Vai al contenuto
ULTIME NOVITA'

Il Commodoro

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    9413
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Feedback

    N/A

Su Il Commodoro

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disattivato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. A me è piaciuto tantissimo RDR2, però non l'ho finito. Non aprite lo spoiler se non lo avete finito
  2. Su questo sono completamente d'accordo, basti vedere il tanto osannato Roma che secondo me invece è un film molto mediocre, ma cercando di non andare troppo OT questo c'entra poco con la riuscita o meno di questa innovazione. Possiamo discutere quanto volete sul fatto che lo streaming possa essere più o meno negativo per l'industria videoludica in termini di qualità del prodotto, però ciò esula dal discorso input lag, perché alla fine il problema verte su quello. Perché io ripeto che molti secondo me qui dentro ritengono lo streaming videoludico come impossibile o non performante (in futuro) semplicemente perché a loro non piace l'idea.
  3. D'accordissimo con tutto il tuo discorso, esisterà sempre una nicchia per gli appassionati del retail, anche nell'industria videoludica, anche nel caso limite in cui lo streaming soppianterà tutto quanto. Però per i produttori la quantità fa la differenza, non scordiamoci di questo.
  4. Netflix non va a competere con il cinema tradizionale, bensì con il mercato dei DVD e con la televisione, non paragoniamo mele con pere.
  5. Ma perché mi fai diventare un "tifoso" del mercato digitale? Mica mi paga Google per difenderla, tra l'altro come ho scritto in diversi post precedenti non ho mai detto che anche nel giro di 10 anni il retail scomparirà del tutto dall'industria videoludica, secondo me ci vorranno decenni prima che lo streaming diventerà lo standard, ma lo diventerà, di questo ne sono più che convinto. Riguardo ai libri l'ebook era un esempio, e sempre nel caso dei libri non credo si arriverà mai ad un punto nel quale gli ebook reader soppianteranno il cartaceo, però in altre industrie legate all'intrattenimento il digitale ha praticamente soppiantato il retail (vedasi DVD e musica), e nel mondo PC Steam la fa da padrona non Gamestop. P.S. non è che io "non accetto" che il mercato retail esista ancora, prima di tutto perché non ho mai detto che non esiste e come seconda cosa non mi importa nulla della sua esistenza o non-esistenza. Le mie sono semplici valutazioni non dettate da chissà quale simpatia per una tecnologia o l'altra, poi puoi benissimo non essere d'accordo, ma per favore non darmi del "tifoso/fanboy" semplicemente perché non sono d'accordo con quanto dite.
  6. E secondo te Amazon si mette a fare una guerra commerciale contro Google perché gli riduce la vendita di console e videogiochi? Quando tra l'altro sia Microsoft che Sony stanno andando nella stessa direzione di Google Stadia con PS Now e Azure? Su questo non lo so, anche perché non conosco i costi di distribuzione e produzione di CD, ma son sicuro che una soluzione la troveranno e che continueranno a fare giochi di qualità se continuerà ad esserci un mercato per titoli del genere
  7. Perché date per scontato l'abbonamento come modello di business? Potrebbe essere che si pagherà un abbonamento per il singolo gioco, oppure che si comprerà la licenza del gioco (ad un prezzo spero inferiore rispetto a quello retail) Quanti vinili e CD si vendono rispetto agli anni '80? Ma di che stiamo parlando davvero.
  8. Non sono d'accordo, secondo me la maggior parte delle persone su youtube che guardano i video gameplay lo fanno per videogiochi a cui sono interessati ma non a tal punto da comprarseli, come ad esempio feci io con Dark Souls 3 e Bloodborne, se non ci fosse youtube non se li comprerebbero lo stesso. Non capisco questo cosa c'entri con lo streaming
  9. Ci sarà la game war o la SH war, o tutte e due
  10. Di sicuro Google non ferma lo sviluppo dello streaming per far un favore ad Amazon In ogni caso funzionerebbe come funziona oggi con Netflix, credi che Netflix paghi ad ogni studio cinematografico gli stessi diritti per ogni film?
  11. Mi sembra abbastanza palese che in quasi ogni industria legata all'intrattenimento si stia arrivando a quel punto, dalla musica, all'editoria fino al cinema, non vedo perché l'industria video-ludica debba essere la mosca bianca della situazione. Ovviamente ciò non avverrà in solamente 10 anni ma nel giro di decine di anni, ma un giorno tutto sarà su cloud.
  12. Però allora ciò vorrebbe dire che i discorsi di molti qui dentro vengono dettati dal semplice tifo e non da un'analisi oggettiva di quello che la tecnologia può offrire. Qui in molti hanno paura che Google Stadia potrebbe rovinare l'industria videoludica, teoria interessante e da approfondire con cui sono anche d'accordo tra l'altro, però ciò non vuol dire che visto che una cosa non ti piace allora di conseguenza questa non funzionerà mai.
  13. Si indubbiamente, io personalmente non credo che giocare in streaming diventerà la norma se non come minimo fra 10 anni, ed anche fra 10 anni un hw fisico comunque continuerà ad esistere per chi ancora non ha a disposizione una rete fissa adeguata. Però c'è anche da rendersi conto che la tecnologia fa passi da gigante e che chissà cosa ci riserverà il futuro delle connessioni. Basti pensare che la rete 4g ha una capacità di download in media di 30mb/s, chissà la 5g e chissà l'eventuale 6g, 7g e via dicendo. Potrebbe pure essere che il futuro della rete fissa sarà quella mobile, chissà.
  14. Che ci sarà una coesistenza è indubbio, anche perché lo streaming in tempi brevi non può soppiantare la console fisica a causa dei limiti nelle infrastrutture. Però se ad oggi con la fibra lo streaming avrà un input lag di 200ms fra dieci anni che input lag ci sarà? È questo il punto su cui verte la discussione, poi ognuno è libero di credere che questo input lag rimarrà invariato o che sparirà quasi del tutto, io propendo per la seconda. Ed in ogni caso questo Google Stadia è un passaggio importante per accelerare il progresso di quella che è una tecnologia ancora acerba. Il discorso del paraocchi è indirizzato a quel gruppo di persone che per partito preso hanno deciso che le console dovranno esistere per sempre, quando il semplice fatto che il progetto Playstation Now sia stato avviato nel 2012 qualche antenna la dovrebbe far drizzare.
×
×
  • Crea Nuovo...

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.