Vai al contenuto

Snow24

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    5226
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Feedback

    N/A

Reputazione Comunità

15 Good

Su Snow24

  • Rango
    Legend of forum

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disattivato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Non tiriamo fuori il discorso ombrelline, please Hammer poteva sicuramente star zitto, ma il consiglio non era sbagliato, nè da splendido. Ovvio che anche il peso dell'incidente ha un impatto diverso, Luca. Cioè, capisco il tuo punto di vista, ma non si punisce il gesto in pista e stop, si punisce il gesto in concorso alla posta in palio, con conseguenze annesse e connesse. Se fosse successo a Vettel in lotta per il mondiale, credo il risultato sarebbe stato diverso, ci sarebbero state anche sanzioni pesanti se c'era un sentore di gioco di squadra, in questo caso Verstappen ha perso una gara, che sicuramente è una gran rottura di scatole, ma non avrà impatti sulla sua stagione e sulla sua carriera, mentre Ocon non avrà un sedile, ergo la lezioncina servirà a poco se non lo si vedrà di nuovo in pista. Il contesto nelle decisioni dei commissari ha un peso notevolissimo, anche troppo a volte, ma torniamo sempre al punto inziale, è giusto penalizzare Ocon così tanto, quando anche Verstappen ha parte di colpa? Sempre che l'interpretazione data dai commissari sia simile alla mia, se sono invece l'unico idiota sulla terra, allora è un altro paio di maniche, ma sempre entro i limiti di una scelta tutto sommato sensata e non folle. E purtroppo, fino a prova contraria, Hammer non è caduto neanche una volta in errori così banali negli ultimi anni, quindi rispetto a Vettel, Raikkonen, Verstappen e Ricciardo ha un po' più il diritto di fare la lezioncina. In pista non sbaglia nulla da anni, che sia evitare una situazione complessa, per esempio a Singapore quando ha alzato il piede facendosi riprendere da Verstappen, piuttosto che buttandosi tra i doppiati. Tolto il caso di venerdì con Sirotkin che è stato un regalo bello e buono della FIA, Hammer è diventato negli ultimi anni praticamente perfetto nella gestione di queste cose, nessuno scatto d'ira, nessuna manovra scellerata. È questo che attualmente lo rende il miglior pilota e il più affidabile, ha sempre tutto sotto controllo a parte le cewgum Pirelli
  2. Anche la violenza fisica sconfina fuori dallo sport. Ti faccio l'esempio del basket perché sono all'ordine del giorno, in quel caso per le spintarelle si buttano fuori dal campo per la partita (la bandiera nera) e poi vengono sanzionati con multe più o meno salate. Solo un cazzotto o un gesto davvero plateale viene punti con squalifiche per le partite successive. Non mi pare per nulla assurda una sanzione extra, visto che è un comportamento extra che non c'entra con la sua condotta in pista. È come decurtare punti sulla patente perché dopo un incidente sei sceso e hai spaccato il parabrezza dell'altra macchina a mazzate. Non tocca a te, ma loro hanno un potere giuridico da poter applicare in questi casi. Su Ocon ripeto, è più interpretabile di quello che sembra, nel senso che il punto di vista opposto al tuo esiste e ogni volta che rivedo l'azione me ne convinco. Alla fine del rettilineo principale Ocon era decisamente davanti, non capisco perché Max gli ha tirato la staccata, ma va be'.
  3. Aspetta, con la Juve sto ovviamente citando i continui casi contemporanei. E sarebbe anche da idioti reiterare certi comportamenti subito dopo essere stati pesantemente sanzionati. Attualmente la Juventus gode di questo titolo, nonostante più volte ci siano stati casi opposto a conferma del fatto che il calcio è così, una volta a te e una a me. Per il passato hanno pagato e bon. Chiusa parentesi sul calcio, sapeva di non doverlo citare La non uniformità fino a qualche anno fa era tutta dalla parte di Verstappen, astro nascente che sconvolgeva le platee. Ripeto, sempre il sistema protegge i suoi pupilli. I complottismi ci sono in qualsiasi cosa, anche la più banale perché soprattutto in Italia quando qualcuno o qualcosa vince per anni "c'è sotto qualcosa" a prescindere da quanto sempre poche chiare saranno alcune vicende. Anche la Ferrari con la storia della PU negli altri paesi è stata controllata più volte, addirittura qualche anno fa si parlava di una Mercedes che aiuta la Ferrari, ma in Italia sto tipo di complotti non attaccano perché sono contro Ferrari e mi spiace ammetterlo, ma stampa da poco spazio a tutto ciò mentre fa interi articoli e analisi al contrario. L'immagine del sport la rovinano più le analisi di questo tipo, fino a che seguivo poco Facebook vivevo in una bolla immune a tutto ciò, nel 2016 non ho vissuto nessun tipo di complotto fino a che non è venuta fuori la storia di Ham sempre nei bar e la Mercedes che vuole far vincere il tedesco. Non concordo neanche sta volta, c'è un certo favoritismo per Hamilton e Mercedes, ma sto falsare tutto che molti (non tu, sia chiaro) ci vedono, io non lo percepisco o non più di quanto accade in altri sport. Non entro nel merito della questione dei 2 giorni lavoritivi perché non ho idea di cosa possa e non posso fare la FIA, nè che penalità possa dare, ma credo ci sia un regolamento entro il quale hanno agito. Essendo un azione fuori dalla pista e violenta, ed essendo inutile togliere punti/dare penalità visto che manca solo un GP e non cambierebbe nulla, volevano dare un segnale forte contro la violenza (di contro l'hanno spettacolarizzata sui social, ma va be', la tipica contraddizione televisiva) e hanno scelto questa via, accettabile o meno. Stessa cosa Ocon, è senza prospettiva per l'anno prossimo in F1, non sta lottando per nulla in classifica, che gli vuoi fare all'ultima gara? Potevano fargli saltare il prossimo GP, ma, come ha detto Hamilton, è stato scemo Verstappen, era lui che aveva da perderci a non alzare il piedino e lasciarlo passaro, si è fatto fregare, ma un bel 30% di colpa per me ce l'ha anche lui. Aveva tanto vantaggio, poteva farlo passare in curva 1, ci ha tenuto a fargli capire che era il leader pensando avrebbe alzato il piede e l'ha stretto alla S di Senna. Ripeto, un po' scemo Max, ma non ha mai spiccato in queste cose
  4. https://it.motorsport.com/f1/news/ferrari-il-sensore-ko-ha-mandato-in-crisi-il-differenziale-di-vettel/3212596/
  5. In realtà per me è solo la punta dell'iceberg. Non c'è fiducia nel guidizio. Ripeto quello che dissi qualche post fa, una volta i favoriti erano quelli della Ferrari, poi Renault, poi McLaren, poi RedBull, adesso Mercedes. In nessuno sport c'è uniformità di guidizio, da anni nel calcio ci si scanna per un rigore inesistente o non dato, per un espulsione eccessiva o una non data. Stessa cosa avviene nella MotoGP, così come nel basket dove il giudizio arbitrale spesso è differente in base al giocatore/squadra coinvolto. Succederà sempre, perché il sistema cerca sempre di proteggere chi gli porta ascolti/denaro/popolarità, così come Hamilton, la Juventus, Marquez, i Warriors (per chi segue l'NBA). È quasi naturale nel momento in cui parliamo di sport che lucrano su tutto ciò che possono, ciò che dobbiamo accettare per vivere un attimino più sereni è semplicemente questo, se non hai fiducia nel guidizio dei commissari, se ci vede sempre malizia e non riesci a goderti ciò che accade in pista - perché al netto di tutto ieri è stata una bella gara - non ha senso continuare a seguire gli sport. La discrezionalità è il perno di tutti gli sport e se diventa una questione di vita o di morte (quando si parla di "allora non seguo più l'F1", ecc) forse c'è troppo coinvolgimento e conviene staccare la spina per un po'. Io la passione in questo sport non l'ho mai persa dal 2013, e cose assurde ne sono successe, ma sarà perché, tolti dei periodi, mi sono sempre goduto le gesta dei piloti senza stare lì a rosicare troppo o ad arrabbiarmi per un mondiale buttato nel cesso perché infondo non mi sono mai sentito troppo legato alla Ferrari, ma a singoli piloti e team nei vari periodi della loro storia. Non vuole essere un post da maestrino o da persona saggia, però il calcio per anni ha rovinato la mia quotidianità con megacomplotti, ecc e la F1 pensavo e speravo fosse un oasi di pace e serenità, ma negli ultimi anni la situazione mi sembra decisamente peggiorata
  6. Diciamo che rivedendo mille replay inizio a pensarla un po' diversamente. Però diciamo che non voglio creare altre discussioni, ecc. Dico solo che Max ha chiuso la porta su uno sdoppiaggio che alla fin fine è consentito per regolamento. Errore suo, però se Max teneva un filo più aperto (e poteva farlo visto il vantaggio da Hamilton) avrebbe evitato tutto. Però insomma, col senno di poi siamo bravi tutti
  7. La calma con cui riparte è stupenda. Deve essere certo che abbia visto il dito medio. Anche se ripensando agli anni passati E vedere Hammer superato di nuovo
  8. Io non ci posso credere che Verstappen ha ancora la sospensione. Che schifo comunque
  9. Ma va'. Quando iniziano a fare le cose bene anche in pista allora se ne parla. Quest'anno non si meritano nè uno nè l'altro. La Mercedes non ha cannato tutte ste strategie, anche oggi hanno fatto una cosa a caso
  10. Se escono di scena loro sta gara non avrebbe più senso, nè divertimento. Meglio restino
  11. Lo divora in pista, troppo passo in più al momento ed è l'unico assieme a Ricciardo che può provare sorpassi con queste auto
  12. Dai Seb, facci girare. È il momento giusto per centrare Bottas e lasciar passare Kimi. È l'unica cosa sensata al momento
  13. Ma è normale ragazzi. La gialla non ha nè il passo, nè la durata. Non serviva usarla e non serve andare lunghi adesso. Ormai hanno cannato
×