Vai al contenuto

Stemaa

Moderatore
  • Numero contenuti

    20313
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Feedback

    N/A

Su Stemaa

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disattivato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Google Chrome Chrome è un browser sviluppato da Google, basato, a partire dalla versione 28, sul motore di esecuzione Blink. Velocità, stabilità e sicurezza sono le idee che gli addetti ai lavori hanno tenuto in considerazione nella progettazione di Google Chrome. Venne annunciato il 1º settembre 2008 e la prima distribuzione, di tipo beta, iniziò il giorno successivo ed era disponibile inizialmente solo per la piattaforma Windows. Tre mesi dopo, a Dicembre, Google Chrome passa alla versione stabile per Windows. Viene pubblicato un aggiornamento importante ogni circa 6 settimane e, oltre agli update ogni settimana Google rilascia elenchi di malfunzionamenti risolti. Per la versione Canary (dev) viene pubblicato un aggiornamento minore ogni circa 24 ore nei giorni lavorativi, mentre gli aggiornamenti importanti vengono rilasciati sempre ogni 6 settimane circa. Per la versione Beta, invece, vengono rilasciati degli aggiornamenti minori ogni 2/3 giorni e aggiornamenti importanti ogni 6 settimane circa. Uno dei principali punti di forza di Chrome è rappresentato dalla possibilità di personalizzare il browser con delle estensioni che consentono di ampliare le sue funzionalità. Utilizzando i componenti aggiuntivi presenti sul suo Store, puoi ricevere le notifiche dai tuoi account social, ottimizzare la visualizzazione delle pagine Web, catturare screen, scaricare file da Internet e molto altro ancora. Il 7 febbraio 2012 viene resa pubblica la beta del navigatore web di Google per Android, compatibile sia con tablet sia con smartphone. A fine giugno 2015, Google Chrome è usato a livello mondiale dal 64,8% degli utenti, rendendolo così il browser più popolare e usato della rete. Microsoft Edge Edge, conosciuto con il nome in codice Project Spartan durante lo sviluppo, è un browser web sviluppato da Microsoft e incluso in Windows 10. Edge venne ufficialmente presentato il 21 gennaio 2015, e sostituì Internet Explorer come browser predefinito di Windows. È anche il browser predefinito per Windows 10 Mobile, la versione per smartphone e tablet. Lo sviluppo di questo nuovo browser fu causato dalle prestazioni non ottimali di Explorer; Microsoft ha preferito creare un programma totalmente nuovo e ricominciare da zero, creando un browser con gli ultimi standard tecnologici per la navigazione web. Il browser graficamente si presenta come Universal App, con uno stile quindi simile alle altre nuove app di sistema introdotte con Windows 10. Con l'anniversary update di Windows 10, del 2 agosto 2016, in Edge è stato introdotto il supporto di estensioni, in aggiunta a migliorie e correzioni di errori. Tuttavia il browser risulta essere ancora non completo al 100%, alcune funzionalità risultano essere mancanti rispetto alla controparte "Internet Explorer". Comunque da poco sono state introdotte le estensioni, ormai presenti in tutti i browser. Sempre con l'anniversay update di Windows 10 il browser proprietario di Microsoft raggiunge un grado di maturità superiore e, tra le tante cose, introduce il supporto ufficiale alle estensioni. Al momento le estensioni disponibili comprendono alcuni adblocker, uno strumento di analisi, OneNote, Evernote, Lastpass, Office Online e poche altre ma sono certamente destinate ad aumentare. Attualmente Microsoft Edge risulta essere usato dal 5% degli utenti in tutto il mondo. Mozilla Firefox Firefox è un web browser libero e multipiattaforma, mantenuto da Mozilla Foundation. Nasce nel 2002 con il nome "Phoenix" dai membri della comunità Mozilla che desideravano un browser stand-alone piuttosto che il raggruppamento Mozilla Application Suite. Firefox, come dimostrato del nome, ha l'icona di una volpe che abbraccia il mondo, e non di un panda rosso come si credeva fino a poco tempo fa. Infatti, nel 17 agosto 2015 il proprietario ha dichiarato che è rappresentata una vera e propria volpe sull'icona di questo browser. Il primo nome scelto fu "Phoenix" (fenice, in inglese), per simboleggiare la rinascita dalle ceneri di Netscape. Tuttavia tale nome dovette essere cambiato poiché era in conflitto con Phoenix Technologies, azienda produttrice di BIOS. Il nome scelto fu quindi "Firebird", a sua volta abbandonato perché in conflitto con il database Firebird SQL. Il nome infine divenne l'attuale "Firefox". Dalla versione 4 di Firefox, Mozilla ha deciso di distribuire una nuova versione ogni sei settimane dividendo lo sviluppo in tre fasi: Nightly (lo stadio primordiale dello sviluppo di ogni nuova versione), Aurora (questo stadio di sviluppo è il primo a garantire un minimo di qualità, Beta (si tratta dello stadio di sviluppo più avanzato, destinato quasi solo alla scoperta dei bug ancora presenti e alla loro correzione). Inizialmente la versione per dispositivi mobili fu denominata "Fennec", attualmente però si chiama Firefox Mobile. La prima versione di Firefox Mobile è stata pubblicata il 28 gennaio 2010, compatibile con dispositivi Nokia Maemo. La seconda versione (numerata 4.0 per uniformità con la versione desktop) è uscita il 29 marzo 2011, ed è compatibile oltre che con Maemo anche con il sistema operativo Android. Le estensioni sono piccoli programmi, applicazioni che aggiungono nuove caratteristiche o funzionalità a Firefox. È possibile installare componenti aggiuntivi per ottenere informazioni metereologiche, ascoltare musica, aggiungere dizionari linguistici, cambiare l'aspetto di Firefox o anche aggiornare il proprio profilo di Facebook. Le estensioni per Mozilla Firefox sono scaricabili dal sito ufficiale, oppure da un menù interno integrato nel browser. A differenza degli altri browser citati, Firefox dispone delle estensioni anche per la sua controparte mobile. Nel luglio 2015, Firefox risultava usato (a seconda delle fonti) tra il 12% e il 19% degli utenti in tutto il mondo, diventando così il terzo browser più popolare, secondo diverse fonti (come ad esempio Web Browser Market Share Trends). Opera Opera è un browser web freeware e multipiattaforma prodotto da Opera Software, disponibile per i sistemi operativi Windows, MacOS, Linux, Android e molti altri. Opera nasce nel 1994 come progetto di ricerca della Telenor (la più grande compagnia di telecomunicazioni norvegese). Nel 1995 fu fondata la Opera Software ASA, che si dedica da allora al suo sviluppo. Opera è stato il browser che ha mantenuto più a lungo una politica di vendita. In alternativa all'acquisto della licenza era possibile utilizzarlo gratuitamente, a patto di avere un banner pubblicitario nella finestra del programma. Il 30 agosto 2005 la Opera Software, per festeggiare il decennale del suo browser, ha regalato codici di registrazione, validi per tutte le piattaforme supportate, per accedere al browser senza pubblicità. Oltre ad essere un browser per il web, Opera è anche un client FTP, NNRP per Usenet, SMTP per le e-mail (con supporto anti-spam), per BitTorrent (per il quale include una funzionalità di ricerca) e IRC. Opera è stato sviluppato anche per i dispositivi mobili, con due varianti, che si distinguono per il rendering del web; la popolarità di tale browser ha superato quota 100 milioni di utenti nel febbraio del 2011. Le due varianti di Opera per i dispositivi mobili sono: "Browser Opera" pensata per l'elevate prestazioni ed "Browser Opera Mini" pensata per i device meno prestanti. Dal 2013 Opera è sviluppato e disponibile in due versioni contemporaneamente, la 12 (basata sul motore di rendering Presto) e la 15 (basata su Chromium ed il nuovo motore Blink). Safari Safari è un browser web sviluppato da Apple Inc. per i sistemi operativi macOS e iOS. Anche iPhone e iPad utilizzano il browser Safari integrato in iOS. Dopo anni di utilizzo di Netscape Navigator e Internet Explorer per i computer Macintosh, Apple ha sviluppato un browser Web solo per i computer Macintosh. Safari 1.0 è stato inizialmente incluso come un browser Web opzionale su computer Macintosh, a causa di un-accordo di licenza con Microsoft al pacchetto Internet Explorer con i nuovi computer Macintosh. A partire da 2005, Safari è diventato esclusivo browser Web installato sul nuovo computer Macintosh. Nel 2007, Apple ha annunciato di aver sviluppato un browser Safari che era compatibile con Microsoft Windows. Nel 2007, Apple ha rivoluzionato la navigazione mobile internet con l'introduzione di Safari mobile, utilizzato su Apple iPhone. Il browser mobile è stato il primo a visualizzare pagine Web per dispositivi mobili identiche a quelli visualizzati su un computer desktop, senza sacrificare l'usabilità. Safari è usato (dati di luglio 2015) dal 12,91% degli internauti a livello mondiale, ciò lo rende il terzo browser più popolare della rete. FAQ Quale browser scegliere? Chrome ha il vantaggio di avere la massima compatibilità con tutti gli standard Web, è un browser di altissima velocità in avvio e nel caricamento delle pagine Web; ha le estensioni (add-on), modalità privata, sincronizzazione dei dati online e soprattutto la compatibilità multi-piattaforma. Di contro ha un consumo decisamente eccessivo di risorse (sia parlando della RAM sia dell'autonomia del proprio laptop). Firefox, invece, possiede anch'esso estensioni (in alcuni casi più avanzate rispetto a quelle di Chrome), sincronizzazione dei dati online, modalità privata (e una maggiore tutela della privacy rispetto a Chrome) e compatibilità multi-piattaforma. Come contro però possiede una velocità minore rispetto a Chrome nel caricamento delle pagine Web, è meno avido di risorse e manca un task manager integrato. Riguardo a Edge possiamo dire che è fra i browser più veloci in avvio e nel caricamento delle pagine Web, ha la modalità privata,le estensioni, sincronizzazione dei dati online, un basso consumo delle risorse ed è integrato Cortana (un software di assistenza e riconoscimento vocale sviluppato da Microsoft). Il browser Opera ha il vantaggio di essere decisamente veloce sia in avvio sia nel caricamento delle pagine Web, è compatibile con le estensioni per Chrome, ha la modalità privata, sincronizzazione dei dati online, compatibilità multi-piattaforma, blocco delle pubblicità integrato e VPN integrata. Di contro ha la non totale compatibilità alcune estensioni per Chrome. Per ultimo, ma non meno importante, abbiamo il browser sviluppato da Apple: velocissimo in avvio e nel caricamento delle pagine Web, ha la modalità privata, le estensioni, sincronizzazione dei dati online e un basso consumo di risorse, ma come contro ha la compatibilità solo con macOS, possiede meno estensioni disponibili rispetto la sua concorrenza Chrome e Firefox, non possiede la gestione multi-utente e non ha un task manager integrato. In sostanza, si può dire che non esiste IL miglior browser, bisogna scegliere quello più adatto alle proprie esigenze: l'autonomia del tuo notebook è importante? La velocità di navigazione viene prima di tutto? Utilizzi prevalentemente dispositivi Apple (Mac, iPhone e iPad)? Il consiglio quindi è di provarne alcuni per capire qual è il più adatto. Come posso personalizzare il mio browser? Per i browser che hanno la possibilità di avere modifiche estetiche sono presenti siti (ufficiali) dove sono presenti estensioni, temi e altro per la loro personalizzazione. Con Chrome, ad esempio, è presente uno Store (link) grazie al quale è possibile aggiungere qualche chicca. Con Firefox, invece, il sito ufficiale è il seguente (link) mentre per Edge basta aprire il browser, selezionare Altro (...) > Estensioni > Ottieni estensioni dallo Store. Buon divertimento!
×
×
  • Crea Nuovo...

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.