Vai al contenuto
Marcos93

formula 1 Season 2018 / PreSeason 2019 - Topic ufficiale

Messaggi raccomandati

Secondo me non sanno dove ca..o andare a parare

Dicono di voler ridurre un po' il carico togliendo orpelli vari e semplificando le ali, poi però le rendono enormi in modo da recuperare tutto il perduto, questi non stanno bene.

Tra l'altro per anni ci hanno fatto credere che le auto con poco carico, quindi più lente, erano troppo semplici da guidare, adesso abbiamo visto che invece le auto con troppo carico sono così stabili da rendere le curve una volta complesse e per gente col pelo sullo stomaco dei rettilinei, perfino un ignorante come massa nell'ultimo anno di F1 ha detto che la 130r (per citarne una) ormai è un rettilineo e durante la stagione si è discusso se mettere il drs anche in curve come questa che ormai non sono più curve.

 

Cosa non gli è chiaro del fatto che vetture più veloci =/= vetture più difficili da guidare?

L'unico modo per renderle più difficili sarebbe diminuire gli aiuti alla guida, aumentare la potenza e diminuire le ali, cosa che non è comunque del tutto fattibile, anche perché se diminuisci troppo gli aiuti poi rischiano di diventare inguidabili.

 

Secondo me la vettura ideale è un compromesso tra quelle del 2016 e quelle del 2017, un filo meno di carico mantenendo il design di ora, il progressivo aumento di potenza farà il resto sia sull'usura delle gomme che sulla tenuta di strada

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, Crash-90 ha scritto:

davvero interessante, ma scusate un alettone così alto e largo non penalizza chi segue in curva? Hanno semplificato le ali e le appendici aerodinamiche per "pulire" il flusso e favorire battaglie più interessanti, ma con una portaerei sul posteriore, chiunque segua non avrà comunque abbastanza carico aerodinamico da stare vicino a chi lo precede nel tratto guidato... o sbaglio?

sarà da verificare perchè tutti gli orpelli garantivano un carico applicato in punti diversi della vettura, mentre le 19 hanno si quasi lo stesso carico, ma tutto generato solo dall'ala posteriore.

per cui, secondo me, hai ragione, seguire una vettura sarà più difficile ma non perchè l'ala di quello davanti è più grossa ma perchè mancano tutti gli orpelli.

e le vetture andranno più veloci sul dritto visto che il drs sarà maggiore, per cui i sorpassi saranno di nuovo esclusiva delle gomme e della casualità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ogni volta che vedo un GP degli anni 2000 mi chiedo perché non rimettere i rifornimenti. In questo modo ci dovrebbero essere strategie diversificate, ma soprattutto ste macchine sarebbero libere di esprimere il loro reale potenziale durante un GP. Con delle gomme più durature, al posto di caricarle con 100 kg di carburante forse si avrebbero delle gare più divertenti già solo per il fatto che spingere ste bestie al limite reale per una gara intera sarebbe più difficile che star sempre lì a gestire il carburante e le gomme e a girare 7 secondi più lenti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli aiuti alla guida in F1 sono vietati dal 2006.

 

 

Ogni volta che vedo un GP degli anni 2000 mi chiedo perché non rimettere i rifornimenti. In questo modo ci dovrebbero essere strategie diversificate, ma soprattutto ste macchine sarebbero libere di esprimere il loro reale potenziale durante un GP. Con delle gomme più durature, al posto di caricarle con 100 kg di carburante forse si avrebbero delle gare più divertenti già solo per il fatto che spingere ste bestie al limite reale per una gara intera sarebbe più difficile che star sempre lì a gestire il carburante e le gomme e a girare 7 secondi più lenti

I rifornimenti furono tolti per questione di sicurezza, dato che più e più volte si sono avuti problemi di fiamme durante i pit.Andrebbero ripensati nel caso, magari imponendo di eseguire rifornimento e cambio gomme in due momenti diversi, come avviene già in altre discipline

davvero interessante, ma scusate un alettone così alto e largo non penalizza chi segue in curva? Hanno semplificato le ali e le appendici aerodinamiche per "pulire" il flusso e favorire battaglie più interessanti, ma con una portaerei sul posteriore, chiunque segua non avrà comunque abbastanza carico aerodinamico da stare vicino a chi lo precede nel tratto guidato... o sbaglio?

No. Andando a togliere i deflettori anteriori vai a eliminare il problema delle vibrazioni e perdita di efficienza che generavano a causa del flusso turbolento che le ruote posteriori della macchina davanti generano (e non l'ala posteriore, quella non da problemi in quanto è un flusso prevalentemente laminare)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, Snow24 ha scritto:

Ogni volta che vedo un GP degli anni 2000 mi chiedo perché non rimettere i rifornimenti. In questo modo ci dovrebbero essere strategie diversificate, ma soprattutto ste macchine sarebbero libere di esprimere il loro reale potenziale durante un GP. Con delle gomme più durature, al posto di caricarle con 100 kg di carburante forse si avrebbero delle gare più divertenti già solo per il fatto che spingere ste bestie al limite reale per una gara intera sarebbe più difficile che star sempre lì a gestire il carburante e le gomme e a girare 7 secondi più lenti

Nessuno spingerebbe neppure coi rifornimenti a causa del limite dei 3 motori a stagione :ahsisi:

Inoltre si vedrebbe meno degrado e quindi manco vedresti sta diversificazione delle strategie per il semplice fatto che tutti sceglierebbero sempre la mescola più morbida disponibile.

Ai tempi poi le gomme "durature" portavano i team a non mettere mai gomme nuove ma già rodate perché s perdeva troppo tempo a mandarle in temperature (tanto che nell'era schumacher la strategia vincente spesso era l'overcut, strategia che solo le vetture migliori riescono a portare avanti con successo, altro fattore che apre il gap tra grandi e piccoli team), infine permane il problema sicurezza con possibili incendi, oggi ampliati da maggior elettronica e carica elettrica sulle vetture.

 

Se li hanno tolti c'era un motivo ed era che oltre ad essere pericolosi sto maggior spettacolo con diversificazione delle strategie non si vedeva.

 

E' vero che oggi la gestione è diventata eccessiva, non piace a nessuno ed andrebbe limitata, ma non capisco nemmeno sta volontà vanziniana di spingere dal primo all'ultimo giro, aumenta solo il gap tra i team, analizziamo gli ultimi anni: Ferrari e Mercedes bene o male sono gli unici team o quasi che hanno rispettato i limiti di motori omologati, gli altri a causa di frequenti rotture e/o incidenti hanno omologato più motori e quindi hanno potuto spingere di più, immaginatevi ora se ferrari e mercedes potessero spingere tutte le gare dal primo all'ultimo giro quali distacchi infliggerebbero agli avversari, questo cosa porterebbe? La Fia per equilibrare le cose spingerebbe maggiormente sulla standardizzazione dei componenti  per livellare costruttori con clienti, portando anno dopo anno ad un campionato quasi monomarca, o al ritorno dell'era redbull quando lo sviluppo era bloccato, cose che penso vorremmo evitare un po' tutti.

 

Il problema attuale è il limite di motori troppo stringente (5 secondo me era perfetto e lasciava un certo margine di manovra ai costruttori) e troppo carico aerodinamico che da una parte limita troppo l'usura gomma (le gomme scivolano meno e molte curve sono diventate rettilinei), dall'altra però causa troppo velocemente il surriscaldamento della mescola quando si prova a tirare, il che porta al blistering.

Un po' meno carico, un paio di motori in più a stagione e vedrete che i team faranno meno gestione durante la gara.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

me gustano le modifiche aerodinamiche 2019

 

attenzione che sono capaci di ridurre il numero motori da 3 a 2 :asd: :facepalm:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, Marcos93 ha scritto:

me gustano le modifiche aerodinamiche 2019

 

attenzione che sono capaci di ridurre il numero motori da 3 a 2 :asd: :facepalm:

è più probabile che limiteranno l'uso dei simulatori perchè si sono accorti che anche questi costano.

magari una f1 che fa un giro solo al sabato per la griglia, niente test, niente simulatori, motore unico, telaio unico, un pilota per squadra e playstation con plus pagato solo per 10 mesi, garantirà un risparmio, finalmente!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, Nev ha scritto:

è più probabile che limiteranno l'uso dei simulatori perchè si sono accorti che anche questi costano.

magari una f1 che fa un giro solo al sabato per la griglia, niente test, niente simulatori, motore unico, telaio unico, un pilota per squadra e playstation con plus pagato solo per 10 mesi, garantirà un risparmio, finalmente! 

Tu ci scherzi, ma il simulatore ha già limiti di ore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Velvet90 ha scritto:

Tu ci scherzi, ma il simulatore ha già limiti di ore.

ma non è solo questione di ore, un pilota nascar ha dichiarato che anche loro lo usano, hanno un parametro per freno, acceleratore (e forse frizione, non ricordo) mentre la mole di dati che estrapola un simulatore f1 è impressionante, non regge il confronto. che poi tu lo usi per un'ora o per un giorno, ha si un costo differente, ma non è poi così rilevante. ma non è una cosa che si è evoluta nel tempo (o meglio, non solo). si sapeva già che sarebbe stato costoso e sarebbe solo aumentato di costo. accorgersene ora dimostra solo che sono da sostituire questi elementi illuminati che hanno deciso nel tempo (e visto anche l'età, sarebbe anche meglio)!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ma non è solo questione di ore, un pilota nascar ha dichiarato che anche loro lo usano, hanno un parametro per freno, acceleratore (e forse frizione, non ricordo) mentre la mole di dati che estrapola un simulatore f1 è impressionante, non regge il confronto. che poi tu lo usi per un'ora o per un giorno, ha si un costo differente, ma non è poi così rilevante. ma non è una cosa che si è evoluta nel tempo (o meglio, non solo). si sapeva già che sarebbe stato costoso e sarebbe solo aumentato di costo. accorgersene ora dimostra solo che sono da sostituire questi elementi illuminati che hanno deciso nel tempo (e visto anche l'età, sarebbe anche meglio)!
In linea di massima per assurdo la differenza di costi tra simulatore e sessioni in pista non è così alta da giustificare la direzione attuale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bello il video sui cambiamenti aerodinamici, speriamo sortiscano l'effetto desiderato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh alvaro todt vitali deve essere ritardato se non ci arriva da solo che a limitare i test e la galleria del vento porta a spingere sui simulatori.

 

 

Detto questo se vogliono limitare la gestione motori senza alzare il numero di motori la soluzione è semplice, al venerdì invece di fare 3 ore di libere ne facessero una sola, tutti i Km risparmiati li possono utilizzare in gara per spingere di più, inoltre i team arrivando con meno dati potrebbero ogni tanto sbagliare gli assetti e questo mescolerebbe le carte durante la stagione. Si risparmierebbero pure set di gomme di da usare in qualifica per vedere più dei soliti banali 2 tentativi per Q o in gara, quando molti team preferiscono fare un pit solo sia perché vanno piano per gestire il motore, sia perché sono rimasti con un solo set di gomme nuove.

Per rimediare potrebbero mettere una sessione extra pre-stagionale o durante la stagione, nella prima parte ovviamente, usando un motore fuori dalla conta di quelli da gara.

 

Ma soprattutto basta coi test invernali in spagna, che con l'asfalto a 15 gradi non sono indicativi di nulla

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Beh alvaro todt vitali deve essere ritardato se non ci arriva da solo che a limitare i test e la galleria del vento porta a spingere sui simulatori.
 
 
Detto questo se vogliono limitare la gestione motori senza alzare il numero di motori la soluzione è semplice, al venerdì invece di fare 3 ore di libere ne facessero una sola, tutti i Km risparmiati li possono utilizzare in gara per spingere di più, inoltre i team arrivando con meno dati potrebbero ogni tanto sbagliare gli assetti e questo mescolerebbe le carte durante la stagione. Si risparmierebbero pure set di gomme di da usare in qualifica per vedere più dei soliti banali 2 tentativi per Q o in gara, quando molti team preferiscono fare un pit solo sia perché vanno piano per gestire il motore, sia perché sono rimasti con un solo set di gomme nuove.
Per rimediare potrebbero mettere una sessione extra pre-stagionale o durante la stagione, nella prima parte ovviamente, usando un motore fuori dalla conta di quelli da gara.
 
Ma soprattutto basta coi test invernali in spagna, che con l'asfalto a 15 gradi non sono indicativi di nulla

Quando hanno vietato i test, la galleria era libera, cossì i poveracci si sono lamentati ed hanno limitato anche quella. Ora la storia si rioeterà visto che continuano a pensare che può vincere anche chi spende poco, come in coppa America del resto!


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alla Fia dovrebbero capire che a nessuno fotte qualcosa di vedere che so una force india o una toro rosso vincente, sempre un centesimo di tifosi dei grandi team avranno :asd:

Vincere una gara ogni tanto può essere divertente, vederle vincere il campionato penso interessi a veramente poca gente :asd: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già adesso la credibilità è al minimo, figuriamoci se iniziassero a vincere scuderie minori :asd: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 3/12/2018 Alle 16:31, Luca (Pac) ha scritto:

Nessuno spingerebbe neppure coi rifornimenti a causa del limite dei 3 motori a stagione :ahsisi:

Inoltre si vedrebbe meno degrado e quindi manco vedresti sta diversificazione delle strategie per il semplice fatto che tutti sceglierebbero sempre la mescola più morbida disponibile.

Ai tempi poi le gomme "durature" portavano i team a non mettere mai gomme nuove ma già rodate perché s perdeva troppo tempo a mandarle in temperature (tanto che nell'era schumacher la strategia vincente spesso era l'overcut, strategia che solo le vetture migliori riescono a portare avanti con successo, altro fattore che apre il gap tra grandi e piccoli team), infine permane il problema sicurezza con possibili incendi, oggi ampliati da maggior elettronica e carica elettrica sulle vetture.

 

Se li hanno tolti c'era un motivo ed era che oltre ad essere pericolosi sto maggior spettacolo con diversificazione delle strategie non si vedeva.

 

E' vero che oggi la gestione è diventata eccessiva, non piace a nessuno ed andrebbe limitata, ma non capisco nemmeno sta volontà vanziniana di spingere dal primo all'ultimo giro, aumenta solo il gap tra i team, analizziamo gli ultimi anni: Ferrari e Mercedes bene o male sono gli unici team o quasi che hanno rispettato i limiti di motori omologati, gli altri a causa di frequenti rotture e/o incidenti hanno omologato più motori e quindi hanno potuto spingere di più, immaginatevi ora se ferrari e mercedes potessero spingere tutte le gare dal primo all'ultimo giro quali distacchi infliggerebbero agli avversari, questo cosa porterebbe? La Fia per equilibrare le cose spingerebbe maggiormente sulla standardizzazione dei componenti  per livellare costruttori con clienti, portando anno dopo anno ad un campionato quasi monomarca, o al ritorno dell'era redbull quando lo sviluppo era bloccato, cose che penso vorremmo evitare un po' tutti.

 

Il problema attuale è il limite di motori troppo stringente (5 secondo me era perfetto e lasciava un certo margine di manovra ai costruttori) e troppo carico aerodinamico che da una parte limita troppo l'usura gomma (le gomme scivolano meno e molte curve sono diventate rettilinei), dall'altra però causa troppo velocemente il surriscaldamento della mescola quando si prova a tirare, il che porta al blistering.

Un po' meno carico, un paio di motori in più a stagione e vedrete che i team faranno meno gestione durante la gara.

Magari tutto ciò che avessero tolto fosse realmente legato a buoni motivi.

Comunque su alcuni punti concordo, ma continuo a non accettare la Formula Risparmio, non tanto per i motivi vanziniani (credo, visto che non ho Sky italia e non lo ascolto mai), semplicemente perché mi pare ridicolo che in una competizione di velocità ci sia un bisogno di andar piano così esagerato. Il solco tra team viene fuori, ma viene fuori anche così, almeno in quel caso lì avremmo il solco tra piloti perché ovviamente alzando di molto il passo si assottigliano le differenze. Sui motori totalmente d'accordo, ma è la linea di Todt: non inquinare, non sporcare, non lasciare la carta per terra, non fare rumore, non correre perché aumenti i rischi. Il campionato di ciclismo amatoriale di Siracusa sta diventando molto più interessante. E al netto di tutti, sto recuperando le gare del 2013 e i duelli in pista erano mille volte più belli di oggi, e parliamo di una fase già in declino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ahahahahahahah mitico :rickds::rickds::rickds::rickds:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi Subito

Sei già registrato? Accedi da qui.

Accedi Adesso

  • Navigazione Recente   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.