Vai al contenuto
Dalfi

ufficiale Scienza - "Yeah, Mr White, yeah, Science!!!"

Messaggi raccomandati

La SpaceX ha comunicato di aver trovato il primo passeggero che viaggerà attorno alla Luna a bordo del BFS, che dovrebbe essere stato pesantemente modificato (almeno stando ad un'immagine). Lunedì verrà comunicato il nome del viaggiatore (e forse altri dettagli sul BFR) che, stando ad un tweet di Musk, dovrebbe essere giapponese.

 

Boh, per me il BFR resta fantascienza pura e tale sarà finché non lo vedrò sulla rampa di lancio. Se davvero hanno messo dei landing gear sul BFS, come diavolo la fai atterrare una roba così enorme?

 

Modificato da Dalfi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In questo momento farlo atterrare è l'ultimo dei problemi :asd: Ci vuole un mezzo miracolo per veder funzionare una cosa simile. 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, [Fe]LiX ha scritto:

In questo momento farlo atterrare è l'ultimo dei problemi :asd: Ci vuole un mezzo miracolo per veder funzionare una cosa simile. 

Effettivamente sarà un mostro in termini di dimensioni e peso. Una roba simile come la porti in orbita?

A proposito, ma il Falcon Heavy che fine ha fatto? Ultimamente mi sa che la SpaceX sta lanciando poco anche con il Falcon 9

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diretta del lancio dell'ICESat-2 da parte della NASA

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

https://www.theverge.com/2018/9/17/17871724/spacex-big-falcon-rocket-bfr-mars-design-elon-musk

 

Citazione

Musk said they’ll do numerous test launches of BFR without people on board first. SpaceX president Gwynne Shotwell believes that the company will be doing short hops of the BFS in late 2019. Those will entail launching the vehicle to a certain altitude and then attempting to land it gently back on Earth. It’s similar to the Grasshopper flights that SpaceX did in 2012 to test out the reusable architecture needed for the Falcon 9. Ultimately, Musk believes the BFR could make its first flight to Mars in 2022, with people flying to the Red Planet as early as 2024. It’s an aspirational goal, given that SpaceX’s Falcon Heavy took nearly twice as long to complete than expected.

Ultimately, Musk admitted that these dates may not pan out. “We’re definitely not sure,” he said. “We’ve been pretty unsure about prior dates too. If I had some sort of crystal ball I’d love to know how long something takes.”

Musk noted today that he believes the development of BFR will cost roughly $5 billion, and that SpaceX is contributing less than 5 percent of the company’s overall resources to the project right now. He also maintains that SpaceX should be able to fund the BFR by sending astronauts and cargo to and from the International Space Station, as well as launching satellites for the Defense Department and commercial customers. SpaceX’s upcoming Starlink satellite internet constellation could help out as well.

And of course, private individuals who want to use the BFR, such as taking artists around the Moon, could be key benefactors. “Private customers or any customers for BFR are incredibly helpful in funding development of the rocket,” said Musk.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Negli scorsi giorni si era parlato di una nuova scoperta scientifica che sarebbe stata annunciata oggi e credo sia la seguente, anche perché link4universe ci farà una live stasera.

 

Scoperto l'oggetto celeste più lontano del sistema solare mai osservato (arriva fino a 2000UA). Si tratta del pianeta nano nominato Goblin. Il suo periodo di rivoluzione dura circa 40000 anni e la sua orbita fortemente allungata fa pensare all'influenza di un oggetto molto massiccio non individuato, ossia il fantomatico Pianeta X, dato che i giganti gassosi conosciuti sono troppo lontani per avere un'influenza così forte

https://www.theguardian.com/science/2018/oct/02/dwarf-planet-the-goblin-discovery-planet-nine-oort-cloud

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'acqua su Marte potrebbe avere sufficiente ossigeno per supportare la vita

https://www.space.com/42210-mars-brines-oxygen-support-life.html

 

Il 10 dicembre iniziano le prime corse dell'Hyperloop e saranno gratuite, anche se per il momento la velocità massima sarà 250km/h e non i 1220 del progetto iniziale

https://www.repubblica.it/scienze/2018/10/22/news/musk_hyperloop_primo_tunnel_pronto_corse_gratis_a_dicembre_-209651889/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ottimo, così gli alieni sapranno chi cercare :bip: nel dubbio il mio nome ce l'ho messo pure io, quella volta :sard:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che quello del mese di Novembre sia stato il mio ultimo "le Scienze" , non ho comperato quello di Dicembre.

Il motivo?

 

Quando cominciano a comparire articoli di sostenitori del Grande Disegno non dichiarati allora siamo alla fine

 

Era un numero dedicato all'evoluzione dell'uomo che si conclude con un articolo incentrato sulla sua unicità come se lo scopo ultimo dell'evoluzione planetaria fosse proprio arrivare all'Uomo , ma non si ferma qui elenca una serie di elementi ad altissima improbabilità  lasciando intendere che questo  rende quindi ancora più straordinario il fatto che si siano verificati tutti insieme .

ritiene anche , bontà sua,  che sebbene sia possibile che esistano altre civiltà tecnologiche nell'Universo non ce ne sono altre nella nostra Galassia e addirittura che quella umana sia stata prima o comunque una delle prime.

 

il tutto è basato sul nulla assoluto , quello si veramente cosmico 

 

non si capisce da dove vengano i suoi rapporti di probabilità per stabilire la rarità di certi eventi  rispetto ad altri, non si capisce da dove venga la sua affermazione per esempio che sia una rarità improbabilissima che un pianeta abbia una Luna di dimensioni così grandi da garantirgli la tettonica , da garantirgli un campo magnetico ed un asse di rotazione stabile. 

Come fa a dire una cosa simile? Non abbiamo informazioni sullo stato dei satelliti dei 3000 esopianeti trovati da Kepler fino ad ora , di più Kepler non solo ha esplorato un volume di spazio veramente minimo della Galassia , ma è anche limitato ai soli pianeti  il cui piano orbitale  sia inclinato verso il nostro angolo di visuale così da poter eclissare la stella e permetterci di rilevarlo e questo significa entro un angolo di 60 gradi sui 180 possibili se poi consideriamo che in realtà se l'orbita è troppo vicina ai bordi superiore o inferiore in realtà ad oggi è impossibile essere certi che non sia altro o addirittura di poter rilevare il passaggio perchè sarebbe troppo breve e troppo entro il limite di errore quindi l'angolo reale di rilevabilità dovrebbe aggirarsi intorno ai 50 o forse addirittura 40 gradi di ampiezza totale ovvero possiamo vedere meno di un terzo dei pianeti possibili e solo quelli abbastanza massivi , anche così siamo oltre 3000 , però non sappiamo ancora niente delle loro lune, delle loro dimensioni e anche meno della loro influenza.

 

Però anche senza andare tanto lontano Plutone ha un satellite paragonabile alla luna in proporzione a lui , anzi anche più grande , quindi davvero non si capisce da cosa basi i suoi rilievi statistici se già nel sistema Solare siamo a 2 su 9 , OK Plutone non è un pianeta , ma nel rilievo statistico resta un corpo celeste con un satellite di enormi dimensione , come la Terra. Ha anche ghiaccio d'acqua e sembra essere tettonicamente attivo.

 

Da ultimo come diavolo fa a stabilire che noi siamo una delle prime civiltà tecnologiche dell'Universo se non addirittura la prima?

 

Lui basa il suo calcolo sulla metallicità del Sole cosa che richiede materiale espulso da supernove per poter esistere , ma non si capisce su cosa basa la necessità di tanti miliardi di anni per farlo , lui calcola le generazioni stellari e il Sole è una stella di Popolazione I (ovvero le più giovani) , il che è vero, ma questo vale come catalogazione generale sulle popolazioni stellari in determinate aree , le stelle che diventano supernove sono stelle massiccie alcune molto massiccie e queste stelle brillano per breve tempo poche decine di milioni di anni , poi esplodono , le generazioni di supernove quindi sono moltte di più ed il materiale pesante che scagliano viene scagliato nello spazio già da molti miliardi di anni . Ma anche prendendo per buoni i suoi tempi , non è detto che le stelle di tipo solare si siano tutte accese insieme , se una stella  si fosse accesa anche solo un milione di anni prima e avesse seguito un percorso evolutivo simile una eventuale civiltà avrebbe su di noi un milione di anni di vantaggio , se poi  magari fosse di 50 milioni di anni più giovane , ma non avesse subito un evento catastrofico come quello che ha portato all'estinzione dei dinosauri costringendo l'evoluzione a ripartire da altri generi di viventi allora il vantaggio che avrebbe su di noi sarebbe di 15 milioni di anni . Se volessimo rimanere ai nostri esatti tempi evolutivi, come possiamo essere certi che anche loro hanno avuto un crollo come quello avvenuto dopo la caduta di Roma o addirittura una doppia catastrofe come l'epidemia di peste all'epoca di Giustiniano e quella del XIV secolo? Entrambe hanno ributtato indietro la conoscenza di secoli , anche solo senza quelle avrebbero comunque almeno un migliaio d'anni di vantaggio su di noi 

 

Come diavolo fa a sostenere che noi siamo fra le prime civiltà tecnologiche ad essere emerse nell'Universo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scoperto un nuovo pianeta nano, denominato Farout, distante dal Sole 120UA ed il cui diametro dovrebbe essere sui 500km

https://www.newscientist.com/article/2188500-a-new-dwarf-planet-called-farout-is-the-most-distant-weve-ever-seen/

 

È il pianeta nano più lontano mai scoperto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Domani alle 6.33 la sonda New Horizons passerà a 3500km da Ultima Thule, un oggetto della fascia di Kuiper, il più lontano mai sorvolato da una sonda umana. I dati dovrebbero iniziare ad arrivare sulla Terra verso le 16.28 :ahsisi: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

Inizio dell'anno spettacolare dal punto di vista dell'esplorazione spaziale. In un paio di giorni abbiamo avuto:

-Flyby sull'oggetto più lontano della storia (New Horizons)

-Entrata in orbita attorno all'oggetto più piccolo della storia (OSIRIS-REx)

-Primo atterraggio sul lato nascosto della Luna (Chang'e 4)

 

Non si poteva iniziare meglio :nev:

 

Modificato da [Fe]LiX

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 18/12/2018 Alle 16:42, Dalfi ha scritto:

Scoperto un nuovo pianeta nano, denominato Farout, distante dal Sole 120UA ed il cui diametro dovrebbe essere sui 500km

https://www.newscientist.com/article/2188500-a-new-dwarf-planet-called-farout-is-the-most-distant-weve-ever-seen/

 

È il pianeta nano più lontano mai scoperto

500 km?

la Luna ha un diametro di poco meno di 3.500 km circa è piccolissimo se quello è un pianeta, per quanto nano,  lo è anche la Luna

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Dorsai ha scritto:

500 km?

la Luna ha un diametro di poco meno di 3.500 km circa è piccolissimo se quello è un pianeta, per quanto nano,  lo è anche la Luna

Per rientrare nella definizione di pianeta nano è sufficiente che l'oggetto abbia una massa tale da conferirgli una forma pseudo-sferica, il diametro di per sé conta poco. Ciò che distingue un satellite da un pianeta nano è solo il fatto che i primi orbitano intorno ad un pianeta mentre i secondi intorno alla propria stella, per il resto sono estremamente simili come caratteristiche.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È quasi pronto lo Starship Hopper, una versione più piccola della Starship (ex BFS) e che servirà per fare test di volo è atterraggio. Volerà fino a 5km a marzo/aprile con soli 3 motori Raptor e senza scudo termico, mentre i primi test sulla Starship dovrebbero iniziare a giugno, stando a Musk

 

DwmagBZX4AEbUN-.jpg

 

L'aspetto richiama decisamente quello di razzi fantascientifici degli anni '60

 

DwNYj89UUAAMjqB.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi Subito

Sei già registrato? Accedi da qui.

Accedi Adesso

  • Navigazione Recente   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.