Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'iphone'.

  • Cerca per Tags

    Tag separati da virgole.
  • Cerca Per Autore

Tipo di contenuto


GamesForum

  • Supporto tecnico Gamesforum
    • Linea Diretta
    • Presentazioni
  • Area Games - Console & PC
    • Games Dome
    • Spazio OldGen & Retrogames
    • Sony PlayStation 4
    • Microsoft Xbox One
    • Nintendo Switch
    • Spazio PC
    • Nintendo 3DS
    • Sony PS Vita
  • Sbloccali tutti - Trofei - Obiettivi
    • Area Trofei
    • Obiettivo Sbloccato
  • GamesForum On-line Zone
    • Spazio Tornei
  • Area Entertainment
    • Cinema
    • Televisione
    • Animazione & Fumetti
    • Spazio Libri
    • Mooseca
  • Area Tech
    • The Hub
    • Hardware
    • Google & Android
    • Microsoft & Windows
    • Apple & iOS
  • Off-Topic
    • Altro
    • Calcio e altri Sport
    • Motori
    • Spazio Art
  • Area Network
    • Doom Italia & CoD/FPS Network
    • Horror Paradise
    • JRPG World
    • Planet Racing
    • Network Dome
  • Mercatino - Per info o segnalazioni: infoMercatino@spaziogames.it
    • Community Zone
    • Console & Games
    • Hobby & Collezionismo
    • MercaTech
  • vBCms Comments
  • vBCms Comments
  • vBCms Comments

Trova risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Partenza

    Fine


Ultimo Aggiornamento

  • Partenza

    Fine


Filtra per numero di...

Iscritto

  • Partenza

    Fine


Gruppo


Genere


Città


Interessi


Playstation Network


Xbox Live


Nintendo Switch

Trovato 1 risultato

  1. Apple Inc. è un'azienda statunitense che produce sistemi operativi, computer e dispositivi multimediali con sede a Cupertino, in California. È attualmente una delle aziende più note, discusse e produttive del mondo. La società fu fondata da Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne nel 1976, a Cupertino, nella Silicon Valley, in California. Attualmente il nome “Apple” è associato all'iPhone, smartphone basato sul sistema operativo iOS, ai computer e portatili dell’azienda con sistema operativo MacOS, al lettore di musica digitale iPod, al tablet iPad, al recente Apple Watch, al media center Apple TV e ai vari accessori. Nel corso del tempo Apple ha introdotto presso il grande pubblico numerose innovazioni nel campo dell'alta tecnologia e del design applicate ai prodotti informatici. Il personaggio più importante in tutta la storia di questa azienda fu Steve Jobs: l'idea di Jobs (che portò Apple ad essere quella che tutti conosciamo) fu di lavorare al connubio macchina-software, puntando a realizzare sia i dispositivi sia i software che li facevano funzionare. Tale strategia si rivelò vincente: la Apple riuscì a sostituirsi ai produttori nella distribuzione dei loro contenuti. I risultati furono l'iPod, lettore di musica digitale, l'iPhone, sintesi di un telefono cellulare, un computer palmare e l'iPad, un tablet computer di nuova generazione. Il primissimo iPhone fu presentato da Apple nel 2007. L’iPhone fu un prodotto assolutamente innovativo. Nonostante si trattasse di un telefono decisamente innovativo, alcuni aspetti dell’iPhone lasciavano un po’ a desiderare: non era compatibile con le reti 3G ma poteva navigare solo sulle reti meno veloci; l’iPhone non poteva registrare video e nemmeno inviare MMS ma solo SMS; l’iPhone non possedeva neanche un GPS integrato e il primo iPhone fu commercializzato solo in America, limitando vistosamente le vendite e la diffusione del terminale. Dell’iPhone originale stupivano le funzioni di base, il Multi-Touch e l’integrazione nativa con alcuni servizi come Google Maps e YouTube. Nel 2008 fu la volta dell’iPhone 3G. L’iPhone di seconda generazione aveva un design diverso dal precedente, pur mantenendo praticamente intatta la parte anteriore del dispositivo. L’iPhone 3G fu il primo iPhone a supportare la tecnologia 3G. Per la prima volta fu introdotto l’App Store, il nuovo negozio virtuale per l’acquisto di applicazioni ottimizzate per iPhone. Inutile soffermarci su quelli che sarebbero poi diventati i numeri dell’App Store. Venne anche integrato un apposito chip per il GPS. Nel 2009 uscì l’iPhone 3GS (la “S” nel nome stava per “Speed”): fu praticamente un aggiornamento hardware dell’iPhone. Il design dell’iPhone 3GS era identico a quello dell’iPhone 3G, eccezion fatta per qualche rifinitura leggermente diversa. Anche in questo caso, le novità erano sotto il cofano del 3GS. Il 2010 fu l’anno dell’iPhone 4. L’iPhone 4 è stato sicuramente l’iPhone più chiacchierato: sia per quanto riguarda la storia del bar di San Francisco dove un dipendente di Apple perse un prototipo che avrebbe dovuto testare, fino ad arrivare al fenomeno della perdita del segnale denominato “Antennagate”. Le novità rispetto il 3GS furono per il design, il nuovo processore A4, il primo ad essere prodotto da Apple; il Retina Display; la nuova fotocamera da 5 megapixel; la possibilità di effettuare chiamate video con FaceTime grazie alla fotocamera posta sul retro e l’integrazione del flash LED sul retro per scattare foto anche al buio. Esattamente come accaduto nei due anni precedenti, anche nel 2011 non fu presentato un iPhone con design differente dal predecessore. Le più importanti novità dell’iPhone 4S sul fronte hardware furono sicuramente il nuovo chip A5 dual-core (per la prima volta l’iPhone integrava un processore dual-core) e una fotocamera ancora migliorata (8 megapixel) rispetto a quella già buona dell’iPhone 4 che introduceva per la prima volta la registrazione HD a 1080p. Un anno dopo venne presentato l'iPhone 5: compatibilità con i network WiFi più veloci e supporto alle reti 4G LTE, un nuovo display retina da 4", a differenza di quello da 3,5" montato dai precedenti modelli, e da una saturazione dei colori maggiorata del 44%. Nuovo chip A6, una RAM pari ad 1GB e disponibile in due colorazioni: un blu molto scuro (con display nero) e un bianco ghiaccio molto elegante (con display bianco). Oltre a queste novità fu cambiato il connettore di ricarica/scambio dati, sostituendo il vecchio dock a 30 pin: parliamo del connettore Lightning, che sarà adottato come standard anche dalla nuova serie di iPad ed iPod (sia Nano che Touch). A metà 2013 fu presentato un nuovo smartphone: si tratta dell'iPhone 5C (C sta per 'color' e non 'cheap'): è il primo iPhone dopo il 3G/3GS a dotarsi ancora di una scocca in plastica (senza alcun bezel, stavolta), però disponibile in diversi colori, ben cinque (verde, blu, giallo, rosso salmone e bianco). Il display frontale, è sempre nero per tutti i modelli, ed è identico, per dimensioni e per caratteristiche, a quello del 5 e del 5S. Internamente, monta gli stessi componenti di iPhone 5, ed anche la disposizione di scheda logica e batteria, è la medesima. Sempre nello stesso anno uscì l'iPhone 5S, il vero successore dell'iPhone 5:nuovo SoC Apple A7 a 1.3 Ghz, una batteria da 1570 mAh e, novità sicuramente più curiosa, un pulsante home del tutto nuovo, con un anello-sensore di impronte digitali. Le prestazioni sono notevolmente superiori sia ad iPhone 5 che 5C, grazie al nuovo chip A7, a 64bit. Nel 2014 ci furono molti cambiamenti per quanto riguardo l'iPhone: presentato ufficialmente il 9 settembre del 2014, è il primo iPhone ad avere un design totalmente differente (e non solo per aspect ratio) dai suoi predecessori. Commercializzato assieme al fratello maggiore iPhone 6 Plus, iPhone 6 segue la richiesta del mercato del momento e vede un display molto più ampio dei suoi predecessori: ben 4.7 pollici, con un LCD rinominato Retina HD da 1334 X 750 pixel ed una densità di 326 DPI. Caratteristica unica rispetto ai precedenti modelli, e che ha permesso ad Apple di assottigliare ulteriormente la profondità del telefono, è una tecnologia di costruzione del digitalizzatore integrata all'LCD (chiamata 'in-cell'). Con questo modello, Apple si adatta alla richiesta del mercato della telefonia dei primi anni '10 del XXI secolo: la portabilità viene messa in secondo piano, per dar spazio ad una più appagante esperienza multimediale. Nel 2015 uscì l'iPhone 6S: un velocissimo nuovo processore, ben 2GB di RAM integrata nel dispositivo, nuova tecnologia 3D Touch (a seconda della forza di pressione sul digitalizzatore, infatti, un film resistivo aggiuntivo riesce a percepire la differenza di tocco, aprendo la strada a nuove opzioni e personalizzando ancora di più la navigazione), nuovo TouchID e alle colorazioni classiche grigio siderale, argento ed oro, si aggiunge la nuovissima oro rosa. A metà 2016, per andare incontro ai consumer che richiedevano un iPhone con un display da 4", fu presentato l'iPhone SE: versione particolare, in quanto rappresenta "l'aggiornamento di un aggiornamento", ovvero l'ulteriore upgrade di iPhone 5S, che a sua volta è l'upgrade di iPhone 5. Esteticamente uguale al 5S, monta internamente un potente processore A9 (lo stesso di iPhone 6S) e ben 2GB di RAM, che lo rendono un dispositivo molto più veloce del suo già veloce predecessore. Aggiuntala colorazione oro rosa, come iPhone 6S, è disponibile nei tagli di memoria interna flash da 16 e 64 GB. A Settembre 2016 venne presentato l'iPhone 7: nuova numerazione e nuova serie, con una rinnovata scocca (disponibile in colorazione nero lucido nominata "Jet Black") e nuovo processore A10 Fusion. Il tasto home meccanico è stato finalmente sostituito con uno a stato solido (migliorando l'affidabilità nel tempo). Sparito l'obsoleto taglio da 16GB, è disponibile con memoria flash da 32, 128 o 256 GB. L'altoparlante classico è stato affiancato ad uno ausiliario, per permettere quindi la stereofonia. La presa mini-jack da 3.5 per le cuffie è stata eliminata: si dovranno utilizzare auricolari Bluetooth oppure usare appositi adattatori lightning-mini-jack. Per quanto riguarda la versione Plus i miglioramenti più importanti sono sicuramente la fotocamera (ben due lenti) e la Ram: da 2 GB si passa a 3 GB. I dispositivi della Apple vengono venduti e capillarmente pubblicizzati praticamente ovunque, nei propri store, nelle catene delle grandi distribuzioni, nei negozi dei vari operatori (come Tim o Vodafone) e nei siti di e-commerce. Smartphone iPhone X
×

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.