Jump to content

Black Eagle

Utente Registrato
  • Content Count

    5,837
  • 307 
  • Joined

  • Last visited

  • Feedback

    0%

About Black Eagle

  • Rank
    apatico
  • Birthday 11/23/1990

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. perché mai scusa? tu le cose le prendi gratis? no no, non intendo che il mercato della componentistica, anzi. anche perché quelle stesse componentistiche sono poi in alcuni modelli di computer assemblati poi intel e amd non credo ci sia neanche bisogno di tirarli in ballo come mercato, dato che uno dei due è in ogni pc dico solo che la pratica di assemblarsi il pc da sé appartiene giusto una piccola parte degli utilizzatori e consumatori di pc chiaro che appunto il pc ha anche altre finalità oltre il gaming, se una persona lo utilizza anche per altre finalità direi che c'è poco da dire appunto per editing di foto/video è necessaria una gpu performante, quindi in questo caso si unisce l'utile al dilettevole
  2. perché i soldi sono alla base di tutto non ci posso fare niente, per me per le cose materiali è tutto e solo una questione di quanto costa vs quanto mi serve/lo voglio, dato che tutto si paga con €€€. poi se dobbiamo ragionare solo in termini assoluti allora sì, il pc è master race mica per un motivo a caso
  3. unisco i due punti e ti dico che sono ben consapevole che il PC ti dia l'esperienza visiva migliore e anche quella più duttile e adattabile. ma è chiaramente un qualcosa che si paga a (più o meno) caro prezzo. proprio perché comunque ho alternato in questi 30 anni momenti in cui usavo più le console, a momenti in cui usavo solo il pc da gaming (fatto assemblare le prime volte, assemblato poi di mie mani, ed è una cosa bellissima). tutto sta a quanto un giocatore interessi quei punti in più rispetto a quanto sia disposto a spendere (e per me la qualità delle esclusive playstation e nintendo vale assolutamente il prezzo della giostra su cui girano) inoltre purtroppo devo sempre fare lo stesso esempio. per quanto sia un titolo multipiattaforma (dove ovviamente il meglio di sé lo da su PC), red dead redemption gira su ps4 in ottimo modo. perfino sulla one base. se al d1 di prima provo a far partire rdr2 su un pc da 400 euro (nel 2013) l'installer mi ride in faccia. quindi non è proprio una questione solo di 2 o 3 giochi. cioè prendiamo anche yakuza dato che è uscito fuori. finché si parla di zero e kiwami ok perché tanto sono cross gen (sono usciti anche su ps3 in giappone), quindi posso capire che abbiamo requisiti ridotti, ma kiwami 2 è only current gen e credo sia un tantino più esoso a richiesta (oltre a non dimenticare il mai troppo citato fattore ottimizzazione, che magari una casa come SEGA sviluppa bene su console, ma poi su pc fa le robe col culo) purtroppo non è così scontato, credimi. poi chiaro che magari il target vede un'età minore o gente meno esperta, ma il settore esiste perché c'è domanda. io, ora come ora, a fronte dell'esperienza videoludica che ho mi chiedo: devo davvero farmi un pc gaming nuovo? spendo 7/800 euro e poi? è comunque una bella spesa per me dato che mi mantengo da solo e comunque non risolvo il problema delle esclusive console (che per me sono davvero insostituibili esperienze come the last of us, come lo è bloodborne, come lo è galaxy, animal crossing e breath of the wild). ho comprato console solo per un titolo come successe ai miei 18 anni che presi la ps3 esclusivamente per giocare metal gear solid 4 (poi ovviamente presi anche un sacco di altri titoli, ma avevo già 360, che all'epoca era mooooolto meglio di ps3, ma sulla console microsoft non potevo giocare il capitolo finale di una serie che amo e che ho seguito con reale interesse). ora sono allo stesso problema con half life alyx, perché è un cazzo di punto di svolta per il gaming, ma il costo per aver accesso a quest'esperienza è per me troppo alto. sarei disposto ad affittare tutto l'ambaradam e spendere anche 100/150 euro giusto per giocare esclusivamente alyx ad alto livello in vr. ma ora come ora è per me un costo superiore a quanto sono disposto a dare. quindi per me è sempre la stessa risposta: il pc gaming ti da un'esperienza migliore delle console? certo che sì. il costo per le due esperienze è lo stesso? assolutamente no. in base a come si quadra la bilancia da queste due domande, uno ha la sua risposta su quale sia la piattaforma da scegliere.
  4. dipende cosa devi fare. per giocare con meno pensieri possibili sì. non so neanche come si possa pensare una cosa diversa. al medio non interessa configurare, non interessano i driver, non interessa smanettare. il medio vuole inserire il disco nella console e talvolta neanche quello. e sinceramente pure io nel tempo mi sono un po' rotto le palle di controllare che il gioco rientri nelle mie specifiche, magari da provare prima con un benchmark per vedere i valori di fluidità eccetera eccetera eccetera. prendo il gioco per console, lo infilo nella console, aspetto l'installazione/download delle patch e tanti saluti. poi ad esempio per me activision con l'ultimo cod ha fatto il botto, con la possibilità di poterti far usare mouse e tastiera come sistema di controllo anche su console. se proprio uno volesse scegliersi anche la periferica di gioco (anche se limitato solo a cod ovviamente). fino a quando viviamo in un mondo che basa il tutto sui soldi sì, anche il computer si paga con i soldi che guadagni lavorando (o che i genitori guadagnano...) e di nuovo: a parità di prezzo speso con una console si gioca per più tempo e con molte meno preoccupazioni che su pc. e vi prego di non darmi del consolaro. ho pc e tutte le console da quando sono nato, quindi ho sufficiente esperienza d'utilizzo di "entrambi i fronti" sia in termini di praticità, versatilità e di spesa. quello non ne parliamo. per me il solo pensiero di un "portatile da gaming" manda in corto circuito il cervello (oltre che "portatile" è veramente un concetto molto vago per quei dispositivi ). a lavoro ne abbiamo uno, ma solo perché è usato come workstation per i lavori più pesanti di photoshop e premiere, visto che ovviamente un macbook pro 15 non è sufficiente ma questo è un altro discorsone sisi li conosco entrambi, su nexus era il paradiso appunto per tes, fallout e dark souls. su moddb ci scaricavo mod ai tempi di stalker e half life 2. madonna mia quanto è passato. SW invece lo uso poco, però ammetto che ho sempre trovato diversa roba per i giochi che mi interessavano. ma non ho mai visto il panorama generale di quanto offra di solito mi interesso ad una mod quando è talmente fatta bene/famosa che se ne parla nei vari canali di informazione, quindi ammetto di avere un panorama molto limitato sul fronte mod ma cos comunque non mi scordo che alcuni progetti siano nati proprio in principio da mod, che hanno poi preso così tanta popolarità da diventare progetti stand alone (black mesa come ultimissimo esempio)
  5. ricordati che il prezzo cambia dalla mattina al pomeriggio, quindi vai a visitare il negozio due volte al giorno. per il resto come ti hanno detto è solo lunedì, hai tempo fino a sabato alle 22 comunque la meccanica dello spawn degli insetti è MOLTO debole. ci si mette davvero poco a farmare farfalle. (la mia morosa vive vicino la spiaggia e ha piantato alcuni fiori lungo il bordo e la sera è MURATO di farfalle blu che valgono 4000 l'una). è una miniera d'oro. per il semplice fatto che da quel che ho capito (che è lo stesso trucco dell'isola delle tarantole) c'è uno spawn di 5 insetti in contemporanea e questi dipendono dalle condizioni che ci sono attorno a dove siamo. se siamo vicini al mare e con dei fiori, la pool di insetti che ne possono uscire fuori sono praticamente solo farfalle.
  6. sisi ne sono consapevole, più che altro non credo sia una cosa così diffusa. poi magari sbaglio io che non giro fra lo steam workshop ad esempio cioè nella mia esperienza ho sempre visto i modder concentrarsi attorno a titoli o serie ben specifiche (tes, fallout, dark souls, half life, stalker eccetera). ma di nuovo: può tranquillamente essere il mio spettro visivo molto limitato con la differenza che l'hardware unico della console viene ottimizzato in maniera unica, permettendo di spremere quell'hardware obsoleto per tirare fuori dei lavori che un pc di pari configurazione se la sogna. vedi: esclusive (e non smetterò mai di citare Resident Evil 4 in epoca cubo o The Last of Us in epoca ps3. chiaramente sono tutti dei canti del cigno che arrivano a fine generazione perché nel corso degli anni si è imparato a spremere quell'hardware, ma rimangono comunque dimostrazioni mostruose di cosa può tirare fuori un hardware se sfruttato a dovere) inoltre resta sempre il fatto che a parità di costo una console ti permette di giocare un'intera generazione di titoli: dagli indie in 2d a red dead redemption 2. un pc no, in nessunissimo termine. (la frase è da intendere in questo modo: "se io al d1 compro insieme 400 euro ps4 e 400 euro di pc con quale dei due smetto prima di poter giocare?") sono davvero una minoranza da forum le persone che si assemblano un computer. che per quanto sia una cosa in realtà molto facile e accessibile, è qualcosa che non viene considerata dall'acquirente medio. inoltre non esisterebbero intere sezioni dedicate ai computer da gaming nei negozi di elettronica, da unieuro al mediaworld, senza dimenticare euronics e compagnia bella. ovviamente parliamo di macchine esposte che se uno se le facesse da solo, allo stesso prezzo, si farebbe qualcosa che gli durerebbe molto di più nel tempo
  7. e la possibilità di importarti i pattern creati dagli altri giocatori tramite acpattern.com c'è da dire che in questo, rispetto al passato, grazie alle isole misteriose non è più necessario dover scambiare e interagire con altri giocatori. un tempo era l'unico modo per ottenere oggetti o frutta (dato che ci sono diversi tipi disponibili e ognuno ha la sua). con l'isola misteriosa invece posso recuperare frutta che non ho, così come trovare altri fossili o altri progetti. insomma si perde un po' ma se uno non è fan dell'online si può trovare bene anche senza abbonamento
  8. + Bug name Time of day Location Returns in Emperor Butterfly 5pm - 8am Air June
  9. sì, avrà le pile perché uno studio non ben specificato ha dimostrato - secondo loro - una preferenza 50/50 fra batteria e pile. ri-cito nuovamente da un articolo esterno "Interpellato sull'argomento da Digital Foundry, Jason Ronald, partner Director of program management di Xbox, ha affermato che la divisione tra le persone che desiderano un controller ricaricabile e quelle che preferiscono le batterie è all'incirca 50/50. La scelta di Microsoft, quindi, offre ai giocatori più opzioni per la personalizzazione della propria esperienza di gioco, potendo fare affidamento sia sulle pile AA che sul Kit Play & Charge" peccato che la parte in grassetto difficilmente sarà inclusa nella confezione, riportandoci al punto di partenza: spendi XXX€ per una console e poi ti ritrovi allo stesso livello "tecnologico" dell'xbox360. vuoi il play&charge? top, tira fuori il portafoglio. davvero non so neanche come si sia potuta creare una discussione attorno a questa cosa. nel 2020.
  10. intervengo un secondo per sottolineare che comunque le mod non sono perennemente presenti per qualsiasi gioco, anzi. alle volte solo alcuni titoli con una grande community attirano a sé anche schiere di modder che ne modificano il gioco in varie caratteristiche, dal gameplay alla grafica. senza togliere che un briciolo e pallidissimo esperimento di mod su console c'è stato con skyrim e fallout 4. il decidere il compromesso fra grafica e fluidità è in realtà una scelta a senso unico dato che comunque si è limitati da un hardware e quindi più che "scegliere" ti ritrovi a dover oggettivamente limitare l'esperienza visiva per via di una hardware obsoleto. credo che il massimo di "scelta" sia scegliere se cappare i frame a 30, 60 o più agendo così sui restanti parametri grafici, ma chi ha un pc comprato al mediaworld di turno di grande scelta ne ha poca. poi oh ci sono un mondo di indie con una grafica 2d o un 3d molto easy che si giocano anche sui tostapane. se si parla di pura e semplice postazione in realtà nessuno ti vieta di metterti la console sulla scrivania attaccata al monitor da pc. considerando la qualità del mio monitor vs la non-qualità del mio televisore io attacco la console direttamente al monitor. e la differenza è mostruosa che un pc sia più versatile di una console in termini di utilizzo è verissimo, ma la domanda che ci dovremmo fare tutti è: l'italiano medio cosa ci fa col pc? streaming (legale o meno), mail e social? al giorno d'oggi credo che queste cose si possano fare in scioltezza anche con un semplice tablet. cioè io oggettivamente il computer da gaming che mi ero fatto ora è praticamente inutilizzato e uso il macbook pro da lavoro attaccato al monitor. tanto il gaming su quel pc è relegato agli indie descritti poco fa e il gaming più cicciuto lo faccio giocoforza su console dove con ps4 pro posso avere il graficone e su switch le esclusive (e la one... vabè). ora se volessi rifarmi un pc lo farei con la consapevolezza che al di fuori del gaming non saprei proprio per cosa usarlo dato che tutto il resto lo faccio con l'ipad o il telefono. pure lo streaming passa dalle console grazie alle app o al browser integrato. vvvvid lo guardo dalla ps4 ad esempio.
  11. sì, è una bella speleologia anale. ma ho poco da lamentarmi, nintendo nel mondo online è indietro di una ventina d'anni più o meno la si accetta così com'è e pazienza. per farti design custom al pc e importarli nel gioco hai bisogno di ben 3 dispositivi e una sottoscrizione ad un abbonamento online
  12. incomincio a sentirmi una persona superiore solo perché metto mano ad un cacciavite e un paio di pinze perché io i pad me li aggiusto da solo con 10 euro. ho risolto il problema ad un analogico sul ds4 anni fa, ho risolto un problema di sensibilità della levetta del joycon. poi faccio anche il tecnico informatico e mi piace mettere le mani in pasta, ma sono oggettivamente pratiche elementari che in questo modo sembra che faccia chissà quale lavoro complesso se proprio devo fare una classifica comunque: batteria removibile (per poterla sostituire con semplicità) batteria integrata (per comodità) ... ... ... ... ... pile (quando avrò una casa più grande dedicherò una stanza al retrogaming e allora le pile potranno tornar a far felice i miei game boy )
  13. io ho due pad (lo standard + quello dei 20 anni perché era il minimo) e quindi sì. uno è perennemente collegato, l'altro in uso. quando mi arriva la notifica della batteria metto pausa, spengo il controller, stacco e attacco con l'altro, accendo il controller, riprendo. per quanto riguarda la switch non so che batterie hanno i singoli joy con, ma non mi è MAI capitato di vederli scarichi. probabilmente vanno al plutonio, giuro non lo so (al contrario del paddone del wii u che invece se arrivava a 4 ore era un miracolo ma quello aveva un cavo mostruosamente lungo che potevi attaccare sia alla sua base di ricarica e sia al paddone stesso e tanti saluti) beh dopo aver speso xxx euro per una console godo non doverne spendere altri 20 perché in fase di progettazione son stati dei barboni che hanno preferito togliere una feature per mettertela a pagamento esterno. fino a che era il 360 potevo anche accettarlo, nel 2020 che mi metti standard le pile AA no, non lo accetto.
  14. ragazzo ma il tuo negozio di elettronica è rimasto al 2002? per il resto ha già risposto a sufficienza polmo eh ma capisci che devi comunque acquistare qualcosa di esterno? cioè tu stai mettendo a paragone un pad con tutto incluso, contro qualcun altro venduto allo stesso prezzo ma che ti costringe a dover acquistare qualcosa di esterno. capisci che i piatti sulla bilancia non sono in equilibrio?
  15. ma questo è sacrosanto e non l'ho mai negato. il discorso è che l'uso delle pile AA, nel 2020, è anacronistico. è come se qualcuno ti venisse a dire che la kodak usa e getta di plastica è ancora un ottimo modo per fare le foto al giorno d'oggi. la dichiarazione è che appunto il pad avrà le batteria AA.
×
×
  • Create New...