Vai al contenuto
ULTIME NOVITA'
  • SPAZIOCONTEST! Il forum lancia un nuovo contest a tema Days Gone: Freaker Hunter! CLICCA e scopri di più!
  • UPDATE Medaglie Amazon! 30 e 50 articoli inserite!
Vokyal

autore Stephen King - "Elevation" - Il prossimo romanzo del Re

Messaggi raccomandati

Stephen Edwin King (Portland, Maine, 21 settembre 1947) è uno scrittore e sceneggiatore statunitense, uno dei più celebri autori di letteratura fantastica, in particolare horror, dell'ultimo quarto del XX secolo. Scrittore notoriamente prolifico, nel corso della sua fortunata carriera, iniziata nel 1974 con Carrie, ha pubblicato oltre sessanta opere, fra romanzi e antologie di racconti, entrate regolarmente nella classifica dei bestseller, vendendo complessivamente più di 400 milioni di copie. Biografia

2ry0wea.jpg

Stephen King nasce il 21 settembre 1947 a Portland, nel Maine. Suo padre (di origini scozzesi-irlandesi), nato David Spansky, che in seguito modificò in Donald Edwin King, è un impiegato della Electrolux, ex capitano della Marina Mercantile e impegnato fino al 1945 nella seconda guerra mondiale; e sua madre, Nellie Ruth Pillsbury King, è una casalinga di origini modeste. Ha un fratello maggiore, David Victor, che è stato adottato dai coniugi King il 14 settembre 1945. Nel 1949 il padre esce per una delle sue passeggiate e non farà più ritorno a casa, a causa di problemi familiari. Questo avvenimento segnerà profondamente il carattere del futuro scrittore, tanto che è possibile trovare in numerosi romanzi il difficile rapporto padre-figlio (fra gli altri: It, Cujo, Christine. La macchina infernale, 1408 e Shining). La famiglia comincia così a spostarsi da un luogo a un altro; si stabilisce per brevi periodi in Indiana, a Milwaukee e infine di nuovo nel Maine. La signora Nellie Ruth King in quegli anni e nei successivi sarà spesso fuori casa per quasi tutto il giorno, impegnata in vari lavori come stiratrice in una lavanderia, lavoratrice notturna in una panetteria, commessa e donna delle pulizie. Con il proprio lavoro riesce comunque ad assicurare ai due figli una buona educazione, guidandoli all'ascolto di buona musica e alla letteratura, dando la possibilità a Stephen di provare a scrivere qualche storia horror. Di quegli anni, Stephen King dirà "Non avemmo mai una macchina, ma non saltammo mai un pranzo". L'infanzia di Stephen King viene colpita, oltre che dalla scomparsa del padre, dalla morte di un suo amico. All'età di quattro anni, i due sono impegnati a giocare vicino a una ferrovia, quando l'amico del futuro scrittore cade sulle rotaie e viene travolto da un treno. King, in stato confusionale, torna a casa senza ricordare quanto successo. Iscritto in prima elementare, King passa i primi nove mesi malato. Colpito prima dal morbillo, ebbe in seguito problemi con gola e orecchie. Curato da alcuni esperti, si ritira dalla scuola per volere di sua madre e passa diversi mesi in casa. È durante questo periodo che King inizia a scrivere, copiando interamente fumetti a cui aggiunge descrizioni personali. Il suo primo racconto, completamente inventato da lui, tratta di quattro animali magici a bordo di una vecchia macchina, guidati da un enorme coniglio bianco e con il compito di aiutare i bambini. Durante questo periodo inizierà anche a leggere da solo tutto ciò che trova. A dieci anni scopre il genere horror, dopo aver visto un film sugli extraterrestri. Due anni dopo, rinviene nella soffitta della zia i libri del padre, appassionato di Edgar Allan Poe, H.P. Lovecraft e Richard Matheson, nonché appassionato scrittore. Ed è nel 1960 che King invia il suo primo racconto a una rivista, la Spacemen, che si occupava di film di fantascienza. Il suo scritto non sarà mai pubblicato. Ottenuto il diploma nel 1966, studia letteratura presso l'Università del Maine, a Orono, dove cura per oltre due anni una rubrica regolare sul giornale universitario, Maine Campus, intitolata King's Garbage Truck (letteralmente "il camion dell'immondizia di King"). Per mantenersi gli studi, King lavora sia durante l'anno scolastico, sia durante le vacanze estive. Nel 1967, a 19 anni, vende per la prima volta, a 35 dollari, un racconto a una rivista professionale: si tratta di The Glass Floor, pubblicato da Robert Lowndes su Startling Mistery Stories. Nel frattempo, tra i 16 e i 22 anni, scrive quattro romanzi, che non vengono pubblicati. Nell'estate del 1969, lavorando nella biblioteca dell'università, conosce Tabitha Jane Spruce, poetessa e laureanda in storia, che sposerà il 2 gennaio 1971 a Old Town. Dopo la laurea, nel 1970, ottiene il certificato per l'insegnamento nelle scuole superiori, ma per circa un anno è costretto a svolgere le più diverse occupazioni (benzinaio, spazzino, bibliotecario e inserviente in una lavanderia industriale di Bangor, arrivando a suo stesso dire a un passo dai gradini più bassi della società), prima di trovare alla fine del 1971 un posto di insegnante di lettere alla Hampden Academy di Hampden, nel Maine. Dopo la nascita della figlia Naomi Rachel nel 1970, King si trasferisce e inizia a scrivere L'uomo in fuga (The Running Man). Nel 1972 nasce un altro figlio, Joseph Hillstrom; da qui in poi seguono molti problemi, economici e di salute, legati alla dipendenza dall'alcool. L'esordio con Carrie King raggiunge finalmente la pubblicazione di un proprio romanzo nel 1974 con Carrie.

ohl0gg.jpg

Acquistato dalla casa editrice Doubleday per soli 2500 dollari, il romanzo passa inosservato in edizione rilegata, ma ha un enorme successo nell'edizione economica, superando il milione di copie vendute. Grazie alla sua quota dei diritti dell'edizione economica e alla vendita dei diritti per la trasposizione cinematografica, King può permettersi di abbandonare l'insegnamento e di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. I successivi Le notti di Salem (Salem's Lot) (1975) e Shining (1977)

33vgnqs.jpg9788845246555g.jpg

sono dei successi ancor maggiori: il primo vende oltre tre milioni di copie, il secondo supera i quattro milioni. Nel giro di quattro anni, il non ancora trentenne King è passato dal sopravvivere con il modesto stipendio di insegnante da 6000 dollari annui a guadagnare milioni con i diritti d'autore e i diritti cinematografici. Ma è proprio in questo periodo di crescente successo e affermazione personale che la madre di King muore di cancro e che lo scrittore sviluppa seri problemi di dipendenza da alcol e droga, arrivando addirittura a pronunciare il discorso di addio al funerale della madre da ubriaco.[18] La sua tossicodipendenza viene a lungo sottovalutata, perché non incide in alcun modo nella sua produttività lavorativa, e solo nel 1987 l'intervento di familiari e amici dà inizio al faticoso processo di disintossicazione, che durerà oltre un anno. L'incidente Il pomeriggio del 19 giugno 1999, dopo aver accompagnato all'aeroporto il figlio più giovane, Owen, intorno alle quattro pomeridiane intraprende la sua abituale camminata di sei chilometri nei dintorni di Center Lovell, nel Maine occidentale, per un tratto lungo la Route 5, la strada asfaltata che collega Bethel e Fryeburg. È proprio lì che Bryan Smith, quarantaduenne con precedenti in una dozzina di incidenti stradali, alla guida di un minivan Dodge blu, distratto dal suo rottweiler Bullet, saltato sul sedile posteriore attratto da un frigo portatile che contiene della carne, travolge in pieno lo scrittore che sta camminando sul ciglio della strada. Trasportato in un primo momento al Northern Cumberland Hospital di Bridgton, viene poi trasferito in elicottero al Central Maine Medical Center di Lewiston, a causa della grave entità dei traumi subiti: polmone destro perforato; gamba destra fratturata in almeno nove punti (tra cui ginocchio e anca); colonna vertebrale lesa in otto punti; quattro costole spezzate; lacerazione del cuoio capelluto. Esce dall'ospedale il 9 luglio, dopo tre settimane dal ricovero. Dopo aver accettato in un primo momento le scuse dell'investitore, King decide di denunciarlo per fargli ritirare la patente e di acquistarne il veicolo per 1600 dollari, nella prospettiva di sfasciarlo una volta recuperate le forze fisiche. Le sette operazioni chirurgiche necessarie per essere rimesso in sesto e la lunga e dolorosa convalescenza interrompono la proverbiale disciplina dello scrittore, non più in grado di lavorare ininterrottamente quattro ore ogni mattina per scrivere ogni giorno 2500 parole. Anni recenti Nell'ottobre del 2005 King firma per la Marvel Comics una trasposizione a fumetti della serie La torre nera intitolata La nascita del pistolero. La serie, basata su un giovane Roland Deschain, è diretta da Robin Furth, illustrata da Jae Lee (vincitore dell'Eisner Award) e con dialoghi di Peter David. La prima uscita viene pubblicata il 7 febbraio 2007 in America, e nel marzo dello stesso anno vende oltre 200 000 copie. In Italia la serie viene pubblicata mensilmente a partire dalla fine dell'agosto 2007, per un totale di quattro albi. Sempre nel 2007, King viene premiato con il Mystery Writers of America Grand Master. Annunciato precedentemente per il 21 giugno 2007, King pubblica il 2 ottobre il romanzo Blaze,

2sb64v6.jpg

scritto negli anni settanta sotto lo pseudonimo Richard Bachman ma mai pubblicato. Lo scrittore ha anche terminato il romanzo Duma Key,

118lmk6.jpg

uscito a gennaio 2008, e ha scritto un musical assieme a John Mellencamp intitolato Ghost Brothers Of Darkland County, spettacolo che ha debuttato il 4 aprile 2012. Il 21 ottobre 2008 esce la sua nona raccolta di racconti, Al crepuscolo,

ok6fjr.jpg

contenente tredici storie. A distanza di un anno dalla pubblicazione del suo ultimo libro, il 20 ottobre 2009 esce il romanzo The Dome,

xaq9vn.jpg

idea a cui King lavorava già negli anni ottanta, ma non aveva mai portato a termine. Nel marzo del 2011 ha annunciato tramite il suo sito ufficiale la pubblicazione di due nuovi libri. 11/22/'63,

1q224m.jpg

che tratta il tema dei viaggi nel tempo e dell'assassinio di John Fitzgerald Kennedy, è stato pubblicato l'8 novembre 2011. Il 13 novembre 2012 è uscito un altro volume legato alla serie La torre nera, intitolato La leggenda del vento (The Wind Through the Keyhole) inserito negli eventi temporali tra il quarto e quinto volume.

2f0826a.jpg

Riconoscimenti Elenco dei premi vinti, ripreso dal sito ufficiale: Alex Awards 2009: "Al crepuscolo" American Library Association Best Books for Young Adults - 1978: "Le notti di Salem" - 1981: "L'incendiaria" Balrog Awards 1980: "A volte ritornano" Black Quill Awards 2009: "Duma Key" British Fantasy Society Awards - 1981: Per grande contribuzione al genere - 1987: "It" - 1992: "Cujo" - 1999: "Mucchio d'ossa" - 2005: "La torre nera VII: La torre nera" Deutscher Phantastik Preis Awards - 2000: "Cuori in atlantide" - 2001: "Il Miglio verde" - 2003: "La casa del buio" - 2004: Autore internazionale dell'anno - 2005: "La torre nera VII: La torre nera" Horror Guild - 1997: "Desperation" - 2001: "Riding the Bullet - Passaggio per il nulla" - 2001: "On Writing: Autobiografia di un mestiere" - 2002: "La casa del buio" - 2003: "Buick 8" - 2003: "Tutto è fatidico" International Horror Guild Awards 1999: "La tempesta del secolo" Locus Awards - 1982: "Danse macabre" - 1986: "Scheletri" - 1997: "Desperation" - 1999: "Mucchio d'ossa" - 2001: "On Writing: Autobiografia di un mestiere" Mystery Writers of America 2007: Grand Master Award National Book Award 2003: Medal of Distinguished Contribution to American Letters New York Public Library Books for the Teen Age 1982: "L'incendiaria" Premio Bram Stoker - 1987: Misery - 1990: Quattro dopo mezzanotte - 1995: Pranzo al "Gotham Cafe" - 1996: Il miglio verde - 1998: Mucchio d'ossa - 2002: Premio alla carriera - 2006: La storia di Lisey - 2009: Duma Key - 2009: "Al crepuscolo" Premio Hugo 1982: miglior saggio - Danse macabre Premio O. Henry 1996: L'uomo vestito di nero Quill Awards 2005: Faithful Spokane Public Library Golden Pen Award 1986: Golden Pen Award University of Maine 1980: Alumni Career Award Us Magazine 1982: Migliore scrittore dell'anno World Fantasy Awards - 1980: Convention Award - 1982: "Il braccio" - 1995: L'uomo vestito di nero - 2004: Lifetime Achievement World Horror Convention 1992: World Horror Grandmaster Opere Romanzi 1974 - Carrie (I ed. it. Milano, Sonzogno, 1977) 1975 - Le notti di Salem (Salem's Lot) (I ed. it. Milano, Sonzogno, 1979) 1977 - Una splendida festa di morte/Shining (The Shining) (I ed. it. Milano, Sonzogno, 1978) 1978 - L'ombra dello scorpione (The Stand) (I ed. it. Milano, Sonzogno, 1983) 1979 - La zona morta (The Dead Zone) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1981) 1980 - L'incendiaria (Firestarter) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1982) 1981 - Cujo (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1983) 1983 - Christine. La macchina infernale (Christine) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1984) 1983 - Pet Sematary (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1985) 1984 - Il talismano (The Talisman) - con Peter Straub (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1986) 1985 - Unico indizio: la luna piena (The Cycle of the Werewolf) (I ed. it. Milano, Longanesi, 1986) 1986 - It (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1987) 1987 - Gli occhi del drago (The Eyes of the Dragon) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1988) 1987 - Misery (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1988) 1987 - Le creature del buio (The Tommyknockers) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1989) 1989 - La metà oscura (The Dark Half) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1990) 1991 - Cose preziose (Needful Things) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1992) 1992 - Il gioco di Gerald (Gerald's Game) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1993) 1992 - Dolores Claiborne (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1994) 1994 - Insomnia (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1994) 1995 - Rose Madder (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1996) 1996 - Il miglio verde (The Green Mile) (I ed. it. Milano, Sperling serial, 1996) 1996 - Desperation (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1997) 1998 - Mucchio d'ossa (Bag of Bones) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1999) 1999 - Cuori in Atlantide (Hearts in Atlantis) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2000) 1999 - La tempesta del secolo (Storm of the Century) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2000) 1999 - La bambina che amava Tom Gordon (The Girl Who Loved Tom Gordon) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1999) 2001 - L'acchiappasogni (Dreamcatcher) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2001) 2001 - La casa del buio (Black House) - con Peter Straub (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2002) 2002 - Buick 8 (From a Buick 😎 (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2003) 2005 - Colorado Kid (The Colorado Kid) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2005) 2006 - Cell (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2006) 2006 - La storia di Lisey (Lisey's Story) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2006) 2008 - Duma Key (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2008) 2009 - The Dome (Under the Dome) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2009) 2011 - 22/11/'63 (11/22/63) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2011) 2013 - Joyland (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2013) 2013 - Doctor Sleep (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2014) Con lo pseudonimo di Richard Bachman 1977 - Ossessione (Rage) (I ed. it. Milano, Sonzogno, 1988) 1979 - La lunga marcia (The Long Walk) (I ed. it. Milano, A. Mondadori collana Urania, 1985) 1981 - Uscita per l'inferno (Roadwork) (I ed. it. Milano, Sonzogno, 1987) 1982 - L'uomo in fuga (The Running Man) (I ed. it. Milano, A. Mondadori collana Urania, 1984) 1984 - L'occhio del male (Thinner) (I ed. it. Milano, Sonzogno, 1986) 1996 - I vendicatori (The Regulators) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1997) 2007 - Blaze (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2007) Serie La Torre Nera 1982 - L'ultimo cavaliere (The Dark Tower I: The Gunslinger) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1989) 1987 - La chiamata dei tre (The Dark Tower II: The Drawing of the Three) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1990) 1991 - Terre desolate (The Dark Tower III: The Waste Lands) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1992) 1997 - La sfera del buio (The Dark Tower IV: Wizard and Glass) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1998) 2003 - I lupi del Calla (The Dark Tower V: Wolves of the Calla) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2003) 2004 - La canzone di Susannah (The Dark Tower VI: Song of Susannah) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2004) 2004 - La torre nera (The Dark Tower VII: The Dark Tower) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2004) 2012 - La leggenda del vento (The Dark Tower: The Wind Through the Keyhole) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2012) Raccolte di racconti 1978 - A volte ritornano (Night Shift) (I ed. it. Milano, Sonzogno, 1981) 1982 - Stagioni diverse (Different Seasons) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1987) 1985 - Scheletri (Skeleton Crew) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1989) 1990 - Quattro dopo mezzanotte (Four Past Midnight) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1990) 1993 - Incubi & deliri (Nightmares and Dreamscapes) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 1993) 1997 - Six Stories 2002 - Tutto è fatidico (Everything's Eventual) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2002) 2008 - Al crepuscolo (Just After Sunset) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2008) 2009 - Stephen King goes to the movies (Stephen King Goes to the Movies) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2009) 2010 - Blockade Billy (Blockade Billy) 2010 - Notte buia, niente stelle (Full Dark No Stars) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2010) Non-fiction 1981 - Danse macabre - studio sul genere horror in letteratura, cinema e televisione 1988 - Nightmares in the Sky: Gargoyles and Grotesques - fotografie di f-stop Fizgerald, introduzione e commento di Stephen King 1994 - Mid-Life Confidential: The Rock Bottom Reminders Tour America With Three Chords and an Attitude - raccolta di aneddoti 2000 - On Writing: Autobiografia di un mestiere (On Writing: A Memoir of the Craft) - autobiografia e manuale di scrittura 2000 - Secret Windows: Essays and Fiction on the Craft of Writing - raccolta di articoli e interviste 2004 - Faithful - con Stewart O'Nan 2005 - Futuro dizionario d'America (The Future Dictionary of America)[40] - co-compilatore E-book 2000 - The Plant - incompiuto 2000 - Riding the Bullet - Passaggio per il nulla (Riding the Bullet) (I ed. it. Milano, Sperling & Kupfer, 2000), anche cartaceo in Superbestseller 815 2009 - Ur - disponibile esclusivamente in digital download per Amazon Kindle, solo in lingua inglese 2011 - Miglio 81 (Mile 81)[41] - disponibile esclusivamente in digital download 2012 - Un volto tra la folla (A Face in the Crowd) - scritto in collaborazione con Stewart O'Nan. Disponibile in Italia dal 29 aprile 2014 in digital download 2013 - Nell'erba alta (In the Tall Grass - Part I & II) - scritto in collaborazione con il figlio Joe Hill. Pubblicato nei numeri di giugno/luglio e agosto 2012 della rivista Esquire Magazine, disponibile in Italia il 13 dicembre 2013 esclusivamente in digital download 2013 - Guns - disponibile esclusivamente in digital download per Amazon Kindle, solo in lingua inglese Tralascio la parte cinematografica.


I CONSIGLI DI SPAZIO LIBRI

L'Ombra dello Scorpione   30w8g2u.jpg   zsrard.jpg

Misey                                             28kpqtx.jpg

La Torre Nera                            ultimo.jpg

 

22/11/63                                  1q224m.jpg

Stagioni diverse                     2gtnjm1.jpg

Shining                                         9788845246555g.jpg

Il cimitero degli animali   2agre3n.jpg

Le creature del buio          oqjdle.jpg

Il miglio verde                       29b2b94.jpg


Modificato da Vokyal

Voky-Games - Il mio mercatino di Videogiochi x PC! Clicca e dai un'occhiata!

!!-- Approfitta dei saldi STEAM e risparmi ancora di più con le mie gamecard --!!

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io sto leggendo la saga della Torre Nera e mi sta piacendo un sacco. Sono arrivato quasi alla fine del terzo volume...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto parecchio di suo :D

 

Sinceramente CEll ancora non l'ho preso perche li prendo solo in edizione economica e l'estate.... e st'estate non sono andato a in vacanza T_

 

ergo dovro' attendere ancora un pochetto T_T

 

Cmq i miei preferiti sono IT, cose preziose e Tommyknocker

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cosa ne pensate di questo scrittore? E' il mio preferito, mi sono innamorato di lui leggendo Cell, che fino ad ora rimane a mio parere il suo miglior libro. Ora ho comprato L'Ombra dello Scorpione e non vedo l'ora di iniziare a leggerlo. Per natale credo che mi regalerò il suo ultimo libro uscito proprio in questi giorni.

Nessun altro è un appassionato del "Re"?

qual è il suo ultimo libro?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho letto parecchio di suo :D

 

Sinceramente CEll ancora non l'ho preso perche li prendo solo in edizione economica e l'estate.... e st'estate non sono andato a in vacanza T_

 

ergo dovro' attendere ancora un pochetto T_T

 

Cmq i miei preferiti sono IT, cose preziose e Tommyknocker

 

Cell lo trovi in edizione economica a 6€. La maggior parte delle recensioni non hanno elogiato qest'opera ma ti posso dire che per i miei gusti è la migliore.

 

qual è il suo ultimo libro?

 

Eccolo qui: http://www.liberolibro.it/stephen-king-al-crepuscolo/


rJICh2M.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io sono un suo lettore, ti consiglio it e pet sematary per me sono i migliori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io ho letto i primi 5 della torre nera...che sono stupendi ...anche se a volte sembra che Steven non sappia cosa scrivere e si inventi la prima cazzata che gli passa per la testa, tuttavia la trama e i personaggi sono molto originali....non vedo l'ora di sapere come finirà.

 

poi ho letto IT(il primo vero libro che ho letto in vita mia)iniziato a 14 anni e finito a 16...la cosa bella è che lo leggevo solo d'estata e tipo 15 pagine al giorno,questa estate mi sono deciso a finirlo e mi sono letto 600 pagine in 3 giorni.

che dire...forse il miglior racconto horror di tutti i tempi....che alla fine tende di più al fantasy...senza però deludere le aspettative


psn ID : hectorbarbossa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sto leggendo Shining (incuriosito dopo aver visto il film) e mi sta piacendo da morire. Sarà che quella di Kubrick è una delle mie pellicole preferite..

 

Comunque appena posso compro qualcos'altro di suo.


..ouvre-moi ta porte, que je t'ouvre le ventre..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io sto leggendo Shining (incuriosito dopo aver visto il film) e mi sta piacendo da morire. Sarà che quello di Kubrick è uno delle mie pellicole preferite..

 

Comunque appena posso compro qualcos'altro di suo.

 

Io ti consiglio Cell e Misery se non li hai letti. Poi se vuoi leggere un piccolo racconto di Stephen compra "Torno a Prenderti". 100 pagine una più bella dell'altra con una storia molto interessante.


rJICh2M.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vedrò un po' cosa riuscirò a trovare terminato Shining. :sisi:

A proposito di quest'ultimo, qualcuno l'ha letto?


..ouvre-moi ta porte, que je t'ouvre le ventre..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Vedrò un po' cosa riuscirò a trovare terminato Shining. :sisi:

A proposito di quest'ultimo, qualcuno l'ha letto?

 

Io me lo faccio regalare per natale. Quando lo finisco di leggere posto le mie impressioni.


rJICh2M.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qui scopriamo tutti l'acqua calda tardi...

Personalmente ero scettico riguardo a King, pensavo fosse uno scrittore solamente "commerciale", invece poi ho iniziato a leggere La Torre Nera e devo dire che mi son ricreduto! La saga della torre è assolutamente qualcosa di geniale e fantastico..dopodichè ho letto una raccolta di racconti e Shining (avendo visto il film) e ho trovato un altro capolavoro, idem con L'ombra dello scorpione (che ho voluto leggere perchè c'erano riferimenti nella torre nera) che è un altro bel libro..insomma pian piano spero di poter leggere qualche altro suo capolavoro come Il miglio verde :D


Vanished To The Point Of No Return...

[sIGPIC][/sIGPIC]

G2A.com

Vendo libri e fumetti

blog - twitter - anobii

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come il 98% degli artisti odierni Stephen King era bravo quando aveva fame.

Dopo esser diventato il Re dell'horror stampato, ha perso molto di ciò che era e, se come me lo avete letto cronologicamente, vi accorgerete cambiamenti nello stile di scrittura. Cose piccole ma presenti.

Poi la "leggenda urbana" (?) nata dal libro L'acchiappasogni dove la maggior parte dei suoi sostenitori più accaniti ha iniziato a credere che orami lui, i libri, li firmi soltanto. Il che spiegerebbe il motivo della continua crisi da foglio bianco del figlio.

Sarà vero? Sarà falso? Gli UFO esistono? Il ragù è meglio con o senza soffritto? Ehh, sono tanti gli interrogativi senza risposta.

Comunque, Dumakey non è male come libro. Adesso ne è uscito l'ultimo (di cui non ricordo il titolo, ma è quello con la copertina nera) e anch'esso è stato sviluppato come orami troppi horror (da troppo tempo a questa parte): ad una persona chiunque capita qualcosa di strano, vari passaggi di emozioni durante lo sviluppo e poi l'epilogo (che si dimostra sempre il lieto fine).

D'altronde (forse) va bene così. Ormai gli scrittori non inventano più nulla, ricalcano il solito clichè da scaletta operativa e avanti così.


:morristend:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Terminato Shining.

Ora credo comincerò Carrie.


..ouvre-moi ta porte, que je t'ouvre le ventre..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Carrie è bellissimo Key... è uno dei miei preferiti


2l8bx46.jpg

 

...the more that you fear us

the bigger we get

and don't be surprised, don't be surprised

don't be surprised when we destroy all of it...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Come il 98% degli artisti odierni Stephen King era bravo quando aveva fame.

Dopo esser diventato il Re dell'horror stampato, ha perso molto di ciò che era e, se come me lo avete letto cronologicamente, vi accorgerete cambiamenti nello stile di scrittura. Cose piccole ma presenti.

Poi la "leggenda urbana" (?) nata dal libro L'acchiappasogni dove la maggior parte dei suoi sostenitori più accaniti ha iniziato a credere che orami lui, i libri, li firmi soltanto. Il che spiegerebbe il motivo della continua crisi da foglio bianco del figlio.

Sarà vero? Sarà falso? Gli UFO esistono? Il ragù è meglio con o senza soffritto? Ehh, sono tanti gli interrogativi senza risposta.

Comunque, Dumakey non è male come libro. Adesso ne è uscito l'ultimo (di cui non ricordo il titolo, ma è quello con la copertina nera) e anch'esso è stato sviluppato come orami troppi horror (da troppo tempo a questa parte): ad una persona chiunque capita qualcosa di strano, vari passaggi di emozioni durante lo sviluppo e poi l'epilogo (che si dimostra sempre il lieto fine).

D'altronde (forse) va bene così. Ormai gli scrittori non inventano più nulla, ricalcano il solito clichè da scaletta operativa e avanti così.

 

Quoto... leggendo molte sue opere non posso che ritrovarmi nel tuo pensiero. Sono lontani i tempi del "L'ombra dello scorpione" ed altri capolavori che hanno dato vita a veri e propri generi....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sto leggendo shining e devo dire che mi piace un sacco, però all'inizio, come in tutti i libri di King, il racconto è un po' lentino...


ycm0fkA.jpg?1

eAfkWW4.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto tutta la Torre Nera, ed è stupenda, soprattuto il quarto. Parte molto lentamente, poi dal secondo libro acquista forza e prende quota (si nota immediatamente che sono stati scritti a distanza di decenni).

Poi un altro che mi è piaciuto moltissimo è Il migliore verde, la storia la conoscono un po' tutti perchè poi anche il film è meraviglioso. Poi ne ho letti tanti altri, per ora non ne ho trovato uno che non mi piaccia.

Anche Uscita per l'inferno è molto bello, descrive la vorticosa caduta nella follia più disperata.


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Visitatore
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovi formattazione

  Sono ammessi al massimo solo 75 emoticon.

×   Il tuo link è stato automaticamente aggiunto.   Mostrare solo il link di collegamento?

×   Il tuo precedente contenuto è stato ripristinato.   Pulisci l'editor

×   Non è possibile incollare direttamente le immagini. Caricare o inserire immagini da URL.


  • Navigazione Recente   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.