Vai al contenuto
rko88

in corso Seishun Buta Yarō | Prima (?) stagione conclusa | Film a Giugno

Messaggi raccomandati

Inviato (modificato)

Viste le prime due puntate… Notevole, mi ha sorpreso soprattutto perché mi aspettavo che l’elemento slice of life fosse molto più centrale e mansueto, invece a stento riuscirei ad associarlo al genere. L'impressione è che vada ben oltre: ci sono eventi inspiegabili, per il momento introdotti da idee intriganti, che si prestano ad essere interpretati in chiave psicologica e sociologica, una serie di problematiche stratificate quali:

Nascondi Contenuto
  • l’essere imprigionati in un ruolo prestabilito sotto l’influsso condizionante di dinamiche esterne difficilmente controllabili, che si rinuncia a combattere e ci si arrende ad assecondare, una parte da recitare nella speranza di tamponare le ferite interiori (nell’anime queste sembrano appunto manifestarsi nella realtà concreta sottoforma di lesioni fisiche e misteriosi stati di invisibilità corporea);
  • la diatriba ontologica sulla natura e la ragione della propria esistenza come ente a sé o vincolata alla percezione di un osservatore demiurgo, e dunque alla sua memoria, spiegata sommariamente con l’uso metaforico del paradosso quantistico del gatto di Schrodinger;
  • l’aver costruito un’immagine pubblica di sé talmente coriacea e monopolizzante da esaurire in essa la propria esistenza agli occhi del mondo, da rappresentare una minaccia per il proprio io (in salsa ovviamente molto meno inquietante mi ricorda la situazione dell'ex idol in Perfect Blue di Satoshi Kon), a tal punto da diventare invisibili ovverosia non visti/non percepiti (sia nel regno concettuale che, nell’anime, in quello fattuale) quando la protezione della sua ombra svanisce lentamente;
  • un bullismo che punisce severamente chi disobbedisce allo sguardo impeccabile del grande occhio bionico che tiene traccia delle nostre reazioni nei rapporti mediati o veicolati dalla tecnologia portatile (Kaede che viene tartassata dalle compagne di classe quando visualizza un messaggio sullo smartphone senza rispondere subito; la ragazza del parco che, invece di risolvere la faccenda con il poliziotto del commissariato, deve affannarsi a rispondere compulsivamente ai messaggi altrimenti “avrebbero smesso di essere sue amiche”);
  • le distanze generazionali e l’oggettivazione dei figli da parte dei genitori, non è la prima volta che si affrontano simili temi ma di solito mi affaccio con interesse ad ogni loro tentativo di riproposizione.

La relazione dei protagonisti veleggia nel mare aperto di queste tematiche ventose. Controverso, non solo sentimentale, e pervaso di un'atmosfera palpitante, sospesa in bilico tra realtà e riflessione intimista. Le premesse sono molto buone e resto ansioso di scoprire come si evolverà la vicenda, quanto e come verranno approfondite. Vorrei capire meglio o con maggiore precisione in che modo tutto ciò che ho scritto sotto spoiler è catalizzato dall’espressione “sindrome della pubertà”, in che modo l’anime vuole avventurarsi nel significato di questa terminologia.

In riferimento a un commento letto in prima pagina, il parallelo con la coppia Kyon-Haruhi inizialmente è balenato anche nella mia testa, magari per mancanza di altri termini di paragone. Forse si possono individuare alcuni richiami ma finisce lì, l'ho accantonato in men che non si dica e me ne sono dimenticato. Loro stessi, i due protagonisti, se ne sono discostati brillando di luce propria.

Piuttosto che essere preso in contropiede, Sakuta

Nascondi Contenuto

risponde spesso per le rime sbattendo in faccia ciò che pensa e vuole dire senza sollevare i toni, ammirevole. :asd: In nessun caso ha tradito un atteggiamento impacciato o di soggezione, interessante (e un tantino appagante xD) perché in tal modo non dico che lo sovverte, ma perlomeno tende a sbilanciare l'ordine onorifico di anzianità senpai-kohai e, in linea più generale, ad allontanarsi dalla figura del personaggio maschile che, volente o nolente (leggasi anche remissivamente), viene attratto o travolto da una presenza femminile talmente incisiva da divenire il centro del suo mondo e dei suoi pensieri.

Qui nessuno dei due ha i riflettori puntati addosso più dell'altro, entrambi ruotano intorno al loro comune centro di massa come una stella binaria. E giustamente lui tantomeno si tira indietro quando si tratta di

Nascondi Contenuto

rendere calci nel sedere su insistente richiesta della diretta interessata. Il frame con il poliziotto in bicicletta che si blocca sullo sfondo al centro dello schermo è fantastico. :asd:

Di monologhi come quello di Sakuta

Nascondi Contenuto

sulla difficile posizione di Mai rispetto agli altri studenti, accompagnato dalla sequenza panoramica sui ritmi della vita scolastica all'inizio del primo episodio,

ne ascolterei a centinaia soltanto per il piacere di sprofondare in questo tipo di atmosfera malinconica, crepuscolare, indefinita, sommessa, meditabonda eppure non rassegnata, dove il tempo rallenta sincronizzandosi al flusso dei pensieri e rivelando per contrasto una folla concitata, in costante e inarrestabile moto vario verso una deriva poco guidata. Ma tutto ciò che risiede al di qua dell’orizzonte, per un attimo, sembra astrarsi sopra un cumulonembo che si espande stancamente e cerca di raccogliere le forze rifiatando con ampi sospiri.

 

 

Di impatto amaro e toccante la scena sulla spiaggia in cui

Nascondi Contenuto

Mai viene ignorata dalla madre manager che le passa a fianco senza vederla e si rivolge direttamente a Sakuta. Idem dicasi per il momento successivo in cui sempre Mai si butta sulla spalla di quest'ultimo pregandolo di fermarsi. ._.

 

Modificato da Fusenr
  • Bel post! 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
44 minuti fa, Fusenr ha scritto:

Viste le prime due puntate… Notevole, mi ha sorpreso soprattutto perché mi aspettavo che l’elemento slice of life fosse molto più centrale e mansueto, invece a stento riuscirei ad associarlo al genere. L'impressione è che vada ben oltre: ci sono eventi inspiegabili, per il momento introdotti da idee intriganti, che si prestano ad essere interpretati in chiave psicologica e sociologica, una serie di problematiche stratificate quali:

  Nascondi Contenuto
  • l’essere imprigionati in un ruolo prestabilito sotto l’influsso condizionante di dinamiche esterne difficilmente controllabili, che si rinuncia a combattere e ci si arrende ad assecondare, una parte da recitare nella speranza di tamponare le ferite interiori (nell’anime queste sembrano appunto manifestarsi nella realtà concreta sottoforma di lesioni fisiche e misteriosi stati di invisibilità corporea);
  • la diatriba ontologica sulla natura e la ragione della propria esistenza come ente a sé o vincolata alla percezione di un osservatore demiurgo, e dunque alla sua memoria, spiegata sommariamente con l’uso metaforico del paradosso quantistico del gatto di Schrodinger;
  • l’aver costruito un’immagine pubblica di sé talmente coriacea e monopolizzante da esaurire in essa la propria esistenza agli occhi del mondo, da rappresentare una minaccia per il proprio io (in diversa salsa mi ricorda la situazione dell'ex idol in Perfect Blue di Satoshi Kon) a tal punto da diventare invisibili (sia nel regno concettuale che, nell’anime, in quello fattuale) quando la protezione della sua ombra svanisce lentamente;
  • un bullismo che punisce severamente chi disobbedisce allo sguardo impeccabile del grande occhio bionico che tiene traccia delle nostre reazioni nei rapporti mediati o veicolati dalla tecnologia portatile (Kaede che viene tartassata dalle compagne di classe quando visualizza un messaggio sullo smartphone senza rispondere subito; la ragazza del parco che, invece di risolvere la faccenda con il poliziotto del commissariato, deve affannarsi a rispondere compulsivamente ai messaggi altrimenti “avrebbero smesso di essere sue amiche”);
  • le distanze generazionali e l’oggettivazione dei figli da parte dei genitori, non è la prima volta che si affrontano simili temi ma di solito mi affaccio con interesse ad ogni loro tentativo di riproposizione.

La relazione dei protagonisti veleggia nel mare aperto di queste tematiche ventose. Controverso, non solo sentimentale, e pervaso di un'atmosfera palpitante, sospesa in bilico tra realtà e riflessione intimista. Le premesse sono molto buone e resto ansioso di scoprire come si evolverà la vicenda, quanto e come verranno approfondite. Vorrei capire meglio o con maggiore precisione in che modo tutto ciò che ho scritto sotto spoiler è catalizzato dall’espressione “sindrome della pubertà”, in che modo l’anime vuole avventurarsi nel significato di questa terminologia.

In riferimento a un commento letto in prima pagina, il parallelo con la coppia Kyon-Haruhi inizialmente è balenato anche nella mia testa, magari per mancanza di altri termini di paragone. Forse si possono individuare alcuni richiami ma finisce lì, l'ho accantonato in men che non si dica e me ne sono dimenticato. Loro stessi, i due protagonisti, se ne sono discostati brillando di luce propria.

Piuttosto che essere preso in contropiede, Sakuta

  Mostra contenuto

risponde spesso per le rime sbattendo in faccia ciò che pensa e vuole dire senza sollevare i toni, ammirevole. :asd: In nessun caso ha tradito un atteggiamento impacciato o di soggezione, interessante (e un tantino appagante xD) perché in tal modo non dico che lo sovverte, ma perlomeno tende a sbilanciare l'ordine onorifico di anzianità senpai-kohai e, in linea più generale, ad allontanarsi dalla figura del personaggio maschile che, volente o nolente (leggasi anche remissivamente), viene attratto o travolto da una presenza femminile talmente incisiva da divenire il centro del suo mondo e dei suoi pensieri.

Qui nessuno dei due ha i riflettori puntati addosso più dell'altro, entrambi ruotano intorno al loro comune centro di massa come una stella binaria. E giustamente lui tantomeno si tira indietro quando si tratta di

  Mostra contenuto

rendere calci nel sedere su insistente richiesta della diretta interessata. Il frame con il poliziotto in bicicletta che si blocca sullo sfondo al centro dello schermo è fantastico. :asd:

Di monologhi come quello di Sakuta

  Nascondi Contenuto

sulla difficile posizione di Mai rispetto agli altri studenti, accompagnato dalla sequenza panoramica sui ritmi della vita scolastica all'inizio del primo episodio,

ne ascolterei a centinaia soltanto per il piacere di sprofondare in questo tipo di atmosfera malinconica, crepuscolare, indefinita, sommessa, meditabonda eppure non rassegnata, dove il tempo rallenta sincronizzandosi al flusso dei pensieri e rivelando per contrasto una folla concitata, in costante e inarrestabile moto vario verso una deriva poco guidata. Ma tutto ciò che risiede al di qua dell’orizzonte, per un attimo, sembra astrarsi sopra un cumulonembo che si espande stancamente e cerca di raccogliere le forze rifiatando con ampi sospiri.

 

 

Di impatto amaro e toccante la scena sulla spiaggia in cui

  Nascondi Contenuto

Mai viene ignorata dalla madre manager che le passa a fianco senza vederla e si rivolge direttamente a Sakuta. Idem dicasi per il momento successivo in cui sempre Mai si butta sulla spalla di quest'ultimo pregandolo di fermarsi. ._.

 

 

e si mantiene pure su questi livelli :ahsisi:

 

  • Letto! 1

seguimi su Twitch -> https://www.twitch.tv/phantomluis88  :ahsisi: 

Al momento ho giocato:

PS4 - Crash Team Racing: Nitro Fueled; Rocket League; Nights of Azure 2 :Bride of The New Moon; Dishonored 2; Nier: Automata; Kingdom Hearts III; Dragon Quest XI; AC:Brotherhood; Fifa 19

Mobile - BanG Dream, Revue Starlight Relive, Fate GO, LLSIF

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Visitatore
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovi formattazione

  Sono ammessi al massimo solo 75 emoticon.

×   Il tuo link è stato automaticamente aggiunto.   Mostrare solo il link di collegamento?

×   Il tuo precedente contenuto è stato ripristinato.   Pulisci l'editor

×   Non è possibile incollare direttamente le immagini. Caricare o inserire immagini da URL.


  • Navigazione Recente   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.