Vai al contenuto

IronMike

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    8474
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Feedback

    N/A

Reputazione Comunità

1 Neutral

Su IronMike

  • Rango
    Skilled Hunter

Informazioni personali

  • Città
    Zamora
  • Interessi
    Guitar smashing

User ID Videogames

  • Playstation Network
    BoVo_87

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disattivato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Una domanda su Trails in the Sky ... qualcuno l'ha giocato su STEAM? Sa dirmi se esistono per caso bonus nel secondo capitolo importando il save dell'endgame del primo?
  2. IronMike

    ufficiale LAVORO | Esperienze, come trovarlo, colloqui

    Non lo stabilisce il datore di lavoro. Te lo dico io che son 8 anni che lavoro a contatto con la produzione e che vedo questa realtà. E ti dico che il lavoratore è in difetto per un semplice dato di fatto ricavato dall'osservazione della realtà. E sia chiaro che di per sé non è certo colpa dell'individuo se si trova in difetto, ma è pur sempre un dato di fatto. Certo, per lavorare in linea di montaggio non servono abilità particolari derivanti dall'istruzione, ma in molti altri settori dell'industria meccanica, invece sì. Ed in questi ultimi, dove mi son trovato a lavorare, il gap generazionale associato al grado d'istruzione e la tendenza di quest'ultimo a calare progressivamente, l'ho visto estremamente diffuso. Avessi lavorato in unico posto, potrei dare la colpa al caso. Avendo invece cambiato spesso (anche troppo ... anche per scelte non mie) posto di lavoro, in ambiti e settori molto diversi tra loro, mi sento invece mi sento di dire che è un trend reale. Ripeto che dare le colpe unicamente ad un soggetto mi pare banalizzare la questione. Il problema è sistemico, ed alla fine chi ci rimette di più, tra tutti, è il neo-diplomato che, non potendo offrire un reale valore aggiunto si trova a competere con manodopera a costo più basso ma che viene considerata praticamente alla sua stregua.
  3. IronMike

    ufficiale LAVORO | Esperienze, come trovarlo, colloqui

    Dire che un italiano non vuol fare un lavoro perché lo considera di serie B è diverso dal dire che non vuole lavorare (in senso lato ... e starsene a casa a prendere il famigerato reddito di cittadinanza). Se l'hai interpretato così, me ne spiaccio, non era la mia intenzione. Detto questo trovo il ragionamento troppo semplicistico. Non si può demandare interamente all'azienda la formazione della manodopera. Se un operatore non è in grado di fare calcoli trigonometrici basilari, non è colpa del datore di lavoro. Uguale discorso si applica ad altre conoscenze che una volta erano date per scontate per chi usciva con il titolo di perito o proveniva da determinati istituti professionalizzanti, mentre ora non lo sono più nella maggioranza dei casi perché il livello medio di insegnamento di questi istituti si è abbassato vertiginosamente. Se poi tu vuoi pensare che l'unico motivo sia la cupidigia degli industriali, fai pure, ma secondo me sei ben lontano dalla realtà.
  4. IronMike

    ufficiale LAVORO | Esperienze, come trovarlo, colloqui

    In tutto il settore dell'industria meccanica del nord italia mancano figure specializzate (come tornitori/fresatori/etc...) ed operai abilitati proprio perché il sistema non è più in grado di produrre queste figure. E ti posso assicurare che figure di questo tipo, se in possesso di determinate abilità, possono arrivare a percepire ben più di un laureato per il semplice fatto che ce ne sono pochissime. Quindi, all'atto pratico, l'azienda si ritrova a pescare in un bacino di lavoratori assolutamente senza formazione perché non può permettersi il costo della figura specializzata, puntando sulla disperazione di quest'ultimi per pagarli il meno possibile ed assumerli a tempo determinato. È un cane che si morde la coda, e banalizzare che il tutto con l'italiano non vuole lavorare lo trovo ridicolo. Semmai sto parlando di come la società italiana abbia portato a classificare determinati lavori in un modo tale che vengono di fatto snobbati dall'italiano, creando di fatto "ghetti" lavorativi in cui alla fine è più conveniente prendere qualcuno che non ha mai fatto quel tipo di lavoro per pagarlo di meno Infine, piccolo esempio: Azienda Lombarda, leader nello stampaggio in acciaio di componenti complessi. Stampa per Ferrari, MV Agusta, Ducati, etc.... Operai: 90% immigrati Azienda tedesca, zona Renania Settentrionale-Vestfalia: stampaggio in acciaio di grandi serie. Operai 70%+ tedeschi, di cui il 50% cresciuti nella regione. E sto parlando di uno dei lavori peggiori, più sporchi ed usuranti che ci siano (peggio penso ci sian solo la fonderia e la miniera). E l'operaio tedesco, prende più dell'operaio italiano e quasi come me che son laureato ... e di certo non è un mio manifesto. A parte che a quelle cifre forse ti offre lavoro il cantinaro che lavora in un garage, con macchine di 35 anni fa, senza sicurezze, etc... E probabilmente manco quello. Un operaio specializzato bravo, in grado di programmare una macchina CNC, con poca esperienza, arriva facilmente ai 1400€ netti. E parlo con dati alla mano: collega assunto quest'anno in azienda, non laureato, 4 anni di esperienza, è venuto nella mia azienda perché di là non gli volevano dare l'aumento. Ha fatto 2 colloqui in meno di 2 settimane, e l'hanno assunto per direttissima Stessa cosa vista anche in precedenza nell'altra azienda in cui lavoravo.
  5. Titolo: The Legend of Heroes - Trails in the Sky FC Piattaforma: PC Lingua: English only Cosa ti è piaciuto in particolare: Personaggi, Ambientazione, Cosa non ti è piaciuto in particolare: ritmo della narrazione (alle volte soporifero), gestione del party, difficoltà mal bilanciata Recensione Trama: Se da un certo punto di vista ci troviamo di fronte ad un trope quasi abusato, lo svolgimento è molto personale. Purtroppo per una precisa scelta degli sviluppatori in alcuni momenti l'avanzamento sembra esser nullo. Ci si ritrova a fare quest principali che di fatto stonano con quella che, per la trama, è la vera quest principale. Il tutto per arrivare ad un finale con un crescendo vertiginoso, ed un cliffhanger che ti lascia quasi con l'amaro in bocca, con l'impressione di aver giocato il più lungo prologo (50-60h) della storia degli jrpg Recensione Gameplay: molto classico come impostazione (turni con time battle bar) si mischia alcuni elementi tattici (si gioca su griglia) senza però andare veramente in quella direzione (non c'è possibilità di posizionare il pg e poi attaccare, non ci sono bonus/malus legati ad altezza del territorio, etc...). Funziona, anche se in alcuni momenti il bilanciamento non è dei migliori Recensione Audiovideo: Il video è datato, ma si lascia guardare. L'audio soffre di una carenza quantitativa. Le musiche sono belle e godibili, ma purtroppo dopo l'ennesima ripetizione si fa un po' fatica ad apprezzare Recensione Longevità: Ho completato la prima run in 56h cercando di fare tutto, mancando inevitabilmente qualcosa (senza guida). Magari giocando a Normal invece che ad Hard e saltando alcune side-quest si può scendere sotto le 50h. Di sicuro è rigiocabile, ma non prima di aver completato il secondo capitolo. Deidara Zone (Cose che potevano essere fatte meglio): Gestione del party: mi ha veramente dato fastidio come è stato gestito, con continui andirivieni e nessuna possibilità di reale scelta se non durante il dungeon finale. Soprattutto nei momenti in cui si rimane solo coi 2 protagonisti, a difficoltà elevata, il gameplay diventa una vera pena. Ritmo generale della narrazione: una volta completato si spiegano meglio determinate scelte, ma in alcuni momenti ci si ritrova col latte alle ginocchia Vota e fai vedere di che pasta sei fatto: 8.5 nonostante i difetti, la storia ed il setting coinvolgono davvero tanto, e sono il vero motore di questo gioco. Contando che questo è solo il prologo (è un dato di fatto ), le aspettative per il capitolo successivo sono davvero molto alte.
  6. IronMike

    ufficiale LAVORO | Esperienze, come trovarlo, colloqui

    Mi sa che non mi sono spiegato bene ... Tu hai preso come riferimento un settore dove la domanda è nettamente più alta dell'offerta. In altri settori è proprio la figura del perito e dell'operaio specializzato a mancare. Perché le scuole tecniche ormai son considerate istituti dove ti danno la pedata in **** per strappare il 60/100 alla maturità e prendere il pezzo di carta. Che poi le aziende li cerchino per pagarli di meno, non lo metto in dubbio visto le assurde tassazioni alle quali siamo sottoposti in Italia. Io dico solo che mancando quella figura, il più delle volte si preferisce prendere gente totalmente non specializzata, principalmente immigrati, perché la percezione (ed anche un po' la realtà) è che l'italiano non accetterebbe né la mansione né il salario
  7. Denghiu Con la ricerca non l'ho trovato, son andato in "Welcome ..." ed il link non funzionava ... ed ho dato per scontato che si fosse perso nel trasloco del server. Meglio così In compenso sto notando che tutti i link diretti alle recensioni in prima pagina non vanno. Auguri a metterli a posto
  8. Ho appena scoperto che il topic delle recensioni è andato perso Quotissimo
  9. IronMike

    ufficiale LAVORO | Esperienze, come trovarlo, colloqui

    Ci sta che tu non condivida, ma le richieste del mercato non le fa né l'università, né il ministero dell'istruzione, né il governo. Le fa il mercato stesso, che per sua natura non è governabile. Non si tratta di svantaggi, si tratta di nuda e pura realtà. Detto questo, in Italia, anche e soprattutto politicamente, son 20 anni e più che si esaltano i "terziari" e si demonizzano le aziende produttrici .... peccato che nonostante tutti gli impedimenti (energia a costi più alti, tasse altissime, etc...) poi all'atto dei fatti l'Italia rimane il 2° polo produttivo europeo. Il settore terziario non può esistere senza il primario e, principalmente, il secondario. Lamentarsi di non trovare lavoro in settori sovraffollati lo trovo poco attinente alla realtà ... Anche giurisprudenza crea laureati disoccupati, e di certo non è inutile. Idem economia .... La realtà è che ormai la società italiana, guidata anche dalla totale insipienza dei vari governi, ha abbandonato completamente la scuola superiore, nella fattispecie istituti tecnici e professionalizzanti, diffondendo la falsa cultura per la quale per lavorare serva per forza una laurea. Creando di fatto un vuoto quasi incolmabile nel mercato del lavoro dove mancano figure professionali formate e ci si ritrova ad attingere al bacino degli immigrati perché l'italiano "medio" non vuole fare lavori che vengono considerati sporchi ... quindi meglio perdere 6/7 anni all'università alle spalle dei genitori per poi trovarsi con un pugno di mosche in mano al conseguimento della laurea. Dal mio punto di vista è proprio il sistema che è drogato di suo. Cerca sui giornali locali. Su internet. Ci sono maree di siti che ti dicono che industrie ci sono nella tal zona. Alcuni ti stimano anche fatturato e n° di dipendenti. MOOOOOOOLTE di più di quanto se ne creda. No, mai fatto. Ma avendo un profilo tecnico io lo do per scontato. Diversamente, non saprei come comportarmi. Sinceramente, se non hai esperienza, eviterei. Tanti potrebbero leggere male le tue intenzioni A parte il fatto che danno per scontato che io entri alle 7:00 ed esca alle 17:00 (+ straordinari vari) .............. Esistono ancora (grazie al cielo) aziende che lavorano sui turni. Quindi alle volte entrare a lavoro alle 7:00 significa arrivare a lavoro 1h dopo che l'azienda si è messa in moto. Se si fa anche il 3° turno di notte e/o si lavora sulle 24h è diverso ancora. Mica tutto il mondo gira intorno agli orari standard 9-18 eh ... anzi ....
  10. IronMike

    ufficiale LAVORO | Esperienze, come trovarlo, colloqui

    I casi della vita: in settimana il mio capo mi chiama a parlare. Mi chiede se va tutto bene perché secondo lui ultimamente mi vede distratto, che ultimamente sono uscito spesso alle 16:00, che se ci sono problemi serve parlarne, che lo sa che sta trascurando la parte di ufficio ma ci sono esigenze, e yadda yadda yadda. Morale della favola: l'importante è che io non stia cercando lavoro da un'altra parte Faccio notare che io inizio alle 7:00 e quindi uscendo alle 16:00 sono perfettamente in regola con le mie 8h di lavoro. Oltretutto, definisco lo spesso secondo il mio capo: 5 volte nelle ultime 6 settimane = 5/26 giorni lavorati (ho preso anche un paio di ferie) Vabbè, mi son fatto una risata amara, l'ho rassicurato e chiusa lì perché non era il tempo giusto, secondo me, per fare determinati discorsi. Tempo 4h mi chiamano per fare un colloquio per un'agenzia di consulenza. In settimana vado a farlo Ogni tanto ci sono allineamenti davvero strani Non per essere brutale, ma è inevitabile che sia così. E in tutta onestà ritengo sia anche giusto sia così (opinione personale ampiamente non condivisibile, eh, sia chiaro .... discorso lunghissimo, tra l'altro) Comunque se avete fiducia nel vostro profilo, io eviterei di rispondere agli annunci. Farei una lista delle grandi aziende del territorio (che sono molte più di quante uno creda) ed inizierei a candidarmi volontariamente. Sempre meglio che passare dalle agenzie interinali che per la stragrande maggior parte son popolate da incompetenti
  11. Auguri per quando arriverai al dungeon finale Comunque sappi che anche per i primi livelli ci sono dungeon più difficili di altri. Scoperto a miei spese intestardendomi nel voler fare a tutti i costi un dungeon (Cove se non ricordo male)
  12. The Leged of Heroes - Trails in the Sky FC Finito Principalmente questa: Ma anche un po': Cioè, dai, quasi 60h di gioco ed alla fine non mi metti neppure lo spiegone (alla Morgan Freeman), ma solo la versione "Bignami" con tanto di particolari tralasciati tipo Bisogna essere veramente delle merd€ Per il momento ho bisogno di giocare ad altro ... ma di sicurso SC finirà nel cestone natalizio Poi sarò scontato, ma un mezzo sospetto su quel personaggio io l'avevo avuto ... in realtà pensavo fosse l'organizzatore di tutto il piano e si sarebbe rilevato il supercattivone, poi quando il plot si è evoluto diversamente ho pensato di avere le visioni (anche se l'apparizione prima del festival è abbastanza antisgamo). Ah, il boss finale è
  13. IronMike

    Schede Video ~ Guida in prima pagina

    Grazie. Diciamo che una QUADRO di medio-basso livello non costa poi così tanto, e per un uso casalingo come il mio potrebbe anche andare bene. Certo, se posso risparmiare quei quattro piccioli schifo non mi fa A livello generale invece non penso che esista un qualsiasi studio/lavoratore indipendente che rischi su di una scheda video "normale" rispetto ad una dedicata per le modellazioni 3D (se poi devi anche fare analisi di sforzi e/o simulazioni, men che meno)
  14. quanto mi manca la " :gix: " emoticon Ok. Liberata è finalmente tornata nel party Scherazard Però non me la fanno usare e moh son bloccaton con Zin e Oliver Sembra che non manchi molto alla fine ... ma ad impressione succederà talmente tanta roba che andrà avanti molto più di quanto mi aspetti
  15. IronMike

    Schede Video ~ Guida in prima pagina

    Ho una domanda strana da porvi. Qualcuno che ha una nuova scheda serie 20X0 per caso usa anche programmi CAD 3D ? Sto pensando di farmi (finalmente, dopo tantissimo tempo) un nuovo desktop, e volevo capire le prestazioni di una scheda da gaming attuale rispetto ad una scheda QUADRO ...
×

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.