PDA

Visualizza Versione Completa : Ultimo film visto | I commenti sono graditi!



Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 [97] 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142

AT-33
15-05-13, 01:48:58
Appena finito di vedere Leon, splendido.
Voto:9+

Goodfella
15-05-13, 11:37:29
Ora guardati quel capolavoro di "Hunger".

l'ho già guardato, bello bello ma non al livello di shame :sisi:

Gouki
15-05-13, 11:45:34
l'ho già guardato, bello bello ma non al livello di shame :sisi:

Io preferisco "Hunger" a "Shame", sia per come è stato girato il tutto, che per contenuti.
Bobby Sands è una delle persone che più m'ha cambiato e segnato grazie a ciò che ha fatto e grazie anche al suo modo di pensare, quindi ho preferito di gran lunga "Hunger" al magnifico "Shame". :sisi:

Goodfella
15-05-13, 11:49:08
Io preferisco "Hunger" a "Shame", sia per come è stato girato il tutto, che per contenuti.
Bobby Sands è una delle persone che più m'ha cambiato e segnato grazie a ciò che ha fatto e grazie anche al suo modo di pensare, quindi ho preferito di gran lunga "Hunger" al magnifico "Shame".

beh hunger ha effettivamente più contenuti, ma la OST , la regia di mcqueen, più "cosciente" diciamo, e poi fassbender....non dico che non ci sia paragone, ma shame è superiore, seppur per una sottilissima differenza

poi oh, de gustibus ;p

AT-33
15-05-13, 14:38:32
Friday the 13th part 2
Carino ma meglio il remake e il primo della saga originale.
voto:6,5

Doc E.Brown
15-05-13, 14:59:02
Thor / Kennett Branagh / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fc/Thor_poster.jpg/220px-Thor_poster.jpg
Rivisto grazie ad Italia1. Non posso essere obiettivo perchè Thor lo lovvo. :asd: Anyway, sicuramente più lento di quello che uno si aspetterebbe, ma anche per motivi introduttivi (Thor non è esattamente facile da introdurre, rispetto ad un Hulk o un Iron Man). Però mi piace e non vedo l'ora che spingano sull'accelleratore con The Dark World, visto che ora possono senza grosse riserve.

Precedenti visioni
Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato / Peter Jackson / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b3/The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg/220px-The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg
Si torna nella Terra di Mezzo, stavolta con l'adattamento (esteso :asd:) del romanzo The Hobbit. Nonostante le molte critiche che ho sentito, a me è piaciuto un casino e non mi hanno dato assolutamente fastidio i cambi di ritmo rispetto alla trilogia del Signore degli Anelli. Gli scorci della Nuova Zelanda, poi... Consigliatissimo.

40 Anni Vergine / Judd Apatow / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/43/40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg/220px-40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg
Nammerda (IMHO). Ce li ha alcuni momenti in cui pare divertente (la premessa narrativa alla fine non è neanche male e neanche lo sviluppo), ma poi diventa di una mediocrità e di una sciapezza allucinante... il finale poi... boh. Thumps up solo per la procace Kat Dennings (protagonista della serie tv 2 Broke Girls), all'epoca 19enne. :nev:

Scontro tra titani / Louis Leterrier / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/80/Clashofthetitansremakeposter1.jpg/220px-Clashofthetitansremakeposter1.jpg
Caruccio, via. Visione abbastanza spensierata, anche se non è assolutamente un filmone, anzi. Intrattiene, in definitiva. Thumps up per la coppia Liam Neeson (Zeus) e Ralph Fiennes (Ade), anche se non siamo certamente a livelli da Oscar. :asd:

V per Vendetta / James McTeigue / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9f/Vforvendettamov.jpg/220px-Vforvendettamov.jpg
Rivisto per l'ennesima volta: un film che è diventato un cult della storia recente. Seppur si prenda molte libertà dal comic, è veramente un filmone: grandi dialoghi e grandi tematiche. Tra l'altro, ottimo pure il doppiaggio italiano. Consigliatissimo.

Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo / Gore Verbinski / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e8/Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg/220px-Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg
Rivisto per l'ennesima volta, sempre con piacere. Degna conclusione della trilogia originaria, anche se personalmente dei 3 continuo a preferire il capostipite. Altro film di intrattenimento puro, per una saga che, vuoi o non vuoi, rappresenta per le nuove generazioni quello che è stato Star Wars, Indiana Jones, Back to the Future, etc., per le vecchie.

Spawn / Mark A.Z. Dippé / 1997
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/18/Spawnmovieposter.jpg/220px-Spawnmovieposter.jpg
In 3 parole, il Corvo dei poveri. :asd: No vabè, al di là di questo: altro piccolo cult movie, soprattutto per i fan del fumetto. Si lascia vedere, ma occorre abbassare le aspettative per la qualità e l'intreccio. Per essere un film del 97, alcuni effetti speciali si difendono ancora bene (altri sono giustamente invecchiati). Thumps up per la prestazione di John Leguizamo nei panni di Violator: sa essere molto fastidioso, ripugnante e detestabile, il che è un pregio visto il personaggio. Peccato per la poca violenza del film, il fumetto non è esattamente un picnic nel parco.

Una notte da leoni / Todd Phillips / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b9/Hangoverposter09.jpg/220px-Hangoverposter09.jpg
Rivisto insieme ad un gruppo di amici che invece non l'aveva mai visto... ovviamente non si sono pentiti di aver ascoltato il mio consiglio. :asd: Una delle commedie più divertenti degli ultimi anni. Cooper, Helms e Galifianakis e i loro 3 personaggi formano un trio che funziona veramente bene, il che unito ad uno script folle, lo rende un titolo la cui visione è assolutamente consigliata.

The Breakfast Club / John Hughes / 1985
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/50/The_Breakfast_Club.jpg/220px-The_Breakfast_Club.jpg
Finalmente ho colmato questa lacuna che mi portavo dietro da troppo tempo. Adesso capisco perchè viene sempre citato come il capolavoro del cinema adolescenziale degli anni 80. Veramente bellissimo: chi non l'ha mai visto, rimedi subito, come ho fatto io.

Vicini del terzo tipo / Akiva Schaffer / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6d/The_watch_movie_poster.jpg/220px-The_watch_movie_poster.jpg
Non una cagata assoluta, ma neanche una buona produzione. L'ho trovata decisamente trascurabile: il problema grosso è che è una commedia che non fa ridere... troppo prevedibile e scontata. Sarebbe buono il quartetto protagonista, ma con uno script così apatico non si possono fare miracoli. Si può vivere tranquillamente senza vederlo.

My Sassy Girl / Kwak Jae-yong / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/88/My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg/220px-My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg
Una commedia romantica veramente veramente carina. Strappa più di un sorriso per 2/3 del film e, per i più sensibili, anche qualche lacrimuccia nella parte conclusiva (che è la parte che me l'ha fatto apprezzare di più, in realtà). Ve lo consiglio, così come me l'ha consigliato il buon mickes2 (che ringrazio per il suggerimento :fiore:). :sisi:

The Thieves / Choi Dong-hun / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6e/Thethieves.jpg/220px-Thethieves.jpg
Una specie di Ocean's Eleven sud-koreano, solo un pò più serioso. :asd: Ha qualche spunto gradevole e qualche passaggio divertente. Nel finale anche qualche colpo di scena ben distribuito, che non guastano mai. Magari mi sarebbe piaciuto avere dei personaggi più approfonditi (al di là dei principali), ma mi è piaciuto abbastanza, via.

Django Unchained / Quentin Tarantino / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8b/Django_Unchained_Poster.jpg/220px-Django_Unchained_Poster.jpg
Finalmente l'ho visto: fantastico. Quentin Tarantino ancora una volta si dimostra praticamente una certezza. Non riesco a trovare una cosa che non mi sia piaciuta. Un plauso extra al trittico principale che porta avanti le quasi 3 ore: show di Foxx, Waltz & DiCaprio. Si becca il mio personale "consigliatissimo".

Il missionario / Roger Delattre / 2009
http://i47.tinypic.com/rr6o0h.jpg
Rivisto assieme ad amici, altro mio consiglio che è stato molto apprezzato. :asd: Una classica commedia sullo scambio di ruoli, che imho funziona molto bene sia per gli sketch che si susseguono, sia per il protagonista, Jean-Marie Bigard, che inscena bene il delinquente manesco che si ritrova ad essere il prete di una piccolissima località francese, con risultati che non possono non strappare almeno un sorriso. :asd:

Dark Shadows / Tim Burton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/ba/Dark_Shadows_2012_Poster.jpg/220px-Dark_Shadows_2012_Poster.jpg
Onestamente? Pensavo molto peggio, da quello che avevo letto in giro. Di certo non è tra i migliori lavori di Tim Burton, ma non è neanche Alice in Wonderland. Mi è piaciuto il trittico Depp/Pfeiffer/Green; lolloso invece il binomio femminile Carter/Moretz. :asd: Alla fine, il film fa il compitino ed intrattiene discretamente. Certo, uno da Burton si aspetterebbe un pò di più del "compitino" (anche perchè, inizia con un piglio che mi ha fatto molto Sleepy Hollow, e poi prosegue molto standard), però alla fine ripeto: c'è anche di peggio.

Chernobyl Diaries - La mutazione / Bradley Parker / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/55/Chernobyl-Diaries-poster.jpg/220px-Chernobyl-Diaries-poster.jpg
Na fetecchia. Oddio, è anche vero che è un film a bassissimo budget (si e no 1 milione di dollari a fronte di 37 incassati) e che ha un setting unico (girato in Ungheria e Serbia, ma in posti che richiamano tantissimo la zona di Chernobyl)... ma come film horror è troppo prevedibile. E purtroppo un film horror prevedibile è un film horror che non funziona, imho.

Sweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street / Tim Burton / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/4b/Sweeneylarge.jpg/220px-Sweeneylarge.jpg
Non ero mai riuscito a vederlo "per intero", ero sempre stato interrotto per un motivo o per un altro. :asd: Finalmente ce l'ho fatta e devo dire che il film/musical mi è piaciuto. Da ignorante del genere e non conoscendo (se non a grandi linee) la trama, devo dire che mi è parsa contorta e deviata il giusto: ho gradito soprattutto la parte iniziale e finale (la parte nel mezzo forse è quella più "tranquilla"). Ottima la coppia Depp/Carter, fantastica la scenografia Ferretti/Lo Schiavo.

Hotel Transylvania / Genndy Tartakovsky / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f5/HotelTransylvania.jpg/220px-HotelTransylvania.jpg
Molto carino. Magari la storia è un pò un clichè (soprattutto nelle linee essenziali), ma fa il suo lavoro bene, i personaggi sono divertenti ed intrattiene per il tempo che dura. Da buon appassionato dei film d'animazione, non posso che consigliarlo: è sicuramente dietro ai mostri sacri del genere, ma è uno dei tanti film carini, spensierati e con il tipico trionfo dei buoni sentimenti che l'animazione ci propone con leggerezza. E di tanto in tanto, questo tipo di film servono come il pane.

Megamind / Tom McGrath / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/89/Megamind2010Poster.jpg/220px-Megamind2010Poster.jpg
Molto carino pure questo. Stenta un pò all'inizio, ma poi si riesce a riprendere. La storia in sè e per sè non è originalissima (al di là della visione dalla parte del villain), ma da un certo punto in poi comincia ad acquistare un suo perchè e mi ha lasciato soddisfatto della visione. Il plauso più grosso per la soundtrack: cioè, nello stesso film mi trovo AC/DC, Guns'n'Roses, Michael Jackson, Ozzie Osbourne ed Elvis Presley? Fucking epic.

2 single a nozze / David Dobkin / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3e/Wedding_crashers_poster.jpg/215px-Wedding_crashers_poster.jpg
Altro film rivisto assieme agli amici su mio consiglio ed altro mio parere che ha avuto successo. :asd: IMHO una delle migliori commedie degli ultimi anni: la coppia Wilson/Vaughn funziona alla grande e le vicende si susseguono in un alternarsi di momenti molto tranquilli (quasi da commedia romantica "seria" :asd:) a momenti molto divertenti (quasi da commedia "demenziale" :asd:). Lo consiglio sicuramente.

Cattivissimo me / Pierre Coffin - Chris Renaud / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/db/Despicable_Me_Poster.jpg/220px-Despicable_Me_Poster.jpg
Mi sono fatto coraggio ed ho affrontato il doppiaggio di Max Giusti. :asd: No vabè, al di là di sta cosa, l'ho trovato abbastanza caruccio, anche se personalmente ritengo Megamind migliore. Alla fine non è brutto eh: però la trama poteva essere raccontata meglio e spesso l'ironia è proprio su un livello basilare e non fa ridere come dovrebbe. Spero nel 2, magari riusciranno a mettere su un prodotto più completo.

L'alba del pianeta delle scimmie / Rupert Wyatt / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/81/Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg/220px-Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg
Beh, devo dire che mi è piaciuto. Non tanto per le vicende in sè e per sè, ma più per il gioco di motivazioni e tematiche che ci stanno dietro... che sono pure banalotte eh, ma alla fine tra un effetto speciale a destra e un momento più calmo a sinistra, si amalgano bene con l'anima da blockbusterone, imho. Certo, mi piacerebbe capirci qualcosa su come si incastra questo episodio rispetto alla serie originale degli anni 60/70 e con il remake di Tim Burton, ammetto di essere leggermente confuso: prequel rebootante, reboot e basta, capitolo canon...? :asd:

Project X - Una festa che spacca / Nima Nourizadeh / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b4/Project_X_Poster.jpg/220px-Project_X_Poster.jpg
Vabè... è un film? Se lo dovessi giudicare come film, non saprei neanche da dove partire. :asd: Però come "esperimento" chiassoso, a tratti ai limiti del nonsense, con punte di cattivo gusto ed un mare di patata... allora si, posso anche dire che è una visione diciamo interessante (anche perchè dura 1h e 20m scarsi). :asd: Ho visto che vogliono fare un sequel... chissà che faranno :asd:

Die Hard - Un buon giorno per morire / John Moore / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/19/A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg/220px-A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg
Sicuramente il capitolo più debole della serie, thus far. McClane è sempre un figo, ma la vicenda a stò giro è abbastanza sciapa e, nonostante non manchino dei passaggi carucci (e poi vabè, l'Yippee-ki-yay che non deve mancare mai prima di un'azione folle e decisiva), manca quel brio "pop" che avevo visto e gradito in Die Hard - Vivere o morire (almeno, personalmente). Speriamo che tornino sui binari col sesto episodio, che mi pare sia stato già confermato da Willis.

Taken - La vendetta / Olivier Megaton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f0/Taken_2_Poster.jpg/220px-Taken_2_Poster.jpg
Il ritorno del tostissimo Bryan Mills è molto più piatto del previsto. Taken 2 perde molto rispetto al primo capitolo, praticamente da tutti i punti di vista. Però ci sta Liam Neeson, che rimane un figo. Ergo se è piaciuto il primo e si è d'accordo nel ritenere l'attore irlandese un badass, allora è un action thriller da vedere, pur nei suoi limiti.

Harry Potter e la pietra filosofale / Chris Columbus / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/ka/thumb/f/f3/Philstone1.jpg/220px-Philstone1.jpg
Partita la maratona della saga, che avevo in programma da un pò: ho aspettato che passase un bel pò di tempo da quando ho letto i libri e, visto che molti film li ho saltati, ho aspettato direttamente di farmi la sequenza completa. Personalmente il primo capitolo mi piace molto, pur nel suo essere introduttivo in molte tematiche ed essere (per forza di cose) il più bambinesco (in senso buono, ovviamente). Però l'amarcord già si fa sentire, l'oggettività nell'analizzare questa saga non ce la posso avere assolutamente... e poi, è pure Columbus. :asd:

Harry Potter e la camera dei segreti / Chris Columbus / 2002
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c0/Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg
Secondo capitolo della saga, personalmente mi piace di più rispetto al primo, che è più preparatorio e funzionale allo stabilire alcune basi fondamentali della trama (ma alla fine, è anche normale). Invece ne "La camera dei segreti" la storia è indubbiamente più ricca ed interessante, ed anche il ritmo ne guadagna molto rispetto al "La pietra filosofale". Bello.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban / Alfonso Cuaròn / 2004
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8c/Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g/220px-Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g
Con il terzo capitolo, inizia il processo di "darkizzazione" della storia e delle atmosfere. Se da un lato il lavoro tutto sommato è buono e la storia nei suoi punti essenziali è rimasta inalterata (sicuramente dei primi 3, è quella coi plot twist più interessanti ed orizzontali ai fini della saga), dall'altro secondo me è stato realizzato non al meglio delle possibilità. Vero è che non è stato tagliato tantissimo rispetto al libro (da questo punto di vista, Cuaròn segue abbastanza la via di Columbus), ma alcune cose potevano essere trattate meglio (soprattutto lo sviluppo dei 3 protagonisti, che nel film appare troppo "di botto" invece nel libro è un processo omogeneo). Ciononostante rimane una buona trasposizione, soprattutto grazie alla trama e ai suddetti plot twist.

Harry Potter e il calice di fuoco / Mike Newell / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c9/Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg
Bah bah, cominciano i problemini per la serie cinematografica. Il film in sè e per sè non è neanche malvagio... il problema è che rispetto al libro è molto più compresso e molta roba è stata omessa. Il che è anche comprensibile, visto che il libro è praticamente oltre il doppio rispetto ad uno dei primi 3... però boh, mi sarei giocato anche qui le carte in maniera diversa. Buono però che abbiano mantenuto la fase di sviluppo dei tre protagonisti (anche se, anche qui è una cosa molto più concentrata del dovuto) e la parte pre-finale (non il finale finale, quello prima... il plot twist insomma :asd:) è stata resa abbastanza bene. Anche se i problemini cominciano, tutto sommato è ancora una trasposizione abbastanza valida (anche se sotto ai primi 3).

Harry Potter e l'Ordine della Fenice / David Yates / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e7/Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg/220px-Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg
E qua mi sento di spezzare una lancia in favore del bistrattato Yates. Lui e Goldenberg si devono confrontare con il romanzo più lungo della serie e con la storia più complicata da narrare (perchè ricchissima di eventi e relazioni tra personaggi, ma al contempo anche molto "lenta" rispetto agli altri esponenti della saga) e il risultato finale, per quanto tagliato e ridotto all'essenziale (com'era logico che fosse), è sicuramente soddisfacente e i punti salienti sono tutti rispettati. Avrei preferito che alcuni passaggi fossero meno sbrigativi, però il risultato finale è comunque apprezzabile, visto l'alto coefficiente di difficoltà dell'adattamento.

Harry Potter e il principe mezzosangue / David Yates / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3f/Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg
Ecco, qui invece l'operato di Yates non è granchè da difendere, anzi. :asd: Le problematiche sono le stesse del capitolo precedente (libro grosso e denso da sintetizzare in 2 ore e mezza), ma stavolta sono affrontate imho male (tagli che non comprendo & aggiunte inutili soprattutto). Il finale è reso abbastanza bene, pur anche qui con scelte che comprendo poco. In compenso, è dato il giusto peso all'evoluzione delle relazioni tra i personaggi. In definitiva però, lo ritengo probabilmente il capitolo meno riuscito.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1 / David Yates / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/2d/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg
Dopo il passo falso del capitolo precedente, stavolta imho Yates si riscatta. La scelta del dividere il capitolo finale in 2 parti è sensata e permette di ridurre al minimo i tagli rispetto al romanzo (principale problema da "l'Ordine della Fenice" in poi). E' il capitolo sicuramente più lento di tutti (che è quello che ha fatto storcere il naso a molti) e fa da preludio alla Parte 2, ma è esattamente quello che si respira per l'equivalente degli eventi narrati nel romanzo. Peccato solo per una o 2 scene, più che altro per scelte diverse che sono state fatte, che non mi sono piaciute assai. Altrimenti, adattamento ben più che discreto: ma è inevitabile che va valutato nell'ottica del suo essere "metà" di un tutto.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2 / David Yates / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/df/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg
Seconda parte dell'ultimo capitolo della serie, nettamente più ritmata ed intensa della prima parte. La scelta di aver spezzato in 2 parti ripaga totalmente con 2 ore per lunghissimi tratti molto ben gestiti e molti altri gestiti se non in maniera ottimale, quantomeno buona. Ovvio, anche qui ci sono licenze poetiche più o meno estese rispetto al romanzo, ma in definitiva il risultato funziona e mi sento di premiarlo. Degna conclusione dell'adattamento cinematografico.

I fantastici viaggi di Gulliver / Rob Letterman / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/a1/Gullivers_travels_2010_poster.jpg/220px-Gullivers_travels_2010_poster.jpg
Na cagata. No veramente, è di una mosciaggine inaudita: un'ora e mezza scarsa di noia. Zero risate o momenti anche lontanamenti divertenti. Scivola via nella insignificanza e nell'anonimato. Di film migliori con Jack Black ce ne sono sicuramente: questo fa veramente cagare. Si salva solo una cosa: la soundtrack, perchè almeno tra Guns'n'Roses, KISS, Prince ed Edwin Starr, c'è da rimanere soddisfatti almeno da questo punto di vista.

Tower Heist - Colpo ad alto livello / Brett Ratner / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/25/Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg/220px-Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg
Onestamente? Pensavo peggio. Mi aspettavo una cagata assoluta e invece alla fine mi sono ritrovato con un film tutto tutto tutto sommato godibile (anche se campa di clichè in maniera becera :asd:). Poi oh, di sti tempi vedere il tipico squalo speculatore del cazz di Wall Street oggetto di una rapina, fa sempre piacere. :asd:

Chef / Daniel Cohen / 2012
http://ps.cd1689.com/upfiles/201210/20121006113756470.jpg
Commediola francese molto carina. Si lascia guardare senza problemi e riesce anche a strappare qualche sorriso e risatina. Certo, sul genere "culinario" ci sono altri film sicuramente più meritevoli, ma se avete 1he20m liberi e vi siete già visti i vari Ratatouille, etc., è una visione leggera che ci può stare.

Il lato positivo - Silver Linings Playbook / David O. Russell / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9a/Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg/220px-Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg
Bellissimo, càzzo. :cry: M'è piaciuto tutto: storia, attori (la Lawrance è da applausi, oltre che essere matta è pure carinissima; buono Cooper e sempre presente De Niro), ritmo, tutto. Ha il merito di essere a metà tra la commedia e il sentimentale, riuscendo a strappare qualche sorriso & qualche occhio lucido. Il finale è scontato? Ecchissenefrega: il mondo è già difficile così, ragazzi... cazzò se è già difficile così... nessuno sa dire "ehi, siamo positivi, diamo un lieto fine a questa storia"?

Quasi amici - Intouchables / Olivier Nakache - Éric Toledano / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/93/The_Intouchables.jpg/215px-The_Intouchables.jpg
Bellissimo pure questo. :cry: Una storia vera, che fa sia ridere che piangere, e che mostra non solo un meraviglioso rapporto che si instaura tra 2 persone radicalmente diverse... ma anche come nelle persone c'è sempre di più di quello che appare, di come tutti abbiamo bisogno di un qualcuno sul quale contare e di come la vita possa essere sì ingiusta, ma che è sempre possibile (e si deve) andare avanti.

Il signore dello zoo / Frank Coraci / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fa/Zookeeper_Poster.jpg/220px-Zookeeper_Poster.jpg
Mah, sarà che c'ero partito prevenutissimo... ma non m'è dispiaciuto. E' la più classica delle commedie mossa da un filo amoroso, mescolata con la componente degli animali parlanti che fa tanto dottor Dolittle. C'è tanta roba migliore, ma anche tanta roba peggiore. Strappa qualche sorriso in più di un'occasione... e poi ha pure il merito di toccare, a livello musicale, i tasti giustissimi per il mio gusto personale (Kansas e Boston, ma non solo, c'è tanta buona roba nella soundtrack). Scolastico, ma godibile.

Pirati! Briganti da strapazzo / Peter Lord - Jeff Newitt / 2012
http://1.bp.blogspot.com/-rs7akfePmeo/UD44_brn3nI/AAAAAAAAA24/BLifA9zp7Xs/s320/hoavuong.jpg
I film in stop-motion non sono la mia passione, però questo non è malvagio... anzi, invero è abbastanza carino. Non c'ha il tramone e il plot è scontatissimo (non che mi aspettassi chissà cosa, ovvio), però le gag funzionano ed è bello constatare che il film è pieno di chicche di vario genere per gli occhi più attenti.

Daddy Sitter / Walt Becker / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/ee/Old_dogs_poster.jpg/220px-Old_dogs_poster.jpg
In una parola: no. Solitamente riesco sempre a trovare qualcosa per farmi piacere le commedie più leggere... però stavolta il film è veramente troppo piatto, poco ispirato e prevedibile in maniera lampante. Non basta il ricorso ai clichè della risata per strappare un forzatissimo sorriso per salvare anche solo qualche passaggio. Tra l'altro, non capisco come hanno fatto a mettere un determinato passaggio in un film con un target così giovanile... vabò. C'è roba drasticamente migliore in giro, lasciate perdere.

Iron Man 3 / Shane Black / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d5/Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg/220px-Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg
Impressioni a caldo: m'è piaciuto sicuramente più del 2, in alcuni punti anche più dell'1, ma in altre parti è rugginoso. Si prende diverse liberta dal comics, ma alla fine non è un difetto enorme (visto anche quello che ha fatto Nolan, insomma :asd:). Non posso negare che mi sia piaciuto, ma devo rianalizzarlo a freddo per decidere quanto mi sia piaciuto.

Angeli e demoni / Ron Howard / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/44/Angels_and_demons.jpg/220px-Angels_and_demons.jpg
Rivisto con gli amici. Ancora non leggo il romanzo, quindi non posso giudicare sulla fedeltà dell'adattamento (anche se da quello che so, si prende molte libertà). Come film è il classico thrillerone, niente di eccezionale... la fanno da padrone più i luoghi e i temi che gli eventi in sè e per sè. La seconda visione scivola via molto più boring della prima (e onestamente non c'è tutta sta necessità di rivederselo, dopo la prima volta :asd:). Sufficiente, ma c'è di molto meglio in giro.

Il codice da Vinci / Ron Howard / 2006
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e9/The_da_vinci_code_final.jpg/220px-The_da_vinci_code_final.jpg
Rivisto con gli amici (penso per la terza o quarta volta). IMHO molto meglio di "Angeli e demoni", anche se più lento nello storytelling... indubbiamente esserselo visto molte volte diminuisce l'attenzione che gli si dovrebbe prestare per seguire la trama di Dan Brown (che volenti o nolenti, è una trama che ha inciso veramente tanto in svariati campi negli ultimi 10 anni) ed accresce il "problema" della lentezza. Se non si è letto il libro, è da vedere, anche se di certo non è un film capolavoro.

The Avengers / Joss Whedon / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f9/TheAvengers2012Poster.jpg/220px-TheAvengers2012Poster.jpg
Rivisto dopo un bel pò: uno dei migliori cinecomics in circolazione. Plauso a Whedon per aver saputo gestire un cast così complicato (non è una novità che sappia gestire cast grossi e variegati, ma un conto è farlo in una serie tv, un altro è farlo in un film di 2 ore e 20 minuti). Veramente fantastici poi alcuni setpieces.

TheMrGmk
15-05-13, 15:19:10
Thor / Kennett Branagh / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fc/Thor_poster.jpg/220px-Thor_poster.jpg
Rivisto grazie ad Italia1. Non posso essere obiettivo perchè Thor lo lovvo. :asd: Anyway, sicuramente più lento di quello che uno si aspetterebbe, ma anche per motivi introduttivi (Thor non è esattamente facile da introdurre, rispetto ad un Hulk o un Iron Man). Però mi piace e non vedo l'ora che spingano sull'accelleratore con The Dark World, visto che ora possono senza grosse riserve.


Rivisto pure io ieri, se c'è un difetto secondo me si son bruciati come dei pirla la scena in cui
thor ripiglia il martello

Cioè te la fanno tutta pompata, uno si aspetta debba succedere chissà cosa, arriva il martello volando, il tuono, daje daje e.. boom parte la musichetta alla "arrivano i buoni" e ti fanno la squallida scena del tornado :asd:

Per tutto il resto m'è piaciuto, ma per quella scena ci sono rimasto male ecco, m'aspettavo qualcosa di moolto più epico e scenografico :asd:

AT-33
15-05-13, 15:47:33
Thor / Kennett Branagh / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fc/Thor_poster.jpg/220px-Thor_poster.jpg
Rivisto grazie ad Italia1. Non posso essere obiettivo perchè Thor lo lovvo. :asd: Anyway, sicuramente più lento di quello che uno si aspetterebbe, ma anche per motivi introduttivi (Thor non è esattamente facile da introdurre, rispetto ad un Hulk o un Iron Man). Però mi piace e non vedo l'ora che spingano sull'accelleratore con The Dark World, visto che ora possono senza grosse riserve.

Precedenti visioni
Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato / Peter Jackson / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b3/The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg/220px-The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg
Si torna nella Terra di Mezzo, stavolta con l'adattamento (esteso :asd:) del romanzo The Hobbit. Nonostante le molte critiche che ho sentito, a me è piaciuto un casino e non mi hanno dato assolutamente fastidio i cambi di ritmo rispetto alla trilogia del Signore degli Anelli. Gli scorci della Nuova Zelanda, poi... Consigliatissimo.

40 Anni Vergine / Judd Apatow / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/43/40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg/220px-40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg
Nammerda (IMHO). Ce li ha alcuni momenti in cui pare divertente (la premessa narrativa alla fine non è neanche male e neanche lo sviluppo), ma poi diventa di una mediocrità e di una sciapezza allucinante... il finale poi... boh. Thumps up solo per la procace Kat Dennings (protagonista della serie tv 2 Broke Girls), all'epoca 19enne. :nev:

Scontro tra titani / Louis Leterrier / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/80/Clashofthetitansremakeposter1.jpg/220px-Clashofthetitansremakeposter1.jpg
Caruccio, via. Visione abbastanza spensierata, anche se non è assolutamente un filmone, anzi. Intrattiene, in definitiva. Thumps up per la coppia Liam Neeson (Zeus) e Ralph Fiennes (Ade), anche se non siamo certamente a livelli da Oscar. :asd:

V per Vendetta / James McTeigue / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9f/Vforvendettamov.jpg/220px-Vforvendettamov.jpg
Rivisto per l'ennesima volta: un film che è diventato un cult della storia recente. Seppur si prenda molte libertà dal comic, è veramente un filmone: grandi dialoghi e grandi tematiche. Tra l'altro, ottimo pure il doppiaggio italiano. Consigliatissimo.

Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo / Gore Verbinski / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e8/Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg/220px-Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg
Rivisto per l'ennesima volta, sempre con piacere. Degna conclusione della trilogia originaria, anche se personalmente dei 3 continuo a preferire il capostipite. Altro film di intrattenimento puro, per una saga che, vuoi o non vuoi, rappresenta per le nuove generazioni quello che è stato Star Wars, Indiana Jones, Back to the Future, etc., per le vecchie.

Spawn / Mark A.Z. Dippé / 1997
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/18/Spawnmovieposter.jpg/220px-Spawnmovieposter.jpg
In 3 parole, il Corvo dei poveri. :asd: No vabè, al di là di questo: altro piccolo cult movie, soprattutto per i fan del fumetto. Si lascia vedere, ma occorre abbassare le aspettative per la qualità e l'intreccio. Per essere un film del 97, alcuni effetti speciali si difendono ancora bene (altri sono giustamente invecchiati). Thumps up per la prestazione di John Leguizamo nei panni di Violator: sa essere molto fastidioso, ripugnante e detestabile, il che è un pregio visto il personaggio. Peccato per la poca violenza del film, il fumetto non è esattamente un picnic nel parco.

Una notte da leoni / Todd Phillips / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b9/Hangoverposter09.jpg/220px-Hangoverposter09.jpg
Rivisto insieme ad un gruppo di amici che invece non l'aveva mai visto... ovviamente non si sono pentiti di aver ascoltato il mio consiglio. :asd: Una delle commedie più divertenti degli ultimi anni. Cooper, Helms e Galifianakis e i loro 3 personaggi formano un trio che funziona veramente bene, il che unito ad uno script folle, lo rende un titolo la cui visione è assolutamente consigliata.

The Breakfast Club / John Hughes / 1985
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/50/The_Breakfast_Club.jpg/220px-The_Breakfast_Club.jpg
Finalmente ho colmato questa lacuna che mi portavo dietro da troppo tempo. Adesso capisco perchè viene sempre citato come il capolavoro del cinema adolescenziale degli anni 80. Veramente bellissimo: chi non l'ha mai visto, rimedi subito, come ho fatto io.

Vicini del terzo tipo / Akiva Schaffer / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6d/The_watch_movie_poster.jpg/220px-The_watch_movie_poster.jpg
Non una cagata assoluta, ma neanche una buona produzione. L'ho trovata decisamente trascurabile: il problema grosso è che è una commedia che non fa ridere... troppo prevedibile e scontata. Sarebbe buono il quartetto protagonista, ma con uno script così apatico non si possono fare miracoli. Si può vivere tranquillamente senza vederlo.

My Sassy Girl / Kwak Jae-yong / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/88/My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg/220px-My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg
Una commedia romantica veramente veramente carina. Strappa più di un sorriso per 2/3 del film e, per i più sensibili, anche qualche lacrimuccia nella parte conclusiva (che è la parte che me l'ha fatto apprezzare di più, in realtà). Ve lo consiglio, così come me l'ha consigliato il buon mickes2 (che ringrazio per il suggerimento :fiore:). :sisi:

The Thieves / Choi Dong-hun / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6e/Thethieves.jpg/220px-Thethieves.jpg
Una specie di Ocean's Eleven sud-koreano, solo un pò più serioso. :asd: Ha qualche spunto gradevole e qualche passaggio divertente. Nel finale anche qualche colpo di scena ben distribuito, che non guastano mai. Magari mi sarebbe piaciuto avere dei personaggi più approfonditi (al di là dei principali), ma mi è piaciuto abbastanza, via.

Django Unchained / Quentin Tarantino / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8b/Django_Unchained_Poster.jpg/220px-Django_Unchained_Poster.jpg
Finalmente l'ho visto: fantastico. Quentin Tarantino ancora una volta si dimostra praticamente una certezza. Non riesco a trovare una cosa che non mi sia piaciuta. Un plauso extra al trittico principale che porta avanti le quasi 3 ore: show di Foxx, Waltz & DiCaprio. Si becca il mio personale "consigliatissimo".

Il missionario / Roger Delattre / 2009
http://i47.tinypic.com/rr6o0h.jpg
Rivisto assieme ad amici, altro mio consiglio che è stato molto apprezzato. :asd: Una classica commedia sullo scambio di ruoli, che imho funziona molto bene sia per gli sketch che si susseguono, sia per il protagonista, Jean-Marie Bigard, che inscena bene il delinquente manesco che si ritrova ad essere il prete di una piccolissima località francese, con risultati che non possono non strappare almeno un sorriso. :asd:

Dark Shadows / Tim Burton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/ba/Dark_Shadows_2012_Poster.jpg/220px-Dark_Shadows_2012_Poster.jpg
Onestamente? Pensavo molto peggio, da quello che avevo letto in giro. Di certo non è tra i migliori lavori di Tim Burton, ma non è neanche Alice in Wonderland. Mi è piaciuto il trittico Depp/Pfeiffer/Green; lolloso invece il binomio femminile Carter/Moretz. :asd: Alla fine, il film fa il compitino ed intrattiene discretamente. Certo, uno da Burton si aspetterebbe un pò di più del "compitino" (anche perchè, inizia con un piglio che mi ha fatto molto Sleepy Hollow, e poi prosegue molto standard), però alla fine ripeto: c'è anche di peggio.

Chernobyl Diaries - La mutazione / Bradley Parker / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/55/Chernobyl-Diaries-poster.jpg/220px-Chernobyl-Diaries-poster.jpg
Na fetecchia. Oddio, è anche vero che è un film a bassissimo budget (si e no 1 milione di dollari a fronte di 37 incassati) e che ha un setting unico (girato in Ungheria e Serbia, ma in posti che richiamano tantissimo la zona di Chernobyl)... ma come film horror è troppo prevedibile. E purtroppo un film horror prevedibile è un film horror che non funziona, imho.

Sweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street / Tim Burton / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/4b/Sweeneylarge.jpg/220px-Sweeneylarge.jpg
Non ero mai riuscito a vederlo "per intero", ero sempre stato interrotto per un motivo o per un altro. :asd: Finalmente ce l'ho fatta e devo dire che il film/musical mi è piaciuto. Da ignorante del genere e non conoscendo (se non a grandi linee) la trama, devo dire che mi è parsa contorta e deviata il giusto: ho gradito soprattutto la parte iniziale e finale (la parte nel mezzo forse è quella più "tranquilla"). Ottima la coppia Depp/Carter, fantastica la scenografia Ferretti/Lo Schiavo.

Hotel Transylvania / Genndy Tartakovsky / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f5/HotelTransylvania.jpg/220px-HotelTransylvania.jpg
Molto carino. Magari la storia è un pò un clichè (soprattutto nelle linee essenziali), ma fa il suo lavoro bene, i personaggi sono divertenti ed intrattiene per il tempo che dura. Da buon appassionato dei film d'animazione, non posso che consigliarlo: è sicuramente dietro ai mostri sacri del genere, ma è uno dei tanti film carini, spensierati e con il tipico trionfo dei buoni sentimenti che l'animazione ci propone con leggerezza. E di tanto in tanto, questo tipo di film servono come il pane.

Megamind / Tom McGrath / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/89/Megamind2010Poster.jpg/220px-Megamind2010Poster.jpg
Molto carino pure questo. Stenta un pò all'inizio, ma poi si riesce a riprendere. La storia in sè e per sè non è originalissima (al di là della visione dalla parte del villain), ma da un certo punto in poi comincia ad acquistare un suo perchè e mi ha lasciato soddisfatto della visione. Il plauso più grosso per la soundtrack: cioè, nello stesso film mi trovo AC/DC, Guns'n'Roses, Michael Jackson, Ozzie Osbourne ed Elvis Presley? Fucking epic.

2 single a nozze / David Dobkin / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3e/Wedding_crashers_poster.jpg/215px-Wedding_crashers_poster.jpg
Altro film rivisto assieme agli amici su mio consiglio ed altro mio parere che ha avuto successo. :asd: IMHO una delle migliori commedie degli ultimi anni: la coppia Wilson/Vaughn funziona alla grande e le vicende si susseguono in un alternarsi di momenti molto tranquilli (quasi da commedia romantica "seria" :asd:) a momenti molto divertenti (quasi da commedia "demenziale" :asd:). Lo consiglio sicuramente.

Cattivissimo me / Pierre Coffin - Chris Renaud / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/db/Despicable_Me_Poster.jpg/220px-Despicable_Me_Poster.jpg
Mi sono fatto coraggio ed ho affrontato il doppiaggio di Max Giusti. :asd: No vabè, al di là di sta cosa, l'ho trovato abbastanza caruccio, anche se personalmente ritengo Megamind migliore. Alla fine non è brutto eh: però la trama poteva essere raccontata meglio e spesso l'ironia è proprio su un livello basilare e non fa ridere come dovrebbe. Spero nel 2, magari riusciranno a mettere su un prodotto più completo.

L'alba del pianeta delle scimmie / Rupert Wyatt / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/81/Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg/220px-Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg
Beh, devo dire che mi è piaciuto. Non tanto per le vicende in sè e per sè, ma più per il gioco di motivazioni e tematiche che ci stanno dietro... che sono pure banalotte eh, ma alla fine tra un effetto speciale a destra e un momento più calmo a sinistra, si amalgano bene con l'anima da blockbusterone, imho. Certo, mi piacerebbe capirci qualcosa su come si incastra questo episodio rispetto alla serie originale degli anni 60/70 e con il remake di Tim Burton, ammetto di essere leggermente confuso: prequel rebootante, reboot e basta, capitolo canon...? :asd:

Project X - Una festa che spacca / Nima Nourizadeh / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b4/Project_X_Poster.jpg/220px-Project_X_Poster.jpg
Vabè... è un film? Se lo dovessi giudicare come film, non saprei neanche da dove partire. :asd: Però come "esperimento" chiassoso, a tratti ai limiti del nonsense, con punte di cattivo gusto ed un mare di patata... allora si, posso anche dire che è una visione diciamo interessante (anche perchè dura 1h e 20m scarsi). :asd: Ho visto che vogliono fare un sequel... chissà che faranno :asd:

Die Hard - Un buon giorno per morire / John Moore / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/19/A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg/220px-A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg
Sicuramente il capitolo più debole della serie, thus far. McClane è sempre un figo, ma la vicenda a stò giro è abbastanza sciapa e, nonostante non manchino dei passaggi carucci (e poi vabè, l'Yippee-ki-yay che non deve mancare mai prima di un'azione folle e decisiva), manca quel brio "pop" che avevo visto e gradito in Die Hard - Vivere o morire (almeno, personalmente). Speriamo che tornino sui binari col sesto episodio, che mi pare sia stato già confermato da Willis.

Taken - La vendetta / Olivier Megaton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f0/Taken_2_Poster.jpg/220px-Taken_2_Poster.jpg
Il ritorno del tostissimo Bryan Mills è molto più piatto del previsto. Taken 2 perde molto rispetto al primo capitolo, praticamente da tutti i punti di vista. Però ci sta Liam Neeson, che rimane un figo. Ergo se è piaciuto il primo e si è d'accordo nel ritenere l'attore irlandese un badass, allora è un action thriller da vedere, pur nei suoi limiti.

Harry Potter e la pietra filosofale / Chris Columbus / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/ka/thumb/f/f3/Philstone1.jpg/220px-Philstone1.jpg
Partita la maratona della saga, che avevo in programma da un pò: ho aspettato che passase un bel pò di tempo da quando ho letto i libri e, visto che molti film li ho saltati, ho aspettato direttamente di farmi la sequenza completa. Personalmente il primo capitolo mi piace molto, pur nel suo essere introduttivo in molte tematiche ed essere (per forza di cose) il più bambinesco (in senso buono, ovviamente). Però l'amarcord già si fa sentire, l'oggettività nell'analizzare questa saga non ce la posso avere assolutamente... e poi, è pure Columbus. :asd:

Harry Potter e la camera dei segreti / Chris Columbus / 2002
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c0/Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg
Secondo capitolo della saga, personalmente mi piace di più rispetto al primo, che è più preparatorio e funzionale allo stabilire alcune basi fondamentali della trama (ma alla fine, è anche normale). Invece ne "La camera dei segreti" la storia è indubbiamente più ricca ed interessante, ed anche il ritmo ne guadagna molto rispetto al "La pietra filosofale". Bello.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban / Alfonso Cuaròn / 2004
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8c/Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g/220px-Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g
Con il terzo capitolo, inizia il processo di "darkizzazione" della storia e delle atmosfere. Se da un lato il lavoro tutto sommato è buono e la storia nei suoi punti essenziali è rimasta inalterata (sicuramente dei primi 3, è quella coi plot twist più interessanti ed orizzontali ai fini della saga), dall'altro secondo me è stato realizzato non al meglio delle possibilità. Vero è che non è stato tagliato tantissimo rispetto al libro (da questo punto di vista, Cuaròn segue abbastanza la via di Columbus), ma alcune cose potevano essere trattate meglio (soprattutto lo sviluppo dei 3 protagonisti, che nel film appare troppo "di botto" invece nel libro è un processo omogeneo). Ciononostante rimane una buona trasposizione, soprattutto grazie alla trama e ai suddetti plot twist.

Harry Potter e il calice di fuoco / Mike Newell / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c9/Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg
Bah bah, cominciano i problemini per la serie cinematografica. Il film in sè e per sè non è neanche malvagio... il problema è che rispetto al libro è molto più compresso e molta roba è stata omessa. Il che è anche comprensibile, visto che il libro è praticamente oltre il doppio rispetto ad uno dei primi 3... però boh, mi sarei giocato anche qui le carte in maniera diversa. Buono però che abbiano mantenuto la fase di sviluppo dei tre protagonisti (anche se, anche qui è una cosa molto più concentrata del dovuto) e la parte pre-finale (non il finale finale, quello prima... il plot twist insomma :asd:) è stata resa abbastanza bene. Anche se i problemini cominciano, tutto sommato è ancora una trasposizione abbastanza valida (anche se sotto ai primi 3).

Harry Potter e l'Ordine della Fenice / David Yates / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e7/Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg/220px-Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg
E qua mi sento di spezzare una lancia in favore del bistrattato Yates. Lui e Goldenberg si devono confrontare con il romanzo più lungo della serie e con la storia più complicata da narrare (perchè ricchissima di eventi e relazioni tra personaggi, ma al contempo anche molto "lenta" rispetto agli altri esponenti della saga) e il risultato finale, per quanto tagliato e ridotto all'essenziale (com'era logico che fosse), è sicuramente soddisfacente e i punti salienti sono tutti rispettati. Avrei preferito che alcuni passaggi fossero meno sbrigativi, però il risultato finale è comunque apprezzabile, visto l'alto coefficiente di difficoltà dell'adattamento.

Harry Potter e il principe mezzosangue / David Yates / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3f/Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg
Ecco, qui invece l'operato di Yates non è granchè da difendere, anzi. :asd: Le problematiche sono le stesse del capitolo precedente (libro grosso e denso da sintetizzare in 2 ore e mezza), ma stavolta sono affrontate imho male (tagli che non comprendo & aggiunte inutili soprattutto). Il finale è reso abbastanza bene, pur anche qui con scelte che comprendo poco. In compenso, è dato il giusto peso all'evoluzione delle relazioni tra i personaggi. In definitiva però, lo ritengo probabilmente il capitolo meno riuscito.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1 / David Yates / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/2d/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg
Dopo il passo falso del capitolo precedente, stavolta imho Yates si riscatta. La scelta del dividere il capitolo finale in 2 parti è sensata e permette di ridurre al minimo i tagli rispetto al romanzo (principale problema da "l'Ordine della Fenice" in poi). E' il capitolo sicuramente più lento di tutti (che è quello che ha fatto storcere il naso a molti) e fa da preludio alla Parte 2, ma è esattamente quello che si respira per l'equivalente degli eventi narrati nel romanzo. Peccato solo per una o 2 scene, più che altro per scelte diverse che sono state fatte, che non mi sono piaciute assai. Altrimenti, adattamento ben più che discreto: ma è inevitabile che va valutato nell'ottica del suo essere "metà" di un tutto.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2 / David Yates / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/df/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg
Seconda parte dell'ultimo capitolo della serie, nettamente più ritmata ed intensa della prima parte. La scelta di aver spezzato in 2 parti ripaga totalmente con 2 ore per lunghissimi tratti molto ben gestiti e molti altri gestiti se non in maniera ottimale, quantomeno buona. Ovvio, anche qui ci sono licenze poetiche più o meno estese rispetto al romanzo, ma in definitiva il risultato funziona e mi sento di premiarlo. Degna conclusione dell'adattamento cinematografico.

I fantastici viaggi di Gulliver / Rob Letterman / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/a1/Gullivers_travels_2010_poster.jpg/220px-Gullivers_travels_2010_poster.jpg
Na cagata. No veramente, è di una mosciaggine inaudita: un'ora e mezza scarsa di noia. Zero risate o momenti anche lontanamenti divertenti. Scivola via nella insignificanza e nell'anonimato. Di film migliori con Jack Black ce ne sono sicuramente: questo fa veramente cagare. Si salva solo una cosa: la soundtrack, perchè almeno tra Guns'n'Roses, KISS, Prince ed Edwin Starr, c'è da rimanere soddisfatti almeno da questo punto di vista.

Tower Heist - Colpo ad alto livello / Brett Ratner / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/25/Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg/220px-Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg
Onestamente? Pensavo peggio. Mi aspettavo una cagata assoluta e invece alla fine mi sono ritrovato con un film tutto tutto tutto sommato godibile (anche se campa di clichè in maniera becera :asd:). Poi oh, di sti tempi vedere il tipico squalo speculatore del cazz di Wall Street oggetto di una rapina, fa sempre piacere. :asd:

Chef / Daniel Cohen / 2012
http://ps.cd1689.com/upfiles/201210/20121006113756470.jpg
Commediola francese molto carina. Si lascia guardare senza problemi e riesce anche a strappare qualche sorriso e risatina. Certo, sul genere "culinario" ci sono altri film sicuramente più meritevoli, ma se avete 1he20m liberi e vi siete già visti i vari Ratatouille, etc., è una visione leggera che ci può stare.

Il lato positivo - Silver Linings Playbook / David O. Russell / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9a/Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg/220px-Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg
Bellissimo, càzzo. :cry: M'è piaciuto tutto: storia, attori (la Lawrance è da applausi, oltre che essere matta è pure carinissima; buono Cooper e sempre presente De Niro), ritmo, tutto. Ha il merito di essere a metà tra la commedia e il sentimentale, riuscendo a strappare qualche sorriso & qualche occhio lucido. Il finale è scontato? Ecchissenefrega: il mondo è già difficile così, ragazzi... cazzò se è già difficile così... nessuno sa dire "ehi, siamo positivi, diamo un lieto fine a questa storia"?

Quasi amici - Intouchables / Olivier Nakache - Éric Toledano / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/93/The_Intouchables.jpg/215px-The_Intouchables.jpg
Bellissimo pure questo. :cry: Una storia vera, che fa sia ridere che piangere, e che mostra non solo un meraviglioso rapporto che si instaura tra 2 persone radicalmente diverse... ma anche come nelle persone c'è sempre di più di quello che appare, di come tutti abbiamo bisogno di un qualcuno sul quale contare e di come la vita possa essere sì ingiusta, ma che è sempre possibile (e si deve) andare avanti.

Il signore dello zoo / Frank Coraci / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fa/Zookeeper_Poster.jpg/220px-Zookeeper_Poster.jpg
Mah, sarà che c'ero partito prevenutissimo... ma non m'è dispiaciuto. E' la più classica delle commedie mossa da un filo amoroso, mescolata con la componente degli animali parlanti che fa tanto dottor Dolittle. C'è tanta roba migliore, ma anche tanta roba peggiore. Strappa qualche sorriso in più di un'occasione... e poi ha pure il merito di toccare, a livello musicale, i tasti giustissimi per il mio gusto personale (Kansas e Boston, ma non solo, c'è tanta buona roba nella soundtrack). Scolastico, ma godibile.

Pirati! Briganti da strapazzo / Peter Lord - Jeff Newitt / 2012
http://1.bp.blogspot.com/-rs7akfePmeo/UD44_brn3nI/AAAAAAAAA24/BLifA9zp7Xs/s320/hoavuong.jpg
I film in stop-motion non sono la mia passione, però questo non è malvagio... anzi, invero è abbastanza carino. Non c'ha il tramone e il plot è scontatissimo (non che mi aspettassi chissà cosa, ovvio), però le gag funzionano ed è bello constatare che il film è pieno di chicche di vario genere per gli occhi più attenti.

Daddy Sitter / Walt Becker / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/ee/Old_dogs_poster.jpg/220px-Old_dogs_poster.jpg
In una parola: no. Solitamente riesco sempre a trovare qualcosa per farmi piacere le commedie più leggere... però stavolta il film è veramente troppo piatto, poco ispirato e prevedibile in maniera lampante. Non basta il ricorso ai clichè della risata per strappare un forzatissimo sorriso per salvare anche solo qualche passaggio. Tra l'altro, non capisco come hanno fatto a mettere un determinato passaggio in un film con un target così giovanile... vabò. C'è roba drasticamente migliore in giro, lasciate perdere.

Iron Man 3 / Shane Black / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d5/Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg/220px-Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg
Impressioni a caldo: m'è piaciuto sicuramente più del 2, in alcuni punti anche più dell'1, ma in altre parti è rugginoso. Si prende diverse liberta dal comics, ma alla fine non è un difetto enorme (visto anche quello che ha fatto Nolan, insomma :asd:). Non posso negare che mi sia piaciuto, ma devo rianalizzarlo a freddo per decidere quanto mi sia piaciuto.

Angeli e demoni / Ron Howard / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/44/Angels_and_demons.jpg/220px-Angels_and_demons.jpg
Rivisto con gli amici. Ancora non leggo il romanzo, quindi non posso giudicare sulla fedeltà dell'adattamento (anche se da quello che so, si prende molte libertà). Come film è il classico thrillerone, niente di eccezionale... la fanno da padrone più i luoghi e i temi che gli eventi in sè e per sè. La seconda visione scivola via molto più boring della prima (e onestamente non c'è tutta sta necessità di rivederselo, dopo la prima volta :asd:). Sufficiente, ma c'è di molto meglio in giro.

Il codice da Vinci / Ron Howard / 2006
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e9/The_da_vinci_code_final.jpg/220px-The_da_vinci_code_final.jpg
Rivisto con gli amici (penso per la terza o quarta volta). IMHO molto meglio di "Angeli e demoni", anche se più lento nello storytelling... indubbiamente esserselo visto molte volte diminuisce l'attenzione che gli si dovrebbe prestare per seguire la trama di Dan Brown (che volenti o nolenti, è una trama che ha inciso veramente tanto in svariati campi negli ultimi 10 anni) ed accresce il "problema" della lentezza. Se non si è letto il libro, è da vedere, anche se di certo non è un film capolavoro.

The Avengers / Joss Whedon / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f9/TheAvengers2012Poster.jpg/220px-TheAvengers2012Poster.jpg
Rivisto dopo un bel pò: uno dei migliori cinecomics in circolazione. Plauso a Whedon per aver saputo gestire un cast così complicato (non è una novità che sappia gestire cast grossi e variegati, ma un conto è farlo in una serie tv, un altro è farlo in un film di 2 ore e 20 minuti). Veramente fantastici poi alcuni setpieces.


Tutto sommato non è male, secondo me un 7/7,5 ci può anche stare, e non amo molto l'eroe in questione :sisi:

See
15-05-13, 20:22:36
Visto Jack Reacher, c'è Herzog Villain

Lucignolo
15-05-13, 20:50:06
Visto Jack Reacher, c'è Herzog Villain


:predicatore::predicatore::predicatore:

effeffe
16-05-13, 01:51:41
Visto stasera (promozione al cinema, tutto 3€ 'sto periodo), niente di che.

Pure stasera approfittato e visto Oblivion... che dire, comincio a capire perché li danno a 3€. Non mi ha stupito per niente manco questo.

Rage Against
16-05-13, 12:53:56
Django Unchained / Quentin Tarantino / 2012

Comprato ieri in BluRay,e già visto.Di sotto metto il commento che feci a suo tempo quando lo vidi al cinema.
Anni di attesa,ho seguito pezzo dopo pezzo il costruirsi del film.Quando lessi Quentin Tarantino + Leonardo Di Caprio,la pelle mi è saltata via dalle ossa:il mio regista preferito e il mio attore preferito insieme,cosa chiedere di più?Infatti è arrivato pure Waltz,che già si era fatto ammirare con quel bàstardo di Hans Landa(senza contare la presenza del grande Samuel Jackson).Insomma,l'attesa è stata snervante per anni.Un'attesa cosi non la provavo dai Bastardi,che è entrato nella mia top 5 assoluta.Sapevo che sarebbe stato difficile,se non impossibile rifare un film del genere(per non parlare di Pulp Fiction e Kill Bill).
Ieri sono andato a vederlo,scena iniziale che mi ha fatto commuovere,con la musica di Django e Christoph Waltz,che sembrava pronto a sfoggiare una performance come quella del cacciatore di ebrei.
Dopo la scena iniziale,ho cominciato ad aspettare quel colpo che avrebbe fatto fare fuochi d'artificio alla pellicola,invece questo colpo non è arrivato,per quasi tutto il film.
Non c'è praticamente nessuna battuta memorabile(come è accaduto in Reservoir Dogs,Pulp Fiction,Kill Bill,Inglorious Basterds),nessuna scena di livello pazzesco,come Quentin mi aveva abituato in ogni sua pellicola.Il film scorre scorre,con ogni tanto qualche bel momento.Se poi si pensa al finale:in tutti i film precendenti c'è un finale che ti fa rimanere a bocca aperta,che ti coglie alla sprovvista: Spoiler:
Ne Le Iene si ammazzano tutti tra di loro.In Pulp Fiction super monologo di Samuel e loro 2 che se ne vanno dal ristorante.In Kill Bill maestoso duello tra Bill e Beatrix,in cui Bill muore dopo 5 passi.Nei Bastardi,stupenda resa del Colonnello,Aldo Raine che spara al collega nazista ed infine fa il taglio nella fronte ad Hans Landa.In Django invece,sparatoria finale(l'ennesima),esplosione della casa,e lieto fine della vicenda.



Quel che mi è parso di vedere è stato un film che tentava di essere di Quentin,ma che in realtà non ci riusciva.Grande Leonardo Di Caprio,Christoph Waltz inferiore ai Bastardi,buono invece Jamie Foxx, adatto il personaggio che interpreta.
Alla fine dei conti,non sono uscito con il cuore in fibrillazione,e forse è dovuto anche all'attesa immensa che avevo.Una cosa è certa,gli darò un'altra chance quando uscirà in dvd.
Per ora mi riserbo di dargli un 7.

Allora,in questa seconda visione mi è piaciuto di più.(dovuto anche al fatto di averlo visto da solo,e non in mezzo a dozzine di persone)
Ciò nonostante,alcune cose che non mi erano piaciute purtroppo le devo confermare.
Se nei precendenti film non c'era UNA battuta fuori posto,anche del personaggio più minore,qui c'è qualche scelta di sceneggiatura non proprio azzeccata e la parte finale è un po' cosi.:tristenev:
Diciamo che fino alla sparatoria dopo che sono morti Candie e Schultzil film prosegue bene(da 8,se vogliamo),da li in poi cala parecchio.Se dovessi fare una classifica sarebbe:
1-Bastardi Senza Gloria 10
2-Pulp Fiction 10
3-Kill Bill 9
4-Reservoir Dogs 8
5-Django Unchained 7/8
6-Jackie Brown 7/8
7-Deathproof 7

Dunque voto a Django 7/8

Ikareth
16-05-13, 14:09:10
L'uomo dai pugni di ferro, di Tarantino

MADONNAMIA che figata, sangue sangue sangue sangue sangue

Ci sono bordelli, prostitute cinesi, violenza, ninja... :nfox:

Kal1m3r0
16-05-13, 14:17:22
L'uomo dai pugni di ferro, di Tarantino

MADONNAMIA che figata, sangue sangue sangue sangue sangue

Ci sono bordelli, prostitute cinesi, violenza, ninja... :nfox:

Però Tarantino non c'entra un mazza col film :none:

Ikareth
16-05-13, 19:51:12
Però Tarantino non c'entra un mazza col film :none:

Sì vero, l'ha solo supervisionato, l'avevo dimenticato :sisi:

Price
17-05-13, 11:55:06
L'uomo dai pugni di ferro, di Tarantino

POTENZA DEL MARKETING, A ME!!!! :asd:

Il Grande Gatsby di Baz Luhrmann
torna il regista più barocco e sopravvalutato del cinema muto e non con un film altrettanto barocco e sopravvalutato
il grandissimo problema del film è che non ha una vera e propria sceneggiatura, bensì fa tantissimo affidamento allo stile fotografico e ad alcune (orrende) scelte registiche
lento all'inverosimile per 3/4 della sua durata e riempito di musiche messe un po' a casaccio
il ritorno di Tobey Maguire sul grande schermo poi è una ginocchiata sui denti, l'attore con l'eterna faccia da pirla
117084
giudizio ovviamente negativo, purtroppo i lati positivi sono molto pochi ( Di Caprio in primis )

p.s. grazie Festa del Cinema, mancherai molto al mio portafogli

FalcoPelle
17-05-13, 14:03:02
Qualcuno di voi ha visionato LA MIGLIORE OFFERTA? Opinioni?

Biso55
17-05-13, 15:48:09
Il grande Gatsby di Baz Luhrmann (2013)

Già commentato nel topic, comunque mi è piaciuto, anche se a volte si dilunga un po' troppo...
Superflui i commenti su Di Caprio che innalza decisamente il livello del film...

Seo360
17-05-13, 15:52:43
Il grande Gatsby. Capolavoro assoluto. Mi ha coinvolto dall'inizio alla fine.

Inviato tramite GT-N7100 Note II dal mondo dipinto di Ariamis

Togg
17-05-13, 16:28:05
Funeral parade of roses, Matsumoto

capolavoro, c'è di tutto dentro. immersione nel contesto trans, pulsioni politiche più o meno dissimulate, sperimentazioni cinematografiche d'eccezione (non per niente kubrick ci ha attinto a piene mani), bianco e nero azzeccatissimo, gioco meta narrativo che tiene sempre viva l'attenzione.

davvero un gran film.

Lucignolo
17-05-13, 17:35:38
Mamma Roma (1962, Pier Paolo Pasolini)

Secondo film e secondo capolavoro di PPP dopo Accattone; questo può essere considerata una evoluzione delle analisi tematiche del primo film; stessa la città, stesso il ceto sociale, stesso il punto di vista del film che sembra già presagire una tragedia annunciata. Pasolini infatti mette ancor più una pietra tombale sulle speranze di chi dà sottoproletario, in cuor suo, ha pensato di poter fare un salto sociale. Non può ambire a vita onesta Accattone, per quanto possa tentare la via più giusta, ma anche più faticosa, del lavoro così come non lo può fare in questo film la signora Mamma Roma, una prostituta che ha deciso di cambiare la vita del figlio Ettore, portandolo dalla campagnola e isolata Guidonia a Roma. Ma non è l'ambiente che fa la persona, non basta trasferirsi da una casetta diroccata in mezzo al nulla a un grande appartamento per diventare qualcuno. L'amara constatazione che mamma Roma fa in una delle sue passeggiate notturne mentre batte i marciapiedi (con carrellate all'indietro di personaggi magnifici che manco Orson Welles), è che lei è nata così e guarda caso sua madre e suo padre erano gente di malaffare e a loro volta i loro padri e le loro madri. In un certo senso lei per prima è conscia che suo figlio, con una madre del genere e senza un padre, sia destinato a soccombere ancora prima di potersi affermare, inghiottito dalla grigia e desolante periferia romana, dove il più di chi vi abita mangia pane e miseria, dove il raggiro e il furto sono all'ordine del giorno. Gli onesti sono quelli che hanno pensato bene di mettere la testa a posto subito sin dalla scuola, d'altronde come ha modo di dire il prete del quartiere in una scena del film "Sul niente si costruisce il niente".
Quello che però distingue un film di Pasolini a un classico neorealista è la valenza religiosa che dà a ogni suo film, sia nell'identificazione delle gesta dei personaggi che a livello iconografico; è cosi che la scena del matrimonio iniziale tra burini (con un grande e sempre fedele Franco Citti) balza subito agli occhi come una Grande Cena vinciana e il figlio a fine film è la rappresentazione del Cristo in un celebre dipinto del Mantegna così come la Magnani è una piangente Madonna. A questo aggiungiamo che qui la musica è di Vivaldi, in Accattone utilizzava la Passione secondo Matteo di Bach, in un contesto non solo squalificante agli occhi di molti, ma addirittura sacrilego. Perciò non si può esattamente accomunare Pasolini con i vari De Sica, Visconti e Rossellini vari...perchè per il regista romagnolo i reietti della società sono proprio quelli che hanno maggiore possibilità di elevarsi, sono loro i primitivi, i dimenticati, ma forse proprio per questo quelli più veri e meritevoli della discesa dello Spirito Santo in mezzo a loro.

Goodfella
17-05-13, 17:50:29
Funeral parade of roses, Matsumoto

mio dio :tragic:
così mi commuovi

quoto tutto, capolavoro passato praticamente inosservato dai più, che kubrick ne avesse tratto spunto però non lo sapevo:morris82:

_BoogeyMan_
17-05-13, 17:53:24
La Casa, bellissimo film l'ho visto poco tempo fa anche per l'offerta del biglietto a 3 euro :morris82::morris82:
voto gli dare 8,5, un film che seriamente non pensavo fosse così fatto bene,e in alcuni punti ammetto di essermi cagato sotto :rickds:

LedZeppo
17-05-13, 17:59:05
La Casa, bellissimo film l'ho visto poco tempo fa anche per l'offerta del biglietto a 3 euro :morris82::morris82:
voto gli dare 8,5, un film che seriamente non pensavo fosse così fatto bene,e in alcuni punti ammetto di essermi cagato sotto :rickds:
E' veo nella fase centrale del film non c'è un momente di pausa... davvero fatto bene come film, non è la solita americanata banale. Poi c'è una quantità di gore impressionante. Confermo il tuo voto un bel 8,5 ci sta tutto :sad2:

Goodfella
17-05-13, 18:08:54
La Casa, bellissimo film l'ho visto poco tempo fa anche per l'offerta del biglietto a 3 euro
voto gli dare 8,5, un film che seriamente non pensavo fosse così fatto bene,e in alcuni punti ammetto di essermi cagato sotto

E' veo nella fase centrale del film non c'è un momente di pausa... davvero fatto bene come film, non è la solita americanata banale. Poi c'è una quantità di gore impressionante. Confermo il tuo voto un bel 8,5 ci sta tutto

ragazzi a tutto c'è un limite :sad2:

LedZeppo
17-05-13, 18:15:02
ragazzi a tutto c'è un limite :sad2:

ora non è che faccia proprio cagare sotto, ma ti fa prendere parecchi colpi, e sinceramente era da un po che non usciva un film horror decente, quindi mi accontento facilmente :sad2:

_BoogeyMan_
17-05-13, 18:16:14
ora non è che faccia proprio cagare sotto, ma ti fa prendere parecchi colpi, e sinceramente era da un po che non usciva un film horror decente, quindi mi accontento facilmente :sad2:

condivido pienamente :asd: :asd:

TheNightflier
17-05-13, 20:29:36
Effetti Collaterali

ennesima delusione da Sodenbergh,dopo mezzora mi ero già scordato di aver visto il film,il che direi non è propio un fatto positivo...voto 4 brava però Rooney Mara..

Togg
17-05-13, 20:54:22
Blue Valentine, di un certo Gianfranco

Narrazione di una storia d'amore portata alla deriva da criticità immanenti. questa l'idea di fondo, la stessa di "La Notte" di Antonioni. Peccato che sia tutto sbagliato. i rimbalzi tra i due tempi sono piatti sia esteticamente che concettualmente (i loro cambiamenti fisici e il cambiamento della "grana" del mondo intorno a loro). La storia d'amore in sé è inesistente, basata sul nulla, non rimanda ad alcuna complessità di vita. Una serie di quadretti stereotipati. Ma più che lo scialbo passato è il pretestuoso presente che proprio non funziona, un conflitto che non è conflitto. L'alcol appiccicato lì non si sa come, una serie di litigi meccanici dove in Antonioni c'era il tempo che passa portando la vecchiaia del corpo e poi la morte, la lacerante diversità dell'attrazione, dubbi esistenziali sapientemente intrecciati al livello politico, abitudine e disinteresse.

#lassamoperdere

che kubrick ne avesse tratto spunto però non lo sapevo:morris82:

lo dice internet :kep88:

Aku
17-05-13, 21:34:03
THE BELLS OF DEATH
Gran bel filmetto questo “The bells of death” girato nel 1968 (che anno ragazzi, per il cinema) wuxia che prende spunto dal western classico, certo tutti i wuxia sono il corrispondente orientale del western, però questo, oltre ad ispirarsi a “Sentieri selvaggi” di Ford, fondamentalmente la trama è la stessa, prende in prestito alcune inquadrature di quel cinema, un parecchie panoramiche in esterno (in effetti è il wuxia con più esterni tra quelli che ho visto), saccheggia anche lo spaghetti-western creando dei personaggi sopra le righe in stile “Il buono, il brutto e il cattivo”, ci sono anche i tipici fermo immagine per ognuno dei tre.
I combattimenti sono di grande impatto visivo, veloci, fantasiosi, sanguinolenti (più di quelli del Maestro Chang Cheh), ogni fendente o affondo che arriva a destinazione: decapita o amputa, il tutto in un orgia di emoglobina!
Stra consigliato a chi si delizia di SHAW TIME

http://youtu.be/NsJS2V3Bx0g

mickes2
17-05-13, 21:35:43
togghe, perchè mi paragoni un Maestro a Gianfranco?

Blue valentine buon film, lo dice la sequenza nella camera del futuro :kappe:

Hushabye
17-05-13, 21:48:18
Blue Valentine, di un certo Gianfranco

Narrazione di una storia d'amore portata alla deriva da criticità immanenti. questa l'idea di fondo, la stessa di "La Notte" di Antonioni. Peccato che sia tutto sbagliato. i rimbalzi tra i due tempi sono piatti sia esteticamente che concettualmente (i loro cambiamenti fisici e il cambiamento della "grana" del mondo intorno a loro). La storia d'amore in sé è inesistente, basata sul nulla, non rimanda ad alcuna complessità di vita. Una serie di quadretti stereotipati.

#lassamoperdere




è proprio vero che spesso il forum è il teatro in cui vanno in scena i deliri personali di ciascun utente,mascherati da quel non so che di snobbismo inutile :sisi: riassumerei questo tuo commento nello stesso modo in cui Key aveva riassunto This must be the place,su togg


La storia d'amore in sé è inesistente, basata sul nulla, non rimanda ad alcuna complessità di vita.

o manchi di esperienza personale,o stai trollando


Una serie di quadretti stereotipati.

stai trollando,va beh

ti rimando alla recensione dei tuoi cari spietati,che li qualcosa giusta l'hanno scritta
http://www.spietati.it/z_scheda_dett_film.asp?idFilm=4666

''Regista e interpreti non ricalcano la vita, la riproducono, la catturano in divenire, con tutto il carico di confusione, illogicità, casualità che ogni storia d'amore porta con sé. Le ragioni per cui il matrimonio si è deteriorato sono inespresse, sotterranee, mai esplicitate, ignote forse anche ai due protagonisti, con cui è impossibile non sviluppare una dolorosa empatia: l'anima dei personaggi è messa a nudo, ruvidamente esplorata, ma mai esposta crudelmente. Perché questo è pur sempre un elogio funebre, vitale in ogni suo minuto.''

rifletti bene li

Togg
17-05-13, 22:14:57
togghe, perchè mi paragoni un Maestro a Gianfranco?


Non dovrei non dovrei. Ma il canovaccio è troppo simile.

---------- Post added at 22:14:57 ---------- Previous post was at 22:12:23 ----------



o manchi di esperienza personale,o stai trollando

stai trollando,va beh

ti rimando alla recensione dei tuoi cari spietati,che li qualcosa giusta l'hanno scritta
http://www.spietati.it/z_scheda_dett_film.asp?idFilm=4666

''Regista e interpreti non ricalcano la vita, la riproducono, la catturano in divenire, con tutto il carico di confusione, illogicità, casualità che ogni storia d'amore porta con sé. Le ragioni per cui il matrimonio si è deteriorato sono inespresse, sotterranee, mai esplicitate, ignote forse anche ai due protagonisti, con cui è impossibile non sviluppare una dolorosa empatia: l'anima dei personaggi è messa a nudo, ruvidamente esplorata, ma mai esposta crudelmente. Perché questo è pur sempre un elogio funebre, vitale in ogni suo minuto.''

rifletti bene li

dai che almeno Baratti gli ha dato 6,5 :asd: Comunque di Ilaria Feole non ho mai letto niente di particolarmente brillante, con Pacilio e Favara mi è già capitato di essere in TOTALE disaccordo. Anche con Baratti capita di avere visioni diverse in realtà.

Un conto è il non farsi catturare dallo psicologismo, e ti assicuro che Antonioni non lo fa, un altro è intrecciare il nonsense agli stereotipi.
I due protagonisti non si amano più perché sono ingrassati e imbruttiti, e perché il loro mondo è scialbo. La fotografia che nel passato ha grana qui è piatta (la RED). Lei lascia il cancello aperto al cane (non lo ascolta), lavora, e lui beve (?) e non usa il suo potenziale (?).

E questo è quanto. Non c'è nessun' "anima", nessun "divenire", ci sono una serie di elementi standard rimbalzati tra passato e presente in modo da sostenere la baracca.

Rivedere La Notte is the way.

Hushabye
17-05-13, 23:59:47
Non dovrei non dovrei. Ma il canovaccio è troppo simile.

---------- Post added at 22:14:57 ---------- Previous post was at 22:12:23 ----------



dai che almeno Baratti gli ha dato 6,5 :asd: Comunque di Ilaria Feole non ho mai letto niente di particolarmente brillante, con Pacilio e Favara mi è già capitato di essere in TOTALE disaccordo. Anche con Baratti capita di avere visioni diverse in realtà.

Un conto è il non farsi catturare dallo psicologismo, e ti assicuro che Antonioni non lo fa, un altro è intrecciare il nonsense agli stereotipi.
I due protagonisti non si amano più perché sono ingrassati e imbruttiti, e perché il loro mondo è scialbo. La fotografia che nel passato ha grana qui è piatta (la RED). Lei lascia il cancello aperto al cane (non lo ascolta), lavora, e lui beve (?) e non usa il suo potenziale (?).

E questo è quanto. Non c'è nessun' "anima", nessun "divenire", ci sono una serie di elementi standard rimbalzati tra passato e presente in modo da sostenere la baracca.

Rivedere La Notte is the way.

ah ma baratti quello dell'8 alle streghe di salem? hai capito :.bip:


I due protagonisti non si amano più perché sono ingrassati e imbruttiti, e perché il loro mondo è scialbo. La fotografia che nel passato ha grana qui è piatta (la RED). Lei lascia il cancello aperto al cane (non lo ascolta), lavora, e lui beve (?) e non usa il suo potenziale (?).

ma che brazz???? :rickds:
dai che sei stanco che questo è periodo di esami :sisi:

Togg
18-05-13, 00:08:33
ah ma baratti quello dell'8 alle streghe di salem? hai capito :.bip:


l'ho scritto o no che abbiamo anche visioni diverse? ;p

Hushabye
18-05-13, 00:17:20
l'ho scritto o no che abbiamo anche visioni diverse? ;p

beh ci mancherebbe,ma allora era inutile citarlo come esempio di parere autorevole o più importante di qualcun altro

cmq mi aspetto anche un gosling-williams pessimi per concludere in bellezza :sisi:

Mario87
18-05-13, 00:30:57
THE BELLS OF DEATH
Gran bel filmetto questo “The bells of death” girato nel 1968 (che anno ragazzi, per il cinema) wuxia che prende spunto dal western classico, certo tutti i wuxia sono il corrispondente orientale del western, però questo, oltre ad ispirarsi a “Sentieri selvaggi” di Ford, fondamentalmente la trama è la stessa, prende in prestito alcune inquadrature di quel cinema, un parecchie panoramiche in esterno (in effetti è il wuxia con più esterni tra quelli che ho visto), saccheggia anche lo spaghetti-western creando dei personaggi sopra le righe in stile “Il buono, il brutto e il cattivo”, ci sono anche i tipici fermo immagine per ognuno dei tre.
I combattimenti sono di grande impatto visivo, veloci, fantasiosi, sanguinolenti (più di quelli del Maestro Chang Cheh), ogni fendente o affondo che arriva a destinazione: decapita o amputa, il tutto in un orgia di emoglobina!
Stra consigliato a chi si delizia di SHAW TIME

http://youtu.be/NsJS2V3Bx0g


Bene, bene. :predicatore::predicatore:
Non l'ho visto, degli Shaw Brothers ho visto la 36° Camera dello Shaolin ( il mio preferito :gab:), Cinque Dita di Violenza :predicatore:, La Ghigliottina Volante. :sisi:

silver1983
18-05-13, 01:13:44
Alla luce dei vostri giudizi positivi mi sono convinto a vedere Leon.
Che dire, davvero un gran bel film ;-)

Inviato dal mio Nexus 7 con Tapatalk 2

Togg
18-05-13, 02:00:30
beh ci mancherebbe,ma allora era inutile citarlo come esempio di parere autorevole o più importante di qualcun altro

cmq mi aspetto anche un gosling-williams pessimi per concludere in bellezza :sisi:

ma per me è autorevole, lo è anche nelle visioni che non condivido. tipo in zero dark thirty, è questione di punti di vista.

(loro due sono bravi attori quindi c'è poco da dire)

Hushabye
18-05-13, 02:20:27
cmq Frusciante ha detto che blue valentine is good,quindi tutti a nanna!!:cat:

Vall77
18-05-13, 09:38:43
Grizzly Man - Avevo prestato il Dvd a un'amica, ed è tornato indietro dopo 7-8 mesi. Metterlo su la prima sera che è tornato in mio possesso? Ovviamente. Questi mesi di allontanamento hanno solo confermato (ma era scontato) quanto superlativa io consideri l'opera di Herzog. 10 SECCO.

Togg
18-05-13, 21:09:39
I'm a Cyborg, But That's OK, Chan-wook Park

ho avuto una crisi di tosse che mai nella vita. il film è caruccio ma anche troppo.

RicoTubbs
19-05-13, 15:59:07
Serenity

Film del 2005 Sci-Fi, per chi ha seguito la serie tv Firefly è un "must-have". Di suo è realizzato molto bene e spiega, seppure non nel dettaglio, buona parte della storia del telefilm approfondendo alcuni aspetti dell'Universo e dell'esperienza umana fuori dal nostro attuale sistema solare. Molto bello e di grande effetto.
Voto: 8.5/10

Quattro
19-05-13, 22:42:34
___

Amarcord - Federico Fellini, 1973. Primo Fellini per me. Davvero difficile da valutare. Un film fatto sostanzialmente di niente, costituito da episodi tenuti insieme dalla sola persistenza di alcuni personaggi. C'è la vita familiare, quella del paese, c'è la storia d'Italia sullo sfondo, tutto immerso in un clima adorabilmente folcloristico. E l'atmosfera è la vera forza del film: un'atmosfera genuina, viva, capace di risvegliare una nostalgia tremenda per un tipo di società, di legami che sta scomparendo e che, nonostante tutti i difetti, è impossibile non ricordare con affetto e rimpiangere nel nostro piccolo.

Chi ha incastrato Roger Rabbit - Robert Zemeckis, 1988. Sono dibattuto. Da una parte stile da vendere, citazionismo a go-go e spirito cartoon catturato alla perfezione; per non parlare della componente tecnica, stupefacente ancora oggi dopo un quarto di secolo per la cura maniacale ai particolari (le luci, le ombre, i riflessi, le proporzioni...): veramente Zemeckis è riuscito nel compito apparentemente impossibile di rendere percepibile la fisicità dei personaggi senza comprometterne la bidimensionalità - paradossale, e proprio per questo geniale. D'altra parte una trama che più stereotipata proprio non si può, gag che non sempre funzionano e una certa tendenza al virtuosismo stilistico, alla ricerca della citazione, del cameo a tutti i costi, che si ripercuote sul ritmo del film. Insomma, tecnicamente superbo, ma contenutisticamente poco più di un omaggio.

Another Earth - Mike Cahill, 2011. Discreto. Idea di base affascinante, ma secondo me lasciato un po' troppo sullo sfondo, avrebbe potuto essere sviluppato di più. Storia strettamente funzionale al messaggio del film, alcuni momenti veramente toccanti che si perdono però nel ritmo stagnante del film. Molte scene danno proprio l'impressione del riempitivo necessario a raggiungere i fatitici novanta minuti. Irritanti alcuni passaggi che fanno tanto "cinema indipendente d'essai", terribilmente banali nel voler essere ricercati. Molto bello il finale.

The Aviator - Martin Scorsese, 2004. Seconda visione, anche se la prima risale a quando ero ancora un pischello. Sempre difficile per me valutare film biografici. Personaggio affascinante quello del protagonista, ritratto dando eguale importanza agli aspetti positivi e a quelli negativi, profondamente legati fra loro ed ugualmente eccessivi nell'uno e nell'altro senso. Magistrale Di Caprio, convincente anche in un ruolo sfaccettato ed estremo come quello di Huges. Il tono è quello del kolossal e dispiace vedere una computer grafica che seppur molto buona non ha ancora raggiunto il fotorealismo cui siamo abituati oggi. La produzione è comunque imponente, e dal punto di vista tecnico non perde un colpo. Ottima fotografia, interessante la scelta dei colori in certi passaggi. Forse non un capolavoro, ma un film che merita di essere visto se non altro per la incredibile storia che racconta.

Il Grande Gatsby - Baz Luhrman, 2013. Kitch, patinato e melenso fino al midollo: ma è una scelta che non stona, visto il soggetto. Ho letto Il Grande Gatsby proprio quest'anno, casualmente, per scuola. Inutile discutere sul libro: capolavoro, forse uno dei miei preferiti in assoluto. Il film non si discosta quasi per niente dal romanzo, un bene, anche se ciò significa una durata non indifferente e in un certo didascalismo. Regia barocca, estetizzante, spesso fine a sé stessa, con risultati altalenanti. La narrazione è comunque buona, e i punti salienti della trama sono trattati con la giusta attenzione. Di Caprio è nato per questo ruolo. Coraggiosa la scelta delle musiche, attualizzano lo spirito corrotto dell'epoca senza tradire l'originale. Nota di biasimo per il ricorso forzato e reiterato ad una computer grafica tutt'altro che convincente. Meno peggio di quanto mi aspettassi, considerando il regista (del quale ho visto solo i primi cinque minuti di Romeo + Juliet - non sono riuscito ad andare oltre).
___

E mi sono rimesso in pari. ;p

TheMrGmk
19-05-13, 23:25:54
Rivelazioni (Barry Levinson-1994)

Bello, magari si perde un po' in certi punti ma resta godibile. Michael Douglass spesso oscura il mio giudizio però, lo adoro quell'attore :asd:

Lucignolo
21-05-13, 03:02:23
L'ultimo spettacolo (1971, Peter Bogdanovich)

Cinema americano anni 70 al suo meglio. Bogdanovich dirige questo film sorretto da una sceneggiatura eccelsa e da interpretazioni ai massimi livelli da parte di tutto il cast di future star (Jeff Bridges, Cybil Sheperd) nonché di nomi noti come Ellen Burstyn e Ben Johnson (Oscar vinto).
Il film é il ritratto di una comunitá sperduta nel nulla delle radure del Texas, e la storia di varie persone che vi abitano con particolare attenzione ai giovani Sonny e Duane, amici d'infanzia alle prese coi primi tormenti che l'amore procura. E' anche la storia di Sam il leone, anziano e carismatico proprietario di Cinema e tavola calda locali.
Ma é piú in generale la storia di ogni americano di quegli anni (50') vissuti in piena disillusione e col culto del sogno americano fino allarrivo della guerra di Corea che piomberá come un brusco risveglio nella vita di tutti e che sancirá la fine dell'adolescenza per i ragazzi che partiranno per la leva e il declino della vita di periferia in favore di quella nelle grandi cittá rafforzato da un bel parallelismo fatto dalla chiusura del cinema locale ("Ormai guardano tutti la televisione") Segno dei tempi che cambiano per tutto e tutti.
2 anni piú tardi George Lucas firmerá con American Graffiti, un ottimo film, diventato anche giustamente cult, ma che alla fine é solo carta carbone sbiadita di questo immenso film di Bogdanovich

MatKam
21-05-13, 12:15:51
Paranorman
Film d'animazione di cui avevo sentito parlare bene. Dopo averlo visto confermo le voci. Merita!

gattomatto
21-05-13, 13:30:04
Jack Reacher,la prova definitiva
con Tom Cruise....carino,un bel thriller,azione ed inseguimenti,per una serata spensierata è da vedere...:sisi:

Zweick
21-05-13, 13:47:54
Bamboo house of dolls di Chih-Hung Kuei

Durante l'occupazione giapponese in Cina, un gruppo di infermiere americane viene rinchiuso in un lager nipponico per sole donne. Tra sopprusi quotidiani, cercheranno di organizzare una fuga e si troveranno coinvolte con un gruppo di partigiani decisi a mettere le mani su un tesore che potrebbe cambiare le sorti dell'occupazione.

Incursione Shaw Brothers nel sottogenere del Women in Prison che non solo mescola perfettamente coreografie da kung-fu movies agli stilemi di questo infame filone, ma ne diventa uno dei migliori esponenti per come il sadismo di certe situazione è perfettamente stemperato dalla voglia di fare della pura e liberatoria exploitation. Non manca nulla: dalle improbabili zuffe tra le detenute che si strappano i pochi vestiti di dosso, alla carceriera sadica e ovviamente lesbica, passando per torture decisamente assurde (che non raggiungono mai le punte weird o gore di altri "illustri" esponenti del WIP o di nazisplotation; siamo più dalle parti dei film di Jack Hill piuttosto che di analoghi prodotti italiani); fino ad una seconda parte decisamente più nelle corde di Hong Kong, con botte da orbi a mani nude o all'arma bianca, rallenty, inseguimenti e sparatorie, il tutto sorretto da un ottima regia.
Incipit al fulmicotone indimenticabile, sulle note de Il giardino delle delizie di Ennio Morricone


http://www.youtube.com/watch?v=1fOGHcWGNtE

asoramaria
21-05-13, 17:48:23
Venerdi' io ho visto l'ultimo film di un cineforum in italiano nella città dove mi trovo. Hanno proiettato "Piazza Fontana" di MArco Tullio Giordana. Mi è piaciuto molto, ma inizia "in media res" senza presentare il contesto di quegli anni in Italia, così per i non italiani è stato molto difficile accompagnare il film :kep88:

Wurdalak
21-05-13, 18:09:57
Chi ha incastrato Roger Rabbit? (impressionante a livello tecnico, geniale nel complesso; mitica l'entrata in scena di Jessica Rabbit :predicatore: )
Il Mucchio Selvaggio (western bellissimo, violento e coinvolgente, con un finale spettacolare :gab: )
Arma Letale (ottimo action con Mel Gibson, semplice ma avvincente, persino credibile sotto molti aspetti :ahsisi: )
Predator (classicone di fatascienza anni 80, con uno Schwarzenegger più in forma che mai e tanta tanta tanta azione; bellissima la battuta che fa il soldato dopo la sparatoria :rickds: è stupidissima e anche un pò volgarotta, ma mi sono scompisciato :rickds::rickds::rickds: )

beppe92
22-05-13, 00:03:06
Il Divo - Paolo Sorrentino: Ottimo film, uno sguardo in una delle pagine più oscure della nostra repubblica. Straordinaria prova di Toni Servillo :sisi:

Togg
22-05-13, 00:37:47
NENET, I NOMADI DELLA TUNDRA, Eloise Barbieri

questa prima lavorava per la HP, poi ad un certo punto si è rotta le balle e ha cominciato a girare il mondo per conoscere i popoli più sperduti. il suo primo documentario è appena sufficiente (voce narrante tutta sbagliata) ma la discussione successiva è stata bellissima :sisi:

FROM SOMEWHERE TO NOWHERE, Villi Hermann

questo molto bello. reportage sulle migrazioni interne alla Cina, con inserito un foto reportage di livello. duro, suggestivo e girato con perizia.

Doc E.Brown
22-05-13, 08:48:04
Lanterna Verde / Martin Campbell / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6b/Green_Lantern_poster.jpg/220px-Green_Lantern_poster.jpg
Rivisto su Italia1. Purtroppo non è sto granchè, anzi. Alcune cosine le fa pure discretamente e in maniera tutto sommato fedele, ma altre le fa proprio male e le banalizza in maniera atroce. Spero che il sequel, che dovrebbe arrivare prima o poi, riesca a sopperire agli errori del primo... Hal Jordan se lo merita un bel film.

Precedenti visioni
Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato / Peter Jackson / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b3/The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg/220px-The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg
Si torna nella Terra di Mezzo, stavolta con l'adattamento (esteso :asd:) del romanzo The Hobbit. Nonostante le molte critiche che ho sentito, a me è piaciuto un casino e non mi hanno dato assolutamente fastidio i cambi di ritmo rispetto alla trilogia del Signore degli Anelli. Gli scorci della Nuova Zelanda, poi... Consigliatissimo.

40 Anni Vergine / Judd Apatow / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/43/40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg/220px-40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg
Nammerda (IMHO). Ce li ha alcuni momenti in cui pare divertente (la premessa narrativa alla fine non è neanche male e neanche lo sviluppo), ma poi diventa di una mediocrità e di una sciapezza allucinante... il finale poi... boh. Thumps up solo per la procace Kat Dennings (protagonista della serie tv 2 Broke Girls), all'epoca 19enne. :nev:

Scontro tra titani / Louis Leterrier / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/80/Clashofthetitansremakeposter1.jpg/220px-Clashofthetitansremakeposter1.jpg
Caruccio, via. Visione abbastanza spensierata, anche se non è assolutamente un filmone, anzi. Intrattiene, in definitiva. Thumps up per la coppia Liam Neeson (Zeus) e Ralph Fiennes (Ade), anche se non siamo certamente a livelli da Oscar. :asd:

V per Vendetta / James McTeigue / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9f/Vforvendettamov.jpg/220px-Vforvendettamov.jpg
Rivisto per l'ennesima volta: un film che è diventato un cult della storia recente. Seppur si prenda molte libertà dal comic, è veramente un filmone: grandi dialoghi e grandi tematiche. Tra l'altro, ottimo pure il doppiaggio italiano. Consigliatissimo.

Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo / Gore Verbinski / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e8/Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg/220px-Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg
Rivisto per l'ennesima volta, sempre con piacere. Degna conclusione della trilogia originaria, anche se personalmente dei 3 continuo a preferire il capostipite. Altro film di intrattenimento puro, per una saga che, vuoi o non vuoi, rappresenta per le nuove generazioni quello che è stato Star Wars, Indiana Jones, Back to the Future, etc., per le vecchie.

Spawn / Mark A.Z. Dippé / 1997
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/18/Spawnmovieposter.jpg/220px-Spawnmovieposter.jpg
In 3 parole, il Corvo dei poveri. :asd: No vabè, al di là di questo: altro piccolo cult movie, soprattutto per i fan del fumetto. Si lascia vedere, ma occorre abbassare le aspettative per la qualità e l'intreccio. Per essere un film del 97, alcuni effetti speciali si difendono ancora bene (altri sono giustamente invecchiati). Thumps up per la prestazione di John Leguizamo nei panni di Violator: sa essere molto fastidioso, ripugnante e detestabile, il che è un pregio visto il personaggio. Peccato per la poca violenza del film, il fumetto non è esattamente un picnic nel parco.

Una notte da leoni / Todd Phillips / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b9/Hangoverposter09.jpg/220px-Hangoverposter09.jpg
Rivisto insieme ad un gruppo di amici che invece non l'aveva mai visto... ovviamente non si sono pentiti di aver ascoltato il mio consiglio. :asd: Una delle commedie più divertenti degli ultimi anni. Cooper, Helms e Galifianakis e i loro 3 personaggi formano un trio che funziona veramente bene, il che unito ad uno script folle, lo rende un titolo la cui visione è assolutamente consigliata.

The Breakfast Club / John Hughes / 1985
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/50/The_Breakfast_Club.jpg/220px-The_Breakfast_Club.jpg
Finalmente ho colmato questa lacuna che mi portavo dietro da troppo tempo. Adesso capisco perchè viene sempre citato come il capolavoro del cinema adolescenziale degli anni 80. Veramente bellissimo: chi non l'ha mai visto, rimedi subito, come ho fatto io.

Vicini del terzo tipo / Akiva Schaffer / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6d/The_watch_movie_poster.jpg/220px-The_watch_movie_poster.jpg
Non una cagata assoluta, ma neanche una buona produzione. L'ho trovata decisamente trascurabile: il problema grosso è che è una commedia che non fa ridere... troppo prevedibile e scontata. Sarebbe buono il quartetto protagonista, ma con uno script così apatico non si possono fare miracoli. Si può vivere tranquillamente senza vederlo.

My Sassy Girl / Kwak Jae-yong / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/88/My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg/220px-My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg
Una commedia romantica veramente veramente carina. Strappa più di un sorriso per 2/3 del film e, per i più sensibili, anche qualche lacrimuccia nella parte conclusiva (che è la parte che me l'ha fatto apprezzare di più, in realtà). Ve lo consiglio, così come me l'ha consigliato il buon mickes2 (che ringrazio per il suggerimento :fiore:). :sisi:

The Thieves / Choi Dong-hun / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6e/Thethieves.jpg/220px-Thethieves.jpg
Una specie di Ocean's Eleven sud-koreano, solo un pò più serioso. :asd: Ha qualche spunto gradevole e qualche passaggio divertente. Nel finale anche qualche colpo di scena ben distribuito, che non guastano mai. Magari mi sarebbe piaciuto avere dei personaggi più approfonditi (al di là dei principali), ma mi è piaciuto abbastanza, via.

Django Unchained / Quentin Tarantino / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8b/Django_Unchained_Poster.jpg/220px-Django_Unchained_Poster.jpg
Finalmente l'ho visto: fantastico. Quentin Tarantino ancora una volta si dimostra praticamente una certezza. Non riesco a trovare una cosa che non mi sia piaciuta. Un plauso extra al trittico principale che porta avanti le quasi 3 ore: show di Foxx, Waltz & DiCaprio. Si becca il mio personale "consigliatissimo".

Il missionario / Roger Delattre / 2009
http://i47.tinypic.com/rr6o0h.jpg
Rivisto assieme ad amici, altro mio consiglio che è stato molto apprezzato. :asd: Una classica commedia sullo scambio di ruoli, che imho funziona molto bene sia per gli sketch che si susseguono, sia per il protagonista, Jean-Marie Bigard, che inscena bene il delinquente manesco che si ritrova ad essere il prete di una piccolissima località francese, con risultati che non possono non strappare almeno un sorriso. :asd:

Dark Shadows / Tim Burton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/ba/Dark_Shadows_2012_Poster.jpg/220px-Dark_Shadows_2012_Poster.jpg
Onestamente? Pensavo molto peggio, da quello che avevo letto in giro. Di certo non è tra i migliori lavori di Tim Burton, ma non è neanche Alice in Wonderland. Mi è piaciuto il trittico Depp/Pfeiffer/Green; lolloso invece il binomio femminile Carter/Moretz. :asd: Alla fine, il film fa il compitino ed intrattiene discretamente. Certo, uno da Burton si aspetterebbe un pò di più del "compitino" (anche perchè, inizia con un piglio che mi ha fatto molto Sleepy Hollow, e poi prosegue molto standard), però alla fine ripeto: c'è anche di peggio.

Chernobyl Diaries - La mutazione / Bradley Parker / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/55/Chernobyl-Diaries-poster.jpg/220px-Chernobyl-Diaries-poster.jpg
Na fetecchia. Oddio, è anche vero che è un film a bassissimo budget (si e no 1 milione di dollari a fronte di 37 incassati) e che ha un setting unico (girato in Ungheria e Serbia, ma in posti che richiamano tantissimo la zona di Chernobyl)... ma come film horror è troppo prevedibile. E purtroppo un film horror prevedibile è un film horror che non funziona, imho.

Sweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street / Tim Burton / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/4b/Sweeneylarge.jpg/220px-Sweeneylarge.jpg
Non ero mai riuscito a vederlo "per intero", ero sempre stato interrotto per un motivo o per un altro. :asd: Finalmente ce l'ho fatta e devo dire che il film/musical mi è piaciuto. Da ignorante del genere e non conoscendo (se non a grandi linee) la trama, devo dire che mi è parsa contorta e deviata il giusto: ho gradito soprattutto la parte iniziale e finale (la parte nel mezzo forse è quella più "tranquilla"). Ottima la coppia Depp/Carter, fantastica la scenografia Ferretti/Lo Schiavo.

Hotel Transylvania / Genndy Tartakovsky / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f5/HotelTransylvania.jpg/220px-HotelTransylvania.jpg
Molto carino. Magari la storia è un pò un clichè (soprattutto nelle linee essenziali), ma fa il suo lavoro bene, i personaggi sono divertenti ed intrattiene per il tempo che dura. Da buon appassionato dei film d'animazione, non posso che consigliarlo: è sicuramente dietro ai mostri sacri del genere, ma è uno dei tanti film carini, spensierati e con il tipico trionfo dei buoni sentimenti che l'animazione ci propone con leggerezza. E di tanto in tanto, questo tipo di film servono come il pane.

Megamind / Tom McGrath / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/89/Megamind2010Poster.jpg/220px-Megamind2010Poster.jpg
Molto carino pure questo. Stenta un pò all'inizio, ma poi si riesce a riprendere. La storia in sè e per sè non è originalissima (al di là della visione dalla parte del villain), ma da un certo punto in poi comincia ad acquistare un suo perchè e mi ha lasciato soddisfatto della visione. Il plauso più grosso per la soundtrack: cioè, nello stesso film mi trovo AC/DC, Guns'n'Roses, Michael Jackson, Ozzie Osbourne ed Elvis Presley? Fucking epic.

2 single a nozze / David Dobkin / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3e/Wedding_crashers_poster.jpg/215px-Wedding_crashers_poster.jpg
Altro film rivisto assieme agli amici su mio consiglio ed altro mio parere che ha avuto successo. :asd: IMHO una delle migliori commedie degli ultimi anni: la coppia Wilson/Vaughn funziona alla grande e le vicende si susseguono in un alternarsi di momenti molto tranquilli (quasi da commedia romantica "seria" :asd:) a momenti molto divertenti (quasi da commedia "demenziale" :asd:). Lo consiglio sicuramente.

Cattivissimo me / Pierre Coffin - Chris Renaud / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/db/Despicable_Me_Poster.jpg/220px-Despicable_Me_Poster.jpg
Mi sono fatto coraggio ed ho affrontato il doppiaggio di Max Giusti. :asd: No vabè, al di là di sta cosa, l'ho trovato abbastanza caruccio, anche se personalmente ritengo Megamind migliore. Alla fine non è brutto eh: però la trama poteva essere raccontata meglio e spesso l'ironia è proprio su un livello basilare e non fa ridere come dovrebbe. Spero nel 2, magari riusciranno a mettere su un prodotto più completo.

L'alba del pianeta delle scimmie / Rupert Wyatt / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/81/Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg/220px-Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg
Beh, devo dire che mi è piaciuto. Non tanto per le vicende in sè e per sè, ma più per il gioco di motivazioni e tematiche che ci stanno dietro... che sono pure banalotte eh, ma alla fine tra un effetto speciale a destra e un momento più calmo a sinistra, si amalgano bene con l'anima da blockbusterone, imho. Certo, mi piacerebbe capirci qualcosa su come si incastra questo episodio rispetto alla serie originale degli anni 60/70 e con il remake di Tim Burton, ammetto di essere leggermente confuso: prequel rebootante, reboot e basta, capitolo canon...? :asd:

Project X - Una festa che spacca / Nima Nourizadeh / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b4/Project_X_Poster.jpg/220px-Project_X_Poster.jpg
Vabè... è un film? Se lo dovessi giudicare come film, non saprei neanche da dove partire. :asd: Però come "esperimento" chiassoso, a tratti ai limiti del nonsense, con punte di cattivo gusto ed un mare di patata... allora si, posso anche dire che è una visione diciamo interessante (anche perchè dura 1h e 20m scarsi). :asd: Ho visto che vogliono fare un sequel... chissà che faranno :asd:

Die Hard - Un buon giorno per morire / John Moore / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/19/A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg/220px-A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg
Sicuramente il capitolo più debole della serie, thus far. McClane è sempre un figo, ma la vicenda a stò giro è abbastanza sciapa e, nonostante non manchino dei passaggi carucci (e poi vabè, l'Yippee-ki-yay che non deve mancare mai prima di un'azione folle e decisiva), manca quel brio "pop" che avevo visto e gradito in Die Hard - Vivere o morire (almeno, personalmente). Speriamo che tornino sui binari col sesto episodio, che mi pare sia stato già confermato da Willis.

Taken - La vendetta / Olivier Megaton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f0/Taken_2_Poster.jpg/220px-Taken_2_Poster.jpg
Il ritorno del tostissimo Bryan Mills è molto più piatto del previsto. Taken 2 perde molto rispetto al primo capitolo, praticamente da tutti i punti di vista. Però ci sta Liam Neeson, che rimane un figo. Ergo se è piaciuto il primo e si è d'accordo nel ritenere l'attore irlandese un badass, allora è un action thriller da vedere, pur nei suoi limiti.

Harry Potter e la pietra filosofale / Chris Columbus / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/ka/thumb/f/f3/Philstone1.jpg/220px-Philstone1.jpg
Partita la maratona della saga, che avevo in programma da un pò: ho aspettato che passase un bel pò di tempo da quando ho letto i libri e, visto che molti film li ho saltati, ho aspettato direttamente di farmi la sequenza completa. Personalmente il primo capitolo mi piace molto, pur nel suo essere introduttivo in molte tematiche ed essere (per forza di cose) il più bambinesco (in senso buono, ovviamente). Però l'amarcord già si fa sentire, l'oggettività nell'analizzare questa saga non ce la posso avere assolutamente... e poi, è pure Columbus. :asd:

Harry Potter e la camera dei segreti / Chris Columbus / 2002
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c0/Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg
Secondo capitolo della saga, personalmente mi piace di più rispetto al primo, che è più preparatorio e funzionale allo stabilire alcune basi fondamentali della trama (ma alla fine, è anche normale). Invece ne "La camera dei segreti" la storia è indubbiamente più ricca ed interessante, ed anche il ritmo ne guadagna molto rispetto al "La pietra filosofale". Bello.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban / Alfonso Cuaròn / 2004
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8c/Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g/220px-Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g
Con il terzo capitolo, inizia il processo di "darkizzazione" della storia e delle atmosfere. Se da un lato il lavoro tutto sommato è buono e la storia nei suoi punti essenziali è rimasta inalterata (sicuramente dei primi 3, è quella coi plot twist più interessanti ed orizzontali ai fini della saga), dall'altro secondo me è stato realizzato non al meglio delle possibilità. Vero è che non è stato tagliato tantissimo rispetto al libro (da questo punto di vista, Cuaròn segue abbastanza la via di Columbus), ma alcune cose potevano essere trattate meglio (soprattutto lo sviluppo dei 3 protagonisti, che nel film appare troppo "di botto" invece nel libro è un processo omogeneo). Ciononostante rimane una buona trasposizione, soprattutto grazie alla trama e ai suddetti plot twist.

Harry Potter e il calice di fuoco / Mike Newell / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c9/Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg
Bah bah, cominciano i problemini per la serie cinematografica. Il film in sè e per sè non è neanche malvagio... il problema è che rispetto al libro è molto più compresso e molta roba è stata omessa. Il che è anche comprensibile, visto che il libro è praticamente oltre il doppio rispetto ad uno dei primi 3... però boh, mi sarei giocato anche qui le carte in maniera diversa. Buono però che abbiano mantenuto la fase di sviluppo dei tre protagonisti (anche se, anche qui è una cosa molto più concentrata del dovuto) e la parte pre-finale (non il finale finale, quello prima... il plot twist insomma :asd:) è stata resa abbastanza bene. Anche se i problemini cominciano, tutto sommato è ancora una trasposizione abbastanza valida (anche se sotto ai primi 3).

Harry Potter e l'Ordine della Fenice / David Yates / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e7/Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg/220px-Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg
E qua mi sento di spezzare una lancia in favore del bistrattato Yates. Lui e Goldenberg si devono confrontare con il romanzo più lungo della serie e con la storia più complicata da narrare (perchè ricchissima di eventi e relazioni tra personaggi, ma al contempo anche molto "lenta" rispetto agli altri esponenti della saga) e il risultato finale, per quanto tagliato e ridotto all'essenziale (com'era logico che fosse), è sicuramente soddisfacente e i punti salienti sono tutti rispettati. Avrei preferito che alcuni passaggi fossero meno sbrigativi, però il risultato finale è comunque apprezzabile, visto l'alto coefficiente di difficoltà dell'adattamento.

Harry Potter e il principe mezzosangue / David Yates / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3f/Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg
Ecco, qui invece l'operato di Yates non è granchè da difendere, anzi. :asd: Le problematiche sono le stesse del capitolo precedente (libro grosso e denso da sintetizzare in 2 ore e mezza), ma stavolta sono affrontate imho male (tagli che non comprendo & aggiunte inutili soprattutto). Il finale è reso abbastanza bene, pur anche qui con scelte che comprendo poco. In compenso, è dato il giusto peso all'evoluzione delle relazioni tra i personaggi. In definitiva però, lo ritengo probabilmente il capitolo meno riuscito.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1 / David Yates / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/2d/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg
Dopo il passo falso del capitolo precedente, stavolta imho Yates si riscatta. La scelta del dividere il capitolo finale in 2 parti è sensata e permette di ridurre al minimo i tagli rispetto al romanzo (principale problema da "l'Ordine della Fenice" in poi). E' il capitolo sicuramente più lento di tutti (che è quello che ha fatto storcere il naso a molti) e fa da preludio alla Parte 2, ma è esattamente quello che si respira per l'equivalente degli eventi narrati nel romanzo. Peccato solo per una o 2 scene, più che altro per scelte diverse che sono state fatte, che non mi sono piaciute assai. Altrimenti, adattamento ben più che discreto: ma è inevitabile che va valutato nell'ottica del suo essere "metà" di un tutto.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2 / David Yates / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/df/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg
Seconda parte dell'ultimo capitolo della serie, nettamente più ritmata ed intensa della prima parte. La scelta di aver spezzato in 2 parti ripaga totalmente con 2 ore per lunghissimi tratti molto ben gestiti e molti altri gestiti se non in maniera ottimale, quantomeno buona. Ovvio, anche qui ci sono licenze poetiche più o meno estese rispetto al romanzo, ma in definitiva il risultato funziona e mi sento di premiarlo. Degna conclusione dell'adattamento cinematografico.

I fantastici viaggi di Gulliver / Rob Letterman / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/a1/Gullivers_travels_2010_poster.jpg/220px-Gullivers_travels_2010_poster.jpg
Na cagata. No veramente, è di una mosciaggine inaudita: un'ora e mezza scarsa di noia. Zero risate o momenti anche lontanamenti divertenti. Scivola via nella insignificanza e nell'anonimato. Di film migliori con Jack Black ce ne sono sicuramente: questo fa veramente cagare. Si salva solo una cosa: la soundtrack, perchè almeno tra Guns'n'Roses, KISS, Prince ed Edwin Starr, c'è da rimanere soddisfatti almeno da questo punto di vista.

Tower Heist - Colpo ad alto livello / Brett Ratner / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/25/Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg/220px-Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg
Onestamente? Pensavo peggio. Mi aspettavo una cagata assoluta e invece alla fine mi sono ritrovato con un film tutto tutto tutto sommato godibile (anche se campa di clichè in maniera becera :asd:). Poi oh, di sti tempi vedere il tipico squalo speculatore del cazz di Wall Street oggetto di una rapina, fa sempre piacere. :asd:

Chef / Daniel Cohen / 2012
http://ps.cd1689.com/upfiles/201210/20121006113756470.jpg
Commediola francese molto carina. Si lascia guardare senza problemi e riesce anche a strappare qualche sorriso e risatina. Certo, sul genere "culinario" ci sono altri film sicuramente più meritevoli, ma se avete 1he20m liberi e vi siete già visti i vari Ratatouille, etc., è una visione leggera che ci può stare.

Il lato positivo - Silver Linings Playbook / David O. Russell / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9a/Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg/220px-Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg
Bellissimo, càzzo. :cry: M'è piaciuto tutto: storia, attori (la Lawrance è da applausi, oltre che essere matta è pure carinissima; buono Cooper e sempre presente De Niro), ritmo, tutto. Ha il merito di essere a metà tra la commedia e il sentimentale, riuscendo a strappare qualche sorriso & qualche occhio lucido. Il finale è scontato? Ecchissenefrega: il mondo è già difficile così, ragazzi... cazzò se è già difficile così... nessuno sa dire "ehi, siamo positivi, diamo un lieto fine a questa storia"?

Quasi amici - Intouchables / Olivier Nakache - Éric Toledano / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/93/The_Intouchables.jpg/215px-The_Intouchables.jpg
Bellissimo pure questo. :cry: Una storia vera, che fa sia ridere che piangere, e che mostra non solo un meraviglioso rapporto che si instaura tra 2 persone radicalmente diverse... ma anche come nelle persone c'è sempre di più di quello che appare, di come tutti abbiamo bisogno di un qualcuno sul quale contare e di come la vita possa essere sì ingiusta, ma che è sempre possibile (e si deve) andare avanti.

Il signore dello zoo / Frank Coraci / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fa/Zookeeper_Poster.jpg/220px-Zookeeper_Poster.jpg
Mah, sarà che c'ero partito prevenutissimo... ma non m'è dispiaciuto. E' la più classica delle commedie mossa da un filo amoroso, mescolata con la componente degli animali parlanti che fa tanto dottor Dolittle. C'è tanta roba migliore, ma anche tanta roba peggiore. Strappa qualche sorriso in più di un'occasione... e poi ha pure il merito di toccare, a livello musicale, i tasti giustissimi per il mio gusto personale (Kansas e Boston, ma non solo, c'è tanta buona roba nella soundtrack). Scolastico, ma godibile.

Pirati! Briganti da strapazzo / Peter Lord - Jeff Newitt / 2012
http://1.bp.blogspot.com/-rs7akfePmeo/UD44_brn3nI/AAAAAAAAA24/BLifA9zp7Xs/s320/hoavuong.jpg
I film in stop-motion non sono la mia passione, però questo non è malvagio... anzi, invero è abbastanza carino. Non c'ha il tramone e il plot è scontatissimo (non che mi aspettassi chissà cosa, ovvio), però le gag funzionano ed è bello constatare che il film è pieno di chicche di vario genere per gli occhi più attenti.

Daddy Sitter / Walt Becker / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/ee/Old_dogs_poster.jpg/220px-Old_dogs_poster.jpg
In una parola: no. Solitamente riesco sempre a trovare qualcosa per farmi piacere le commedie più leggere... però stavolta il film è veramente troppo piatto, poco ispirato e prevedibile in maniera lampante. Non basta il ricorso ai clichè della risata per strappare un forzatissimo sorriso per salvare anche solo qualche passaggio. Tra l'altro, non capisco come hanno fatto a mettere un determinato passaggio in un film con un target così giovanile... vabò. C'è roba drasticamente migliore in giro, lasciate perdere.

Iron Man 3 / Shane Black / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d5/Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg/220px-Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg
Impressioni a caldo: m'è piaciuto sicuramente più del 2, in alcuni punti anche più dell'1, ma in altre parti è rugginoso. Si prende diverse liberta dal comics, ma alla fine non è un difetto enorme (visto anche quello che ha fatto Nolan, insomma :asd:). Non posso negare che mi sia piaciuto, ma devo rianalizzarlo a freddo per decidere quanto mi sia piaciuto.

Angeli e demoni / Ron Howard / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/44/Angels_and_demons.jpg/220px-Angels_and_demons.jpg
Rivisto con gli amici. Ancora non leggo il romanzo, quindi non posso giudicare sulla fedeltà dell'adattamento (anche se da quello che so, si prende molte libertà). Come film è il classico thrillerone, niente di eccezionale... la fanno da padrone più i luoghi e i temi che gli eventi in sè e per sè. La seconda visione scivola via molto più boring della prima (e onestamente non c'è tutta sta necessità di rivederselo, dopo la prima volta :asd:). Sufficiente, ma c'è di molto meglio in giro.

Il codice da Vinci / Ron Howard / 2006
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e9/The_da_vinci_code_final.jpg/220px-The_da_vinci_code_final.jpg
Rivisto con gli amici (penso per la terza o quarta volta). IMHO molto meglio di "Angeli e demoni", anche se più lento nello storytelling... indubbiamente esserselo visto molte volte diminuisce l'attenzione che gli si dovrebbe prestare per seguire la trama di Dan Brown (che volenti o nolenti, è una trama che ha inciso veramente tanto in svariati campi negli ultimi 10 anni) ed accresce il "problema" della lentezza. Se non si è letto il libro, è da vedere, anche se di certo non è un film capolavoro.

The Avengers / Joss Whedon / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f9/TheAvengers2012Poster.jpg/220px-TheAvengers2012Poster.jpg
Rivisto dopo un bel pò: uno dei migliori cinecomics in circolazione. Plauso a Whedon per aver saputo gestire un cast così complicato (non è una novità che sappia gestire cast grossi e variegati, ma un conto è farlo in una serie tv, un altro è farlo in un film di 2 ore e 20 minuti). Veramente fantastici poi alcuni setpieces.

Thor / Kennett Branagh / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fc/Thor_poster.jpg/220px-Thor_poster.jpg
Rivisto grazie ad Italia1. Non posso essere obiettivo perchè Thor lo lovvo. :asd: Anyway, sicuramente più lento di quello che uno si aspetterebbe, ma anche per motivi introduttivi (Thor non è esattamente facile da introdurre, rispetto ad un Hulk o un Iron Man). Però mi piace e non vedo l'ora che spingano sull'accelleratore con The Dark World, visto che ora possono senza grosse riserve.

deme80car
22-05-13, 14:45:16
Gangster Squad, impeccabile...non dico nulla perché lo conoscete tutti...veramente molto bello :ahsisi:

Goodfella
22-05-13, 19:01:25
Gangster Squad, impeccabile...non dico nulla perché lo conoscete tutti...veramente molto bello

bruttino dai, un cast della madonna per un film da 6 alla fine...soffre di troppi buchi, poi penn è veramente sprecato

deme80car
22-05-13, 21:37:50
bruttino dai, un cast della madonna per un film da 6 alla fine...soffre di troppi buchi, poi penn è veramente sprecato
a me è piaciuto, sinceramente non volevo neanche guardarlo perché l'ambientazione non mi ispirava, poi però mi son sforzato e devo dire che non mi son pentito di averlo visto :ahsisi: è facile che un film mi annoi, questo non l'ha mai fatto, certo ha qualche difetto che gli abbassa il voto ma se gliene devo dare uno gli do 7.7 :ahsisi:

Goodfella
22-05-13, 21:51:15
jurassic park

la grandiosità, la potenza narrativa e l'efficacia degli effetti speciali di steven spielberg alla massima potenza.
questo film non si distingue solo per il sonoro, il montaggio e gli effetti speciali (l'aspetto puramente tecnico), ma per quelle caratteristiche tipiche dei film di steven, un'ottima sceneggiatura, adattissima al tipo di narrazioni che il regista adotta nel film, una narrazione sicuramente di grande effetto che lascia intendere l'enorme mole di lavoro dietro tutto ciò.
interpreti perfetti, non avrei voluto nessun altro, jeff goldblum in particolare, personaggi delineati perfettamente e ben caratterizzati.
veramente un gran bel film, aldilà di tutto l'aspetto tecnico, che non ha neanche bisogno di essere commentato. spielberg era senza dubbio il regista perfetto per jurassic park.
Che poi, meglio non parlare di quell'annata, ricordiamo che nello stesso anno, nel 1993, uscì anche schindler's list.

8,3

beppe92
22-05-13, 23:07:12
American Beauty - Sam Mendes: Che dire, penso che i cinque Oscar se li sia meritati :asd: Una famiglia in crisi riscopre di essere viva grazie alla passione, cercando una nuova via per l'esistenza. Forse la miglior prova di Spacey, grandissimo attore, ma qui dà il meglio. Ci sono alcune scene veramente spettacolari, oltre alla famosissima distesa di rose con la stupenda Suvari, anche quella del sacchetto che danza al vento è molto suggestiva.

Togg
23-05-13, 00:17:11
Ricordo che la giungla di cemento non mi era piaciuto tanto :kep88:

Goodfella
23-05-13, 13:49:57
Old Boy

Cioè, cioè. Parliamone. Capolavoro, colpi di scena a non finere, prove recitative ottime, regia intrigante e sceneggiatura spettacolare. Buona anche se forse un po' troppo monocromatica la fotografia, ma niente di male, anzi. Tutto coadiuvato da un montaggio incalzante.
La sequenza nel corridoio. La sequenza del corridoio.
Questo film mi ha lasciato senza parola, probabilmente neanche I soliti sospetti mi aveva lasciato così nel finale.
Magnifico
Chi è che aveva detto che le revisioni sono importantissime? Assolutamente vero

9

Hushabye
23-05-13, 14:07:45
La sequenza nel corridoio. La sequenza del corridoio.


da picchiaduro a scorrimento :sisi:

Togg
23-05-13, 14:14:22
Chi è che aveva detto che le revisioni sono importantissime? Assolutamente vero


IO. SONO STATO IO :gabberman81:

Chippen
23-05-13, 14:23:13
Non è un paese per vecchi-Fratelli Coen

Bel film,bel finale,ottima fotografia,ottimo montaggio.

Da vedere :ahsisi: .

mickes2
23-05-13, 14:44:46
per Oldboy esiste solo un voto: il 10 :cat:

Chippen
23-05-13, 14:55:54
Old Boy

Cioè, cioè. Parliamone. Capolavoro, colpi di scena a non finere, prove recitative ottime, regia intrigante e sceneggiatura spettacolare. Buona anche se forse un po' troppo monocromatica la fotografia, ma niente di male, anzi. Tutto coadiuvato da un montaggio incalzante.
La sequenza nel corridoio. La sequenza del corridoio.
Questo film mi ha lasciato senza parola, probabilmente neanche I soliti sospetti mi aveva lasciato così nel finale.
Magnifico
Chi è che aveva detto che le revisioni sono importantissime? Assolutamente vero

9
capolavorico davvero...tremo al solo pensiero del remake di spike lee :paura:

Goodfella
23-05-13, 15:25:21
da picchiaduro a scorrimento :sisi:

no, no , da orgasmo puro :asd:



IO. SONO STATO IO

ritiro tutto ciò che ho detto :wush:
scherzavo :tragic:



per Oldboy esiste solo un voto: il 10

gli ho punito il fatto che alla fine
volevo che anche mido aprisse la scatola, mi ero fin troppo infatuato con tutto il sentimento di sofferenza e di vendetta presente nel film, ah e anche piccoli buchi di sceneggiatura, cioè, si uccide gente a caso in qualunque posto, la polizia dov'è? :asd:



capolavorico davvero...tremo al solo pensiero del remake di spike lee

io non lo voglio assolutamente, va benissimo così...che poi, oltre al fatto che SE PROPRIO andava fatto avrei preferito tarantino, so che lui non l'avrebbe mai fatto in segno di rispetto verso il cinema.
poi il cast per un simile capolavoro lo potevano anche scegliere meglio eh, copley e brolin vanno bene ma per OLDBOY voglio un fottuto cast sellare

sempre premettendo che NON andrebbe mai e poi mai fatto un remake di questo masterpiece

mickes2
23-05-13, 15:36:09
gli ho punito il fatto che alla fine
volevo che anche mido aprisse la scatola, mi ero fin troppo infatuato con tutto il sentimento di sofferenza e di vendetta presente nel film, ah e anche piccoli buchi di sceneggiatura, cioè, si uccide gente a caso in qualunque posto, la polizia dov'è? :asd:

eh ma mi cadi sul più bello ;p non sono buchi, è un visione iperbolica e parossistica con le fattezze del manga a cui si ispira. il realismo o i tentativi di stare attaccati alla realtà assoluta a poco mi servono.
altrimenti non potresti idolatrare la sequenza nel corridoio, che è superlativa ed esaltante, ma non certo "realistica"

Goodfella
23-05-13, 15:46:26
eh ma mi cadi sul più bello non sono buchi, è un visione iperbolica e parossistica con le fattezze del manga a cui si ispira. il realismo o i tentativi di stare attaccati alla realtà assoluta a poco mi servono.
altrimenti non potresti idolatrare la sequenza nel corridoio, che è superlativa ed esaltante, ma non certo "realistica"

che il film se ne sbattesse poco del realismo si intuiva già a più riprese quando venivano saltati passaggi decisamente irrilevanti, ciò riguarda appunto quello che ho detto riguardante la polizia o comunque elementi che avrebbero cozzato perchè irrealistici, però mi hai fatto notare che effettivamente questi elementi non riguardano il film, sono irrilevanti per la trama :ahsisi:
la scena del corridoio la elogio sopratutto dal lato di vista tecnico, se ci pensi è veramente difficilissima da realizzare :kep88:
a mr. vendetta, lady vendetta e memories of murder (i film da me visti a mio parere più somiglianti ad oldboy, i primi due sono dello stesso regista) ho dato voti oscillanti intorno all'8, ma questo è veramente un capolavoro, una bomba a mano che esplode a 20 minuti dalla fine, è stata veramente un'esperienza :sisi:

ah, cosa ne pensi del remake? :asd:

beppe92
23-05-13, 23:45:02
Prova a prendermi - Spielberg : commedia molto divertente, forse il miglior film di Spielberg tra quelli che ho visto fin ora. Ottima prova per i due protagonisti, Hanks e Di Caprio eccezionali!

Inviato dal mio Nexus 7 con Tapatalk 2

Goodfella
24-05-13, 00:14:23
Donnie Darko
non mi stancherò mai di vederlo, il mio film preferito

voto( di parte)
10

Perchè indossi quel ridicolo costume da uomo?

Metal Matt
24-05-13, 11:41:31
117901

Visto due sere fa, dopo aver ripercorso tutta la Saga....Incredibile ed emozionante, gioca molto sul fattore nostalgia riuscendoci alla grande, è il migliore dopo il primo. La colonna sonora un po rivisitata fa sempre venire la pelle d'oca, l'ultimo Match di Rocky è molto entusiasmante, peccato solo per il casino successo con Carl Weathers (Apollo). Hanno cercato di recuperare il disastro fatto con Rocky V, e direi che hanno fatto un lavoro eccellente, finale commovente.

VOTO: 8....

Una Saga incredibile, ricca di emozioni e che da un senso di speranza e coraggio....Grazie Sly....

Chippen
24-05-13, 12:20:34
Prova a prendermi - Spielberg : commedia molto divertente, forse il miglior film di Spielberg tra quelli che ho visto fin ora. Ottima prova per i due protagonisti, Hanks e Di Caprio eccezionali!

Inviato dal mio Nexus 7 con Tapatalk 2
Anche per me è il migliore di Spielberg

mickes2
24-05-13, 13:29:34
a mr. vendetta, lady vendetta e memories of murder (i film da me visti a mio parere più somiglianti ad oldboy, i primi due sono dello stesso regista) ho dato voti oscillanti intorno all'8, ma questo è veramente un capolavoro, una bomba a mano che esplode a 20 minuti dalla fine, è stata veramente un'esperienza :sisi:

mmm, memories però è profondamente diverso, sia nella costruzione che negli obiettivi/tematiche. gli altri due invece fanno appunto parte della trilogia della vendetta e li adoro moltissimo entrambi :sisi:


ah, cosa ne pensi del remake? :asd:
il giorno in cui uscirà mi vestirò a lutto :rickds:

Goodfella
24-05-13, 14:19:32
il giorno in cui uscirà mi vestirò a lutto

:rickds:

io non sono del tutto contrario ai remake, però diamine scegliessero meglio....l'unica cosa positiva è che di lee, quindi non ho ancora abbandonato ogni speranza :icebad:

deme80car
24-05-13, 14:28:15
Minority Report ('02) di Steven Spielberg, una sola parola, bellissimo, non so come ho fatto a non averlo mai visto :morristend:

naxel
24-05-13, 14:59:50
:rickds:

io non sono del tutto contrario ai remake, però diamine scegliessero meglio....l'unica cosa positiva è che di lee, quindi non ho ancora abbandonato ogni speranza :icebad:

io sinceramente son curioso :asd:

beppe92
24-05-13, 15:54:29
La mia vita a Garden State - Zach Braff: Film molto carino. Regia abbastanza asciutta, ma azzeccata. Una sceneggiatura molto introspettiva e abbastanza originale, mi è piaciuto anche il finale :sisi: Buona anche l'interpretazione di Zach e della Portman. Ottima colonna sonora.

Chippen
24-05-13, 21:50:15
ultimamente mi sto dando ai Coen.

Oggi ho visto FARGO...

Beli film anche questo,ma ho preferito "non è un paese per vecchi" ,ben girato comunque...curioso anche il contrasto che si crea fra quello che vorrebbe essere un film drammatico e i dialoghi,che in certi frangenti risultano molto più da commedia...particolare come cosa,bel film comunque.


http://www.youtube.com/watch?v=j2y7ITzg7sg

Questa scena è il delirio comunque :asd:

beppe92
24-05-13, 22:32:23
Oldboy - Park Chan-wook: Recuperato dopo aver letto le vostre impressioni qualche pagina indietro. Grazie! Mamma mia che filmone che mi stavo perdendo, storia tanto terribile quanto affascinante, ed ora che l'ho visto mi son pure ricordato che qualche anno fa avevo iniziato pure a leggere il manga :asd:

@Chippen: non so, ma per quanto mi sia piaciuto Non è un paese per vecchi, preferisco Fargo :sisi: Poi Buscemi è il mio attore preferito, dunque son di parte.

Goodfella
24-05-13, 22:40:39
Oldboy - Park Chan-wook: Recuperato dopo aver letto le vostre impressioni qualche pagina indietro. Grazie! Mamma mia che filmone che mi stavo perdendo, storia tanto terribile quanto affascinante, ed ora che l'ho visto mi son pure ricordato che qualche hanno fa avevo iniziato pure a leggere il manga

un capolavoro, assolutamente :sisi:

ad ottobre esce il remake, tanto per sapere, cosa ne pensi? :asd:



@Chippen: non so, ma per quanto mi sia piaciuto Non è un paese per vecchi, preferisco Fargo Poi Buscemi è il mio attore preferito, dunque son di parte.

che attorone, lui e macy nello stesso film, due caratteristi fenomenali

mickes2
24-05-13, 22:51:04
Prova a prendermi - Spielberg : commedia molto divertente, forse il miglior film di Spielberg tra quelli che ho visto fin ora. Ottima prova per i due protagonisti, Hanks e Di Caprio eccezionali!

Inviato dal mio Nexus 7 con Tapatalk 2


La mia vita a Garden State - Zach Braff: Film molto carino. Regia abbastanza asciutta, ma azzeccata. Una sceneggiatura molto introspettiva e abbastanza originale, mi è piaciuto anche il finale :sisi: Buona anche l'interpretazione di Zach e della Portman. Ottima colonna sonora.



@Chippen: non so, ma per quanto mi sia piaciuto Non è un paese per vecchi, preferisco Fargo :sisi: Poi Buscemi è il mio attore preferito, dunque son di parte.
ottime scelte, La mia vita a graden state è delizioso :sisi:

e Fargo è un capolavoro :sisi:

beppe92
24-05-13, 22:58:37
un capolavoro, assolutamente :sisi:

ad ottobre esce il remake, tanto per sapere, cosa ne pensi? :asd:


Non ne sento il bisogno, lo recupererò quando venderanno il blu-ray a 5 euro :asd:
Come hai detto tu se fosse stato Tarantino o al massimo Scorsese sarei morto dall'hype :sisi:

@mickes: sto recuperando un po' di "cult" che mi ero perso, anche grazie a questa sezione che mi ha fatto scoprire delle vere perle :sisi:

Hushabye
24-05-13, 23:52:53
@garden state,l'urlo sotto la pioggia :gab:

.:Rick:.
24-05-13, 23:55:24
Quella Casa nel Bosco

film per ragazzini,avevo grandi aspettative,invece grande delusione

voto : 4,5

Goodfella
24-05-13, 23:57:52
Come hai detto tu se fosse stato Tarantino o al massimo Scorsese sarei morto dall'hype

tarantino non insulterebbe mai in quel modo un film come old boy, però ammetto che se l'avesse fatto scorsese l'avrei visto pure con taylor lautner protagonista e rosi bindi nei panni di mido :asd:

comunque ho visto
Blow Out
il genio di brian de palma all'ennesima potenza, che film ragazzi! per me è cult, certo gli si danno delle colpe riguardanti la sceneggiatura e un sonoro ed una fotografia invecchiati male ma rimane comunque validissimo, bravo, molto bravo travolta , regia che "ruba" completamente la scena, non me l'aspettavo, la conferma che il buon vecchio brian è tra i registi più sottovalutati di sempre (le sue cagate, però , le ha fatte anche lui, purtroppo), ma io per un regista che sforna film come questo blow out, scarface, gli intoccabili, carrie, carlito's way, il primo mission impossible e vestito per uccidere provo soltanto ammirazione :sisi:

8,3

Togg
25-05-13, 00:11:58
Quella Casa nel Bosco

film per ragazzini,avevo grandi aspettative,invece grande delusione

voto : 4,5

Ma quindi tu dici che ai ragazzini è piaciuto? Non sarei così sicuro.

.:Rick:.
25-05-13, 00:17:14
Ma quindi tu dici che ai ragazzini è piaciuto? Non sarei così sicuro.

piaciuto e' un parolone,beh per loro secondo me e' passabile :asd:

pensa che non avevo letto nessuna opinione o commento a riguardo aspettavo il passaggio su Sky per gustarmelo in hd e....mah lasciamo perdere :bah!:,mi aspettavo un filmone

allanon80
25-05-13, 00:30:25
solomon kay

bel filmetto...niente di che (molti combattimenti e squartamenti) ma si lascia vedere

voto 5

beppe92
25-05-13, 01:50:06
City of God - Meirelles: Film molto crudo e senza pietà. Regia e fotografia veramente eccezionali :sisi:

beppe92
25-05-13, 11:35:25
tarantino non insulterebbe mai in quel modo un film come old boy, però ammetto che se l'avesse fatto scorsese l'avrei visto pure con taylor lautner protagonista e rosi bindi nei panni di mido :asd:

comunque ho visto
Blow Out
il genio di brian de palma all'ennesima potenza, che film ragazzi! per me è cult, certo gli si danno delle colpe riguardanti la sceneggiatura e un sonoro ed una fotografia invecchiati male ma rimane comunque validissimo, bravo, molto bravo travolta , regia che "ruba" completamente la scena, non me l'aspettavo, la conferma che il buon vecchio brian è tra i registi più sottovalutati di sempre (le sue cagate, però , le ha fatte anche lui, purtroppo), ma io per un regista che sforna film come questo blow out, scarface, gli intoccabili, carrie, carlito's way, il primo mission impossible e vestito per uccidere provo soltanto ammirazione :sisi:

8,3

Hai già visto Blow Up di Antonioni? Non so se Blow Out è un remake, ma di sicuro De Palma si ispira molto a questo film.

EDIT: scusate per il doppio post.

Chippen
25-05-13, 12:19:57
@Chippen: non so, ma per quanto mi sia piaciuto Non è un paese per vecchi, preferisco Fargo Poi Buscemi è il mio attore preferito, dunque son di parte.si ma infatti è un ottimo film,però boh ho preferito non è un paese per vecchi...ho preferito soprattutto il finale di quest'ultimo...rispetto a quello di Fargo...poi restano entrambi 2 ottimi film...in Fargo è sublime la recitazione di Buscemi così come quella di William.H che riesce perfettamente nel ruolo del marito frustrato e in balia degli eventi...

RedLion
25-05-13, 12:24:20
Oldboy - Park Chan-wook: Recuperato dopo aver letto le vostre impressioni qualche pagina indietro. Grazie! Mamma mia che filmone che mi stavo perdendo, storia tanto terribile quanto affascinante, ed ora che l'ho visto mi son pure ricordato che qualche anno fa avevo iniziato pure a leggere il manga :asd:



Vediti anche Simpaty for mr. Vengeance e Lady vengeance per completare la trilogia della vendetta, non te ne pentirai...
Io li presi su amazon a tipo 8€ tutta la trilogia,insieme alla limited edition di Ichi the killer se non erro, mai scelta migliore :asd:

Rik_drake
25-05-13, 12:46:42
Anche io vorrei vedere un film in stile old boy. Gli altri due della trilogia sono allo stesso livello? Altri film simili che meritano?

Chippen
25-05-13, 13:14:36
Vediti anche Simpaty for mr. Vengeance e Lady vengeance per completare la trilogia della vendetta, non te ne pentirai...
Io li presi su amazon a tipo 8€ tutta la trilogia,insieme alla limited edition di Ichi the killer se non erro, mai scelta migliore :asd:

un bel film di vendetta è anche,ora non ricordo il titolo...dello stesso regista di "this is England" comunque...


EDIT: Dead Man's Shoes - Cinque giorni di vendetta

MatKam
25-05-13, 13:17:41
Magnolia
Questo film offre una grandissima interpretazione da parte di tutti, IMHO uno dei migliori Cruise. Finale Pazzesco.

RedLion
25-05-13, 13:32:09
Anche io vorrei vedere un film in stile old boy. Gli altri due della trilogia sono allo stesso livello? Altri film simili che meritano?

Anche gli altri due della trilogia meritano, altrimenti io ti consiglierei lo sputtanatissimo Taken - Death Sentence oppure I saw the Devil


un bel film di vendetta è anche,ora non ricordo il titolo...dello stesso regista di "this is England" comunque...


EDIT: Dead Man's Shoes - Cinque giorni di vendetta

Grazie di avermi confermato che sia un bel film,perchè ce l'ho in lista dei film da vedere :D

Goodfella
25-05-13, 13:43:59
Hai già visto Blow Up di Antonioni? Non so se Blow Out è un remake, ma di sicuro De Palma si ispira molto a questo film.

no, i didn't :wush:

recupererò il prima possibile, però ce ne sono già tanti nella wish list :chris:

beppe92
25-05-13, 14:00:17
Vediti anche Simpaty for mr. Vengeance e Lady vengeance per completare la trilogia della vendetta, non te ne pentirai...
Io li presi su amazon a tipo 8€ tutta la trilogia,insieme alla limited edition di Ichi the killer se non erro, mai scelta migliore :asd:

Aggiunti alla lista dei film da vedere, grazie :morris82:

.:Rick:.
25-05-13, 14:12:04
un bel film di vendetta è anche,ora non ricordo il titolo...dello stesso regista di "this is England" comunque...


EDIT: Dead Man's Shoes - Cinque giorni di vendetta


Lo guarderò ;)
Adoro questo genere di film :nev:

Inviato dal mio Nexus 4 con Tapatalk 2

Wurdalak
25-05-13, 14:42:29
Appena finito di vedere Old-Voy. Mamma mia :wush: Cioè, ma scherziamo? :morristend: Raramente un film mi ha fatto provare certe sensazioni (da questo punto di vista mi ha ricordato Seven, altro film crudelissimo :nfox: ). Wow, guartdate non ho parole, non so neanche commentarlo questo film. Non si può commentare un film del genere... Applausi, punto. Merita solo un mare di applausi questo film. :bravo::bravo::bravo::bravo::bravo::bravo::bravo:: bravo::bravo::bravo::john21::john21::john21::john2 1::john21::john21::john21::john21::john21::john21: :john21::john21::john21::john21::john21::john21::j ohn21::john21::john21::john21::john21::john21::joh n21::john21::john21::john21::john21::john21::john2 1::john21::john21::john21::john21::john21::john21: :john21::john21::john21::john21::john21::john21::j ohn21::john21::john21::john21:

Bruce_
25-05-13, 14:46:24
Ultimo film visto: the bay. Che dire....inquietante.

naxel
25-05-13, 17:00:02
Pusher III
Buono, ma dai commenti che ho letto mi aspettavo un po' meglio:morristend:
7,5

RedLion
25-05-13, 17:03:35
Aggiunti alla lista dei film da vedere, grazie :morris82:

Figurati,se in caso ti dovesse servire qualche consiglio per quel "poco" che ho visto rispetto ai senatori della sezione non può farmi altro che piacere :ahsisi:

Goodfella
25-05-13, 17:29:19
Appena finito di vedere Old-Voy. Mamma mia Cioè, ma scherziamo? Raramente un film mi ha fatto provare certe sensazioni (da questo punto di vista mi ha ricordato Seven, altro film crudelissimo ). Wow, guartdate non ho parole, non so neanche commentarlo questo film. Non si può commentare un film del genere... Applausi, punto. Merita solo un mare di applausi questo film.

tutto grazie a me :rickds:
seriamente, sono contento venga apprezzato così tanto, è veramente un capolavoro



Pusher III
Buono, ma dai commenti che ho letto mi aspettavo un po' meglio
7,5

beh 7,5 non è mica così poco, io gli ho dato leggermente di più, una delle poche saghe in cui il "capitolo conclusivo" supera i precedenti, poi considerando i mezzi della produzione non è mica male, anzi

beppe92
25-05-13, 17:51:04
Una notte da leoni - Phillips: Fa il suo dovere, film leggero che intrattiene per tutta l'ora e mezza, con alcune trovate veramente geniali :sisi:

Goodfella
25-05-13, 18:43:07
Una notte da leoni - Phillips: Fa il suo dovere, film leggero che intrattiene per tutta l'ora e mezza, con alcune trovate veramente geniali :sisi:

che goduria di commedia :sisi:

mickes2
25-05-13, 19:13:20
Il ladro di bambini, Gianni Amelio - ***+
http://www.locandinebest.net/imgk/Il%20ladro%20di%20bambini.jpg
Road-movie esistenziale schierato dalla parte dei più deboli, gli sconfitti, persone come inermi di fronte all’indifferenza di tutto un paese,
quell’Italia così bella fuori, così brutta dentro. La mano realista e sapiente di Amelio penetra in ogni anfratto risparmiando nessuno: dall’annichilente
ipocrisia delle istituzioni al cinismo delle persone normali che, spaventate da ciò che non conoscono, girano lo sguardo ricacciando ogni appiglio
d’umanità. Nemmeno l’istruzione intensa come cultura (e quindi conoscenza) riesce a trarre in salvo l’innocenza, ora perduta per sempre,
spenta dentro gli occhi già disillusi di un’infanzia rubata. Commovente.


Grazie per la cioccolata, Claude Chabrol - ***+
http://fitzcarraldo.altervista.org/wp-content/uploads/2010/12/grazie.jpg
Ritratto decadente votato al nero (dell’anima, delle falsità pregresse), sottilmente inquietante e silenziosamente perverso della famiglia borghese
in (perfido) riferimento svizzero. Male quotidiano che scava ed entra sottopelle nella continua intenzione di distruggere la vita delle persone che
ci circondano dando così sfogo alla propria macabra e possessiva personalità. Thriller psicologico che monta di trasparente sottrazione attraverso
una messinscena teatrale ed una sceneggiatura incalzante che descrive e rivela, tra le altre cose, una malattia, ma soprattutto una fobia: la paura
di non essere amati e l’insopprimibile impulso di donare amore meccanicamente per riacquisire quel “volersi bene” forse oramai irrecuperabile, per sempre.

Togg
25-05-13, 21:10:03
La sfida del samurai, Kurosava
caruccio :kep88:

beppe92
25-05-13, 22:42:05
Carnage - R.Polanski: Commedia molto piacevole. Due coppie si ritrovano a discutere su un piccolo incidente che riguardante i propri figli. Dopo un inizio molto civile, la situazione degenera e tutte le ipocrisie cadono fino a mostrare la vera essenza delle persone coinvolte. Film basata sull'ottima prestazione di tutti e quattro gli attori: Waltz in testa, assieme alla Foster, Winslet e Reilly (questo mi è piaciuto un po' meno degli altri, ma penso sia dovuto più al doppiaggio :sisi:) che non fanno sentire il peso di una sceneggiatura non poi così sviluppata e di una sola location. Polanski ha avuto il buon senso di non tirarla troppo per le lunghe. Molto bella la scena finale :sisi:

Wurdalak
25-05-13, 22:50:34
Visti oggi anche "il Grande Gatsby" e "Per un Pugno di Dollari". Il primo bello da vedere e con un Di Caprio eccezionale come al solito, ma con una narrazione insipida. Per un Pugno di Dollari un grandissimo film western, perfetto nella sua semplicità; inoltre mostra già una sintonia assolutamente perfetta tra il Maestro Morricone e Sergio Leone, nonostante fosse appena il primo film di una lunga carriera e di una lunga collaborazione.

Edward
25-05-13, 22:51:39
Visti a scuola

Roma città aperta
Le vite degli altri
Goodbye lenin


Li consiglio

mickes2
26-05-13, 00:18:01
La sfida del samurai, Kurosava
caruccio :kep88:
sei ironico?

Togg
26-05-13, 01:19:55
sei ironico?

No! Mi è piaciuto ma senza farmi impazzire. Gli preferisco sia Rashomon che Per un pugno di dollari.
Domani vedo i sette samurai in versione originale. Tre ore e mezza :predicatore:

mickes2
26-05-13, 01:35:02
No! Mi è piaciuto ma senza farmi impazzire. Gli preferisco sia Rashomon che Per un pugno di dollari.
Domani vedo i sette samurai in versione originale. Tre ore e mezza :predicatore:

il gradimento per Rashomon è cosa buona e giusta, quello verso il "remake" di Yojimbo un po' meno :.bip:

i sette samurai :sbav:

Gargaros
26-05-13, 01:54:16
Predator (classicone di fatascienza anni 80, con uno Schwarzenegger più in forma che mai e tanta tanta tanta azione; bellissima la battuta che fa il soldato dopo la sparatoria :rickds: è stupidissima e anche un pò volgarotta, ma mi sono scompisciato :rickds::rickds::rickds: )

Che battuta? Quella che non ha tempo per sanguinare?

beppe92
26-05-13, 02:10:46
Monrise Kingdom - Anderson: Splendida storia d'amore, coinvolgente, una favola dei giorni nostri. Paesaggi stupendi e colonna sonora azzeccata, buone anche le recitazioni dei personaggi, Murray è sempre un piacere da vedere, Bruce Willis forse un po' fuori luogo, ma sa il fatto suo. Tra i due protagonisti decisamente meglio la ragazza :sisi: Bello.

RedLion
26-05-13, 10:43:11
Confessions: Mi è piaciuto tutto sommato,deboli le motivazioni che sostengono l'esistenza stessa del film ed un pò esagerata e teatrale la sua trasposizione sullo schermo,però mi ha colpito e incuriosito fino alla fine,quindi io personalmente lo consiglierei.

Wurdalak
26-05-13, 11:24:25
Che battuta? Quella che non ha tempo per sanguinare?

No, quella dove, alla fine della mega sparatoria, uno dei soldati racconta una barzelletta a un altro e dice: C'è un tizio che dice a una ragazza "ehi, che fic@ grande che hai, ehi che fic@ grande che hai" e lei "ma perchè l'hai ripetuto due volte?" "non l'ho ripetuto due volte, era l'eco" ... :rickds: lol è stupidissima, però sul momento son scoppiato a ridere, più che altro per il momento in cui l'ha detta, subito dopo la strage.

TheMrGmk
26-05-13, 12:08:06
Una donna da scoprire (riccardo sesani, '86).

QUesto film è.. brutto. Personaggi idioti a dir poco, le reazioni umane, senza fare spoiler, mi sembrano a dir poco strane, ed è davvero noioso. Cioè, nel film ci sono tre momenti di gente che canta, e dureranno 5 minuti ciascuno. Cioè che palle oh :asd:

La trama non è banale, ma solo perchè i personaggi non agirebbero come farebbe un normale essere umano, e ti spiazza per questo :asd:

Salva la baracca Marina Suma e la sua bonaggine :sisi:

Zeno
26-05-13, 13:03:55
Le Notti Bianche, L. Visconti (1957)

****

AT-33
26-05-13, 15:32:16
Scary movie (2000)
Fa ridere, un po esagerato ma fa ridere :asd:
Voto:7.5

beppe92
26-05-13, 17:49:18
The Expendables 2 - West: Un buon action movie, azione, pallottole e tanti veterani del genere. Molto divertenti le scene con Norris :asd:

Chippen
26-05-13, 17:49:22
Ma che cagata di film è "Amabili resti" :O

Cioè l'inizio è anche incoraggiante,una fotografia lungimirante,un montaggio notevole...e una trama che comunque sia pareva accattivante...poi però ti infilano quei soliti clichè tipici americani,buchi di sceneggiatura...troppi elementi e troppi personaggi inseriti alla rinfusa,che finiscono per rendere il tutto confuso...e un finale che raccapricciante è dire poco...

Per non parlare della scena "stile Ghost" che mentre guardavo il film pensavo "no non mi dire che...no no..." e invece :facepalm: .

Poteva essere un ottimo film,soprattutto considerando la prima metà,invece ne esce una mezza cagatina.

RedLion
26-05-13, 19:07:26
Ma che cagata di film è "Amabili resti" :O

Cioè l'inizio è anche incoraggiante,una fotografia lungimirante,un montaggio notevole...e una trama che comunque sia pareva accattivante...poi però ti infilano quei soliti clichè tipici americani,buchi di sceneggiatura...troppi elementi e troppi personaggi inseriti alla rinfusa,che finiscono per rendere il tutto confuso...e un finale che raccapricciante è dire poco...

Per non parlare della scena "stile Ghost" che mentre guardavo il film pensavo "no non mi dire che...no no..." e invece :facepalm: .

Poteva essere un ottimo film,soprattutto considerando la prima metà,invece ne esce una mezza cagatina.

Però Stanley Tucci è tanta roba in questo film, alcune scene sono inquietanti e memorabili...

Chippen
26-05-13, 19:23:36
Però Stanley Tucci è tanta roba in questo film, alcune scene sono inquietanti e memorabili...

no ma è vero infatti...ha degli spunti interessantissimi,anche a livello artistico.Però si perde,si perde troppo.

Gargaros
26-05-13, 20:57:12
No, quella dove, alla fine della mega sparatoria, uno dei soldati racconta una barzelletta a un altro e dice: C'è un tizio che dice a una ragazza "ehi, che fic@ grande che hai, ehi che fic@ grande che hai" e lei "ma perchè l'hai ripetuto due volte?" "non l'ho ripetuto due volte, era l'eco" ... :rickds: lol è stupidissima, però sul momento son scoppiato a ridere, più che altro per il momento in cui l'ha detta, subito dopo la strage.

Ah, la barzelletta di Poncho :asd:

L'avevo dimenticata. Anche a me fa ridere, comunque.

Togg
26-05-13, 22:14:21
I sette samurai, Kurosawa

enorme, commovente, straordinario.
Tre ore e mezza volate.

_TRAUMA_
26-05-13, 22:19:00
La Mummia.

E' uno dei miei film preferiti in assoluto.
Il ritmo che spazia dal misterioso, al terrificante, all'azione pura e con qualche scena comica molto divertente. Le atmosfere ispiratissime e stilisticamente è splendido. Effetti speciali veramente di nota per i tempi (La scena del mostro di sabbia fa venire la pelle d'oca ancora oggi). Colonna sonora da brividi.
Inoltre c'è tutta la parte sulle leggende e le curiosità egizie che ADORO in quanto gli egizi sono un popolo che mi affascina assai.

Poi io non essendo sicuramente un esperto è facile che dica una marea di cazzate e che magari questo film sia ***** pura, ma semplicemente lo adoro e non ci posso far niente.

VOTO 9

Goodfella
26-05-13, 23:39:07
Poi io non essendo sicuramente un esperto è facile che dica una marea di cazzate e che magari questo film sia ***** pura, ma semplicemente lo adoro e non ci posso far niente.

non c'è nulla di male se dici che il film ti è piaciuto parecchio, basta dire che non è un capolavoro e allora pure un 10 a fast and furious andrebbe bene se soggettivo, io per darti un esempio ho dato 10 all'ultimo american pie :asd:

naxel
26-05-13, 23:58:20
La finestra sul cortile Alfred Hitchcock
Capolavoro.

Mario87
27-05-13, 00:03:37
Visto Punto Zero del '71, stupendo, secondo solo a Easy Riders. :nev:

Price
27-05-13, 10:50:28
Hansel & Gretel: Witch Hunters
b-movie splatterone con un cast d'eccezione e tanto occhio a Sam Raimi
mi ha divertito molto perché per tutta la durata non si prende mai sul serio ma anzi scherza con i luoghi comuni della fiaba
peccato per la seconda parte esageratamente sbrigativa

TheMrGmk
27-05-13, 11:15:09
Schegge di paura (Gregory Hoblit, '96).

Bello, questo m'è piaciuto parecchio, la regia è buona e la recitazione è ottima. Norton qua è magistrale davvero. Bello bello.


Onora il padre e la madre (Lumet, 2007).

Il miglior film che vedo da un po' a questa parte, madonna che spettacolo. La tecnica narrativa dei flashback è sfruttata in maniera non eccellente, deppiù. La storia è eccezionale, la regia stupenda. L'interpretazione di Philip Seymour Hoffman è grande come sempre, st'attore mi garba sempre più. Il finale ti lascia l'amaro in bocca, come tutto il film del resto. Guardatelo guardatelo :nev:

---------- Post added at 11:15:09 ---------- Previous post was at 11:13:50 ----------


La Mummia.

E' uno dei miei film preferiti in assoluto.
Il ritmo che spazia dal misterioso, al terrificante, all'azione pura e con qualche scena comica molto divertente. Le atmosfere ispiratissime e stilisticamente è splendido. Effetti speciali veramente di nota per i tempi (La scena del mostro di sabbia fa venire la pelle d'oca ancora oggi). Colonna sonora da brividi.
Inoltre c'è tutta la parte sulle leggende e le curiosità egizie che ADORO in quanto gli egizi sono un popolo che mi affascina assai.

Poi io non essendo sicuramente un esperto è facile che dica una marea di cazzate e che magari questo film sia ***** pura, ma semplicemente lo adoro e non ci posso far niente.

VOTO 9

Un grandissimo film d'avventura :sasa:

Rage Against
27-05-13, 14:25:53
non c'è nulla di male se dici che il film ti è piaciuto parecchio, basta dire che non è un capolavoro e allora pure un 10 a fast and furious andrebbe bene se soggettivo, io per darti un esempio ho dato 10 all'ultimo american pie :asd:

Si ma non c'è paragone se permetti tra La Mummia e American Pie:rickds:

---------- Post added at 14:25:53 ---------- Previous post was at 14:25:05 ----------


Ma che cagata di film è "Amabili resti" :O

Cioè l'inizio è anche incoraggiante,una fotografia lungimirante,un montaggio notevole...e una trama che comunque sia pareva accattivante...poi però ti infilano quei soliti clichè tipici americani,buchi di sceneggiatura...troppi elementi e troppi personaggi inseriti alla rinfusa,che finiscono per rendere il tutto confuso...e un finale che raccapricciante è dire poco...

Per non parlare della scena "stile Ghost" che mentre guardavo il film pensavo "no non mi dire che...no no..." e invece :facepalm: .

Poteva essere un ottimo film,soprattutto considerando la prima metà,invece ne esce una mezza cagatina.Allora lo ricordavo bene da quando lo vidi al cinema:patpat:

Goodfella
27-05-13, 14:29:25
Non è così male amabili resti, IHMO bastava fare scelte migliori nella seconda parte per ottenere un signor film

Lucignolo
27-05-13, 17:46:08
http://m2.paperblog.com/i/34/346670/1963-locandina-mani-sulla-citta-italia-L-dTGT_3.jpeg

«Lo so che la città sta là e da quella parte sta andando perché il Piano Regolatore così ha stabilito. Ma è proprio per questo che noi da là la dobbiamo fare arrivare qua!»

In questo splendido film di denuncia Francesco Rosi mette in evidenza quello che, a 50 anni di distanza, resta ancora uno dei più grandi problemi del panorama italiano e cioè quello dell'abusivismo edilizio da parte di privati.
Innanzitutto fa una critica universalizzandola a un pò tutto il nostro paese: la città infatti dove muovono le vicende è Napoli, ma la città in questione viene nominata solamente una volta in tutto il film (a circa mezz'ora dall'inizio) proprio ad indicare che non è importante sapere dove hanno luogo questi problemi, è pertanto un dilemma che riguarda realmente l'Italia tutta. Secondo poi critica il mondo politico in quanto tale e senza secondi fini personali, i partiti del film vengono rappresentati senza sigle semplicemente come destra, centro (che ha il potere a inizio film) e sinistra all'opposizione.

Il protagonista della vicenda è un consigliere comunale della destra, Edoardo Nottola (Un Rod Steiger magnifico), che in barba ad ogni tipo di conflitto di interessi, è anche un costruttore edile, quello che a inizio film vuole eludere il Piano Regolatore comprando i lotti di terreno di pubblico interesse direttamente dalla giunta comunale per gli enormi margini di profitto, col beneplacito del sindaco ovviamente, che gli garantirà la costruzione delle reti fognarie, luce, gas etc..
La situazione va in malora per lui quando la ditta che gestisce, in una fase di costruzione fà crollare una palazzina fatiscente vicina per i colpi del battipalo, questo lo costringe a uscire momentaneamente dalla vita politica, e l'unico modo che ha per portare a termine il malaffare è uno ed uno solo: tornare e farsi eleggere assessore all'urbanistica...solo così avrà i mezzi legislativi necessari per portare a termine il progetto.

La potenza dialettica del film è rafforzata dal volere di Rosi di far prendere le parti di politici e giornalisti delle persone che, protagonista a parte, lo fanno realmente per professione, da ricordare l'intensa prova di Carlo Fermariello ex PCI, qui De Vita, leader del partito di sinistra e primo oppositore dell'operato al di fuori della legge di Nottola.

Insomma questo è un film da vedere, non vorrei dare troppo spesso l'epiteto di "capolavoro" ai film che commento, ma questo lo è perchè il Rosi di quel periodo era come un pasticcere telentuosissimo con duemila ingredienti a disposizione, e la conseguenza è stata quella di tirar fuori film come questo, "Salvatore Giuliano" o "Dio si è fermato a Eboli", tutti irrinunciabili film d'impegno italiano nella coscienza collettiva

«I personaggi e i fatti sono immaginari, ma autentica è la realtà che li produce»

AT-33
27-05-13, 21:28:22
Nightmare 4:Il non risveglio
Dopo 3 capitoli buoni, Freddy Krueger centra la sua prima insufficienza. Film poco interessante, noiosetto, non attira come gli altri.
Speriamo in una ripresa con il quinto.
Voto:5

beppe92
27-05-13, 23:16:40
Thank you for smoking - Reitman: Commedia davvero carina :sisi:

Chippen
28-05-13, 03:09:44
Memento. Gran bel film,visto ieri sera,probabilmente il migliore di Nolan che abbia visto fino ad ora...e il fatto che sia anche il primo lascia riflettere.

RedLion
28-05-13, 12:18:44
The Strangers: Film banalissimo,trama inesistente,però riesce a intrattenere e mantiene la tensione a livelli accettabili,0 sangue e 0 scene da ricordare. Consiglio solo a chi facilmente impressionabile ed evita film cruenti.Ah,ovviamente i protagonisti sono cerebrolesi.

Se dovessi dare un voto sarebbe un 4,5

P.S. SpoilerINO
Per quale barbaro motivo la protagonista del film è in jeans e camicia e dopo che viene catturata e legata ha il vestito che aveva all'inizio del film???? :imfao:
Non se ne sono accorti? :rickds:

Goodfella
28-05-13, 14:35:22
Goodfellas di martin scorsese

altro film che non mi stancherò mai di vedere, 2 ore e 40 volate, il capolavoro assoluto di scorsese
non c'è molto da dire, se non : guardatelo. guardatelo e adoratelo.

9,5

MatKam
28-05-13, 14:47:43
The Artist
Un bel film, ottimamente realizzato. Attori bravi e buona anche la regia. Oscar meritati.

Togg
28-05-13, 15:08:47
Confessions, Tetsuya Nakashima

un film che vuole toccare tutto. la critica sociale, politica, mediatica, il racconto oltre la morale. Ne emerge un papocchio che per svilupparsi appieno si perde in brutti psicologismi, con un'estetica discutibile, e una struttura che si sfalda malamente e non per meriti di astrazione.

Goodfella
28-05-13, 15:14:54
Confessions, Tetsuya Nakashima

un film che vuole toccare tutto. la critica sociale, politica, mediatica, il racconto oltre la morale. Ne emerge un papocchio che per svilupparsi appieno si perde in brutti psicologismi, con un'estetica discutibile, e una struttura che si sfalda malamente e non per meriti di astrazione.

mi dispiace non ti sia piaciuto, io l'ho trovato decisamente buono se non fosse per il suo tentar di uscire dagli schemi e non riuscirci pienamente :sisi:

Togg
28-05-13, 15:27:43
mi dispiace non ti sia piaciuto, io l'ho trovato decisamente buono se non fosse per il suo tentar di uscire dagli schemi e non riuscirci pienamente :sisi:

non mi è piaciuto ma non lo ho nemmeno "odiato", né dal punto di vista concettuale (in cui non arriva mai a fare troppi danni) né dal lato intrattenimento (comunque si lascia vedere anche nelle parti più fiacche).

Comunque ho visto l'anno scorso a Venezia un film di K. Kurosawa, Shokuzai, che trattando di cose simili fa un lavoro eccelso. Si trova, lo consiglio.

mickes2
28-05-13, 16:40:46
Confessions, Tetsuya Nakashima

un film che vuole toccare tutto. la critica sociale, politica, mediatica, il racconto oltre la morale. Ne emerge un papocchio che per svilupparsi appieno si perde in brutti psicologismi, con un'estetica discutibile, e una struttura che si sfalda malamente e non per meriti di astrazione.
siamo arrivati al punto di rottura, ciao togguccio :tristenev:

beppe92
28-05-13, 17:07:15
Amore tossico - Caligari: Film crudo sul tema della tossicodipendenza e sull'eroina. Cast non all'altezza, da quanto ho letto sono tutti attori non professionisti, reali tossico dipendi, dunque rispetto la scelta del regista, ma alcune scene restano al limite della parodia (la scazzottata con il pappone fa troppo ridere). Comunque sono presenti dei momenti memorabili (il quadro della pittrice dove ognuno spruzzava sulla tela un po' del proprio sangue), anche se il meglio lo si ha nei flashback quasi alla fine, forse un montaggio diverso non guastava. Finale brutto e assurdo :sisi:

Togg
28-05-13, 17:23:51
siamo arrivati al punto di rottura, ciao togguccio :tristenev:

:asd:

Vedi Shokuzai :kep88:

Wurdalak
28-05-13, 17:38:34
Nick Mano Fredda. Bello, semplice ma coinvolgente, anche se devo dire che mi aspettavo di meglio.

mickes2
28-05-13, 21:52:29
:asd:

Vedi Shokuzai :kep88:
appena escono i subbi :kep88:

---------- Post added at 21:52:29 ---------- Previous post was at 21:50:23 ----------


Amore tossico - Caligari: Film crudo sul tema della tossicodipendenza e sull'eroina. Cast non all'altezza, da quanto ho letto sono tutti attori non professionisti, reali tossico dipendi, dunque rispetto la scelta del regista, ma alcune scene restano al limite della parodia (la scazzottata con il pappone fa troppo ridere). Comunque sono presenti dei momenti memorabili (il quadro della pittrice dove ognuno spruzzava sulla tela un po' del proprio sangue), anche se il meglio lo si ha nei flashback quasi alla fine, forse un montaggio diverso non guastava. Finale brutto e assurdo :sisi:

recupero tosto, non da tutti. concordo sulle riserve da te descritte, l'impronta attorale "pasoliniana" non mi disturbò, più che altro è il collage di sequenze frammentate che inchioda il film nell'eterna medietà, insomma molto meglio le intenzioni che il risultato.

Lucignolo
28-05-13, 22:18:00
Confessions, Tetsuya Nakashima

un film che vuole toccare tutto. la critica sociale, politica, mediatica, il racconto oltre la morale. Ne emerge un papocchio che per svilupparsi appieno si perde in brutti psicologismi, con un'estetica discutibile, e una struttura che si sfalda malamente e non per meriti di astrazione.


:sad2: Addio Togg, è stato bello :trollface:

beppe92
28-05-13, 22:59:36
recupero tosto, non da tutti. concordo sulle riserve da te descritte, l'impronta attorale "pasoliniana" non mi disturbò, più che altro è il collage di sequenze frammentate che inchioda il film nell'eterna medietà, insomma molto meglio le intenzioni che il risultato.

Esatto. Penso che questo film verrà ricordato soprattutto per il tema e per come si voleva portarlo al grande pubblico: in maniera realistica e senza ipocrisia buonista :sisi:

Mulder89
28-05-13, 23:10:54
Mean Creek (2004 ). Un film che non posso raccomandare abbastanza, un finale indimenticabile. Ottima la regia, la fotografia ma soprattutto le performance dei suoi giovani protagonisti. 9/10

Togg
29-05-13, 00:49:12
appena escono i subbi :kep88:

ci sono eng se non sbaglio.


:sad2: Addio Togg, è stato bello :trollface:

vabuò, visto che ci siamo ammetto una cosa. il film era doppiato, ovviamente è un disastro. ma quello che non mi è piaciuto travalica l'iralità causata dalla pratica barbara.

beppe92
29-05-13, 00:49:57
I soliti sospetti - Singer: Bello :sisi: Peccato per il finale un po' telefonato. Ottimo Spacey!

Zeno
29-05-13, 01:07:44
Dal tramonto all'alba - R. Rodriguez

Sempre bello. Non mi ricordavo che il ragazzetto cinese avesse la maglietta di Precint 13. :asd:

Mulder89
29-05-13, 12:08:17
Inside, A L'interieur (2007) Non per i deboli di stomaco. Premetto che non sono un fan dello splatter iperviolento ma a tratti il film mostrava il lavoro di un regista capace..Non abbastanza da redimere il film. 5/10

Tetsuo
29-05-13, 13:37:27
Inside, A L'interieur (2007) Non per i deboli di stomaco. Premetto che non sono un fan dello splatter iperviolento ma a tratti il film mostrava il lavoro di un regista capace..Non abbastanza da redimere il film. 5/10

Sono d'accordo, come horror funziona anche bene (in una scena verso la fine ho chiuso gli occhi:.bip:) , peró oltre questo secondo me non c'é molto altro: mi riferisco a un'ipotetico discorso politico sulla xenofobia, sarebbe piuttosto forzato.

Price
29-05-13, 19:42:33
La Grande Bellezza
giudizio nel thread apposito
piaciuto a metà

Togg
29-05-13, 20:22:19
Ieri ho visto L'Atalante di Vigo e La via lattea di Bunuel. Oggi Kagemusha di Kurosawa.

Giornatone :cat:

Wurdalak
29-05-13, 20:42:11
Visto oggi al cinema Akira. Figata colossale, capolavoro assoluto. 2 ore di spettacolo puro.

Mario87
29-05-13, 21:13:35
Dal tramonto all'alba - R. Rodriguez

Sempre bello. Non mi ricordavo che il ragazzetto cinese avesse la maglietta di Precint 13. :asd:


Dopo mille visioni, me ne sono accorto anche io ieri sera :asd:, non ci avevo mai fatto caso :asd:, ed è pure bella grande la scritta. :rickds:

---------- Post added at 21:13:35 ---------- Previous post was at 21:10:05 ----------


Visto oggi al cinema Akira. Figata colossale, capolavoro assoluto. 2 ore di spettacolo puro.

Ecco, io ci dovevo andare, ma mi son dimenticato di prenotare:morris82:, ormai vado di bluray...:sisi:

Wurdalak
29-05-13, 22:59:22
Dopo mille visioni, me ne sono accorto anche io ieri sera :asd:, non ci avevo mai fatto caso :asd:, ed è pure bella grande la scritta. :rickds:

---------- Post added at 21:13:35 ---------- Previous post was at 21:10:05 ----------



Ecco, io ci dovevo andare, ma mi son dimenticato di prenotare:morris82:, ormai vado di bluray...:sisi:

Io sono andato senza prenotare e c'era metà sala deserta :asd: sicuro che era necessario?

naxel
29-05-13, 23:24:22
12 Angry Men
L'eccezionale esordio di Sidney Lumet: voto 9.

TheMrGmk
29-05-13, 23:26:26
Visto akira al cinematografo, incredibile ma m'è piaciuto ancora di più rispetto alla prima visione :sasa:

E m'hanno pure dato la cartolina, peccato per il tipo vicino a me che per tutto il secondo tempo è stato davanti al cell.. perlomeno aveva la luminosità al minimo :asd:


Io sono andato senza prenotare e c'era metà sala deserta :asd: sicuro che era necessario?

La mia era pienissima, e pure avendo prenotato il posto non era proprio eccezionale.. penso dipenda dalla zona :sisi:

Goodfella
29-05-13, 23:48:16
Assassinio sull'orient express
Che dire, bravi tutti! Da lumet a connery, che bello!
8

RedLion
30-05-13, 00:41:53
Memories of Murder: Davvero un ottimo film,niente da aggiungere,interpretazione magnifica di Song Kang-ho.Consigliato ad occhi chiusi,dire un bel 9 ci sta tutto :sisi: Ringrazio Mickes che ne ha parlato varie volte e mi è venuta voglia di vederlo per fortuna :ahsisi:

Una domanda per chi ha visto il film e ovviamente penso che tutti se la siano posta

Il finale è volutamente aperto visto che penso sia impossibile stabilire l'assassino,oppure me lo sono perso io? :asd:

Artorias the Abysswalker
30-05-13, 02:25:05
Domino Geniale e pieno di colpi di scena (alcuni prevedibili per carità), non riesco a capire perché molti critici lo abbiano stroncato, ma vabbè, sono gli stessi che su rottentomatoes rifilano 88% a fast 6, Keira perfetta. E' vero che Scott ha un pò esagerato con gli effetti psicotropi :asd: però non mi ha dato per nulla fastidio.
Fantastico Alf:rickds: AFGHANISTAN LIBERO

Doc E.Brown
30-05-13, 09:43:30
La mummia / Stephen Sommers / 1999
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/68/The_mummy.jpg/220px-The_mummy.jpg
IMHO un instant classic. Un raro mix (probabilmente creato un pò per sbaglio, un pò per incoscienza, come tutti i cult movie) che spazia dall'avventura all'horror con grandi parentesi dedicate al comico (Brendan Fraser trascinatore, botta di culo della vita essere stato scelto come protagonista per questo film). Regala un grande intrattenimento, un grande ritmo e una grande soundtrack. Non mi stanco mai di rivederlo.

La mummia - Il ritorno / Stephen Sommers / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b7/The_Mummy_Returns_poster.jpg/220px-The_Mummy_Returns_poster.jpg
Un degno sequel del primo, anche se comunque un pò sotto al capostipite. Magari svanisce l'effetto sorpresa e si sa cosa ci si deve attendere (il mix di commedia, avventura e [pochissimo, questa volta] horror), ma lo script è divertente e alcuni set pieces sono ottimi.

Una notte da leoni 2 / Todd Phillips / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9d/HangoverPart2MP2011.jpg/220px-HangoverPart2MP2011.jpg
More of the same del primo ottimo capitolo. Inferiore al primo, ma non così tanto in realtà: alcuni passaggi sono esilaranti, altri invece perdono (per forza di cose) la freschezza che contraddistingueva ogni idea del primo episodio. In definitiva, m'è piaciuto, nonostante tutto.

Batman Begins / Christopher Nolan / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/af/Batman_Begins_Poster.jpg/220px-Batman_Begins_Poster.jpg
Come film è ottimo. Come cinecomics pure. Come trasposizione cinematografica del fumetto creato da Bob Kane... beh, nonostante Nolan si prenda delle piccole (a tratti anche grandicelle) libertà, il risultato finale è comunque ottimo e funzionale alla trama.


Precedenti visioni
Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato / Peter Jackson / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b3/The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg/220px-The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg
Si torna nella Terra di Mezzo, stavolta con l'adattamento (esteso :asd:) del romanzo The Hobbit. Nonostante le molte critiche che ho sentito, a me è piaciuto un casino e non mi hanno dato assolutamente fastidio i cambi di ritmo rispetto alla trilogia del Signore degli Anelli. Gli scorci della Nuova Zelanda, poi... Consigliatissimo.

40 Anni Vergine / Judd Apatow / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/43/40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg/220px-40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg
Nammerda (IMHO). Ce li ha alcuni momenti in cui pare divertente (la premessa narrativa alla fine non è neanche male e neanche lo sviluppo), ma poi diventa di una mediocrità e di una sciapezza allucinante... il finale poi... boh. Thumps up solo per la procace Kat Dennings (protagonista della serie tv 2 Broke Girls), all'epoca 19enne. :nev:

Scontro tra titani / Louis Leterrier / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/80/Clashofthetitansremakeposter1.jpg/220px-Clashofthetitansremakeposter1.jpg
Caruccio, via. Visione abbastanza spensierata, anche se non è assolutamente un filmone, anzi. Intrattiene, in definitiva. Thumps up per la coppia Liam Neeson (Zeus) e Ralph Fiennes (Ade), anche se non siamo certamente a livelli da Oscar. :asd:

V per Vendetta / James McTeigue / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9f/Vforvendettamov.jpg/220px-Vforvendettamov.jpg
Rivisto per l'ennesima volta: un film che è diventato un cult della storia recente. Seppur si prenda molte libertà dal comic, è veramente un filmone: grandi dialoghi e grandi tematiche. Tra l'altro, ottimo pure il doppiaggio italiano. Consigliatissimo.

Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo / Gore Verbinski / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e8/Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg/220px-Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg
Rivisto per l'ennesima volta, sempre con piacere. Degna conclusione della trilogia originaria, anche se personalmente dei 3 continuo a preferire il capostipite. Altro film di intrattenimento puro, per una saga che, vuoi o non vuoi, rappresenta per le nuove generazioni quello che è stato Star Wars, Indiana Jones, Back to the Future, etc., per le vecchie.

Spawn / Mark A.Z. Dippé / 1997
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/18/Spawnmovieposter.jpg/220px-Spawnmovieposter.jpg
In 3 parole, il Corvo dei poveri. :asd: No vabè, al di là di questo: altro piccolo cult movie, soprattutto per i fan del fumetto. Si lascia vedere, ma occorre abbassare le aspettative per la qualità e l'intreccio. Per essere un film del 97, alcuni effetti speciali si difendono ancora bene (altri sono giustamente invecchiati). Thumps up per la prestazione di John Leguizamo nei panni di Violator: sa essere molto fastidioso, ripugnante e detestabile, il che è un pregio visto il personaggio. Peccato per la poca violenza del film, il fumetto non è esattamente un picnic nel parco.

Una notte da leoni / Todd Phillips / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b9/Hangoverposter09.jpg/220px-Hangoverposter09.jpg
Rivisto insieme ad un gruppo di amici che invece non l'aveva mai visto... ovviamente non si sono pentiti di aver ascoltato il mio consiglio. :asd: Una delle commedie più divertenti degli ultimi anni. Cooper, Helms e Galifianakis e i loro 3 personaggi formano un trio che funziona veramente bene, il che unito ad uno script folle, lo rende un titolo la cui visione è assolutamente consigliata.

The Breakfast Club / John Hughes / 1985
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/50/The_Breakfast_Club.jpg/220px-The_Breakfast_Club.jpg
Finalmente ho colmato questa lacuna che mi portavo dietro da troppo tempo. Adesso capisco perchè viene sempre citato come il capolavoro del cinema adolescenziale degli anni 80. Veramente bellissimo: chi non l'ha mai visto, rimedi subito, come ho fatto io.

Vicini del terzo tipo / Akiva Schaffer / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6d/The_watch_movie_poster.jpg/220px-The_watch_movie_poster.jpg
Non una cagata assoluta, ma neanche una buona produzione. L'ho trovata decisamente trascurabile: il problema grosso è che è una commedia che non fa ridere... troppo prevedibile e scontata. Sarebbe buono il quartetto protagonista, ma con uno script così apatico non si possono fare miracoli. Si può vivere tranquillamente senza vederlo.

My Sassy Girl / Kwak Jae-yong / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/88/My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg/220px-My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg
Una commedia romantica veramente veramente carina. Strappa più di un sorriso per 2/3 del film e, per i più sensibili, anche qualche lacrimuccia nella parte conclusiva (che è la parte che me l'ha fatto apprezzare di più, in realtà). Ve lo consiglio, così come me l'ha consigliato il buon mickes2 (che ringrazio per il suggerimento :fiore:). :sisi:

The Thieves / Choi Dong-hun / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6e/Thethieves.jpg/220px-Thethieves.jpg
Una specie di Ocean's Eleven sud-koreano, solo un pò più serioso. :asd: Ha qualche spunto gradevole e qualche passaggio divertente. Nel finale anche qualche colpo di scena ben distribuito, che non guastano mai. Magari mi sarebbe piaciuto avere dei personaggi più approfonditi (al di là dei principali), ma mi è piaciuto abbastanza, via.

Django Unchained / Quentin Tarantino / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8b/Django_Unchained_Poster.jpg/220px-Django_Unchained_Poster.jpg
Finalmente l'ho visto: fantastico. Quentin Tarantino ancora una volta si dimostra praticamente una certezza. Non riesco a trovare una cosa che non mi sia piaciuta. Un plauso extra al trittico principale che porta avanti le quasi 3 ore: show di Foxx, Waltz & DiCaprio. Si becca il mio personale "consigliatissimo".

Il missionario / Roger Delattre / 2009
http://i47.tinypic.com/rr6o0h.jpg
Rivisto assieme ad amici, altro mio consiglio che è stato molto apprezzato. :asd: Una classica commedia sullo scambio di ruoli, che imho funziona molto bene sia per gli sketch che si susseguono, sia per il protagonista, Jean-Marie Bigard, che inscena bene il delinquente manesco che si ritrova ad essere il prete di una piccolissima località francese, con risultati che non possono non strappare almeno un sorriso. :asd:

Dark Shadows / Tim Burton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/ba/Dark_Shadows_2012_Poster.jpg/220px-Dark_Shadows_2012_Poster.jpg
Onestamente? Pensavo molto peggio, da quello che avevo letto in giro. Di certo non è tra i migliori lavori di Tim Burton, ma non è neanche Alice in Wonderland. Mi è piaciuto il trittico Depp/Pfeiffer/Green; lolloso invece il binomio femminile Carter/Moretz. :asd: Alla fine, il film fa il compitino ed intrattiene discretamente. Certo, uno da Burton si aspetterebbe un pò di più del "compitino" (anche perchè, inizia con un piglio che mi ha fatto molto Sleepy Hollow, e poi prosegue molto standard), però alla fine ripeto: c'è anche di peggio.

Chernobyl Diaries - La mutazione / Bradley Parker / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/55/Chernobyl-Diaries-poster.jpg/220px-Chernobyl-Diaries-poster.jpg
Na fetecchia. Oddio, è anche vero che è un film a bassissimo budget (si e no 1 milione di dollari a fronte di 37 incassati) e che ha un setting unico (girato in Ungheria e Serbia, ma in posti che richiamano tantissimo la zona di Chernobyl)... ma come film horror è troppo prevedibile. E purtroppo un film horror prevedibile è un film horror che non funziona, imho.

Sweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street / Tim Burton / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/4b/Sweeneylarge.jpg/220px-Sweeneylarge.jpg
Non ero mai riuscito a vederlo "per intero", ero sempre stato interrotto per un motivo o per un altro. :asd: Finalmente ce l'ho fatta e devo dire che il film/musical mi è piaciuto. Da ignorante del genere e non conoscendo (se non a grandi linee) la trama, devo dire che mi è parsa contorta e deviata il giusto: ho gradito soprattutto la parte iniziale e finale (la parte nel mezzo forse è quella più "tranquilla"). Ottima la coppia Depp/Carter, fantastica la scenografia Ferretti/Lo Schiavo.

Hotel Transylvania / Genndy Tartakovsky / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f5/HotelTransylvania.jpg/220px-HotelTransylvania.jpg
Molto carino. Magari la storia è un pò un clichè (soprattutto nelle linee essenziali), ma fa il suo lavoro bene, i personaggi sono divertenti ed intrattiene per il tempo che dura. Da buon appassionato dei film d'animazione, non posso che consigliarlo: è sicuramente dietro ai mostri sacri del genere, ma è uno dei tanti film carini, spensierati e con il tipico trionfo dei buoni sentimenti che l'animazione ci propone con leggerezza. E di tanto in tanto, questo tipo di film servono come il pane.

Megamind / Tom McGrath / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/89/Megamind2010Poster.jpg/220px-Megamind2010Poster.jpg
Molto carino pure questo. Stenta un pò all'inizio, ma poi si riesce a riprendere. La storia in sè e per sè non è originalissima (al di là della visione dalla parte del villain), ma da un certo punto in poi comincia ad acquistare un suo perchè e mi ha lasciato soddisfatto della visione. Il plauso più grosso per la soundtrack: cioè, nello stesso film mi trovo AC/DC, Guns'n'Roses, Michael Jackson, Ozzie Osbourne ed Elvis Presley? Fucking epic.

2 single a nozze / David Dobkin / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3e/Wedding_crashers_poster.jpg/215px-Wedding_crashers_poster.jpg
Altro film rivisto assieme agli amici su mio consiglio ed altro mio parere che ha avuto successo. :asd: IMHO una delle migliori commedie degli ultimi anni: la coppia Wilson/Vaughn funziona alla grande e le vicende si susseguono in un alternarsi di momenti molto tranquilli (quasi da commedia romantica "seria" :asd:) a momenti molto divertenti (quasi da commedia "demenziale" :asd:). Lo consiglio sicuramente.

Cattivissimo me / Pierre Coffin - Chris Renaud / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/db/Despicable_Me_Poster.jpg/220px-Despicable_Me_Poster.jpg
Mi sono fatto coraggio ed ho affrontato il doppiaggio di Max Giusti. :asd: No vabè, al di là di sta cosa, l'ho trovato abbastanza caruccio, anche se personalmente ritengo Megamind migliore. Alla fine non è brutto eh: però la trama poteva essere raccontata meglio e spesso l'ironia è proprio su un livello basilare e non fa ridere come dovrebbe. Spero nel 2, magari riusciranno a mettere su un prodotto più completo.

L'alba del pianeta delle scimmie / Rupert Wyatt / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/81/Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg/220px-Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg
Beh, devo dire che mi è piaciuto. Non tanto per le vicende in sè e per sè, ma più per il gioco di motivazioni e tematiche che ci stanno dietro... che sono pure banalotte eh, ma alla fine tra un effetto speciale a destra e un momento più calmo a sinistra, si amalgano bene con l'anima da blockbusterone, imho. Certo, mi piacerebbe capirci qualcosa su come si incastra questo episodio rispetto alla serie originale degli anni 60/70 e con il remake di Tim Burton, ammetto di essere leggermente confuso: prequel rebootante, reboot e basta, capitolo canon...? :asd:

Project X - Una festa che spacca / Nima Nourizadeh / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b4/Project_X_Poster.jpg/220px-Project_X_Poster.jpg
Vabè... è un film? Se lo dovessi giudicare come film, non saprei neanche da dove partire. :asd: Però come "esperimento" chiassoso, a tratti ai limiti del nonsense, con punte di cattivo gusto ed un mare di patata... allora si, posso anche dire che è una visione diciamo interessante (anche perchè dura 1h e 20m scarsi). :asd: Ho visto che vogliono fare un sequel... chissà che faranno :asd:

Die Hard - Un buon giorno per morire / John Moore / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/19/A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg/220px-A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg
Sicuramente il capitolo più debole della serie, thus far. McClane è sempre un figo, ma la vicenda a stò giro è abbastanza sciapa e, nonostante non manchino dei passaggi carucci (e poi vabè, l'Yippee-ki-yay che non deve mancare mai prima di un'azione folle e decisiva), manca quel brio "pop" che avevo visto e gradito in Die Hard - Vivere o morire (almeno, personalmente). Speriamo che tornino sui binari col sesto episodio, che mi pare sia stato già confermato da Willis.

Taken - La vendetta / Olivier Megaton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f0/Taken_2_Poster.jpg/220px-Taken_2_Poster.jpg
Il ritorno del tostissimo Bryan Mills è molto più piatto del previsto. Taken 2 perde molto rispetto al primo capitolo, praticamente da tutti i punti di vista. Però ci sta Liam Neeson, che rimane un figo. Ergo se è piaciuto il primo e si è d'accordo nel ritenere l'attore irlandese un badass, allora è un action thriller da vedere, pur nei suoi limiti.

Harry Potter e la pietra filosofale / Chris Columbus / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/ka/thumb/f/f3/Philstone1.jpg/220px-Philstone1.jpg
Partita la maratona della saga, che avevo in programma da un pò: ho aspettato che passase un bel pò di tempo da quando ho letto i libri e, visto che molti film li ho saltati, ho aspettato direttamente di farmi la sequenza completa. Personalmente il primo capitolo mi piace molto, pur nel suo essere introduttivo in molte tematiche ed essere (per forza di cose) il più bambinesco (in senso buono, ovviamente). Però l'amarcord già si fa sentire, l'oggettività nell'analizzare questa saga non ce la posso avere assolutamente... e poi, è pure Columbus. :asd:

Harry Potter e la camera dei segreti / Chris Columbus / 2002
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c0/Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg
Secondo capitolo della saga, personalmente mi piace di più rispetto al primo, che è più preparatorio e funzionale allo stabilire alcune basi fondamentali della trama (ma alla fine, è anche normale). Invece ne "La camera dei segreti" la storia è indubbiamente più ricca ed interessante, ed anche il ritmo ne guadagna molto rispetto al "La pietra filosofale". Bello.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban / Alfonso Cuaròn / 2004
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8c/Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g/220px-Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g
Con il terzo capitolo, inizia il processo di "darkizzazione" della storia e delle atmosfere. Se da un lato il lavoro tutto sommato è buono e la storia nei suoi punti essenziali è rimasta inalterata (sicuramente dei primi 3, è quella coi plot twist più interessanti ed orizzontali ai fini della saga), dall'altro secondo me è stato realizzato non al meglio delle possibilità. Vero è che non è stato tagliato tantissimo rispetto al libro (da questo punto di vista, Cuaròn segue abbastanza la via di Columbus), ma alcune cose potevano essere trattate meglio (soprattutto lo sviluppo dei 3 protagonisti, che nel film appare troppo "di botto" invece nel libro è un processo omogeneo). Ciononostante rimane una buona trasposizione, soprattutto grazie alla trama e ai suddetti plot twist.

Harry Potter e il calice di fuoco / Mike Newell / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c9/Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg
Bah bah, cominciano i problemini per la serie cinematografica. Il film in sè e per sè non è neanche malvagio... il problema è che rispetto al libro è molto più compresso e molta roba è stata omessa. Il che è anche comprensibile, visto che il libro è praticamente oltre il doppio rispetto ad uno dei primi 3... però boh, mi sarei giocato anche qui le carte in maniera diversa. Buono però che abbiano mantenuto la fase di sviluppo dei tre protagonisti (anche se, anche qui è una cosa molto più concentrata del dovuto) e la parte pre-finale (non il finale finale, quello prima... il plot twist insomma :asd:) è stata resa abbastanza bene. Anche se i problemini cominciano, tutto sommato è ancora una trasposizione abbastanza valida (anche se sotto ai primi 3).

Harry Potter e l'Ordine della Fenice / David Yates / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e7/Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg/220px-Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg
E qua mi sento di spezzare una lancia in favore del bistrattato Yates. Lui e Goldenberg si devono confrontare con il romanzo più lungo della serie e con la storia più complicata da narrare (perchè ricchissima di eventi e relazioni tra personaggi, ma al contempo anche molto "lenta" rispetto agli altri esponenti della saga) e il risultato finale, per quanto tagliato e ridotto all'essenziale (com'era logico che fosse), è sicuramente soddisfacente e i punti salienti sono tutti rispettati. Avrei preferito che alcuni passaggi fossero meno sbrigativi, però il risultato finale è comunque apprezzabile, visto l'alto coefficiente di difficoltà dell'adattamento.

Harry Potter e il principe mezzosangue / David Yates / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3f/Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg
Ecco, qui invece l'operato di Yates non è granchè da difendere, anzi. :asd: Le problematiche sono le stesse del capitolo precedente (libro grosso e denso da sintetizzare in 2 ore e mezza), ma stavolta sono affrontate imho male (tagli che non comprendo & aggiunte inutili soprattutto). Il finale è reso abbastanza bene, pur anche qui con scelte che comprendo poco. In compenso, è dato il giusto peso all'evoluzione delle relazioni tra i personaggi. In definitiva però, lo ritengo probabilmente il capitolo meno riuscito.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1 / David Yates / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/2d/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg
Dopo il passo falso del capitolo precedente, stavolta imho Yates si riscatta. La scelta del dividere il capitolo finale in 2 parti è sensata e permette di ridurre al minimo i tagli rispetto al romanzo (principale problema da "l'Ordine della Fenice" in poi). E' il capitolo sicuramente più lento di tutti (che è quello che ha fatto storcere il naso a molti) e fa da preludio alla Parte 2, ma è esattamente quello che si respira per l'equivalente degli eventi narrati nel romanzo. Peccato solo per una o 2 scene, più che altro per scelte diverse che sono state fatte, che non mi sono piaciute assai. Altrimenti, adattamento ben più che discreto: ma è inevitabile che va valutato nell'ottica del suo essere "metà" di un tutto.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2 / David Yates / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/df/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg
Seconda parte dell'ultimo capitolo della serie, nettamente più ritmata ed intensa della prima parte. La scelta di aver spezzato in 2 parti ripaga totalmente con 2 ore per lunghissimi tratti molto ben gestiti e molti altri gestiti se non in maniera ottimale, quantomeno buona. Ovvio, anche qui ci sono licenze poetiche più o meno estese rispetto al romanzo, ma in definitiva il risultato funziona e mi sento di premiarlo. Degna conclusione dell'adattamento cinematografico.

I fantastici viaggi di Gulliver / Rob Letterman / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/a1/Gullivers_travels_2010_poster.jpg/220px-Gullivers_travels_2010_poster.jpg
Na cagata. No veramente, è di una mosciaggine inaudita: un'ora e mezza scarsa di noia. Zero risate o momenti anche lontanamenti divertenti. Scivola via nella insignificanza e nell'anonimato. Di film migliori con Jack Black ce ne sono sicuramente: questo fa veramente cagare. Si salva solo una cosa: la soundtrack, perchè almeno tra Guns'n'Roses, KISS, Prince ed Edwin Starr, c'è da rimanere soddisfatti almeno da questo punto di vista.

Tower Heist - Colpo ad alto livello / Brett Ratner / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/25/Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg/220px-Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg
Onestamente? Pensavo peggio. Mi aspettavo una cagata assoluta e invece alla fine mi sono ritrovato con un film tutto tutto tutto sommato godibile (anche se campa di clichè in maniera becera :asd:). Poi oh, di sti tempi vedere il tipico squalo speculatore del cazz di Wall Street oggetto di una rapina, fa sempre piacere. :asd:

Chef / Daniel Cohen / 2012
http://ps.cd1689.com/upfiles/201210/20121006113756470.jpg
Commediola francese molto carina. Si lascia guardare senza problemi e riesce anche a strappare qualche sorriso e risatina. Certo, sul genere "culinario" ci sono altri film sicuramente più meritevoli, ma se avete 1he20m liberi e vi siete già visti i vari Ratatouille, etc., è una visione leggera che ci può stare.

Il lato positivo - Silver Linings Playbook / David O. Russell / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9a/Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg/220px-Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg
Bellissimo, càzzo. :cry: M'è piaciuto tutto: storia, attori (la Lawrance è da applausi, oltre che essere matta è pure carinissima; buono Cooper e sempre presente De Niro), ritmo, tutto. Ha il merito di essere a metà tra la commedia e il sentimentale, riuscendo a strappare qualche sorriso & qualche occhio lucido. Il finale è scontato? Ecchissenefrega: il mondo è già difficile così, ragazzi... cazzò se è già difficile così... nessuno sa dire "ehi, siamo positivi, diamo un lieto fine a questa storia"?

Quasi amici - Intouchables / Olivier Nakache - Éric Toledano / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/93/The_Intouchables.jpg/215px-The_Intouchables.jpg
Bellissimo pure questo. :cry: Una storia vera, che fa sia ridere che piangere, e che mostra non solo un meraviglioso rapporto che si instaura tra 2 persone radicalmente diverse... ma anche come nelle persone c'è sempre di più di quello che appare, di come tutti abbiamo bisogno di un qualcuno sul quale contare e di come la vita possa essere sì ingiusta, ma che è sempre possibile (e si deve) andare avanti.

Il signore dello zoo / Frank Coraci / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fa/Zookeeper_Poster.jpg/220px-Zookeeper_Poster.jpg
Mah, sarà che c'ero partito prevenutissimo... ma non m'è dispiaciuto. E' la più classica delle commedie mossa da un filo amoroso, mescolata con la componente degli animali parlanti che fa tanto dottor Dolittle. C'è tanta roba migliore, ma anche tanta roba peggiore. Strappa qualche sorriso in più di un'occasione... e poi ha pure il merito di toccare, a livello musicale, i tasti giustissimi per il mio gusto personale (Kansas e Boston, ma non solo, c'è tanta buona roba nella soundtrack). Scolastico, ma godibile.

Pirati! Briganti da strapazzo / Peter Lord - Jeff Newitt / 2012
http://1.bp.blogspot.com/-rs7akfePmeo/UD44_brn3nI/AAAAAAAAA24/BLifA9zp7Xs/s320/hoavuong.jpg
I film in stop-motion non sono la mia passione, però questo non è malvagio... anzi, invero è abbastanza carino. Non c'ha il tramone e il plot è scontatissimo (non che mi aspettassi chissà cosa, ovvio), però le gag funzionano ed è bello constatare che il film è pieno di chicche di vario genere per gli occhi più attenti.

Daddy Sitter / Walt Becker / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/ee/Old_dogs_poster.jpg/220px-Old_dogs_poster.jpg
In una parola: no. Solitamente riesco sempre a trovare qualcosa per farmi piacere le commedie più leggere... però stavolta il film è veramente troppo piatto, poco ispirato e prevedibile in maniera lampante. Non basta il ricorso ai clichè della risata per strappare un forzatissimo sorriso per salvare anche solo qualche passaggio. Tra l'altro, non capisco come hanno fatto a mettere un determinato passaggio in un film con un target così giovanile... vabò. C'è roba drasticamente migliore in giro, lasciate perdere.

Iron Man 3 / Shane Black / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d5/Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg/220px-Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg
Impressioni a caldo: m'è piaciuto sicuramente più del 2, in alcuni punti anche più dell'1, ma in altre parti è rugginoso. Si prende diverse liberta dal comics, ma alla fine non è un difetto enorme (visto anche quello che ha fatto Nolan, insomma :asd:). Non posso negare che mi sia piaciuto, ma devo rianalizzarlo a freddo per decidere quanto mi sia piaciuto.

Angeli e demoni / Ron Howard / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/44/Angels_and_demons.jpg/220px-Angels_and_demons.jpg
Rivisto con gli amici. Ancora non leggo il romanzo, quindi non posso giudicare sulla fedeltà dell'adattamento (anche se da quello che so, si prende molte libertà). Come film è il classico thrillerone, niente di eccezionale... la fanno da padrone più i luoghi e i temi che gli eventi in sè e per sè. La seconda visione scivola via molto più boring della prima (e onestamente non c'è tutta sta necessità di rivederselo, dopo la prima volta :asd:). Sufficiente, ma c'è di molto meglio in giro.

Il codice da Vinci / Ron Howard / 2006
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e9/The_da_vinci_code_final.jpg/220px-The_da_vinci_code_final.jpg
Rivisto con gli amici (penso per la terza o quarta volta). IMHO molto meglio di "Angeli e demoni", anche se più lento nello storytelling... indubbiamente esserselo visto molte volte diminuisce l'attenzione che gli si dovrebbe prestare per seguire la trama di Dan Brown (che volenti o nolenti, è una trama che ha inciso veramente tanto in svariati campi negli ultimi 10 anni) ed accresce il "problema" della lentezza. Se non si è letto il libro, è da vedere, anche se di certo non è un film capolavoro.

The Avengers / Joss Whedon / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f9/TheAvengers2012Poster.jpg/220px-TheAvengers2012Poster.jpg
Rivisto dopo un bel pò: uno dei migliori cinecomics in circolazione. Plauso a Whedon per aver saputo gestire un cast così complicato (non è una novità che sappia gestire cast grossi e variegati, ma un conto è farlo in una serie tv, un altro è farlo in un film di 2 ore e 20 minuti). Veramente fantastici poi alcuni setpieces.

Thor / Kennett Branagh / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fc/Thor_poster.jpg/220px-Thor_poster.jpg
Rivisto grazie ad Italia1. Non posso essere obiettivo perchè Thor lo lovvo. :asd: Anyway, sicuramente più lento di quello che uno si aspetterebbe, ma anche per motivi introduttivi (Thor non è esattamente facile da introdurre, rispetto ad un Hulk o un Iron Man). Però mi piace e non vedo l'ora che spingano sull'accelleratore con The Dark World, visto che ora possono senza grosse riserve.

Lanterna Verde / Martin Campbell / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6b/Green_Lantern_poster.jpg/220px-Green_Lantern_poster.jpg
Rivisto su Italia1. Purtroppo non è sto granchè, anzi. Alcune cosine le fa pure discretamente e in maniera tutto sommato fedele, ma altre le fa proprio male e le banalizza in maniera atroce. Spero che il sequel, che dovrebbe arrivare prima o poi, riesca a sopperire agli errori del primo... Hal Jordan se lo merita un bel film.

Zweick
30-05-13, 11:57:56
Ogni volta che parlate bene della Mummia di Sommers ricordatevi che la maledizione dell'unico vero Imhotep si abbatterà su di voi e su tutta la vostra stirpe :l4gann:

http://imageshack.us/a/img7/9094/eyesiz.gif

OrientalDog
30-05-13, 14:44:30
nelle ultime 3 sere, in ordine di visione, " lady vendetta", " il silenzio degli innocenti" e "qualcuno volò sul nido del cuculo", trio di capolavori e tra i migliori film che abbia mai guardato:sisi:

_BoogeyMan_
30-05-13, 15:31:11
Ragazzi non aprite quella porta com'è??? :popcorn:

Wurdalak
30-05-13, 17:57:10
Visto akira al cinematografo, incredibile ma m'è piaciuto ancora di più rispetto alla prima visione :sasa:

E m'hanno pure dato la cartolina, peccato per il tipo vicino a me che per tutto il secondo tempo è stato davanti al cell.. perlomeno aveva la luminosità al minimo :asd:



La mia era pienissima, e pure avendo prenotato il posto non era proprio eccezionale.. penso dipenda dalla zona :sisi:

Stava sul cellulare? Madonna :bah!: ... Ma davvero, come si fa ad annoiarsi a vedere un film del genere :l4gann: Ha una trama veramente brillante e spettacolare, proprio bella, una direzione artistica eccezionale, e violento e anche abbastanza coraggioso per certe cose di cui parla o mostra, è ricco di momenti di grande coinvolgimento ma soprattutto... è una figata allucinante *_* "Kanedaaaaa!!!" "Tetsuoooooooo!!!" :gab:

Mulder89
30-05-13, 18:06:16
Grave of the fireflies (1988) Datato capolavoro Studio Ghibli che questa volta anzichè farci sognare ad occhi aperti ci mette davanti ad una delle peggiori realtà. 8/10

Chippen
30-05-13, 18:08:52
Seven di David Fincher.


Carino...bel colpo di scena nel finale,mi aspettavo una cosa diversa francamente...pecca un pò per la recitazione di Brad Pitt che secondo me è abbastanza un cane in questo film,bravo invece Morgan Freeman...anche se la classica cosa del detective navigato vicino alla pensione potevano risparmiarsela.

Wurdalak
30-05-13, 18:19:46
La mummia / Stephen Sommers / 1999
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/68/The_mummy.jpg/220px-The_mummy.jpg
IMHO un instant classic. Un raro mix (probabilmente creato un pò per sbaglio, un pò per incoscienza, come tutti i cult movie) che spazia dall'avventura all'horror con grandi parentesi dedicate al comico (Brendan Fraser trascinatore, botta di culo della vita essere stato scelto come protagonista per questo film). Regala un grande intrattenimento, un grande ritmo e una grande soundtrack. Non mi stanco mai di rivederlo.

La mummia - Il ritorno / Stephen Sommers / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b7/The_Mummy_Returns_poster.jpg/220px-The_Mummy_Returns_poster.jpg
Un degno sequel del primo, anche se comunque un pò sotto al capostipite. Magari svanisce l'effetto sorpresa e si sa cosa ci si deve attendere (il mix di commedia, avventura e [pochissimo, questa volta] horror), ma lo script è divertente e alcuni set pieces sono ottimi.

Una notte da leoni 2 / Todd Phillips / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9d/HangoverPart2MP2011.jpg/220px-HangoverPart2MP2011.jpg
More of the same del primo ottimo capitolo. Inferiore al primo, ma non così tanto in realtà: alcuni passaggi sono esilaranti, altri invece perdono (per forza di cose) la freschezza che contraddistingueva ogni idea del primo episodio. In definitiva, m'è piaciuto, nonostante tutto.

Batman Begins / Christopher Nolan / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/af/Batman_Begins_Poster.jpg/220px-Batman_Begins_Poster.jpg
Come film è ottimo. Come cinecomics pure. Come trasposizione cinematografica del fumetto creato da Bob Kane... beh, nonostante Nolan si prenda delle piccole (a tratti anche grandicelle) libertà, il risultato finale è comunque ottimo e funzionale alla trama.


Precedenti visioni
Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato / Peter Jackson / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b3/The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg/220px-The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg
Si torna nella Terra di Mezzo, stavolta con l'adattamento (esteso :asd:) del romanzo The Hobbit. Nonostante le molte critiche che ho sentito, a me è piaciuto un casino e non mi hanno dato assolutamente fastidio i cambi di ritmo rispetto alla trilogia del Signore degli Anelli. Gli scorci della Nuova Zelanda, poi... Consigliatissimo.

40 Anni Vergine / Judd Apatow / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/43/40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg/220px-40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg
Nammerda (IMHO). Ce li ha alcuni momenti in cui pare divertente (la premessa narrativa alla fine non è neanche male e neanche lo sviluppo), ma poi diventa di una mediocrità e di una sciapezza allucinante... il finale poi... boh. Thumps up solo per la procace Kat Dennings (protagonista della serie tv 2 Broke Girls), all'epoca 19enne. :nev:

Scontro tra titani / Louis Leterrier / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/80/Clashofthetitansremakeposter1.jpg/220px-Clashofthetitansremakeposter1.jpg
Caruccio, via. Visione abbastanza spensierata, anche se non è assolutamente un filmone, anzi. Intrattiene, in definitiva. Thumps up per la coppia Liam Neeson (Zeus) e Ralph Fiennes (Ade), anche se non siamo certamente a livelli da Oscar. :asd:

V per Vendetta / James McTeigue / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9f/Vforvendettamov.jpg/220px-Vforvendettamov.jpg
Rivisto per l'ennesima volta: un film che è diventato un cult della storia recente. Seppur si prenda molte libertà dal comic, è veramente un filmone: grandi dialoghi e grandi tematiche. Tra l'altro, ottimo pure il doppiaggio italiano. Consigliatissimo.

Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo / Gore Verbinski / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e8/Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg/220px-Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg
Rivisto per l'ennesima volta, sempre con piacere. Degna conclusione della trilogia originaria, anche se personalmente dei 3 continuo a preferire il capostipite. Altro film di intrattenimento puro, per una saga che, vuoi o non vuoi, rappresenta per le nuove generazioni quello che è stato Star Wars, Indiana Jones, Back to the Future, etc., per le vecchie.

Spawn / Mark A.Z. Dippé / 1997
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/18/Spawnmovieposter.jpg/220px-Spawnmovieposter.jpg
In 3 parole, il Corvo dei poveri. :asd: No vabè, al di là di questo: altro piccolo cult movie, soprattutto per i fan del fumetto. Si lascia vedere, ma occorre abbassare le aspettative per la qualità e l'intreccio. Per essere un film del 97, alcuni effetti speciali si difendono ancora bene (altri sono giustamente invecchiati). Thumps up per la prestazione di John Leguizamo nei panni di Violator: sa essere molto fastidioso, ripugnante e detestabile, il che è un pregio visto il personaggio. Peccato per la poca violenza del film, il fumetto non è esattamente un picnic nel parco.

Una notte da leoni / Todd Phillips / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b9/Hangoverposter09.jpg/220px-Hangoverposter09.jpg
Rivisto insieme ad un gruppo di amici che invece non l'aveva mai visto... ovviamente non si sono pentiti di aver ascoltato il mio consiglio. :asd: Una delle commedie più divertenti degli ultimi anni. Cooper, Helms e Galifianakis e i loro 3 personaggi formano un trio che funziona veramente bene, il che unito ad uno script folle, lo rende un titolo la cui visione è assolutamente consigliata.

The Breakfast Club / John Hughes / 1985
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/50/The_Breakfast_Club.jpg/220px-The_Breakfast_Club.jpg
Finalmente ho colmato questa lacuna che mi portavo dietro da troppo tempo. Adesso capisco perchè viene sempre citato come il capolavoro del cinema adolescenziale degli anni 80. Veramente bellissimo: chi non l'ha mai visto, rimedi subito, come ho fatto io.

Vicini del terzo tipo / Akiva Schaffer / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6d/The_watch_movie_poster.jpg/220px-The_watch_movie_poster.jpg
Non una cagata assoluta, ma neanche una buona produzione. L'ho trovata decisamente trascurabile: il problema grosso è che è una commedia che non fa ridere... troppo prevedibile e scontata. Sarebbe buono il quartetto protagonista, ma con uno script così apatico non si possono fare miracoli. Si può vivere tranquillamente senza vederlo.

My Sassy Girl / Kwak Jae-yong / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/88/My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg/220px-My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg
Una commedia romantica veramente veramente carina. Strappa più di un sorriso per 2/3 del film e, per i più sensibili, anche qualche lacrimuccia nella parte conclusiva (che è la parte che me l'ha fatto apprezzare di più, in realtà). Ve lo consiglio, così come me l'ha consigliato il buon mickes2 (che ringrazio per il suggerimento :fiore:). :sisi:

The Thieves / Choi Dong-hun / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6e/Thethieves.jpg/220px-Thethieves.jpg
Una specie di Ocean's Eleven sud-koreano, solo un pò più serioso. :asd: Ha qualche spunto gradevole e qualche passaggio divertente. Nel finale anche qualche colpo di scena ben distribuito, che non guastano mai. Magari mi sarebbe piaciuto avere dei personaggi più approfonditi (al di là dei principali), ma mi è piaciuto abbastanza, via.

Django Unchained / Quentin Tarantino / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8b/Django_Unchained_Poster.jpg/220px-Django_Unchained_Poster.jpg
Finalmente l'ho visto: fantastico. Quentin Tarantino ancora una volta si dimostra praticamente una certezza. Non riesco a trovare una cosa che non mi sia piaciuta. Un plauso extra al trittico principale che porta avanti le quasi 3 ore: show di Foxx, Waltz & DiCaprio. Si becca il mio personale "consigliatissimo".

Il missionario / Roger Delattre / 2009
http://i47.tinypic.com/rr6o0h.jpg
Rivisto assieme ad amici, altro mio consiglio che è stato molto apprezzato. :asd: Una classica commedia sullo scambio di ruoli, che imho funziona molto bene sia per gli sketch che si susseguono, sia per il protagonista, Jean-Marie Bigard, che inscena bene il delinquente manesco che si ritrova ad essere il prete di una piccolissima località francese, con risultati che non possono non strappare almeno un sorriso. :asd:

Dark Shadows / Tim Burton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/ba/Dark_Shadows_2012_Poster.jpg/220px-Dark_Shadows_2012_Poster.jpg
Onestamente? Pensavo molto peggio, da quello che avevo letto in giro. Di certo non è tra i migliori lavori di Tim Burton, ma non è neanche Alice in Wonderland. Mi è piaciuto il trittico Depp/Pfeiffer/Green; lolloso invece il binomio femminile Carter/Moretz. :asd: Alla fine, il film fa il compitino ed intrattiene discretamente. Certo, uno da Burton si aspetterebbe un pò di più del "compitino" (anche perchè, inizia con un piglio che mi ha fatto molto Sleepy Hollow, e poi prosegue molto standard), però alla fine ripeto: c'è anche di peggio.

Chernobyl Diaries - La mutazione / Bradley Parker / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/55/Chernobyl-Diaries-poster.jpg/220px-Chernobyl-Diaries-poster.jpg
Na fetecchia. Oddio, è anche vero che è un film a bassissimo budget (si e no 1 milione di dollari a fronte di 37 incassati) e che ha un setting unico (girato in Ungheria e Serbia, ma in posti che richiamano tantissimo la zona di Chernobyl)... ma come film horror è troppo prevedibile. E purtroppo un film horror prevedibile è un film horror che non funziona, imho.

Sweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street / Tim Burton / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/4b/Sweeneylarge.jpg/220px-Sweeneylarge.jpg
Non ero mai riuscito a vederlo "per intero", ero sempre stato interrotto per un motivo o per un altro. :asd: Finalmente ce l'ho fatta e devo dire che il film/musical mi è piaciuto. Da ignorante del genere e non conoscendo (se non a grandi linee) la trama, devo dire che mi è parsa contorta e deviata il giusto: ho gradito soprattutto la parte iniziale e finale (la parte nel mezzo forse è quella più "tranquilla"). Ottima la coppia Depp/Carter, fantastica la scenografia Ferretti/Lo Schiavo.

Hotel Transylvania / Genndy Tartakovsky / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f5/HotelTransylvania.jpg/220px-HotelTransylvania.jpg
Molto carino. Magari la storia è un pò un clichè (soprattutto nelle linee essenziali), ma fa il suo lavoro bene, i personaggi sono divertenti ed intrattiene per il tempo che dura. Da buon appassionato dei film d'animazione, non posso che consigliarlo: è sicuramente dietro ai mostri sacri del genere, ma è uno dei tanti film carini, spensierati e con il tipico trionfo dei buoni sentimenti che l'animazione ci propone con leggerezza. E di tanto in tanto, questo tipo di film servono come il pane.

Megamind / Tom McGrath / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/89/Megamind2010Poster.jpg/220px-Megamind2010Poster.jpg
Molto carino pure questo. Stenta un pò all'inizio, ma poi si riesce a riprendere. La storia in sè e per sè non è originalissima (al di là della visione dalla parte del villain), ma da un certo punto in poi comincia ad acquistare un suo perchè e mi ha lasciato soddisfatto della visione. Il plauso più grosso per la soundtrack: cioè, nello stesso film mi trovo AC/DC, Guns'n'Roses, Michael Jackson, Ozzie Osbourne ed Elvis Presley? Fucking epic.

2 single a nozze / David Dobkin / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3e/Wedding_crashers_poster.jpg/215px-Wedding_crashers_poster.jpg
Altro film rivisto assieme agli amici su mio consiglio ed altro mio parere che ha avuto successo. :asd: IMHO una delle migliori commedie degli ultimi anni: la coppia Wilson/Vaughn funziona alla grande e le vicende si susseguono in un alternarsi di momenti molto tranquilli (quasi da commedia romantica "seria" :asd:) a momenti molto divertenti (quasi da commedia "demenziale" :asd:). Lo consiglio sicuramente.

Cattivissimo me / Pierre Coffin - Chris Renaud / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/db/Despicable_Me_Poster.jpg/220px-Despicable_Me_Poster.jpg
Mi sono fatto coraggio ed ho affrontato il doppiaggio di Max Giusti. :asd: No vabè, al di là di sta cosa, l'ho trovato abbastanza caruccio, anche se personalmente ritengo Megamind migliore. Alla fine non è brutto eh: però la trama poteva essere raccontata meglio e spesso l'ironia è proprio su un livello basilare e non fa ridere come dovrebbe. Spero nel 2, magari riusciranno a mettere su un prodotto più completo.

L'alba del pianeta delle scimmie / Rupert Wyatt / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/81/Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg/220px-Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg
Beh, devo dire che mi è piaciuto. Non tanto per le vicende in sè e per sè, ma più per il gioco di motivazioni e tematiche che ci stanno dietro... che sono pure banalotte eh, ma alla fine tra un effetto speciale a destra e un momento più calmo a sinistra, si amalgano bene con l'anima da blockbusterone, imho. Certo, mi piacerebbe capirci qualcosa su come si incastra questo episodio rispetto alla serie originale degli anni 60/70 e con il remake di Tim Burton, ammetto di essere leggermente confuso: prequel rebootante, reboot e basta, capitolo canon...? :asd:

Project X - Una festa che spacca / Nima Nourizadeh / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b4/Project_X_Poster.jpg/220px-Project_X_Poster.jpg
Vabè... è un film? Se lo dovessi giudicare come film, non saprei neanche da dove partire. :asd: Però come "esperimento" chiassoso, a tratti ai limiti del nonsense, con punte di cattivo gusto ed un mare di patata... allora si, posso anche dire che è una visione diciamo interessante (anche perchè dura 1h e 20m scarsi). :asd: Ho visto che vogliono fare un sequel... chissà che faranno :asd:

Die Hard - Un buon giorno per morire / John Moore / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/19/A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg/220px-A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg
Sicuramente il capitolo più debole della serie, thus far. McClane è sempre un figo, ma la vicenda a stò giro è abbastanza sciapa e, nonostante non manchino dei passaggi carucci (e poi vabè, l'Yippee-ki-yay che non deve mancare mai prima di un'azione folle e decisiva), manca quel brio "pop" che avevo visto e gradito in Die Hard - Vivere o morire (almeno, personalmente). Speriamo che tornino sui binari col sesto episodio, che mi pare sia stato già confermato da Willis.

Taken - La vendetta / Olivier Megaton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f0/Taken_2_Poster.jpg/220px-Taken_2_Poster.jpg
Il ritorno del tostissimo Bryan Mills è molto più piatto del previsto. Taken 2 perde molto rispetto al primo capitolo, praticamente da tutti i punti di vista. Però ci sta Liam Neeson, che rimane un figo. Ergo se è piaciuto il primo e si è d'accordo nel ritenere l'attore irlandese un badass, allora è un action thriller da vedere, pur nei suoi limiti.

Harry Potter e la pietra filosofale / Chris Columbus / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/ka/thumb/f/f3/Philstone1.jpg/220px-Philstone1.jpg
Partita la maratona della saga, che avevo in programma da un pò: ho aspettato che passase un bel pò di tempo da quando ho letto i libri e, visto che molti film li ho saltati, ho aspettato direttamente di farmi la sequenza completa. Personalmente il primo capitolo mi piace molto, pur nel suo essere introduttivo in molte tematiche ed essere (per forza di cose) il più bambinesco (in senso buono, ovviamente). Però l'amarcord già si fa sentire, l'oggettività nell'analizzare questa saga non ce la posso avere assolutamente... e poi, è pure Columbus. :asd:

Harry Potter e la camera dei segreti / Chris Columbus / 2002
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c0/Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg
Secondo capitolo della saga, personalmente mi piace di più rispetto al primo, che è più preparatorio e funzionale allo stabilire alcune basi fondamentali della trama (ma alla fine, è anche normale). Invece ne "La camera dei segreti" la storia è indubbiamente più ricca ed interessante, ed anche il ritmo ne guadagna molto rispetto al "La pietra filosofale". Bello.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban / Alfonso Cuaròn / 2004
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8c/Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g/220px-Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g
Con il terzo capitolo, inizia il processo di "darkizzazione" della storia e delle atmosfere. Se da un lato il lavoro tutto sommato è buono e la storia nei suoi punti essenziali è rimasta inalterata (sicuramente dei primi 3, è quella coi plot twist più interessanti ed orizzontali ai fini della saga), dall'altro secondo me è stato realizzato non al meglio delle possibilità. Vero è che non è stato tagliato tantissimo rispetto al libro (da questo punto di vista, Cuaròn segue abbastanza la via di Columbus), ma alcune cose potevano essere trattate meglio (soprattutto lo sviluppo dei 3 protagonisti, che nel film appare troppo "di botto" invece nel libro è un processo omogeneo). Ciononostante rimane una buona trasposizione, soprattutto grazie alla trama e ai suddetti plot twist.

Harry Potter e il calice di fuoco / Mike Newell / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c9/Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg
Bah bah, cominciano i problemini per la serie cinematografica. Il film in sè e per sè non è neanche malvagio... il problema è che rispetto al libro è molto più compresso e molta roba è stata omessa. Il che è anche comprensibile, visto che il libro è praticamente oltre il doppio rispetto ad uno dei primi 3... però boh, mi sarei giocato anche qui le carte in maniera diversa. Buono però che abbiano mantenuto la fase di sviluppo dei tre protagonisti (anche se, anche qui è una cosa molto più concentrata del dovuto) e la parte pre-finale (non il finale finale, quello prima... il plot twist insomma :asd:) è stata resa abbastanza bene. Anche se i problemini cominciano, tutto sommato è ancora una trasposizione abbastanza valida (anche se sotto ai primi 3).

Harry Potter e l'Ordine della Fenice / David Yates / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e7/Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg/220px-Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg
E qua mi sento di spezzare una lancia in favore del bistrattato Yates. Lui e Goldenberg si devono confrontare con il romanzo più lungo della serie e con la storia più complicata da narrare (perchè ricchissima di eventi e relazioni tra personaggi, ma al contempo anche molto "lenta" rispetto agli altri esponenti della saga) e il risultato finale, per quanto tagliato e ridotto all'essenziale (com'era logico che fosse), è sicuramente soddisfacente e i punti salienti sono tutti rispettati. Avrei preferito che alcuni passaggi fossero meno sbrigativi, però il risultato finale è comunque apprezzabile, visto l'alto coefficiente di difficoltà dell'adattamento.

Harry Potter e il principe mezzosangue / David Yates / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3f/Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg
Ecco, qui invece l'operato di Yates non è granchè da difendere, anzi. :asd: Le problematiche sono le stesse del capitolo precedente (libro grosso e denso da sintetizzare in 2 ore e mezza), ma stavolta sono affrontate imho male (tagli che non comprendo & aggiunte inutili soprattutto). Il finale è reso abbastanza bene, pur anche qui con scelte che comprendo poco. In compenso, è dato il giusto peso all'evoluzione delle relazioni tra i personaggi. In definitiva però, lo ritengo probabilmente il capitolo meno riuscito.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1 / David Yates / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/2d/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg
Dopo il passo falso del capitolo precedente, stavolta imho Yates si riscatta. La scelta del dividere il capitolo finale in 2 parti è sensata e permette di ridurre al minimo i tagli rispetto al romanzo (principale problema da "l'Ordine della Fenice" in poi). E' il capitolo sicuramente più lento di tutti (che è quello che ha fatto storcere il naso a molti) e fa da preludio alla Parte 2, ma è esattamente quello che si respira per l'equivalente degli eventi narrati nel romanzo. Peccato solo per una o 2 scene, più che altro per scelte diverse che sono state fatte, che non mi sono piaciute assai. Altrimenti, adattamento ben più che discreto: ma è inevitabile che va valutato nell'ottica del suo essere "metà" di un tutto.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2 / David Yates / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/df/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg
Seconda parte dell'ultimo capitolo della serie, nettamente più ritmata ed intensa della prima parte. La scelta di aver spezzato in 2 parti ripaga totalmente con 2 ore per lunghissimi tratti molto ben gestiti e molti altri gestiti se non in maniera ottimale, quantomeno buona. Ovvio, anche qui ci sono licenze poetiche più o meno estese rispetto al romanzo, ma in definitiva il risultato funziona e mi sento di premiarlo. Degna conclusione dell'adattamento cinematografico.

I fantastici viaggi di Gulliver / Rob Letterman / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/a1/Gullivers_travels_2010_poster.jpg/220px-Gullivers_travels_2010_poster.jpg
Na cagata. No veramente, è di una mosciaggine inaudita: un'ora e mezza scarsa di noia. Zero risate o momenti anche lontanamenti divertenti. Scivola via nella insignificanza e nell'anonimato. Di film migliori con Jack Black ce ne sono sicuramente: questo fa veramente cagare. Si salva solo una cosa: la soundtrack, perchè almeno tra Guns'n'Roses, KISS, Prince ed Edwin Starr, c'è da rimanere soddisfatti almeno da questo punto di vista.

Tower Heist - Colpo ad alto livello / Brett Ratner / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/25/Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg/220px-Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg
Onestamente? Pensavo peggio. Mi aspettavo una cagata assoluta e invece alla fine mi sono ritrovato con un film tutto tutto tutto sommato godibile (anche se campa di clichè in maniera becera :asd:). Poi oh, di sti tempi vedere il tipico squalo speculatore del cazz di Wall Street oggetto di una rapina, fa sempre piacere. :asd:

Chef / Daniel Cohen / 2012
http://ps.cd1689.com/upfiles/201210/20121006113756470.jpg
Commediola francese molto carina. Si lascia guardare senza problemi e riesce anche a strappare qualche sorriso e risatina. Certo, sul genere "culinario" ci sono altri film sicuramente più meritevoli, ma se avete 1he20m liberi e vi siete già visti i vari Ratatouille, etc., è una visione leggera che ci può stare.

Il lato positivo - Silver Linings Playbook / David O. Russell / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9a/Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg/220px-Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg
Bellissimo, càzzo. :cry: M'è piaciuto tutto: storia, attori (la Lawrance è da applausi, oltre che essere matta è pure carinissima; buono Cooper e sempre presente De Niro), ritmo, tutto. Ha il merito di essere a metà tra la commedia e il sentimentale, riuscendo a strappare qualche sorriso & qualche occhio lucido. Il finale è scontato? Ecchissenefrega: il mondo è già difficile così, ragazzi... cazzò se è già difficile così... nessuno sa dire "ehi, siamo positivi, diamo un lieto fine a questa storia"?

Quasi amici - Intouchables / Olivier Nakache - Éric Toledano / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/93/The_Intouchables.jpg/215px-The_Intouchables.jpg
Bellissimo pure questo. :cry: Una storia vera, che fa sia ridere che piangere, e che mostra non solo un meraviglioso rapporto che si instaura tra 2 persone radicalmente diverse... ma anche come nelle persone c'è sempre di più di quello che appare, di come tutti abbiamo bisogno di un qualcuno sul quale contare e di come la vita possa essere sì ingiusta, ma che è sempre possibile (e si deve) andare avanti.

Il signore dello zoo / Frank Coraci / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fa/Zookeeper_Poster.jpg/220px-Zookeeper_Poster.jpg
Mah, sarà che c'ero partito prevenutissimo... ma non m'è dispiaciuto. E' la più classica delle commedie mossa da un filo amoroso, mescolata con la componente degli animali parlanti che fa tanto dottor Dolittle. C'è tanta roba migliore, ma anche tanta roba peggiore. Strappa qualche sorriso in più di un'occasione... e poi ha pure il merito di toccare, a livello musicale, i tasti giustissimi per il mio gusto personale (Kansas e Boston, ma non solo, c'è tanta buona roba nella soundtrack). Scolastico, ma godibile.

Pirati! Briganti da strapazzo / Peter Lord - Jeff Newitt / 2012
http://1.bp.blogspot.com/-rs7akfePmeo/UD44_brn3nI/AAAAAAAAA24/BLifA9zp7Xs/s320/hoavuong.jpg
I film in stop-motion non sono la mia passione, però questo non è malvagio... anzi, invero è abbastanza carino. Non c'ha il tramone e il plot è scontatissimo (non che mi aspettassi chissà cosa, ovvio), però le gag funzionano ed è bello constatare che il film è pieno di chicche di vario genere per gli occhi più attenti.

Daddy Sitter / Walt Becker / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/ee/Old_dogs_poster.jpg/220px-Old_dogs_poster.jpg
In una parola: no. Solitamente riesco sempre a trovare qualcosa per farmi piacere le commedie più leggere... però stavolta il film è veramente troppo piatto, poco ispirato e prevedibile in maniera lampante. Non basta il ricorso ai clichè della risata per strappare un forzatissimo sorriso per salvare anche solo qualche passaggio. Tra l'altro, non capisco come hanno fatto a mettere un determinato passaggio in un film con un target così giovanile... vabò. C'è roba drasticamente migliore in giro, lasciate perdere.

Iron Man 3 / Shane Black / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d5/Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg/220px-Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg
Impressioni a caldo: m'è piaciuto sicuramente più del 2, in alcuni punti anche più dell'1, ma in altre parti è rugginoso. Si prende diverse liberta dal comics, ma alla fine non è un difetto enorme (visto anche quello che ha fatto Nolan, insomma :asd:). Non posso negare che mi sia piaciuto, ma devo rianalizzarlo a freddo per decidere quanto mi sia piaciuto.

Angeli e demoni / Ron Howard / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/44/Angels_and_demons.jpg/220px-Angels_and_demons.jpg
Rivisto con gli amici. Ancora non leggo il romanzo, quindi non posso giudicare sulla fedeltà dell'adattamento (anche se da quello che so, si prende molte libertà). Come film è il classico thrillerone, niente di eccezionale... la fanno da padrone più i luoghi e i temi che gli eventi in sè e per sè. La seconda visione scivola via molto più boring della prima (e onestamente non c'è tutta sta necessità di rivederselo, dopo la prima volta :asd:). Sufficiente, ma c'è di molto meglio in giro.

Il codice da Vinci / Ron Howard / 2006
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e9/The_da_vinci_code_final.jpg/220px-The_da_vinci_code_final.jpg
Rivisto con gli amici (penso per la terza o quarta volta). IMHO molto meglio di "Angeli e demoni", anche se più lento nello storytelling... indubbiamente esserselo visto molte volte diminuisce l'attenzione che gli si dovrebbe prestare per seguire la trama di Dan Brown (che volenti o nolenti, è una trama che ha inciso veramente tanto in svariati campi negli ultimi 10 anni) ed accresce il "problema" della lentezza. Se non si è letto il libro, è da vedere, anche se di certo non è un film capolavoro.

The Avengers / Joss Whedon / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f9/TheAvengers2012Poster.jpg/220px-TheAvengers2012Poster.jpg
Rivisto dopo un bel pò: uno dei migliori cinecomics in circolazione. Plauso a Whedon per aver saputo gestire un cast così complicato (non è una novità che sappia gestire cast grossi e variegati, ma un conto è farlo in una serie tv, un altro è farlo in un film di 2 ore e 20 minuti). Veramente fantastici poi alcuni setpieces.

Thor / Kennett Branagh / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fc/Thor_poster.jpg/220px-Thor_poster.jpg
Rivisto grazie ad Italia1. Non posso essere obiettivo perchè Thor lo lovvo. :asd: Anyway, sicuramente più lento di quello che uno si aspetterebbe, ma anche per motivi introduttivi (Thor non è esattamente facile da introdurre, rispetto ad un Hulk o un Iron Man). Però mi piace e non vedo l'ora che spingano sull'accelleratore con The Dark World, visto che ora possono senza grosse riserve.

Lanterna Verde / Martin Campbell / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6b/Green_Lantern_poster.jpg/220px-Green_Lantern_poster.jpg
Rivisto su Italia1. Purtroppo non è sto granchè, anzi. Alcune cosine le fa pure discretamente e in maniera tutto sommato fedele, ma altre le fa proprio male e le banalizza in maniera atroce. Spero che il sequel, che dovrebbe arrivare prima o poi, riesca a sopperire agli errori del primo... Hal Jordan se lo merita un bel film.


Bellissimo La Mummia :sisi: sono molto affezionato a questo film, anche se è da un pò che non lo vedo. Bello anche il 2. Delusione invece per il terzo, soprattutto perchè non c'è Rachel :tragic: Poi se penso che Sommers si è messo a fare G.I.Joe... :tragic::vigo::mak2::darken::fire:

Goodfella
30-05-13, 19:07:49
L'odio

Una mazzata assurda, "into the wild " sporco e violento, regia perfetta, cassel decisamente in parte e sceneggiatura da applausi. Ottima la fotografia così come la scelta del bianco e nero, montaggio divino.
Veramente una bomba

fa venire voglia di merendine

9

Angelum
30-05-13, 20:32:01
Sette Anime di Gabriele Muccino, con Will Smith come attore-protagonista è l'ultimo film che ho visto in DVD di recente. Ottima la regia, non male la sceneggiatura, colonna sonora semplice, ma efficace. Forse l'unico film di Muccino che mi abbia veramente toccato nel profondo. Il finale non me lo sarei mai aspettato così brusco e coinvolgente. Mi ha lasciato letteralmente a bocca aperta. Ho fissato il muro di camera mia per una buona mezz'ora prima di riavermi completamente. Un po' datato.. ma un grande fan di tutta la filmografia dell'ex principe di Bel Air non poteva di certo chiudere un occhio e trascurare un film simile come se nulla fosse! E' una questione di coerenza e principio.

FAST & FURIOUS 6 L'ultimo film che ho avuto modo di gustarmi al cinema di recente. Dal momento che non sono uno di coloro che si inebriano unicamente di film d'autore, Stanley Kubrick a parte, non potevo non godermi il colossal di quest'anno. Al momento non mi vengono in mente molti altri termini per descrivere questa pellicola all'infuori di "esageratemente esagerato". Divertente, esilarante in certe scene. Tiene lo spettatore incollato allo schermo fino alla fine, come ogni altro film dello stesso genere, anche se tendeva a diventare piuttosto pesante verso i tre quarti. Il regista ha fatto tutto ciò che era in suo potere per permettere alla saga di snodarsi poco alla volta e di affondare le radici nei vecchi capitoli della famosissima saga. Impossibile non affezionarsi ai personaggi poi, e chi di macchine ne capisce per passione o le apprezza anche solo per un fatto puramente estetico, avrà sicuramente provato qualche brivido in più durante parte della proiezione. Certamente evitabili, alcune gesta di Vin Diesel, che in questo caso si è affiancato a Justin Lin, hanno reso parte del film inverosimile e diciamo pure un po' scontato, la scena dell'aereo poi è stata creata solo a scopo riempitivo (per il trailer) e per sfogare qualche insana voglia repressa del regista. Lo consiglio comunque agli amanti delle sequenze azione/distruzione, ma anche a coloro che abbiano voglia di godersi un film alternativo e divertente, con personaggi molto diversi l'uno dall'altro. Davvero difficile non immedesimarsi in qualcuno di essi.

Chippen
30-05-13, 22:55:49
L'odio

Una mazzata assurda, "into the wild " sporco e violento, regia perfetta, cassel decisamente in parte e sceneggiatura da applausi. Ottima la fotografia così come la scelta del bianco e nero, montaggio divino.
Veramente una bomba

fa venire voglia di merendine

9
Bravo :asd: .

Biso55
30-05-13, 23:01:47
Una notte da leoni 3 di Todd Philips (2013)

Ho riso, pure tanto :asd:

beppe92
30-05-13, 23:12:15
L'odio

Una mazzata assurda, "into the wild " sporco e violento, regia perfetta, cassel decisamente in parte e sceneggiatura da applausi. Ottima la fotografia così come la scelta del bianco e nero, montaggio divino.
Veramente una bomba

fa venire voglia di merendine

9

Questo lo recupero, sembra molto interessante :sisi:

Rik_drake
30-05-13, 23:22:02
Una pura formalità di Tornatore

Il film mi è sicuramente piaciuto, un bell'esericizio stilistico di Tornatore (tutto il film è ambientato in un unico luogo) sorretto da una sceneggiatura solida ma non esente da difetti. Devo ancora decidere se mi è piaciuto il finale o no, mi sembra c'entri poco con quello che pare essere lo spirito del film. Insomma, a pochi minuti dalla fine della visione, sono più propenso verso il "non mi ha convinto". Su questo aspetto mi piacerebbe che chi ha visto il film mi dicesse il suo parere. A parte ciò, che è un aspetto soggettivo, film assolutamente consigliato

EDIT: come non detto, ci ho pensato un po', mi è piaciuta come soluzione. Certo non me la sarei mai aspettata

Togg
31-05-13, 00:28:00
Tsubaki Sanjuro, Kurosawa
La versione fatta con tutti i crismi di La sfida del samurai. Perfetta l'idea di iniziare in medias res. Comicità azzeccatissima. Mai troppo forzato.
Non si poteva chiedere di più.

E con questo sono finiti i Kurosawa in cineteca, al che domando, cos'altro vedere? Non in questi giorni ma per l'estate :sisi:

saiko
31-05-13, 00:51:49
Visto ieri Akira...
Capolavoro.

beppe92
31-05-13, 01:02:46
Le conseguenze dell'amore - Sorrentino: Film molto bello, ottima regia e fotografia. Sempre perfetto Servillo. La sceneggiatura e la trama in sé mi ha sorpreso, dal titolo pensavo tutt'altro film. Molte cose mi sembrano esagerate, ma è comunque interessante e riesce a discostarsi in modo egregio dal solito film sulla mafia.

MatKam
31-05-13, 10:46:23
Frankenweenie
Nulla di eccezionale, però si lascia guardare. Bello nel complesso, ma Burton ci ha abituato a qualcosa di meglio.

Era mio padre
Film discreto, buone le parti di Hanks e Newman. Perde un po' nel finale risultando scontato.

naxel
31-05-13, 11:45:49
Lost Highway David Lynch
Non so cosa pensare

Goodfella
31-05-13, 15:08:19
Questo lo recupero, sembra molto interessante

veramente eccezionale, recupera appena possibile, per me è cult :l4gann:



Era mio padre
Film discreto, buone le parti di Hanks e Newman. Perde un po' nel finale risultando scontato.

certo che la fotografia è qualcosa di :tragic:



Lost Highway David Lynch
Non so cosa pensare

esattamente :rickds:

Togg
31-05-13, 15:31:37
Lost Highway David Lynch
Non so cosa pensare

lei è bellissima.

Rabbida
31-05-13, 15:57:31
Lost Highway David Lynch
Non so cosa pensare
Guardati Inland Empire allora:pffs:

Kal1m3r0
31-05-13, 16:20:18
Lost Highway David Lynch
Non so cosa pensare

Vuol dire che ti è piaciuto:asd:
Già non essere incazzato con Lynch dopo la prima visione del film è buona cosa, lo capirai:sisi:

Goodfella
31-05-13, 16:39:45
io alla mia prima visione di un lynch mi incazzai con me stesso per aver sprecato tutto quel tempo senza

Brother's Killer
31-05-13, 18:48:17
Io ho provato a introdurre un mio compagno che sono riuscito lentamente a trasformare in un cinefilo a Lynch, forse la scelta di Mullholland Drive è stata tremendamente sbagliata visto che non è riuscito neanche a finirlo:rickds:

beppe92
31-05-13, 19:33:26
Io ho provato a introdurre un mio compagno che sono riuscito lentamente a trasformare in un cinefilo a Lynch, forse la scelta di Mullholland Drive è stata tremendamente sbagliata visto che non è riuscito neanche a finirlo:rickds:

Per iniziare Lynch consiglierei sicuramente Blue Velvet :sisi: Io come suo primo film mi son visto Inland Empire; gran bella esperienza :kappe:

OrientalDog
31-05-13, 20:38:55
Io ho provato a introdurre un mio compagno che sono riuscito lentamente a trasformare in un cinefilo a Lynch, forse la scelta di Mullholland Drive è stata tremendamente sbagliata visto che non è riuscito neanche a finirlo:rickds:

l'unico motivo per cui guardare per primo mulholland dr è un scelta sbagliata, e che poi gli altri film di lynch non saranno alla stessa altezza. se uno vuole tenersi il meglio per ultimo:sisi:
se uno non riesce a finire di vederlo non merita la minima considerazione non solo come cinefilo ma come individuo:sisi:

Togg
31-05-13, 22:10:03
La parte degli angeli, Ken Loach
Due film doppiati in una sola giornata. Ho dato. Il film è trascurabile.



se uno non riesce a finire di vederlo non merita la minima considerazione non solo come cinefilo ma come individuo:sisi:

quoto :asd: ma che è sta storia che uno non riesce a finire i film? Cioé massimo massimo ti può non piacere, ma non finire Mulholland Dr. ...

Lucignolo
31-05-13, 22:37:41
anche Io come prima visione di Lynch farei vedere Blue Velvet per primo (infatti è stato anche per me il primo) e poi Elephant Man e Dune...Sicuramente và visto prima il Lynch anni 80' per capire meglio quello post Twin Peaks

beppe92
01-06-13, 09:44:06
Prendi i soldi e scappa - Allen: Commedia molto divertente, alcune trovate sono davvero geniali (quando il protagonista diventa un rabbino dopo che gli è stato iniettato il vaccino sono morto dal ridere). Anche l'idea di girarlo a mo' di documentario la trovo un'ottima idea, poi l'interpretazione di Allen è impeccabile. Ma se si fa un confronto con i primi Fantozzi, non esce proprio bene. Ho trovato i film italiani molto più divertente è con una bella critica alla società moderna :sisi: E la sparo grosso dicendo che in recitazione Paolo Villaggio teneva testa anche ad Allen.

Togg
01-06-13, 13:38:09
Di Kurosawa anche la lapide:sisi:


Cioé tutto tutto? :tragic:

TheMrGmk
01-06-13, 17:02:55
Per iniziare Lynch consiglierei sicuramente Blue Velvet :sisi:

Che tra l'altro è un filmone diddio :sisi:

Lucignolo
01-06-13, 17:26:13
Prendi i soldi e scappa - Allen: Commedia molto divertente, alcune trovate sono davvero geniali (quando il protagonista diventa un rabbino dopo che gli è stato iniettato il vaccino sono morto dal ridere). Anche l'idea di girarlo a mo' di documentario la trovo un'ottima idea, poi l'interpretazione di Allen è impeccabile. Ma se si fa un confronto con i primi Fantozzi, non esce proprio bene. Ho trovato i film italiani molto più divertente è con una bella critica alla società moderna :sisi: E la sparo grosso dicendo che in recitazione Paolo Villaggio teneva testa anche ad Allen.


La scena del violoncello e quella della pistola/saponetta:rickds::rickds::rickds::rickds:


Cioé tutto tutto? :tragic:


https://www.youtube.com/watch?v=-y9jDSpHFL8

Goodfella
01-06-13, 18:24:33
leòn :tragic:

Rik_drake
02-06-13, 15:40:34
Crocevia della morte

Ringrazio per il consiglio. Quanto adoro i coen e il loro stile! Lo metto senza dubbio al livello di fargo e l'uomo che non c'era, che capolavori!! Adesso attendo con ansia l'ultimo loro lavoro che a cannes ha riscosso un notevole consenso

Goodfella
02-06-13, 16:34:30
evilenko
malattia, malattia ovunque. grande mcdowell.

6,8

Lucignolo
02-06-13, 16:40:33
Fiume Rosso (Howard Hawks, 1948)

Ottimo western con John Wayne e Montgomery Clift. Wayne ambiguamente diviso a metà tra l'essere eroe e cattivo allo stesso tempo.

Mulder89
02-06-13, 18:54:51
Flight con il grande Denzel Washington. Finalmente Zemeckis torna al cinema con attori in carne ed ossa e lo fa in grande stile con un efficace character study. Forse qualche personaggio superfluo ed un finale un pò allungato ma senz'altro un film che merita di essere visto... 9/10.

Chippen
02-06-13, 22:00:10
9 su 10 a Flight è da gente che finora ha visto 3 film in vita sua ,con tutto il rispetto può piacere ma mi pare da pazzi potergli dare anche solo più di 7 ,dai O_o

Wurdalak
02-06-13, 23:01:31
Salvate il soldato Ryan (rivisto): bellissimo, uno dei migliori nel suo genere.
Omicidio a luci rosse: parte bene, ma da metà in poi... che ***** madonna! :bah!: ... una puttanata che tenta disperatamente di scopiazzare da Hitchcock fallendo miseramente. A tratti imbarazzante e incomprensibile. Da un regista che nella sua carriera ha fatto opere come Scarface (uno dei miei film preferiti), Carlito's Way e Gli Intoccabili, mi aspettavo MOLTO di più! Sinceramente mi sembrava di vedere uno di quei film che recensisce yotobi :ahsisi: Lui che guarda l'omcidio senza fare niente, il tizio che strangola la tipa e poi... sviene! ma che cazz... senza motivo, poi lui che si limona la tipa (e manca poco che non faccia anche di più...) nonostante lei non l'avesse mai visto prima, così boh... :bha!: poi certe scene proprio non le ho capite, certe cose sono troppo assurde, cioè... ah, ma cosa mi frega...
Ocean's Twelve: caruccio, cast stellare, ottima regia, sceneggiatura insipida e poco coinvolgente, ma nel complesso un film divertente.
The Departed (rivisto): sempre molto bello. Un film impeccabile. Scorsese è una garanzia.

Togg
02-06-13, 23:23:46
Stati di allucinazione, Ken Russel

beeeello! Doppiaggio che fa danni soli nei picchi della sceneggiatura ma è normale, anzi è andata bene. Vederlo in pellicola sul grande schermo ne vale la pena. Cavolo se li sapevano fare gli effetti speciali. Altro che Avengers :chris:

Mulder89
02-06-13, 23:52:35
9 su 10 a Flight è da gente che finora ha visto 3 film in vita sua ,con tutto il rispetto può piacere ma mi pare da pazzi potergli dare anche solo più di 7 ,dai O_o

Sinceramente di film ne vedo abbastanza.. non sono certo un critico cinematografico ma un appassionato sicuramente.. Il film è una cosa molto personale, magari un 9/10 come lo vedo io ha un peso completamente diverso da quello che gli dai tu tutto qui! Io tendo a valutare un film per quello che è.. Il 9 che posso dare a Flight non è certo paragonabile al 9 che do a Vertigo! Forse sono di parte perchè vado matto per questo genere di film ma tra i tanti che ho visto negli ultimi tempi quasi nessuno mi ha coinvolto quanto questo. Poi Flight avrà pure tanti difetti eh sarei un povero illuso a negarlo. :rickds:

beppe92
03-06-13, 01:12:28
Palombella rossa - Moretti: Strana commedia, che unisce la satira polita alla pallanuoto. Michele Apicella (Nani Moretti), un onorevole del PCI, perde la memoria, così come il partito comunista aveva perso di vista le sue radici e i suoi scopi. A bordo piscina, mentre cerca di far affiorare i suoi ricordi nell'ultima partita del campionato, incontra una serie di strani personaggi che lo aiuteranno nel riacquistare la memoria. Epica la scena dove tutto il pubblico canta E ti vengo a cercare. Peccato che mi sia spoilerato il finale de "Il dottor Zivago".

Doc E.Brown
03-06-13, 09:29:40
Una notte da leoni 3 / Todd Phillips / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/15/The_Hangover_Part_3.JPG/220px-The_Hangover_Part_3.JPG
Un film diverso a livello strutturale per forza di cose rispetto ai primi 2, per evitare il rischio di more of more of the same. Nonostante questo, riesce a strappare qualche risata, grazie alle solite follie del trio di protagonisti. Nella classifica generale della serie, il primo torreggia, il secondo imho lo tallona e si difende alla grande con ottimi spunti esilaranti (alcuni passaggi li ho preferiti rispetto all'1, ad esempio) e il terzo si accomoda tranquillamente sul gradino più basso del podio. Una trilogia da vedere, sicuramente.

Precedenti visioni
Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato / Peter Jackson / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b3/The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg/220px-The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg
Si torna nella Terra di Mezzo, stavolta con l'adattamento (esteso :asd:) del romanzo The Hobbit. Nonostante le molte critiche che ho sentito, a me è piaciuto un casino e non mi hanno dato assolutamente fastidio i cambi di ritmo rispetto alla trilogia del Signore degli Anelli. Gli scorci della Nuova Zelanda, poi... Consigliatissimo.

40 Anni Vergine / Judd Apatow / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/43/40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg/220px-40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg
Nammerda (IMHO). Ce li ha alcuni momenti in cui pare divertente (la premessa narrativa alla fine non è neanche male e neanche lo sviluppo), ma poi diventa di una mediocrità e di una sciapezza allucinante... il finale poi... boh. Thumps up solo per la procace Kat Dennings (protagonista della serie tv 2 Broke Girls), all'epoca 19enne. :nev:

Scontro tra titani / Louis Leterrier / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/80/Clashofthetitansremakeposter1.jpg/220px-Clashofthetitansremakeposter1.jpg
Caruccio, via. Visione abbastanza spensierata, anche se non è assolutamente un filmone, anzi. Intrattiene, in definitiva. Thumps up per la coppia Liam Neeson (Zeus) e Ralph Fiennes (Ade), anche se non siamo certamente a livelli da Oscar. :asd:

V per Vendetta / James McTeigue / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9f/Vforvendettamov.jpg/220px-Vforvendettamov.jpg
Rivisto per l'ennesima volta: un film che è diventato un cult della storia recente. Seppur si prenda molte libertà dal comic, è veramente un filmone: grandi dialoghi e grandi tematiche. Tra l'altro, ottimo pure il doppiaggio italiano. Consigliatissimo.

Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo / Gore Verbinski / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e8/Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg/220px-Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg
Rivisto per l'ennesima volta, sempre con piacere. Degna conclusione della trilogia originaria, anche se personalmente dei 3 continuo a preferire il capostipite. Altro film di intrattenimento puro, per una saga che, vuoi o non vuoi, rappresenta per le nuove generazioni quello che è stato Star Wars, Indiana Jones, Back to the Future, etc., per le vecchie.

Spawn / Mark A.Z. Dippé / 1997
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/18/Spawnmovieposter.jpg/220px-Spawnmovieposter.jpg
In 3 parole, il Corvo dei poveri. :asd: No vabè, al di là di questo: altro piccolo cult movie, soprattutto per i fan del fumetto. Si lascia vedere, ma occorre abbassare le aspettative per la qualità e l'intreccio. Per essere un film del 97, alcuni effetti speciali si difendono ancora bene (altri sono giustamente invecchiati). Thumps up per la prestazione di John Leguizamo nei panni di Violator: sa essere molto fastidioso, ripugnante e detestabile, il che è un pregio visto il personaggio. Peccato per la poca violenza del film, il fumetto non è esattamente un picnic nel parco.

Una notte da leoni / Todd Phillips / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b9/Hangoverposter09.jpg/220px-Hangoverposter09.jpg
Rivisto insieme ad un gruppo di amici che invece non l'aveva mai visto... ovviamente non si sono pentiti di aver ascoltato il mio consiglio. :asd: Una delle commedie più divertenti degli ultimi anni. Cooper, Helms e Galifianakis e i loro 3 personaggi formano un trio che funziona veramente bene, il che unito ad uno script folle, lo rende un titolo la cui visione è assolutamente consigliata.

The Breakfast Club / John Hughes / 1985
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/50/The_Breakfast_Club.jpg/220px-The_Breakfast_Club.jpg
Finalmente ho colmato questa lacuna che mi portavo dietro da troppo tempo. Adesso capisco perchè viene sempre citato come il capolavoro del cinema adolescenziale degli anni 80. Veramente bellissimo: chi non l'ha mai visto, rimedi subito, come ho fatto io.

Vicini del terzo tipo / Akiva Schaffer / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6d/The_watch_movie_poster.jpg/220px-The_watch_movie_poster.jpg
Non una cagata assoluta, ma neanche una buona produzione. L'ho trovata decisamente trascurabile: il problema grosso è che è una commedia che non fa ridere... troppo prevedibile e scontata. Sarebbe buono il quartetto protagonista, ma con uno script così apatico non si possono fare miracoli. Si può vivere tranquillamente senza vederlo.

My Sassy Girl / Kwak Jae-yong / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/88/My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg/220px-My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg
Una commedia romantica veramente veramente carina. Strappa più di un sorriso per 2/3 del film e, per i più sensibili, anche qualche lacrimuccia nella parte conclusiva (che è la parte che me l'ha fatto apprezzare di più, in realtà). Ve lo consiglio, così come me l'ha consigliato il buon mickes2 (che ringrazio per il suggerimento :fiore:). :sisi:

The Thieves / Choi Dong-hun / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6e/Thethieves.jpg/220px-Thethieves.jpg
Una specie di Ocean's Eleven sud-koreano, solo un pò più serioso. :asd: Ha qualche spunto gradevole e qualche passaggio divertente. Nel finale anche qualche colpo di scena ben distribuito, che non guastano mai. Magari mi sarebbe piaciuto avere dei personaggi più approfonditi (al di là dei principali), ma mi è piaciuto abbastanza, via.

Django Unchained / Quentin Tarantino / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8b/Django_Unchained_Poster.jpg/220px-Django_Unchained_Poster.jpg
Finalmente l'ho visto: fantastico. Quentin Tarantino ancora una volta si dimostra praticamente una certezza. Non riesco a trovare una cosa che non mi sia piaciuta. Un plauso extra al trittico principale che porta avanti le quasi 3 ore: show di Foxx, Waltz & DiCaprio. Si becca il mio personale "consigliatissimo".

Il missionario / Roger Delattre / 2009
http://i47.tinypic.com/rr6o0h.jpg
Rivisto assieme ad amici, altro mio consiglio che è stato molto apprezzato. :asd: Una classica commedia sullo scambio di ruoli, che imho funziona molto bene sia per gli sketch che si susseguono, sia per il protagonista, Jean-Marie Bigard, che inscena bene il delinquente manesco che si ritrova ad essere il prete di una piccolissima località francese, con risultati che non possono non strappare almeno un sorriso. :asd:

Dark Shadows / Tim Burton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/ba/Dark_Shadows_2012_Poster.jpg/220px-Dark_Shadows_2012_Poster.jpg
Onestamente? Pensavo molto peggio, da quello che avevo letto in giro. Di certo non è tra i migliori lavori di Tim Burton, ma non è neanche Alice in Wonderland. Mi è piaciuto il trittico Depp/Pfeiffer/Green; lolloso invece il binomio femminile Carter/Moretz. :asd: Alla fine, il film fa il compitino ed intrattiene discretamente. Certo, uno da Burton si aspetterebbe un pò di più del "compitino" (anche perchè, inizia con un piglio che mi ha fatto molto Sleepy Hollow, e poi prosegue molto standard), però alla fine ripeto: c'è anche di peggio.

Chernobyl Diaries - La mutazione / Bradley Parker / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/55/Chernobyl-Diaries-poster.jpg/220px-Chernobyl-Diaries-poster.jpg
Na fetecchia. Oddio, è anche vero che è un film a bassissimo budget (si e no 1 milione di dollari a fronte di 37 incassati) e che ha un setting unico (girato in Ungheria e Serbia, ma in posti che richiamano tantissimo la zona di Chernobyl)... ma come film horror è troppo prevedibile. E purtroppo un film horror prevedibile è un film horror che non funziona, imho.

Sweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street / Tim Burton / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/4b/Sweeneylarge.jpg/220px-Sweeneylarge.jpg
Non ero mai riuscito a vederlo "per intero", ero sempre stato interrotto per un motivo o per un altro. :asd: Finalmente ce l'ho fatta e devo dire che il film/musical mi è piaciuto. Da ignorante del genere e non conoscendo (se non a grandi linee) la trama, devo dire che mi è parsa contorta e deviata il giusto: ho gradito soprattutto la parte iniziale e finale (la parte nel mezzo forse è quella più "tranquilla"). Ottima la coppia Depp/Carter, fantastica la scenografia Ferretti/Lo Schiavo.

Hotel Transylvania / Genndy Tartakovsky / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f5/HotelTransylvania.jpg/220px-HotelTransylvania.jpg
Molto carino. Magari la storia è un pò un clichè (soprattutto nelle linee essenziali), ma fa il suo lavoro bene, i personaggi sono divertenti ed intrattiene per il tempo che dura. Da buon appassionato dei film d'animazione, non posso che consigliarlo: è sicuramente dietro ai mostri sacri del genere, ma è uno dei tanti film carini, spensierati e con il tipico trionfo dei buoni sentimenti che l'animazione ci propone con leggerezza. E di tanto in tanto, questo tipo di film servono come il pane.

Megamind / Tom McGrath / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/89/Megamind2010Poster.jpg/220px-Megamind2010Poster.jpg
Molto carino pure questo. Stenta un pò all'inizio, ma poi si riesce a riprendere. La storia in sè e per sè non è originalissima (al di là della visione dalla parte del villain), ma da un certo punto in poi comincia ad acquistare un suo perchè e mi ha lasciato soddisfatto della visione. Il plauso più grosso per la soundtrack: cioè, nello stesso film mi trovo AC/DC, Guns'n'Roses, Michael Jackson, Ozzie Osbourne ed Elvis Presley? Fucking epic.

2 single a nozze / David Dobkin / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3e/Wedding_crashers_poster.jpg/215px-Wedding_crashers_poster.jpg
Altro film rivisto assieme agli amici su mio consiglio ed altro mio parere che ha avuto successo. :asd: IMHO una delle migliori commedie degli ultimi anni: la coppia Wilson/Vaughn funziona alla grande e le vicende si susseguono in un alternarsi di momenti molto tranquilli (quasi da commedia romantica "seria" :asd:) a momenti molto divertenti (quasi da commedia "demenziale" :asd:). Lo consiglio sicuramente.

Cattivissimo me / Pierre Coffin - Chris Renaud / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/db/Despicable_Me_Poster.jpg/220px-Despicable_Me_Poster.jpg
Mi sono fatto coraggio ed ho affrontato il doppiaggio di Max Giusti. :asd: No vabè, al di là di sta cosa, l'ho trovato abbastanza caruccio, anche se personalmente ritengo Megamind migliore. Alla fine non è brutto eh: però la trama poteva essere raccontata meglio e spesso l'ironia è proprio su un livello basilare e non fa ridere come dovrebbe. Spero nel 2, magari riusciranno a mettere su un prodotto più completo.

L'alba del pianeta delle scimmie / Rupert Wyatt / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/81/Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg/220px-Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg
Beh, devo dire che mi è piaciuto. Non tanto per le vicende in sè e per sè, ma più per il gioco di motivazioni e tematiche che ci stanno dietro... che sono pure banalotte eh, ma alla fine tra un effetto speciale a destra e un momento più calmo a sinistra, si amalgano bene con l'anima da blockbusterone, imho. Certo, mi piacerebbe capirci qualcosa su come si incastra questo episodio rispetto alla serie originale degli anni 60/70 e con il remake di Tim Burton, ammetto di essere leggermente confuso: prequel rebootante, reboot e basta, capitolo canon...? :asd:

Project X - Una festa che spacca / Nima Nourizadeh / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b4/Project_X_Poster.jpg/220px-Project_X_Poster.jpg
Vabè... è un film? Se lo dovessi giudicare come film, non saprei neanche da dove partire. :asd: Però come "esperimento" chiassoso, a tratti ai limiti del nonsense, con punte di cattivo gusto ed un mare di patata... allora si, posso anche dire che è una visione diciamo interessante (anche perchè dura 1h e 20m scarsi). :asd: Ho visto che vogliono fare un sequel... chissà che faranno :asd:

Die Hard - Un buon giorno per morire / John Moore / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/19/A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg/220px-A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg
Sicuramente il capitolo più debole della serie, thus far. McClane è sempre un figo, ma la vicenda a stò giro è abbastanza sciapa e, nonostante non manchino dei passaggi carucci (e poi vabè, l'Yippee-ki-yay che non deve mancare mai prima di un'azione folle e decisiva), manca quel brio "pop" che avevo visto e gradito in Die Hard - Vivere o morire (almeno, personalmente). Speriamo che tornino sui binari col sesto episodio, che mi pare sia stato già confermato da Willis.

Taken - La vendetta / Olivier Megaton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f0/Taken_2_Poster.jpg/220px-Taken_2_Poster.jpg
Il ritorno del tostissimo Bryan Mills è molto più piatto del previsto. Taken 2 perde molto rispetto al primo capitolo, praticamente da tutti i punti di vista. Però ci sta Liam Neeson, che rimane un figo. Ergo se è piaciuto il primo e si è d'accordo nel ritenere l'attore irlandese un badass, allora è un action thriller da vedere, pur nei suoi limiti.

Harry Potter e la pietra filosofale / Chris Columbus / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/ka/thumb/f/f3/Philstone1.jpg/220px-Philstone1.jpg
Partita la maratona della saga, che avevo in programma da un pò: ho aspettato che passase un bel pò di tempo da quando ho letto i libri e, visto che molti film li ho saltati, ho aspettato direttamente di farmi la sequenza completa. Personalmente il primo capitolo mi piace molto, pur nel suo essere introduttivo in molte tematiche ed essere (per forza di cose) il più bambinesco (in senso buono, ovviamente). Però l'amarcord già si fa sentire, l'oggettività nell'analizzare questa saga non ce la posso avere assolutamente... e poi, è pure Columbus. :asd:

Harry Potter e la camera dei segreti / Chris Columbus / 2002
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c0/Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg
Secondo capitolo della saga, personalmente mi piace di più rispetto al primo, che è più preparatorio e funzionale allo stabilire alcune basi fondamentali della trama (ma alla fine, è anche normale). Invece ne "La camera dei segreti" la storia è indubbiamente più ricca ed interessante, ed anche il ritmo ne guadagna molto rispetto al "La pietra filosofale". Bello.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban / Alfonso Cuaròn / 2004
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8c/Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g/220px-Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g
Con il terzo capitolo, inizia il processo di "darkizzazione" della storia e delle atmosfere. Se da un lato il lavoro tutto sommato è buono e la storia nei suoi punti essenziali è rimasta inalterata (sicuramente dei primi 3, è quella coi plot twist più interessanti ed orizzontali ai fini della saga), dall'altro secondo me è stato realizzato non al meglio delle possibilità. Vero è che non è stato tagliato tantissimo rispetto al libro (da questo punto di vista, Cuaròn segue abbastanza la via di Columbus), ma alcune cose potevano essere trattate meglio (soprattutto lo sviluppo dei 3 protagonisti, che nel film appare troppo "di botto" invece nel libro è un processo omogeneo). Ciononostante rimane una buona trasposizione, soprattutto grazie alla trama e ai suddetti plot twist.

Harry Potter e il calice di fuoco / Mike Newell / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c9/Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg
Bah bah, cominciano i problemini per la serie cinematografica. Il film in sè e per sè non è neanche malvagio... il problema è che rispetto al libro è molto più compresso e molta roba è stata omessa. Il che è anche comprensibile, visto che il libro è praticamente oltre il doppio rispetto ad uno dei primi 3... però boh, mi sarei giocato anche qui le carte in maniera diversa. Buono però che abbiano mantenuto la fase di sviluppo dei tre protagonisti (anche se, anche qui è una cosa molto più concentrata del dovuto) e la parte pre-finale (non il finale finale, quello prima... il plot twist insomma :asd:) è stata resa abbastanza bene. Anche se i problemini cominciano, tutto sommato è ancora una trasposizione abbastanza valida (anche se sotto ai primi 3).

Harry Potter e l'Ordine della Fenice / David Yates / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e7/Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg/220px-Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg
E qua mi sento di spezzare una lancia in favore del bistrattato Yates. Lui e Goldenberg si devono confrontare con il romanzo più lungo della serie e con la storia più complicata da narrare (perchè ricchissima di eventi e relazioni tra personaggi, ma al contempo anche molto "lenta" rispetto agli altri esponenti della saga) e il risultato finale, per quanto tagliato e ridotto all'essenziale (com'era logico che fosse), è sicuramente soddisfacente e i punti salienti sono tutti rispettati. Avrei preferito che alcuni passaggi fossero meno sbrigativi, però il risultato finale è comunque apprezzabile, visto l'alto coefficiente di difficoltà dell'adattamento.

Harry Potter e il principe mezzosangue / David Yates / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3f/Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg
Ecco, qui invece l'operato di Yates non è granchè da difendere, anzi. :asd: Le problematiche sono le stesse del capitolo precedente (libro grosso e denso da sintetizzare in 2 ore e mezza), ma stavolta sono affrontate imho male (tagli che non comprendo & aggiunte inutili soprattutto). Il finale è reso abbastanza bene, pur anche qui con scelte che comprendo poco. In compenso, è dato il giusto peso all'evoluzione delle relazioni tra i personaggi. In definitiva però, lo ritengo probabilmente il capitolo meno riuscito.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1 / David Yates / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/2d/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg
Dopo il passo falso del capitolo precedente, stavolta imho Yates si riscatta. La scelta del dividere il capitolo finale in 2 parti è sensata e permette di ridurre al minimo i tagli rispetto al romanzo (principale problema da "l'Ordine della Fenice" in poi). E' il capitolo sicuramente più lento di tutti (che è quello che ha fatto storcere il naso a molti) e fa da preludio alla Parte 2, ma è esattamente quello che si respira per l'equivalente degli eventi narrati nel romanzo. Peccato solo per una o 2 scene, più che altro per scelte diverse che sono state fatte, che non mi sono piaciute assai. Altrimenti, adattamento ben più che discreto: ma è inevitabile che va valutato nell'ottica del suo essere "metà" di un tutto.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2 / David Yates / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/df/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg
Seconda parte dell'ultimo capitolo della serie, nettamente più ritmata ed intensa della prima parte. La scelta di aver spezzato in 2 parti ripaga totalmente con 2 ore per lunghissimi tratti molto ben gestiti e molti altri gestiti se non in maniera ottimale, quantomeno buona. Ovvio, anche qui ci sono licenze poetiche più o meno estese rispetto al romanzo, ma in definitiva il risultato funziona e mi sento di premiarlo. Degna conclusione dell'adattamento cinematografico.

I fantastici viaggi di Gulliver / Rob Letterman / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/a1/Gullivers_travels_2010_poster.jpg/220px-Gullivers_travels_2010_poster.jpg
Na cagata. No veramente, è di una mosciaggine inaudita: un'ora e mezza scarsa di noia. Zero risate o momenti anche lontanamenti divertenti. Scivola via nella insignificanza e nell'anonimato. Di film migliori con Jack Black ce ne sono sicuramente: questo fa veramente cagare. Si salva solo una cosa: la soundtrack, perchè almeno tra Guns'n'Roses, KISS, Prince ed Edwin Starr, c'è da rimanere soddisfatti almeno da questo punto di vista.

Tower Heist - Colpo ad alto livello / Brett Ratner / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/25/Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg/220px-Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg
Onestamente? Pensavo peggio. Mi aspettavo una cagata assoluta e invece alla fine mi sono ritrovato con un film tutto tutto tutto sommato godibile (anche se campa di clichè in maniera becera :asd:). Poi oh, di sti tempi vedere il tipico squalo speculatore del cazz di Wall Street oggetto di una rapina, fa sempre piacere. :asd:

Chef / Daniel Cohen / 2012
http://ps.cd1689.com/upfiles/201210/20121006113756470.jpg
Commediola francese molto carina. Si lascia guardare senza problemi e riesce anche a strappare qualche sorriso e risatina. Certo, sul genere "culinario" ci sono altri film sicuramente più meritevoli, ma se avete 1he20m liberi e vi siete già visti i vari Ratatouille, etc., è una visione leggera che ci può stare.

Il lato positivo - Silver Linings Playbook / David O. Russell / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9a/Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg/220px-Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg
Bellissimo, càzzo. :cry: M'è piaciuto tutto: storia, attori (la Lawrance è da applausi, oltre che essere matta è pure carinissima; buono Cooper e sempre presente De Niro), ritmo, tutto. Ha il merito di essere a metà tra la commedia e il sentimentale, riuscendo a strappare qualche sorriso & qualche occhio lucido. Il finale è scontato? Ecchissenefrega: il mondo è già difficile così, ragazzi... cazzò se è già difficile così... nessuno sa dire "ehi, siamo positivi, diamo un lieto fine a questa storia"?

Quasi amici - Intouchables / Olivier Nakache - Éric Toledano / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/93/The_Intouchables.jpg/215px-The_Intouchables.jpg
Bellissimo pure questo. :cry: Una storia vera, che fa sia ridere che piangere, e che mostra non solo un meraviglioso rapporto che si instaura tra 2 persone radicalmente diverse... ma anche come nelle persone c'è sempre di più di quello che appare, di come tutti abbiamo bisogno di un qualcuno sul quale contare e di come la vita possa essere sì ingiusta, ma che è sempre possibile (e si deve) andare avanti.

Il signore dello zoo / Frank Coraci / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fa/Zookeeper_Poster.jpg/220px-Zookeeper_Poster.jpg
Mah, sarà che c'ero partito prevenutissimo... ma non m'è dispiaciuto. E' la più classica delle commedie mossa da un filo amoroso, mescolata con la componente degli animali parlanti che fa tanto dottor Dolittle. C'è tanta roba migliore, ma anche tanta roba peggiore. Strappa qualche sorriso in più di un'occasione... e poi ha pure il merito di toccare, a livello musicale, i tasti giustissimi per il mio gusto personale (Kansas e Boston, ma non solo, c'è tanta buona roba nella soundtrack). Scolastico, ma godibile.

Pirati! Briganti da strapazzo / Peter Lord - Jeff Newitt / 2012
http://1.bp.blogspot.com/-rs7akfePmeo/UD44_brn3nI/AAAAAAAAA24/BLifA9zp7Xs/s320/hoavuong.jpg
I film in stop-motion non sono la mia passione, però questo non è malvagio... anzi, invero è abbastanza carino. Non c'ha il tramone e il plot è scontatissimo (non che mi aspettassi chissà cosa, ovvio), però le gag funzionano ed è bello constatare che il film è pieno di chicche di vario genere per gli occhi più attenti.

Daddy Sitter / Walt Becker / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/ee/Old_dogs_poster.jpg/220px-Old_dogs_poster.jpg
In una parola: no. Solitamente riesco sempre a trovare qualcosa per farmi piacere le commedie più leggere... però stavolta il film è veramente troppo piatto, poco ispirato e prevedibile in maniera lampante. Non basta il ricorso ai clichè della risata per strappare un forzatissimo sorriso per salvare anche solo qualche passaggio. Tra l'altro, non capisco come hanno fatto a mettere un determinato passaggio in un film con un target così giovanile... vabò. C'è roba drasticamente migliore in giro, lasciate perdere.

Iron Man 3 / Shane Black / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d5/Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg/220px-Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg
Impressioni a caldo: m'è piaciuto sicuramente più del 2, in alcuni punti anche più dell'1, ma in altre parti è rugginoso. Si prende diverse liberta dal comics, ma alla fine non è un difetto enorme (visto anche quello che ha fatto Nolan, insomma :asd:). Non posso negare che mi sia piaciuto, ma devo rianalizzarlo a freddo per decidere quanto mi sia piaciuto.

Angeli e demoni / Ron Howard / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/44/Angels_and_demons.jpg/220px-Angels_and_demons.jpg
Rivisto con gli amici. Ancora non leggo il romanzo, quindi non posso giudicare sulla fedeltà dell'adattamento (anche se da quello che so, si prende molte libertà). Come film è il classico thrillerone, niente di eccezionale... la fanno da padrone più i luoghi e i temi che gli eventi in sè e per sè. La seconda visione scivola via molto più boring della prima (e onestamente non c'è tutta sta necessità di rivederselo, dopo la prima volta :asd:). Sufficiente, ma c'è di molto meglio in giro.

Il codice da Vinci / Ron Howard / 2006
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e9/The_da_vinci_code_final.jpg/220px-The_da_vinci_code_final.jpg
Rivisto con gli amici (penso per la terza o quarta volta). IMHO molto meglio di "Angeli e demoni", anche se più lento nello storytelling... indubbiamente esserselo visto molte volte diminuisce l'attenzione che gli si dovrebbe prestare per seguire la trama di Dan Brown (che volenti o nolenti, è una trama che ha inciso veramente tanto in svariati campi negli ultimi 10 anni) ed accresce il "problema" della lentezza. Se non si è letto il libro, è da vedere, anche se di certo non è un film capolavoro.

The Avengers / Joss Whedon / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f9/TheAvengers2012Poster.jpg/220px-TheAvengers2012Poster.jpg
Rivisto dopo un bel pò: uno dei migliori cinecomics in circolazione. Plauso a Whedon per aver saputo gestire un cast così complicato (non è una novità che sappia gestire cast grossi e variegati, ma un conto è farlo in una serie tv, un altro è farlo in un film di 2 ore e 20 minuti). Veramente fantastici poi alcuni setpieces.

Thor / Kennett Branagh / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fc/Thor_poster.jpg/220px-Thor_poster.jpg
Rivisto grazie ad Italia1. Non posso essere obiettivo perchè Thor lo lovvo. :asd: Anyway, sicuramente più lento di quello che uno si aspetterebbe, ma anche per motivi introduttivi (Thor non è esattamente facile da introdurre, rispetto ad un Hulk o un Iron Man). Però mi piace e non vedo l'ora che spingano sull'accelleratore con The Dark World, visto che ora possono senza grosse riserve.

Lanterna Verde / Martin Campbell / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6b/Green_Lantern_poster.jpg/220px-Green_Lantern_poster.jpg
Rivisto su Italia1. Purtroppo non è sto granchè, anzi. Alcune cosine le fa pure discretamente e in maniera tutto sommato fedele, ma altre le fa proprio male e le banalizza in maniera atroce. Spero che il sequel, che dovrebbe arrivare prima o poi, riesca a sopperire agli errori del primo... Hal Jordan se lo merita un bel film.

La mummia / Stephen Sommers / 1999
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/68/The_mummy.jpg/220px-The_mummy.jpg
IMHO un instant classic. Un raro mix (probabilmente creato un pò per sbaglio, un pò per incoscienza, come tutti i cult movie) che spazia dall'avventura all'horror con grandi parentesi dedicate al comico (Brendan Fraser trascinatore, botta di culo della vita essere stato scelto come protagonista per questo film). Regala un grande intrattenimento, un grande ritmo e una grande soundtrack. Non mi stanco mai di rivederlo.

La mummia - Il ritorno / Stephen Sommers / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b7/The_Mummy_Returns_poster.jpg/220px-The_Mummy_Returns_poster.jpg
Un degno sequel del primo, anche se comunque un pò sotto al capostipite. Magari svanisce l'effetto sorpresa e si sa cosa ci si deve attendere (il mix di commedia, avventura e [pochissimo, questa volta] horror), ma lo script è divertente e alcuni set pieces sono ottimi.

Una notte da leoni 2 / Todd Phillips / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9d/HangoverPart2MP2011.jpg/220px-HangoverPart2MP2011.jpg
More of the same del primo ottimo capitolo. Inferiore al primo, ma non così tanto in realtà: alcuni passaggi sono esilaranti, altri invece perdono (per forza di cose) la freschezza che contraddistingueva ogni idea del primo episodio. In definitiva, m'è piaciuto, nonostante tutto.

Batman Begins / Christopher Nolan / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/af/Batman_Begins_Poster.jpg/220px-Batman_Begins_Poster.jpg
Come film è ottimo. Come cinecomics pure. Come trasposizione cinematografica del fumetto creato da Bob Kane... beh, nonostante Nolan si prenda delle piccole (a tratti anche grandicelle) libertà, il risultato finale è comunque ottimo e funzionale alla trama.

Kal1m3r0
03-06-13, 11:31:29
Iron Man 3. Come gli altri due, un po' meh

The Man With the Iron Fists. Poteva essere carino, ma RZA sbaglia quasi tutto

Valhalla Rising. Non ero lucidissimo causa influenza e non l'ho apprezzato a pieno forse, ma bello.

The Hangover 2. Simpatico, stessa formula del primo.

Thinker, Taylor, Soldier, Spy. Bravo bravo Alfredson, thriller magistrale. (Questo forse l'avevo già scritto)

Togg
03-06-13, 20:32:52
I Diavoli, Ken Russel
FILMONE. Un grazie enorme al pastore per avermelo consigliato :tragic:

Lucignolo
03-06-13, 20:45:01
:chris: E di Ken Russel non fermarti a quello eh

Quattro
03-06-13, 20:52:11
Mystic River - Clint Eastwood, 2003. Non mi ha lasciato granché. Drammone, personaggi devastati, degrado sociale e morale ben tratteggiati però boh. Forse non ero in vena quella sera.

Walk The Line - James Mangold, 2005. O, come dice la locandina italiana, Quando l'amore brucia l'anima. Positivamente impressionato, cominciato praticamente per caso ma ha finito per prendermi parecchio. Biografia di Johnny Cash, leggenda del folk rock americano negli anni Cinquanta-Sessanta, dall'infanzia e i rapporti con la famiglia al matrimonio, alla fortuna come musicista. Particolare attenzione è stata dedicata al delineare la storia con June Carter (un'adorabile, bellissima Reese Witherspoon), fatta di alti e bassi ma sempre vissuta intensamente dal protagonista, al punto che la si potrebbe considerare il vero filo conduttore del film. Joaquin Phoenix è perfetto anche quando si tratta di interpretare i brani di Cash. Consigliato a chiunque, per la storia e per il sentimento di cui è pervaso.

Il Petroliere - Paul Thomas Anderson, 2007. Questo lo volevo vedere un bel po'. E come quasi tutti i film che "voglio vedere da un bel po'", il risultato è: meh. Cioè sinceramente non vedo dove sia il capolavoro di cui ho sentito tanto parlare. Sì l'avidità, il fanatismo, la competizione e il desiderio di sopraffazione a tutti i costi, la follia ecc., tutto fatto bene, ma nulla che non si sia già visto in un modo o nell'altro. In ogni caso Day-Lewis impressionante, non servirebbe nemmeno dirlo. Doppiaggio a tratti orrorifico.

Goodfella
03-06-13, 21:27:19
Mystic River - Clint Eastwood, 2003. Non mi ha lasciato granché. Drammone, personaggi devastati, degrado sociale e morale ben tratteggiati però boh. Forse non ero in vena quella sera.

questo è un gran bel film, non scherziamo, interpreti ai loro livelli massimi, fotografia stupenda ed ottima regia :sisi:



Walk The Line - James Mangold, 2005. O, come dice la locandina italiana, Quando l'amore brucia l'anima. Positivamente impressionato, cominciato praticamente per caso ma ha finito per prendermi parecchio. Biografia di Johnny Cash, leggenda del folk rock americano negli anni Cinquanta-Sessanta, dall'infanzia e i rapporti con la famiglia al matrimonio, alla fortuna come musicista. Particolare attenzione è stata dedicata al delineare la storia con June Carter (un'adorabile, bellissima Reese Witherspoon), fatta di alti e bassi ma sempre vissuta intensamente dal protagonista, al punto che la si potrebbe considerare il vero filo conduttore del film. Joaquin Phoenix è perfetto anche quando si tratta di interpretare i brani di Cash. Consigliato a chiunque, per la storia e per il sentimento di cui è pervaso.

bello bello questo, brava anche la witherspoon :sisi:



Il Petroliere - Paul Thomas Anderson, 2007. Questo lo volevo vedere un bel po'. E come quasi tutti i film che "voglio vedere da un bel po'", il risultato è: meh. Cioè sinceramente non vedo dove sia il capolavoro di cui ho sentito tanto parlare. Sì l'avidità, il fanatismo, la competizione e il desiderio di sopraffazione a tutti i costi, la follia ecc., tutto fatto bene, ma nulla che non si sia già visto in un modo o nell'altro. In ogni caso Day-Lewis impressionante, non servirebbe nemmeno dirlo. Doppiaggio a tratti orrorifico.

questo no però :tristenev:
andiamo, la fotografia, la regia, la colonna sonora, scene ad alto impatto ovunque, per me non è un capolavoro ma quasi

naxel
03-06-13, 23:11:41
I Vitelloni Federico Fellini
Buono: 7,5.

mickes2
03-06-13, 23:56:02
Mystic River - Clint Eastwood, 2003. Non mi ha lasciato granché. Drammone, personaggi devastati, degrado sociale e morale ben tratteggiati però boh. Forse non ero in vena quella sera.

Il Petroliere - Paul Thomas Anderson, 2007. Questo lo volevo vedere un bel po'. E come quasi tutti i film che "voglio vedere da un bel po'", il risultato è: meh. Cioè sinceramente non vedo dove sia il capolavoro di cui ho sentito tanto parlare. Sì l'avidità, il fanatismo, la competizione e il desiderio di sopraffazione a tutti i costi, la follia ecc., tutto fatto bene, ma nulla che non si sia già visto in un modo o nell'altro. In ogni caso Day-Lewis impressionante, non servirebbe nemmeno dirlo. Doppiaggio a tratti orrorifico.


I Vitelloni Federico Fellini
Buono: 7,5.
ma che? mi volete uccidere? :D

Lucignolo
04-06-13, 01:30:39
Questa è la mia vita (Jean-Luc Godard 1962)

Forse il film più importante del primo periodo del regista insieme a Fino all'ultimo respiro. Il cinema di Godard è ricco di inventiva ed è spesso spiazzante per i canoni del cinema di allora, la prima scena con Anna Karina e l'uomo che vengono ripresi di spalle rivolti al bancone per l'intero piano sequenza ininterrotto merita di ritagliarsi uno spazio importante nella memoria di un qualsivoglia amante del cinema. Tarantino è un fan del cinema francese degli anni 60 e in Pulp Fiction si ricorda facilmente una scena analoga con il boss Marsellus Wallace che parla a Bruce Willis e per l'intera durata della conversazione non è mai ripreso in faccia ma sulla nuca.

Citazioni a parte Godard stravolge anche l'unità narrativa che differenzia un opera cinematografica dal teatro e deframmenta la storia in capitoli (12) ognuno accompagnato da didascalie anticipatrici dei fatti e ognuno con uno stile diverso che và dal dramma sentimentale, al documentario (la descrizione per filo e per segno su come debba lavorare correttamente una prostituta con la voce off screen) e al saggio filosofico nella scena con il signore di mezza età. Tutte parti di film che stilisticamente sembrano slegate tra di loro ma che hanno nel bellissimo volto di Nanà il collante che dà un senso (crono)logico alla vicenda.

L'attento occhio osservatore di Godard ci fà sentire come un uomo curioso che origlia la conversazione del tavolo accanto mentre aspetta che arrivino le ordinazioni, e nonostante tutto, con i movimenti di camera a 180° a panoramica è come se ci volesse ricordare che anche noi potremmo essere nostro malgrado osservati o che comunque c'è sempre qualcosa in agguato o che può succedere al di fuori (scena dei colpi di mitragliatore).
Sguardo che comunque non è mai pregiudizievole della condizione della ragazza costretta a farsi prostituta, ma anzi ne rafforza il valore, riscontrabile in mirabili parallelismi come quello fatto quando la ragazza và al cinema e si commuove guardando la passione di Giovanna D'Arco di Dreyer, quasi identificandosi spiritualmente con lei.
E' proprio questo sguardo sapientemente comprensivo ma mai compassionevole che ci fà stare dalla sua parte, fino al rosselliniano finale destinato a restare dentro di noi.

Togg
04-06-13, 02:54:56
Doppiaggio a tratti orrorifico.

Ecco spiegato tutto.

---------- Post added at 02:54:56 ---------- Previous post was at 02:54:26 ----------


:chris: E di Ken Russel non fermarti a quello eh

Per ora c'ho gli esami non rompete :sisi:

Shulk
04-06-13, 03:29:48
Visto Donnie Darko
Che capolavoro madonna, ora sono scioccato, ma probabilmente è il miglior film che io abbia mai visto.

MatKam
04-06-13, 09:42:52
Men in black 3
Peggio del primo, un pochino meglio del secondo. Intrattiene come dovrebbe, ma il plot risulta prevedibile e ridicolo.

beppe92
04-06-13, 10:12:42
Per ora c'ho gli esami non rompete :sisi:

Maturità?


Visto Donnie Darko
Che capolavoro madonna, ora sono scioccato, ma probabilmente è il miglior film che io abbia mai visto.

Tranquillo, passa :rickds:

Pedro92
04-06-13, 11:59:56
Il Petroliere è un'opera d'arte incommensurabile.

Togg
04-06-13, 13:22:22
Maturità?


Università :kep88:

naxel
04-06-13, 15:25:16
ma che? mi volete uccidere? :D

Ma a me é piaciuto :asd: non é un brutto voto 7, 5

Goodfella
04-06-13, 15:29:20
misery non deve morire

a dispetto dell'orribile titolo italiano, il doppiaggio è stato curato molto bene
comunque, ottimo thriller a sprazzi horror, interessante regia e colonna sonora, film retto da due interpretazioni magnifiche, quella della bates e di james caan, ottimi interpreti, senza dimenticare il buon farnsworth.
il libro è uno dei miei preferiti e posso dire che la trasposizione sia stata più che buona, unica pecca il lato prettamente tecnico ma va beh

7,8

Gouki
04-06-13, 15:51:33
Evil Dead / Fede Alvarez / 2013

http://i.imgur.com/t4j5mtZ.jpg

Orribile ed inutile.
Zeppo di dialoghi da imbecilli e scene talmente ridicole da far ridere.
Senza parole. Bocciatissimo.

Shulk
04-06-13, 17:09:42
Tra ieri ed oggi ho visto anche Secret Window e The Rum Diary

Grandissimo Johnny Depp :bravo:

beppe92
04-06-13, 19:27:13
misery non deve morire

a dispetto dell'orribile titolo italiano, il doppiaggio è stato curato molto bene
comunque, ottimo thriller a sprazzi horror, interessante regia e colonna sonora, film retto da due interpretazioni magnifiche, quella della bates e di james caan, ottimi interpreti, senza dimenticare il buon farnsworth.
il libro è uno dei miei preferiti e posso dire che la trasposizione sia stata più che buona, unica pecca il lato prettamente tecnico ma va beh

7,8

Scusa, ma io proprio per aver letto il libro non sono riuscito a godermi questo film. Troppo semplificato il rapporto tra lo scrittore e la sua aguzzina, la sua dipendenza dal farmaco e tante altre piccolezze che han reso il film molto piatto quando bastava seguir di pari passo il libro per avere una storia molto più profonda ed inquietante. Comunque concordo sulle ottime interpretazioni di entrambi gli attori, oscar meritato :sisi:
Il titolo italiano non mi dispiace, invece, lo trovo ispirato.

Goodfella
04-06-13, 19:45:22
Scusa, ma io proprio per aver letto il libro non sono riuscito a godermi questo film. Troppo semplificato il rapporto tra lo scrittore e la sua aguzzina, la sua dipendenza dal farmaco e tante altre piccolezze che han reso il film molto piatto quando bastava seguir di pari passo il libro per avere una storia molto più profonda ed inquietante. Comunque concordo sulle ottime interpretazioni di entrambi gli attori, oscar meritato :sisi:
Il titolo italiano non mi dispiace, invece, lo trovo ispirato.

beh ma questa è una diretta conseguenza del fatto che king è uno scrittore straordinario, probabilmente solo shining e magari carrie sono migliori dei romanzi, nel libro puoi scrivere molte più cose che nel film spesso non si riesce a raccontare, pure essendo parecchio statica apparentemente la vicenda il film mette tensione praticamente dall'inizio alla fine, hanno individuato gli elementi più importanti e li hanno trasposti ottimamente :sisi:
quanto al rapporto semplificato è vero, ma non del tutto: lo è se lo confrontiamo al libro, dove vengono spese pagine e pagine, qua viene espresso meno bene ma comunque in maniera soddisfacente, anche se principalmente per quei due attoroni che ci fanno intendere il più possibile il rapporto tra i due
e credo che il regista avesse in mente una riproposizione fondata più sulla tensione che sull'inquietudine e l'oscurità della storia di sottofondo, ovvero quella di annie

resta una delle migliori trasposizioni dei romanzi di king, ma sicuramente non supera il libro, per il semplice fatto che l'unico che vi è palesemente riuscito è shining

quanto al titolo, non bastava lasciare misery?

Quattro
04-06-13, 20:17:29
___

Take Shelter - Jeff Nichols, 2011. Buono, ben girato e meno banale di quanto mi aspettassi. Il crescendo delle paranoie è rappresentato gradatamente, senza trascurare l'umanità del protagonista e la sua consapevolezza del problema. Un film che si prende i suoi tempi, per questo non aspettatevi chissà che ritmo. Buona fotografia, alcune scene piene d'atmosfera. Il finale è http://www.bangitout.com/uploads/44seriousman.jpg

Departures - Yōjirō Takita, 2008. Veramente affascinante nel descrivere il mestiere del tanatoesteta, in particolare nelle scene del protagonista e del maestro al lavoro. Trama non originalissima (finale piuttosto telefonato) ma funzionale a sorreggere il vero nucleo del film.

Ribelle - Mark Andrews, Brenda Chapman. Apprezzabile il tentativo di ricreare l'atmosfera da fiaba dei classici Disney, ma veramente troppo troppo troppo stereotipato. Prevedibile dall'inizio alla fine, non si salva una scena - letteralmente. Sceneggiatura che più banale non si può, gag insulse, personaggi già visti e rivisti. Si salva solo il design della protagonista, piaciuto molto. Solo con Cars 2 la Pixar aveva fatto di peggio.
___


questo è un gran bel film, non scherziamo, interpreti ai loro livelli massimi, fotografia stupenda ed ottima regia :sisi:

bello bello questo, brava anche la witherspoon :sisi:

questo no però :tristenev:
andiamo, la fotografia, la regia, la colonna sonora, scene ad alto impatto ovunque, per me non è un capolavoro ma quasi

Boh, non mi ha detto quasi nulla.


ma che? mi volete uccidere? :D

:asd:


Il Petroliere è un'opera d'arte incommensurabile.

Mah, sinceramente.

Zweick
04-06-13, 21:24:14
I Diavoli, Ken Russel
FILMONE. Un grazie enorme al pastore per avermelo consigliato :tragic:

Ma quale pastore, ingrata :fear2:
Almeno non sono stato confuso con Gargaros :trollface:

Togg
04-06-13, 21:30:43
Ma quale pastore, ingrata :fear2:
Almeno non sono stato confuso con Gargaros :trollface:

Aaaaa! E' sempre pastore quello che mi dà i consigli :rickds: Perdono :asd:

Gouki
04-06-13, 22:46:09
Hana-Bi / Takeshi Kitano / 1997

https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcR8WyFQ7z7xRhSliDHDuYGt_8nbIi0O-UAj1sYN6HhNJu2kEC06Ng

Pelle d'oca, mamma mia.
Un film immenso, davvero. Mi ha commosso e divertito dall'inizio alla fine (che finale pazzesco). Musiche stupende.
Promosso.

Doc E.Brown
05-06-13, 00:11:57
Terminator 2 - Il giorno del giudizio / James Cameron / 1991
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/85/Terminator2poster.jpg/220px-Terminator2poster.jpg
Rivisto per l'ennesima volta. Il solito capolavoro immortale.

Precedenti visioni
Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato / Peter Jackson / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b3/The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg/220px-The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg
Si torna nella Terra di Mezzo, stavolta con l'adattamento (esteso :asd:) del romanzo The Hobbit. Nonostante le molte critiche che ho sentito, a me è piaciuto un casino e non mi hanno dato assolutamente fastidio i cambi di ritmo rispetto alla trilogia del Signore degli Anelli. Gli scorci della Nuova Zelanda, poi... Consigliatissimo.

40 Anni Vergine / Judd Apatow / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/43/40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg/220px-40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg
Nammerda (IMHO). Ce li ha alcuni momenti in cui pare divertente (la premessa narrativa alla fine non è neanche male e neanche lo sviluppo), ma poi diventa di una mediocrità e di una sciapezza allucinante... il finale poi... boh. Thumps up solo per la procace Kat Dennings (protagonista della serie tv 2 Broke Girls), all'epoca 19enne. :nev:

Scontro tra titani / Louis Leterrier / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/80/Clashofthetitansremakeposter1.jpg/220px-Clashofthetitansremakeposter1.jpg
Caruccio, via. Visione abbastanza spensierata, anche se non è assolutamente un filmone, anzi. Intrattiene, in definitiva. Thumps up per la coppia Liam Neeson (Zeus) e Ralph Fiennes (Ade), anche se non siamo certamente a livelli da Oscar. :asd:

V per Vendetta / James McTeigue / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9f/Vforvendettamov.jpg/220px-Vforvendettamov.jpg
Rivisto per l'ennesima volta: un film che è diventato un cult della storia recente. Seppur si prenda molte libertà dal comic, è veramente un filmone: grandi dialoghi e grandi tematiche. Tra l'altro, ottimo pure il doppiaggio italiano. Consigliatissimo.

Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo / Gore Verbinski / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e8/Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg/220px-Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg
Rivisto per l'ennesima volta, sempre con piacere. Degna conclusione della trilogia originaria, anche se personalmente dei 3 continuo a preferire il capostipite. Altro film di intrattenimento puro, per una saga che, vuoi o non vuoi, rappresenta per le nuove generazioni quello che è stato Star Wars, Indiana Jones, Back to the Future, etc., per le vecchie.

Spawn / Mark A.Z. Dippé / 1997
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/18/Spawnmovieposter.jpg/220px-Spawnmovieposter.jpg
In 3 parole, il Corvo dei poveri. :asd: No vabè, al di là di questo: altro piccolo cult movie, soprattutto per i fan del fumetto. Si lascia vedere, ma occorre abbassare le aspettative per la qualità e l'intreccio. Per essere un film del 97, alcuni effetti speciali si difendono ancora bene (altri sono giustamente invecchiati). Thumps up per la prestazione di John Leguizamo nei panni di Violator: sa essere molto fastidioso, ripugnante e detestabile, il che è un pregio visto il personaggio. Peccato per la poca violenza del film, il fumetto non è esattamente un picnic nel parco.

Una notte da leoni / Todd Phillips / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b9/Hangoverposter09.jpg/220px-Hangoverposter09.jpg
Rivisto insieme ad un gruppo di amici che invece non l'aveva mai visto... ovviamente non si sono pentiti di aver ascoltato il mio consiglio. :asd: Una delle commedie più divertenti degli ultimi anni. Cooper, Helms e Galifianakis e i loro 3 personaggi formano un trio che funziona veramente bene, il che unito ad uno script folle, lo rende un titolo la cui visione è assolutamente consigliata.

The Breakfast Club / John Hughes / 1985
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/50/The_Breakfast_Club.jpg/220px-The_Breakfast_Club.jpg
Finalmente ho colmato questa lacuna che mi portavo dietro da troppo tempo. Adesso capisco perchè viene sempre citato come il capolavoro del cinema adolescenziale degli anni 80. Veramente bellissimo: chi non l'ha mai visto, rimedi subito, come ho fatto io.

Vicini del terzo tipo / Akiva Schaffer / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6d/The_watch_movie_poster.jpg/220px-The_watch_movie_poster.jpg
Non una cagata assoluta, ma neanche una buona produzione. L'ho trovata decisamente trascurabile: il problema grosso è che è una commedia che non fa ridere... troppo prevedibile e scontata. Sarebbe buono il quartetto protagonista, ma con uno script così apatico non si possono fare miracoli. Si può vivere tranquillamente senza vederlo.

My Sassy Girl / Kwak Jae-yong / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/88/My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg/220px-My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg
Una commedia romantica veramente veramente carina. Strappa più di un sorriso per 2/3 del film e, per i più sensibili, anche qualche lacrimuccia nella parte conclusiva (che è la parte che me l'ha fatto apprezzare di più, in realtà). Ve lo consiglio, così come me l'ha consigliato il buon mickes2 (che ringrazio per il suggerimento :fiore:). :sisi:

The Thieves / Choi Dong-hun / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6e/Thethieves.jpg/220px-Thethieves.jpg
Una specie di Ocean's Eleven sud-koreano, solo un pò più serioso. :asd: Ha qualche spunto gradevole e qualche passaggio divertente. Nel finale anche qualche colpo di scena ben distribuito, che non guastano mai. Magari mi sarebbe piaciuto avere dei personaggi più approfonditi (al di là dei principali), ma mi è piaciuto abbastanza, via.

Django Unchained / Quentin Tarantino / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8b/Django_Unchained_Poster.jpg/220px-Django_Unchained_Poster.jpg
Finalmente l'ho visto: fantastico. Quentin Tarantino ancora una volta si dimostra praticamente una certezza. Non riesco a trovare una cosa che non mi sia piaciuta. Un plauso extra al trittico principale che porta avanti le quasi 3 ore: show di Foxx, Waltz & DiCaprio. Si becca il mio personale "consigliatissimo".

Il missionario / Roger Delattre / 2009
http://i47.tinypic.com/rr6o0h.jpg
Rivisto assieme ad amici, altro mio consiglio che è stato molto apprezzato. :asd: Una classica commedia sullo scambio di ruoli, che imho funziona molto bene sia per gli sketch che si susseguono, sia per il protagonista, Jean-Marie Bigard, che inscena bene il delinquente manesco che si ritrova ad essere il prete di una piccolissima località francese, con risultati che non possono non strappare almeno un sorriso. :asd:

Dark Shadows / Tim Burton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/ba/Dark_Shadows_2012_Poster.jpg/220px-Dark_Shadows_2012_Poster.jpg
Onestamente? Pensavo molto peggio, da quello che avevo letto in giro. Di certo non è tra i migliori lavori di Tim Burton, ma non è neanche Alice in Wonderland. Mi è piaciuto il trittico Depp/Pfeiffer/Green; lolloso invece il binomio femminile Carter/Moretz. :asd: Alla fine, il film fa il compitino ed intrattiene discretamente. Certo, uno da Burton si aspetterebbe un pò di più del "compitino" (anche perchè, inizia con un piglio che mi ha fatto molto Sleepy Hollow, e poi prosegue molto standard), però alla fine ripeto: c'è anche di peggio.

Chernobyl Diaries - La mutazione / Bradley Parker / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/55/Chernobyl-Diaries-poster.jpg/220px-Chernobyl-Diaries-poster.jpg
Na fetecchia. Oddio, è anche vero che è un film a bassissimo budget (si e no 1 milione di dollari a fronte di 37 incassati) e che ha un setting unico (girato in Ungheria e Serbia, ma in posti che richiamano tantissimo la zona di Chernobyl)... ma come film horror è troppo prevedibile. E purtroppo un film horror prevedibile è un film horror che non funziona, imho.

Sweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street / Tim Burton / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/4b/Sweeneylarge.jpg/220px-Sweeneylarge.jpg
Non ero mai riuscito a vederlo "per intero", ero sempre stato interrotto per un motivo o per un altro. :asd: Finalmente ce l'ho fatta e devo dire che il film/musical mi è piaciuto. Da ignorante del genere e non conoscendo (se non a grandi linee) la trama, devo dire che mi è parsa contorta e deviata il giusto: ho gradito soprattutto la parte iniziale e finale (la parte nel mezzo forse è quella più "tranquilla"). Ottima la coppia Depp/Carter, fantastica la scenografia Ferretti/Lo Schiavo.

Hotel Transylvania / Genndy Tartakovsky / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f5/HotelTransylvania.jpg/220px-HotelTransylvania.jpg
Molto carino. Magari la storia è un pò un clichè (soprattutto nelle linee essenziali), ma fa il suo lavoro bene, i personaggi sono divertenti ed intrattiene per il tempo che dura. Da buon appassionato dei film d'animazione, non posso che consigliarlo: è sicuramente dietro ai mostri sacri del genere, ma è uno dei tanti film carini, spensierati e con il tipico trionfo dei buoni sentimenti che l'animazione ci propone con leggerezza. E di tanto in tanto, questo tipo di film servono come il pane.

Megamind / Tom McGrath / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/89/Megamind2010Poster.jpg/220px-Megamind2010Poster.jpg
Molto carino pure questo. Stenta un pò all'inizio, ma poi si riesce a riprendere. La storia in sè e per sè non è originalissima (al di là della visione dalla parte del villain), ma da un certo punto in poi comincia ad acquistare un suo perchè e mi ha lasciato soddisfatto della visione. Il plauso più grosso per la soundtrack: cioè, nello stesso film mi trovo AC/DC, Guns'n'Roses, Michael Jackson, Ozzie Osbourne ed Elvis Presley? Fucking epic.

2 single a nozze / David Dobkin / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3e/Wedding_crashers_poster.jpg/215px-Wedding_crashers_poster.jpg
Altro film rivisto assieme agli amici su mio consiglio ed altro mio parere che ha avuto successo. :asd: IMHO una delle migliori commedie degli ultimi anni: la coppia Wilson/Vaughn funziona alla grande e le vicende si susseguono in un alternarsi di momenti molto tranquilli (quasi da commedia romantica "seria" :asd:) a momenti molto divertenti (quasi da commedia "demenziale" :asd:). Lo consiglio sicuramente.

Cattivissimo me / Pierre Coffin - Chris Renaud / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/db/Despicable_Me_Poster.jpg/220px-Despicable_Me_Poster.jpg
Mi sono fatto coraggio ed ho affrontato il doppiaggio di Max Giusti. :asd: No vabè, al di là di sta cosa, l'ho trovato abbastanza caruccio, anche se personalmente ritengo Megamind migliore. Alla fine non è brutto eh: però la trama poteva essere raccontata meglio e spesso l'ironia è proprio su un livello basilare e non fa ridere come dovrebbe. Spero nel 2, magari riusciranno a mettere su un prodotto più completo.

L'alba del pianeta delle scimmie / Rupert Wyatt / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/81/Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg/220px-Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg
Beh, devo dire che mi è piaciuto. Non tanto per le vicende in sè e per sè, ma più per il gioco di motivazioni e tematiche che ci stanno dietro... che sono pure banalotte eh, ma alla fine tra un effetto speciale a destra e un momento più calmo a sinistra, si amalgano bene con l'anima da blockbusterone, imho. Certo, mi piacerebbe capirci qualcosa su come si incastra questo episodio rispetto alla serie originale degli anni 60/70 e con il remake di Tim Burton, ammetto di essere leggermente confuso: prequel rebootante, reboot e basta, capitolo canon...? :asd:

Project X - Una festa che spacca / Nima Nourizadeh / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b4/Project_X_Poster.jpg/220px-Project_X_Poster.jpg
Vabè... è un film? Se lo dovessi giudicare come film, non saprei neanche da dove partire. :asd: Però come "esperimento" chiassoso, a tratti ai limiti del nonsense, con punte di cattivo gusto ed un mare di patata... allora si, posso anche dire che è una visione diciamo interessante (anche perchè dura 1h e 20m scarsi). :asd: Ho visto che vogliono fare un sequel... chissà che faranno :asd:

Die Hard - Un buon giorno per morire / John Moore / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/19/A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg/220px-A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg
Sicuramente il capitolo più debole della serie, thus far. McClane è sempre un figo, ma la vicenda a stò giro è abbastanza sciapa e, nonostante non manchino dei passaggi carucci (e poi vabè, l'Yippee-ki-yay che non deve mancare mai prima di un'azione folle e decisiva), manca quel brio "pop" che avevo visto e gradito in Die Hard - Vivere o morire (almeno, personalmente). Speriamo che tornino sui binari col sesto episodio, che mi pare sia stato già confermato da Willis.

Taken - La vendetta / Olivier Megaton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f0/Taken_2_Poster.jpg/220px-Taken_2_Poster.jpg
Il ritorno del tostissimo Bryan Mills è molto più piatto del previsto. Taken 2 perde molto rispetto al primo capitolo, praticamente da tutti i punti di vista. Però ci sta Liam Neeson, che rimane un figo. Ergo se è piaciuto il primo e si è d'accordo nel ritenere l'attore irlandese un badass, allora è un action thriller da vedere, pur nei suoi limiti.

Harry Potter e la pietra filosofale / Chris Columbus / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/ka/thumb/f/f3/Philstone1.jpg/220px-Philstone1.jpg
Partita la maratona della saga, che avevo in programma da un pò: ho aspettato che passase un bel pò di tempo da quando ho letto i libri e, visto che molti film li ho saltati, ho aspettato direttamente di farmi la sequenza completa. Personalmente il primo capitolo mi piace molto, pur nel suo essere introduttivo in molte tematiche ed essere (per forza di cose) il più bambinesco (in senso buono, ovviamente). Però l'amarcord già si fa sentire, l'oggettività nell'analizzare questa saga non ce la posso avere assolutamente... e poi, è pure Columbus. :asd:

Harry Potter e la camera dei segreti / Chris Columbus / 2002
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c0/Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg
Secondo capitolo della saga, personalmente mi piace di più rispetto al primo, che è più preparatorio e funzionale allo stabilire alcune basi fondamentali della trama (ma alla fine, è anche normale). Invece ne "La camera dei segreti" la storia è indubbiamente più ricca ed interessante, ed anche il ritmo ne guadagna molto rispetto al "La pietra filosofale". Bello.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban / Alfonso Cuaròn / 2004
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8c/Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g/220px-Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g
Con il terzo capitolo, inizia il processo di "darkizzazione" della storia e delle atmosfere. Se da un lato il lavoro tutto sommato è buono e la storia nei suoi punti essenziali è rimasta inalterata (sicuramente dei primi 3, è quella coi plot twist più interessanti ed orizzontali ai fini della saga), dall'altro secondo me è stato realizzato non al meglio delle possibilità. Vero è che non è stato tagliato tantissimo rispetto al libro (da questo punto di vista, Cuaròn segue abbastanza la via di Columbus), ma alcune cose potevano essere trattate meglio (soprattutto lo sviluppo dei 3 protagonisti, che nel film appare troppo "di botto" invece nel libro è un processo omogeneo). Ciononostante rimane una buona trasposizione, soprattutto grazie alla trama e ai suddetti plot twist.

Harry Potter e il calice di fuoco / Mike Newell / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c9/Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg
Bah bah, cominciano i problemini per la serie cinematografica. Il film in sè e per sè non è neanche malvagio... il problema è che rispetto al libro è molto più compresso e molta roba è stata omessa. Il che è anche comprensibile, visto che il libro è praticamente oltre il doppio rispetto ad uno dei primi 3... però boh, mi sarei giocato anche qui le carte in maniera diversa. Buono però che abbiano mantenuto la fase di sviluppo dei tre protagonisti (anche se, anche qui è una cosa molto più concentrata del dovuto) e la parte pre-finale (non il finale finale, quello prima... il plot twist insomma :asd:) è stata resa abbastanza bene. Anche se i problemini cominciano, tutto sommato è ancora una trasposizione abbastanza valida (anche se sotto ai primi 3).

Harry Potter e l'Ordine della Fenice / David Yates / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e7/Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg/220px-Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg
E qua mi sento di spezzare una lancia in favore del bistrattato Yates. Lui e Goldenberg si devono confrontare con il romanzo più lungo della serie e con la storia più complicata da narrare (perchè ricchissima di eventi e relazioni tra personaggi, ma al contempo anche molto "lenta" rispetto agli altri esponenti della saga) e il risultato finale, per quanto tagliato e ridotto all'essenziale (com'era logico che fosse), è sicuramente soddisfacente e i punti salienti sono tutti rispettati. Avrei preferito che alcuni passaggi fossero meno sbrigativi, però il risultato finale è comunque apprezzabile, visto l'alto coefficiente di difficoltà dell'adattamento.

Harry Potter e il principe mezzosangue / David Yates / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3f/Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg
Ecco, qui invece l'operato di Yates non è granchè da difendere, anzi. :asd: Le problematiche sono le stesse del capitolo precedente (libro grosso e denso da sintetizzare in 2 ore e mezza), ma stavolta sono affrontate imho male (tagli che non comprendo & aggiunte inutili soprattutto). Il finale è reso abbastanza bene, pur anche qui con scelte che comprendo poco. In compenso, è dato il giusto peso all'evoluzione delle relazioni tra i personaggi. In definitiva però, lo ritengo probabilmente il capitolo meno riuscito.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1 / David Yates / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/2d/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg
Dopo il passo falso del capitolo precedente, stavolta imho Yates si riscatta. La scelta del dividere il capitolo finale in 2 parti è sensata e permette di ridurre al minimo i tagli rispetto al romanzo (principale problema da "l'Ordine della Fenice" in poi). E' il capitolo sicuramente più lento di tutti (che è quello che ha fatto storcere il naso a molti) e fa da preludio alla Parte 2, ma è esattamente quello che si respira per l'equivalente degli eventi narrati nel romanzo. Peccato solo per una o 2 scene, più che altro per scelte diverse che sono state fatte, che non mi sono piaciute assai. Altrimenti, adattamento ben più che discreto: ma è inevitabile che va valutato nell'ottica del suo essere "metà" di un tutto.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2 / David Yates / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/df/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg
Seconda parte dell'ultimo capitolo della serie, nettamente più ritmata ed intensa della prima parte. La scelta di aver spezzato in 2 parti ripaga totalmente con 2 ore per lunghissimi tratti molto ben gestiti e molti altri gestiti se non in maniera ottimale, quantomeno buona. Ovvio, anche qui ci sono licenze poetiche più o meno estese rispetto al romanzo, ma in definitiva il risultato funziona e mi sento di premiarlo. Degna conclusione dell'adattamento cinematografico.

I fantastici viaggi di Gulliver / Rob Letterman / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/a1/Gullivers_travels_2010_poster.jpg/220px-Gullivers_travels_2010_poster.jpg
Na cagata. No veramente, è di una mosciaggine inaudita: un'ora e mezza scarsa di noia. Zero risate o momenti anche lontanamenti divertenti. Scivola via nella insignificanza e nell'anonimato. Di film migliori con Jack Black ce ne sono sicuramente: questo fa veramente cagare. Si salva solo una cosa: la soundtrack, perchè almeno tra Guns'n'Roses, KISS, Prince ed Edwin Starr, c'è da rimanere soddisfatti almeno da questo punto di vista.

Tower Heist - Colpo ad alto livello / Brett Ratner / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/25/Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg/220px-Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg
Onestamente? Pensavo peggio. Mi aspettavo una cagata assoluta e invece alla fine mi sono ritrovato con un film tutto tutto tutto sommato godibile (anche se campa di clichè in maniera becera :asd:). Poi oh, di sti tempi vedere il tipico squalo speculatore del cazz di Wall Street oggetto di una rapina, fa sempre piacere. :asd:

Chef / Daniel Cohen / 2012
http://ps.cd1689.com/upfiles/201210/20121006113756470.jpg
Commediola francese molto carina. Si lascia guardare senza problemi e riesce anche a strappare qualche sorriso e risatina. Certo, sul genere "culinario" ci sono altri film sicuramente più meritevoli, ma se avete 1he20m liberi e vi siete già visti i vari Ratatouille, etc., è una visione leggera che ci può stare.

Il lato positivo - Silver Linings Playbook / David O. Russell / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9a/Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg/220px-Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg
Bellissimo, càzzo. :cry: M'è piaciuto tutto: storia, attori (la Lawrance è da applausi, oltre che essere matta è pure carinissima; buono Cooper e sempre presente De Niro), ritmo, tutto. Ha il merito di essere a metà tra la commedia e il sentimentale, riuscendo a strappare qualche sorriso & qualche occhio lucido. Il finale è scontato? Ecchissenefrega: il mondo è già difficile così, ragazzi... cazzò se è già difficile così... nessuno sa dire "ehi, siamo positivi, diamo un lieto fine a questa storia"?

Quasi amici - Intouchables / Olivier Nakache - Éric Toledano / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/93/The_Intouchables.jpg/215px-The_Intouchables.jpg
Bellissimo pure questo. :cry: Una storia vera, che fa sia ridere che piangere, e che mostra non solo un meraviglioso rapporto che si instaura tra 2 persone radicalmente diverse... ma anche come nelle persone c'è sempre di più di quello che appare, di come tutti abbiamo bisogno di un qualcuno sul quale contare e di come la vita possa essere sì ingiusta, ma che è sempre possibile (e si deve) andare avanti.

Il signore dello zoo / Frank Coraci / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fa/Zookeeper_Poster.jpg/220px-Zookeeper_Poster.jpg
Mah, sarà che c'ero partito prevenutissimo... ma non m'è dispiaciuto. E' la più classica delle commedie mossa da un filo amoroso, mescolata con la componente degli animali parlanti che fa tanto dottor Dolittle. C'è tanta roba migliore, ma anche tanta roba peggiore. Strappa qualche sorriso in più di un'occasione... e poi ha pure il merito di toccare, a livello musicale, i tasti giustissimi per il mio gusto personale (Kansas e Boston, ma non solo, c'è tanta buona roba nella soundtrack). Scolastico, ma godibile.

Pirati! Briganti da strapazzo / Peter Lord - Jeff Newitt / 2012
http://1.bp.blogspot.com/-rs7akfePmeo/UD44_brn3nI/AAAAAAAAA24/BLifA9zp7Xs/s320/hoavuong.jpg
I film in stop-motion non sono la mia passione, però questo non è malvagio... anzi, invero è abbastanza carino. Non c'ha il tramone e il plot è scontatissimo (non che mi aspettassi chissà cosa, ovvio), però le gag funzionano ed è bello constatare che il film è pieno di chicche di vario genere per gli occhi più attenti.

Daddy Sitter / Walt Becker / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/ee/Old_dogs_poster.jpg/220px-Old_dogs_poster.jpg
In una parola: no. Solitamente riesco sempre a trovare qualcosa per farmi piacere le commedie più leggere... però stavolta il film è veramente troppo piatto, poco ispirato e prevedibile in maniera lampante. Non basta il ricorso ai clichè della risata per strappare un forzatissimo sorriso per salvare anche solo qualche passaggio. Tra l'altro, non capisco come hanno fatto a mettere un determinato passaggio in un film con un target così giovanile... vabò. C'è roba drasticamente migliore in giro, lasciate perdere.

Iron Man 3 / Shane Black / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d5/Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg/220px-Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg
Impressioni a caldo: m'è piaciuto sicuramente più del 2, in alcuni punti anche più dell'1, ma in altre parti è rugginoso. Si prende diverse liberta dal comics, ma alla fine non è un difetto enorme (visto anche quello che ha fatto Nolan, insomma :asd:). Non posso negare che mi sia piaciuto, ma devo rianalizzarlo a freddo per decidere quanto mi sia piaciuto.

Angeli e demoni / Ron Howard / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/44/Angels_and_demons.jpg/220px-Angels_and_demons.jpg
Rivisto con gli amici. Ancora non leggo il romanzo, quindi non posso giudicare sulla fedeltà dell'adattamento (anche se da quello che so, si prende molte libertà). Come film è il classico thrillerone, niente di eccezionale... la fanno da padrone più i luoghi e i temi che gli eventi in sè e per sè. La seconda visione scivola via molto più boring della prima (e onestamente non c'è tutta sta necessità di rivederselo, dopo la prima volta :asd:). Sufficiente, ma c'è di molto meglio in giro.

Il codice da Vinci / Ron Howard / 2006
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e9/The_da_vinci_code_final.jpg/220px-The_da_vinci_code_final.jpg
Rivisto con gli amici (penso per la terza o quarta volta). IMHO molto meglio di "Angeli e demoni", anche se più lento nello storytelling... indubbiamente esserselo visto molte volte diminuisce l'attenzione che gli si dovrebbe prestare per seguire la trama di Dan Brown (che volenti o nolenti, è una trama che ha inciso veramente tanto in svariati campi negli ultimi 10 anni) ed accresce il "problema" della lentezza. Se non si è letto il libro, è da vedere, anche se di certo non è un film capolavoro.

The Avengers / Joss Whedon / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f9/TheAvengers2012Poster.jpg/220px-TheAvengers2012Poster.jpg
Rivisto dopo un bel pò: uno dei migliori cinecomics in circolazione. Plauso a Whedon per aver saputo gestire un cast così complicato (non è una novità che sappia gestire cast grossi e variegati, ma un conto è farlo in una serie tv, un altro è farlo in un film di 2 ore e 20 minuti). Veramente fantastici poi alcuni setpieces.

Thor / Kennett Branagh / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fc/Thor_poster.jpg/220px-Thor_poster.jpg
Rivisto grazie ad Italia1. Non posso essere obiettivo perchè Thor lo lovvo. :asd: Anyway, sicuramente più lento di quello che uno si aspetterebbe, ma anche per motivi introduttivi (Thor non è esattamente facile da introdurre, rispetto ad un Hulk o un Iron Man). Però mi piace e non vedo l'ora che spingano sull'accelleratore con The Dark World, visto che ora possono senza grosse riserve.

Lanterna Verde / Martin Campbell / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6b/Green_Lantern_poster.jpg/220px-Green_Lantern_poster.jpg
Rivisto su Italia1. Purtroppo non è sto granchè, anzi. Alcune cosine le fa pure discretamente e in maniera tutto sommato fedele, ma altre le fa proprio male e le banalizza in maniera atroce. Spero che il sequel, che dovrebbe arrivare prima o poi, riesca a sopperire agli errori del primo... Hal Jordan se lo merita un bel film.

La mummia / Stephen Sommers / 1999
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/68/The_mummy.jpg/220px-The_mummy.jpg
IMHO un instant classic. Un raro mix (probabilmente creato un pò per sbaglio, un pò per incoscienza, come tutti i cult movie) che spazia dall'avventura all'horror con grandi parentesi dedicate al comico (Brendan Fraser trascinatore, botta di culo della vita essere stato scelto come protagonista per questo film). Regala un grande intrattenimento, un grande ritmo e una grande soundtrack. Non mi stanco mai di rivederlo.

La mummia - Il ritorno / Stephen Sommers / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b7/The_Mummy_Returns_poster.jpg/220px-The_Mummy_Returns_poster.jpg
Un degno sequel del primo, anche se comunque un pò sotto al capostipite. Magari svanisce l'effetto sorpresa e si sa cosa ci si deve attendere (il mix di commedia, avventura e [pochissimo, questa volta] horror), ma lo script è divertente e alcuni set pieces sono ottimi.

Una notte da leoni 2 / Todd Phillips / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9d/HangoverPart2MP2011.jpg/220px-HangoverPart2MP2011.jpg
More of the same del primo ottimo capitolo. Inferiore al primo, ma non così tanto in realtà: alcuni passaggi sono esilaranti, altri invece perdono (per forza di cose) la freschezza che contraddistingueva ogni idea del primo episodio. In definitiva, m'è piaciuto, nonostante tutto.

Batman Begins / Christopher Nolan / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/af/Batman_Begins_Poster.jpg/220px-Batman_Begins_Poster.jpg
Come film è ottimo. Come cinecomics pure. Come trasposizione cinematografica del fumetto creato da Bob Kane... beh, nonostante Nolan si prenda delle piccole (a tratti anche grandicelle) libertà, il risultato finale è comunque ottimo e funzionale alla trama.

Una notte da leoni 3 / Todd Phillips / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/15/The_Hangover_Part_3.JPG/220px-The_Hangover_Part_3.JPG
Un film diverso a livello strutturale per forza di cose rispetto ai primi 2, per evitare il rischio di more of more of the same. Nonostante questo, riesce a strappare qualche risata, grazie alle solite follie del trio di protagonisti. Nella classifica generale della serie, il primo torreggia, il secondo imho lo tallona e si difende alla grande con ottimi spunti esilaranti (alcuni passaggi li ho preferiti rispetto all'1, ad esempio) e il terzo si accomoda tranquillamente sul gradino più basso del podio. Una trilogia da vedere, sicuramente.

DottorDade
05-06-13, 12:31:46
The Blair Witch Project 2

http://static.thecia.com.au/reviews/b/blair-witch-2-poster-0.jpg

Film assolutamente indegno.Scenografia ed effetti speciali degni dei peggiori ma peggiori film horror,trama semplicemente ridicola e senza suspense paura sotto i tacchi.Voto 3 Pessimo


Blow

http://www.recensionifilm.com/film/b/blow.jpg

Film a mio modo di vedere eccellente per chi conosce queste situazioni,e il dramma di una vita finta.Una vita finta che è quella creata dalla cocaina,dove le amicizie sono fittizie,tenute insieme solo dal legame della droga e degli interessi,dove i tuoi momenti di gioia restano racchiusi in un illusione che nasconde sotto la più profonda della solitudine.Dove un padre vuole un bene dell'anima al figlio,un amore che non gli farà mai mancare,chiudendo entambi gli occhi anche se questo non aiuterà certo suo figlio George,che solo dopo aver raschiato il fondo capisce veramente le parole di suo padre.Ovviamente romanzato all'estremo,nella vita reale un traffico di quel tipo comporta una personalità senza troppi scrupoli,fronzoli o compassione ma secondo me il senso del film gira tutto sulla solitudine,"è sempre l'ultimo giorno d'estate e io sono sempre rimasto al freddo senza una porta per rientrare".Voto 8

Goodfella
05-06-13, 15:00:09
The master

Magnificent, masterful

9

Lucignolo
05-06-13, 15:25:15
Ubriaco d'amore (PT Anderson, 2002)

Film post-moderno e assolutamente sperimentale di Anderson. Post-moderno perchè rompe gli schemi dei vecchi film romantici a partire dalla scelta del protagonista, uno psicotico (ma insolitamente bravo) Adam Sandler mai così efficace. Sperimentale perchè c'è tanta di quella carne al fuoco che il film sarebbe potuto durare almeno 1 ora in più e invece PTA decide di comprimerlo in 90 minuti. Scelta rischiosa e forse solo parzialmente riuscita a conti fatti.
Riuscita, assolutamente è invece l'immediata volontà del regista di farci entrare in empatia con le contorte implicazioni di questo strambo impresario chiamato Barry: la MAGNIFICA scena iniziale, così strana e spaventosa in un certo senso, la telefonata erotica, quella della cartoonesca fuga dai 4 fratelli biondi sono scene magnificamente girate e centrano perfettamente l'assurda visione prospettica dell'uomo.
A rendere tutto ancora più grottesco il sottofondo musicale ossessivo e continuo soprattutto nella prima parte di film, tanto forte in alcune scene da sovrastare quasi le battute (quasi obbligatorio vederlo con le cuffie un film del genere), i movimenti di camera, la messa a fuoco volutamente sghemba, i tagli di luce e di colore blu che sovente impallano l'inquadratura.
Adam Sandler come detto, è molto bravo e la scelta è azzeccatissima proprio perchè da molti considerato come un "comico per caso" da sempre, odioso come pochi; Emily Watson è un angelo e vicino a lui è ancora più soave. Hoffman in si e no 3-4 minuti di presenza lascia il segno come sempre, più cattivo che mai.

Detto questo è forse proprio l'esasperato sperimentalismo di PTA e una trama inverosimile ma suggestiva che però alla fine si piega a un finale assolutamente classico, che rischia di far restare il film pericolosamente in bilico nei suoi risvolti e quindi alla fine l'impressione che mi è rimasta dentro è stata quella di un film superbamente girato, superbamente recitato, ma non altrettanto superbamente scritto (a differenza di tutti gli altri film del regista) e quando questa componente non riesce ad andare di pari passo col girato impeccabile di questo maestro, si rischia di far passare troppo il film come esercizio manieristico, anche se quello non era certo l'intento originario, ma alla visione l'impressione per me è stata questa. In breve un film pregevole ma allo stesso modo a tutti gli effetti il meno riuscito del regista.

Zweick
05-06-13, 19:22:20
:asd:,a discolpa del lupastro però posso dirti di avergli consigliato tempo fa Ken Russell in una delle mie "famose" liste:asd:
facile si sia confuso:ahsisi:


Caribbean basterds (Caraibi & bastardi) di Enzo G. Castellari.
:hm:
L'eco tarantiniana del titolo (che si rifaceva ad un suo vecchio lavoro) che si mischia con arancia meccanica e funny games:il risultato un porno (mancato) da parete d'edicola.
Fa niente Enzì..

Ma si, si fa per farsi due risate :rickds: è un onore essere scambiati per te :stema:

Wurdalak
05-06-13, 20:00:43
The Wrestler: meraviglioso, un film toccante come pochi.
Vita di Pi: delusione immensa, uno schifo di film. Mai visti Oscar tanto immeritati :bah!:

Rage Against
05-06-13, 20:35:03
The Wrestler: meraviglioso, un film toccante come pochi. Vita di Pi: delusione immensa, uno schifo di film. Mai visti Oscar tanto immeritati :bah!: Metti gli occhiali :sard:

TheNightflier
05-06-13, 20:47:42
La fuga di marta

Bello voto 7 ma non ho capito il finale troncato di netto e poi...

è evidente che i tizi della setta rintracciano la chiamata di marta e vanno a riprendersela,perchè non mostrarlo? o forse il tizio che incontrano per strada nell'ultimissima scena è uno di loro???

Marty McFly
05-06-13, 21:54:47
Mystic River - Clint Eastwood, 2003. Non mi ha lasciato granché. Drammone, personaggi devastati, degrado sociale e morale ben tratteggiati però boh. Forse non ero in vena quella sera.

Walk The Line - James Mangold, 2005. O, come dice la locandina italiana, Quando l'amore brucia l'anima. Positivamente impressionato, cominciato praticamente per caso ma ha finito per prendermi parecchio. Biografia di Johnny Cash, leggenda del folk rock americano negli anni Cinquanta-Sessanta, dall'infanzia e i rapporti con la famiglia al matrimonio, alla fortuna come musicista. Particolare attenzione è stata dedicata al delineare la storia con June Carter (un'adorabile, bellissima Reese Witherspoon), fatta di alti e bassi ma sempre vissuta intensamente dal protagonista, al punto che la si potrebbe considerare il vero filo conduttore del film. Joaquin Phoenix è perfetto anche quando si tratta di interpretare i brani di Cash. Consigliato a chiunque, per la storia e per il sentimento di cui è pervaso.

Il Petroliere - Paul Thomas Anderson, 2007. Questo lo volevo vedere un bel po'. E come quasi tutti i film che "voglio vedere da un bel po'", il risultato è: meh. Cioè sinceramente non vedo dove sia il capolavoro di cui ho sentito tanto parlare. Sì l'avidità, il fanatismo, la competizione e il desiderio di sopraffazione a tutti i costi, la follia ecc., tutto fatto bene, ma nulla che non si sia già visto in un modo o nell'altro. In ogni caso Day-Lewis impressionante, non servirebbe nemmeno dirlo. Doppiaggio a tratti orrorifico.

Probabilmente alcuni tra i migliori film del decennio imho.

Hushabye
05-06-13, 23:23:52
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/19/Stoker_teaser_poster.jpg/215px-Stoker_teaser_poster.jpg

Stoker,2013,Park Chan-wook- 69

Alzo di due punti la media su Rotten,il difetto principale è che a livello di storia non presenta nulla di nuovo,anzi.D'altra parte è controbilanciato sotto il lato tecnico(la scena in cui la kidman si fa pettinare i capelli per esempio)

The Social Network,2010,David Fincher- 74
Knocked Up,2007,Judd Apatow- 58
5 Centimetri Al secondo,2007,Makoto Shinkai - 77
Una Lettera Per Momo,2011,Hiroyuki Okiura -75
Wrong,2012,Quentin Dupieux- 55

TheMrGmk
05-06-13, 23:26:40
Le streghe di eastwick (George Miller, '87)

Bello bello, molto particolare. Nicholson al top come sempre :sisi:


L'esercito delle 12 scimmie (Gilliam, '95)

Madonna che film. Magnifico, poderoso.

Hushabye
06-06-13, 00:02:49
Come ogni estate mi riguarderò the fisher king :gab:

mickes2
06-06-13, 00:05:30
Sogno di prigioniero, Henry Hathaway - ****+

qua siamo di fronte alla magnificenza; melodramma onirico grondante romanticismo, film sull'amore visto come ricordo, d'infanzia, di una vita intera.
intenso e commovente (l'addio iniziale, il vestitino estratto dal cassetto e mostrato, il finale :tragic:) la parte conclusiva ha un crescendo straordinario.