Vai al contenuto

Latianese82

Moderatore
  • Numero contenuti

    3776
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Feedback

    N/A

Reputazione Comunità

29 Excellent

Su Latianese82

  • Rango
    Master of forum

Informazioni personali

  • Genere
    maschio
  • Città
    Vercelli/Salento

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disattivato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Lettura - Speciale Halloween - Dal libro al film Per rendere omaggio alla notte delle streghe lo staff è lieto di presentare questa piccola rubrica dove vi elencheremo 10 capolavori da cui sono stati tratti altrettanti (o più) film horror terrificanti 1 - IT - Stephen King - 1986 Sempre presente, indiscusso e indimenticabile. L'immagine del clown dai denti affilati ha segnato e traumatizzato una generazione intera, pubblicato da King nel 1986, considerato da molti il suo capolavoro assoluto. Dal libro sono scaturite una mini serie per la tv e due film 2 - Rosemary's Baby - Ira Levin - 1967 La vicenda racconta di una giovane coppia che si trasferisce in un appartamento di lusso di New York con degli insistenti vicini... Dal romanzo è stato tratto il famosisismo film di Roman Polansky 3 - Dracula - Bram Soker - 1897 Un classico che ispirato più di una pellicola, da Nosferatu del 1922 passando per Dracula del 1992 di Francis Ford Coppola ed interpretato da Gary Oldman 4 - Frankestein - Mary Shelley - 1818 I temi della onnipotenza della scienza, della paura del diverso e dei limiti dell'uomo sono la base che portano il romanzo a trasmettere quel senso di inquietudine nella descrizione delle vicende del mostro, forse non ben replicate nelle varie pellicole girate 5 - Io sono leggenda - l'ultimo uomo sulla terra - Richard Matheson - 1954 Il libro racconta le vicende di Richard Neville, l'ultimo uomo rimasto dulla terra post apocalittica a seguito di un epidemia di vampirismo. Dal romanzo sono stati tratti diversi film, tra cui il famosissimo I'm Legend con Will Smith 6 - Shining - Stephen King - 1980 Di nuovo Stephen King, romanzo da cui è stato tratto l'omonimo film girato da Stanley Kubrik con un interpretazione sontuosa di Jack Nicholson che ha saputo ben trasferire su schermo tutte le turbe mentali del protagonista Jack Torrance 7 - L' esorcista - William Peter Blatty - 1971 Molto meno conosciuto dell'omonimo film girato da William Friedkin, il romanzo narra della lotta tra l'esorcista, un prete gesuita, ed il demone che preso possesso del corpo della giovane Regan 8 - L'incubo di Hill House - Shirley Jackson - 1959 Storia di fantasmi dal quale è stato tratto il film Haunting - presenze con Liam Neeson e Catherine Zeta-Jones 9 - Orrore ad Amatyville - Jay Anderson - 1977 Ispirato a fatti realmente accaduti, dal romanzo sono stati tratti ben 14 film, non tutti di gran successo 10 - Schiavi dell'inferno - Clive Barker - 1986 La storia si focalizza su un rompicapo soprannaturale e sull'orrore che si scatena su una famiglia che ha la sventura d'imbattervisi Dal romanzo è stata tratta la saga Hellraiser (che conta ben 10 film)
  2. No, assolutamente. Le secondarie si possono pure missare, tanto il livello per le principali richiesto è sempre lo stesso. Conviene però farle perchè, oltre ad approfondire la storia, in alcuni casi le secondarie facilitano la quest principale. Ho notato che dopo aver fatto la primaria collegata le secondarie spariscono se non eseguite.
  3. Si, al contrario di Origin qui il livello cresce con i giocatore. Se si arriva al livello 48, tutte le zone vengono innalzate a 46, tranne l'attica che resta con min 46 e max 48, la macedonia (che rimane sempre uguale al livello del giocatore) ed alcune isole. Però anche in zone dove il cap è 46, è facile trovare le unità di elitè che hanno 48 o 49. Quindi anche se si cresce di livello la sfida resta, anzi aumenta.
  4. Per il fatto che si è un pò "voltagabbana" sono rimasto un pò perplesso anche io.
  5. Non so come state facendo a giocare ad incubo, già a normale nelle boss fight senza l'abilità che ripristina la salute non saprei come fare. Devo rifare un pezzo del capitolo 7 compresa la boss fight
  6. All'inizio è bello tosto, poi verso il livello 30-40 diventa un pochino più facile grazie alle abilità. Comunque in alcune boss fight se non si sta attenti si muore in 2 minuti
  7. Halloween - Contest di racconti a tema Horror Ottobre. Inizia l'autunno, si accendono i riscaldamenti e si comincia a raccogliere la legna per l'inverno. La notte delle streghe si avvicina, cosa c'è di meglio di un bel racconto horror sotto le coperte magari sgranocchiando qualche dolcetto? Spaziolibri è lieto di presentare il contest di scrittura in tema Halloween Chiunque vorrà partecipare, dovrà scrivere postare qui la propria disponibilità Gli iscritti potranno poi scrivere il loro racconto a tema e mandarlo per PM allo staff di sezione. Il termine ultimo per la consegna sarà alle ore 12 del 30 ottobre. Tema: Halloween, horror, angoscia, paura, sgomento. Ma potrete anche scrivere un racconto con humor. Ovviamente anche per i racconti rimane sempre valido il regolamento del Forum. Limitazioni di lunghezza del racconto: Verranno presi in considerazione solo racconti che non superino i 3000 caratteri (compresi gli spazi). Il 31 ottobre verranno pubblicati tutti i racconti in questo thread e si procederà alla votazione, che sarà effettuata per sondaggio e potranno partecipare tutti, compresi gli autori dei racconti (vietato, però, autovotarsi). Attendiamo le vostre iscrizioni, i vostri racconti e i vostri commenti  Partecipanti: Codeveronica TestaMatta89
  8. Secondo me si, è molto più GDR di Origins con le linee di quest collegate Inoltre lo sto trovando "più ordinato", nel senso che le missioni compaiono man mano mentre in origins le secondarie uscivano tutte in una volta andando anche a creare degli errori nella story line. Per esempio, facevo prima quella principale per uccidere il coccodrillo, lo uccido e nelle secondarie che trovavo in giro ancora lo citavano..in Odyssey questo non accade Ah, le armature sono bellissime, passo un sacco di tempo nel menù inventario e dal fabbro
  9. Arrivato al capitolo 7, dopo ben 60 ore il gioco segna 57 % di completamento O_o Abbassando le ombre e le nuvole a medio, con una GTX 970 e i7 3770 in full HD mi gira tutto a 60 fps
  10. Comunque i PNG parlano in greco quando si gira per le città, come anche i marinai sulla nave che cantano in greco. Solo quando si interagisce la lingua cambia ed è l'animus che lo permette. Ricordiamoci che non si sta vivendo quel periodo ma il protagonista è sempre dentro un animus. Quindi secondo me, così com'è va benissimo. Per il resto gioco ENORME, mi sto perdendo, sono già a 50 ore di gioco
  11. Era da tanto che volevo iniziare the Americans. Iniziato sabato sono già a metà della 2° stagione.Che serie!!
  12. Finita tutta in un pomeriggio, gran bella serie, un continuo crescendo.
  13. Quindi avendo preso la ultimate mi danno 2 giochi aggiuntivi + tutti i dlc? Miglior prenotazione mai fatta in vita mia
  14. Latianese82

    Il topic delle citazioni 2.0

    Citazione quasi profetica tratta da "Il mondo perduto" di Michael Crichton del 1995. Dialogo tra Ian Malcolm e Sarah Harding “…Anche se io personalmente ritengo che il cyberspazio rappresenti la fine della nostra specie” “E perché?” “Perché implica la fine dell’innovazione, quest’idea di un mondo interamente cablato significa morte di massa. Tutti i biologi sanno che piccoli gruppi in isolamento si evolvono rapidamente. Metti mille uccelli su un’isola in mezzo all’oceano e la loro evoluzione sarà rapida. Ne metti diecimila su un continente, e l’evoluzione rallenta. Ora, nella nostra specie l’evoluzione si verifica solo in gruppi ristretti. Se hai una commissione formata da tre persone, forse qualcosa si riesce a fare. Con dieci, diventa più difficile. Con trenta, tutto si blocca. Con trenta milioni, diventa impossibile. Questo è l’effetto dei mass media: far si che nulla succeda. I mass media soffocano la diversità. Rendono uguali tutti i posti, da Bangkok a Tokyo a Londra. C’è un McDonald’s in ogni angolo, un Benetton in un altro, un Gap all’altro lato della strada. Le diversità regionali spariscono. Tutte le differenze si annullano. In un mondo dominato dai mass media, tutto viene a scarseggiare, tranne i dieci libri, i dieci dischi più venduti, i film più visti e le idee più correnti. La gente si preoccupa perché nella foresta pluviale la diversità delle specie è in diminuzione. Ma che dire della diversità intellettuale, che è la risorsa più necessaria? Quella sparisce ancora più in fretta degli alberi. Ma noi non l’abbiamo ancora capito, e così contiamo di unire cinque miliardi di persone nel cyberspazio. E questo congelerà tutta la specie. Tutto si bloccherà. Tutti penseranno le stesse cose nello stesso momento. L’uniformità globale.”
×