Vai al contenuto

AMAZON BLACK FRIDAY

Passa da GamesForum per i tuoi acquisti del Black Friday! Sostieni attivamente la community e sblocca le medaglie!
Acquista ora

GAMESFORUM E' SU FACEBOOK!

Vuoi legarti ancora di più alla community di Gamesforum? Segui la nostra pagina!
Visita la pagina
Vokyal

genere Fantasy | Robin Hobb a Lucca Comics 2018!

Messaggi raccomandati

Sì però parliamone nel topic apposito che ho creato per Joe :sard:

 

Francamente non ho scritto lì perché questo thread è un po' più visibile.

Non che mi illuda che a qualcuno interessi davvero quel poco che ho da dire :sard:

 

 

Comunque [MENTION=90226]Väinämöinen[/MENTION], sono totalmente estranea al concetto di buon gusto.

 

Poverina, mi dispiace per te :patpat:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

:travello:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Comunque [MENTION=90226]Väinämöinen[/MENTION] io credo che la trilogia YA sia un misto tra operazione commerciale ed esercizio di stile, la prima per avvicinare anche i lettori più giovincelli alle sue pubblicazioni (e, secondo la mia considerazione, sperare che non si fermino lì) e l'altra per vedere se una storia del genere potesse funzionare, è vero che non posso esprimere ulteriori giudizi però zio Abe non mi ha convinto con il primo libro e metà del secondo, come dissi tempo fa ho trovato alcune sorprese simpatiche ma nulla di più purtroppo, tornerei alla Prima Legge seduta stante. :asd:

 

Ogni volta che passo in libreria sto fermo 10 minuti a pensare se prenderlo o no e poi me ne vado:patpat:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Francamente non ho scritto lì perché questo thread è un po' più visibile.

Non che mi illuda che a qualcuno interessi davvero quel poco che ho da dire :sard:

Interessa ad almeno cinque persone. :.bip:

 

Poverina, mi dispiace per te :patpat:

:cry:

 

Ma i libri sono lì, non è detto che ci ripensi così da riprendere la lettura e mi sono ripromessa di farlo :stema: Sono talmente indietro con le letture quest'anno che ho finito un solo libro. Quello del GDL.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Ogni volta che passo in libreria sto fermo 10 minuti a pensare se prenderlo o no e poi me ne vado:patpat:

Sì però mi fai sentire in colpa adesso :leroi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
:cry:

 

Ma i libri sono lì, non è detto che ci ripensi così da riprendere la lettura e mi sono ripromessa di farlo :stema: Sono talmente indietro con le letture quest'anno che ho finito un solo libro. Quello del GDL.

 

Più che altro, ce l'hai in italiano, giusto? Allora è naturale che non ti abbia fatto una grande impressione. Passata attraverso il filtro Rialti pure la Divina Commedia diventerebbe una canzone di Povia :kep88:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Più che altro, ce l'hai in italiano, giusto? Allora è naturale che non ti abbia fatto una grande impressione. Passata attraverso il filtro Rialti pure la Divina Commedia diventerebbe una canzone di Povia :kep88:

Sì con il preziosissimo Rialti, ricordo ancora un periodo di cui non riuscivo a capire il senso, sono stata almeno 10 minuti a rileggere la frase e a trovare finalmente il filo sintattico, a parte quella non ho avuto altri problemi con il buon Rialti adirla tutta :l4gann: il punto è che ho cercato pareri sull'edizione originale e ne ho beccato alcuni che esprimevano le mie stesse perplessità, anche sullo stile. :paura: Credo di aver detto una cosa simile pure con Il sapore della vendetta, anche se forse era un tantinello diversa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scherzi a parte, chiaramente può non piacere, ma trovo che dopo Half a King, i seguiti diventino realmente "Abercrombie light", nell'accezione positiva che può avere la definizione. Personalmente, nonostante l'apparente opinione generale, metto il secondo libro sotto al terzo perché è fin troppo focalizzato su Thorn, che è un bel personaggio, ma che non ho trovato così interessante, come sembra sia stato il caso per altri; non mi stupisco che questi considerino Half the World il migliore. Poi c'è di mezzo una storia d'amore un po' così, ma immagino che in un YA sia quasi inevitabile.

 

Half a War è più corale, i personaggi sono sempre buoni e ha un intreccio più complesso, e per questo l'ho maggiormente apprezzato. Detto questo, mi trovo a pensare che qualche pagina in più avrebbe giovato, poiché alcuni cambiamenti nei personaggi mi sono parsi leggermente affrettati.

 

Comunque, come con la Prima Legge, il potenziale per dei seguiti c'è tutto. Mi auguro che Joe ci pensi, in futuro.

 

 

PS: Ho scoperto pochi giorni fa, in libreria, che Tea ha pubblicato Jonathan Strange & Mr Norrell, non ne avevo idea. Ne so poco, ma l'ho visto menzionare assai spesso in altri lidi.

 

 

EDIT: Mi sono ritrovato a leggere le prime pagine di questo topic. Ma come cacchio scrivevo :rickds:

Modificato da Väinämöinen

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Scherzi a parte, chiaramente può non piacere, ma trovo che dopo Half a King, i seguiti diventino realmente "Abercrombie light", nell'accezione positiva che può avere la definizione. Personalmente, nonostante l'apparente opinione generale, metto il secondo libro sotto al terzo perché è fin troppo focalizzato su Thorn, che è un bel personaggio, ma che non ho trovato così interessante, come sembra sia stato il caso per altri; non mi stupisco che questi considerino Half the World il migliore. Poi c'è di mezzo una storia d'amore un po' così, ma immagino che in un YA sia quasi inevitabile.

 

Half a War è più corale, i personaggi sono sempre buoni e ha un intreccio più complesso, e per questo l'ho maggiormente apprezzato. Detto questo, mi trovo a pensare che qualche pagina in più avrebbe giovato, poiché alcuni cambiamenti nei personaggi mi sono parsi leggermente affrettati.

 

Comunque, come con la Prima Legge, il potenziale per dei seguiti c'è tutto. Mi auguro che Joe ci pensi, in futuro.

 

 

PS: Ho scoperto pochi giorni fa, in libreria, che Tea ha pubblicato Jonathan Strange & Mr Norrell, non ne avevo idea. Ne so poco, ma l'ho visto menzionare assai spesso in altri lidi.

 

 

EDIT: Mi sono ritrovato a leggere le prime pagine di questo topic. Ma come cacchio scrivevo :rickds:

Perché, non scrivi come ora? :troller:

 

Comunque anche il primo era molto focalizzato su Yarvi :morristend:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Perché, non scrivi come ora? :troller:

 

Comunque anche il primo era molto focalizzato su Yarvi :morristend:

 

Forse non è tanto la forma, anche se pure quella la trovo un po' troppo affettata, quanto il contenuto. Come se avessi paura di ferire i sentimenti dell'interlocutore. Sarà che nel frattempo ho un po' ampliato la mia cultura fantasy, ma se mi dicessero ora che dopo LotR vi è il nulla molto probabilmente reagirei così: :sard:

 

O chissà, forse non scrissi così all'epoca perché :sard: non era ancora in database :sard:

 

 

Comunque anche il primo era molto focalizzato su Yarvi :morristend:

 

Certamente, e il focus su un solo personaggio centrale non lo considero affatto un male ma, per intenderci, Thorn non è Glokta :asd:

 

Siccome citi Yarvi, in effetti a Thorn manca proprio quel che, invece, lui ha: un ruolo da comprimario dopo essere stato protagonista. Yarvi, eroe indiscusso in Half a King, rimane decisamente in primo piano in entrambi i volumi successivi ed è, quindi, un personaggio più completo. È un piacere notare la sua crescita nel corso della serie, anche se verso la fine di Half a War ha un momento "da stregone pelato" (:chris:) che ho trovato un po' fuori luogo.

 

Come Yarvi nel passaggio Half a King -> Half the World, analogamente mi aspettavo che Thorn rimanesse parte importante anche in Half a War. Purtroppo, invece, in quest'ultimo lei è praticamente una comparsa, e per questo il suo personaggio sicuramente ne risente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

P.S. sopra avevi citato tra i tuoi fantasy preferiti la ruota del tempo e dragonlance. Il primo l'avevo già sentito e so qual è all'incirca l'opinione generale sull'opera. Dragonlance invece no. Potresti dirmi qualcosa in più su quest'ultimo, perché secondo te è un capolavoro? Ovviamente se hai tempo e voglia. Anche per mp se qua si è OT

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

Dragonlance (tra l'altro sempre edito da Armenia :asd:) un'ambientazione di Dungeons & Dragons (che spero consocerai). In questo mondo hanno scritto decine di romanzi, usciti dalle penne di vari autori. Quando dico che secondo me Dragonlance è un capolavoro, mi riferisco a due trilogie di libri ben specifici: Le Cronache di Dragonlance e Le Leggende di Dragonlance, scritti da Weis & Hickman.

 

Se vuoi leggiti questa scheda per approfondire: http://la-porta-sui-mondi.blogspot.it/2015/12/weis-hickman-alla-ricerca-delle.html

 

Io li ritengo capolavori perché, essendo cresciuto a pane e D&D, hanno tutto ciò che ho sempre cercato in un libro fantasy classico: eroi senza macchia ed eroi tenebrosi, draghi, maghi e guerrieri, draghi, oggetti magici, draghi, avventure in giro per il mondo, draghi (l'ho già detto? :rickds:) un oscuro male da sconfiggere, draghi (si, credo di averlo già detto :rickds:) epiche battaglie (anche a dorso di drago :pffs:). I personaggi principali, pur rientrando ORA (meno all'epoca) in vari cliché, sono spettacolari, tratteggiati sotto ogni aspetto e con relazioni intrapersonali veramente profonde e complesse.

 

Oggettivamente mi rendo conto che il mio giudizio su Dragonlance è EVIDENTEMENTE DEVIATO DAL FATTORE EMOTIVO.

 

Tra l'altro, stanno producendo un film basato proprio sul primo libro delle Cronache (I Draghi del Crepuscolo d'Autunno) e stavolta sembra una cosa seria :predicatore:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Tra l'altro, stanno producendo un film basato proprio sul primo libro delle Cronache (I Draghi del Crepuscolo d'Autunno) e stavolta sembra una cosa seria :predicatore:

 

Davvero ? :morris82:

 

Mi piacerebbe troppo una serie ben fatta su Dragonlance, ci sono cresciuto con questi libri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Dragonlance (tra l'altro sempre edito da Armenia :asd:) un'ambientazione di Dungeons & Dragons (che spero consocerai). In questo mondo hanno scritto decine di romanzi, usciti dalle penne di vari autori. Quando dico che secondo me Dragonlance è un capolavoro, mi riferisco a due trilogie di libri ben specifici: Le Cronache di Dragonlance e Le Leggende di Dragonlance, scritti da Weis & Hickman.

 

Se vuoi leggiti questa scheda per approfondire: http://la-porta-sui-mondi.blogspot.it/2015/12/weis-hickman-alla-ricerca-delle.html

 

Io li ritengo capolavori perché, essendo cresciuto a pane e D&D, hanno tutto ciò che ho sempre cercato in un libro fantasy classico: eroi senza macchia ed eroi tenebrosi, draghi, maghi e guerrieri, draghi, oggetti magici, draghi, avventure in giro per il mondo, draghi (l'ho già detto? :rickds:) un oscuro male da sconfiggere, draghi (si, credo di averlo già detto :rickds:) epiche battaglie (anche a dorso di drago :pffs:). I personaggi principali, pur rientrando ORA (meno all'epoca) in vari cliché, sono spettacolari, tratteggiati sotto ogni aspetto e con relazioni intrapersonali veramente profonde e complesse.

 

Oggettivamente mi rendo conto che il mio giudizio su Dragonlance è EVIDENTEMENTE DEVIATO DAL FATTORE EMOTIVO.

 

Tra l'altro, stanno producendo un film basato proprio sul primo libro delle Cronache (I Draghi del Crepuscolo d'Autunno) e stavolta sembra una cosa seria :predicatore:

 

Leggendo la scheda non mi ispira molto...però i fantasy non m'ispirano mai dopo aver letto schede e trame :rickds:

 

La terrò sicuramente in considerazione :sisi:

 

P.S. peccato però, mi sarebbe piaciuto se ci fossero stati i draghi :asd:

Modificato da Rustyking

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Appunto, quindi...

 

 

 

... credetemi sulla parola, so cos'è meglio per voi. SONO 2 EURO, CA**O :rigoreee:

 

 

 

Ma elaboriamo. Mi è piaciuto perché, come implica il titolo (italiano), c'è tutto quello che ci si potrebbe aspettare dal mito piratesco, arrembaggi, tesori, vudù, navi fantasma, ma spostato a diecimila metri di quota. Personalmente col tema ci vado a nozze, e ho apprezzato questa rielaborazione in salsa semi-fantascientifica. Mi è piaciuto perché è una lettura dal ritmo vertiginoso e che scorre via che è un piacere. Non c'è da aspettarsi chissà quale complessità di trama, ma chi la cerca? Come una montagna russa, non fai altro che andare dritto su e giù per un binario, ma alla fine ne esci con un sorrisone stampato sulla faccia. Mi è piaciuto perché, nonostante questa atmosfera da film fracassone di Hollywood, i personaggi non sono per niente trascurati, e se, come accaduto a me, a fine libro vorresti leggerne ancora delle loro avventure, significa che hanno lasciato il segno e passato il test.

 

Detto questo, che sembra sia l'opera definitiva, sicuramente non è perfetto: il finale, per quanto soddisfacente e squisitamente aperto (ma non inconcludente), è forse un po' brusco; in alcuni passaggi un po' più di tensione non avrebbe guastato; i personaggi potrebbero sembrare stereotipati (a tal proposito, alcuni detrattori dicono che il libro sia al limite del plagio di Firefly di Joss Whedon, io questo lo conosco solo di fama e la cosa non mi pesa); soprattutto, alcuni elementi del mondo meriterebbero senz'altro un maggiore approfondimento. Riguardo a quest'ultimo punto, non ci dò molto peso poiché nella serie ci sono altri tre libri, e la speranza è che siano pronti ad adempiere a certe mancanze. Ovviamente, se alla fine del quarto libro le cose saranno immutate potrò dirmi deluso, ma diamo tempo al tempo e speriamo bene :asd:

 

Insomma, lo consiglio. Magari voi lo schiferete, ma anche se fosse così, quei due euro di spesa difficilmente causeranno chissà quali rimpianti; senz'altro io non mi pento di averne dati quindici.

 

Vado a ripescare questo vecchio messaggio perché qualche giorno fa ho finito questo (ovvero, il secondo capitolo della serie):

 

UXAdVYj.jpg

 

È sempre molto piacevole, ma purtroppo mi ha detto meno del predecessore. Probabilmente è anche (soprattutto?) una questione di aspettative, che erano molto elevate, laddove il primo era stato una piacevolissima sorpresa, un fulmine a ciel sereno. A questo aggiungiamo che altrove mi era stato detto che sarebbe stato un netto miglioramento, posizione che ovviamente non mi trovo a condividere.

 

Che dire? L'intreccio è sempre buono seppur meno brillante rispetto al precedente, viene fatta luce su alcune faccende lasciate in sospeso e che necessitavano di un degno approfondimento, i personaggi (quelli che contano) sono sempre intriganti... eppure non colpisce altrettanto - se non contiamo alcuni frangenti inaspettatamente crudi, che "colpiscono" sì, ma forse per le ragioni sbagliate. In particolare, delle questioni legate allo sviluppo e alla progressione di certi personaggi appaiono un po' raffazzonate relativamente a quella che dovrebbe essere la loro importanza, e al contempo viene dato fin troppo spazio ad altre di cui, francamente, dubito possa davvero fregare qualcosa al lettore coinvolto.

Insomma, è come se l'autore avesse sacrificato, accorciando, certe parti che senza dubbio meritavano maggiore esposizione in favore di altre al limite dell'inutile. Un peccato.

 

Detto questo, immagino che ci sia pure una spruzzata di "sindrome dell'episodio di mezzo" di cui tener conto, perché le carte in tavola per un prosieguo notevole ci sono tutte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

C'è solo in inglisc?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
C'è solo in inglisc?

 

Al momento sì, ma la Fanucci ha avuto tutto il tempo di pubblicarlo, così come i seguiti. Direi che ormai hanno lasciato perdere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dalla pagina facebook di Fanucci

Care lettrici e cari lettori, siamo lieti di comunicare che tra fine agosto e inizio settembre saranno disponibili le nuove ristampe di alcuni dei romanzi #FanucciEditore esauriti da un po' di tempo.

 

Il nostro consiglio è quello di correre nella vostra libreria di fiducia e ordinare le vostre copie!

 

Ecco l'elenco:

 

- LEVIATHAN - IL RISVEGLIO di JAMES S.A. COREY

 

- ABADDON'S GATE - LA FUGA di JAMES S.A. COREY

 

- ROSSO DI MARTE di KIM STANLEY ROBINSON

 

- VERDE DI MARTE di KIM STANLEY ROBINSON

 

- HYPERION di DAN SIMMONS

 

- LA CADUTA DI HYPERION di DAN SIMMONS

 

- MISTBORN. L'ULTIMO IMPERO di BRANDON SANDERSON

 

- LA VIA DEI RE di BRANDON SANDERSON

 

- STEELHEART di BRANDON SANDERSON

 

- VALOUR - ASTRO SPLENDENTE di JOHN GWYNNE

 

- L'OCCHIO DEL MONDO (Ruota vol 1) di ROBERT JORDAN

 

- IL DRAGO RINATO (Ruota vol 3) di ROBERT JORDAN

 

- ASCESA DELL'OMBRA (Ruota vol 4) di ROBERT JORDAN

 

- LA LAMA DEI SOGNI (Ruota vol 11) di ROBERT JORDAN

 

- L'APPRENDISTA ASSASSINO di ROBIN HOBB

 

- WRATH. NUOVE ALLEANZE di JOHN GWYNNE

 

- WORLD AFTER - L'OSCURITÀ di SUSAN EE

 

Buone letture!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il nostro consiglio è quello di correre nella vostra libreria di fiducia e ordinare le vostre copie!

 

Tradotto, ne ristampiamo si e no 15 copie di ognuno perché la carta costa :rickds:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il nostro consiglio è quello di correre nella vostra libreria di fiducia e ordinare le vostre copie!

 

Tradotto, ne ristampiamo si e no 15 copie di ognuno perché la carta costa :rickds:

 

Esatto :rickds: Infatti spero di trovare subito La lama dei sogni che con Fanucci non si sa mai :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi Subito

Sei già registrato? Accedi da qui.

Accedi Adesso

  • Navigazione Recente   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×