PDA

Visualizza Versione Completa : Ultimo film visto | I commenti sono graditi!



Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 [83] 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142

StrikerEureka90
16-09-12, 02:45:17
Me ne indichi uno che sia uno? :morristend:

Alcune scene di volo dell'astronave piccola, si vede proprio che è stata aggiunta dopo sullo sfondo. :morristend:

Gargaros
16-09-12, 02:49:03
Alcune scene di volo dell'astronave piccola, si vede proprio che è stata aggiunta dopo sullo sfondo. :morristend:

Boh, dovrei rivederlo.

Anche se fosse un difetto, però, è sempre arte :sisi:

TheNightflier
16-09-12, 06:34:01
Drive

Finalmente sono riuscito a vederlo bellissimo voto 8,5

Leroy
16-09-12, 11:15:23
Il Grande Lebowski. Una commedia fuori dagli schemi, ben architettata nella trama, e fa ridere come delle iene :asd:. Lo consiglio, se avete più di 2 ore a disposizione e volete farvi 4 risate con un film leggero e piacevole guardatelo. Bridges si conferma un attore di gran caratura.

Voto: 8


La fredda luce del giorno. Film d'azione, che parte bene, ma non decolla ed ha un finale scialbo. Roba già vista troppe volte. Insufficiente a mio modesto parere, e considerare che di film d'azione ne ho visti tanti. Il fatto che ci sia Bruce Willis non deve trarre in inganno (oddio io ci son cascato :asd:), perchè c'è per poco nel film.

Voto: 5,5

Price
16-09-12, 11:51:19
ultimamente mi sono fatto una scorpacciata di Jason Segel

The Muppets
stupendo

Jeff Who Lives At Home
un buon film che però non osa troppo

The Five Year Engagement
una versione Apatowiana di Like Crazy
risate e gag unite a riflessioni mature sulla vita di coppia

Hushabye
16-09-12, 12:02:30
ultimamente mi sono fatto una scorpacciata di Jason Segel

Jeff Who Lives At Home
un buon film che però non osa troppo

The Five Year Engagement
una versione Apatowiana di Like Crazy
risate e gag unite a riflessioni mature sulla vita di coppia

il primo visto,il secondo è in lista

Price
16-09-12, 12:25:03
il primo visto,il secondo è in lista
hai tolto il più bello dei tre :tristenev:

See
16-09-12, 12:34:05
Non è Fulci al suo meglio. Da 6...

Insomma,un mezzo passo falso,meglio "7 Note in nero" che ha praticamente lo stesso

finale ed è un giallo più riuscito.

Ah bene, volevo il Fulci più "riflessivo"... pensavo proprio a Gatto nero e 7 Note in nero


di Questi ho visto il mitico La morte ha fatto l'uovo

Questi titoli sono inquietanti (come Non si sevizia un paperino di Fulci), mi mettono ansia


Mi deluse,devo dire, (visto su fuori orario una notte): apatico,sonnambolico,troppo sospeso in un'atmosfera da acquario,che fa molto teatro,un'ora che diventa due:asd:Poi sì quei due valgono la visione,soprattutto Karloff.
L'Ulmer migliore è altrove (L'uomo dal pianeta x;fratelli messicani;La follia di Barbablù e detour certo.Se la memoria non mi inganna ricordo anche un preistorico commento di Key Paradise in cui tesseva le lodi di Venere peccatrice,un noir del nostro affezionato regista nato nell'ex impero austro-ungarico:asd:)

Si in effetti nulla di che asd Non ho spento proprio perché adoro la pronuncia dei due anche se io preferisco Lugosi.
La sua mimica, il suo espressionismo, il suo accento Ungherese.
Voglio dire questo, morfinomane, leggenda in decadenza, secondo alcune fonti è morto pronunciando:
"Io sono il conte Dracula. Io sono immortale!". Insomma mi affascina anche psicologicamente.
C'è anche una stupenda canzone dei Bauhaus: http://www.youtube.com/watch?v=OKRJfIPiJGY
Purtroppo mi mancano molti film con lui, non ho ancora visto neanche Ed Wood, ma ho gradito il lavoro di Herzog.

Ulmer voglio approfondirlo, di lui avevo visto solo il grande Detour, il resto segno ;)

A proposito di cinema Koreano ho visto The man from nowhere (Ajeossi), anche se nei sottotitoli ci si riferiva all'uomo del banco dei pegni, ma va bene non importa a nessuno, né tantomeno conosco la lingua da poter pronunciarmi in merito. Devo dire che mi aspettavo qualcosa in più, di diverso, di maggiore. In realtà non so neanche perché visto che questo di Jeong-beom Lee è il suo secondo lungometraggio quindi quasi un esordio. C'è un po' di tutto: combattimenti orientali, azione, violenza, sangue, mistero, alcune tematiche importanti, dolcezza infantile, vendetta, ecc. tutto purtroppo con un tratto generale forse troppo stilizzato (giustamente all'orientale). Comunque fa bene alla sua maniera.

Visto anche The man from the earth, non chiedetemi perché due titoli simili. A tratti sembra sceneggiato da Ruggieri e Giacobbo.
Ma c'è del buono, c'è del buono perché si riesce a creare un "fantascientifico" dentro una singola stanza senza nessun effetto, lasciando parlare con phatos un manipolo di attori (quasi totalmente scarsi); con il protagonista, a cui è dato il compito di esporre, svelare, raccontare, in testa purtroppo. Dal punto di vista tecnico sicuramente un'ottima prova, per il resto Ubisoft Montreal, Mistero e Voyager prendono nota.

Stavo pensando ad un ipotetico prossimo ciclo: touching the void, enter the void, into the wild. sembra una sequenza-trilogia lol

Togg
16-09-12, 12:51:28
Phantom of the Paradise, De Palma

bellissimooooooooooooooooooo!

Leroy
16-09-12, 13:10:06
Phantom of the Paradise, De Palma

bellissimooooooooooooooooooo!


Lo vedrò se dici così :sisi:, mi sai dare qualche info sul film?

Pulse
16-09-12, 13:17:49
Prometheus
Prima parte del film veramente bella (aggiungiamoci pure l'inizio della seconda) ma è proprio la seconda parte a fare scivolare il film nel baratro.
Dovrò vedere il film nella sua interezza per giudicare: scene tagliate e quant'altro.
Gli appioppo un 6 perchè i riferimenti alla serie di Alien mi hanno fatto megapiacere.

Togg
16-09-12, 13:43:18
Lo vedrò se dici così :sisi:, mi sai dare qualche info sul film?

ci sono tante belle canzoni, butta nel calderone mille mila riferimenti (dal Faust escono solo bei film oh), è gustoso da seguire. Ieri è stata la giornata dei film GUSTOSI.

Gouki
16-09-12, 15:50:36
John Carter
Bello dai, è riuscito a divertirmi e non è stato mai noioso o pesante.
Promosso.

StrikerEureka90
16-09-12, 16:32:40
Boh, devi rivederlo.

Anche se fosse un difetto, però, è sempre arte :sisi:

Vabbè ma ho detto difettucci dovuti all'età, che sono pure normali dati i mezzi del tempo e quelli di oggi. Niente di rilevante insomma. Dettagli minuscoli. :sisi:

Leroy
16-09-12, 17:38:36
ci sono tante belle canzoni, butta nel calderone mille mila riferimenti (dal Faust escono solo bei film oh), è gustoso da seguire. Ieri è stata la giornata dei film GUSTOSI.

Mi fido

Gargaros
16-09-12, 18:27:50
Vabbè ma ho detto difettucci dovuti all'età, che sono pure normali dati i mezzi del tempo e quelli di oggi. Niente di rilevante insomma. Dettagli minuscoli. :sisi:

Scusa, ho scritto "devi rivederlo" ma volevo scrivere "dovrei rivederlo". La tastiera di questo PC continua a giocarmi strani scherzi...

Lucignolo
16-09-12, 22:50:39
Phantom of the Paradise, De Palma

bellissimooooooooooooooooooo!


Quoto...uno dei suoi migliori

mickes2
17-09-12, 00:36:53
Womb, Benedek Fliegauf
http://www.metello.com/wp-content/uploads/2012/08/womb1.jpeg http://static.screenweek.it/2012/6/28/womb-foto-dal-film-1_mid.jpg
sci-fi umanistica con spesse implicazioni etico-morali supportata da una messinscena abbagliante e desolante al tempo stesso. per certi versi ricorda Non lasciarmi, ma questo è più bello :sisi:

Togg
17-09-12, 01:04:33
che figo Womb!

io mi sono rivisto Inland Empire, che vortice signori. desiderio puro.

Gargaros
17-09-12, 01:58:36
Gomorra
Che tristezza, santo cielo. Un film che riesce a documentare lo squallore di un quartiere e di una malavita che sputa in faccia a quanto di bello la vita e l'umanità possa avere. Il bello è che c'è pure una certa logica degradata sì, ma sempre logica nelle azioni e nella morale di queste anime perse. E forse, chissà, è perché l'uomo fa proprio schifo nelle interiora se poi vengono su queste realtà infernali.
Devo leggere il libro.


Womb, Benedek Fliegauf

sci-fi umanistica con spesse implicazioni etico-morali supportata da una messinscena abbagliante e desolante al tempo stesso. per certi versi ricorda Non lasciarmi, ma questo è più bello :sisi:

Me lo segno.

mickes2
17-09-12, 10:34:55
che figo Womb!

io mi sono rivisto Inland Empire, che vortice signori. desiderio puro.
visto anch'io da poco per la prima volta Inland empire, m'è piaciuto molto :nev:

p.s. segnatelo Womb!


Gomorra
Che tristezza, santo cielo. Un film che riesce a documentare lo squallore di un quartiere e di una malavita che sputa in faccia a quanto di bello la vita e l'umanità possa avere. Il bello è che c'è pure una certa logica degradata sì, ma sempre logica nelle azioni e nella morale di queste anime perse. E forse, chissà, è perché l'uomo fa proprio schifo nelle interiora se poi vengono su queste realtà infernali.
Devo leggere il libro.

Me lo segno.
Gomorra è un capolavoro, porta con sè un realismo che mette i brividi.

ottimo per Womb :sisi:

Hushabye
17-09-12, 11:33:21
Si Womb mi era piaciuto..

Togg
17-09-12, 12:48:19
visto anch'io da poco per la prima volta Inland empire, m'è piaciuto molto :nev:


che poi ti spinge a farti una tua costruzione, verso la fine ero pure convinto di essere arrivato a trovare un ordine :morristend: Comunque c'è dentro così tanto di strade perdute, mulholland dr. e di tutta la sua filmografia. Che bello che bello.

Lucignolo
17-09-12, 14:05:11
Bellissimo, la cosa particolare è che più è andato avanti nella carriera più Lynch è stato criptico nelle sue opere.


PS: Lynch è presentissimo anche nei lavori per la Tv: ad esempio gli spot commerciali, ne ha girati a decine, alcuni stupendi come questo per il lancio della PS2, più di 10 anni fà



http://www.youtube.com/watch?v=msMehuZo3x8


:predicatore::predicatore::predicatore:

Gargaros
17-09-12, 14:24:48
Lynch dovrebbe solo tornare a fare film :kep88:

James
17-09-12, 14:27:49
Mi è venuta voglia di ricomprare una Ps2:rickds:

Una vacanza di troppo by Carl Reiner (1985)

96240

"Uno stressatissimo controllore di volo decide di prendersi una vacanza con tutta la famiglia, e così affitta una casa estiva in Florida. Presto, però, la vacanza si trasformerà in un incubo, con un appartamento simile a una baracca, una movimentata festa sulla spiaggia e l'apparizione di un pazzo in mezzo al mare"

Commedia estiva che ha come protagonista il sempre simpatico John Candy.
Il plot non si differenzia molto da quello del futuro "The Great Outdoors",con la famiglia in vacanza a cui ne succedono di tutti i colori.
Nella prima metà tutte le gag funzionano(la casa sbagliata,la fila di 2 ore al ristorante,il party abusivo) la seconda metà si concentra esclusivamente sulla sfida velistica contro un Richard Crenna inedito:rickds: Il cane poi mi ha fatto morire. Tutto sommato divertente se si apprezza la presenza di Candy.
Pastore esiste il dvd ita:sisi:

Togg
17-09-12, 14:58:15
Mi è venuta voglia di ricomprare una Ps2:rickds:

quello sì che era uno spot serio. non ste pacchianate dei giorni d'oggi.

Gouki
17-09-12, 15:04:27
Le Avventure Di Tintin - Il Segreto Dell'Unicorno
Ma che spettacolo. La grafica e le animazioni sono rese perfettamente, davvero magnifiche, sembra tutto reale.
La storia coinvolge fin dall'inizio e ti tiene incollato fino alla fine.
M'è piaciuto tanto e voglio il sequel. Ora.

mickes2
17-09-12, 15:33:10
che poi ti spinge a farti una tua costruzione, verso la fine ero pure convinto di essere arrivato a trovare un ordine :morristend: Comunque c'è dentro così tanto di strade perdute, mulholland dr. e di tutta la sua filmografia. Che bello che bello.
essendo alla mia prima visione mi son focalizzato sopratutto sulle derive di Nikki e Susan, cercando da agganciare più elementi possibili, fondamentale (ma non solo) la bruciatura di sigaretta per dare un senso allo sviluppo, e cmq si, IE è una summa estrema del suo cinema. filmone, ma per me l'apice indiscusso rimane Mulholland drive.

Togg
17-09-12, 17:14:09
essendo alla mia prima visione mi son focalizzato sopratutto sulle derive di Nikki e Susan, cercando da agganciare più elementi possibili, fondamentale (ma non solo) la bruciatura di sigaretta per dare un senso allo sviluppo, e cmq si, IE è una summa estrema del suo cinema. filmone, ma per me l'apice indiscusso rimane Mulholland drive.

io la bruciatura l'ho interpretata com un trip dentro il trip, viaggio dello sguardo ecc. Comunque c'è da dire che Inland Empire ha pure un cast mostruoso. Non che gli altri di Lynch siano da meno ma.
(anche il mio preferito è probabilmente Mulholland dr., adoro le contaminazioni da seriale televisivo di cui è pieno.)


UU. Materiale importante!
Un folle ha trascritto l'intero copione di Inland Empire dalla versione italiana. Dialoghi e descrizione della scena.
http://davidlynch.forumcommunity.net/?t=36809776

c'è uno che ha abbozzato una spiegazione che mi piace molto, simile a quella che avevo pensato io ma con dei punti totalmente ribaltati, ovviamente non è l'interpretazione "giusta" perché non ce n'è ma è molto interessante da leggere.
http://www.bujanov.org/2009/08/inland-empire-di-david-lynch/

Comunque per me si è aggiunto il fatto che le parti in polacco non erano sottotitolate ahah Quindi quei pezzi erano doppiamente incomprensibili :P (anche se quando dice Inland Empire già mi ero cominciato a fare tutta una costruzione mia)

Atmosphere
17-09-12, 17:31:34
Io non saprei decidere tra Eraserhead e Mulholland drive sinceramente. Entrambi mi spiazzarono quando li vidi per la prima volta.

Togg
17-09-12, 17:44:19
Eraserhead fu il primo che vidi, me lo consigliò un'amica internettiana su msn. Quanti anni che sono passati :(

Vall77
17-09-12, 19:43:06
Inland empire per me è indigeribile, continuo a ritenere che gli è scappata la mano. Anche dopo molteplici visioni, salvo solo i siparietti con la famiglia-orsi di peluche, così, astratti da tutto il resto.

Visto invece Control. Ottima la scelta del protagonista, bella la fotografia (ma va?) belle le musiche (ma va??) ma nel complesso mi ha lasciato freddino.

Ho in canna Marley del bravo Kevin Macdonald (Touching the void, L'ultimo Re di Scozia). Appena ho un attimo vedo e commentolo.

Quattro
17-09-12, 20:22:02
___

La Bella e la Bestia, uno dei tanti classici Disney che mi ero perso. Devo ammettere che mi aspettavo di più: trama, intreccio e personaggi sono quelli che dovevano essere, e sia, ma anche per quanto riguarda il resto gli spunti originali sono davvero pochi e la direzione artistica è un po' altalenante.
___

See
17-09-12, 20:56:15
come questo per il lancio della PS2, più di 10 anni fà

Era una serie di spot mi pare.
C'era anche questa tra le altre: http://www.youtube.com/watch?v=hzn4WDe13mU

Gargaros
17-09-12, 21:09:30
Anche questo (http://youtu.be/pLCq7N9GcNs) l'ha diretto Lynch, dite la verità.

Comunque lo spot più bello di PS2 secondo me è quello con la ragazza aliena :sisi:

Leroy
17-09-12, 21:11:27
Dream House. Un horror/thriller carino, né più né meno. Ottimo cast.

Voto: 7-

XeNoise
17-09-12, 22:09:16
Inception, voto 9.5. :morris82::morris82:

tarantula
18-09-12, 01:08:56
Brave:
Bello, siamo lontani dai picchi pixar, ma pure da quella roba indegna che è cars 2; si lascia guardare che è un piacere e tecnicamente è da standing ovation, l'unica pecca è forse una morale un po' troppo scontata, manca quella doppia chiave di lettura che ha reso grandi i film pixar sia agli occhi di un bambino che agli occhi di un adulto.
Commento più approfondito nel topic dedicato

Togg
18-09-12, 02:03:26
Into the abyss, Herzog
è classico ma herzog sa come ibridarlo. Mi ha poco a poco conquistato.

Gouki
18-09-12, 03:17:03
Immortals
Il regista ha dato una visione tutta sua della Mitologia Greca, mescolando e inventando quello che noi già conosciamo e, ad essere sincero, mi ha convinto alla grande.
La storia coinvolge fin dai primi momenti e gli attori sono stati davvero ottimi (Henry Cavill è davvero bravo e Freida Pinto è una gnocca da paura).
Visivamente è sbalorditivo e i vari combattimenti sono da sturbo infinito, sia grazie alla violenza, sia alla slow motion (mai invasiva) e alle musiche.
M'è piaciuto proprio tanto.

Gargaros
18-09-12, 06:08:32
L'uomo senza sonno
Superbo. Una strizzatina d'occhio a Kafka (benché qualcuno dirà Dostoevskij) e ai noir di quando i noir li sapevano fare (l'accompagnamento musicale fatto da un solo corno è rivelatore). Un uomo insonne da un anno, strane vicende, strani dettagli. Quello che rende superbo 'sto film è la scrittura, maniacale fino all'estremo, eppure mai didascalica. Alla fine puoi fare uno sforzo per trovargli qualcosa che non va, ma sbatti contro il muro dell'impossibile: perché la sceneggiatura è perfetta. Altro che Lindeloffa. Un film fatto di dettagli che sembrano all'inizio mero sfoggio di stile, ma che saranno rivelatori e si fonderanno armoniosamente nel colpo di scena finale. Non da meno i simbolismi.
Superbo Bale, anoressico più di me (epperò è pieno di fiha, beato lui).
Vorrei dire molte cose, ma nun me frega. Il film mi ha appagato come pochi sanno fare. E' così che deve essere scritta una cosa. Voglio sposare Kosar. E Mymovies merd*a ancora una volta.


PS
Ora m'è venuta voglia di rivedere Session 9. Come sono gli altri di Anderson?


PS2
Come mai Anderson non ha fissa dimora produttiva? :/ Frusciante mi pare che disse che dopo Session 9 gli USA non hanno voluto più produrlo, e che per L'uomo elemosinò attenzione altrove. Eppure da lì s'è fatto produrre poi da Germania e Inghilterra...

Leroy
18-09-12, 09:28:34
Immortals
Il regista ha dato una visione tutta sua della Mitologia Greca, mescolando e inventando quello che noi già conosciamo e, ad essere sincero, mi ha convinto alla grande.
La storia coinvolge fin dai primi momenti e gli attori sono stati davvero ottimi (Henry Cavill è davvero bravo e Freida Pinto è una gnocca da paura).
Visivamente è sbalorditivo e i vari combattimenti sono da sturbo infinito, sia grazie alla violenza, sia alla slow motion (mai invasiva) e alle musiche.
M'è piaciuto proprio tanto.

La critica lo ha demolito e non è stato molto gradito dal pubblico :sisi:. In questo senso ha fatto più successo Scontro Tra Titani, che a me è piaciuto, seppur una cosa un po' hollywoodiana...

XeNoise
18-09-12, 10:40:49
La sposa turca

Carino ma non capisco come faccia a piacere cosi' tanto. Voto 7.5 :sisi:

Gouki
18-09-12, 11:44:01
La critica lo ha demolito e non è stato molto gradito dal pubblico :sisi:. In questo senso ha fatto più successo Scontro Tra Titani, che a me è piaciuto, seppur una cosa un po' hollywoodiana...

A me "Scontro Tra Titani" non è piaciuto per niente, ho preferito di gran lunga "Immortals".

Rik_drake
18-09-12, 12:08:07
L'uomo senza sonno
Superbo. Una strizzatina d'occhio a Kafka (benché qualcuno dirà Dostoevskij) e ai noir di quando i noir li sapevano fare (l'accompagnamento musicale fatto da un solo corno è rivelatore). Un uomo insonne da un anno, strane vicende, strani dettagli. Quello che rende superbo 'sto film è la scrittura, maniacale fino all'estremo, eppure mai didascalica. Alla fine puoi fare uno sforzo per trovargli qualcosa che non va, ma sbatti contro il muro dell'impossibile: perché la sceneggiatura è perfetta. Altro che Lindeloffa. Un film fatto di dettagli che sembrano all'inizio mero sfoggio di stile, ma che saranno rivelatori e si fonderanno armoniosamente nel colpo di scena finale. Non da meno i simbolismi.
Superbo Bale, anoressico più di me (epperò è pieno di fiha, beato lui).
Vorrei dire molte cose, ma nun me frega. Il film mi ha appagato come pochi sanno fare. E' così che deve essere scritta una cosa. Voglio sposare Kosar. E Mymovies merd*a ancora una volta.


PS
Ora m'è venuta voglia di rivedere Session 9. Come sono gli altri di Anderson?


PS2
Come mai Anderson non ha fissa dimora produttiva? :/ Frusciante mi pare che disse che dopo Session 9 gli USA non hanno voluto più produrlo, e che per L'uomo elemosinò attenzione altrove. Eppure da lì s'è fatto produrre poi da Germania e Inghilterra...

Bale è un grandissimo, è encomiabile la dedizione che mette nel suo lavoro. Certo prende un sacco di soldi, ma lui ci mette davvero tutto l'impegno possibile. Per l'uomo senza sonno ha perso 2/3 (!!!!) della sua massa corporea seguendo una dieta che prevedeva (così ho letto) una scatoletta di tonno, due mele al giorno e tante sigarette (non molto salutare insomma xD). Questo per poi mettere su non ricordo quanti chili di muscoli per girare Batman, riperdere peso per the fighter e su di nuovo massa a manetta per l'uomo pipistrello. Ecco perchè, fra i tanti motivi, è uno dei miei attori preferiti


Inviato dal mio iPad con Tapatalk HD

Leroy
18-09-12, 12:13:47
A me "Scontro Tra Titani" non è piaciuto per niente, ho preferito di gran lunga "Immortals".

Sarà, per me è stato un grande mix tra azione e mitologia greca... Sarebbe bello vedere più film di questo genere comunque sia.

Gouki
18-09-12, 17:57:30
Cowboys & Aliens / Jon Favreau / 2011

https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRXgvLot0Kb600Fxfmaee8vks2ODZ1nO JxJMhF4zFaJ4UvGE83Bdg

M'è piaciuto, è riuscito a coinvolgermi senza mai stufarmi un attimo.
I momenti di calma e le scene d'azione sono state gestite bene e non annoiano mai.
Bravi tutti gli attori, Harrison Ford su tutti, molto carismatico il suo personaggio. Belle anche le musiche di Williams e le ambientazioni sono da sbavo.
L'unica cosa che un po' m'ha fatto sorridere è la causa dell'invasione, però, nonostante questo, sono rimasto soddisfatto.

Chase Lebowski
18-09-12, 19:32:58
Sarà, per me è stato un grande mix tra azione e mitologia greca... Sarebbe bello vedere più film di questo genere comunque sia.

A me proprio l'opposto. Lo trovo un abominio e un insulto alla mitologia. xD

p a n z e r
18-09-12, 19:37:06
Cowboys & Aliens / Jon Favreau / 2011


M'è piaciuto, è riuscito a coinvolgermi senza mai stufarmi un attimo.
I momenti di calma e le scene d'azione sono state gestite bene e non annoiano mai.
Bravi tutti gli attori, Harrison Ford su tutti, molto carismatico il suo personaggio. Belle anche le musiche di Williams e le ambientazioni sono da sbavo.
L'unica cosa che un po' m'ha fatto sorridere è la causa dell'invasione, però, nonostante questo, sono rimasto soddisfatto.

oddio, leggendo il tuo commento ho provato a ripensare velocemente al film, ma non riesco a ricordare il motivo dell'invasione lol. ricordo che

rapivano le persone

ma non ricordo perché. e mi è anche piaciuto lol

Gouki
18-09-12, 19:44:08
oddio, leggendo il tuo commento ho provato a ripensare velocemente al film, ma non riesco a ricordare il motivo dell'invasione lol. ricordo che

rapivano le persone

ma non ricordo perché. e mi è anche piaciuto lol

Invadono la Terra per l'oro.

Hushabye
18-09-12, 23:59:31
Rosetta,1999 Imperdibile!! **** (8+/8.5)

Gouki
19-09-12, 01:09:46
Carnival Of Souls / Herk Harvey / 1962

https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRTdoGMYU_uUNbojsj4_-724-T0okm8WaZpK0W-7LfkGUFYxUsNYg

Proprio bello, cavolo. L'apparizione dell'uomo mi faceva strizza ogni volta, soprattutto la prima volta che appare, sono saltato dalla sedia.
M'è piaciuto davvero tanto, lo consiglio a chi vuole vedersi un bel film horror.

Gargaros
19-09-12, 01:35:23
Sunshine
'Nsomma, belloccio, tutto sommato. Lo ricordavo peggio, ma si può vedere. C'è anche una spruzzata di sovrannaturale e misticismo. E quant'è bello Cillian Murphy?

James
19-09-12, 10:45:58
Chi Sei ? by Ovidio G. Assonitis (1974)

96427

"Jessica Barrett è una giovane donna incinta del figlio del diavolo a San Francisco. Dimitri vuole aiutarla… ma cosa vuole veramente?"

Satana con il suo fascino diabolico prende un nucleo familiare riducendolo a pezzi,aiutato da un luciferino Richard Johnson tenuto a sua volta sotto scacco.Il 1974 è l anno del demoniaco italiano,questo film e "L anticristo" di De Martino hanno lasciato il segno,usciti subito dopo "L Esorcista" prendendone ispirazione.Se il film di De Martino prendeva a piene mani dal film di Friedkin,Assonitis ha un "idea" più geniale: unire Friedkin(prende più da L eretico che dal primo) con Polanski(Rosemary's Baby).Questo resta un gran film,che nell incipit col gesù tettuto e nella prima metà regala le cose migliori.Curioso il rapporto della famiglia Barrett,con i due figli(2 piccoli adulti) che sparano parolacce a go go:rickds: che sembrano già indemoniati di loro,e il povero marito(Lavia) che non ci capisce niente.Nella seconda metà tra vomito,allucinazioni e giramenti di testa si arriva un po' a fatica al finale.
Buoni gli effetti vomitosi e vocali,con le buone musiche di Micalizzi.

See
19-09-12, 11:11:40
Carnival Of Souls / Herk Harvey / 1962

https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRTdoGMYU_uUNbojsj4_-724-T0okm8WaZpK0W-7LfkGUFYxUsNYg

Da vedere questo. L'horror classico lo adoro, diversamente da quello moderno.
Seguendo IMDB c'è un archivio da dove vederlo in streaming e scaricarlo.
Penso in maniera legale: http://archive.org/details/CarnivalOfSouls1962

Sempre su IMDB la locandina c'è anche a colori, che fa più effetto carnevale:
http://ia.media-imdb.com/images/M/MV5BMTk4MTAzMTc5NV5BMl5BanBnXkFtZTcwNjk2NjcxMQ@@._ V1._SY317_CR6,0,214,317_.jpg

Leroy
19-09-12, 11:28:09
Sunshine
'Nsomma, belloccio, tutto sommato. Lo ricordavo peggio, ma si può vedere. C'è anche una spruzzata di sovrannaturale e misticismo. E quant'è bello Cillian Murphy?

Bello Sunshine, Danny Boyle è un grande regista :ahsisi:. Cillian è bravo come attore, non mi spingo fino a dire che è bello però :rickds:

See
19-09-12, 11:31:58
Sunshine è andato bene anche a me
Nonostante una parte finale che tradisce, ma forse tutto sommato...

Lucignolo
19-09-12, 13:39:55
Carnival Of Souls / Herk Harvey / 1962

https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRTdoGMYU_uUNbojsj4_-724-T0okm8WaZpK0W-7LfkGUFYxUsNYg

Proprio bello, cavolo. L'apparizione dell'uomo mi faceva strizza ogni volta, soprattutto la prima volta che appare, sono saltato dalla sedia.
M'è piaciuto davvero tanto, lo consiglio a chi vuole vedersi un bel film horror.


:gab::gab::gab:

TheMrGmk
19-09-12, 14:48:58
Nascosto nel buio. Mi è piaciuto molto per la quasi tutta la durata, la parte finale invece mi è sembrata un po' meh :sisi:
Inquietante la ragazzina, ottima l'interpretazione di de niro :sisi:

Togg
19-09-12, 14:59:37
Daje che Carnival of Souls lo vedo tra poco :)

Zatoichi, Kitano
divertentissimo :asd: qualche euro in più per la cg lo potevano spendere :P Non per lo stile complessivo che va bene, ma almeno non fare tremolare le aggiunte :tragic:

James
19-09-12, 15:12:53
Daje che Carnival of Souls lo vedo tra poco

Ma tanto non ti piacerà.

p a n z e r
19-09-12, 15:20:00
Daje che Carnival of Souls lo vedo tra poco :)

Zatoichi, Kitano
divertentissimo :asd: qualche euro in più per la cg lo potevano spendere :P Non per lo stile complessivo che va bene, ma almeno non fare tremolare le aggiunte :tragic:

la cg in quel film è proprio un pugno in un occhio. stona completamente

Gouki
19-09-12, 15:48:42
Good / Vicente Amorim / 2008

https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcStjBpQ33pYoCe_AMS7UhbpE0gdDxYlo 5Lel6a98e3Y0acdCcH5

La caduta di un brav'uomo al nazismo e alle idee nazionalsocialiste.
Film piuttosto piatto sorretto da un ottimo Viggo Mortensen che, però, non basta a promuovere appieno la pellicola.
Si poteva fare decisamente di più, anche se ha alcune scene che sono interessanti.

Lucignolo
19-09-12, 16:30:32
Mitico Assonitis:chris:
L'atroce Tentacoli:asd:


Per non parlare della co-direzione di Piranha 2 con James Cameron (coi piranha volanti!:rickds::rickds::rickds:)

Gouki
19-09-12, 17:11:19
Ecco ecco,visto che adori certo cinema,ti consiglio se non l'hai già visto, l'incredibile La pericolosa partita della premiata ditta Pichel e Ernest B. Schoedsack.La storia è spettacolare,visti i tempi.Un conte,sfregiato in volto,provoca incidenti alle imbarcazioni che si trovano di passaggio vicino alla sua isola,per poi cacciare i naufraghi come fossero bestie.
http://www.cultreviews.com/wp-content/uploads/2010/09/the-most-dangerous-game-swamp.jpg

Messo in lista. :sisi:

Taufox
19-09-12, 17:14:37
Quella casa nel bosco

Mi aspettavo un film sopra la media visto il curriculum da sceneggiatore del regista (questo è il suo primo film), ma non mi aspettavo certamente di trovarmi di fronte un capolavoro!! Una sceneggiatura intelligente costruita su più livelli: la prima è la storia in sé, bella e divertente, per nulla banale e piena di colpi di scena. Un secondo livello è l'omaggio al genere horror con le sue infinite citazioni sparse per tutto il film. E il terzo livello, quello più importante, è un analisi e critica dell'horror, soprattutto di quello degli ultimi anni, ridicolizzando in maniera sofisticata tutti i cliché del genere horror.

L'ultima parte del film è un orgasmo assoluto! Tutto quello che uno ha sempre sognato in un film così.
Sottolineo che è un film di sceneggiatura, non punta tutto sulle scene splatter fine a sé stesse. Non regala al pubblico quello che ci aspetta nel classico e banale film horror. Ma cerca di puntare sui colpi di scena, sull'ironia e sull'autocritica degli horror movie.

CAPOLAVORO

Togg
19-09-12, 19:41:08
Ecco ecco,visto che adori certo cinema,ti consiglio se non l'hai già visto, l'incredibile La pericolosa partita della premiata ditta Pichel e Ernest B. Schoedsack.La storia è spettacolare,visti i tempi.Un conte,sfregiato in volto,provoca incidenti alle imbarcazioni che si trovano di passaggio vicino alla sua isola,per poi cacciare i naufraghi come fossero bestie.

che bello!

---------- Post added at 19:41:08 ---------- Previous post was at 19:40:47 ----------


Ma tanto non ti piacerà.

Io credo di sì ;p

Gouki
19-09-12, 19:45:09
Io credo di sì ;p

Me lo auguro. :bio:

Gargaros
19-09-12, 22:12:12
con i due figli(2 piccoli adulti)

http://i.minus.com/iHgzmVZcarRAS.png

C'è anche lui?


Cillian è bravo come attore, non mi spingo fino a dire che è bello però :rickds:

E' bello :sisi:

L'ho beccato anche in...


In time
Ecco un film con un'ideuzza niente male ma che avrebbe meritato un trattamento diverso. In un futuro/presente imprecisato, il denaro non ha più valore e la gente lavora solo per avere tempo. Se scade questo, l'orologio tatuato/olografato sul braccio si azzera e dentro di te esplode una piccola bomba che ti cionca la vita (l'effetto sonoro e il "colpo" di chi muore sembrano appunto dar l'idea di un concegno interno che fa esplodere qualcosa... il cuore? Il cervello? Boh). Ne consegue quindi che ci sono ricconi che hanno migliaia di anni da vivere (grazie non ho capito bene a cosa, se a ingengneria genetica che impedisce alle cellule di invecchiare o a clonazione) e poveracci segregati in un ghetto costretti a vivere alla giornata in tutti i sensi: il lavoro permette loro infatti di avere giornalmente alcune ore di tempo, che per altro va diviso poi in famiglia.
Come dicevo, l'idea non è male, ma la messa in pratica è a tratti disastrosa. Quando il film parte l'azione si fa abborracciata e pure ridicola in alcuni momenti (quando rapiscono la prima banca, quando sequestrano il riccone ecc). La lunghezza spopositata del film, di quasi due ore, è piena di azione senza senso perché forzata, perché è solo un tentativo artificioso di pepare un'avventura. Alti e vertiginosi bassi. Mediocre ma con del potenziale castrato.

Womb
Qui si vola alto, invece. Bel film, molto toccante e spettacolare per paesaggi e atmosfera. Una storia sull'amore, tutto sommato. Non è il primo che cerca di dire che qualcosa di spirituale è legato ai geni, e che l'amore trascende la morte, se la scienza permette una seconda possibilità. Tutto diretto con sensibilità e stile. Veramente bello.
L'unico difetto del film è che non si sforza neanche minimamente di dare credibilità alla sostanza cronologica della storia. La protagonista vive in una modernità immutata ed esterna: anche se la sua vicenda si estende in qualcosa come 45 anni, la tecnologia resta la stessa, il mondo non cambia in niente, non vediamo macchine volanti all'orizzone e insomma non dà assolutamente la sensazione che il tempo passi. Anche nel make-up che dovrebbe invecchiare Eva Green si scorge una pigrizia sconfortante. Io odio la CG e odio quando se ne abusa, ma qui l'assenza degli effetti speciali non è una qualità positiva. La plausibilità deve essere curata. Non puoi fare un film che cerca di dare un messaggio e trascurare la plausibilità, perché così nn dài una bella idea di te.

Gio1981
19-09-12, 23:32:01
Immortals
Il regista ha dato una visione tutta sua della Mitologia Greca, mescolando e inventando quello che noi già conosciamo e, ad essere sincero, mi ha convinto alla grande.
La storia coinvolge fin dai primi momenti e gli attori sono stati davvero ottimi (Henry Cavill è davvero bravo e Freida Pinto è una gnocca da paura).
Visivamente è sbalorditivo e i vari combattimenti sono da sturbo infinito, sia grazie alla violenza, sia alla slow motion (mai invasiva) e alle musiche.
M'è piaciuto proprio tanto.

ce l' ho in bluray 3D :nev: gran bel Film !!! Freida Pinto :morris82: (http://it.wikipedia.org/wiki/Freida_Pinto) la puoi trovare anche nell' ottimo : l' alba del pianeta delle scimmie, Miki Rourke (o come cavolo si scrive) l' ho trovato ottimo nel ruolo del cattivo !!


La critica lo ha demolito e non è stato molto gradito dal pubblico :sisi:. In questo senso ha fatto più successo Scontro Tra Titani, che a me è piaciuto, seppur una cosa un po' hollywoodiana...

Scontro tra Titani ce l' ho in bluray 3D, uno dei miei film preferiti !!!:nev: Ho anche il sequel la furia dei titani in bluray 3D, meno bello ma ha un 3D davvero spettacolare !!!:hail:

Gouki
19-09-12, 23:42:01
Warrior / Gavin O'Connor / 2011

https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTF7zFI3NwwvD4a2uf3p8NVh4K_xzyKr 9hUbQmGS2lnn_KVnhoW0Q

Lacrime e botte in un film veramente pazzesco.
Hardy e Nolte sono stati magistrali, dico davvero, una recitazione viva e perfetta.
Entra nella lista dei miei preferiti.

Diablo.
19-09-12, 23:58:43
The Truman Show - Jim Carrey - 1998

http://i50.tinypic.com/347tf7o.png


Cominciato a guardare per caso a scuola in inglese, incuriosito ho finito di vederlo a casa e mi è piaciuto un sacco. Il finale è davvero fantastico !

Hushabye
20-09-12, 00:06:01
Womb
Qui si vola alto, invece. Bel film, molto toccante e spettacolare per paesaggi e atmosfera. Una storia sull'amore, tutto sommato. Non è il primo che cerca di dire che qualcosa di spirituale è legato ai geni, e che l'amore trascende la morte, se la scienza permette una seconda possibilità. Tutto diretto con sensibilità e stile. Veramente bello.
L'unico difetto del film è che non si sforza neanche minimamente di dare credibilità alla sostanza cronologica della storia. La protagonista vive in una modernità immutata ed esterna: anche se la sua vicenda si estende in qualcosa come 45 anni, la tecnologia resta la stessa, il mondo non cambia in niente, non vediamo macchine volanti all'orizzone e insomma non dà assolutamente la sensazione che il tempo passi. Anche nel make-up che dovrebbe invecchiare Eva Green si scorge una pigrizia sconfortante. Io odio la CG e odio quando se ne abusa, ma qui l'assenza degli effetti speciali non è una qualità positiva. La plausibilità deve essere curata. Non puoi fare un film che cerca di dare un messaggio e trascurare la plausibilità, perché così nn dài una bella idea di te.

Non concordo.. personalmente in Womb non c'è giustamente spazio per gli effetti speciali..sei davvero riuscito a distogliere lo sguardo dal travaglio interiore dei personaggi?? peccato

mickes2
20-09-12, 00:23:35
The Truman Show - Jim Carrey - 1998

aaargh! il regista è Peter weir!



Womb
Qui si vola alto, invece. Bel film, molto toccante e spettacolare per paesaggi e atmosfera. Una storia sull'amore, tutto sommato. Non è il primo che cerca di dire che qualcosa di spirituale è legato ai geni, e che l'amore trascende la morte, se la scienza permette una seconda possibilità. Tutto diretto con sensibilità e stile. Veramente bello.
L'unico difetto del film è che non si sforza neanche minimamente di dare credibilità alla sostanza cronologica della storia. La protagonista vive in una modernità immutata ed esterna: anche se la sua vicenda si estende in qualcosa come 45 anni, la tecnologia resta la stessa, il mondo non cambia in niente, non vediamo macchine volanti all'orizzone e insomma non dà assolutamente la sensazione che il tempo passi. Anche nel make-up che dovrebbe invecchiare Eva Green si scorge una pigrizia sconfortante. Io odio la CG e odio quando se ne abusa, ma qui l'assenza degli effetti speciali non è una qualità positiva. La plausibilità deve essere curata. Non puoi fare un film che cerca di dare un messaggio e trascurare la plausibilità, perché così nn dài una bella idea di te.
ma è giusto che sia così, d'altronde 45 anni (all'incirca) non è che siano moltissimi e l'attenzione è sempre focalizzata sulle derive psicologiche e sulle dinamiche della maternità, il rapporto madre-figlio, il dolore della perdita e il desiderio - ambiguo, umano, perverso, appagante (chi più ne ha più ne metta) - di tornare ad amare. la considerazione sul make-up ci può stare, però stiam guardando il dito e non la luna.

---------- Post added at 00:23:35 ---------- Previous post was at 00:16:58 ----------


Warrior / Gavin O'Connor / 2011

'sto film ha abbindolato molti, parte bene ma poi collassa tra stereotipi e ricatti vari. (6+) cmq ben girato e ben fotografato, se devo incorniciare una scena scelgo quella sulla spiaggia di notte tra i due fratelli.

Gouki
20-09-12, 01:39:57
La Furia Dei Titani / Jonathan Liebesman / 2012

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcR7QFlAQTfYfOjmfhZf2ERHsDaScLic6 yKz7cMLcWCuPmWPRGgR

Il primo faceva schifo, ma pure questo si attesta su alti livelli di schifo.
Noioso, con combattimenti ridicoli e dialoghi da bambini.
Mi dispiace vedere attori come Neeson e Fiennes in porcate come queste, anche se sono sempre impeccabili le loro performance.
Bocciato alla grande.

Togg
20-09-12, 03:20:26
Joint Security Area, Chan-wook Park
che film coraggioso. chapeau.

Leroy
20-09-12, 11:30:49
La Furia Dei Titani / Jonathan Liebesman / 2012

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcR7QFlAQTfYfOjmfhZf2ERHsDaScLic6 yKz7cMLcWCuPmWPRGgR

Il primo faceva schifo, ma pure questo si attesta su alti livelli di schifo.
Noioso, con combattimenti ridicoli e dialoghi da bambini.
Mi dispiace vedere attori come Neeson e Fiennes in porcate come queste, anche se sono sempre impeccabili le loro performance.
Bocciato alla grande.

Ma anche no :sad2:, sul secondo sono in parte d'accordo.

Gouki
20-09-12, 12:33:41
Ma anche no :sad2:, sul secondo sono in parte d'accordo.

Paerere mio, a me hanno fatto schifo entrambi. :asd:

Leroy
20-09-12, 12:44:54
Paerere mio, a me hanno fatto schifo entrambi. :asd:

Però ti piace Immortals... :asd:

Gouki
20-09-12, 12:48:55
Però ti piace Immortals... :asd:

Che è decisamente meglio. :reggie:

Leroy
20-09-12, 12:50:41
Che è decisamente meglio. :reggie:

Secondo me è più bambinesco...

Gouki
20-09-12, 13:10:06
Secondo me è più bambinesco...

E' pieno di squartamenti e di sangue, dubito possa vederlo un bambino eh. :sisi:
Comunque sono gusti. :sisi:

Gargaros
20-09-12, 13:15:22
Non concordo.. personalmente in Womb non c'è giustamente spazio per gli effetti speciali..sei davvero riuscito a distogliere lo sguardo dal travaglio interiore dei personaggi?? peccato


ma è giusto che sia così, d'altronde 45 anni (all'incirca) non è che siano moltissimi e l'attenzione è sempre focalizzata sulle derive psicologiche e sulle dinamiche della maternità, il rapporto madre-figlio, il dolore della perdita e il desiderio - ambiguo, umano, perverso, appagante (chi più ne ha più ne metta) - di tornare ad amare. la considerazione sul make-up ci può stare, però stiam guardando il dito e non la luna.

Non sono d'accordo con voi. E' vero che è un film "interiore", ma questo non deve giustificare la mancanza di plausibilità ambientale e culturale. Se il mondo in cui questi personaggi si muovono non è plausibile, scusate, ma allora chi l'ha diretto pensa solo alla morale. E chi dice la moraletta e basta... come viene chiamato?

Comunque io non chiedevo chissà che. Le macchine volanti le ho lanciate lì come ipotesi, ma mi avrebbero fatto schifo. Però almeno l'evoluzione dei PC potevano curarla meglio, perché in una trentina d'anni non c'è differenza apparente tra il PC del vecchio ragazzo e quello che usa lei a fine film...

Se manca la plausibilità, non è credibile. Se è incredibile, metà film scade. Sì, anche se le intenzioni del regista/sceneggiatore erano ben altre.

Leroy
20-09-12, 13:15:35
E' pieno di squartamenti e di sangue, dubito possa vederlo un bambino eh. :sisi:
Comunque sono gusti. :sisi:

Sì ma come storia è più diciamo da ragazzini per così dire... per esempio ai miei cugini (hanno 6 e 7 anni) è piaciuto più questo che Scontro Tra Titani :sisi:

Ora non mi dire che i miei cugini non dovrebbero guardare sti film, perchè ste nuove generazioni sono incontrollabili :rickds:

Togg
20-09-12, 13:19:32
Smettetela di discutere di Womb :chris:

James
20-09-12, 14:02:36
C'è anche lui?

Non così adulti:rickds:






Intanto ieri,mi sono visto la pallottola di Argento (sempre più in versione Luigi Cozzi).La serata era dedicata agli ultimi Non aprite quella porta.

Chi?quel ladro di Cozzi? Mi son dimenticato di commentare "Paganini Horror":sisi:
Dai però il film di Liebesman è sicuramente meglio,e meno legato al passato,del remake patinato di Nispel.

JT26
20-09-12, 14:44:03
Molto rapidamente. Anche solo per sentito dire.

Detachment di Kaye, cosa ne sapete? Sì o no?

Hushabye
20-09-12, 15:40:25
Molto rapidamente. Anche solo per sentito dire.

Detachment di Kaye, cosa ne sapete? Sì o no?

molto si

Gouki
20-09-12, 17:33:26
Exit Humanity / John Geddes / 2011

https://encrypted-tbn2.google.com/images?q=tbn:ANd9GcRSJ4z42kmRAkam9VWe3DVNn6N3eXggz Pb6npK4ckl9ewGOSflGVA

Ottimo zombie movie, uno dei migliori, secondo me.
L'inizio è quasi tutto da lacrime e il resto è ben amalgamato fra uccisioni e momenti di calma.
Viene mostrato, ancora una volta, come il vero mostro sia l'uomo e non i morti che calpestano la terra.
Il finale è un inno alla speranza e a non mollare mai. Promosso.

Quattro
20-09-12, 20:19:20
___

Lawrence d'Arabia. Il film da 100/100 su Metacritic. Incredibile pensare che cinquant'anni fa fossero capaci di produzioni così colossali, senza CG e trucchetti vari. E il bello è che l'età non si fa sentire per nulla, nonostante io sia un tipo che soffre un po' i film con qualche decennio di troppo sulle spalle. Regia magistrale, immagini di una qualità fotografica e di una potenza visiva allucinante, soprattutto nella prima parte. Roba che nemmeno 2001: Odissea nello Spazio o The Tree Of Life, forse i due film che fino ad ora mi avevano colpito in questo senso. Il film è parecchio lungo, quasi quattr'ore, e verso la fine è impossibile non avvertire un po' di stanchezza, ma per quanto mi riguarda anche il solo fatto di essermelo visto tutto d'un fiato è parecchio significativo. Non conoscendo le gesta di Lawrence la storia si è rivelata abbastanza sorprendente, specialmente nei risvolti finali. Un film che sa essere monumentale e intimo, crudo e lirico, e che possiede l'inconfondibile fascino delle storie vere. - 9

L'uomo Senza Sonno, classico film del genere schizofrenico-paranoico. Impressionante vedere un Bale anoressico, emaciato e pallido, specialmente a poche settimane di distanza dopo aver visto l'energumeno che veste i panni del Cavaliere Oscuro. Il film scorre, l'atmosfera c'è, la trama anche... Però non mi ha preso granché. Sarà che dopo aver visto Fight Club e Shutter Island questi film non mi sorprendono più. - 6
___


Bale è un grandissimo, è encomiabile la dedizione che mette nel suo lavoro. Certo prende un sacco di soldi, ma lui ci mette davvero tutto l'impegno possibile. Per l'uomo senza sonno ha perso 2/3 (!!!!) della sua massa corporea seguendo una dieta che prevedeva (così ho letto) una scatoletta di tonno, due mele al giorno e tante sigarette (non molto salutare insomma xD). Questo per poi mettere su non ricordo quanti chili di muscoli per girare Batman, riperdere peso per the fighter e su di nuovo massa a manetta per l'uomo pipistrello. Ecco perchè, fra i tanti motivi, è uno dei miei attori preferiti


Inviato dal mio iPad con Tapatalk HD

Impressionante, davvero.


Sunshine
'Nsomma, belloccio, tutto sommato. Lo ricordavo peggio, ma si può vedere. C'è anche una spruzzata di sovrannaturale e misticismo. E quant'è bello Cillian Murphy?


Sunshine è andato bene anche a me
Nonostante una parte finale che tradisce, ma forse tutto sommato...

Penso che il finale non sia piaciuto a nessuno sulla Terra. Probabilmente neanche a Boyle, visto come impazzisce la regia nell'ultimo quarto d'ora. :asd:


The Truman Show - Jim Carrey - 1998

http://i50.tinypic.com/347tf7o.png

Cominciato a guardare per caso a scuola in inglese, incuriosito ho finito di vederlo a casa e mi è piaciuto un sacco. Il finale è davvero fantastico !

Capolavorò, uno dei miei film preferiti.

mickes2
20-09-12, 21:15:11
Non sono d'accordo con voi. E' vero che è un film "interiore", ma questo non deve giustificare la mancanza di plausibilità ambientale e culturale. Se il mondo in cui questi personaggi si muovono non è plausibile, scusate, ma allora chi l'ha diretto pensa solo alla morale. E chi dice la moraletta e basta... come viene chiamato?

Comunque io non chiedevo chissà che. Le macchine volanti le ho lanciate lì come ipotesi, ma mi avrebbero fatto schifo. Però almeno l'evoluzione dei PC potevano curarla meglio, perché in una trentina d'anni non c'è differenza apparente tra il PC del vecchio ragazzo e quello che usa lei a fine film...

Se manca la plausibilità, non è credibile. Se è incredibile, metà film scade. Sì, anche se le intenzioni del regista/sceneggiatore erano ben altre.
però il regista racconta una storia, non una morale, perchè di morali non ne fa. le somme le deve tirare lo spettatore, non c'è retorica, non c'è accanimento. al di là di questo, capisco il tuo punto di vista e in parte lo condivido, cmq ripeto che si sta guardando il dito e non la luna.

Pulse
20-09-12, 22:32:15
Gattaca

Un bel film fantascientifico a carattere "distopico soft": i caratteri distopici della fantascienza ci sono (la società del futuro regolamentata dall'eugenetica), ma sono la regia e la fotografia ad infondere un senso di tranquillità e di pace che non credo siano propri della distopia.

Stasera mi sento buono, 7

Gargaros
20-09-12, 22:35:17
però il regista racconta una storia, non una morale, perchè di morali non ne fa. le somme le deve tirare lo spettatore, non c'è retorica, non c'è accanimento. al di là di questo, capisco il tuo punto di vista e in parte lo condivido, cmq ripeto che si sta guardando il dito e non la luna.

Sì, hai ragione, ho usato una parola impropria (ultimamente mi capita spesso) :sad:

Comunque il senso della storia va bene. Non cambia molto: se badi solo al senso, sbagli per metà. Va curato anche il resto, sennò è tutto così incredibile che pure come storia inciampa.

In ogni caso, difetti presunti o no, per me resta un bel film :sisi:

Gouki
21-09-12, 00:57:48
Serenity / Joss Whedon / 2005

https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQX8ePWebiDWmAnJ1K0xxrKh-klZoNLyIFQ0MvV7rFLEMLAJ96n7g

Davvero molto bello.
Joss Whedon, oltre ad essere un genio visionario, si rivela una grandissimo intrattenitore.
Promosso.

Gargaros
21-09-12, 01:52:57
Phenomena
Ahò, dite quello che volete, ma a me, 'sto firme, me piace. E neanche poco. Forse c'entra il fatto che lo vedo da quand'ero moccioso... Ovviamente qualche scena è ben strana (come minchia fa a sorridere la Jennifer se le hanno appena decapitato il tutore sotto gli occhi?), ma se non altro la sceneggiatura è ferrea. Eppoi certe scene ipnotiche, Dolad Pleasence. E quant'era carina Jennifer?
Pallaottola d'Argento. Purtroppo mi sono perso l'introduzion argentiana e l'inizio del film con la sequenza più onirica, con la ragazza che si perde in una Svizzera verde e desolata.


Serenity / Joss Whedon / 2005

https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQX8ePWebiDWmAnJ1K0xxrKh-klZoNLyIFQ0MvV7rFLEMLAJ96n7g

Davvero molto bello.
Joss Whedon, oltre ad essere un genio visionario, si rivela una grandissimo intrattenitore.
Promosso.

Hai dimenticato di dire che il 97% della bellezza del film è dovuto a Summer Glau :sisi:

Gouki
21-09-12, 01:59:03
Phenomena
Ahò, dite quello che volete, ma a me, 'sto firme, me piace. E neanche poco. Forse c'entra il fatto che lo vedo da quand'ero moccioso... Ovviamente qualche scena è ben strana (come minchia fa a sorridere la Jennifer se le hanno appena decapitato il tutore sotto gli occhi?), ma se non altro la sceneggiatura è ferrea. Eppoi certe scene ipnotiche, Dolad Pleasence. E quant'era carina Jennifer?
Pallaottola d'Argento. Purtroppo mi sono perso l'introduzion argentiana e l'inizio del film con la sequenza più onirica, con la ragazza che si perde in una Svizzera verde e desolata.



Hai dimenticato di dire che il 97% della bellezza del film è dovuto a Summer Glau :sisi:

Attrice bellissima, assolutamente.

P.S. Phenomena piace tanto pure a me.

Lucignolo
21-09-12, 02:04:50
:sisi: La prima volta che vidi Phenomena l'avrei cestinato per la noia mortale per gran parte del film....poi però negli ultimi 20 minuti cambia tutto (e sono quelli che fanno il film:sisi::ahsisi:)

Gouki
21-09-12, 02:27:33
:sisi: La prima volta che vidi Phenomena l'avrei cestinato per la noia mortale per gran parte del film....poi però negli ultimi 20 minuti cambia tutto (e sono quelli che fanno il film:sisi::ahsisi:)

Ma ma... Ma...

http://thechive.files.wordpress.com/2010/11/hulk_throws_bear.gif?w=450&h=363

James
21-09-12, 15:11:53
The Glow - La casa del mistero by Craig Baxley (2002)

96714

"Jackie e Matt, una giovane coppia di New York, hanno trovato la loro casa ideale. Un’anziana coppia di proprietari gli offre, per un affitto irrisorio, uno degli appartamenti nella loro lussuosa abitazione di Manhattan. Ma quello che inizialmente sembra un sogno si trasforma presto in un incubo"

Thriller complottistico che vorrebbe essere,sulla carta,dalle parti dell inquilino del terzo piano ma che invece si ritrova in un costoso ospizio di NY.
Noia mortale,non succede praticamente nulla per 70 minuti(durata 84),vagamente inquietanti gli anziani in tuta da jogging ma non resta nulla da dire.Ho appena terminato la visione e già me lo sono dimenticato.

Bizio croft
21-09-12, 15:19:55
raga mi sono guardato unpezzo di " il diario di una schiappa" su sky e devo dire che anche se cio 27 anni me so scopisciato dalle risate, consigliatissimo a chi piace la commedia americana!!!!!

mickes2
21-09-12, 16:45:41
L'amico di famiglia di Paolo Sorrentino - ***

Città dolente di Hou Hsiao-hsien - ****+

The life and death of a porno gang di Mladen Djordjevic - ***

La morte sospesa di Kevin Macdonald - ***+

La morte vivante di Jean Rollin - **!

Pusher 3 - L'angelo della morte di Nicolas Winding Refn - ***+

Buongiorno, notte di Marco Bellocchio - ****

Veronika Voss di Rainer Werner Fassbinder - ****

Sorelle mai di Marco Bellocchio - ***

Una vita esagerata di Danny Boyle - *

Monsieur Lazhar di Philippe Falardeau - ***

Inland empire - L'impero della mente di David Lynch - ****

Tropa de elite - Gli squadroni della morte di José Padilha - ***+

Last night di Massy Tadjedin - **

La felicità porta fortuna - Happy go lucky di Mike Leigh - ***

Adele H., una storia d'amore di François Truffaut - ****

Pietà di Kim Ki-duk - ***

50 e 50 di Jonathan Levine - **+

Fronte del porto di Elia Kazan - ***+

Gouki
21-09-12, 17:21:12
The Tall Man / Pascal Laugier / 2012

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRLLcHF_8WIXxaSwfLqKAn006b7gs9t0 YysD5-k6FulyiFm-VpM

Wow, non mi sarei mai aspettato un film così, è un trip assurdo e la Biel è davvero bravissima oltre che bellissima.
Consigliatissimo, assolutamente.

Togg
21-09-12, 19:13:24
Getting Any, Kitano
mamma mia che pastrocchio :asd:

Quattro
21-09-12, 19:24:44
L'amore all'improvviso - Larry Crowne, filmetto dimenticabile.

Hushabye
21-09-12, 19:33:20
Getting Any, Kitano
mamma mia che pastrocchio :asd:

:rickds:

Togg
21-09-12, 19:51:47
:rickds:

E' stata una sofferenza lol

Lucignolo
21-09-12, 23:59:18
Tropa de elite - Gli squadroni della morte di José Padilha - ***+

:gab:

Hushabye
22-09-12, 00:23:07
96786

Moonrise Kingdom,2012- Ultimamente mi va di lusso con i film :cat: ****-

Bizio croft
22-09-12, 00:30:41
The Tall Man / Pascal Laugier / 2012

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRLLcHF_8WIXxaSwfLqKAn006b7gs9t0 YysD5-k6FulyiFm-VpM

Wow, non mi sarei mai aspettato un film così, è un trip assurdo e la Biel è davvero bravissima oltre che bellissima.
Consigliatissimo, assolutamente.

Lo devo vedere!!!!!

cicciofolle
22-09-12, 00:41:12
ho visto prometeus, non mi è piaciuto per niente... :bah!:

James
22-09-12, 01:02:37
La morte vivante di Jean Rollin - **!

Alza quel voto,Alzalo!
***!

Key Paradise
22-09-12, 01:08:12
Getting Any, Kitano
mamma mia che pastrocchio :asd:

ma se è bellissimo :tristenev:

JT26
22-09-12, 02:02:47
molto si

Husha, grazie di cuore.

Detachment di Kaye. Si apre con Camus, si chiude con Poe, e già me l'avessero detto prima della proiezione, sarei entrato comunque. Brody meraviglioso, tutto amorevolmente angoscioso. Ricordo solo che, non fossi stato con altre due persone, sarei scoppiato in lacrime una decina di volte, e quando mi ricapita più. Straordinarie interpretazioni. Più comunicativo che contenutivo. L'ho adorato terribilmente. 8,5.

Gouki
22-09-12, 02:06:06
Sunshine / Danny Boyle / 2007

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSFbpC1v_3cJsOK5a3Usj7QyCOBM115T Xu_X80aEoqpG7-eHPrIkg

Che film, che attori (Cillian Murphy è mastodontico), che storia, che musiche e che finale.
M'è piaciuto un sacco. Filmone.

Gargaros
22-09-12, 04:10:01
I bambini di Cold Rock
Laugier ne imbrocca un'altra. Stupendo. Perfetto nella scrittura, trama incasinata e colpi di scena a raffica. Il modo in cui gioca Laugier nel confondere i ruoli con ribaltamenti su ribaltamenti credo ormai sia un marchio di fabbrica. In più di un'occasione ho pensato "ma che cazz?!". Temevo che la carne al fuoco fosse così troppa da venire fuori un film verso la fine sconclusionato e pieno di buchi. Invece tutto è legato a tutto, tutto è spiegato (forse pure troppo, anche se l'unica scena eccessivamente didascalica per me è quella del racconto della pazza nel vecchio ospedale). Personalmente ho apprezzato anche il senso, la "missione" imperscrutabile (che mi ha ricordato un episodio di Ai confini della realtà) e apprezzo le intenzioni del francese di muovere una piccola riflessione sulle condizioni in cui oggi [non proseguo per non spoilerare]. Insomma gran bel film, perfetto. Pure con bravi attori, a partire da Jodelle che sta venendo su prprio un'attricina per bene. Prima incursione estera per Laugì riuscita, e prima prova anche col genere drammatico (non è un horror, chi lo dice non sa cosa dice). Applauso, e aspetto il prossimo film.

James
22-09-12, 10:19:01
(che mi ha ricordato un episodio di Ai confini della realtà)

Quale episodio?
Laugì come diminutivo non si può leggere:rickds: Giusto?Giusto?Giusto???

Togg
22-09-12, 12:53:00
ma se è bellissimo :tristenev:

sei fanboy :rickds:

Quattro
22-09-12, 13:55:30
___

Memento. Originale la narrazione "a ritroso", che inizia col finale e finisce con l'inizio delle vicende, una scelta molto ardita che riesce però a dare quel perenne senso di disorientamento che il protagonista prova a causa delle sue continue amnesie. C'è da dire che è parecchio cervellotico, e non è difficile perdere il filo fra una scena e l'altra... è uno di quei film che necessitano di una seconda visione per essere apprezzati appieno, in modo da cogliere tutte le sottigliezze e i dettagli che inevitabilmente sfuggono alla prima. Non mi è piaciuto granché il doppiaggio del protagonista, irritante specialmente nei monologhi interiori. - 7
___


Sunshine / Danny Boyle / 2007

Che film, che attori (Cillian Murphy è mastodontico), che storia, che musiche e che finale dimmerda.
M'è piaciuto un sacco. Filmone.

Fix sul finale. :ahsisi:

Gouki
22-09-12, 13:58:12
Fix sul finale. :ahsisi:

Perché? Che ha che non va?

Quattro
22-09-12, 14:07:07
Perché? Che ha che non va?

E' brutto. :asd:

Gouki
22-09-12, 14:18:57
E' brutto. :asd:

Che motivazione è? A me è piaciuto, non è il classico finale dove l'eroe vive e torna a casa. Capa muore e riene a portare a termine la missione, il sacrificio di pochi per la sopravvivenza di molti.

Quattro
22-09-12, 14:24:11
Che motivazione è? A me è piaciuto, non è il classico finale dove l'eroe vive e torna a casa. Capa muore e riene a portare a termine la missione, il sacrificio di pochi per la sopravvivenza di molti.

Mi riferisco a tutta la parte del tizio sbruciacchiato... Rovina tutto il realismo e la assoluta credibilità che aveva ricreato la prima, eccellente, ora di film. E la regia impazzisce pure lei, verso la fine non ci si capisce più niente.

Gouki
22-09-12, 14:34:03
Mi riferisco a tutta la parte del tizio sbruciacchiato... Rovina tutto il realismo e la assoluta credibilità che aveva ricreato la prima, eccellente, ora di film. E la regia impazzisce pure lei, verso la fine non ci si capisce più niente.

Nah, ci stava, secondo me.
Ha aggiunto altra tensione a tutto il film, il fatto d'avere poco ossigeno, il fatto di sapere che non sarebbero tornati e, in più, s'aggiunge pure quello.
Ripeto, secondo me, ci stava ed è rimasto su alti livelli fino alla fine. Poi de gustibus, senza dubbio alcuno.

JT26
22-09-12, 15:13:20
___

Memento. Originale la narrazione "a ritroso", che inizia col finale e finisce con l'inizio delle vicende, una scelta molto ardita che riesce però a dare quel perenne senso di disorientamento che il protagonista prova a causa delle sue continue amnesie. C'è da dire che è parecchio cervellotico, e non è difficile perdere il filo fra una scena e l'altra... è uno di quei film che necessitano di una seconda visione per essere apprezzati appieno, in modo da cogliere tutte le sottigliezze e i dettagli che inevitabilmente sfuggono alla prima. Non mi è piaciuto granché il doppiaggio del protagonista, irritante specialmente nei monologhi interiori. - 7
___



Fix sul finale. :ahsisi:

Se dai 10 a TDK, Memento è 11. Per me Memento è IL Nolan, IL FILM.

Key Paradise
22-09-12, 18:10:44
http://1.bp.blogspot.com/_E3heCbmOMMc/S8dcLGLDJ0I/AAAAAAAAB6M/pKP2B1APFDk/s1600/Farewell_to_Arms-4.jpg

a farewell to arms (addio alle armi) - frank borzage
riduzione cinematografica del romanzo di hemingway, finito di leggere ieri sera. c'è un altro adattamento, del '57, diretto da charles vidor, nonchè un "ispirato a" del '96 ad opera di attenborough, ma girava voce che questo fosse il migliore e così ho di buon grado preferito risparmiarmi i rispettivi 152 min. del primo e 115 del secondo, in favore dei ben più encomiati 75 di questa versione. occorre precisare che l'opera di hemingway fa del suo punto di forza, a mio avviso, lo spiccato antimilitarismo (il protagonista è un disertore) e che senz'altro la pellicola, prodotta appena 3 anni dopo, brilla di questa luce riflessa. altra caratteristica fondamentale del romanzo era l'esser simbolo della cosiddetta generazione perduta, di cui hemingway fu uno dei figli-esponenti: questo, naturalmente, l'opera non ha potuto tradurlo. s'è portata invece dietro alcuni dei difetti che già avevo individuato nel corso della lettura, e cioè la mancanza, in parte delle scene, di una efficace costruzione drammatica e di conseguenza di un sentito trasporto emozionale, quantomeno da parte mia. borzage spinge sul melò, già ben presente all'origine, e ciò se risulta talvolta una gradevole intuizione, altrettanto non è in gran parte delle sequenze sì cariche ma non apertamente "esposte" come nel film; stesso problema è legato all'interpretazione di cooper, a mio parere troppo istrione per un personaggio rigido come il tenente henry. borzage e screenwriter ben si districano invece nelle modifiche apportate allo svolgimento, vuoi per esigenze di spettacolo ma anche per certi contenuti ritenuti amorali, che ci sono ma non sono fuori luogo nè intaccano il senso dell'opera.
andandoci diretti:
hemingway 7+
borzage 6.5

Lucignolo
22-09-12, 19:09:16
Se dai 10 a TDK, Memento è 11. Per me Memento è IL Nolan, IL FILM.

Verissimo, se uno dovesse scegliere un titolo solo a regista, penso che Nolan stesso tra i suoi film sceglierebbe Memento:ahsisi:

Gargaros
23-09-12, 01:52:20
Vanishing on 7th street
Quanto mi piacciono le sorprese, ma sono un cretino: di solito vedo trailer e leggo recensioni, trattandosi di film, rpima di vederne uno. E mi rovino ogni sosrpresa. Con questo film di Anderson però non l'ho fatto, non so neanche io perché. E l'inizio, così filmineo, misterioso e impressionante, mi ha lasciato letteralmente: :morris82: E incollato allo schermo.
Il bello è che, pur avendolo visto di giorno, mi ha regalato tre salti sulla sedia niente male (dopo il primo, nel negozio del centro commerciale, l'ho pure mandato a fanchiurlo :asd: ) e queste ombre sono molto inquietanti...
Non è un film perfettissimo: non mi spiego ancora come facciano le ombre a prendere Leguizamo, che sta sotto le luci che si accendono a intermitteza, mentre poi lasciano il ragazzino a cui gli resta solo una candela accesa, ma con una fiamma così scarsa da far piangere. In effetti qualche forzatura e qualche scena gestita male rovinano un po la plausibilità generale dell'evento, che viene piegato forzatamante alle volontà di chi scrive. Inoltre vengono messe in gioco alcuni dettagli che poi si risolvono in un nulla di fatto, a partire da quella santa porta "che dovrebbe servire nei momenti difficili", e che resta chiusa salvo che in un incubo senza spiegazione data.
Tutto sommato, però, un film bellino e guardabile. Forse chi se l'è spoilerato con trailer lo apprezzerà di meno.


Quale episodio?

Quello della bambina che un giorno porta ai genitori un biglietto per uno strano circo. I genitori litigano qualche giorno come al solito, ma decidono di accontentarla. Arrivati lì, vengono divisi, e la piccola può vedere lo spettacolo, che altro non è se non altri genitori rinchiusi, per cercare quelli che fanno al caso suo.

L'idea è quasi la stessa, solo che in Laugì (tié :asd: ) c'è tutta una società supersegreta che si premura di scegliere per i piccoli.



E' brutto. :asd:

Io non l'ho trovato brutto brutto brutto :sisi:

Casomai può sembrare forzato, ma il film si muove anche un po' nel misticismo e ci sta.

Gouki
23-09-12, 01:53:37
Frankenstein / James Whale / 1931

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRHQ91M6InP1fw09CSe18tRpMLQGzD9f CfQzDxr7h3Ay0lQl7icow

Capolavoro.

James
23-09-12, 10:20:26
Quello della bambina che un giorno porta ai genitori un biglietto per uno strano circo. I genitori litigano qualche giorno come al solito, ma decidono di accontentarla. Arrivati lì, vengono divisi, e la piccola può vedere lo spettacolo, che altro non è se non altri genitori rinchiusi, per cercare quelli che fanno al caso suo.




Ah,"Lo zoo dei bambini":sisi:

Vall77
23-09-12, 11:48:41
Marley - rigoroso e scorrevole, il documentario di Macdonald sul mito di Bob Marley funziona e non stanca nonostante le 2h e mezza di durata. La figura di Marley resta in bilico tra la super-rockstar terzomondista e il profeta/eroe gandhiano paladino dell'umanità, considerarlo qualcosa di meno non rende giustizia alla sua leggenda. Colonna sonora inevitabilmente superlativa, a meno che per qualche oscuro motivo il Reggae non vi significhi niente.

Avatar - visto ieri sera per la prima volta. Ricchissimo a livello tecnico, e vorrei ben vedere, frana completamente parlando di sceneggiatura e caratterizzazione dei personaggi. Morale banale, scelte estetiche da luna-park.

knight96-1994
23-09-12, 12:32:28
Super Mario Bros :rickds:
C'è bisogno di commentare un film basato su Super Mario ma che non ha quasi nulla a che vedere con Super Mario?
C'è bisogno di commentare un film dove Super Mario dice "siamo in un mare di mérda?
C'è bisogno di commentare un film su Super Mario dove il mondo in cui è ambientato è praticamente il Bronx?

Boh, io gli darei 10 a prescindere :rickds:
Peccato sia di una noia mortale.

Togg
23-09-12, 15:48:08
Maratona notturna :gab:

Carnival of souls - 9
Blue Velvet - 9
Mulholland Dr. - 10

Vall77
23-09-12, 16:07:09
Maratona notturna :gab:

Carnival of souls - 9
Blue Velvet - 9
Mulholland Dr. - 10

Carnival of souls mi è piaciuto a tratti. Sicuramente importante storicamente e con delle ottime trovate, forse per i miei gusti un po' troppo amatoriale nel complesso. Mi viene spontaneo paragonarlo ad altri 2 recuperi che vidi più o meno nello stesso periodo di questo (The cremator e Eyes without a face) e tra i 3 questo è quello che mi è piaciuto meno.

Anzi, ne approfitto per consigliare a tutti il recupero proprio di The cremator, sorprendete horror psicologico cecoslovacco. Gotico, oscuro, regia che osa e interpretazioni da applausi... Piccolo capolavoro.

Togg
23-09-12, 16:25:59
Carnival of souls mi è piaciuto a tratti. Sicuramente importante storicamente e con delle ottime trovate, forse per i miei gusti un po' troppo amatoriale nel complesso. Mi viene spontaneo paragonarlo ad altri 2 recuperi che vidi più o meno nello stesso periodo di questo (The cremator e Eyes without a face) e tra i 3 questo è quello che mi è piaciuto meno.

Anzi, ne approfitto per consigliare a tutti il recupero proprio di The cremator, sorprendete horror psicologico cecoslovacco. Gotico, oscuro, regia che osa e interpretazioni da applausi... Piccolo capolavoro.

Ha un b/n notturno da sposare <3

Binigi
23-09-12, 17:32:51
Adesso mi guardo dark shadow

mickes2
23-09-12, 17:57:32
L'inferno, Claude Chabrol - ****
http://www.glamourparis.com/uploads/images/thumbs/201125/l_enfer_chabrol_3242_north_584x0.jpg
Il racconto di una graduale perdita di coscienza, la realtà che si mescola all’ambigua immaginazione di un uomo ossessionato dalla gelosia. Intensa disamina sulla debolezza della psiche umana, costruita all’interno della società borghese dove la ricchezza esterna si contrappone al lato buio e povero dei sentimenti interiori. Regia nostalgica di certa Nouvella vague, vivacizzata da un montaggio spiazzante e dal tratteggio della protagonista (di immane bellezza la Béart) leggero e malizioso. Dolente e senza sconti l’inferno paranoico di Chabrol. eccezionale Cluzet.

dom87
23-09-12, 19:24:47
Marley - rigoroso e scorrevole, il documentario di Macdonald sul mito di Bob Marley funziona e non stanca nonostante le 2h e mezza di durata. La figura di Marley resta in bilico tra la super-rockstar terzomondista e il profeta/eroe gandhiano paladino dell'umanità, considerarlo qualcosa di meno non rende giustizia alla sua leggenda. Colonna sonora inevitabilmente superlativa, a meno che per qualche oscuro motivo il Reggae non vi significhi niente.

ti stimo

Gouki
24-09-12, 01:41:20
The Plague Of The Zombie / John Gilling / 1966

https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQp3fwg_Pf919CReQAMV5kydHNe3lwqT _Gknt6WCXrb-5neGla6Mg

Che perla, è un film che ho trovato per caso e ne sono contento.
Un vero must per chi adora gli horror con gli zombie. M'è piaciuto un sacco il make up dei non morti.
Ovviamente è promosso a pieni voti.

Gargaros
24-09-12, 03:40:56
U turn - Inversione di marcia
Credo che ora l'ho visto tutto. L'ultima visione a spizzichi e bocconi avvenuta poco fa su Rai 4 ha colmato i buchi rimasti dalle altre due. bel film, abbastanza beffardo e tragicomico.


Tutto per una trombata?

Io l'ho visto come gesto d'amore. E poi quel "Grazie, Rebecca" e abbastanza esplicativo. Lei dà una seconda vita al suo eterno amore, e riceve il ringraziamento supremo: il frutto dell'amore, che è un figlio. O no?

Hushabye
24-09-12, 13:19:12
97061

People Like Us,2012- Drammone più che promosso,poi con quel cast femminile(Pfeiffer-Banks-Wilde) che gli puoi dire?? :nev: ***

Rushmore,1998 ****-

Gouki
24-09-12, 14:57:40
Torture Garden / Freddie Francis / 1967

https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRpUbm2yu5yDZYs3vfbuIBNaUO8k4eYl Qd3ufxsXN2SsowcxFUd

Ottimo film strutturato in quattro episodi. Mi hanno coinvolto tutti e quattro e pure il finale, con lo svelare l'identità di un personaggio (non dico chi per non spoilerare), mi ha pienamente convinto.
Promosso.

Zombie Strippers / Jay Lee / 2008

https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTxjQObX55rm5n881O0C4_O8dKITBkFl u0K_sJDfCg2qySaDROcig

Una porcata immonda.

Gouki
24-09-12, 18:20:58
Creature From The Black Lagoon / Jack Arnold / 1954

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSk5hj46otnlpW18vt9bJtGikwU3ekna 1QcELsBd5PkBNtsrCnI

Cult del cinema horror.
M'è piaciuto davvero tanto.

Gargaros
24-09-12, 22:41:50
Per il resto l'atto di lui mi sembra più un contentino-ringraziamento (o un disorientamento) per la missione (?!) intrapresa, o forse magnanimità?,boh;amore non mi è sembrato (non quello di inizio film,men che meno materno),parliamo di un replicante,con una sua essenza (es. la gargarosità :asd: è tua e tua soltanto,fatta d'esperienze di vita e chimica dell'esistenza,non potrà mai appartenere ad una tua copia),non è più il suo eterno amore.

Non dirmi che ti sono sfuggiti certi sguardi, certe scene. Lui l'ama anche da replicante, eh. Il messaggio del film è che l'amore è una sostanza legata alla genetica, che si ripete quando duplicato non meno del corpo fisico. E' questa è anche la prova del vero amore che lega lei a lui ma soprattutto lui a lei. Lui l'amava davvero, per questo con la copia viene su lo stesso amore (che poi noi intravvediamo appunto in quegli sguardi e scene). Poi alla fine va via perché... boh, questo non l'ho capito :asd: Presumo per non creare scandali...


Per quanto riguarda lei,l'atto intrapreso lo vedo più come un desiderio materiale di giungere a qualcosa,un mezzo che giustifica il fine?

Boh, qui forse c'è qualcosa di strano. Devo rivederlo. In fondo, se gli dà una seconda possibilità per amore, perché la gelosia verso la ragazza del "figlio"? E perché cade in depressione per l'impossibilità di consumare?

night.ghost.sea.
24-09-12, 23:00:48
ho visto bright star. che dire, bellissimo. gli attori fantastici, la sceneggiatura ottima. apprezzabile la fotografia. keats è di un carattere fantastico. fontane a non finire.

Hushabye
24-09-12, 23:28:55
The Royal Tenenbaums,2001 ****

mickes2
24-09-12, 23:35:56
per quanto riguarda Womb mi dissocio dal pastore e sto col Gargarozzo qualsiasi cosa scriva a favore del film, io non ho voglia di scrivere nulla :cat:



The Royal Tenenbaums,2001 ****
quindi Rushmore e i Tenembaums divisi solo da un "-"? la famigliola deve stare più in alto :cat:

Hushabye
24-09-12, 23:53:25
in realtà a Rushmore gli ho messo il meno ma è forse quello che mi piace di più di Anderson :rickds: però diciamo anche che son tutti di gran livello

Kal1m3r0
25-09-12, 00:02:57
Oh, finalmente ho recuperato la visione di Taxi Driver. :lalala:

JT26
25-09-12, 00:30:40
È stato il figlio di Ciprì. Bello bello bello. Un'angoscia tremenda, e forse immotivata, visto lo sguardo divertente e divertito della narrazione, m'ha preso sul finale. Come tutti i film midbudget italiani che si rispettino c'è Toni Servillo. Ed è meraviglioso. Fotografia da Ciprì, anche vincitrice a Venezia, ma non è un film puramente tecnico. E' una bella storia, ben raccontata. Sono stato bene. 7,5.

Gouki
25-09-12, 02:51:28
Island Of Terror / Terence Fisher / 1966

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSUt3NZEUofhYSuWOWJV7zczRHorb64L ay3tkRr78BgpF26UuQ

Che roba oscena, non mi sarei mai aspettato un film così.
Che gran peccato.

Gargaros
25-09-12, 07:42:35
Primer
Una coppia di nerd scarcassati costruisce una macchina del tempo senza sapere manco che diavolo stavano facendo. Ma, si sa, non sarebbe la prima volta che pasticciando in garage qualcuno trova casualmente l'invenzione del secolo. E' successo a Bill Gates ed è successo ai Beatles.
Il problema di questo film è che non è stato ancora doppiato, e seguirlo coi sottotitoli è ostico, assai assai. I discorsi sono veloci in più di un'occasione, e c'è l'aggravante di essere un film su viaggi nel tempo, linee temporali multiple e paradossi a tutto spiano, e seguire la vicenda per filo e per segno è impossibile. Tanto più che ho dovuto ricorrere a Wiki per capire che minchia è successo.
Ecco, la lettura è stata veloce, e forse c'entra questo... ma sbaglio o c'è una falla nella trama? Come fa uno dei personaggi a tornare indietro a PRIMA che inventassero la macchina del tempo? Infatti mi è sembrato di capire che il crononauta entra nella macchina e ne sce dalla stessa... Boh.

L'ultimo dominatore dell'aria
Ho provato a vederlo con tutta la forza di volontà possibile, ma arrivato al 20° minuto o poco oltre, ho smesso con una reazione che ricorda molto vagamente questa gif:

http://i.minus.com/iutgZPMepNJcc.gif

Gli darò una seconda visione, ma solo in compagnia dei nipotini. Magari mi aiuteranno loro a capire dove sta il bello. Ammesso che ci sia...

Togg
25-09-12, 10:49:20
Gli darò una seconda visione, ma solo in compagnia dei nipotini. Magari mi aiuteranno loro a capire dove sta il bello. Ammesso che ci sia...

non c'è :asd: io però ce l'ho fatta a finirlo!

-BlackStar
25-09-12, 12:41:17
Ieri sera ho visto Prometheus, buon film :sisi:

Gargaros
25-09-12, 13:05:14
Dominion, alias il vero prequel di L'Esorcista
Altro che quello uscito nei cinema, questo è meglio praticamente in tutto. Siccome sono superficiale e limitato, dirò fin da subito che la trama è molto più semplice, visto che non è appesantita come l'altro da inutili colpi di scena e azione fine a sé. Altra cosa: Dominion è praticamente senza effetti speciali posticci: le iene che appaiono sono vere, e ne appaiono giuste tre o quattro tanto per far vedere che le bestie rispondono al richiamo diabbolico (epperò poi sono i bufali s cannarle, strano). Lo spettacolo fine a sé non siste proprio. Anche l'esorcismo finale è così classico (fatta salva un'allucinazione e qualche paranormale cielo notturno) che sembra paragonabile a quello del Friedkin. ma davvero elencare i pregi non avrebbe limite. Ci sono scenografie sempre vere, le luci sono naturali, e insomma stiamo in Africa davvero. Via quella pessima trovata del marito posseduto, via il colpo di scena stupidissimo della vera posseduta, via il ragazzino di cui il diavolo se ne serve senza alcun motivo logico, via quella battaglia folle verso la fine (le esplosioni di follia, più contenuti, di Possession, mi risultano molto più scioccanti). Quello che fa Schrader è narrare una semplice storia di colpa e redenzione, e nel contempo tracciare la genesi di un conflitto futuro (quello tra Pazuzu e Merrin), senza fare salti mortali finiti male e capitomboli. Non capisco poi perché nel "filmone" hanno tirato di mezzo la statuetta di Pazuzu e la collana di Carrasa: che è, non bastava dire che fosse un prequel? Il pubblico non avrebbe recepito e c'era bisogno di trait d'union così forzati e sciocchini? E pensare che Schrader risolve la cosa elegantemente con un breve discorso finale, e Dominion diventa in tuto e per tutto il prequel di L'Esorcista.
L'unico problema del film è la sua eccessiva lunghezza, perché alcuni passaggi, rivisti in sceneggiatura, avrebbero potuto subire uno snellimento. Ma è un difetto risibile, tutto sommato.

Possession (quello del 1981)
L'ho capito :stema:

No, a parte gli scherzi, se Linch è incasinato, Zulawski è messo peggio :asd:
Una birra alla memoria di Rambaldi, che ha creato cose indicibili per questo film.



non c'è :asd: io però ce l'ho fatta a finirlo!
Sei ammirabile :asd:

Se hai usato qualche trucco, dillo!

Gouki
25-09-12, 13:27:13
Exorcist II: The Heretic / John Boorman / 1977

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRZCHIbfwNmratAAOlrwjcXd4pSmJsBa y_AKhAbPLAnfd6DGVnFFQ

Che porcheria, come sfruttare il successo del primo (che è un capolavoro) e farne un seguito imbarazzante.
Che tristezza.

knight96-1994
25-09-12, 15:05:20
Se dai 10 a TDK, Memento è 11. Per me Memento è IL Nolan, IL FILM.

Non sono d'accordo.
The Prestige è migliore secondo me.
C'è tutto il gusto per la regia particolare di Nolan, i dialoghi ben orchestrati e il colpo di scena che per me resta nell'Olimpo fra i film che ho visto.

Memento ha l'enorme appeal dovuto alle sequenze disposte in serie non cronologica, ma manca di incisività nell'analisi della vendetta portata avanti dal protagonista e soprattutto c'è qualche buco nella trama (esempio: in una scena si sveglia, Teddy bussa alla porta e lui corre subito a controllare la sua giacca SAPENDO GIA' che ci sono dentro le foto promemoria. Ma non dovrebbe esserne in grado :asd:).

Insomma, Memento gira troppo attorno al tema di fondo, che è il labirinto della memoria, pur riuscendoci in maniera a volte persino stupefacente a mio avviso, ma il protagonista continua a sembrare un automa che agisce senza una vera motivazione.

Key Paradise
25-09-12, 15:08:35
L'ultimo dominatore dell'aria
Ho provato a vederlo con tutta la forza di volontà possibile, ma arrivato al 20° minuto o poco oltre, ho smesso con una reazione che ricorda molto vagamente questa gif:

Gli darò una seconda visione, ma solo in compagnia dei nipotini. Magari mi aiuteranno loro a capire dove sta il bello. Ammesso che ci sia...


non c'è :asd: io però ce l'ho fatta a finirlo!



secondo me siete troppo duri con l'ultimo dominatore dell'aria, ha dei buoni momenti
ad esempio la scena in cui
scherzo fa cagare :sad2:

See
25-09-12, 15:27:36
Carnival of souls dal link dell'archivio è inguardabile


Ecco ecco,visto che adori certo cinema,ti consiglio se non l'hai già visto, l'incredibile La pericolosa partita

Non mi giunge proprio nuovo, forse era in qualche lista volatilizzata
Segno, mi manca e sembra rientrare nelle preferenze. Segno anche The cremator suggerito da Vall.

Comunque nel mio poco tempo a disposizione ultimamente:


Le Doulos di J.P. Melville

http://4.bp.blogspot.com/-s5pjMwnXrEc/TfN3A9Z7UCI/AAAAAAAABH8/t8DwSFSiV6A/s400/le-doulos.jpg

Come un cappello riesce a nascondere la faccia, le intenzioni, a confondere mostrandosi. B/N di una scacchiera dove ogni mossa non è altro che un incastro successivo non ancora avvenuto. Le Doulos è simbolo di una sfumatura, di un attitudine, di un genere. Pellicola essenziale, dal volto sporco e bagnata inesorabilmente dalla pioggia. Regia di rilievo, ottimo cast tra cui Reggiani e Belmondo.


Un prophète di Jacques Audiard

http://uashome.alaska.edu/~dfgriffin/website/10prophet.gif

La premessa sono 6 anni di carcere ad un 19enne dalla fedina sporca ma dall'animo innocente. Corruzione dall'interno di un ragazzo "indifeso", all'interno del microcosmo carcerario. Un'ascesa dal basso verso il basso, apprendistato lontano da legalità e redenzione, ma non dalle regole. 2:30 di sfaccettature che delineano e seguono un giovane ragazzo e la sua crescita. Carcere come percorso di "rieducazione" e formazione (principalmente criminale). La domanda è chi entra in quel carcere? quale parte d'animo può sopravvivere? chi ne esce fuori? Qualche volta audace e forzato con l'inserimento di effetti che tradiscono l'ottimo taglio di regia e la sua natura. Ottima fotografia e ottimi interpreti, con l'esordiente Tahar Rahim e il navigato Niels Arestrup in testa. Un copione già calcato che qui sa rendersi intimo e personale, mantenendo realtà, crudezza e denuncia. Scena finale abbastanza evitabile.

Key Paradise
25-09-12, 15:47:31
ci pensavo proprio ieri ad un prophète, in relazione alla parte carceraria de il conte di montecristo, per la quale il film di audiard è sorta di aggiornamento criminalizzato
ai tempi mi lasciò abbastanza indifferente, ora sotto questa luce, chissà

mickes2
25-09-12, 15:49:45
filmone Un prophète :sisi:

Gouki
25-09-12, 16:10:50
Ubaldo Terzani Horror Show / Gabriele Albanesi / 2011

https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRVHcm8IEF0kxP5TjFkbNzHxDV9UH_hz Jpvd1OVuHOjLQKfPgzp

Altra grande prova di Albanesi. Dimostra ancora una volta di saperci fare e da una speranza al cinema horror italiano, che non è ancora del tutto finito.
M'è piaciuto tanto, girato bene e gli effetti speciali "vecchia scuola" mi hanno fatto gioire. Promosso.

Togg
25-09-12, 18:29:05
Carnival of souls dal link dell'archivio è inguardabile


Infatti io non l'ho visto da lì :cat:

Di un prophète ricordo la scena del cervo! Il resto mi ha lasciato un po' così così.

Rik_drake
25-09-12, 18:43:46
Non copritemi di insulti, il padrino va visto col doppiaggio originale (italiano), non quello "nuovo" vero?


Inviato dal mio iPad con Tapatalk HD

mickes2
25-09-12, 18:52:33
Non copritemi di insulti, il padrino va visto col doppiaggio originale (italiano), non quello "nuovo" vero?


Inviato dal mio iPad con Tapatalk HD
andrebbe visto in lingua, ma la seconda scelta è il doppiaggio originale col grande Ferruccio Amendola :sisi:

Rik_drake
25-09-12, 19:17:39
andrebbe visto in lingua, ma la seconda scelta è il doppiaggio originale col grande Ferruccio Amendola :sisi:

In effetti lingua originale + subs sarebbe la cosa migliore


Inviato dal mio iPad con Tapatalk HD

Hushabye
26-09-12, 01:01:57
The Life Aquatic With Steve Zissou,2004 ***

Gouki
26-09-12, 01:20:13
Vanishing On 7th Street / Brad Anderson / 2010

https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQTSnnnKn4UFRKrmXIIIzmIDjQhdoplw XzVY-UWLSLD2z8zLX_7

Tutto sommato m'è piaciuto, ha buoni momenti e fa spaventare in qualche occasione.
Quello che non ho capito è il senso. Che senso ha? Chi sono quelle ombre? Da dove vengono? Cosa vogliono? Dove va la gente che sparisce? Boh!
Mi sarebbe piaciuta qualche spiegazione, anche se questo alone di mistero fa più paura e ha un certo fascino.

StrikerEureka90
26-09-12, 01:27:27
The shock labyrinth: extreme
Un miscuglio di cose, alcune buone altre pessime. :morristend:

Gargaros
26-09-12, 06:04:30
Quello che non ho capito è il senso. Che senso ha? Chi sono quelle ombre? Da dove vengono? Cosa vogliono? Dove va la gente che sparisce? Boh!
Mi sarebbe piaciuta qualche spiegazione, anche se questo alone di mistero fa più paura e ha un certo fascino.

Se ci fai caso vengono date molte ipotesi. Da quello che ho capito io, sta a chi vede scegliere a quale credere.

Comunque, non deve avere per forza una spiegazione. E' un fatto autenticamente sovannaturale, e quindi insondabile, misterioso, inspiegabile.

accountprova1
26-09-12, 10:21:08
Se ci fai caso vengono date molte ipotesi. Da quello che ho capito io, sta a chi vede scegliere a quale credere.

Comunque, non deve avere per forza una spiegazione. E' un fatto autenticamente sovannaturale, e quindi insondabile, misterioso, inspiegabile.

Mi sono documentato parecchio sul film questa notte,e se c'è una cosa in cui tutti concordavano,è che il film non ha nessun significato,è fatto proprio col culo.

Gargaros
26-09-12, 10:55:14
Mi sono documentato parecchio sul film questa notte,e se c'è una cosa in cui tutti concordavano,è che il film non ha nessun significato,è fatto proprio col culo.

Ma no, ma no. O no? :wush:

Boff, c'è la teoria infernale:

i personaggi sono capitati in una dimensione infernale, le ombre sono demoni o anime di dannati che cercano di prendere tutti. Dal che ne consegue ogni imbroglio messo in atto per catturare gli sfuggiti. Per giunta facci caso: in tre occasioni basta la preghiera a Dio dell'infermiera per scacciare il pericolo.

C'è la teoria infradimensionale:

Niente da spiegare, sono finiti in un'altra dimensione totalmente aliena alla nostra, un po come capita in The mist. Inspiegato resta il motore di questo incidente


Non so, io ho afferrato vari "input" per darsi una personale spiegazione.

Poi, ripeto, non è che tutto deve essere spiegato per forza. Il sovrannaturale è anche così. Ci sono temi classici che hanno radici nelle credenze e superstizioni degli antichi e li accettiamo quasi a occhi chiusi leggendo o vedendo un film a tema (a esempio, nessuno si chiede come faccia un vampiro a cibarsi di sangue, cioè che metabilismo ha ecc.), e ci sono altri tempi che possono non avere radici e quindi non è possibile spiegarli.

I difetti veri del film secondo me sono ben altri :kep88:

Gouki
26-09-12, 12:37:50
Ma no, ma no. O no? :wush:

Boff, c'è la teoria infernale:

i personaggi sono capitati in una dimensione infernale, le ombre sono demoni o anime di dannati che cercano di prendere tutti. Dal che ne consegue ogni imbroglio messo in atto per catturare gli sfuggiti. Per giunta facci caso: in tre occasioni basta la preghiera a Dio dell'infermiera per scacciare il pericolo.

Vada per questa teoria, mi piace molto così.
Comunque sia:

L'Alba Del Pianeta Delle Scimmie / Rupert Wyatt / 2011

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQAazIkiRgqBQ0V4ocXbHi7jx5BSO5pB gZtVV1L6RQj5HCiF2zQ

Proprio bello! Inizia bene, prosegue meglio e finisce alla grande.
Ottimo James Franco e gnocchissima la Freida Pinto.
Spero in un continuo di questo prequel.

TheMrGmk
26-09-12, 17:16:17
Un mondo perfetto (Clint Eastwood-1993). Un grande Costner diretto da un fantastico Eastwood, storia bellissima. 8.5

Simix92
26-09-12, 19:19:52
Men in Black 3.
Carino, il finale è parecchio bello, ma gli effetti speciali hanno fatto ridere. 7,5

Prometheus
Commentato nel topic apposito.

Visto Act of Valor.
Bah... sciapo e noiosetto. 5,5.

The Avengers
Bello bello, non c'è dubbio.
Anche se le frasi che hanno spopolato su internet (tipo "Io ho un esercito. E noi abbiamo Hulk!!! lolOOOlo che divertenza") non erano poi cosi epiche.
O anche quella dove Capitan A. chiede "Senza armatura cosa sei?", e Stark risponde "Un genio, miliardario, playboy, filantropo" (WWWoowowowoW che rozzo che è!!)
Ma la frase **** è la risposta che da Capitan A. "Conosco persone meno vanitose che valgono 10 volte più di te."Quella era da applauso.
AAnyway... mi è piaciuto parecchio e il finale (quello dopo i crediti mi ha messo hype per il prossimo... xD

Voto: 8

Quattro
26-09-12, 19:38:46
Non sono d'accordo.
The Prestige è migliore secondo me.
C'è tutto il gusto per la regia particolare di Nolan, i dialoghi ben orchestrati e il colpo di scena che per me resta nell'Olimpo fra i film che ho visto.

Memento ha l'enorme appeal dovuto alle sequenze disposte in serie non cronologica, ma manca di incisività nell'analisi della vendetta portata avanti dal protagonista e soprattutto c'è qualche buco nella trama (esempio: in una scena si sveglia, Teddy bussa alla porta e lui corre subito a controllare la sua giacca SAPENDO GIA' che ci sono dentro le foto promemoria. Ma non dovrebbe esserne in grado :asd:).

Insomma, Memento gira troppo attorno al tema di fondo, che è il labirinto della memoria, pur riuscendoci in maniera a volte persino stupefacente a mio avviso, ma il protagonista continua a sembrare un automa che agisce senza una vera motivazione.

Sì come non è spiegato come faccia a ricordarsi il suo stesso "disturbo" o la storia di Sammy... La spiegazione che mi sono dato io è quella basata sull'iterazione costante della stessa azione, nominata qualche volta dallo stesso protagonista: svegliandosi sempre senza sapere dove fosse e cosa stesse facendo, guardando le foto e leggendo i tatuaggi, alla fine la "routine" compensa le lacune della memoria. E' quello che ho pensato io, non so se sia una motivazione valida.

ken-chan90
26-09-12, 23:14:24
[B]Le vite degli altri (Florian Henckel von Donnersmarck-2006). Un fottuto filmone :ivan: Seconda volta che lo vedo, è davvero stupendo :sasa:

Amico grazie per averlo scritto in questo thread, leggendo il tuo commento ho deciso di guardarlo, e mi è piaciuto molto :gab:

Parlando di film di Nolan anche secondo me the prestige è il migliore, memento è anch'esso molto bello ma un pò più incasinato.

TheMrGmk
27-09-12, 00:15:28
Amico grazie per averlo scritto in questo thread, leggendo il tuo commento ho deciso di guardarlo, e mi è piaciuto molto :gab:

Felice di esserti stato d'aiuto :nev:

Gouki
27-09-12, 02:11:40
Martyrs / Pascal Laugier / 2008

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTYApFwRsNVNFZa5kS3cy7Atcof814pD m_D86NFvNmgKXN5G2ibEA

Assurdo. Potente. Un film pazzesco.
Mi sono sentito male in svariate occasioni, roba che stavo per vomitare da quanto era pesante, però è davvero magistrale, il regista ha fatto un lavoro superbo.
Tremenda l'ultima cosa che fanno alla protagonista, mamma mia. Comunque sia, promosso a pieni voti.

Gargaros
27-09-12, 10:12:10
Prometheus
Ebbene sì, l'ho rivisto, e sono tre. 'Sta volta tutto doppiato in ita. Molti punti ostici del film sono stati fugati, forse anche grazie a Filmbusterds, ma altri continuano a risultare ancora di un'indecenza assoluta. Come film di fantascienza è ridicolo: innumerevoli le castronerie, dalla genetica alla tecnologia futuristica piena di buchi per volere di Lindeloffa. Restano parecchi punti oscuri della trama, ma se non altro adesso David ha un suo perché (che non è detto che sia credibilissimo: qualcuno deve spiegarmi come fa a stare in piedi la tesi che faccia tutto di capa sua solo perché è fuori di testa, essendo un androide probabilmente di prima generazione... ma l'ho detto che questa è pessima SF, tanto più se inserita nell'universo di Alien). Però tutto sommato ho alzato una tacca nella mia personale scala del gradimento: non più film mediocre, ma sufficiente, vedibilile. Ed Wood l'avrebbe scritto meglio, comunque.
La scena del bicchiere è tragicomica per come è gestita da Scott. Il tizio sbronzo non è così sbronzo, David mette il dito nel gin praticamente sotto i suoi occhi, producendo per altro un suono di liquido smosso che neanche le cascate del Niagara. Possibile che quel deficiente non se ne accorga o faccia finta di nulla? Brutta scena, brutta.
Anche l'aspetto visivo è salito di una tacca, ma era già ottimo. Non c'è che dire: per la prima volta la CG è inserita così bene sulla scena che sembra tutto reale. Alcune cose non riesco ancora a capire se sono fatte tutte in CG o se c'è un miscuglio anche di effettistica artigianale, come il piovrone. Se è tutta CG, siamo praticamente in una nuova generazione. Se c'è il miscuglio, allora si dovrebbe proseguire così. Certo, però senza strafare: la scena con la nave aliena che cade mi fa ancora parecchio ridere.


Tremenda l'ultima cosa che fanno alla protagonista, mamma mia.

Quella scena mi ha traumatizzato.

Hushabye
27-09-12, 11:24:05
Prometheus
Ebbene sì, l'ho rivisto, e sono tre. 'Sta volta tutto doppiato in ita. Molti punti ostici del film sono stati fugati, forse anche grazie a Filmbusterds, ma altri continuano a risultare ancora di un'indecenza assoluta. Come film di fantascienza è ridicolo: innumerevoli le castronerie, dalla genetica alla tecnologia futuristica piena di buchi per volere di Lindeloffa. Restano parecchi punti oscuri della trama, ma se non altro adesso David ha un suo perché (che non è detto che sia credibilissimo: qualcuno deve spiegarmi come fa a stare in piedi la tesi che faccia tutto di capa sua solo perché è fuori di testa, essendo un androide probabilmente di prima generazione... ma l'ho detto che questa è pessima SF, tanto più se inserita nell'universo di Alien). Però tutto sommato ho alzato una tacca nella mia personale scala del gradimento: non più film mediocre, ma sufficiente, vedibilile. Ed Wood l'avrebbe scritto meglio, comunque.
La scena del bicchiere è tragicomica per come è gestita da Scott. Il tizio sbronzo non è così sbronzo, David mette il dito nel gin praticamente sotto i suoi occhi, producendo per altro un suono di liquido smosso che neanche le cascate del Niagara. Possibile che quel deficiente non se ne accorga o faccia finta di nulla? Brutta scena, brutta.
Anche l'aspetto visivo è salito di una tacca, ma era già ottimo. Non c'è che dire: per la prima volta la CG è inserita così bene sulla scena che sembra tutto reale. Alcune cose non riesco ancora a capire se sono fatte tutte in CG o se c'è un miscuglio anche di effettistica artigianale, come il piovrone. Se è tutta CG, siamo praticamente in una nuova generazione. Se c'è il miscuglio, allora si dovrebbe proseguire così. Certo, però senza strafare: la scena con la nave aliena che cade mi fa ancora parecchio ridere.



Quella scena mi ha traumatizzato.

per curiosità mi sono rivisto alien..non c'è paragone

Gouki
27-09-12, 11:54:55
Quella scena mi ha traumatizzato.

A chi lo dici.

Diablo.
27-09-12, 12:07:53
Nemiche amiche (Stepmom) / 1998 / Chris Columbus

Togg
27-09-12, 13:02:45
per curiosità mi sono rivisto alien..non c'è paragone

imbarazzante.

Gouki
27-09-12, 13:51:54
Zombie Apocalypse / Nick Lyon / 2011

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQTzLZIVLupv-CKum7U9WTsMnH61XrT0op_R_PTbleli42oDXJK

Un insulto al cinema.

mickes2
27-09-12, 14:35:44
Adele H., una storia d'amore di François Truffaut - ****

50 e 50 di Jonathan Levine - **+

Fronte del porto di Elia Kazan - ***+

Society - the horror di Brian Yuzna - ***+

Prometheus di Ridley Scott - **+

L'ultimo imperatore di Bernardo Bertolucci - ***

Il settimo continente di Michael Haneke - ***+

Summer hours di Olivier Assayas - ***

TheMrGmk
27-09-12, 14:44:11
Adele H., una storia d'amore di François Truffaut - ****

Gran regista Truffaut :sisi:

Thanatos
27-09-12, 14:45:51
Society - the horror di Brian Yuzna - ***+

Ommioddio cosa mi hai ricordato, l'orgia :rickds:
E la scena della grassona che si toglie quella roba dalla bocca rimane imbattuta come la scena più schifosa che abbia mai visto.

knight96-1994
27-09-12, 15:00:17
Zombie Apocalypse / Nick Lyon / 2011

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQTzLZIVLupv-CKum7U9WTsMnH61XrT0op_R_PTbleli42oDXJK

Un insulto al cinema.

Ho visto un pezzo stamattina su Sky Cinema Max :rickds:
Mi è bastato vedere che c'era il tizio di colore che impersonava il drogato super fumato di Scary Movie per capire che razza di film fosse :rickds:

Gouki
27-09-12, 15:02:51
Ho visto un pezzo stamattina su Sky Cinema Max :rickds:
Mi è bastato vedere che c'era il tizio di colore che impersonava il drogato super fumato di Scary Movie per capire che razza di film fosse :rickds:

Non era lui, questo che c'è nel film è Gamberone di "My Name Is Earl". :rickds:

knight96-1994
27-09-12, 15:09:16
Sì come non è spiegato come faccia a ricordarsi il suo stesso "disturbo" o la storia di Sammy... La spiegazione che mi sono dato io è quella basata sull'iterazione costante della stessa azione, nominata qualche volta dallo stesso protagonista: svegliandosi sempre senza sapere dove fosse e cosa stesse facendo, guardando le foto e leggendo i tatuaggi, alla fine la "routine" compensa le lacune della memoria. E' quello che ho pensato io, non so se sia una motivazione valida.

Se dovessi azzeccare una risposta sarebbe: no non è valida :asd:

O perlomeno non è adeguatamente motivata. L'istinto da solo non è sufficiente a far reagire così il protagonista, o meglio, la finzione cinematografica non sopporta in maniera adeguata questa "teoria". Perché potrebbe anche esser completamente campata in aria ma se la finzione cinematografica dà un senso al tutto, ci si può anche passar sopra.

---------- Post added at 15:09:16 ---------- Previous post was at 15:02:58 ----------


Non era lui, questo che c'è nel film è Gamberone di "My Name Is Earl". :rickds:

Bah è lo stesso, il senso della frase è comunque intatto :rickds:

Gouki
27-09-12, 15:10:59
Bah è lo stesso, il senso della frase è comunque intatto :rickds:

Sì sì, rimane un cesso di film. :rickds:

JT26
27-09-12, 15:20:59
Per l'attesa rubrica «Film di cui ignoravo l'esistenza ditemi voi che se è ci do una possibilità»:

La Faida di Marston

Anche solo per sentito dire...

mickes2
27-09-12, 15:21:52
Gran regista Truffaut :sisi:
ah lo adoro moltissimo :sisi: cmq tra i film che ho visto finora quello che ho più impresso nel cuore è sempre I 400 colpi


Ommioddio cosa mi hai ricordato, l'orgia :rickds:
E la scena della grassona che si toglie quella roba dalla bocca rimane imbattuta come la scena più schifosa che abbia mai visto.
ahahahah una delle figure più grottesche e aberranti che abbia mai visto in un film horror
l'orgia è uno spettacolo :rickds:

Lucignolo
27-09-12, 16:11:19
Anche per me i 400 colpi è il suo capolavoro (per molti penso)...ma guardate anche "Effetto Notte" (1973), metacinema nel suo esempio più alto:ahsisi:

mickes2
27-09-12, 16:12:32
Anche per me i 400 colpi è il suo capolavoro (per molti penso)...ma guardate anche "Effetto Notte" (1973), metacinema nel suo esempio più alto:ahsisi:

ho il dvd sullo scaffale che mi guarda da tempo, sarà il suo prossimo film che vedrò :sisi:

Quattro
27-09-12, 19:21:42
___

Il Conformista. Bello, non il mio genere di film ma bello, personaggi, trama e attori ottimi. Ma ad avermi impressionanto è la regia: movimenti della telecamera e inquadrature perfetti, calcolati al millimetro, mai scontati né ripetitivi, ogni immagine è esteticamente e stilisticamente meravigliosa. Sotto questo punto di vista entra direttamente fra i miei film preferiti.

L'alba del pianeta delle scimmie. Grossa delusione. Mi aspettavo un film serio, solido, magari anche epico. Invece quello che mi sono trovato di fronte è un filmetto di quelli che non si capisce bene a chi sia rivolto (bambini, adulti, appassionati, boh), pieno di cliché antipatici e che trattano lo spettatore da decerebrato, frasette pseudo-moraleggianti messe a caso, personaggi che più stereotipati non si può (il bulletto che se la prende con le scimmie, oddio), e certe scene che non avrebbero stonato in un b-movie (la battaglia sul ponte con la polizia, che nonostante armi da fuoco, auto, cavalleria ed elicotteri è completamente in balia di un branco di scimmie, e che culmina con l'elicottero abbattuto da un gorilla). Come se non bastasse pure la computer grafica in certi passaggi è davvero pessima, e questa è una cosa che un film del genere, con il nome che porta, nel 2011 proprio non può permettersi. Bocciato. - 5
___

Kal1m3r0
28-09-12, 00:59:22
Super di James Gunn.
Riesce dove il pur valido Kick-Ass viene a mancare, ovvero nel mantenere coerenza nella presentazione di supereroi credibili. Promosso.:sasa:

Key Paradise
28-09-12, 01:21:07
http://25.media.tumblr.com/tumblr_m82ib57j601rnvb46o1_500.jpg

la jetée - chris marker
scegliere un'immagine è stata impresa ardua, si tratta di uno dei migliori bianco e nero mai visti. marker per raccontare non utilizza registrazioni ma singoli frame cui instilla la percezione del movimento grazie alla voice-over: una combinazione, pressochè simbiotica, di cui è maestro. mi è piaciuta molto l'interpretazione data da barattti de glispietati: l'allegoria dell'illusorietà del cinema, un'illusorietà talmente poderosa da diventare sogno, mezzo che valica i confini temporali, ma che in quanto tale è fuggevole, instabile, effimera: pensare di poterci vivere equivale a morire. ma è anche l'opera dell'eterno, della sopravvivenza, della proiezione verso l'infinito: se in vertigo la protagonista paragonava la sua vita ad uno dei cerchi concentrici che formano il tronco di un albero, ne la jetée i protagonisti puntano il dito aldilà, verso l'infinito.

http://media.tumblr.com/tumblr_luf2mnaRFv1qdlp9l.png

sans soleil - chris marker
gattocrazia! anche qui tornano riferimenti alla memoria ed ai ricordi. ma penso che in questo caso valgano meno le parole e più le sensazioni: in un certo senso si distacca dalla concettualità de la jetée per salpare verso un cinema che è puro viaggio. un viaggio in senso letterale (giappone, guinea-bissau, stati uniti, islanda) e nelle... come chiamarle? "impressioni" già inquadra un concetto troppo concreto e delineato. un viaggio nei "momenti", nelle "cose" e nei pensieri che esse evocano in noi e che le definiscono, in fondo, perchè niente è osservato allo stesso modo da tutti, non esiste "memoria collettiva" ma solo "i ricordi di mille uomini diversi". ed è ciò, anche in questo caso, che la voice-over opera con le immagini: definisce, filtrando attraverso la coscienza dell'autore. cos'è la felicità? tre ragazzi islandesi che sorridono.

Gouki
28-09-12, 02:19:49
Sherlock Holmes - Gioco Di Ombre / Guy Ritchie / 2011

https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRYJ4TcG8YQlA6uqWLfDUlOMx0jUdi1d 4PYvFs2YdmUsBZn7F2B

Un ottimo Jared Harris (lui è l'unica cosa che salvo) per un film noioso e anche bruttino.
Non m'è piaciuto.

StrikerEureka90
28-09-12, 02:34:19
Sherlock Holmes - Gioco Di Ombre / Guy Ritchie / 2011

https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRYJ4TcG8YQlA6uqWLfDUlOMx0jUdi1d 4PYvFs2YdmUsBZn7F2B

Un ottimo Jared Harris (lui è l'unica cosa che salvo) per un film noioso e anche bruttino.
Non m'è piaciuto.

I film con Robert Downey Jr. ormai sono come i film di Depp, autocelebrativi ai massimi livelli. Il personaggio e il film passano in secondo piano e diventa un siparietto per l'attore. Dopo un po' diventano ripetitivi. :sisi:

Gouki
28-09-12, 02:48:46
I film con Robert Downey Jr. ormai sono come i film di Depp, autocelebrativi ai massimi livelli. Il personaggio e il film passano in secondo piano e diventa un siparietto per l'attore. Dopo un po' diventano ripetitivi. :sisi:

Hai pienamente ragione, quanta verità.

Lucignolo
28-09-12, 03:41:10
Ehhh bellissimi i film di Marker....Sans Soleil devo vederlo..:icebad:

Atmosphere
28-09-12, 07:45:09
/

La giraffa:tragic:

mickes2
28-09-12, 09:07:27
http://25.media.tumblr.com/tumblr_m82ib57j601rnvb46o1_500.jpg

la jetée - chris marker
scegliere un'immagine è stata impresa ardua, si tratta di uno dei migliori bianco e nero mai visti. marker per raccontare non utilizza registrazioni ma singoli frame cui instilla la percezione del movimento grazie alla voice-over: una combinazione, pressochè simbiotica, di cui è maestro. mi è piaciuta molto l'interpretazione data da barattti de glispietati: l'allegoria dell'illusorietà del cinema, un'illusorietà talmente poderosa da diventare sogno, mezzo che valica i confini temporali, ma che in quanto tale è fuggevole, instabile, effimera: pensare di poterci vivere equivale a morire. ma è anche l'opera dell'eterno, della sopravvivenza, della proiezione verso l'infinito: se in vertigo la protagonista paragonava la sua vita ad uno dei cerchi concentrici che formano il tronco di un albero, ne la jetée i protagonisti puntano il dito aldilà, verso l'infinito.

:claudia: straordinario.
bellissima l'interpretazione di baratti, metto anche le mie due righe scritte di getto dopo la visione avvenuta un mesetto fa.
La 3° guerra mondiale incombe, Parigi è distrutta. In un mondo sotterraneo un uomo viene scelto per viaggiare nel passato e nel futuro alla ricerca della Vita per cambiare le sorti della storia. Incredibilmente suggestivo e forte di un linguaggio affascinante, emotivamente partecipe, è un bellissimo viaggio nel tempo della memoria, è un affresco inquietante e distopico sull’esistenza, è l’apocalissi declinata verso un destino arbitrato dall’umanità stessa, è l’esempio su come le cose semplici siano anche le più belle e indimenticabili. Enorme.

San soleil lo debbo vedè!

Lucignolo
28-09-12, 12:46:48
Visto "L'uomo senza passato" (2002) è il primo film di Kaurismaki che vedo dopo aver letto buone cose qui sul regista:sisi::ahsisi:


La storia del film è semplice, si segue da vicino la vicenda di un uomo che ha perso la memoria in seguito a un'aggressione e ora non si ricorda più nulla. Nemmeno come si chiama.
Ci sono molte cose che mi hanno sorpreso rispetto ai commenti sui suoi film: ho trovato innanzitutto questa pellicola abbastanza ottimista rispetto a quello che si dice della sua filmografia, basta vedere la storia d'amore, la solidarietà degli altri pur nella condizione di degrado sociale del protagonista e la fine; altra cosa che ha destato la mia curiosità è lo stile estremamente umile, direi minimalista che permea l'intera vicenda e anche molti dei personaggi e soprattutto i dialoghi del film, a primo udito seri nei toni, ma che tradiscono sempre una certa dose di fine ironia nel senso di alcune battute (credo sia una caratteristica dei film di questo regista).
In definitiva la storia e il messaggio che un uomo può rifarsi una vita totalmente nuova e diversa senza dover avere l'ossessione di ricordare quale fosse il suo vissuto prima di allora mi è piaciuta molto. Diciamo che l'ordinarietà della vicenda e il tono a volte eccessivamente sommesso del film può non intrigare tutti, forse anche per questo Kaurismaki è uscito dalla cerchia di un pubblico di nicchia solo negli ultimi anni.


7,5 (Forse dovrei cominciare a vedere le sue prime opere, a partire da Ariel magari):ahsisi::sisi:

Zeno
28-09-12, 13:10:39
Martyrs / Pascal Laugier / 2008

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTYApFwRsNVNFZa5kS3cy7Atcof814pD m_D86NFvNmgKXN5G2ibEA

Assurdo. Potente. Un film pazzesco.
Mi sono sentito male in svariate occasioni, roba che stavo per vomitare da quanto era pesante, però è davvero magistrale, il regista ha fatto un lavoro superbo.
Tremenda l'ultima cosa che fanno alla protagonista, mamma mia. Comunque sia, promosso a pieni voti.

Personalmente sostituirei magistrale e superbo con pretenzioso e forzato. :asd:

Gargaros
28-09-12, 14:25:02
Personalmente sostituirei magistrale e superbo con pretenzioso e forzato. :asd:

Perché? Soprattutto sul "forzato".

Gouki
28-09-12, 15:16:21
L'Inquilino Del Terzo Piano / Roman Polanski / 1976

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQAezeYfEnTM1uZ_grUvWfhno40uDcit TbqJhICFo3xsB8jI4S9

Ora capisco dove Sclavi ha tratto ispirazione per due storie di Dylan Dog.
Il film è pura follia, ci sono un sacco di tesi per dare un senso al film e io non so ancora quale di esse seguire per farmi una mia idea.
Mi piacciono molto queste due tesi che ho trovato su Wikipedia:

- Le innumerevoli simbologie egizie presenti nel film farebbero supporre la tematica della reincarnazione: Trelkovski e Simone sarebbero in realtà la stessa persona, il che spiegherebbe la scena in cui Trelkovski, dalla finestra del proprio appartamento, vede una figura avvolta nelle bende (Simone e/o se stesso nel futuro) nel bagno dello stabile; il bagno, coperto di geroglifici, rappresenterebbe una camera mortuaria egizia, avvalorando la tesi della reincarnazione.

- Trelkovski sarebbe un personaggio fittizio creato dalla stessa Simone, o una fantasia basata sull'uomo che va a visitarla in ospedale. Di conseguenza, l'intera linea narrativa del film sarebbe fittizia, esclusa la breve scena introduttiva. Simone, schizofrenica, avrebbe sviluppato un'altra personalità per supplire alle tendenze omosessuali nei riguardi della sua cara amica Stella.

La prima fa molto horror e la seconda fa molto di malattia mentale dello stesso protagonista.
Capolavoro, assolutamente.

ken-chan90
28-09-12, 16:20:50
Un mondo perfetto: un film commovente come pochi, assieme a "gli spietati" è il miglior film di eastwood, anche se me ne mancano ancora un paio da vedere.

Lucignolo
28-09-12, 17:37:56
L'Inquilino Del Terzo Piano / Roman Polanski / 1976

Veramente ottimo:morristend::gab::gab:

.:Rick:.
28-09-12, 18:24:22
Martyrs / Pascal Laugier / 2008

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTYApFwRsNVNFZa5kS3cy7Atcof814pD m_D86NFvNmgKXN5G2ibEA

Assurdo. Potente. Un film pazzesco.
Mi sono sentito male in svariate occasioni, roba che stavo per vomitare da quanto era pesante, però è davvero magistrale, il regista ha fatto un lavoro superbo.
Tremenda l'ultima cosa che fanno alla protagonista, mamma mia. Comunque sia, promosso a pieni voti.

Lo devo guardare

Inviato dal mio GT-I9300 con Tapatalk 2

Gouki
28-09-12, 19:22:47
Tekken / Dwight H. Little / 2011

https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRbeeVEDn_k36RvkUN7v1U087CGi6uqa CqKNmhNYDhIBvCKRR86

Che porcheria.

Zeno
28-09-12, 22:46:56
Perché? Soprattutto sul "forzato".

A mio avviso il film inizia bene ma nella seconda parte tradisce un'esasperante desiderio di stupire lo spettatore, mediante immagini violente sempre più estetizzanti e un risvolto nella trama che mi è parso privo di spessore. Martyrs è un film a cui non credo.

Togg
28-09-12, 23:25:51
A mio avviso il film inizia bene ma nella seconda parte tradisce un'esasperante desiderio di stupire lo spettatore, mediante immagini violente sempre più estetizzanti e un risvolto nella trama che mi è parso privo di spessore. Martyrs è un film a cui non credo.

che era un po' quello che aveva dato a me. Però voglio rivederlo.

Adam ~
28-09-12, 23:34:41
Tornato dal cinema, ho visto Resident Evil: Retribution.

IMHO il migliore della saga, effetti speciali davvero belli e alcuni effetti in 3D sbalorditivi. :sisi:
Difetto piu' grosso: faranno un sesto capitolo. :sad:

Key Paradise
28-09-12, 23:56:03
La giraffa:tragic:

che brutta cosa! sembrava quasi finta
comunque per chi voglia vederlo si trova integralmente sottotitolato sul tubo, ed anche in buona qualità
e per chi sia ancora più pio, al minuto 10 c'è una specie di cantilena che si fonde col suono di campanelli e zoccoli e che quando ho sentito per la prima volta mi ha attirato verso lo schermo tipo canto di sirena
difficile trovarla, difficile che sia pure una canzone, nel caso avrò comunque fatto un favore alla comunità postandola


http://www.youtube.com/watch?v=RbRso7bLJ30

Gargaros
29-09-12, 00:05:10
Martyrs è un film a cui non credo.

Uhm, non so se l'hai capito, ma è un horror. Non dirmi che invece credi a Shining o a Nightmare :asd:

Poi magari ti spieghi male. Dici che il risvolto "mistico" arrivi troppo in sordina? Che non è preparato?


che brutta cosa! sembrava quasi finta
comunque per chi voglia vederlo si trova integralmente sottotitolato sul tubo, ed anche in buona qualità
e per chi sia ancora più pio, al minuto 10 c'è una specie di cantilena che si fonde col suono di campanelli e zoccoli e che quando ho sentito per la prima volta mi ha attirato verso lo schermo tipo canto di sirena
difficile trovarla, difficile che sia pure una canzone, nel caso avrò comunque fatto un favore alla comunità postandola


http://www.youtube.com/watch?v=RbRso7bLJ30

Dov'è la giraffa?

Zeno
29-09-12, 00:28:36
Uhm, non so se l'hai capito, ma è un horror. Non dirmi che invece credi a Shining o a Nightmare :asd:

Poi magari ti spieghi male. Dici che il risvolto "mistico" arrivi troppo in sordina? Che non è preparato?

Il risvolto mistico è quasi una scusa per attendere con trepidazione la prossima tortura visivamente scioccante. Non c'è altro tipo di coinvolgimento e questo per me è un difetto. Se permetti film come Shining o Antichrist hanno un altro lavoro drammaturgico alle spalle.

Key Paradise
29-09-12, 00:30:58
Uhm, non so se l'hai capito, ma è un horror. Non dirmi che invece credi a Shining o a Nightmare :asd:

Poi magari ti spieghi male. Dici che il risvolto "mistico" arrivi troppo in sordina? Che non è preparato?



Dov'è la giraffa?

ma chevvoi fa'? vuoi vedere solo la giraffa? te lo devi vedere tutto
non te lo dico dov'è, la giraffa :kep88:

silver1983
29-09-12, 00:54:24
Quella casa nel bosco.

Visto oggi..
Un buon horror anche se nel complesso pensavo incutesse un pò più di tensione/paura.
Nel complesso non è male, vale la pena vederlo :sisi:

Gargaros
29-09-12, 00:58:00
Il risvolto mistico è quasi una scusa per attendere con trepidazione la prossima tortura visivamente scioccante. Non c'è altro tipo di coinvolgimento e questo per me è un difetto. Se permetti film come Shining o Antichrist hanno un altro lavoro drammaturgico alle spalle.

Mi ricordi quelli che non apprezzano Martyrs e invece apprezzano Hostel perché in Martyrs il motore della violenza è una ricerca mistica.


ma chevvoi fa'? vuoi vedere solo la giraffa? te lo devi vedere tutto
non te lo dico dov'è, la giraffa :kep88:

Lo immaginavo :sad:

Gouki
29-09-12, 01:58:21
Spalovač Mrtvol / Juraj Herz / 1969

https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTvuUIdsTLHbRNNnV_45bGpTpmKxfCpb O26Cn0oW0BQtfp7rtmYlw

L'ho trovato tremendamente pesante e pure noioso, l'unica cosa che ho trovato ottima è la recitazione del protagonista.
Il film, però, non mi è proprio piaciuto.

Zeno
29-09-12, 02:00:40
Mi ricordi quelli che non apprezzano Martyrs e invece apprezzano Hostel perché in Martyrs il motore della violenza è una ricerca mistica.

Si, la ricerca dell'ultimo coccodrillo degli ovetti kinder.

Quel "con trepidazione" era ironico. Non mi piace Hostel, ti ricordi male.

Vall77
29-09-12, 02:40:57
la jetée - chris marker
scegliere un'immagine è stata impresa ardua, si tratta di uno dei migliori bianco e nero mai visti. marker per raccontare non utilizza registrazioni ma singoli frame cui instilla la percezione del movimento grazie alla voice-over: una combinazione, pressochè simbiotica, di cui è maestro. mi è piaciuta molto l'interpretazione data da barattti de glispietati: l'allegoria dell'illusorietà del cinema, un'illusorietà talmente poderosa da diventare sogno, mezzo che valica i confini temporali, ma che in quanto tale è fuggevole, instabile, effimera: pensare di poterci vivere equivale a morire. ma è anche l'opera dell'eterno, della sopravvivenza, della proiezione verso l'infinito: se in vertigo la protagonista paragonava la sua vita ad uno dei cerchi concentrici che formano il tronco di un albero, ne la jetée i protagonisti puntano il dito aldilà, verso l'infinito.


<3


A mio avviso il film inizia bene ma nella seconda parte tradisce un'esasperante desiderio di stupire lo spettatore.

Più o meno stesse sensazioni. Prima parte veramente godibile, poi si perde in quella deriva mistico-sociologica che lo fiacca parecchio.
Inutile cercarci chissà che profondità concettuale. Ne avrebbe avuta di più se fosse rimasto secco e asciutto fino alla fine, suggerendo soltanto le motivazioni della violenza, senza spiegoni/spieghini.

Comunque lo salvo, la potenza iniziale ha del sorprendente.


Spalovač Mrtvol / Juraj Herz / 1969
L'ho trovato tremendamente pesante e pure noioso, l'unica cosa che ho trovato ottima è la recitazione del protagonista.
Il film, però, non mi è proprio piaciuto.

Nuu, rivedilo che è un gioiello.

Zeno
29-09-12, 11:29:18
Più o meno stesse sensazioni. Prima parte veramente godibile, poi si perde in quella deriva mistico-sociologica che lo fiacca parecchio.
Inutile cercarci chissà che profondità concettuale. Ne avrebbe avuta di più se fosse rimasto secco e asciutto fino alla fine, suggerendo soltanto le motivazioni della violenza, senza spiegoni/spieghini.

This.

Togg
29-09-12, 13:13:45
Abbasso le spiegazioni/spieghini :sisi:

Gargaros
29-09-12, 13:35:20
Transsiberian
Una coppia religiosa e altruista decide di ritornare alla civiltà prendendo il treno in un viaggio che dalla Cina a Mosca impiegherà cinque giorni. La linea trasnsiberiana si snoda lunga e solitaria, oltre che algida, nelle regioni bianche del nord. Sarà durante questo viaggio che ai due ne capiteranno di tutti i colori.
Penso che di film "trenistici" ce ne sono già troppi, ma questo s'è lasciato vedere senza problemi. La brutalità del nord, l'isolamento del nord, e insomma il nord ben tratteggiato essuda un fascino non da poco. Il tema del viaggio poi è sempre molto stuzzicante, e appaga quando la storia è ben congegnata come qui. Nulla di eccelso, nulla di epico, ma è un bel film da vedere.


This.

E' un'opinione come un altra. Non è che ci avete raggione voi.

Per me se non spiegava nulla diventava il solito torture porn senza motivo, dove la violenza è tutta gratuita. Se a voi piace la superficialità e la gratuità, 'azzi vostri.

Zeno
29-09-12, 14:26:23
E' un'opinione come un altra. Non è che ci avete raggione voi.

Per me se non spiegava nulla diventava il solito torture porn senza motivo, dove la violenza è tutta gratuita. Se a voi piace la superficialità e la gratuità, 'azzi vostri.

Ma guarda che qui si è solo motivato un giudizio, piuttosto sembri tu un pò prevenuto a giudicare dalle risposte che dai. A chi piace la superficialità? Rispondere con delle insinuazioni o dire semplicemente "secondo me non è vero" non è il modo migliore di confrontarsi. Secondo me il risvolto mistico ha dell'infantile, pensa quanto sono superficiale.

Gargaros
29-09-12, 18:38:17
Secondo me il risvolto mistico ha dell'infantile.

E cerca di spiegarmi perché :asd:

E' questo che non capisco. E sì, tu mi ricordi proprio quelli con cui discussi una volta, che apprezzavano Hoster e disprezzavano Martyrs solo perché il primo aveva un motivo terra terra e (se vogliamo) più "umano".

La motivazione in Martyrs non è infantile.

Se dicevi che l'idea è incastrata male nella trama, ci sarebbe stato un motivo tecnico su cui discutere. Ma la tecnica non è in questione.

Quella del martirio è un'idea come un'altra. Ma soprattutto è inserita bene nel contesto. C'è lo spiegone della vecchia e ok, può dar fastidio. Ma lo spiegone non è l'idea, è solo una sequenza che forse poteva essere gestita meglio (anche se a me non ha dato così fastidio).

Non sono prevenuto. Volevo approfondirti, ma non c'è niente da approfondire, vedo. Quindi basta.

Zeno
29-09-12, 19:50:16
E cerca di spiegarmi perché :asd:

E' questo che non capisco. E sì, tu mi ricordi proprio quelli con cui discussi una volta, che apprezzavano Hoster e disprezzavano Martyrs solo perché il primo aveva un motivo terra terra e (se vogliamo) più "umano".

La motivazione in Martyrs non è infantile.

Se dicevi che l'idea è incastrata male nella trama, ci sarebbe stato un motivo tecnico su cui discutere. Ma la tecnica non è in questione.

Quella del martirio è un'idea come un'altra. Ma soprattutto è inserita bene nel contesto. C'è lo spiegone della vecchia e ok, può dar fastidio. Ma lo spiegone non è l'idea, è solo una sequenza che forse poteva essere gestita meglio (anche se a me non ha dato così fastidio).

Non sono prevenuto. Volevo approfondirti, ma non c'è niente da approfondire, vedo. Quindi basta.

mmm...volevi approfondirmi ma sei saltato subito alla conclusione che mi piace la superficialità. beh certo. :asd:
invece di citare film come hostel che tra l'altro non ho apprezzato affatto, parliamo di quello che ho scritto in relazione ad antichrist e shining, ovvero di drammaturgia. in martyrs c'è un twist che reputo improbabile perché non ha il tempo di permeare con efficacia nell'immaginario del film e perché la spiegazione che lo supporta è più didascalica che mai. questo rende tutto un pò infantile per come la vedo io. una scelta guidata dal desiderio di elevare quella violenza a qualcosa di più alto, realizzata in modo grezzo e poco attento. intendiamoci non c'è niente di sbagliato nell'idea in sé, ma devi saperla mettere in scena.

---------- Post added at 19:50:16 ---------- Previous post was at 19:32:39 ----------

ho completato il messaggio. chiedo venia, mi sta impazzendo il pc.

Gouki
29-09-12, 19:53:55
Regà, forse è meglio tornare a scrivere il vostro ultimo film visto, se volete continuare il discorso andate nel topic apposito. :sisi:

Key Paradise
30-09-12, 02:02:45
ieri notte fuori orario ha passato una quantità di opere di andreassi, circa una decina tra corti e mediometraggi
li ho registrati attirato dalla varietà dei temi (presentazione di artisti quali de chirico, calciatori dell'epoca, passando per la vita a napoli negli anni 30); lui è un documentarista con due (o forse tre) lungometraggi alle spalle, uno (flashback) che è stato in concorso anche a cannes, l'altro (i piaceri proibiti) martoriato dalla produzione, e difatti i suoi lavori quando non sono documentari si ispirano comunque a fatti di cronaca

oggi ne ho visti 3 così a perder tempo e sono stati un gran gran sorpresa
il primo è Epilogo, 10 minuti in cui la camera segue il ritorno di una miss di provincia che, cercata la fortuna, mesta fa ritorno al suo paesello d'origine, una piccola perla, graziosa come una trousse; il secondo è Gli stregoni, viaggio tra chiaroveggenti e santoni romani, meno raffinato (a causa del tema) ma comunque di grande perizia tecnica; il terzo La città calda, ovvero il suicidio (suggerito) di un anziano mentre dalla sua finestra osserva la bella vicina in bikini sul terrazzo: cose proprio agli antipodi ma accomunate da un gusto, una capacità di muovere la macchina e sviare dai dialoghi eccelsi, una raffinatezza peraltro sostenuta dal ferraniacolor che restituiva immagini molto desaturate accentuando il senso di malinconia percepito, un vero e proprio concentrato di Cinema con la C maiuscola

tutto questo registrato grazie a sky e non posso mostrarvelo e tra qualche giorno non potrò più gustarlo perchè si cancelleranno automaticamente, il mondo è così ingiusto con l'arte

Gouki
30-09-12, 02:05:31
Source Code / Duncan Jones / 2011

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQ6h5A0a_cprsBIYbr51Du0YYcmCoSI3 tTk2T71tRWmwLJIIVlm_A

Che trip assurdo, m'ha preso dall'inizio alla fine e m'è piaciuto un sacco.

Vall77
30-09-12, 09:39:06
The Cabin In The Woods - divertente, arrivo a una sufficienza piena. La trovata è fresca e originale e alcuni momenti sono veramente ben congegnati, soprattutto nella seconda parte, ma da qui all'entusiasmo ce ne passa. Leggevo di un film che divide moltissimo tra chi grida al filmone e chi lo affossa. Evidentemente non è la mia partita. Godibile con riserva.

Zweick
30-09-12, 09:54:55
The Cabin In The Woods - divertente, arrivo a una sufficienza piena. La trovata è fresca e originale e alcuni momenti sono veramente ben congegnati, soprattutto nella seconda parte, ma da qui all'entusiasmo ce ne passa. Leggevo di un film che divide moltissimo tra chi grida al filmone e chi lo affossa. Evidentemente non è la mia partita. Godibile con riserva.

Io aggiungerei che è un film necrofilo a cui piace stuprare il cadavere di Lovecraft :sisi:

James
30-09-12, 10:19:34
Rosso Sangue by Joe D'Amato (1981)


97649

"Un sacerdote giunge in una cittadina di provincia per aiutare gli abitanti a sbarazzarsi di un crudelissimo mostro, il cui sangue ha la caratteristica di coagularsi con straordinaria velocità. L'impresa, tuttavia, presenta non pochi problemi."

Slasher di D'Amato,partito come sequel apocrifo di "Antropophagus",che si trasforma in una versione italiana di "Halloween" con le musiche di Cordio che strizzano parecchio l occhio ai gialli argentiani.Il plot è praticamente inesistente e certe trovate sono al limite,ma Eastman è sempre bravo:sisi:anche quando deve fare il Michael Myers de noi altri. Buoni ed efferati gli omicidi con gli effetti di Giannetto de rossi(non a caso c'è la citazione al Fulci de paura nella città dei morti viventi)dove spiccano: la trapanata all infermiera,la lunghissima cottura di Annie Belle nel forno e il cranio segato in due.La genialata: spacciare un film porno per una telenovela(ho riconosciuto Mark Shannon:imfao:)
Dai,mi sono divertito.

accountprova1
30-09-12, 11:21:36
Ragazzi com'è "The Troll Hunter"?

[Fulgore]
30-09-12, 12:37:48
Rosso Sangue by Joe D'Amato (1981)


97649

"Un sacerdote giunge in una cittadina di provincia per aiutare gli abitanti a sbarazzarsi di un crudelissimo mostro, il cui sangue ha la caratteristica di coagularsi con straordinaria velocità. L'impresa, tuttavia, presenta non pochi problemi."

Slasher di D'Amato,partito come sequel apocrifo di "Antropophagus",che si trasforma in una versione italiana di "Halloween" con le musiche di Cordio che strizzano parecchio l occhio ai gialli argentiani.Il plot è praticamente inesistente e certe trovate sono al limite,ma Eastman è sempre bravo:sisi:anche quando deve fare il Michael Myers de noi altri. Buoni ed efferati gli omicidi con gli effetti di Giannetto de rossi(non a caso c'è la citazione al Fulci de paura nella città dei morti viventi)dove spiccano: la trapanata all infermiera,la lunghissima cottura di Annie Belle nel forno e il cranio segato in due.La genialata: spacciare un film porno per una telenovela(ho riconosciuto Mark Shannon:imfao:)
Dai,mi sono divertito.
non scrivo in questo topic, ma lo seguo grazie a questi commenti che ti fanno scoprire dei film in linea con i tuoi gusti e tanti film gia visti ma completamente dimenticati (come l'inquilino del terzo piano, visto nella mia adolescenza ma completamente dimenticato)
grazie a tutti :alex90: (vi seguo nell'ombra :morristend: )

Bic Black
30-09-12, 13:14:54
Visto Prometheus ieri sera al cinema. Tanto bella l'intro quando scadente tutto il resto. Avrebbe potuto essere un filmone con un minimo di background di ricerca ma di storia non ce n'è; in realtà tutto verte sulla solita fantastica grafica tridimensionale. Niente da dire, ma non di solo pane vive l'uomo :asd:
I personaggi non hanno alcun spessore, tranne l'androide David che risulta essere quello più interessante.
Soluzioni scontate e già viste. Dialoghi da bambini di prima elementare.
Come prequel di Alien, si poteva fare un minimo di più. E' quello che definisco un'americanata.
Voto: 1/5

Gargaros
30-09-12, 17:26:39
The avengers
Dopo due tentativi andati a vuoto, questa notte mi ci metto col buzzo buono e me lo vedo tutto cuffia nelle orecchie. Che dire? Solito film-videogiochi. Molto meno stupido delle trashate Bay (soprattutto nella pantagruelica battaglia finale), ma non per questo rivedibile una seconda volta. Non so, non mi ha convinto del tutto. E' vero che ci sono scambi di battute interessanti (non sia mai che i personaggi Whedon dicano cazzate o futilità), è vero che i ritmi sono tutti giusti, ma è proprio il genere che non m'acchiappa. Non ho scorto difetti (tranne che non capisco come abbia fatto Loki a far arrabbiare Hulc su quella portaerei volante), non ho trovato forzature imperdonabili (tranne che il signor Banner brucia di punto in bianco alla fine lo stimolo all'arrabbiatura per trasformarsi, per altro adducendo una spiegazione stupidissima "Vedi, io sono sempre arrabbiato"), e però lo giudico come il solito giocattolone. Certo migliore di tanti altri, ma che ci azzecca? Ha assolto la sua funzione d'intrattenimento, ora basta: sotto un altro. Non so se capite...


mmm...volevi approfondirmi ma sei saltato subito alla conclusione che mi piace la superficialità. beh certo. :asd:
invece di citare film come hostel che tra l'altro non ho apprezzato affatto, parliamo di quello che ho scritto in relazione ad antichrist e shining, ovvero di drammaturgia. in martyrs c'è un twist che reputo improbabile perché non ha il tempo di permeare con efficacia nell'immaginario del film e perché la spiegazione che lo supporta è più didascalica che mai. questo rende tutto un pò infantile per come la vedo io. una scelta guidata dal desiderio di elevare quella violenza a qualcosa di più alto, realizzata in modo grezzo e poco attento. intendiamoci non c'è niente di sbagliato nell'idea in sé, ma devi saperla mettere in scena.

Ora ti sei fatto capire. E tutto sommato posso essere d'accordo con te.

Ricordati però che Laugier non è Kubrick, né von Trier. E pure che Martyrs è la sua seconda sceneggiatura...


Beh,un po' di gratuità nel pornture è da mettere in conto:sisi:
Nulla di male: è il genere che lo richiede.

Non è detto che debba richiederlo sempre. Se hai un'idea nuova per arricchirlo, sfruttala (e non dico che sia quello che abbia voluto fare Laugier) :sisi:

Hushabye
30-09-12, 18:21:25
97721

Butter,2012- Il burro come non lo avete mai visto.Commedia piacevolissima con un gran cast(imperdibile per i fan di Modern Family:sisi:) tra cui la Wilde. ***

La Femme Nikita,1990 Finalmente l ho visto e ho la conferma che la serie canadese era un autentico gioiello.. ***
Tamara Drewe,2010 **
The Change Up,2011 **
Cowboy& Aliens,2011 **
Aliens,1986 ****
Alien 3,1992 ***

Pulse
30-09-12, 19:13:38
The avengers
Dopo due tentativi andati a vuoto, questa notte mi ci metto col buzzo buono e me lo vedo tutto cuffia nelle orecchie. Che dire? Solito film-videogiochi. Molto meno stupido delle trashate Bay (soprattutto nella pantagruelica battaglia finale), ma non per questo rivedibile una seconda volta. Non so, non mi ha convinto del tutto. E' vero che ci sono scambi di battute interessanti (non sia mai che i personaggi Whedon dicano cazzate o futilità), è vero che i ritmi sono tutti giusti, ma è proprio il genere che non m'acchiappa. Non ho scorto difetti (tranne che non capisco come abbia fatto Loki a far arrabbiare Hulc su quella portaerei volante), non ho trovato forzature imperdonabili (tranne che il signor Banner brucia di punto in bianco alla fine lo stimolo all'arrabbiatura per trasformarsi, per altro adducendo una spiegazione stupidissima "Vedi, io sono sempre arrabbiato"), e però lo giudico come il solito giocattolone. Certo migliore di tanti altri, ma che ci azzecca? Ha assolto la sua funzione d'intrattenimento, ora basta: sotto un altro. Non so se capite...

Invece non mi ha nemmeno intrattenuto, se parliamo di BOOM BOOM CRASH POW Bay mi "piace" di più.

tarantula
01-10-12, 00:23:39
Gomorrra, garrone:
Sinceramente non mi ha convinto molto, soprattutto per come è stato strutturato, è abbastanza inutile sovrapporre la narrazione dei vari episodi se poi praticamente non si sovrappongono mai o lo fanno solo marginalmente, a questo punto avrei preferito un film fatto ad episodi più nettamente separati e più facili da seguire, un po' come era strutturato il libro, che per inciso ho apprezzato molto di più.
Per me toscano è stata anche una sofferenza riuscire a seguire i dialoghi, tanto che senza sottotitoli praticamente capivo una parola ogni 4 e solo sforzandomi.

Kiki consegne a domicilio ,miyazaki:
Anche questo non mi ha entusiasmato, cioè è si un bel film che si lascia guardare, ma ben lontano dagli apici dello studio ghibli; probabilmente è quello che mi ha convinto di meno insiema a ponyo...
Sottotitoli italiani scandalosi, ci sono interi pezzi di discorso completamente a caso o peggio tirati fuori dal nulla in scene mute.

Into the wild ,penn:
Chapeau.

Zeno
01-10-12, 01:16:25
the social network - fincher

visto nel giorno in cui ho deciso di cancellarmi da fb. così, a sfregio.
Promosso. la struttura narrativa segue una mappa concettuale che somiglia ad un ipertesto: ci guida agilmente attraverso diversi piani temporali e spaziali, pretendendo dallo spettatore la velocità tipica di chi naviga in rete ed è abituato a ricevere più informazioni simultaneamente. new york e la california, severin e zuckemberg, simbolicamente rappresentano la terra dei padri e la nuova frontiera di un capitalismo che sta cambiando pelle. fincher centra il bersaglio. da vedere.

Gouki
01-10-12, 01:48:45
Regreso A Moira / Mateo Gil / 2006

https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRYfB1u3yAo13o1Oy28rfk70ow1wq8Ob qdf4iNC_e7dBfFiDHu_

Più che un horror è una storia d'amore maledetta fra il protagonista e questa bellissima donna.
Tutto sommato m'ha preso e non mi ha annoiato nemmeno un po'. Guardabile.

Price
01-10-12, 11:18:33
Iron Sky
super trash, se bello o brutto non lo so :asd:
-
It's Kind of a Funny Story
commedia dai toni drama che si staglia oltre il teen
+

The Tall Man
il nuovo film del regista di Martyrs mi ha lasciato un po' sorpreso e stupito, giudizio sicuramente positivo
+

Reality
giudizio nel thread
/


si vede che a Roma a diluviato questo weekend eh :asd:

Zeno
01-10-12, 11:29:50
the tall man - laugier

è una fissa quella degli spiegoni per laugier. verso il finale si chiacchiera troppo e si spinge eccessivamente sulle emozioni dei personaggi. però la tematica è interessante e a parte qualche incertezza nel finale me lo sono goduto. se solo accannasse con i monologhi.

Price
01-10-12, 11:32:01
the tall man - laugier

è una fissa quella degli spiegoni per laugier. verso il finale si chiacchiera troppo e si spinge eccessivamente sulle emozioni dei personaggi. la tematica è interessante e il film tutto sommato mi è piaciuto.

è vero
ma senza spiegone in molti avrebbero stentato a capire il film e il tutto sarebbe rimasto troppo ambiguo

Gargaros
01-10-12, 11:59:02
L'esplosivo piano di Bazil
La mano di Jeunet si riconosce, ma questo film non mi ha convinto come l'Amelie e tutte le altre sue cose (mi manca solo Una lunga domenica di passione, che vedrò a breve).
Il giovane Bazil perde prima il padre e poi quasi la sua stessa vita. Più avanti nella storia scoprirà che gli artefici della sua sfortuna sono due compagnie che producono armamenti. Da lì scatta l'idea di farsi vendetta, e di vendicare tutte le altre vittime.
Il film non diverte come le vecchie cose; alcune scene le ho trovate un po' fuori posto, come se Jeunet si fosse sforzato di essere divertente a tutti i costi. Nell'Amelie (cito la sua ultima commedia) tutto era elegantemente assemblato, non c'erano forzature e insomma scorreva via liscio. Bazil invece mi è sembrato procedere a fatica, e ripeto alcune trovate le ho, ehm, trovate inseite maluccio. Può darsi forse che c'entri il fatto che io amo Amelie in quanto storia di sognatori? Eppure anche in Bazil ci sono dei sognatori...
In ogni caso, non sto bocciando il film, che offre una bella storia "morale" e personaggi come sempre strapalati e spassosi (Jeunet nel fare ciò è sempre grande). Da vedere, ma Jeunet ha fatto mooolto di meglio.


Gomorrra, garrone:
Sinceramente non mi ha convinto molto, soprattutto per come è stato strutturato, è abbastanza inutile sovrapporre la narrazione dei vari episodi se poi praticamente non si sovrappongono mai o lo fanno solo marginalmente, a questo punto avrei preferito un film fatto ad episodi più nettamente separati e più facili da seguire, un po' come era strutturato il libro, che per inciso ho apprezzato molto di più.
Per me toscano è stata anche una sofferenza riuscire a seguire i dialoghi, tanto che senza sottotitoli praticamente capivo una parola ogni 4 e solo sforzandomi

Garrone ha voluto fare un film ultra realistico. Se ci metti una struttura narrrativa, lo sforzo cade: la struttura è artificio e appartiene all'arte. E Garrone non ha voluto fare arte, ma solo documentare nella finzione una realtà concreta.

Uaaa, come parlo bbene :morris82:


PS
Ihmo, sia per quanto detto sul film che sul modo in cui parlo :sisi: