Vai al contenuto

NeuralProxy

Moderatore
  • Numero contenuti

    4538
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    1
  • Feedback

    N/A

L'ultima giornata che NeuralProxy ha vinto risale al 28 Agosto

NeuralProxy ha ottenuto più reazioni positive in un giorno nei suoi contenuti!

Reputazione Comunità

178 Excellent

Su NeuralProxy

  • Rango
    Master of forum

Informazioni personali

  • Genere
    maschio

Visite recenti

3686 visite nel profilo
  1. Discord ha appena lanciato il proprio store. Bad North e Sinner Sacrifice For Redemption sono tra i primi titoli "First on Discord" https://discordapp.com/store
  2. Ora disponibile su Discord. In arrivo su Steam nel 2019. https://discordapp.com/store/skus/489184797936058380/sinner-sacrifice-for-redemption
  3. A meno che non siate grandissimi fan(boy) della saga, vi sconsiglio di spenderci troppo. È un titolo piacevole e i diversi momenti di gioco, presi singolarmente, hanno diverse qualità positive come il design dei villaggi, le tombe, il ruolo centrale dato all'esplorazione, le sezioni stealth perfezionate rispetto al passato, un ottimo comparto grafico ed artistico e tanto altro, il problema è che il gioco, complessivamente, è appunto un insieme di tutti questi momenti, di per sé positivi, ma incollati in maniera poco coesa e senza una connessione consequenziale o narrativa. Giorni fa ho letto qualcuno che lo definiva "un gioco che sembra generato da un'I.A." e direi che è una descrizione che calza a pennello. È un brutto gioco con tanti bei momenti.
  4. Giuro che ogni volta che fanno vedere qualcosa mi fa talmente ridere che mi sta venendo voglia di comprarlo.
  5. Key per la demo sul sito di Alienware. Affrettatevi perché sono in quantità limitata.
  6. Appena confermato che il pacchetto "High Resolution Texture Pack" sarà inserito come DLC gratuito opzionale, riducendo il peso iniziale del gioco da 83GB a 16GB.
  7. A me sembra che non abbiate capito il discorso iniziato da Hive, in tutta onestà. Non si metteva in discussione la scelta di doppiarlo in inglese, che può essere condivisibile o meno ma risponde a motivazione commerciali comprensibili. Ciò che si metteva in discussione è il fatto di voler comunque creare una connotazione geografica estremamente marcata andando a calcare in maniera innaturale l'accento come se fossero immigrati greci appena sbarcati negli Stati Uniti. Le strade che si potevano seguire sono due: realismo o comprensione/diffusione, la prima avrebbe richiesto il doppiaggio in greco e la seconda quello in inglese, cercare di seguirle entrambe contemporaneamente crea un effetto straniante che anche io trovo piuttosto infelice. Il fatto che sia una storia che si ripete ad ogni nuovo capitolo della saga non significa nulla, se non che Ubisoft continua imperterrita per questa strada. Poi, onestamente, se dobbiamo partire in difesa di una delle più grandi SH in circolazione e sostenere che, nonostante doppino la serie in dieci lingue, sarebbe proprio il doppiaggio in greco a mandare in bancarotta tutta l'azienda...
  8. Shadow of the Tomb Raider offre la possibilità di scegliere tra il doppiaggio totale ed uno che rispetta le lingue degli abitanti del posto. Se possono permetterselo Square ed Eidos, dubito che Ubisoft fallirebbe seguendo una strada analoga.
  9. La storia dietro la pubblicazione su PC di questo titolo è singolare. Su console uscirà il 18 ottobre, mentre su PC è previsto nel 2019. Il motivo è dovuto al contratto di esclusività temporale con Discord, che ha pensato bene di ritardare l'uscita di giochi indie già pronti perché il proprio store digitale non è ancora ultimato. La stessa sorte è toccata a Bad North.
  10. NeuralProxy

    The MISSING | SWERY LIVES! | Steam | OUT NOW

    Ci ho giocato un'oretta stasera. Per il momento mi sembra meno allucinato rispetto agli altri giochi di Swery, il che potrebbe essere un pregio o un difetto a seconda delle opinioni, anche se il suo tocco comunque si vede. Mi sembra anche più rifinito rispetto ai suoi standard. È molto più inquietante di quanto mi aspettassi.
  11. Avevo il tuo stesso dubbio perché anche io ho avuto moltissimi problemi con i titoli Ubisoft in passato. La policy dei rimborsi di UPlay, da quanto dichiarano, è che non effettuano rimborsi "tranne in casi specifici valutati di volta in volta". Ho anche provato a contattarli preventivamente ma ho ricevuto solo risposte automatiche.
×