Jump to content
Stemaa

macbook Mac e macOS | Storia, lineup, consigli d'acquisto, supporto

Recommended Posts

SnOYnCC.png

- MacBook -

 

StoriaApple2.png?dl=0

Apple Inc. è un'azienda statunitense che produce sistemi operativi, computer e dispositivi multimediali con sede a Cupertino, in California. È attualmente una delle aziende più note, discusse e produttive del mondo. La società fu fondata da Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne nel 1976, a Cupertino, nella Silicon Valley, in California.

Attualmente il nome “Apple” è associato all'iPhone, smartphone basato sul sistema operativo iOS, ai computer e portatili dell’azienda con sistema operativo MacOS, al lettore di musica digitale iPod, al tablet iPad, al recente Apple Watch, al media center Apple TV e ai vari accessori. Nel corso del tempo Apple ha introdotto presso il grande pubblico numerose innovazioni nel campo dell'alta tecnologia e del design applicate ai prodotti informatici. Il personaggio più importante in tutta la storia di questa azienda fu Steve Jobs: l'idea di Jobs (che portò Apple ad essere quella che tutti conosciamo) fu di lavorare al connubio macchina-software, puntando a realizzare sia i dispositivi sia i software che li facevano funzionare. Tale strategia si rivelò vincente: la Apple riuscì a sostituirsi ai produttori nella distribuzione dei loro contenuti. I risultati furono l'iPod, lettore di musica digitale, l'iPhone, sintesi di un telefono cellulare, un computer palmare e l'iPad, un tablet computer di nuova generazione.

 

 

Mac.png

 

 

Il primo Macintosh risale al 1984 quando Steve Jobs, forte del successo avuto con Apple II, decise di rivoluzionare l’industria dei personal computer lanciando sul mercanto un dispositivo con un sistema operativo ad interfaccia grafica, ma ad un prezzo abbastanza contenuto in modo da poter essere venduto in massa. Il primo Mac fece sicuramente scalpore nel mondo dell’informatica, tuttavia la scarsa memoria (128KB) e la crescita di IBM ne influenzarono in negativo le vendite. La situazione migliorò con il Macintosh 512K, dotata appunto del quadruplo della memoria. Negli anni immediatamente successivi furono presentate diverse rivisitazioni del primo Macintosh, tra cui il Macintosh Plus nel 1986 che oltre ad avere un maggior quantitativo di RAM e ROM era dotato di una porta SCSI e unità floppy disk da 3.5”, e nel 1987 il Macintosh SE, sigla che sta per “Espansione di sistema” proprio per la quantità di slot con cui era possibile collegare periferiche esterne. Il Macintosh II lanciato nel 1987 è stato il primo Mac modulare espandibile, cioè diveramente dai precedenti modelli che erano degli all-in-one con un monitor in bianco e nero, l’hardware era inserito in un case al quale era possibile collegare un monitor a colori. Il Macintosh Classic lanciato agli inizi degli anni 90 non era molto differente dal Mac Plus, ma è ricordato per essere stato il primo Macintosh a scendere sotto il muro dei 1000$. Nel 1993 furono presentati il Macintosh Color Classic e il Color Classic II, primi Mac con grafica a colori nonostante il sistema all-in-one, ma di fatto gli ultimi due modelli della celebre serie Macintosh Classic. La svolta che però ha decisamente spianato la strada per il successo si ebbe nel 1998, con la presentazione dell’iMac G3, un all-in-one pensato principalmente per l’utilizzo in rete, che vista la sua disarmante semplicità d’uso e ad un design decisamente più accattivante del classico pc strizzava l’occhio al grande pubblico. Nel 2002 fu presentato il G4, primo Mac a montare un monitor LCD, e nel 2004 viene lanciato il G5, con cpu a 64 bit, monitor da 20” e design ulteriormente rinnovato. Nel 2006 Apple annuncia il passaggio dai processori IBM a quelli prodotti da Intel, e vengono tracciate delle linee guida per quel che riguarda il design seguite tuttora dai modelli odierni.

Una menzione va fatta anche alla serie Mac mini e Mac Pro introdotte a metà anni 2000, caratterizzate dall’assenza del monitor e di ogni tipo di periferica esterna, tuttavia hanno target ben differenti. I Mac mini sono noti per essere i Macintosh più piccoli ed economici, tant'è che alla loro presentazione nel 2005 vi fu un effetto sorpresa visto il prezzo di “soli” 499$. Discorso opposto per i Mac Pro, una serie di workstation e server basata sui processori Intel Xeon destinati ad un utenza professionale e quindi con un costo deicisamente più elevato.

 

MacBook.png?dl=0

La prima versione del MacBook, basata su processori Intel Core Duo, fu immessa sul mercato il 16 maggio 2006.

Sei mesi dopo la società di Cupertino decise di aggiornare per la prima volta i MacBook, dotandoli di processori Intel Core 2 Duo e di una nuova versione della scheda AirPort Extreme con supporto alle reti wireless-N.

Il 15 maggio 2007 Apple effettuò un altro aggiornamento, dotandola di processori Intel Core Duo decisamente più veloci, maggiore memoria RAM e dischi rigidi più capienti.

Il 1º novembre 2007 fu presentata una nuova versione con una maggior possibilità di espansione, e con Leopard (firmware del sistema operativo) già installato di default.

Il 26 febbraio 2008 fu presentata una nuova generazione dei MacBook, l'ultima a prevedere il modello di colore nero.

Il 14 ottobre 2008 fu presentato il nuovo MacBook realizzato con la stessa struttura in alluminio e guscio Unibody del nuovo MacBook Pro. In seguito viene rinominato MacBook Pro 13" (apportando piccole modifiche hardware).

Il modello presentato il 21 gennaio 2009 invece adottava di nuovo la struttura in policarbonato e introduceva il Front Side Bus a 1066 MHz e la scheda grafica NVIDIA GeForce 9400M, dotata di 256 MB di memoria RAM DDR2 condivisa.

La versione introdotta ad ottobre 2009 fu caratterizzata da una nuova scocca Unibody in policarbonato bianco, processore Core 2 Duo a 2.26 GHz (con bus a 1066 MHz), disco rigido da 250GB, masterizzatore DVD+R DL/DVD±RW/CD-RW Double Layer 8x, detto Superdrive e dal trackpad multi-touch in vetro già visto sul Macbook Pro. Come il modello che sostituisce ha 2 GB di memoria, espandibile fino a 4 GB (in questo caso però DDR3 a 1066 MHz) e scheda grafica NVIDIA GeForce 9400M, dotata di 256 MB di memoria RAM DDR3 condivisa. Venne venduto con Mac OS X 10.6 Snow Leopard preinstallato, l'ultima versione del sistema operativo di casa Apple (da notare che rispetto al modello precedente sono state eliminate la porta FireWire 400 e il ricevitore IR).

La versione 2010 fu presentata il 18 maggio sull'Apple Store. Le modifiche apportate riguardano la scheda video (una NVidia GeForce 320M con 256 MB di memoria condivisa), il processore (un Intel Core 2 Duo da 2.4 GHz) e la batteria che può durare fino a 10 ore in produttività wireless.

Due mesi dopo, nel luglio 2011, venne rilasciato il nuovo Mac OS X 10.7 e venne rimosso dalla vendita il MacBook bianco.

Il 9 marzo 2015 venne presentata la nuova famiglia di portatili MacBook ultrapiatti con processore Intel Core M dual core da 1,1 e 1,2 GHz (con turbo boost fino a 2,4 e 2,6 GHz) e Display Retina.

Un anno dopo avviene la presentazione dei MacBook, che consiste in un aggiornamento della versione precedente: di nuovo c’è il Force Touch Trackpad, apprezzato e adorato su MBP 13, Air e MacBook, c’è un modulo SSD PCIe che segna nuovi record di velocità (il più veloce del settore, sfiora i 2000 MB/s in scrittura) e soprattutto c’è la possibilità di scegliere una GPU dedicata AMD, non più Nvidia. Alla Iris Pro 5200 (Haswell) del modello base, la configurazione top di gamma abbina una Radeon R9 M370X con 2 GB di GDDR5, un chip personalizzato per Apple che troviamo solo ed esclusivamente su questa macchina. Infine si migliora l’autonomia dichiarata: 9 ore di navigazione web, 1 in più a parità di batteria quindi di peso e di ingombro.

Durante la mattina del 27 Ottobre 2016 sono stati presentati i nuovi MacBook Pro: questa nuova versione è stata alleggerita, è più sottile e con qualche novità hardware rispetto la precedente generazione. Disponibile con schermo da 15 e 13 pollici. Cambiamenti anche a livello di trackpad, che ora offre una superficie di lavoro doppia rispetto ai modelli precedenti, e soprattutto la grande novità, una TouchBar Retina con supporto multitouch fino a 10 tocchi, che prende il posto della classica riga di tasti funzione.

 

 

AW3.png?dl=0

 

 

MacBook 2016

 

 

MacBook

 

 

 

Display: Retina retroilluminato LED da 12" (diagonale)

Processore: Intel Core m3 dual-core a 1,1GHz, Intel Core m5 dual‑core a 1,2GHz o Intel Core m7 dual‑core a 1,3GHz Turbo Boost fino a 3,1GHz

Autonomia: fino a 10 ore

Memoria: Unità flash fino a 512GB2

Peso: 0,92 kg

Colorazione: oro rosa, grigio siderale, oro e argento

 

 

Recensione:

 

 

 

 

 

MacBook Air 11"

 

 

 

 

Display: retroilluminato LED da 11,6" (diagonale)

Processore: Intel Core i5 dual-core a 1,6GHz o Intel Core i7 dual-core a 2,2GHz Turbo Boost fino a 3,2GHz

Autonomia: fino a 9 ore

Memoria: Unità flash fino a 512GB2

Peso: 1,08 kg

 

Recensione:

 

 

 

 

 

MacBook Air 13"

 

 

 

 

Display: retroilluminato LED da 13,3" (diagonale)

Processore: Intel Core i5 dual-core a 1,6GHz o Intel Core i7 dual-core a 2,2GHz Turbo Boost fino a 3,2GHz

Autonomia: fino a 12 ore

Memoria: Unità flash fino a 512GB2

Peso: 1,35 kg

 

 

 

MacBook Pro 13"

 

 

 

1ª versione

Display: retroilluminato LED da 13,3" (diagonale)

Processore: Intel Core Intel Core i5 dual-core a 2,0GHz, Turbo Boost fino a 3,1GHz

Autonomia: -

RAM: 8GB

Memoria: Unità SSD PCIe da 256GB

Peso: -

Colorazione: Argento e Grigio siderale

 

2ª versione

Touch Bar e Touch ID

Display: retroilluminato LED da 13,3" (diagonale)

Processore: Intel Core i5 dual-core a 2,9GHz, Turbo Boost fino a 3,3GHz

Autonomia: -

RAM: 8GB

Memoria: Unità SSD PCIe da 256/512GB

Peso: -

Colorazione: Argento e Grigio siderale

 

Recensione:

 

 

 

 

 

 

 

 

MacBook Pro 15"

 

 

 

1ª versione

Touch Bar e Touch ID

Display: retroilluminato LED da 13,3" (diagonale)

Processore: Intel Core i7 quad-core a 2,6GHz, Turbo Boost fino a 3,5GHz

Autonomia: -

RAM: 16GB

Memoria: Unità SSD PCIe da 256GB

Peso: -

Colorazione: Argento e Grigio siderale

 

2ª versione

Touch Bar e Touch ID

Display: retroilluminato LED da 13,3" (diagonale)

Processore: Intel Core i7 quad-core a 2,7GHz, Turbo Boost fino a 3,6GHz

Autonomia: -

RAM: 16GB

Memoria: Unità SSD PCIe da 256GB

Peso: -

Colorazione: Argento e Grigio siderale

 

Recensione:

 

-

 

 

 

 


Area Tech

Per info/chiarimenti: stemaa@gamesforum.it

Share this post


Link to post

SnOYnCC.png

- MacBook -

 

StoriaApple2.png?dl=0

Apple Inc. è un'azienda statunitense che produce sistemi operativi, computer e dispositivi multimediali con sede a Cupertino, in California. È attualmente una delle aziende più note, discusse e produttive del mondo. La società fu fondata da Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne nel 1976, a Cupertino, nella Silicon Valley, in California.

Attualmente il nome “Apple” è associato all'iPhone, smartphone basato sul sistema operativo iOS, ai computer e portatili dell’azienda con sistema operativo MacOS, al lettore di musica digitale iPod, al tablet iPad, al recente Apple Watch, al media center Apple TV e ai vari accessori. Nel corso del tempo Apple ha introdotto presso il grande pubblico numerose innovazioni nel campo dell'alta tecnologia e del design applicate ai prodotti informatici. Il personaggio più importante in tutta la storia di questa azienda fu Steve Jobs: l'idea di Jobs (che portò Apple ad essere quella che tutti conosciamo) fu di lavorare al connubio macchina-software, puntando a realizzare sia i dispositivi sia i software che li facevano funzionare. Tale strategia si rivelò vincente: la Apple riuscì a sostituirsi ai produttori nella distribuzione dei loro contenuti. I risultati furono l'iPod, lettore di musica digitale, l'iPhone, sintesi di un telefono cellulare, un computer palmare e l'iPad, un tablet computer di nuova generazione.

 

MacBook.png?dl=0

La prima versione del MacBook, basata su processori Intel Core Duo, fu immessa sul mercato il 16 maggio 2006.

Sei mesi dopo la società di Cupertino decise di aggiornare per la prima volta i MacBook, dotandoli di processori Intel Core 2 Duo e di una nuova versione della scheda AirPort Extreme con supporto alle reti wireless-N.

Il 15 maggio 2007 Apple effettuò un altro aggiornamento, dotandola di processori Intel Core Duo decisamente più veloci, maggiore memoria RAM e dischi rigidi più capienti.

Il 1º novembre 2007 fu presentata una nuova versione con una maggior possibilità di espansione, e con Leopard (firmware del sistema operativo) già installato di default.

Il 26 febbraio 2008 fu presentata una nuova generazione dei MacBook, l'ultima a prevedere il modello di colore nero.

Il 14 ottobre 2008 fu presentato il nuovo MacBook realizzato con la stessa struttura in alluminio e guscio Unibody del nuovo MacBook Pro. In seguito viene rinominato MacBook Pro 13" (apportando piccole modifiche hardware).

Il modello presentato il 21 gennaio 2009 invece adottava di nuovo la struttura in policarbonato e introduceva il Front Side Bus a 1066 MHz e la scheda grafica NVIDIA GeForce 9400M, dotata di 256 MB di memoria RAM DDR2 condivisa.

La versione introdotta ad ottobre 2009 fu caratterizzata da una nuova scocca Unibody in policarbonato bianco, processore Core 2 Duo a 2.26 GHz (con bus a 1066 MHz), disco rigido da 250GB, masterizzatore DVD+R DL/DVD±RW/CD-RW Double Layer 8x, detto Superdrive e dal trackpad multi-touch in vetro già visto sul Macbook Pro. Come il modello che sostituisce ha 2 GB di memoria, espandibile fino a 4 GB (in questo caso però DDR3 a 1066 MHz) e scheda grafica NVIDIA GeForce 9400M, dotata di 256 MB di memoria RAM DDR3 condivisa. Venne venduto con Mac OS X 10.6 Snow Leopard preinstallato, l'ultima versione del sistema operativo di casa Apple (da notare che rispetto al modello precedente sono state eliminate la porta FireWire 400 e il ricevitore IR).

La versione 2010 fu presentata il 18 maggio sull'Apple Store. Le modifiche apportate riguardano la scheda video (una NVidia GeForce 320M con 256 MB di memoria condivisa), il processore (un Intel Core 2 Duo da 2.4 GHz) e la batteria che può durare fino a 10 ore in produttività wireless.

Due mesi dopo, nel luglio 2011, venne rilasciato il nuovo Mac OS X 10.7 e venne rimosso dalla vendita il MacBook bianco.

Il 9 marzo 2015 venne presentata la nuova famiglia di portatili MacBook ultrapiatti con processore Intel Core M dual core da 1,1 e 1,2 GHz (con turbo boost fino a 2,4 e 2,6 GHz) e Display Retina.

Un anno dopo avviene la presentazione dei MacBook, che consiste in un aggiornamento della versione precedente: di nuovo c’è il Force Touch Trackpad, apprezzato e adorato su MBP 13, Air e MacBook, c’è un modulo SSD PCIe che segna nuovi record di velocità (il più veloce del settore, sfiora i 2000 MB/s in scrittura) e soprattutto c’è la possibilità di scegliere una GPU dedicata AMD, non più Nvidia. Alla Iris Pro 5200 (Haswell) del modello base, la configurazione top di gamma abbina una Radeon R9 M370X con 2 GB di GDDR5, un chip personalizzato per Apple che troviamo solo ed esclusivamente su questa macchina. Infine si migliora l’autonomia dichiarata: 9 ore di navigazione web, 1 in più a parità di batteria quindi di peso e di ingombro.

Durante la mattina del 27 Ottobre 2016 sono stati presentati i nuovi MacBook Pro: questa nuova versione è stata alleggerita, è più sottile e con qualche novità hardware rispetto la precedente generazione. Disponibile con schermo da 15 e 13 pollici. Cambiamenti anche a livello di trackpad, che ora offre una superficie di lavoro doppia rispetto ai modelli precedenti, e soprattutto la grande novità, una TouchBar Retina con supporto multitouch fino a 10 tocchi, che prende il posto della classica riga di tasti funzione.

AW3.png?dl=0

MacBook 2016

 

 

MacBook

 

 

Display: Retina retroilluminato LED da 12" (diagonale)

Processore: Intel Core m3 dual-core a 1,1GHz, Intel Core m5 dual‑core a 1,2GHz o Intel Core m7 dual‑core a 1,3GHz Turbo Boost fino a 3,1GHz

Autonomia: fino a 10 ore

Memoria: Unità flash fino a 512GB2

Peso: 0,92 kg

Colorazione: oro rosa, grigio siderale, oro e argento

 

 

Recensione:

 

 

MacBook Air 11"

 

 

 

Display: retroilluminato LED da 11,6" (diagonale)

Processore: Intel Core i5 dual-core a 1,6GHz o Intel Core i7 dual-core a 2,2GHz Turbo Boost fino a 3,2GHz

Autonomia: fino a 9 ore

Memoria: Unità flash fino a 512GB2

Peso: 1,08 kg

 

Recensione:

 

 

MacBook Air 13"

 

 

 

Display: retroilluminato LED da 13,3" (diagonale)

Processore: Intel Core i5 dual-core a 1,6GHz o Intel Core i7 dual-core a 2,2GHz Turbo Boost fino a 3,2GHz

Autonomia: fino a 12 ore

Memoria: Unità flash fino a 512GB2

Peso: 1,35 kg

 

 

MacBook Pro 13"

 

 

1ª versione

Display: retroilluminato LED da 13,3" (diagonale)

Processore: Intel Core Intel Core i5 dual-core a 2,0GHz, Turbo Boost fino a 3,1GHz

Autonomia: -

RAM: 8GB

Memoria: Unità SSD PCIe da 256GB

Peso: -

Colorazione: Argento e Grigio siderale

 

2ª versione

Touch Bar e Touch ID

Display: retroilluminato LED da 13,3" (diagonale)

Processore: Intel Core i5 dual-core a 2,9GHz, Turbo Boost fino a 3,3GHz

Autonomia: -

RAM: 8GB

Memoria: Unità SSD PCIe da 256/512GB

Peso: -

Colorazione: Argento e Grigio siderale

 

Recensione:

 

 

 

 

MacBook Pro 15"

 

 

1ª versione

Touch Bar e Touch ID

Display: retroilluminato LED da 13,3" (diagonale)

Processore: Intel Core i7 quad-core a 2,6GHz, Turbo Boost fino a 3,5GHz

Autonomia: -

RAM: 16GB

Memoria: Unità SSD PCIe da 256GB

Peso: -

Colorazione: Argento e Grigio siderale

 

2ª versione

Touch Bar e Touch ID

Display: retroilluminato LED da 13,3" (diagonale)

Processore: Intel Core i7 quad-core a 2,7GHz, Turbo Boost fino a 3,6GHz

Autonomia: -

RAM: 16GB

Memoria: Unità SSD PCIe da 256GB

Peso: -

Colorazione: Argento e Grigio siderale

 

Recensione:

-

 

 

 

Edited by ipsedixit

Area Tech

Per info/chiarimenti: stemaa@gamesforum.it

Share this post


Link to post
ehi ragazzi, dite che sia meglio usare il mio macbook con o senza batteria?

 

Io il mio Pro l'ho sempre usato con Batteria :asd:


"Operazioni speciali FOX-HOUND... Revolver Ocelot."

Share this post


Link to post

Io sono innamorata dell MacBook Air, in casa sono già abituata ad utilizzare (molto genericamente) sistemi Apple perchè mio padre ha sempre e solo avuto quelli. Prenderlo da 10" credo sia da folli, così come da 11". Mi piacerebbe quello da 13", ma hanno dei costi niente male... Soprattutto perchè il mio Sony Vaio si era rotto qualche mese fa, e per ora mi sono sistemata con un Asus che fa tutto quello che deve...

 

Però c'è da dire che ogni volta che lo vedo... è proprio una bella tentazione sto Air...

Share this post


Link to post
Guest niste
Io sono innamorata dell MacBook Air, in casa sono già abituata ad utilizzare (molto genericamente) sistemi Apple perchè mio padre ha sempre e solo avuto quelli. Prenderlo da 10" credo sia da folli, così come da 11". Mi piacerebbe quello da 13", ma hanno dei costi niente male... Soprattutto perchè il mio Sony Vaio si era rotto qualche mese fa, e per ora mi sono sistemata con un Asus che fa tutto quello che deve...

 

Però c'è da dire che ogni volta che lo vedo... è proprio una bella tentazione sto Air...

 

L'Air piacerebbe molto anche a me, visto che devo cambiare il mio portatile..purtroppo il prezzo è bello alto, e non so ancora se per l'uso che ne dovrei fare io (soprattutto per navigare e per l' università, anche se ho già un iPad 2) mi potrebbe andare bene anche un computer senza lettore ottico.. Comunque, nel momento in cui penserò seriamente di prendere il nuovo portatile, lo terrò sicuramente in considerazione

Share this post


Link to post
Guest Bakline

Devo dire che l'air è proprio bello :sisi:

Share this post


Link to post

problema con macbook late 2008

un mese fa circa ho sostituito i miei 4 gb di ram e montato 8gb

ho letto su internet che la cosa è possibile visto che la apple ha abilitato tramite aggiornamento software, un aggiornamento al firmware

oggi dopo un uso di un'oretta circa, il mac si è bloccato mostrando sullo schermo righe di colori e beep continui

ho smontato uno dei banchi da 4gb e con 4 funziona il mac senza problemi

per non perdere memoria ho aggiunto uno dei miei vecchi 2gb per un totale di 6gb

c'è qualche soluzione che riesca a far rifunzionare tutti gli 8gb?

il tipo di memoria è giusto e non so come mai non funzioni

grazie

Share this post


Link to post

la cosa più probabile è che sia la ram a non funzionare, non c'è motivo per cui il mac non dovrebbe supportarla :sisi:

che moduli sono?


~ ~ ~

Share this post


Link to post
la cosa più probabile è che sia la ram a non funzionare, non c'è motivo per cui il mac non dovrebbe supportarla :sisi:

che moduli sono?

 

DDR3 1067 MHz

Share this post


Link to post
'nfatti, dovrebbero essere compatibili :sisi:

io le riporterei indietro per farle cambiare

 

il problema è che le ho prese da ebay :asd:

però è lo stesso compratore dei 4gb

 

forse dovrei fare con gli 8gb un test con la pram? oppure l'hardware test?

Share this post


Link to post

perchè rischiare con ebay quando esiste il sito della crucial? :asd: comunque se ti ha venduto una roba per funzionante ma che non lo è non c'è ebay che tenga, ti ridà i soldi o te la cambia :sisi:

prova a resettare la pram, che mal che vada non succede nulla, se vuoi fai l'hardware test ma piò che dirti che qualcosa non va non fa :sisi:


~ ~ ~

Share this post


Link to post
perchè rischiare con ebay quando esiste il sito della crucial? :asd: comunque se ti ha venduto una roba per funzionante ma che non lo è non c'è ebay che tenga, ti ridà i soldi o te la cambia :sisi:

prova a resettare la pram, che mal che vada non succede nulla, se vuoi fai l'hardware test ma piò che dirti che qualcosa non va non fa :sisi:

 

per resettare la pram come posso fare?

Share this post


Link to post

segnalo a tutti i felici detentori di portatili Apple BetterTouchTool: http://www.boastr.de/ http://blog.boastr.net/

 

permette di configurare nuove gesture per coprire praticamente ogni shorcut o funzione possibile e immaginabile...

smanacciandoci un po' si arriva a dover usare la tastiera solo per scrivere, è comodisssssssssssssssimo :predicatore:


~ ~ ~

Share this post


Link to post

alla fine il "tedesco" di ebay, mi ha spedito un pezzo da 4gb di ram totalmente nuovo ... a gratis!

Share this post


Link to post

Ma con Garage Band si può creare musica dance/electro house e minimal? Cioè qualunque tipo di musica elettronica?

Share this post


Link to post
Guest SuperGalimba

ho un problema che si è presentato oggi per la prima volta:

avete presente la barra del tempo (quella in basso al video) di youtube? di solito è sempre "nascosta", e quando ci passi sopra col puntatore si apre: ecco, non succede più, ma devo cliccare sul video, stoppandolo, per farla comparire. ho provato anche un paio di giochi in fash in cui serve trascinare oggetti e non lo fa, insomma è come se non rilevasse la presenza del puntatore. questo però non succede, per esempio, passando sopra un link, ma viene la normale manina.

com'è possibile?!

Share this post


Link to post
ho un problema che si è presentato oggi per la prima volta:

avete presente la barra del tempo (quella in basso al video) di youtube? di solito è sempre "nascosta", e quando ci passi sopra col puntatore si apre: ecco, non succede più, ma devo cliccare sul video, stoppandolo, per farla comparire. ho provato anche un paio di giochi in fash in cui serve trascinare oggetti e non lo fa, insomma è come se non rilevasse la presenza del puntatore. questo però non succede, per esempio, passando sopra un link, ma viene la normale manina.

com'è possibile?!

 

Usi safari, firefox o quale altro browser? prova ad istallarne un altro e vedi se il problema si presenta su entrambi. :sisi: facci sapere :cat:


"La nostra meta non è di trasformarci l'un l'altro,

ma di conoscerci l'un l'altro e d'imparar a vedere e a rispettare nell'altro

ciò che egli è: il nostro opposto e il nostro completamento."

 

~ Hermann Hesse - Narciso e Boccadoro ~

Share this post


Link to post
Guest SuperGalimba
Usi safari, firefox o quale altro browser? prova ad istallarne un altro e vedi se il problema si presenta su entrambi. :sisi: facci sapere :cat:

 

buona intuizione watson! :asd:

io di solito uso firefox, ed è lì che ho riscontrato il problema, così ho provato su safari e lì funziona perfettamente...

sarà colpa di qualche add-on di firefox? del flash?

Share this post


Link to post
buona intuizione watson! :asd:

io di solito uso firefox, ed è lì che ho riscontrato il problema, così ho provato su safari e lì funziona perfettamente...

sarà colpa di qualche add-on di firefox? del flash?

 

Rimuovi firefox con appzapper(disponibile in trial) o un altro programma equivalente e poi istalla di nuovo FF. Dicci come va...:sisi:

P.s. Se hai cleanmymac usalo per fare una pulizia che non fa mai male :sisi:


"La nostra meta non è di trasformarci l'un l'altro,

ma di conoscerci l'un l'altro e d'imparar a vedere e a rispettare nell'altro

ciò che egli è: il nostro opposto e il nostro completamento."

 

~ Hermann Hesse - Narciso e Boccadoro ~

Share this post


Link to post
Guest SuperGalimba
Rimuovi firefox con appzapper(disponibile in trial) o un altro programma equivalente e poi istalla di nuovo FF. Dicci come va...:sisi:

P.s. Se hai cleanmymac usalo per fare una pulizia che non fa mai male :sisi:

 

ok, ora provo e ti faccio sapere! :)

 

EDIT: grazie mille, funziona!

però su firefox 7.0.1 non hanno ancora fatto il tema GrApple Crisp! :tragic:

Share this post


Link to post
Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...