Jump to content

MANUEL-DRAKE

Utente Registrato
  • Content Count

    1,309
  • 91 
  • Joined

  • Last visited

  • Feedback

    0%

About MANUEL-DRAKE

  • Rank
    Professionista
  • Birthday 08/18/1996

Informazioni personali

  • Genere
    maschio

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Ci sono dei punti in cui potresti avere dubbi su dove andare, ma è più dispersivo Dark Souls all'inizio. Qui bisogna orientarsi maggiormente nella singola area che nell'interconnessione tra aree diverse ed in quale ordine proseguire. A me capitò di finire per sbaglio nel dlc ad un livello molto basso, ma comunque puoi subito teletrasportarti nell'hub centrale. Riguardo all'accessibilità un souls vale l'altro. Demon's Souls è più grezzo ed oscuro in certe meccaniche, ma i combattimenti sono mediamente più semplici dei giochi successivi. Comunque in Bloodborne il fastidio iniziale per un neofita può essere dover farmare per le cure. La difficoltà principale è più dovuta a capire l'area (orientarsi, capire le imboscate) che alla complessità dei nemici. Un consiglio che do spesso è di fermarsi un po' nella prima area finché non si imparano bene i tempismi di schivate, parry e backstab. Alla fine basta questo, non c'è complessità di input o di manovre evasive. Con i boss vale lo stesso: osservazione del moveset e comprensione delle finestre utili per inserirsi. Riguardo al farming per semplificare, sì c'è. Le armature non hanno requisiti particolari, una certa combinazione può evitare di essere finiti da colpi elementali o fisici. In ogni caso sono più importanti le statistiche. Ci sono anche oggetti che buffano l'arma. Il gioco funziona molto bene anche senza livellare il personaggio (c'è una community di speed runner molto attiva), ma ovviamente è qualcosa per i veterani. Fa capire però che il grinding è utile ad aiutare, ma basta l'abilità. E' un sistema malleabile senza essere "rotto".
  2. Prendilo e pure il dlc. Sei indeciso per qualche motivo particolare? Esperienza pregressa con souls o action/action rpg? In ogni caso anche se non hai mai avuto approcci con il genere ti consiglierei di prenderlo. E' un must have senza dubbio, alle brutte avanzi più lentamente ma poi ti abitui.
  3. Dynasty Warriors dei poveri + Panzer Dragoon dei poveri + frame rate non pervenuto + gimmick improvvisa che cambia totalmente il gameplay e lo rende ingiusto causa cattivo design -->nope
  4. Con un comparto tecnico decente e qualche mazzetta avrebbe preso tutti 9, le recensioni valgono zero purtroppo. Comunque per me quel gameplay era tutt'altro che sufficiente. Le uniche idee decenti le vedevi nelle boss fight, ma l'esecuzione era sempre pessima.
  5. A prescindere dal framerate, se non mettono pesantemente mano al gameplay Nier è un gioco da insufficienza.
  6. Per calcoli ancora più precisi del danno finale e costruzione della build in generale ti consiglio questo calcolatore https://mugenmonkey.com/darksouls . Se aumenti destrezza/forza ed intelligenza/fede fino ai soft cap la scelta migliore sarebbe lasciare l'arma fisica e poi applicare il buff con l'incantesimo o miracolo. Riguardo a particolari effetti secondari delle armi mi viene solo in mente che quelle divine impediscono agli scheletri di "ritornare in vita" e che quelle di fuoco o chaos inibiscono un tipo di nemico velenoso (oltre a causare esplosioni se colpisci dei barili).
  7. Le armi elementali (fuoco, fulmine, chaos) sono fantastiche quando non si hanno forza e destrezza elevate e si vuole comunque avere un danno appropriato. Una Zweihander con l'elemento fulmine o una claymore di fuoco sono molto utili, ma il ragionamento può estendersi alle armi che preferite. In sl1 farsi il randello del chaos è un'ottima idea. Nella run da mago avevo qualche arma di fuoco ed elettrica, insomma permettono di coprire le lacune della propria build e di variare l'approccio. L'upgrade magico e divino invece sono da scegliere se portate rispettivamente intelligenza e fede al soft cap.
×
×
  • Create New...