PDA

Visualizza Versione Completa : Ultimo film visto | I commenti sono graditi!



Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 [98] 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142

Shulk
06-06-13, 13:38:28
Piccole Bugie Tra Amici

Dio mio, un mattone, 2 ore e mezza veramente troppe per un film del genere, l'ho trovato troppo banale e lento, bocciato :kep88:

Wurdalak
06-06-13, 18:52:34
Metti gli occhiali :sard:

No grazie ci vedo bene. E quello che ho visto è che gli effetti speciali, la fotografia, la colonna sonora e soprattutto la regia di Vita di Pi sono tutti inferiori, e neanche di poco nell'ultimo caso, ad altri film usciti nel 2012. Ma si sa, gli Accedemy sbagliano spessissimo ad assegnare i premi, effettivamente non dovrei stupirmi così tanto :cafè:

OrientalDog
07-06-13, 00:36:36
Una tomba per le lucciole,
Opera d'animazione egregiamente girata, tra le migliori che ho visto come qualità propria. anche se a mio avviso non è stato estremamente drammatico come viene definito, dato che gli eventi mi sono sembrati un pò forzati nel andare nella loro direzione...
Ma bello in ogni caso

Gouki
07-06-13, 23:59:31
Stoker / Chan-wook Park / 2013

http://i.imgur.com/xX4pcq7.jpg

Molto bello, m'è piaciuto proprio tanto.
Non avrà una trama innovativa, ma fa il suo lavoro e lo fa davvero bene.
Bravissima e bellissima la Wasikowska e, in generale, bravi tutti gli altri attori.
Promosso.

Goodfella
08-06-13, 00:38:51
7 psicopatici

bello,bizzarro, toccanto, malato, c'è un po' di tutto, sicuramente inferiore al lavoro precedente (in bruges)

rockwell si conferma dio

7,6

StrikerEureka90
08-06-13, 01:09:59
Il giorno degli zombie, George A. Romero
Sono i film come questi che mi fanno tornare la voglia di guardare film dopo lunghi periodi di inattività cinefila. :gab:
Posso dire solo una cosa:
Quando un zombie con la pistola incontra un uomo col fucile, lo zombie con la pistola è un zombie morto. Vediamo se è vero... :chris:

Lucignolo
08-06-13, 01:25:43
Il giorno degli zombie, George A. Romero
Sono i film come questi che mi fanno tornare la voglia di guardare film dopo lunghi periodi di inattività cinefila. :gab:
Posso dire solo una cosa:
Quando un zombie con la pistola incontra un uomo col fucile, lo zombie con la pistola è un zombie morto. Vediamo se è vero... :chris:


Quelli erano effetti speciali

StrikerEureka90
08-06-13, 02:19:13
Quelli erano effetti speciali

E sottolineo speciali. Quando li vedi e ti chiedi ''chissà come hanno fatto''. Oggi quando guardi un film la domanda non te la poni più. Certo, il digitale è meraviglioso, ma di ''speciale'' in quel senso lì ha poco. :sisi:

Rabbida
08-06-13, 11:55:28
Boogie Nights - L' altra Hollywood

Probabilmente "Il petroliere" gli è superiore, ma questo rimane il mio preferito di Paul Thomas Anderson. Incredibile come getti lo spettatore all' interno della vita da pornostar bombardandolo di immagini e musica, dando la sensazione di vivere il tutto in prima persona.

Goodfella
08-06-13, 12:02:54
Boogie Nights - L' altra Hollywood

Probabilmente "Il petroliere" gli è superiore, ma questo rimane il mio preferito di Paul Thomas Anderson. Incredibile come getti lo spettatore all' interno della vita da pornostar bombardandolo di immagini e musica, dando la sensazione di vivere il tutto in prima persona.

the master e magnolia li hai visti? sono sicuramente i suoi migliori :sisi:

Rabbida
08-06-13, 12:05:58
The Master mi è piaciuto ma non così tanto, anche se è uno di quei film che dovrei riguardare. Magnolia invece lo dovrò proprio guardare:sisi:

Wurdalak
08-06-13, 16:55:57
The Master registicamente è dio, raramente nell'ultimo decennio si è visto qualcosa del genere. E' allucinante, sembra quasi che Anderson sia la reincarnazione di Kubrick :morristend: E Phoenix è un fenomeno :sisi:
E' la sceneggiatura che frega un pò il film. Tratta argomenti complessi, ma la narrazione è noiosa, insipida, poco chiara ad essere sincero e priva di scene veramente memorabili IMHO.

MatKam
09-06-13, 00:06:15
Le pagine della nostra vita
Visto con la ragazza. Buona regia, buoni gli attori(soprattutto la McAdams), discreta anche la trama. Consigliato, ma da vedere in buona compagnia.

beppe92
09-06-13, 01:22:24
Il Laureato - Nichols: Gran bel film, ottima colonna sonora

Lithium
09-06-13, 01:38:41
Martyrs (http://it.wikipedia.org/wiki/Martyrs) - un horror molto cruento ma di pregevole fattura e significato. Da vedere assolutamente per gli amanti del genere

Murasa
09-06-13, 03:27:45
http://i.imgur.com/iTEdrdH.jpg

The Battery, di Jeremy Gardner
Il titolo, la batteria, si riferisce a quella che nel gergo del baseball è una coppia composta dal lanciatore e dal ricevitore. In questo caso i due protagonisti sono Mickey e Ben, due giocatori in viaggio senza una meta, nel New England invaso dagli zombie. The Battery però, nonostante l'incipit, non è un horror. Il film si concentra sul rapporto tra i due, completamente diversi caratterialmente: Mickey si isola da tutto, sparando in cuffia musica ad alto volume, e quando trovano una casa abbandonata preferisce fermarsi per qualche giorno. Ben invece è un nomade, in continuo movimento, e a differenza di Mickey ha accettato la realtà che lo circonda, adattandosi a quella che è ormai una continua lotta per la sopravvivenza. Uno è romantico e legato ai comfort di una vita che non c'è più, l'altro invece è un cinico Bear Grylls barbuto che coglie sempre l'occasione per prendere per il culo il compagno. Il bello di questo indie movie, in cui succede poco o nulla (non proprio), è esattamente questo: lo scontro tra due personaggi così diversi, con quel tocco di humour che rende piacevole la visione. Mi ha sorpreso molto l'attore che interpreta Ben, tra l'altro anche sceneggiatore e regista.
Ogni tanto poi questi film indipendenti ti fanno anche scoprire della buona musica e dei gruppi mai sentiti prima, che meritano tantissimo.

Carnage
09-06-13, 08:56:55
Una notte da leoni 3 EPICO

Alexi
09-06-13, 10:41:54
Una notte da leoni 3 EPICO

A me non ha fatto ridere come i primi 2,rimane cmq la giusta fine della trilogia (sperando che non ne facciano un quarto cm questo)

inviato dal mio cazzutissimo Galaxy Note II

AT-33
09-06-13, 17:29:42
Mi mancava guardar film :sisi:
La vita è bella (1997)
Un film Italiano, il migliore forse, drammatico ma divertente. Un capolavoro del cinema che strappa risate e che emoziona. Splendido.
Voto:97

Gouki
09-06-13, 17:59:10
V/H/S/2 / Simon Barrett, Jason Eisener, Gareth Evans, Gregg Hale, Eduardo Sánchez, Timo Tjahjanto, Adam Wingard / 2013

http://i.imgur.com/JVRf9nn.jpg

Magnifico, un film horror che fa veramente paura.
Tutte le storie mi sono piaciute e, devo ammetterlo, la prima e la quarta (soprattutto quest'ultima) m'hanno fatto saltare dalla sedia un sacco di volte.
Promosso a pieni voti e, per me, uno dei migliori horror in circolazione assieme al primo "V/H/S".

mickes2
09-06-13, 18:43:15
L'angelo sterminatore, Luis Bunuel - ****+
http://www.cinequanon.it/web/wp-content/uploads/2012/10/Langelo_sterminatore_300_dpi_ElAngelExterminador.j pg
Sinfonia dissacrante e grottesca sulla classe borghese; immobilizzata, superficiale, costretta a confrontarsi e a implodere smascherando
il proprio finto perbenismo. Spietato, surreale apologo sulle costrizioni mentali che sfociano in alienato conformismo, sulla religione come
minaccia che intrappola e rinchiude. Un angelo invisibile che stermina e rade al suolo ideologicamente pregi e virtù di una classe sociale
divenuta becero e trasandato derelitto dell’umanità. Macabro, disgustosamente e fantasticamente allusivo, assurdo e straordinario.


Adolescenza torbida, Luis Bunuel - ***+
http://www.cinematheque.fr/data/museo/visites/images/8612e679-f62c-4daa-8393-000000000322.jpg
Di un erotismo allusivo e sfrenato allo stesso tempo, sensazionale commistione che spazia fra i toni maliziosi, timidamente perversi e la
commedia leggera. Stracolmo di simbolismi (il miracolo, il ragno, le uova rotte sulle gambe di Susanna, gli oggetti fallici di Don Guadalupe,
i pavoni...) è un altro splendido corrosivo ritratto della famiglia borghese però filtrato e messo alla prova dall’avvenenza prorompente e gli
intenti luciferini di una donna in fondo fragile e inconsapevole. Il finale riflette ancora tutta l’ipocrisia di una classe sociale.


Paradise: Love, Ulrich Seidl - *
http://blog.seattlepi.com/alltheworldsastage/files/2013/05/paradiseLove_2225419b.jpg
Donna 50enne con matrimonio fallito alle spalle decide di regalarsi una vacanza in Kenya per riscoprire l’ebbrezza dei rapporti sentimentali
in relazione al sesso. Bizzarria d’autore pretestuosa e di sfrontata artificiosità. Il paradiso del titolo è, sarcasticamente, più un limbo
catatonico e misantropo dove la ricerca d’amore appare come fuga dalla routine e dalla solitudine. Il percorso della protagonista non produce
però empatia ma solo indifferenza, la vacuità di alcuni passaggi è agghiacciante, le nudità gratuite, il chiacchiericcio “da donne" patetico e il
pianto finale, seppur breve, ricorda altri film (Vive l'amour di Tsai Ming-liang) con la stessa spocchia ma meno pretenziosi.


The broken circle breakdown, Felix Van Groeningen - ***
http://www.hollywoodreporter.com/sites/default/files/2013/02/the_broken_circle_breakdown.jpg
Un legame di esistenze che si spezza: un cerchio rotto che si disintegra contro le pareti del destino. Classica struttura a montaggio alternato
per una storia legata a doppio filo in cui partecipazione e sentimenti, elaborazione della malattia e del lutto, vita di coppia, rabbia, sensi di
colpa e momenti solari vengono introdotti con sapienza e coraggio. Tremenda stoccata (seppur troppo urlata e ostentata) nei confronti della
chiesa e il credo religioso. Non mancano un paio di furbate e l’apporto musicale è sproporzionato. Tuttavia, emozionante.


Il grido, Michelangelo Antonioni - ****+
http://www.moma.org/explore/inside_out/inside_out/wp-content/uploads/2013/05/Michelangelo-Antonioni-Il-Grido.jpg
E’ un grido soffocato, per scelta o per attitudine; è la deriva on the road individuale di un uomo ora solo, un’esistenza che si riaffaccia al passato
per dimenticare il presente trasformandolo in riscatto, dignità, gioia, amore; o solamente un modo per riacquisire la felicità in un mondo ricoperto
dalla nebbia, diviso da distanze incolmabili, sporcato dal fango, raggelato dalle disgrazie, viziato dalla modernità che avanza. Poderoso b/n di De
Venanzio che ammanta di realismo una storia grondante disperazione e umanità. Capolavoro.

Quattro
09-06-13, 20:27:34
___

Ladri Di Biciclette - Vittorio De Sica, 1948. Primo approccio al neorealismo, e direi che siamo partiti bene. Curatissimo nel voler apparire casuale, dimostra attenzione maniacale ai più insignificanti dettagli della vita quotidiana della fascia più bassa della popolazione italiana del dopoguerra. Ogni personaggio, ogni luogo, ogni oggetto sembra nascondere una storia, suggerire l'incessante e inafferrabile fluire della vita al di là del nostro sguardo, e carica il film intero (che in fondo di dettagli è costituito) dell'irresistibile fascino che trasmette allo spettatore, a prescindere da qualunque parametro tecnico.

Kinky Boots - Julian Jarrold, 2005. Positivamente sorpreso, commedia leggera che gioca con giudizio su un tema delicato come quello che riguarda drag queen e affini. I personaggi sono ritratti nella loro limitatezza umana e presentano pregi e difetti, un merito visto che spesso, cercando la lacrimuccia facile, in questo genere di film si tende a operare una netta distinzione fra "buoni senza macchia" e "bruti senza cuore". La questione centrale non viene affrontato polemicamente e non ne emerge un giudizio netto, se non quello di non cedere a facili pregiudizi. Intreccio canonico del genere, non aspettatevi nulla di eccezionale. Consigliato.

Skyfall - Sam Mendes, 2012. Lo avevo aspettato tanto, finalmente visto. Devo dire che non è il capolavoro che mi aspettavo, e di cui avevo quasi ovunque letto. Un po' troppo prevedibile nelle diverse situazioni, sempre secondo l'archetipico schema "Bond sembra spacciato - il cattivo inizia a chiacchierare - Bond spacca i culi". La fotografia di Deakins dà il meglio di sé negli esterni, non molti, peccato. Sceneggiatura che ricalca lo stile delle pellicole precedenti, funzionale ma non brillante. Apprezzabili i numerosi rimandi agli 007 del passato, che purtroppo sicuramente non ho potuto cogliere appieno visto che prima di Craig non seguivo la saga. Insomma, sicuramente superiore al mediocre Quantum of Solace, siamo sui livelli di Casinò Royale anche se personalmente ho preferito quest'ultimo per la maggiore freschezza all'uscita.

A Prova Di Morte - Quentin Tarantino, 2007. Tarantiniano fino al midollo, autoreferenziale al massimo, ricolmo di citazioni, un omaggio al trash in grande stile. La scena dell'incidente è da antologia, merita tutta la sua fama. Prima metà migliore, seconda che tende a stancare anche a causa di una certa ridondanza nei dialoghi. Gran personaggio Stuntman Mike. Buono, ma Planet Terror è su un'altro livello.

L'esercito delle dodici scimmie - Terry Gilliam, 1995. Visione parziale. La trama è buona così come le interpretazioni (Pitt esilarante, davvero un gran attore), però quella fantascienza squallida e fatiscente mi mette tristezza.
___

Darton
10-06-13, 00:04:24
The tree of life
è un fottùto capolavoro! scemo io che ho aspettato tanto a vederlo

Lucignolo
10-06-13, 01:33:33
Nashville (1975, Robert Altman)

Solo Robert Altman poteva elaborare un'opera inclassificabile in alcun genere e ricavarci uno dei migliori film del cinema americano anni 70; un capolavoro che prende la forma di finto documentario sulla musica ma che nei fatti è la storia di una ventina di personaggi in una solare cittadina del Sud, con la mente rivolta a un festival country e alla vigilia delle elezioni presidenziali.
La particolarità di Altman è come sia fenomenale nel sapersi giostrare con questo clamoroso numero di interpreti, riuscendo in ogni modo a caratterizzarli e rendere lo stesso il film scorrevole, non ci si annoia mai nonostante le 2 ore e 40 in buona parte inframezzati da brani musicali. Una particolarità tanto rimarcabile che persino oggi si parla di un film corale come "altmaniano".
Ma la cosa più importante (che non lo può far essere un documentario) è che i suoi film non sono mai "corpi senza anima", e dietro alle gran risate, all'atmosfera gioiosa tutta musica, vestiti con le paillettes e acconciature sgargianti, l'intento critico del regista è impietoso e approfondito e tocca molte corde: dall'insofferenza al mondo politico alla disperata ricerca della notorietà, dall'edonismo puro alla mercificazione del sesso. Una vera e propria perdita della speranza nei valori umani, che dietro a una pomposa facciata lasciano intravedere il vuoto etico e culturale di una nazione.
Tra le innumerevoli canzoni degne di nota troneggiano quella scritta e cantata da Keith Carradine "I'm Easy" vincitrice dell'oscar e "it dont't worried me" cantata da Barbara Harris nel finale.
Clamoroso a proposito il finale, che oltre a essere indimenticabile, oltre a far riecheggiare nelle menti dello spettatore la fine del presidente JFK sembra predire misfatti futuri nel mondo stesso della musica, quali l'omicidio di John Lennon.
Tutto questo rende non solo il film come probabilmente il capolavoro di Altman (assieme a America oggi) ma un film imprescindibile, di quelli che vanno visti senza se e senza ma.

Togg
10-06-13, 01:58:42
rivisto ieri con amici Il nastro bianco. Haneke riesce a creare uno delle migliori rappresentazione dei fascismi (in senso generale) di sempre. Palma d'oro strameritata.

oggi C'era una volta in Anatolia, Ceylan. Parte bene e poi si perde in noiosità varie. C'è anche qualcosa dell'estetica che non mi ha convinto. 7 ?
Baratti scrive giustamente così.
Ciononostante - e in questo, secondo chi scrive, risiede il limite non solo del film ma del cinema di Ceylan - C’era una volta in Anatolia tradisce una dipendenza dalla dimensione narrativa che gli impedisce di svincolarsi dall’obbligo di raccontare, di liberarsi, sia pur provvisoriamente, dalla tirannia dell’intenzione comunicativa (“Sono consapevole del fatto che sia un film difficile per lo spettatore, ma al tempo stesso rivendico la presenza di un contenuto. Non vi è nulla sullo schermo che io non possa giustificare e sono in grado di rispondere a domande relative a ciascun dettaglio e di spiegare il comportamento o le battute di ciascun personaggio”, dal pressbook). Persino i momenti di apparente deriva visiva (la camera che segue la caduta di una mela dall’albero finché non si ferma nel greto di un ruscello) o di enfatizzazione del fuori campo (l’autopsia non mostrata esplicitamente ma resa tangibile dai rumori della rimozione degli organi e dallo sgocciolio), sono pienamente riconducibili al dominio metaforico (l’inchiesta si incaglia; il dottore si sporca di sangue).

Goodfella
10-06-13, 11:39:36
Nashville :tragic:

JFK di Oliver stone

È andata così, come ci fa vedere Oliver? Non lo so e francamente non mi interessa, perché questo JFK è prima di tutto una perla del cinema, montaggio divino, tutto è perfetto, gli attori, da pesci a bacon fino al costner protagonista, la fotografia. Tutto perfetto.

8,6

Wurdalak
10-06-13, 11:39:39
Skyfall - Sam Mendes, 2012. Lo avevo aspettato tanto, finalmente visto. Devo dire che non è il capolavoro che mi aspettavo, e di cui avevo quasi ovunque letto. Un po' troppo prevedibile nelle diverse situazioni, sempre secondo l'archetipico schema "Bond sembra spacciato - il cattivo inizia a chiacchierare - Bond spacca i culi". La fotografia di Deakins dà il meglio di sé negli esterni, non molti, peccato. Sceneggiatura che ricalca lo stile delle pellicole precedenti, funzionale ma non brillante. Apprezzabili i numerosi rimandi agli 007 del passato, che purtroppo sicuramente non ho potuto cogliere appieno visto che prima di Craig non seguivo la saga. Insomma, sicuramente superiore al mediocre Quantum of Solace, siamo sui livelli di Casinò Royale anche se personalmente ho preferito quest'ultimo per la maggiore freschezza all'uscita.

Quoto la parte in neretto. Casinò Royale rimane il mio preferito tra quelli con Craig. Più "digeribile" e con una storia anche più coinvolgente IMHO :sisi: è stato un pò sottovalutato :sisi: La fotografia di Skyfall meritava l'Oscar però :ahsisi: davvero meravigliosa.

Cast Away: grande cinema, che chiude in grande stile la carriera di Zemeckis :pffs: (dal 2000 in poi per me è morto come regista, a meno che Flight, che non ho visto, sia all'altezza dei suoi capolavori passati ma dubito...).
Fantastico Tom Hanks, toccante la storia, eccellente la regia. Un film memorabile.

Shulk
10-06-13, 15:37:12
Ocean's Eleven

Bellissimo, un cast di stelle, Brad Pitt soprattutto mi è piaciuto moltissimo, speriamo che i prossimi due siano al livello di questo :kep88:

Quattro
10-06-13, 20:11:24
Quoto la parte in neretto. Casinò Royale rimane il mio preferito tra quelli con Craig. Più "digeribile" e con una storia anche più coinvolgente IMHO :sisi: è stato un pò sottovalutato :sisi: La fotografia di Skyfall meritava l'Oscar però :ahsisi: davvero meravigliosa.

Il buon Roger Deakins, 10 nominations e nessun Oscar vinto. Ma arriverà il giorno. :tragic:

Rage Against
10-06-13, 21:14:40
Ocean's Eleven Bellissimo, un cast di stelle, Brad Pitt soprattutto mi è piaciuto moltissimo, speriamo che i prossimi due siano al livello di questo :kep88: Neanche lontanamente :sard:

Carnage
11-06-13, 09:15:58
fast and furios 6 una cagata di film

MatKam
11-06-13, 15:24:15
Neanche lontanamente :sard:

ho visto il twelve e posso solo che darti ragione :tristenev:

Le 5 leggende
Nulla di memorabile. Inferiore ad altri film d'animazione usciti nell'ultimo biennio.

GA_94
11-06-13, 15:46:09
Neanche lontanamente :sard:

Il 12 è carino ma moolto confuso, il 13 mi è piaciuto abbastanza...ma l'Eleven rimane il migliore.

Goodfella
11-06-13, 19:57:01
fuori orario, di martin scorsese

non sono in grado di dare una valutazione

Hushabye
11-06-13, 20:20:09
fuori orario, di martin scorsese

non sono in grado di dare una valutazione

perché è molto bello

Goodfella
11-06-13, 21:30:54
perché è molto bello

ci ho pensato un po' su

il punto è che, una volta finita la visione, non sapevo proprio definire, classificare questo film, non ne trovavo neanche il soggetto, poi, riflettendoci, capisco che scorsese ci ha mostrato quel lato di new york che allen invece tiene nascosto.
Una serie interminabile di caratteristi, un montaggio ed una colonna sonora incalzante (quando presente) ed una regia sontuosa e puntuale, tutti ingredienti, tutti mezzi che puntano ad un'obbiettivo: la critica (leggermente velata) di scorsese alla società, un inno invece al decadimento, sopratutto psicologico, del protagonista verso l'oblio, con un tremendo ritorno alla formalità, alla normalità, alla routine.
Forse solo in taxi driver si ritrova una new york dipinta in modo così oscuro e criminalesco, una città piena di criminali, sbandati, rifiuti della società, e il protagonista in mezzo a questa "vera" new york si ritrova in una delirante parabola discendente che non gli lascia scampo, l'intero film è, più in generale, una metafora.
Ma su una cosa in particolare mi ha colpito: il fatto che riesce a trasmettere l'esasperazione provata dal protagonista allo spettatore in maniera magistrale, sublime, disperata preda della società e della metropoli notturna.
non male per un film indipendente.

il voto, con capolavori come questi, conta poco, ma gravita intorno al 9

Gouki
11-06-13, 23:00:23
The Hunt / Thomas Vinterberg / 2012

http://i.imgur.com/zHSAakv.jpg

Sublime.
Un film che mostra come tutte le persone siano solo in grado di puntare il dito, di come è facile, per loro, saper solamente giudicare ed ignorare la verità.
Mikkelsen è un signor attore e qua dà una performance da Oscar, mamma mia.
Per me, un capolavoro assoluto. Consigliatissimo.

naxel
12-06-13, 00:19:24
Traffic Steven Soderbergh
Deludente. Ha dei buoni spunti ma vengono mortificati da scelte poco azzeccate (una per tutte la fotografia: il giallo del Messico e il grigio degli Stati Uniti sono ostentati troppo a lungo).
Un 6 stiracchiato.

Togg
12-06-13, 01:08:25
Kill Bill, Tarantino

troppo troppo troppo bello.

Goodfella
12-06-13, 11:46:12
Traffic Steven Soderbergh
Deludente. Ha dei buoni spunti ma vengono mortificati da scelte poco azzeccate (una per tutte la fotografia: il giallo del Messico e il grigio degli Stati Uniti sono ostentati troppo a lungo).
Un 6 stiracchiato.

no.no.no.

strano non ti sia piaciuto, per me è un capolavoro :sisi:
come mai questo misero 6 per un filmone? :asd:


Kill Bill, Tarantino

troppo troppo troppo bello.

citazioni e violenza non stop :predicatore:

Hushabye
12-06-13, 12:18:01
http://static1.businessinsider.com/image/51471a2569bedd8e1d00000c-960/the-incredible-burt-wonderstone.jpg

The Incredible Burt Wonderstone,2013,Don Scardino - 62

Buscemi & Carrel vs Jim Carrey; è un peccato che un film con un cast del genere(aggiungiamoci Olivia Wilde,James Gandolfini,Alan Arkin) si ingarbugli su se stesso, perché parte iniziale e finale divertono a dovere.

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/58/Lore_poster.png/215px-Lore_poster.png

Lore,2012,Cate Shortland- 74

Seconda guerra mondiale,la germania sconfitta subisce l'invasione degli americani.In questo scenario Lore e i suoi fratellini cercano la fuga.Gli orrori della guerra dal punto di vista di una ragazzina tedesca a cui è stato insegnato l'odio per gli ebrei.Una prospettiva interessante che si distingue dal solito film sulla guerra.Menzione d'onore per la giovane Saskia Rosendahl :sisi:

GA_94
12-06-13, 12:23:03
Pulp Fiction, Quentin Tarantino

Rivisto dopo tanto tempo, non ha bisogno di commenti...è davvero un cult.
Samuel L. Jackson, in particolare, è troppo bravo.

naxel
12-06-13, 12:36:43
no.no.no.

strano non ti sia piaciuto, per me è un capolavoro
come mai questo misero 6 per un filmone?
non funziona, raccoglie una valanga di clichè dai film sul crimine ma quando potrebbe elevarsi a qualcosa di originale e "potente" fallisce

L' Alde
12-06-13, 13:56:34
Speed cross, Stelvio Massi

Bel film, più lo guardavo più mi interessava. Però penso di essermi perso, proprio mentre andavo al bagno
la rivelazione del posto dov' erano nascosti i documenti di Muller:bio:

PONG
12-06-13, 15:44:28
Kill Bill, Tarantino

troppo troppo troppo bello.
Credo che bello sia l' aggettivo perfetto per il film, inteso forse soprattutto nell' accezione estetica e formale del termine. Non so, probabilmente a causa della sua capità di mescolare molto se non tutto ciò che mi piace di un certo cinema, seppur con un taglio decisamente personale. Lo considero, ad oggi, la cosa migliore di Tarantino. Però ecco, io non so affatto parlare dell' argomento cinema in genere per cui mi piacerebbe sapere cosa ne pensino persone più preparate di me a riguardo.

Comunque, visioni recenti prettamente cinematografiche poche. Ieri ho finalmente visto Paprika di Kon dopo essermi sparato Paranoia Agent (lynchiana e bellissma). Tema del sogno trattato con piglio personale e diversi spunti interessanti, onirico e sicuramente meno caotico di altri film sull argomento. Animazioni e disegni diddio ma si sapeva.
L' altro giorno ho riguardato Gummo di Korine. Bello, malato e capace di non limitarsi ad un semplice e sterile gioco intelletuale. Seppur probabilmente più un manifesto d' intenti che un film vero e proprio.
Infine per restare vagamente in tema Tarantino, sono rimasto deluso da The Man with the Iron Fists. Mi ci ero approcciato col massimo dell' interesse ma invece mi è sembrato inutile (e ok, questo me lo aspettavo) e noioso (intollerabile)

Boom Shakalaka!
12-06-13, 17:11:57
http://static1.businessinsider.com/image/51471a2569bedd8e1d00000c-960/the-incredible-burt-wonderstone.jpg

The Incredible Burt Wonderstone,2013,Don Scardino - 62

Buscemi & Carrel vs Jim Carrey; è un peccato che un film con un cast del genere(aggiungiamoci Olivia Wilde,James Gandolfini,Alan Arkin) si ingarbugli su se stesso, perché parte iniziale e finale divertono a dovere.


Esattamente il mio pensiero. :sisi: Non riesco a togliermi "abracadabra" dalla testa però...:rickds: anche come suoneria ce l'aveva :rickds:

Hushabye
12-06-13, 17:42:12
Esattamente il mio pensiero. :sisi: Non riesco a togliermi "abracadabra" dalla testa però...:rickds: anche come suoneria ce l'aveva :rickds:

a me ha fatto pisciare carrel nella scatola calda:rickds:

Boom Shakalaka!
12-06-13, 18:57:23
a me ha fatto pisciare carrel nella scatola calda:rickds:

:rickds::rickds::rickds:

Hushabye
13-06-13, 23:39:31
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fc/Indie_Game_The_Movie_poster.png/220px-Indie_Game_The_Movie_poster.png

Indie Game:The Movie,2012, James Swirsky - Lisanne Pajot - 84

Una gioia per i miei occhi :nev:

Togg
13-06-13, 23:48:56
Credo che bello sia l' aggettivo perfetto per il film, inteso forse soprattutto nell' accezione estetica e formale del termine. Non so, probabilmente a causa della sua capità di mescolare molto se non tutto ciò che mi piace di un certo cinema, seppur con un taglio decisamente personale. Lo considero, ad oggi, la cosa migliore di Tarantino. Però ecco, io non so affatto parlare dell' argomento cinema in genere per cui mi piacerebbe sapere cosa ne pensino persone più preparate di me a riguardo.


Io non sono preparato quindi posso solo dire che è bello :sisi: Una goduria di film.

TheNightflier
14-06-13, 07:41:26
Valhalla rising di Refn

Davvero bello ipnotico,si sente probabilmente una certa influenza di Bergman in certe inquadrature in certi dialoghi surreali mi ha ricordato Il settimo sigillo.
Solo una cosa non ho gradito e capito,la suddivisione in capitoli con tanto di titolo e anche diciamo che un finale un pò più movimentato non sarebbe stato male..... con one eye che muore si ma combattendo perlomeno,anche se aveva avuto la visione di come sarebbe morto..

Domani inzio la trilogia di Pusher :gab:

Lucignolo
14-06-13, 18:27:55
π - Il teorema del delirio (1998, Darren Aronofsky)

http://i40.tinypic.com/1585ik1.jpg

Girato a Brooklyn con 60mila dollari di budget e 1 mese di riprese, Aronofsky fà il suo esordio alla mdp rischiando subito. Un film di estrema complessità, specialmente apprezzabile da chi ama la matematica (non sono tra questi) ma non per questo meno affascinante da parte di chi trova astruse molte delle nozioni enunciate.
Un genio della matematica e dei computer (Sean Gullette, amico del regista) è convinto che ogni fenomeno naturale che ci circonda è spiegabile e rappresentabile tramite i numeri, la sua ricerca ha come finalità quella di riuscire ad anticipare l'andamento delle quotazioni in Borsa; questo suo studio attira le pericolose attenzioni di alcune persone di Wall Street e allo stesso tempo di un gruppo di ebrei ortodossi, in cerca della sequenza esatta di 216 cifre che stabilisca il vero nome di Dio.
Un bianco e nero ad alto contrasto, la fotografia parecchio sgranata, il montaggio frenetico e la colonna sonora di brani techno enfatizzano l'atmosfera asfissiante del film, e la matassa d'elettronica che occupa gran parte dell'appartamento/laboratorio di Max mi è sembrato un tacito omaggio al cinema di Tsukamoto.
Finale che a sorpresa vira sul metafisico, parlando di cabala ebraica. Cmq film d'alta scuola per uno che, con mezzi e attori importanti, 2 anni dopo ha fatto quel Requiem for a dream che tutti ricordiamo

Doc E.Brown
14-06-13, 23:19:42
Into Darkness - Star Trek / J. J. Abrams / 2013
https://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/50/StarTrekIntoDarkness_FinalUSPoster.jpg/220px-StarTrekIntoDarkness_FinalUSPoster.jpg
Da assoluto profano della serie e dei personaggi originali, devo dire che mi è piaciuto, anche se un pò meno del primo. Forse un pò troppo poco contestualizzato e poco approfondito, ma comunque intrattiene per tutta la sua durata.

Precedenti visioni
Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato / Peter Jackson / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b3/The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg/220px-The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg
Si torna nella Terra di Mezzo, stavolta con l'adattamento (esteso :asd:) del romanzo The Hobbit. Nonostante le molte critiche che ho sentito, a me è piaciuto un casino e non mi hanno dato assolutamente fastidio i cambi di ritmo rispetto alla trilogia del Signore degli Anelli. Gli scorci della Nuova Zelanda, poi... Consigliatissimo.

40 Anni Vergine / Judd Apatow / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/43/40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg/220px-40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg
Nammerda (IMHO). Ce li ha alcuni momenti in cui pare divertente (la premessa narrativa alla fine non è neanche male e neanche lo sviluppo), ma poi diventa di una mediocrità e di una sciapezza allucinante... il finale poi... boh. Thumps up solo per la procace Kat Dennings (protagonista della serie tv 2 Broke Girls), all'epoca 19enne. :nev:

Scontro tra titani / Louis Leterrier / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/80/Clashofthetitansremakeposter1.jpg/220px-Clashofthetitansremakeposter1.jpg
Caruccio, via. Visione abbastanza spensierata, anche se non è assolutamente un filmone, anzi. Intrattiene, in definitiva. Thumps up per la coppia Liam Neeson (Zeus) e Ralph Fiennes (Ade), anche se non siamo certamente a livelli da Oscar. :asd:

V per Vendetta / James McTeigue / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9f/Vforvendettamov.jpg/220px-Vforvendettamov.jpg
Rivisto per l'ennesima volta: un film che è diventato un cult della storia recente. Seppur si prenda molte libertà dal comic, è veramente un filmone: grandi dialoghi e grandi tematiche. Tra l'altro, ottimo pure il doppiaggio italiano. Consigliatissimo.

Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo / Gore Verbinski / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e8/Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg/220px-Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg
Rivisto per l'ennesima volta, sempre con piacere. Degna conclusione della trilogia originaria, anche se personalmente dei 3 continuo a preferire il capostipite. Altro film di intrattenimento puro, per una saga che, vuoi o non vuoi, rappresenta per le nuove generazioni quello che è stato Star Wars, Indiana Jones, Back to the Future, etc., per le vecchie.

Spawn / Mark A.Z. Dippé / 1997
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/18/Spawnmovieposter.jpg/220px-Spawnmovieposter.jpg
In 3 parole, il Corvo dei poveri. :asd: No vabè, al di là di questo: altro piccolo cult movie, soprattutto per i fan del fumetto. Si lascia vedere, ma occorre abbassare le aspettative per la qualità e l'intreccio. Per essere un film del 97, alcuni effetti speciali si difendono ancora bene (altri sono giustamente invecchiati). Thumps up per la prestazione di John Leguizamo nei panni di Violator: sa essere molto fastidioso, ripugnante e detestabile, il che è un pregio visto il personaggio. Peccato per la poca violenza del film, il fumetto non è esattamente un picnic nel parco.

Una notte da leoni / Todd Phillips / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b9/Hangoverposter09.jpg/220px-Hangoverposter09.jpg
Rivisto insieme ad un gruppo di amici che invece non l'aveva mai visto... ovviamente non si sono pentiti di aver ascoltato il mio consiglio. :asd: Una delle commedie più divertenti degli ultimi anni. Cooper, Helms e Galifianakis e i loro 3 personaggi formano un trio che funziona veramente bene, il che unito ad uno script folle, lo rende un titolo la cui visione è assolutamente consigliata.

The Breakfast Club / John Hughes / 1985
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/50/The_Breakfast_Club.jpg/220px-The_Breakfast_Club.jpg
Finalmente ho colmato questa lacuna che mi portavo dietro da troppo tempo. Adesso capisco perchè viene sempre citato come il capolavoro del cinema adolescenziale degli anni 80. Veramente bellissimo: chi non l'ha mai visto, rimedi subito, come ho fatto io.

Vicini del terzo tipo / Akiva Schaffer / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6d/The_watch_movie_poster.jpg/220px-The_watch_movie_poster.jpg
Non una cagata assoluta, ma neanche una buona produzione. L'ho trovata decisamente trascurabile: il problema grosso è che è una commedia che non fa ridere... troppo prevedibile e scontata. Sarebbe buono il quartetto protagonista, ma con uno script così apatico non si possono fare miracoli. Si può vivere tranquillamente senza vederlo.

My Sassy Girl / Kwak Jae-yong / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/88/My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg/220px-My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg
Una commedia romantica veramente veramente carina. Strappa più di un sorriso per 2/3 del film e, per i più sensibili, anche qualche lacrimuccia nella parte conclusiva (che è la parte che me l'ha fatto apprezzare di più, in realtà). Ve lo consiglio, così come me l'ha consigliato il buon mickes2 (che ringrazio per il suggerimento :fiore:). :sisi:

The Thieves / Choi Dong-hun / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6e/Thethieves.jpg/220px-Thethieves.jpg
Una specie di Ocean's Eleven sud-koreano, solo un pò più serioso. :asd: Ha qualche spunto gradevole e qualche passaggio divertente. Nel finale anche qualche colpo di scena ben distribuito, che non guastano mai. Magari mi sarebbe piaciuto avere dei personaggi più approfonditi (al di là dei principali), ma mi è piaciuto abbastanza, via.

Django Unchained / Quentin Tarantino / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8b/Django_Unchained_Poster.jpg/220px-Django_Unchained_Poster.jpg
Finalmente l'ho visto: fantastico. Quentin Tarantino ancora una volta si dimostra praticamente una certezza. Non riesco a trovare una cosa che non mi sia piaciuta. Un plauso extra al trittico principale che porta avanti le quasi 3 ore: show di Foxx, Waltz & DiCaprio. Si becca il mio personale "consigliatissimo".

Il missionario / Roger Delattre / 2009
http://i47.tinypic.com/rr6o0h.jpg
Rivisto assieme ad amici, altro mio consiglio che è stato molto apprezzato. :asd: Una classica commedia sullo scambio di ruoli, che imho funziona molto bene sia per gli sketch che si susseguono, sia per il protagonista, Jean-Marie Bigard, che inscena bene il delinquente manesco che si ritrova ad essere il prete di una piccolissima località francese, con risultati che non possono non strappare almeno un sorriso. :asd:

Dark Shadows / Tim Burton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/ba/Dark_Shadows_2012_Poster.jpg/220px-Dark_Shadows_2012_Poster.jpg
Onestamente? Pensavo molto peggio, da quello che avevo letto in giro. Di certo non è tra i migliori lavori di Tim Burton, ma non è neanche Alice in Wonderland. Mi è piaciuto il trittico Depp/Pfeiffer/Green; lolloso invece il binomio femminile Carter/Moretz. :asd: Alla fine, il film fa il compitino ed intrattiene discretamente. Certo, uno da Burton si aspetterebbe un pò di più del "compitino" (anche perchè, inizia con un piglio che mi ha fatto molto Sleepy Hollow, e poi prosegue molto standard), però alla fine ripeto: c'è anche di peggio.

Chernobyl Diaries - La mutazione / Bradley Parker / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/55/Chernobyl-Diaries-poster.jpg/220px-Chernobyl-Diaries-poster.jpg
Na fetecchia. Oddio, è anche vero che è un film a bassissimo budget (si e no 1 milione di dollari a fronte di 37 incassati) e che ha un setting unico (girato in Ungheria e Serbia, ma in posti che richiamano tantissimo la zona di Chernobyl)... ma come film horror è troppo prevedibile. E purtroppo un film horror prevedibile è un film horror che non funziona, imho.

Sweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street / Tim Burton / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/4b/Sweeneylarge.jpg/220px-Sweeneylarge.jpg
Non ero mai riuscito a vederlo "per intero", ero sempre stato interrotto per un motivo o per un altro. :asd: Finalmente ce l'ho fatta e devo dire che il film/musical mi è piaciuto. Da ignorante del genere e non conoscendo (se non a grandi linee) la trama, devo dire che mi è parsa contorta e deviata il giusto: ho gradito soprattutto la parte iniziale e finale (la parte nel mezzo forse è quella più "tranquilla"). Ottima la coppia Depp/Carter, fantastica la scenografia Ferretti/Lo Schiavo.

Hotel Transylvania / Genndy Tartakovsky / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f5/HotelTransylvania.jpg/220px-HotelTransylvania.jpg
Molto carino. Magari la storia è un pò un clichè (soprattutto nelle linee essenziali), ma fa il suo lavoro bene, i personaggi sono divertenti ed intrattiene per il tempo che dura. Da buon appassionato dei film d'animazione, non posso che consigliarlo: è sicuramente dietro ai mostri sacri del genere, ma è uno dei tanti film carini, spensierati e con il tipico trionfo dei buoni sentimenti che l'animazione ci propone con leggerezza. E di tanto in tanto, questo tipo di film servono come il pane.

Megamind / Tom McGrath / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/89/Megamind2010Poster.jpg/220px-Megamind2010Poster.jpg
Molto carino pure questo. Stenta un pò all'inizio, ma poi si riesce a riprendere. La storia in sè e per sè non è originalissima (al di là della visione dalla parte del villain), ma da un certo punto in poi comincia ad acquistare un suo perchè e mi ha lasciato soddisfatto della visione. Il plauso più grosso per la soundtrack: cioè, nello stesso film mi trovo AC/DC, Guns'n'Roses, Michael Jackson, Ozzie Osbourne ed Elvis Presley? Fucking epic.

2 single a nozze / David Dobkin / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3e/Wedding_crashers_poster.jpg/215px-Wedding_crashers_poster.jpg
Altro film rivisto assieme agli amici su mio consiglio ed altro mio parere che ha avuto successo. :asd: IMHO una delle migliori commedie degli ultimi anni: la coppia Wilson/Vaughn funziona alla grande e le vicende si susseguono in un alternarsi di momenti molto tranquilli (quasi da commedia romantica "seria" :asd:) a momenti molto divertenti (quasi da commedia "demenziale" :asd:). Lo consiglio sicuramente.

Cattivissimo me / Pierre Coffin - Chris Renaud / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/db/Despicable_Me_Poster.jpg/220px-Despicable_Me_Poster.jpg
Mi sono fatto coraggio ed ho affrontato il doppiaggio di Max Giusti. :asd: No vabè, al di là di sta cosa, l'ho trovato abbastanza caruccio, anche se personalmente ritengo Megamind migliore. Alla fine non è brutto eh: però la trama poteva essere raccontata meglio e spesso l'ironia è proprio su un livello basilare e non fa ridere come dovrebbe. Spero nel 2, magari riusciranno a mettere su un prodotto più completo.

L'alba del pianeta delle scimmie / Rupert Wyatt / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/81/Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg/220px-Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg
Beh, devo dire che mi è piaciuto. Non tanto per le vicende in sè e per sè, ma più per il gioco di motivazioni e tematiche che ci stanno dietro... che sono pure banalotte eh, ma alla fine tra un effetto speciale a destra e un momento più calmo a sinistra, si amalgano bene con l'anima da blockbusterone, imho. Certo, mi piacerebbe capirci qualcosa su come si incastra questo episodio rispetto alla serie originale degli anni 60/70 e con il remake di Tim Burton, ammetto di essere leggermente confuso: prequel rebootante, reboot e basta, capitolo canon...? :asd:

Project X - Una festa che spacca / Nima Nourizadeh / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b4/Project_X_Poster.jpg/220px-Project_X_Poster.jpg
Vabè... è un film? Se lo dovessi giudicare come film, non saprei neanche da dove partire. :asd: Però come "esperimento" chiassoso, a tratti ai limiti del nonsense, con punte di cattivo gusto ed un mare di patata... allora si, posso anche dire che è una visione diciamo interessante (anche perchè dura 1h e 20m scarsi). :asd: Ho visto che vogliono fare un sequel... chissà che faranno :asd:

Die Hard - Un buon giorno per morire / John Moore / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/19/A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg/220px-A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg
Sicuramente il capitolo più debole della serie, thus far. McClane è sempre un figo, ma la vicenda a stò giro è abbastanza sciapa e, nonostante non manchino dei passaggi carucci (e poi vabè, l'Yippee-ki-yay che non deve mancare mai prima di un'azione folle e decisiva), manca quel brio "pop" che avevo visto e gradito in Die Hard - Vivere o morire (almeno, personalmente). Speriamo che tornino sui binari col sesto episodio, che mi pare sia stato già confermato da Willis.

Taken - La vendetta / Olivier Megaton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f0/Taken_2_Poster.jpg/220px-Taken_2_Poster.jpg
Il ritorno del tostissimo Bryan Mills è molto più piatto del previsto. Taken 2 perde molto rispetto al primo capitolo, praticamente da tutti i punti di vista. Però ci sta Liam Neeson, che rimane un figo. Ergo se è piaciuto il primo e si è d'accordo nel ritenere l'attore irlandese un badass, allora è un action thriller da vedere, pur nei suoi limiti.

Harry Potter e la pietra filosofale / Chris Columbus / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/ka/thumb/f/f3/Philstone1.jpg/220px-Philstone1.jpg
Partita la maratona della saga, che avevo in programma da un pò: ho aspettato che passase un bel pò di tempo da quando ho letto i libri e, visto che molti film li ho saltati, ho aspettato direttamente di farmi la sequenza completa. Personalmente il primo capitolo mi piace molto, pur nel suo essere introduttivo in molte tematiche ed essere (per forza di cose) il più bambinesco (in senso buono, ovviamente). Però l'amarcord già si fa sentire, l'oggettività nell'analizzare questa saga non ce la posso avere assolutamente... e poi, è pure Columbus. :asd:

Harry Potter e la camera dei segreti / Chris Columbus / 2002
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c0/Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg
Secondo capitolo della saga, personalmente mi piace di più rispetto al primo, che è più preparatorio e funzionale allo stabilire alcune basi fondamentali della trama (ma alla fine, è anche normale). Invece ne "La camera dei segreti" la storia è indubbiamente più ricca ed interessante, ed anche il ritmo ne guadagna molto rispetto al "La pietra filosofale". Bello.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban / Alfonso Cuaròn / 2004
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8c/Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g/220px-Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g
Con il terzo capitolo, inizia il processo di "darkizzazione" della storia e delle atmosfere. Se da un lato il lavoro tutto sommato è buono e la storia nei suoi punti essenziali è rimasta inalterata (sicuramente dei primi 3, è quella coi plot twist più interessanti ed orizzontali ai fini della saga), dall'altro secondo me è stato realizzato non al meglio delle possibilità. Vero è che non è stato tagliato tantissimo rispetto al libro (da questo punto di vista, Cuaròn segue abbastanza la via di Columbus), ma alcune cose potevano essere trattate meglio (soprattutto lo sviluppo dei 3 protagonisti, che nel film appare troppo "di botto" invece nel libro è un processo omogeneo). Ciononostante rimane una buona trasposizione, soprattutto grazie alla trama e ai suddetti plot twist.

Harry Potter e il calice di fuoco / Mike Newell / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c9/Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg
Bah bah, cominciano i problemini per la serie cinematografica. Il film in sè e per sè non è neanche malvagio... il problema è che rispetto al libro è molto più compresso e molta roba è stata omessa. Il che è anche comprensibile, visto che il libro è praticamente oltre il doppio rispetto ad uno dei primi 3... però boh, mi sarei giocato anche qui le carte in maniera diversa. Buono però che abbiano mantenuto la fase di sviluppo dei tre protagonisti (anche se, anche qui è una cosa molto più concentrata del dovuto) e la parte pre-finale (non il finale finale, quello prima... il plot twist insomma :asd:) è stata resa abbastanza bene. Anche se i problemini cominciano, tutto sommato è ancora una trasposizione abbastanza valida (anche se sotto ai primi 3).

Harry Potter e l'Ordine della Fenice / David Yates / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e7/Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg/220px-Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg
E qua mi sento di spezzare una lancia in favore del bistrattato Yates. Lui e Goldenberg si devono confrontare con il romanzo più lungo della serie e con la storia più complicata da narrare (perchè ricchissima di eventi e relazioni tra personaggi, ma al contempo anche molto "lenta" rispetto agli altri esponenti della saga) e il risultato finale, per quanto tagliato e ridotto all'essenziale (com'era logico che fosse), è sicuramente soddisfacente e i punti salienti sono tutti rispettati. Avrei preferito che alcuni passaggi fossero meno sbrigativi, però il risultato finale è comunque apprezzabile, visto l'alto coefficiente di difficoltà dell'adattamento.

Harry Potter e il principe mezzosangue / David Yates / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3f/Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg
Ecco, qui invece l'operato di Yates non è granchè da difendere, anzi. :asd: Le problematiche sono le stesse del capitolo precedente (libro grosso e denso da sintetizzare in 2 ore e mezza), ma stavolta sono affrontate imho male (tagli che non comprendo & aggiunte inutili soprattutto). Il finale è reso abbastanza bene, pur anche qui con scelte che comprendo poco. In compenso, è dato il giusto peso all'evoluzione delle relazioni tra i personaggi. In definitiva però, lo ritengo probabilmente il capitolo meno riuscito.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1 / David Yates / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/2d/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg
Dopo il passo falso del capitolo precedente, stavolta imho Yates si riscatta. La scelta del dividere il capitolo finale in 2 parti è sensata e permette di ridurre al minimo i tagli rispetto al romanzo (principale problema da "l'Ordine della Fenice" in poi). E' il capitolo sicuramente più lento di tutti (che è quello che ha fatto storcere il naso a molti) e fa da preludio alla Parte 2, ma è esattamente quello che si respira per l'equivalente degli eventi narrati nel romanzo. Peccato solo per una o 2 scene, più che altro per scelte diverse che sono state fatte, che non mi sono piaciute assai. Altrimenti, adattamento ben più che discreto: ma è inevitabile che va valutato nell'ottica del suo essere "metà" di un tutto.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2 / David Yates / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/df/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg
Seconda parte dell'ultimo capitolo della serie, nettamente più ritmata ed intensa della prima parte. La scelta di aver spezzato in 2 parti ripaga totalmente con 2 ore per lunghissimi tratti molto ben gestiti e molti altri gestiti se non in maniera ottimale, quantomeno buona. Ovvio, anche qui ci sono licenze poetiche più o meno estese rispetto al romanzo, ma in definitiva il risultato funziona e mi sento di premiarlo. Degna conclusione dell'adattamento cinematografico.

I fantastici viaggi di Gulliver / Rob Letterman / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/a1/Gullivers_travels_2010_poster.jpg/220px-Gullivers_travels_2010_poster.jpg
Na cagata. No veramente, è di una mosciaggine inaudita: un'ora e mezza scarsa di noia. Zero risate o momenti anche lontanamenti divertenti. Scivola via nella insignificanza e nell'anonimato. Di film migliori con Jack Black ce ne sono sicuramente: questo fa veramente cagare. Si salva solo una cosa: la soundtrack, perchè almeno tra Guns'n'Roses, KISS, Prince ed Edwin Starr, c'è da rimanere soddisfatti almeno da questo punto di vista.

Tower Heist - Colpo ad alto livello / Brett Ratner / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/25/Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg/220px-Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg
Onestamente? Pensavo peggio. Mi aspettavo una cagata assoluta e invece alla fine mi sono ritrovato con un film tutto tutto tutto sommato godibile (anche se campa di clichè in maniera becera :asd:). Poi oh, di sti tempi vedere il tipico squalo speculatore del cazz di Wall Street oggetto di una rapina, fa sempre piacere. :asd:

Chef / Daniel Cohen / 2012
http://ps.cd1689.com/upfiles/201210/20121006113756470.jpg
Commediola francese molto carina. Si lascia guardare senza problemi e riesce anche a strappare qualche sorriso e risatina. Certo, sul genere "culinario" ci sono altri film sicuramente più meritevoli, ma se avete 1he20m liberi e vi siete già visti i vari Ratatouille, etc., è una visione leggera che ci può stare.

Il lato positivo - Silver Linings Playbook / David O. Russell / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9a/Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg/220px-Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg
Bellissimo, càzzo. :cry: M'è piaciuto tutto: storia, attori (la Lawrance è da applausi, oltre che essere matta è pure carinissima; buono Cooper e sempre presente De Niro), ritmo, tutto. Ha il merito di essere a metà tra la commedia e il sentimentale, riuscendo a strappare qualche sorriso & qualche occhio lucido. Il finale è scontato? Ecchissenefrega: il mondo è già difficile così, ragazzi... cazzò se è già difficile così... nessuno sa dire "ehi, siamo positivi, diamo un lieto fine a questa storia"?

Quasi amici - Intouchables / Olivier Nakache - Éric Toledano / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/93/The_Intouchables.jpg/215px-The_Intouchables.jpg
Bellissimo pure questo. :cry: Una storia vera, che fa sia ridere che piangere, e che mostra non solo un meraviglioso rapporto che si instaura tra 2 persone radicalmente diverse... ma anche come nelle persone c'è sempre di più di quello che appare, di come tutti abbiamo bisogno di un qualcuno sul quale contare e di come la vita possa essere sì ingiusta, ma che è sempre possibile (e si deve) andare avanti.

Il signore dello zoo / Frank Coraci / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fa/Zookeeper_Poster.jpg/220px-Zookeeper_Poster.jpg
Mah, sarà che c'ero partito prevenutissimo... ma non m'è dispiaciuto. E' la più classica delle commedie mossa da un filo amoroso, mescolata con la componente degli animali parlanti che fa tanto dottor Dolittle. C'è tanta roba migliore, ma anche tanta roba peggiore. Strappa qualche sorriso in più di un'occasione... e poi ha pure il merito di toccare, a livello musicale, i tasti giustissimi per il mio gusto personale (Kansas e Boston, ma non solo, c'è tanta buona roba nella soundtrack). Scolastico, ma godibile.

Pirati! Briganti da strapazzo / Peter Lord - Jeff Newitt / 2012
http://1.bp.blogspot.com/-rs7akfePmeo/UD44_brn3nI/AAAAAAAAA24/BLifA9zp7Xs/s320/hoavuong.jpg
I film in stop-motion non sono la mia passione, però questo non è malvagio... anzi, invero è abbastanza carino. Non c'ha il tramone e il plot è scontatissimo (non che mi aspettassi chissà cosa, ovvio), però le gag funzionano ed è bello constatare che il film è pieno di chicche di vario genere per gli occhi più attenti.

Daddy Sitter / Walt Becker / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/ee/Old_dogs_poster.jpg/220px-Old_dogs_poster.jpg
In una parola: no. Solitamente riesco sempre a trovare qualcosa per farmi piacere le commedie più leggere... però stavolta il film è veramente troppo piatto, poco ispirato e prevedibile in maniera lampante. Non basta il ricorso ai clichè della risata per strappare un forzatissimo sorriso per salvare anche solo qualche passaggio. Tra l'altro, non capisco come hanno fatto a mettere un determinato passaggio in un film con un target così giovanile... vabò. C'è roba drasticamente migliore in giro, lasciate perdere.

Iron Man 3 / Shane Black / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d5/Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg/220px-Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg
Impressioni a caldo: m'è piaciuto sicuramente più del 2, in alcuni punti anche più dell'1, ma in altre parti è rugginoso. Si prende diverse liberta dal comics, ma alla fine non è un difetto enorme (visto anche quello che ha fatto Nolan, insomma :asd:). Non posso negare che mi sia piaciuto, ma devo rianalizzarlo a freddo per decidere quanto mi sia piaciuto.

Angeli e demoni / Ron Howard / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/44/Angels_and_demons.jpg/220px-Angels_and_demons.jpg
Rivisto con gli amici. Ancora non leggo il romanzo, quindi non posso giudicare sulla fedeltà dell'adattamento (anche se da quello che so, si prende molte libertà). Come film è il classico thrillerone, niente di eccezionale... la fanno da padrone più i luoghi e i temi che gli eventi in sè e per sè. La seconda visione scivola via molto più boring della prima (e onestamente non c'è tutta sta necessità di rivederselo, dopo la prima volta :asd:). Sufficiente, ma c'è di molto meglio in giro.

Il codice da Vinci / Ron Howard / 2006
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e9/The_da_vinci_code_final.jpg/220px-The_da_vinci_code_final.jpg
Rivisto con gli amici (penso per la terza o quarta volta). IMHO molto meglio di "Angeli e demoni", anche se più lento nello storytelling... indubbiamente esserselo visto molte volte diminuisce l'attenzione che gli si dovrebbe prestare per seguire la trama di Dan Brown (che volenti o nolenti, è una trama che ha inciso veramente tanto in svariati campi negli ultimi 10 anni) ed accresce il "problema" della lentezza. Se non si è letto il libro, è da vedere, anche se di certo non è un film capolavoro.

The Avengers / Joss Whedon / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f9/TheAvengers2012Poster.jpg/220px-TheAvengers2012Poster.jpg
Rivisto dopo un bel pò: uno dei migliori cinecomics in circolazione. Plauso a Whedon per aver saputo gestire un cast così complicato (non è una novità che sappia gestire cast grossi e variegati, ma un conto è farlo in una serie tv, un altro è farlo in un film di 2 ore e 20 minuti). Veramente fantastici poi alcuni setpieces.

Thor / Kennett Branagh / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fc/Thor_poster.jpg/220px-Thor_poster.jpg
Rivisto grazie ad Italia1. Non posso essere obiettivo perchè Thor lo lovvo. :asd: Anyway, sicuramente più lento di quello che uno si aspetterebbe, ma anche per motivi introduttivi (Thor non è esattamente facile da introdurre, rispetto ad un Hulk o un Iron Man). Però mi piace e non vedo l'ora che spingano sull'accelleratore con The Dark World, visto che ora possono senza grosse riserve.

Lanterna Verde / Martin Campbell / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6b/Green_Lantern_poster.jpg/220px-Green_Lantern_poster.jpg
Rivisto su Italia1. Purtroppo non è sto granchè, anzi. Alcune cosine le fa pure discretamente e in maniera tutto sommato fedele, ma altre le fa proprio male e le banalizza in maniera atroce. Spero che il sequel, che dovrebbe arrivare prima o poi, riesca a sopperire agli errori del primo... Hal Jordan se lo merita un bel film.

La mummia / Stephen Sommers / 1999
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/68/The_mummy.jpg/220px-The_mummy.jpg
IMHO un instant classic. Un raro mix (probabilmente creato un pò per sbaglio, un pò per incoscienza, come tutti i cult movie) che spazia dall'avventura all'horror con grandi parentesi dedicate al comico (Brendan Fraser trascinatore, botta di culo della vita essere stato scelto come protagonista per questo film). Regala un grande intrattenimento, un grande ritmo e una grande soundtrack. Non mi stanco mai di rivederlo.

La mummia - Il ritorno / Stephen Sommers / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b7/The_Mummy_Returns_poster.jpg/220px-The_Mummy_Returns_poster.jpg
Un degno sequel del primo, anche se comunque un pò sotto al capostipite. Magari svanisce l'effetto sorpresa e si sa cosa ci si deve attendere (il mix di commedia, avventura e [pochissimo, questa volta] horror), ma lo script è divertente e alcuni set pieces sono ottimi.

Una notte da leoni 2 / Todd Phillips / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9d/HangoverPart2MP2011.jpg/220px-HangoverPart2MP2011.jpg
More of the same del primo ottimo capitolo. Inferiore al primo, ma non così tanto in realtà: alcuni passaggi sono esilaranti, altri invece perdono (per forza di cose) la freschezza che contraddistingueva ogni idea del primo episodio. In definitiva, m'è piaciuto, nonostante tutto.

Batman Begins / Christopher Nolan / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/af/Batman_Begins_Poster.jpg/220px-Batman_Begins_Poster.jpg
Come film è ottimo. Come cinecomics pure. Come trasposizione cinematografica del fumetto creato da Bob Kane... beh, nonostante Nolan si prenda delle piccole (a tratti anche grandicelle) libertà, il risultato finale è comunque ottimo e funzionale alla trama.

Una notte da leoni 3 / Todd Phillips / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/15/The_Hangover_Part_3.JPG/220px-The_Hangover_Part_3.JPG
Un film diverso a livello strutturale per forza di cose rispetto ai primi 2, per evitare il rischio di more of more of the same. Nonostante questo, riesce a strappare qualche risata, grazie alle solite follie del trio di protagonisti. Nella classifica generale della serie, il primo torreggia, il secondo imho lo tallona e si difende alla grande con ottimi spunti esilaranti (alcuni passaggi li ho preferiti rispetto all'1, ad esempio) e il terzo si accomoda tranquillamente sul gradino più basso del podio. Una trilogia da vedere, sicuramente.

Terminator 2 - Il giorno del giudizio / James Cameron / 1991
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/85/Terminator2poster.jpg/220px-Terminator2poster.jpg
Rivisto per l'ennesima volta. Il solito capolavoro immortale.

Gouki
14-06-13, 23:27:06
Valhalla Rising / Nicolas Winding Refn / 2009

http://i.imgur.com/BzECbb1.jpg

La prima volta che lo vidi mi fece schifo, ora non so se m'ha fatto ancora schifo o se m'è piaciuto.
Boh, a me sembra di vedere bellissime immagini messe lì così, senza un senso alcuno. Ci sono dei pezzi che mi piacciono parecchio, mentre altri m'annoiano un macello.
Ho trovato ottima la performance di Mikkelsen che, seppur non dica una parola, fa "parlare" i suoi sguardi, il suo volto. Bellissime anche le musiche.
Concludo dicendo che non so che giudizio dare, non so se promuoverlo o meno. Boh.

Lucignolo
15-06-13, 14:07:15
Un maledetto imbroglio (1959, Pietro Germi)

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c3/Un_maledetto_imbroglio.jpg/220px-Un_maledetto_imbroglio.jpg

Uno dei primi e migliori esempi, di Giallo all'italiana, tratto da un romanzo di Carlo Emilio Gadda: “Quer pasticciaccio brutto de via Merulana”. Il commissario della squadra mobile Ingravallo (fantasticamente interpretato dallo stesso Germi) deve indagare sul furto di preziosi in una palazzina, stranamente una settimana dopo la vicina della vittima che abita sullo stesso pianerottolo viene assassinata. Le coincidenze sono troppe perchè non lascino adito a sospetti su una presunta connessione tra i due crimini.
Come detto Germi si conferma oltre che un regista di indiscusso valore, anche un attore di straordinaria intensità e presenza scenica, uno dei pochi del nostro cinema che cappello in testa e occhiali neri, poteva riportare alla mente un personaggio di un polar francese, la vicenda è sufficientemente intricata da far restare col fiato sospeso e nonostante tutto Germi a volte smorza la drammaticità con qualche scenetta da commedia (preludio del cambio di registro dei suoi film da li in poi) senza rovinare nulla. Imperdibile

Gouki
15-06-13, 16:42:37
Valhalla Rising / Nicolas Winding Refn / 2009

http://i.imgur.com/BzECbb1.jpg

La prima volta che lo vidi mi fece schifo, ora non so se m'ha fatto ancora schifo o se m'è piaciuto.
Boh, a me sembra di vedere bellissime immagini messe lì così, senza un senso alcuno. Ci sono dei pezzi che mi piacciono parecchio, mentre altri m'annoiano un macello.
Ho trovato ottima la performance di Mikkelsen che, seppur non dica una parola, fa "parlare" i suoi sguardi, il suo volto. Bellissime anche le musiche.
Concludo dicendo che non so che giudizio dare, non so se promuoverlo o meno. Boh.

Okay, c'ho pensato su tutta la mattinata e sì, questa volta m'è piaciuto. Promosso.

Hushabye
15-06-13, 23:44:23
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/95/Passion_%282012_film%29.jpg/220px-Passion_%282012_film%29.jpg

Passion,2012,Brian De Palma - 75

Sogno o son desto??Trip allucinante,la classe non è acqua.

Hushabye
16-06-13, 12:27:23
The grandmaster di Wong Kar-wai.
Macchinoso.E molto.Soprattutto nella prima ora (e non è poco) dove sembra di assistere ad una messinscena quasi spielberghiana (mi ha riportato alla mente L'impero del sole,e non solo per i luoghi),la poetica karwaiana fatica a plasmarsi,i temi a lui cari della vertigine del tempo e dell'amore che lo attraversa vengono alla fine a galla,ma che fatica,tra colpi acrobatici e rifiniture in cg.Finale tra musiche morriconiane.Tony Leung Chiu Wai è sempre uno spettacolo.

oh ecco,io l'avevo interrotto ma l'impressione non era buona.

Zeno
16-06-13, 16:27:05
oh ecco,io l'avevo interrotto ma l'impressione non era buona.

No ma veramente cambia avatar e firma...

Hushabye
16-06-13, 17:10:29
No ma veramente cambia avatar e firma...

è solo per aumentare il caldo estivo,nulla di che :kep88:

mickes2
16-06-13, 17:53:00
rivisto The killer di John woo
rimango allibito dalla commistione di stili e registri che gravitano nel film, c'è il melò e il gangster-noir, c'è la violenza parossistica e gli inserti poetico-romantici, c'è l'amicizia virile, la nostalgia e l'action più sincopata e "macha".
un capolavoro.

rivisto anche Una storia vera
immensa parabola sul valore della famiglia, dei sentimenti e i valori umani. ci si commuove solo nello scrutare il viso di un Richard Farnsworth legato anima e corpo alla parte che sta intrepretando. immenso.
voto 12

TheNightflier
16-06-13, 19:01:55
Valhalla Rising / Nicolas Winding Refn / 2009

http://i.imgur.com/BzECbb1.jpg

La prima volta che lo vidi mi fece schifo, ora non so se m'ha fatto ancora schifo o se m'è piaciuto.
Boh, a me sembra di vedere bellissime immagini messe lì così, senza un senso alcuno. Ci sono dei pezzi che mi piacciono parecchio, mentre altri m'annoiano un macello.
Ho trovato ottima la performance di Mikkelsen che, seppur non dica una parola, fa "parlare" i suoi sguardi, il suo volto. Bellissime anche le musiche.
Concludo dicendo che non so che giudizio dare, non so se promuoverlo o meno. Boh.

Il problema è che la parte centrale è pesantissima e delude le premesse action atrofizandosi in immagini belle e dilemmi esistenziali,a me è piaciuto ma gli preferisco allora l'ultimo Solo dio perdona..

Gouki
16-06-13, 23:25:05
Spider-Man 2 / Sam Raimi / 2004

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcT3nSqUchrwqGr1d_NuwUMwdgTgxYEnB X7Q_wIqecAtAm8evE-WGw

In 'stì giorni m'era venuta voglia di rivederlo ed oggi, finalmente, l'ho fatto.
Uno dei migliori CineComics in circolazione, assolutamente. In questo film c'è di tutto; azione, sentimenti, colpi di scena ed il tutto è gestito in modo veramente perfetto.
Ottimi Maguire e Molina, la Dunst è sempre un angelo. Musiche meravigliose. Promosso a pieni voti.

TheMrGmk
16-06-13, 23:40:12
Spider-Man 2 / Sam Raimi / 2004

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcT3nSqUchrwqGr1d_NuwUMwdgTgxYEnB X7Q_wIqecAtAm8evE-WGw

In 'stì giorni m'era venuta voglia di rivederlo ed oggi, finalmente, l'ho fatto.
Uno dei migliori CineComics in circolazione, assolutamente. In questo film c'è di tutto; azione, sentimenti, colpi di scena ed il tutto è gestito in modo veramente perfetto.
Ottimi Maguire e Molina, la Dunst è sempre un angelo. Musiche meravigliose. Promosso a pieni voti.

Ma non eri te che dicevi che ti faceva schifo ? :hmm:

Comunque non posso che concordare, bellissimo film :sisi:

Lucignolo
17-06-13, 00:16:20
The Millionaire (2008, Danny Boyle)

Non solo uno dei film più sopravvalutati di mia recente memoria, ma anche quello che è NETTAMENTE il peggior film nella filmografia di Danny Boyle (sfido chiunque, CHIUNQUE a dirmi il contrario....anche The Beach mangia in testa a questo film), che con i suoi oscar dimostra a che punto di non ritorno sia arrivata l'academy, arrivata a premiare un film patinatissimo e inverosimile...spieghiamolo: un film non deve essere realistico a tutti i costi ma anche le cose che non paiono riproducibili in un contesto reale devono essere GIUSTIFICATE in un film; non ci credo che in un film del genere, un film di Danny Boyle, il protagonista indovini le domande di chi vuol essere milionario (tra l'altro alcune RIDICOLE, come quella finale sul nome dei 3 moschettieri? Ma davvero?) una dopo l'altra semplicemente sculando e facendo affidamento a esperienze da lui vissute, pretesto per far partire i flashback..cose del genere non sarebbero proponibili nemmeno in un cartone animato per favore. E comunque il finale annulla anche tematiche che potevano essere sfruttate ampiamente meglio come la violenza sulle donne, le guerra religiosa tra indu e musulmani, la misera realtà delle slums indiane si piega al finale che fà tutti felici e contenti, Jamal e la ragazza vivranno insieme, andate tutti in pace. Da salvare la bella colonna sonora di Rahman, l'unico comparto forse meritevole di una sconsiderata pioggia di riconoscimenti.

Gouki
17-06-13, 00:18:46
Ma non eri te che dicevi che ti faceva schifo ? :hmm:

Comunque non posso che concordare, bellissimo film :sisi:

C'è stato un periodo dove la trilogia di Raimi m'era calata un po', poi ho rivisto i film ed è tornata a piacermi (e pure tanto), forse perché era da un po' che non la vedevo e la ricordavo poco (anche se "Spider-Man 3" è parecchio bruttino, ma decisamente più bello di "The Amazing Spider-Man").

Lucignolo
17-06-13, 00:54:14
(anche se "Spider-Man 3" è parecchio bruttino, ma decisamente più bello di "The Amazing Spider-Man").

Concordo, e di brutto:sisi:

TheNightflier
17-06-13, 01:17:30
The Amazing Spider-Man ho tentato di vederlo 3 volte ma non sono mai riuscito ad arrivare alla fine molto meglio la trilogia di Raimi peccato per la troppa carne al fuoco del terzo capitolo.
Concordo anche su The Millionaire scandalosa la pioggia di premi ricevuti,anche Sunshine non mi ha fatto impazzire di Boyle cmq.

Togg
17-06-13, 02:34:54
A parte il fatto che non riesco a vedere i due film di Koreeda che c'ho. Un inghippo dietro l'altro.

Sword of the stranger, Masahiro Andō
visto con amici tanto per. perfetto per farsi due risate, filmetto dalla trama risibile.

Goodfella
17-06-13, 03:49:46
The Millionaire (2008, Danny Boyle)

Non solo uno dei film più sopravvalutati di mia recente memoria, ma anche quello che è NETTAMENTE il peggior film nella filmografia di Danny Boyle (sfido chiunque, CHIUNQUE a dirmi il contrario....anche The Beach mangia in testa a questo film), che con i suoi oscar dimostra a che punto di non ritorno sia arrivata l'academy, arrivata a premiare un film patinatissimo e inverosimile...spieghiamolo: un film non deve essere realistico a tutti i costi ma anche le cose che non paiono riproducibili in un contesto reale devono essere GIUSTIFICATE in un film; non ci credo che in un film del genere, un film di Danny Boyle, il protagonista indovini le domande di chi vuol essere milionario (tra l'altro alcune RIDICOLE, come quella finale sul nome dei 3 moschettieri? Ma davvero?) una dopo l'altra semplicemente sculando e facendo affidamento a esperienze da lui vissute, pretesto per far partire i flashback..cose del genere non sarebbero proponibili nemmeno in un cartone animato per favore. E comunque il finale annulla anche tematiche che potevano essere sfruttate ampiamente meglio come la violenza sulle donne, le guerra religiosa tra indu e musulmani, la misera realtà delle slums indiane si piega al finale che fà tutti felici e contenti, Jamal e la ragazza vivranno insieme, andate tutti in pace. Da salvare la bella colonna sonora di Rahman, l'unico comparto forse meritevole di una sconsiderata pioggia di riconoscimenti.

Dal punto di vista tecnico è un capolavoro

Tutta la pioggia di film ricevuta vi ricordo che sono tutti premi tecnici, montaggio regia ecc , come il ritorno del re e Titanic


Si può discutere su alcuni premi, ma in fatto di regia, montaggio, sonoro, colonna sonora e fotografia non si può discutere


Io avrei premiato di più the wrestler, ma tecnicamente la differenza si vede eccome, inutile negarlo

Gouki
17-06-13, 10:34:11
Hatchet III / BJ McDonnell / 2013

http://i.imgur.com/FTFrBRF.jpg

Victor Crowley torna ancora una volta e ci si diverte come sempre, tra momenti di pura idiozia e scene splatterose che fanno spaccare dal ridere.
Promosso.

Gargaros
17-06-13, 11:49:56
Man in black 3
Carino, per una prima visione, poi basta. Il primo resta insuperato. Presumo però perché era nuovo, e la sorpresa di J era anche la nostra.

Goodfella
17-06-13, 17:34:05
rivisto anche Una storia vera
immensa parabola sul valore della famiglia, dei sentimenti e i valori umani. ci si commuove solo nello scrutare il viso di un Richard Farnsworth legato anima e corpo alla parte. immenso.
voto 12

QUEL lynch :tragic::tragic:

Gouki
18-06-13, 00:45:22
Pusher / Nicolas Winding Refn / 1996

http://i.imgur.com/bE1tz3c.jpg

Meraviglioso.
Trama interessante, divertimento assicurato ed una colonna sonora veramente ottima.
Hype infinito per il secondo capitolo! Promosso alla grandissima.

Zeno
18-06-13, 00:51:14
QUEL lynch :tragic::tragic:

e mò suona :facepalm:

Togg
18-06-13, 02:22:03
e mò suona :facepalm:

E cosa ancora più grave dice che il mondo non è più violento come una volta. Si è imborghesito parecchio.

Lucignolo
18-06-13, 02:43:35
:tragic: No, non può abbandonare il palcoscenico senza un colpo di teatro, mica è vecchissimo aho, altri 3-4 film li potrebbe fare, ma perchè si è dato quello stop dopo IE:tragic::tragic:


:predicatore: Sono ancora convinto che possa tirare fuori dal cilindro l'ennesimo capolavoro :predicatore: Daje positività mode on:predicatore::predicatore:

---------- Post added at 02:43:35 ---------- Previous post was at 02:37:54 ----------




rivisto anche Una storia vera
immensa parabola sul valore della famiglia, dei sentimenti e i valori umani. ci si commuove solo nello scrutare il viso di un Richard Farnsworth legato anima e corpo alla parte che sta intrepretando. immenso.
voto 12


Quanto mi fece commuovere l'incontro con la ragazza a inizio cammino oppure


Quando trova ospitalità nella cittadina ma poi deve ripartire e tutti lo guardano dalle finestre allontanarsi e c'è un'aria di sincero rattristamento che mi ha messo addosso una malinconia pazzesca perchè è un secondo lasciarsi per l'uomo, dopo quello con la figlia, per non essere troppo banali parlando del finalone con H.D Stanton


Badalamenti dovrebbe essere studiato come materia a sè nelle scuole di musica dopo questo film

mickes2
18-06-13, 08:55:48
QUEL lynch



Quanto mi fece commuovere l'incontro con la ragazza a inizio cammino oppure


Quando trova ospitalità nella cittadina ma poi deve ripartire e tutti lo guardano dalle finestre allontanarsi e c'è un'aria di sincero rattristamento che mi ha messo addosso una malinconia pazzesca perchè è un secondo lasciarsi per l'uomo, dopo quello con la figlia, per non essere troppo banali parlando del finalone con H.D Stanton


Badalamenti dovrebbe essere studiato come materia a sè nelle scuole di musica dopo questo film
<3<3<3
"Hai fatto tanta strada con quel coso per venire a trovare me?".

AT-33
18-06-13, 12:18:57
Paranormal Activity 4
Brutto, il peggiore.
Voto:4,5

Orphan
Carino, tanta suspance.
Voto:7

La casa dei mille corpi
Bello e malato ma un po confusionario, é da seguire.
Voto:8

Gouki
18-06-13, 12:22:12
One Missed Call / Takashi Miike / 2003

http://i.imgur.com/mQOcQR0.jpg

Necessitavo di una seconda visione e, poco fa, l'ho visto.
Bello bello, una storia tragica ed inquietante, ricca di momenti agghiaccianti ed inquietanti.
Complimenti a Miike che, per me, si riconferma uno dei migliori registi sulla piazza. Promosso.

Goodfella
18-06-13, 16:50:38
No, non può abbandonare il palcoscenico senza un colpo di teatro, mica è vecchissimo aho, altri 3-4 film li potrebbe fare, ma perchè si è dato quello stop dopo IE


Sono ancora convinto che possa tirare fuori dal cilindro l'ennesimo capolavoro Daje positività mode on

beh ha quasi 70 anni eh

forse è per questo che ho sempre preferito scorsese a lynch, non intendo come film, ovviamente, ma come professionisti in sè, lynch è un genio mezzo sprecato, come tarantino, che ha speso intorno ai 10 anni per non fare nulla o fare film per omaggiare altri film, scelte loro, per carità, però è decisamente genio sprecato. Kubrick e scorsese , pur con qualche film non eccellente (mi riferisco a scorsese in questo caso) sono semplicemente delle macchine. non sto assolutamente paragonando goodfellas a eraserhead, ci mancherebbe altro, sto paragonando le loro scelte lavorative :sisi:

dubito che david riesca a tirare fuori qualcosa di buono, attendo il suo prossimo film con aspettative pari a zero, sperando solamente che non si tratti di un inland empire parte 2


http://www.youtube.com/watch?v=tjxgQjgyqlM

Gouki
18-06-13, 23:01:41
Pusher II / Nicolas Winding Refn / 2004

https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSr8yT5XKKXQ9uhjuIl8ZoWvMe_a7O8j whGuTap5atDk0NrkHwC

Spettacolare.
Ottima trama, Mikkelsen mastodontico e musiche fighissime. Promosso a pieni voti.
Hype per l'ultimo film della trilogia.

Kal1m3r0
18-06-13, 23:26:37
Skyfall (Sam Mendes)

Due ore di 007 che fa una pubblicità della Dior, poi c'è il finale di Mamma Ho Perso l'Aereo.
Però bello :sisi:

Togg
19-06-13, 01:56:50
La conversazione, Francis Ford Coppola
bello :sisi:

Goodfella
19-06-13, 02:00:51
La conversazione, Francis Ford Coppola
bello :sisi:

gene hackman al meglio :tragic:

cazale :tragic:

Shulk
19-06-13, 04:11:37
Mi avete incuriosito parecchio ed ho visto anche io Una storia vera
Che film stupendo, dall'inizio alla fine, non avevo mai visto niente di Lynch, c'é altro di questo livello?
voto : ***** meritati, davvero :sisi:

mickes2
19-06-13, 08:39:23
La conversazione, Francis Ford Coppola
bello :sisi:
capolavorissimo :sisi:


Mi avete incuriosito parecchio ed ho visto anche io Una storia vera
Che film stupendo, dall'inizio alla fine, non avevo mai visto niente di Lynch, c'é altro di questo livello?
voto : ***** meritati, davvero :sisi:
per quanto riguarda il cinema dei valori c'è The elephant man :sisi:

Rage Against
19-06-13, 12:34:10
Ray / Taylor Hackford / 2004

Voto: 8

Film molto bello sulla vita di Ray Charles con un'interpretazione fantastica di Jamie Foxx,Oscar meritato (anche se doveva essere diviso a metà con Leonardo Di Caprio:nfox:).

(http://it.wikipedia.org/wiki/Taylor_Hackford)

Goodfella
19-06-13, 13:36:55
capolavorissimo :sisi:


per quanto riguarda il cinema dei valori c'è The elephant man :sisi:



consiglio anch'io the elephant man, poi guardati blue velvet poi il restante della filmografia di lynch, non è consigliabile cominciare con un film a caso perchè gran parte dei suoi film sono film "onirici", diciamo che non sono visioni facili, quindi molto meglio vedere quelli più "immediati" per poi passare a film come eraserhead , lost highway o mullholand drive :sisi:

Ray / Taylor Hackford / 2004

Voto: 8

Film molto bello sulla vita di Ray Charles con un'interpretazione fantastica di Jamie Foxx,Oscar meritato (anche se doveva essere diviso a metà con Leonardo Di Caprio).

dopo the aviator erano tutti pronti a darlo a dicaprio, e chi se l'aspettava una simile perfomance da parte di jamie! applausi, solamente applausi

Gouki
19-06-13, 17:34:46
Paura / Antonio Manetti, Marco Manetti / 2012

https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcS-U7kYUw7Kq4mWQw4LCReQZvP-rBpffeqjeCYKThPLr70Rvryr6g

Che cagata.
'Sto film è pieno di scene senza un senso logico, tant'è che più volte mi sono chiesto se è uno scherzo o meno.
Oltre a 'sta cosa, il film ha delle musiche che mal s'adattano alle varie scene (si va dal rap italiano al metal estremo) e rendono il tutto ancora più comico ed insopportabile.
Bocciatissimo.

Doc E.Brown
19-06-13, 18:51:43
Gouki, ma che hai ricominciato la visione degli shitty movies? :sadfrog:

Gouki
19-06-13, 18:56:04
Gouki, ma che hai ricominciato la visione degli shitty movies? :sadfrog:

Ma questo pareva interessante... Pareva, già... :sadfrog:
Btw, in questo periodo ho visto grandi filmoni, solo questo ha fatto tanto schifo. :sasa:

Doc E.Brown
19-06-13, 18:58:01
Ma questo pareva interessante... Pareva, già... :sadfrog:
Btw, in questo periodo ho visto grandi filmoni, solo questo ha fatto tanto schifo. :sasa:

ho paura del prossimo allò, vediamo se torni sulla retta via :sadfrog:

Hushabye
19-06-13, 20:17:44
Un po' di indie:

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/64/The_Brass_Teapot_Official_Poster.jpeg/220px-The_Brass_Teapot_Official_Poster.jpeg

The Brass Teapot,2012,Ramaa Mosley - 65

Commedia fantastica che ruota intorno ad una teiera che sputa soldi,insomma il sogno di tutti :rickds: Intrattiene ,poi va beh io sono di parte per juno temple

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d8/It%27s_a_Disaster_film_festival_poster.jpg/220px-It%27s_a_Disaster_film_festival_poster.jpg

It's a Disaster,2012, Todd Berger - 75

Un rituale brunch tra amici si trasforma nelle ultime ore di vita da trascorrere insieme,infatti a causa di un attacco da parte di nemici indefiniti il mondo potrebbe essere giunto alla fine..Una commedia nera dai risvolti apocalittici che riesce a trovare il finale perfetto

http://static8.opensubtitles.org/gfx/thumbs/0/0/3/1/2011300.jpg

The Kitchen,2012,Ishai Setton - 64

Tutto ambientato in una cucina durante la festa per il trentesimo compleanno di jennifer, interpretata da Laura Prepon(ricordate that'70s show?).Altra commedia abbastanza coraggiosa,ma il risultato è discreto.

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/bb/Norman_FilmPoster.jpeg/220px-Norman_FilmPoster.jpeg

Norman,2011, Jonathan Segal - 70

Questo rivisto e riconfermo che si potesse fare un po' di più.Dan è un ragazzo introverso,non popolare a scuola,non ha mai avuto una ragazza,ha perso la madre e si prepara a perdere pure il padre.Tematiche classiche ma uno sviluppo diverso che non punta alla lacrima facile e nemmeno ad una scontata empatia per il protagonista.Ottimo il trio Dan Byrd(che da vita ad un ragazzo di spessore) -Emily VanCamp -Richard Jenkins

TheMrGmk
19-06-13, 23:06:34
Visto sunshine di danny boyle.

Madò che roba. Prima parte eccezziunale, il finale non agli stessi livelli. Però lo promuovo comunque.


Se posso, chiedo a chi l'ha visto solo un piccolo chiarimento sulla struttura dell'astronave
Alla fine, dallo scudo, Capa fa lo sganciamento d'emergenza e manda la nave con la bomba dentro nel sole (e ci salta su al volo), mi chiedo però quali sarebbero state le dinamiche del lancio della bomba in stato normale..

Gouki
20-06-13, 17:36:06
Don't Be Afraid of the Dark / Troy Nixey / 2010

http://i.imgur.com/rHkUbjQ.jpg

Ci vuole proprio un gran coraggio per far uscire certa roba al cinema. Che porcheria immonda.

Goodfella
20-06-13, 17:38:41
Paura / Antonio Manetti, Marco Manetti / 2012



Che cagata.
'Sto film è pieno di scene senza un senso logico, tant'è che più volte mi sono chiesto se è uno scherzo o meno.
Oltre a 'sta cosa, il film ha delle musiche che mal s'adattano alle varie scene (si va dal rap italiano al metal estremo) e rendono il tutto ancora più comico ed insopportabile.
Bocciatissimo.

Don't Be Afraid of the Dark / Troy Nixey / 2010



Ci vuole proprio un gran coraggio per far uscire certa roba al cinema. Che porcheria immonda.

sei a due film spazzatura di fila, non va bene :sad:

Gouki
20-06-13, 17:39:46
sei a due film spazzatura di fila, non va bene :sad:

Ma porc... :bruniii:

Goodfella
20-06-13, 17:47:50
comunque, appena finita la visione di Bringin' out the dead

vedere cage recitare la parte dell'alcolizzato è sempre un piacere :bruniii: , poi ci sono sizemore e goodman (mamma mia goodman, in 3 anni il grande lebowski, questo e fratello, dove sei :tragic: ) al top

eccessivamente snobbato, lo trovo tra i più riusciti del buon scorsese, certo lontano da capolavori come quei bravi ragazzi, toro scatenato, taxi driver e fuori orario, ma comunque è (come al solito) girato e montato DIVINAMENTE, recitazione e colonna sonora ottimi, purtroppo la sceneggiatura è a tratti eccessivamente vaga, ma sono errori passabili. manca di qualcosa, il film non "esplode", anche se comincio a pensare che sia un effetto voluto.

8

ah, come al solito, adoro il percorso inverso del protagonista di scorsese, la lunga discesa e progressiva sconfitta morale, ma sopratutto il modo in cui dipinge la SUA new york

Wurdalak
20-06-13, 22:43:32
Rivisto il Cigno Nero. Non so voi ma per me è un capolavoro. Sul serio, non riesco a trovare nessun difetto a questo film; intenso dall'inizio alla fine, girato e recitato da dio, tanta atmosfera, tanti brividi. A tratti molto simile a The Wrestler IMHO :ahsisi: Grande, grandissimo cinema.

Hushabye
20-06-13, 22:48:18
A tratti molto simile a The Wrestler IMHO :ahsisi: Grande, grandissimo cinema.

Sono gemelli,del resto in origine era un unico film

Zeno
20-06-13, 22:55:26
Sono gemelli,del resto in origine era un unico film

Ah si? Non lo sapevo. C'è mica un soggetto in giro? :asd:

Hushabye
20-06-13, 23:01:02
Ah si? Non lo sapevo. C'è mica un soggetto in giro? :asd:

avevo letto un intervista di Aronofsky in cui diceva che in origine il film riguardava la relazione tra una ballerina di danza classica e un wrestler,poi decise come sappiamo di farne due.

d_m_j
20-06-13, 23:17:00
Glory Road ... un film di basket ambientato nel 1965 con la rivoluzionaria idea di far giocare solo giocatori neri in un periodo in cui venivano bollati come scarsi .
E' un film da 9 , che lascia dentro chi la visto qualche insegnamento sulla vita e lo sport .
Consigliato a tutti! :cat:

Ora mi appresto a vedere Scary Movie 4 e infine He Got Game , un altro fil di basket prima della più importante partita dell'anno :gab:

Zeno
20-06-13, 23:21:23
avevo letto un intervista di Aronofsky in cui diceva che in origine il film riguardava la relazione tra una ballerina di danza classica e un wrestler,poi decise come sappiamo di farne due.

La bella e la bestia, insomma. :asd:

Gouki
20-06-13, 23:30:58
Pusher III / Nicolas Winding Refn / 2005

http://i.imgur.com/Ebp1Zah.jpg

Tantissima roba pure questo terzo capitolo, incentrato su Milo.
Trilogia fantastica, complimenti a Refn che ha saputo gestire ottimamente ogni film, senza mai cadere nel banale. Promosso a pieni voti.

Hushabye
21-06-13, 00:36:37
Sightseers di Ben Wheatley.
Sul titolo nostrano meglio sorvolare:kep88:
Commedia nera,a tratti grottesca nelle sue inaudite punte di violenza.Un percorso di "maturazione" (anzi un percorso psicologico di auto-affermazione) una sorta di passaggio di consegne impossibile da scansare,come diligentemente e intelligentemente ci propone il paesaggio sempre più ostico,in un finale gustosamente cattivo.Si siede un (bel) po' nel mezzo,va detto.A tratti ricorda La signora ammazzatutti di Waters.

the power of love:gab:

TheNightflier
21-06-13, 00:46:23
Hesher è stato qui (2010) di Spencer Susser con Joseph Gordon-Levitt, Natalie Portman

Bello mi è piaciuto piacevole commedia indipendente che mostra una visuale alternativa e possibili rimedi all'elaborazione del lutto.
Bravo davvero Gordon-levitt.

7,5

stiiiv
21-06-13, 04:10:49
Visto solo dio perdona, credo che siano gli 8 euro peggio spesi al cinema. un film con una trama nosense per i miei gusti, ci sono battute ogni quarto d ora...poi finale pessimo che fa davvero esclamare "che *****!!!"

Rage Against
21-06-13, 13:05:34
Non è un paese per vecchi / Joel & Ethan Coen / 2007

Voto 8

Non l'avevo ancora visto,e l'ho recuperato in blu ray...Ma che filmone!..Grande Javier Bardem,freddo e spietato.:sisi:

Che altro film consigliate dei Coen??

Mario87
21-06-13, 13:27:57
Non è un paese per vecchi / Joel & Ethan Coen / 2007

Voto 8

Non l'avevo ancora visto,e l'ho recuperato in blu ray...Ma che filmone!..Grande Javier Bardem,freddo e spietato.:sisi:

Che altro film consigliate dei Coen??



Tra quelli che ho visto: Blood Simple ( film d'esordio ), Fargo, Il Grande Lebowsky, Burning After Reading, A Serious Man, Il Grinta.

Arizona Junior e Fratello Dove Sei? devo vederli, ma te li consiglio. :sisi:

Dei Coen andrebbe visto tutto. :asd:

Rage Against
21-06-13, 13:41:17
Tra quelli che ho visto: Blood Simple ( film d'esordio ), Fargo, Il Grande Lebowsky, Burning After Reading, A Serious Man, Il Grinta.

Arizona Junior e Fratello Dove Sei? devo vederli, ma te li consiglio. :sisi:

Dei Coen andrebbe visto tutto. :asd:
E quali consideri i migliori??

Rik_drake
21-06-13, 14:53:23
Se posso inserirmi, anche secondo me dei coen vanno visti tutti. Crocevia della morte, fargo, l'uomo che non c'era e il grande lebowski in particolare secondo me sono filmoni imperdibili

Goodfella
21-06-13, 16:16:54
i migliori sono fargo, il grande lebowski e l'uomo che non c'era.

poi quelli molto belli sono fratello,dove sei?, blood simple, burning after reading, il grinta. io poi ho apprezzato molto, anche se meno degli altri, arizona junior e ladykillers, odiato da molti:tragic:

naxel
21-06-13, 16:31:17
Face/Off, John Woo
Bel film d'azione, si distingue Nicolas Cage che sforna forse la sua migliore interpretazione.

Hushabye
21-06-13, 17:05:16
http://2.bp.blogspot.com/-3rTF4USLvPo/UYz2TB63gOI/AAAAAAAAk0g/oFMZ5dtE_Zs/s1600/supporting-characters-whysoblu.com-6.jpg

Supporting Characters,2013, Daniel Schechter - 72

Dal Tribeca film festival, la vicenda ruota intorno a due amici newyorkesi che si occupano di montaggio dei film.Ecco l'aspetto interessante risiede nel dualismo tra il loro mestiere e la vita reale: il lavoro di montaggio permette di risollevare le sorti di un film tramite anche la cancellazione di alcune scene scomode che nella vita reale rimangono invece indelebili.O magari è semplicemente una storia un po' amara sulla difficoltà delle relazioni.

Goodfella
21-06-13, 18:58:08
Bel film d'azione, si distingue Nicolas Cage che sforna forse la sua migliore interpretazione.

guardati via da las vegas, adaptation e bringing out the dead, poi ne riparliamo :sard:

naxel
21-06-13, 19:22:44
guardati via da las vegas, adaptation e bringing out the dead, poi ne riparliamo :sard:

in effetti questi 3 non li ho visti :asd:

Goodfella
21-06-13, 19:28:48
in effetti questi 3 non li ho visti

ti perdi 3 filmoni, nel primo abbiamo sicuramente la migliore intepretazione di cage e forse una delle migliori di sempre, nella seconda invece è bravo, ma viene superato da un chris cooper straordinario, poi la sceneggiatura è veramente fantastica, infine l'ultimo è di scorsese, per cui guardalo a prescindere ;p

Hushabye
21-06-13, 23:51:50
http://l.yimg.com/bt/api/res/1.2/bfbHdf7Dug4xUK2orkEUQQ--/YXBwaWQ9eW5ld3M7Zmk9ZmlsbDtoPTMxOTtxPTg1O3c9MjE1/http://l.yimg.com/os/251/2013/03/27/P4F-SeeGirlRun-Poster-27x39-jpg_211720.jpg

See Girl Run,2013,Nate Meyer - 69

Una versione indie e meno incisiva di Young Adult,dove il ritorno al passato è l'unico modo per andare avanti..Avrei preferito un finale aperto.

James
22-06-13, 01:30:27
http://l.yimg.com/bt/api/res/1.2/bfbHdf7Dug4xUK2orkEUQQ--/YXBwaWQ9eW5ld3M7Zmk9ZmlsbDtoPTMxOTtxPTg1O3c9MjE1/http://l.yimg.com/os/251/2013/03/27/P4F-SeeGirlRun-Poster-27x39-jpg_211720.jpg

See Girl Run,2013,Nate Meyer - 69

Una versione indie e meno incisiva di Young Adult,dove il ritorno al passato è l'unico modo per andare avanti..Avrei preferito un finale aperto.

Io avrei preferito un altro film

Togg
22-06-13, 02:42:11
Attacco finale a Seidl.
Ieri ne ho visto uno bello ma un po' ripetitivo sul quelli che si comprano la moglie asiatica (non mi fate cercare il titolo) e oggi lo STRAORDINARIO Bilder einer ausstellung. Imperdibile. Persone che commentano quadri di arte contemporanea. Un pensiero particolare a Key <3

Hushabye
22-06-13, 12:00:58
Io avrei preferito un altro film

vuoi mettere le rane????:cat:

James
22-06-13, 17:53:08
vuoi mettere le rane????:cat:

Non farmi ricordare quello scarabocchio:tristenev:

mickes2
22-06-13, 19:01:40
Attacco finale a Seidl.
Ieri ne ho visto uno bello ma un po' ripetitivo sul quelli che si comprano la moglie asiatica (non mi fate cercare il titolo) e oggi lo STRAORDINARIO Bilder einer ausstellung. Imperdibile. Persone che commentano quadri di arte contemporanea. Un pensiero particolare a Key <3

di Seidl ultimamente ho visto Paradise: Love, una fetecchia inenarrabile :cat:

TheNightflier
22-06-13, 19:09:04
Shaun of the dead

120748

Per la terza volta credo sempre divertentissimo e ben fatto,uno dei migliori film di zombi di sempre anche se virato in commedia..

Lucignolo
22-06-13, 19:20:50
Darkman (1990, Sam Raimi)

Rivisto in tv. Bello, Raimi voleva fare la trasposizione di "The Shadow" fumetto anni 30, ma non riuscendo a comprare i diritti del film (che invece avrà Russell Mulcahy ne "L'uomo ombra" qualche anno dopo) decise di creare ex-novo un suo supereroe che gli somigliasse per fattezze: Darkman appunto.
Per fortuna, aggiungo io, Raimi infatti scevro da ogni obbligo che altrimenti l'avrebbe legato alla fonte cartacea realizza uno dei film di anti-eroi più brillanti, giocato sulla perdita dell'identità del protagonista e l'assimilazione delle altrui tramite camuffamento indistinguibile.
Un film dove Raimi non ha bisogno di particolari accorgimenti, perchè il suo stile è molto adatto e vicino a quello di un fumetto (Già con La Casa 2 mi aveva dato questa impressione e 2 anni dopo Army of Darkness lo confermerà all'ennesima potenza....in vista della trilogia di Spiderman alcuni anni dopo) perciò la regia è fluida e le trovate a non finire, alcune piacevolemente esilaranti come quella del doppio Durant (altro gran cattivo, Raimi si dimostra ancora una volta ammiratore dei vari antagonisti), Liam Neeson al tempo semplice comprimario, da spessore al personaggio in cerca di vendetta ma prima ancora di se stesso. La sequenza dell'inseguimento in elicottero è spettacolare, senza mai un attimo di tregua, come raramente si vede nel cinema di Raimi e il finale è bello cinico e degno di una vicenda così cruenta (con sorpresina finale nell'ultima inquadratura).

Marty McFly
22-06-13, 21:02:31
Shaun of the dead



Per la terza volta credo sempre divertentissimo e ben fatto,uno dei migliori film di zombi di sempre anche se virato in commedia..
Ben detto.
Si mangia a colazione Benvenuti a Zombieland.

Tutti al Winchester!!!!!!:gab:

Visto Bed Time, direi bellino, cattivo memorabile ma c'è qualcosa che non mi ha convinto sino in fondo...ma non capisco cosa.

Gouki
22-06-13, 21:54:00
L'Uomo D'Acciaio / Zack Snyder / 2013

https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRzK9V7ne2aHiBj3pY_cLZC3XDlKvgO-DyyM4nye2gb6FVN3AzdSw

Avevo grandi aspettative per questo film e, dopo averlo visto, posso dire d'essere completamente soddisfatto.
M'è piaciuto molto com'è stato costruito il tutto, tra momenti nel presente e vari pezzi del passato tramite flashback.
Alcune riprese fanno piangere da quanto sono belle e la fotografia è eccezionale. Gli effetti speciali sono il meglio del meglio e sembrano veri!
Le musiche sono perfette e s'adattano benissimo al contesto ed alle varie scene, ma è ovvio, Hans Zimmer è uno dei migliori sulla piazza ed ero sicuro del risultato.
Bravissimi tutti gli attori; Cavill è perfetto, Crowe e Costner mastodontici, Shannon magnifico e pure tutti gli altri sono stati ottimi nei loro ruoli.
Non riesco a capire tutte queste critiche, ma si sa, al giorno d'oggi va di moda criticare i CineComics ed utenti (soprattutto questi) e critica si divertono così, che tristezza.
Btw, "L'Uomo D'Acciaio" è un capolavoro totale e lo consiglio a chiunque.

TheNightflier
22-06-13, 23:02:47
Ben detto.
Si mangia a colazione Benvenuti a Zombieland.

Tutti al Winchester!!!!!!:gab:

Visto Bed Time, direi bellino, cattivo memorabile ma c'è qualcosa che non mi ha convinto sino in fondo...ma non capisco cosa.

...già anche per me stesse sensazioni probabilmente perchè il portiere è sin troppo cattivo senza nessuna sfumatura..

TheMrGmk
22-06-13, 23:14:03
Visto ip man 2. Davvero molto bello :sisi:

Lucignolo
22-06-13, 23:14:42
Shaun of the dead meraviglioso e come hai detto potrebbe essere tranquillamente catalogato come uno dei migliori horror del decennio ma anche come miglior commedia, stupendo


Anche Hot Fuzz non scherza mica eh, il caro e vecchio duo da pub colpisce ancora



Speriamo che anche con La fine del mondo si ripetano

TheNightflier
22-06-13, 23:22:49
Shaun of the dead meraviglioso e come hai detto potrebbe essere tranquillamente catalogato come uno dei migliori horror del decennio ma anche come miglior commedia, stupendo


Anche Hot Fuzz non scherza mica eh, il caro e vecchio duo da pub colpisce ancora



Speriamo che anche con La fine del mondo si ripetano

Si bello anche Hot Fuzz be speriamo il regista è sempre Wright perciò,facile guardo Hot Fuzz stanotte..

Wurdalak
22-06-13, 23:54:22
Zero Dark Thirty: demolendo qualsiasi stereotipo sulla CIA, questo splendido (e atipico) film non parla di Osama Bin Laden, ma racconta l'ossessione di una donna, un agente appunto della CIA, per la sua prima e unica missione (scovare Bin Laden) e il vuoto incolmabile che si genera quando tale missione è stata portata a termine dopo 12 lunghi anni. Felicità, commozione, ma anche una sensazione di vuoto, di non sapere più dove andare, cosa fare e qual è il proprio scopo. Perfetto a livello tecnico (regia, fotografia e soprattutto montaggio di livello superiore) e caratterizzato da un ritmo assolutamente perfetto nonostante le due ore e mezza di durata, Zero Dark Thirty è semplicemente un filmone. Un'altro esempio di altissimo cinema, davanti al quale si può solo applaudire.
:john21::john21::john21::john21::john21::john21::j ohn21::john21::john21::john21::john21::john21:

TheNightflier
23-06-13, 00:02:38
Zero Dark Thirty: demolendo qualsiasi stereotipo sulla CIA, questo splendido (e atipico) film non parla di Osama Bin Laden, ma racconta l'ossessione di una donna, un agente appunto della CIA, per la sua prima e unica missione (scovare Bin Laden) e il vuoto incolmabile che si genera quando tale missione è stata portata a termine dopo 12 lunghi anni. Felicità, commozione, ma anche una sensazione di vuoto, di non sapere più dove andare, cosa fare e qual è il proprio scopo. Perfetto a livello tecnico (regia, fotografia e soprattutto montaggio di livello superiore) e caratterizzato da un ritmo assolutamente perfetto nonostante le due ore e mezza di durata, Zero Dark Thirty è semplicemente un filmone. Un'altro esempio di altissimo cinema, davanti al quale si può solo applaudire.
:john21::john21::john21::john21::john21::john21::j ohn21::john21::john21::john21::john21::john21:

La Bigelow è una garanzia spero di riuscirlo a vedere al più presto..

Hushabye
23-06-13, 00:03:53
Zero Dark Thirty: demolendo qualsiasi stereotipo sulla CIA, questo splendido (e atipico) film non parla di Osama Bin Laden, ma racconta l'ossessione di una donna, un agente appunto della CIA, per la sua prima e unica missione (scovare Bin Laden) e il vuoto incolmabile che si genera quando tale missione è stata portata a termine dopo 12 lunghi anni. Felicità, commozione, ma anche una sensazione di vuoto, di non sapere più dove andare, cosa fare e qual è il proprio scopo. Perfetto a livello tecnico (regia, fotografia e soprattutto montaggio di livello superiore) e caratterizzato da un ritmo assolutamente perfetto nonostante le due ore e mezza di durata, Zero Dark Thirty è semplicemente un filmone. Un'altro esempio di altissimo cinema, davanti al quale si può solo applaudire.
:john21::john21::john21::john21::john21::john21::j ohn21::john21::john21::john21::john21::john21:

se ti legge togg:l4gann:

Togg
23-06-13, 03:47:10
Dai che tutta la parte centrale è na palla allucinante.

Marty McFly
23-06-13, 10:42:13
Si bello anche Hot Fuzz be speriamo il regista è sempre Wright perciò,facile guardo Hot Fuzz stanotte..

Forse Hot Fuzz è anche meglio...in lingua originale con gli accenti inglesi poi...!
Speriamo in "la fine del mondo" ma il cast troppo ampio non vorrei mozzasse i loro tempi comici...
@nightflier su bed time:forse hai ragione, paradossalmente è anche ben caratterizzato ma questa sua cattiveria, scaturita non si capisce bene da cosa (è stato sempre così? Lo è diventato solo in seguito alla malattia della madre?) è talmente assurda che mi ha lasciato da pensare.
Vuol dire che in fondo mi è piaciuto, altrimenti avrei già rimosso...

_david
23-06-13, 11:45:57
Ieri sera ho visto La grande bellezza. Film stupendo. Per me Sorrentino miglior regista italiano attualmente :sisi:

Doc E.Brown
23-06-13, 20:13:15
Ammesso / Steve Pink / 2006
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b6/Acceptedposter.jpg/220px-Acceptedposter.jpg
Tipica commedia sul riscatto degli outsider, una delle tante intepretazioni dell'american dream. Però cavolo, anche se scontatissimo, non m'è dispiaciuto neanche un pò. Pur col suo canovaccio già scritto, le gag mi hanno fatto sorridere, i personaggi sono macchiette che funzionano nell'ottica del film e, in generale, il plot fila via in scioltezza (pur nella sua follia). E poi c'è Blake Lively.

Precedenti visioni
Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato / Peter Jackson / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b3/The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg/220px-The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg
Si torna nella Terra di Mezzo, stavolta con l'adattamento (esteso :asd:) del romanzo The Hobbit. Nonostante le molte critiche che ho sentito, a me è piaciuto un casino e non mi hanno dato assolutamente fastidio i cambi di ritmo rispetto alla trilogia del Signore degli Anelli. Gli scorci della Nuova Zelanda, poi... Consigliatissimo.

40 Anni Vergine / Judd Apatow / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/43/40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg/220px-40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg
Nammerda (IMHO). Ce li ha alcuni momenti in cui pare divertente (la premessa narrativa alla fine non è neanche male e neanche lo sviluppo), ma poi diventa di una mediocrità e di una sciapezza allucinante... il finale poi... boh. Thumps up solo per la procace Kat Dennings (protagonista della serie tv 2 Broke Girls), all'epoca 19enne. :nev:

Scontro tra titani / Louis Leterrier / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/80/Clashofthetitansremakeposter1.jpg/220px-Clashofthetitansremakeposter1.jpg
Caruccio, via. Visione abbastanza spensierata, anche se non è assolutamente un filmone, anzi. Intrattiene, in definitiva. Thumps up per la coppia Liam Neeson (Zeus) e Ralph Fiennes (Ade), anche se non siamo certamente a livelli da Oscar. :asd:

V per Vendetta / James McTeigue / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9f/Vforvendettamov.jpg/220px-Vforvendettamov.jpg
Rivisto per l'ennesima volta: un film che è diventato un cult della storia recente. Seppur si prenda molte libertà dal comic, è veramente un filmone: grandi dialoghi e grandi tematiche. Tra l'altro, ottimo pure il doppiaggio italiano. Consigliatissimo.

Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo / Gore Verbinski / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e8/Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg/220px-Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg
Rivisto per l'ennesima volta, sempre con piacere. Degna conclusione della trilogia originaria, anche se personalmente dei 3 continuo a preferire il capostipite. Altro film di intrattenimento puro, per una saga che, vuoi o non vuoi, rappresenta per le nuove generazioni quello che è stato Star Wars, Indiana Jones, Back to the Future, etc., per le vecchie.

Spawn / Mark A.Z. Dippé / 1997
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/18/Spawnmovieposter.jpg/220px-Spawnmovieposter.jpg
In 3 parole, il Corvo dei poveri. :asd: No vabè, al di là di questo: altro piccolo cult movie, soprattutto per i fan del fumetto. Si lascia vedere, ma occorre abbassare le aspettative per la qualità e l'intreccio. Per essere un film del 97, alcuni effetti speciali si difendono ancora bene (altri sono giustamente invecchiati). Thumps up per la prestazione di John Leguizamo nei panni di Violator: sa essere molto fastidioso, ripugnante e detestabile, il che è un pregio visto il personaggio. Peccato per la poca violenza del film, il fumetto non è esattamente un picnic nel parco.

Una notte da leoni / Todd Phillips / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b9/Hangoverposter09.jpg/220px-Hangoverposter09.jpg
Rivisto insieme ad un gruppo di amici che invece non l'aveva mai visto... ovviamente non si sono pentiti di aver ascoltato il mio consiglio. :asd: Una delle commedie più divertenti degli ultimi anni. Cooper, Helms e Galifianakis e i loro 3 personaggi formano un trio che funziona veramente bene, il che unito ad uno script folle, lo rende un titolo la cui visione è assolutamente consigliata.

The Breakfast Club / John Hughes / 1985
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/50/The_Breakfast_Club.jpg/220px-The_Breakfast_Club.jpg
Finalmente ho colmato questa lacuna che mi portavo dietro da troppo tempo. Adesso capisco perchè viene sempre citato come il capolavoro del cinema adolescenziale degli anni 80. Veramente bellissimo: chi non l'ha mai visto, rimedi subito, come ho fatto io.

Vicini del terzo tipo / Akiva Schaffer / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6d/The_watch_movie_poster.jpg/220px-The_watch_movie_poster.jpg
Non una cagata assoluta, ma neanche una buona produzione. L'ho trovata decisamente trascurabile: il problema grosso è che è una commedia che non fa ridere... troppo prevedibile e scontata. Sarebbe buono il quartetto protagonista, ma con uno script così apatico non si possono fare miracoli. Si può vivere tranquillamente senza vederlo.

My Sassy Girl / Kwak Jae-yong / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/88/My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg/220px-My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg
Una commedia romantica veramente veramente carina. Strappa più di un sorriso per 2/3 del film e, per i più sensibili, anche qualche lacrimuccia nella parte conclusiva (che è la parte che me l'ha fatto apprezzare di più, in realtà). Ve lo consiglio, così come me l'ha consigliato il buon mickes2 (che ringrazio per il suggerimento :fiore:). :sisi:

The Thieves / Choi Dong-hun / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6e/Thethieves.jpg/220px-Thethieves.jpg
Una specie di Ocean's Eleven sud-koreano, solo un pò più serioso. :asd: Ha qualche spunto gradevole e qualche passaggio divertente. Nel finale anche qualche colpo di scena ben distribuito, che non guastano mai. Magari mi sarebbe piaciuto avere dei personaggi più approfonditi (al di là dei principali), ma mi è piaciuto abbastanza, via.

Django Unchained / Quentin Tarantino / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8b/Django_Unchained_Poster.jpg/220px-Django_Unchained_Poster.jpg
Finalmente l'ho visto: fantastico. Quentin Tarantino ancora una volta si dimostra praticamente una certezza. Non riesco a trovare una cosa che non mi sia piaciuta. Un plauso extra al trittico principale che porta avanti le quasi 3 ore: show di Foxx, Waltz & DiCaprio. Si becca il mio personale "consigliatissimo".

Il missionario / Roger Delattre / 2009
http://i47.tinypic.com/rr6o0h.jpg
Rivisto assieme ad amici, altro mio consiglio che è stato molto apprezzato. :asd: Una classica commedia sullo scambio di ruoli, che imho funziona molto bene sia per gli sketch che si susseguono, sia per il protagonista, Jean-Marie Bigard, che inscena bene il delinquente manesco che si ritrova ad essere il prete di una piccolissima località francese, con risultati che non possono non strappare almeno un sorriso. :asd:

Dark Shadows / Tim Burton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/ba/Dark_Shadows_2012_Poster.jpg/220px-Dark_Shadows_2012_Poster.jpg
Onestamente? Pensavo molto peggio, da quello che avevo letto in giro. Di certo non è tra i migliori lavori di Tim Burton, ma non è neanche Alice in Wonderland. Mi è piaciuto il trittico Depp/Pfeiffer/Green; lolloso invece il binomio femminile Carter/Moretz. :asd: Alla fine, il film fa il compitino ed intrattiene discretamente. Certo, uno da Burton si aspetterebbe un pò di più del "compitino" (anche perchè, inizia con un piglio che mi ha fatto molto Sleepy Hollow, e poi prosegue molto standard), però alla fine ripeto: c'è anche di peggio.

Chernobyl Diaries - La mutazione / Bradley Parker / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/55/Chernobyl-Diaries-poster.jpg/220px-Chernobyl-Diaries-poster.jpg
Na fetecchia. Oddio, è anche vero che è un film a bassissimo budget (si e no 1 milione di dollari a fronte di 37 incassati) e che ha un setting unico (girato in Ungheria e Serbia, ma in posti che richiamano tantissimo la zona di Chernobyl)... ma come film horror è troppo prevedibile. E purtroppo un film horror prevedibile è un film horror che non funziona, imho.

Sweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street / Tim Burton / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/4b/Sweeneylarge.jpg/220px-Sweeneylarge.jpg
Non ero mai riuscito a vederlo "per intero", ero sempre stato interrotto per un motivo o per un altro. :asd: Finalmente ce l'ho fatta e devo dire che il film/musical mi è piaciuto. Da ignorante del genere e non conoscendo (se non a grandi linee) la trama, devo dire che mi è parsa contorta e deviata il giusto: ho gradito soprattutto la parte iniziale e finale (la parte nel mezzo forse è quella più "tranquilla"). Ottima la coppia Depp/Carter, fantastica la scenografia Ferretti/Lo Schiavo.

Hotel Transylvania / Genndy Tartakovsky / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f5/HotelTransylvania.jpg/220px-HotelTransylvania.jpg
Molto carino. Magari la storia è un pò un clichè (soprattutto nelle linee essenziali), ma fa il suo lavoro bene, i personaggi sono divertenti ed intrattiene per il tempo che dura. Da buon appassionato dei film d'animazione, non posso che consigliarlo: è sicuramente dietro ai mostri sacri del genere, ma è uno dei tanti film carini, spensierati e con il tipico trionfo dei buoni sentimenti che l'animazione ci propone con leggerezza. E di tanto in tanto, questo tipo di film servono come il pane.

Megamind / Tom McGrath / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/89/Megamind2010Poster.jpg/220px-Megamind2010Poster.jpg
Molto carino pure questo. Stenta un pò all'inizio, ma poi si riesce a riprendere. La storia in sè e per sè non è originalissima (al di là della visione dalla parte del villain), ma da un certo punto in poi comincia ad acquistare un suo perchè e mi ha lasciato soddisfatto della visione. Il plauso più grosso per la soundtrack: cioè, nello stesso film mi trovo AC/DC, Guns'n'Roses, Michael Jackson, Ozzie Osbourne ed Elvis Presley? Fucking epic.

2 single a nozze / David Dobkin / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3e/Wedding_crashers_poster.jpg/215px-Wedding_crashers_poster.jpg
Altro film rivisto assieme agli amici su mio consiglio ed altro mio parere che ha avuto successo. :asd: IMHO una delle migliori commedie degli ultimi anni: la coppia Wilson/Vaughn funziona alla grande e le vicende si susseguono in un alternarsi di momenti molto tranquilli (quasi da commedia romantica "seria" :asd:) a momenti molto divertenti (quasi da commedia "demenziale" :asd:). Lo consiglio sicuramente.

Cattivissimo me / Pierre Coffin - Chris Renaud / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/db/Despicable_Me_Poster.jpg/220px-Despicable_Me_Poster.jpg
Mi sono fatto coraggio ed ho affrontato il doppiaggio di Max Giusti. :asd: No vabè, al di là di sta cosa, l'ho trovato abbastanza caruccio, anche se personalmente ritengo Megamind migliore. Alla fine non è brutto eh: però la trama poteva essere raccontata meglio e spesso l'ironia è proprio su un livello basilare e non fa ridere come dovrebbe. Spero nel 2, magari riusciranno a mettere su un prodotto più completo.

L'alba del pianeta delle scimmie / Rupert Wyatt / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/81/Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg/220px-Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg
Beh, devo dire che mi è piaciuto. Non tanto per le vicende in sè e per sè, ma più per il gioco di motivazioni e tematiche che ci stanno dietro... che sono pure banalotte eh, ma alla fine tra un effetto speciale a destra e un momento più calmo a sinistra, si amalgano bene con l'anima da blockbusterone, imho. Certo, mi piacerebbe capirci qualcosa su come si incastra questo episodio rispetto alla serie originale degli anni 60/70 e con il remake di Tim Burton, ammetto di essere leggermente confuso: prequel rebootante, reboot e basta, capitolo canon...? :asd:

Project X - Una festa che spacca / Nima Nourizadeh / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b4/Project_X_Poster.jpg/220px-Project_X_Poster.jpg
Vabè... è un film? Se lo dovessi giudicare come film, non saprei neanche da dove partire. :asd: Però come "esperimento" chiassoso, a tratti ai limiti del nonsense, con punte di cattivo gusto ed un mare di patata... allora si, posso anche dire che è una visione diciamo interessante (anche perchè dura 1h e 20m scarsi). :asd: Ho visto che vogliono fare un sequel... chissà che faranno :asd:

Die Hard - Un buon giorno per morire / John Moore / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/19/A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg/220px-A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg
Sicuramente il capitolo più debole della serie, thus far. McClane è sempre un figo, ma la vicenda a stò giro è abbastanza sciapa e, nonostante non manchino dei passaggi carucci (e poi vabè, l'Yippee-ki-yay che non deve mancare mai prima di un'azione folle e decisiva), manca quel brio "pop" che avevo visto e gradito in Die Hard - Vivere o morire (almeno, personalmente). Speriamo che tornino sui binari col sesto episodio, che mi pare sia stato già confermato da Willis.

Taken - La vendetta / Olivier Megaton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f0/Taken_2_Poster.jpg/220px-Taken_2_Poster.jpg
Il ritorno del tostissimo Bryan Mills è molto più piatto del previsto. Taken 2 perde molto rispetto al primo capitolo, praticamente da tutti i punti di vista. Però ci sta Liam Neeson, che rimane un figo. Ergo se è piaciuto il primo e si è d'accordo nel ritenere l'attore irlandese un badass, allora è un action thriller da vedere, pur nei suoi limiti.

Harry Potter e la pietra filosofale / Chris Columbus / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/ka/thumb/f/f3/Philstone1.jpg/220px-Philstone1.jpg
Partita la maratona della saga, che avevo in programma da un pò: ho aspettato che passase un bel pò di tempo da quando ho letto i libri e, visto che molti film li ho saltati, ho aspettato direttamente di farmi la sequenza completa. Personalmente il primo capitolo mi piace molto, pur nel suo essere introduttivo in molte tematiche ed essere (per forza di cose) il più bambinesco (in senso buono, ovviamente). Però l'amarcord già si fa sentire, l'oggettività nell'analizzare questa saga non ce la posso avere assolutamente... e poi, è pure Columbus. :asd:

Harry Potter e la camera dei segreti / Chris Columbus / 2002
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c0/Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg
Secondo capitolo della saga, personalmente mi piace di più rispetto al primo, che è più preparatorio e funzionale allo stabilire alcune basi fondamentali della trama (ma alla fine, è anche normale). Invece ne "La camera dei segreti" la storia è indubbiamente più ricca ed interessante, ed anche il ritmo ne guadagna molto rispetto al "La pietra filosofale". Bello.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban / Alfonso Cuaròn / 2004
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8c/Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g/220px-Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g
Con il terzo capitolo, inizia il processo di "darkizzazione" della storia e delle atmosfere. Se da un lato il lavoro tutto sommato è buono e la storia nei suoi punti essenziali è rimasta inalterata (sicuramente dei primi 3, è quella coi plot twist più interessanti ed orizzontali ai fini della saga), dall'altro secondo me è stato realizzato non al meglio delle possibilità. Vero è che non è stato tagliato tantissimo rispetto al libro (da questo punto di vista, Cuaròn segue abbastanza la via di Columbus), ma alcune cose potevano essere trattate meglio (soprattutto lo sviluppo dei 3 protagonisti, che nel film appare troppo "di botto" invece nel libro è un processo omogeneo). Ciononostante rimane una buona trasposizione, soprattutto grazie alla trama e ai suddetti plot twist.

Harry Potter e il calice di fuoco / Mike Newell / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c9/Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg
Bah bah, cominciano i problemini per la serie cinematografica. Il film in sè e per sè non è neanche malvagio... il problema è che rispetto al libro è molto più compresso e molta roba è stata omessa. Il che è anche comprensibile, visto che il libro è praticamente oltre il doppio rispetto ad uno dei primi 3... però boh, mi sarei giocato anche qui le carte in maniera diversa. Buono però che abbiano mantenuto la fase di sviluppo dei tre protagonisti (anche se, anche qui è una cosa molto più concentrata del dovuto) e la parte pre-finale (non il finale finale, quello prima... il plot twist insomma :asd:) è stata resa abbastanza bene. Anche se i problemini cominciano, tutto sommato è ancora una trasposizione abbastanza valida (anche se sotto ai primi 3).

Harry Potter e l'Ordine della Fenice / David Yates / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e7/Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg/220px-Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg
E qua mi sento di spezzare una lancia in favore del bistrattato Yates. Lui e Goldenberg si devono confrontare con il romanzo più lungo della serie e con la storia più complicata da narrare (perchè ricchissima di eventi e relazioni tra personaggi, ma al contempo anche molto "lenta" rispetto agli altri esponenti della saga) e il risultato finale, per quanto tagliato e ridotto all'essenziale (com'era logico che fosse), è sicuramente soddisfacente e i punti salienti sono tutti rispettati. Avrei preferito che alcuni passaggi fossero meno sbrigativi, però il risultato finale è comunque apprezzabile, visto l'alto coefficiente di difficoltà dell'adattamento.

Harry Potter e il principe mezzosangue / David Yates / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3f/Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg
Ecco, qui invece l'operato di Yates non è granchè da difendere, anzi. :asd: Le problematiche sono le stesse del capitolo precedente (libro grosso e denso da sintetizzare in 2 ore e mezza), ma stavolta sono affrontate imho male (tagli che non comprendo & aggiunte inutili soprattutto). Il finale è reso abbastanza bene, pur anche qui con scelte che comprendo poco. In compenso, è dato il giusto peso all'evoluzione delle relazioni tra i personaggi. In definitiva però, lo ritengo probabilmente il capitolo meno riuscito.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1 / David Yates / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/2d/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg
Dopo il passo falso del capitolo precedente, stavolta imho Yates si riscatta. La scelta del dividere il capitolo finale in 2 parti è sensata e permette di ridurre al minimo i tagli rispetto al romanzo (principale problema da "l'Ordine della Fenice" in poi). E' il capitolo sicuramente più lento di tutti (che è quello che ha fatto storcere il naso a molti) e fa da preludio alla Parte 2, ma è esattamente quello che si respira per l'equivalente degli eventi narrati nel romanzo. Peccato solo per una o 2 scene, più che altro per scelte diverse che sono state fatte, che non mi sono piaciute assai. Altrimenti, adattamento ben più che discreto: ma è inevitabile che va valutato nell'ottica del suo essere "metà" di un tutto.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2 / David Yates / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/df/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg
Seconda parte dell'ultimo capitolo della serie, nettamente più ritmata ed intensa della prima parte. La scelta di aver spezzato in 2 parti ripaga totalmente con 2 ore per lunghissimi tratti molto ben gestiti e molti altri gestiti se non in maniera ottimale, quantomeno buona. Ovvio, anche qui ci sono licenze poetiche più o meno estese rispetto al romanzo, ma in definitiva il risultato funziona e mi sento di premiarlo. Degna conclusione dell'adattamento cinematografico.

I fantastici viaggi di Gulliver / Rob Letterman / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/a1/Gullivers_travels_2010_poster.jpg/220px-Gullivers_travels_2010_poster.jpg
Na cagata. No veramente, è di una mosciaggine inaudita: un'ora e mezza scarsa di noia. Zero risate o momenti anche lontanamenti divertenti. Scivola via nella insignificanza e nell'anonimato. Di film migliori con Jack Black ce ne sono sicuramente: questo fa veramente cagare. Si salva solo una cosa: la soundtrack, perchè almeno tra Guns'n'Roses, KISS, Prince ed Edwin Starr, c'è da rimanere soddisfatti almeno da questo punto di vista.

Tower Heist - Colpo ad alto livello / Brett Ratner / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/25/Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg/220px-Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg
Onestamente? Pensavo peggio. Mi aspettavo una cagata assoluta e invece alla fine mi sono ritrovato con un film tutto tutto tutto sommato godibile (anche se campa di clichè in maniera becera :asd:). Poi oh, di sti tempi vedere il tipico squalo speculatore del cazz di Wall Street oggetto di una rapina, fa sempre piacere. :asd:

Chef / Daniel Cohen / 2012
http://ps.cd1689.com/upfiles/201210/20121006113756470.jpg
Commediola francese molto carina. Si lascia guardare senza problemi e riesce anche a strappare qualche sorriso e risatina. Certo, sul genere "culinario" ci sono altri film sicuramente più meritevoli, ma se avete 1he20m liberi e vi siete già visti i vari Ratatouille, etc., è una visione leggera che ci può stare.

Il lato positivo - Silver Linings Playbook / David O. Russell / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9a/Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg/220px-Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg
Bellissimo, càzzo. :cry: M'è piaciuto tutto: storia, attori (la Lawrance è da applausi, oltre che essere matta è pure carinissima; buono Cooper e sempre presente De Niro), ritmo, tutto. Ha il merito di essere a metà tra la commedia e il sentimentale, riuscendo a strappare qualche sorriso & qualche occhio lucido. Il finale è scontato? Ecchissenefrega: il mondo è già difficile così, ragazzi... cazzò se è già difficile così... nessuno sa dire "ehi, siamo positivi, diamo un lieto fine a questa storia"?

Quasi amici - Intouchables / Olivier Nakache - Éric Toledano / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/93/The_Intouchables.jpg/215px-The_Intouchables.jpg
Bellissimo pure questo. :cry: Una storia vera, che fa sia ridere che piangere, e che mostra non solo un meraviglioso rapporto che si instaura tra 2 persone radicalmente diverse... ma anche come nelle persone c'è sempre di più di quello che appare, di come tutti abbiamo bisogno di un qualcuno sul quale contare e di come la vita possa essere sì ingiusta, ma che è sempre possibile (e si deve) andare avanti.

Il signore dello zoo / Frank Coraci / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fa/Zookeeper_Poster.jpg/220px-Zookeeper_Poster.jpg
Mah, sarà che c'ero partito prevenutissimo... ma non m'è dispiaciuto. E' la più classica delle commedie mossa da un filo amoroso, mescolata con la componente degli animali parlanti che fa tanto dottor Dolittle. C'è tanta roba migliore, ma anche tanta roba peggiore. Strappa qualche sorriso in più di un'occasione... e poi ha pure il merito di toccare, a livello musicale, i tasti giustissimi per il mio gusto personale (Kansas e Boston, ma non solo, c'è tanta buona roba nella soundtrack). Scolastico, ma godibile.

Pirati! Briganti da strapazzo / Peter Lord - Jeff Newitt / 2012
http://1.bp.blogspot.com/-rs7akfePmeo/UD44_brn3nI/AAAAAAAAA24/BLifA9zp7Xs/s320/hoavuong.jpg
I film in stop-motion non sono la mia passione, però questo non è malvagio... anzi, invero è abbastanza carino. Non c'ha il tramone e il plot è scontatissimo (non che mi aspettassi chissà cosa, ovvio), però le gag funzionano ed è bello constatare che il film è pieno di chicche di vario genere per gli occhi più attenti.

Daddy Sitter / Walt Becker / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/ee/Old_dogs_poster.jpg/220px-Old_dogs_poster.jpg
In una parola: no. Solitamente riesco sempre a trovare qualcosa per farmi piacere le commedie più leggere... però stavolta il film è veramente troppo piatto, poco ispirato e prevedibile in maniera lampante. Non basta il ricorso ai clichè della risata per strappare un forzatissimo sorriso per salvare anche solo qualche passaggio. Tra l'altro, non capisco come hanno fatto a mettere un determinato passaggio in un film con un target così giovanile... vabò. C'è roba drasticamente migliore in giro, lasciate perdere.

Iron Man 3 / Shane Black / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d5/Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg/220px-Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg
Impressioni a caldo: m'è piaciuto sicuramente più del 2, in alcuni punti anche più dell'1, ma in altre parti è rugginoso. Si prende diverse liberta dal comics, ma alla fine non è un difetto enorme (visto anche quello che ha fatto Nolan, insomma :asd:). Non posso negare che mi sia piaciuto, ma devo rianalizzarlo a freddo per decidere quanto mi sia piaciuto.

Angeli e demoni / Ron Howard / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/44/Angels_and_demons.jpg/220px-Angels_and_demons.jpg
Rivisto con gli amici. Ancora non leggo il romanzo, quindi non posso giudicare sulla fedeltà dell'adattamento (anche se da quello che so, si prende molte libertà). Come film è il classico thrillerone, niente di eccezionale... la fanno da padrone più i luoghi e i temi che gli eventi in sè e per sè. La seconda visione scivola via molto più boring della prima (e onestamente non c'è tutta sta necessità di rivederselo, dopo la prima volta :asd:). Sufficiente, ma c'è di molto meglio in giro.

Il codice da Vinci / Ron Howard / 2006
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e9/The_da_vinci_code_final.jpg/220px-The_da_vinci_code_final.jpg
Rivisto con gli amici (penso per la terza o quarta volta). IMHO molto meglio di "Angeli e demoni", anche se più lento nello storytelling... indubbiamente esserselo visto molte volte diminuisce l'attenzione che gli si dovrebbe prestare per seguire la trama di Dan Brown (che volenti o nolenti, è una trama che ha inciso veramente tanto in svariati campi negli ultimi 10 anni) ed accresce il "problema" della lentezza. Se non si è letto il libro, è da vedere, anche se di certo non è un film capolavoro.

The Avengers / Joss Whedon / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f9/TheAvengers2012Poster.jpg/220px-TheAvengers2012Poster.jpg
Rivisto dopo un bel pò: uno dei migliori cinecomics in circolazione. Plauso a Whedon per aver saputo gestire un cast così complicato (non è una novità che sappia gestire cast grossi e variegati, ma un conto è farlo in una serie tv, un altro è farlo in un film di 2 ore e 20 minuti). Veramente fantastici poi alcuni setpieces.

Thor / Kennett Branagh / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fc/Thor_poster.jpg/220px-Thor_poster.jpg
Rivisto grazie ad Italia1. Non posso essere obiettivo perchè Thor lo lovvo. :asd: Anyway, sicuramente più lento di quello che uno si aspetterebbe, ma anche per motivi introduttivi (Thor non è esattamente facile da introdurre, rispetto ad un Hulk o un Iron Man). Però mi piace e non vedo l'ora che spingano sull'accelleratore con The Dark World, visto che ora possono senza grosse riserve.

Lanterna Verde / Martin Campbell / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6b/Green_Lantern_poster.jpg/220px-Green_Lantern_poster.jpg
Rivisto su Italia1. Purtroppo non è sto granchè, anzi. Alcune cosine le fa pure discretamente e in maniera tutto sommato fedele, ma altre le fa proprio male e le banalizza in maniera atroce. Spero che il sequel, che dovrebbe arrivare prima o poi, riesca a sopperire agli errori del primo... Hal Jordan se lo merita un bel film.

La mummia / Stephen Sommers / 1999
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/68/The_mummy.jpg/220px-The_mummy.jpg
IMHO un instant classic. Un raro mix (probabilmente creato un pò per sbaglio, un pò per incoscienza, come tutti i cult movie) che spazia dall'avventura all'horror con grandi parentesi dedicate al comico (Brendan Fraser trascinatore, botta di culo della vita essere stato scelto come protagonista per questo film). Regala un grande intrattenimento, un grande ritmo e una grande soundtrack. Non mi stanco mai di rivederlo.

La mummia - Il ritorno / Stephen Sommers / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b7/The_Mummy_Returns_poster.jpg/220px-The_Mummy_Returns_poster.jpg
Un degno sequel del primo, anche se comunque un pò sotto al capostipite. Magari svanisce l'effetto sorpresa e si sa cosa ci si deve attendere (il mix di commedia, avventura e [pochissimo, questa volta] horror), ma lo script è divertente e alcuni set pieces sono ottimi.

Una notte da leoni 2 / Todd Phillips / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9d/HangoverPart2MP2011.jpg/220px-HangoverPart2MP2011.jpg
More of the same del primo ottimo capitolo. Inferiore al primo, ma non così tanto in realtà: alcuni passaggi sono esilaranti, altri invece perdono (per forza di cose) la freschezza che contraddistingueva ogni idea del primo episodio. In definitiva, m'è piaciuto, nonostante tutto.

Batman Begins / Christopher Nolan / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/af/Batman_Begins_Poster.jpg/220px-Batman_Begins_Poster.jpg
Come film è ottimo. Come cinecomics pure. Come trasposizione cinematografica del fumetto creato da Bob Kane... beh, nonostante Nolan si prenda delle piccole (a tratti anche grandicelle) libertà, il risultato finale è comunque ottimo e funzionale alla trama.

Una notte da leoni 3 / Todd Phillips / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/15/The_Hangover_Part_3.JPG/220px-The_Hangover_Part_3.JPG
Un film diverso a livello strutturale per forza di cose rispetto ai primi 2, per evitare il rischio di more of more of the same. Nonostante questo, riesce a strappare qualche risata, grazie alle solite follie del trio di protagonisti. Nella classifica generale della serie, il primo torreggia, il secondo imho lo tallona e si difende alla grande con ottimi spunti esilaranti (alcuni passaggi li ho preferiti rispetto all'1, ad esempio) e il terzo si accomoda tranquillamente sul gradino più basso del podio. Una trilogia da vedere, sicuramente.

Terminator 2 - Il giorno del giudizio / James Cameron / 1991
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/85/Terminator2poster.jpg/220px-Terminator2poster.jpg
Rivisto per l'ennesima volta. Il solito capolavoro immortale.

Into Darkness - Star Trek / J. J. Abrams / 2013
https://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/50/StarTrekIntoDarkness_FinalUSPoster.jpg/220px-StarTrekIntoDarkness_FinalUSPoster.jpg
Da assoluto profano della serie e dei personaggi originali, devo dire che mi è piaciuto, anche se un pò meno del primo. Forse un pò troppo poco contestualizzato e poco approfondito, ma comunque intrattiene per tutta la sua durata.

Doc E.Brown
23-06-13, 23:10:32
L'uomo d'acciaio / Zack Snyder / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/85/ManofSteelFinalPoster.jpg/220px-ManofSteelFinalPoster.jpg
Bellissimo. M'è piaciuto un botto e secondo me è stato fatto un lavoro ottimo per quello che forse è l'eroe più complicato da rendere su pellicola (e soprattutto da modernizzare). Devo sicuramente rivederlo per approfondire determinati passaggi, ma raggiunge attimi di profondità che la maggior parte dei cinecomics si sogna... per non parlare degli altri film di Superman, che al confronto sembrano roba da Silver Age (vabè, i primi Superman nascono in tarda Silver Age, quindi... :asd:). Mi spiace per chi lo maltratta non avendo neanche una vaga idea dei contenuti del fumetto, perchè altrimenti proprio non mi spiego certe critiche che ho letto qui e lì.

Precedenti visioni
Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato / Peter Jackson / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b3/The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg/220px-The_Hobbit-_An_Unexpected_Journey.jpeg
Si torna nella Terra di Mezzo, stavolta con l'adattamento (esteso :asd:) del romanzo The Hobbit. Nonostante le molte critiche che ho sentito, a me è piaciuto un casino e non mi hanno dato assolutamente fastidio i cambi di ritmo rispetto alla trilogia del Signore degli Anelli. Gli scorci della Nuova Zelanda, poi... Consigliatissimo.

40 Anni Vergine / Judd Apatow / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/43/40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg/220px-40-Year-OldVirginMoviePoster.jpg
Nammerda (IMHO). Ce li ha alcuni momenti in cui pare divertente (la premessa narrativa alla fine non è neanche male e neanche lo sviluppo), ma poi diventa di una mediocrità e di una sciapezza allucinante... il finale poi... boh. Thumps up solo per la procace Kat Dennings (protagonista della serie tv 2 Broke Girls), all'epoca 19enne. :nev:

Scontro tra titani / Louis Leterrier / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/80/Clashofthetitansremakeposter1.jpg/220px-Clashofthetitansremakeposter1.jpg
Caruccio, via. Visione abbastanza spensierata, anche se non è assolutamente un filmone, anzi. Intrattiene, in definitiva. Thumps up per la coppia Liam Neeson (Zeus) e Ralph Fiennes (Ade), anche se non siamo certamente a livelli da Oscar. :asd:

V per Vendetta / James McTeigue / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9f/Vforvendettamov.jpg/220px-Vforvendettamov.jpg
Rivisto per l'ennesima volta: un film che è diventato un cult della storia recente. Seppur si prenda molte libertà dal comic, è veramente un filmone: grandi dialoghi e grandi tematiche. Tra l'altro, ottimo pure il doppiaggio italiano. Consigliatissimo.

Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo / Gore Verbinski / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e8/Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg/220px-Pirates_3_AWE_Poster_International.jpg
Rivisto per l'ennesima volta, sempre con piacere. Degna conclusione della trilogia originaria, anche se personalmente dei 3 continuo a preferire il capostipite. Altro film di intrattenimento puro, per una saga che, vuoi o non vuoi, rappresenta per le nuove generazioni quello che è stato Star Wars, Indiana Jones, Back to the Future, etc., per le vecchie.

Spawn / Mark A.Z. Dippé / 1997
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/18/Spawnmovieposter.jpg/220px-Spawnmovieposter.jpg
In 3 parole, il Corvo dei poveri. :asd: No vabè, al di là di questo: altro piccolo cult movie, soprattutto per i fan del fumetto. Si lascia vedere, ma occorre abbassare le aspettative per la qualità e l'intreccio. Per essere un film del 97, alcuni effetti speciali si difendono ancora bene (altri sono giustamente invecchiati). Thumps up per la prestazione di John Leguizamo nei panni di Violator: sa essere molto fastidioso, ripugnante e detestabile, il che è un pregio visto il personaggio. Peccato per la poca violenza del film, il fumetto non è esattamente un picnic nel parco.

Una notte da leoni / Todd Phillips / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b9/Hangoverposter09.jpg/220px-Hangoverposter09.jpg
Rivisto insieme ad un gruppo di amici che invece non l'aveva mai visto... ovviamente non si sono pentiti di aver ascoltato il mio consiglio. :asd: Una delle commedie più divertenti degli ultimi anni. Cooper, Helms e Galifianakis e i loro 3 personaggi formano un trio che funziona veramente bene, il che unito ad uno script folle, lo rende un titolo la cui visione è assolutamente consigliata.

The Breakfast Club / John Hughes / 1985
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/50/The_Breakfast_Club.jpg/220px-The_Breakfast_Club.jpg
Finalmente ho colmato questa lacuna che mi portavo dietro da troppo tempo. Adesso capisco perchè viene sempre citato come il capolavoro del cinema adolescenziale degli anni 80. Veramente bellissimo: chi non l'ha mai visto, rimedi subito, come ho fatto io.

Vicini del terzo tipo / Akiva Schaffer / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6d/The_watch_movie_poster.jpg/220px-The_watch_movie_poster.jpg
Non una cagata assoluta, ma neanche una buona produzione. L'ho trovata decisamente trascurabile: il problema grosso è che è una commedia che non fa ridere... troppo prevedibile e scontata. Sarebbe buono il quartetto protagonista, ma con uno script così apatico non si possono fare miracoli. Si può vivere tranquillamente senza vederlo.

My Sassy Girl / Kwak Jae-yong / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/88/My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg/220px-My_Sassy_Girl_Movie_Poster.jpg
Una commedia romantica veramente veramente carina. Strappa più di un sorriso per 2/3 del film e, per i più sensibili, anche qualche lacrimuccia nella parte conclusiva (che è la parte che me l'ha fatto apprezzare di più, in realtà). Ve lo consiglio, così come me l'ha consigliato il buon mickes2 (che ringrazio per il suggerimento :fiore:). :sisi:

The Thieves / Choi Dong-hun / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6e/Thethieves.jpg/220px-Thethieves.jpg
Una specie di Ocean's Eleven sud-koreano, solo un pò più serioso. :asd: Ha qualche spunto gradevole e qualche passaggio divertente. Nel finale anche qualche colpo di scena ben distribuito, che non guastano mai. Magari mi sarebbe piaciuto avere dei personaggi più approfonditi (al di là dei principali), ma mi è piaciuto abbastanza, via.

Django Unchained / Quentin Tarantino / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8b/Django_Unchained_Poster.jpg/220px-Django_Unchained_Poster.jpg
Finalmente l'ho visto: fantastico. Quentin Tarantino ancora una volta si dimostra praticamente una certezza. Non riesco a trovare una cosa che non mi sia piaciuta. Un plauso extra al trittico principale che porta avanti le quasi 3 ore: show di Foxx, Waltz & DiCaprio. Si becca il mio personale "consigliatissimo".

Il missionario / Roger Delattre / 2009
http://i47.tinypic.com/rr6o0h.jpg
Rivisto assieme ad amici, altro mio consiglio che è stato molto apprezzato. :asd: Una classica commedia sullo scambio di ruoli, che imho funziona molto bene sia per gli sketch che si susseguono, sia per il protagonista, Jean-Marie Bigard, che inscena bene il delinquente manesco che si ritrova ad essere il prete di una piccolissima località francese, con risultati che non possono non strappare almeno un sorriso. :asd:

Dark Shadows / Tim Burton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/ba/Dark_Shadows_2012_Poster.jpg/220px-Dark_Shadows_2012_Poster.jpg
Onestamente? Pensavo molto peggio, da quello che avevo letto in giro. Di certo non è tra i migliori lavori di Tim Burton, ma non è neanche Alice in Wonderland. Mi è piaciuto il trittico Depp/Pfeiffer/Green; lolloso invece il binomio femminile Carter/Moretz. :asd: Alla fine, il film fa il compitino ed intrattiene discretamente. Certo, uno da Burton si aspetterebbe un pò di più del "compitino" (anche perchè, inizia con un piglio che mi ha fatto molto Sleepy Hollow, e poi prosegue molto standard), però alla fine ripeto: c'è anche di peggio.

Chernobyl Diaries - La mutazione / Bradley Parker / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/55/Chernobyl-Diaries-poster.jpg/220px-Chernobyl-Diaries-poster.jpg
Na fetecchia. Oddio, è anche vero che è un film a bassissimo budget (si e no 1 milione di dollari a fronte di 37 incassati) e che ha un setting unico (girato in Ungheria e Serbia, ma in posti che richiamano tantissimo la zona di Chernobyl)... ma come film horror è troppo prevedibile. E purtroppo un film horror prevedibile è un film horror che non funziona, imho.

Sweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street / Tim Burton / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/4b/Sweeneylarge.jpg/220px-Sweeneylarge.jpg
Non ero mai riuscito a vederlo "per intero", ero sempre stato interrotto per un motivo o per un altro. :asd: Finalmente ce l'ho fatta e devo dire che il film/musical mi è piaciuto. Da ignorante del genere e non conoscendo (se non a grandi linee) la trama, devo dire che mi è parsa contorta e deviata il giusto: ho gradito soprattutto la parte iniziale e finale (la parte nel mezzo forse è quella più "tranquilla"). Ottima la coppia Depp/Carter, fantastica la scenografia Ferretti/Lo Schiavo.

Hotel Transylvania / Genndy Tartakovsky / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f5/HotelTransylvania.jpg/220px-HotelTransylvania.jpg
Molto carino. Magari la storia è un pò un clichè (soprattutto nelle linee essenziali), ma fa il suo lavoro bene, i personaggi sono divertenti ed intrattiene per il tempo che dura. Da buon appassionato dei film d'animazione, non posso che consigliarlo: è sicuramente dietro ai mostri sacri del genere, ma è uno dei tanti film carini, spensierati e con il tipico trionfo dei buoni sentimenti che l'animazione ci propone con leggerezza. E di tanto in tanto, questo tipo di film servono come il pane.

Megamind / Tom McGrath / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/89/Megamind2010Poster.jpg/220px-Megamind2010Poster.jpg
Molto carino pure questo. Stenta un pò all'inizio, ma poi si riesce a riprendere. La storia in sè e per sè non è originalissima (al di là della visione dalla parte del villain), ma da un certo punto in poi comincia ad acquistare un suo perchè e mi ha lasciato soddisfatto della visione. Il plauso più grosso per la soundtrack: cioè, nello stesso film mi trovo AC/DC, Guns'n'Roses, Michael Jackson, Ozzie Osbourne ed Elvis Presley? Fucking epic.

2 single a nozze / David Dobkin / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3e/Wedding_crashers_poster.jpg/215px-Wedding_crashers_poster.jpg
Altro film rivisto assieme agli amici su mio consiglio ed altro mio parere che ha avuto successo. :asd: IMHO una delle migliori commedie degli ultimi anni: la coppia Wilson/Vaughn funziona alla grande e le vicende si susseguono in un alternarsi di momenti molto tranquilli (quasi da commedia romantica "seria" :asd:) a momenti molto divertenti (quasi da commedia "demenziale" :asd:). Lo consiglio sicuramente.

Cattivissimo me / Pierre Coffin - Chris Renaud / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/db/Despicable_Me_Poster.jpg/220px-Despicable_Me_Poster.jpg
Mi sono fatto coraggio ed ho affrontato il doppiaggio di Max Giusti. :asd: No vabè, al di là di sta cosa, l'ho trovato abbastanza caruccio, anche se personalmente ritengo Megamind migliore. Alla fine non è brutto eh: però la trama poteva essere raccontata meglio e spesso l'ironia è proprio su un livello basilare e non fa ridere come dovrebbe. Spero nel 2, magari riusciranno a mettere su un prodotto più completo.

L'alba del pianeta delle scimmie / Rupert Wyatt / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/81/Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg/220px-Rise_of_the_Planet_of_the_Apes_Poster.jpg
Beh, devo dire che mi è piaciuto. Non tanto per le vicende in sè e per sè, ma più per il gioco di motivazioni e tematiche che ci stanno dietro... che sono pure banalotte eh, ma alla fine tra un effetto speciale a destra e un momento più calmo a sinistra, si amalgano bene con l'anima da blockbusterone, imho. Certo, mi piacerebbe capirci qualcosa su come si incastra questo episodio rispetto alla serie originale degli anni 60/70 e con il remake di Tim Burton, ammetto di essere leggermente confuso: prequel rebootante, reboot e basta, capitolo canon...? :asd:

Project X - Una festa che spacca / Nima Nourizadeh / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b4/Project_X_Poster.jpg/220px-Project_X_Poster.jpg
Vabè... è un film? Se lo dovessi giudicare come film, non saprei neanche da dove partire. :asd: Però come "esperimento" chiassoso, a tratti ai limiti del nonsense, con punte di cattivo gusto ed un mare di patata... allora si, posso anche dire che è una visione diciamo interessante (anche perchè dura 1h e 20m scarsi). :asd: Ho visto che vogliono fare un sequel... chissà che faranno :asd:

Die Hard - Un buon giorno per morire / John Moore / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/19/A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg/220px-A_Good_Day_to_Die_Hard.jpg
Sicuramente il capitolo più debole della serie, thus far. McClane è sempre un figo, ma la vicenda a stò giro è abbastanza sciapa e, nonostante non manchino dei passaggi carucci (e poi vabè, l'Yippee-ki-yay che non deve mancare mai prima di un'azione folle e decisiva), manca quel brio "pop" che avevo visto e gradito in Die Hard - Vivere o morire (almeno, personalmente). Speriamo che tornino sui binari col sesto episodio, che mi pare sia stato già confermato da Willis.

Taken - La vendetta / Olivier Megaton / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f0/Taken_2_Poster.jpg/220px-Taken_2_Poster.jpg
Il ritorno del tostissimo Bryan Mills è molto più piatto del previsto. Taken 2 perde molto rispetto al primo capitolo, praticamente da tutti i punti di vista. Però ci sta Liam Neeson, che rimane un figo. Ergo se è piaciuto il primo e si è d'accordo nel ritenere l'attore irlandese un badass, allora è un action thriller da vedere, pur nei suoi limiti.

Harry Potter e la pietra filosofale / Chris Columbus / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/ka/thumb/f/f3/Philstone1.jpg/220px-Philstone1.jpg
Partita la maratona della saga, che avevo in programma da un pò: ho aspettato che passase un bel pò di tempo da quando ho letto i libri e, visto che molti film li ho saltati, ho aspettato direttamente di farmi la sequenza completa. Personalmente il primo capitolo mi piace molto, pur nel suo essere introduttivo in molte tematiche ed essere (per forza di cose) il più bambinesco (in senso buono, ovviamente). Però l'amarcord già si fa sentire, l'oggettività nell'analizzare questa saga non ce la posso avere assolutamente... e poi, è pure Columbus. :asd:

Harry Potter e la camera dei segreti / Chris Columbus / 2002
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c0/Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Chamber_of_Secrets_movie.jpg
Secondo capitolo della saga, personalmente mi piace di più rispetto al primo, che è più preparatorio e funzionale allo stabilire alcune basi fondamentali della trama (ma alla fine, è anche normale). Invece ne "La camera dei segreti" la storia è indubbiamente più ricca ed interessante, ed anche il ritmo ne guadagna molto rispetto al "La pietra filosofale". Bello.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban / Alfonso Cuaròn / 2004
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/8c/Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g/220px-Harry_Potter_and_the_Prisoner_of_Azkaban_poster.pn g
Con il terzo capitolo, inizia il processo di "darkizzazione" della storia e delle atmosfere. Se da un lato il lavoro tutto sommato è buono e la storia nei suoi punti essenziali è rimasta inalterata (sicuramente dei primi 3, è quella coi plot twist più interessanti ed orizzontali ai fini della saga), dall'altro secondo me è stato realizzato non al meglio delle possibilità. Vero è che non è stato tagliato tantissimo rispetto al libro (da questo punto di vista, Cuaròn segue abbastanza la via di Columbus), ma alcune cose potevano essere trattate meglio (soprattutto lo sviluppo dei 3 protagonisti, che nel film appare troppo "di botto" invece nel libro è un processo omogeneo). Ciononostante rimane una buona trasposizione, soprattutto grazie alla trama e ai suddetti plot twist.

Harry Potter e il calice di fuoco / Mike Newell / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/c9/Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Goblet_of_Fire_Poster.jpg
Bah bah, cominciano i problemini per la serie cinematografica. Il film in sè e per sè non è neanche malvagio... il problema è che rispetto al libro è molto più compresso e molta roba è stata omessa. Il che è anche comprensibile, visto che il libro è praticamente oltre il doppio rispetto ad uno dei primi 3... però boh, mi sarei giocato anche qui le carte in maniera diversa. Buono però che abbiano mantenuto la fase di sviluppo dei tre protagonisti (anche se, anche qui è una cosa molto più concentrata del dovuto) e la parte pre-finale (non il finale finale, quello prima... il plot twist insomma :asd:) è stata resa abbastanza bene. Anche se i problemini cominciano, tutto sommato è ancora una trasposizione abbastanza valida (anche se sotto ai primi 3).

Harry Potter e l'Ordine della Fenice / David Yates / 2007
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e7/Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg/220px-Harry_Potter_and_the_Order_of_the_Phoenix_poster.j pg
E qua mi sento di spezzare una lancia in favore del bistrattato Yates. Lui e Goldenberg si devono confrontare con il romanzo più lungo della serie e con la storia più complicata da narrare (perchè ricchissima di eventi e relazioni tra personaggi, ma al contempo anche molto "lenta" rispetto agli altri esponenti della saga) e il risultato finale, per quanto tagliato e ridotto all'essenziale (com'era logico che fosse), è sicuramente soddisfacente e i punti salienti sono tutti rispettati. Avrei preferito che alcuni passaggi fossero meno sbrigativi, però il risultato finale è comunque apprezzabile, visto l'alto coefficiente di difficoltà dell'adattamento.

Harry Potter e il principe mezzosangue / David Yates / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/3f/Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Half-Blood_Prince_poster.jpg
Ecco, qui invece l'operato di Yates non è granchè da difendere, anzi. :asd: Le problematiche sono le stesse del capitolo precedente (libro grosso e denso da sintetizzare in 2 ore e mezza), ma stavolta sono affrontate imho male (tagli che non comprendo & aggiunte inutili soprattutto). Il finale è reso abbastanza bene, pur anche qui con scelte che comprendo poco. In compenso, è dato il giusto peso all'evoluzione delle relazioni tra i personaggi. In definitiva però, lo ritengo probabilmente il capitolo meno riuscito.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1 / David Yates / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/2d/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_1.jpg
Dopo il passo falso del capitolo precedente, stavolta imho Yates si riscatta. La scelta del dividere il capitolo finale in 2 parti è sensata e permette di ridurre al minimo i tagli rispetto al romanzo (principale problema da "l'Ordine della Fenice" in poi). E' il capitolo sicuramente più lento di tutti (che è quello che ha fatto storcere il naso a molti) e fa da preludio alla Parte 2, ma è esattamente quello che si respira per l'equivalente degli eventi narrati nel romanzo. Peccato solo per una o 2 scene, più che altro per scelte diverse che sono state fatte, che non mi sono piaciute assai. Altrimenti, adattamento ben più che discreto: ma è inevitabile che va valutato nell'ottica del suo essere "metà" di un tutto.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2 / David Yates / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/df/Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg/220px-Harry_Potter_and_the_Deathly_Hallows_%E2%80%93_Par t_2.jpg
Seconda parte dell'ultimo capitolo della serie, nettamente più ritmata ed intensa della prima parte. La scelta di aver spezzato in 2 parti ripaga totalmente con 2 ore per lunghissimi tratti molto ben gestiti e molti altri gestiti se non in maniera ottimale, quantomeno buona. Ovvio, anche qui ci sono licenze poetiche più o meno estese rispetto al romanzo, ma in definitiva il risultato funziona e mi sento di premiarlo. Degna conclusione dell'adattamento cinematografico.

I fantastici viaggi di Gulliver / Rob Letterman / 2010
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/a1/Gullivers_travels_2010_poster.jpg/220px-Gullivers_travels_2010_poster.jpg
Na cagata. No veramente, è di una mosciaggine inaudita: un'ora e mezza scarsa di noia. Zero risate o momenti anche lontanamenti divertenti. Scivola via nella insignificanza e nell'anonimato. Di film migliori con Jack Black ce ne sono sicuramente: questo fa veramente cagare. Si salva solo una cosa: la soundtrack, perchè almeno tra Guns'n'Roses, KISS, Prince ed Edwin Starr, c'è da rimanere soddisfatti almeno da questo punto di vista.

Tower Heist - Colpo ad alto livello / Brett Ratner / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/25/Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg/220px-Tower-heist-movie-poster-hi-res-01-405x600.jpg
Onestamente? Pensavo peggio. Mi aspettavo una cagata assoluta e invece alla fine mi sono ritrovato con un film tutto tutto tutto sommato godibile (anche se campa di clichè in maniera becera :asd:). Poi oh, di sti tempi vedere il tipico squalo speculatore del cazz di Wall Street oggetto di una rapina, fa sempre piacere. :asd:

Chef / Daniel Cohen / 2012
http://ps.cd1689.com/upfiles/201210/20121006113756470.jpg
Commediola francese molto carina. Si lascia guardare senza problemi e riesce anche a strappare qualche sorriso e risatina. Certo, sul genere "culinario" ci sono altri film sicuramente più meritevoli, ma se avete 1he20m liberi e vi siete già visti i vari Ratatouille, etc., è una visione leggera che ci può stare.

Il lato positivo - Silver Linings Playbook / David O. Russell / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9a/Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg/220px-Silver_Linings_Playbook_Poster.jpg
Bellissimo, càzzo. :cry: M'è piaciuto tutto: storia, attori (la Lawrance è da applausi, oltre che essere matta è pure carinissima; buono Cooper e sempre presente De Niro), ritmo, tutto. Ha il merito di essere a metà tra la commedia e il sentimentale, riuscendo a strappare qualche sorriso & qualche occhio lucido. Il finale è scontato? Ecchissenefrega: il mondo è già difficile così, ragazzi... cazzò se è già difficile così... nessuno sa dire "ehi, siamo positivi, diamo un lieto fine a questa storia"?

Quasi amici - Intouchables / Olivier Nakache - Éric Toledano / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/93/The_Intouchables.jpg/215px-The_Intouchables.jpg
Bellissimo pure questo. :cry: Una storia vera, che fa sia ridere che piangere, e che mostra non solo un meraviglioso rapporto che si instaura tra 2 persone radicalmente diverse... ma anche come nelle persone c'è sempre di più di quello che appare, di come tutti abbiamo bisogno di un qualcuno sul quale contare e di come la vita possa essere sì ingiusta, ma che è sempre possibile (e si deve) andare avanti.

Il signore dello zoo / Frank Coraci / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fa/Zookeeper_Poster.jpg/220px-Zookeeper_Poster.jpg
Mah, sarà che c'ero partito prevenutissimo... ma non m'è dispiaciuto. E' la più classica delle commedie mossa da un filo amoroso, mescolata con la componente degli animali parlanti che fa tanto dottor Dolittle. C'è tanta roba migliore, ma anche tanta roba peggiore. Strappa qualche sorriso in più di un'occasione... e poi ha pure il merito di toccare, a livello musicale, i tasti giustissimi per il mio gusto personale (Kansas e Boston, ma non solo, c'è tanta buona roba nella soundtrack). Scolastico, ma godibile.

Pirati! Briganti da strapazzo / Peter Lord - Jeff Newitt / 2012
http://1.bp.blogspot.com/-rs7akfePmeo/UD44_brn3nI/AAAAAAAAA24/BLifA9zp7Xs/s320/hoavuong.jpg
I film in stop-motion non sono la mia passione, però questo non è malvagio... anzi, invero è abbastanza carino. Non c'ha il tramone e il plot è scontatissimo (non che mi aspettassi chissà cosa, ovvio), però le gag funzionano ed è bello constatare che il film è pieno di chicche di vario genere per gli occhi più attenti.

Daddy Sitter / Walt Becker / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/ee/Old_dogs_poster.jpg/220px-Old_dogs_poster.jpg
In una parola: no. Solitamente riesco sempre a trovare qualcosa per farmi piacere le commedie più leggere... però stavolta il film è veramente troppo piatto, poco ispirato e prevedibile in maniera lampante. Non basta il ricorso ai clichè della risata per strappare un forzatissimo sorriso per salvare anche solo qualche passaggio. Tra l'altro, non capisco come hanno fatto a mettere un determinato passaggio in un film con un target così giovanile... vabò. C'è roba drasticamente migliore in giro, lasciate perdere.

Iron Man 3 / Shane Black / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d5/Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg/220px-Iron_Man_3_theatrical_poster.jpg
Impressioni a caldo: m'è piaciuto sicuramente più del 2, in alcuni punti anche più dell'1, ma in altre parti è rugginoso. Si prende diverse liberta dal comics, ma alla fine non è un difetto enorme (visto anche quello che ha fatto Nolan, insomma :asd:). Non posso negare che mi sia piaciuto, ma devo rianalizzarlo a freddo per decidere quanto mi sia piaciuto.

Angeli e demoni / Ron Howard / 2009
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/4/44/Angels_and_demons.jpg/220px-Angels_and_demons.jpg
Rivisto con gli amici. Ancora non leggo il romanzo, quindi non posso giudicare sulla fedeltà dell'adattamento (anche se da quello che so, si prende molte libertà). Come film è il classico thrillerone, niente di eccezionale... la fanno da padrone più i luoghi e i temi che gli eventi in sè e per sè. La seconda visione scivola via molto più boring della prima (e onestamente non c'è tutta sta necessità di rivederselo, dopo la prima volta :asd:). Sufficiente, ma c'è di molto meglio in giro.

Il codice da Vinci / Ron Howard / 2006
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/e/e9/The_da_vinci_code_final.jpg/220px-The_da_vinci_code_final.jpg
Rivisto con gli amici (penso per la terza o quarta volta). IMHO molto meglio di "Angeli e demoni", anche se più lento nello storytelling... indubbiamente esserselo visto molte volte diminuisce l'attenzione che gli si dovrebbe prestare per seguire la trama di Dan Brown (che volenti o nolenti, è una trama che ha inciso veramente tanto in svariati campi negli ultimi 10 anni) ed accresce il "problema" della lentezza. Se non si è letto il libro, è da vedere, anche se di certo non è un film capolavoro.

The Avengers / Joss Whedon / 2012
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/f9/TheAvengers2012Poster.jpg/220px-TheAvengers2012Poster.jpg
Rivisto dopo un bel pò: uno dei migliori cinecomics in circolazione. Plauso a Whedon per aver saputo gestire un cast così complicato (non è una novità che sappia gestire cast grossi e variegati, ma un conto è farlo in una serie tv, un altro è farlo in un film di 2 ore e 20 minuti). Veramente fantastici poi alcuni setpieces.

Thor / Kennett Branagh / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/f/fc/Thor_poster.jpg/220px-Thor_poster.jpg
Rivisto grazie ad Italia1. Non posso essere obiettivo perchè Thor lo lovvo. :asd: Anyway, sicuramente più lento di quello che uno si aspetterebbe, ma anche per motivi introduttivi (Thor non è esattamente facile da introdurre, rispetto ad un Hulk o un Iron Man). Però mi piace e non vedo l'ora che spingano sull'accelleratore con The Dark World, visto che ora possono senza grosse riserve.

Lanterna Verde / Martin Campbell / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/6b/Green_Lantern_poster.jpg/220px-Green_Lantern_poster.jpg
Rivisto su Italia1. Purtroppo non è sto granchè, anzi. Alcune cosine le fa pure discretamente e in maniera tutto sommato fedele, ma altre le fa proprio male e le banalizza in maniera atroce. Spero che il sequel, che dovrebbe arrivare prima o poi, riesca a sopperire agli errori del primo... Hal Jordan se lo merita un bel film.

La mummia / Stephen Sommers / 1999
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/6/68/The_mummy.jpg/220px-The_mummy.jpg
IMHO un instant classic. Un raro mix (probabilmente creato un pò per sbaglio, un pò per incoscienza, come tutti i cult movie) che spazia dall'avventura all'horror con grandi parentesi dedicate al comico (Brendan Fraser trascinatore, botta di culo della vita essere stato scelto come protagonista per questo film). Regala un grande intrattenimento, un grande ritmo e una grande soundtrack. Non mi stanco mai di rivederlo.

La mummia - Il ritorno / Stephen Sommers / 2001
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b7/The_Mummy_Returns_poster.jpg/220px-The_Mummy_Returns_poster.jpg
Un degno sequel del primo, anche se comunque un pò sotto al capostipite. Magari svanisce l'effetto sorpresa e si sa cosa ci si deve attendere (il mix di commedia, avventura e [pochissimo, questa volta] horror), ma lo script è divertente e alcuni set pieces sono ottimi.

Una notte da leoni 2 / Todd Phillips / 2011
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/9/9d/HangoverPart2MP2011.jpg/220px-HangoverPart2MP2011.jpg
More of the same del primo ottimo capitolo. Inferiore al primo, ma non così tanto in realtà: alcuni passaggi sono esilaranti, altri invece perdono (per forza di cose) la freschezza che contraddistingueva ogni idea del primo episodio. In definitiva, m'è piaciuto, nonostante tutto.

Batman Begins / Christopher Nolan / 2005
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/af/Batman_Begins_Poster.jpg/220px-Batman_Begins_Poster.jpg
Come film è ottimo. Come cinecomics pure. Come trasposizione cinematografica del fumetto creato da Bob Kane... beh, nonostante Nolan si prenda delle piccole (a tratti anche grandicelle) libertà, il risultato finale è comunque ottimo e funzionale alla trama.

Una notte da leoni 3 / Todd Phillips / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/1/15/The_Hangover_Part_3.JPG/220px-The_Hangover_Part_3.JPG
Un film diverso a livello strutturale per forza di cose rispetto ai primi 2, per evitare il rischio di more of more of the same. Nonostante questo, riesce a strappare qualche risata, grazie alle solite follie del trio di protagonisti. Nella classifica generale della serie, il primo torreggia, il secondo imho lo tallona e si difende alla grande con ottimi spunti esilaranti (alcuni passaggi li ho preferiti rispetto all'1, ad esempio) e il terzo si accomoda tranquillamente sul gradino più basso del podio. Una trilogia da vedere, sicuramente.

Terminator 2 - Il giorno del giudizio / James Cameron / 1991
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/85/Terminator2poster.jpg/220px-Terminator2poster.jpg
Rivisto per l'ennesima volta. Il solito capolavoro immortale.

Into Darkness - Star Trek / J. J. Abrams / 2013
https://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/5/50/StarTrekIntoDarkness_FinalUSPoster.jpg/220px-StarTrekIntoDarkness_FinalUSPoster.jpg
Da assoluto profano della serie e dei personaggi originali, devo dire che mi è piaciuto, anche se un pò meno del primo. Forse un pò troppo poco contestualizzato e poco approfondito, ma comunque intrattiene per tutta la sua durata.

Ammesso / Steve Pink / 2006
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/b/b6/Acceptedposter.jpg/220px-Acceptedposter.jpg
Tipica commedia sul riscatto degli outsider, una delle tante intepretazioni dell'american dream. Però cavolo, anche se scontatissimo, non m'è dispiaciuto neanche un pò. Pur col suo canovaccio già scritto, le gag mi hanno fatto sorridere, i personaggi sono macchiette che funzionano nell'ottica del film e, in generale, il plot fila via in scioltezza (pur nella sua follia). E poi c'è Blake Lively.

David Fuckin' Rose
24-06-13, 14:42:26
Restless - Gus Van Sant, 8
Winter's Bone - Debra Granik, 7,5
Black Swan - Darren Aronofsky, 8,5

Mi aspettavo qualcosa in più da Winter's Bone, non mi ha fatto impazzire la narrazione, però ha una bella fotografia e la lawrence ha recitato bene. :sisi:

Togg
24-06-13, 15:42:48
Io ho visto un altro filmone di Ulrich Seidl. Film per la tv fra l'altro, cose di matti. Der Busenfreund. Vedetelo.

mickes2
24-06-13, 15:53:11
L'uomo d'acciaio / Zack Snyder / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/85/ManofSteelFinalPoster.jpg/220px-ManofSteelFinalPoster.jpg
Bellissimo. M'è piaciuto un botto e secondo me è stato fatto un lavoro ottimo per quello che forse è l'eroe più complicato da rendere su pellicola (e soprattutto da modernizzare). Devo sicuramente rivederlo per approfondire determinati passaggi, ma raggiunge attimi di profondità che la maggior parte dei cinecomics si sogna... per non parlare degli altri film di Superman, che al confronto sembrano roba da Silver Age (vabè, i primi Superman nascono in tarda Silver Age, quindi... :asd:). Mi spiace per chi lo maltratta non avendo neanche una vaga idea dei contenuti del fumetto, perchè altrimenti proprio non mi spiego certe critiche che ho letto qui e lì.
ma a me del fumetto frega nulla, io giudico la regia di Snyder e i personaggi, e ciò che ho visto coi miei occhi (non proprio sprovveduti) mi hanno restituito bruttissime sensazioni.
poi voi siete liberi di vederci quello che volete, a ognuno il cinema che si merita.

---------- Post added at 15:53:11 ---------- Previous post was at 15:51:26 ----------


Io ho visto un altro filmone di Ulrich Seidl. Film per la tv fra l'altro, cose di matti. Der Busenfreund. Vedetelo.

guarda Paradise: love e dammi un parere. (genuina/o curiosità/confronto)

Gouki
24-06-13, 17:36:52
L'uomo d'acciaio / Zack Snyder / 2013
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/8/85/ManofSteelFinalPoster.jpg/220px-ManofSteelFinalPoster.jpg
Bellissimo. M'è piaciuto un botto e secondo me è stato fatto un lavoro ottimo per quello che forse è l'eroe più complicato da rendere su pellicola (e soprattutto da modernizzare). Devo sicuramente rivederlo per approfondire determinati passaggi, ma raggiunge attimi di profondità che la maggior parte dei cinecomics si sogna... per non parlare degli altri film di Superman, che al confronto sembrano roba da Silver Age (vabè, i primi Superman nascono in tarda Silver Age, quindi... :asd:). Mi spiace per chi lo maltratta non avendo neanche una vaga idea dei contenuti del fumetto, perchè altrimenti proprio non mi spiego certe critiche che ho letto qui e lì.

La penso esattamente come te e concordo pure sull'ultima frase.
Btw:

It's A Disaster / Todd Berger / 2012

http://i.imgur.com/we0DFmJ.jpg

Il titolo dice tutto. Che cagata.

Doc E.Brown
24-06-13, 17:41:27
ma a me del fumetto frega nulla, io giudico la regia di Snyder e i personaggi, e ciò che ho visto coi miei occhi (non proprio sprovveduti) mi hanno restituito bruttissime sensazioni.
poi voi siete liberi di vederci quello che volete, a ognuno il cinema che si merita.

ma infatti per come la vedo io è sbagliato valutare un cinecomic SOLO come film, perchè altrimenti è virtualmente identico un giudizio verso Catwoman ed un giudizio verso Watchmen, se non si tiene a mente pure la qualità dell'adattamento.
poi ognuno è libero di pensarla come vuole, ci mancherebbe e per fortuna (altrimenti, lo stampino :asd:), ma per me (come tanti altri) che i fumetti li leggo da 20 anni, è un'ottima reinterpretazione del personaggio (con alcune scelte anche coraggiose) e del suo mondo... e la mia opinione di certo non la cambio perchè Tizio mi critica il piano sequenza Y o Caio mi critica la caratterizzazione di Z.

tristezza a palate per il tuo commento in neretto... se io mi sono limitato a dire che mi spiace per chi lo giudica solo a livello "tecnico" non tenendo in considerazione altri fattori che, per come la vedo io, sono da tenere in considerazione, tu arrivi ed esordisci praticamente dando degli ignoranti che guardano film ignoranti a chi non la pensa come te... non è proprio il massimo.

Zeno
24-06-13, 17:54:41
Ieri ho visto Stoker; Park continua così! verdilith83:

Gouki
24-06-13, 17:56:57
ma infatti per come la vedo io è sbagliato valutare un cinecomic SOLO come film, perchè altrimenti è virtualmente identico un giudizio verso Catwoman ed un giudizio verso Watchmen, se non si tiene a mente pure la qualità dell'adattamento.
poi ognuno è libero di pensarla come vuole, ci mancherebbe e per fortuna (altrimenti, lo stampino :asd:), ma per me (come tanti altri) che i fumetti li leggo da 20 anni, è un'ottima reinterpretazione del personaggio (con alcune scelte anche coraggiose) e del suo mondo... e la mia opinione di certo non la cambio perchè Tizio mi critica il piano sequenza Y o Caio mi critica la caratterizzazione di Z.

tristezza a palate per il tuo commento in neretto... se io mi sono limitato a dire che mi spiace per chi lo giudica solo a livello "tecnico" non tenendo in considerazione altri fattori che, per come la vedo io, sono da tenere in considerazione, tu arrivi ed esordisci praticamente dando degli ignoranti che guardano film ignoranti a chi non la pensa come te... non è proprio il massimo.

Probabilmente, per alcuni, il cinema è solo riprese e basta, mentre per altri è ANCHE divertimento.
Io quando vedo un film mi diverto, mi appassiono e, nel caso in cui faccia schifo, lo dico tranquillamente e senza problemi.
Parlando dei CineComics, io dico che per giudicarli appieno, bisogna avere una cultura nel mondo dei fumetti. E' un genere difficile da valutare e, per farlo come si deve, bisogna avere una vasta conoscenza del personaggio tirato in causa. Poi ripeto, i film possono non piacere (parlo sempre dei CineComics), ma per giudicarli appieno bisogna avere una certa cultura. IMHO.

Hushabye
24-06-13, 18:38:45
La penso esattamente come te e concordo pure sull'ultima frase.
Btw:

It's A Disaster / Todd Berger / 2012

http://i.imgur.com/we0DFmJ.jpg

Il titolo dice tutto. Che cagata.

beh si leggendo il commento su non ti può piacere quello giu,sono due modi di fare cinema decisamente differenti

Gouki
24-06-13, 18:43:08
beh si leggendo il commento su non ti può piacere quello giu,sono due modi di fare cinema decisamente differenti

Non è che se vedo i CineComics, allora non guardo altri generi.
Io vedo film di qualsiasi genere e di qualsiasi tipo, amo il cinema e mi piace variare, ma, tornando al film in questione, questo "It's A Disaster" l'ho trovato ridicolo.
Zeppo di situazioni già viste, dialoghi stupidi e, quando tenta di far ridere, fallisce miseramente. Io l'ho trovato orrendo.

Hushabye
24-06-13, 19:26:49
Non è che se vedo i CineComics, allora non guardo altri generi.
Io vedo film di qualsiasi genere e di qualsiasi tipo, amo il cinema e mi piace variare, ma, tornando al film in questione, questo "It's A Disaster" l'ho trovato ridicolo.
Zeppo di situazioni già viste, dialoghi stupidi e, quando tenta di far ridere, fallisce miseramente. Io l'ho trovato orrendo.

non lo dicevo per quello,era più un discorso di aspettative e di cosa può catturare l'attenzione in un film in cui sostanzialmente non succede molto dall'inizio alla fine

Gouki
24-06-13, 19:48:06
non lo dicevo per quello,era più un discorso di aspettative e di cosa può catturare l'attenzione in un film in cui sostanzialmente non succede molto dall'inizio alla fine

M'aspettavo un film totalmente diverso leggendo in giro la trama. Probabilmente non m'è piaciuto anche per questo motivo.

Togg
24-06-13, 21:24:08
guarda Paradise: love e dammi un parere. (genuina/o curiosità/confronto)

Tra poco arrivo anche a quello, ho visto il secondo della trilogia (Paradise: Faith) a Venezia e non mi era dispiaciuto per niente. Seidl ha uno stile tutto suo.
Vedrò. Tu recupera i primi meno fiction, loss is to be expected, der busenfreund, ecc

Io intanto ho visto Animal Love, un po' più didascalico e troppo lungo ma comunque molto bello.

Pedro92
24-06-13, 22:06:49
Bioshock infinite: 8.5

:trollface:

Hushabye
24-06-13, 22:40:37
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/38/Chinatownposter1.jpg/225px-Chinatownposter1.jpg

Chinatown,1974- Gran bel film

Goodfella
24-06-13, 23:02:51
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/3/38/Chinatownposter1.jpg/225px-Chinatownposter1.jpg

Chinatown,1974- Gran bel film


jack nicholson nei suoi anni migliori :tragic:

Lucignolo
24-06-13, 23:44:33
E John Huston supercattivo...(e la Dunaway divina)



Ha uno dei finali più forti emotivamente che ricordi

Blade Runner 80
25-06-13, 04:00:55
A proposito di Jack Nicholson poche ore fa Qualcuno volò sul nido del cuculo su La7
più passa il tempo più diventa bello...

Istrice450
25-06-13, 08:50:07
A proposito di Jack Nicholson poche ore fa Qualcuno volò sul nido del cuculo su La7
più passa il tempo più diventa bello...

tutte le volte che rivedo la scena in cui gioca a carte coi matti e poi si incazza mi fa morire dal ridere :asd:

Blade Runner 80
25-06-13, 11:30:17
tutte le volte che rivedo la scena in cui gioca a carte coi matti e poi si incazza mi fa morire dal ridere :asd:

"Hai già sette e mezzoooo":asd:

Price
25-06-13, 12:09:03
ma a me del fumetto frega nulla, io giudico la regia di Snyder e i personaggi, e ciò che ho visto coi miei occhi (non proprio sprovveduti) mi hanno restituito bruttissime sensazioni.
poi voi siete liberi di vederci quello che volete, a ognuno il cinema che si merita.


ammazza che frase classista :asd:

mi state diventando snob :sisi:

Gouki
25-06-13, 12:26:21
ammazza che frase classista :asd:

mi state diventando snob :sisi:

Veramente loro lo sono da sempre.
Btw:

The Haunting Of Helena / Christian Bisceglia, Ascanio Malgarini / 2012

http://i.imgur.com/RjfhWGu.jpg

Bello bello, m'è piaciuto tanto.
Il film scorre bene e verso la fine c'è una rivelazione shock che ribalta tutte le carte in tavola. Ottimo il finale.
Promosso.

Kal1m3r0
25-06-13, 16:46:41
a ognuno il cinema che si merita.
In realtà è un'espressione senza il minimo indice di classismo (ne' determinismo o altro). Sta a dire semplicemente che ognuno ha il cinema che si sceglie, visto che i film da vedere non sono una scelta imposta da nessuno.

mickes2
25-06-13, 17:10:40
ammazza che frase classista :asd:

mi state diventando snob :sisi:


In realtà è un'espressione senza il minimo indice di classismo (ne' determinismo o altro). Sta a dire semplicemente che ognuno ha il cinema che si sceglie, visto che i film da vedere non sono una scelta imposta da nessuno.
più che di scelta, in questo caso di particolare apprezzamento "per quello" piuttosto che "per quell'altro". sarà una frase classista (ma non sono per nulla d'accordo) cmq è di sicuro una frase perfettamente in linea con le risposte di Gouki e Doc. E. Brown. (le cui "visioni precedenti" si commentano da sole)

Gouki
25-06-13, 17:18:57
più che di scelta, in questo caso di particolare apprezzamento "per quello" piuttosto che "per quell'altro". sarà una frase classista (ma non sono per nulla d'accordo) cmq è di sicuro una frase perfettamente in linea con le risposte di Gouki e Doc. E. Brown. (le cui "visioni precedenti" si commentano da sole)

Ma da me che vuoi? :mellow:
Ognuno sarà libero di vedersi ciò che vuole oppure deve solamente apprezzare i film che vedete voi?
Direi che è anche ora di finirla di pensare d'essere più esperti d'altri, perché la cosa sta iniziando a diventare pesantemente ridicola.
Uno non può vedersi film impegnati e film leggeri? E' proibito perché, per voi, esistono solo i film complessi?

mickes2
25-06-13, 17:26:25
Ma da me che vuoi? :mellow:
Ognuno sarà libero di vedersi ciò che vuole oppure deve solamente apprezzare i film che vedete voi?
Direi che è anche ora di finirla di pensare d'essere più esperti d'altri, perché la cosa sta iniziando a diventare pesantemente ridicola.
Uno non può vedersi film impegnati e film leggeri? E' proibito perché, per voi, esistono solo i film complessi?
ma certo che no, nessun obbligo, però poi non bisogna tacciare altri (che il cinema lo seguono da molto e assiduamente) di ignoranza quando non si conosce il fumetto di Superman e che quindi di riflesso non si hanno i mezzi per giudicare un film d'intrattenimento sullo stesso, perchè d'intrattenimento stiamo parlando, poi cinecomics o no poco importa. chissà perchè ho apprezzato Hellboy, gli spiderman di Raimi, Kick-ass e TDK: forse perchè c'era una minima idea di regia, montaggio e tratteggio dei personaggi?

cmq io non sono esperto, non datevi pena perchè non sono nessuno!

Gouki
25-06-13, 17:30:40
ma certo che no, nessun obbligo, però poi non bisogna tacciare altri (che il cinema lo seguono da molto e assiduamente) di ignoranza quando non si conosce il fumetto di Superman e che quindi di riflesso non si hanno i mezzi per giudicare un film d'intrattenimento sullo stesso, perchè d'intrattenimento stiamo parlando, poi cinecomics o no poco importa. chissà perchè ho apprezzato Hellboy, gli spiderman di Raimi, Kick-ass e TDK: forse perchè c'era una minima idea di regia, montaggio e tratteggio dei personaggi?

cmq io non sono esperto, non datevi pena perchè non sono nessuno!

Col mio vecchio post, ho detto che chi non conosce i fumetti sul personaggio in questione, non riesce ad avere una visione globale della pellicola. Poi sei liberissimo di commentare comunque, mica volevo zittirti o farti passare per scemo.

P.S. Seguo pure io da molto il cinema ed assiduamente, ma non capisco che volevi dire con questa stessa affermazione nella tua frase.

Brother's Killer
25-06-13, 17:32:17
ma infatti per come la vedo io è sbagliato valutare un cinecomic SOLO come film, perchè altrimenti è virtualmente identico un giudizio verso Catwoman ed un giudizio verso Watchmen, se non si tiene a mente pure la qualità dell'adattamento.
poi ognuno è libero di pensarla come vuole, ci mancherebbe e per fortuna (altrimenti, lo stampino :asd:), ma per me (come tanti altri) che i fumetti li leggo da 20 anni, è un'ottima reinterpretazione del personaggio (con alcune scelte anche coraggiose) e del suo mondo... e la mia opinione di certo non la cambio perchè Tizio mi critica il piano sequenza Y o Caio mi critica la caratterizzazione di Z.

tristezza a palate per il tuo commento in neretto... se io mi sono limitato a dire che mi spiace per chi lo giudica solo a livello "tecnico" non tenendo in considerazione altri fattori che, per come la vedo io, sono da tenere in considerazione, tu arrivi ed esordisci praticamente dando degli ignoranti che guardano film ignoranti a chi non la pensa come te... non è proprio il massimo.

Ma il fatto è che esistono cinecomics belli ANCHE come film. Questo discorso non ha il minimo senso secondo me, è come se giudicassimo un film dalla qualità dell'adattamento da un libro, allora dobbiamo dire che Kubrick faceva schifo? Sono due forme d'arte completamente diverse, è giusto che si giudichino per la loro appartenenza a quel determinato media, e non per l'attinenza all'opera originale.
Che poi, criticare un opera non significa mica dire che non diverta o altro, soltanto che esistono certi criteri di giudizio e vanno rispettati. Per fare un esempio, penso di essermi divertito poche altre volte quanto è successo guardando "L'uomo con i pugni di ferro", ma dovendolo giudicare non posso non dire che come film faccia schifo.

Doc E.Brown
25-06-13, 17:39:23
vabè, ho capito che se qui dentro non mi guardo almeno una volta al giorno un film cinese coi sottotitoli in polacco sono un ignorante che guarda film di merdà la cui opinione vale meno che zero.
sono molto amareggiato, visto che tutto è partito da una mia semplice osservazione generica (che ribadisco, secondo me se non si conoscono determinati fattori non si riesce a dare un giudizio completo su qualcosa quando quel qualcosa lo necessita, stante il fatto che ognuno la pensa come vuole, e l'ho pure detto) che qualcuno, è evidente, ha fortemente preso sul personale.
bon, vorrà dire che ho un thread in meno dove postare... anzi, forse una sezione in meno, visto che ad essere pesantemente bersagliato per 2 volte con una risposta classista e snob (prendo in prestito le parole di altri, così almeno non mi si può dire che me lo sono inventato), beh, non ci sto. saluti.

Brother's Killer
25-06-13, 17:48:01
vabè, ho capito che se qui dentro non mi guardo almeno una volta al giorno un film cinese coi sottotitoli in polacco sono un ignorante che guarda film di merdà la cui opinione vale meno che zero.
sono molto amareggiato, visto che tutto è partito da una mia semplice osservazione generica (che ribadisco, secondo me se non si conoscono determinati fattori non si riesce a dare un giudizio completo su qualcosa quando quel qualcosa lo necessita, stante il fatto che ognuno la pensa come vuole, e l'ho pure detto) che qualcuno, è evidente, ha fortemente preso sul personale.
bon, vorrà dire che ho un thread in meno dove postare... anzi, forse una sezione in meno, visto che ad essere pesantemente bersagliato per 2 volte con una risposta classista e snob (prendo in prestito le parole di altri, così almeno non mi si può dire che me lo sono inventato), beh, non ci sto. saluti.

Ma che cosa ho detto scusa? Non li sopporto questi comportamenti, discuti invece di abbandonare in questo modo la conversazione, non mi pare di averti aggredito o fatto non so che cosa. Se non sei d'accordo scrivi in cosa non sei d'accordo, non mi pare troppo difficile:morris82:

Doc E.Brown
25-06-13, 17:57:08
Ma che cosa ho detto scusa? Non li sopporto questi comportamenti, discuti invece di abbandonare in questo modo la conversazione, non mi pare di averti aggredito o fatto non so che cosa. Se non sei d'accordo scrivi in cosa non sei d'accordo, non mi pare troppo difficile:morris82:

ovviamente non ce l'avevo con il tuo post, non l'avevo manco letto... rispondevo ad altri... mi scuso con te, visto che hai frainteso il destinatario del mio post.

mickes2
25-06-13, 18:33:43
Col mio vecchio post, ho detto che chi non conosce i fumetti sul personaggio in questione, non riesce ad avere una visione globale della pellicola. Poi sei liberissimo di commentare comunque, mica volevo zittirti o farti passare per scemo.

P.S. Seguo pure io da molto il cinema ed assiduamente, ma non capisco che volevi dire con questa stessa affermazione nella tua frase.
gouki, è evidente che per te non esistono dati oggettivi quando si valuta un film, anteponi sempre e solo il gusto personale e non guardi in faccia a nessuno quando (per esempio) bocci tutto Bay ed esalti L'uomo d'acciaio, pialli/sfotti/irridi clamorosamente un Eraserhead, un Mr. vendetta o un Bedevilled, per poi idolatrare i tuoi cinecomics preferiti.
piacciavi pure la mèrda (bada bene, esagero) ma non fatela passare per cioccolata.



vabè, ho capito che se qui dentro non mi guardo almeno una volta al giorno un film cinese coi sottotitoli in polacco sono un ignorante che guarda film di merdà la cui opinione vale meno che zero.
sono molto amareggiato, visto che tutto è partito da una mia semplice osservazione generica (che ribadisco, secondo me se non si conoscono determinati fattori non si riesce a dare un giudizio completo su qualcosa quando quel qualcosa lo necessita, stante il fatto che ognuno la pensa come vuole, e l'ho pure detto) che qualcuno, è evidente, ha fortemente preso sul personale.
bon, vorrà dire che ho un thread in meno dove postare... anzi, forse una sezione in meno, visto che ad essere pesantemente bersagliato per 2 volte con una risposta classista e snob (prendo in prestito le parole di altri, così almeno non mi si può dire che me lo sono inventato), beh, non ci sto. saluti.
potrei dirti la stessa cosa col Cinema in generale.
cmq Doc, sbagli, lungi da me farti passare la voglia di postare in questo topic o nella sezione, perchè ripeto

io non sono esperto, non datevi pena perchè non sono nessuno!

Gabe Krios
25-06-13, 18:38:31
Man of Steel
Film con del potenziale che sfuma totalmente in montaggi inconcepibili e gestione dei personaggi alquanto bizzarra. Ottimi gli effetti speciali.

6.5/10

Gouki
25-06-13, 18:40:50
gouki, è evidente che per te non esistono dati oggettivi quando si valuta un film, anteponi sempre e solo il gusto personale e non guardi in faccia a nessuno quando (per esempio) bocci tutto Bay ed esalti L'uomo d'acciaio, pialli/sfotti/irridi clamorosamente un Eraserhead, un Mr. vendetta o un Bedevilled, per poi idolatrare i tuoi cinecomics preferiti.
piacciavi pure la mèrda (bada bene, esagero) ma non fatela passare per cioccolata.

Gusti, no?
Se i tre film da te citati m'han fatto schifo, perché devo elogiarli? Non mi hanno detto niente e devo dire che sono ottimi? Perché? Perché lo dicono tutti? No, grazie.

Zeno
25-06-13, 19:02:03
vabè, ho capito che se qui dentro non mi guardo almeno una volta al giorno un film cinese coi sottotitoli in polacco sono un ignorante che guarda film di merdà la cui opinione vale meno che zero.
sono molto amareggiato, visto che tutto è partito da una mia semplice osservazione generica (che ribadisco, secondo me se non si conoscono determinati fattori non si riesce a dare un giudizio completo su qualcosa quando quel qualcosa lo necessita, stante il fatto che ognuno la pensa come vuole, e l'ho pure detto) che qualcuno, è evidente, ha fortemente preso sul personale.
bon, vorrà dire che ho un thread in meno dove postare... anzi, forse una sezione in meno, visto che ad essere pesantemente bersagliato per 2 volte con una risposta classista e snob (prendo in prestito le parole di altri, così almeno non mi si può dire che me lo sono inventato), beh, non ci sto. saluti.

:rickds::rickds::rickds:

1Sirius7
25-06-13, 19:08:50
vabè, ho capito che se qui dentro non mi guardo almeno una volta al giorno un film cinese coi sottotitoli in polacco sono un ignorante che guarda film di merdà la cui opinione vale meno che zero.
sono molto amareggiato, visto che tutto è partito da una mia semplice osservazione generica (che ribadisco, secondo me se non si conoscono determinati fattori non si riesce a dare un giudizio completo su qualcosa quando quel qualcosa lo necessita, stante il fatto che ognuno la pensa come vuole, e l'ho pure detto) che qualcuno, è evidente, ha fortemente preso sul personale.
bon, vorrà dire che ho un thread in meno dove postare... anzi, forse una sezione in meno, visto che ad essere pesantemente bersagliato per 2 volte con una risposta classista e snob (prendo in prestito le parole di altri, così almeno non mi si può dire che me lo sono inventato), beh, non ci sto. saluti.

this.. quoto :sisi:

Goodfella
25-06-13, 19:16:01
qua si sta uccidendo il senso del cinema

TheNightflier
25-06-13, 19:59:16
Ma guardate che nel recensire o semplicemente discutere di un film dati oggettivi non ne esistono,alla fine c'è anche chi esalta gli scult italiani anni 70/80 o gli improponibili film della troma.

Molto spesso si descrive una percezione di un opera cinematografica,oltrechè appunto soggettiva anche temporanea,destinata col tempo magari a ribaltarsi perchè sei maturato tu o è migliorato il tuo spirito critico.
Oppure semplicemente perchè si è visto il film giusto nella sera sbagliata,o il film sbagliato ma in una sera "giusta" :pffs:

Ricordo che vidi Ultimo tango a parigi a 20 anni ebbene lo trovai pallossissimo,un pruriginoso divertissement per attempati guardoni,solo dopo molti anni ad una seconda ed in seguito terza visione capii che era un film eccezzionale,la cui componente erotica aveva un ruolo in fondo marginale e solo provocatoria,mentre il fulcro del film era molto più profondo.

Inutile poi arroccarsi per presa posizione chiunque può benissimo sbagliare.

Certo che se entra adesso uno e mi viene a dire che Gli spietati è un film demmerda.....vado a cercare la mazza da baseball.... :rickds:

In questo senso è interessantissima la tabella che il settimanale FilmTv pubblica ogni volta con lo schema di ogni film e i voti di molti dei recensori della rivista (quelli che hanno visto il film praticamente) ebbene tranne rarissimi casi ci sono oscillazioni spaventose,per dirne una recente Man of Steel ha ricevuto un 7 ma anche uno zero!

Zeno
25-06-13, 20:12:55
I fattori oggettivi per dire che un film è girato bene o male ci sono eccome, così come ci sono elementi oggettivi che permettono di riconoscere una sceneggiatura più o meno curata e una sceneggiatura palesemente piena di buchi. Non penso che ci sia qualcuno che reputa buona la sceneggiatura di Spiderman 3 di Raimi, no? Ecco. Poi il piacere è tutto un altro paio di maniche. Per come la vedo io, se si vuole criticare un film in modo serio e, perché no, creativo, bisogna saper controllare il proprio ego.

Hushabye
25-06-13, 23:07:37
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/c/ce/Blow_outENG.jpg/220px-Blow_outENG.jpg

Blow Out,1981 - Altro filmone,grande De Palma..e Travolta pure :sisi: (bellissima la sequenza con i fuochi d'artificio)

Goodfella
25-06-13, 23:13:33
che bel film :sisi: certo che de palma ha fatto certi capolavori per poi tirare fuori cazzate colossali

Artorias the Abysswalker
26-06-13, 02:59:29
Finalmente ho visto Hunger Games :ivan: molto meglio di quello che mi aspettavo:sisi:

TheNightflier
26-06-13, 04:05:42
I fattori oggettivi per dire che un film è girato bene o male ci sono eccome, così come ci sono elementi oggettivi che permettono di riconoscere una sceneggiatura più o meno curata e una sceneggiatura palesemente piena di buchi. Non penso che ci sia qualcuno che reputa buona la sceneggiatura di Spiderman 3 di Raimi, no? Ecco. Poi il piacere è tutto un altro paio di maniche. Per come la vedo io, se si vuole criticare un film in modo serio e, perché no, creativo, bisogna saper controllare il proprio ego.

Tipo ad esempio il film del tuo avatar credi sia facile averne un parere oggettivo? premesso che era praticamente impossibile tradurre in immagini il romanzo di Burroughs..

Zeno
26-06-13, 06:55:16
Tipo ad esempio il film del tuo avatar credi sia facile averne un parere oggettivo? premesso che era praticamente impossibile tradurre in immagini il romanzo di Burroughs..

Ehi, ma un parere non può essere oggettivo, su. Vuoi un parere? Per me è un filmone blabla... perché io su certe cose mi ci sbrodolo. Ma per quanto riguarda la regia di Cronenberg, il montaggio, i costumi e il trucco, non penso che il mio parere sia così distante da quello di altri utenti che hanno visto il film. La sceneggiatura è ostica e probabilmente non gioverebbe alla carriera di nessun aspirante sceneggiatore presentare una roba simile ad un produttore. Ma, logica della trama a parte, i dialoghi sono curati e la caratterizzazione dei personaggi, come quella del "mondo", non fa 'na piega. Se vai a vedere Stoker, noterai come il regista si sia sbizzarrito in una regia dinamica e stilizzata, poi puoi fregartene e non esserne coinvolto, però quello è.

TheNightflier
26-06-13, 15:43:12
Ehi, ma un parere non può essere oggettivo, su. Vuoi un parere? Per me è un filmone blabla... perché io su certe cose mi ci sbrodolo. Ma per quanto riguarda la regia di Cronenberg, il montaggio, i costumi e il trucco, non penso che il mio parere sia così distante da quello di altri utenti che hanno visto il film. La sceneggiatura è ostica e probabilmente non gioverebbe alla carriera di nessun aspirante sceneggiatore presentare una roba simile ad un produttore. Ma, logica della trama a parte, i dialoghi sono curati e la caratterizzazione dei personaggi, come quella del "mondo", non fa 'na piega. Se vai a vedere Stoker, noterai come il regista si sia sbizzarrito in una regia dinamica e stilizzata, poi puoi fregartene e non esserne coinvolto, però quello è.

Piace molto anche a me conservo gelosamente il dvd in steelbook ma di certo non è un film per molti,o sei un fanatico di David Cronemberg o del romanzo originale altrimenti difficilmente lo puoi apprezzare aldilà di quanto sia oggettivamente girato o interpretato bene,in questo caso il problema è propio il soggetto,non propiamente cinematografico oserei dire.

Ti dico lo vidi al cinema eravamo un 20 persone circa 7-8 se ne uscirono dopo tipo una mezzora e i 3 amici che erano venuti con me all'uscita mi volevano picchiare... :rickds:

A si c'era anche un tizio che se la dormiva di brutto. :pffs:

Zeno
26-06-13, 18:04:06
Piace molto anche a me conservo gelosamente il dvd in steelbook ma di certo non è un film per molti,o sei un fanatico di David Cronemberg o del romanzo originale altrimenti difficilmente lo puoi apprezzare aldilà di quanto sia oggettivamente girato o interpretato bene,in questo caso il problema è propio il soggetto,non propiamente cinematografico oserei dire.

Ti dico lo vidi al cinema eravamo un 20 persone circa 7-8 se ne uscirono dopo tipo una mezzora e i 3 amici che erano venuti con me all'uscita mi volevano picchiare... :rickds:

A si c'era anche un tizio che se la dormiva di brutto. :pffs:

Eh ti capisco, ma infatti 'sta sezione è un'oasi felice. <3

Hushabye
26-06-13, 23:57:40
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/b/b8/IAmaFugitivefromaChainGang.jpg

I Am a Fugitive from a Chain Gang,1932 - I steal :nfox:

JT26
27-06-13, 04:49:21
Ieri ho visto Stoker; Park continua così! verdilith83:

Erano anni che non entravo qui dentro e ho avuto l'impulso di farlo solo per Stoker.

Mondieu ti riappacifica con la vita, con il cinema. Così a caldo mi vien da dire, che belli i film di novanta minuti.
E grazie per Mia Wasikovska, grazie grazie.

Sarà che prima ero tristissimo e adesso sono felicissimo ma insomma, sono felicissimo.

Ah, ovviamente non ho mai visto la trilogia della vendetta. Conto di farlo a breve.
Rileggendomi velocemente ho realizzato che sono certo non lo farò mai. Mi perdonerò.


Ma il fatto è che esistono cinecomics belli ANCHE come film. Questo discorso non ha il minimo senso secondo me, è come se giudicassimo un film dalla qualità dell'adattamento da un libro, allora dobbiamo dire che Kubrick faceva schifo?

penso che basti questo a chiudere la discussione idiota. l'avrei scritto io ma confidavo l'avesse fatto qualcun altro.

il problema non è che vi piaccia certa roba. il problema è che chi nei termini di una rispettosa discussione prova a dire il contrario, viene tacciato di eh vabbè ma non hai letto il fumetto. cazzi tuoi.

no, cazzi vostri.

Gouki
27-06-13, 12:21:31
Blade Runner / Ridley Scott / 1982

http://i.imgur.com/oUeZszd.jpg

Indubbiamente un bel film, però m'aspettavo qualcosa di più, ad essere sincero.
Rutger Hauer una spanna sopra tutti.

Zeno
27-06-13, 12:31:22
Erano anni che non entravo qui dentro e ho avuto l'impulso di farlo solo per Stoker.

Mondieu ti riappacifica con la vita, con il cinema. Così a caldo mi vien da dire, che belli i film di novanta minuti.
E grazie per Mia Wasikovska, grazie grazie.

Sarà che prima ero tristissimo e adesso sono felicissimo ma insomma, sono felicissimo.

Ah, ovviamente non ho mai visto la trilogia della vendetta. Conto di farlo a breve.
Rileggendomi velocemente ho realizzato che sono certo non lo farò mai. Mi perdonerò.

<3 Fai solo ciò che senti. Love.

mickes2
27-06-13, 13:56:53
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/b/b8/IAmaFugitivefromaChainGang.jpg

I Am a Fugitive from a Chain Gang,1932 - I steal :nfox:

porca zozza questo ancora (clamorosamente) mi manca (pur essendo parecchio amante dei drammatici carcerari)
cmq bravo husha, finalmente stai recuperando qualche classico imperdibile.

Hushabye
27-06-13, 14:33:53
porca zozza questo ancora (clamorosamente) mi manca (pur essendo parecchio amante dei drammatici carcerari)
cmq bravo husha, finalmente stai recuperando qualche classico imperdibile.

in quei campi di prigionia io duravo 20 minuti :tristenev:

Key Paradise
27-06-13, 14:40:26
Erano anni che non entravo qui dentro e ho avuto l'impulso di farlo solo per Stoker.

Mondieu ti riappacifica con la vita, con il cinema. Così a caldo mi vien da dire, che belli i film di novanta minuti.
E grazie per Mia Wasikovska, grazie grazie.

Sarà che prima ero tristissimo e adesso sono felicissimo ma insomma, sono felicissimo.

Ah, ovviamente non ho mai visto la trilogia della vendetta. Conto di farlo a breve.
Rileggendomi velocemente ho realizzato che sono certo non lo farò mai. Mi perdonerò.



penso che basti questo a chiudere la discussione idiota. l'avrei scritto io ma confidavo l'avesse fatto qualcun altro.

il problema non è che vi piaccia certa roba. il problema è che chi nei termini di una rispettosa discussione prova a dire il contrario, viene tacciato di eh vabbè ma non hai letto il fumetto. cazzi tuoi.

no, cazzi vostri.

azz, io stoker me lo sparo oggi <3

http://www.imcdb.org/i119470.jpg

the narrow margin (le jene di chicago) - richard fleischer
intrattenimento girato e scritto con maestria. interessante vedere come l'azione si adatti al contesto spaziale (quello del treno) e come lo scontro diventi progressivamente una questione d'abilità e furbizia. sensazione costante di insicurezza, in netto contrasto con l'ambiente chiuso (e semovente) del film (vedi immagine). bello

Gouki
27-06-13, 17:19:25
The Ninth Gate / Roman Polanski / 1999

https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQ1PzLqWcm6a8jcFPWv7Ign3aPnt5Kt6 3N3WYUx_sEgDSbR6Pv1OA

Bello bello, pieno di misteri come piacciono a me.
Ho trovato ottime le musiche, che s'adattano bene alle varie situazioni e la storia m'ha coinvolto ed incuriosito come si deve.
Promosso.

Togg
27-06-13, 22:19:48
Spass ohne Grenzen, Seidl
il film televisivo da 45 minuti è quello che gli si addice di più. bello.

Lucignolo
28-06-13, 02:11:57
La battaglia di Algeri (1966, Gillo Pontecorvo)

http://goldenageofgaia.com/wp-content/uploads/2013/03/History-321.jpg


Un film capitale questo di Gillo Pontecorvo: un taglio da documentario di impressionante realismo, spesso quasi indistinguibile dalla finzione nelle scene di massa tanto è fedelmente ricostruito, ma allo stesso tempo la scrittura del film dona un'intensità drammatica difficilmente eguagliabile. Si parla della guerra Algerina per l'indipendenza dai francesi.
Uno dei più grandi meriti del regista è stato quello di essersi guardato bene dal prendere le parti del Fronte di Liberazione Nazionale piuttosto che quello delle milizie francesi: lo spettacolo orrendo offertoci da Pontecorvo arriva tale così com'è ai nostri occhi, senza retorica o voglia di emozionare il pubblico grazie a scene fatte ad hoc per la lacrima. E' uno sguardo spietato ed analitico su ogni fronte, ci vengono presentate la ragioni di entrambe le opposte fazioni.

Da una parte i francesi appunto, che rivendicano il diritto della convivenza tra musulmani e cristiani sotto il nome del tricolore d'oltremare, non sono forse loro, che hanno dato la civiltà a un paese in arretrate condizioni economiche? Che hanno costruito ponti, strade, case, chiese, bar e discoteche?
Ma Ali La Pointe, ragazzo che vive di stenti e di raggiri, non sembra pensarla allo stesso modo; e non si scopre di certo solo. Cosa ne è infatti della gente che abita nella Casbah? La zona "europea" della città gode di certo di privilegi a loro sconosciuti, i "pied noirs" hanno vita facile, mentre loro sono costretti a vivere in un sobborgo oramai abbandonato a se stesso tra prostitute, drogati, spacciatori e criminali come lui stesso è presto diventato, bisogna essere veloci di mano per tirare a campare altrimenti si fà dura. Così dopo qualche mese di prigione, decide di sposare la causa del nascente FLN e dare vita a una vera e propria battaglia all'esercito francese fatta di divieti, costrizioni, attentati dinamitardi e rappresaglie armate.
Ed è così che l'arrivo dei parà francesi del tenente Mathieu in una memorabile scena incredibilmente girata è da antologia del cinema perchè si è capito che non si tratta più di una guerra civile isolata, ma di un vero e proprio conflitto tra due nazioni anche se una è solo in stato embrionale che lotta per esistere, è una guerra di ideali che comporta perdite gravissime ma necessarie perchè dopo 130 anni di occupazione o ci si libera dai catenacci e dai fili spinati o si muore definitivamente.

Bisogna scomodare nomi importanti per un film del genere, non a sproposito però: stiamo parlando di un vero e proprio spartiacque che farà da apri-pista al famoso filone dei film politici italiani: quello dei Petri, dei Rosi, dei Montaldo di Sacco e Vanzetti (Montaldo che non a caso è regista della 2° unità di questo film), ma naturalmente il film non và visto solo come film realistico e impegnato, è indiscutibilmente superbo anche a livello di regia, di scrittura ed è questo che lo rende un capolavoro assoluto, la scena di tutte le esplosioni nei bar sono talmente belle e intense da vedere che potrebbero tranquillamente far parte del miglior film sulla seconda guerra mondiale (accompagnate dalla musica a tratti emozionante a tratti ansiogena di Morricone), la psicologia dei personaggi è abilmente ricostruita e non si può dubitare che i pensieri e le azioni della gente della casbah non sia poi troppo lontana da quella realmente vissuta dagli algerini negli 8 interminabili anni di guerra fino al cessate il fuoco, azioni finalizzate a l'unica cosa che realmente contava per questa gente; la strenua lotta per la libertà, un diritto irrinunciabile che il regista alla fine sembra voler fare proprio.

La cosa incredibile è come il film si trasformi da un film di guerriglia da trincea a un vero e proprio poliziesco quando entra in scena Mathieu coi suoi: il nemico da colpire non sono più gli algerini ribelli, ma i membri dell'FNL, la minoranza (da loro ritenuta tale) che fà marcire e influenza la popolazione ubbidiente alle direttive francesi. Il problema sta nello scovare i capi dell'organizzazione piramidale in una caccia all'uomo senza riferimenti che ha come campo ostile la Casbah: un budello fatto di case di mattoni e terracotta tutte uguali e di vicoli ciechi. Il posto ideale per colpire e nascondersi istantaneamente.


Nominato all'Oscar per miglior film straniero, miglior regia e sceneggiatura, se qualcuno è stanco (non sò come) di rivedersi per la millesima volta Orizzonti di Gloria e ancora non ha visto questo (non sò come bis), rimedi ora perchè oltre a essere una pagina di Storia fedelmente riproposta è anche un film tecnicamente inattaccabile sotto ogni punto di vista. Uno dei migliori italiani di sempre senza il minimo dubbio.

Hushabye
28-06-13, 23:01:31
http://somecamerunning.typepad.com/.a/6a00e5523026f588340120a776e2ae970b-800wi

Scarlet Street,1945 - Alla ricerca di finali devastanti,qui l'ho trovato.. Un uomo distrutto dai propri sogni e dalla crudeltà delle persone

naxel
28-06-13, 23:17:09
Seven Psycopaths, Martin McDonagh
Carino e anche abbastanza originale: 7,5.

Zeno
29-06-13, 13:11:06
Doomsday - N. Marshall

Omaggio al cinema di Carpenter e non solo, Marshall mischia un pò di tutto ma l'insalata funziona a metà. Dopo un pò viene a mancare il giusto appeal, alcune scene sono state buttate nel mucchio senza amore e questo fa scemare l'empatia con i personaggi e l'azione, tutto sembra correre verso un finale troppo sbrigativo. Il film è girato davvero bene, insomma Marshall ci sa fare, lo avevamo capito (a parte un pò di fast editing nei combattimenti e negli inseguimenti) ma non basta, il film vuole essere un omaggio, mi sta bene, ma qualche idea ci voleva proprio.

Gouki
29-06-13, 22:51:03
Gemini / Shinya Tsukamoto / 1999

https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQOW_1nHSWmfueqzbQAyX3vayCmmbxGv Zqc_al3XOAts8oqCLoEPw

Davvero molto bello.
La storia m'ha coinvolto alla grande e non m'ha mai annoiato, bellissime tutte le musiche ed il trucco sui due protagonisti maschili è favoloso.
Complimenti a Tsukamoto, uno dei migliori registi sulla piazza. Promosso.

Hushabye
30-06-13, 00:38:42
http://static3.opensubtitles.org/gfx/thumbs/7/0/2/3/1433207.jpg

The Details,2012 - Non ricordo chi ne avesse parlato in sezione,piaciuto a tratti.

Goodfella
30-06-13, 13:46:29
ubriaco d'amore di PTA

adam sandler bravissimo, regia PERFETTA, hoffman lascia il segno

7,5

la promessa dell'assassino

mamma mia. cassel e mortensen fenomenali, mostruosi, specie il secondo. uno dei migliori cronenberg

8,5

TheNightflier
30-06-13, 13:59:18
121610

Di Gabriele Salvatores

Bello ma mi aspettavo di più sinceramente,aldilà di un grandissimo John Malkovich c'è poco o nulla.
Poco coinvolgente,trattenuto e non abbastanza cattivo,a tratti superficiale,non ho letto il romanzo ma mi sa tanto di occasione sprecata.
Voto 6+

gattomatto
30-06-13, 14:43:14
visto IL GRANDE E POTENTE OZ,carino,belle immagini buon 3d,esattamente quello che mi aspettavo,due ore senza pensieri...:sisi:,e comunque James Franco mi piace da matti...:sisi:

Gouki
30-06-13, 17:34:09
American Mary / Jen Soska, Sylvia Soska / 2012

http://i.imgur.com/a3rFmHO.jpg

Molto, molto bello.
Bella storia, belle musiche e ottimi tutti gli attori, Katharina Isabelle sopra tutti.
Promosso.

James
30-06-13, 17:50:38
American Mary / Jen Soska, Sylvia Soska / 2012

http://i.imgur.com/a3rFmHO.jpg

Molto, molto bello.
Bella storia, belle musiche e ottimi tutti gli attori, Katharina Isabelle sopra tutti.
Promosso.

Bello si,quasi Cronenberghiano oserei dire:.bip:

Gargaros
30-06-13, 18:23:07
Chi ha paura delle streghe?
Deliziosa fiaba nera. Mai stanco di vederlo.

La madre
Ma che cavolata :sard: In uno Scarie Movie il fantasma che sbuca alla schiena e fa un equivalente "bubu settete!" può anche strappare un risolino di simpatia, ma in un film horror serio fa ridere proprio di gusto :rickds: Dài, ma come si può? Stendo un velo pietoso sul finale melodrammatico ectoplasmatico...

James
30-06-13, 18:26:56
La madre
Ma che cavolata In uno Scarie Movie il fantasma che sbuca alla schiena e fa un equivalente "bubu settete!" può anche strappare un risolino di simpatia, ma in un film horror serio fa ridere proprio di gusto Dài, ma come si può? Stendo un velo pietoso sul finale melodrammatico ectoplasmatico...

Bello e?! Meglio il corto a questo punto che con 3 minuti ti racconta più del film:rickds:

Gargaros
30-06-13, 18:50:39
Bello e?! Meglio il corto a questo punto che con 3 minuti ti racconta più del film:rickds:
http://youtu.be/uqlZUZfcwEc?t=52s

:asd:

RedLion
30-06-13, 19:31:31
The Ward:Il reparto

Mi aspettavo molto di più da Carpenter,bella la fotografia, la mano di Carpenter bene o male si vede, ma la trama è ridicola e sinceramente non mi è piaciuto più di tanto.Peccato,dopo 10 anni di assenza mi aspettavo di più :sad:

5

HeroQuest
30-06-13, 19:41:55
Ieri ho visto Stoker; Park continua così! verdilith83:

Quoto,Park sempre piu' bravo!!
Musiche e fotografia meravigliose, inquietante,suggestivo.
Raffinato come un Notturno di Chopin e tagliente come una lama di rasoio.


http://youtu.be/JeUETaQZivk

http://www.screenslam.com/blog/wp-content/uploads/2013/02/stoker-1024x427.png
La amo!!:sisi:

tidusquall17
30-06-13, 21:26:02
Appena finito di vedere una notte da leoni, il due penso, è quello li quando vanno a las vegas per la prima vota.
Avevo visto come primo film della serie il tre e non mi era piaciuto tantissimo. Avevo sentito parlare bene gli altri due, così vendo questo su premium play ho deciso di vederlo.
Devo dire che mi è piaciuto. Il film non è molto ironico, ma ha quel giusto che serve per farlo godere al meglio.
La storia è davvero bella ed è interessante seguito fino alla fine. Molto adrenalinico.. Ch non vorrebbe avere amici come quelle è spassarsela in quel modo.

Gouki
30-06-13, 22:49:05
The Lords Of Salem / Rob Zombie / 2012

http://i.imgur.com/gEkYGb7.jpg

Visionario a livelli estremi e a me è piaciuto veramente tantissimo.
Visivamente è una bomba e le musiche sono da pelle d'oca. Grandissimo Zombie che, per me, è uno dei registi più geniali ed in gamba che ci sono in giro.
Promosso.

Lucignolo
01-07-13, 02:18:08
Non si uccidono così anche i cavalli? (1969, Sidney Pollack)

Amaro film di Pollack (regista un pò sottovalutato) sulla Grande depressione, l'enorme spartiacque per tutto il nuovo continente che ha segnato irrimediabilmente la fine del sogno americano.
E' il 1932 e la crescente miseria spinge un centinaio di coppie a partecipare a una maratona di ballo di oltre mille ore con brevi pause tra un'ora e l'altra. La coppia vincitrice si porterà a casa 1500 dollari.
Quella che all'inizio sembra solo una festa si trasforma col passare dei giorni in un vero e proprio tour de force a eliminazione fisica dei partecipanti, che abbandoneranno via via per esaurimento nervoso e fisico. Tra i partecipanti un giovane quasi costretto a partecipare (Michael Sarrazin) e una donna insoddisfatta con una visione della vita sotto il più totale cinismo (Jane Fonda), che formeranno una delle coppie partecipanti.
Il film in più oltre a essere uno spaccato del degrado creato dalla crisi economica è anche una critica alla spettacolarizzazione crescente data in pasto allo spettatore, gente pagata per vedere altra gente che soffre e balla sino allo sfinimento, il malvezzo di offrire di tutto e di più all'occhio scrutatore di chi "paga" per cui ha sempre e comunque ragione nel pretendere ogni volta qualcosa di vario e più estremo. Il presentatore/organizzatore della serata è il prototipo dei futuri conduttori di reality show, spietato, incurante del sempre più degradante e insensato spettacolo che stà offrendo, fervido sostenitore del motto "show must go on" (attore premiato addirittura con l'oscar se non sbaglio), una competizione che trova come punto culminante una corsa a passo veloce di 10 minuti, in tondo attorno a un palco, momento di forte intensità drammatica, dove il gioco al massacro viene fuori ancora più evidente.
Finale da vero pugno nello stomaco e quasi impossibile da prevedere nella sua inaspettata durezza.
Lo spettacolo và, deve andare avanti con i sopravvissuti, in fondo è anche la metafora del nostro vissuto: siamo tutti ballerini che quasi inconsapevolmente si ritrovano a danzare in coppie nel grande valzer della vita, tutti destinati comunque a soffrire, c'è chi riesce a stare al passo più a lungo, chi crolla e chi rinuncia ancor prima.

StrikerEureka90
01-07-13, 02:30:38
L'alba dei morti viventi (2004, Zack Snyder)
Fate fare altri film sugli zombi a Snyder, per favore. :tragic:

Edward
01-07-13, 02:36:55
Cloud atlas

Molto interessante, potenziale inespresso

Gouki
01-07-13, 12:22:38
Morituris / Raffaele Picchio / 2011

https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcT_sHPraOSDgQ5RzjJP_S9-DEDg75vv23mMhP5uKtcJ9xomiP9G

Prima parte piena zeppa di violenza gratuita e seconda parte lenta e noiosa.
Buoni gli effetti speciali, ma non basta questo per salvarlo dalla bocciatura. Pessimo.

TheNightflier
01-07-13, 15:34:51
Killer in viaggio

121781

Ben fatto,tipico humor inglese e cattivo al punto giusto,finale al vetriolo,merita almeno una visione.
Poi ha un pregio indiscutibile non è prolisso,soli 88 minuti incentrati su una trama esile,road movie sarcastico su due solitudini che si incrociano e scatenano un amour fou che avrà conseguenze per i due protagonisti e per chi si metterà sulla loro strada.
Voto 7+

Mario87
01-07-13, 20:58:00
La Spina Del Diavolo - Guillermo Del Toro - 2000

121826

Capolavoro, poetico e intriso di un'ottima atmosfera Horror, ottimamente recitato, spero tanto che dopo i robottoni Del Toro torni sui suoi primi passi. <3
Voto: 9.

HeroQuest
01-07-13, 21:25:43
L'alba dei morti viventi (2004, Zack Snyder)
Fate fare altri film sugli zombi a Snyder, per favore. :tragic:

Quoto,anyway,vedo che siamo in molti ad amare i film di Zack,la cosa mi fà molto piacere:nev:


Ultimi film:

http://abload.de/img/morituris34sss.jpg

Un buon horror italiano come non nè vedevo da tempo,voto 7.

http://abload.de/img/51o7n05aggl._sx500_c6sc6.jpg

Qualche idea buona c'è,una bella **** come protagonista pure,ma non basta.Lento,noioso,nessuna ansia,una gita ad un parco random di notte fà piu' paura.Voto 5

Gouki
01-07-13, 21:27:48
Quoto,anyway,vedo che siamo in molti ad amare i film di Zack,la cosa mi fà molto piacere:nev:

Pure io sono un fan accanito di Snyder (anche se "Watchmen" non m'è piaciuto, preferisco (e sempre preferirò) il fumetto). :nev:

HeroQuest
01-07-13, 21:37:36
Pure io sono un fan accanito di Snyder (anche se "Watchmen" non m'è piaciuto, preferisco (e sempre preferirò) il fumetto). :nev:

Grande!!A me invece è piaciuto pure quello,comico rulez!!:gab:

Goodfella
02-07-13, 17:33:41
boogie nights di PTA

gridai al capolavoro, ogni parola è superflua

8,7

Hushabye
02-07-13, 22:45:02
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/7/73/Night_Moves_VHS_cover_art.jpg/220px-Night_Moves_VHS_cover_art.jpg

Night Moves,1975 - Buono

AT-33
02-07-13, 23:48:09
The strangers (seconda visione)
Rivalutato, mette ansia e non è malissimo.
Voto:6,5

Amytiville horror
non ho visto l'originale ma quesro mi é piaciuto un sacco.
Voto:7

Silent Hill
Splendido, questo è un film horror fatto come si deve :sisi:
Voto:8,5

REC
Girato veramente bene :sisi: Ansia, tensione e paura.
Voto: 8

Quarantena
Inferiore all'originale spagnolo ma comunuque fa effetto e non é malvagio.
6,5

tidusquall17
03-07-13, 00:15:09
Ammesso.
Film targato 2006 , che parla di un giovane studente americano in cerca di un college. Non riuscendone a trovare uno si inventa una simpatica idea.
Voto 8

_Gemba_
03-07-13, 00:40:14
World War Z
A me è piaciuto e non poco. Non ho letto il libro quindi non posso giudicare la trasposizione dal libro al film. Molta azione, zombie (?) fatti bene. Un film che ti tiene incollato allo schermo che secondo me vale la pena vedere anche se non si è amanti del genere :sisi:

Marty McFly
03-07-13, 13:57:02
L'ultimo Die Hard....mamma mia che ciofeca!!!!!!
Evitatelo non fate come me:l4gann:

Trama ridicola e con buchi di sceneggiatura belli grossi, un collage di scene d'azione (un paio discrete) senza alcun senso, pieno zeppo di luoghi comuni (la location finale poi...).
Personaggi stereotipati, poco credibili, villain che praticamente non esiste, regia non pervenuta. Ho avuto la sensazione che anche Willis fosse sul set controvoglia.

[Fulgore]
03-07-13, 15:28:57
L'ultimo Die Hard....mamma mia che ciofeca!!!!!!
Evitatelo non fate come me:l4gann:

Trama ridicola e con buchi di sceneggiatura belli grossi, un collage di scene d'azione (un paio discrete) senza alcun senso, pieno zeppo di luoghi comuni (la location finale poi...).
Personaggi stereotipati, poco credibili, villain che praticamente non esiste, regia non pervenuta. Ho avuto la sensazione che anche Willis fosse sul set controvoglia.
io lo visto, e me piaciuto :sisi:

Gouki
03-07-13, 22:49:28
Spring Breakers / Harmony Korine / 2012

http://i.imgur.com/OMkEZRL.jpg

Brutto brutto, non m'è piaciuto, proprio no.
La prima parte (che dura fin troppo) è solo una mega festa che, dopo cinque minuti, m'ha annoiato parecchio, mentre la seconda parte si fa più interessante, ma non cambia registro più di tanto (anche se i toni diventano più "duri"). Colonna sonora che non rientra nei miei gusti, tant'è che non m'è piaciuta e dialoghi ripetitivi fino alla nausea che rendono ancora più pesante il tutto.
Rallenty come se piovessero (e c'è chi si lamenta di Snyder, vabbè) e finale veramente ridicolo. Cioè, 'ste due non hanno mai impugnato delle armi e fanno una carneficina di malavitosi che sono nati con la pistola, certo, come no.
Di questo film salvo solamente James Franco che è stato mostruoso, cento spanne sopra tutti gli altri (non che ci volesse poi molto). Bocciato.

naxel
03-07-13, 23:53:18
Red State, Kevin Smith
Bello bello bello.
8.

Togg
04-07-13, 15:43:56
Death in the Land of Encantos, Lav Diaz
Un altro capolavoro di Lav Diaz. 9 ore praticamente di seguito, non fatelo a casa :asd:
Sono scosso e devo ancora recuperare tanto sonno quindi non scrivo niente, la recensione degli spietati è molto buona.

Lucignolo
04-07-13, 16:18:05
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/7/73/Night_Moves_VHS_cover_art.jpg/220px-Night_Moves_VHS_cover_art.jpg

Night Moves,1975 - Buono


:tragic: Solo buono? Che noir

Gouki
04-07-13, 23:35:55
Aku No Kyōten / Takashi Miike / 2012

http://i.imgur.com/xQf8VCK.jpg

Meraviglioso sotto ogni aspetto.
Tutta la scena della sparatoria è fenomenale, pazzesca, adrenalinica e pure divertente.
Hype assurdo per il sequel. Complimenti a Miike che, ancora una volta, si dimostra un grandissimo e geniale regista.
Promosso a pieni voti.

Manuelino
05-07-13, 01:34:18
Un secondo che mi riprendo...

http://acculturated.com/wp-content/uploads/2013/04/spring-breakers-movie-poster-1.jpg

Spring Breakers

Ci vuole coraggio, molto coraggio ad arrivare alla fine di questo "film". Anche se chiamarlo film è un offesa a praticamente tutte le pellicole che sono state realizzate e che VERRANNO realizzate nel futuro.
Lo chiamerei "insieme d'immagini in movimento con sottofondo di voci senza senso".
Dio santissimo, che *****.
CHE ***** CHE *****!!!
Guardate, in onestà, in vita mia ho visto tantissimi film, e un buon 65% erano puttanate e alla fine dicevo sempre tra me e me "mai visto un film più brutto di questo"... Ma signore mio, quanto mi sbagliavo!
Dopo aver visto questo spring breakers ho realizzato che tutti gli aborti visti in passato erano kolossal.
Non c'è trama, ci sono solo 4 ragazzine (ma siamo sicuri che sono maggiorenni? A me sembrano appena uscite dalla 3 media) che così, a caso, vanno a rubare dei soldi in un fast food per andare a fare le vacanze primaverili (praticamente quello che succede in Italia solo che il cash serve per andare 1 o 2 settimane in agosto al mare). Qua si ubriacano, si drogano ne fanno di tutti colori e finiscono dentro. Sto tipo, un misto tra sean paul e snoop dog paga la cauzione e le fa uscire... Così, sai, non avendo un ***** da fare mi diverto a girare le stazioni di polizia e pagare cauzioni a perfetti sconosciuti...
Da qui in poi un continuo sentire sempre le stesse frasi (ripetute anche 6-7 volte, non scherzo), un continuo di vedere le stesse immagini e irrealismo spudorato (sopratutto nel finale, li il film ha toccato il massimo del trashiume).
Se questi qui sono riusciti a fare un film e metterlo in distruzione, ci può riuscire chiunque.

mickes2
05-07-13, 09:05:43
Gebo e l'ombra, Manoel De Olivera - ***
http://www.sentieriselvaggi.it/public/articoli/47521/Images/gebo-et-l-ombre-manoel-de-oliveira-michael-lonsdale-e-ricardo-trepa-1.jpg
Apologo morale, diseguale ma pittorico e raffinato sotto forma di kammerspiel, dentro e fuori dal tempo,
sulla crisi economica e sulla sete di denaro, la rivoluzione come ideale per fuggire da una vita ristagnante e
di come questi possano incidere sulla vita dell’uomo, arricchendola, ma anche annullandola sotto i colpi di un
Dio denaro che plagia le menti e accompagna alla perdizione. Padri, fiammelle di speranze soffuse come
lampade a olio, pongono il sacrificio al di sopra della ragione preservando un ideale incerto ma vivido. Rigoroso.


The addiction, Abel Ferrara - ****
http://s3.amazonaws.com/auteurs_production/images/film/the-addiction/w448/the-addiction.jpg?1339158110
“Siamo sull’orlo di un precipizio”. Il Male ci schiaccia col peso della sua croce, ci imprigiona con una catena, sfianca
e contagia le vite di tutti. Pensiamo quindi siamo, ma dopo: pecchiamo e quindi siamo, sempre più noi stessi,
nell’impossibilità di respingere una dipendenza dal male che è condizione esistenziale in cui Dio abbandona l’uomo
perché schiavo di una mentalità nichilista che rade al suolo ogni contatto umano. Siamo soli, sembra dire Ferrara,
rimane il “sé” l’unico appiglio di un’autocoscienza liberatoria, pacifica e catartica.


L'uomo che uccise Liberty Valance, John Ford - *****
http://explore.bfi.org.uk/sites/explore.bfi.org.uk/files/styles/sas_polls_large_film_image/public/image/man-who-shot-liberty-bfi-00m-ezf.jpg?itok=N88RYA9a
Immenso ed elegiaco western dai toni romantici, eroici e crepuscolari, diretto da un Ford in piena coscienza di sé
e di una storia che cambiava lasciandosi alle spalle l’azione e la sana impulsività per aprirsi a una concezione umana
della giustizia dettata da leggi (democratiche, non della strada), istruzione e integrità morale. Stewart e Wayne due
facce della stessa medaglia che si passano il testimone di una realtà e una leggenda divenute tutt’uno, entrambe
scolpite nella memoria collettiva e per questo immortali. Incommensurabile, epocale.


Stoker, Park Chan-wook - ***
http://cdn.mos.totalfilm.com/images/s/stoker-02-470-75.jpg
Non scegliamo quello che saremo; ci viene imposto, impresso, come il colore di un fiore il quale non può scegliere
la propria sfumatura, siamo il prodotto di scelte altrui nel quale solo l’età adulta potrà saziare desideri sopiti. L’esordio
oltreoceano di Park si rivela una sinfonia luciferina e luttuosa, macabra e inquieta sulla giovinezza e la crescita.
Struttura narrativa ed elementi hitchcockiani sublimati da grande tecnica ed estetica, con ottime e suggestive
intuizioni visive. Magari risaputo, ma fulgido e con pochi tentennamenti. Buono.

Togg
05-07-13, 12:19:33
Non c'è trama,

leggere e (per) capire ----> http://www.spietati.it/z_scheda_dett_film.asp?idFilm=4533

Manuelino
05-07-13, 13:24:19
Boh cosa posso dire, evidentemente non ci capirò una sega io di film non horror ma per me resta ***** liquidissima.

Togg
05-07-13, 13:27:19
Boh cosa posso dire, evidentemente non ci capirò una sega io di film non horror ma per me resta ***** liquidissima.

E ma c'è sempre tempo. Almeno leggi e fatti un'opinione sull'opinione.

Hushabye
05-07-13, 13:31:59
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d6/TheKillingPosterKubrick.jpg/220px-TheKillingPosterKubrick.jpg

The Killing,1956 - Bello,leggo primo esempio di flashback sincronico..sfiga nel finale :asd:

mickes2
05-07-13, 13:36:07
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/d6/TheKillingPosterKubrick.jpg/220px-TheKillingPosterKubrick.jpg

The Killing,1956 - Bello,leggo primo esempio di flashback sincronico..sfiga nel finale :asd:

più che bello, capolavoro. lo gradirai di più alla seconda visione, tra un po' di tempo.

Brother's Killer
05-07-13, 13:38:56
The Killing è il primo capolavoro di Kubrick. I film precedenti li ha "rinnegati" pure lui praticamente. Da lì in poi ha fatto solo capolavori. A partire dal successivo Orizzonti di gloria, che porto pure nel percorso.

AndY_
05-07-13, 13:56:58
Un secondo che mi riprendo...

http://acculturated.com/wp-content/uploads/2013/04/spring-breakers-movie-poster-1.jpg

Spring Breakers

Ci vuole coraggio, molto coraggio ad arrivare alla fine di questo "film". Anche se chiamarlo film è un offesa a praticamente tutte le pellicole che sono state realizzate e che VERRANNO realizzate nel futuro.
Lo chiamerei "insieme d'immagini in movimento con sottofondo di voci senza senso".
Dio santissimo, che *****.
CHE ***** CHE *****!!!
Guardate, in onestà, in vita mia ho visto tantissimi film, e un buon 65% erano puttanate e alla fine dicevo sempre tra me e me "mai visto un film più brutto di questo"... Ma signore mio, quanto mi sbagliavo!
Dopo aver visto questo spring breakers ho realizzato che tutti gli aborti visti in passato erano kolossal.
Non c'è trama, ci sono solo 4 ragazzine (ma siamo sicuri che sono maggiorenni? A me sembrano appena uscite dalla 3 media) che così, a caso, vanno a rubare dei soldi in un fast food per andare a fare le vacanze primaverili (praticamente quello che succede in Italia solo che il cash serve per andare 1 o 2 settimane in agosto al mare). Qua si ubriacano, si drogano ne fanno di tutti colori e finiscono dentro. Sto tipo, un misto tra sean paul e snoop dog paga la cauzione e le fa uscire... Così, sai, non avendo un ***** da fare mi diverto a girare le stazioni di polizia e pagare cauzioni a perfetti sconosciuti...
Da qui in poi un continuo sentire sempre le stesse frasi (ripetute anche 6-7 volte, non scherzo), un continuo di vedere le stesse immagini e irrealismo spudorato (sopratutto nel finale, li il film ha toccato il massimo del trashiume).
Se questi qui sono riusciti a fare un film e metterlo in distruzione, ci può riuscire chiunque.

Vabbè dai, cosa pretendevi con un cast (:predicatore:) del genere ? :rickds:

TheNightflier
05-07-13, 15:36:13
Zombi - Dawn of the dead di Romero

Credo per forse la decima volta,capolavoro nel suo genere si riesce a capire la grandezza di questo regista nella primissima parte nelle scene d'azione,magnifico finale aperto che poi non riprenderà genialmente nei successivi capitoli anche se....

questo finisce su un elicottero,Il giorno degli zombi incomincia su un elicottero ma con personaggi differenti....

Voto 10

[Fulgore]
05-07-13, 15:43:51
Zombi - Dawn of the dead di Romero

Credo per forse la decima volta,capolavoro nel suo genere si riesce a capire la grandezza di questo regista nella primissima parte nelle scene d'azione,magnifico finale aperto che poi non riprenderà genialmente nei successivi capitoli anche se....

questo finisce su un elicottero,Il giorno degli zombi incomincia su un elicottero ma con personaggi differenti....
Voto 10
se è per quello
anche il finale della notte dei morti viventi finisce con una squadra anti zombi e zombi incomincia con la storia di un altra squadra :sisi:

Zeno
05-07-13, 16:01:01
The Killing è il primo capolavoro di Kubrick. I film precedenti li ha "rinnegati" pure lui praticamente. Da lì in poi ha fatto solo capolavori. A partire dal successivo Orizzonti di gloria, che porto pure nel percorso.

Kubrick li ha "rinnegati" perché era uno schizzato perfezionista, un malato con una severità biblica nei confronti del suo lavoro. In mano ad altri quei film sarebbero stati ricordati con tutt'altro umore. :asd:

Lucignolo
05-07-13, 17:30:55
Tra l'altro escludendo un paio di corti quando ancora faceva il fotografo, i lungometraggi che ha fatto prima sono 2: Fear and Desire, che è davvero una cosa amatoriale e grezza con un bianco e nero bilanciati malissimo (ho visto 10 minuti e ho stoppato, impossibile da vedere) quello si che l'ha rinnegato ma mi pare pure giusto...era una cosa del '51 fatta senza alcun mezzo e probabilmente per far semplicemente pratica, invece Il bacio dell'assassino è un film notevole per me, la scena della lotta nella stanza dei manichini ancora me la ricordo....come il finale...gran bel film.....certo poi se di seguito guardi Rapina a mano armata e Orizzonti di gloria, capisci che livello di regista stava venendo fuori

---------- Post added at 17:30:55 ---------- Previous post was at 17:26:01 ----------


Zombi - Dawn of the dead di Romero

Credo per forse la decima volta,capolavoro nel suo genere si riesce a capire la grandezza di questo regista nella primissima parte nelle scene d'azione,magnifico finale aperto che poi non riprenderà genialmente nei successivi capitoli anche se....

questo finisce su un elicottero,Il giorno degli zombi incomincia su un elicottero ma con personaggi differenti....



Voto 10


Spero che tu abbia visto la Director's Cut di Romero di 140 min e non quella pecionata di Argento di 118 min con le musiche dei Goblin (che però sono fighe aho, ma non scelte da Romero) :patpat::trollface:

TheNightflier
05-07-13, 18:17:05
Ho visto quella da 120 con musiche dei Goblin che poi è quella uscita qui perciò ci sono affezzionato,avevo il cofanazzo con colonna sonora e versioni più lunghe del film,alla fine non credo aggiungano molto,cmq l'ho venduto ora è introvabile..... :tristenev:

Brother's Killer
05-07-13, 18:55:31
Kubrick li ha "rinnegati" perché era uno schizzato perfezionista, un malato con una severità biblica nei confronti del suo lavoro. In mano ad altri quei film sarebbero stati ricordati con tutt'altro umore. :asd:

È vero che per lui "l'ultimo lavoro è sempre il migliore", ma in quel caso sono d'accordo con lui, soprattutto per Fear and Desire. Killer's Kiss era gia migliore, ma secondo me è con The Killing che è esploso.

Zeno
05-07-13, 20:28:35
È vero che per lui "l'ultimo lavoro è sempre il migliore", ma in quel caso sono d'accordo con lui, soprattutto per Fear and Desire. Killer's Kiss era gia migliore, ma secondo me è con The Killing che è esploso.

Sulla deflagrazione del talento sono d'accordo. :sisi: