagli che rende ostico il capire certe questioni di quell'universo. Ma mi sembra fu imposta dal produttore. Fosse stato per me quel film sarebbe durare quattro ore. Ma anche così è una perla. Un film onirico, etereo, suggestivo. Scommetto che neanche il romanzo (che legero appena Fanucci lo ripubblicherà nel 2012) riesce a far provare queste sensazioni sublimi.

Lucignolo
26-11-11, 21:15:20
Lynch è il mio regista preferito ma Dune è indisutibilmente il suo film meno riuscito a causa di un soggetto tratto dal libro nel peggiore dei modi (sceneggiatura rifatta 6 volte se non sbaglio...)


Chi ha letto il romanzo di Frank Herbert sà quanto sia di un altro pianeta rispetto al film...

Mug
26-11-11, 23:12:49
Visto World Invasion, gli do un 6 tirato perchè il tema è interessante e la qualità è buona (l'ho visto in blu ray), per il resto molto piatto e senza un finale degno.

Deckard92
26-11-11, 23:16:34
Il mio ultimo film visto è stato 28 Settimane Dopo.. che dire, un buon zombie-movie con Robert Carlyle, sequel di 28 Giorni Dopo. Lo consiglio ai fan del genere.:nev:
Colonna sonora:

http://www.youtube.com/watch?v=KSYYEDXaGo0

Lateralus
27-11-11, 01:52:02
Immortals
La trama pecca di originalità ma su questo non mi aspettavo,e non pretendevo, niente di che. I personaggi è ovvio che non tutti rispecchiano la mitologia: se anche gli dei e i titani vengono umanizzati non ci si può lamentare ad esempio del minotauro. Gli dei sono fighi :ahsisi: e i titani danno bene l'idea di ''arrugginito'' dal tempo. Tutti i personaggi sono ottimamente curati, soprattutto i costumi. Lo stesso vale per le ambientazioni. Visivamente sà davvero il fatto suo, e il 3d anche se è riconvertito è una delle migliori riconversioni. Delicato, elegante e allo stesso tempo (e soprattutto) violento e brutale :predicatore:. Mi è piaciuto tanto, ogni tanto ci vuole un film così !

Gargaros
27-11-11, 01:58:37
Strane storie - Racconti di fine secolo
Buon film fantastico italiano. Durante un viaggio in treno una ragazzina chiede al padre di raccontarle delle storie. Vedremo queste tre storie. Film a episodi, insomma. Storie fantastiche, grottesche e surreali sul consumismo, le tasse e i rapporti d'inimicizia fra gli uomini, che sfociano nelle guerre che tanto affollano i TG, ma anche condominiali. Ogni episodio, per quanto il film sia leggero, lascia in bocca alla fine uno strano sapore amaro... Anche i passeggeri del treno troveranno un fnale poco allegro...

Togg
27-11-11, 11:03:48
Lynch è il mio regista preferito ma Dune è indisutibilmente il suo film meno riuscito a causa di un soggetto tratto dal libro nel peggiore dei modi (sceneggiatura rifatta 6 volte se non sbaglio...)


Chi ha letto il romanzo di Frank Herbert sà quanto sia di un altro pianeta rispetto al film...

Il romanzo c'è l'ho sul mio comodino da tempo. Mi devo decidere a leggerlo maledizione. Per quanto riguarda il film invece penso che il problema principale riguardi il montaggio, totalmente imposto dalla produzione. Il risultato finale infatti è stato ripudiato dallo stesso Lynch.

RedLion
27-11-11, 13:04:43
ho appena finito di vedere Eraserhead.

non riesco a comprendere un bel pò di cose, mi ha messo addosso un senso di inquietudine davvero opprimente.

Devo ancora metabolizzarlo e darmi delle spiegazioni plausibili, di certo posso dire che mi ha affascinato parecchio e che ho intenzione di vedere altre sue pellicole.

Lateralus
27-11-11, 13:24:54
1- non riesco a comprendere un bel pò di cose
2- mi ha messo addosso un senso di inquietudine davvero opprimente.
1- sforzi inutili :asd:
2- allora ha funzionato :sisi:

medicine bottle
27-11-11, 15:20:04
rivisto
the turin horse - *****
visti
pina - ***
scream 4 - ***

Togg
27-11-11, 15:49:16
pina - ***

e lo vedi. pure io non sono rimasto convinto.


ho appena finito di vedere Eraserhead.

non riesco a comprendere un bel pò di cose, mi ha messo addosso un senso di inquietudine davvero opprimente.

Devo ancora metabolizzarlo e darmi delle spiegazioni plausibili, di certo posso dire che mi ha affascinato parecchio e che ho intenzione di vedere altre sue pellicole.

vai così!

RedLion
27-11-11, 17:15:28
mi sto mobilitando per reperire Mulholland Drive e The elephant man , così vedrò di farmi un'idea ben precisa di Lynch :D

così magari se ho dei dubbi vengo a chiedere a voi che vi ho sempre seguiti e mi sembrate preparati, fin troppo a dire la verità :asd:

mickes2
27-11-11, 17:24:10
sappi però che "The elephant man" fa parte del Lynch non onirico, ed è quello dei sentimenti profondi e dei rapporti umani. assieme a "Una storia vera", due capolavori.

Zeno
27-11-11, 17:32:55
Una storia vera mi manca :sisi:

Rullo
27-11-11, 17:57:10
Una storia vera mi manca :sisi:

recupera

James
27-11-11, 18:41:57
La Cosa by Matthijs van Heijningen Jr. (2011)

58022

"La paleontologa Kate Loyd è appena arrivata in Antartide per portare il suo prezioso contributo a un gruppo di ricercatori norvegesi che hanno fatto una scoperta incredibile. Sotto una coltre di ghiaccio, gli studiosi hanno trovato una navicella aliena al cui interno vi è una strana creatura, che a prima vista sembra morta.."

E' difficile tentare di "rifare" un Capolavoro,anche se è un prequel,più difficile tentare di emulare John Carpenter cosa che a questo film non riesce per niente.
Questo prequel parte bene nei primi 20 minuti,poi quando deve fare i conti con il film del 1982 cade a pezzi.I 3 problemi principali sono:
1)La totale mancanza di atmosfera,non c'è e il tutto si svolge troppo in fretta per crearla.
2) La squadra Norvegese non è caratterizzata,per grande parte del film non ti frega niente di quello che capita ai vari elementi perchè non ti affezioni a loro.Poi dovrebbero spiegarmi cosa ci fà uno di colore in mezzo ai norvegesi:rickds:
3) Sostituire il test fatto con il sangue,una delle scene migliori,con questa storia di riconoscere la Cosa con le otturazioni dei denti.

La bella Winstead non c azzecca niente con sto film,fà il compitino e basta non ha il carisma di Russell.Gli effetti fatti al computer non sono male,alcune trasformazioni sono notevoli anche se si vede che sono finte.
Finale brutto e paraculo che ti fà solo venire voglia di rimettere nel lettore il film di Carpenter.
Film inutile,non brutto, che potrebbe piacere solo a chi non ha visto il vero"La Cosa".

Rullo
27-11-11, 19:00:07
in ricordo dei tempi in cui freccia valutava le partite di calcio qui, dico:

stagione f1 2011 - **+

RedLion
27-11-11, 19:23:35
sappi però che "The elephant man" fa parte del Lynch non onirico, ed è quello dei sentimenti profondi e dei rapporti umani. assieme a "Una storia vera", due capolavori.

Si, volevo mixare i generi, altrimenti rischio di perdermi anche io e di trascendere in un tapiro :asd:

comunque quando mi vedrò questi due film verrò a chiedervi ragguagli nel proseguio della sua filmografia.

mickes2
27-11-11, 20:06:17
intanto io ho rivisto 4 mesi 3 settimane e 2 giorni
http://www.ondacinema.it/images/film/4mesi3settimane2giorni_02.jpg
e lo trovo infinitamente bello. un dramma intimista sorretto da una tecnica eccelsa, interpretazioni viscerali che lasciano ammirati. crudo, durissimo, un film che mette a nudo l'anima, è in grado di farti empatizzare con le protagoniste Gabita, ma sopratutto Otilia: nei pedinamenti e nei piani sequenza a camera fissa emerge tutto il peso di una situazione così dolorosa, e la segue per le strade e la osserva dentro la stanza, trascinandoci nella sua amara solitudine riflettendo un senso di impotenza e disillusione fortissimi.

capolavoro.

9+

Magnottone
27-11-11, 20:24:35
lo devo ancora vedere...

Ho visto l ennesima porcata invece, dei tizi che vanno a giocare a soft air e si ritrovano nella guerra vera.è recente si chiama la fine del giorno o qualcosa di simile, lho smemorizzato subito.
Non cha un senso, una stronzata colossale.

Lateralus
27-11-11, 21:06:41
lo devo ancora vedere...

Ho visto l ennesima porcata invece, dei tizi che vanno a giocare a soft air e si ritrovano nella guerra vera.è recente si chiama la fine del giorno o qualcosa di simile, lho smemorizzato subito.
Non cha un senso, una stronzata colossale.

At the end of the day :sisi:

Gargaros
27-11-11, 23:46:55
"La paleontologa Kate Loyd è appena arrivata in Antartide per portare il suo prezioso contributo a un gruppo di ricercatori

:predicatore:

...

Ah, no, non c'è neanche quello :asd: Ergo per cui sto film non ha proprio uno straccio di motivo per essere visto. Io d'altronde l'avevo capito già dal trailer... e non ci voleva molto.

JT26
28-11-11, 00:45:20
Arrietty 7.5
Scialla 7 (e dell'affetto)

TR€NO
28-11-11, 10:07:17
ho visto l'ultimo di twilight venerdì scorso...........beh sono ancora vivo dai !

Magnottone
28-11-11, 12:20:28
ho visto limitless ieri... si lascia guardare dai, in finale è intrattenimento, se non ti annoi e non ti fa schifo, gia ha fatto il suo un film di cui non avevi pretese.

medicine bottle
28-11-11, 14:37:18
e lo vedi. pure io non sono rimasto convinto.


già, c'è un problema di comunicazione proprio.


in ricordo dei tempi in cui freccia valutava le partite di calcio qui, dico:

stagione f1 2011 - **+

tipa del treno con gli occhiali hipstah e le tempie rasate - *****


intanto io ho rivisto 4 mesi 3 settimane e 2 giorni

madò <3


lo devo ancora vedere...

Ho visto l ennesima porcata invece, dei tizi che vanno a giocare a soft air e si ritrovano nella guerra vera.è recente si chiama la fine del giorno o qualcosa di simile, lho smemorizzato subito.
Non cha un senso, una stronzata colossale.

visto al cinema o noleggiato?
mi incuriosiva un sacco per l'ottima colonna sonora...

schiaccianoci
28-11-11, 15:18:22
Ultimamente ho visto "Tutti giù per terra", a me è piaciuto tanto perché a distanza di 17 anni è ancora capace di raccontare l'attuale situazione di molti giovani, soprattutto in ambito lavorativo e sociale.

Magnottone
28-11-11, 16:30:18
già, c'è un problema di comunicazione proprio.



tipa del treno con gli occhiali hipstah e le tempie rasate - *****



madò <3



visto al cinema o noleggiato?
mi incuriosiva un sacco per l'ottima colonna sonora...

noleggiato noleggiato, visto comodamente sul divano domenica sera con copertina sulle gambe... per quello son buono anche

Gargaros
28-11-11, 19:53:38
Cargo
Film svizzero in lingua tedesca di genere fantascientifico: ce n'è già abbastanza da rimanere stupiti. Lo stupore però aumenta perché quando lo vedi, ti accorgi che è pure valido. Non originalissimo, ma sa farsi notare. I ritmi sono lenti, le atmosfere cupe e claustrofobiche. L'astronave scenario della storia non sfigurerebbe un confronto col Nostromo. La storia regge e la sceneggiatura è quasi sempre solida. Nel finale, però, si decide di mettere un po di tensione con qualche trovata scontata (anche se s'incastra bene nelle cause/effetti della trama) e che in una pellicola di carattere come questa addirittura risalta e risulta indigesta. Mi riferisco alla scena di lotta femminea, alla morte del tizio e alla decisione presa dai due scemi. Cioè, perché? Specialmente la lotta, perché? Oltre a essere messa in scena con mediocrità, non ha nessun motivo d'essere.
Però dài, non si boccia una cosa cosa così.

mickes2
29-11-11, 10:56:07
madò <3


ma quanto ce piace 'sto film? :claudia:

James
29-11-11, 11:23:21
Il Bosco 1 by Andrea Marfori(1988)

58132

"Due fidanzati, Cindy e Tony hanno in mente di fare una gita sulle Alpi . Per strada soccorrono Arva, una ragazza che dice di essere stata aggredita da qualcosa di orrendo al cimitero.."

Ovvero l "Evil Dead" Italiano:rickds:
Se il film di Raimi era a basso costo,questo è costato come un pacchetto di patatine.Marfori decide di ambientare tutta la vicenda in un bosco dove si aggirano una strega e uno strano e molto particolare scrittore di romanzi horror.
Irritante il doppiaggio del personaggio di Corallina Cataldi Tassoni che usa un falsissimo accento americano.
Regnano il Trash,il comico involontario e specialmente la noia con lunghe sequenze dei 2 protagonisti che camminano in questo bosco.
Unica cosa che salvo è l artiglio che esce dalla vulva della strega per uccidere le sue vittime:rickds:
La cosa più paurosa è il numero 1 dopo il titolo,i produttori speravano in un seguito che per fortuna non è mai arrivato.

Zeno
29-11-11, 11:38:54
Il Bosco 1 by Andrea Marfori(1988)

58132

"Due fidanzati, Cindy e Tony hanno in mente di fare una gita sulle Alpi . Per strada soccorrono Arva, una ragazza che dice di essere stata aggredita da qualcosa di orrendo al cimitero.."

Ovvero l "Evil Dead" Italiano:rickds:
Se il film di Raimi era a basso costo,questo è costato come un pacchetto di patatine.Marfori decide di ambientare tutta la vicenda in un bosco dove si aggirano una strega e uno strano e molto particolare scrittore di romanzi horror.
Irritante il doppiaggio del personaggio di Corallina Cataldi Tassoni che usa un falsissimo accento americano.
Regnano il Trash,il comico involontario e specialmente la noia con lunghe sequenze dei 2 protagonisti che camminano in questo bosco.
Unica cosa che salvo è l artiglio che esce dalla vulva della strega per uccidere le sue vittime:rickds:
La cosa più paurosa è il numero 1 dopo il titolo,i produttori speravano in un seguito che per fortuna non è mai arrivato.

Noooo :rickds: lo vidi anni fa con alcuni miei amici del liceo. Facevamo un "incontro cinemerda" a settimana. :asd:

James
29-11-11, 12:05:48
Noooo :rickds: lo vidi anni fa con alcuni miei amici del liceo. Facevamo un "incontro cinemerda" a settimana. :asd:

E' dura arrivare fino alla fine:sisi::rickds:

Zeno
29-11-11, 12:29:08
E' dura arrivare fino alla fine:sisi::rickds:

Ma la scena dello Zombie?? :rickds:

James
29-11-11, 12:36:41
Ma la scena dello Zombie?? :rickds:

Quale?quella dove scappa con la luce dello specchietto o quando prende in mano la canna da pesca?:rickds:

Un piccolo riassunto per chi non vuole vedersi 88 minuti di questa roba


http://www.youtube.com/watch?v=Hucik69l5Is&feature=related

Zeno
29-11-11, 14:26:41
Oddio non ricordo benissimo, c'è un pezzo in cui sorprende i protagonisti con un'entrata in scena ridicola :asd:

Gargaros
29-11-11, 17:19:34
Devo vederlo assolutamente :predicatore:

Darton
30-11-11, 16:59:09
visto the fighter.
niente male anche se non mi ha preso moltissimo. bale davvero straordinario, oscar meritato.

JT26
30-11-11, 23:38:42
A separation di Farhadi. Sceneggiatura meritevole, montaggio eccelso, prova degli attori convincente, ritmo frizzante. Sopraffino. Mi è piaciuto molto più di quanto anche nel corso della visione non mi sembrava mi stesse piacendo. Umanità sintetizzata perfettamente e realisticamente pur non banalmente. 8,5.

uno dei migliori film del 2011.

Lateralus
02-12-11, 02:35:00
REAL STEEL
Bel film; mi è piaciuto. Io quando vedo i robot non ci vedo più. :predicatore:
Gli incontri sono spettacolari al punto giusto, e sono il pezzo forte del film. Atom che balla è uno spettacolo, e anche la colonna sonora in sè lo è. Peccato per il finale un pò affrettato con un salto mostruoso dal primo incontro ufficiale a quello finale. Un paio di incontri in mezzo mi sarebbero piaciuti di più...
Sono molto soddisfatto però, spero in un sequel. :ahsisi:

allanon80
02-12-11, 16:17:31
esp fenomeni paranormali:

la noia fatta filma horror.....

JT26
02-12-11, 22:36:58
Melancholia di Von Trier. Il film non mi ha entusiasmato, ma la Dunst e la Gainsbourg sì, e altrettanto la camera a mano. 7.5. (a salire mi auguro, per non ridurmi alla tristezza di un 8-)

Legion
03-12-11, 21:43:01
Devo rivedere A.I. Intelligenza artificiale.
La prima volta che lo vidi avevo 12-13 anni e mi sembrò la cosa più bella che avessi mai visto. Vedremo se reggerà alla prova del tempo.

Lucignolo
03-12-11, 22:15:15
Visto Festen - Festa in famiglia (1998)


Wow, chi non ha visto questa gemma non può sapere fino in fondo cos'è il Dogma 95...

Gargaros
04-12-11, 04:07:59
The tree of life
Due ore e dico DUE di noia mortale. Credo sarei morto se non ci fosse stata una regia capacissima di ammaliare inseguendo una storia onirica, sfilacciata, esile nella sua banalità, ma tutto sommato anche robusta per intervento di attori proprio bravini e appunto regia. Però, appunto, la storia: semplice e banale avrebbe potuto condensarsi in un'ora e mezza. Perché Malik ha voluto strafare inseguendo anche forzatissi e pretenziosi voli pindarici riguardandi la storia del mondo e addirittura dell'universo? Che ci azzecca quella luuunga sequenza (che pure è bellina)? E perché concentrarsi troppo su Dio e bazzecole simili? In fondo si voleva fare un film sulla Famiglia (vero e proprio mito moderno americano). Boh, aiutatemi a capire perché non mi ci raccapezzo. Alla fine penso che il film sia un pretesto per fare sfoggio di bravura, con una storia semplice e tanti tasselli inutili, oppure utili solo a titillare le coscienze dei fedeli. Insomma, accontentiamo un po' tutti... Peccato però che questa superflua ricchezza non aiuta a ricavare il senso del film, anzi confonde solo. Le voci fuori campo sono dei trucchi da quattro soldi per dare al film un tono da Verità Cosmiche Spirituali, però quello che ci troviamo alla fine non è un senso preciso, ma solo tante voci che dicono sciocchezze retoriche senza andare a parare da nessuna parte. E la scena sulla spiaggia? Mah.

James
04-12-11, 11:24:52
La Coda dello Scorpione by Sergio Martino(1971)

58303

"La signora Baumer si reca ad Atene per ritirare un milione di dollari che l'assicurazione deve pagare per la morte di suo marito in un incidente aereo. Ma dopo aver riscosso la somma la vedova viene assassinata. Sarà una giovane reporter parigina a far luce. "

Giallo dalle forte influenze Argentiane di Martino.
A partire dal titolo,lo schema a puzzle fino ad un omicidio copiato da "L uccello dalle piume di cristallo".
Martino cerca di compensare l assenza della Fenech con 2 bellezze glaciali come la Stewart e la Strindberg(sensualissime ma non all altezza di Edwige),certo la parte erotica non è presente come negli altri film questo è un thriller puro.
Sempre presente George Hilton che dopo la prima parte di film un po' mono espressiva nella seconda si riprende regalandoci qualche sguardo da pazzo.
Belli alcuni omicidi(la bottiglia nell occhio su tutti),pubblicità occulta per il J&B che si vede quasi in ogni scena e le musiche di Nicolai sono la cosa migliore.

<script>function fbs_click() {u=location.href;t=document.title;window.open('htt p://www.facebook.com/sharer.php?u='+encodeURIComponent(u)+'&t='+encodeURIComponent(t),'sharer','toolbar=0,stat us=0,width=626,height=436');return false;}</script><style> html .fb_share_button { display: -moz-inline-block; display:inline; padding:1px 11px 0 5px; height:15px; border:1px solid #d8dfea; background:url(http://static.ak.facebook.com/images/share/facebook_share_icon.gif?6:26981) no-repeat top right; } html .fb_share_button:hover { color:#fff; border-color:#295582; background:#3b5998 url(http://static.ak.facebook.com/images/share/facebook_share_icon.gif?6:26981) no-repeat top right; text-decoration:none; } </style>

Togg
04-12-11, 11:31:10
The Elephant Man, David Lynch
per fortuna quando vedo un film col cervello in pappa me ne rendo conto :sisi: blu ray spettacolo.
8,5

mickes2
04-12-11, 13:35:24
The Elephant Man, David Lynch
per fortuna quando vedo un film col cervello in pappa me ne rendo conto :sisi: blu ray spettacolo.
8,5
iea.

Lateralus
04-12-11, 13:44:22
The Elephant Man, David Lynch
per fortuna quando vedo un film col cervello in pappa me ne rendo conto :sisi: blu ray spettacolo.
8,5

Bellissimo. Rispetto al Lynch onirico-figo, questo è quello che mi piace di più.

Togg
04-12-11, 14:20:50
iea.

Bellissimo. Rispetto al Lynch onirico-figo, questo è quello che mi piace di più.

e stamattina mi sono visto pure gli extra, con le interviste Togg se la gode :sisi:

budobay
04-12-11, 16:17:06
Ho visto Boris ma mi ha deluso abbastanza. Rispetto alla serie televisiva è anche un pò triste in certi punti... Personalmente salvo solo la scena di Martellone che racconta una scena di Matrix.
6 e sono generoso

Gargaros
04-12-11, 23:11:10
Ultimatume ala Tera
Lo dico in romanaccio per contraddistinguerlo dall'oroginale di Wise. Mediocre, mediocre. Effetti speciali risibili al computer. Inizialmente il robò mi aveva fatto impressione, ma poi la sua finzione plasticosa digitale ha rotto ogni impressione, rivelandosi come il solito pupazzone senza materia. La trovata con cui annientare l'umanità (e i suoi scarti) sembrava buona, ma non so perché appena ho visto quei ridicoli insettini di ferro ho creato sulla mia faccia un sorrisetto di sufficienza. Non lo so, sta CG continua a farmi schifo. Certo il film è vecchio, ma oggi le cose non sono cambiate, anzi sembrano peggiorare di mese in mese.
La storia, con le variazioni rispetto all'originale, non mi ha preso granché. Il cambio di parere dell'alieno arriva troppo velocemente e troppo ridicolmente (in pratica vede un bambino piangere sulla tomba del padre) per risultare credibile. I militari fanno come sempre la figura degli idioti, in un paio di scene messe lì tanto per dare pepe, ma che appunto sono completamente stupide: l'attacco coi droni alla sfera e lo sbarramento con terreno minati finali. Cioè, perché? Soprattutto lo sbarramento, a che minchia serve? E perché la scienziata viene rilasciata nel tentativo di convincere l'alieno e "una volta fuori sarà sola"? Detta dalla segretaria del Presidente, è stata la scena più disastrosa di tutto il film, perché la segretaria poteva far scortare la scienziata dai militari, poteva far arrivare alla sfera l'alieno senza far minare il campo e senza sbarramenti (anche perché NY ormai s'è svuotata di gente).

Ctekcop
05-12-11, 00:01:46
Ultimatume ala Tera
. Mediocre, mediocre.
io lo vidi all'epoca e fu una cocente delusione:sisi:

schifezza, schifezza, schifezza;
noia, noia, noia :sisi:

Lateralus
05-12-11, 00:55:00
THE FALL
Tarsem mi sta piacendo parecchio come regista. Qui c'è parecchia fantasia e la cosa mi piace un sacco; ed è di una dolcezza che mi ha portato a commuovermi più di una volta. Visivamente è semplice e allo stesso tempo delicato e spettacolare. Come non apprezzare poi la coppia di protagonisti e il loro legame...

Gargaros
05-12-11, 03:52:19
Super 8
E' tragicomico constatare ancora una volta che bisogna ritornare indietro per andare avanti. Super 8 è un omaggio a certo cinema degli anni 80, specialmente quei film per ragazzi prodotti da una Hollywood semplice ma quasi mai priva d'idee e di equilibrio. E' un film riuscito proprio in questo. La sua modernità si esprime ancora una volta con l'uso massiccio e a tratti esagerato della CG; il design dell'alieno è ridicolo, soprattutto. Ma questi "difetti" non guastano perché, di contro, tutto il resto funziona, dai piccoli attori alla trama, dalla semplicità del tutto, al senso di misura che non strafà quasi mai. Personalmente avrei accorciato l'esplosione (PANTAGRUELICA!) del treno, anche perché, seppure la spiegano con l'esplosivo che conteneva, va oltre il buon gusto; avrei poi tagliato del tutto quella ridicola trovata delle armi dei militari che alla fine impazziscono (senza un motivo dichiarato, purtroppo). Ma per fortuna, again, sono delle minutaglie che non mi hanno infastidito più di tanto. Il film è bello perché si rifà al passato e cerca d'imitarne ritmi e stile, e ci riesce. La sua riuscita è secondo me emblematica della situazione attuale del cinema fantastico, che cerca di meravigliare gli occhi e basta, mentre sotto sotto è un contenitore vuoto. Mi chiedo anche se il proliferare di remake, prequel e altro che si rifanno proprio ai film del passato, non sia la manifestazione di un'insofferenza inconscia, non razionalizzata, dei produttori, che sentono nelle viscere che oggi si fa pessimo cinema, e cercano di guarire questa malattia cercando dove c'è la cura, ossia nel passato... ma, appunto essendo una ricerca inconscia, i risultati ottenuti non possono essere che deludenti, inefficaci. Ragion per cui questa produzione disperata non è composta altro che di ciarpame. Non so se la riuscita di Super 8 non sia derivata da questa consapevolezza, ma ne dubito. Potrebbe essere solo un felice caso, dopotutto su cento film disperati, uno deve salvarsi per volere delle probabilità... Chissà!


io lo vidi all'epoca e fu una cocente delusione:sisi:

schifezza, schifezza, schifezza;
noia, noia, noia :sisi:

Pensa che io ho scoperto le'sistenza di questo film due anni dopo la sua uscita. E la cosa mi ha meravigliato non poco. Forse il segno che, quando uscì, non se lo cagò nessuno :asd:

James
05-12-11, 17:28:37
The Wicker Man by Robin Hardy(1973)

58333


"Neil Howie, sergente di polizia inglese, viene chiamato ad investigare sulla sparizione di Rowan Morrison, una ragazza che vive sull'isola di Summerisle, in Scozia. Giunto sul posto, Howie si rende ben presto conto che gli abitanti dell'isola, governati da Lord Summerisle, sono alquanto bizzarri e fanno di tutto per ostacolare le indagini.."


Questo Thriller britannico funziona alla grande,certo chiamarlo Thriller non sarebbe nemmeno giusto,data la presenza costante di canzoni e contamininazioni da altri generi,ma in fondo lo è.
Hardy dimostra di avere il manico con la creazione di atmosfere sull isola molto inquietanti,che si fanno sempre più forti fino a sfociare nel fantastico finale.
Senza un protagonista all altezza il film non avrebbe funzionato e Edward Woodward(Neil Howie) lo è.Fantastiche le sue espressioni schifate dalla danza delle donne nude per svegliare il dio del fuoco e anche quelle dove è tentato dalla bella e porca figlia del locandiere.Penso di aver capito il motivo della non uscita Italiana,penso sia per la presenza dello scontro religioso tra i pagani dell isola e il cattolico al 100 % Neil Howie.C'è anche un Christopher Lee in versione canterina e con un parrucchino orribile,cmq è sempre fico.Mi ha ricordato anche "Il Faro", un episodio de "Ai confini della realtà", ma credo proprio che sia l episodio ad essersi ispirato al film.
Scene migliori in assoluto:Il Finale,la camminata in maschera degli abitanti dell isola e la canzone della figlia del locandiere tutta nuda.:predicatore:
Da vedere e scoprire.

Togg
05-12-11, 17:51:42
e la canzone della figlia del locandiere tutta nuda.:predicatore:

quando si sbatte sul muro... quella scena mi ha reso felice.

Magnottone
05-12-11, 18:20:08
c'è chi dice no ai raccomandati


scandaloso :asd:

Echo
06-12-11, 00:36:32
Visto oggi per la prima volta Waking Life. Sono sempre stato attratto dalla tematica del sogno lucido, e con questo film ho praticamente trovato il Nirvana.
Tra citazioni filosofiche a non finire e dialoghi geniali, talvolta al limite del delirante, il film tratta tematiche svariate: dall'evoluzione dell'uomo alla vita dopo la morte, dal libero arbitrio all'esistenza di Dio, dalla violenza al consumismo, passando dalla psicanalisi di Freud al pensiero dei più grandi filosofi della storia dell'umanità.
Stilisticamente il rotoscope rende tutto molto onirico e surreale, e le musiche riescono a trasportare e coinvolgere anche più delle immagini.
Un capolavoro, un sogno ad occhi aperti. Voto 9

Gargaros
06-12-11, 01:11:11
The Wicker Man by Robin Hardy(1973)

58333


"Neil Howie, sergente di polizia inglese, viene chiamato ad investigare sulla sparizione di Rowan Morrison, una ragazza che vive sull'isola di Summerisle, in Scozia. Giunto sul posto, Howie si rende ben presto conto che gli abitanti dell'isola, governati da Lord Summerisle, sono alquanto bizzarri e fanno di tutto per ostacolare le indagini.."


Questo Thriller britannico funziona alla grande,certo chiamarlo Thriller non sarebbe nemmeno giusto,data la presenza costante di canzoni e contamininazioni da altri generi,ma in fondo lo è.
Hardy dimostra di avere il manico con la creazione di atmosfere sull isola molto inquietanti,che si fanno sempre più forti fino a sfociare nel fantastico finale.
Senza un protagonista all altezza il film non avrebbe funzionato e Edward Woodward(Neil Howie) lo è.Fantastiche le sue espressioni schifate dalla danza delle donne nude per svegliare il dio del fuoco e anche quelle dove è tentato dalla bella e porca figlia del locandiere.Penso di aver capito il motivo della non uscita Italiana,penso sia per la presenza dello scontro religioso tra i pagani dell isola e il cattolico al 100 % Neil Howie.C'è anche un Christopher Lee in versione canterina e con un parrucchino orribile,cmq è sempre fico.Mi ha ricordato anche "Il Faro", un episodio de "Ai confini della realtà", ma credo proprio che sia l episodio ad essersi ispirato al film.
Scene migliori in assoluto:Il Finale,la camminata in maschera degli abitanti dell isola e la canzone della figlia del locandiere tutta nuda.:predicatore:
Da vedere e scoprire.

Non c'è un remake? la trama mi ricorda una cosa che ho intravisto di recente in TV. Mi pare ci fosse un attore monoespressivo molto famoso...


EDIT
Ricordavo bono :sisi:

http://www.youtube.com/watch?v=44Bcp5mdXls

Togg
06-12-11, 14:35:18
ecco. sì. rivisto (in realtà solo "visto") al cinema Incendies, Denis Villeneuve
sento quasi la necessità di scusarmi :asd: la prima volta dovevo essere ubriaco, fumato, assonato e anche un po' distratto.
8,5/9

Zeno
06-12-11, 15:20:40
The tree of life
Tre ore e dico TRE di noia mortale. Credo sarei morto se non ci fosse stata una regia capacissima di ammaliare inseguendo una storia onirica, sfilacciata, esile nella sua banalità, ma tutto sommato anche robusta per intervento di attori proprio bravini e appunto regia. Però, appunto, la storia: semplice e banale avrebbe potuto condensarsi in due ore scarse. Perché Malik ha voluto strafare inseguendo anche forzatissi e pretenziosi voli pindarici riguardandi la storia del mondo e addirittura dell'universo? Che ci azzecca quella luuunga sequenza (che pure è bellina)? E perché concentrarsi troppo su Dio e bazzecole simili? In fondo si voleva fare un film sulla Famiglia (vero e proprio mito moderno americano). Boh, aiutatemi a capire perché non mi ci raccapezzo. Alla fine penso che il film sia un pretesto per fare sfoggio di bravura, con una storia semplice e tanti tasselli inutili, oppure utili solo a titillare le coscienze dei fedeli. Insomma, accontentiamo un po' tutti... Peccato però che questa superflua ricchezza non aiuta a ricavare il senso del film, anzi confonde solo. Le voci fuori campo sono dei trucchi da quattro soldi per dare al film un tono da Verità Cosmiche Spirituali, però quello che ci troviamo alla fine non è un senso preciso, ma solo tante voci che dicono sciocchezze retoriche senza andare a parare da nessuna parte. E la scena finale sulla spiaggia? Mah.

Qualcuno metta sotto spoiler l'ultima frase...

Gargaros
06-12-11, 15:41:38
Qualcuno metta sotto spoiler l'ultima frase...

E perché? E' anonima, non rivela nulla della "trama"...

Magnottone
06-12-11, 16:00:48
chi ha visto la venere nera?
è sbucata in videoteca sono tentato

lho evitato laltra volta perchè 160 munuti son tantini se non sei in forma

Togg
06-12-11, 20:10:13
chi ha visto la venere nera?
è sbucata in videoteca sono tentato

lho evitato laltra volta perchè 160 munuti son tantini se non sei in forma

io. e te lo consiglio vivamente. è particolare, vedilo solo da riposato riposato.


E perché? E' anonima, non rivela nulla della "trama"...

hai fatto bene a editare, sapere che ci sarà una certa scena alla fine può provocare uno sgradevole tipo di attesa.

Magnottone
06-12-11, 20:53:55
lo vedro sicuramente allora

Lateralus
06-12-11, 21:00:24
Midnight in Paris
Bello ed ''elegante'', il che non vuol dire che sia eccessivamente impegnativo (ovvio che bisogna conoscere Hemingway, Dalì, e gli altri almeno ''di nome''). Tanti bei personaggi: per esempio Dalì mi ha fatto morire :asd:.
Interessante la storia e anche la riflessione sulla percezione di età d'oro e sul presente, mi piace molto l'idea e penso sia stata sfruttata bene. Come sono interessanti anche gli altri temi che farciscono il tutto, come l'amore visto da Hemingway.
Non è un capolavoro ma è davvero piacevole.

RedLion
06-12-11, 23:06:44
visto the human centipede

Non riesco a commentare come fareste voi in quanto non ne sono capace e materialmente mi mancano le basi adatte per criticare il film in maniera costruttiva, posso solo dire che l'idea è stupenda e mi piace tantissimo la figura del medico, davvero ottimo. Non mi è piaciuto com'è stato rappresentato l' "esperimento" , avrei preferito qualcosa di più disturbante e soprattutto avrei preferito vederlo per intero, senza quelle fasciature :asd:

comunque bel film.

Voto 8 :sisi:

Togg
06-12-11, 23:15:48
lo vedro sicuramente allora

forse però mi sento di consigliarti di vedere prima cous cous, stesso autore. per arrivare preparato sul suo stile, che di sicuro non è facilmente accessibile.

mickes2
07-12-11, 00:45:30
bellissimo Cous cous :nev:


visto the human centipede

Non riesco a commentare come fareste voi in quanto non ne sono capace e materialmente mi mancano le basi adatte per criticare il film in maniera costruttiva, posso solo dire che l'idea è stupenda e mi piace tantissimo la figura del medico, davvero ottimo. Non mi è piaciuto com'è stato rappresentato l' "esperimento" , avrei preferito qualcosa di più disturbante e soprattutto avrei preferito vederlo per intero, senza quelle fasciature :asd:

comunque bel film.

Voto 8 :sisi:

si, anch'io avrei preferito che l'idea (alla base solidissima), ben gestita e meglio interpretata (grande Dieter Laser), avesse avuto dei risvolti più truculenti e degli effetti che andassero a sublimare quel popò di messa in scena e quella tecnica (che rimarrà tale anche nel secondo)
che tra l'altro ho preferito proprio perchè la vicenda viene affrontata da un punto di vista prettamente istintivo servendosi di una mente piuttosto deviata :asd:

budobay
07-12-11, 02:45:59
Ho appena finito di vedere Blood Story e devo dire che mi è piaciuto parecchio. Forse perchè non mi aspettavo niente di che e mi ha sorpreso, forse perchè mi piacciono le storie (favole) un pò tristi e dal ritmo lento, o il mondo dei bambini che vivono le loro esperienze e non sono capiti dagli adulti (uno dei motivi per cui amo i libri di S. King).
Sò che è un remake di Lasciami entrare che sicuramente recupererò e dal quale mi aspetto ancora di più a questo punto, comunque bravissimi i due protagonisti che rendono affascinante una storia di per sè semplice e a tratti scontata ma che comunque lascia soddisfatti alla fine. Voto 7.5

Gargaros
07-12-11, 08:22:01
Alta tensione
Fino a un certo punto mi stavo facendo un giudizio negativissimo. Sembrava solo un banale film annegato nel sangue, ma annegato gratuitamente, senza una vera trama, senza un perché originale. Poi per fortuna è intervenuto il "solito" colpo di scena e ha salvato la barca. Per chi cerca lo splatter e uccisoni granduignolesche è pane per i suoi denti, e la storia per fortuna ha un capo e una coda abbastanza inediti. Purtroppo la rivisione, però, proprio per la sua pochezza contenutistica, sarà dura da attuare: il punto di forza della trama è proprio il colpo di scena, e avendolo già visto, rivedere il film non avrebbe senso...

Paranormal activity 2
Un film era poco. Due sono troppi. Cioè, il primo film si chiudeva lasciando la sensazione d'essere una fuffa inconclusa, senza capo né coda; ci voleva un secondo capitolo per sistemare le cose... ma il secondo capitolo strafà. Strafà per la noia, strafà per il tentativo di spaventare con una formula che aveva (o poteva avere: su me non ha fatto effetto) la sua forza nella formula del filmino domestico, ma che bissata perde sia novità che suggestioni e impressioni. Certo adesso la storia di questa donna assillata da un demone ora è più ricca, ma con quale prezzo ci hanno donato ciò? Quello di doverci annoiare per quasi due ore. E infatti me so' annoiato a morte. Neanche il mettere di mezzo un infante innocente ha stimolato in me la tensione. I salti sulla sedia li ho avuto solo coi classici "urli nelle orecchie", ma li ho già dimenticati.
Ricordo solo che quando è finita la storia principe ed è partita la prima scena del primo film (per legare cronologicamente le due storie), ecco lì ho avuto un terrore boia, perché ho paventato che mi facessero rivedere pure il primo film.

2010 - L'anno del contatto
La prima scena è di una bellezza metaforica inenarrabile: lo scienziato russo e quello americano s'incontrano a metà di una scala faticosa. Si vengono incontro per un reciproco aiuto con la finalità di studiare e sondare i misteri dell'universo. E' una scena bella perché nel film c'è aria di guerra fredda che sta per diventare calda; è una scena bella perché accompagna l'"umanità" degli scienziati per tutto il film. Perché mentre sulla Terra le due nazioni cominciano coi fuochi artificiali, loro lì, vicino Giove, anche se angustiati per i parenti, restano uniti, e sarà proprio l'unione delle forze, ancora una volta, a salvarli da morte sicura. Un messaggio forse scontato, ma di sicuro schifosamente autentico.
Bel film. Dicono che il secondo viene sempre meno riuscito, ma Hyams non vuole seguire nessuna orma, dirige un onesto film di SF che è seguito di un classicone. Ma 2010 è godibile per una serie di motivi che vanno pure oltre la sua riuscita. Intanto dà parecchie risposte che il primo film aveva lasciato fuori il The End. In particolare la spiegazione della pazzia di HALL colpisce per la sua LOGICA; e HALL viene riabilitato perché sempre secondo la logica un calcolatore non può fallire, è sempre nel giusto (splendida la scena del sacrificio).
2010 va visto anche per la storia, che trova nel finale uno dei risvolti più memorabili della fantascienza filmata. Ve lo ricordate? No? Vuol dire che non l'avete visto, stronzi.

medicine bottle
07-12-11, 14:40:14
drive - ***+
dopo certi commenti mi aspettavo qualcosa di nettamente superiore. noir tra cronenberg e i coen
at the end of the day - **
https://twitter.com/#!/rrruub/status/144065066239660032
11.11.11 - sv
venti minuti prima di avere la conferma di trovarmi di fronte all'ennesimo imbarazzante horror mainstream

parte il recuperone dei titoli possibilmente interessanti per le classifiche di fine anno.

Rullo
07-12-11, 17:06:24
drive - ***+
dopo certi commenti mi aspettavo qualcosa di nettamente superiore. noir tra cronenberg e i coen
at the end of the day - **
https://twitter.com/#!/rrruub/status/144065066239660032
11.11.11 - sv
venti minuti prima di avere la conferma di trovarmi di fronte all'ennesimo imbarazzante horror mainstream

parte il recuperone dei titoli possibilmente interessanti per le classifiche di fine anno.

holy shit, so snob

mickes2
07-12-11, 17:16:53
si, però in Drive c'è anche tutto Refn

James
07-12-11, 19:15:42
Alta tensione
Fino a un certo punto mi stavo facendo un giudizio negativissimo. Sembrava solo un banale film annegato nel sangue, ma annegato gratuitamente, senza una vera trama, senza un perché originale. Poi per fortuna è intervenuto il "solito" colpo di scena e ha salvato la barca. Per chi cerca lo splatter e uccisoni granduignolesche è pane per i suoi denti, e la storia per fortuna ha un capo e una coda abbastanza inediti. Purtroppo la rivisione, però, proprio per la sua pochezza contenutistica, sarà dura da attuare: il punto di forza della trama è proprio il colpo di scena, e avendolo già visto, rivedere il film non avrebbe senso...



Secondo me la parte migliore del film è quella pre colpo di scena,la parte dopo risulta talmente surreale che sembra essere messa lì solo per stupire per forza.Si rivede molto volentieri lo stesso,almeno per me è stato così:sisi:

L' Inquilino del Terzo Piano by Roman Polanski (1976)

58397


“Un modesto impiegato di origini polacche, Trelkovski, è incerca di un appartamento a Parigi. Ne trova uno di una ragazza, Simone Choule,che ha tentato il suicidio gettandosi dalla finestra. Trelkovski si recaall’ospedale dove la ragazza versa in fin di vita. Entrato in possesso della stanza, comincia a essere oggetto di una seriedi angherie da parte degli inquilini..”



<font face="Times New Roman"><font size="3">Polanski si auto dirige in questo Thriller con contaminazioni da Noir e pure dalla Commedia.2 ore di film che volano,certo la mutazione del personaggio di Polanski avviene un po’ così sembrando quasi forzata ma quando arriva,il film decolla definitivamente.Gli ultimi 40 minuti sono da Capolavoro assoluto con le varie visioni di Trelkovski:La scena del bagno,la testa che rimbalza fuori dalla finestra,il bambino del parco,il doppio salto e l agghiacciante finale.I personaggi secondari,tra cui spicca una sempre sensuale Adjani(con occhialata da maiala slurp),sono bizzarri e caratterizzati a dovere.Stupenda e lugubre la location principale che di notte cambia totalmente amplificando la paranoia dell inquilino.Masterpiece:kappe:<?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-comhttp://forum.spaziogames.it/board/ /><o:p></o:p></font></font></font></p><font face=

mickes2
07-12-11, 20:09:39
Fanny & Alexander di Ingmar Bergman
http://3.bp.blogspot.com/_L37Llo08HWI/TSM0jx_S96I/AAAAAAAAAE4/pW8w5js9Wd4/s1600/Fanny%2Band%2BAlexander%2B%25281982%2529.jpeg
manifesto corale di immane bellezza. splendido ritratto famigliare dotato di atmosfere magiche, soffuse, rarefatte, sospese che vagano magicamente tra gli occhi innocenti e la fantasia di due bambini, e che si spostano nello sguardo impotente di una madre di fronte al dramma. maestoso nella messa in scena, intimista e poetico nel rappresentare la varie sfaccettature della Vita dal punto di vista dei più piccoli: dramma, commedia, egoismo e cattiveria, sentimenti positivi e negativi si assommano, e con spiccata attenzione per i personaggi, l'autore racconta ogni stato d'animo.

10

JT26
08-12-11, 00:15:32
Pearl Harbor Non voto perché non ho retto fino alla fine. Una robaccia. Meglio il Napoli.

Gargaros
08-12-11, 00:46:41
Secondo me la parte migliore del film è quella pre colpo di scena,la parte dopo risulta talmente surreale che sembra essere messa lì solo per stupire per forza.Si rivede molto volentieri lo stesso,almeno per me è stato così:sisi:

Che coincidenza, io ho avuto una sensazione "surrealista" nella prima parte :asd: Cioè, dimmi tu se avrebbe senso

un uomo che viene ucciso e urla come un dannato mentre figlia, moglie e figlio non sentono nulla poche porte più là

Senza contare la soprannaturale

intelliggenza e furbizia dell'assassino

Il colpo di scena invece ha riportato tutto nella normalità, ha spiegato ogni cosa assurda (ed erano anche queste cose assurde che stavano cominciando a farmi fare una brutta idea sul film, trovandole troppo gratuite per una storia banale).

Di rivederlo non so. Forse farò una prova fra qualche mese :sisi:

Gargaros
08-12-11, 06:12:11
Somewhere
Che barba che noia, che noia che barba, che barba che noia, che noia che barba. Buona notte!
No, scherzo. Bellino, proprio bellino. A giudicare da quello che avevo sentito in giro, doveva essere un film di una noia mortale. Invece ho scoperto che ha gli stessi ritmi di Lost in translation (che ho apprezzato di più di questo, a dire il vero). Certo succedono meno cose, e le scene luuunghe abbondano con numero maggiore, però non mi ha annoiato a morte, ed è un bene.
La Coppola ci spiattella in faccia la noia di vivere. Un attore uberfamoso, pieno di gnocca come se piovesse, pieno di "amici", sempre in mezzo a una festa, con Ferrari etc.; ma un attore che sente tutto ciò scorrergli sopra, non partecipe di questo ritmo, apatico e spento a ogni stimolo. Tanto che d'addormenta per la noia al balletto di due lapballerine, tanto che, ADDIRITTURA, cade nel sonno persino mentre
lecca la fi*a a una strappona che non finiva più... e qui ho riso proprio come un matto :rickds:
Poi però lo figlia di 11 anni lo salva da questo vuoto. Un po' alla volta, scopre il gusto del gioco infantile, innocenter, spensierato e lieve. Il finale vede un protagonista mollare la Ferrari e avviarsi a piedi per una strada, sorridente e aperto a una nuova vita che promette finalmente quel ritorno alle passioni, all'entusiasmo e alla voglia di vivere.
Insomma un film banalotto nel suo plot, ma diretto proprio con tecnica: la noia del protagonista sarà la nostra noia, e la sua salvezza idem. Proveremo le sue sensazioni sulla pelle e nel cervello, ed è questo che carica il film di valore. Perché altrimenti sarebbe stato proprio una pellicola inutile e scarsa.
Bravini gli attori. Elle tenerissima, un angelo (lo credo bene che ottiene quel risultato sul padre). Simpatico il siparietto sullo star sistem italiano; e Nino Frassica spacca pure recitando se stesso :asd:
Un bel film, da vedere almeno una volta. Mi aspettavo peggio, invece me lo so' gustato mucho.

Metaknight
08-12-11, 12:30:16
Notorious, mi è piaciuto :asd:

JT26
08-12-11, 15:13:04
Somewhere
Che barba che noia, che noia che barba, che barba che noia, che noia che barba. Buona notte!
No, scherzo. Bellino, proprio bellino. A giudicare da quello che avevo sentito in giro, doveva essere un film di una noia mortale. Invece ho scoperto che ha gli stessi ritmi di Lost in translation (che ho apprezzato di più di questo, a dire il vero). Certo succedono meno cose, e le scene luuunghe abbondano con numero maggiore, però non mi ha annoiato a morte, ed è un bene.
La Coppola ci spiattella in faccia la noia di vivere. Un attore uberfamoso, pieno di gnocca come se piovesse, pieno di "amici", sempre in mezzo a una festa, con Ferrari etc.; ma un attore che sente tutto ciò scorrergli sopra, non partecipe di questo ritmo, apatico e spento a ogni stimolo. Tanto che d'addormenta per la noia al balletto di due lapballerine, tanto che, ADDIRITTURA, cade nel sonno persino mentre
lecca la fi*a a una strappona che non finiva più... e qui ho riso proprio come un matto :rickds:
Poi però lo figlia di 11 anni lo salva da questo vuoto. Un po' alla volta, scopre il gusto del gioco infantile, innocenter, spensierato e lieve. Il finale vede un protagonista mollare la Ferrari e avviarsi a piedi per una strada, sorridente e aperto a una nuova vita che promette finalmente quel ritorno alle passioni, all'entusiasmo e alla voglia di vivere.
Insomma un film banalotto nel suo plot, ma diretto proprio con tecnica: la noia del protagonista sarà la nostra noia, e la sua salvezza idem. Proveremo le sue sensazioni sulla pelle e nel cervello, ed è questo che carica il film di valore. Perché altrimenti sarebbe stato proprio una pellicola inutile e scarsa.
Bravini gli attori. Elle tenerissima, un angelo (lo credo bene che ottiene quel risultato sul padre). Simpatico il siparietto sullo star sistem italiano; e Nino Frassica spacca pure recitando se stesso :asd:
Un bel film, da vedere almeno una volta. Mi aspettavo peggio, invece me lo so' gustato mucho.

completamente d'accordo, e anche su un'altra tua recente recensione non ricordo esattamente quale poi ti dico. ah sì, tree of life, stesse sensazioni.

Zeno
08-12-11, 15:39:51
Fanny & Alexander di Ingmar Bergman
http://3.bp.blogspot.com/_L37Llo08HWI/TSM0jx_S96I/AAAAAAAAAE4/pW8w5js9Wd4/s1600/Fanny%2Band%2BAlexander%2B%25281982%2529.jpeg
manifesto corale di immane bellezza. splendido ritratto famigliare dotato di atmosfere magiche, soffuse, rarefatte, sospese che vagano magicamente tra gli occhi innocenti e la fantasia di due bambini, e che si spostano nello sguardo impotente di una madre di fronte al dramma. maestoso nella messa in scena, intimista e poetico nel rappresentare la varie sfaccettature della Vita dal punto di vista dei più piccoli: dramma, commedia, egoismo e cattiveria, sentimenti positivi e negativi si assommano, e con spiccata attenzione per i personaggi, l'autore racconta ogni stato d'animo.

10

<3..

psycopower90
08-12-11, 16:37:24
Atlantis: the lost empire in inglese e Phenomena di Dario Argento (cioè Clock Tower).

Darton
08-12-11, 22:29:44
The new world
per tutto il tempo non riuscivo a capire il senso, solo alla fine ho capito che era un film su pocahontas :asd:

Hushabye
09-12-11, 10:21:27
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/35/Biglebowskiposter.jpg/220px-Biglebowskiposter.jpg

Mi aspettavo un pochino meglio,cmq si divertente,surreale,con un grande Bridges.. 7+

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fc/Fight_Club_poster.jpg/220px-Fight_Club_poster.jpg

Stesso discorso,mi aspettavo molto di più.. certo i contenuti non mancano, 6.5

mickes2
09-12-11, 11:54:15
eh ma sticazzi, 6,5 a Fight club è troppo poco ;p

Hushabye
09-12-11, 12:05:44
eh ma sticazzi, 6,5 a Fight club è troppo poco ;p

ehhhhh non mi è piaciuto XD

Rullo
09-12-11, 15:23:21
eh ma sticazzi, 6,5 a Fight club è troppo poco ;p

perchè, 7+ al drugo?

medicine bottle
09-12-11, 15:23:55
Fanny & Alexander di Ingmar Bergman
10

sto ancora ringraziando il programmatore che ha inserito l'avanzamento veloce su vlc :asd:

budobay
09-12-11, 15:55:23
The new world
per tutto il tempo non riuscivo a capire il senso, solo alla fine ho capito che era un film su pocahontas :asd:

Occhio che io fui massacrato tempo fà quando dissi che non mi era piaciuto...

Togg
09-12-11, 16:05:02
Polytechnique, Denis Villeneuve
è un soggetto difficile, e lo si sa. ma la regia funziona alla grande e la poca scrittura regge, quindi niente attriti. (che giornatacce oh...)

7,5

Darton
09-12-11, 16:35:37
visto anche io il grande lebowski
divertente, le trame basate sugli equivoci mi piacciono sempre. però come in tutti i film dei coen fatico a trovarci un senso :asd:
7,5

Rullo
09-12-11, 16:57:02
sto ancora ringraziando il programmatore che ha inserito l'avanzamento veloce su vlc :asd:

cos'è quella firma più snob della snobbezza?

See
09-12-11, 17:53:21
http://img13.imageshack.us/img13/1682/54999672.jpg

Tratto dal omonimo libro per ragazzi di Maurice Sendak del 1963:

http://i40.tinypic.com/125jipe.jpg


http://www.youtube.com/watch?v=lh1x9HhqJsM&feature=related
Da questo breve racconto illustrato si stende la sceneggiatura che Spike Jonze dirige svelando un'adulta allegoria di ansie, paure e turbamenti del piccolo Max e dei suoi disturbi comportamentali.
Suggestivi gli sguardi e le corse del piccolo, immerso nei riflessi e nei raggi del sole tra deserto e foresta.

http://i44.tinypic.com/16basqt.jpg

Peccato per le 'creature selvagge' riprodotte fedelmente ma di molto inespressive, proprio come compsizione. Oltre all'effetto farlocco traboccante, che può essere voluto anche a buona ragione, i volti spesso si rivelano degli immobili plasticoni.
Comunque un gran bel lungometraggio per bambini che sono e che furono, commovente nel suo urlo di rabbia troppo spesso inascoltato.

http://i40.tinypic.com/2s9bw46.jpg

Ottime le musiche (Karen O e Carter Burwell):


http://www.youtube.com/watch?v=c-Xu7giPO0I&feature=related


http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=4akMmzJhJFc

Togg
09-12-11, 18:32:41
cos'è quella firma più snob della snobbezza?

quello è Alpis :facepalm:


sto ancora ringraziando il programmatore che ha inserito l'avanzamento veloce su vlc :asd:

sei una bestia :asd:

Darton
09-12-11, 18:38:42
Identità violate
l'idea di base è carina, il resto fa acqua da tutte le parti
4,5

mickes2
09-12-11, 19:05:42
Polytechnique, Denis Villeneuve
è un soggetto difficile, e lo si sa. ma la regia funziona alla grande e la poca scrittura regge, quindi niente attriti. (che giornatacce oh...)

7,5

sono d'accordo in linea di massima :sisi: il degno erede di Elephant <3


sto ancora ringraziando il programmatore che ha inserito l'avanzamento veloce su vlc :asd:

proprio da te non me l'aspettavo :none:

Bakline
09-12-11, 19:14:14
The goodfellas, gran bel film. :sisi:
Sto guardando la mini serie Band of Brothers, se non l'avete vista dovete guardarla assolutamente!

Zeno
09-12-11, 20:12:55
Stasera vedo Valhalla Rising :sisi:

medicine bottle
09-12-11, 20:26:17
per capirci, qui una foto di me che guardo persona.
http://sem-group.net/wp-content/uploads/2011/10/blog-suicide1.jpg

rullo, impara bene

http://www.youtube.com/watch?v=pjfsAJ5bMhk

mickes2
09-12-11, 20:30:40
Stasera vedo Valhalla Rising :sisi:

per me il film più personale ma meno riuscito di Refn :sisi:


per capirci, qui una foto di me che guardo persona.
http://sem-group.net/wp-content/uploads/2011/10/blog-suicide1.jpg


yeeeee, Persona non l'ho ancora visto, ma ho visto Luci d'inverno che dovrebbe essere più o meno sulla stessa impostazione teatrale, e mi è piaciuto molto ;p

p.s. io guarderò La solitudine dei numeri primi :sisi:

Zweick
10-12-11, 12:13:21
Un pò di film dal TFF, che oggi ho tempo di scrivere due righe.

Intruders
Un irriconoscibile Fresnadillo firma un thrillerino innoquo a metà strada tra quanto di peggio c'è nel moderno horror iberico e la robaccia che sta producendo Sam Raimi. Le ultime parole della mia amabile metà prima di sparire nel nulla sono state: "L'unica cosa che si salva è Clive Owen"...

Honey pupu
Film taiwanese che è semplicemente un coacervo di tutto ciò che fa cinema orientale, manca giusto il tema della vendetta.

Strange circus
Sion Sono al suo meglio, tra violenze sessuali, incesti, mutilazioni, personalità multiple e un circo felliniano onirico e inquietante.

Albert Nobbs
Sarà probabilmente Il discorso del re del 2012. Ma oltre ad una regia fin troppo misurata, Barcha ci mette anche un pò di anima e il risultato è decisamente migliore e più coinvolgente. Ottima l'interpretazione di Glenn Close, che nei panni di Nobbs assomiglia in modo inquietante a Robin Williams e firma anche la sceneggiatura, e Mia Wasikowska dopo Restless continua a piacermi parecchio.

Bad Weather
Bel documentario italiano su un isola-bordello del Bangladesh, che evita abilmente l'effetto reportage televisivo senza innondare ogni fotogramma di quella accativante motion ghraphics che manda in brodo di giuggiole i tizi di Current. Unico appunto, ad un certo punto si perde leggermente tra le vicende delle prostitute e le condizioni climatiche che stanno erodendo lentamente l'isola non sapendo bene dove andare a parare.

Twixt
Omaggio al cinema horror americano degli anni 50-60 di Coppola, che si concede anche due scene stereoscopiche con tanto di avviso cormaniano di indossare gli occhialini. Tra spettri di bambini uccisi, ragazzine vampiro, motociclisti tacciati di satanismo e lo spirito di Edgar Allan Poe, siamo dalle parti del lavoro citazionista del suo Dracula senza la patina hollywoodiana e con molto più sentimento e anarchica inconcludenza. Ne leggerete probabilmente malissimo, ma io l'ho amato dall'inizio alla bellissima e troncata conclusione. Menzione d'onore al bolso Val Kilmer, incarnazione della sfattanza.

17 filles
Irritante film francese che cerca di dare un risvolto politico e ribellistico ad un episodio accaduto in Francia nel 2008, quando un gruppo di adolescenti ha deciso di rimanere incinta contemporaneamente per seguire le orme di una loro amica. Il tutto sarebbe anche interessante come analisi sulla mostruosità della psicologia delle masse, se non fosse che il film si arrampica sugli specchi per donare alle fanciulle una improbabile parvenza di eroine dell'emancipazione. A mia discolpa dico che mi ha trascinato a vederlo la mia morosa (prima di fare apprezzamenti su Clive Owen).

Zweick
10-12-11, 14:29:38
Grande filo,questo mi interessa.:sisi:
L'hai visto al Torino film festival?^_^

:sisi:, vedrai che ti piacerà.
Visti tutti al Torino film festival :sisi:, putroppo ci sono stato solo gli ultimi 3 giorni e non ho potuto vedere molto (mi mangio le mani per Into the abyss di Herzog che nonostante avessi l'accredito erano finiti i posti, e The raid che per lo stesso motivo mi ha costretto a vedere Honey pupu :rickds:)

Azure Grimoire
10-12-11, 14:40:32
Love Of Siam - Chookiat Sakveerakul
http://2.bp.blogspot.com/_2zPtPbKrIAU/SYlS1p-kDfI/AAAAAAAAAHQ/Pl7OpCO0UQc/s400/the+love+of+siam.030.jpg

Trama
Two young boys are best friends living quiet family lives in Bangkok. Their lives are disrupted when one boy's older sister goes missing on a jungle trip. The shattered family moves away, separating the boys. Years later, now in their late teens, the boys meet again. One of them is now the leader of an aspiring boy band whose managing assistant bears a striking resemblance to the lost sister. The boys must deal with their family and social lives and their feelings for each other

Un altra tra i miei instant favourite, drama molto ampio (e lungo 3 ore) tra problemi familiari, amori adolescenziali, tanto più maturo di altri che si spacciano di esserlo.
Un pò inconsistente e rozzo, a volte, il lavoro di camera ma attori e musiche tanto buoni da non farlo pesare.
Aggiungo che ha uno dei finali più strani e belli che mi siano capitati :tragic:

Interessante comunque che al contrario di molti film che trattano di omosessualità e la pubblicizzano in maniera spaventosa, questo non l'ha mai accennata ne in promo o altro, piacevolissima sorpresa.

8.5

Incetta di premi in ogni caso :asd:

Starpics Awards
Best Picture
Best Director (Chookiat Sakveerakul)
Best Actor (Mario Maurer)
Best Actress (Sinjai Plengpanich)
Best Supporting Actor (Songsit Rungnopakunsri)
Best Screenplay (Chookiat Sakveerakul)
Best Cinematography (Chitti Urnorakankij)
Best Original Score (Kitti Kuremanee)
Popular Film.
Kom Chad Luek Awards
Best Picture
Best Actress (Sinjai Plengpanich)
Thailand National Film Association Awards
Best Picture
Best Director (Chookiat Sakveerakul)
Best Supporting Actress (Chermarn Boonyasak)
Bangkok Critics Assembly Awards
Best Picture
Best Director (Chookiat Sakveerakul)
Best Actress (Sinjai Plengpanich)
Best Supporting Actress (Chermarn Boonyasak)
Best Screenplay (Chookiat Sakveerakul)
Best Original Score (Kitti Kuremanee)
Star Entertainment Awards
Best Picture
Best Director (Chookiat Sakveerakul)
Best Actress (Sinjai Plengpanich)
Best Supporting Actress (Chermarn Boonyasak)
Best Screenplay (Chookiat Sakveerakul)
Best Original Song
Osaka Asian Film Festival 2009
Audience Award

Public Enemy - Woo-Suk Kang
http://lovehkfilm.com/panasia/aj6293/public_enemy.jpg

Trama
Ruthless cop Chul-joong and a merciless killer in raincoat run into each other in a small alleyway and form a fatal bond. A free-for-all fight occurs by coincidence on a rainy street. A week later, the dead bodies of an old couple are discovered with multiple stab wounds. Chul-joong suddenly recalls the night he met the man in the raincoat. Chul-joong meets the old couple's son CHO Gyoo-hwan. He has an intuition that CHO is the murder but has no clue. In the meantime, another murder takes place in the same fashion. The showdown between a dirty cop and a killer unfolds, as things get more personal.

Interessantissimo l'incastro fra il protagonista (Kyung-gu Sol - Peppermint Candy) e l'antagonista, uno agli antipodi dell'altro.
Thriller e commedia dosati in maniera magnifica, incredibile come Kang riesca a far ridere subito dopo che un terribile massacro è stato portato a termine (altri film mi hanno fatto ridere, ma non per loro volere)
Black Humour, cast fantastico e caratterizzazione dei protagonisti superba, dialoghi freschi sempre a tenere alta l'attenzione, per uno dei film che mi ha più divertito negli ultimi anni :nev:
Guardo il sequel a breve :sisi:

9

Gargaros
10-12-11, 16:06:03
Peccato per le 'creature selvagge' riprodotte fedelmente ma di molto inespressive, proprio come compsizione.

Io ho apprezzato molto che non le abbiano fatte con quella schifosa CG. Saranno pure inespressive, ma cribbio!, se non altro sono materiali. La CG avrebbe dato ben altro risultato (scadente) :sisi:

Bel film, comunque.


Menzione d'onore al bolso Val Kilmer, incarnazione della sfattanza.

A volte mi chiedo se lo slogan "meglio morire giovani con una fiammata intensa che spegnersi lentamente di vecchiaia" non contenga una grande
verità di fondo :tristenev:


http://www.youtube.com/watch?v=cg_qay_zXj4

Qunat'era bello! :pffs:

Togg
10-12-11, 16:39:26
ho visto Sunset blvd e mi è piaciuto.



rullo, impara bene

http://www.youtube.com/watch?v=pjfsAJ5bMhk

:rickds:


Stasera vedo Valhalla Rising :sisi:

scivoloni estetici a parte merita.


sono d'accordo in linea di massima :sisi: il degno erede di Elephant <3


altroché :sisi:

Magnottone
10-12-11, 16:39:35
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/35/Biglebowskiposter.jpg/220px-Biglebowskiposter.jpg

Mi aspettavo un pochino meglio,cmq si divertente,surreale,con un grande Bridges.. 7+

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fc/Fight_Club_poster.jpg/220px-Fight_Club_poster.jpg

Stesso discorso,mi aspettavo molto di più.. certo i contenuti non mancano, 6.5

è un secolo che dico lo devo vedere lo devo vedere...poi sistematicamente lo scarto.
fight club invece ancora ricordo di averlo visto al cinema ed al mio amico gli chiesere i documenti, era tipo vietato ai minori di 14 se non erro all epoca...

si 6,5 un po pochino effettivamente...

Darton
10-12-11, 23:38:30
rivisto per l'ennesima volta cuori ribelli. la parte della corsa alla terra mi affascina e mi entusiasma tantissimo.
8,5

MasterTuri
11-12-11, 00:08:03
Quinto Potere. Non dirò un voto nè commenterò aspetti tecnici perchè non sono bravo in queste cose. Dico solo che l'ho trovato un bel film, che con tutto che è del '76 è ancora molto attuale e tratta temi molto interessanti. Da vedere.

Gargaros
11-12-11, 00:58:28
L'inquilino del terzo piano
Grottesca e surreale storia di un uomo moderno alle prese con fisime paranoiche. O con un vicinato che le stimola e le peggiora. O con la modernità che è di per sé paranoica e allucinata. Boh. Volevo vederlo da un secolo, e ora capisco perché Sclavi volle copiarlo/citarlo. E' un pezzo della nostra attualità che è composto da mille altri pezzi, che a loro volta sono composti da tanti altri... Gli artisti sensibili non possono che raccogliere questi input e cibarsene e rimetterli in altre forme, che poi sono sempre le stesse. A sua volta Polansky s'era cibato di kafka... Bel film, che non sai come definire, se comico o tragico. Forse entrambe le cose, un po come la vita grigia e ambigua.
Era pure un bravo attore, 'sto pedofilo.

dom87
11-12-11, 10:00:42
IERI ho fatto la proiezionedi di " Into the wild" in quella rassegna natalizia che mi avevo promesso di fare. Questo film rimane sempre il top.Peccato per l'ignoranza del mio paese dove nessuno ha interesse per queste cose.Se mettevo natale in india venivano 200 persone

Togg
11-12-11, 10:29:54
IERI ho fatto la proiezionedi di " Into the wild" in quella rassegna natalizia che mi avevo promesso di fare. Questo film rimane sempre il top.Peccato per l'ignoranza del mio paese dove nessuno ha interesse per queste cose.Se mettevo natale in india venivano 200 persone

ma almeno a quelli che c'erano è piaciuto?

Hushabye
11-12-11, 10:32:32
IERI ho fatto la proiezionedi di " Into the wild"

clap clap comunque
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/cd/The_Ides_of_March_Poster.jpg/220px-The_Ides_of_March_Poster.jpg

Più interessante di quanto pensassi,ben realizzato,ben recitato,Gosling su tutti, ma nemmeno molto originale (politica e ideali non legano)... 7.5

dom87
11-12-11, 11:56:38
ma almeno a quelli che c'erano è piaciuto?
si si molto

Togg
11-12-11, 12:28:57
si si molto

e allora vai così :sisi:

Lateralus
11-12-11, 17:43:14
si si molto

Continua su questa strada allora, meglio pochi ma buoni. :sisi:

JT26
11-12-11, 18:36:39
Vabbè tra oggi e domani conto di accoppiare midnight in Paris e Pina di Wenders in 2D. Vi tengo aggiornati.

Azure Grimoire
11-12-11, 18:41:27
Blind

http://kojaproductions.files.wordpress.com/2011/06/blind.jpg?w=421&h=600

bello bello bello bello, nulla di elaborato in fattore di trama e può sapere di già visto, ma coinvolge tanto lo spettatore e a me basta, due ore fantastiche

8

mickes2
11-12-11, 20:11:04
ma che è sto blind? un drammone?


____________

I pugni in tasca di Marco Bellocchio
http://cdn.blogosfere.it/torino/images/pugni%20in%20tasca,%20i%20%282%29.jpg
tremendo affresco sulla famiglia borghese consumata dall'interno. tutto il malessere negli occhi, nello sguardo e nella testa di un ragazzo mentalmente instabile, dai sentimenti contrastanti, apatico, alienato. approccio in stile nouvella Vague per raccontare la frustrazione dell'animo legata ad una vita in disparte e immersa nella routine, tranciando via di netto ogni rapporto sano alla base del nucleo famigliare. grande esordio.
***!



Non uno di meno di Zhang Yimou
http://padovacultura.padovanet.it/homepage-6.0/Non%20Uno%20Di%20Meno-locandina.jpg
vincitore a Venezia '99
Yimou sempre molto attento alle persone che vivono ai margini, specialmente gli abitanti della Cina rurale. una ragazzina di tredici anni, a fronte di stenti economici, decide di prendere l’incarico di supplente in una scuola situata in un paesino sperduto della campagna cinese. altra attentissima disamina di due popoli, così lontani e così vicini. minimale e intimista, l'autore si serve di attori non protagonisti (e in tal caso è stupefacente il modo in cui riesce a fatli recitare) e racconta la forza di volontà in rapporto al bisogno e all'importanza del denaro nelle situazioni più disperate. nel complesso meno incisivo rispetto ad altri suoi lavori, Lanterne rosse su tutti.
***


L'uomo senza passato di Aki Kaurismaki
http://www.claudiocolombo.net/FotoDVD/luomosenzapassato1.jpg
grandissimo apologo che riflette su uno schema dolente, si divide tra i ricordi e il passato, il tempo perduto, il libero arbitrio; un uomo di fronte al suo passato nella perenne ricerca di un’identità o un punto di riferimento. una favola intelligente, romantica, dolce, ironica... ma anche spietata e disillusa. durissima ulteriore accusa alla società, e struggente denuncia al popolo emarginato, uno dei tratti distintivi dell’autore. capolavoro.
****!

Lateralus
11-12-11, 22:25:04
Le colline hanno gli occhi
Molte cose sono già viste ma nel complesso non mi è dispiaciuto.

Vall77
12-12-11, 00:02:56
:sisi:, vedrai che ti piacerà.
Visti tutti al Torino film festival :sisi:, putroppo ci sono stato solo gli ultimi 3 giorni e non ho potuto vedere molto (mi mangio le mani per Into the abyss di Herzog che nonostante avessi l'accredito erano finiti i posti, e The raid che per lo stesso motivo mi ha costretto a vedere Honey pupu :rickds:)

Oh cazz per Herzog. Prevedo la solita inesistente distribuzione. Almeno il dvd Usa si sa quando esce?

Per ora, sempre parlando di documentari, mi consolo con Kevin Macdonald (adorato per Touching the void) di cui ho recuperato My Enemy's Enemy del 2007. Mi appresto or ora alla visione con più che legittime aspettative.

beppe92
12-12-11, 00:08:52
Star Wars Episodi IV, V, VI
Non ci sono commenti per questa trilogia, veramente sublime, fantastica, stellare, gli aggettivi si sprecano...
Lucas riesce a creare una trama lunghissima, di enorme spessore, battaglie ben dosate e mai noiose, riesce a ricreare un intero universo curato, vario e sfaccettato. Un'esperienza indimenticabile! Da menzionare anche la realizzazione, veramente ottima con personaggi non facili da realizzare come il maestro Joda e Jabba the Hutt.
Non so se recuperare anche la prima trilogia, ma i vari commenti negativi non mi invogliano affatto...

Vall77
12-12-11, 00:17:33
Non sono propriamente uno che idolatra i primi 3 (cioè quelli che hai visto) ma comunque hanno un posto mitologico nei miei ricordi di infanzia/pre-adolescenza. Gli altri 3 giusto a tempo perso. Robetta.

Cosa che mi fa pensare che la pre-adolescenza era meglio negli anni '80 che nei 2000.
Ma forse è solo colpa di Lucas, chissà :asd:

beppe92
12-12-11, 00:26:15
Non sono propriamente uno che idolatra i primi 3 (cioè quelli che hai visto) ma comunque hanno un posto mitologico nei miei ricordi di infanzia/pre-adolescenza. Gli altri 3 giusto a tempo perso. Robetta.

Cosa che mi fa pensare che la pre-adolescenza era meglio negli anni '80 che nei 2000.
Ma forse è solo colpa di Lucas, chissà :asd:

Sono sicurissimo che pure il mio commento non è oggettivo, ma dato dall'entusiasmo del momento :asd:
Li avevo già visti da bimbo, una decina di anni fa, ed ora me li son guardato ben bene anche se l'effetto nostalgia si sente, eccome...

Magnottone
12-12-11, 01:00:51
la venere nera.

a parte sto culone enorme che all inizio me lha fatta prende a male, nel finale diventa sempre piu maligno... non è scontato nel senso che non si fa piangere troppo addosso, anzi il personaggio ad una certa ti sta sulle palle pure a te.
immagini schiette vere e crude, vedi quando mangiano orgiano bevono tutti sudati con le pelli orrende sporchi.
dura troppo, ma se non durava cosi sarebbe durato troppo poco per "amalgamarti" nel tutto.


http://www.tubechop.com/watch/244298

Gargaros
12-12-11, 13:21:15
Sono sicurissimo che pure il mio commento non è oggettivo, ma dato dall'entusiasmo del momento :asd:

Invece è oggettivissimo :sisi:

Per la "prima" trilogia, confermo: è fuffa quasi in tutto. L'unica cosa buona è la caduta di Anakin, che è portata a termine nei tre film in modo discreto (fatta salva qualche forzatura). Per il resto, effetti speciali ridicoli, una CG invadente, invasiva, stupida ed esagerata in più di un'occasione (i combattimenti di Yoda non si possono vedere senza farsi scappare una risata); attori così così, personaggi claudicanti nella loro caraterizzazione (Jar Jar, che fece così pena che Lucas saggiamente lo tolse di mezzo già nel secondo film).

Piuttosto che gli ultimi film, rivediti i primi in HD :pffs:


Cosa che mi fa pensare che la pre-adolescenza era meglio negli anni '80 che nei 2000.
Ma forse è solo colpa di Lucas, chissà :asd:

Non credo. Il ginema infantile di oggi fa cagare da un bel pezzo. ma chissà, forse anche Lucas ha la sua fetta di colpa...

Vall77
12-12-11, 15:36:38
Non credo. Il ginema infantile di oggi fa cagare da un bel pezzo. ma chissà, forse anche Lucas ha la sua fetta di colpa...

Sì, tendo a pensarla così anch'io.
Ponevo il dubbio solo per non sembrare il classico vecchio trombone del tipo "ai miei tempi era meglio" :asd:

Azure Grimoire
12-12-11, 16:17:01
Friend - Kyung-Taek Kwak
http://i40.tinypic.com/hva352.jpg

Il film è basato sull'infanzia del regista, il quale fa da narratore in diverse scene, scelta che cerca di mostrare allo spettatore il sentimento che lo stesso prova verso la pellicola e ciò che cerca di trasmettere.

In una splendida ricostruzione della Busan degli anni 70' , quattro ragazzi formano una fortissima amicizia, nonostante i diversi background.
Gli anni passano inevitabilmente e tra violenza e scelte di vita le loro strade si dividono e nuovamente si scontrano mettendo in gioco i legami che li uniscono.

La prima metà del film, quella che precede l'abbastanza debole trasformazione in un gangsta-drama, è davvero superlativa, accompagnata da un ottima fotografia, una Busan ricostruita minuziosamente, il cast, Yoo in particolare (il lavoro solo sul dialetto è durato mesi e i risultati si vedono) è superlativo, la crescita sia fisica che mentale dei personaggi è tra le migliori a cui abbia assistito e l'immedesimazione nella storia ne giova tantissimo.

Il film rimane godibile fino alla fine, ma una seconda parte che non mantiene il livello imposto ne smorza, purtroppo, la qualità.

Consigliato a prescindere

8

mickes2
12-12-11, 16:20:04
eh, sembra davvero interessante, ma ho troppa roba da vedere :tristenev:

Azure Grimoire
12-12-11, 16:32:02
eh, sembra davvero interessante, ma ho troppa roba da vedere :tristenev:

non mettiamoci a parlare di back log che pure il mio fa paura e io almeno son legato solo al continente asiatico :asd:

Comunque ho trovato un sito che è un dono divino, stasera te la passo :asd:

Azure Grimoire
13-12-11, 09:43:22
Sex Is Zero -Sex Is Zero 2
http://img818.imageshack.us/img818/397/sexiszero.jpghttp://img829.imageshack.us/img829/4779/sexiszero2filmposter.jpg

Divertimento e risate a pacchi, situazioni al limite del ridicolo con cast fantastico, si pensi alla commedia sexy con attori competenti e che faccia effettivamente ridere e anche commuovere...Chang Jung Lim poi è di una coccolosità da far paura lmao

E sono un uber fan di Song Ji Hyo <3

7.5 al primo, 7 al sequel :sisi:

Magnottone
13-12-11, 09:44:33
we ma so sempre belli sti film asiatici?

non prendete mai pacchi possibile :asd:

medicine bottle
13-12-11, 21:02:27
io sono lì - sufficiente
almanya - càzzo se è stucchevole, devo vederne ancora più di metà ma non penso di farcela

Togg
13-12-11, 22:24:15
io sono lì - sufficiente

meno male che non l'abbiamo visto :asd:

Lucignolo
14-12-11, 00:56:46
Tratto dalla pagina di Wikipedia di Friedrich Nietzsche



Nel 1889 avvenne infine il famoso crollo mentale di Nietzsche. E' datata 3 gennaio 1889 la prima crisi di follia in pubblico: mentre si trovava in piazza Carignano, nei pressi della sua casa torinese, vedendo il cavallo adibito al traino di una carrozza fustigato a sangue dal cocchiere, abbracciò l'animale e pianse; in seguito cadde a terra urlando in preda a spasmi.




Bela Tarr, il grande cineasta ungherese, parte da questo fatto più o meno vero della vita del filosofo. Da questo spunto per dar luce al suo nuovo progetto di quest'anno che sta volgendo al suo termine: A Torinoì Lò (Il cavallo di Torino).


Ora: un regista normale e banale racconterebbe la progressiva follia che porterà Nietzsche alla tomba.


NO. PARLIAMO DI BELA TARR.


Parliamo del regista, che con Satantango (1994) e le sue sette ore e mezza ha messo alla prova gli occhi cinefili di tutti noi.

Interminabili piani sequenza e monotona, splendida vita di tutti i giorni che invitano lo spettatore a "entrare" nel film. Si ripete nel 2000 con "Le Armonie di Werckmeister"


Ora: questo regista non fa questo.


Immagina la vita successiva all'episodio...ma non la vita di Nietzsche...ma quella del cavallo e del suo cocchiere con la figlia.....ebbene si.

Tarr sposta completamente il centro della narrazione, riduce la citazione di Nietzsche all'introduzione iniziale e DEDICA TUTTO IL FILM a queste due semplicissime persone che vivono del lavoro del loro cavallo. Che non si fanno scrupoli a mangiare le patate bollenti con le mani on a spaccare la legna o svegliarsi ogni mattina per andare a prendere l'acqua nel pozzo, sferzati dal gelido vento delle valli ungheresi (magnificamente rappresentate da una fotografia divina).


E' una scelta curiosa e follemente ardita. Vinta nel migliore dei modi grazie alla SUBLIME analisi umana che Tarr attua partendo dal particolarismo della vita dei singoli e aprendosi a ventaglio, coprendo le leggi universali dell'uomo.



Tarr ha dichiarato CHE SARA' IL SUO ULTIMO FILM.




Io spero di no. Perchè perderemmo un genio del cinema europeo. Si, un genio. Al pari di Almodovar, Besson, Kieslowski, Von Trier e altri europei; che evidentemente, a detta del pubblico non hanno il "difetto" di girare film di 3 ore in bianco e nero. Pur girando materiale MAESTOSO.


Fatto stà che questo regista è stato bellamente ignorato per molto tempo (e da molti tutt'ora), e non ha ancora ricevuto un serio riconoscimento. Anche a Berlino è stato beffato.



Il mio appello a quelli dell'Academy è:


IGNORATE GLI ALTRI FILM. IL VINCITORE DELL'OSCAR PER FILM STRANIERO E' UNO E UNO SOLO.


A Torinoì Lo


Il degno riconoscimento alla vita e alla carriera di uno come Tarr (e Dio ce ne conservi) che con "follia Nicciana", si ostina ancora a fare film secondo il suo gusto aldilà dell'accessibilità per il pubblico.


E li è riusciti a fare divinamente.



http://www.youtube.com/watch?v=v32n4lCG0OA&feature=channel_video_title


Notte [byebye]

mickes2
14-12-11, 09:13:58
Il ragazzo con la bicicletta dei Fratelli Dardenne:solito canovaccio per i due registi belgi:disagi e abbandoni,telecamera a mano (qui più controllata),asciuttezza e minimalismo imperante;c'è spazio anche per qualche nota di Beethoven.La vicenda si dipana senza troppo mordente,passando attraverso corse a piedi o in bici,con tanto di simbolismi salvifici.I momenti forti e indovinati ci sono,ma il fattore pscicologico,in certi passaggi,non convince appieno.La De France pare la fatina azzurrina.Speranzoso,ma non consolatorio.

è di sicuro un'opera più debole rispetto alle altre, meno drammatica, molto più speranzosa nel messaggio e forse avvolta in una specie di favola che rende tutto più morbido. però ecco fè, quello che non manca per me è proprio il mordente, non ci vedo momenti di stanca o fasi stantìe. ci vedo un cinema sempre vero a attivo, dinamico nella sua asciuttezza (cifra stilistica ormai classica e forse mi ci sono assuefatto, è anche probabile) e ricco, ricchissimo di sentimenti. il fattore psicologico è altalenante, è vero, infatti torno a dire che questa, tra quelle che ho visto, è la loro opera più debole. ma più per merito delle altre che per demerito di questa.

forse la De france un po' fuori posto? cmq promosso a pieni voti, lunga vita ai Dardenne :nev:

James
14-12-11, 10:17:43
Dalla seconda Stagione de "Ai Confini della Realtà":

Appena in Tempo by Richard L Bare

58578

Trama da Wiki:

"Don e Pat Carter, una coppia di sposini, è costretta a fermarsi in un paesino dell'Ohio a causa di un guasto all'auto su cui stavano viaggiando. Sul tavolo del Caffè dove stanno trascorrendo alcune ore in attesa che venga effettuata la riparazione è posta una strana macchinetta, a forma di testa demoniaca, che in cambio di una monetina offre una predizione. Don prova a chiedere al "veggente mistico" se riuscirà ad ottenere la promozione cui aspira: la macchinetta risponde positivamente e una telefonata all'Ufficio conferma l'esattezza della previsione. Don allora viene colto da una specie di frenesia e inizia a chiedere al "veggente mistico" informazioni sul suo futuro, nonostante la crescente preoccupazione di Pat. Alla fine, Pat riesce a convincere il marito a ripartire verso un futuro ignoto, ma che proprio per questo può essere pieno di speranza. Nello stesso Caffè, un'altra coppia prenderà posto accanto alla macchinetta del "veggente mistico"."

Episodio molto interessante,scritto da Matheson,con un giovane William Shatner nei panni di Don Carter.
L ossessione di conoscere il futuro unita allla superstizione del protagonista rischiano di tenere bloccata la coppia in un bar per l eternità.Affascinante il diavolo sulla macchinetta.Bello:ahsisi:

notteincubo
14-12-11, 16:57:13
Ieri sera ho visto un film molto spassoso su rai movie: crank(se non mi sbaglio).
Molto fumettoso come storia e personaggi, il protagonista è un killer che viene avvelenato e per restare in vita è costretto a mettersi costantemente in pericolo perchè se non ha scariche costanti di adrenalina muore... :sisi:

Gargaros
14-12-11, 19:04:54
Episodio molto interessante,scritto da Matheson,con un giovane William Shatner nei panni di Don Carter.
L ossessione di conoscere il futuro unita allla superstizione del protagonista rischiano di tenere bloccata la coppia in un bar per l eternità.Affascinante il diavolo sulla macchinetta.Bello:ahsisi:

Della serie La zona del crepuscolo (tiè, rivolto a chi ha tradotto malamente il titolo) ben pochi episodi sono di media fattura :sisi:

Se non l'hai già fatto, ti consiglio di vederli tutti.

Lucignolo
14-12-11, 21:48:34
La storia fantastica, Harry ti presento Sally, Misery non deve morire, Codice d'onore.....gran regista....


Tral'altro anche buon attore (me lo ricordo in "pallottole su Broadway" di Allen)


Grazie della segnalazione...lo vedrò.

Ctekcop
14-12-11, 23:29:39
DRIVE
finalmente l'ho visto

http://i2.cdnds.net/11/32/550w_movies_drive_poster.jpg

Mi è piaciuto clamorosamente anche se poi alla fine non guida poi così tanto ma comunque ma ha proprio preso e catturato nonostante un'espressione facciale monocorde del buon e onesto Ryan Gosling (oh giovane ercole!) che parla col linguaggio del corpo. Veramente ottimo nel complesso con scelte registiche azzeccate, bella colonna sonora, ma sopratutto una stupenda introduzione.
Inizierò a propinarlo a destra e a manca a tutti i miei amici!

Don Salieri
14-12-11, 23:38:41
The Breakfast Club

Stupendo. Mi ha incollato allo schermo. Assolutamente consigliato.

Lateralus
14-12-11, 23:57:06
DRIVE
finalmente l'ho visto

http://i2.cdnds.net/11/32/550w_movies_drive_poster.jpg

Mi è piaciuto clamorosamente anche se poi alla fine non guida poi così tanto ma comunque ma ha proprio preso e catturato nonostante un'espressione facciale monocorde del buon e onesto Ryan Gosling (oh giovane ercole!) che parla col linguaggio del corpo. Veramente ottimo nel complesso con scelte registiche azzeccate, bella colonna sonora, ma sopratutto una stupenda introduzione.
Inizierò a propinarlo a destra e a manca a tutti i miei amici!

:gab:

Mitch
15-12-11, 00:00:08
127 ore

Benchè possa capire poco di scelte registiche,inquadrature e quant'altro non posso far altro che consigliare a tutti di guardare questo film.Certo,se non si sapesse che è tratto da una storia vera perderebbe la metà del fascino però mi è piaciuto davvero.

James
15-12-11, 09:43:38
Yeee.
Io mi sto rivedendo la prima,con calma.Ed è un bel vedere:sisi:
Io sono approdato alla seconda serie Classica,certo seguo un ordine tutto mio degli episodi:rickds: Tipo ieri notte ho guardato quello di Burgess Meredith che diventa una specie di Ercole.


Della serie La zona del crepuscolo (tiè, rivolto a chi ha tradotto malamente il titolo) ben pochi episodi sono di media fattura :sisi:

Se non l'hai già fatto, ti consiglio di vederli tutti.

Ho letteralmente consumato le stagioni degli anni 80.Da piccolo non mi perdevo un episodio su Italia 1,l anno scorso mi sono preso tutti i cofanetti in un botto e mi sono fatto una full immersion,ne sono quasi ossessionato:rickds:
Di quella Classica in B/N avevo visto solo la prima a spezzoni qualche secolo fà,la stò recuperando bene solo ora.:sisi:

The Breakfast Club

Stupendo. Mi ha incollato allo schermo. Assolutamente consigliato.

Stupendo davvero,il film più maturo di John Hughes:sisi:

See
15-12-11, 17:14:01
Innocenti bugie, un discreto action con il verde Cruise e la brava Diaz. Passabile e godibile.



Io ho apprezzato molto che non le abbiano fatte con quella schifosa CG. Saranno pure inespressive, ma cribbio!, se non altro sono materiali. La CG avrebbe dato ben altro risultato (scadente) :sisi:

Bel film, comunque.

Sì, anch'io ho apprezzato molto la scelta, è in linea e conforme al taglio e al racconto. Mi riferivo solo al labiale e alle espressioni. Potevano essere curate meglio pur mantenendo l'ottima scelta (o costrizione?) intrapresa. Il farlocco a me piace moltissimo.
C'è anche da dire che la CG (cmq presente), in generale, non è il male assoluto se usata bene. Personalmente spesso mi infastidisce, ma magari tra una ventina di anni risulterà perfettamente integrata.

Rimane comunque una piccolezza in larga parte irrilevante.

Gargaros
15-12-11, 23:33:20
Ho letteralmente consumato le stagioni degli anni 80.Da piccolo non mi perdevo un episodio su Italia 1,l anno scorso mi sono preso tutti i cofanetti in un botto e mi sono fatto una full immersion,ne sono quasi ossessionato:rickds:
Di quella Classica in B/N avevo visto solo la prima a spezzoni qualche secolo fà,la stò recuperando bene solo ora.:sisi:

Pure io da piccolo vedevo quella degli anni 80. La davano su Italia 1, se non erro...

La classica, comunque, è imbattibile. Questi con pochi soldi ed effetti ridicoli tiravano fuori storie memorabili. Cioè, i gremlins sono nati lì, tanto per dirne una.


Sì, anch'io ho apprezzato molto la scelta, è in linea e conforme al taglio e al racconto. Mi riferivo solo al labiale e alle espressioni. Potevano essere curate meglio pur mantenendo l'ottima scelta (o costrizione?) intrapresa. Il farlocco a me piace moltissimo.
C'è anche da dire che la CG (cmq presente), in generale, non è il male assoluto se usata bene. Personalmente spesso mi infastidisce, ma magari tra una ventina di anni risulterà perfettamente integrata.

La CG potrebbe essere usata già in modo magnifico. Ma deve essere integrata con gli effetti "materiali", sennò darà sempre troppo quella fastidiosa sensazione di "finto" che guasta ogni visione. I registi ne abusano, e strafanno. Non so voi, ma le produzioni-panno-verde a me fanno proprio schifo appunto perché sono palesemente finte dall'inizio alla fine. E inoltre, liberati dai limiti degli effetti tradizionali, questi film sono così pompati da risultarmi ridicoli persino nella messa in scena.

Boom Shakalaka!
16-12-11, 00:28:00
The ides of March

Commento nel thread.

Finalmente ho ritrovato un po' di tempo per vedere un film, stavo andando in crisi d'astinenza :vigo:

Thanatos
16-12-11, 02:36:36
Inland Empire

Chiudiamo Lynch col botto <3
Dovrei riprendermi prima di parlarne, ma premetto che non c'ho capito ncazzo. E probabilmente neanche lui.
CIONONOSTANTE è un esagerato spettacolo audiovisivo, con quei giochi di luci e ombre e le camminate nel buio che tanto piacciono a David.
La mia scena preferita probabilmente è il balletto delle troiette con in sottofondo The Locomotion di Little Eva, ha assolutamente il suo perché :claudia:
In sintesi la solita overdose di godimento targata David Lynch.

Zeno
16-12-11, 03:21:04
Inland Empire

Chiudiamo Lynch col botto <3
Dovrei riprendermi prima di parlarne, ma premetto che non c'ho capito ncazzo. E probabilmente neanche lui.
CIONONOSTANTE è un esagerato spettacolo audiovisivo, con quei giochi di luci e ombre e le camminate nel buio che tanto piacciono a David.
La mia scena preferita probabilmente è il balletto delle troiette con in sottofondo The Locomotion di Little Eva, ha assolutamente il suo perché :claudia:
In sintesi la solita overdose di godimento targata David Lynch.

Io stasera mi sono rivisto Eraserhead :asd:

Adesso devi ricominciare, si capisce. :asd:

schiaccianoci
16-12-11, 12:32:26
The Woodsman

consigliato ai malati comemmè (non sono pedofilo eh)

Vall77
16-12-11, 23:34:07
Inland Empire

Chiudiamo Lynch col botto <3
Dovrei riprendermi prima di parlarne, ma premetto che non c'ho capito ncazzo. E probabilmente neanche lui.
CIONONOSTANTE è un esagerato spettacolo audiovisivo, con quei giochi di luci e ombre e le camminate nel buio che tanto piacciono a David.
La mia scena preferita probabilmente è il balletto delle troiette con in sottofondo The Locomotion di Little Eva, ha assolutamente il suo perché :claudia:
In sintesi la solita overdose di godimento targata David Lynch.

Lol. Manco io.
Le mie scene preferite sono sicuramente quei siparietti con la famigliola di pupazzi.

Comunque non è un film che amo particolarmente, lo metto su ogni tanto a tarda notte (da punto random del dvd) per addormentarmi con stile.

Hushabye
17-12-11, 09:17:28
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/19/Like_Crazy.jpg/215px-Like_Crazy.jpg


Felicity Jones will break your heart at least once in "Like Crazy."

Prodotto uscito dal Sundance,proprio come il predecessore Blue Valentine di cui Like Crazy dovrebbe essere il degno erede.. Dovrebbe,ma in realtà non ci riesce del tutto,questa è la mia prima impressione. Sicuramente di base troviamo quella voglia di sincerità che caratterizzava il lavoro di Cianfrance(del resto pare che la vicenda sia ispirata ad una storia d'amore vissuta da Doremus),tuttavia durante l ora e mezza il film a mio avviso prende troppe direzioni:
-Vuole essere una grande storia d'amore?
-Vuole essere il racconto della fine di una grande storia d'amore?
-Vuole mostrarci le difficoltà di una relazione a distanza?

Per arrivare poi al finaletremendamente amaro,ma forse non adeguatamente preparato
ma forse la chiave di lettura è come un rapporto profondo possa trasformarsi in qualcosa di forzato...

Ovviamente mi riservo una seconda visione,ci sono spunti sicuramente molto buoni.. 7-
Ps:si,Felicity vi spezzerà almeno una volta il cuore

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/48/Elephant_movie_poster.jpg/215px-Elephant_movie_poster.jpg

Tremendo.. 7.5

Lateralus
17-12-11, 13:31:39
Anche se è Amore non si Vede (http://forum.spaziogames.it/board/showthread.php?t=363751)
Ieri sera ero uscito in compagnia per un panino e dopo non sapevo che fare, così sono andato al cinema per vedere Midnight in Paris (per la 3° volta XD) che è gratis con Grandecinema 3, però era troppo tardi e non potevano più emettere biglietti quindi li ho presi per Anche se è Amore non si Vede (gratis con Grandecinema 3 pure questo).
Di fondo è la solita commediuccia italiana, però mi ha strappato parecchie risate. :asd:

Lucignolo
17-12-11, 13:35:44
Elephant mi è molto piaciuto, soprattutto per il grado di alienazione in cui lo spettatore si trova "inseguendo" i protagonisti (quella tecnica è stata determinante per l'atmosfera, a mio avviso). E poi la "moderatezza", che a volte risulta essere un "proseguire lento" velocizzato, mi ha reso il senso del massacro. Cioè, è come se mi fossi trovato io lì, senza controllo, a sparare negli occhi della bibliotecaria, a fare il tiro al bersaglio, a minacciare un ignaro compagno. Mio Dio.

mickes2
17-12-11, 14:13:31
The girl next door di Gregory Wilson:tratto da un racconto del bravo Ketchum,questo film nelle mani di Gregory Wilson diviene una lancinante riflessione sul male della società che genera indifferenza,sulla violenza che lacera il quotidiano.Dimostrando,ancora una volta,che per cogliere non serve mostrare,che per infondere forza alle immagini bisogna eluderle,sfocarle e riempirle di nascosto.Ottima la brutale e agghiacciante prova della Baker,terrifica mater familiaris.Misogino.


assolutamente !!! utilizzo del fuoricampo di eccezionale bravura, Wilson sonda l'America perbenista e bigotta degli anni '50, realizzando un quadro di violenza psicologica e fisica, devastante! la Baker annichilisce, si.



Elephant merita più di un 7,5. Van Sant scardina un'atmosfera, ci risucchia all'interno dei corridoi della columbine, deframmenta il piano temporale facendoci vivere gli istanti da più prospettive; lento, intenso e inesorabile avanza verso un destino ineluttabile, sondando l'orrore, e il malessere, quello inspiegabile, quello più ambiguo e criptico che non si può capire, e che forse fa ancora più paura. 9,5

Hushabye
17-12-11, 16:48:45
Elephant merita più di un 7,5. Van Sant scardina un'atmosfera, ci risucchia all'interno dei corridoi della columbine, deframmenta il piano temporale facendoci vivere gli istanti da più prospettive; lento, intenso e inesorabile avanza verso un destino ineluttabile, sondando l'orrore, e il malessere, quello inspiegabile, quello più ambiguo e criptico che non si può capire, e che forse fa ancora più paura. 9,5

forse,tuttavia prima ho guardato un po su imdb e rotten,ha la media del 7..insomma bello,ma non proprio nei miei gusti per poterlo considerare un capolavoro(9.5)

Rullo
17-12-11, 21:06:47
elephant è una fikata

@JokeR10@
17-12-11, 23:09:45
oggi pomeriggio a casa di un amico su sky ho visto hachiko...mamma mia che film ragazzi, una tra i più belli che abbia mai visto, per chi ha degli animali, come me, capirà ancora di più il significato di questo fantastico film...e una lacrimuccia per questo capolavoro ci sta tutto!!!:leon:

Lucignolo
17-12-11, 23:46:40
oggi pomeriggio a casa di un amico su sky ho visto hachiko...mamma mia che film ragazzi, una tra i più belli che abbia mai visto, per chi ha degli animali, come me, capirà ancora di più il significato di questo fantastico film...e una lacrimuccia per questo capolavoro ci sta tutto!!!:leon:

Beddu:cry2:

James
17-12-11, 23:53:30
I Tre Volti della Paura by Mario Bava (1963)

58787

"Film in tre episodi. Nel primo (Il telefono), Rosy (Michèle Mercier) torna a casa dopo una serata e viene minacciata da qualcuno al telefono. Impaurita, chiede aiuto a un’amica. Nel secondo (I wurdalak), Vladimir (Mark Damon) arriva in casa di una famiglia il cui patriarca, Gorca (Boris Karloff), sta per tornare dopo essere stato a caccia di un terribile vampiro, ma il tempo passa e il pericolo che egli stesso possa tornare come vampiro aumenta. Nel terzo (La goccia d’acqua), un’infermiera sfila un anello a un’anziana appena morta, ma tornata a casa si sente minacciata da una presenza ultraterrena"

Bava gira un film ad episodi che entrerà nella storia dei film gotici,insieme a "La maschera del Demonio" e "Operazione Paura".

"Il Telefono" vira molto più sul Thriller,Craven avrà preso sicuramente a piene mani da questo episodio per il suo "Scream",con una Michelè Mercier da togliere il fiato.
L intreccio è praticamente perfetto e la tensione è ad alti livelli per quasi tutto il tempo.Si nota anche un certo amore lesbico:wush:

Con "I Wurdalak" si torna al tanto amato Gotico e si vede.
Grandissima Fotografia e Atmosfera per raccontare questa storia di uno strano tipo di Vampiro.Karloff si sente praticamente a casa e recita al massimo come sempre,fantastico quando ordina al figlio di uccidere il cane o quando mostra la testa del turco,poi un altra bellezza come Susy Andersen fà alzare l interesse per questo episodio veramente bello dove la regia e l abilità di Bava nel dosare i giusti tempi d entrata fanno esaltare lo spettatore.

"La Goccia D Acqua" è l episodio più bello dei tre,siamo sempre sul gotico e i registi del recente "Amer" lo sanno bene dato che l hanno omaggiato nel loro primo episodio.
Stupenda la location,la fotografia,per narrare questa breve storia di piccoli furti,sedute spiritiche e fantasmi.Il volto della vecchia morta non si scorda facilmente,ne sà qualcosa Sam Raimi che ne rimase terrorizzato,e la povera infermiera dovrà lottare tutta la notte con il suo fantasma.
Un episodio che definire bello è poco.:sisi:
Simpatico l intro e il siparietto finale di Boris Karloff,che in un certo modo tenta di ricordare un po' a tutti che si tratta di un film e non della realtà.

Non Violentate Jennifer by Meir Zarchi (1978)

58788

"Jennifer è una giornalista che per scrivere un libro affitta una casa isolata in mezzo a un bosco. L’idea è buona, il vicinato lo è meno. Quattro balordi, infatti, la puntano, la seguono e la violentano, nonostante le sue implorazioni. Dei quattro, Matthew, un po’ ritardato, non riesce a concludere, tra i lazzi degli altri. Alla fine, Jennifer, sconvolta e distrutta, mette in atto una sanguinosa e spietata vendetta contro i suoi stupratori.."

Interessante questo Rape & Revenge di Zarchi.
Certo la sceneggiatura sembra esser scritta su di un tovagliolo talmente è semplice,completa assenza della colonna sonora per amplificare le scene di stupro e il senso d isolamento in mezzo al verde,la completa idiozia dei 4 "Balordi" non rovinano un film cmq apprezzabile.
Michelle Keaton,nei panni di Jennifer,è convincente specialmente nella parte Revenge.Stupenda l evirazione nella vasca,sà essere sensuale e vendicativa nello stesso tempo,tra i 4 sfigati si salva solo Richard Pace che nel film dovrebbe essere lo sfigato.Interessante la regia di Zarchi nelle scene sulla punta della barchettina.Le scene di strupro sono forti ma molto finte e nonostante non sia un brutto film penso che il Rape & Revenge di Craven ma soprattutto "L ultimo Treno della Notte" di Lado siano nettamente superiori in tutto

Togg
18-12-11, 12:46:29
ho visto Pusher di Refn e nonostante non sia un patito dei plot con riscossione crediti mi è piaciuto molto :sisi:

Simix92
18-12-11, 13:24:12
ESP - Fenomeni Paranormali.

Non mi ha convinto molto. Secondo me non arriva neanche alla sufficienza. Non fa paura, non si capisce bene praticamente niente alla fine, e gli spiriti li hanno utilizzati male. Cioè preferisco i film dove si vede poco niente ma ti mettono ansia, dove giocano con la tua immaginazione, che questi dove alla fine rendono tangibili gli spirti ma l'ansia non arriva per niente.
Per non parlare del primo quarto d'ora dove il cameramen sembra ubriaco e si muove in maniere stupida con zoom senza senso. L'effetto amatoriale è troppo forzato.

Se avete film del genere, ma migliori, consigliatemeli.

Gia so che mi devo vedere Blair Witch Project, e REC mi è piaciuto moltissimo.

Lucignolo
18-12-11, 14:55:24
Assolutamente meritevole Pusher....visto anche da me (ma mi mancano gli altri 2):bah!:

Gargaros
18-12-11, 21:04:40
Se avete film del genere, ma migliori, consigliatemeli.

Gia so che mi devo vedere Blair Witch Project, e REC mi è piaciuto moltissimo.

Blair a me è piaciuto pochissimo. Ai suoi tempi poteva avere un perché, ma oggi è stato ampiamente superato dagli allievi. Va visto giusto con lo spirito di antologizzare un genere di film, non certo per essere spaventati. Forse però solo a me non ha messo strizza, chissà?

Simix92
18-12-11, 23:23:48
allora dimmi titoli recenti degi di nota pleaseee :asd:

Togg
18-12-11, 23:37:19
Anch'io l'ho visto,poco tempo fa:sisi:
Questo Pusher è al contempo esordio registico da parte di Refn e primo capitolo di una trilogia criminosa.Pur non essendo un fan di queste regie dal taglio "scomposto",c'è da dire che Refn è abile (anche grazie alla sceneggiatura) nel mostrarci una storia dal ritmo serrato e dai risvolti sempre più cupi e disperati.Una vera spirale senza uscita che avvolge tra le sue spire il protagonista (un buon Kim Bodnia).Promosso.:sisi:


Assolutamente meritevole Pusher....visto anche da me (ma mi mancano gli altri 2):bah!:

continuo!

Gargaros
19-12-11, 00:08:30
allora dimmi titoli recenti degi di nota pleaseee :asd:

L'hai già visto Cloverfield? Ocio che più che horror è fantascienza, ma è un buon film.

Hushabye
19-12-11, 10:41:26
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/2e/Moneyball_Poster.jpg/200px-Moneyball_Poster.jpg

Una grande storia sportiva con un buon Pitt(che cmq nominerei per Tree), ma nulla di sorprendente,queste storie sportive imo sono limitate cinematograficamente parlando..7+

@JokeR10@
19-12-11, 16:22:07
guardatevi hachiko, e sfido a chi possiede animali, a non piangere:Onilink:

mickes2
19-12-11, 17:10:20
hachiko è un film discreto, non un grammo di più. gioca bene sull'empatia cane-spettatore, ma si arrende fin da subito ad una sceneggiatura all'acqua di rose, trasparente e banalotta. in regia, un compitino fatto bene.

Magnottone
19-12-11, 17:48:31
visto cous cous...

mi aspettavo meglio eh.

alla fine i difetti credo siano riscontrabili nei suoi stessi pregi, la ridondanza è enorme in alcuni "momenti"... ok uno specchio di verita, cultura, quasi un documentario, la schiettezza delle immagini, dei volti, delle espressioni, dei dialoghi, la cultura... ma quando il tutto si prolunga oltre il dovuto... "ao e basta ho capito" poi il finale vabbe... al regista s'è capito che gli piacciono ste cose :asd: lavevo capito dieci minuti prima.

ma quanto dura quasi tre ore?

mickes2
19-12-11, 18:41:51
visto cous cous...

mi aspettavo meglio eh.

alla fine i difetti credo siano riscontrabili nei suoi stessi pregi, la ridondanza è enorme in alcuni "momenti"... ok uno specchio di verita, cultura, quasi un documentario, la schiettezza delle immagini, dei volti, delle espressioni, dei dialoghi, la cultura... ma quando il tutto si prolunga oltre il dovuto... "ao e basta ho capito" poi il finale vabbe... al regista s'è capito che gli piacciono ste cose :asd: lavevo capito dieci minuti prima.

ma quanto dura quasi tre ore?

hai colto molti aspetti della pellicola, e con tutti questi aspetti come avvertire della ridondanza? al limite il film è verboso (insomma, diciamocelo, parlano un po' troppo) ma è dinamico, intelligente e attento ai personaggi e al loro contesto.
il finale è aperto, amarissimo, quasi ingeneroso, come la vita che si conduce da quelle parti. 8

Bullyt
19-12-11, 19:32:05
Oggi su sky cinema, davano "Sono il numero 4", carino :)

Togg
19-12-11, 19:42:49
visto cous cous...

mi aspettavo meglio eh.

alla fine i difetti credo siano riscontrabili nei suoi stessi pregi, la ridondanza è enorme in alcuni "momenti"... ok uno specchio di verita, cultura, quasi un documentario, la schiettezza delle immagini, dei volti, delle espressioni, dei dialoghi, la cultura... ma quando il tutto si prolunga oltre il dovuto... "ao e basta ho capito" poi il finale vabbe... al regista s'è capito che gli piacciono ste cose :asd: lavevo capito dieci minuti prima.

ma quanto dura quasi tre ore?

il finale metafisico... a me è piaciuto troppo! (due ore e mezza)

Magnottone
19-12-11, 20:54:50
hai colto molti aspetti della pellicola, e con tutti questi aspetti come avvertire della ridondanza? al limite il film è verboso (insomma, diciamocelo, parlano un po' troppo) ma è dinamico, intelligente e attento ai personaggi e al loro contesto.
il finale è aperto, amarissimo, quasi ingeneroso, come la vita che si conduce da quelle parti. 8

Si esatto intendevo ridondante nei suoi dialoghi sostanzialmente, a volte non c'era bisogno di cosi "tanto"... pero faceva parte del gioco, come dire, giustifico questa messa in scena, giustifico la lunghezza, perchè come per la venere nera (vedi la "lunghezza" esasperante di alcune scene che in fin dei conti eran quasi ripetizione una dell altra) ciò serve per farti coinvolgerti in un certo modo nel mondo che vuole ricreare il regista. quasi a star con i protagonisti. cavolo la scena che mangiano in famiglia sembra il nostro cenone di natale che verrà, con la caciara che tutti parlano insieme ecc...
almeno io la interpreto cosi questa esasperazione verbale oppure scenica (il prolungarsi)... e la giustifico. ma allo stesso pero... ao a me su sto cous cous dopo un po rognava. forse anche perchè avevo visto la venere nera come penultimo film, e due film cosi vicini magari ho sbagliato io.


il finale metafisico... a me è piaciuto troppo! (due ore e mezza)

Idem, il finale lho capito subito anche xke avevo visto la venere nera.... al regista piace cosi veloce :rickds:


ps x tutti e due:

a regà ma dai sto scemo si mette a rincorre a 61 anni il motorino, te esplode la milsa che si MA VAFFFFFFFFFFFF :rickds:

Lucignolo
19-12-11, 21:25:20
Qualcuno di voi ha mai visto Eskiya (The Bandit) di Yavuz Turgul? (Turchia 1996)

Armin
19-12-11, 22:20:20
Rivisto ieri Il dittatore dello stato libero di Bananas, risate grasse anche alla seconda visione :asd:

Magnottone
20-12-11, 01:16:30
torno ora da holmes 2. non il porno.

a me la coppia piace :gaf: in finale so uscito dalla sala contento, che mi frega di star a fare il critico con sti film d questo tipo.
se è piaciuto il primo piacera anche questo penso

Gargaros
20-12-11, 04:16:52
La città verrà distrutta all'alba
Mai visto l'originale, ma questo remake è abbastanza gradevole da vedere. Ovviamente la qualità generale si attesta sul mediocre, ma tutto è fatto benino. Insomma intrattiene e ciò basta. La scena finale dopo il camion è di una spettacolarità unica, e forse è la cosa più bella del film, è una di quelle rare scene in CG capaci di farsi apprezzare dal sottoscritto. Poi c'è Rodha Mitchell, che con Summer Glau è l'unica attrice capace di trasmettere (sempre rigorosamente IHMO) il dolore per la morte di un'amica o un parente.

Rullo
20-12-11, 15:22:11
Rivisto ieri Il dittatore dello stato libero di Bananas, risate grasse anche alla seconda visione :asd:

shitty movie

Lucignolo
20-12-11, 15:29:19
E' un Allen agli albori...........di bello suo a quei tempi ricordo "Prendi i soldi e scappa"

Gargaros
20-12-11, 17:47:41
Super
Accidenti, non immaginavo... Cioè, sapevo dalla critica che fosse un bel film, molto particolare, ma non avrei mai atteso le emozioni che mi ha dato. Ho riso, ho versato qualche lacrima, ma con con un'intensità rara, molto "sentita". Se Kick-ass era un film fasullo su supererori reali (e dico fasullo perché poi alla fine diventano proprio super, alla Batman), questo mette in campo veri malati mentali che s'illudono di poter diventare qualcosa di più. Si ride di gusto, ci si commuove per le loro imprese, che però sono "reali" e in un certo senso disturbano anche. Trattandosi della realtà, non può mancare

la morte del personaggio più simpatico, ossia Boltie, interpretata da una eccitatissima e pazza Ellen Page

che equivale a un pugno nello stomaco. E difatti io accuso ancora i sintomi... Ma tutto il cast è fantastico, a partire dal protagonista che oltre alla faccia da sfigato, riesce a calarsi degnamente nella parte. Un po' sottotono Liv tayler, mentre Kevin Bacon è così stronzo che vorresti ammazzarlo fin dalla sua prima entrata in scena.
Insomma per me è un capolavoro nel suo genere, pur senza "trasmette" chissà quali messaggi sociali o umani che non si siano visti già altre volte (darsi da fare per il prossimo e bla bla bla).

James
20-12-11, 18:37:46
shitty movie

Ma uno straccio di motivazione?!
Che non sia ancora l Allen che verrà dopo ok,la sua filmografia dopo Bananas non fà solo che migliorare e parlo degli anni 70:sisi:


Gargaros

Super
Accidenti, non immaginavo... Cioè, sapevo dalla critica che fosse un bel film, molto particolare, ma non avrei mai atteso le emozioni che mi ha dato. Ho riso, ho versato qualche lacrima, ma con con un'intensità rara, molto "sentita". Se Kick-ass era un film fasullo su supererori reali (e dico fasullo perché poi alla fine diventano proprio super, alla Batman), questo mette in campo veri malati mentali che s'illudono di poter diventare qualcosa di più. Si ride di gusto, ci si commuove per le loro imprese, che però sono "reali" e in un certo senso disturbano anche. Trattandosi della realtà, non può mancare

la morte del personaggio più simpatico, ossia Boltie, interpretata da una eccitatissima e pazza Ellen Page

che equivale a un pugno nello stomaco. E difatti io accuso ancora i sintomi... Ma tutto il cast è fantastico, a partire dal protagonista che oltre alla faccia da sfigato, riesce a calarsi degnamente nella parte. Un po' sottotono Liv tayler, mentre Kevin Bacon è così stronzo che vorresti ammazzarlo fin dalla sua prima entrata in scena.
Insomma per me è un capolavoro nel suo genere, pur senza "trasmette" chissà quali messaggi sociali o umani che non si siano visti già altre volte (darsi da fare per il prossimo e bla bla bla).


Grande Bacon:icebad:
E Gunn ha girato un film per niente banale,solo il finale
con il muro pieno di ricordi
mi ha fatto commuovere.:tragic:

∆CH∆I∆H
20-12-11, 19:39:43
Danny The Dog.... stranamente l'ho trovato bello e poi la colonna sonora è fatta dai Massive Attack :ivan:

Rullo
20-12-11, 22:57:55
E' un Allen agli albori...........di bello suo a quei tempi ricordo "Prendi i soldi e scappa"

sono tutti molto meh i suoi primi film secondo me

Lateralus
20-12-11, 23:59:00
Danny The Dog.... stranamente l'ho trovato bello e poi la colonna sonora è fatta dai Massive Attack :ivan:

:sisi::predicatore:

Gargaros
21-12-11, 03:59:20
Parasomnia
Non vedetelo, non ha davvero nessun motivo d'esistere. Tranne le tette di Cherilyn Wilson, che mostra in una scena. Beh, diciamo che lo splatter è abbastanza degno, ma la storia, anche se si sforza di mischiare La bella addormentata e Il silenzio degli innocenti, non prende granché. Il finale però è interessante.


E Gunn ha girato un film per niente banale,solo il finale
con il muro pieno di ricordi
mi ha fatto commuovere.:tragic:

:tragic:

Ma a proposito di quella scena

come fa a ricevere quei disegni? Cioè, la gente ha scoperto chi è? E se sì, come mai non l'arrestano? E... e... e il poliziotto morto che fine fa? :morristend:

Hushabye
21-12-11, 10:12:22
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9c/Restless_Poster.jpg/215px-Restless_Poster.jpg

Devo ammettere che all inizio,tra amico immaginario( alla Paper man),orrido gusto per i funerali, pensavo che Van Sant avesse fatto il passo più lungo della gamba.. poi si riprende bene,perfetto il finale.. 7+/7.5

http://images4.fanpop.com/image/photos/22200000/New-photos-of-Megan-Fox-in-Friends-with-kids-megan-fox-22233978-600-333.jpg

FRIENDS WITH KIDS

Un amici con benefici a metà,dove il beneficio starebbe nel condividere un figlio senza la ''trappola ''del matrimonio.. 6.5

See
21-12-11, 14:37:10
Parasomnia

Il titolo sembra il nome di una figura retorica ipotetica (pur essendo una parola macedonia).
La parasomnìa, suona bene. :sisi:

James
21-12-11, 19:58:42
come fa a ricevere quei disegni? Cioè, la gente ha scoperto chi è? E se sì, come mai non l'arrestano? E... e... e il poliziotto morto che fine fa? :morristend:[/SPOILER]

Ma lo dice nel finale

Sono i figli della sua ex moglie che gli hanno fatto i disegni

Gargaros
22-12-11, 00:20:43
Serpico
L'odissea di un poliziotto onesto nella corruzione più deprecabile. Grande film, non ho nient'altro da aggiungere.



pur essendo una parola macedonia

Tipo così?

http://nonsolosalute.cotons.it/wp-content/uploads/2008/10/macedonia-invernale.bmp

:pffs:

Ma lo dice nel finale

Sono i figli della sua ex moglie che gli hanno fatto i disegni

Ho perso quel passaggio :sisi:

Togg
22-12-11, 12:33:29
ieri sera ho visto Haxan del 1922, dalla donna strega alla donna isterica. merita. stamattina invece Pusher II, che m'è piaciuto pure.

charlesjudges
22-12-11, 12:49:31
http://oi42.tinypic.com/a9tgcl.jpg

Buried di Rodrigo Cortés (2010):

Finalmente sono riuscito a vederlo, ma avrei tanto voluto essere solo perché, a differenza di chi era con me, l'ho trovato un film praticamente perfetto. Spesso non si riesce a vedere oltre a ciò che si ha davanti agli occhi, o che si vuol vedere, se un film è ambientato interamente in una bara dev'essere per forza di cose noioso o deludente, come può essere altrimenti? Non mi sforzo nemmeno di cambiare idea. Ma come? Il tipo nella bara alla fine non si salva? Ma che roba inutile, due ore della mia vita buttate. Bah, alla fine l'unica cosa che è riuscito a fare è mettermi ansia. Di grazia, da quando questo sarebbe un difetto in un film? Va be', a volte mi passa perfino la voglia di provarci, a parlarne.

OTTIMO

Togg
22-12-11, 14:16:20
Buried di Rodrigo Cortés (2010):

woo, bello bello. Io l'ho visto al cinema con soltanto altre due persone in sala.

Lucignolo
22-12-11, 14:43:47
Sette Anime....di Muccino.


Un buon film, secondo nella "trasferta" americana del regista....mi è piaciuto soprattutto Will Smith, che a differenza degli anni precedenti (dove era DAVVERO solo adatto per i film d'azione) è cresciuto e si vede...