Vai al contenuto

Thompson

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    6405
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Feedback

    N/A

Reputazione Comunità

64 Excellent

Su Thompson

  • Rango
    Duca di Fisternaz

Informazioni personali

  • Genere
    maschio
  • Città
    Genova
  • Interessi
    Arte,Videogames,Fumetti,Cinema

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disattivato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Platinato Vampyr (iniziato a Luglio 2018 e poi mollato dopo pochi giorni e riprendo a fine Dicembre su Ebay)
  2. Thompson

    ps4 Vampyr | RPG da Dontnod | Disponibile |

    Platino n° 164 DESCRIZIONE Nuovo titolo degli sviluppatori francesi Dontnod (gli stessi che hanno realizzato Life is Strange per intenderci) uscito su Ps4 e Xbox One lo scorso Giugno. In questo titolo impersoneremo un dottore di nome Jonathan Reid, più precisamente un ematologo che ha servito nella prima guerra mondiale nel fronte Occidentale come chirurgo e che tornato a Londra viene morso da un vampiro e si risveglia dalla morte. Ovviamente questa rinascita in Vampiro porterà a vicende molto cupe e tristi, ma Jonathan cercherà di scoprire chi lo ha trasformato in una creatura della notte e soprattutto cercherà di scoprire l'origine dell'ondata di influenza spagnola che sta decimando la popolazione. Il gioco è ambientato nell'autunno del 1918 esattamente 100 anni fa, in una Londra oppressa sia dalla guerra che dall'influenza spagnola (che uccide solo in Europa 10 milioni di persone e addiritutta 100 milioni in tutto il mondo.) Ovviamente la città è in ginocchio e noi con i nostri nuovi poteri dobbiamo indagare sia su chi ci ha trasformato in vampiro che sull'origine di questa pandemia devastante. Jonathan visiterà alcune zone di Londra ricreate ovviamente in scala visto la grandezza della città e il fatto che non guideremo automobili dell'epoca ma ci sposteremo solo a piedi, con quartieri famosi come Whitechapel (sede dei terribili omicidi di Jack lo Squartatore) oppure il West End, una delle zone più ricche di Londra piena di case nobiliari e negozi d'alta moda. Il gameplay di Vampyr è un action rpg in terza persona con abilità che Jonathan può sbloccare in un'albero di talenti piuttosto limitato, ma con poteri molto belli da vedere e che preferisco non spoilerare, abbiamo poi tantissimi ma davvero tantissimi dialoghi con i 60 personaggi che Jonathan incontrerà nel corso del 6 capitoli della storia principale e ogni dialogo infuenza il rapporto che noi abbiamo con quel personaggio (inoltre il protagonista essendo medico deve curare sempre i vari personaggi che si ammaleranno usando delle medicine che possono essere craftate nei rifugi), ovviamente possiamo scegliere di vampirizzare tutta la città creando un caos incredibile o di invece non uccidere nessun cittadino che incontriamo per strada, tranne ovviamente i vampiri rivali e i membri della guardia di Priwen (una setta che da secoli combatte i Vampiri a Londra). Sono presenti anche delle boss fight alcune semplici, altre soprattutto se non decidiamo di uccidere nessun cittadino che incontriamo, saranno molto toste come battaglie anche perchè saremo sempre sottolivellati rispetto i vari boss. Per il resto Vampyr quindi, si caratterizza in una Londra cupa, triste e debellata dall'Influenza spagnola, con pochissimi cittadini nelle strade e una musica sempre molto cupa com'e' giusto che sia vista l'ambientazione. Purtroppo come difetti ho riscontrato nelle circa 25 30 ore che ci ho messo per ottenere il platino in un paio di crash del gioco e soprattutto problemi con il sistema di combattimento, che vuole essere simile a quello di Bloodborne, ma risulta invece molto legnoso, tolti quei due difetti il gioco l'ho apprezzato tantissimo sia dal punto di vista della narrazione che dell'ambientazione. TROFEI A livello di trofei Vampyr si caratterizza per una doppia run che dovremo fare, una in cui non uccideremo nessun personaggio ostile, e l'altra in cui invece uccideremo l'intera città non curando nessuno, nel primo caso alcuni boss saranno veramente tosti da fare fuori, nell'altro il gioco diventerà semplice. Per fortuna possiamo fare il backup del salvataggio e semplificare così tantissimo l'ottenimento del platino dato che superato il capitolo 6 non potremo più tornare indietro. Boss tosti a parte, ci sono parecchi collezionabili e armi da raccogliere circa 170 in totale, e dovremo anche completare alcune missioni secondarie per un paio di trofei. Per il resto l'unica vera difficoltà di Vampyr sono due boss fight davvero frustranti e una telecamera non perfetta che a volte impedisce di capire da dove provengono gli attacchi dei nemici. Per il resto consiglio di farvi una copia di backup a fine capitolo 1 e a inizio capitolo 6 per via di alcune scelte che sovrascrivono il salvataggio (non c'e' salvataggio manuale in Vampyr ma solamente automatico). COMMENTO FINALE Una gran bella sorpresa questo titolo, un protagonista affascinante, una storia narrata in maniera decisamente interessante e soprattutto una Londra oscura, silenziosa e soprattutto invasa da una malattia terribile, un titolo che consiglio assolutamente di recuperare se vi interessano le tematiche del vampirismo. Peccato solamente per i crash e il sistema di combattimento non perfetto. Voto: 8/10 Difficoltà Platino: 6,5/10
  3. Platino n° 164 DESCRIZIONE Nuovo titolo degli sviluppatori francesi Dontnod (gli stessi che hanno realizzato Life is Strange per intenderci) uscito su Ps4 e Xbox One lo scorso Giugno. In questo titolo impersoneremo un dottore di nome Jonathan Reid, più precisamente un ematologo che ha servito nella prima guerra mondiale nel fronte Occidentale come chirurgo e che tornato a Londra viene morso da un vampiro e si risveglia dalla morte. Ovviamente questa rinascita in Vampiro porterà a vicende molto cupe e tristi, ma Jonathan cercherà di scoprire chi lo ha trasformato in una creatura della notte e soprattutto cercherà di scoprire l'origine dell'ondata di influenza spagnola che sta decimando la popolazione. Il gioco è ambientato nell'autunno del 1918 esattamente 100 anni fa, in una Londra oppressa sia dalla guerra che dall'influenza spagnola (che uccide solo in Europa 10 milioni di persone e addiritutta 100 milioni in tutto il mondo.) Ovviamente la città è in ginocchio e noi con i nostri nuovi poteri dobbiamo indagare sia su chi ci ha trasformato in vampiro che sull'origine di questa pandemia devastante. Jonathan visiterà alcune zone di Londra ricreate ovviamente in scala visto la grandezza della città e il fatto che non guideremo automobili dell'epoca ma ci sposteremo solo a piedi, con quartieri famosi come Whitechapel (sede dei terribili omicidi di Jack lo Squartatore) oppure il West End, una delle zone più ricche di Londra piena di case nobiliari e negozi d'alta moda. Il gameplay di Vampyr è un action rpg in terza persona con abilità che Jonathan può sbloccare in un'albero di talenti piuttosto limitato, ma con poteri molto belli da vedere e che preferisco non spoilerare, abbiamo poi tantissimi ma davvero tantissimi dialoghi con i 60 personaggi che Jonathan incontrerà nel corso del 6 capitoli della storia principale e ogni dialogo infuenza il rapporto che noi abbiamo con quel personaggio (inoltre il protagonista essendo medico deve curare sempre i vari personaggi che si ammaleranno usando delle medicine che possono essere craftate nei rifugi), ovviamente possiamo scegliere di vampirizzare tutta la città creando un caos incredibile o di invece non uccidere nessun cittadino che incontriamo per strada, tranne ovviamente i vampiri rivali e i membri della guardia di Priwen (una setta che da secoli combatte i Vampiri a Londra). Sono presenti anche delle boss fight alcune semplici, altre soprattutto se non decidiamo di uccidere nessun cittadino che incontriamo, saranno molto toste come battaglie anche perchè saremo sempre sottolivellati rispetto i vari boss. Per il resto Vampyr quindi, si caratterizza in una Londra cupa, triste e debellata dall'Influenza spagnola, con pochissimi cittadini nelle strade e una musica sempre molto cupa com'e' giusto che sia vista l'ambientazione. Purtroppo come difetti ho riscontrato nelle circa 25 30 ore che ci ho messo per ottenere il platino in un paio di crash del gioco e soprattutto problemi con il sistema di combattimento, che vuole essere simile a quello di Bloodborne, ma risulta invece molto legnoso, tolti quei due difetti il gioco l'ho apprezzato tantissimo sia dal punto di vista della narrazione che dell'ambientazione. TROFEI A livello di trofei Vampyr si caratterizza per una doppia run che dovremo fare, una in cui non uccideremo nessun personaggio ostile, e l'altra in cui invece uccideremo l'intera città non curando nessuno, nel primo caso alcuni boss saranno veramente tosti da fare fuori, nell'altro il gioco diventerà semplice. Per fortuna possiamo fare il backup del salvataggio e semplificare così tantissimo l'ottenimento del platino dato che superato il capitolo 6 non potremo più tornare indietro. Boss tosti a parte, ci sono parecchi collezionabili e armi da raccogliere circa 170 in totale, e dovremo anche completare alcune missioni secondarie per un paio di trofei. Per il resto l'unica vera difficoltà di Vampyr sono due boss fight davvero frustranti e una telecamera non perfetta che a volte impedisce di capire da dove provengono gli attacchi dei nemici. Per il resto consiglio di farvi una copia di backup a fine capitolo 1 e a inizio capitolo 6 per via di alcune scelte che sovrascrivono il salvataggio (non c'e' salvataggio manuale in Vampyr ma solamente automatico). COMMENTO FINALE Una gran bella sorpresa questo titolo, un protagonista affascinante, una storia narrata in maniera decisamente interessante e soprattutto una Londra oscura, silenziosa e soprattutto invasa da una malattia terribile, un titolo che consiglio assolutamente di recuperare se vi interessano le tematiche del vampirismo. Peccato solamente per i crash e il sistema di combattimento non perfetto. Voto: 8/10 Difficoltà Platino: 6,5/10
  4. Platino n° 164 DESCRIZIONE Nuovo titolo degli sviluppatori francesi Dontnod (gli stessi che hanno realizzato Life is Strange per intenderci) uscito su Ps4 e Xbox One lo scorso Giugno. In questo titolo impersoneremo un dottore di nome Jonathan Reid, più precisamente un ematologo che ha servito nella prima guerra mondiale nel fronte Occidentale come chirurgo e che tornato a Londra viene morso da un vampiro e si risveglia dalla morte. Ovviamente questa rinascita in Vampiro porterà a vicende molto cupe e tristi, ma Jonathan cercherà di scoprire chi lo ha trasformato in una creatura della notte e soprattutto cercherà di scoprire l'origine dell'ondata di influenza spagnola che sta decimando la popolazione. Il gioco è ambientato nell'autunno del 1918 esattamente 100 anni fa, in una Londra oppressa sia dalla guerra che dall'influenza spagnola (che uccide solo in Europa 10 milioni di persone e addiritutta 100 milioni in tutto il mondo.) Ovviamente la città è in ginocchio e noi con i nostri nuovi poteri dobbiamo indagare sia su chi ci ha trasformato in vampiro che sull'origine di questa pandemia devastante. Jonathan visiterà alcune zone di Londra ricreate ovviamente in scala visto la grandezza della città e il fatto che non guideremo automobili dell'epoca ma ci sposteremo solo a piedi, con quartieri famosi come Whitechapel (sede dei terribili omicidi di Jack lo Squartatore) oppure il West End, una delle zone più ricche di Londra piena di case nobiliari e negozi d'alta moda. Il gameplay di Vampyr è un action rpg in terza persona con abilità che Jonathan può sbloccare in un'albero di talenti piuttosto limitato, ma con poteri molto belli da vedere e che preferisco non spoilerare, abbiamo poi tantissimi ma davvero tantissimi dialoghi con i 60 personaggi che Jonathan incontrerà nel corso del 6 capitoli della storia principale e ogni dialogo infuenza il rapporto che noi abbiamo con quel personaggio (inoltre il protagonista essendo medico deve curare sempre i vari personaggi che si ammaleranno usando delle medicine che possono essere craftate nei rifugi), ovviamente possiamo scegliere di vampirizzare tutta la città creando un caos incredibile o di invece non uccidere nessun cittadino che incontriamo per strada, tranne ovviamente i vampiri rivali e i membri della guardia di Priwen (una setta che da secoli combatte i Vampiri a Londra). Sono presenti anche delle boss fight alcune semplici, altre soprattutto se non decidiamo di uccidere nessun cittadino che incontriamo, saranno molto toste come battaglie anche perchè saremo sempre sottolivellati rispetto i vari boss. Per il resto Vampyr quindi, si caratterizza in una Londra cupa, triste e debellata dall'Influenza spagnola, con pochissimi cittadini nelle strade e una musica sempre molto cupa com'e' giusto che sia vista l'ambientazione. Purtroppo come difetti ho riscontrato nelle circa 25 30 ore che ci ho messo per ottenere il platino in un paio di crash del gioco e soprattutto problemi con il sistema di combattimento, che vuole essere simile a quello di Bloodborne, ma risulta invece molto legnoso, tolti quei due difetti il gioco l'ho apprezzato tantissimo sia dal punto di vista della narrazione che dell'ambientazione. TROFEI A livello di trofei Vampyr si caratterizza per una doppia run che dovremo fare, una in cui non uccideremo nessun personaggio ostile, e l'altra in cui invece uccideremo l'intera città non curando nessuno, nel primo caso alcuni boss saranno veramente tosti da fare fuori, nell'altro il gioco diventerà semplice. Per fortuna possiamo fare il backup del salvataggio e semplificare così tantissimo l'ottenimento del platino dato che superato il capitolo 6 non potremo più tornare indietro. Boss tosti a parte, ci sono parecchi collezionabili e armi da raccogliere circa 170 in totale, e dovremo anche completare alcune missioni secondarie per un paio di trofei. Per il resto l'unica vera difficoltà di Vampyr sono due boss fight davvero frustranti e una telecamera non perfetta che a volte impedisce di capire da dove provengono gli attacchi dei nemici. Per il resto consiglio di farvi una copia di backup a fine capitolo 1 e a inizio capitolo 6 per via di alcune scelte che sovrascrivono il salvataggio (non c'e' salvataggio manuale in Vampyr ma solamente automatico). COMMENTO FINALE Una gran bella sorpresa questo titolo, un protagonista affascinante, una storia narrata in maniera decisamente interessante e soprattutto una Londra oscura, silenziosa e soprattutto invasa da una malattia terribile, un titolo che consiglio assolutamente di recuperare se vi interessano le tematiche del vampirismo. Peccato solamente per i crash e il sistema di combattimento non perfetto. Voto: 8/10 Difficoltà Platino: 6,5/10
  5. Idem come te ma ero ad inizio capitolo 2, avevo giocato ad altro e lo riprendo più avanti Rdr 2, c'e' troppa roba che esce ora e ho appena platinato Vampyr 1 oretta fa.
  6. Massimo è il nuovo Big Demoniac non so se qualcuno si ricorda l'utente di Andora che vendeva 200 copie dei giochi nei Gs della Liguria. Ps: il sito Gs NON è mai aggiornato comunque, potrebbe avere razziato i negozi e noi non lo sappiamo.
  7. Oggi mi sono fatto tutti i colleizonabili più le armi e mandato a puttane i vari quartieri per il trofeo London Burning (ho rimesso poi il mio save backup di inizio capitolo 6), adesso mi mancano solo tre trofei per il platino. Quando lo hai platinato te avevi fatto tutte le missioni secondarie o ne hai saltata qualcuna? Ah ho fatto anche quella del tizio indiano del West End e NON ho aperto il messaggio da consegnare a lui, ho poi recuperato la spada che trovi nel muro nascosto con l'enigma delle mattonelle da premere.
  8. Grazie del chiarimento che hai fatto a Daniele, me lo chiedevo anche io guardando il video, domani cerco di prendere tutti i collezionabili avendo fatto apposta il backup ad inizio capitolo 6. Non lo aprirò e cerco di stare attento appena appare il collezionabile di non schiacciare il touchpad. Riguardo le scelte della storia invece
  9. Ok ti ringrazio quest'anno lo inizio, vedo quando incastrarlo tra la roba che devo iniziare.
  10. Ho giocato su Pc anni e anni fa ai primi due Mass Effect, mi mancherebbe il terzo capitolo che non ho mai avuto voglia di iniziare sempre su Pc), questo Andromeda posso giocarlo lo stesso o conviene recuperare il 3? L'ho preso oggi da Unieuro a 16€ in offerta (invece che 20).
  11. Sono ad inizio capitolo 6, ho fatto il backup del save, come scelte principali ho seguito quelle della guida per farmi la run in cui non ho ucciso nessuno, domani lo riprendo e mi voglio levare dalle palle il trofeo dei collezionabili, ho letto che devo stare attendo con un documento da non aprire assolutamente e non schiacciare il touchpad confermi Daniele? Per il resto ho sconfitto
  12. Thompson

    ps4 Vampyr | RPG da Dontnod | Disponibile |

    Ci sto giocando da una settimana e mezzo più o meno, davvero ma davvero valido come titolo, non so perchè a Luglio quando lo giocai lo abbandonai dopo un po di tempo, ma ormai sono al capitolo 6, e la storia mi è piaciuta molto finora, i poteri di Jonathan sono davvero fighi, ma soprattutto la cosa che apprezzo di più è il background storico di una Londra pervasa da incubi e deliri collettivi per via dell'Influenza spagnola del 1918 1919. L'unica cosa che non mi piace molto è la legnosità del sistema di combattimento, lontana anni luce da quella di Bloodborne, ma dal lato esplorativo e investigativo nulla da dire, davvero una sorpresa di gioco e non l'ho ancora completato. Come arma principale ho utilizzato la mazza pesante (non quella chiodata ma l'altra) potenziata al massimo e anche se è un'arma molto lenta fa parecchi danni, poi solo per una boss fight ho utilizzato la doppietta che effettivamente se potenziata al massimo è devastante come danni.
  13. Idem sono il primo che l'ha prenotato su Ebay a 54.90€, avendo giocato e apprezzato tantissimo 2033 e Last Light della Redux (li avevo anche già giocati su pc nelle versioni non rimasterizzate). No ho letto che finalmente è il capitolo in cui Artyom parla e ci volevano tre giochi per farlo parlare.
  14. Ok ho appena completato la quest del Braille c'avevo l'ansia per quel Mason li che era malato da secoli, almeno adesso sono tranquillo che l'ho stabilizzato a due livelli di malattia, e ho dato a lui il diario, spero di non aver fatto una puttanata a darglielo. Ps: Nell'ultimo quartiere ho ancora 9 personaggi da incontrare, due potrebbero essere le donne che dici tu, il fatto è che a livello 18 girare in quell'area li è un casino pazzesco, mi ritrovo con un sacco di Skal e soldati decisamente a livelli molto più alti del mio, riesco comunque a cavarmela per fortuna.
  15. Ok allora ho fatto la scelta giusta, senti nel porto invece ho tre persone disperse una è Sean il prete che ho lasciato stare e non l'ho morso e quindi l'ho risparmiato, le altre sono le due sorelle Paxton ovvero le due donne che stanno al rifugio dal porto di Sean e poi c'e' Dyson Delaney che dev'essere il tipo ubriaco dell'osteria, se da disperso come status va bene lo stesso? Per il resto ti ringrazio moltissimo per il consiglio dei punti Xp, appena guadagno 5000 Xp stavolta li tengo da parte per sicurezza.
×

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.