Vai al contenuto

Stemaa

Moderatore
  • Numero contenuti

    20261
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Feedback

    N/A

Tutti i contenuti di Stemaa

  1. Se non sbaglio non c'è alcun problema tra Oreo e Pie. Prova comunque a vedere ogni singola app che ritieni indispensabile per essere sicuro al 100%. Huawei P Smart 2019 disponibile in Italia a 249 euro Per me è no, non possono ancora uscire dispositivi sopra i 200 euro con connettore micro usb e 3 GB di RAM.
  2. Non ho letto pareri negativi al momento. Nuove presentazioni: - Huawei P Smart 2019 ufficiale: Kirin 710, notch a goccia e colorazione gradiente - Huawei Y5 lite, un nuovo "entry level" basato su Android Oreo (Go Edition) - Huawei Y7 Pro 2019 ufficiale: 6,26" HD+, Snapdragon 450 e batteria da 4000 mAh
  3. Forse a Marzo / Aprile, solitamente in quei mesi escono prodotti interessanti sui 300 euro (street price).
  4. Primo dilemma da sciogliere: quale sistema operativo scegliere? Android: è un sistema operativo nato ufficialmente verso la fine del 2007, sviluppato dal colosso dei motori di ricerca, Google. Possiede una struttura open source e si basa su kernel Linux, ragioni per cui il codice sorgente è distribuito senza costi di licenza ed è modificabile liberamente. Da ciò consegue che Android sia utilizzabile sui tipi più disparati di dispositivi - smartphone, tablet. netbook, tv dongle, tv box, smartwatch, autoradio, transformers per conquistare il pianeta e via dicendo – e che sia di gran lunga il sistema operativo più personalizzabile, nell'estetica e nelle funzionalità. Può contare su uno store di applicazioni di terze parti, chiamato Play Store, che ormai ha raggiunto una maturità notevole. È inoltre l'unico sistema operativo mobile a permettere l'installazione e l'uso del Flash Player, sebbene il supporto dello stesso per Android sia ormai terminato. Sezione Android iOS: è il sistema operativo sviluppato da Apple a partire dalla metà del 2007, inizialmente col nome di iPhone OS, successivamente rinominato iOS. È il precursore, nonché ispiratore, di tutti i sistemi operativi moderni, grazie alla grande innovazione che portò nel mondo dei sistemi operativi mobili, fin dalla prima release. È preinstallato solamente sui dispositivi mobili ideati e costruiti da Apple stessa – cioè iPhone, iPod Touch e iPad. Il suo store di applicazioni, il celeberrimo App Store, è il più vasto fra tutti gli store di sistemi operativi mobili, tallonato da vicino dal Play Store di Android, ma ancora irraggiunto per qualità e coerenza grafica dei software che offre. Topic ufficiale di iOS 11 Windows 10 Mobile: dopo il tracollo di Windows Mobile 6.0, causato dall'ascesa di iOS, e il buco nell'acqua rappresentato da Windows Phone 7, il sistema operativo mobile di Microsoft è rinato come una fenice dalle proprie ceneri sul finire del 2012, sotto il nome di Windows Phone 8, affermandosi subito come un sistema molto ben ottimizzato, capace di girare con estrema fluidità su ogni dispositivo in cui è installato – dal più costoso al più economico – e un'interfaccia vivace ed innovativa, dimostrando però una certa immaturità nelle funzionalità e nel suo Store, che ha faticato molto a competere coi più maturi Play Store e App Store. Arriviamo alla fine del 2015 ed ecco la nuova rivoluzione, non circoscritta al solo segmento mobile, ma a più ampio respiro: con l’introduzione della release 10, Microsoft ha deciso di puntare tutto sull’ecosistema, con un solo sistema operativo e un solo store, per ogni tipologia di device: grazie alla diffusione delle universal app, cioè applicazioni che possono girare indifferentemente su pc desktop, portatili, 2 in 1, console da gaming, tablet e, appunto, anche smartphone, adattando automaticamente la propria interfaccia a seconda del tipo di device (in particolare, a seconda delle dimensioni del display), il nuovo sistema permette di raggiungere livelli altissimi di coerenza grafica e di familiarità dell’esperienza d’uso, con la speranza di risolvere, al contempo, l’annoso problema della scarsezza di applicazioni per gli smartphone Windows, rispetto alle controparti Android e iOS. Topic ufficiale di Windows 10 Mobile Blackberry OS 10: è il sistema operativo sviluppato da RIM – ora rinominata Blackberry – a partire dal lontano 1999. Il brand Blackberry, e il suo omonimo, riscossero un enorme successo durante gli anni Duemila, soprattutto fra l'utenza business, conquistando la fiducia della clientela, dalle più grandi multinazionali, alle più piccole realtà d'impresa, fino ai semplici utenti. La nascita di iOS però sconquassò il mondo della telefonia e, come fu per Windows Mobile, anche Blackberry OS non fu in grado di rinnovarsi per competere col nuovo punto di riferimento, sperperando via via l'ottimo bacino d'utenza che si era creato negli anni. All'inizio del 2013, per combattere anche il periodo di forte crisi aziendale, la neo rinominata Blackberry ha rilasciato la nuova versione del sistema, numero 10, profondamente rinnovata nell'estetica, nelle funzionalità e nella filosofia di fondo. Purtroppo, attualmente, sebbene il sistema sia molto interessante, è ancora molto acerbo sotto molti punti di vista e, soprattutto, non sta facendo presa sui clienti, tanto che BlackBerry, a fine 2015, ha deciso di commercializzare il suo primo top di gamma Android: il BlackBerry Priv. Topic ufficiale di BB10 Ho un budget di tot: vale la pena spendere di più e acquistare un modello migliore? Ormai, giunti nel 2016, anche col budget più esiguo si può acquistare uno smartphone che permetta di fare tutto ciò che anche un ideale miglior smartphone sarebbe in grado di fare, e più che bene, per giunta. Insomma, sono ormai lontani i tempi in cui con uno smartphone di fascia bassa era necessario scendere a grossi compromessi in termini di usabilità generale. Quindi cosa cambia, concretamente, fra uno smartphone di fascia bassa e un top di gamma? Beh, come già detto, il top di gamma permette di fare le stesse cose, ma ovviamente in modo molto migliore. Quindi un SoC (System-on-a-Chip, cioè il chip contente processore, gpu, i vari controller ecc.) migliore e più ram permetteranno al sistema, alle app - soprattutto ai giochi pesanti - e al multitasking di essere più performanti e veloci, un display più definito permetterà di godersi meglio l'esperienza d'uso, una fotocamera migliore permetterà di raggiungere livelli fotografici che un tempo non ci saremmo nemmeno immaginati su questo tipo di device, e così via. E ora arriviamo alla fatidica domanda: ne vale la pena? Beh, sì per chi è appassionato di tecnologia e ha la disponibilità per spendere periodicamente certe cifre. No per chi non ha necessità o disponibilità tali da spendere così tanto e sa accontentarsi di smartphone meno costosi, ma comunque più che dignitosi. Ho un budget medio-alto, ma non penso di avere intenzione di usare molto intensamente uno smartphone, quindi ho pensato di acquistare la versione 'mini' di un top di gamma, tanto non sfrutterei mai tutta la potenza degli smartphone più costosi: faccio bene? Sinceramente, no! Le versioni 'mini' dei più famosi top di gamma, sono spesso e volentieri dei costosi specchietti per le allodole. Infatti, si paga soprattutto il brand, ma fra le mani ci si ritrova uno smartphone dalle specifiche troppo basse, in rapporto al prezzo, un'ottimizzazione software non curata quanto quella del fratello maggiore e aggiornamenti col contagocce. Inoltre, è bene capire che la potenza di uno smartphone, anche se inizialmente possa sembrare in esubero, non lo è mai, perché l'uso che si fa di uno smartphone può variare nel tempo – ad esempio, appena acquistato si conoscono poche app e poche funzioni, poi col tempo si impara ad usarlo e lo si sfrutta molto di più e, a quel punto, avere maggiore potenza risulta essere fondamentale, non costringendoci a cambiare modello dopo pochi mesi solo perché, al momento del primo acquisto, non pensavamo che tanta potenza ci sarebbe servita – e comunque un hardware al passo coi tempi significa quasi automaticamente la possibilità di ricevere più aggiornamenti nel corso del tempo. Quindi, in definitiva, il consiglio è sempre quello di spendere un po' di più per acquistare uno smartphone 'vero', non le versioni ridotte, oppure acquistarne uno low cost in modo da poter prendere la mano col mondo degli smartphone e poi decidere in seguito se passare ad uno più potente e costoso, oppure no. Provengo da un vecchio cellulare con display da 1" e leggere 4,5"o 5" nelle specifiche dei nuovi top di gamma mi spaventa alquanto. I miei timori sono fondati? Questo è uno dei pregiudizi più comuni fra chi non ha ancora mai posseduto uno smartphone. Ed è un timore legittimo, perché effettivamente il passo da un cellulare a uno smartphone è abissale, sotto ogni punto di vista. Tuttavia, vorrei rassicurare chi sta per compiere questo passo, dicendogli che più un display è ampio, più sarà godibile l'esperienza d'uso di uno smartphone. Inizialmente l'impatto potrà essere traumatico, ma dopo poche settimane, statene certi, non sareste più in grado di tornare indietro. Inoltre, display ampio non significa più avere fra le mani un 'padellone': gli smartphone più recenti stanno riducendo al minimo i bordi superiori, inferiori e laterali, quindi le dimensioni generali di uno smartphone risulteranno essere non eccessive. In ogni caso, la questione della dimensione di un display è soggettiva e il mercato offre alternative per quasi ogni dimensione. Meizu, Oppo, Wiko, Xiaomi: ma che è 'sta roba? Io vi denuncio! Calma, calma! Per chi non si tiene informato sul mondo degli smartphone, è normale non avere idea di chi siano queste marche. Tuttavia, se vengono inserite in un thread che propone una ristretta scelta di modelli per ogni fascia di prezzo, un motivo c'è e non è sicuramente quello di giocarvi un brutto scherzo Dovete sapere che non esistono solamente Apple, Samsung e HTC, o meglio, queste possono forse essere le migliori marche per quanto riguarda gli smartphone più costosi e potenti, ma quando i prezzi si abbassano e la potenza diminuisce, spesso e volentieri queste marche smettono di farla da padrone, lasciando il passo a marche meno conosciute, ma che nelle fasce di prezzo più basse propongono modelli molto meglio fatti. Quindi non abbiate timore di queste marche, perché tutti i modelli che sono qui elencati non vi creeranno problemi con la garanzia né metteranno a repentaglio la vostra salute. Semplicemente vi permetteranno di avere tanto, in cambio di pochi euro. Ora passiamo alla vera e propria lista di dispositivi consigliati Si avverte che i prezzi indicati sono soggetti a variazioni repentine, variabili e imprevedibili, e che i prezzi si riferiscono a quelli medi fra i vari shop online, che tendenzialmente sono più bassi rispetto a quanto troverete nei negozi fisici. Sotto i 100 € Tra i 100 e i 200 € Xiaomi Redmi 5 Prezzo: 119 € Topic ufficiale Honor 9 Lite Prezzo: 149€ Topic ufficiale Xiaomi Mi A2 Lite Prezzo: 169 € Topic ufficiale Xiaomi Mi A2 Prezzo: 199 € Topic ufficiale Xiaomi Redmi Note 5 Prezzo: 199 € Topic ufficiale Honor 7X Prezzo: 199€ Topic ufficiale Tra i 200 e i 400 € Xiaomi Mi8 Lite Prezzo: 225€ Topic ufficiale Moto G6 Plus Prezzo: 239 € Topic ufficiale Honor View 10 Lite Prezzo: 249€ Topic ufficiale Samsung Galaxy A8 Prezzo: 249€ Topic ufficiale Huawei Mate 10 Lite Prezzo: 289€ Topic ufficiale Honor 10 Prezzo: 300€ Topic ufficiale Pocophone F1 Prezzo: 319 € Topic ufficiale LG V30 Prezzo: A partire da 349 € Topic ufficiale LG G7 ThinQ Prezzo: 349€ Topic ufficiale Xiaomi Mi Mix 2S Prezzo: 359€ Topic ufficiale Samsung Galaxy S8 Prezzo: A partire da 365€ Topic ufficiale Apple iPhone 7 Prezzo: A partire da 399 € Topic ufficiale Xiaomi Mi 8 Prezzo: 399€ Topic ufficiale Tra i 400 e i 600 € Samsung Galaxy S8 Plus Prezzo: 415€ Topic ufficiale OnePlus 6 Prezzo: A partire da 429 € Topic ufficiale Huawei P20 Pro Prezzo: 435€ Topic ufficiale Samsung Galaxy S9 Prezzo: A partire da 435€ Topic ufficiale Samsung Galaxy Note 8 Prezzo: 449€ Topic ufficiale OnePlus 6T Prezzo: A partire da 479€ Topic ufficiale Huawei Mate 10 Pro Prezzo: 489€ Topic ufficiale Samsung Galaxy S9 Plus Prezzo: A partire da 529€ Topic ufficiale Apple iPhone 8 Prezzo: A partire da 549€ Topic ufficiale Apple iPhone 8 Plus Prezzo: A partire da 644€ Topic ufficiale Samsung Galaxy Note 9 Prezzo: 599€ Topic ufficiale Oltre i 600 € iPhone XR Prezzo: 689€ Topic ufficiale iPhone X Prezzo: 749€ Topic ufficiale iPhone XS Prezzo: 889€ Topic ufficiale Pixel 3 XL Prezzo: 889€ iPhone XS Max Prezzo: 989€ Topic ufficiale
  5. Stemaa

    aprire file .pic

    Puoi provare uno dei seguenti software: Windows Corel PaintShop Pro 2019 ACD Systems Canvas X 2019 ACD Systems ACDSee 2018 XnViewMP Mac Apple Preview XnViewMP Linux XnViewMP
  6. Per portabilità vince sicuramente il Sony Xperia XA2. Inoltre ha un display migliore rispetto agli altri due. Se invece ti andrebbe bene anche un dispositivo leggermente più grande prenderei il Mi A2 Lite, dispositivo leggermente più completo rispetto agli altri due (tranne probabilmente per il comparto fotografico).
  7. Xiaomi Mi Play ufficiale: 5,84" FHD+, notch a goccia e SoC MediaTek Helio P35
  8. Stemaa

    ps4 FIFA 19 | Disponibile |

    A capodanno ci sarà un crash del mercato e Ramos si dovrebbe trovare a un ottimo prezzo (secondo me almeno sui 250k).
  9. Stemaa

    ps4 FIFA 19 | Disponibile |

    Kantè è un mostro, è praticamente un must da avere se non si possono prendere le icon. Comunque sia direi la prima, non avrai Kantè ma Varane e Alex Sandro sono fortissimi. Forse ti consiglierei di togliere Kimpembe e Meunier e metterci Umtiti e Lala IF. PS: Tra l'altro riguardo a Kantè, guardate cosa mi è successo due mesetti fa
  10. Stemaa

    ps4 FIFA 19 | Disponibile |

    No, Josef Martinez. Questo qui: link Anch'io volevo fare così ma non ho più resistito. Domenica mi son fatto la squadra e sto aspettando il 1 di Gennaio per comprarmi finalmente CR7 e Kantè.
  11. Stemaa

    ps4 FIFA 19 | Disponibile |

    Vi consiglio di fare la sfida per ottenere Martinez 86 su FUT. E' micidiale come supersub!
  12. Rom non ne ho ancora provate. Per i kernel invece consiglio il seguente: Sultan Kernel.
  13. Stemaa

    aiuto SpazioTech Risponde - Q&A

    Per la prima domanda assolutamente sì: c'è una grande differenza tra una batteria nuova e una vecchia di uno o due anni. Per la seconda teoricamente sì, ma a lato pratico non lo so.
  14. Ci sono pro e contro da ambo le parti, se preferisci un dispositivo più portatile meglio l'A8, per il resto direi quasi sempre A7. Lascerei perdere la serie S degli anni precedenti, dubito si possa trovare un Galaxy S8 a 250 euro.
  15. Honor View 20 ufficiale: display con foro e foto a 48MP
  16. Honor 9 Lite Xiaomi Mi A2 Xiaomi Mi A2 Lite Xiaomi Redmi Note 5 "Purtroppo" sui 150/200€ Xiaomi ha pochi rivali. Per quanto riguarda un buon piano tariffario posso consigliarti gli operatori Wind, Iliad e ho. Sono gli operatori più economici, ma sono anche qualitativamente inferiori rispetto a Vodafone e Tim. Almeno tutto è andato bene, grazie per il feedback.
  17. Google Chrome Chrome è un browser sviluppato da Google, basato, a partire dalla versione 28, sul motore di esecuzione Blink. Velocità, stabilità e sicurezza sono le idee che gli addetti ai lavori hanno tenuto in considerazione nella progettazione di Google Chrome. Venne annunciato il 1º settembre 2008 e la prima distribuzione, di tipo beta, iniziò il giorno successivo ed era disponibile inizialmente solo per la piattaforma Windows. Tre mesi dopo, a Dicembre, Google Chrome passa alla versione stabile per Windows. Viene pubblicato un aggiornamento importante ogni circa 6 settimane e, oltre agli update ogni settimana Google rilascia elenchi di malfunzionamenti risolti. Per la versione Canary (dev) viene pubblicato un aggiornamento minore ogni circa 24 ore nei giorni lavorativi, mentre gli aggiornamenti importanti vengono rilasciati sempre ogni 6 settimane circa. Per la versione Beta, invece, vengono rilasciati degli aggiornamenti minori ogni 2/3 giorni e aggiornamenti importanti ogni 6 settimane circa. Uno dei principali punti di forza di Chrome è rappresentato dalla possibilità di personalizzare il browser con delle estensioni che consentono di ampliare le sue funzionalità. Utilizzando i componenti aggiuntivi presenti sul suo Store, puoi ricevere le notifiche dai tuoi account social, ottimizzare la visualizzazione delle pagine Web, catturare screen, scaricare file da Internet e molto altro ancora. Il 7 febbraio 2012 viene resa pubblica la beta del navigatore web di Google per Android, compatibile sia con tablet sia con smartphone. A fine giugno 2015, Google Chrome è usato a livello mondiale dal 64,8% degli utenti, rendendolo così il browser più popolare e usato della rete. Microsoft Edge Edge, conosciuto con il nome in codice Project Spartan durante lo sviluppo, è un browser web sviluppato da Microsoft e incluso in Windows 10. Edge venne ufficialmente presentato il 21 gennaio 2015, e sostituì Internet Explorer come browser predefinito di Windows. È anche il browser predefinito per Windows 10 Mobile, la versione per smartphone e tablet. Lo sviluppo di questo nuovo browser fu causato dalle prestazioni non ottimali di Explorer; Microsoft ha preferito creare un programma totalmente nuovo e ricominciare da zero, creando un browser con gli ultimi standard tecnologici per la navigazione web. Il browser graficamente si presenta come Universal App, con uno stile quindi simile alle altre nuove app di sistema introdotte con Windows 10. Con l'anniversary update di Windows 10, del 2 agosto 2016, in Edge è stato introdotto il supporto di estensioni, in aggiunta a migliorie e correzioni di errori. Tuttavia il browser risulta essere ancora non completo al 100%, alcune funzionalità risultano essere mancanti rispetto alla controparte "Internet Explorer". Comunque da poco sono state introdotte le estensioni, ormai presenti in tutti i browser. Sempre con l'anniversay update di Windows 10 il browser proprietario di Microsoft raggiunge un grado di maturità superiore e, tra le tante cose, introduce il supporto ufficiale alle estensioni. Al momento le estensioni disponibili comprendono alcuni adblocker, uno strumento di analisi, OneNote, Evernote, Lastpass, Office Online e poche altre ma sono certamente destinate ad aumentare. Attualmente Microsoft Edge risulta essere usato dal 5% degli utenti in tutto il mondo. Mozilla Firefox Firefox è un web browser libero e multipiattaforma, mantenuto da Mozilla Foundation. Nasce nel 2002 con il nome "Phoenix" dai membri della comunità Mozilla che desideravano un browser stand-alone piuttosto che il raggruppamento Mozilla Application Suite. Firefox, come dimostrato del nome, ha l'icona di una volpe che abbraccia il mondo, e non di un panda rosso come si credeva fino a poco tempo fa. Infatti, nel 17 agosto 2015 il proprietario ha dichiarato che è rappresentata una vera e propria volpe sull'icona di questo browser. Il primo nome scelto fu "Phoenix" (fenice, in inglese), per simboleggiare la rinascita dalle ceneri di Netscape. Tuttavia tale nome dovette essere cambiato poiché era in conflitto con Phoenix Technologies, azienda produttrice di BIOS. Il nome scelto fu quindi "Firebird", a sua volta abbandonato perché in conflitto con il database Firebird SQL. Il nome infine divenne l'attuale "Firefox". Dalla versione 4 di Firefox, Mozilla ha deciso di distribuire una nuova versione ogni sei settimane dividendo lo sviluppo in tre fasi: Nightly (lo stadio primordiale dello sviluppo di ogni nuova versione), Aurora (questo stadio di sviluppo è il primo a garantire un minimo di qualità, Beta (si tratta dello stadio di sviluppo più avanzato, destinato quasi solo alla scoperta dei bug ancora presenti e alla loro correzione). Inizialmente la versione per dispositivi mobili fu denominata "Fennec", attualmente però si chiama Firefox Mobile. La prima versione di Firefox Mobile è stata pubblicata il 28 gennaio 2010, compatibile con dispositivi Nokia Maemo. La seconda versione (numerata 4.0 per uniformità con la versione desktop) è uscita il 29 marzo 2011, ed è compatibile oltre che con Maemo anche con il sistema operativo Android. Le estensioni sono piccoli programmi, applicazioni che aggiungono nuove caratteristiche o funzionalità a Firefox. È possibile installare componenti aggiuntivi per ottenere informazioni metereologiche, ascoltare musica, aggiungere dizionari linguistici, cambiare l'aspetto di Firefox o anche aggiornare il proprio profilo di Facebook. Le estensioni per Mozilla Firefox sono scaricabili dal sito ufficiale, oppure da un menù interno integrato nel browser. A differenza degli altri browser citati, Firefox dispone delle estensioni anche per la sua controparte mobile. Nel luglio 2015, Firefox risultava usato (a seconda delle fonti) tra il 12% e il 19% degli utenti in tutto il mondo, diventando così il terzo browser più popolare, secondo diverse fonti (come ad esempio Web Browser Market Share Trends). Opera Opera è un browser web freeware e multipiattaforma prodotto da Opera Software, disponibile per i sistemi operativi Windows, MacOS, Linux, Android e molti altri. Opera nasce nel 1994 come progetto di ricerca della Telenor (la più grande compagnia di telecomunicazioni norvegese). Nel 1995 fu fondata la Opera Software ASA, che si dedica da allora al suo sviluppo. Opera è stato il browser che ha mantenuto più a lungo una politica di vendita. In alternativa all'acquisto della licenza era possibile utilizzarlo gratuitamente, a patto di avere un banner pubblicitario nella finestra del programma. Il 30 agosto 2005 la Opera Software, per festeggiare il decennale del suo browser, ha regalato codici di registrazione, validi per tutte le piattaforme supportate, per accedere al browser senza pubblicità. Oltre ad essere un browser per il web, Opera è anche un client FTP, NNRP per Usenet, SMTP per le e-mail (con supporto anti-spam), per BitTorrent (per il quale include una funzionalità di ricerca) e IRC. Opera è stato sviluppato anche per i dispositivi mobili, con due varianti, che si distinguono per il rendering del web; la popolarità di tale browser ha superato quota 100 milioni di utenti nel febbraio del 2011. Le due varianti di Opera per i dispositivi mobili sono: "Browser Opera" pensata per l'elevate prestazioni ed "Browser Opera Mini" pensata per i device meno prestanti. Dal 2013 Opera è sviluppato e disponibile in due versioni contemporaneamente, la 12 (basata sul motore di rendering Presto) e la 15 (basata su Chromium ed il nuovo motore Blink). Safari Safari è un browser web sviluppato da Apple Inc. per i sistemi operativi macOS e iOS. Anche iPhone e iPad utilizzano il browser Safari integrato in iOS. Dopo anni di utilizzo di Netscape Navigator e Internet Explorer per i computer Macintosh, Apple ha sviluppato un browser Web solo per i computer Macintosh. Safari 1.0 è stato inizialmente incluso come un browser Web opzionale su computer Macintosh, a causa di un-accordo di licenza con Microsoft al pacchetto Internet Explorer con i nuovi computer Macintosh. A partire da 2005, Safari è diventato esclusivo browser Web installato sul nuovo computer Macintosh. Nel 2007, Apple ha annunciato di aver sviluppato un browser Safari che era compatibile con Microsoft Windows. Nel 2007, Apple ha rivoluzionato la navigazione mobile internet con l'introduzione di Safari mobile, utilizzato su Apple iPhone. Il browser mobile è stato il primo a visualizzare pagine Web per dispositivi mobili identiche a quelli visualizzati su un computer desktop, senza sacrificare l'usabilità. Safari è usato (dati di luglio 2015) dal 12,91% degli internauti a livello mondiale, ciò lo rende il terzo browser più popolare della rete. FAQ Quale browser scegliere? Chrome ha il vantaggio di avere la massima compatibilità con tutti gli standard Web, è un browser di altissima velocità in avvio e nel caricamento delle pagine Web; ha le estensioni (add-on), modalità privata, sincronizzazione dei dati online e soprattutto la compatibilità multi-piattaforma. Di contro ha un consumo decisamente eccessivo di risorse (sia parlando della RAM sia dell'autonomia del proprio laptop). Firefox, invece, possiede anch'esso estensioni (in alcuni casi più avanzate rispetto a quelle di Chrome), sincronizzazione dei dati online, modalità privata (e una maggiore tutela della privacy rispetto a Chrome) e compatibilità multi-piattaforma. Come contro però possiede una velocità minore rispetto a Chrome nel caricamento delle pagine Web, è meno avido di risorse e manca un task manager integrato. Riguardo a Edge possiamo dire che è fra i browser più veloci in avvio e nel caricamento delle pagine Web, ha la modalità privata,le estensioni, sincronizzazione dei dati online, un basso consumo delle risorse ed è integrato Cortana (un software di assistenza e riconoscimento vocale sviluppato da Microsoft). Il browser Opera ha il vantaggio di essere decisamente veloce sia in avvio sia nel caricamento delle pagine Web, è compatibile con le estensioni per Chrome, ha la modalità privata, sincronizzazione dei dati online, compatibilità multi-piattaforma, blocco delle pubblicità integrato e VPN integrata. Di contro ha la non totale compatibilità alcune estensioni per Chrome. Per ultimo, ma non meno importante, abbiamo il browser sviluppato da Apple: velocissimo in avvio e nel caricamento delle pagine Web, ha la modalità privata, le estensioni, sincronizzazione dei dati online e un basso consumo di risorse, ma come contro ha la compatibilità solo con macOS, possiede meno estensioni disponibili rispetto la sua concorrenza Chrome e Firefox, non possiede la gestione multi-utente e non ha un task manager integrato. In sostanza, si può dire che non esiste IL miglior browser, bisogna scegliere quello più adatto alle proprie esigenze: l'autonomia del tuo notebook è importante? La velocità di navigazione viene prima di tutto? Utilizzi prevalentemente dispositivi Apple (Mac, iPhone e iPad)? Il consiglio quindi è di provarne alcuni per capire qual è il più adatto. Come posso personalizzare il mio browser? Per i browser che hanno la possibilità di avere modifiche estetiche sono presenti siti (ufficiali) dove sono presenti estensioni, temi e altro per la loro personalizzazione. Con Chrome, ad esempio, è presente uno Store (link) grazie al quale è possibile aggiungere qualche chicca. Con Firefox, invece, il sito ufficiale è il seguente (link) mentre per Edge basta aprire il browser, selezionare Altro (...) > Estensioni > Ottieni estensioni dallo Store. Buon divertimento!
  18. Apple Inc. è un'azienda statunitense che produce sistemi operativi, computer e dispositivi multimediali con sede a Cupertino, in California. È attualmente una delle aziende più note, discusse e produttive del mondo. La società fu fondata da Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne nel 1976, a Cupertino, nella Silicon Valley, in California. Attualmente il nome “Apple” è associato all'iPhone, smartphone basato sul sistema operativo iOS, ai computer e portatili dell’azienda con sistema operativo MacOS, al lettore di musica digitale iPod, al tablet iPad, al recente Apple Watch, al media center Apple TV e ai vari accessori. Nel corso del tempo Apple ha introdotto presso il grande pubblico numerose innovazioni nel campo dell'alta tecnologia e del design applicate ai prodotti informatici. Il personaggio più importante in tutta la storia di questa azienda fu Steve Jobs: l'idea di Jobs (che portò Apple ad essere quella che tutti conosciamo) fu di lavorare al connubio macchina-software, puntando a realizzare sia i dispositivi sia i software che li facevano funzionare. Tale strategia si rivelò vincente: la Apple riuscì a sostituirsi ai produttori nella distribuzione dei loro contenuti. I risultati furono l'iPod, lettore di musica digitale, l'iPhone, sintesi di un telefono cellulare, un computer palmare e l'iPad, un tablet computer di nuova generazione. Il primissimo iPhone fu presentato da Apple nel 2007. L’iPhone fu un prodotto assolutamente innovativo. Nonostante si trattasse di un telefono decisamente innovativo, alcuni aspetti dell’iPhone lasciavano un po’ a desiderare: non era compatibile con le reti 3G ma poteva navigare solo sulle reti meno veloci; l’iPhone non poteva registrare video e nemmeno inviare MMS ma solo SMS; l’iPhone non possedeva neanche un GPS integrato e il primo iPhone fu commercializzato solo in America, limitando vistosamente le vendite e la diffusione del terminale. Dell’iPhone originale stupivano le funzioni di base, il Multi-Touch e l’integrazione nativa con alcuni servizi come Google Maps e YouTube. Nel 2008 fu la volta dell’iPhone 3G. L’iPhone di seconda generazione aveva un design diverso dal precedente, pur mantenendo praticamente intatta la parte anteriore del dispositivo. L’iPhone 3G fu il primo iPhone a supportare la tecnologia 3G. Per la prima volta fu introdotto l’App Store, il nuovo negozio virtuale per l’acquisto di applicazioni ottimizzate per iPhone. Inutile soffermarci su quelli che sarebbero poi diventati i numeri dell’App Store. Venne anche integrato un apposito chip per il GPS. Nel 2009 uscì l’iPhone 3GS (la “S” nel nome stava per “Speed”): fu praticamente un aggiornamento hardware dell’iPhone. Il design dell’iPhone 3GS era identico a quello dell’iPhone 3G, eccezion fatta per qualche rifinitura leggermente diversa. Anche in questo caso, le novità erano sotto il cofano del 3GS. Il 2010 fu l’anno dell’iPhone 4. L’iPhone 4 è stato sicuramente l’iPhone più chiacchierato: sia per quanto riguarda la storia del bar di San Francisco dove un dipendente di Apple perse un prototipo che avrebbe dovuto testare, fino ad arrivare al fenomeno della perdita del segnale denominato “Antennagate”. Le novità rispetto il 3GS furono per il design, il nuovo processore A4, il primo ad essere prodotto da Apple; il Retina Display; la nuova fotocamera da 5 megapixel; la possibilità di effettuare chiamate video con FaceTime grazie alla fotocamera posta sul retro e l’integrazione del flash LED sul retro per scattare foto anche al buio. Esattamente come accaduto nei due anni precedenti, anche nel 2011 non fu presentato un iPhone con design differente dal predecessore. Le più importanti novità dell’iPhone 4S sul fronte hardware furono sicuramente il nuovo chip A5 dual-core (per la prima volta l’iPhone integrava un processore dual-core) e una fotocamera ancora migliorata (8 megapixel) rispetto a quella già buona dell’iPhone 4 che introduceva per la prima volta la registrazione HD a 1080p. Un anno dopo venne presentato l'iPhone 5: compatibilità con i network WiFi più veloci e supporto alle reti 4G LTE, un nuovo display retina da 4", a differenza di quello da 3,5" montato dai precedenti modelli, e da una saturazione dei colori maggiorata del 44%. Nuovo chip A6, una RAM pari ad 1GB e disponibile in due colorazioni: un blu molto scuro (con display nero) e un bianco ghiaccio molto elegante (con display bianco). Oltre a queste novità fu cambiato il connettore di ricarica/scambio dati, sostituendo il vecchio dock a 30 pin: parliamo del connettore Lightning, che sarà adottato come standard anche dalla nuova serie di iPad ed iPod (sia Nano che Touch). A metà 2013 fu presentato un nuovo smartphone: si tratta dell'iPhone 5C (C sta per 'color' e non 'cheap'): è il primo iPhone dopo il 3G/3GS a dotarsi ancora di una scocca in plastica (senza alcun bezel, stavolta), però disponibile in diversi colori, ben cinque (verde, blu, giallo, rosso salmone e bianco). Il display frontale, è sempre nero per tutti i modelli, ed è identico, per dimensioni e per caratteristiche, a quello del 5 e del 5S. Internamente, monta gli stessi componenti di iPhone 5, ed anche la disposizione di scheda logica e batteria, è la medesima. Sempre nello stesso anno uscì l'iPhone 5S, il vero successore dell'iPhone 5:nuovo SoC Apple A7 a 1.3 Ghz, una batteria da 1570 mAh e, novità sicuramente più curiosa, un pulsante home del tutto nuovo, con un anello-sensore di impronte digitali. Le prestazioni sono notevolmente superiori sia ad iPhone 5 che 5C, grazie al nuovo chip A7, a 64bit. Nel 2014 ci furono molti cambiamenti per quanto riguardo l'iPhone: presentato ufficialmente il 9 settembre del 2014, è il primo iPhone ad avere un design totalmente differente (e non solo per aspect ratio) dai suoi predecessori. Commercializzato assieme al fratello maggiore iPhone 6 Plus, iPhone 6 segue la richiesta del mercato del momento e vede un display molto più ampio dei suoi predecessori: ben 4.7 pollici, con un LCD rinominato Retina HD da 1334 X 750 pixel ed una densità di 326 DPI. Caratteristica unica rispetto ai precedenti modelli, e che ha permesso ad Apple di assottigliare ulteriormente la profondità del telefono, è una tecnologia di costruzione del digitalizzatore integrata all'LCD (chiamata 'in-cell'). Con questo modello, Apple si adatta alla richiesta del mercato della telefonia dei primi anni '10 del XXI secolo: la portabilità viene messa in secondo piano, per dar spazio ad una più appagante esperienza multimediale. Nel 2015 uscì l'iPhone 6S: un velocissimo nuovo processore, ben 2GB di RAM integrata nel dispositivo, nuova tecnologia 3D Touch (a seconda della forza di pressione sul digitalizzatore, infatti, un film resistivo aggiuntivo riesce a percepire la differenza di tocco, aprendo la strada a nuove opzioni e personalizzando ancora di più la navigazione), nuovo TouchID e alle colorazioni classiche grigio siderale, argento ed oro, si aggiunge la nuovissima oro rosa. A metà 2016, per andare incontro ai consumer che richiedevano un iPhone con un display da 4", fu presentato l'iPhone SE: versione particolare, in quanto rappresenta "l'aggiornamento di un aggiornamento", ovvero l'ulteriore upgrade di iPhone 5S, che a sua volta è l'upgrade di iPhone 5. Esteticamente uguale al 5S, monta internamente un potente processore A9 (lo stesso di iPhone 6S) e ben 2GB di RAM, che lo rendono un dispositivo molto più veloce del suo già veloce predecessore. Aggiuntala colorazione oro rosa, come iPhone 6S, è disponibile nei tagli di memoria interna flash da 16 e 64 GB. A Settembre 2016 venne presentato l'iPhone 7: nuova numerazione e nuova serie, con una rinnovata scocca (disponibile in colorazione nero lucido nominata "Jet Black") e nuovo processore A10 Fusion. Il tasto home meccanico è stato finalmente sostituito con uno a stato solido (migliorando l'affidabilità nel tempo). Sparito l'obsoleto taglio da 16GB, è disponibile con memoria flash da 32, 128 o 256 GB. L'altoparlante classico è stato affiancato ad uno ausiliario, per permettere quindi la stereofonia. La presa mini-jack da 3.5 per le cuffie è stata eliminata: si dovranno utilizzare auricolari Bluetooth oppure usare appositi adattatori lightning-mini-jack. Per quanto riguarda la versione Plus i miglioramenti più importanti sono sicuramente la fotocamera (ben due lenti) e la Ram: da 2 GB si passa a 3 GB. I dispositivi della Apple vengono venduti e capillarmente pubblicizzati praticamente ovunque, nei propri store, nelle catene delle grandi distribuzioni, nei negozi dei vari operatori (come Tim o Vodafone) e nei siti di e-commerce. Smartphone iPhone X
  19. Bear Bear è un'applicazione che ti permette di prendere appunti, gestire le proprie note e i propri to-do. L’in-app purchase consente di attivare la sincronizzazione, sbloccare temi e attivare la modalità notturna. Evernote Lascia che Evernote cambi il modo di organizzare i tuoi progetti personali e professionali. Buttati: prendi note, crea to-do list e salva ciò trovi online in Evernote. Noi sincronizziamo tutto automaticamente tra il tuo cellulare, tablet e computer. Instagram Instagram rappresenta un modo semplice per catturare e condividere i momenti più belli della tua vita. Segui i tuoi amici e familiari per vedere cosa fanno e scopri account di persone di altre parti del mondo che condividono contenuti che ti interessano. Parcel Se state cercando un'applicazione per tenere traccia delle spedizioni sul vostro iPhone o iPad - Parcel è la migliore scelta per voi! Shazam Shazam è una delle app più famose al mondo, utilizzata da oltre 100 milioni di persone ogni mese per identificare canzoni, trovare testi e, adesso, scoprire la musica Shazammata dagli artisti stessi. Snapseed Snapseed è un editor fotografico completo e professionale sviluppato da Google. Con il nuovo Snapseed puoi ottimizzare le tue foto in un attimo. L'app regala al tuo dispositivo mobile tutta la potenza e il controllo dei software di editing fotografico professionali, fino a poco tempo fa disponibili solo per computer. Spotify Music Spotify è il modo migliore di ascoltare musica su cellulare o tablet. Cerca un brano, un artista o un album e ascolta gratuitamente. Crea e condividi le playlist. Tapatalk Tapatalk rende la navigazione e la scoperta di forum di discussione online più semplice che mai sul proprio dispositivo mobile! Telegram Telegram è un'app di messaggistica focalizzata sulla velocità e sulla sicurezza. Telegram si sincronizza istantaneamente tra tutti i tuoi dispositivi e può essere usato su desktop, tablet e telefoni. WhatsApp WhatsApp Messenger è un'applicazione di messaggistica disponibile per iPhone e altri smartphone. WhatsApp usa la connessione Internet del telefono (4G/3G/2G/EDGE o Wi-Fi, a seconda della disponibilità) per messaggiare e chiamare amici e parenti. Alto's Adventure (3,99€) Sopra la placida neve color avorio giace un tranquillo paesino di montagna, che promette grandi avventure. Unisciti ad Alto e i suoi amici mentre intraprendono un’odissea di snowboard senza fine. Viaggia attraverso splendide colline alpine, boschi secolari e rovine abbandonate. Angry Birds Series Probabilmente il gioco più famoso per device mobili. Distruggi le fortezze dei maiali lanciandoci contro i vari volatili dotati ognuno di una particolare caratteristica. Disponibile anche in versione Star Wars, Rio e moltre altre. Cut The Rope Series Aiuta Om Nom a nutrirsi tagliando la corda che lo separa dalla sua caramella. Raccogli tutte le stelline per raggiungere un maggio punteggio. Disponibile anche in versione Experiments, Magic, Time Travel. Dov'è la mia acqua? 2 Unisciti a Swampy, Allie e Cranky nella loro NUOVA ed emozionante avventura! Il seguito del più coinvolgente rompicapo basato sulla fisica targato Disney è finalmente arrivato. Dov'è la mia acqua? 2 si presenta con tre nuove ambientazioni, incluse la Fogna, la Fabbrica di sapone e la Spiaggia. Fruit Ninja (1,99€) Sminuzza tutta la frutta sullo schermo e dimostra di essere un vero ninja. Numerose lame e ambientazioni disponibili. Head Bastketball Gioco man-to-man basato sul basket (vi ricordate Head soccer?) Monument Valley (3,99€) In Monument Valley manipolerai architetture impossibili e guiderai una principessa silenziosa attraverso un mondo meraviglioso. Monument Valley è un'esplorazione surreale attraverso fantastici elementi architettonici e geometrie impossibili. Super Mario Run (Gratis / 9,99€) Un nuovo gioco di Mario che puoi affrontare con una mano. In questo gioco, Mario avanza senza sosta in ogni livello esibendosi in una grande varietà di salti. A seconda di come toccherai lo schermo, Mario si muoverà in modo diverso, eseguirà delle abili mosse e raccoglierà monete, raggiungendo infine il traguardo. Plants vs. Zombies™ 2 Distruggi legioni di zombi dall'alba dei tempi fino alla fine dei giorni. Crea un esercito di piante, caricale con il Ricostituente e potenzia le tue difese. Temple Run 2 Testa i tuoi riflessi nella corsa lungo le mura dell’antico templio e lungo dirupi a picco. Svicola per girare, salta e scivola per evitare ostacoli, raccogli monete e compra potenziamenti, e scopri quanto lontano riesci a correre!
  20. L'evoluzione di Android Applicazioni Dropbox Dropbox è il luogo dove archiviare documenti, video, foto e file di altro tipo. I file che salvi in Dropbox sono al sicuro e facilmente accessibili da tutti i tuoi dispositivi. Evernote Lascia che Evernote cambi il modo di organizzare i tuoi progetti personali e professionali. Buttati: prendi note, crea to-do list e salva ciò trovi online in Evernote. Noi sincronizziamo tutto automaticamente tra il tuo cellulare, tablet e computer. Instagram Condividi foto e video e scopri le ultime novità sui tuoi amici e sui contenuti che ti interessano. Instagram rappresenta un modo semplice per catturare e condividere i momenti più belli della tua vita. Shazam Shazam è una delle app più famose al mondo, utilizzata da oltre 100 milioni di persone ogni mese per identificare canzoni, trovare testi e, adesso, scoprire la musica Shazammata dagli artisti stessi. Identifica le canzoni istantaneamente e condividi il tuo viaggio musicale con gli artisti che ami. Snapseed Con il nuovo Snapseed 2 puoi ottimizzare le tue foto in un attimo. L'app regala al tuo dispositivo mobile tutta la potenza e il controllo dei software di editing fotografico professionali, fino a poco tempo fa disponibili solo per computer. Spotify Con Spotify puoi avere accesso a tantissima musica. Puoi ascoltare artisti e album oppure creare la tua playlist con i tuoi brani preferiti. Vuoi scoprire nuova musica? Scegli una playlist già pronta per il tuo stato d'animo oppure accetta consigli personalizzati. Tapatalk Tapatalk rende la navigazione e la scoperta di forum di discussione online più semplice che mai sul proprio dispositivo mobile! Telegram Telegram è un'app di messaggistica focalizzata sulla velocità e sulla sicurezza. Telegram si sincronizza istantaneamente tra tutti i tuoi dispositivi e può essere usato su desktop, tablet e telefoni. Puoi inviare un numero infinito di messaggi, foto ,video e ogni tipo di file (.doc, .zip, .pdf, etc.). I gruppi di Telegram possono avere fino a 5000 membri e puoi creare canali per diffondere messaggi ad un numero illimitato di iscritti. Titanium Backup Applicazione per effettuare il backup e il ripristino di tutte le app del telefono e relativi dati salvati. Per utilizzare questa app bisogna avere lo smartphone rooted. Twilight L'app Twilight rende il display del tuo device adatto agli orari della giornata. Filtra lo spettro blu dello smartphone (o tablet) dopo il tramonto e protegge i tuoi occhi con un leggero e piacevole filtro rosso. L'intensità del filtro è uniformemente regolato dai cicli del sole nel tuo Paese secondo gli orari di alba e tramonto locali. WhatsApp WhatsApp Messenger è un'applicazione di messaggistica GRATUITA disponibile per Android e altri smartphone. WhatsApp usa la connessione Internet del telefono (4G/3G/2G/EDGE o Wi-Fi, a seconda della disponibilità) per consentirti di messaggiare e chiamare amici e famigliari. Games Alto's Adventure Sopra la placida neve color avorio giace un tranquillo paesino di montagna, che promette grandi avventure. Unisciti ad Alto e i suoi amici mentre intraprendono un’odissea di snowboard senza fine. Viaggia attraverso splendide colline alpine, boschi secolari e rovine abbandonate. Angry Birds Series Probabilmente il gioco più famoso per device mobili. Distruggi le fortezze dei maiali lanciandoci contro i vari volatili dotati ognuno di una particolare caratteristica. Disponibile anche in versione Star Wars, Rio e moltre altre. Cut The Rope Series Aiuta Om Nom a nutrirsi tagliando la corda che lo separa dalla sua caramella. Raccogli tutte le stelline per raggiungere un maggio punteggio. Disponibile anche in versione Experiments, Magic, Time Travel. Dov'è la mia acqua? 2 Unisciti a Swampy, Allie e Cranky nella loro NUOVA ed emozionante avventura! Il seguito del più coinvolgente rompicapo basato sulla fisica targato Disney è finalmente arrivato. Dov'è la mia acqua? 2 si presenta con tre nuove ambientazioni, incluse la Fogna, la Fabbrica di sapone e la Spiaggia. Fruit Ninja (2,42€) Sminuzza tutta la frutta sullo schermo e dimostra di essere un vero ninja. Numerose lame e ambientazioni disponibili. Monument Valley (2,99€) In Monument Valley manipolerai architetture impossibili e guiderai una principessa silenziosa attraverso un mondo meraviglioso. Monument Valley è un'esplorazione surreale attraverso fantastici elementi architettonici e geometrie impossibili. Plants vs. Zombies™ 2 Distruggi legioni di zombi dall'alba dei tempi fino alla fine dei giorni. Crea un esercito di piante, caricale con il Ricostituente e potenzia le tue difese. Temple Run 2 Testa i tuoi riflessi nella corsa lungo le mura dell’antico templio e lungo dirupi a picco. Svicola per girare, salta e scivola per evitare ostacoli, raccogli monete e compra potenziamenti, e scopri quanto lontano riesci a correre!
  21. Stemaa

    Apps and Games | Must have nel primo post

    Web Video Caster Tubio All Cast
  22. Stemaa

    I vostri PC e postazioni

    Thread aggiornato!
  23. Stemaa

    video recording

    Il migliore fra quelli che conosco è proprio OBS. Ai tempi provai anche XSplit, e non mi trovai male. Altri adatti alla registrazione di gameplay non ne conosco..
  24. Io sceglierei il Moto G6 Plus comunque, anche perché ha una migliore fotocamera, una migliore autonomia e una migliore qualità costruttiva. Sceglierei il Sony solamente in caso volessi uno smartphone più compatto. Moto G6 Plus, P20 Lite e Xperia XA2. Che sfiga.. Facci sapere come andrà a finire con questo sito.
×

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.