Vai al contenuto
Marte

speciale Silent Hill Saga

Silent Hill Saga  

88 utenti hanno votato

  1. 1. Silent Hill Saga



Messaggi raccomandati

10 minuti fa, TestaMatta89 ha scritto:
Nascondi Contenuto

 

Ho fatto il replay dei primi tre giochi di recente. Sono 3 capolavori e lo sono per motivi completamente diversi l'uno dall'altro.

Silent Hill è geniale per come è strutturato, visto che è impostato per essere giocato più volte, non solo una, infatti i finali buoni sono ottenibili solo sapendo "certe cose", quindi o avendolo già giocato, o tramite guida :asd: Inoltre il passaggio dal mondo della nebbia all'otherworld è il migliore della saga e l'atmosfera e il mistero sono restituiti in modo eccezionale.
Una cosa che non viene spesso menzionata del primo Silent Hill è il suo umorismo che ogni tanto traspare dalle cutscene da B-Movie. Inquietante sì, ma sa fare autoironia.
Secondo me è pure invecchiato bene come gioco, ed era anche innovativo e ambizioso per l'epoca per la possibilità di esplorare la città, e la sua telecamera regolabile (in un survival non era scontata).
L'unico problema di Silent Hill è il doppiaggio inglese semplicemente OSCENO, che rovina praticamente tutti i personaggi, dei quali solo il villain spicca per personalità.

Silent Hill 2 è il migliore della saga, sacrifica un po' l'esplorazione della città, ma per il resto è come il primo capitolo ma migliorato in tutto. La storia è speciale, è ambiziosa ed irripetibile, oggi non potrebbe mai uscire dai confini giapponesi per i temi forti che tratta sul finale, e vista l'ipersensibilità del mondo occidentale degli ultimi anni per questi temi scottanti.
L'atmosfera è meno horror ma è più nostalgica, bizzarra, simbolica, perversa, sexy, ironica e distorta, è un misto tra David Lynch e Tarkovski, ed è GLORIOSO!
I personaggi sono fantastici (escluso il noioso James), la colonna sonora è leggendaria. Non è molto presente l'otherworld, ma è sostituito da trovate estetiche davvero meravigliose e visionarie. Alcuni finali purtroppo sono molto difficili da ottenere, e questo è un peccato perché alcuni sono toccanti e un paio di essi invece sono malatissimi. Il finale del cane al contrario non è difficile da ottenere, ed è MERAVIGLIOSO! Uno dei primi meme della storia dei VG :asd:

Silent Hill 3 è il più sottovalutato ma è anch'esso un assoluto capolavoro. Il gameplay è quello del 2 ma rifinito e migliorato in tutto e per tutto.
L'atmosfera è molto più horror dei capitoli precedenti, l'otherworld torna in forma smagliante, la grafica è meravigliosa, l'art design è incredibile ed il sound design è il migliore dell'intera saga ed uno dei migliori della storia dei VG, semplicemente SPAZIALE. Provate a giocare sto gioco con le cuffie e vedete se non vi viene un infarto :asd:
Inoltre questo è forse il Silent Hill più difficile, ha un inizio davvero traumatico, da adolescente ho fatto una fatica immensa a completare il centro commerciale, un po' per la paura un po' per la scarsità delle armi e munizioni.
La storia riprende il primo capitolo, quindi è "meno impegnata" rispetto a quella di SH2, ma a me è piaciuta molto personalmente. Inoltre ha degli ottimi personaggi ed il miglior protagonista della serie con LARGO DISTACCO, cioè la grandissima Heather, è un mito quella ragazza :mwaha:
è il più lineare e meno esplorativo tra i SH visto che si esplora poco la città stavolta, ed è il gioco più corto dei tre, ma è paurosamente intensa come esperienza.

 

 

Concordo tranne in una cosa. Ovviamente tutto imho

Nascondi Contenuto

James è noioso, ed è verissimo, ma questa è stata una scelta voluta dal team Silent. Dietro al personaggio svampito, debole e tanto buono/triste/innocuo si cela una personalità diametralmente opposta, non a caso fisicamente rappresentata da tutta Silent Hill, fin nei minimi particolari (es. le cartelle cliniche dei 3 pazienti presenti dentro l'ospedale descrivono esattamente lo status di James). Ed infatti è proprio in questo capitolo che la città viene meglio "strumentalizzata": mi vien da dire che a differenza degli altri Silent Hill, qui la città ha un maggior senso di esistere. Se James fosse stato più esuberante ed energico per esempio, il senso della trama non avrebbe senso (anche se lo nega, lui sa di aver ucciso la moglie, e il suo carattere, il suo modo di porsi è una conseguenza di ciò che ha fatto).

Per quanto riguarda il finale del cane, la prima volta mi ha lasciato proprio (scusate il termine, ma non so in che altro modo dirlo perché è la verità) di *****.

Tant'è che pure adesso, dopo quasi 15 anni non voglio neanche guardarlo col binocolo, è stata una delusione immensa. Best finale-troll evah per davvero:dsax:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, diennea2 ha scritto:

Concordo tranne in una cosa. Ovviamente tutto imho

  Mostra contenuto

James è noioso, ed è verissimo, ma questa è stata una scelta voluta dal team Silent. Dietro al personaggio svampito, debole e tanto buono/triste/innocuo si cela una personalità diametralmente opposta, non a caso fisicamente rappresentata da tutta Silent Hill, fin nei minimi particolari (es. le cartelle cliniche dei 3 pazienti presenti dentro l'ospedale descrivono esattamente lo status di James). Ed infatti è proprio in questo capitolo che la città viene meglio "strumentalizzata": mi vien da dire che a differenza degli altri Silent Hill, qui la città ha un maggior senso di esistere. Se James fosse stato più esuberante ed energico per esempio, il senso della trama non avrebbe senso (anche se lo nega, lui sa di aver ucciso la moglie, e il suo carattere, il suo modo di porsi è una conseguenza di ciò che ha fatto).

Per quanto riguarda il finale del cane, la prima volta mi ha lasciato proprio (scusate il termine, ma non so in che altro modo dirlo perché è la verità) di *****.

Tant'è che pure adesso, dopo quasi 15 anni non voglio neanche guardarlo col binocolo, è stata una delusione immensa. Best finale-troll evah per davvero:dsax:

 

Sì per carità è vera l'osservazione su James, però non parla mai, e quando lo fa è molto rigido e senza personalità. Secondo me potevano trovare un equilibrio, e renderlo triste e nostalgico senza farlo risultare un pesce lesso quale invece è.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, TestaMatta89 ha scritto:

Sì per carità è vera l'osservazione su James, però non parla mai, e quando lo fa è molto rigido e senza personalità. Secondo me potevano trovare un equilibrio, e renderlo triste e nostalgico senza farlo risultare un pesce lesso quale invece è.

Lol, per me invece tende a chiacchierare anche fin troppo, se guardiamo la sua situazione da un'ottica più realistica.

Punti di vista.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, TestaMatta89 ha scritto:

Ho fatto il replay dei primi tre giochi di recente. Sono 3 capolavori e lo sono per motivi completamente diversi l'uno dall'altro.

Silent Hill è geniale per come è strutturato, visto che è impostato per essere giocato più volte, non solo una, infatti i finali buoni sono ottenibili solo sapendo "certe cose", quindi o avendolo già giocato, o tramite guida :asd: Inoltre il passaggio dal mondo della nebbia all'otherworld è il migliore della saga e l'atmosfera e il mistero sono restituiti in modo eccezionale.
Una cosa che non viene spesso menzionata del primo Silent Hill è il suo umorismo che ogni tanto traspare dalle cutscene da B-Movie. Inquietante sì, ma sa fare autoironia.
Secondo me è pure invecchiato bene come gioco, ed era anche innovativo e ambizioso per l'epoca per la possibilità di esplorare la città, e la sua telecamera regolabile (in un survival non era scontata).
L'unico problema di Silent Hill è il doppiaggio inglese semplicemente OSCENO, che rovina praticamente tutti i personaggi, dei quali solo il villain spicca per personalità.

Silent Hill 2 è il migliore della saga, sacrifica un po' l'esplorazione della città, ma per il resto è come il primo capitolo ma migliorato in tutto. La storia è speciale, è ambiziosa ed irripetibile, oggi non potrebbe mai uscire dai confini giapponesi per i temi forti che tratta sul finale, e vista l'ipersensibilità del mondo occidentale degli ultimi anni per questi temi scottanti.
L'atmosfera è meno horror ma è più nostalgica, bizzarra, simbolica, perversa, sexy, ironica e distorta, è un misto tra David Lynch e Tarkovski, ed è GLORIOSO!
I personaggi sono fantastici (escluso il noioso James), la colonna sonora è leggendaria. Non è molto presente l'otherworld, ma è sostituito da trovate estetiche davvero meravigliose e visionarie. Alcuni finali purtroppo sono molto difficili da ottenere, e questo è un peccato perché alcuni sono toccanti e un paio di essi invece sono malatissimi. Il finale del cane al contrario non è difficile da ottenere, ed è MERAVIGLIOSO! Uno dei primi meme della storia dei VG :asd:

Silent Hill 3 è il più sottovalutato ma è anch'esso un assoluto capolavoro. Il gameplay è quello del 2 ma rifinito e migliorato in tutto e per tutto.
L'atmosfera è molto più horror dei capitoli precedenti, l'otherworld torna in forma smagliante, la grafica è meravigliosa, l'art design è incredibile ed il sound design è il migliore dell'intera saga ed uno dei migliori della storia dei VG, semplicemente SPAZIALE. Provate a giocare sto gioco con le cuffie e vedete se non vi viene un infarto :asd:
Inoltre questo è forse il Silent Hill più difficile, ha un inizio davvero traumatico, da adolescente ho fatto una fatica immensa a completare il centro commerciale, un po' per la paura un po' per la scarsità delle armi e munizioni.
La storia riprende il primo capitolo, quindi è "meno impegnata" rispetto a quella di SH2, ma a me è piaciuta molto personalmente. Inoltre ha degli ottimi personaggi ed il miglior protagonista della serie con LARGO DISTACCO, cioè la grandissima Heather, è un mito quella ragazza :mwaha:
è il più lineare tra i SH visto che si esplora poco la città stavolta, ed è il gioco più corto dei tre, ma è paurosamente intensa come esperienza.

Ottima analisi, davvero, non potevi descrivere meglio per ogni Silent Hill le sue caratteristiche e peculiarità, non sono molto d'accordo solamente con l'analisi di SH3, che sto giocando proprio adesso, fatta giusto un ora e mezzo poco fa, per me è il più debole dei 3, quasi sotto ogni punto di vista, ma come te sono d'accordo sul sonoro e la realizzazione tecnica, per buona metà non si capisce dove vuole andare a parare, gli indovinelli sono ridotti all'osso e molto molto semplici ed il backtraking è praticamente inesistente favorendo la linearità (che infatti tu citi) e l'esplorazione, io lo vedo come uno "svantaggio" rispetto ai suoi predecessori. Ovviamente la malattia di SH è presente e anche in maniera piuttosto brutale, ma fatico a contestualizzarla rispetto agli altri due che lo precedono. 

In ogni caso, ad oggi, giochi cosi non ne esistono più, resteranno per sempre pietre miliari del genere, tra l'altro ho recuperato Silent Hill Origins che avevo comprato per psp ma mai giocato, mi sa che dopo mi butterò su quello.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, makino ha scritto:

Ottima analisi, davvero, non potevi descrivere meglio per ogni Silent Hill le sue caratteristiche e peculiarità, non sono molto d'accordo solamente con l'analisi di SH3, che sto giocando proprio adesso, fatta giusto un ora e mezzo poco fa, per me è il più debole dei 3, quasi sotto ogni punto di vista, ma come te sono d'accordo sul sonoro e la realizzazione tecnica, per buona metà non si capisce dove vuole andare a parare, gli indovinelli sono ridotti all'osso e molto molto semplici ed il backtraking è praticamente inesistente favorendo la linearità (che infatti tu citi) e l'esplorazione, io lo vedo come uno "svantaggio" rispetto ai suoi predecessori. Ovviamente la malattia di SH è presente e anche in maniera piuttosto brutale, ma fatico a contestualizzarla rispetto agli altri due che lo precedono. 

In ogni caso, ad oggi, giochi cosi non ne esistono più, resteranno per sempre pietre miliari del genere, tra l'altro ho recuperato Silent Hill Origins che avevo comprato per psp ma mai giocato, mi sa che dopo mi butterò su quello.

 

Il 2 e il 3 non hanno degli indovinelli tanto diversi, sulla quantità e difficoltà degli enigmi non sono d'accordo, finiscilo il gioco, poi ne riparliamo ;)
SH3 è lineare perché non ti fa girare per la città (o meglio te lo fa fare molto poco), ma i livelli nei quali ti inserisce sono belli grandi, anche più grandi dei livelli di SH2, quindi per me sopperisce alla grande perché sono ispiratissimi e il backtracking è forse ridotto ma c'è al punto giusto secondo me.

Vai avanti col gioco e vedrai quanto è malato e interessante SH3 a livello di storia e di trovate estetiche e di gameplay, ti sorprenderà :)

L'unico vero difetto per me è la longevità, che è brevissima, ma c'è da dire che SH3 è stato costruito per essere rigiocato parecchie volte, visti i tanti livelli di difficoltà, i tanti finali e i tanti sbloccabili presenti.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, makino ha scritto:

In ogni caso, ad oggi, giochi cosi non ne esistono più, resteranno per sempre pietre miliari del genere, tra l'altro ho recuperato Silent Hill Origins che avevo comprato per psp ma mai giocato, mi sa che dopo mi butterò su quello.

 

Origins forse è il più sottovalutato. Goditelo perché anche questo è stato un signor gioco, nonostante sia stato sviluppato da altri e non dal team originale.

Qui esistono alcune zone che sono particolarmente riuscite :sisi:

in particolare una, che ovviamente non ti dico per spoiler, ma in certi momenti, dove lì immobilizzavo il pg per la paura. Credo sia stata l’unica volta che mi sia successo in tutta la saga.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, TestaMatta89 ha scritto:

Il 2 e il 3 non hanno degli indovinelli tanto diversi, sulla quantità e difficoltà degli enigmi non sono d'accordo, finiscilo il gioco, poi ne riparliamo ;)
SH3 è lineare perché non ti fa girare per la città (o meglio te lo fa fare molto poco), ma i livelli nei quali ti inserisce sono belli grandi, anche più grandi dei livelli di SH2, quindi per me sopperisce alla grande perché sono ispiratissimi e il backtracking è forse ridotto ma c'è al punto giusto secondo me.

Vai avanti col gioco e vedrai quanto è malato e interessante SH3 a livello di storia e di trovate estetiche e di gameplay, ti sorprenderà :)

L'unico vero difetto per me è la longevità, che è brevissima, ma c'è da dire che SH3 è stato costruito per essere rigiocato parecchie volte, visti i tanti livelli di difficoltà, i tanti finali e i tanti sbloccabili presenti.

SH3 aspetto cmq di finirlo per giudicare in toto, è l'unico, insieme ad origins che non ho mai avuto modo di giocare, le mie sono impressioni e giudizi dopo 3 ore (forse più) di gioco. Cmq di base mi sta piacendo eh, io sono tra quelli che ha apprezzato il 4 XD figurati! Homecoming addirittura anche se abbastanza piatto ma ho trovato le ambientazioni riuscitissime, e alla fine pure il downpour mi piacque (certo nulla che si avvicina ai primi) 

Però per dire quanto sono innamorato di questa saga. Pure l'idea di shattered memories mi piacque

Nascondi Contenuto

Sono arrivato dopo le fogne, si entra dentro un edificio a 6 piani, sono lì che cerco di superare una creatura enorme al centro del corridoio XD

1 ora fa, diennea2 ha scritto:

Origins forse è il più sottovalutato. Goditelo perché anche questo è stato un signor gioco, nonostante sia stato sviluppato da altri e non dal team originale.

Qui esistono alcune zone che sono particolarmente riuscite :sisi:

in particolare una, che ovviamente non ti dico per spoiler, ma in certi momenti, dove lì immobilizzavo il pg per la paura. Credo sia stata l’unica volta che mi sia successo in tutta la saga.

Origins l'ho avviato per curiosità qualche giorno fa, già la prima ambientazione mi ha portato indietro con i ricordi! Quindi sono molto fiducioso su quel capitolo. Ti farò sapere. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per me l'unico problema di Silent Hill 3 è la trama, a mio parere è sicuramente quella più debole dei primi 3, ma a parte questo a livello ORRORIFICO è una roba fuori dal mondo. L'Otherworld ti fa raggelare il sangue, gli effetti sonori non ne parliamo nemmeno, certe scene (tipo quella dello specchio) sono cose che oggi credo nemmeno gli sviluppatori più ispirati riuscirebbero a partorire (nemmeno nei loro peggiori incubi). Il design del bestiario poi è da standing ovation (non so davvero cosa si fumassero nel Team Silent per concepire roba talmente malata) e quasi tutte le boss-fight sono memorabili (Missionary, Memory of Alessa....solo applausi e applausi).

Ovviamente nemmeno SIlent Hill 1 sherza a livello puramente horror e lì poi c'è anche una trama decisamente migliori.

Silent Hill 2 invece è una roba un pò a parte, e per me resterà comunque sempre il migliore di tutta la saga.

A livello orrorifico e "visivo" forse è leggermente meno disturbante rispetto agli altri 2, però ragazzi Silent Hill 2 è l'antologia dell'horror psicologico....è un gioco che ti turba e che ti distrugge psicologicamente non tanto per quello che vedi, ma per quello che provi emotivamente e che VIVI man mano che la storia va avanti e capisci cosa sta davvero succedendo......è un viaggio di espiazione nei meandri più torbidi dell'animo umano e alla fine quando scopri tutto, e come se un forte malessere ti penetrasse nelle ossa.

A volte nemmeno nei grandi film si riescono a trattare dei temi così delicati in una maniera così complessa e profonda come avviene in SH2. Un'opera di un livello SUPERIORE alla quale pochissimi altri videogiochi si possono davvero accostare alla stessa altezza. Pietre miliari che non rivedremo mai più.

Piccola parentesi su Origins.....se non sbaglio ful il primo SH ad essere fatto dopo lo scioglimento del Team Silent. Ovviamente non può mai raggiungere i livelli dei primi 4, ma tutto sommato lo reputo comunque un discreto SH, ha i suoi momenti notevoli anche lui.....sicuramente rimane un SH ed un survival-horror migliore rispetto ai vari Downpour e Homecoming.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Zirass ha scritto:

Per me l'unico problema di Silent Hill 3 è la trama, a mio parere è sicuramente quella più debole dei primi 3, ma a parte questo a livello ORRORIFICO è una roba fuori dal mondo. L'Otherworld ti fa raggelare il sangue, gli effetti sonori non ne parliamo nemmeno, certe scene (tipo quella dello specchio) sono cose che oggi credo nemmeno gli sviluppatori più ispirati riuscirebbero a partorire (nemmeno nei loro peggiori incubi). Il design del bestiario poi è da standing ovation (non so davvero cosa si fumassero nel Team Silent per concepire roba talmente malata) e quasi tutte le boss-fight sono memorabili (Missionary, Memory of Alessa....solo applausi e applausi).

Ovviamente nemmeno SIlent Hill 1 sherza a livello puramente horror e lì poi c'è anche una trama decisamente migliori.

Silent Hill 2 invece è una roba un pò a parte, e per me resterà comunque sempre il migliore di tutta la saga.

A livello orrorifico e "visivo" forse è leggermente meno disturbante rispetto agli altri 2, però ragazzi Silent Hill 2 è l'antologia dell'horror psicologico....è un gioco che ti turba e che ti distrugge psicologicamente non tanto per quello che vedi, ma per quello che provi emotivamente e che VIVI man mano che la storia va avanti e capisci cosa sta davvero succedendo......è un viaggio di espiazione nei meandri più torbidi dell'animo umano e alla fine quando scopri tutto, e come se un forte malessere ti penetrasse nelle ossa.

A volte nemmeno nei grandi film si riescono a trattare dei temi così delicati in una maniera così complessa e profonda come avviene in SH2. Un'opera di un livello SUPERIORE alla quale pochissimi altri videogiochi si possono davvero accostare alla stessa altezza. Pietre miliari che non rivedremo mai più.

Piccola parentesi su Origins.....se non sbaglio ful il primo SH ad essere fatto dopo lo scioglimento del Team Silent. Ovviamente non può mai raggiungere i livelli dei primi 4, ma tutto sommato lo reputo comunque un discreto SH, ha i suoi momenti notevoli anche lui.....sicuramente rimane un SH ed un survival-horror migliore rispetto ai vari Downpour e Homecoming.

Secondo me Silent Hill 3 ha una storia nettamente superiore a quella dell'1. La storia dell'1 non è male sulla carta, ma è narrata malissimo, a sprazzi, ed è concentrata sul finale del gioco in qualche documento sparso qua e la, e in un paio di cutscene con gli adepti della setta che discutono in un flashback, con alcune delle peggiori recitazioni nella storia dei VG.

Silent Hill 3 invece è strutturato molto meglio con la sua storia, è più equilibrato nel rivelarti i pezzi del puzzle, è più elegante nella narrazione, la recitazione è over the top come il 2 e funziona benissimo ed ha fascino, e il gioco ti da una motivazione fortissima una volta arrivata la svolta quando Heather torna a casa. In più la particolare "natura" di Heather apre la storia a diversi momenti fuori di testa, e il suo legame con Silent Hill e con il villain sono molti intriganti. E poi, non mi stancherò mai di ripeterlo, Heather è il miglior protagonista dell'intera saga :gab:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto leggendo tante belle disanime e visto che in queste pagine se ne è parlato sono andato a trovarmi un video comparison di SH 2 HD pre e post patch

 

Nascondi Contenuto

 

 

Anche se non so fino a quanto possa "rendere" visto che non c'è gameplay.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, TestaMatta89 ha scritto:

Secondo me Silent Hill 3 ha una storia nettamente superiore a quella dell'1. La storia dell'1 non è male sulla carta, ma è narrata malissimo, a sprazzi, ed è concentrata sul finale del gioco in qualche documento sparso qua e la, e in un paio di cutscene con gli adepti della setta che discutono in un flashback, con alcune delle peggiori recitazioni nella storia dei VG.

Silent Hill 3 invece è strutturato molto meglio con la sua storia, è più equilibrato nel rivelarti i pezzi del puzzle, è più elegante nella narrazione, la recitazione è over the top come il 2 e funziona benissimo ed ha fascino, e il gioco ti da una motivazione fortissima una volta arrivata la svolta quando Heather torna a casa. In più la particolare "natura" di Heather apre la storia a diversi momenti fuori di testa, e il suo legame con Silent Hill e con il villain sono molti intriganti. E poi, non mi stancherò mai di ripeterlo, Heather è il miglior protagonista dell'intera saga :gab:

Vabbè ma questo però c'entra poco, parliamo sempre di un gioco della generazione PSone contro uno sviluppato e nato nel momento di massimo splendore della PS2......è normale che ci siano certe differenze qualitative.

Io la trama del 3 l'ho vista sempre come un "ricalco" di quella del primo, non ci ho mai trovato nulla di davvero originale nella scrittura. Nel primo invece c'era quel senso di scoperta, era la genesi di tutto, la terribile storia di Alessa (o anche quella di personaggi secondari come Lisa ad esempio, che non era da meno)......a poco a poco andavi a scoprire e rimettere assieme i pezzi di un mosaico demoniaco.....roba davvero molto avanti per un gioco di quell'epoca, solo i limiti tecnici della PSone lo hanno un pò "frenato" in certi aspetti.

In Silent Hill 3 ho come avuto l'impressione che nel Team si stessero un pò esaurendo le idee (parlo proprio a livello di PLOT, non a livello artistico ovviamente). Poi è chiaro che grazie ai mezzi tecnici superiori, la narrazione e i filmati risultano molto più godibili.......però tra i due, il capostipite per me non si batte, ci vorrebbe solo un bel remake fatto con i controcazzi, un pò come Resident Evil Rebirth lo fu per il primissimo RE........ma so di chiedere una cosa pressochè irrealizzabile. :sad2:

Modificato da Zirass

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, Zirass ha scritto:

Vabbè ma questo però c'entra poco, parliamo sempre di un gioco della generazione PSone contro uno sviluppato e nato nel momento di massimo splendore della PS2......è normale che ci siano certe differenze qualitative.

Io la trama del 3 l'ho vista sempre come un "ricalco" di quella del primo, non ci ho mai trovato nulla di davvero originale nella scrittura. Nel primo invece c'era quel senso di scoperta, era la genesi di tutto, la terribile storia di Alessa (o anche quella di personaggi secondari come Lisa ad esempio, che non era da meno)......a poco a poco andavi a scoprire e rimettere assieme i pezzi di un mosaico demoniaco.....roba davvero molto avanti per un gioco di quell'epoca, solo i limiti tecnici della PSone lo hanno un pò "frenato" in certi aspetti.

In Silent Hill 3 ho come avuto l'impressione che nel Team si stessero un pò esaurendo le idee (parlo proprio a livello di PLOT, non a livello artistico ovviamente). Poi è chiaro che grazie ai mezzi tecnici superiori, la narrazione e i filmati risultano molto più godibili.......però tra i due, il capostipite per me non si batte, ci vorrebbe solo un bel remake fatto con i controcazzi, un pò come Resident Evil Rebirth lo fu per il primissimo RE........ma so di chiedere una cosa pressochè irrealizzabile. :sad2:

Chiedere a Konami lo sviluppo di un gioco "nuovo" è francamente troppo :mwaha:

Ma anche nel 3 c'è un senso di scoperta, visto che non sappiamo chi sia Heather, chi sia suo padre, e chi sia il villain. Le implicazioni di "essere Heather" fanno di SH3 un sequel perfetto per me :sisi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, TestaMatta89 ha scritto:

Chiedere a Konami lo sviluppo di un gioco "nuovo" è francamente troppo :mwaha:

Ma anche nel 3 c'è un senso di scoperta, visto che non sappiamo chi sia Heather, chi sia suo padre, e chi sia il villain. Le implicazioni di "essere Heather" fanno di SH3 un sequel perfetto per me :sisi:

Beh però in base al finale canonico del primo, non è poi così difficile intuire chi sia Heather......perlomeno lo sospetti fin dall'inizio.

Comunque ripensandoci ancora di più, ricordo che quando giocai Silent Hill 3 per la prima volta c'erano notti in cui ero restìo pure ad accendere la mia PS2......il solo pensiero di ributtarmi ogni volta dentro quell'Otherworld mi trasmetteva un senso d'angoscia che ero quasi quasi tentato di desistere dal completare il gioco.

Oppure mentre lo giocavo c'erano momenti in cui mi dicevo "minchia e adesso chi ci entra in quella stanza?" o quando c'era il passaggio nell'Otherworld "e adesso chi esce da qui??".....e non ero nemmeno più un bambino eh :asd:

Sono esattamente queste le sensazioni che dovrebbe trasmettere un vero gioco horror, ovviamente anche con gli altri 2 mi è successa la stessa cosa ma col 3 è stata ancora più marcata......io non ho mai più riprovato nulla del genere per nessun gioco horror uscito perlomeno negli ultimi 10 anni.

Modificato da Zirass

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Beh però in base al finale canonico del primo, non è poi così difficile intuire chi sia Heather......perlomeno lo sospetti fin dall'inizio.
Comunque ripensandoci ancora di più, ricordo che quando giocai Silent Hill 3 per la prima volta c'erano notti in cui ero restìo pure ad accendere la mia PS2......il solo pensiero di ributtarmi ogni volta dentro quell'Otherworld mi trasmetteva un senso d'angoscia che ero quasi quasi tentato di desistere dal completare il gioco.
Oppure mentre lo giocavo c'erano momenti in cui mi dicevo "minchia e adesso chi ci entra in quella stanza?" o quando c'era il passaggio nell'Otherworld "e adesso chi esce da qui??".....e non ero nemmeno più un bambino eh :asd:
Sono esattamente queste le sensazioni che dovrebbe trasmettere un vero gioco horror, ovviamente anche con gli altri 2 mi è successa la stessa cosa ma col 3 è stata ancora più marcata......io non ho mai più riprovato nulla del genere per nessun gioco horror uscito perlomeno negli ultimi 10 anni.
Io ho provavo le stesse sensazioni all'epoca e riesce a trasmettermele anche adesso che lo sto rigiocando appunto!
L'unico gioco che è riuscito, insieme a Silent Hill, a restituirmi quel genere di sensazioni è stato Fatal Frame (conosciuto come project zero) il primo che ho amato in alcuni punti mi dava proprio il brivido che mi passava lungo la schiena. Incredibile!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, Geddoe ha scritto:

Sto leggendo tante belle disanime e visto che in queste pagine se ne è parlato sono andato a trovarmi un video comparison di SH 2 HD pre e post patch

 

  Mostra contenuto

 

 

Anche se non so fino a quanto possa "rendere" visto che non c'è gameplay.

Questi video di comparazione sono sempre interessantissmi, grazie Geddoe, anche se in effetti dispiace per l'assenza di gameplay.Comunque mi commuovo sempre quando vedo Angela....:tragik: Concordo anche con TestaMatta89 per la sua review sui primi tre capitoli - Secondo me è verissimo che SH1 è invecchiato molto bene - me ne sono accorto anche quando recentemente Makino lo ha finito nella sua diretta sul canale dei nostri amici di HorrorParadise:gab:  In ogni caso anche secondo me SH3 ricalca un po' la trama ed è un pò più debole rispetto agli altri due sotto questo punto di vista, anche se recupera come atmosfera e impatto visivo e sonoro. In ogni caso stiamo pur sempre parlando di un confronto tra capolavori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
17 ore fa, VAL ha scritto:

Questi video di comparazione sono sempre interessantissmi, grazie Geddoe, anche se in effetti dispiace per l'assenza di gameplay.Comunque mi commuovo sempre quando vedo Angela....:tragik: Concordo anche con TestaMatta89 per la sua review sui primi tre capitoli - Secondo me è verissimo che SH1 è invecchiato molto bene - me ne sono accorto anche quando recentemente Makino lo ha finito nella sua diretta sul canale dei nostri amici di HorrorParadise:gab:  In ogni caso anche secondo me SH3 ricalca un po' la trama ed è un pò più debole rispetto agli altri due sotto questo punto di vista, anche se recupera come atmosfera e impatto visivo e sonoro. In ogni caso stiamo pur sempre parlando di un confronto tra capolavori.

Si esatto VAL, il primo è davvero invecchiato bene effettivamente, tra l'altro sto portando live proprio il 3 in questo periodo ;) 

Ma come dici te, effettivamente stiamo parlando di pietre miliari, ed in effetti il confronto lo puoi solo tra loro, con altri esponenti del genere non ci sarebbe gara, ma manco a dirlo proprio. Ecco, come dicevo forse la serie Fatal Frame e Forbiden riesco a stargli dietro, appunto, dietro XD 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 22/9/2018 Alle 19:26, VAL ha scritto:

Questi video di comparazione sono sempre interessantissmi, grazie Geddoe, anche se in effetti dispiace per l'assenza di gameplay.Comunque mi commuovo sempre quando vedo Angela....:tragik: Concordo anche con TestaMatta89 per la sua review sui primi tre capitoli - Secondo me è verissimo che SH1 è invecchiato molto bene - me ne sono accorto anche quando recentemente Makino lo ha finito nella sua diretta sul canale dei nostri amici di HorrorParadise:gab:  In ogni caso anche secondo me SH3 ricalca un po' la trama ed è un pò più debole rispetto agli altri due sotto questo punto di vista, anche se recupera come atmosfera e impatto visivo e sonoro. In ogni caso stiamo pur sempre parlando di un confronto tra capolavori.

in tema di comparizioni trovo molto appropriato segnalare anche questa...

 

Nascondi Contenuto

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi Subito

Sei già registrato? Accedi da qui.

Accedi Adesso

  • Navigazione Recente   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.