Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'consigli'.

  • Cerca per Tags

    Tag separati da virgole.
  • Cerca Per Autore

Tipo di contenuto


GamesForum

  • Supporto tecnico Gamesforum
    • Linea Diretta
    • Presentazioni
  • Area Games - Console & PC
    • Games Dome
    • Spazio OldGen & Retrogames
    • Sony PlayStation 4
    • Microsoft Xbox One
    • Nintendo Switch
    • Spazio PC
    • Nintendo 3DS
    • Sony PS Vita
  • Sbloccali tutti - Trofei - Obiettivi
    • Area Trofei
    • Obiettivo Sbloccato
  • GamesForum On-line Zone
    • Spazio Tornei
  • Area Entertainment
    • Cinema
    • Televisione
    • Animazione & Fumetti
    • Spazio Libri
    • Mooseca
  • Area Tech
    • The Hub
    • Hardware
    • Google & Android
    • Microsoft & Windows
    • Apple & iOS
  • Off-Topic
    • Altro
    • Calcio e altri Sport
    • Motori
    • Spazio Art
  • Area Network
    • Doom Italia & CoD/FPS Network
    • Horror Paradise
    • JRPG World
    • Planet Racing
    • Network Dome
  • Mercatino - Per info o segnalazioni: infoMercatino@spaziogames.it
    • Community Zone
    • Console & Games
    • Corner Market
  • vBCms Comments
  • vBCms Comments
  • vBCms Comments

Trova risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Partenza

    Fine


Ultimo Aggiornamento

  • Partenza

    Fine


Filtra per numero di...

Iscritto

  • Partenza

    Fine


Gruppo


Genere


Città


Interessi


Playstation Network


Xbox Live


Nintendo Switch

Trovato 1 risultato

  1. Primo dilemma da sciogliere: quale sistema operativo scegliere? Android: è un sistema operativo nato ufficialmente verso la fine del 2007, sviluppato dal colosso dei motori di ricerca, Google. Possiede una struttura open source e si basa su kernel Linux, ragioni per cui il codice sorgente è distribuito senza costi di licenza ed è modificabile liberamente. Da ciò consegue che Android sia utilizzabile sui tipi più disparati di dispositivi - smartphone, tablet. netbook, tv dongle, tv box, smartwatch, autoradio, transformers per conquistare il pianeta e via dicendo – e che sia di gran lunga il sistema operativo più personalizzabile, nell'estetica e nelle funzionalità. Può contare su uno store di applicazioni di terze parti, chiamato Play Store, che ormai ha raggiunto una maturità notevole. È inoltre l'unico sistema operativo mobile a permettere l'installazione e l'uso del Flash Player, sebbene il supporto dello stesso per Android sia ormai terminato. Sezione Android iOS: è il sistema operativo sviluppato da Apple a partire dalla metà del 2007, inizialmente col nome di iPhone OS, successivamente rinominato iOS. È il precursore, nonché ispiratore, di tutti i sistemi operativi moderni, grazie alla grande innovazione che portò nel mondo dei sistemi operativi mobili, fin dalla prima release. È preinstallato solamente sui dispositivi mobili ideati e costruiti da Apple stessa – cioè iPhone, iPod Touch e iPad. Il suo store di applicazioni, il celeberrimo App Store, è il più vasto fra tutti gli store di sistemi operativi mobili, tallonato da vicino dal Play Store di Android, ma ancora irraggiunto per qualità e coerenza grafica dei software che offre. Topic ufficiale di iOS 11 Windows 10 Mobile: dopo il tracollo di Windows Mobile 6.0, causato dall'ascesa di iOS, e il buco nell'acqua rappresentato da Windows Phone 7, il sistema operativo mobile di Microsoft è rinato come una fenice dalle proprie ceneri sul finire del 2012, sotto il nome di Windows Phone 8, affermandosi subito come un sistema molto ben ottimizzato, capace di girare con estrema fluidità su ogni dispositivo in cui è installato – dal più costoso al più economico – e un'interfaccia vivace ed innovativa, dimostrando però una certa immaturità nelle funzionalità e nel suo Store, che ha faticato molto a competere coi più maturi Play Store e App Store. Arriviamo alla fine del 2015 ed ecco la nuova rivoluzione, non circoscritta al solo segmento mobile, ma a più ampio respiro: con l’introduzione della release 10, Microsoft ha deciso di puntare tutto sull’ecosistema, con un solo sistema operativo e un solo store, per ogni tipologia di device: grazie alla diffusione delle universal app, cioè applicazioni che possono girare indifferentemente su pc desktop, portatili, 2 in 1, console da gaming, tablet e, appunto, anche smartphone, adattando automaticamente la propria interfaccia a seconda del tipo di device (in particolare, a seconda delle dimensioni del display), il nuovo sistema permette di raggiungere livelli altissimi di coerenza grafica e di familiarità dell’esperienza d’uso, con la speranza di risolvere, al contempo, l’annoso problema della scarsezza di applicazioni per gli smartphone Windows, rispetto alle controparti Android e iOS. Topic ufficiale di Windows 10 Mobile Blackberry OS 10: è il sistema operativo sviluppato da RIM – ora rinominata Blackberry – a partire dal lontano 1999. Il brand Blackberry, e il suo omonimo, riscossero un enorme successo durante gli anni Duemila, soprattutto fra l'utenza business, conquistando la fiducia della clientela, dalle più grandi multinazionali, alle più piccole realtà d'impresa, fino ai semplici utenti. La nascita di iOS però sconquassò il mondo della telefonia e, come fu per Windows Mobile, anche Blackberry OS non fu in grado di rinnovarsi per competere col nuovo punto di riferimento, sperperando via via l'ottimo bacino d'utenza che si era creato negli anni. All'inizio del 2013, per combattere anche il periodo di forte crisi aziendale, la neo rinominata Blackberry ha rilasciato la nuova versione del sistema, numero 10, profondamente rinnovata nell'estetica, nelle funzionalità e nella filosofia di fondo. Purtroppo, attualmente, sebbene il sistema sia molto interessante, è ancora molto acerbo sotto molti punti di vista e, soprattutto, non sta facendo presa sui clienti, tanto che BlackBerry, a fine 2015, ha deciso di commercializzare il suo primo top di gamma Android: il BlackBerry Priv. Topic ufficiale di BB10 Ho un budget di tot: vale la pena spendere di più e acquistare un modello migliore? Ormai, giunti nel 2016, anche col budget più esiguo si può acquistare uno smartphone che permetta di fare tutto ciò che anche un ideale miglior smartphone sarebbe in grado di fare, e più che bene, per giunta. Insomma, sono ormai lontani i tempi in cui con uno smartphone di fascia bassa era necessario scendere a grossi compromessi in termini di usabilità generale. Quindi cosa cambia, concretamente, fra uno smartphone di fascia bassa e un top di gamma? Beh, come già detto, il top di gamma permette di fare le stesse cose, ma ovviamente in modo molto migliore. Quindi un SoC (System-on-a-Chip, cioè il chip contente processore, gpu, i vari controller ecc.) migliore e più ram permetteranno al sistema, alle app - soprattutto ai giochi pesanti - e al multitasking di essere più performanti e veloci, un display più definito permetterà di godersi meglio l'esperienza d'uso, una fotocamera migliore permetterà di raggiungere livelli fotografici che un tempo non ci saremmo nemmeno immaginati su questo tipo di device, e così via. E ora arriviamo alla fatidica domanda: ne vale la pena? Beh, sì per chi è appassionato di tecnologia e ha la disponibilità per spendere periodicamente certe cifre. No per chi non ha necessità o disponibilità tali da spendere così tanto e sa accontentarsi di smartphone meno costosi, ma comunque più che dignitosi. Ho un budget medio-alto, ma non penso di avere intenzione di usare molto intensamente uno smartphone, quindi ho pensato di acquistare la versione 'mini' di un top di gamma, tanto non sfrutterei mai tutta la potenza degli smartphone più costosi: faccio bene? Sinceramente, no! Le versioni 'mini' dei più famosi top di gamma, sono spesso e volentieri dei costosi specchietti per le allodole. Infatti, si paga soprattutto il brand, ma fra le mani ci si ritrova uno smartphone dalle specifiche troppo basse, in rapporto al prezzo, un'ottimizzazione software non curata quanto quella del fratello maggiore e aggiornamenti col contagocce. Inoltre, è bene capire che la potenza di uno smartphone, anche se inizialmente possa sembrare in esubero, non lo è mai, perché l'uso che si fa di uno smartphone può variare nel tempo – ad esempio, appena acquistato si conoscono poche app e poche funzioni, poi col tempo si impara ad usarlo e lo si sfrutta molto di più e, a quel punto, avere maggiore potenza risulta essere fondamentale, non costringendoci a cambiare modello dopo pochi mesi solo perché, al momento del primo acquisto, non pensavamo che tanta potenza ci sarebbe servita – e comunque un hardware al passo coi tempi significa quasi automaticamente la possibilità di ricevere più aggiornamenti nel corso del tempo. Quindi, in definitiva, il consiglio è sempre quello di spendere un po' di più per acquistare uno smartphone 'vero', non le versioni ridotte, oppure acquistarne uno low cost in modo da poter prendere la mano col mondo degli smartphone e poi decidere in seguito se passare ad uno più potente e costoso, oppure no. Provengo da un vecchio cellulare con display da 1" e leggere 4,5"o 5" nelle specifiche dei nuovi top di gamma mi spaventa alquanto. I miei timori sono fondati? Questo è uno dei pregiudizi più comuni fra chi non ha ancora mai posseduto uno smartphone. Ed è un timore legittimo, perché effettivamente il passo da un cellulare a uno smartphone è abissale, sotto ogni punto di vista. Tuttavia, vorrei rassicurare chi sta per compiere questo passo, dicendogli che più un display è ampio, più sarà godibile l'esperienza d'uso di uno smartphone. Inizialmente l'impatto potrà essere traumatico, ma dopo poche settimane, statene certi, non sareste più in grado di tornare indietro. Inoltre, display ampio non significa più avere fra le mani un 'padellone': gli smartphone più recenti stanno riducendo al minimo i bordi superiori, inferiori e laterali, quindi le dimensioni generali di uno smartphone risulteranno essere non eccessive. In ogni caso, la questione della dimensione di un display è soggettiva e il mercato offre alternative per quasi ogni dimensione. Meizu, Oppo, Wiko, Xiaomi: ma che è 'sta roba? Io vi denuncio! Calma, calma! Per chi non si tiene informato sul mondo degli smartphone, è normale non avere idea di chi siano queste marche. Tuttavia, se vengono inserite in un thread che propone una ristretta scelta di modelli per ogni fascia di prezzo, un motivo c'è e non è sicuramente quello di giocarvi un brutto scherzo Dovete sapere che non esistono solamente Apple, Samsung e HTC, o meglio, queste possono forse essere le migliori marche per quanto riguarda gli smartphone più costosi e potenti, ma quando i prezzi si abbassano e la potenza diminuisce, spesso e volentieri queste marche smettono di farla da padrone, lasciando il passo a marche meno conosciute, ma che nelle fasce di prezzo più basse propongono modelli molto meglio fatti. Quindi non abbiate timore di queste marche, perché tutti i modelli che sono qui elencati non vi creeranno problemi con la garanzia né metteranno a repentaglio la vostra salute. Semplicemente vi permetteranno di avere tanto, in cambio di pochi euro. Ora passiamo alla vera e propria lista di dispositivi consigliati Si avverte che i prezzi indicati sono soggetti a variazioni repentine, variabili e imprevedibili, e che i prezzi si riferiscono a quelli medi fra i vari shop online, che tendenzialmente sono più bassi rispetto a quanto troverete nei negozi fisici. Sotto i 100 € Tra i 100 e i 200 € Xiaomi Redmi 5 Prezzo: 119 € Topic ufficiale Honor 9 Lite Prezzo: 149€ Topic ufficiale Xiaomi Mi A2 Lite Prezzo: 169 € Topic ufficiale Xiaomi Mi A2 Prezzo: 199 € Topic ufficiale Xiaomi Redmi Note 5 Prezzo: 199 € Topic ufficiale Honor 7X Prezzo: 199€ Topic ufficiale Tra i 200 e i 400 € Xiaomi Mi8 Lite Prezzo: 225€ Topic ufficiale Moto G6 Plus Prezzo: 239 € Topic ufficiale Honor View 10 Lite Prezzo: 249€ Topic ufficiale Samsung Galaxy A8 Prezzo: 249€ Topic ufficiale Huawei Mate 10 Lite Prezzo: 289€ Topic ufficiale Honor 10 Prezzo: 300€ Topic ufficiale Pocophone F1 Prezzo: 319 € Topic ufficiale LG V30 Prezzo: A partire da 349 € Topic ufficiale LG G7 ThinQ Prezzo: 349€ Topic ufficiale Xiaomi Mi Mix 2S Prezzo: 359€ Topic ufficiale Samsung Galaxy S8 Prezzo: A partire da 365€ Topic ufficiale Apple iPhone 7 Prezzo: A partire da 399 € Topic ufficiale Xiaomi Mi 8 Prezzo: 399€ Topic ufficiale Tra i 400 e i 600 € Samsung Galaxy S8 Plus Prezzo: 415€ Topic ufficiale OnePlus 6 Prezzo: A partire da 429 € Topic ufficiale Huawei P20 Pro Prezzo: 435€ Topic ufficiale Samsung Galaxy S9 Prezzo: A partire da 435€ Topic ufficiale Samsung Galaxy Note 8 Prezzo: 449€ Topic ufficiale OnePlus 6T Prezzo: A partire da 479€ Topic ufficiale Huawei Mate 10 Pro Prezzo: 489€ Topic ufficiale Samsung Galaxy S9 Plus Prezzo: A partire da 529€ Topic ufficiale Apple iPhone 8 Prezzo: A partire da 549€ Topic ufficiale Apple iPhone 8 Plus Prezzo: A partire da 644€ Topic ufficiale Samsung Galaxy Note 9 Prezzo: 599€ Topic ufficiale Oltre i 600 € iPhone XR Prezzo: 689€ Topic ufficiale iPhone X Prezzo: 749€ Topic ufficiale iPhone XS Prezzo: 889€ Topic ufficiale Pixel 3 XL Prezzo: 889€ iPhone XS Max Prezzo: 989€ Topic ufficiale
×

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.