Vai al contenuto

Brother's Killer

Moderatore
  • Numero contenuti

    15325
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Feedback

    N/A

Reputazione Comunità

39 Excellent

Su Brother's Killer

  • Rango
    Divinità

Informazioni personali

  • Città
    Bari
  • Interessi
    Videogiochi,anime, manga e comics, cinema, letteratura

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disattivato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Brother's Killer

    parliamone Annuario 2018 | Calendario al post #1

    Ultimo aggiornamento dell'anno credo, diverse delusioni illustri ma anche sorprese. 01) Three Billboards Outside Ebbing, Missouri, Martin McDonagh 8 * 02) Call Me By Your Name, Luca Guadagnino 7 03) The Shape of Water, Gullielmo Del Toro 7 04) Phantom Thread, Paolino Beddo 10 **** 05) Lady Bird, Greta Gerwig 5 06) Annihilation, Alex Garland 6 07) Visages Villages, Agnes Varda & JJ 7 08) D'après une histoire vraie, Roman Polansky 5 09) A Quiet Place, John Krasinski 6 10) Ready Player One, Steven Spielberg 4 11) Avengers: Infinity War, Anthony & Joe Russo 8 12) L'isola dei cani, Wes Anderson 7 13) Loro, Paolo Sorrentino 6 14) Deadpool 2, David Leitch 6 15) Dogman, Matteo Garrone 7 16) Mektoub, My Love: Canto Uno, Abdellatif Kechiche 8 17) Unsane, David Sodenbergh 6 18) First Reformed, Paul Schrader 8,5 19) Laissez bronzer les cadavres, Hélène Cattet & Bruno Forzani 7 20) Shoplifters, Hirokazu Koreeda 7 21) Sulla mia pelle, Alessio Cremonini 6 22) BlackKklansman, Spike Lee 5 23) L'uomo che uccise Don Chisciotte, Terry Gilliam 7 24) Hereditary, Ari Aster 8 25) L'albero dei frutti selvatici, Nuri Bilge Ceylan 7 27) Les Garçons Sauvages, Bertrand Mandico 8 * 28) Apostle, Gareth Evans 4 29) Mandy, Panos Cosmatos 3 30) The Ballad of Buster Scruggs, Joel & Ethan Coen 7 31) Roma, Alfonso Cuaron 7 32) Still Recording, Saeed Al Batal & Ghiath Ayoub 8 VENEZIA 33) Zan, Shinya Tsukamoto 9 ? 34) Nuestro Tiempo, Carlos Reygadas 6,5 35) Memories of my Body, coso 6,5 36) Vox Lux, Brady Corbet 6 37) Your Face, Tsai-Ming Liang 6 38) Domingo, cosi 5 39) The Nightingale, Jennifer Kent 4 40) Capri-Revolution, Matteo Martone 2 TOHorror 41) Climax, Gaspar Noé 6 42) One Cut of the Dead, Shin’ichirô Ueda 9 43) Tigers Are not Afraid, Issa Lopez 4 Torino Film Festival 44) In Fabric, Peter Strickland 3 45) Piercing, Nicolas Pesce 1 46) Dovlatov, Aleksei German Jr. 6 47) Ash Is The Purest White, Jia Zhang-Ke 7 Legenda
  2. Brother's Killer

    in rilievo ➤➤ Il meglio giocato nel 2018

    Io quest'anno ho giocato pochissimo ma quasi tutto quello che ho giocato mi è piaciuto molto o ha lasciato comunque una grossa impressione su di me. Con una grossa eccezione che costituisce quindi l'unica cosa che posso inserire in un eventuale flop: Rise of the Tomb Raider, che neanche sono riuscito a completare. Rappresenta il mio nuovo standard negativo di come si può fare male un tripla A, non c'è praticamente una singola cosa che trovo fatta bene in quel gioco, è un mix di tutte le cose che vanno per la maggiore nei tripla A fatto senza alcuna considerazione per quella che possa essere l'identità o l'obiettivo del gioco.
  3. Brother's Killer

    in rilievo ➤➤ Il meglio giocato nel 2018

    Il 2018 è ormai agli sgoccioli e, con le feste in arrivo, possiamo ormai tirare le somme su quello che è stato il nostro anno videoludico. Quanto avete giocato? Siete soddisfatti? Dite la vostra, magari stilando una personale top/flop 10 (o meno) con i titoli giocati, ovviamente includendo anche i recuperi dagli anni precedenti e il retrogaming.
  4. Ragazzi smettetela immediatamente con la member war. Al prossimo insulto volano cartellini.
  5. Fun fact: non penso affatto che siano indietro con il gunplay di per sé. Anzi le bocche di fuoco si comportano benissimo e la reazione ai colpi dei nemici fa invidia a molti shooter blasonati. È più la mira, la mobilità del personaggio e il cover system a non essere granché. Se l'ultima cosa è inspiegabile, la prima penso che derivi dal fatto di aver basato il gioco sull'autoaim (e quindi si sono curati pochissimo di rendere le altre opzioni tanto fattibili) e la seconda dal voler dare ad esso un feeling "realistico" che alla fine dei conti non fa che ostacolare il gameplay. Ma comunque sono difetti minori rispetto al vero responsabile che è il design delle missioni, che prende tutto quello che di buono ci può essere buono nel gameplay del gioco e lo nullifica rendendo le sparatorie una serie di shooter gallery con nemici praticamente privi di intelligenza artificiale e in cui ogni possibilità di movimento autonomo da parte del giocatore è stroncato sul nascere (davvero, sono stati più i game over da "ti sei allontanato dalla zona della missione" che quelli dovuti alla morte). Fondamentalmente si sono azzoppati per il fatto di aver voluto rendere le missioni principali l'equivalente di un gioco lineare cinematografico che però lascerebbe a desiderare anche se considerato in quest'ottica, visto che ormai la roba cinematografica (penso ad un Uncharted 4) quando si tratta di gameplay ti fa giocare in maniera mooolto più aperta e libera e senza barriere artificiali evidenti. È come se avessi un CoD dei peggiori incastrato all'interno di un open world.
  6. L'ho finito e non posso che concordare con Peppe. Alla fine, nel bene e nel male, rappresenta per questa generazione di console esattamente ciò che il primo capitolo ha rappresentato nella scorsa. Tante cose da prendere come punto di riferimento per la realizzazione del suo open world (molte delle quali irreplicabili per un semplice discorso di forza lavoro dietro), ottima narrativa ma tanto tanto indietro sul fronte gameplay. Si criticava TW3 da quel punto di vista ma facendo le dovute proporzioni quel gioco è oro, e soprattutto aveva mostrato molto meglio come si può integrare la narrativa di un gioco con la sua natura open e offriva un quest design mediamente nettamente superiore.
  7. Finito Red Dead Redemption 2. Vale esattamente lo stesso discorso che valeva per il primo all'epoca di uscita: detta nuovi standard per la realizzazione di un'open world in termini meramente immersivi (qualità grafica, quantità di dettagli presenti nel mondo di gioco), la narrazione è ottima ma tutto ciò che riguarda il reparto gameplay e il design delle missioni è da latte alle ginocchia, è impossibile non sentire l'incredibile dissonanza fra ciò che il mondo di gioco permette e ciò che è concesso fare in missione (molto, molto poco). Da questo punto di vista paradossalmente l'aver fatto di più porta a far sentire ancora di più la dissonanza. Fra i big che ho giocato quest'anno (giochi di cui avevo aspettative medio/alte o tripla AAA attesi) è di netto quello che mi è piaciuto di meno. 12/12 Red Dead Redemption 2 +++ 22/10 The Last Guardian +++ 17/10 NaissanceE + 08/10 Rise of the Tomb Raider - (DROP) 24/09 Shin Megami Tensei: Strange Journey Redux ++ ???/?? Celeste ++++ 01/06 Bloodborne +++ 07/05 The Legend of Zelda: Breath of the Wild ♥ 24/01 Super Mario Odyssey +++ Legenda:
  8. E perché mai Uno dei migliori puzzle game di sempre. Sono cose molto diverse però.
  9. Sì ma non centra nulla il gameplay. Non ha neanche un gameplay tradizionale per come lo si intende comunemente, è una storia interattiva con un sacco di path e finali diversi, ma di base nel gioco si cammina e basta. Il trailer rappresenta paradossalmente molto di quello che ci si deve aspettare dal gioco, è un saggio divertentissimo e molto meta sul rapporto fra videogioco e storia raccontata.
  10. Cosa centra GlaDos? Comunque se non l'avete giocato fatelo, è assolutamente geniale.
  11. EVERYONE IS HERE Il nuovo capitolo di Smash è ormai alla porte, con la promessa di essere il gioco contenutisticamente più mastodontico di una saga che già di suo non si era certo contenuta.: un roster di oltre 60 personaggi, centinaia di stage e musiche e una modalità avventura che si prospetta corposissima. Smash è sempre stato oltre che un gioco una vera e propria autocelebrazione della propria storia da parte di Nintendo, e sembra essere arrivato con questo capitolo alla sua forma definitiva. Quali sono le vostre aspettative? Prenderete il gioco al lancio? Proprio in questo momento arrivano le prime recensioni da parte della critica, che sembrano prospettare un grande ritorno.
  12. Dove? Se fosse vero darei MP4 per scontato a meno che Nintendo non sia così sadica da presentarsi all'evento con solo quell'annuncio (eppure conoscendola sarebbe capace )
  13. Se proprio vogliamo dirla tutta, più che Dishonored il modello potrebbe essere Prey (che ahimé non ho ancora finito), che è davvero un metroidvania con caratteristiche da immersive sim
  14. È una cosa in cui sperano tutti e non trovo così probabile che succeda per cui ci saranno delusioni di massa. Mi piacerebbe attuare la solita cautela ma è da troppo che non mi annunciano qualcosa di soddisfacente per cui salgo sul carro Metroid Prime 4 o morte
×

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.