Vai al contenuto

Fusenr

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    1356
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Feedback

    N/A

Su Fusenr

  • Rango
    Professionista
  • Compleanno 07/02/1988

Visite recenti

2880 visite nel profilo
  1. Scusate, è normale che da Chrome su pc compaiano dei banner pubblicitari, abbastanza grandetti e coprenti, in basso a destra durante la navigazione del forum?
  2. Viste le prime due puntate… Notevole, mi ha sorpreso soprattutto perché mi aspettavo che l’elemento slice of life fosse molto più centrale e mansueto, invece a stento riuscirei ad associarlo al genere. L'impressione è che vada ben oltre: ci sono eventi inspiegabili, per il momento introdotti da idee intriganti, che si prestano ad essere interpretati in chiave psicologica e sociologica, una serie di problematiche stratificate quali: La relazione dei protagonisti veleggia nel mare aperto di queste tematiche ventose. Controverso, non solo sentimentale, e pervaso di un'atmosfera palpitante, sospesa in bilico tra realtà e riflessione intimista. Le premesse sono molto buone e resto ansioso di scoprire come si evolverà la vicenda, quanto e come verranno approfondite. Vorrei capire meglio o con maggiore precisione in che modo tutto ciò che ho scritto sotto spoiler è catalizzato dall’espressione “sindrome della pubertà”, in che modo l’anime vuole avventurarsi nel significato di questa terminologia. In riferimento a un commento letto in prima pagina, il parallelo con la coppia Kyon-Haruhi inizialmente è balenato anche nella mia testa, magari per mancanza di altri termini di paragone. Forse si possono individuare alcuni richiami ma finisce lì, l'ho accantonato in men che non si dica e me ne sono dimenticato. Loro stessi, i due protagonisti, se ne sono discostati brillando di luce propria. Piuttosto che essere preso in contropiede, Sakuta Qui nessuno dei due ha i riflettori puntati addosso più dell'altro, entrambi ruotano intorno al loro comune centro di massa come una stella binaria. E giustamente lui tantomeno si tira indietro quando si tratta di Di monologhi come quello di Sakuta ne ascolterei a centinaia soltanto per il piacere di sprofondare in questo tipo di atmosfera malinconica, crepuscolare, indefinita, sommessa, meditabonda eppure non rassegnata, dove il tempo rallenta sincronizzandosi al flusso dei pensieri e rivelando per contrasto una folla concitata, in costante e inarrestabile moto vario verso una deriva poco guidata. Ma tutto ciò che risiede al di qua dell’orizzonte, per un attimo, sembra astrarsi sopra un cumulonembo che si espande stancamente e cerca di raccogliere le forze rifiatando con ampi sospiri. Di impatto amaro e toccante la scena sulla spiaggia in cui
  3. Risalve. Dopo La Casa Stregata e L'orrore di Dunwich di Lovecraft sono passato a Poe iniziando questa raccolta dei Minimammut. Come cifra stilistica Poe finora mi ha colpito decisamente di più.
  4. Mi era passato sott'occhio anche questo, lì per lì non ho dato seguito ma non l'avevo neanche completamente dimenticato. Grazie per quest'altro feedback, addiamo pure lui. "Essere sugli scudi" è un'espressione che non avevo mai sentito o che avrò sentito una sola volta nella vita secoli fa, ogni giorno è quello giusto per imparare qualcosa di nuovo.
  5. Essu, ti ringrazio per la modifica repentina e gli altri per aver dato sostegno all'idea. Ah, ha preso il posto di "fatto" che in effetti non avevo mai completamente capito a che servisse. Una volta me ne hanno messo due, uno penso di averlo capito ma l'altro ho ancora i miei dubbi, a meno che non mi stesse dicendo che ero un fattone per quello che avevo scritto. Anyway, thx. Ok, mi sono reso conto che forse "fatto" lo usavate soprattutto voi dello staff per le richieste di cambio nick, aggiustamenti al contatore e simili. A mio parere "Letto!" può ricoprire anche questa funzione comunque, è abbastanza versatile.
  6. @Yurinoa, la penso come te su tutti i fronti riguardo like e dislike ma concordo anche con il quote qui sopra. Chris e gli altri admin, in merito alla questione io volevo chiedere se si potesse aggiungere un altro tasto con la dicitura "letto", nel senso di participio passato di leggere, perché abbastanza di frequente mi trovo nella situazione di voler far sapere alla persona interessata, pur senza avere nessun commento da aggiungere sul momento, "semplicemente" che ho letto il suo post, che ne ho preso atto, che lo sto considerando o che, a prescindere dal fatto che io sia d'accordo o meno con ciò che ha scritto, ho apprezzato (e quindi letto volentieri, con curiosità, attenzione e interesse) il contributo che ha dato alla discussione, l'impegno riposto nell'argomentare o più semplicemente nel condividere le sue opinioni, il suo approccio, la sua forma mentis etc. Questo secondo me è importante: piuttosto che esprimere un virtualmente insipido "mi piace", riconoscere e valorizzare "l'esistenza" dell'altro in qualsiasi sua espressione e manifestazione salutare al confronto (l'atteggiamento opposto è la disconferma). Come dire: "intanto ti ho letto, poi se mi viene in mente una risposta sensata da buttare giù lo farò, come in caso contrario può anche darsi di no, ma intanto ti ho letto: per me ci sei". Il che non implica nient'altro, non si compromette con nessun'altra reazione che funzionerebbe meglio se corroborasse la propria autenticità usando più di due parole in croce (mi-piace). Invece mi vedo costretto a mettere un "like" che, date origine e provenienza, in questa circostanza ha il sapore scialbo e frivolo delle reazioni da social network dalle quali non mi sento adeguatamente rappresentato. Anzi, direi di più, non mi sembrerebbe neanche così strano, talvolta, se il destinatario pensasse di essere stato "ricompensato" con un pigro contentino. "Letto" a mio avviso sarebbe meno fraintendibile e più onesto o quantomeno più corrispondente a ciò che voglio comunicare. E' solo una proposta. E, visto che ci sono, allo stesso scopo avanzerei anche quella di modificare il "like" esistente in "bel post", essendosi liberata questa dicitura con la recente sostituzione. In tal modo risulterebbe abbinato meglio a "brutto post" (che personalmente non uso mai e al cui riguardo concorderei con @Artorias the Abysswalker, ma sto cercando di non parlare solo per me) e si abbandonerebbe completamente, perlomeno nella forma, il binomio trito e ritrito "like/dislike" appartenente al registro linguistico dei social network. Che ne dite? Vedete un po' voi.
  7. Ah sul serio? Ugh non lo ricordavo o forse non ci ho mai fatto caso, anche se mi sembra strano.
  8. Non puoi inserire il primo nello stesso post con il secondo però, dai. Ci son rimasto male.
  9. Non so se è già stato postato altrove.
  10. Wow, non avevo idea che stessero lavorando ad un nuovo titolo. Molto interessato.
  11. Ma il doppiaggio storico tornerà anche per altri personaggi o si limiterà solo a Pegasus?
  12. Lascia stare, ho fatto confusione io collegando insensatamente quella parte di risposta a Uchi no maid ga uzasugiru invece che a Isekai Quartet. xd Ah, c'è proprio Wolf Children in testa all'op. ^^ Con Hana nuovo volto dei Kiss. Grazie per tutte le risposte e Ti riferisci agli slice of life? Sei un fan del genere? Nel mio curriculum per adesso figura solo Honey & Clover. Comunque tengo presente e nel caso saprò a chi rivolgermi. Prendo nota. E arigrazie per le altre spiegazioni. Quali sono i motivi allora? Aggiungo alla lista. ._. Ma non è che ho sbagliato topic? Quello nella sezione generica l'ho notato solo l'altro giorno.
  13. Monumentale. E' plausibile aspettarsi la creazione di un Wilson formato palline anali?
×
×
  • Crea Nuovo...

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.