Vai al contenuto

Markedge

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    11407
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Feedback

    N/A

Informazioni personali

  • Genere
    maschio
  • Città
    Roma
  • Interessi
    Kumomi

Visite recenti

24287 visite nel profilo
  1. Io sono poco prima di te, quindi non saprei. Credo comunque continui il gioco, dovrebbe essere la metà o poco più il punto dove siamo ora.
  2. 1) Ritengo il voto numerico del tutto superfluo e limitante ad una scaletta priva di senso. Le parole sono descrittive, il numero è sterile aritmetica. 2) Pertanto lo stesso confronto fra voti diventa irrilevante. Io posso essere di manica stretta, avere la stessa identica opinione di un altro recensore ma dare un voto o due in meno. Se uno si basasse solo su quello penserebbe a due opinioni differenti, invece non è così. Mi dirai che ad oggi, quantomeno "la stampa", tende ad uniformare il valore del numeretto, se di valore si parla. Ci sono recensioni in cui si massacra un gioco (o lo si elogia inverosimilmente) e poi stranamente esce un 7 o 8 che parifica con altri voti dati altrove...ok campione. 3) La recensione la dividerei sempre in due: una parte meramente tecnica e descrittiva in senso stretto ed una parte più aperta all'opinione del recensore sulla base del suo costrutto di cultura videoludica (pertanto sì, la propria cultura in tal senso aumenta il valore che se ne ricava nello scritto, presupponendo una certa onestà intellettuale altrimenti diventa un'arma a doppio taglio). In questo modo si può rimanere ancorati a valori puri senza poi scadere in recensioni acritiche o fatte di sterili elenchi. Ovviamente il tutto escluso da qualunque tipo di perbenismo, censura e soprattutto atteggiamento benpensante che non farebbe altro che appiattire (e lo fa troppo spesso, in realtà) il tutto. 4) La parola capolavoro è palesemente abusata, ma lo è sempre stata no? Quanti libri vengono definiti capolavori? Opere d'arte? Una marea sconfinata. Probabilmente si può arrivare a tirarne le somme in maniera quanto più oggettiva possibile, ma nella stragrande maggioranza dei casi lo troverei un lavoretto sterile. Quindi direi che può tranquillamente avere una valenza parzialmente soggettiva. Io tendo a non abusarne, anzi tendo proprio a non usarlo preferendo altre terminologie descrittive (o lo uso solo per "sezioni", tipo che un gioco esteticamente è un masterpiece) Però ecco se proprio ne dovessi dire uno direi MGS2. Perché non lo era all'epoca, ma lo è stato nel tempo. Ci sono quelle opere che non hanno tutto questo valore nell'immediato ma che nel futuro diventano iconiche. I messaggi veicolati in quell'opera si sono rivelati così dannatamente sul pezzo e perennemente attuali che difficilmente non lo definirei capolavoro, l'estrema autorialità e complessità di intenti è veramente fuori scala. Eppure non è né perfetto né in una sterile scala numerica meriterebbe il 10/11/44. O personalmente citerei un Chrono Trigger, per il semplice fato che se dopo più di 20 anni non sei invecchiato di una virgola ma rimani fresco oh...gg. Però anche lui non è perfetto, tende anche ad essere semplicistico in alcuni aspetti.
  3. Markedge

    games war Best jrpg della gen

    Credo che molto banalmente per il Jrpg valga lo stesso discorso del Wrpg: Non è il combat system a definirne il genere. Che io ricordi è sempre stato così Per entrambi i casi ci sono combat system di ogni tipologia e vengono tutti inglobati nei due grossi macrogeneri. Poi le varie definizioni di A-rpg, S-rpg, etc sono sottogeneri creati appositamente per far intendere al volo come saranno gestiti i combattimenti, ma appunto sono sottogeneri (spesso anche troppo faciloni). A meno che non vogliamo tirare fuori "rpg" che non siano né W né J...ma è necessario? Perché prendono spunto da entrambe le parti (o pesantemente da altri generi) senza avere una chiarissima identità ( a mente l'unico che mi viene in mente è proprio Dark Souls, difatti s'è coniato il "Soulslike", o alcuni metrodivania....e infatti s'è coniato il termine "metroidvania" ) o così arbitrariamente?
  4. Ma se non ho visto male anche i tizi in panchina pigliano cuori, probabilmente di meno ma li prendono. Ci sono pg che non ho mai utilizzato (Ginseng tipo) e ne hanno 20 e passa adesso.
  5. Si è vero, lui parte in negativo. Non saprei, io ora ce l'ho in positivo lui (anche perché è sgravo ) e non è uscita nessuna scenetta. Forse devo parlarci nel mondo interiore di Ajna però, dopo provo.
  6. Credo semplicemente che quando pigli nuove armi per Ajna le sue combo vengono cambiate con l'utilizzo di queste ultime. Quando fai su atk piuttosto che giù atk userà accetta ed arco o lancia e pugno in modo naturale. Non ho notato se ci sono tempismi esatti per far uscire un'arma piuttosto che l'altra. I cuori mi sembrano semplicemente il sostituto del lvl per i tuoi compagni, aumentando quest'ultimo credo aumentino leggermente i valori di vita e i danni. Oppure i valori aumentano solo in base al lvl di Ajna, in quel caso non saprei o cuori a cosa servono. Va detto che molte cose non vengono spiegate e vanno capite a intuito.
  7. Ah finalmente esce un nuovo Fallout dopo New Vegas. Era ora

Powered by Invision Community

AdBlock Rilevato!

GamesForum può continuare ad esistere e ad aggiornarsi solo grazie a dei piccoli supporti, quali inserti pubblicitari ed annunci. Limitiamo al minimo l'invasività di questi banner, ciononostante diventano fondamentali per garantire il futuro di questa Comunità.

Ti chiediamo la cortesia di disattivare AdBlock, in modo da poter navigare liberamente sul forum ed al contempo aiutandoci a migliorare giorno dopo giorno. 
GRAZIE!

×
  • Crea Nuovo...

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.